Risultato della ricerca:

L’agrochimica uccide, sion vincit, l’agricoltura contadina aiuta il pianeta, terre in quiete del sud, o la Troika o la vita, serve Corbyn, cogliere l’opportunità, the invention of Christianity…

Il Giornaletto del 16 novembre 2017 – L’agrochimica uccide, sion vincit, l’agricoltura contadina aiuta il pianeta, terre in quiete del sud, o la Troika o la vita, serve Corbyn, cogliere l’opportunità, the invention of Christianity…

Care, cari, nei tempi che ci attendono, in cui l’agrochimica basata sul petrolio avrà una fine, e si dovrà per forza rivolgere lo sguardo indietro alla terra che ci nutre, ci accorgeremo che tanta è andata sprecata sotto cemento ed asfalto, molta altra resa sterile. Questa crisi economica che è di sistema e non di mercato, non solo sta creando povertà e disoccupazione ma rivela tutta l’insostenibilità ambientale ed umana del sistema stesso e richiama la necessità di soluzioni che non sono certo l’emigrazione su altri pianeti o le modificazioni genetiche… (Alberto Grosoli) – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/15/salvaguardia-del-suolo-e-produzione-del-cibo-quotidiano/

Italia. Dopo i mondiali – Scrive A.D’A.: “Aho, prima Gentiloni quasi a reti unificate, dice che l’economia va benissimo. Poi arriva Jyrki Katainen che dice che: “La situazione economica dell’Italia non migliora, i cittadini devono sapere la verità”. Vi ringrazio politici italiani per avermi preso per i fondelli per tantissimi anni ma sappiate che ho buona memoria. Non la passerete liscia…”

Sion vincit – ….perché dobbiamo aver paura delle parole? Una sola considerazione, in estrema sintesi, per non annoiare il lettore: la Federal Reserve, la privata banca centrale yankee, cioè della (ancora per poco) banca centrale della maggior potenza economica del mondo, è di proprietà di dieci banche private. Dieci banche di cui nove sono in mani ebree, e l’ultima (la Chease Manhattam Bank) è la banca della CIA. A questo punto sarò finito anch’io nella lista nera degli “antisionisti”? Echelon è da tempo mutato, pure in replicanti umani (si fa per dire) messi lì ad intercettare la parola “sion”, in primis. Associandola alla successiva che possa assumere il significato di “anti”. I replicanti, invero numerosi, una volta individuato il mostro, hanno il privilegio di additarlo come associato alla cospirazione antisionista… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/15/sion-vincit-sion-regnat-sion-imperat-e-le-ricchezze-del-vaticano-passano-di-mano/

Bovero renzie… Non ci arriva – Scrive Fernando Rossi: “Fa una legge elettorale contro i 5 stelle, poi si accorge che alla fine il PD ci rimetterà decine e decine di seggi; – mette mano alla RAI con suoi clientes e crollano gli ascolti; – assume i pieni poteri su Alitalia e la porta al fallimento (per ora rinviato al dopo elezioni);  – prende il debito pubblico a 2.068 miliardi, fa programmi di austerità per ridurlo … e lo porta a 2300 !; – organizza l’Expo  che poi si tradusse in un pozzo senza fondo di scandali e reati (con processi, condanne e indagini ancora in corso), pozzo in cui sono anche sparite milionate di denaro pubblico, etc. Spesso nasconde i suoi fallimenti con sfacciate bugie come quelle sugli asseriti ‘calo tasse’ e ‘aumento occupazione’….”

L’agricoltura contadina aiuta il pianeta e la società – Scrive Caterina Regazzi: “Perché i prodotti dell’agricoltura, nei paesi in cui vige il benessere materiale, hanno perso sempre più valore a scapito di altri beni, sempre materiali, che ne hanno acquistato uno sempre maggiore e penso prima di tutto, a quelli tecnologici, beni che richiedono un consumo di altri beni (territorio, energia) sempre maggiori. Da qui la diminuzione dei campi lasciati incolti, tenuti come pascoli, coltivati a cereali od orticole e frutta…. – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/lagricoltura-contadina-aiuta-il-pianeta.html

USA. Amici dei terroristi, sempre… – Scrive Francesco Votta: “La BBC svela il segreto di Pulcinella: americani e curdi siriani hanno trattato con Isis la loro fuga da Raqqa con armi e bagagli. A bordo dei mezzi c’erano anche molti combattenti stranieri, compresi francesi. Alcuni si sono mescolati al flusso di profughi che da Al-Bukamal e da tutta la provincia di Deir ez-Zour risale l’Eufrate fino alla zona di Raqqa per rifugiarsi nei campi e poi tentare di passare in Turchia con i trafficanti di uomini. Come si temeva a metà a ottobre, quando erano trapelati i primi dettagli dell’intesa, l’evacuazione ha permesso la conquista di Raqqa un mese prima del previsto, ma ha lasciato a piede libero centinaia di terroristi, decine europei.”

O la Troika o la vita – Scrive Fulvio Grimaldi: “Il film è un atto d’accusa, del tutto fuori dal coro, nei confronti di chi ha stabilito il destino funesto dei paesi del Sud del mondo, compresi quelli del Sud Europa. Illustra gli effetti sull’area mediterranea, mediorientale e africana, della globalizzazione neoliberista, con le sue conseguenze antidemocratiche, imposta dai superpoteri del finanzcapitalismo attraverso espressioni statuali e transnazionali: Usa, UE, Nato, Fondo Monetario Internazionale e Banca Centrale Europea…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/o-la-troika-o-la-vita-presentazione-e.html

Sinistra inquieta. C’è bisogno di un Corbyn italiano – Scrive Giorgio Mauri: “Sento qualche voce a sinistra che invoca un Corbyn italiano e lamenta che non c’è. Il solito conta balle, visto che c’era -era Fassina, che disse con chiarezza che riteneva Corbyn l’unica voce seria della sinistra occidentale- e fu etichettato come un pericoloso estremista da Mieli, poi da Padellaro (il grillino a sua insaputa), poi dai suoi esimi colleghi, che valgono nulla in confronto a lui. Qualche spazio va dato alla brava Mariana Mazzucato, che se non altro parla di un socialismo moderno sorretto da scelte intelligenti. Vendola & Company, dopo averci regalato Berlusconi e i matrimoni Gay, stanno continuando a imbrigliare la sinistra dentro ai meandri ovattati di falsità oramai ataviche, che comunque giornali e televisioni ci propinano come se fossero il VERBO! Auspico che si inizi a parlare di sostanza, che si smetta di pensare di dover dire cose intelligenti, e si inizi semplicemente a pensare nell’interesse dei nostri figli e delle persone normali.”

Terre in quiete del sud – Scrive Ferdinando Renzetti: “….qualche giorno fa siamo stati a Galliciano di Condofuri. Si percorre una larga fiumara e si sale su una strada tipo montagne russe. Nel piccolo paese c’è una bella piazzetta dove sembra di nuotare nella luce e abbiamo cantato la filastrocca in girotondo: ena dio, ena dio tria, con i pochi abitanti che ci guardavano sconcertati perché la filastrocca fa parte del loro repertorio tradizionale griko…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/bioregionalismo-meridionale-terre-in.html

Marche. Terremotati ancora al freddo ed al gelo (dopo un anno di attesa) – Scrive V.R.: “Poveri terremotati, non bastavano tutti i ritardi,in questi giorni ci si è messo anche il tempo. Pioggia, neve in alcune zone, freddo e vento forte. Queste sono le cose negative. Quelle positive, il governo ha approvato finalmente la sanatoria per la casetta di legno della signora Peppina e di tutti quelli che si trovano nelle stesse condizioni. Infine “Miracolo” il presidente della Regione si è svegliato, ha scritto una lettera alla commissaria Paola De Micheli, per dirle di trovare soluzioni per accelerare la ricostruzione…”

Dopo l’inchino al muro del pianto parte masaniel di maio a prender ordini in USA – Scrive Antonio Castronovi: “Di maio: “Vado a Washington a raccontare il M5s, il mio progetto di governo e le prospettive. Gli Usa sono il principale alleato italiano…”. La dimostrazione che il M5S non è una forza antisistemica. E’ atlantista e quindi filo-NATO. Un PD riverniciato e finanche un po’ più liberista…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/15/dopo-linchino-al-muro-del-pianto-masaniel-di-maio-in-pellegrinaggio-a-washinghton/

Commento di Ermanno Rocca: “Come la DC e poi il PD anche il M5S a Washington a prendere ordini…”

Commento di Giulietto Chiesa: “Infatti… è andando a Washington che si impara come si deve rivoltare l’Italia come un calzino; come si lavora per la pace nel mondo; per la giustizia sociale. Così un grande movimento popolare che voleva cambiare l’Italia s’inchina all’Impero. Il presunto “futuro governo 5 stelle” lo si negozia prima a Washington. Qualcuno è stato consultato, on line o col telefono senza fili, per far finire il Movimento 5 Stelle in questo modo?…”

Cogliere l’opportunità, vivendo semplicemente così come viene – Scrive Beatrice Polidori: “Se ci fosse possibile percorrere il camino senza sostegni ci troveremmo, come cantava Ashtavakra, a vivere semplicemente ogni cosa senza esserne scossi, a conoscerci già come puro conoscitore-inconoscibile e guardare la vita, gli dei, il cosmo e le istruzioni spirituali come uno spettacolo gioioso e tragico, fatto per essere ammirato, sofferto e dimenticato subito dopo…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/11/spiritualita-sta-nel-cogliere.html

Perché l’Islam avanza in Italia? – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/11/lislam-avanza-in-italia-perche-da-un.html -: “Per me la ragione è molto semplice: i detentori abusivi dell’anima, i sacerdoti delle varie pseudo-cristianità, sanno che la gente si è in gran parte stufata dei loro riti e dogmi e delle citazioni bibliche di passi falsati o introdotti ad-hoc per giustificare le loro malefatte, per cui stanno introducendo un nuovo credo, quello islamico, per mantenersi al potere. Proprio come nella politica. Quando un partito vede diminuire i voti, si ricicla cambiando nome e rappresentanti, ma la solfa (e la poltrona) è sempre quella…”

The invention of Christianity –  in order to know an objective semblance of truth it is necessary to resort  to psychostory, that is  the ability to read the automatic, empirical memorization of the perceptible accounting record present in all  lived events. So if we want to know the “true” story, we need to enter the akashic warehouse of the vital mnemonic function, which is present in holographic form in each of us. You will  have to draw  from the unconscious, you have to perceive what is present in the universal mind in the form of a psycho-physical mnemonic trace. Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/the-invention-of-christianity-in.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Molti di noi sono rimasti a loro volta feriti, altri sono morti: ma siamo restati fedeli alla non violenza, senza cedere all’odio. Non avendo preso partito, eravamo perseguitati da entrambe le fazioni [...]. Chi lavora per la pace non può vedere nessuno come nemico né fare distinzioni.” (Thich Nhat Hanh)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Sion vincit, sion regnat, sion imperat… e le ricchezze del vaticano passano di mano

Dopo il ricatto scandalistico pedofilo contro paparatzy e conseguenti sue dimissioni e la nomina dell’uomo di paglia papafrancy, prono ai dettami dei fratelli maggiori, il potere finanziario apolide sionista ha quasi raggiunto i suoi scopi. Manca solo da sistemare il grande capitale detenuto dal vaticano.

Dopo il forfait delle banche svizzere l’unico potentato bancario autonomo è rimasto quello dello IOR vaticano, che gestisce buona parte dei traffici illeciti e il riciclaggio di denaro sporco (mazzette, tangenti, etc), ed inoltre il vaticano è il maggior detentore mondiale di ricchezze in immobili e detiene una quantità abnorme di oro e metalli preziosi sia nei sotterranei vaticani che in tutte le chiese del mondo. Una ricchezza che secondo i “fratelli maggiori” deve cambiar padrone, utilizzando la consolidata tattica del “divide et impera”…

Il che significa che il vaticano, attraverso l’opera dell’attuale papa, si frantumerà e le sue ricchezze passeranno di mano (nella rapaci mani di chi sappiamo). Una volta effettuata la rapina e diluito il potere di convincimento “religioso” della chiesa cattolica, che ancora ha un certo peso, con la contemporanea unificazione dei tre credo di origine semita: giudaismo, cristianesimo ed islam, con sede a Gerusalemme, il NWO sarà cosa fatta….

Ed aggiungo. Ho fatto un sogno premonitore sul discorso della presenza ebrea nell’economia mondiale e sulla crisi pilotata per interessi speculativi e sulle guerre in corso e venienti.

Tutto legato ad un filo nero che porta all’1% della popolazione mondiale, che detiene quasi tutte le ricchezze monetarie e finanziarie del globo. Prevale in quel 1% il ceppo ebraico, questa è una constatazione, senza fare il distinguo tra sionismo ed ebraismo, pecunia non olet ma il lezzo di provenienza è troppo forte.

Ma perché dobbiamo aver paura delle parole? Una sola considerazione, in estrema sintesi, per non annoiare il lettore: la Federal Reserve, la privata banca centrale yankee, cioè della (ancora per poco) banca centrale della maggior potenza economica del mondo, è di proprietà di dieci banche private. Dieci banche di cui nove sono in mani ebree, e l’ultima (la Chease Manhattam Bank) è la banca della CIA.

A questo punto sarò finito anch’io nella lista nera degli “antisionisti”? Echelon è da tempo mutato, pure in replicanti umani (si fa per dire) messi lì ad intercettare la parola “sion”, in primis. Associandola alla successiva che possa assumere il significato di “anti”. I replicanti, invero numerosi, una volta individuato il mostro, hanno il privilegio di additarlo come associato alla cospirazione antisionista.

Paolo D’Arpini

Canzoncina in sintonia: https://www.youtube.com/watch?v=F-oyduxFGgE&lc=UgjWrnPwSeTMLHgCoAEC

Articoli in sintonia:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2012/01/11/economia-peacelink-lotta-allultimo-doblone-ebreo-commenti-di-gennaro-carotenuto-andrea-agostini-carlo-bologna-roberto-falvella-e-lettera-di-caterina-regazzi/

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/02/17/potere-globale-e-banca-centrale-mondiale-unica-soluzione-raccogliere-le-margherite-nei-prati-e-sfogliarle-per-sapere-se-mama-o-non-mama/

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Vignola: canti, crisi sistemica, psicopatologia e filosofia medica, morte bioregionale che aspetta, healing without medicine is possible…

Il Giornaletto di Saul del 7 novembre 2017 – Vignola: canti, crisi sistemica, psicopatologia e filosofia medica, morte bioregionale che aspetta, healing without medicine is possible…

Care, cari, la sera del 6 novembre da Mara ho portato i tuoi saluti e tutti hanno ricambiato. Mara ha anche accennato a Treia e alla Festa dei precursori, invitando Luca (quel ragazzo che suona il sitar ed anche una simpaticissima chitarrina dal suono “indiano”) e lui ha detto che verrebbe volentieri. Tina poi ha detto che vorrebbe proprio venire, che pensa di venire anche da sola, magari col treno. Sta mettendo su una voce sempre più bella, angelica. Ma anche le altre ragazze sono proprio brave, stanno tirando fuori mantra sempre nuovi con testi sempre più difficili, non so come fanno a ricordarseli. Comunque è stata una serata bella e gioiosa. Cui ha seguito un bel sonno ristoratore. (Caterina Regazzi).

La cara amica Marinella Correggia, già giornalista del Manifesto quando questo esprimeva ancora qualche scampolo di dignità, mi ha chiesto di scrivere un post basato su un nostro recente scambio di email. Lo faccio volentieri, perché ne vale la pena. Ne vale la pena per l’importante quesito che Marinella mi aveva posto. Ragionando sul visibile avvicinamento dell’Arabia Saudita e la Russia, l’amica infatti commentava: “E come al solito i Golfisti e i Natoisti che scatenano guerre e ammazzano e sfasciano paesi e sostengono terroristi, NON pagheranno per i loro crimini. La speranza di un’alleanza economica fra paesi NON aggressori che emargini l’asse della guerra NATO/GOLFO e costruisca relazioni internazionali pacifiche, sostenibili e meno diseguali delle attuali, è una totale illusione, mi sa.”… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/07/gli-scherzi-della-crisi-sistemica-scambio-di-pareri-tra-marinella-correggia-e/

Commento di Vincenzo Brandi: “Ahimè! Mi sembra che Piotr sia troppo ottimista. Il colpo di stato del trentaduenne giovane leone Bin Salman in Arabia Saudita, le dimissioni “consigliate” al fido Hariri per innescare la crisi in Libano, l’isolamento del Qatar, il riavvicinamento sottobanco ad Israele, mi sembra che prefigurino una prossima più decisa offensiva regionale contro Iran, Siria, Yemen, Hezbollah e governo di Bagdad, con l’aiuto di Israele, dei Kurdi e l’assenso di Trump, che intanto denuncia l’accordo con l’Iran…” – Continua in calce al link sopra segnalato

L’inglese porta male – Scrive Francesco Gariazzo a commento dell’articolo contenuto in http://saul-arpino.blogspot.it/2017/10/il-giornaletto-di-saul-del-8-ottobre.html -: “Interamente d’accordo con Anna Maria Campogrande. E il paradosso è proprio quello: la Gran Bretagna toglie il disturbo, ma l’inglese rimane e si rafforza nelle istituzioni imbastardendosi sempre più in un ‘Globish’ mal digerito e mal capito da tutti. Una cosa voluta, indubbiamente per rendere ancora più opache delle istituzioni anch’esse mal capite e mal digerite. Il pericolo è appunto che il cittadino veda questa Europa in tutto il suo squallore e ne capisca il motivo : regole che il mercato al di sopra di tutto e lasciano il deserto attorno…“

Mia rispostina: “L’analisi sull’invasione anglofona è corretta ma se si vuole comunicare al di fuori dell’Italia, purtroppo dobbiamo ricorrere all’inglese che è la lingua veicolare più usata al mondo. Il fatto è -come detto altrove- che se un testo italiano viene tradotto con il sistema automatico “traduttore google” il significato viene completamente falsato, per cui volendo comunicare a livello internazionale è preferibile che la traduzione sia fatta da chi conosce il tema trattato”

La psicopatologia e la filosofia medica – Scrisse Platone: “ Nel Timeo Platone dice che la malattia essenziale dell’anima, la sua patologia primaria, si definisce come mancanza di attività del nous, della mens. La psicopatologia fondamentalmente è dunque la demenza di origine metafisica, la anoia, ἄνοια, la quale si esprime in due modi: come ignoranza, ovvero agnosia, in particolare come amathia, ἀμαθία, e come mania, μανία, l’alienazione da sé. Fra le due, l’ignoranza, l’amathia, è la più grave, da essa procedono tutti i mali che affliggono l’anima soggetta alla natura contraria, al corpo, sia nelle sue operazioni specifiche, sia nelle operazioni che essa svolge in relazione al corpo. L’ignoranza letale è causata dall’incorporazione e si conserva fino a quando l’anima rimane soggetta alla corporeità…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/07/psicopatologia-come-demenza-di-origine-metafisica/

USA. Poliziotti assassini – Scrive Mason Massy James : “Negli stati uniti, dal 2001 sino ad oggi, sono stati uccisi 5000 civili dalle forze di polizia. Più di quanti soldati siano morti per mano dei terroristi. Molte di queste uccisioni sono avvenute durante dei raid “no-knock”, ovvero nei casi in cui la polizia ha l’autorizzazione ad entrare in una proprietà privata senza prima avvertire i proprietari: gli agenti possono entrare sfondando la porta e solo successivamente identificarsi…..”

La morte bioregionale che ancora aspetta – ..anche noi bioregionalisti del Circolo vegetariano VV.TT. abbiamo fatto una nostra proposta di legge popolare per la sepoltura ecologica (presentata il 29 luglio 1999 -dopo cinque anni di raccolta firme e di promozione, purtroppo non presa in considerazione dalle istituzioni. Quando consegnammo la petizione alla Camera la notizia corse su tutti i giornali, anche con un lancio dell’ADNkronos. Già in precedenza anche la Repubblica pubblicò la richiesta, il 5 dicembre 1995 (pag. 21). La proposta di legge non passò per la solita opposizione vaticana, e dei forti interessi economici che girano sul “capitolo mortuario”, che vuole mantenere il primato e l’esclusiva sullo smaltimento dei cadaveri… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/anche-la-morte-puo-essere-bioregionale.html

Mio commentino: “Ah, questa è stata proprio una bella proposta… Per alcuni anni a tutti quelli che venivano a trovarmi al Circolo gli facevo firmare la petizione sulla buona morte… Poi infine quando mi ero stufato ma avevo raccolto migliaia di firme l’amico Fabrizio De Jorio si offrì di depositarle alla Camera (lui ci lavorava come giornalista parlamentare della Rai), Ed allora nacque la proposta di legge popolare, che però non fu mai approvata! – Beh mi sono divertito!”

Healing without medicine is possible! – In fact, what we call “disease” is not just a lack of health, but an interruption of the internal / external equilibrium state. A lack of harmony between internal drives with the necessary external environmental impulse response. We are the indivisible part of the great living organism, the vital set that distinguishes life in all its forms, so when we are unable to harmonize the internal / external movement automatically it becomes a condition of “disease.” Defining it at this point psychosomatic or organic is totally irrelevant. Illness is indeed a state of “malaise” that finds expression through somatization in the body. When the disease appears it means that one or more of the elemental energy aspects are tampered with. With the current  allopathic medical system, based on vaccinations and on the taking of chemical medicines, you will never be able to achieve a real balance….” – Continua (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/illnesses-healing-without-medicine-is.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto: “

“Aria luce terra e acqua.
Chi possiede una campagna, un terreno,
un pezzo di terra, possiede anche un pezzo di cielo, un quanto di luce…
Loreto Aprutino , alla presa con la sparizione delle note da uno spartito
si celebra “oleum” condensato di luce di Loreto Aprutino.
Che forte che sei!
Dunque stai raccogliendo le olive oppure sei assorto nella meditazione della
raccolta…
Noi celebriamo il capodanno agricolo con gli antenati e Olivia, la via della
luce.
Fred Wilma e Bam Bam?
Bambu?
Si proprio lui Bambung, van Bambung il templare normanno custode della via della
luce, mi ha spiegato come funziona il calendario osservatorio solare.
Finalmente abbiamo finito raccolta olive appena posso ti mando un altro
condensato di luce “fiordifiotto nuovo raccolto” monovarietale di leccino,
l’altro che ti ho mandato era “oleum” monovarietale di dritta”
Sono Suono Risuono, inizio a capire…”
(Ferdinando Renzetti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Sicilia: PD e la Legge del Menga, uccisione di Kennedy, Treia: chiamata a raccolta, nanoplastica nel cibo, l’estinzione di massa che aspettiamo, deep ecology teaches us…

Il Giornaletto di Saul del 5 novembre 2017 – PD e la Legge del Menga, uccisione di Kennedy, Treia: chiamata a raccolta, nanoplastica nel cibo, l’estinzione di massa che aspettiamo, deep ecology teaches us…

Care, cari, ci siamo: la Sicilia oggi, 5 novembre 2017, va alle urne per eleggere il governatore e il Consiglio regionale. Un dato, sin d’ora, è certo: il Pd non vincerà. Si tratta solo di sapere se perderà male, finendo terzo, o malissimo, addirittura quarto. Saranno gli esperti di politica siciliana a interpretare, ad urne chiuse, le dinamiche più profonde di questo insuccesso, che però ha anche, e forse soprattutto, una valenza nazionale. La maggior parte degli elettori non crede più nel Pd di Renzi e in una regione come la Sicilia il problema dei migranti ha contato, eccome se ha contato… (Marcello Foa) – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/elezioni-siciliane-e-ius-soli-ovvero-la.html

Roma. Vaccini – Scrive Comitato: “Il 21 novembre 2017 la corte costituzionale si pronuncia sulla legge dei vaccini, sulla sua “validità costituzionale”, visti tutti i ricorsi fatti. Al di là di tutto è in gioco la libertà individuale. Bisogna far sentire ai potenti del pianeta che non siamo completamente addormentati! Se sei di Roma, vieni con NOI. Se invece di un’altra città’ d’Italia, scrivimi o chiamami, ti invierò’ i VOLANTINI da distribuire in formato Pdf nella TUA CITTÀ’. Diventa parte attiva del CAMBIAMENTO che è già dentro di TE. Info: 393476344215”

L’uccisione di Kennedy. Cui prodest? – Scrive Sail Alami: “Tra poco ricorre l’anniversario dell’assassinio del presidente degli USA John F. Kennedy, il 22 Novembre 1963 nella cittadina texana di Dallas. Non spiegheremo come si sono svolti i fatti, ma faremo luce sul ruolo, più che ipotetico, che hanno avuto nell’assassinio i servizi segreti israeliani, tanto che nel mondo nessuno ha beneficiato di questo avvenimento come Israele. Tuttavia la stampa americana dell’epoca ignorò questo fatto e di conseguenza i media europei fecero lo stesso…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/04/chi-ha-ucciso-john-f-kennedy-varie-ipotesi-sul-piatto/

Commento di Fulvio: “La teoria non è nuova, ha forti basi politiche e geopolitiche di probabilità, ma poche basi fattuali, dato che la presenza di Rabin a Dallas non basta. A me invece pare interessante un’altra ipotesi, da molti accreditata. Quella della partecipazione al complotto Cia (e forse Mossad) della diaspora anticastrista cubana e del Pentagono….” – Continua in calce al link

Commento di Jimmie: “Quanto a Kennedy, la probabilità delle coincidenze, – leggi Oswald in grado di centrare obiettivo mobile, e rapidamente ricaricare un fucile italiano del 1940, che Mussolini aveva scartato per l’esercito come non affidabile – già eccede il probabile. Che un mafioso (Ruby) con una fedina e un passato da criminale DOC, si impietosisca per la vedova Kennedy al punto di ammazzarne il presunto assassino, moltiplica vieppiù l’improbabilità…” – Continua in calce al link

Commento di Sebastiano: “Dimentichiamo che Kennedy ebbe anche il torto di mettere in circolazione banconote fuori dal sistema Fed. Anche Lincoln creò le banconote “green-backs”, e venne ucciso poco dopo. Durante la guerra civile americana, i Rothschild di Londra finanziarono il Nord, e i Rothschild di Parigi il Sud. Per ridurre il livello del debito che il suo governo avrebbe affrontato, Lincoln emise le banconote “green-backs” che erano prive di interessi bancari. Ciò si rilevò potenzialmente disastroso per le banche, e se la cosa fosse continuata dopo la guerra e si fosse diffusa in altri paesi, le banche e i banchieri avrebbero perso il loro potere…” – Continua in calce al link

Treia. Chiamata a raccolta – Lavoriamo tutti insieme all’organizzazione della terza edizione della Fierucola delle Eccellenze Bioregionali, che si tiene  quest’anno a Chiesanuova di Treia, l’8 dicembre 2017. Questa vuole essere una chiamata a raccolta rivolta ai treiesi di buona volontà per invitarli a dare una mano. Uniti si ottengono migliori risultati e si consolida il senso della Comunità!… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/11/treia-appello-alla-collaborazione.html

Rimini. Avanti con la Green Economy – Scrive Ecomondo: “Aperte le iscrizioni per gli Stati Generali della Green Economy 2017 dedicati quest’anno a “Green Economy: una sfida per la nuova legislatura”. La VI edizione si terrà a Ecomondo di Rimini Fiera, i prossimi 7 e 8 novembre 2017”

Candeggio. Che Passo: “Gente che va gente che viene” – Scrivono Roberto e Michela: “Vi scriviamo per comunicarvi una scelta molto importante su cui abbiamo riflettuto tanto. Dopo più di 7 anni  vissuti a Candeggio in una dimensione di coinvolgimento totale della nostra vita famigliare e personale che ci ha messo davanti ai nostri e altrui limiti, alla ingenuità dei nostri sogni e aspirazioni, è giunto per noi il momento di…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/candeggio-che-passo-gente-che-va-gente.html

Roma. Cibo cotto e cibo crudo – Scrive AVA: “9 novembre 2017, alle ore 17,30 in piazza Asti 5/a Roma, conferenza del dott. Michele Riefoli: “Danni da cibo cotto e vantaggi del cibo crudo”. L’impatto positivo o negativo sulle nostre risorse energetiche e vitali dei due differenti sistemi nutrizionali. Info: 3339633050”

Micro e nanoplastica nel cibo – Scrive Giorgio Giannini: “Basta fare una semplice passeggiata lungo una strada di campagna per vedere uno spettacolo di inciviltà senza pari: rifiuti plastici ovunque! Che fine faranno secondo voi? Alla prossima alluvione saranno portati tutti al mare attraverso torrenti e fiumi. Questi rifiuti poi, abbandonati nell’ambiente, subiranno processi di fotodegradazione dovuti ai raggi UV presenti nello spettro solare e processi di erosione meccanica che porteranno ad una polverizzazione sempre più minuta fino a dimensioni microscopiche ed ancora più piccole…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/plastica-plastica-ovunque-anche-nel-cibo.html

Roccamalatina. Passeggiando nel parco – Scrive Maria Bignami a commento dell’articolo https://retedellereti.blogspot.it/2017/11/ognissanti-2017-nel-parco-dei-sassi-di.html?showComment=1509782885142#c5750142218622919674 -: “Ciao Caterina, grazie per l’articolo che hai pubblicato, l’ho inoltrato alle fanciulle. Se quando ti senti un po’ GIÙ fai questo, chissà quando sei SU cosa fai…” – Risposta di Caterina Regazzi: “…le emozioni si possono solo vivere, accogliere e lasciar andare, ma a volte fa bene osservarle dal di fuori…” – Continua in calce al link segnalato

Post scriptum di Caterina: “…avrei una proposta da farvi. Il 31 ottobre abbiamo fatto una passeggiata intorno ai Sassi di Roccamalatina con un gruppetto di amici. Ecco io vorrei ripetere la stessa passeggiata facendo la camminata silenziosa  (come quella di Tich Nath Han). Il giorno non saprei, ma mi piacerebbe che ci fosse anche Paolo, quindi dopo il 10 dicembre. Che ne pensate?”

Se un nome dice qualcosa – Molte volte ho evidenziato la somiglianza glottologica fra la Calcata della Tuscia e la Calcutta del Bengala. Infatti cercando su Google alla voce Calcata appare anche Calcutta, dato che entrambe si pronunciano allo stesso modo. Ma la differenza è chiaramente etimologica, infatti nell’800 allorché gli inglesi si insediarono nel golfo del Bengala costruirono una città che potesse rappresentare l’impero. La città fu edificata all’estuario del fiume Gange nei pressi di un villaggio consacrato alla Dea Kali, “Kali Kat” (il luogo di Kali), perciò la nuova città prese il nome da quel luogo ma siccome gli inglesi non sapevano pronunciare accuratamente quella parola per loro ostica traslitterarono il nome in Calcutta (pronunciato Calcata)” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/11/corgata-calcata-calcutta-kolkata-se-un.html

Paolo malatino – Scrive Adriano: “Vino rosso e maglia di lana, Paolo, mi raccomando!”

Mia rispostina: “Grazie per i buoni consigli. Purtroppo non bevo e la maglia di lana non l’ho mai potuta portare in vita mia perché pizzica…”

Pianeta Terra. L’estinzione di massa che aspettiamo – secondo i risultati dello studio condotto dai biologi della Duke University, la Terra è sull’orlo del sesto evento estintivo della sua storia. Lo studio, che si è focalizzato sull’analisi dei tassi di estinzione passati e presenti, ha rivelato che la vita animale e vegetale, con l’arrivo delle popolazioni umane, si sta estinguendo mille volte più rapidamente del passato. Tuttavia, sebbene gli esseri umani possono aver dato inizio al sesto evento estintivo di massa, secondo Scientific American c’è ancora una minima possibilità per cambiare rotta prima di raggiungere il punto di non ritorno con conseguenze inimmaginabili per l’ecosistema del pianeta e la vita umana…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/pianeta-terra-lestinzione-di-massa-che.html

Cessapalombo. Palazzo Simonelli attende il restauro – Scrive Antonello Andreani: “Dopo il rovinoso terremoto di fine ottobre 2016, che ha interessato anche la struttura storica di Palazzo Simonelli di Cessapalombo, proprietà del Parco dei Monti Sibillini, ci auguriamo che al più presto siano avviati i lavori di restauro. Non sarà un gioco ma da lì si ripartirà. Uniti e più forti di prima, pensando in modo nuovo a un territorio fino ad ora frammentato, che se concepito e gestito globalmente potrà essere più vivibile di prima, per un futuro che potrà incontrare con sorriso le nuove generazioni…”

Deep ecology teaches us not to separate the living from the living, it makes us realize that we all live in a context of which we are an integral part, and that there is no separate “neutral environment”  of  which we can dispose of as a  latrine. A sewer is also part of the environment,  and it confers and influences it. By the way, do you know what is the most polluting site in the home? The toilet!  It is the same place that no one can do without, but it causes the greatest   consumption  of clean water and releases the greatest quantity of toxins and  occurring substances in the habitat.  It is where you consume the greater amount of  energy , between bathrooms, washing machines, hairdryer, water closet, etc… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/the-practice-of-deep-ecology-praticare.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I tuoi pensieri non hanno radici, non hanno una casa; fluttuano come nuvole. Non occorre combatterli, non occorre essere contro di loro, non occorre nemmeno cercare di arrestarli. Questa comprensione dovrebbe andare in profondità dentro di te, perché quando una persona comincia a interessarsi alla meditazione, cerca di fermare i pensieri. Ma se cerchi di fermarli, questo non accadrà mai, lo stesso tentativo di arrestarli è un pensiero, lo sforzo di meditare è un pensiero e cosi quello di arrivare alla qualità di un Buddha. Come puoi fermare un pensiero con un altro pensiero? Come puoi fermare la mente creandone un’altra? A quel punto ti attaccherai a quell’altra e questo andrà avanti fino alla nausea, senza fine…” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Paolo è malatino, la realtà è apparente, liberi dalla civiltà, Italia islamizzata, 5 versi sul Sé, Gentiloni: mors tua vita mea, for a kind of sympathy…

Il Giornaletto di Saul del 4 novembre 2017 – Paolo è malatino, la realtà è apparente, liberi dalla civiltà, Italia islamizzata, 5 versi sul Sé, Gentiloni: mors tua vita mea, for a kind of sympathy…

Care, cari, venerdì 3 novembre, come tutte le mattine verso le 8 ho fatto il numero di Treia per salutare il mio caro Paolo. Nessuna risposta. Ho pensato che forse si era svegliato presto e quindi era uscito per andare al baretto prima del solito. Ma, aperta la posta, ho visto che il Giornaletto non era stato ancora spedito. Quindi non poteva essere già uscito. Dopo 10 minuti riprovo e ancora niente. Ormai si erano fatte le 8 e non era mai o quasi mai capitato che il redattore capo non fosse ancora al suo posto di lavoro. Riprovo un altro paio di volte…. niente… comincio ad essere un po’ preoccupata. La sera prima mi aveva detto che non si sentiva bene e che sarebbe andato a letto presto…. stavo già pensando se telefonare a mia cugina per dirle di andare a vedere, quando ho sentito squillare il cellulare ed era lui! Un po’ malaticcio si, tanto che era rimasto a letto fino a quel momento! (Caterina Regazzi)

Mio commentino: “Beh, meglio che i lettori del Giornaletto siano consapevoli del fatto che tutto può succedere. Non possiamo dare nulla per scontato. Anche se questo Giornaletto è uscito ininterrottamente dal 2009 ad oggi, ci sarà un giorno in cui il flusso si fermerà. Anche una semplice influenza aiuta a riflettere sul corso del destino! Ah, oggi è luna piena in Toro…”

La realtà apparente – Scrive Salvatore Brizzi: “Credere che il mondo sia qualcosa di separato da noi e non esclusivamente una nostra proiezione, è la causa prima di tutte le paure che ci affliggono. Le nostre paure originano infatti dalla superstiziosa credenza che possa esistere un mondo esterno a noi, separato da noi, il quale può agire su di noi indipendentemente dal nostro volere. Questo criterio fasullo di rapportarsi alla realtà è stato inventato, divulgato e viene tuttora alimentato da una élite che governa il mondo nell’ombra. Ognuno di noi crea le situazioni e le persone che gli sono più utili per compiere il passo successivo sul suo cammino evolutivo… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/03/la-realta-empirica-e-un-inganno-dei-sensi/

Molestie o strumentalizzazioni? Si sente puzza di gender – Scrive Piotr a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/02/molestie-o-strumentalizzazioni-profumo-di-donna-o-profumo-gender/ -: “Anche negli Usa chi non è decerebrato ha capito che questi “outing” non sono né spontanei né casuali. Ha tutte le caratteristiche di una campagna orchestrata. Sembra che per ora ne faccia direttamente le spese il circolo magico della Clinton. Poi ci marciano di sicuro anche i “genderomani” che, al contrario, portano acqua al mulino dei neo-liberal-cons…” – Continua in calce al link segnalato

Commento di Marco Bracci: “”Il potere è diabolico. Questa è la ragione per cui, nel mondo, al potere sono associate tutte le perversità, gli abusi e le sopraffazioni esercitate dall’uomo di potere. Non a caso il potere viene usato per sottomettere, con il ricatto economico e/o con le armi…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Liberi dalla Civiltà – Scrive Enrico Manicardi: “Inventata dai Sumeri circa 5000 anni fa, la scrittura compare così tardi nella storia del genere umano proprio perché le finalità utilitaristiche che essa esalta servono soltanto un mondo già perfettamente trasformato in macchina di occupazione: un mondo cioè già costituito da popoli socialmente stratificati, dotati di istituzioni di governo complesse e centralizzate. Di società gerarchizzate, di società di padroni e di schiavi, di società che utilizzano una certa parte della loro popolazione per lavorare a profitto dell’altra parte…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/liberi-dalla-civilta-di-enrico.html

Roma. Mercatino Capannelle – Scrive Mercato Contadino: “Il Mercato Contadino Capannelle non soltanto di domenica ma anche di sabato, dalle 8 alle 14 per offrire un servizio a tutti i cittadini del quartiere. Ti aspettiamo il 4 Novembre 2017 all’Ippodromo Capannelle per l’inaugurazione e per donarti una piantina, simbolo e testimonianza di un nuovo seme che germoglierà! Saranno presenti anche aziende agricole provenienti dalle zone terremotate. Info: info@mercatocontadino.org”

Gentiloni: “Mors tua vita mea” – Scrive Claudio Martinotti Doria: “L’attuale Governo italico, quello che doveva solo traghettare verso nuove elezioni, continua a prendersi il lusso di imporre decisioni epocali al nostro sventurato popolo. Ora si è attribuito una vera e propria licenza che consente di scippare i cittadini: lo confermano due fatti recentissimi che costringono a tornare sul tema delle pensioni…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/gentiloni-mors-tua-vita-mea-il-governo.html

Commento di Luigi Pirandello: «Ma la causa vera di tutti i nostri mali, di questa tristezza nostra, sai qual è? La democrazia, mio caro, la democrazia, cioè il governo della maggioranza. Perché, quando il potere è in mano d’uno solo, quest’uno sa d’esser uno e di dover contentare molti; ma quando i molti governano, pensano soltanto a contentar se stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.»

Italia. Islamizzata per forza – Scrive Filippo Mariani: ”Noi pensiamo che una politica economica a beneficio delle famiglie che oggi debbono lavorare in due per giungere a stento alla fine del mese e quindi impossibilitate a mettere al mondo figli, possa essere una chiave per rallentare il declino demografico. Poi necessita un controllo rigido sugli ingressi dei migranti sul nostro Paese. Ma per fare questo serve un Governo deciso, innovatore, fuori dai diktat dei poteri finanziari apolidi e, soprattutto, un Governo proteso a fare veramente gli interessi degli italiani” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/03/cera-una-volta-litalia-con-lislamizzazione-forzata-or-non-ce-piu-con-tante-grazie-ai-nostri-governi-democratici-ed-al-papato-bergogliano/

Sud Africa. I bianchi debbono morire, tutti! – Scrive S.B. a commento dell’articolo – http://paolodarpini.blogspot.it/2012/05/il-karma-e-karma-e-tutti-i-boeri.html -: “Notizie che non vengono diffuse in Italia, ma all’estero si, chiediti il perché..”

Roma. Convegno ferroviario – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Convegno indetto dal SI a Roma martedì 7 novembre 2017, ore 17, Via Galilei 55 Roma. Anche in questa riunione cercheremo di coinvolgere tutte le forze politiche a favore della riapertura della linea ferroviaria Civitavecchia Capranica Sutri Orte e dell’anello ferroviario Circumcimina. Info: comitato.civitavecchia.orte@gmail.com”

Viterbo. Verso la biennale del 2018 – Scrive Laura Lucibello: “Caro Paolo, spero che tu stia bene e comunque te lo auguro. Come sempre ti tengo aggiornato sugli sviluppi della Biennale di Viterbo che nel 2018 verterà su “Segni, Simboli e Spiritualità degli Etruschi”. Ti invio testo progetto ed un’intervista che mi è stata recentemente fatta…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.it/2017/11/viterbo-dal-20-aprile-al-3-giugno-2018.html?showComment=1509730590330#c2125422512904575752

Mio commentino: “La I Biennale delle Arti creative, tenuta a Viterbo nella primavera 2010 – http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/print/2439923.html - fu l’ultima manifestazione da me organizzata prima di lasciare la Tuscia. Son contento che Laura Lucibello abbia dato continuità a questa iniziativa, che era partita in collaborazione fra noi e l’Apai, l’associazione da lei diretta. Nel corso degli anni mi aveva invitato a partecipare alle successive edizioni ma per me arrivare a Viterbo non è cosa facile”

Cinque versi sul Sé – Scrisse Ramana Maharshi: “Questi sono gli ultimi versi composti da Sri Ramana Maharshi. Furono scritti su richiesta di una devota, Suri Nagamma, autore del libro “Lettere dal Ramanasram”. Bhagavan li scrisse in Telegu, usando però una forma metrica Tamil, chiamata venba, e quindi li tradusse in Tamil. Poiché già esisteva una composizione di Shankara chiamata ‘Atma Panchakam’, Bhagavan decise di chiamare la sua composizione ‘Ekatma Panchakam’…“ – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/11/ramanashramam-cinque-versi-sul-se-five.html

Mio commentino: “Il Sé è aldilà di ogni descrizione, se l’esperienza viene ragionata e discussa significa che si sta ancora nei meccanismi della mente duale. Si dice che il Sé è inconoscibile in quanto si può solo esserLo ed in quello Stato la consapevolezza non è più consapevole di essere consapevole. Ma anche queste son solo “parole”….”

For a kind of sympathy I perceive to all the people with whom I share emotions and feelings, I thought that it might be useful for me and for them to clarify some aspects of self-knowledge that are still addressed to the person. Since (however) we must start from the person as the depositary of the first spark of consciousness from which everything derives. Therefore, I do not want to diminish the value of this person, and as “this” also all the others who patiently follow and precede… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/knowing-ourselves-starting-with-person.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Come i colori di questo tappeto sono visibili mediante la luce ma la luce non è il colore, così il mondo è causato da voi ma voi non siete il mondo. Ciò che crea e sostiene il mondo, potete chiamarlo Dio o provvidenza, ma fondamentalmente voi siete la prova che Dio esiste, non viceversa. Perciò, prima di porre qualsiasi domanda su Dio, dovete essere lì per porla.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati