Risultato della ricerca:

Apecchio: ecologisti salvano un bosco, tracollo in borsa, bioregionalismo in Italia, vita di Aldo Capitini, la vita ai tempi del coronavirus, ricerca del Sé…

Il Giornaletto di Saul dell’11 marzo 2020 – Apecchio: ecologisti salvano un bosco, tracollo in borsa, bioregionalismo in Italia, vita di Aldo Capitini, la vita ai tempi del coronavirus, ricerca del Sé…

Care, cari, Apecchio. Splendida iniziativa quella posta in essere da un gruppo di amici bioregionalisti: hanno costituito una società, han messo mani al portafoglio e hanno acquistato 33 ettari di bosco ad Apecchio, sull’Appennino Marchigiano per destinarli alla conservazione perpetua mediante un vincolo di destinazione. Niente tagli, niente devastazioni, niente dissesto idrogeologico, niente frane… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/03/marche-verdi-grazie-alliniziativa.html

Commento di G.L.P.: “…con il disboscamento nella parte alta, si innesca il processo di dilavamento della fessura fra strato roccioso e massa terrosa, che porta allo scivolamento. Il caso emblematico è la Frana fangosa di Sarno. Sarebbe caduta comunque, ma anni o decenni dopo. Lo capite se guardate la pendenza elevatissima. Cosa che è comunque uno standard nell’Italia che è lo stato + in pendenza del mondo %…” – Continua in calce al link soprastante

La vita ai tempi del coronavirus – Scrive Caterina Regazzi: “….confido che la consapevolezza della situazione porti a considerare e di seguito attuare,  da parte dei nostri politici, i dovuti provvedimenti di aggiustamento nella sanità e che il maggior tempo a nostra disposizione ci porti a riflettere e a guardare con più attenzione alla nostra vita di tutti i giorni, alla cura del nostro corpo fisico (alimentazione, attività fisica), della nostra mente, del nostro spirito, nelle relazioni con la natura e gli altri esseri viventi…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/03/e-giunse-il-tempo-del-coronavirus.html

Siria. Situazione molto complessa – Scrive P.P. a commento-integrazione dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2020/03/siria-idlib-la-complessa-situazione-sul.html?showComment=1583830601085#c999275989175807477 -: “Erdogan è andato a Canossa, non Putin. Perché Putin gliel’ha concessa? Intanto non ha concesso nulla sul terreno ma ha costretto Erdogan a non mettere in discussione le riconquista siriane, poi lo ha costretto a rigiurare sul rispetto dell’integrità territoriale siriana, infine gli ha concesso una tregua che lo mette ancora più in difficoltà coi tagliagole. Al Qaida infatti non l’ha accettata e continua a provocare e di conseguenza l’esercito siriano ha liberato altre 3 cittadine mentre Erdogan non ha potuto aprire il becco. Si poteva far altro? Rapporti di forza? Se si arrivasse a un confronto diretto a tutto tondo con l’impero in MO, i rapporti di forza sarebbero nettamente a sfavore della Russia…” – Continua in calce al link segnalato

Pandemia e tracollo in borsa. All’erta sto… – Scrive Giorgio Stern: “Non è che il “coronavirus” deve celare un tracollo dell’economia capitalista? Io non ho mai visto, né sentito, di tracolli in borsa che sfiorano il 12% in una seduta? Mai!” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/03/coronavirus-come-operazione-finanziaria.html

Commento di Gilberto Di Benedetto: “…questa falsa pandemia nasconde un attacco senza precedenti all’economia Italiana (si stanno comprando il paese con poco)…”

Vita di Aldo Capitini. Il Gandhi italiano – Scrive FLM: “Aldo Capitini denuncia e condanna ogni forma di violenza, da quella brutalmente fisica a quella psicologica, da quella sugli uomini a quella sugli animali giustificata dall’antropocentrismo cattolico, all’inganno della disinformazione che rende tutti inconsapevoli e nello stesso tempo responsabili, convinto che ogni innovazione debba sempre ri-partire dal basso. Vi è nel pensiero di Capitini la netta opposizione a giustificare il mondo quale è…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/03/10/la-vita-di-aldo-capitini-il-gandhi-italiano-ispiratore-del-movimento-vegetariano-e-nonviolento/

Pieve Santo Stefano. “Io resto a casa” – Scrive Archivio dei Diari: “Si comunica che a seguito del DPCM dell’8.03.2020 è stata disposta la chiusura dell’Archivio diaristico nazionale e del Piccolo museo del diario. L’Archivio e il museo rimarranno chiusi fino al 3 aprile 2020, salvo nuove disposizioni governative. Info: 0575/797731″

Bioregionalismo in Italia – Intervista con Paolo D’Arpini di Nicola Nardella – “COSA INTENDIAMO QUANDO PARLIAMO DI BIOREGIONALISMO? “Questo termine non denota una appartenenza etnica bensì la capacità di rapportarsi con il luogo in cui si risiede considerandolo come la propria casa, come una espansione di sé. La definizione diviene appropriata nel momento in cui si vive in sintonia con il territorio e con gli elementi vitali che lo compongono. Infatti chiunque può essere bioregionalista indipendentemente dalla provenienza di origine se segue la pratica dell’ecologia profonda, del vivere in sintonia con l’ambiente e con la comunità dei viventi…” – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/03/10/bioregionalismo-in-italia-intervista-con-paolo-darpini-di-nicola-nardella/

Paese che vai, uova che vuoi – Scrive James Hansen: “Una delle piccole sorprese che i visitatori europei trovano arrivando negli Stati Uniti è che le uova sono bianche. Infatti l’uovo bianco, e il radicato convincimento che le uova dovrebbero essere bianche, domina nel Nuovo Mondo. Il 93% della produzione Usa è di uova dal guscio bianco. L’Europa invece le sue uova le vuole di un elegante marroncino chiaro…”

Ricerca del Sé – Alcune domande ed alcune risposte – Scrive Srita Lakshmi: “Una delle domande poste a Bhagavan Sri Ramana. Domanda: Quando medito, il sonno mi sommerge. Non posso evitarlo. Che fare? – Bhagavan: Se io dico: “Mi sono svegliato”, s’intende che “io ho dormito”. Quando sopraggiunge lo stato di veglia, noi dobbiamo essere nella condizione nella quale eravamo quando dormivamo. Quando arriva il sonno, dobbiamo svegliarci. E’ lo stato del sonno vigile…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/12/alcune-domande-sulla-ricerca-del-se.html

Ciao, Paolo/Saul
………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tu sei… come il sole come la luna
tu sei… un mondo di effluvi impalpabile
tu sei… un profumo della memoria
tu sei… la luce chiara del mattino
tu sei… odore lontano portato dal vento
tu sei… la striscia chiara all’orizzonte
tu sei…”
(Ferdinando Renzetti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Estetica e spiritualità laica, contagio e controllo sociale, Marche: il governatore premuroso ed il vescovo pauroso, Bergoglio e Di Maio uniti contro la Siria, c’è Treja e Treia…

Il Giornaletto di Saul del 1 marzo 2020 – Estetica e spiritualità laica, contagio e controllo sociale, Marche: il governatore premuroso ed il vescovo pauroso, Bergoglio e Di Maio uniti contro la Siria, c’è Treja e Treia…

Care, cari, quelli che seguono sono gli “abstract” degli interventi tenuti durante la Tavola Rotonda su “Estetica, ecologia, etica e spiritualità laica”, svoltasi presso l’Abbazia di Farfa (Rieti), li sottopongo al lettore come “assaggio” degli argomenti che sono stati trattati. Il giorno in cui si svolse la riunione, il 21 marzo, è altamente significativo, essendo il momento dell’equinozio primaverile in cui le energie si uniscono e confluiscono nella miracolosa rinascita della vita. Coincide anche con l’anniversario della festa di San Benedetto, fondatore dell’abbazia di Farfa… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/estetica-ecologia-etica-e-spiritualita.html

Borraccia alla moda – Scrive M.C.: “Da quando è stata promossa sul mercato green da Greta è diventata un oggetto “cult”. Io da sempre uso la borraccia ma adesso  che è una moda anche di Vip me ne vergogno e la uso… in modo furtivo (in passato la mostravo per sensibilizzare con l’esempio. Ma nessuno notava). In sé è un oggetto normale, ma appunto non mi va di esibire quella che è diventata una moda copiona.”

Contagio e controllo sociale – Scrive Linda Guerra: “…in questi giorni la chiusura è imposta a scuole, teatri, cinema, musei e centri culturali vari, ma non ai centri commerciali e ai supermercati in cui si assembrano anche molte più persone, ma in cui si fa girare l’economia. Chi ha paura è funzionale al sistema, perché per esorcizzarla va in giro a spendere soldi inutilmente. Chi è al potere sa bene che quando le persone vivono nella paura sono più docili e ubbidienti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/02/29/contagio-controllo-sociale-e-pazzia-collettiva-corrispondenze/

Commento di Michele Rallo: “….va detto che l’approccio italiano al pericolo del contagio è stato, quanto meno, inadeguato; per certi versi, anzi, addirittura ridicolo. A salvarsi, solamente la buona volontà del ministro della Salute, Roberto Speranza (LEU), che ha cercato di districarsi come meglio ha potuto. Per il resto, solamente provvedimenti da baraccone…”

Commento di NPCI: “Stando alle autorità e al sistema di intossicazione dell’opinione pubblica, l’emergenza della popolazione italiana sarebbe il Coronavirus, un’epidemia poco più grave (diciamo dello stesso ordine di gravità) di una ricorrente influenza invernale quanto agli effetti sanitari sugli esseri umani, con la sola aggravante che i laboratori e l’industria farmaceutica non hanno ancora messo a punto né un vaccino per prevenirne radicalmente i sintomi né messo universalmente a disposizione della popolazione un sistema di prevenzione di qualche efficacia…”

Regione Marche. Il governatore premuroso ed il vescovo pauroso – Scrive Sara Di Giuseppe: “Il comico sono i bus che imbarcano fedeli per inseguir messe nelle chiese aperte del limitrofo Abruzzo, dove la Conferenza Episcopale non ha avuto ordinanze regionali cui scapicollarsi ad obbedire, come nelle Marche. Allo stesso modo, come nei disaster movies, il nostrano presidente regionale Ceriscioli sforna ordinanze al ritmo di brioches della panetteria sotto casa. A lui si ascriverebbe di diritto l’oscar del comico/grottesco, se non fosse per le motivazioni e le ricadute delle ordinanze da lui emanate…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2020/02/regione-marche-il-governatore-premuroso.html

Roma. Libraria – Scrive Italia Laica: “Roma, 25 marzo 2020, ore 17.00 presso Casa delle Donne, Via della Lungara 19.  Presentazione del libro “IO, TU, NOI. VIVERE CON SE STESSI, L’ALTRO, GLI ALTRI”. Un cammino alla scoperta dell’arte della convivenza. Con gli altri, ma soprattutto con se stessi. – Info: info@italialaica.it”

Bergoglio e Di Maio. Uniti contro la Siria – Scrive Fulvio Grimaldi: “Un grottesco concentrato d’odio per la Siria, in procinto di ricuperare, a costo di oceani di sangue versato dai suoi eroici figli e dalle sue figlie in armi, o sotto le bombe, una parte della sua terra amputata dalle più orrende orde di subumani che impero abbia mai saputo mettere in campo. Gli sguatteri dei padroni e i pifferai della menzogna si sono precipitati ai ripari di quella che prometteva di essere la liberazione di uno degli ultimi pezzi di terra strappato alla Siria dalla cospirazione militare e terroristica Usa-Nato-Turchia-Golfo, la vera Coalizione del Male che imperversa oggi sul Globo…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/02/siria-bergoglio-e-di-maio-da-bravi.html

Montesilvano. Cultura – Scrive Michele Meomartino: “1 Marzo 2020, alle ore 18.00, presso Olis: Via Toscanini, 14 – Montesilvano (PE). Inaugurazione della Mostra personale di Pittura di Antonietta Ponte e presentazione del libro “Contemplazione” di Andrea Pietrangeli. Aperitivo finale. Ingresso gratuito – Info: 393.2362091″

C’è Treja e Treia. Miti e toponomastica – Appresi notizie certe sulla civiltà di Fescennium, nella valle del Treja, attraverso Gilda Bocconi, una archeologa che operò nei siti predetti. Pertanto verso l’inizio di questo millennio rimasi meravigliato nello scoprire che esisteva, anche nelle Marche, un altro toponimo dedicato alla Dea Trea, un borgo medioevale che porta il suo nome, Treia appunto, per primo me ne parlò un suo cittadino, trasferitosi a Calcata, il prof. Giancarlo Croce. Una decina d’anni dopo conobbi un’altra persona originaria di questo borgo, ed è la mia attuale compagna Caterina Regazzi, la quale nel 2010 dalla valle del Treja mi condusse a Treia, per dimostrami la sua esistenza ed io qui rimasi, affascinato dal luogo…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/02/ce-treja-e-treia-miti-sullorigine-del.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un samurai tenta di fare della propria esistenza un’opera d’arte. Ecco perché l’inizio e la fine sono momenti cruciali, come in un racconto” (Yamamoto Tsunetomo)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Qualità dell’aria a rischio, pandemia: la Cina insegna?, Italia: il morbo infuria, urge salvare il salvabile, urge l’uscita dell’Italia dalla NATO, “Compagni di Viaggio” di Paolo D’Arpini in libreria…

Il Giornaletto di Saul del 26 febbraio 2020 – Qualità dell’aria a rischio, pandemia: la Cina insegna?, Italia: il morbo infuria, urge salvare il salvabile, urge l’uscita dell’Italia dalla NATO, “Compagni di Viaggio” di Paolo D’Arpini in libreria…

Care, cari, …l’indice europeo di qualità dell’aria, il servizio online dell’Agenzia europea per l’ambiente e della Commissione europea, fornisce informazioni sulla qualità dell’aria in tempo reale, in base alle misurazioni di oltre 2.000 stazioni ufficiali di monitoraggio in tutta Europa. Le informazioni relative a PM10, PM2,5, ozono, biossido di azoto e biossido di zolfo sono visualizzate attraverso una mappa interattiva che mostra la situazione della qualità dell’aria a livello di stazione… (Arpat) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/italia-e-mondo-come-e-laria-che.html

Le forze della pace e le forze della guerra – Commento di Ferdinando Renzetti all’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/le-forze-della-pace-e-le-forze-della.html?showComment=1581585024521#c7841212200948628031 -: “Vento forte, lungoviaggio, fiori senza nome. Per noi che amiamo il caldo, la primavera si avvicina nella citta silente. Il rombo di un aereo rompe l’atmosfera di pace e armonia, un gabbiano occhialuto e un piccione viaggiatore, ora la sirena d’un allarme in lontananza, sto parlando con un barbone davanti alla chiesa, vuole la chitarra e la suona un po’, sono al mare sul tappetino azzurro a suonare, questa splendida giornata…”

Pandemia. La Cina insegna? – Scrive Vincenzo Zamboni: “….In Italia abbiamo avuto, nello stesso periodo, circa 220/240 decessi settimanali per influenza ordinaria. L’esperienza cinese mostra dunque numericamente che il coronavirus è una malattia meno pericolosa, di circa il 15-20%, della comune influenza stagionale che qui si verifica ogni anno. O ci hanno fornito dati falsi, o ci è stato nascosto qualcos’altro…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/02/25/la-cina-insegna-come-affrontare-le-emergenze-sanitarie/

Commento di Adriano Colafrancesco: “… non so se conosci il video che in calce ti segnalo. Personalmente me lo sono rivisto più volte con attenzione, per riflettere su quello che sta accadendo, in cerca di spiegazioni plausibili, che sono ovviamente al di là di quello che ci viene proposto dal pensiero unico. Le mie sono provocazioni finalizzate a far venire allo scoperto chi si trincera dietro cappe di omertà e ovvietà che nascondono la verità dei fatti…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Italia 2020. Il morbo infuria, il pan ci manca, sul ponte sventola bandiera bianca… – Scrive James Hansen: “Crescerà l’isterismo nei prossimi giorni, specialmente perché la risposta istituzionale del Governo italiano – indeciso a tutto – è stata prima di raccomandare l’introduzione della quarantena “fai da te” (…) e poi di incrociarsi le dita. La politica si è, in altre parole, posizionata per prendere tutto il biasimo possibile per qualunque cosa possa succedere – senza incidere minimamente sull’andamento del contagio…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/02/italia-2020-il-morbo-infuria-il-pan-ci.html

Nota: “…sono inondato di email da parenti e amici lontani che, leggendo sui media internazionali dell’arrivo massiccio del coronavirus in Italia, vogliono sapere se sono ancora tra i vivi…”

Salvare il salvabile – Parecchi anni fa aiutai l’amico Peter Boom a rendere in italiano “2020. Il nuovo Messia” un libricino di fanta-ecologia in cui si immagina la fine del mondo in seguito ad una serie di catastrofi ecologiche causate dall’uomo. A quel tempo, primi anni ’90 del secolo scorso, già facevo parte del nascente filone bioregionale e della “deep ecology” (come allora si diceva), e trovai interessanti le tesi di Peter, che immaginava un goffo tentativo da parte dei potenti di salvarsi dalla distruzione planetaria per mezzo di “una nuova arca” (che accogliesse loro stessi e le loro donne) e finì miseramente in un boato atomico autodistruttivo. Insomma l’interrogativo era ed è se gli umani saranno in grado di ereditare la terra… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/02/24/salvare-il-salvabile-scopo-del-bioregionalismo-e-dellecologia-profonda/

Roma. Corso di giardinaggio all’Hortus Urbis. Scrive Zappata Romana: “Saperi teorici e pratici per realizzare un orto o un giardino e diffondere le tecniche di coltivazione orticole e ornamentali. Il corso inizia il 29 febbraio e termina il 6 giugno (in diverse sessioni mensili). Nella sede di Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma – Info: hortus.zappataromana@gmail.com”

Campagna per l’uscita dell’Italia dalla NATO – Particolarmente grave è il fatto che, in alcune basi della NATO in Italia, vi sono bombe nucleari statunitensi e che anche piloti italiani vengono addestrati al loro uso. L’Italia viola in tal modo il Trattato di non-proliferazione nucleare, che ha sottoscritto e ratificato. L’Italia, uscendo dalla Nato e diventando neutrale, riacquisterebbe una parte sostanziale della propria sovranità: sarebbe così in grado di svolgere la funzione di ponte di pace sia verso Sud che verso Est…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/12/attuare-larticolo-11-della-costituzione.html

Venezuela. Sotto attacco? – Scrive Marx21: “Il presidente del Venezuela, Maduro, ha fondati sospetti che il Brasile stia preparando un attacco militare contro il suo paese…”

“Compagni di Viaggio” di Paolo D’Arpini – Scrive Caterina Regazzi: “Ognuno di coloro che leggeranno questo testo, potrà trovarvi fatti, idee, immagini che gli “risuonano” o magari cose che lo infastidiranno, ma di certo questo libro non può lasciare indifferenti. Il percorso spirituale di Paolo è la sua vita e la sua vita è il suo percorso spirituale. Un libro sulla spiritualità laica? Sugli incontri della sua vita che hanno illuminato il suo percorso? Presto fatto: c’è un grande baule immaginario dove negli anni sono stati fortunatamente (per noi) e fortunosamente (per lui) raccolte le impressioni, le esperienze, che si possono leggere e godere anche come “semplici” avventure, che appaiono vive e vivide come fossero state vissute appena ieri e raccontate in maniera così vitale e a volte anche auto-ironica che ci pare di vederle scorrere davanti ai nostri occhi ed io leggo e rileggo queste storie con rinnovato piacere e godimento (la lebbrosa, l’abbracciona, la storia con Leslie, ecc.)…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/02/compagni-di-viaggio-di-paolo-darpini.html

Commento di Paola Turrini: “Bellissimo libro di vita vissuta nella libera scelta di ricerca di verità e della propria dimensione di essere. La spiritualità accade, anche se non la cerchi, quando sei pronto. Arriva come un fulmine a sconquassarti la mente e le certezze, ma quali certezze poi?! Sempre sul filo dell’ironia è un libro che si legge tutto d’un fiato, è un libro vero, ricco di esperienze, di tempi e grandi personaggi ormai conosciuti solo per sentito dire. Consiglio a tutti di leggerlo. Grazie Paolo. Grazie Caterina!”

Treia. L’amaranto c’è… – Sì, l’abbiamo piantata anche noi in giardino, la qualità alimentare di amaranto del sud America, e le piante sono venute su belle forti e con tanti semi. L’amaranto combatte e vince. Anche le campagne di Treia sono piene di amaranto selvatico e spesso durante le passeggiate ne raccogliamo le foglie… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/02/25/anche-a-treia-abbiamo-piantato-lamaranto-la-pianta-sacra-che-combatte-e-vince-gli-ogm/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il sogno è visto all’interno, ma sembra esterno. Così il mondo da sveglio è visto all’interno, ma sembra esterno. È solo il senso di essere vivo che brilla, in quanto intero manifesto…” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia, 25 e 26 aprile 2020 – “Festa dei Precursori” – Presentazione e Programma

category Eventi Paolo D'Arpini 19 febbraio 2020

Come Martin Luther King, anch’io ho fatto un sogno. Ho visto che un piccolo gruppo di amici si era riunito per decidere come salvare il mondo. All’inizio eravamo quattro gatti come suol dirsi poi a mano a mano giungevano altre persone di tutte le razze: nord- europei, mediorientali, cinesi, neri, etc.

Lo scopo non era tanto quello di trovare soluzioni per evitare ciò che appariva inevitabile bensì di riuscire a mantenere un’intelligenza, un seme, per la continuazione della comunità umana.

Infine dovevamo prepararci ad una guerra e il consiglio dell’esperto era: “Per sopravvivere ad una guerra, mantenendo intelligenza e coscienza, occorre non lasciarsi travolgere dalle emozioni cercando bensì di adempiere a quanto necessario per la sopravvivenza mantenendo il senso del “bene comune”. Ero anch’io d’accordo… E non siamo forse oggi in procinto di una guerra globale che mette a rischio la sopravvivenza dell’Umanità?

Cosa possiamo risolvere con le nostre chiacchiere e le nostre piccole azioni per salvare il mondo?

Comunque insisto e quest’anno il programma di massima della Festa dei Precursori è il seguente:

Treia – 25 aprile 2020

Ore 10.30 – Appuntamento nella sede di Auser Treia, in Via Lanzi 20, per una passeggiata conoscitiva del centro storico e delle sue bellezze.
Ore 13.30 – Pic-nic nel giardino del Circolo Vegetariano VV.TT. in Vicolo Sacchette, ognuno porta qualcosa
Ore 16.00 – “Per una spiritualità laica”, tavola rotonda nella sede del Circolo. Introduzione di Alberto Meriggi. Intervista di Simonetta Borgiani con Paolo D’Arpini e presentazione del libro “Compagni di viaggio” (Edizioni OM – Bologna). Interventi di Italo Carrarini, Caterina Regazzi ed altri
Ore 20.00 – Nella sala di meditazione del Circolo canti spirituali con accompagnamento di strumenti indiani. Partecipano il solista Upahar Anand ed il gruppo Luce di Stelle.

Treia – 26 aprile 2020

Ore. 10.30 – Presso TAM, località Moje di Treia, passeggiata erboristica con Aurora Severini
Ore 13.30 – Pic-nic autogestito nel prato
Ore 15.30 – Esposizione delle erbe e dei frutti
Ore 16.30 – Dialogo con Enrico Manicardi, autore di “Liberi dalla civiltà”, sul ritorno alla natura primitiva
Ore 18.30 – Piccola performance musicale contadina a cura di Andrea Biondi e Chiara Teloni
Ore 19.30 – Tisana calda e saluti

Info: circolovegetariano@gmail.com –
auser.treia@gmail.com -Tel 0733/216293
Info su come raggiungere Moje di Treia: 348.7255715

Finalità:
Lo scopo della Festa dei Precursori di quest’anno, che si tiene a Treia dal 25 al 26 aprile 2020, è quello di riportare l’attenzione sul senso della Comunità e sul come vivere nel luogo traendone nutrimento senza danneggiarlo. Tanto per cominciare che questa festa si manifesti con l’avvento della primavera è anche un segnale di rinascita. Soprattutto necessaria in questi momenti di crisi, in cui il sistema industriale tecnologico e consumista dimostra la sua inadeguatezza a conservare una “comunità” umana bioregionale. Occorre aguzzare l’ingegno e trovare la via giusta per la fioritura armonica delle capacità creative dell’uomo. Indovinare il punto di incontro fra la società e l’ambiente. Questa capacità si manifesta dove c’è un sincero e concreto lavoro personale, teso a sviluppare le proprie abilità creative mantenendone anche viva la memoria e la capacità operativa per le generazioni future.

Tutto ciò, nei limiti del possibile (ed a scopo dimostrativo), avviene durante i due giorni della Festa dei Precursori. Attraverso le immagini, i racconti, gli esperimenti concreti, il rinnovo della convivialità e della condivisione familiare, lo stimolo al canto ed alla musica, il ritorno nella natura per conoscerne alcuni suoi segreti…

L’importante è che dentro di noi resti quel lumicino acceso di coscienza, di amore e di impegno per il bene comune. In tempi così bui è l’unica azione positiva che possiamo compere senza demordere. Almeno così vidi in un altro sogno, molto significativo, in cui mi vedevo intento a difendere il mio piccolo lumicino circondato dalle tenebre, restando chiuso in me stesso, poi mi decisi di lanciarmi ed affrontare le tenebre “succeda quel che succeda”. Le tenebre davanti a me erano sempre fitte ma sbirciando dietro di me risplendeva la luce. A noi precursori è data la funzione del rompighiaccio…

Paolo D’Arpini

Per la manifestazione viene richiesto il patrocinio morale del Comune di Treia

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La musica dopo Sanscemo, coronavirus: contagio e contanti, la giravolta turca in Siria, Coronavirus: contagio e contanti, no agli imperialismi, Spilamberto chiede “più ossigeno”, l’io provvisorio e l’Io eterno…

Il Giornaletto di Saul del 9 febbraio 2020 – La musica dopo Sanscemo, coronavirus: contagio e contanti, la giravolta turca in Siria, Coronavirus: contagio e contanti, no agli imperialismi, Spilamberto chiede “più ossigeno”, l’io provvisorio e l’Io eterno…

Care, cari, …molti e molti anni fa lasciavamo navigare le idee nei campi blu della leggerezza e della creatività trascorrendo l’infanzia nei cortili assolati emulando le canzoni sentite dalle opache ombre grigie dei televisori di allora: Sanremo Canzonissima e Cantagiro. Nelle gare canore ci dicevamo l’un l’altro, prendendoci in giro: bravo puoi andare a cantare a sanscemo! Questo per dire che non ho ricevuto una educazione musicale appropriata nel senso che nella periferia urbana non ho mai ascoltato musica tradizionale. Ora ascolto e studio solo registrazioni di brani bioregionali di Marche Abruzzo Molise Salento Gargano Aspromonte e Pollino imparando e studiandone tecniche e stili, .. (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/esiste-ancora-una-musica-bioregionale.html

Pisa. Campi elettromagnetici e ricerca – Scrive Arpat: “Avviata un attività su “Valutazione dei livelli di campo elettromagnetico nell’ambiente presso siti di trasmissione di segnali di telecomunicazione”: https://alboufficiale.unipi.it/wp-content/uploads/2020/02/Bando_3_Borse_Zanchetta.pdf – Al fine di sviluppare tale attività, che prevede lo sviluppo e l’utilizzo di metodologie di misura e di modelli matematici previsionali, il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa ha indetto una selezione pubblica per il conferimento di tre assegni di ricerca…”

Siria. La giravolta turca che porta alla guerra – Scrive Gian Micalessin: “Il Sultano ha disatteso tutti gli accordi sul disarmo dei ribelli alqaidisti e ora minaccia d’intervenire militarmente per bloccare l’offensiva governativa nella provincia di Idlib. Gli Usa ne approfittano per rilanciare l’alleanza con Ankara e ritardare la pacificazione siriana. Ora siamo alla resa dei conti…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/02/siria-la-giravolta-turca-che-porta-alla.html

P.S. – Mosca risponde, indirettamente, ricordando che Al Qaida rimane un obbiettivo legittimo in quanto Idlib fa parte dei territori di una Siria che ha non solo il diritto, ma il dovere di combattere i militanti jihadisti. Grazie alle ambiguità e alle doppiezze di Erdogan Idlib minaccia, insomma, di diventare il nuovo terreno di scontro tra la Nato e la Russia regalando ad Al Qaida l’inatteso ruolo di alleato degli Stati Uniti.

Coronavirus. Contagio e contanti – Scrive Michele Rallo: “In altri tempi, questo Coronavirus sarebbe rimasto un affare interno della Cina, che questa avrebbe affrontato e poi risolto senza mettere in pericolo la salute degli abitanti del mondo. Coronavirus, quindi, fa parte a buon diritto del “paniere” della globalizzazione economica e della mondializzazione che va sotto il nome di…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/02/08/coronavirus-e-globalizzazione-economica-contagio-e-contanti/

Temperatura corporea e socialità – Scrive Spiritual: “Un nuovo studio sostiene che la temperatura corporea incida sul comportamento sociale. Dai nostri primi istanti la nostra percezione di essere fisicamente vicini a qualcuno è collegata a un senso di calore più generalizzato. E qualche ricercatore ha ipotizzato che questa relazione si approfondisca fino all’età adulta, con la temperatura del corpo che influisce sulle nostre percezioni sociali…”

No agli imperialismi diversi ma concordi sulle guerra – Scrive Marco Palombo: “In queste righe ignoro completamente la politica estera di Russia e Cina, perché anche un minimo accenno ai due paesi toglierebbe attenzione a quello che invece voglio segnalare qui, cioè la presenza nei paesi occidentali di due imperialismi diversi, che sono però alleati nell’Alleanza Atlantica, ma che -ad esempio- si scontreranno aspramente nelle elezioni presidenziali USA di novembre 2020… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/02/imperialismi-diversi-ma-concordi-sulla.html

P.S. – Per firmare la petizione in cui si chiede l’uscita dell’Italia dalla NATO:
https://www.change.org/p/la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia-neutrale

Roma. Il nostro secondo cervello – Scrive FLM: “Alle ore 18,00, del 13 febbraio 2020, in piazza Asti 5/a Roma. Conferenza della dott.ssa Mariaconcetta Piromalli, psicologa: “IL PROFONDO LEGAME TRA CIBO ED EMOZIONI DEL NOSTRO SECONDO CERVELLO” – Info: francoliberomanco@fastwebnet.it”

Spilamberto. “Più ossigeno” – Scrive Caterina Regazzi: “… anche noi abbiamo partecipato ad un flash mob, oggi, a Spilamberto… A dire il vero sono già anni che ne facciamo uno a Treia, quello in occasione di One Billion Rising. (…) Comunque, l’8 febbraio 2020, un gruppetto di volenterosi, si è ritrovato nella piazza principale di Spilamberto, per dimostrare  che cosa? Indossando delle mascherine volevamo dire che siamo stanchi di respirare un’aria inquinata, una delle più inquinate d’Europa… – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/02/spilamberto-chiede-piu-ossigeno-flash.html

P.S. Significativamente Paolo ed io abbiamo voluto fare una foto davanti al monumento alla famiglia situato alla base del palazzo comunale di Spilamberto, esibendo la lettera indirizzata a Mariangela Marseglia di Amazon.

L’io provvisorio e l’Io eterno nel buddismo – Scrisse Alberto Mengoni: “…il nostro dominio sulle cose è assai limitato. Dobbiamo per forza ammettere che la volontà del nostro ‘Io’ è soltanto temporanea ed essa, il più delle volte, deve sottostare ad una Volontà ben più alta. Questa Volontà non è, attenzione, la volontà di Qualcun altro, come potrebbero far credere i dogmi di qualche religione. Essa è la Volontà di un Potere più alto dell’Io che risiede in noi stessi ed in tutte le cose…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/09/temporaneita-e-limitatezza-dell-io-nel.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Di giustizieri individuali (briganti) nella nostra regione ne abbiamo avuti molti. Uccidere è facile. Svegliare le coscienze è più difficile” (Ignazio Silone)

Commenti disabilitati