Archivio della Categoria 'Comunicazioni di servizio'

Treia: in conclusione, Borsacchio: incontro CIR, Marche: piccoli passi, RAI ad usum renzi, carta colorata e dominio mondiale, olocausto animale…

paolo alla finestra

Il Giornaletto di Saul del 2 agosto 2015 – Treia: in conclusione, Borsacchio: incontro CIR, Marche: piccoli passi, RAI ad usum renzi, carta colorata e dominio mondiale, olocausto animale…

Care, cari, ieri sono arrivati anche mia figlia Caterina con i nipotini Matteo e Massimo. Stamattina presto Ettore se ne torna in Toscana. Gente che va gente che viene. Questi giorni a Treia c’è grande movimento. Stasera la festa della Disfida col Bracciale si conclude con i fuochi d’artificio… e poi anche questa sarà fatta!

Treia. La Disfida del Bracciale si conclude – Scrive Caterina Regazzi: “… abbiamo assistito ai vari incontri organizzati nell’ambito delle manifestazioni della Disfida del Bracciale: visita al Museo archeologico e alla Pinacoteca con intermezzi di recite in tema, per la regia di Victor Carlo Vitale. Queste piccole rappresentazioni sono veramente deliziose, i ragazzi che recitano sono bravissimi, i costumi sono molto belli ed il tutto si svolge in un clima pieno di gioia e divertimento, alleggerendo le spiegazioni sugli oggetti, statue, lapidi, manufatti, quadri da parte della pur bravissima e gentile guida. Anche lo stomaco non deve patire ed infatti prima della seconda performance, quella alla Pinacoteca comunale, c’è stato un buffet con vini locali pregiati, calcioni e ravioli. Assistendo a queste recite mi si è acceso il desiderio di partecipare anche alla prossima manifestazione su Dolores Prato, nei luoghi in cui lei, bambina, fu presente, come ci ha anticipato la assessora Edi Castellani…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/08/01/treia-1-agosto-2015-il-racconto-del-giorno-prima-mentre-la-disfida-del-bracciale-continua/

Consiglio sociale – Scrive V.Z.: “10 persone allineate e concordi valgono di più di 90 disallineate e discordi, basti pensare all’esempio della formazione a testuggine. Questo è il motivo per cui il “peso” politico di un gruppo non dipende semplicemente dalla sua numerosità. Gruppi meno numerosi ma molto organizzati contano di più di gruppi maggiormente numerosi ma disorganizzati…”

Roseto degli Abruzzi. Incontro – Scrive CIR: “L’incontro del CIR si svolgerà dal 3 al 9 Agosto 2015 sulle Rive del Mar di Itaka, un progetto Permaculturale nella Riserva Naturale del Borsacchio a Roseto degli Abruzzi nella provincia di TerAmo dove vive una Comunità Diffusa. Il tema affrontato è: RIABITARE = CUSTODIRE..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/08/borsacchio-roseto-degli-abruzzi-dal-3.html

Italia sfregiata – Scrive V.S.: “L’Italia è sempre più brutta, sfregiata dal proliferare di pale eoliche e pannelli fotovoltaici montati ovunque che devastano il paesaggio, talvolta anche aggredita da uno Stato violento che non sa tutelarla.”

Marche. Piccoli passi verso la meta – Scrive Barbara Archeri: “Il mese di luglio 2015 è stato abbastanza fecondo per i comitatinrete. Confermate in modo definitivo e con la revoca delle autorizzazioni le vittorie di Fano Tombaccia, Fano Monteschiantello e Montefelcino. I tre impianti a biogas, mai decollati, sono seppelliti. Significativo successo a Sassoferrato, località Montelago, l’impianto eolico trova il no della Sopraintendenza…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/08/marche-comitati-in-rete-buoni-seme.html

Curdi. Il genocidio continua – Scrive A.G.: “..un popolo di 40 milioni di curdi, è l’unico popolo al mondo, così numeroso, a non avere un proprio Stato…..E’ stanziato nella vasta regione del Kurdistan che fu smembrata e posta, per volontà delle potenze vincitrici della I Guerra mondiale, dopo lo scioglimento dell’Impero Ottomano, sotto il dominio di Iran, Irak, Siria e Turchia……La persecuzione di questo grande e fiero popolo sembra non finire mai. Ancora oggi bombardieri turchi fanno strage di curdi innocenti che hanno la sola colpa di rivendicare la propria libertà dal tiranno Erdogan, sorretto nel paese da una maggioranza islamica, il quale, facendo finta di bombardare postazioni ISIS, bombarda postazioni del PKK curdo…”

Riforma RAI. Ad usum renzi – Scrive Adriano Colafrancesco: “Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media”, disse Licio Gelli. Il piano di rinascita democratica (detto anche programma di rinascita nazionale o semplicemente il Piano) era una parte essenziale del programma piduista e consisteva in un assorbimento degli apparati democratici della società italiana dentro le spire di un autoritarismo legale che avrebbe avuto al suo centro l’informazione…” – Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/olocausto-animale-e-la-pieta-negata.html?showComment=1438456522668#c764415363513677566

Viterbo. Vandali al Bullicame – Scrive Giovanni Faperdue: “Nella notte di venerdì 31 luglio, alcuni vandali sono penetrati all’interno del recinto del Parco del Bullicame di Viterbo ed hanno ostruito ad arte, lo scarico della vasca grande. Per entrare i malviventi hanno praticato un buco nella rete della recinzione. I vandali hanno inserito all’interno del tubo di scarico delle vasca grande, pietre e stracci con l’intenzione di renderla inutilizzabile. C’è voluto un lavoro di qualche ora di alcuni volenterosi bagnanti per rimuovere il “tappo”, e rendere ancora funzionale lo scarico”

Carta colorata e dominio mondiale – Scrive Claudio Martinotti Doria: “I detentori del potere monetario, finanziario, economico (che nel mondo corrispondono essenzialmente e cumulativamente ad una dozzina di dinastie), cui il potere politico è totalmente sottomesso e semplice servitore, hanno elaborato nel corso degli ultimi secoli, a partire dalla creazione della Banca d’Inghilterra (fine ‘600), ed in particolare negli ultimi decenni, un sottile ed efficacissimo sistema per schiavizzare la popolazione senza che questa se ne renda conto, anzi infondendo l’illusione di libertà…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/08/01/l%E2%80%99attuale-sistema-monetario-e-finanziario-ci-ha-reso-schiavi-che-si-illudono-di-essere-liberi-%E2%80%A6/

Senso di colpa – Scrive Paolo Buttiglieri: “il senso di colpa attanaglia l’occidente: vergogna di nutrirsi di animali, vergogna di respingere invasori clandestini, vergogna è l’essenza della cultura cattolica di cui siamo imbevuti fin dalla nascita”

Olocausto animale e la pietà negata – Scrive Franco Libero Manco: “…ciò che mi sconvolge, che mi fa impazzire, che devasta il mio equilibrio e valica ogni mia possibile giustificazione è che l’olocausto animale avviene con l’avallo, la giustificazione e la benedizione della maggior parte delle religioni, specialmente quelle di ceppo ebraico, e di ogni educatore religioso che ne fa parte. Ed io ne provo vergogna e orrore ad essere della stessa specie di coloro giustificano questo stato di cose…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/08/olocausto-animale-e-la-pieta-negata.html

Commento di Joe Jo Bass: “Beh , secondo Biglino, traduttore dall’Ebraico dell’Antico Testamento, per conto della Casa Editrice San Paolo, Yawhe era un essere originario di un altro pianeta, un Elohim (ce n’erano altri; Lui stesso diceva di sé “Io sono UN Dio geloso”… geloso di chi , se fosse stato l’ unico Dio?); l’odore di carne bruciata  di animali, o anche di umani, figli primogeniti) gli produceva una sensazione di benessere da endorfine. La piastra che si vede bene nel disegno, sul petto del sacerdote, era sembra quasi costruita su specifici dettami, descritti nell’Antico Testamento, per proteggere il corpo del sacerdote (Aronne ) da radiazioni e/o fenomeni elettromagnetici; ha infatti molta somiglianza con una “Gabbia di Faraday”; e, sempre come si vede in foto, l’Elohim doveva sapere che qualcuno gli si si stava avvicinando, perciò come si vede la veste era munita di tintinnanti campanelli. Sembra fantascienza, ma tutto assume una Sua logica, sotto quel punto di vista…” – Continua in calce al link segnalato

Commento di L.P.: “Il Signore ha fatto una piccola parte degli uomini a Sua immagine e somiglianza. Gli altri li ha fatti a somiglianza di. satana”

Contiamo di esserci anche domani, ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Man mano che la libertà politica ed economica diminuisce, la libertà sessuale ha tendenza ad accrescersi a titolo di compensazione. E il dittatore sarà ben accorto a incoraggiare questa libertà. Aggiungendosi al diritto di sognare sotto l’influenza della droga, del cinema, della radio, essa contribuirà a riconciliare costoro con la schiavitù che è il loro destino” (A. Huxley)

Commenti disabilitati

L’acqua alla gola, grande usura, l’eurotassa che piace, natura amica, disastri ambientali, anche l’Islam ha avuto un periodo aureo

acqua alla gola

Il Giornaletto di Saul del 1 agosto 2015 – L’acqua alla gola, grande usura, l’eurotassa che piace, natura amica, disastri ambientali, anche l’Islam ha avuto un periodo aureo

Care, cari, quando l’acqua è alla gola si impara a nuotare… Quando le operazioni speculative di compravendita vanno bene le banche e gli istituti finanziari guadagnano moneta legale, che convertono in beni reali, arricchendosi. Quando le cose vanno male e le banche accumulano perdite, i governativi regalano loro soldi pubblici per ripianare le perdite. In questo modo la popolazione è fiscalmente incastrata a lavorare per arricchire i banchieri, costi quel che costi… (Vincenzo Zamboni) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/07/economia-delle-contingenze-quando.html

Laicità e sincretismo – Scrive Joe Jo Bass a commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/laicita-e-sincretismo-in-alternativa.html -: “I principi dell’Etica (Ama il prossimo Tuo come Te stesso, non rubare, non ammazzare, non dire falsa testimonianza; vivi in una famiglia in un gruppo in uno stato) li imparai da bambino, a catechismo. Nessuno di Voi ha notato che l’Etica Cristiana, pur criticabile, imperfetta come ogni cosa umana, è via via scomparsa, e sono aumentati nel contempo i seguaci del ruba ed arraffa, gli scandali pubblici, la maleducazione, gli sprechi, il menefreghismo… L’ Etica cristiana faceva da “collante” da malta cementizia. Via via pezzi di muro dello Stato, della Società son divenuti pericolanti o caduti. L’educazione va insegnata da piccoli, e l’etica pure. Il Crocifisso era un po’ il simbolo del sacrificio dell’uno per l’ altro. Tolto quello avanza il nulla…”

Mia rispostina: “Una nuova consapevolezza “etica” e spirituale deve sorgere nell’umanità aldilà di ogni religione. Questa consapevolezza deve essere propria di ogni essere umano e non “una consuetudine” sociale”

Grande Usura. Se un poeta ne capisce più di un economista – Scrive Francesco Lamendola: “..dai tempi di Pound, i meccanismi dell’usura mondiale si sono enormemente perfezionati e ulteriormente ramificati, per esempio con la creazione delle agenzie di “rating”, vere e proprie centrali di potere finanziario “terroristico”, dai cui verdetti dipende la sorte di immense somme di denaro, spostate a vantaggio o a svantaggio non solo di singole imprese e società, ma di intere nazioni sovrane (o che s’illudono di essere ancora sovrane); e che il suo appello, pertanto, non ha perso nulla della sua drammatica urgenza, al contrario, è divenuto questione di vita o di morte…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/31/ezra-pound-e-la-grande-usura-se-un-poeta-ne-capisce-piu-di-un-economista/

Mobilitazione contro la NATO – Scrive Alex Zanotelli: “l’Italia gioca un ruolo cruciale per la NATO. A Napoli è stato da poco inaugurata una sede NATO a Lago Patria con 1.500 militari. A Sigonella (Catania) entrerà in funzione il sistema Ags definito da M. Dinucci “il più sofisticato sistema di spionaggio elettronico, non in difesa del territorio dell’Alleanza, ma per il potenziamento della sua capacità offensiva fuori area, soprattutto in quella medio-orientale.” Per di più nel 2016 Sigonella diventerà la capitale mondiale dei droni. E per pilotare i droni, entrerà in funzione nella vicina Niscemi, il sistema MUOS di telecomunicazioni satellitari..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/31/mobilitazione-generale-contro-la-nato-appello-di-alex-zanotelli/

Emersione di querela contro renzie e boldrini e grasso – Scrive Orazio Fergnani: “LA QUERELA DEPOSITATA IL 2 AGOSTO DEL 2014 MA INSPEGABILMENTE EMERSA AGLI ONORI DELLA CRONACA LUNEDI 27 LUGLIO 2015 (http://www.affaritaliani.it/politica/napolitano-renzi-boldrini-grasso-denunciati-377137.html) SU AFFARI E FINANZA DEL GRUPPO DE ” IL SOL 24 ORE” (QUOTIDIANO DI CONFINDUSTRIA). MA NOI INTUIAMO IL PERCHE’…”

L’eurotassa che “piace” – Scrive Maurizio Monti: “Ero nello studio di un apprezzato notaio svizzero, un paio di settimane fa. C’era un gruppo di imprenditori, svizzeri, che parlavano dell’Europa, facendosi delle gran risate. Una volta, questo, mi succedeva con l’Italia, e me ne dispiaceva. Ora la dimensione è diversa. Ora è l’Europa a suscitare le più grasse risate al resto del mondo. Sappiate che fra non molto l’Europa obbligherà l’Italia, la patria del parmigiano, e non solo, a consentire di produrre il formaggio con il latte in polvere. Così capirete meglio quanto è buono il formaggio svizzero e che grasse risate si stanno facendo là….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/07/schaueble-e-leurotassa-che-piace-ai.html

Pavullo olistica – Scrive Zelia Reggianini: “Con il patrocinio del Comune di Pavullo nel Frignano si svolge la terza edizione di Pavullolistica, 1 e 2 agosto 2015, dalle 11 alle 23 presso Palazzo Ducale – Via Giardini, 3 – Pavullo nel Frignano (MO)”

Province critiche – Scrive Aldo Nardini: “Province: l’allarme della Corte dei Conti. “La situazione è critica, per certi versi emergenziale”. La causa? Gli effetti della riforma Renzi”

Vivere a contatto della natura aiuta – Ambienti verdi migliorano il funzionamento del sistema immunitario, mentre gli ambienti poveri di natura sono associati a più alta incidenza di mortalità. E, come se non bastasse, in ambienti poco verdi si riscontrano tassi più elevati di aggressività e violenza. Chi invece vive a contatto con la natura è più generoso e socievole; percepisce maggiormente i legami di vicinato, sente un più forte senso di comunità e di fiducia reciproca ed è più disponibile ad aiutare gli altri… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/07/31/vivere-a-contatto-della-natura-e-salutare/

Commento di Marilena: “permettetemi di sorridere a questa convinzione espressa: io abitavo in città e avevo legami solidali, poi sono arrivata in campagna, in mezzo al verde,tra gente rurale: ebbene, qui ho conosciuto da vicino gli aspetti più egoistici e faziosi, ho conosciuto il razzismo verso il forestiero, le lotte per i confini, le invidie, l’ignoranza, ecc. ecc. Fatico a restare umana. Naturalmente estraendo da questo ambiente “naturale” ci sono in esso uomini eccezionali, solidali, altruistici, non razzisti ecc. ecc., ma non perchè sono influenzati dalla natura che li circonda, ma perchè hanno fatto un percorso di vita consapevole, come quelli che vivono in città. Io sono la stessa che è nata in campagna, ha vissuto in un piccolo paese per 16 anni, poi 15 anni a Milano, poi 15 anni in una cittadina, per arrivare in collina a fare l’agricoltore: la realtà più cruda l’ho incontrata qui. io resto sempre la stessa, come tutti gli uomini in gamba che ho incontrato sul mio cammino. Per favore, smettiamo di idealizzare la natura e i contadini, finiamola con le categorie”

Mia rispostina: “all’inizio la situazione è come l’hai descritta tu, cara Marilena, il fatto è che le comunità rurali sono molto sospettose nei confronti dei nuovi venuti, occorre fare uno sforzo aggiuntivo per aprirsi ed integrarsi… poi tutto va bene, credimi!

Milano. Tocca darsi una mossa – Scrive Amalia: “Il 29 novembre 2015 a Parigi ci sarà il vertice sul clima. Si riuniranno i capi di tutti gli Stati per decidere come abbassare drasticamente i gas nocivi. Dalle misure e decisioni che prenderanno dipenderà il futuro del pianeta. Mi piacerebbe che anche a Milano associazioni, gruppi, persone organizzassimo un evento. Info. amalia.navoni@fastwebnet.it”

Disastri ambientali innegabili – Scrive Michele Rallo: “Il disastro ambientale è reale ed innegabile, e non è certo un’invenzione di complottasti o di fondamentalisti dell’ecologia. I segnali sono tanti, e gravissimi: il “buco nell’ozono”, lo scioglimento dei ghiacciai, il surriscaldamento della crosta terrestre, innanzitutto; ma anche i fenomeni climatici estremi che sempre più frequentemente funestano intere regioni..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/07/alterazione-dellecosistema-terrestre.html

Milano. Via al taglio degli olmi – Scrive Luigi Caroli: “Lunedì 3 agosto, partendo da piazza Diocleziano alle 7,30 e proseguendo nei giorni successivi fino a Monteceneri, gli olmi di Mac Mahon verranno tagliati! Ventinove sono stati già condannati a morte immediata (per i restanti si vedrà) SENZA ACCETTARE il minimo contraddittorio.
E’ una balla colossale – smentita dalla relazione tecnica del progetto esecutivo – che avessero sollevato i binari! ATM ha deciso di procedere – senza ascoltare i consigli dei competenti ed eventualmente dei consiglieri di zona. Info. ste72mi@yahoo.it”

Anche l’Islam ha avuto un periodo aureo – Scrive Arabcomint: “L‘epoca d’oro dell’Islam, con il fiorire straordinario della scienza, dell’arte, della cultura, rappresenta una delle ere più importanti per lo sviluppo del pensiero umano. La religione islamica ha avuto il grande merito storico di avere sempre incoraggiato l’uomo a perseguire il sapere e la scienza in ogni campo dello scibile. I dotti musulmani erano spinti a raggiungere questi traguardi dai versetti del Corano e dalle parole del Profeta, che asserì: Cercate la conoscenza fino in Cina” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/anche-lislam-ha-avuto-un-periodo-aureo.html

Anche l’Islam è composto da esseri umani, santi e poeti, come tutte le altre religioni del mondo. Ciao, Paolo/Saul

…………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Hanno detto: “Da ogni parte c’è la luce di Dio”. Ma gridano gli uomini tutti :”Dov’è quella luce?” L’ignaro guarda a ogni parte, a destra, a sinistra; ma dice una Voce: “Guarda soltanto, senza destra e sinistra!”. (Mevlana Jalaluddin Rumi)

Commenti disabilitati

Luna piena a Treia, la creazione del denaro, il mito della democrazia, annuario ambientale ISPRA, PD/DC, laicità e sincretismo…

luna quasi piena a Treia

Il Giornaletto di Saul del 31 luglio 2015 – Luna piena a Treia, la creazione del denaro, il mito della democrazia, annuario ambientale ISPRA, PD/DC, laicità e sincretismo…

Care, cari, la luna piena di luglio è un evento simbolico che viene celebrato da migliaia di anni in India, sotto il nome di “Gurupurnima”. Questo momento rappresenta la pienezza della coscienza, il Sé, anche definito guru cioè la luce interiore che disperde le tenebre dell’ignoranza. Il guru quindi non è una persona ma la pienezza dello stato indifferenziato della coscienza, in cui cessa ogni dualismo ed in cui essa risiede pienamente nella propria natura. Ed è sempre presente in ognuno di noi. Ciononostante finché la mente umana è preda dell’ignoranza e si identifica in uno specifico nome e forma (la persona che crediamo di essere) è necessario per noi compiere un processo di ricomposizione (che viene definito “yoga”).  L’energia -o consapevolezza- che consente il risvegliarci alla nostra vera natura viene parimenti definito “guru” e può manifestarsi davanti a noi in una forma per compiere l’alchimia del risveglio, ma questa forma non è propriamente separata o altra da noi è come un personaggio del nostro sogno che provvede a risvegliarci a noi stessi. Questo vero guru -o sadguru- viene onorato oggi, 31 luglio 2015, a Treia…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/07/30/treia-31-luglio-2015-ed-il-significato-profondo-della-luna-piena-di-luglio/

Commento di Ettore Stella: “Caro Paolo. Proprio ieri sera osservando la luna, mi sono reso conto che man mano che questa cresce di pari passo anche la mia inquietudine sale. Tu parli di benefici raggi lunari, chissà che per me non sia ancora qualcosa da trasmutare. Vista la ricorrenza mediterò anch’io e le tue parole spese per me mi accompagneranno…”

La creazione del denaro – Scrive Mjollnir: “Come avviene la creazione del denaro? I salvataggi servono a risolvere le crisi o sono le crisi che servono a giustificare i salvataggi? Perché i bilanci delle banche seguono regole diverse rispetto a quelle seguite da qualunque altra attività commerciale? Per la prima volta, l’uno davanti all’altro, Marco Saba (spina nel fianco dei consigli di amministrazione delle banche e autore di alcune interrogazioni parlamentari) e Giovanni Zibordi (autore di Cobraf). Due ore di confronto, senza esclusione di colpi ma civilmente, su un tema che divide l’opinione pubblica: il meccanismo di creazione del denaro e la sua legittimità.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/30/il-meccanismo-di-creazione-del-denaro-e-la-sua-legittimita/

Commento di Paola Botta Beltramo: “In questo contraddittorio sulla creazione del denaro da parte delle banche, Zibordi afferma che le banche creano denaro dal nulla che però devono restituire (a chi? domanda Saba) e che gli utili delle banche derivano da interessi, da obbligazioni e da attività finanziarie varie. Marco Saba invece , e con lui gli altri ricercatori del Centro Studi Monetari, tra i quali il presidente Antonino Galloni autore del libro “Bank – il futuro della banca”, afferma che il denaro creato dal nulla forma il reddito che non appare nei bilanci e che quindi non viene tassato…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Roma. Presentato Annuario ISPRA – Scrive Arpat: “Presentato il 29 luglio 2015 a Roma, nell’Auditorium del MATTM, l’Annuario dei dati ambientali ISPRA 2014-2015: i grandi temi affrontati sono quelli della qualità delle acque e dell’aria, degli agenti fisici e dei rischi per il suolo in generale, dagli eventi franosi e alluvionali, agli stabilimenti a rischio di incidente rilevante, etc. L’attenzione è rivolta anche alle superfici interessate da coltivazioni biologiche…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/07/roma-lispra-ha-presentato-lannuario-dei.html

Il male che ci aspetta – Scrive Diego Fusaro: “Se la “Destra del Denaro” decide che gli Stati nazionali sono un’invenzione e che l’unica realtà esistente è il one world del mondo globalizzato e ridotto a piano liscio del mercato, con annessa delocalizzazione, ecco che la ridicola “Sinistra del Costume” seguirà facendo l’elogio della globalizzazione dei viaggi low cost e dell’inglese per tutti. Di più, condannerà lo Stato nazionale come foriero di sventure, senza mai dire, ovviamente, che i pochi diritti superstiti per gli offesi del pianeta erano garantiti, guarda caso, dallo Stato stesso e dalle sue politiche di assistenza sociale. Se la “Destra del Denaro” decide che la religione è un’invenzione e che bisogna liberarsene per convertirsi tutti all’unica teologia riconosciuta legittima, il monoteismo del mercato, ecco che la “Sinistra del Costume” seguirà pedestremente portando avanti forme liturgiche di ateismo religioso, senza accorgersi ovviamente che è il capitale stesso a dover distruggere ogni religione che non sia quella del Mercato divinizzato.”

Il mito della democrazia – Scrive H.H. Hoppe : “Il primo e più fondamentale mito [da sfatare legato alla democrazia] è che l’emergere da un ordine precedente (il periodo feudale) degli Stati sia stata la causa del progresso economico e civile che ne è seguito. La teoria ci induce invece a ritenere che tale progresso ci sarebbe comunque stato nonostante, e non a causa, la formazione degli Stati. Lo Stato può essere definito convenzionalmente come: un’agenzia che esercita un monopolio territoriale, imposto con la forza, sia sulla decisione finale da prendersi in caso di controversie (giurisdizione) sia sulla tassazione. Per definizione quindi, ogni Stato, a prescindere dalla sua particolare costituzione è economicamente ed eticamente inadeguato…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/07/il-mito-della-democrazia-ed-il-coraggio.html

Ucraina ridotta a colonia – Scrive KPU: “La decisione del regime al potere di trasferire le dogane delle frontiere occidentali alla gestione di una compagnia privata britannica, stando a quanto ha affermato Yatsenyuk , rappresenta il riconoscimento della propria incompetenza e incapacità di contrastare il contrabbando e la corruzione. Ciò, a dispetto delle dichiarazioni forti fatte sul Majdan, conferma la mancanza di una squadra di comando formata da quadri professionalmente qualificati. Si tratta, in definitiva, di una manifestazione dell’incapacità di gestire lo stato e di uno sputo in faccia al popolo dell’Ucraina, a cui è negato il diritto di essere padrone sulla propria terra e a cui spetta solo il destino della schiavitù coloniale”

PD/DC. La musica è la stessa – Scrive Fabrizio Belloni: “.. Il teatrino dei dissidi, dei distinguo, delle finte contrapposizioni serve a ripetuti passaggi televisivi, a giustificare ogni nefandezza, a gettare tornado di fumo negli occhi della Popolazione. Esattamente come facevano i democristiani. Del resto il rottamatore che avrebbe dovuto cambiare tutto in cento giorni e che non ha fatto altro che riempire di barzellette i media, altro non è che un piccolo catto-comunista di sagrestia, alle prese con problemi tanto, troppo più grandi di lui…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/07/si-scrive-pd-si-legge-dc-ma-lo-spartito.html

Bologna. In memoria di Marcinelle – Scrive Salvatore: “Sogni e speranze dell’Italia che partiva. Sabato 8 agosto 2015 ore 21, Piazza Spadolini, Bologna. Simona Sagone, voce. Salvatore Panu, fisarmonica. Mirco Mungari, chitarra. Ingresso libero. In caso di pioggia si terrà C/O GRAF, Piazza Spadolini n. 3. Dedicato alle vittime della miniera di Marcinelle nel giorno dell’anniversario della strage avvenuta l’8 agosto 1956 nella miniera di carbone Bois du Cazier, in Belgio e a tutti i migranti di oggi!”

Laicità e sincretismo – Poveri cristianucci, dopo le denunce di vari genitori, più che altro islamici, che obiettano la presenza del crocifisso nelle scuole, e la lotta senza quartiere degli atei, da arroganti assertori del cattolicesimo come “religione di stato” sono costretti ad accettare compromessi e cedere il passo al nuovo corso (vedasi il papa Francesco che abbraccia i mullah e bacia la mano ai rabbini). Ma in definitiva ci vuole o non ci vuole il crocifisso nei luoghi pubblici? E qualcuno obietta: “e perché non la mezzaluna, la svastica, la croce celtica ed il fulmine di Giove Pluvio?” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/laicita-e-sincretismo-in-alternativa.html

Anche questa è fatta, ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Contempla la vita come è: infinita, indivisa, sempre presente e attiva. Alla fine ti renderai conto di essere un tutt’uno con essa. Non sarà difficile come sembra, perché non farai altro che tornare alla tua condizione naturale. Quando realizzerai che tutto viene da dentro, che il mondo in cui vivi non è stato proiettato su di te, ma da te, le tue paure avranno fine. Senza questa realizzazione, ti identifichi con gli elementi esterni: il corpo, la mente, la società, la patria, l’umanità, persino Dio e l’Assoluto, ma questi son solo modi per tentare di sfuggire alla paura.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Gurupurnima si avvicina, Madia peggio di ISIS, le 3 IRPEF, Calabria a piedi, sì al signoraggio di popolo, l’origine degli europei…

Gurupurnima

Il Giornaletto di Saul del 30 luglio 2015 – Gurupurnima si avvicina, Madia peggio di ISIS, le 3 IRPEF, Calabria a piedi, sì al signoraggio di popolo, l’origine degli europei…

Care, cari, si avvicina la seconda Luna piena di luglio, che è domani, e con essa viene anche la celebrazione del Gurupurnima, la notte dedicata al Maestro. Oggi a Villa Potenza, dalle ore 18.30 sino alle 20.30, nel centro di Siddha Yoga, si tiene una cerimonia con canti devozionali (info. dansadan@libero.it).

A Treia, luna piena e Gurupurnima al Circolo vegetariano, il 31 luglio 2015, alle ore 23 circa, recitazione dell’inno Shiva Manasa Puja, dedicato al Guru Primordiale, seguito dal Gurudeva Hamara Pyara con mantra. La sessione termina con una meditazione sotto i benefici raggi lunari. Prima della cerimonia parteciperemo ad alcuni eventi culturali che si tengono in occasione della Disfida del Bracciale. Alle ore 17.30 saremo nel Museo civico dove si terrà una visita guidata, curata dall’assessore alla cultura Edi Castellani, con performance esplicativa. Alle ore 19.30 ci trasferiremo nella Pinacoteca Comunale per una spiegazione ed osservazione dei dipinti ivi conservati con relativa performance esplicativa. Seguirà degustazione di specialità locali a cura del Comune. Più tardi degusteremo una biopizza vegetariana nella taverna delle Antiche Mura, questa iniziativa, curata dalla Rete delle Imprese biologiche, l’abbiamo trovata particolarmente interessante e -come vegetariani ed ecologisti – speriamo abbia un seguito e non si fermi alla sola Disfida del Bracciale.
Programma: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/07/09/treia-31-luglio-2015-luna-piena-e-guru-purnima/comment-page-1/#comment-77

Ferrara. Informazione ambientale – Scrive Remtech2015: “Ferrara il 25 settembre 2015, al quartiere fieristico, Sala Rossa, dalle ore 14 alle 18, evento specializzato sulle bonifiche dei siti contaminati e la riqualificazione del territorio. Il Seminario approvato dall’Ordine dei Giornalisti è accreditato per la Formazione Professionale”

Attentato del governo renzie contro il patrimonio culturale – Scrive Wanda Bonazzi: “Il disegno di legge Madia sulla riorganizzazione dell’amministrazione statale prevede la confluenza delle Soprintendenze nelle Prefetture (ddl 1577/2015, art. 8 comma 1e). Si tratta del più grave attacco al sistema della tutela del paesaggio e del patrimonio culturale mai perpetrato da un Governo della Repubblica italiana. Anzi, l’attacco finale e definitivo…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/07/madia-peggio-dellisis-attentato-contro.html

Commento di Vincenzo Mannello: “..diciamocela tutta: a me, come presumo a milioni di italiani, non me ne fotte nulla dei numeri su chi vota o meno per questa (e tantissime altre) schifezza! Le istituzioni fanno pena, tutte! Ecco perché milioni di italiani ne provano ribrezzo.. sono marce. Chi davvero volesse cambiare il sistema non finga di farlo in aula, non otterrà nulla! Scenda in piazza, parlamentari di opposizione in testa! Non resterà solo…”

Le 3 IRPEF – Scrive Roberto Torelli: “La proposta di Renzi di riforma fiscale riducendo a 3 aliquote Irpef l’imposizione sui redditi che, per alcune categorie sociali, non sono quelli effettivi ma largamente inferiori, è andare incontro alla Flat Tax proposta da Salvini e Berlusconi, ma già in vigore, di fatto, fin dai tempi dell’articolo 25 del vecchio statuto albertino del 1848 e in violazione dell’articolo 53 della Costituzione” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/07/irpef-riforme-albertine-riesumate-dal.html

Libia. Il figlio di Gheddafi al patibolo – Scrive Paolo Sensini: “Non solo Francia, Inghilterra e Stati Uniti – con l’indispensabile ausilio dei petro-feudatari del Golfo – hanno organizzato in Libia un Colpo di Stato nel febbraio 2011 per disarcionare il legittimo governo e togliere di mezzo Gheddafi, ma ora vogliono completare il lavoro mettendo a morte anche il figlio Saif al-Islam. E quale sarebbe la sua colpa? Forse avere tentato di sbarrare la strada a una masnada di golpisti supportati da orde di tagliagole islamici, gli stessi che ora stanno dilaniando la Libia e altri Paesi del Vicino Oriente? Semmai l’unica sua colpa è stata quella di fidarsi di taluni uomini di governo occidentali, a partire da quel Sarkozy che fu il primo artefice dell’attacco militare alla Libia, senza capire che con le sue “aperture” politiche non stava facendo altro che ungere il cappio che gli avrebbero poi stretto intorno al collo. Una sorte che invece dovrebbe toccare, se vi fosse ancora una briciolo di “legalità internazionale”, a tutti quegli “uomini di Stato” che hanno ridotto la Libia nelle condizioni che sappiamo. Se così fosse, invece di festeggiare compleanni in sontuose residenze di Stato a Capalbio, qualche venerabile dovrebbe dar conto anche da noi delle proprie responsabilità…”

Da Rossano a Civita. Fermata Calabria, dall’1 al 7 settembre 2015: Festa delle Alternative Possibili – Scrive Luca Gianotti: “Un cammino speciale, un’idea che amiamo, partire dai monti del Pollino per arrivare al mare e unirsi alla Festa delle “Alternative Possibili” – Fermata Calabria. Un cammino selvatico, come piace a noi, come quando qualche anno fa percorremmo la Basilicata coast to coast dormendo sotto le stelle. Faremo la stessa cosa, cammineremo spesso fuori sentiero, dormiremo sotto le stelle, ci bagneremo nelle gole del Raganello e nel mar Jonio…” – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2015/07/da-rossano-civita-fermata-calabria.html

Roma. I problemi da affrontare – Scrive Adriano Colafrancesco: “Il primo sulla totale mancanza di presidio sui fenomeni di povertà estrema che sfociano, per giunta in luoghi di altissima affluenza turistica. addirittura nello “sfruttamento della mendicazione”. Il secondo sull’inquietante poderosa fioritura di attività commerciali di evidente copertura d’altro, su cui tutti tacciono in inspiegabile omertosa tolleranza (?) China Rome. Il terzo sul contrasto di decoro-indecenza tra i centri residenziali e il degrado circostante gli stessi, caratteristico della condizione di molti quartieri di Roma. Info. adrianocolafrancesco@gmail.com”

Sì al signoraggio popolare, no al signoraggio bancario – Una società libera emette liberamente questo mezzo di scambio, garantito dalla forza lavoro e dalle ricchezze accumulate al suo interno, che esse siano naturali, culturali o di altro genere. Questo diritto all’emissione monetaria viene assicurato dalla “signoria” popolare su quanto posseduto e sulla capacità della comunità stessa di esprimere forza lavoro e creatività. Questa signoria, in termini tecnici e monetari si definisce “signoraggio”. Attualmente il denaro prodotto dalle banche centrali (private) non è che un “buono” cartaceo, sorto dal nulla e privo di controvalore, e dato in prestito agli stati. Questo denaro produce perciò un “debito”. E tutto ciò avviene in conseguenza del “signoraggio bancario”, ovvero l’alienazione di quel “signoraggio” originale della comunità ceduto alle banche centrali…” – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Sovranita-e-liberta.-Si-al-signoraggio-di-popolo-no-al-signoraggio-delle-banche

Commento di Giorgio Quarantotto: “ Per un approfondimento del discorso ecco l’intervista “Le banche e la creazione del denaro” – Marco Saba vs Giovanni Zibordi
https://www.youtube.com/watch?t=2376&v=1Phltie0UWY che mette in luce gli aspetti contabili delle banche e punti di vista divergenti insanabili. Coloro che vogliono capire si trovano spesso depistati dai sofisti… Chi è il sofista? Chi è in errore? Non è difficile capirlo ..”

L’Italia che cambia – Scrive Ascanio Celestini: “L’Italia è un paese che sta migliorando tantissimo. La retorica della crisi non funziona più. Il mercato della mia borgata è un bellissimo momento di socialità: ogni tanto qualcuno si lamenta che le cose vanno sempre peggio, ma non è così. Tu vedi una deriva? Può essere, ma questa deriva sarebbe molto più grave se non ci fossero tante persone che lavorano per fermarla…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/07/ascanio-celestini-litalia-sta.html

Bruxelles. Via al genocidio del popolo curdo – Scrive U.T.: “Riunione Nato a Bruxelles con Erdogan con condanna dei terroristi, incluso il PKK curdo, “comunista”. Quindi via libera alla distruzione del popolo curdo, infatti sono già iniziati i bombardamenti. Chissà come gli aerei potranno distinguere i curdi comunisti da quelli non comunisti. Si prevede una grave macelleria di civili. Questa è una grave vergogna I curdi sono gli unici che hanno resistito all’ISIS. Quindi se tanto mi da tanto un altro aiuto all’ISIS della Nato… Naturalmente i nostri mass media ce la racconteranno diversamente… ci diranno che i turchi combattono i terroristi e minchiate del genere e diranno che è cosa buona e giusta! Siamo governati da criminali!”

Ipotesi sull’origine degli europei – Scrive Le Scienze: “Gran parte dei maschi europei discenderebbe dai primi agricoltori che nel Neolitico, fra 10.000 e 7.500 anni fa, portarono l’agricoltura in Europa dalla “Mezzaluna fertile” nel Vicino oriente. A stabilirlo è una ricerca condotta da Mark Jobling, dell’Università di Leicester, Chris Tyler-Smith del Wellcome Trust Sanger Institute. Nello studio i ricercatori hanno esaminato la diversità relativa al cromosoma Y, che passa di padre in figlio…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/una-ipotesi-sullorigine-degli-europei.html

L’altra Grecia – Scrive Stefano Caridi: “Grecia, parla Varoufakis: Nessuno crede a questo accordo. Tsipras si è arreso, io resto e combatto per la causa del Paese”

Calcata ed Arx, fra storia e psicostoria – Spesso quando ancora risiedevo nel borgo più chiacchierato d’Italia parlavo di Calcata agli amici che venivano a trovarmi  imbrogliandoli sulle sue origini, raccontando varie storielle attinte alla mia fantasia. In parte lo faccio ancora oggi in qualsiasi luogo io mi trovi, che sia Spilamberto o Treia, ma io non le chiamo favole ma “psicostorie”… E a dire il vero non sono totalmente invenzioni della mia fervida mente immaginativa. Le mie narrazioni fanno riferimento a qualche fatto realmente accaduto, forse più che “bugie” potrei definirle “visioni dall’inconscio”, letture dell’Akasha… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/07/la-storia-di-calcata-quando-era-arx-e.html

C’è molto di più da imparare dentro di noi di quanto ci sia da imparare fuori di noi. Ciao, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando pensiamo che il piacere, il dolore, la felicità, la gioia che proviamo dipendono da qualcuno esterno a noi, siamo in errore. All’esterno si trovano solo delle scuse. È la stessa cosa che insegnano tutti i mistici dell’antichità: la beatitudine è dentro di te, il regno di Dio è dentro di te.” (Osho)

Commenti disabilitati

“Grande usura bancaria”, democrazia o vita?, “Laudato sì”, Tipras per denaro, campa caval, equilibrio degli opposti, biopolitica…

usura bancaria

Il Giornaletto di Saul del 29 luglio 2015 – “Grande usura bancaria”, democrazia o vita?, “Laudato sì”, Tipras per denaro, campa caval, equilibrio degli opposti, biopolitica…

Care, cari, in Francia, dopo la rivoluzione, a un certo punto il governo si trovò nelle mani dei banchieri, esattamente tramite il debito. Più avanti, la Comune di Parigi fu distrutta con la complicità della Banca Centrale, che finanziava le forze della reazione. Questo ci dovrebbe dire che le forze sociali antagoniste, proiettate sui diritti civili e sui problemi del lavoro, troppo spesso dimenticano il potere bancario e finanziario che agisce dietro le quinte, negli uffici, in modo poco visibile, ma efficacissimo. Marx, per la verità, ne aveva parlato, e non poco (pensiamo alle truffe monetarie di Luigi Filippo, da lui commentate, all’accusa di “grande usura” lanciata contro la Banca d’Inghilterra, etc.), ma la tradizione culturale della “sinistra” (quella cosa che in Italia si è quasi estinta) la ha spesso sottovalutata. .. (Sarvamangalam) – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/07/le-pecche-delleuro-meccanismo-occorre.html

Esiste la democrazia od esiste la vita? – “Ho conosciuto due esseri umani che crescono in Danimarca. Sono convinti che lì la democrazia esiste. Credo che anche se lì sembra manifestarsi in realtà esisterà la democrazia solo quando sarà un evento mondiale se non di più. Osservando la vita dove si può osservare la democrazia? Forse solo nella nostra mente. L’universo, come mi raccontava don Juan, sembra essere predatorio e l’uomo cacciatore fin quando si identifica nella sua storia personale. Cacciatore, violento, cieco. Cieco perché i suoi occhi sono pieni di illusioni, violento perché tali illusioni creano sofferenza, cacciatore perché crede che esiste esterno ed interno e cerca qualcosa. È così semplice osservare che non esiste una scelta personale, basta chiedersi: “chi sono io?” Le cose accadono semplicemente e per manifestare anche un solo granello di sabbia da sé si crea tutto l’infinito per rendere possibile la manifestazione del granello. Un giorno forse esisterà la pace tra gli esseri umani, la salvaguardia della biodiversità, la cessazione della violenza gratuita ma non dipenderà da decisioni umane ma dal fatto che tutto accade spontaneamente. Se esiste il libero arbitrio non sarà il caso di… (?)” (Felix D’Arpini)

Mio commentino: “Tutto accade spontaneamente anche attraverso gli impulsi ricevuti interiormente dagli umani che decidono di…”

Considerazioni sull’enciclica “Laudato sì” di papa Francesco – Scrive F. L. M.: “Attento a non toccare mai il problema della bistecca, con molta diplomazia il papa evita sempre di accomunare gli animali alla famiglia degli umani. Liberarsi dalla paura dell’innovazione per accogliere l’evoluzione imperante civile, morale e spirituale avrebbe dato al suo messaggio quel rinnovamento che poteva riscattare, anche se in parte, le colpe della Chiesa. Solo dall’esempio del capo…” – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/07/28/nellenciclica-sociale-ed-ambientalista-di-papa-francesco-non-si-intacca-il-dogma-della-bistecca/

Commento di Guido dalla Casa: “Sono sostanzialmente d’accordo: l’Enciclica è una novità notevolissima, un primo passo della Chiesa dopo duemila anni, ma conserva alcuni punti oscuri. Non accetta la limitazione delle nascite, mentre la crescita demografica (90 milioni in più ogni anno) e la spaventosa densità umana (oggi siamo 7.3 miliardi!) sono una delle cause prime dei guai; – è assai debole nel proteggere gli altri esseri senzienti, che considera comunque “diversi”; non condanna esplicitamente neppure la caccia; ma almeno ne ha qualche considerazione. E’ un primo passo importante: speriamo nella prossima Enciclica, se ci sarà il tempo, ma ne dubito molto…”

Tsipras. Per denaro, solo per denaro – Scrive Manlio Dinucci: “Il patto militare con Israele, stipulato a nome del governo Tsipras, non è solo un successo personale di Kammenos. Esso rientra nella strategia Usa/Nato che, nell’offensiva verso Est e verso Sud, mira a integrare sempre più strettamente la Grecia non solo nell’Alleanza ma nella più ampia coalizione comprendente paesi come Israele, Arabia Saudita, Ucraina e altri… Particolarmente importante per la Nato la base aeronavale della baia di Suda a Creta, usata permanentemente dagli Stati Uniti e altri alleati per la guerra contro la Libia e le operazioni militari in Siria. Utilizzabile ora, grazie al patto con la Grecia, anche da Israele..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/07/tsipras-vende-pure-lanima-satana-israel.html

Commento epifanico – Ed intanto israele si prepara all’arrivo del messia. Ci sarà da preoccuparsi? Un recente articolo sul portale Breaking Israël News indica che il rabbino Chaim Kanievsky ha chiesto agli ebrei di rientrare in Israele, in quanto l’arrivo del Messia è imminente. Secondo Kanievsky, figura di spicco dell’ebraismo ultra-ortodosso, il Messia dovrebbe arrivare alla fine dell’anno sabbatico. Quest’anno l’anno sabbatico termina il 29. giorno di Elul, che nel calendario gregoriano corrisponde al 12 settembre prossimo…

Commento di Giuseppe Finamore: “Tutta paura e rimorsi, devono proteggersi dai pericoli che essi stessi creano. Ma come pensate di poter essere sicuri se siete i primi nemici di voi stessi? Create le condizioni per sfruttare gli altri paesi e poi create le condizioni per difendervi dai paesi che sfruttate. Correte dietro ad un pericolo che avete dentro ma non pensate mai che non dovete correre, solo guardare dentro. La guerra è il miglior modo per non risolvere i problemi, non fa guardare dentro, devasta, crea miseria, macerie e tribolazioni…. Questa è un’occasione per guardarsi dentro pur guardando fuori…”

Campa caval che l’erba cresce – Scrive Vincenzo Zamboni: “…non possiamo attenderci vere iniziative di cambiamento dalle classi politiche, che sono composte da imbecilli o mascalzoni: i primi sono coloro che non capiscono cosa stanno facendo (e, data l’ignoranza diffusa, sono la maggioranza), i secondi sono coloro che capiscono, ma sanno che il loro potere dipende dallo stare dalla parte del padrone, e il padrone è chi apre e chiude la cassaforte, padrone bancario di un eurosistema che produce colossali guadagni per la finanza speculativa e le rendite parassitarie…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/28/la-democrazia-di-socrate-amaro-calice/

Commento di F.B.: “..con oltre il 50% di astensioni, ovunque nascono gruppi, associazioni, congreghe che vogliono fare politica. Il vuoto che l’evolversi della democrazia ha lasciato, non è stato riempito dalle istituzioni dell’apparato statale, troppo farraginose ed auto referenzianti. Non è stato riempito dalla cosiddetta società civile (come se ci fosse una società incivile in contrapposizione!), troppo occupata a curarsi dei suoi affari, più o meno leciti. Non è stato riempito neppure dalla Magistratura, che pure ci sta provando: divisa ormai in gruppi l’un contro l’altro armati, e incapace per natura di gestire il potere. Cosa rimane?

Equilibrio degli opposti – Scrive Franco Libero Manco: “…il “male” della violenza, del dolore e della morte è indispensabile affinché la vita trionfi. La vita sulla terra è la sintesi dell’equilibrio degli opposti, come positivo e negativo, notte e giorno, freddo e caldo, yin e yang, ecc. Ciascun opposto non potrebbe esistere senza l’altro. L’universo stesso vive sull’equilibrio degli opposti, e il nostro corpo…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/equilibrio-degli-opposti-violenza-della.html

Roma. Decadenza continua – Scrive A.C.: “..siamo tentati di dar ragione ad Alessandro Gassman che, giustamente disperato ed esasperato, invita i cittadini romani ad armarsi di scope e a fare da sé. E a nessuno viene in mente di rivolgersi all’Ama, cioè all’azienda municipale profumatamente finanziata coi soldi nostri per pulire la città. Su questo campano i politici (che ci prendono pure in giro con gli annunci sul taglio delle tasse e i tagli alla sanità): sulla nostra infinita sopportazione..”

Presenza attiva nella società e Biopolitica – Nel discorso dell’ecologia va incluso anche quello della Biopolitica per trasmettere un messaggio che la Politica deve essere inserita sempre in Bios, cioè nella Vita, che è un qualcosa che non appartiene solo all’uomo. E poi l’Economia Partecipativa, poiché l’economia deve tornare ad essere a misura delle cose reali e non dei mercati subliminali di borse e speculatori e noi dobbiamo tornare a ridiventare fruitori attivi e non passivi (come avviene nel sistema corrente della cosiddetta “moneta debito”), ecco il senso di Partecipazione e Sovranità di questo mezzo di scambio che è il denaro…. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/07/note-brevi-su-bioregionalismo-ecologia.html

Sul discorso della biopolitica bisognerà ritornarci sopra, in un prossimo futuro… Ciao, Paolo/Saul

………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La vita è uno strano regalo. All’inizio lo si sopravvaluta, questo regalo: si crede di avere ricevuto la vita eterna. Dopo lo si sottovaluta: lo si trova scadente, troppo corto, si sarebbe quasi pronti a gettarlo. Infine ci si rende conto che non era un regalo ma solo un prestito. Allora, si cerca di meritarlo.” (Eric Emmanuel Schmitt)

Commenti disabilitati