Archivio della Categoria 'Lunario'

Gli extraterrestri sono già fra noi… teniamoci pronti al contatto

Lunario Paolo D'Arpini 1 settembre 2015

disco volante e caccia

Robert O. Dean è un ex dirigente dell’esercito americano, ha 84 anni e vive in Arizona dove si dedica alla meditazione e alla pratica della visione a distanza (anche detta “remote viewing”, n.d.H.). Ha anche sperimentato, in diverse occasioni e modi, eventi di uscita fuori dal corpo in uno stato di proiezione consapevole (la cd. “proiezione astrale”, n.d.H.).

Prima del suo ritiro, era ufficialmente sergente maggiore nell’aeronautica militare degli Stati Uniti, ma beneficiava di uno status paragonabile a quello di comandante, perché aveva lavorato come analista di intelligence militare all’Alto Comando NATO.

Fu destinato al QG dello SHAPE (Quartier Generale Supremo delle Potenze Alleate, n.d.t.) che si trova vicino a Bruxelles, dal 1963 al 1967, con la massima abilitazione dei rapporti “Cosmic Top Secret”. Dopo 27 anni di servizio attivo, ha proseguito a lavorare durante un arco di 14 anni per la FEMA, pur continuando a disporre della stessa autorizzazione che gli ha aperto l’accesso a tutti i dossier politici e militari più segreti.

La FEMA (Federal Emergency Management Agency), l’Agenzia federale americana per le situazioni di emergenza, è un organismo governativo collegato al Dipartimento della Sicurezza interna degli Stati Uniti. Supporta la gestione delle grandi catastrofi che colpiscono il territorio nazionale americano, sia di origine naturale che legate ad attività umane o extra-umane e ne coordina tutte le operazioni di assistenza.

Nel corso delle sue missioni, Robert Dean ha gradualmente intrecciato contatti diretti e indiretti con diverse razze extraterrestri. Finalmente, dopo pressioni da parte di amici e conoscenti, ha accettato di uscire dal suo pensionamento per partecipare a conferenze pubbliche ed informare le persone della realtà extraterrestre con la quale noi stiamo per confrontarci.

Il punto di partenza della sua sorprendente carriera è stato un documento classificato Top Secret, di cui esistevano originariamente solo tre esemplari conservati tra gli archivi; i più protetti dall’esercito americano. Questo incartamento gli è stato trasmesso da un colonnello dell’Air Force degli Stati Uniti nel 1964, mentre stava per iniziare a lavorare in Francia per la NATO e tutta la sua vita ne è rimasta sconvolta.

Il rapporto era intitolato “An Assessment – Una valutazione” aveva un sottotitolo: “Analisi di una possibile minaccia militare contro le Forze Armate in Europa”. Questo rapporto conteneva la conclusione di un’inchiesta che doveva inizialmente determinare se i Sovietici erano implicati in fenomeni sconosciuti che i piloti d’aereo americani osservavano regolarmente nello spazio europeo all’epoca della guerra fredda.

Confermava, inoltre, che immensi oggetti cilindrici non identificati percorrevano, di norma, i cieli d’Europa ma erano chiaramente guidati da forme intelligenti che non appartenevano al mondo terrestre.

La relazione asseriva che si trattava di missioni esplorative di origine extra-planetaria, che numerose civiltà galattiche erano coinvolte in queste funzioni e che questi esseri erano presenti al di sopra delle nostre teste da centinaia di anni.

Lo scritto metteva anche l’accento sul fatto che in maggioranza non erano ostili perché, vista la loro superiorità tecnologica, avrebbero facilmente potuto annientare l’insieme dell’umanità in una frazione di secondo, se ne avessero avuto l’intenzione. In più veniva messo in evidenza che almeno una delle specie alle quali appartenevano era stata identificata come originaria di un’altra dimensione. Quattro razze principali di extraterrestri erano state contraddistinte visivamente e venivano menzionate nel rapporto.

Una di esse sembrava in tutto simile alla nostra (razza nordica) mentre un’altra razza ET aveva una corporatura, un’altezza ed una struttura somigliante a noi ma con una carnagione molto grigia e terrea. La terza etnìa è oggi comunemente contraddistinta col nome di Grigi e la quarta, detta Rettiliana, era descritta con pupille verticali e pelle uguale a quella delle lucertole.

I diversi sorvoli di UFO al di sopra del nostro Pianeta così come le loro materializzazioni e smaterializzazioni istantanee erano, secondo il rapporto, delle dimostrazioni destinate a mostrare ai militari russi e americani certi aspetti della loro superiorità tecnologica.

Un programma minuziosamente stabilito sembrava delinearsi nello scenario di fondo di questi passaggi aerei, riguardo ai quali veniva inoltre riferito che erano destinati a mutarsi progressivamente in atterraggi e in contatti con le popolazioni terrestri man mano che se ne fossero presentate le opportunità.

Robert Dean ha proseguito la sua indagine esaminando altri dossier negli uffici dei suoi colleghi, poi ha continuato a condurre delle investigazioni dagli Stati Uniti dopo il suo rimpatrio. Nel corso degli anni, è riuscito a stabilire dei contatti con gli Esseri dall’aspetto umano che gli hanno confermato la loro appartenenza ad altre dimensioni. Egli ha più volte spiegato che ai loro occhi noi siamo delle creature primitive, barbare e involute.

È convinto che una vasta manifestazione extraterrestre, comprendente in special modo le due razze con fattezze umane a cui siamo più vicini, avrà prossimamente luogo e già stanno preparando la gente alla loro presenza attraverso le migliaia di avvistamenti UFO recenti.

Denuncia anche la disinformazione orchestrata dai nostri governi e dai proprietari attuali dei grandi media perché continuano a tentare in tutti i modi di screditare i numerosi contattisti e i testimoni di materializzazioni di UFO attraverso il mondo.

Bob insiste sul fatto che i nostri rappresentanti eletti nei Parlamenti occidentali non sono per nulla in grado di porre domande ai governi in carica sulla destinazione dei budget segreti messi a loro disposizione. Quanto ai dirigenti stessi, credono che sia stato affidato loro il potere dal momento che sono stati scelti. La realtà è che essi fanno solamente finta di amministrare.

Dietro di loro si nasconde il vero Governo della Terra (Governo Ombra) che non è tale, bensì un’enorme impresa mafiosa. La sua più grande preoccupazione è di sabotare il lavoro di tutti coloro che operano all’avvento sul Pianeta di una nuova società più giusta e più fraterna.

È per questo che differenti programmi come NESARA (National Economic Security and Reformation Act – Atto Nazionale di Sicurezza e di Riforma Economica), documento il cui testo fu originariamente ispirato da Saint-Germain o il Disclosure Project (il Progetto di Divulgazione del Dottor Greer), non si sono mai concretizzati in misure significative anche se votati.

Il fatto di apprendere e di ottenere le prove che non siamo soli nell’Universo causerà, ineluttabilmente, un risveglio e un’espansione di coscienza collettiva a tutta l’Umanità.

Ed è ciò che gli avversari di questi progetti, sopratutto, vogliono evitare. Hanno deciso di mantenersi, costi quel che costi, al potere e di proseguire a controllare il nostro mondo. E per giungervi cercano di mantenere il più a lungo possibile i popoli nella inconsapevolezza della loro realtà e delle loro oscure manipolazioni.

Per fortuna, i tempi cambiano e le lingue cominciano infine a sciogliersi.

Quando si pone a Robert Dean la domanda di base, il quesito fondamentale, quello di sapere se egli è in grado di produrre una prova concreta sull’esistenza degli UFO, si limita generalmente a rispondere, non senza malizia, con questa semplice battuta:

“Gli UFO, ma… vediamo… non esistono!” E quando gli si chiede come può affermare questo, proprio lui che ostenta di essere da lungo tempo in contatto con diversi extraterrestri originari di altri sistemi solari e dimensioni, aggiunge sorridendo:

“UFO vuol dire ‘Oggetto Volante Non Identificato’. Ma credetemi, tutti gli oggetti volanti attualmente nei cieli sono identificati, conosciuti e rapportati dai governi e dai principali militari dell’intero mondo da molto, moltissimo tempo!”

Le ricerche condotte da Bob Dean sono ancor più interessanti perché non hanno alcuna implicazione di carattere religioso, filosofico, né politico. Si basano soltanto su una serie di osservazioni concrete effettuate dall’esercito americano che si limita a classificarle e a trattarle, astenendosi da commenti che potrebbero favorirne l’utilizzo per fini di proselitismo o per ogni altro motivo di carattere tattico o strategico.

Robert (Bob per gli amici) asserisce che gli extraterrestri, che ha avuto l’occasione di incontrare, sono in maggior parte di aspetto umano. Questi ci superano talmente in campo tecnologico che sarebbe oggi, allo stato attuale delle nostre conoscenze, perfettamente vano e inutile cercare di comprendere il mistero che rappresenta la loro tecnologia per la nostra umanità.

Secondo lui, tutto ciò che noi possiamo fare, nell’immediato è di accettare d’essere in seno all’Universo solo una specie tra migliaia d’altre, considerata anche tra le più brutali e primitive. Così, pensa che per un buon numero di noi quest’aspetto delle cose possa essere il più duro da assimilare e potrebbe costituire il più grande choc nel momento della prossima imponente manifestazione della nostra famiglia d’oltre-spazio.

Abbiamo recentemente scoperto, grazie alle sonde e telscopi spaziali di nuova generazione, l’esistenza di numerosi esopianeti dove la vita fisica è possibile e siamo sempre di più ad accogliere l’idea di non essere soli nel Cosmo. Ma chi accoglierà il concetto che siamo annoverati tra le creature meno evolute e più arretrate della nostra galassia? Senza dubbio un manipolo tra noi o poco più. È pertanto allo scopo di apprendere l’umiltà che il Nuovo Mondo ci schiuderà le sue porte. I nostri Fratelli e Sorelle dello spazio ci mostreranno allora il cammino atto a pervenirvi e a conoscere l’Età dell’Oro che ci è stata promessa.

Ma in che cosa la fine del nostro mondo arretrato, decadente e crudele dovrebbe impensierirci?

La realtà che noi viviamo oggi è forse talmente meravigliosa e paradisiaca da aver così tanto timore di cambiarla?

Ecco ciò che dice Robert Dean a proposito degli avvenimenti che si preparano e che verosimilmente sono già cominciati al termine del 2012:

«Il 2012 non ha segnato la fine di alcunché. È semplicemente stato l’inizio di un’altra Era, di un’altro Mondo. Questa data era solo motivo di una “fase di preparazione” e che a partire dagli anni successivi, sarà caratterizzata da contatti extraterrestri sempre più frequenti. Ribadisco: sempre più frequenti!

I sorvoli, questa sorta di esibizioni dimostrative ufologiche a cui avete tutti assistito e che ora stiamo assistendo in modo sempre più massiccio, soprattutto grazie anche alle registrazioni video da testimoni diretti, aumenteranno gradatamente di frequenza e ciò sta già accadendo. Anticipo che avremo il contatto massivo, che noi siamo pronti o meno, che lo vogliamo o no.

In quel momento saremo così vicini ad auto-distruggerci non solamente con le armi termonucleari ma anche con quelle convenzionali, sia nelle nostre città come nelle campagne, in un modo tale che Essi faranno irruzione nel nostro “zoo” a mettere gli orang-utan da un lato e i babbuini con gli scimpanzé dall’altro e ci diranno:

“Ecco, questo è il momento di risvegliarsi, di crescere”. E sarà il giorno dell’esame!

Ho sempre pensato di essere una sorta di straniero su questo Pianeta, ma ho una relazione d’amore con la razza umana. È una specie bizzarra ma bella ed ha un futuro. È unica. Verrà il tempo in cui andremo là in alto per ritrovarvi il nostro luogo prestabilito, là dove tutto è cominciato, ovvero la nostra dimora spaziale, e questo è qualcosa che sento in me con certezza matematica.

Ci sarà prima o poi un contatto ufficiale con gli extraterrestri!

Come detto prima, Bob annuncia che il contatto ufficiale con alcune razze ET, ci sarà nei prossimi anni, quindi nel nuovo millennio (terzo millennio)… “In passato i capi di governo hanno avuto contatti con razze aliene, ma tutto è avvenuto segretamente. Loro ci hanno dato tante possibilità. Ci hanno dato molta tecnologia, che purtroppo oggi viene usata per costruire armi sempre più potenti. Questa tecnologia ci è stata data sin dai tempi in cui caddero alcuni dischi volanti nei pressi di Roswell. Non si può dire che questi dischi siano caduti perché abbattuti dalla contraerea americana, o perché hanno subito avarie ma, al contrario, ci sono stati episodi in cui le ETI ci hanno elargito doni, dei veri e propri regali. Come è accaduto alla base dell’Esercito di Fort Bliss molti anni fa, quando venne ritrovato nel bel mezzo dell’installazione militare un disco volante completamente intatto. Loro sono sempre stati presenti sul nostro pianeta e i loro contatti con le persone normali ci sono sempre stati; attualmente continuano a farlo. Questo avviene per preparare il genere umano al grande balzo che porterebbe finalmente il popolo della Terra verso un’era di pace e di fratellanza, ma anche un trampolino di lancio verso le stelle.”

Ci sono molte persone che lottano contro la disinformazione e il Cover-Up sugli UFO e gli ET

“Con grande spirito e coraggio dobbiamo lottare affinché la grande menzogna venga svelata – commenta Bob- anche perché se stiamo operando per tutto questo è perché siamo una razza venuta dalle stelle e che è destinata a tornare alle stelle. Voi dovete lottare fino alla fine. Voi siete i veri Ambasciatori stellari e Guerrieri di Luce”.

Redazione Segnidalcielo
http://www.segnidalcielo.it/

Commenti disabilitati

Cagliari, dal 9 all’11 ottobre 2015 – Campeggio Antimilitarista per dire NO alla NATO

Lunario Paolo D'Arpini 29 agosto 2015

Campeggio NO NATO a Cagliari

CAMPEGGIO ANTIMILITARISTA A CAGLIARI

Il 9 – 10 – 11 Ottobre saranno tre giorni di mobilitazione per riprendere le azioni di disturbo iniziate più di un anno fa contro la macchina della guerra.

Proprio fra Ottobre e Novembre si svolgerà in mezza Europa la più grande esercitazione NATO dal 2002, la TRIDENT JUNCTURE, che a giugno, pochi giorni prima del corteo contro la STAREX, era stata spostata dalla Sardegna “perchè non sussistevano le condizioni di necessaria serenità per svolgere attività di questa portata” .

E invece… 36000 uomini, centinaia di mezzi, aerei e navi spareranno in Sardegna , Sicilia, Spagna e Portogallo. Così come è stato per le esercitazioni della brigata Ariete, dellla brigata Aosta e la STAREX, non possiamo renderci complici di tutto questo, non facciamoli stare tranquilli.

Rete no basi né qui né altrove

Commenti disabilitati

Il 29 agosto 2015 a Treia c’è Luna Piena

Eventi, Lunario Paolo D'Arpini 28 agosto 2015

luna piena a Treia

Treia – Meditazione attiva guidata con la Luna Piena del 29 agosto 2015

Mettetevi comodamente sdraiati supini sul vostro materassino.

Chiudere gli occhi e lasciate scivolare via i pensieri, *come fa l’acqua sui tetti quando piove*.

Visualizzate Luna Piena davanti a voi… visualizzazione costante e serena… Luna è molto potente, certo, ma è un’Energia Puramente Femminile di grandi capacità depurative.

Per 10 minuti, iniziate un respiro lento e profondo…Per chi conosce tecniche di respirazione come Vivation o similari, può respirare con ritmo lento e pieno, indirizzando il Prana verso Luna Piena visualizzata.

Dopo un tempo max di 15 minuti di respirazione (min.10’-max.15’), ordinate al vostro 3° occhio (6°chakra): “APRITI COMPLETAMENTE” con pensiero calmo e fermo.

Aspettate pochi secondi, continuando a visualizzare Luna…Ora il vostro 3° occhio è aperto, davanti a Luna Piena…

Con pensiero sereno e gentile, chiedete: “Luna, entra dentro di me…invadi pure il mio corpo con la Tua Luce e la Tua Energia…Armonizza completamente il mio corpo fisico ed energetico con L’Intero Universo, pulendo, togliendo tutto ciò che rappresenti ostacolo per il mio desiderio d’Essere in Armonia con il Divino…Grazie…”

Senza alcun trauma o sensazione sgradevole, LUNA entrerà nel vostro corpo attraverso il 3°Occhio (6°chakra)…LUNA è un astro *vivo* in profonda simbiosi con L’Umanità…perciò entrerà dentro di voi, tenendo conto costantemente di tutte le diversità e variabili psicofisiche ed energetiche fra individui diversi ed il “Suo Lavoro sarà compiuto nel rispetto della personale conformazione individuale”…

LUNA, entrando in voi, inizierà subito il Suo Lavoro di Armonizzazione…lentamente, in tutti voi, subentrerà un senso d’appagamento sereno e calmo…

La durata di questa Meditazione Attiva, ovviamente, può variare…personalmente ritengo che, almeno la 1° volta, non debba superare complessivamente i 75’min, compresi gli iniziali esercizi di respirazione.

Durante tutto il periodo di Permanenza di Luna nel vostro corpo, potrete avvertire la Sua presenza attiva in ogni cellula…

Quando percepirete in voi una profonda stabilità interiore, serena e appagata, ed il vostro respiro regolare, l’“incontro con Luna Piena è terminato. FARETE TUTTI LENTI E PROFONDI RESPIRI e riaprirete gli occhi.

O Dea Luna, Signora del Cielo…
Iside, Selene e Diana.
Possa la tua luce splendere su di me nella tua pienezza,
possa tu trasformare la mia oscurità in Luce Divina.
Io ti chiamo ora…in me…
affinché possa condividere il tuo Amore,
la tua Saggezza e la tua Gioia,
con i miei fratelli e le mie sorelle della Terra.
Benedicimi col tuo Potere,
O Cara e Dolce Signora!
Rivelami gli Antichi Misteri
nascosti tra la Luce delle Stelle
e i raggi della Luna,
tra i profondi boschi e i chiari ruscelli,
affinché possa vivere questa mia vita
nella Saggezza, nell’Amore, nella Bellezza e nella tua Estasi.

(Canto alla Luna)

Commenti disabilitati

Bologna, 29 agosto 2015 – Nasce un comitato nazionale per l’attuazione della Costituzione

Lunario Paolo D'Arpini 27 agosto 2015

Difendere la costituzione

A Bologna, sabato 29 Agosto 2015, presso l’Albergo Pallone (via del Pallone 4 dalle 10 alle 17.30), associazioni e gruppi politici nascenti, hanno organizzato la seconda riunione per migliorare e diffondere il progetto politico del Comitato Nazionale per l’Attuazione della Costituzione (CNAC).
Si tratta di un progetto molto concreto e rispettoso delle specificità di ciascuno, che punta a generare fiducia reciproca, a creare una rete per portare nei luoghi dove si decide le migliori persone della società civile e a dare un orizzonte comune a quella miriade di enti e di liste civiche che lavorano sui territori.

Il progetto prende le mosse da un ragionamento molto semplice.
Attualmente sono migliaia i gruppi impegnati per migliorare l’Italia con progetti di grande utilità che spesso vanno a tamponare gli effetti della cattiva politica dei nostri governanti.
Questo estenuante lavoro svolto “a valle” toglie tempo ed energie per dare vita ad una efficace strategia che punti alla soluzione delle cause. Tutto ciò consente alla cattiva politica di perpetuarsi e di non affrontare i nodi della società italiana come la riforma fiscale, la questione di genere, la legalità e la corruzione, la tutela del territorio, dell’aria e dell’acqua, della biodiversità e degli animali, la riconversione ecologica dell’economia, la tutela e valorizzazione del lavoro, l’affermazione dei diritti dei lavoratori, la divisione delle banche commerciali dalle banche di investimento, l’impegno per una Europa dei popoli e non della finanza, la legge sul conflitto di interessi, la legge per regolamentare i partiti, una legge elettorale per restituire la sovranità ai/alle cittadini/e.

L’obiettivo primario del CNAC é, quindi, quello di creare una rete per mandare le migliori persone della società civile in parlamento, nelle regioni e nei comuni allo scopo di portare più partecipazione, nuove modalità di fare politica e una reale vicinanza ai bisogni dei cittadini stremati dalla crisi e assediati direttamente e indirettamente dagli effetti del pensiero dominante che mira alla mercificazione di tutto.

Il “collante” che tiene uniti questi gruppi é costituito dal desiderio di attuare la Costituzione e di includere visioni ed esperienze politiche differenti ma concordi su: solidarietà sociale, legalità, fare impresa come strumento per migliorare la società nel suo insieme e non per il puro profitto, rafforzamento della democrazia rappresentativa e diretta e incentivazione della partecipazione dei/delle cittadini/e.
L’adesione di un gruppo al CNAC non implica alcuna perdita di identità; il CNAC è di fatto una rete senza leader e ogni gruppo aderente a questo progetto è semplicemente una componente alla pari con gli altri.
Durante la giornata si farà anche una riflessione sull’esperienza della Grecia e su ciò che sarebbe auspicabile fare per evitare all’Italia la stessa fine.

Lista Civica Italiana, come altri movimenti ed associazioni, aderisce con passione ed impegno a questa iniziativa e lancia un invito ad aderire a tutte le persone e i gruppi che vogliano riportare in politica buonsenso, spirito di servizio, legalità, uniti ai principi ispiratori della nostra Costituzione.

Modulo per partecipare e/o per segnalare il desiderio di essere ricontattati
Per iscriversi ecco il form da riempire https://docs.google.com/forms/d/1WiPepUKjhS4-EVxct6zBQue50txSfMqJIiON2JIlwZc/viewform?c=0&w=1

Link e informazioni
In home page della Lista Civica Italiana è reperibile la bozza del progetto CNAC scritta dopo laprima riunione del 9 maggio 2015 in condivisione con gli altri gruppi (anche qui http://www.listacivicaitaliana.org/?p=7613 ).

Diretta streaming
E prevista la possibilità di partecipare via web. Il link per la diretta streaming é https://www.youtube.com/watch?v=LdpblDFgDwM&feature=share

Commenti disabilitati

Kurdistan – Appello del Movimento ecologico della Mesopotamia per una delegazione internazionale che appuri le responsabilità dell’esercito turco negli incendi boschivi

Lunario Paolo D'Arpini 26 agosto 2015

Terra bruciata per stanare i Kurdi

Vogliamo rinnovare il nostro appello per una delegazione internazionale per indagare sugli incendi delle foreste nel Kurdistan del nord causate dall’esercito turco. E ‘sempre più urgente raccogliere testimoni internazionali in quanto nell’ultima settimana il numero di incendi forestali e foreste bruciate aumentano ogni giorno.

Circa dieci giorni fa attivisti del nostro movimento hanno svolto una prima indagine insieme ad un gruppo di attivisti ecologisti turchi in diverse zone del Kurdistan (un report verrà pubblicato nei prossimi giorni).In base a questo e a informazioni raccolte da gente del posto il numero di incendi boschivi ha superato il numero di 50 in almeno otto province: Dersim (Tunceli), Çewlik (Bingöl), Amed (Diyarbakır), Mardin, Siirt, Şirnex (Şırnak), Çolemerg (Hakkari) e Bitlis.Il numero complessivo delle aree forestali bruciate nell’ultimo mese ha raggiunto i 10.000 ettari di terra.

Siamo preoccupati che tutto ciò sarà intensificato nelle prossime settimane fino a quando le operazioni militari dell’esercito turco continueranno.

Chiediamo di nuovo agli attivisti politici internazionali,ai movimenti sociali,alle ONG che lavorano sulle questioni ecologiche e ai partiti politici di venire nel Kurdistan del nord il prossimo mese. La tua / la loro partecipazione può avere un contributo per affrontare il problema di questi incendi boschivi a livello internazionale.

I partecipanti della delegazione dovrebbero essere in Amed (Diyarbakir) la sera del 9 settembre 2015. Nel tardo pomeriggio del 12 settembre il programma terminerà. Il 10 settembre la delegazione indagherà sugli incendi boschivi nella provincia di Amed. Il 11 settembre è prevista per un’altra provincia (Mardin o Şirnex).Il 12 porteremo assieme i risultati delle visite. Siamo in grado di offrire ed organizzare alloggio se richiesto.

Siamo lieti di accogliere ogni persona che aderisce a questa importante delegazione!

Ercan Ayboga
Movimento ecologico della Mesopotamia

Commenti disabilitati