Risultato della ricerca:

Excursus su bioregionalismo ecologia profonda e spiritualità laica, i 60.000 distanziatori civici, Tivoli: 20 e 21 giugno 2020, fine del primo amore, Lombardia crudele, catechesi religiosa ed etica laica…

Il Giornaletto di Saul del 28 maggio 2020 – Excursus su bioregionalismo ecologia profonda e spiritualità laica, i 60.000 distanziatori civici, Tivoli: 20 e 21 giugno 2020, fine del primo amore, Lombardia crudele, catechesi religiosa ed etica laica…

Care, cari, il bioregionalismo è una forma attuativa dell’ecologia profonda. Nel senso che l’ecologia profonda analizza il funzionamento delle componenti vitali e geomorfologiche ed il bioregionalismo riconosce gli ambiti territoriali in cui tali componenti si manifestano. Per fare un esempio concreto: il funzionamento generale dell’organismo vivente viene compreso attraverso il riconoscimento e lo studio delle sue funzioni vitali e dei modi in cui tali funzioni si manifestano ed il bioregionalismo individua gli organi specifici che provvedono a tale funzionamento e le correlazioni fra l’organismo e l’insieme degli organi che lo compongono… – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/11/excursus-su-bioregionalismo-ecologia.html

Abruzzo. Progetto comunitario – Scrivono Angelica e Francesco: “A settembre vorremmo far partire una scuolina autogestita unendo competenze e talenti di chi si vuole mettersi in gioco. Questi mesi estivi saranno di definizione delle linee guida del progetto comunitario. Chi fosse interessat@ a unire il proprio cuore al battito di questo progetto ci contatti: figliodelnibbio@gmail.com, 3397512083 (Angelica).”

Ecco i magnifici 60.000 distanziatori civici – Scrive Fulvio Grimaldi: “Ci sono voluti un paio di giorni dal lancio dell’orda di miliziani distanziatori perché l’enormità del provvedimento Boccia-Decaro-Gestapo (naturalmente Conte non ne sapeva nulla, ça va sans dire) balenasse a qualcuno e da governo, maggioranza e opposizione si levassero voci di apprensione e critica. Apprensione perché, sebbene non ci sia in quella consorteria nessuno che metta in dubbio stati d’assedio e coprifuoco con prospettiva vaccino, lo scatenamento sulla gente di questi sventurati sessantamila rischiava di scoprire la natura vera dell’intera operazione. Tutto qui…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/05/27/task-force-distanziatori-civici-neanche-il-minculpop-neanche-le-camicie-nere/

Commento di F.M.: “In nome della “caccia all’untore”, il Governo dei Figliocci di Soros e degli Emuli di Tsipras, sollecitato dall’UE che preme per lo smembramento del nostro Stato nazionale, sta reclutando 60mila “controllori volontari” da destinare oggi alla segnalazione, per permettere la capillare repressione e sanzione di ogni comportamento ritenuto non conforme alle regole imposte dalla lotta al coronavirus, ma che di fatto assumono il ruolo di braccio operativo funzionale alla svolta autoritaria già in atto in Italia…”

Tivoli, 20 e 21 giugno 2020. Auser Treia partecipa all’evento “Stati generali dell’ecosofia”. Una tavola rotonda sul bioregionalismo e l’inaugurazione di un “giardino della natura profonda” saranno il clou della manifestazione solstiziale in programma. Auser Treia, con alcuni suoi membri, sarà presente all’inconto, ci saranno il poeta e musicista Andrea Biondi, la veterinaria Caterina Regazzi ed il presidente del Circolo, Paolo D’Arpini (salvo altri). Partecipando a questo evento avremo l’occasione di ricambiare la visita che l’organizzatore, Italo Carrarini, ci fece a Treia lo scorso anno… – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2020/05/auser-treia-partecipa-al-convegno.html

Piemonte. Caccia condannata – Scrive Carlo Consiglio: “Il TAR del Piemonte con sentenza del 20 maggio 2020 ha annullato parzialmente il calendario venatorio 2019-2020 ed ha condannato la Regione Piemonte alle spese nei confronti dei ricorrenti nella misura di € 2.000,00 oltre gli accessori di legge. Tre erano le motivazioni del ricorso: 1) L’annotazione sul tesserino regionale del capo abbattuto “a recupero avvenuto” e non nell’immediatezza dell’abbattimento; 2) esenzione dall’immediata annotazione dei capi abbattuti per i cacciatori nelle aziende private di caccia; 3) esclusione dal divieto di caccia nelle aree contigue ai parchi, per i non residenti.”

Alla fine del primo amore – Scrive Ferdinando Renzetti: “Alla fine del mio primo amore fui preso da una grande depressione e mi curai con una abbondante dose di sesso droga e rock and roll, i miei primi anni a Bologna furono disastrosi; in compenso vissi un periodo a Londra pieno di musica giamaicana, new wave, art rock e new dandies, punk, dark, skin head…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/05/sopravvivere-alla-fine-del-primo-amore.html

Covid-19 ed elezioni – Scrive A.D.: “Perché vogliono proseguire con le restrizioni i lockdown, per paura de contagi? No perché a Novembre ci saranno probabilmente le elezioni, e se le persone votano da casa è più facile truccare. Se i clienti possono fare la fila al supermercato, possono farla anche per votare a Novembre…”

Lombardia crudele – Scrive Silvia Premoli: “Il 20 maggio 2020, mentre le Associazioni ambientaliste e animaliste manifestavano di fronte al Pirellone, la maggioranza di centrodestra, nonostante l’appello ad un ripensamento da parte delle forze di opposizione, ha votato le norme di modifica alla Legge Regionale 26/93, tra cui la vergognosa modifica che regala impunità ai bracconieri. Tra pochi giorni infatti, con la pubblicazione della Legge, le Guardie Venatorie Volontarie dovranno indossare giubbino e cappello ad alta visibilità nell’esercizio delle loro funzioni…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/05/lombardia-presidio-delle-associazioni.html

Zoom. Festa della Pace – Scrive Tavola della Pace: “L’Italia di cui abbiamo bisogno è l’Italia di San Francesco e di Aldo Capitini. I nostri valori sono i valori della Repubblica: libertà, lavoro, pace, uguaglianza, solidarietà, democrazia. 2 giugno 2020. Festa della Repubblica Italiana. Incontro online dei Costruttori di Pace su Zoom e Facebook, ore 17.00 – 19.00. Info:  335.6590356 adesioni@perlapace.it”

Catechesi religiosa ed etica laica a confronto – Un’idea morale ed un’etica utopica esercitano sovente un grande appeal attrattivo su molti intellettuali. Come tutte le idee aldilà della portata attuativa rischia però di diventare un’altra forma di “ismo”, una ideologia  che si prefigge attraverso i suoi propagatori di elevare la coscienza con il solo risultato di contribuire a ulteriormente dividere la società umana in “credenti” e “infedeli”, buoni e cattivi. Insomma una religione che inneggia alla morale ed all’etica manca spesso di capacità attuativa e come tutte le finalità religiose resta un ideale alla portata di pochi “eletti” disgiunti dal contesto umano… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/11/catechesi-religiosa-ed-etica-laica.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Discard all traditional standards. Leave them to the hypocrites. Only what liberates you from desire and fear and wrong ideas is good. As long as you worry about sin and virtue you will have no peace.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Natura e questione politica, l’ecologismo un po’ fasullo, Marcia Perugia Assisi, rapporto uomo animali, Confucio e la morale laica…

Il Giornaletto di Saul del 25 maggio 2020 – Natura e questione politica, l’ecologismo un po’ fasullo, Marcia Perugia Assisi, rapporto uomo animali, Confucio e la morale laica…

Care, cari, resta il contrasto continuo con la realtà e il pericolo costante che la Natura e la Biodiversità, non abbiano più il tempo di sopravvivere all’uomo che incarna quei sistemi avversi al nostro. E non è realistico ignorare il pericolo che insiste tra i tempi del bioregionalismo e dell’ecologia profonda, come sistema da rendere prevalente nelle nostre comunità, se non si affronta la questione politica generale… (Giovanni Tomei) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/05/bioregionalismo-biopolitica-e.html

NOTA – Quaderni di Vita Bioregionale – Stiamo raccogliendo i sunti degli interventi previsti durante l’incontro del 20 e 21 giugno a Tivoli che verranno inseriti nel prossimo numero dei Quaderni di Vita Bioregionale, presentato in occasione dell’evento. I Quaderni saranno sia in formato cartaceo che PDF. Ho sentito stamattina (24 maggio) la nostra grafica, Daniela Spurio, alla quale avevo mandato tutta una serie di testi da inserire nei Quaderni. Ci siamo accorti che alcuni sono effettivamente abstract altri invece sono veri e propri articoli. Siamo quindi nella necessità di rivedere la lunghezza di tutti i testi in modo da rendere omogenea la pubblicazione. Provvederò io stesso a sintetizzare i testi troppo lunghi in modo da fare una impaginazione omogenea. Solitamente il fascicolo comprende 10 fogli con il carattere 12 ed alcune immagini. Se c’è qualcuno dei partecipanti all’evento che vuol dire o comunicare un suo pensiero, poesia, disegno, etc. dovrebbe mandarli al più presto alla email: bioregionalismo.treia@gmail.com Se riusciremo a concretizzare l’incontro di giugno cercheremo di portare un certo numero di copie stampate da distribuire ai partecipanti, magari con un piccolo rimborso spese ad offerta volontaria. Per quanto riguarda il formato PDF sarà visibile su internet gratuitamente (segnaleremo a suo tempo dove). Grazie per l’attenzione…

Rapporto uomo animali – Scrive Caterina Regazzi: “Sono una “semplice” veterinaria pubblica, cioè lavoro in una USL, quindi non sono un’antropologa, né una sociologa, né una che si interessa particolarmente di politica o economia. Mi piace ascoltare le persone che si occupano di queste ed altre materie e prendo qualche spunto che rafforza o meno, convalidandole o contraddicendo le mie impressioni…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/05/rapporto-uomo-animali-nellevoluzione.html

Anziani e coronavirus – Scrive Comunità Sant’Egidio: “Molto ci sarà da rivedere nei sistemi della sanità pubblica per raggiungere e curare con efficacia tutti, per superare l’istituzionalizzazione. Siamo preoccupati dalle tristi storie delle stragi di anziani. Sta prendendo piede l’idea che sia possibile sacrificare le loro vite in favore di altre…”

Il coronavirus e l’ecologismo un po’ fasullo – Scrive Ferdinando Renzetti: “In questo periodo abbiamo visto che il rumore di fondo del pianeta è calato in modo esponenziale, l’inquinamento atmosferico pure, i reati sono calati fino al 70% durante la clausura. Si è diffusa maggior consapevolezza del consumismo esasperato, cosi ora stiamo tutti più attenti come e dove spendiamo il nostro denaro. Vero che chiudono 80.000 bar e attività commerciali legati alla movida significa che era un mercato sovralimentato. Ci parlano di crisi mentre il settore agroalimentare va a gonfie vele, il buon cibo non manca anche se manca la forza lavoro nei campi…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/05/coronavirus-ed-un-certo-ecologismo-un.html

Aiutare i bisognosi – Scrive Pro Vita: “Dopo l’aiuto fornito negli ultimi due mesi a famiglie povere, disabili, persone anziane e decine di neomamme in grave difficoltà, tra pochi giorni, a partire dalla nostra sede di Roma, distribuiremo generi alimentari e altri beni di prima necessità a famiglie in situazioni disperate (alcune non riescono più nemmeno a dar da mangiare ai propri figli). Info: d.turrini@provitaefamiglia.it”

Salviamo il Mondo dalle guerre e dalla povertà… – Scrive Anna Maria Campogrande: “È arrivato il tempo di focalizzare la nostra attenzione e le nostre energie per la diffusione di una cultura di Pace e l’adozione di misure volte a permettere a tutti di condurre una vita appagante, di sostituire la competizione con la cura di ogni essere umano e di rimpiazzare lo sfruttamento dell’ambiente con la sua preservazione. Molte associazioni si adoperano per diffondere una cultura di Pace e sensibilizzare i cittadini del Mondo su questa impellente necessità…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/05/24/%e2%80%9csalviamo-il-mondo-dalle-guerre-e-dalla-poverta%e2%80%9d/

Corrispondenza criptica – Scrive Luigi Caroli, Domenica 24 maggio h 18,55: “Se in Parlamento non riescono a modificare nel Suo Decreto Legge la garanzia al 100% per i prestiti ai soliti PRENDITORI (ai piccoli le banche i soldi non li prestano comunque) è finito Lei e sono finiti tutti gli italiani sia i poveri che il ceto medio. In Confindustria è arrivato un bandito. Lei si sta affannando a cercare in Europa soldi di cui costoro intendono appropriarsi completamente prima di fuggire all’estero. Il magliaro veneto La prende per il culo e Lei non reagisce. L’agnellino fa altrettanto. Per loro la pandemia è arrivata a fagiolo. Possono così fare tutti i cazzi che vogliono. Tolga la concessione ad Autostrade e faccia pagare i danni morali e materiali del ponte crollato. Faccia capire ai piddini e ai pentastellati (il bullo toscano non conta) che è inutile che si scannino tra di loro. Fatto il pieno, la gentaglia se ne fotterà di tutto e di tutti e niente rimarrà da spartire. Gualtieri è con Lei o con i prenditori? Oggi la Protezione Civile per la prima volta non pubblica il numero dei deceduti. Dicono che non è sicuro. Perché prima lo era? Sono sempre stati più alti. Molto più alti. Lo fanno perché non vogliono spaventarci? Così ci terrorizzano, mentre sui navigli milanesi, campani e padovani la movida impazza. Buon lavoro, Signor Presidente…”

Confucio e la sua morale laica – Se rivolgiamo l’occhio all’insegnamento di Confucio esso ci si presenta libero da ogni collegamento diretto con la divinità, essendo fondato unicamente sulla ragione e sul buon senso. Ed è per questa ragione che da oltre 25 secoli la ragione ed il buon senso sono onorati in Cina come una religione. E persino le minoranze musulmane e cristiane si sono cinesizzate ad eccezione della componente cattolica che presume di dovere obbedienza solo al papa di Roma…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/12/confucio-ed-il-suo-insegnamento.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tutto ciò che viviamo è soggettivo. Non esiste sensazione senza interpretazione. Creiamo il mondo e noi stessi; solo quando ci fermiamo scorgiamo la verità” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Bioregionalismo e urbanizzazione, ri-abitare in piccole cità di provincia, memoria di Nicoletta Machiavelli, US sanctions during Covid-19, il salto quantico, o la commedia o la vita, osservare il mondo senza pregiudizio…

Il Giornaletto di Saul del 6 maggio 2020 – Bioregionalismo e urbanizzazione, ri-abitare in piccole cità di provincia, memoria di Nicoletta Machiavelli, US sanctions during Covid-19, il salto quantico, o la commedia o la vita, osservare il mondo senza pregiudizio…

Care, cari, verso le ore 13 del 5 maggio è successo un macello, mi si è cancellato il Giornaletto odierno sul quale stavo lavorando con tutti gli articoli ed i commenti. Sono stato costretto a ricominciare da capo a ricomporre il tutto…

Bioregionalismo ed urbanizzazione – Cercare le possibili applicazioni del bioregionalismo a livello politico amministrativo, urbanistico e sociale è uno degli impegni portanti ai quali ho dedicato la mia ricerca. Sin dai primi anni ‘90 organizzai incontri su questi temi, ad esempio a Civitavecchia con la partecipazione dell’architetto Paolo Portoghesi, a Caprarola con l’avv. Carlo Carli, successivamente anche a Roma, Perugia, Viterbo, etc. , con vari esponenti del bioregionalismo in Italia…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/bioregionalismo-urbanizzazione-ideale.html

Liberiamo l’Italia – Scrive Luigi Caroli a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/05/liberiamo-litalia-la-fase-2-che-vogliamo.html?showComment=1588402431729#c3327275879886814943 -: “”Perché non “liberiamo l’Italia” da gente che, spacciandolo per “vangelo”, alterna qualche discreto suggerimento a feroci cazzate? Quanti sanno veramente i danni economici procurati da Draghi all’Italia? E, oltre alle manovre finanziarie di alta o bassa lega, in quale campo è esperto?…” – Continua in calce al link segnalato

Ri-abitare in piccole città di provincia – Scrive Enzo Scandurra: “La pandemia in corso sta creando il desiderio diffuso di allontanarsi dalle grandi città, evocando la contrapposizione tra città e compagna. Quello che la diffusione del virus sembra mettere in luce, per quel che riguarda le grandi questioni dell’abitare, non è tanto la riproposizione di un’utopia antiurbana ma l’insopportabilità delle condizioni di vita cui siamo costretti dalle regole della produzione e dello sviluppo ad ogni costo…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2020/05/ri-abitare-bioregionale-in-piccole.html

Lezione imperdibile – Scrive Caterina Regazzi: “Amore, questo video è una cosa meravigliosa… https://www.youtube.com/watch?v=LoGhotWp6rQ quest’uomo è un genio e va diffuso ovunque…”

US sanctions during Covid-19, a global threat – Scrive UNAC: “The US has imposed economic sanctions against 39 countries. In many cases, this denies them access to medicine and medical equipment as well as access to world markets for food and other necessities. During the coronavirus crisis the US, with the highest death count in the world, has upped the sanctions against countries like Iran and Venezuela…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/05/05/unac-us-sanctions-during-covid-19-pandemic-a-global-threat/

Qual è la legittimità delle limitazioni per il Covid-19? – Risponde Paolo Franceschetti: “La nostra Costituzione all’articolo 16 prevede che la libertà personale possa essere limitata per ragioni di sanità e sicurezza. Il 2 Gennaio 2018 è stato emanato il “Codice della Protezione Civile”, che afferma che in caso di dichiarata pandemia o calamità si decreta lo stato di emergenza che permette al Presidente del Consiglio di emanare i provvedimenti necessari a contenere e risolvere la situazione. In teoria, quindi, i provvedimenti emanati dal governo Conte sono legittimi. Ma… (continuerebbe)”

In memoria di Nicoletta Machiavelli – Un racconto remix ispirato alla figura di Nicoletta Machiavelli, attrice italiana degli anni sessanta settanta, hippy ribelle, seguace di Osho a Poona e in Oregon. In Navajo Joe, il suo primo spaghetti western, oggi, oggetto di culto, con un magnifico commento sonoro di Ennio Morricone. Recitava la parte di un’indiana Navajo e quindici anni dopo faceva la guida tra i veri Navajo nella Riserva indiana più grande d’America, con il paesaggio più bello del mondo, tra rocce di tutte le sfumature del rosso, di forme eccezionali, mentre si istruiva sulle abitudini, gli usi e i costumi di quel popolo affascinante… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/05/05/in-memoria-di-nicoletta-machiavelli-la-non-diva/

Mio commentino: “Ferdinando ha insistito tanto perché pubblicassi questo suo bel racconto, alla fine mi sono convinto poiché si parla di Nicoletta Machiavelli, che mi è compagna zodiacale, nata anch’essa nell’anno della Scimmia di Legno”

Il salto quantico – Scrive Anna Dossena: “Se ho compreso correttamente Trump ha revocato i finanziamenti all’OMS , ha smascherato Big Pharma e i loro vaccini , ha inchiodato la task force di esperti prima facendoli accomodare e poi una volta “disinfettati” licenziandoli. Ora Bill Gates per riparare al colpo ricevuto e perseguire il suo intento a nome del DS avrebbe trovato la soluzione con una video chiamata a Conte per trovare collaborazione nella produzione di un vaccino per un virus influenzale mutante. Ma siamo sicuri che lo scopo non sia quello di lasciare Gates in mutande?” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2020/05/il-salto-quantico-e-gia-iniziato.html

Nota – Elimina le basse passioni della tua vita: odio, rancore, invidia, paura, vizi vari, alimento che origina dalla sofferenza di un altro essere; menzogne, ambizione, egoismo, tristezza, sfiducia, tutto ciò genera energia densa, alimento per l’oscurità.

O la commedia o la vita… – Scrive Lorenzo Merlo: “Può capitare, osservando se stessi, di avvertire ciò che alcuni chiamano risveglio. La magia che si compie comporta di vedere il reale diverso da come era prima, pur essendo lui, sempre identico. È una magia a più livelli, prospettive o combinazioni. Essa include infatti anche la chiara comprensione che la realtà esce – e non, entra – dai nostri occhi…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/05/o-la-commedia-o-la-vita.html

Fase 2. Progressivamente riaprono le sedi Auser – Scrive Enzo Costa: “Anche per l’Auser – associazione per l’invecchiamento attivo- è iniziata la Fase 2. Riapriamo le porte delle nostre associazioni con progressione e riorganizzate al loro interno in modo tale da garantire la massima sicurezza, verranno sanificate e forniremo delle indicazioni guida generali utili per ripartire…”

Mio commentino: “Anche la sede di Auser Treia riaprirà quanto prima, appena eseguite le operazioni precauzionali di disinfezione e pulizia. Appena la sede sarà nuovamente operativa informeremo i nostri soci, invitandoli ad una conviviale re-inaugurazione…”

Osservare il mondo senza pregiudizio – Il nostro osservare il mondo, sia interiore (delle emozioni) che esteriore (degli oggetti), non è quasi mai “pulito”, privo cioè di interpretazione e concettualizzazione. Siamo avvezzi a giudicare quel che osserviamo attraverso il filtro della memoria e delle sensazioni collegate alle trascorse esperienze. Anche nel caso di eventi “nuovi” o di idee precedentemente non considerate non facciamo a meno di cercare di “comprendere” e misurare sulla base del nostro conosciuto… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2020/05/observing-world-without-prejudice.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

«Colui che vede tutti gli esseri in sé e se stesso in tutti gli esseri non prova più odio» (Isha Upanishad)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

E’ ora di cambiare registro, eliminare i vecchi e neutralizzare i giovani, è tempo di tornare a combattere, con UniAuser si balla, era il 5 maggio del 2012…

Il Giornaletto di Saul del 5 maggio 2020 – E’ ora di cambiare registro, eliminare i vecchi e neutralizzare i giovani, è tempo di tornare a combattere, con UniAuser si balla, era il 5 maggio del 2012…

Care, cari, è venuto il momento di fermare gli imbroglioni ed evitare 5G, guanti e museruole, vaccini, microchip e riconoscimento facciale, MES e azzeramento del contante, tutte facce della stessa medaglia. NO AL CONTROLLO REMOTO DI TUTTE LE NOSTRE VITE! La gallina che chiede a prestito un uovo… è la stupidità degli Stati dell’Eurozona che si fanno prestare i soldi che potrebbero stampare da soli… (Giuseppe Altieri) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/05/5g-vaccini-microchip-museruole-e.html

Scambio epistolare – Scrive Antonio D’Andrea: “Paolo, come va? Raccontami un po’ di te. Ricordo sempre con piacere gli incontri a Calcata e a Treia. Sei in contatto con Stefano Panzarasa? Non ho la sua mail e siccome è il 100nario di Gianni Rodari lo volevo sentire se fosse disposto a fare un incontro con il patrocinio del Comune. Vorrei un tuo parere…”

Mia rispostina: “Caro Antonio, ho sempre un buon ricordo di te, sei un compartecipe importante di un bel pezzo di vita. Ti voglio bene. In questo periodo sono da solo a Treia, bloccato per via del covid-19, Caterina è sola a Spilamberto dove lavora. In fondo questo periodo d’isolamento è utile almeno per quanto riguarda la possibilità di riflettere sulla propria esistenza. La reclusione ha i suoi vantaggi, altrimenti nei secoli non ci sarebbero stati così tanti eremiti. Stefano Panzarasa non lo sento spesso, anzi quasi mai, per via di certe incomprensioni avute qui a Treia con la sua attuale compagna, che però non ti racconto per evitare cattivi pensieri. Stefano dovrebbe comunque intervenire al prossimo incontro bioregionale che -se tutto va bene- dovrebbe tenersi a Tivoli il 20 e 21 giugno, ci sarà anche Sonia Baldoni… e tu vorresti esserci? Qui il programma: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/03/bioregionalismo-stati-generali.html

Fincantieri. Fregate o fregature? – Scrive Gianni Caroli: “Si scopron le tombe, si levano i morti”: ANNUNCIO VOBIS GAUDIUM MAGNUM, dai soliti gazzettieri integrali, per acclamare il grande gesto di liberalità del Pentagono a sbarre e stelle, che ha affidato a Fincantieri l’appalto per la costruzione di una fregata, ma ‘poi’ saranno dieci, per un totale di 5 miliardi di dollari. C’è da fidarsi…? L’escamotage delle FORNITURE-FREGATURE ha lo scopo di aggregarci ad una ennesima “missione di pace”, di cui a noi toccherà di pagare le spese….”

Eliminare i vecchi e neutralizzare i giovani – Scrive Fulvio Grimaldi: “Abbiamo visto i nuovi Mengele, Alan Dulles e Shimon Peres, dell’eugenetica costringer i vecchi a morire per interruzione delle cure, tutte sospese, mancanza di moto, aria, sole, socialità, per depressione, infarti, perfino inedia. Pulizia generazionale di deboli, improduttivi e costosi che avevano tuttavia la grave colpa di infettare il Nuovo Ordine Mondiale con il patrimonio della memoria di cose, nomi, valori, libertà…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/05/eliminare-i-vecchi-neutralizzare-i.html

Autorità Antitrust – Scrive P.P.: “Ho appena firmato la petizione “Autorità Antitrust: Stop alle liste nere del Credito! Riformiamo il sistema delle centrali rischi!” – http://chng.it/YkfNrSD2bw – e vorrei chiederti di aiutarci aggiungendo il tuo nome. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere 100 firme col tuo sostegno…”

Ora è tempo di tornare a combattere – Scrive Beatrice Udai Nath: “…Penso ad Arjuna che teme di doversi sottrarre alla battaglia perché comporterà la morte di persone che rispetta e perfino di persone amate. Ma Krishna gli dice che costoro sono già morti e che moriranno ancora, che ogni vita è già gettata tra le grandi fauci del tempo che tutto ciclicamente consuma. Di non temere, né per sé né per gli altri, che non c’è morte più santa che quella che si incontra sul proprio campo di battaglia, nel proprio swadharma, dovere e vocazione, che è l’incontro con il presente, che è sempre fatale.  Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/05/ora-e-tempo-di-tornare-combattere-oh.html

Fase 2 senza scuola – Scrive R.T.: “Con la fase 2 si torna a lavorare, ma, se le scuole sono chiuse, dove si posteggiano i figli? Continuiamo a chiamarle scuole. In realtà agli italiani non interessa che i figli studino, ma che ci siano depositi di bimbi e ragazzi. Seppure ormai in pochi, da qualche parte bisogna pur parcheggiarli…”

Appignano. Con UniAuser si balla… – Scrive Antonio Marcucci: “Troviamo le proposte culturali e per il nostro benessere delle associazioni Auser delle Marche, attività varie alle quali si può partecipare liberamente e da casa. Ad esempio UniAuser Appignano ogni martedì alle ore 21,30 è in collegamento diretto con Danilo Vissani maestro di ballo caraibico. Mariella Carnevali lo ha pregato di non interrompere i suoi corsi, il ballo contribuisce al benessere come poche altre attività…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2020/05/auser-attivita-virtuali-ad-appignano-si.html

La crisi del sistema imperialista – Scrive NPCI: “Il Covid-19 ha fatto deflagrare la crisi del sistema imperialista mondiale. I gruppi imperialisti europei, USA e sionisti non riescono più a governare con le procedure e le istituzioni correnti né le relazioni internazionali né i singoli paesi. La crisi che covava sotto la cenere è esplosa…”

Ricorrenza – Il 5 maggio del 2012 è stata inaugurata la Sede del Circolo Vegetariano VV.TT., in Via Sacchette, 15/a, Treia (Macerata). Nel corso degli 8 anni dall’apertura, grazie all’ospitalità di Caterina Regazzi proprietaria delle mura e degli arredi, moltissimi sono stati gli eventi organizzati nella Sede. Purtroppo in questo periodo le attività sono interrotte a causa delle limitazioni imposte per il covid-19. Appena saranno consentiti i raduni non mancheremo di organizzare una grande rimpatriata…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/05/04/treia-8-anniversario-inaugurazione-della-sede-del-circolo-vegetariano-vv-tt/

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Grazie alla frugalità si può essere generosi” (Tao Te Ching)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Roma: un orto per quartiere, Beltane in casa, Italia ciao, l’oracolo di Chigi, era solo un sogno, crescete e moltiplicatevi, malattia e indifferenza per nome e forma…

Il Giornaletto di Saul del 1 maggio 2020 – Roma: un orto per quartiere, Beltane in casa, Italia ciao, l’oracolo di Chigi, era solo un sogno, crescete e moltiplicatevi, malattia e indifferenza per nome e forma…

Care, cari, carissimi, vi scriviamo per aggiornarvi sul nostro lavoro sugli orti. Forse sai già che la proposta “Coltiviamo la città, un orto per quartiere” presentato da Zappata Romana, che prevede di realizzare almeno cento orti nella città di Roma, è il secondo progetto più votato a Roma nel Bilancio Partecipativo 2019 da attuarsi nel 2020… (Zappata Romana) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/04/roma-coltiviamo-la-citta-un-orto-per.html

Nota – Noi della Rete Bioregionale e del Circolo VV.TT sosteniamo questo progetto degli amici di “Zappata Romana”, potete farlo anche voi. Al link soprastante le istruzioni…

Treia. 1 maggio 2020, a casa – La tradizione, da tempo immemorabile, vuole che il 1 maggio sia dedicato alle passeggiate, finendo poi in “camporella”, su un prato, assaggiando le primizie della terra e riscoprendo le gioie della vita (anche in senso fisiologico). Per questa ragione c’è la consuetudine di consumare fave e pecorino, la fava è un chiaro simbolo fallico ed il pecorino viene considerato un afrodisiaco. Seguendo questo filone “bucolico” il 1 maggio a Treia c’è una manifestazione che si chiama “Magnalonga” in cui si segue un percorso pedestre obbligato, in campagna, fermandosi a vari stand culinari allietati con musiche popolari. Nella passata edizione del 2015, anche Caterina ed io vi partecipammo… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/04/30/1-maggio-2020-questanno-si-fa-festa-in-casa/

Commento di Caterina Regazzi postato su facebook: “Quest’anno niente Magnalonga a Treia e, per me, niente Treia! Sto qui in reclusione nella mia regione, l’Emilia Romagna e, almeno, da lunedì prossimo potrò passeggiare un po’ più in lungo e in largo, ma Treia e il Mio Paolo (Saul Arpino) mi mancano! A presto Paolo D’Arpini e a presto Treia e amici treiesi! Queste sono le foto della Magnalonga del lontano 2015: https://www.facebook.com/caterina.regazzi/media_set?set=a.10206113306102133&type=3

Commento di Sonia Baldoni: “Oggi è Beltane ed è un quarto di luna… ieri collegata in Tunisia ho mostrato il rituale insieme ad uno studio sulla medicina delle perle dell’accademia dei lincei nata ad Acquasparta. Hildegard ne parla nei suoi scritti pag. 26 del testo dell’accademia dei lincei di Gilberto de Angelis…”

Italia Ciao – Scrive A.C.: “Per alleviare il dolore da terrorismo mediatico delle ultime settimane, una distensiva canzone patriottica è proprio quello che ci vuole. Buon ascolto e, mi raccomando, passaparola …. se ti senti ancora italiano! Italia ciao… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/04/italia-ciao-la-canzoncina-per-la-nuova.html

La Cina ammonisce gli USA – Scrive Comitato No Nato: “Pechino punta il dito contro le “azioni provocatorie” di Washington, che “violano seriamente” il diritto internazionale e “gli interessi di sovranità e sicurezza” della nazione. ed ammonisce gli Usa: “concentratevi sul Covid”. Ed espelle nave militare dalle proprie acque…”

Oracolo di Chigi e Fase 22 bis – Scrive Fulvio Grimaldi: “L’attesa era di una Fase Due rasserenante e distensiva, ma è venuto fuori un intruglio verbale tra il minaccioso e il paternalistico che ci mantiene incatenati alla stessa Fase Uno nella quale non si è che allungata la catena dei classici schiavi del cotone. Solo che, al posto dei fiocchi di cotone, noi siamo costretti a raccogliere la gramigna carnivora che germoglia dai campi che qualche malintenzionato ha seminato a virus…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/04/30/fase-22-bis-oracolo-di-chigi-e-fecondazione-a-distanza-della-serie-un-vaccino-e-per-sempre/

Sopravvivenza garantita a tutti – Scrive Pressenza: “Una possibilità da prendere seriamente in considerazione è quella di attuare un Reddito di Base di Emergenza per coprire i bisogni primari delle persone durante la pandemia e per evitare che siano esposte al contagio cercando risorse: https://www.pressenza.com/it/2020/04/reddito-di-base-di-emergenza-una-proposta-per-affrontare-la-crisi/ – In parole povere, il reddito di base non fa altro che garantire l’esistenza materiale di tutti gli individui, salvaguardando così il loro diritto alla vita…”

Era solo un sogno…. – Scrive Roberto: “Zzz… Driiiin (vecchia sveglia) Uhaaa… fammi guardare dalla finestra, non si sà mai, Aaah!.. Fiiuu! Per fortuna la vita scorre normale. Allora mi vesto scendo per strada, eeh. Cavolo! La gente è tutta sorridente. Mi saluta e io ricambio il saluto. Mi fermo quindi dal giornalaio per comprare un quotidiano e leggo subito che l’Italia è il primo paese al mondo scelto come meta dai ragazzi per venire a lavorare e studiare, che poi l’economia va a gonfie vele e che finalmete la globalizzazione del reddito ha eliminato l’emigrazione della povertà, che poi oggi è la festa della pace e si festeggiano 75 anni di prosperità dall’ultima disastrosa guerra mondiale per la messa al bando di tutte le armi di distruzione di massa…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/04/1-maggio-calcata-era-solo-un-sogno.html?showComment=1588263169562#c7920633651715410649

Che sia poesia… – Scrive Euterpe: “Con la speranza che la presente comunicazione possa giungervi gradita in questo momento di difficoltà e di apprensione generalizzata a causa dell’emergenza per il Corona Virus, vi segnaliamo per la partecipazione alla IX edizione del nostro Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”, data la situazione e il dramma che stiamo vivendo, viene posticipata la scadenza di invio dei materiali, precedentemente fissata a metà maggio, sino alla data del 30 settembre 2020. – Info: ass.culturale.euterpe@gmail.com”

Crescete e moltiplicatevi… e sarà la fine! – Scrive Franco Libero Manco: “Il comando biblico “Crescete e moltiplicatevi” potrebbe portare l’umanità ad effetti devastanti: una vera e propria bomba ad orologeria. Questo assunto biblico dimostra che nulla di ciò che viene sancito nei testi religiosi possa avere valore imperituro. Durante l’anno zero, cioè alla nascita di Cristo, la popolazione mondiale era di 350 milioni di anime…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/04/crescete-e-moltiplicatevi-e-sara-la-fine.html

Siediti sulla riva del fiume, ed aspetta… – Scrive Ferdinando Renzetti a commento dell’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/03/siediti-lungo-la-riva-del-fiume-ed.html -: “Abbiamo una mente fine e allo stesso tempo siamo sempliciotti… quando scriviamo sediamoci sul fiume e aspettiamo…. sediamoci e aspettiamo, senza pensare al cadavere del nemico perché non ne abbiamo, non esiste il nemico o al limite il nemico potremmo essere solo noi stessi che non sappiamo stare semplicemente seduti ad aspettare. Come dici in un tuo post che “occorre avere la visione della quaglia e dell’aquila” cosi, come dice il Tao Te Ching, è utile sia contemplare il sottile che l’apparente, essendo distaccati e attaccati allo stesso tempo”

Mia rispostina: “Giusto! Però consentiamo che ognuno covi il suo sentire, altrimenti la biodiversità si attenua, con conseguenze imprevedibili. Ci sono schiere e schiere di demoni e dei che svolgono un lavoro eccellente, lasciamoli fare come “Dio” comanda!”

Malattia e indifferenza per nome e forma. Dal libro “Io sono Quello”: “Visitatore: “Mettiamo che un jnani (un realizzato) si ammali. Gli viene l’influenza e gli fanno male le giunture. Come reagisce la sua mente?” – Nisargadatta Maharaj: “Ogni sensazione è contemplata con perfetta equanimità. Non c’è desiderio né rifiuto. E’ quella che è e lui la osserva con un sorriso di affettuoso distacco. Qualunque sia lo stato in cui mi trovo, lo vedo come uno stato mentale da accettare per quello che è…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/04/malattia-e-indifferenza-per-nome-e.html

Mio commentino: “…nel commento sulla Taittirya Upanishad fatto dal grande saggio Shankaracharya, così viene detto: “Conoscenza ed ignoranza appartengono al reame di nome e forma; essi non sono gli attributi del Sé… Ed essi -nome e forma vengono “immaginati” (sovraimposti) così come lo sono il giorno e la notte in riferimento al sole” – Continua in calce al link soprastante

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi sono io?
Brandelli di emozioni pensieri,
nell’eterno presente,
la coscienza appare inaspettata
e se ne va inaspettatamente.
Ma c’è “qualcuno” che osserva l’andirivieni.
Brandelli di emozioni pensieri,
appiccicati assieme fanno il puzzle dell’io,
disintegrati granelli di polvere
se l’io non c’è.
E’ questo il soggetto?
Io, come dove quando perché, chi…”
(Paolo D’Arpini)

Commenti disabilitati