Archivio della Categoria 'Comunicazioni di servizio'

Fermento elettorale – La sinistra prepara il listone unificato: “Italia Bene Comune”

Sarà l’effetto Mélenchon. O il piano inclinato che inizia dalle primarie di domenica – la nuova incoronazione di Renzi – e conduce al voto anticipato in tempi più o meno rapidi. Quale che sia la ragione, la sinistra italiana sembra aver scoperto all’improvviso la voglia di rimettere insieme i pezzi, e soprattutto la necessità di preparare una lista comune in vista delle politiche.

Gli indizi sono diversi, e sono arrivati tutti insieme. L’intervista di Massimo D’Alema all’Huffington Post il giorno dopo il voto francese, quella di Giuliano Pisapia a Repubblica ieri, poi l’intervento di Nicola Fratoianni in risposta a D’Alema, l’incontro a porte chiuse tra Pisapia e i gruppi parlamentari di Mdp e quello pubblico, nel pomeriggio, tra Pierluigi Bersani e Pippo Civati.

Gli ha risposto Fratoianni: “D’Alema propone un punto di vista interessante e voglio evitare che il suo appello cada nel vuoto. L’unità della Sinistra è importante, certamente, ed è altrettanto vero che presentarsi alle elezioni politiche con tre o quattro liste a sinistra del Pd potrebbe essere poco intelligente”. La condizione – spiega poi al Fatto – è che il nuovo incontro sia nel segno di una “radicale discontinuità” rispetto alle politiche renziane. Ce l’ha con Giuliano Pisapia. L’ex sindaco nell’intervista di ieri si era prestato a un ultimo appello a Renzi per una legge elettorale con premio di coalizione, nell’ottica di una (inverosimile) rinascita del centrosinistra a guida Pd. L’ex premier ha risposto picche, confermando la totale indifferenza a tutto ciò che sopravvive alla sua sinistra: ha stabilito con rinnovata spavalderia che il vincitore delle primarie di domenica (ovvero lui medesimo) sarà anche il prossimo candidato a Palazzo Chigi.
Gli altri si organizzano di conseguenza. I confini del Campo progressista già coincidono, in pratica, con quelli di Articolo 1. Pisapia ha prima sfilato con Bersani, Roberto Speranza, Enrico Rossi e Francesco Laforgia al corteo milanese del 25 aprile, poi ha riunito i gruppi parlamentari di Mdp al Capranichetta, di fronte a Montecitorio.

L’ex sindaco – sottolinea qualcuno tra i contraenti della “nuova” sinistra – si sta autocandidando a prenderne la guida. Ma per trovare quel nome c’è tempo. Pippo Civati invece aspettava questo momento da due anni, da quando ha mollato il Pd renziano per primo, in splendida solitudine. “Ora facciamo un centrosinistra che va da Boccia a Che Guevara”. Per Boccia intende Francesco, deputato (ancora) Pd e sostenitore di Michele Emiliano. Il trionfo di Renzi nelle primarie – è convinto Civati, e non solo lui – provocherà nuovi smottamenti in uscita dal Pd. Intanto il fondatore di Possibile incontra Bersani: “Prepariamo giorni migliori”. Si dicono d’accordo su prossima (ennesima) “costituente” della sinistra. Per Civati, “possiamo iniziare anche domani”.

Tommaso Rodano

Commenti disabilitati

Integrazione forzata, Marche: Dea Madre e sibille, nuovo pensiero femminile, memoria di un tempo che vive, nascita dell’“io sono”, resoconto della Festa dei Precursori 2017…

Il Giornaletto di Saul del 27 aprile 2017 – Integrazione forzata, Marche: Dea Madre e sibille, nuovo pensiero femminile, memoria di un tempo che vive, nascita dell’“io sono”, resoconto della Festa dei Precursori 2017…

Care, cari, in un mondo in cui vi è stata imposta l’integrazione forzata con altre popolazioni profondamente diverse senza che mai il governo vi abbia prima chiesto se questa fosse la vostra più intima volontà, vi siete mai fermati a chiedervi qual’è invece il contrario dell’integrazione ? Ve lo dico io si chiama auto-ghettizzazione, ne sanno qualcosa gli americani che l’hanno inventata e implementata prima di tutti, alla faccia quindi che il diverso è bello e piace…. – (Eugenio Benettazzo) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/26/melting-pot-linvasione-aliena-e-lauto-ghettizzazione-della-walled-community/

Gandhi rivisitato – Scrive Mara La Banga: “…col suo totale assoggettamento alle multinazionali, con l’immiserimento della terra a causa degli scarichi inquinanti e dell’imposizione delle monoculture quel traditore di Gandhi ha ridotto l’India alla miseria nera. Ci sono voluti decenni per riprendersi dallo sfacelo causato da Gandhi e Nehru e dal loro corrottissimo partito del Congresso. I miti di regime sul “bravo” Gandhi in India sono tramontati da un pezzo, oggi in India chiunque sa che genere di criminale sia stato Gandhi, ma in Occidente c’è ancora chi gli da credito!”

Marche. La Dea Madre e le sibille – Scrive Simonetta Borgiani: “Nelle Marche molte sono le leggende sulle sibille, ma escluse queste rappresentazioni di Macereto e dipinti più recenti, non ci giungono tramandate immagini e informazioni precise di come fosse e come vivesse. Anche le storie della sibilla di Antoine de la Sale, Andrea da Barberino, il Tannhauser di Wagner, che si ispirano a leggende locali, sono come vedere la sibilla riflessa allo specchio, ma non vediamo chi c’è di fronte allo specchio…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/la-dea-madre-le-sibille-ed-il-culto.html

Mio commentino: “…intervento “inaspettato” e molto interessante, ha fatto bene l’autrice a contestualizzare il discorso, un aspetto importante del bioregionalismo,..”

Roma. Radionica e Radioestesia – Scrive Centro: “La radionica è da molti anni usata, con ottimi risultati, per riequilibrare l’energia delle persone, ma le sue applicazioni non si limitano agli esseri umani, includono anche animali e piante. Ultimamente abbiamo notizia di diversi successi ottenuti con questa innovativa “scienza”, che cura a distanza …” Segue con indicazioni del convegno sul tema che si tiene a Roma il 30 aprile 2017: http://retedellereti.blogspot.it/2017/04/roma-30-aprile-2017-radionica-il-potere.html

Francia Italia – Scrive Paolo Cova: “I risultati delle presidenziali francesi rappresentano un momento politico importante che coinvolge anche il nostro Paese. Essi si incrociano con le imminenti primarie del PD, che costituiscono uno strumento superiore ad un click sul ‘mi piace’, ed avranno un’incidenza su scelte istituzionali e politiche di un futuro prossimo…”

Per un nuovo pensiero femminile – Scrive Giovanna Sorbelli: “Il nostro impegno per la creatività delle Donne, attraverso il Magazine Eudonna, non può farci dimenticare la vocazione del nostro circuito, che forse rappresenta l’originalità del nostro Progetto: far maturare la consapevolezza di un nuovo pensiero Femminile, che superi le contraddizioni della Parità, e che sia al tempo stesso intellettuale e politico, il secondo al servizio del primo, entrambi capaci di contaminare le menti delle Donne, anche oltre i confini nazionali… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/04/roma-eudonna-per-un-nuovo-pensiero.html

E guerra sia! – Scrive Enrico Galoppini: “Per capire come mai gli Stati Uniti minacciano continuamente qualcuno (che ovviamente costituirebbe – secondo la loro astuta e martellante propaganda – una “minaccia” per loro ed i loro “alleati”) bisogna farsi una ragione del fatto che i popoli, anche quando lo sono sui generis come gli americani, hanno una loro peculiare psicologia. Avete voglia a raccontarvi la favola che tutto il mondo è paese e che buoni e cattivi sono equamente distribuiti per il pianeta. No, bisogna entrare nell’ordine d’idee di leggere la storia di questo particolare popolo che sono gli americani, di studiarne la loro ideologia ed interpretarne gli obiettivi per arrivare a vederci chiaro, e cioè che la loro psiche è molto diversa dalla nostra e che quella li porta ad aggredire sistematicamente gli altri popoli per rapinarli e piegarli ai loro disegni. E se quelli non si arrendono.. che guerra sia, tanto l’hanno voluta sempre gli altri!”

Memoria di un tempo che vive – Scriveva Roberto Sgaramella: “Avendo conservato dai miei studi il gusto del teatro, ho sempre ritenuto che il Circolo vegetariano VV.TT. fosse il miglior palcoscenico per coinvolgere gli ospiti stranieri nello svolgersi del Rito. Sì, antropologicamente parlando, si tratta del Rito primordiale: il pasto nel suo significato materiale e liturgico. Comunione e confronto sono i due ingredienti che lo distinguono da ogni altra forma rituale. Ed è quanto avviene tra i frequentatori del Circolo: comunione d’intenti e confronto d’idee, ovvero i due irrinunciabili ingredienti che modellano l’espressione della civiltà…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/04/26/21/

Il lato oscuro del “pacifismo” – Scrive Shankar Nath Baba: “Quando diranno: “Pace e sicurezza”, allora di subito una improvvisa rovina verrà loro addosso, come avviene alla donna incinta con le doglie; e non scamperanno affatto” (1° Tessalonicesi 5:3). Le soli petizioni dei preti rossi di Satana: disarmiamo le nazioni civili, così i terroristi potranno massacrarci più facilmente. Chesterton -un vero cattolico, non un finto-prete come Zanotelli- diceva che il pacifismo è sempre oggettivamente filo-dittatoriale. Per un motivo molto semplice. Se i dittatori si armano senza che nessuno possa impedirlo, i pacifisti che propagandano il disarmo nelle nazioni civili ovviamente contribuiscono a rendere il fronte sguarnito per la difesa contro i dittatori…”

Come il mondo sorge in esistenza… Il mondo nasce con la nascita dell’ “io sono” – …qual è il meccanismo concettuale dietro alla creazione del mondo? A questa domanda Nisargadatta Maharaj rispose in modo lucido e chiaro: la creazione del mondo, come apparizione nella coscienza, ha un decuplo aspetto: – Purusha (maschile o mente) e Prakriti (femminile o natura), il materiale psichico e fisico. – L’essenza dei cinque elementi fondamentali (visti come stati energetici): etere, aria, fuoco, acqua e terra, in continua e mutua frizione. – I tre attributi (o qualità): satva (armonia), rajas (attività), tamas (inerzia). Un individuo può pensare di essere lui stesso ad agire, in realtà il suo nome e forma non sono altro che l’espressione combinata dell’incontro fra questi fattori… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/il-mondo-nasce-con-la-nascita-dell-io.html

La vita strana – Scrive Roberto: “La vita è anche fatta di appuntamenti mancati, cari Paolo e Caterina, anche quest’anno sono riuscito a non venire alla Festa dei Precursori, mannaggia… Mi sarebbe veramente piaciuto, insieme alla mia dolce Rosy essere presente lì con voi, ma lei con una tosse secca e stizzosa, io con ’sto cavolo di cuore che dopo 4 by pass ancora mi fa i capricci, abbiamo dovuto rinunciare all’evento. Va beh! C’era la mia forma astrale che volteggiava libera e felice sui cieli di Treia, anche se come diceva il grande Giorgio Gaber, nella sua canzone sul significato della parola libertà, è che la libertà è partecipazione quindi caro il mio me stesso cerca di stare bene e di essere presente al prossimo appuntamento. Capito!? Un abbraccione – P.S. Sapete un qualche rimedio efficace e naturale per la tosse secca?”

Rispostina di Caterina: “Latte caldo e miele!”

Treia. Resoconto della Festa dei Pecursori 2017 – Scrive Caterina Regazzi: “Molto lunga e intensa è stata questa edizione della Festa dei Precursori del Circolo vegetariano VV.TT., iniziata il 23 e conclusa il 25 aprile 2017. Come al solito io inizio queste giornate con un po’ di batticuore: chi ci sarà? chi non ci sarà? filerà tutto liscio? E, come al solito, tutto è andato nel migliore dei modi, grazie al senso di presenza e di partecipazione degli intervenuti. Tanto per cominciare, abbiamo la fortuna di avere due amici generosi e preziosi…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/26/treia-resoconto-della-festa-dei-precursori-dal-23-al-25-aprile-2017/

Ce l’abbiamo fatta! Ciao, Paolo/Saul

…………………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Ciò che ci piace è bello, ciò che non ci piace è brutto; ma il brutto nel giro delle cose tornerà ad essere bello, e il bello ad essere brutto; perciò si può dire che una sola anima penetra l’universo. Per questo il saggio venera l’unità”. (Chuang Tze)

…………………….

“Schiavo è colui che aspetta qualcuno che venga a liberarlo” (Ezra Pound)

Commenti disabilitati

Panic Room, magia e modificazione delle apparenze, animali e animalisti sotto processo, Siria terra di nessuno?, agire senza agire…

Il Giornaletto di Saul del 26 aprile 2017 – Panic Room, magia e modificazione delle apparenze, animali e animalisti sotto processo, Siria terra di nessuno?, agire senza agire…

Care, cari, si può scegliere già ora la soluzione su misura per tutte le tasche ed i luoghi disponibili dove collocarli, mi riferisco ai rifugi antiatomici sotterranei, che svolgono anche la funzione di rifugio di sicurezza in caso di gravi disordini sociali o elevati aumenti del tasso di criminalità (in sostituzione delle poco confortevoli “panic room”). I prezzi vanno da meno di 60mila dollari per i prefabbricati modello base unifamigliare fino a svariati milioni, non mancano quelle più lussuose, dotate anche di piscina con vetri che fungono da monitor per ambientazioni esotiche, e di cantina per l’invecchiamento del vino, se volete anche disponibile in versione Infernot Unesco” (Claudio Martinotti Doria)

Magia e modificazione delle apparenze – Scrive Paolo Franceschetti: “Il mago non è un tizio vestito in modo strambo che fa uscire un coniglio dal cilindro. Il mago è colui che riesce a modificare la realtà attorno a sé, facendo prendere agli avvenimenti la piega che vuole lui. È magia ad esempio cercare di attirare a sé la persona amata, cercare di attirare ricchezze, ma anche guarire un ammalato (in genere in questi casi si parla di magia bianca) o far ammalare una persona sana (e in genere qui si parla di magia nera)….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/la-magia-ovvero-larte-di-modificare-la.html

Guardare verso la Svizzera – Scrive Vincenzo Zamboni: “In Italia pare che tutti conoscano cosa succede in Francia, e stranamente nessuno mai sa nulla della Svizzera, più vicina a noi (basta guardare il baricentro geografico), dotata di moneta propria, estranea alla Nato, estranea all’unione europea, non belligerante da oltre due secoli, dotata di democrazia diretta giuridicamente prevalente su quella rappresentativa, di modo che il popolo legiferante si autogoverna. Agli italiani forse gioverebbe guardare un po’ di più verso Berna e di meno verso Parigi…”

Milano. Animalisti sotto processo – Scrive Silvia Premoli: “Inizia il conto alla rovescia per il processo che si terrà venerdì 28 aprile 2017 alle attiviste a agli attivisti che occuparono nel 2013 i laboratori di Farmacologia a Milano: dichiarazioni ufficiali degli imputati a commento del dibattimento e massiccia presenza silenziosa di cittadini e di animalisti a sostegno dei compagni accusati. Cartelloni e striscioni coloreranno per tutta la mattinata la strada davanti al Tribunale….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/25/green-hill-animalisti-sotto-processo/

Fermiamo i signori della guerra – Scrive Marco Palombo: “L’ambasciatrice USA all’ONU Haley “Non ha escluso raid sulla Corea in caso di nuovi test missilistici di questo paese” I 59 missili sulla Siria erano stati minacciati nello stesso modo. A Bruxelles ci sarà l’Assemblea Nato dove Trump chiederà più spese militari ai paesi membri. Trump pochi giorni dopo sarà in Italia al G7 di Taormina. Una reazione visibile a tutto questo è giusta e necessaria. Una reazione in tutta Italia, non di chi è più coinvolto negli episodi annunciati. Non facciamoci sorprendere da eventi previsti o da episodi minacciati da tempo…”

Siria. Terra di nessuno? Scrive Claudio Martinotti Doria: “è sempre e solo business, ed i “dittatori sanguinari” si devono rimuovere solo se sono ostili al business ed agli interessi del più forte, altrimenti perdono la connotazione di “sanguinari” e diventano “moderati” o addirittura “illuminati”. Tra l’altro questi piani di spartizione della Siria risalgono a parecchi anni fa, ben prima che si creassero le condizioni per la deflagrazione della guerra civile nel paese (che di civile ha ben poco)…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/siria-terra-per-giochi-di-guerra-e.html

L’illusione digitale – Scrive Guido Ulula alla Luna: “Anch’io sono stato vittima della grande illusione L’era della tecnologia digitale avrebbe portato più possibilità e libertà per tutti. In un mio arazzo a telaio avevo addirittura equiparato la @ all’anarchia Sono bastati pochi anni di uso personale e collettivo dei social network per mettermi seri interrogativi…”

Agire senza agire – Che c’è di così difficile nell’agire secondo il proprio sentire?… In verità, nel bene e nel male, tutti lo facciamo, sempre, ognuno mette in pratica quel che sente. C’è un’aura che lo dimostra, c’è un odore che lo annuncia. Tu non puoi comportarti diversamente da come i tuoi pensieri indicano. E come e dove sorgono i tuoi pensieri? Chi li sceglie? Chi decide una via di azione piuttosto che un’altra? Non è forse il desiderio? Non è forse la volontà di un raggiungimento?… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/spontaneita-e-chiara-visione-il-vuoto.html

Ed anche quest’anno bene o male la Festa dei Precursori si è conclusa. Lo specchio dei tempi ha dimostrato di non mentire e ci ha esibito la vera faccia del mondo. L’impermanenza regna sovrana… Ed io osservo e taccio (nei limiti del possibile). Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“….L’uomo vizioso è poi davvero da commiserare, come uno che sia vittima di una qualche sciagura. O meglio, è giusto avere compassione di chi è ancora redimibile, e in tal caso si dovrà trattenere lo sdegno e mantenere la calma… Ma quando si abbia a che fare con uomini viziosi e con peccatori incalliti e irrecuperabili, allora bisogna dar sfogo alla propria ira. Ecco perché noi sosteniamo che l’uomo buono deve essere a un tempo irruente e paziente” (Platone)

Commenti disabilitati

Treia: ritorno al neolitico, restate fedeli alla Terra, gli aleppini parlano agli italiani in solidarietà a Gabriele Del Grande, Douce France (l’inizio della fine)…

Il Giornaletto di Saul del 25 aprile 2017 – Treia: ritorno al neolitico, restate fedeli alla Terra, gli aleppini parlano agli italiani in solidarietà a Gabriele Del Grande, Douce France (l’inizio della fine)…

Care, cari, 25 aprile, giorno della Liberazione, a Treia è anche quello della conclusione della Festa dei Precursori 2017. La mattina, nella sede Auser di Via Lanzi 18/20, con inizio alle ore 9.30, si tiene un laboratorio gratuito di ceramica neolitica condotto da Stefano Panzarasa. Il pomeriggio, alle ore 16, nella sede del Circolo in vicolo Sacchette 15/a, si tiene la presentazione del libro la Civiltà della Dea dell’archeologa Marija Gimbutas, che verte sulla sua ricerca fatta nel Centro Europa da cui risulta che nell’epoca neolitica fiorì una civiltà matristica. Sarà presente la traduttrice e curatrice del volume Maria Grazia Pelaia. Segue una tavola rotonda, moderata da Caterina Regazzi, con interventi di Enzo Catani, Patrizia Cavallo, Mariagemma Massi, Simonetta Borgiani, Michele Meomartino. E’ previsto un saluto istituzionale da parte di un rappresentante del Comune di Treia che ha concesso il patrocinio morale all’iniziativa… – Articolo di Terra Nuova sull’evento: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Mariagrazia-Pelaia-presenta-a-Treia-La-Civilta-della-Dea-dell-archeologa-Marija-Gimbutas

Gli aleppini parlano agli italiani – Scrive Marinella Correggia: “OGNUNA delle persone incontrate in Aleppo e fuori Aleppo da Le Iene - grandi, piccoli, donne, uomini, civili, soldati – è stata presa a caso, letteralmente per strada, veniva loro chiesto “portaci a casa tua”, “raccontaci la tua storia”. Nessun filtro, nessuna prescelta. Più genuino di così. E TUTTI hanno detto la stessa cosa: ci sentiamo liberati, adesso; quei criminali dei gruppi armati hanno rovinato il paese, la nostra casa, il nostro lavoro, provocato tante vittime, ma ricostruiremo. Quando si dice che LA REALTA’ si impone – http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/pecoraro-i-sopravvissuti-di-aleppo_714009.html - In questi 20 minuti si sente quello che le potenze Nato/Golfo NON amano sentire. Ma per una volta, lo hanno sentito milioni di italiani. Se penso che un giornalista della Rai anni fa GIURAVA  che il 100% degli abitanti di Aleppo era con i gruppi armati, da lui definiti rivoluzionari…Beh viene una grande rabbia. Tutta questa gente, nel suo piccolo, ha contribuito a distruggere un paese…”

Treia. Assemblea Auser – La prima assemblea plenaria per l’avvio della programmazione degli eventi per l’anno in corso si tiene Venerdì 5 maggio 2017 nella sede di Via Lanzi 18/20 – Treia alle ore 21. Tutti sono invitati a partecipare. Sarà presente il portavoce provinciale dell’Auser Macerata Antonio Marcucci. – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/04/treia-5-maggio-2017-assemblea-di.html

Roma. Passeggiata erboristica – Scrive Zappata Romana: “Percorso didattico per imparare non solo a riconoscere le piante spontanee di interesse alimentare della Campagna romana, ma anche a raccoglierle nel modo e nel periodo giusto e a come utilizzarle in cucina. La passeggiata terminerà con assaggi di pietanze preparate utilizzando proprio le piante spontanee raccolte. Hortus Urbis, via Appia Antica 42/50, Roma. Orario 9 – 13. Info: hortus.zappataromana@gmail.com”

Restate fedeli alla Terra – Scrisse Friedrich Nietzsche: “La vostra volontà vi dica: sia il superuomo il senso della terra! Vi scongiuro, fratelli rimanete fedeli alla terra e non credete a quelli che vi parlano di speranze ultraterrene! Essi sono degli avvelenatori, che lo sappiano o no. Sono spregiatori della vita, moribondi ed essi stessi avvelenati, dei quali la terra è stanca: se ne vadano pure!…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/restate-fedeli-alla-terra.html

Roma. Cultura femminile – Scrive Giovanna Sorbelli: “A Roma il 4 maggio  al Teatro Elettra, in Via Capo d’Africa 32, ci aspetta  Pamela Cavalieri, aderente al Movimento Eudonna.  Pamela ha il suo lavoro ma non  trascura la passione di sempre. E’ attrice e ci presenta   la sua ultima fatica  teatrale :  “La signorina Papillon” di S. Benni. Aspetto le vostre conferme per ritrovarci ad applaudirla in gruppo alle ore 21.00. Info. ultimenotizie@eudonna.it”

Gabriele Del Grande detenuto in Turchia – Scrive Peppe Sini: “…avendo avuto notizia che il giornalista e attivista per i diritti umani italiano Gabriele Del Grande è detenuto in Turchia senza che siano state formulate accuse nei suoi confronti e che da giorni e’ in sciopero della fame, il sottoscritto si associa alla richiesta già formulata dal Governo italiano e dall’Unione Europea che al signor Gabriele Del Grande siano riconosciuti tutti i suoi diritti e che sia al più presto rimesso in libertà…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/24/in-solidarieta-a-gabriele-del-grande-detenuto-senza-valide-ragioni-in-turchia/

Gli USA si preparano – Scrive Gotham Shield: “…il governo USA simula una esplosione nucleare su Manhattan. Dal 24 al 26 aprile 2017 si tiene l’operazione Gotham Shield – https://thelastgreatstand.com/wp-content/uploads/2017/04/GOTHAM-OVERVIEW.pdf – Nel calendario compaiono esercitazioni congiunte inter-agenzie con FEMA, sicurezza nazionale e una miriade di agenzie dell’ordine e militari. Armi di distruzione di massa, unità chimiche e biologiche saranno presenti nel test di risposta a una detonazione nucleare “simulata” nel centro urbano più importante degli Stati Uniti. La possibilità che la più esplosiva falsa bandiera metta fuori controllo, dirotti e ‘converta’ le azioni simulate, è fin troppo reale”

Douce France – Scrive Fulvio Grimaldi: “Ha vinto il banchiere di Rothschild, hanno vinto, per ora, gli atlanto-euro-sionisti, i fautori della guerra, del turbo capitalismo, del neocolonialismo, del terrorismo. Ha vinto il Renzi francese. Ha vinto l’alleanza criminalità mafiosa-criminalità politica. Ha vinto Soros.” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/7-maggio-2017-douce-france-avec-macron.html

Commento di Antonio Castronovi: “E così in Francia si fronteggiano Macron, un globalista liberista, una Clinton in pantaloni, prodotto dalla grande finanza, filo-atlantico e continuatore delle politiche neocoloniali della Francia, e Marie Le Pen, espressione della destra sovranista e antiglobalista…Tutti si sono affrettati a dichiarare il loro voto al ballottaggio per Macron in nome dell’antifascismo. Anche tanta sinistra italiana che non vota in Francia. Meno male che Mélenchon non si è accodato al coro..e spero non cambi idea! Nessuna simpatia per la Le Pen, ma questa sinistra, così antilibersita che alla prima occasione non si esime dal votare i suoi esponenti anche più radicali come Macron, e che non sa stare a casa un attimo per riflettere un po’ sulle sue disgrazie, non ha proprio nessun futuro.”

Siamo impegnatissimi nello svolgimento della Festa dei Precursori. Oggi è l’ultimo giorno. Stamattina mi son dovuto alzare alle 4 per terminare questo Giornaletto e sistemare le cose nella casa ed al Circolo. Mi auguro nei prossimi giorni di potervi relazionare sugli eventi vissuti. Ieri sera abbiamo cantato a lungo con Upahar…

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Vai oltre il corpo: non sei più confinato al corpo, sai che non sei il corpo, materiale o sottile che sia, sai di essere infinito, senza limiti. Mahavideha vuol dire uno che è arrivato a sentire di non avere confini. Tutti i confini sono prigioni, restrizioni. Lui può spezzare questi legami, abbandonarli, e diventare una cosa sola con il cielo infinito.” (Osho)

Commenti disabilitati

Treia: giornata poetica, ultimo avviso ai precursori, lingua madre e “forma mentis”, lo stravolgimento agricolo, primarie PD, no al foraggiamento dei cinghiali…

Il Giornaletto di Saul del 24 aprile 2017 – Treia: giornata poetica, ultimo avviso ai precursori, lingua madre e “forma mentis”, lo stravolgimento agricolo, primarie PD, no al foraggiamento dei cinghiali…

Care, cari, la Festa dei Precursori, del Circolo Vegetariano VV.TT. di Treia, continua il 24 aprile 2017 con un incontro musical poetico che si svolge alle ore 16 nella sede di Vicolo Sacchette 15/a. Si terrà un giro di condivisione al quale ognuno può contribuire recitando sue poesie, cantare sue canzoni, raccontare aneddoti di vita, etc. Fra gli interventi segnalo la presentazione del libro di poesie di Felice Rosario Colaci “Non ho tempo per la fretta”, una reminescenza teatrale di Fabio Macedoni, le espressioni culturali di Fernando Pallocchini e Maurizio Angeletti, le esecuzioni musicali e canore originali di Stefano Panzarasa, Antonello Andreani e Nigel Quigly. Partecipano anche i responsabili del Circolo: Paolo D’Arpini e Caterina Regazzi. Articolo sul libro di Felice: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/treia-24-aprile-2017-non-ho-tempo-per.html

Ipocrisia dei potenti – Scrive Domenico A. Cardone: “La follia del denaro e la ricerca intemperante del piacere in tutte le dimensioni, il superbo rifiuto della coesistenza collaborante anche nell’ambito delle c.d. «razze», delle religioni, delle ideologie, specie ai vertici, la corruzione a tutti i livelli della scala sociale, così investente oggi anche settori altre volte immuni e al di sopra di ogni sospetto! Un’attenzione speciale merita la considerazione della forma della pietà, nel sostanziale rinnegamento della sua potenza. Ciò accade da parte di quei governanti che, pur predicando la pace sociale, l’amore per il popolo, l’unità dei popoli, operano poi contro la pace sociale, contro il pacifico avvenire del popolo, contro l’unità dei popoli…”

Ultimo avviso ai precursori – …anche quest’anno siamo appena entrati nell’atmosfera della Festa dei Precursori che si svolge dal 1984 al Circolo vegetariano VV.TT. In questi giorni ho avuto parecchio da fare ad affinare il programma e ho dovuto apportare alcuni cambiamenti. C’è sempre qualche cambiamento da fare in ogni momento della vita, figuriamoci quando ci si abbandona al grande flusso del cambiamento, al Panta Rei. Noi precursori bistrattati e vilipesi… Facciamo da rompighiaccio e ci tocca sorbirci le critiche di chi vuole mantenere il ghiaccio… – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/04/treia-ultimo-avviso-ai-precursori.html

Cambiamento necessario – Scrive Susanna Bazzurri: “Italia primo paese europeo x disoccupazione sotto i 35 anni. 7,5 milioni su 20 sulla soglia di povertà. Il medico contrario ai vaccini viene radiato dall’albo ed i bambini non vaccinati possono non essere ammessi all’asilo. Gli ulivi secolari hanno vinto sulla xylella ma sul gasdotto no e devono essere espiantati. In compenso è sabato e c’è il sole ed è gratis. Le trivelle sono sotto i 12 km. L’iva aumenta ma non su tutto. La tv dice che siamo in crescita economica.  E per fortuna, stavolta davvero, la vita e la sua bellezza prescinde da tutto ciò che è contingente e da tutti coloro che nella propria superba imbecillità si credono onnipotenti. Per fortuna tutto è in movimento ed in questo equilibrio dinamico proprio quando tutto sembra crollare arriva la motivazione e l’energia per un sano cambiamento….”

Lingua madre e “forma mentis” – Scrive Anna Maria Campogrande: “La lingua-madre conferisce all’individuo una «forma mentis» unica e specifica che lo dota di capacità particolari legate alla lingua, il dr. Alfred Tomatis spiega molto bene il ruolo che svolge la lingua-madre, in quest’ambito, nel suo libro «L’oreille et la vie». Come spiegare altrimenti il fatto che i più grandi musicisti di musica classica siano tutti di lingua tedesca, che l’Italia disponga di un così grande patrimonio culturale, se non con il ruolo della lingua, la quale opera nei circuiti cerebrali, sin dal concepimento dell’essere, disponendo ad una particolare e specifica forma di creatività?…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/04/23/lingua-madre-e-forma-mentis/

Boccaloni abboccano – Scrive Paolo Sensini: “Già a pochi giorni dall’accaduto, l’ONU ci dice che non vi è nessuna prova certa di armi chimiche utilizzate dall’esercito siriano vicino a Idlib. Però gli americani hanno bombardato pesantemente una loro base militare. E gli israeliani fanno lo stesso nei pressi della città di Khan Arnabah, nella provincia del Golan di Quneitra. Ma i boccaloni, succeda quel che succeda, continuano a bersi la fandonia che Stati Uniti, Francia, GB, Arabia Saudita & soci combattano contro il “terrorismo”. Poi però non scassino gli zebedei se, come recita il detto popolare, chi vive di sogni, muore di realtà”

Lo stravolgimento agricolo – Scrive Giorgio Nebbia: “Negli ultimi due secoli si è verificata una rottura dei vincoli naturali con l’avvento di una modernizzazione che ha promesso di soddisfare i bisogni fondamentali di popolazioni in rapida crescita attraverso l’industrializzazione dell’agricoltura, dell’allevamento e pesca, nonché della trasformazione e distribuzione degli alimenti. Tale industrializzazione, facendo perno sulla meccanizzazione, sull’impiego di sostanze chimiche come concimi e pesticidi e su una selezione genetica orientata alle varietà a resa elevata, si è imposta nei paesi di più antico e consolidato sviluppo, come quelli europei e americani, con una forza capace di travolgere tutte le resistenze…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/04/giorgio-nebbia-manifesto-per.html

25 aprile. Occasione di litigio? – Scrive Roberto Tumbarello: “Ormai il 25 aprile è motivo di litigio. Meglio sospendere la ricorrenza. Festeggeremo, se ci saremo ancora, la fine della prossima guerra, che non sembra lontana. I pingui discendenti dei partigiani, che decidono pur non avendo combattuto, offendono la comunità ebraica. In Resistenza c’erano le loro brigate, non quelle palestinesi. Furono loro i veri martiri. Definiti delegazione straniera, sono, invece, i cittadini romani più antichi. Per non perdere quei voti, il PD, si dissocia. Ognuno organizza il proprio corteo. Essendo i percorsi diversi non si scontreranno. Il Campidoglio non capisce, è senza posizione. Parteciperà a entrambi e anche a un eventuale terzo. Non è più una festa nazionale…”

Primarie PD. Invito al voto – Scrive Andrea Orlando: “ Care amiche e cari amici, l’appuntamento del 30 aprile 2017 con le Primarie del PD è ormai vicino. Il mio invito a tutti voi non può che essere quello di andare a votare e di esortare al voto anche tutti coloro che si rispecchiano nei valori più autentici che appartengono alla sinistra. Diamo tutti insieme un segnale forte di cambiamento…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/23/primarie-pd-del-30-aprile-2017-invito-al-voto-di-andrea-orlando/

La Democrazia è un “optional” – Scrive R.T.: “ Basta che il sedere aderisca bene alla poltrona. Non essendo più la dignità un requisito necessario, chiunque può fare politica e anche commentarla. Talvolta non si capisce da che parte stia la verità. Ma spesso si altera per mancanza di coraggio. I giudizi sono edulcorati, invece, si dovrebbero esprimere chiaramente. “Dubbi sul referendum in Turchia”. Mentre è evidente che il risultato è stato manipolato. “Due milioni di schede sospette”. In realtà, l’OPEC ha accertato che sono state sfacciatamente aggiunte. “Ora in bilico l’ingresso dei turchi in Europa”. Perché, c’è ancora il timore che entrino? Povera gente, ne subiranno di tutti i colori! Per noi sarà un bene. Così capiremo che cos’è la dittatura. Molti, purtroppo, l’hanno dimenticato…”

Liguria. No al foraggiamento dei cinghiali – Scrive Carlo Consiglio: “Il pretesto, definito “farlocco” dalla LAC, sarebbe quello di tenere lontano i cinghiali dalle produzioni agricole: “In realtà il foraggiamento in boschi e campagne è gestito dai cacciatori ‘cinghialisti’, sotto l’egida degli Ambiti Territoriali di Caccia, ed ha il vero scopo di ‘fidelizzare’ i cinghiali nelle aree dove ciascuna squadra di cacciatori esercita in forma esclusiva le battute al cinghiale in un determinato comune o area. Si sta infatti diffondendo l’impiego di foraggiatori appesi agli alberi che rilasciano automaticamente il mais nei boschi, grazie all’ausilio di di un timer” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/lac-dice-no-al-foraggiamento-di.html

Il primo giorno della Festa dei Precursori è trascorso bene… però non siamo in vena di resoconti, in questi giorni siamo troppo impegnati a vivere il momento e non abbiamo tempo e voglia di raccontarlo… Ciao, Paolo/Saul

…………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I saggi non hanno una mente fissa” (Wuang Tzi)

……………….

Se non ti sei mai amato il tuo amore per gli altri sarà un tragico sacrificio” (Paolo Mario Buttiglieri)

Commenti disabilitati