Risultato della ricerca:

Tutto cambia per non cambiare nulla, Aurora Severini a Treia, la nuova casta M5S, la famiglia di Gesù, la resistenza continua del 25 aprile, Mondeggi: Genuino Clandestino, la storia e le proposte della Rete Bioregionale, a Ronciglione un brindisi ferroviario…

Il Giornaletto di Saul del 24 aprile 2018 – Tutto cambia per non cambiare nulla, Aurora Severini a Treia, la nuova casta M5S, la famiglia di Gesù, la resistenza continua del 25 aprile, Mondeggi: Genuino Clandestino, la storia e le proposte della Rete Bioregionale, a Ronciglione un brindisi ferroviario…

Care, cari, al posto di Mattarella come risolvereste la formazione del governo? Non avendo il coraggio di prendere l’iniziativa, tutti aspettano che sia il capo dello stato a decidere. Può mai questo sant’uomo suggerire ai partiti che scelte fare? Non gli è consentito incoraggiare la Lega a sciogliere l’impegno col centro destra per allearsi con M5S. Né sollecitare il PD a prendere una posizione e non assistere alla disputa, come se non li riguardasse. È un notaio che cerca di arrivare il più presto possibile alla stipula, senza influenzare nessuno. Finirà col governo del Presidente, cioè un’ammucchiata di partiti discordi fra loro? (Roberto Tumbarello)…

Mia rispostina: “Nel frattempo il berlusca è riuscito a prevalere nel centrodestra, anche in seguito alla affermazione di ieri in Molise (con l’aiutino dei “comparuzzi di famigghia”), la bomba Salvini è stata disinnescata, anche grazie a masaniel-dimaio. Ed il Gattopardo mattarello ha affidato l’incarico esplorativo a Fico, finalizzato alla alleanza con il PD. Come sempre tutto cambia per non cambiare nulla…”

Treia. Passeggiata erboristica con Aurora Severini – Scrive Caterina Regazzi: “In questi giorni stiamo lavorando alla definizione del programma della Festa dei Precursori, l’evento, che quest’anno si svolge anche in collaborazione con Auser Treia, è ormai giunto alla sua 34a edizione e comprende  una passeggiata erboristica ed anche quest’anno sarà così. Partenza la mattina del 29 aprile 2018, alle ore 10.30,  dalla Fontanella delle Due Cannelle in fondo alla Porta Montegrappa di Treia. Ad accompagnarci lungo i sentieri attorno al borgo antico ci sarà una persona veramente speciale, Aurora Severini, di Staffolo…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/04/23/treia-passeggiata-erboristica-del-29-aprile-2018-con-aurora-severini/

Macerata. Proposto incontro sulla Sanità – Scrive Osvaldo Messi, sindaco di Appignano e membro del consiglio provinciale del PD: “Porto a vs. conoscenza di aver richiesto al segretario provinciale di Macerata, Vitali, facendomi interprete di un’esigenza molto sentita, un incontro aperto con il Presidente Ceriscioli sul tema della sanità: – nuovo piano sanitario regionale; – localizzazione ospedale unico e rete ospedaliera; – liste di attesa; – Pronto Soccorso e altri servizi sul territorio. Temi sensibili che rappresentano punti di attenzione e preoccupazione nell’opinione pubblica e che rendono necessario che il PD abbia ogni strumento possibile di orientamento. Ho riscontrato la disponibilità de segretario provinciale e sono certo che altrettanta disponibilità ci sia da parte del Presidente Ceriscioli e che questa importante riunione possa avere luogo molto presto…”

M5S. La nuova casta – Scrive Paolo Sensini: “Erano ferocemente contrari a Euro e Unione Europea, sui quali hanno costruito il loro capitale politico, e oggi ne sono i più strenui difensori. Ma non basta. Ci tengono a sottolineare di trovarsi a loro agio nell’Alleanza Atlantica, meglio conosciuta come NATO, che è la più gigantesca macchina da guerra che esista sulla faccia della terra. Ma non basta ancora. Sono per un’ulteriore burocratizzazione dello Stato in tutte le sue articolazioni centrali e periferiche…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/m5s-casta-in-movimento-e-nacque-la.html

Commento-integrazione di V.Z.: “Ma questa metamorfosi dall’isolamento alla relazione c’è o non c’è nei piani della faraonica piramide casaleggiana? E’ possibile anche il caso che la trasformazione non sia in programma. Perché l’azienza blog Grillology De Casaleggio prospera sul malcontento, che spinge i fedeli a riversarsi sul blogo, ove elaborare le proprie frustrazioni costruendo castelli in aria e attirando nel contempo lucrosa pubblicità…” – Continua in calce al link

La storia della famiglia di Gesù – I componenti della famiglia di Gesù erano membri di spicco della comunità di Natzraye. Julius Africanus conservò la designazione greca con la quale erano conosciuti: desposynoi, grosso modo “il popolo del Signore”. Un equivalente semitico per questo termine è stato perso, ma ce n’era quasi certamente uno… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/04/la-storia-della-famiglia-di-gesu-e-dei.html

Gioco d’azzardo incongruo – Scrive R.T.: “Non so quanto ci guadagni il venditore su un cartoncino di “gratta e vinci”. Trovo immorale che nei supermercati le cassiere invoglino subdolamente i clienti a acquistarne. Queste sono le disposizioni del management. Se l’istigazione al gioco d’azzardo non è un reato, dovrebbe vergognarsi ugualmente. È una truffa. Lo slogan è ingannevole. Si vince raramente. Il più delle volte si perde. Molta gente si impoverisce. Tante vedove che tendono la mano la domenica davanti alle chiese all’uscita dalla Messa sono vittime di questo vizio e sperperano la pensione. Nessuno interviene. Né la politica né le autorità. Non c’è protezione. A vantaggio di chi? Sono vietati i casinò ma consentiti quelli online.”

Resistenza continua. Per un 25 aprile di pace – In occasione di questo 25 aprile 2018 credo sia opportuno chiedere al parlamento l’abbandono della partecipazione alla NATO, facendo dell’Italia una nazione neutrale e pacifica e permettendo, attraverso il risparmio così effettuato, di affrontare la corrente congiuntura economica… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/25-aprile-2018-torniamo-ai-valori-della.html

Incontro bioregionale contadino in Emilia – Ci scrivono Barbara e Lorenzo a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/agricoltura-bioregionale-contadina.html?showComment=1524473442951#c4958420166400272862 invitandoci a fare l’incontro del 28 luglio 2018 lì da loro: “Noi diamo la disponibilità. Montombraro podere Malprevisto.”

Mia rispostina: “Cari Barbara e Lorenzo,  ho girato la vostra disponibilità al gruppo, per me e Caterina va bene, sentiamo anche gli altri… Nel frattempo potresti mandarci il percorso per come giungere a casa vostra ed una breve introduzione sul tema di cui si vuole parlare, la data la fissiamo per sabato 28 luglio, ok? Magari una volta ai primi di luglio incontriamoci per definire alcuni particolari…”

Mondeggi. Incontro nazionale di Genuino Clandestino – Scrive coordinamento: “Tavoli per l’incontro nazionale che si tiene a Mondeggi (Fi) dal 27 al 29 aprile 2018: Contadine e contadini per un movimento ecologista. Con queste poche righe proponiamo un nuovo tavolo dentro al nazionale di GC. Un tavolo germinale, sperimentale, il cui obiettivo principale consista nel discutere un’ipotesi di lavoro politico che abbia al centro  il tema dell’ecologia. Nel corso degli ultimi anni la consapevolezza della crisi ecologica va crescendo su scala globale…” – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/mondeggi-incontro-nazionale-di-genuino.html

Come mettersi in contatto con la supercoscienza – Scrive Paola Botta Beltramo: “nel 1936 il dr. Kitselman dell’Università di San Diego scoprì che persone con apertura spirituale molto ampia riuscivano ad avere sul piano della matematica particolari intuizioni. Una di queste persone, dotata di particolare sensibilità, trovò un nuovo numero primo di Mersenne. Per lo studio dei cromosomi occorrevano calcoli molto complessi che nessuna macchina era in grado di elaborare…”

La storia e le proposte generali della Rete Bioregionale Italiana – Il concetto di “Bioregione” (in termini “moderni”) è stato formulato negli anni ’70 nell’ambito di una ricerca, volta all’individuazione di un approccio sostenibile alle risorse naturali, condotta da Peter Berg, esponente delle avanguardie culturali nord-americane, e dall’ecologista statunitense Raymond Dasmann. Il lavoro prodotto da queste due personalità singolari venne pubblicato, nel dicembre del 1977, in un articolo della rivista The Ecologist in cui, per la prima volta, vennero impiegati i termini “Bioregione” e “Bioregionalismo”… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/tracce-di-bioregionalismo-spiritualita.html

Prato. Sicurezza sul lavoro – Scrive Giusy Colmo: “Sotto lo slogan “Sicurezza: il cuore del lavoro”, il primo maggio la città di Prato. L’appuntamento è alle ore 10.00, in Piazza Mercatale, dove partirà il corteo. L’arrivo è in Piazza del Duomo dove, a partire dalle ore 12.00, si terrà il comizio conclusivo dei tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.”

Ronciglione. Brindisi ferroviario – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Anche quest’anno, in occasione del 124° anniversario della apertura della Roma-Capranica-Sutri-Viterbo e della tratta Capranica-Sutri-Ronciglione, desideriamo invitare tutti coloro che hanno contribuito a far comprendere l’importanza della Ferrovia DEI DUE MARI, al brindisi augurante la sua riapertura, che si terrà lunedì 30 aprile 2018 alle ore 20,30 presso la Terrazza sul Rio in Ronciglione via Garibaldi, 41.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/23/ronciglione-30-aprile-2018-brindisi-augurale-per-il-124%C2%B0-anniversario-dellapertura-della-ferrovia-roma-capranica-sutri-viterbo-e-della-tratta-capranica-sutri-ronciglione/

La sottile censura di FB – Scrive Franco Trinca: “Ho scoperto, a mie spese, un nuovo modo che le “marionette del potere” utilizzano per bloccare l’attività di chi pubblica e condivide documenti e verità scomode: 1) bloccano il normale iter delle condivisioni chiedendoti di inserire un “codice di sicurezza” che dovrebbe filtrare le condivisioni robotiche… e fin qui ci può stare; 2) ma quando cerchi d’inserire nell’apposita casella il codice che ti appare… la finestra si chiude e compare il seguente avviso: “Si è verificato un errore durante l’elaborazione della tua richiesta. Riprova più tardi.”

Mia rispostina: “Figurati che a me, senza spiegazioni, mi bannano dai gruppi ai quali sono iscritto, una settimana si ed una no…”

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La prima cosa da comprendere è che sei solo, che tu lo voglia o no. La solitudine è la tua natura. Puoi tentare di dimenticarlo, puoi cercare di non essere solo trovando amici e amanti, gettandoti nella mischia… Ma qualunque cosa fai rimane in superficie: nel profondo di te la tua solitudine è irraggiungibile, fuori dalla tua portata.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Povero Salvini sfortunato, c’era una volta il pane, l’ignavia non prevarrà, il “vuoto” taoista, alla scoperta dell’habitat bioregionale, Cisternino: decreto Xylella, Treia: nota del sindaco Franco Capponi sui nuovi poli scolastici…

Il Giornaletto di Saul del 23 aprile 2018 – Povero Salvini sfortunato, c’era una volta il pane, l’ignavia non prevarrà, il “vuoto” taoista, alla scoperta dell’habitat bioregionale, Cisternino: decreto Xylella, Treia: nota del sindaco Franco Capponi sui nuovi poli scolastici…

Care, cari, …sia dimaio che berlusca usano lo stesso asso nella manica, con cui stanno speculando sul fallimento di ogni tentativo di governo cdx-m5s: dimma pretendendo la scissione cdx (che Salvini non può realizzare senza perdere il marchio) e berlusca impedendo ogni accordo con i 5stelli (contro cui ha ripreso ad inveire, qualificandoli adatti a pulire i cessi, appena c’è stato un cenno di disgelo nella proposta di sostegno esterno). Ciascuno con i propri fini… (Vincenzo Zamboni) – Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/matteo-salvini-uomo-di-paglia-del.html

“C’era una volta il pane”. Reading di Michele Meomartino con OffTea – Il pomeriggio del 28 aprile 2018, nell’ambito della Festa dei Precursori, in Vicolo Sacchette 15/a, Treia, si tiene una recitazione a più voci con l’ausilio dell’Officina Teatrale diretta da Victor Carlo Vitale, sul tema di “C’era una volta il pane” dello scrittore Michele Meomartino: La storia che vorrei narrare attinge a quell’immenso serbatoio rappresentato dalla testimonianza di mia madre Giuseppina e si protrae fino ai giorni della mia infanzia. Gli anni a cavallo della seconda Guerra Mondiale erano stati duri per tutti e l’alimento principale per sfamarsi era il pane. Il nonno faceva il contadino e poteva contare sul cibo che coltivava sulla sua terra. Il pane, l’alimento più consumato al mondo, si faceva ancora in casa…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/treia-28-aprile-2018-cera-una-volta-il.html

Guerra in Siria. Sondaggio Ispi – Scrive Ipsos: “L’intervento di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia in Siria è giustificato? Ha fatto bene l’Italia a non intervenire? La maggioranza degli italiani reputa chiaramente che l’intervento non sia giustificato. Le motivazioni sono soprattutto legate ai rischi dell’azione militare: agli occhi dell’opinione pubblica sembrano prevalere i pericoli di una escalation militare.”

L’ignavia non prevarrà – Scrive Lista Disarmo: “Noi che guardiamo le cose dal di fuori possiamo chiederci con un certo distacco: chi è che ha veramente a cuore le sorti dei propri figli (e di se stesso, en passant)? L’allarmista o il falso e ricattato “pompiere”, che,guarda caso, dipende dall’ubriaco per il futuro del proprio lavoro? E chi è più condannabile, il complice a libro paga oppure i sonnambuli del quieto vivere, quelli che si affidano acriticamente alle autorità alla guida, quelli che per vigliaccheria non vogliono guardare in faccia la realtà? Diceva Martin Luther King: non ho paura della cattiveria dei malvagi, bensì del silenzio degli onesti” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/22/lignavia-non-prevarra-la-storia-dellautista-ubriaco-e-dei-passeggeri-complici-per-quieto-vivere/

Meyrac. Tornare a casa – Scrive Fiori Gialli: “Un ritiro per italiani nella comunità del maestro zen Thich Nhat Hanh. Dal 29 aprile al 5 maggio 2018, per prenderci cura della nostra mente e del nostro corpo nell’atmosfera di pace e bellezza della Comunità monastica di Plum Village, nutriti dagli insegnamenti semplici e profondi delle monache e dei monaci e sostenuti dal loro sorriso e dalla pratica. Sede: Plum Village Meyrac, Loubès-Bernac, Francia. Info: plumvillage2018@interessere.it”

Passo Treia. Alla scoperta dell’habitat bioregionale – Scrive Caterina Regazzi: “I dintorni di Treia sono bellissimi e ci sono anche molti siti interessanti. Era già da molto che mi proponevo di fare una qualche esplorazione lungo il fiume Potenza della cui valle siamo ospiti. Il 22 aprile 2018, Giornata della Terra, dovevo andare a Passo di Treia per acquisti e così Paolo si è gentilmente offerto di accompagnarmi. Avevamo notato che dietro al corso principale di Passo Treia ci sono delle indicazioni per un’area di sgambamento cani e sapevamo che questa è vicino al fiume…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/passo-treia-22-aprile-2018-alla.html

ARMENZANO DI ASSISI (PG) – CURARE LE RELAZIONI DALLE RADICI. 27 – 29 APRILE 2018. Percorso di consapevolezza per stare bene con se stessi e con l’altro. Le relazioni primarie vissute nella famiglia d’origine si ripetono come modelli anche nella vita adulta. Con Eva Lotz e Gabrielle Rotach. Info: info@evalotz.it”

Il “vuoto” taoista – …se il vero Tao al nostro percepire determinista appare come un nulla, che per noi corrisponde al vuoto del sé (della coscienza individuale), esso segna il ritorno beato nella matrice silenziosa, che attira e proietta l’esperienza del pensiero empirico e poi lo riassorbe nel nulla da cui proviene. Questa kenosi del Tao procede per sua propria natura e non presuppone alcuna volontà creatrice o distruttrice. E da qui si comprende la non valutazione taoista per un Dio personale… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/spontaneita-e-chiara-visione-il-vuoto.html

Cisternino. Decreto Xylella – Scrive CIR: “RICORSO al TAR contro il Decreto emergenza Xylella 2018 per contestare l’obbligo, imposto dal decreto, di: – diserbare tutti i terreni entro fine aprile (con mezzi meccanici o chimici o pirodiserbo) nei territori individuati dall’Osservatorio Fitosanitario – di effettuare i quattro trattamenti insetticidi previsti tra maggio e dicembre, utilizzando sostanze altamente nocive per la sopravvivenza di specie utili, quali le api, e per la stessa salute umana. Invitiamo le associazioni e la cittadinanza a partecipare all’incontro che si terrà lunedì 23 aprile alle ore 19.00  presso Splendida Dimora a Cisternino con il prof. Nicola Grasso e l’avv. Alterio. L’incontro avrà l’obiettivo di presentare e raccogliere le adesioni per il ricorso collettivo a tutela dell‘interesse generale e in difesa della salute e del paesaggio. Invia la tua adesione all’incontro a: cosatevalleditria@hotmail.com”

Treia. Nota del sindaco, Franco Capponi, sui nuovi poli scolastici – In merito alla realizzazione dei nuovi Poli scolastici previsti dal Consiglio comunale a Treia e Passo Treia e che comporteranno nei prossimi tre anni più di 15 milioni di Euro di investimenti per dare sicurezza assoluta ai nostri giovani e un ammodernamento degli spazi di apprendimento e ludici necessari alla buona crescita dei giovani è un progetto portato avanti da questa amministrazione. A noi sembra che l’opposizione non abbia il diritto di scrivere su volantini invito a riunioni nei prossimi giorni cose inverosimili, come se fosse stato loro questa idea ed avessero trovato loro i fondi…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/04/treia-nuovi-poli-scolastici-nota-del.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Da quando crediamo
nel futuro spirituale
dei cieli?
Il cielo è ancora romantico
per gli amanti e i poeti,
ma pone domande
alla nostra ignoranza.
La verità è: il cielo
è il campo per
voli interplanetari
e l’autostrada
in cui gli alieni
verranno a scoprire
gli abitanti della Terra.”

(Teresinka Pereira – Traduzione de Giovanna Guzzardi)

………………………………..

“Forse stiamo cercando qualche condizione di felicità che crediamo di non avere. Corriamo e cerchiamo fino a che non realizziamo che la vita e tutte le meraviglie della vita sono disponibili soltanto nel momento presente: il passato non c’è più, il futuro non è ancora qui, la vita è solo nel momento presente” (Thich Nhat Hanh)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il bioregionalismo e l’attenzione per il cibo, agricoltura bioregionale in Emilia, Treia: nuovo polo scolastico, un nuovo presidente per European Consumers, la stagione del Serpente, Douma liberata, di chi è il debito?

Il Giornaletto di Saul del 22 aprile 2018 – Il bioregionalismo e l’attenzione per il cibo, agricoltura bioregionale in Emilia, Treia: nuovo polo scolastico, un nuovo presidente per European Consumers, la stagione del Serpente, Douma liberata, di chi è il debito?

Care, cari, quando si parla della pratica bioregionale si dice sempre che consiste nel riabitare la Terra in modo gentile. Certo, quando si vive in campagna, in comunità o in famiglia, l’aiuto reciproco ci consente di ricordarci meglio del nostro riabitare e di prenderci cura l’uno dell’altro, e anche la preparazione del nostro cibo è più accurata. Ma a volte questo riabitare avviene in solitudine, e allora…?… (Caterina Regazzi) – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/il-bioregionalismo-e-lattenzione-per-il.html

La pubblicità è l’anima del commercio – Ho appreso a mie spese (avendo contribuito senza volerlo) quanto male può fare reclamizzare un luogo. Allorché giunsi a Calcata, a metà degli anni ‘70, nel paese c’erano rimasti solo vecchietti “aborigeni” e noi nuovi venuti alternativi, ex sessantottini e “reduci” dall’India. Si lasciava la chiave sulla porta di casa e comunque c’era un forte spirito comunitario nel fare le cose… Poi quando il paese ebbe raggiunto una “fama” sono arrivati i “commercianti” che dovevano viverci (sfruttando l’immagine” del luogo…) e così sono arrivati i vip, i turisti, i ristoranti, le bottegucce, gli artisti, etc. etc. e con essi anche i ladri e gli sderenati… e la legge dell’ognuno per sé e “dio” (denaro) per tutti…”

Emilia. Coordinamento per l’agricoltura bioregionale contadina – E’ intercorsa recentemente una corrispondenza, sul tema dell’agricoltura bioregionale contadina, tra vari sodali del nodo emiliano della Rete Bioregionale, per il rilancio della campagna e per la condivisione di progetti comuni. Per quanto riguarda un incontro di coordinamento e condivisione progetti, da tenersi in Emilia (ospiti a Montombraro, oppure a Ca’ Lamari, od altrove?), consiglierei una data vicina alla Luna Piena che potrebbe essere sabato 28 luglio 2018… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/agricoltura-bioregionale-contadina.html

Montegranaro. Festival delle mamme – Scrivono Mamme Marchigiane: “Festival dedicato alla famiglia a Montegranaro nei giorni 19 e 20 maggio 2018: “Tutti Fuori”, organizzato ed ideato dall’associazione culturale Indaco di Porto San Giorgio. Si tratta di un evento che si svilupperà in tutto il centro storico, incentrato sull’educazione all’aria aperta e le pedagogie alternative. Il target di riferimento sono famiglie con figli da 0 (gravidanza) all’adolescenza. Info: clubdellemamme@gmail.com”

Treia. Precisazioni e polemiche sul nuovo Polo Scolastico – In merito alle critiche avanzate dal gruppo consiliare “Uniti per Treia”, relativamente all’ubicazione del nuovo Polo scolastico (vedi articolo sotto riportato da Il Resto del Carlino Macerata del 21 aprile), ho ricevuto un messaggio da parte del sindaco Franco Capponi, di precisazioni sul tema. Sostanzialmente il sindaco spiega che l’opposizione non ha fatto presente le sue obiezioni  sulle ubicazioni prospettate dal Comune, nelle sedi preposte e durante le assemblee pubbliche tenute nel corso del 2017 e inizio 2018… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/04/treia-nuovo-polo-scolastico.html

Cinque stelli. Duri e puri – Scrive Vincenzo Zamboni: “In passato quelli che non volevano le trattative hanno lasciato ammazzare Aldo Moro. Tutto ciò che bisogna sapere di una trattativa è se ha abbassato la violenza del conflitto oppure no. La politica non è una cosa “pulita”, è invece gestione del mondo reale, tra i rapporti di forza reali del mondo che c’è, non di quello che non c’è. Non è il mondo “ideale” il terreno dell’attività politica. “Chi gioca con i puri troverà un puro che lo epura”, ricordava, sarcastico e chiaro, Pietro Nenni. Al pari di Nenni anche io detesto la purezza dei puri, strada maestra per indicibili guai…”

Commento di Alessandro Pesci: “Come può volere il bene del paese un “partito” che prende in giro tutti, eterodiretto da un blog di internet, sceglie i suoi leader tra le più insignificanti nullità per poterli controllare meglio e che là dove amministra ha già ampiamente dimostrato di fare disastri. Gli italiani avrebbero dovuto capirlo già da molto tempo…”

European Consumers. Un nuovo presidente – Scrive Marco Tiberti: “Dopo un pluridecennale impegno per la difesa dell’ambiente e dei consumatori, condotto in modo sempre indipendente, attento ai fatti e non alle interferenze politiche, un giusto riconoscimento per Marco Tiberti eletto all’unanimità dall’Assemblea dei soci Presidente dell’Associazione European Consumers. Sostituisce il dimissionario presidente uscente e fondatore dell’associazione Avv. Vittorio Amedeo Marinelli, eletto dall’Assemblea Presidente Onorario per l’impegno e l’abnegazione a favore delle attività a difesa dei consumatori e dell’ambiente negli ultimi 17 anni…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/european-consumers-riparte-marco.html

P.S. Dell’autore: “Caro Paolo, ho espresso a Vittorio il desiderio (condiviso) di averti nel nuovo Direttivo. Cortesemente mandami tutti i tuoi recapiti, telefono, web, ecc…”

Mia rispostina: “Ti ringrazio Marco per la fiducia che riponi in me, sono certo che la tua presidenza farà rifiorire l’associazione European Consumers. Farò del mio meglio per coadiuvarti e per promuovere le azioni in sintonia. Eccoti i miei riferimenti: europeanconsumers.tuscia@gmail.com – http://paolodarpini.blogspot.it/http://www.circolovegetarianocalcata.it/ – Paolo D’Arpini – Tel. 0733/216293”

La stagione del Serpente – Il segno è caratterizzato da cinque linee intere (yang, il cielo) e una linea superiore spezzata (yin, la terra). In questo periodo, anche detto “il lago sopra il Cielo”, la primavera sta per lasciare il posto al periodo estivo, si avvicina il momento in cui il traguardo sarà raggiunto, ma con un ostacolo: la tensione accumulata per molto tempo rischia di trasformarsi in eccesso e distruggere tutto il lavoro finora fatto. Rimane un solo tratto spezzato, che rappresenta gli ignobili che stanno gradatamente scomparendo, il loro influsso diminuisce e con un’azione risoluta si fa strada un cambiamento radicale della situazione… – Continua: http://www.larucola.org/2018/04/21/il-libro-dei-mutamenti-i-ching-di-paolo-darpini-numero-5/

Carpi. Alimentazione – Scrive Teodolinda Guerra: “il 28 Aprile terrò un seminario a Fossoli di Carpi. L’alimentazione dal punto di vista etico, ecologico, salutistico, sociale e spirituale. Un seminario a Carpi Eventi a Modena. Info: teodolinda.guerra@libero.it“

Roma. Presidio contro la guerra in Siria – Scrive Marco Palombo: “Nel pomeriggio del 19 aprile 2018 si è tenuto un presidio contro l’attacco alla Siria di Usa, Francia e Regno Unito. Il sit in era organizzato dal Sindacato Generale di Base. All’iniziativa avevano aderito altri sindacati di base, USI, CUB, SI Cobas, l’Associazione migranti di Roma e Italia Cuba; era presente anche il Partito Comunista, con il suo segretario Marco Rizzo e alcune decine di giovani militanti del Fronte della gioventù, la sua federazione giovanile. Sventolavano inoltre alcune bandiere palestinesi e siriane…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/resoconto-del-presidio-contro-la-guerra.html

Siria. Douma e la fine di un incubo – Scrive A.D’A.: “I jihadisti a Douma volevano eliminare ogni minoranza (musulmana o cristiana) dalla Siria ed imporre un “emirato governato dalla sharia”. L’Esercito dell’islam, è stato l’incubo dei cittadini di Damasco. Il fondatore del gruppo, Zaharan Alloush, era tenuto in gran conto da quelli che sono gli alleati dell’Occidente. Contro questi jihadisti, la Russia ha combattuto e vinto, con l’esercito di Assad. Israele vuole spostare la Capitale, combatte l’Iran ed i Palestinesi. Gli USA aiutano Israele e orchestrano di tutto e di più contro la Russia. Espulsione di diplomatici russi compresi. Vedete voi dov’è la verità…”

Di chi è il debito? Scrive Luigi Caroli: “Nicholas Shaxson nel volume “LE ISOLE DEL TESORO” edito in Italia da Feltrinelli nel 2012 (come forse ricordi, te lo consigliai) ha fatto questa affermazione: “L’offshore non è soltanto un luogo, un’idea, un modo di fare le cose o un’arma della finanza, è anche un “processo”: una corsa al ribasso in cui le leggi, i regolamenti, gli annessi e i connessi della democrazia vengono progressivamente degradati”. L’8% della RICCHEZZA MONDIALE TOTALE – 6000 miliardi di euro – sono imboscati nei paradisi fiscali. I tre quarti (4500 miliardi) non sono soggetti a tassazione. Leona Helmsley, moglie del re degli immobiliaristi statunitensi, ha dichiarato: Le tasse sono per i poveri…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/21/di-chi-e-il-debito-le-isole-del-tesoro/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Le malattie si aggravano a causa del proprio stato d’animo” (Yamamoto Tsunetomo)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: consuetudini alimentari bioregionali, la guerra può attendere, persona legale e personalità elettronica, riannodare i fili dell’esistenza, in memoria di don Tonino Bello, biodiversità nell’antichità, everyone’s personal mission…

Il Giornaletto di Saul del 21 aprile 2018 – Treia: consuetudini alimentari bioregionali, la guerra può attendere, persona legale e personalità elettronica, riannodare i fili dell’esistenza, in memoria di don Tonino Bello, biodiversità nell’antichità, everyone’s personal mission…

Care, cari, essendo io un treiese che di mestiere ha fatto lo storico e ha scritto molto su Treia e questa zona, secondo Paolo D’Arpini posso fornire qualche aggancio, relativamente al tema in discussione, alla storia di Treia e del territorio circostante. E così ogni anno alla Festa dei Precursori proviamo a fornire agli ospiti qualche informazione in più sulla nostra terra. Per riportare alla luce la storia di una comunità il ricercatore soprattutto fruga e cerca fra le varie tipologie di documenti d’archivio e la bibliografia più datata. Ho provato a ripercorrere con la mente tutto ciò che la documentazione consultata negli anni mi ha fatto conoscere riguardo al sistema alimentare nella storia di queste nostre zone, non posso negare che si è trattato sempre di un’immersione nella terra e di un tuffo nella natura… (Alberto Meriggi)… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/03/27/treia-introduzione-di-alberto-meriggi-per-la-tavola-rotonda-consuetudini-alimentari-bioregionali-del-28-aprile-2018/

La condanna per gli ignavi – Scrive Marcia Teophilo: “Gli Ignavi sono i primi che si incontrano nella Divina Commedia. Questi sono descritti in maniera particolarmente spregevole, poiché in vita non agirono mai, né nel bene né nel male. Non osarono mai avere un’idea propria, e si adeguarono sempre alla legge del più forte. Per questi motivi Dante li disprezza enormemente. Essi sono talmente inutili che nemmeno l’Inferno li ha voluti. Gli ignavi sono condannati per l’eternità a seguire un’insegna che vortica velocissima per tutto l’Antinferno. Nel frattempo, sono punti da vespe e da mosconi, e il loro sangue, misto alle lacrime viene raccolto da fastidiosi vermi. Il contrappasso è chiaro: così come in vita non seguirono nessuna bandiera, essi sono adesso costretti a seguire un’inutile insegna. Inoltre, così come in vita non furono mai stimolati a prendere posizione, sono adesso continuamente stimolati da fastidiosi insetti. Dante definisce gli ignavi come coloro che mai non fur vivi…”

La terza guerra mondiale può attendere (grazie a Putin) – Scrive Michele Rallo: “Quando dopo il lancio di missili contro la Siria del 14 aprile 2018 scrivevo che eravamo ad un passo dalla guerra non esercitavo alcuna virtù divinatoria, né utilizzavo notizie segretissime riservate a pochi eletti. Semplicemente analizzavo fatti noti a tutti, li collegavo tra loro e tentavo di dedurre le possibili conseguenze. Per fortuna Putin ha reagito con molto fair play, annunziando ritorsioni in campo economico. Ma evitando – almeno per il momento – una risposta militare. Abbiamo tirato tutti un sospiro di sollievo. Ma, attenzione, il pericolo non è finito: c’è chi continua a lavorare per scatenare una terza guerra mondiale…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/grazie-al-fair-play-di-putin-la-terza.html

Bizantinismo politico – Scrive Claudio Roncarati: “…questo inutile parlamento costa ai contribuenti oltre 4 milioni di euro al giorno. Secondo me se venisse sospeso lo stipendio dei parlamentari in attesa che cominci un nuovo governo, nel giro di 24 ore o avremmo un nuovo governo o torneremmo al voto….”

Populismo, persona legale e personalità elettronica – Scrive James Hansen: “Da tempo l’Unione Europea è alle prese con l’interessante questione di come dare lo status di “persona legale” alle mentalità artificiali, cioè alle menti robotiche autonome capaci di auto-apprendimento, con o senza un corpo umanoide. Una relazione del Parlamento Europeo alla Commissione suggerisce infatti che si debba procedere ora al riconoscimento della “personhood” dei robot…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/populismo-persona-legale-e-personalita.html?showComment=1524209195437#c1588489652969523396

Nota dell’autore: La rivolta elettorale che chi non è d’accordo chiama “populista” è sostenuta in parte da persone che vorrebbero semplicemente scendere un momento dalla giostra - sempre in accelerazione - delle eccessive novità. Passare in una sola vita dal mondo lento ad uno globalizzato, pesantemente interconnesso e virtualmente “schizzato”, crea inevitabilmente logoranti tensioni… – Continua in calce al link

Riannodare i fili dell’esistenza – Scrive Caterina Regazzi: “Paolo, tu parli spesso del “dharma”. Il tuo è agire da rompighiaccio e da seminatore. Il mio, e credo di averlo capito alcuni mesi fa, è quello, nel mio piccolo, di unire le persone, farle incontrare, dando loro l’opportunità, se lo vogliono e se io “ci ho azzeccato” di conoscersi, di scambiarsi idee, esperienze, affetto, aiuto, amore, etc. Credo proprio sia questo il mio compito in questa “esperienza” che è la vita. E’ come se io fossi una tessitrice… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/04/riannodare-i-fili-che-tengono-uniti-gli.html

Nascita di Roma – Scrive Giorgio Vitali: “Sabato 21 aprile, nascita della Grande Dea Roma, ore 10,30 Ascesa al Monte SACRO. Sacro all’Idea di Roma ed all’idea di SOCIETA’ Organica (Apologo di Menenio Agrippa!). Ricorderemo anche il giuramento di Simòn Bolìvar, El Libertador, del 1805”

La nascita dei primi uccelli – Scrive Gianluca Grossi: “Un uccello piccolissimo, appena nato, vissuto 120 milioni di anni fa, riporta in auge un argomento scientifico mai risolto: l’origine degli uccelli. Si sa che derivano dai rettili, ma quando e come si è avuta la differenziazione dai dinosauri è ancora oggetto di dibattito. Il fossile ritrovato è attribuibile a un gruppo di uccelli preistorici chiamato Enantiornithes. È uno scheletro quasi completo su cui i ricercatori si sono concentrati…” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/biodiversita-nellantichita-la-nascita.html

Roma, La giornata della Terra – Scrive A.K.: “Dal 21 al 25 aprile 2018 a Roma torna per celebrare l’Earth Day l’appuntamento con il Villaggio per la Terra, evento organizzato da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari, con la partecipazione diretta di Accademia Kronos, nella splendida Villa Borghese, nelle due location del Galoppatoio e della Terrazza del Pincio. Info: ak@accademiakronos.it”

In memoria di don Tonino Bello – Scrive Mao Valpiana: “Il 20 aprile 2018 Papa Francesco ha reso omaggio a don Tonino Bello. Un gesto umile, dal grande significato. Ho conosciuto don Tonino grazie ad un’altra bella persona, Alex Langer. In quest’occasione mi piace riproporre qui uno degli scritti più belli di Alex, “A proposito di Giona”. E’ una relazione dell’aprile 1991, che poi Alex completa e dedica alla memoria di don Tonino nel maggio del 1995…” Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/in-memoria-di-don-tonino-bello-di-alex.html

In difesa di Mondeggi Bene Comune – Scrive Sergio Cabras a integrazione dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/mondeggi-per-parlare-di-agricoltura.html?showComment=1524240427412#c7830637919040424479 -: “Sabato 14 e domenica 15 aprile 2018 si è tenuto l’incontro nazionale della Campagna Contadina a Mondeggi Bene Comune. Ora lanciamo un appello a partecipare alla manifestazione che ci sarà sabato 28 aprile 2018 in Piazza San Marco a Firenze, alle ore 17.30, in sostegno e difesa di Mondeggi Bene Comune che si trova a fronteggiare l’intenzione della Provincia di Firenze di vendere tutta l’azienda occupata al “miglior” offerente…” Continua in calce al link segnalato

The personal mission – …despite the harshness of the times, we do not give up in our battle “for a community consciousness” … The beauty of ecological syncretism is that we must (and can) have the courage to live with those who think differently from us, in awareness that ideas are only images that appear in the mind and therefore can not become sufficient reason for division within the human community… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/04/everyones-personal-mission-la-missione.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se la stringa della scarpa è annodata, dovete piegarvi per scioglierla!” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Alternativo non significa superiore, un tempo che vive, applicazione locale dell’ecologia profonda, il senso del peccato, con la Siria contro i gangsters, chi forma i governi borghesi?, proposta contro la guerra…

Il Giornaletto di Saul del 17 aprile 2018 – Alternativo non significa superiore, un tempo che vive, applicazione locale dell’ecologia profonda, il senso del peccato, con la Siria contro i gangsters, chi forma i governi borghesi?, proposta contro la guerra…

Care, cari, la questione dell’alternatività, si chiami “bioregionalismo”, “vegetarismo” o si chiami “essere di sinistra” è che tale attributo dà spesso alla persona che lo incarna un senso di superiorità. A volte questa supposta superiorità si può riconoscere come legata ad un fattore di consapevolezza della propria natura da cui scaturiscono “scelte” che sono in sintonia con se stessi e possibilmente con il resto della vita, visto che facciamo parte di un tutt’unico che si influenza vicendevolmente. E’ ovvio che se il vegetariano, l’ecologista, o chiunque impersoni questo senso di superiorità desidera diffondere il proprio “credo” non può pensare di essere accettato e ascoltato se butta in faccia agli altri questa supposta superiorità… (Caterina Regazzi)… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/04/16/la-questione-dellalternativita-riflessioni-per-la-festa-dei-precursori-di-treia-dal-27-al-29-aprile-2018/

Commento di M.B.: “Ciao Caterina, sono d’accordo con te e riconosco che anch’io, all’inizio del mio cambiamento, ero un po’ animoso, come dici tu, e ogni tanto mi succede ancora. La lotta per migliorarci non è delle più semplici, ma non bisogna scoraggiarsi nel vedere qualcuno più avanti di noi” – Continua in calce al link

Mondeggi. Agricoltura contadina – Scrive A.d.V. a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/mondeggi-per-parlare-di-agricoltura.html?showComment=1523907542858#c5858578898751176437 -: “ Evviva la CONTADINANZA! L’Amico Giuseppe mi ha portato a conoscere una realtà molto bella non solo dal punto di vista naturalistico ma anche di condivisione; un bell’esempio di coraggio sociale che ha ridato vita a questi luoghi destinati al disfacimento! Onore al coraggio e alla filosofia di vita di questi giovani che con dedizione cercano di tornata alla Terra…” – Continua in calce al link

Memoria di un tempo che vive… – Scriveva Roberto Sgaramella: “Ci porti a Calcutta? No, molto più vicino: andiamo a Calcata. Il malinteso è ricorso frequentemente con i numerosi amici dall’Estremo Oriente che ho condotto nel corso degli anni a visitare il piccolo villaggio che si affaccia sulla valle del Treja. Riflettendo, ho concluso che il malinteso non è così casuale e va aldilà della similitudine tra i due nomi. Si va a Calcutta o si visita Calcata perché si è curiosi di conoscere esempi alternativi di stili di vita…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/circolo-vegetariano-vvtt-memoria-di-un.html

Israele. Ce l’hanno nel sangue – Scrive Gianni Donaudi: “Non si parla più delle vittime palestinesi? Giosuè si comportò peggio di un colonnello delle SS – Fece distruggere  Jerico e ne fece uccidere TUTTI gli abitanti (compresi gli animali). Di fronte a Jerico, Boves, Marzabotto e Sant’Anna di Stazzema sono piccolezze, non riesco a capire certi “gospel” che inneggiano a “Gerico” come esempio positivo…”

Un’applicazione locale dell’Ecologia Profonda – Scrive Italo Carrarini: “L’idea bioregionale punta ad inserirsi nelle pieghe della società; per riuscirci, diverse possono essere le modalità, i linguaggi e le forme, ma, al di là delle differenze, ciò che accomuna i bioregionalisti è la consapevolezza di essere parte interdipendente di un insieme senziente. L’idea bioregionale è ispirata dai sistemi naturali selvatici; per sua natura, pertanto, si esprime attraverso la forma decentrata. Nell’introdurre questo concetto, si richiede la sensibilità di esporlo in modo che ogni persona, gruppo o realtà sociale lo senta proprio e nel proprio luogo si organizzi per radicarlo…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/bioregionalismo-unapplicazione-locale.html

Geopolitica. Siria e Italia – Scrive Romeo Giusti a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/15/geopolitica-la-siria-muro-di-confine-tra-loceano-e-la-terraferma-e-litalia-che-sta-in-mezzo/ -: “Trump è un genio! Autorizza un attacco FLOP, giustificando da parte di Putin l’installazione in Siria di missili ipersonici, e di fatto STABILIZZA il Medio Oriente; VINCE nei confronti dei Massoni interni (il Governo Ombra che ha i suoi tentacoli in tutto il mondo, e soprattutto in Europa), e che lo vorrebbero MORTO, nel mentre gli STESSI, attraverso il mainstream, URLANO la giustezza dell’attacco!”

Il senso del peccato (che conviene alle religioni) – Le religioni hanno poco o nulla di buono, quel poco di buono che forse hanno avuto in passato, ovvero la spiritualità naturale e spontanea tesa alla conoscenza di Sé (chiamalo “Dio” se vuoi), è stata cancellata per interessi di mantenimento del potere acquisito sulle masse. Sommergendo le masse di norme etiche e morali che sono a volte impossibili da soddisfare, consentendo però che venissero trasgredite purché “confessate” come peccati, di cui pentirsi… Di tale ipocrisia e finzione ne abbiamo avuto abbastanza ed il recupero di una laicità spirituale, a tutto campo, compresa una laicità sessuale… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/il-senso-del-peccato-che-conviene-alle.html

TAP e Martina – Scrive Alex Focus: “Ve lo ricordate Maurizio Martina del PD? Ebbene fu lui che, in qualità di gestore della agricoltura, firmò quel mostruoso provvedimento che, oltre a distruggere in Puglia un’enorme zona agricola e tutta la fauna che la abita, avvelenerà a lungo termine anche le persone, per salvare la TAP Trans Adriatic Pipeline cioè il progetto di gassificazione che taglierà in due l’Italia. Quasi un’Apocalisse, giustificata da niente perché la Xylella NON ha pericolosità né sociale né ambientale…”

Con la Siria contro i gangsters – Scrive Fulvio Grimaldi: “Chi si illude che con gli attacchi missilistici di sabato 14 aprile 2018 l’Idra Usa-UK-Francia-Israele-Arabia Saudita abbia concluso un genocidio in Siria che va avanti da 7 anni, mena il can per l’aia. Questi regimi-gangster sono impegnati a spazzare via, con il mondialismo delle armi e dell’economia, ogni realtà statuale e nazionale dissidente e a ricostituire il colonialismo dei secoli precedenti. Non molleranno l’osso se non quando costretti dai costi eccessivi o da un rifiuto di massa nel mondo. Come col Vietnam…” – Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/con-la-siria-contro-i-gangster-contro-i.html

Roma. Contratto di fiume Tevere – Scrive Amici del Tevere: “sarà firmato, il 21 aprile 2018, l’ATTO DI IMPEGNO FORMALE DEL “CONTRATTO TERRITORIALE” (DI FIUME) del fiume Tevere a Roma nel tratto fra Ponte Milvio e Ponte Sublicio nei Municipi Primo e Secondo di Roma Capitale (comprendente interazioni con altri territori fluviali o perifluviali che siano coerenti e sinergiche agli obiettivi locali e generali). La manifestazione si svolge presso Edificio Wengil, in Largo Ascianghi 5, Roma, alle ore 10.30. Info: iniziative@unpontesultevere.com”

Democrazia falloppia. “Chi forma i governi borghesi?” – Scrive Piattaforma Comunista: “Per quanto riguarda le “trattative” per la formazione del nuovo governo, l’oligarchia finanziaria cercherà con ogni mezzo di favorire la formazione di un governo antipopolare ed europeista per proseguire lo smantellamento delle conquiste e dei diritti dei lavoratori, le controriforme istituzionali, la politica di guerra. Quali saranno i veri artefici del nuovo governo borghese, coloro che lo faranno durare per un certo tempo o lo smantelleranno? Torna alla memoria quanto disse Giuseppe Stalin nel 1927 a una delegazione di operai americani…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/16/democrazia-falloppia-chi-forma-i-governi-borghesi/

Viterbo. Mostra – Scrive Massimo Erbetti: “Il M5S Viterbo è orgoglioso di presentare la prima mostra dal titolo “VITERBO IERI, OGGI E DOMANI” che si terrà presso la ex chiesa di San Giovanni Battista degli Almadiani, in piazza dei Caduti Viterbo, dal 6 al 13 maggio 2018. La mostra metterà a confronto la Viterbo di ieri con quella di oggi e progetterà, insieme a tutti i cittadini, la “Viterbo di domani. Info: 3333508202”

Una proposta contro la guerra – Scrive Enrico Peyretti: “Senza falsa umiltà (non sono tempi di finezze formali), le persone amanti della pace si riconoscano tra loro, anche di culture e idee diverse, si convochino a vicenda, uomini e donne. Usino bene, per una volta, la fama meritata, deposto ogni orgoglio e vanto personale, parlino alla gente non per farsi ammirare, ma per servire la vita di tutti. Se sono ricchi, impegnino il loro denaro. Vadano insieme a Damasco, luogo emblematico, dove si spara e si bombarda, vadano senza vanto, con coraggio, disponibili ad usare la vita in difesa della vita…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/contro-la-guerra-una-proposta-di-enrico.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Gli uomini non devono considerare garantite le loro idee, né fissarsi nelle loro abitudini, perché in tal caso perdono la capacità di adattarsi alla diversità ed al cambiamento. Quando si dimentica che le idee sono opinioni convenzionali, e le si scambiano per fatti obiettivi che “tutti riconoscono” e che nessuno mette in dubbio, allora possono svilupparsi i ciechi pregiudizi e la bigotteria più ristretta” (Chen Jingyuan)

Commenti disabilitati