Archivio della Categoria 'Comunicazioni di servizio'

Coscienza ed alimentazione, vanagloria a Carpi, renzie all’asilo, la Cina si prepara, religione romana, accettarsi con discernimento

coscienza ed alimentazione

Il Giornaletto di Saul del 18 settembre 2014 – Coscienza ed alimentazione, vanagloria a Carpi, renzie all’asilo, la Cina si prepara, religione romana, accettarsi con discernimento

Care, cari – Scrive Caterina: “Parlando di alimentazione un amico mi ha detto che “al giorno d’oggi essere vegetariani è un lusso!..” – Ovviamente non la penso come lui e gli ho risposto così: “Non sono una anti-specista, che dicono che gli esseri viventi sono tutti uguali, ma oggi per sfamarsi c’è proprio bisogno di mangiare animali? Forse dove c’è il deserto dove mangiano solo capre e pecore (ed infatti si vede nei macelli islamici dove occasionalmente vado, si sono portati dietro delle tradizioni che potrebbero essere abbandonate tranquillamente) o al polo, dove puoi solo fare un buco nel ghiaccio e buttare giù un amo, ma qui da noi mangiare vegetariano non è affatto un lusso! Io non mangio né seitan né tofu, ma fagioli, lenticchie, cicorie e cavoli e qualche uovo di gallina ruspante e qualche pezzetto di formaggio di pecore di un allevatore che conosco, ecc. ecc. La nostra grassa alimentazione fa parte del sistema consumista e forse ha impoverito, indirettamente, quei disgraziati che fuggono dai paesi del terzo mondo. Il senso di pietà può venire fuori in tante situazioni diverse. Meglio troppo che troppo poco.”

La coscienza individuale è in costante movimento ed evoluzione, seguendo i diversi modi di sviluppo della società od i periodi storici nei quali si manifestano le vicende umane. Ogni transizione assomiglia al superamento di un livello d’apprendimento, un po’ come succede nella spirale del DNA. La coscienza, in questo caso meglio definirla mente, si muove dalle espressioni più semplici a quelle più complesse. Una sorta di testimonianza-memoria dei vari processi sofisticati della vita. Per crescere spiritualmente dalla persona dobbiamo partire, in quanto depositaria della prima scintilla di Coscienza dalla quale tutto deriva… – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/17/etere-energia-akashica-e-coscienza/

Oblio subitaneo – Scrive Ferdinando: “Ciao paulo rotundo quadratus, ji sting aec e tu sti alloche. Mandato messaggio: guardo sempre il dito inseguendo la luna. In effetti un punto di riferimento ci vuole, dipende da che punto, punto, punto e a capo, punto e virgola, due punti. Vabbè ho capito: punto! Oblio subitaneo: “oblio subitaneo / nuotare nell’aria / sotto la luna…”

Campogalliano. Pro alberi – Scrive Manuela: “…sto organizzando presso i Laghi Curie di Campogalliano, il 21 settembre 2014 il 1° FESTIVAL DEGLI ALBERI, un’ intera giornata dedicata ai bambini, alle famiglie e agli alberi, per ridisegnare uno scenario possibile di gioco, incontro nella natura e con la natura. Info. 3474155690”

Carpi. Vanagloria – Scrive Sara Di Giuseppe: “Carpi. Festival della Filosofia. L’argomentare di Galimberti attraversa Platone e Aristotele, Hegel e Nietzsche, Goethe e Schopenhauer, Freud e Heidegger, dentro un impianto rigorosamente circolare la cui conclusione (certezza di un Occidente al tramonto, il cui destino sembra contenuto nel nome stesso, “…ci raccontano che ci riprenderemo, ma non è vero, non c’è più niente da fare”, dirà) si salda all’assunto iniziale per cui “vanagloria” è la superbia dell’Occidente cristiano che volutamente ignora il suo limite….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/09/carpi-vanagloria-di-umberto-galimberti.html

La Cina si prepara – Scrive I.O.: “L’Esercito Popolare di Liberazione (le forze armate della Cina) inizi a prepararsi per una guerra in vista del conflitto armato in Ucraina. E’ l’avvertimento di uno stratega militare cinese e professore dell’Università nazionale di difesa, Han Xudong, secondo cui “lo scoppio di una guerra mondiale non è impossibile”. Le tensioni sorte tra Stati Uniti e Russia a causa della crisi in Ucraina, ha avvertito Han in un commento pubblicato sul “Quotidiano del popolo”, organo ufficiale del Partito comunista cinese, possono degenerare in un conflitto armato tra le grandi potenze che potrebbe estendersi a tutto il mondo…”

Religiosità dell’antica Roma – Scrive Romània Quirites: “L’Associazione Romània Quirites propone un ciclo di lezioni di inquadramento, approfondimento e perfezionamento dei temi fondamentali propri della formazione di una coscienza religiosa universale tradizionale, funzionale alla retta attuazione di scelte religiose operative e realizzative nei nostri giorni e a sviluppare una condotta adeguata nel tempo della crisi parossistica finale di questa umanità. La serie di lezioni proposte sviluppa un programma completo di questioni fondamentali, trattate da una prospettiva metafisica integrale, in accordo con la Sapientia Divina che costituisce il principio informale di tutte le tradizioni spirituali….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/09/romania-quirites-conoscenza-religiosa.html

Vignola. Musica di Stelle – Scrive Mara: “Seminario esperienziale musicale (mantra) a Vignola il 18-19 Ottobre 2014, come sempre diverso ed emozionante, chi si ferma a cena il sabato sera porti qualcosa da condividere! E’ possibile fare anche una sola giornata anche se merita farlo tutto! Info. musicadistelle@libero.it“

Guerra della cartamoneta – Scrive Vincenzo Zamboni: “Finora l’arma della moneta internazionale monopolista ha sempre funzionato come enorme strumento di potere, ma se viene a mancare il monopolio si profila una situazione in cui l’aggressività rimane senza strumenti efficaci. Tutto il meccanismo del capitalismo occidentale funziona attraverso l’espansione, ma se l’espansione si blocca quel meccanismo si inceppa. Vladimir Putin infatti sta attuando un progetto di moneta alternativa russa, già in associazione con Cina e India. Si chiama Progetto Doppia Aquila e tende a sostituire il dollaro nelle transazioni internazionali….” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/17/la-guerra-della-cartamoneta-ovvero-se-una-montagna-di-dollari-spazzatura-non-puo-comprare-il-mondo/

Armamenti “utili” – Scrive F.R.: “Consumare un po’ degli stracolmi depositi militari di USraele è certamente ‘utile’ per le multinazionali degli armamenti, ma è un’ altra finzione! La questione è risolvibile solo fermando chi ‘avvelena i pozzi’, togliendo potere alla grande finanza, alle sue banche, alle sue multinazionali, ai suoi governi, partiti e media …ma questo possono farlo solo i popoli sovrani e sufficientemente coesi, e purtroppo, per colpa nostra (di chi ha capito e potrebbe cambiare le cose) e per loro ‘merito’ (dei loro media, servizi e clientele), in Italia ciò non è ancora maturo…”

Iraq. Bombardamenti in corso – Scrive Rifondazione Comunista Civitavecchia: “L’infame Corriere della Serva riportava che l’aviazione necrofila Usa ha già svolto 160 voli assassini di bombardamento sulla regione nordoccidentale dell’Irak, confinante con la Siria. Ciò significa che siamo di fronte a sistematiche attività di terrorismo internazionale statunitense, sicché i colpevoli capibanda, Bombobama Bin Barak, lo staff della Casa Bianca (bianca di nome ma rossa di sangue), e i suoi sanguinari alleati, come Cameron, pericolosi criminali, debbono essere arrestati, posti in condizione di non nuocere, e processati dai tribunali del popolo per i loro numerosi efferati delitti. Il mondo sarà più sicuro senza di loro…”

Un asilo nido per renzie – Scrive Arrigo Colombo: “Il Premier Renzi ha annunziato trionfalmente “mille asili nido in mille giorni”; e questo grido è risuonato in tutta la Nazione. Ma forse quel grido doveva essere leggermente corretto, e cioè “mille asili nido ogni mille giorni” (o forse: un asilo nido ogni mille giorni ndr). Se infatti si riflette alla tremenda arretratezza italiana in questo fondamentale settore della formazione umana. Con alcune semplici cifre. L’Europa chiede che gli asili nido accolgano almeno il 33% dei bambini tra 0 e 2 anni, mentre l’Italia si trova al 13,5%; dove però i nidi statali sono solo 3.700, mentre 5000 sono privati….” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/09/ogni-mille-giorni-un-asilo-nido-per.html

Vitorchiano. Comune poco trasparente – Scrive Emiliano Cesaretti: “Il Comune ha il sito internet, ma, alla sezione trasparenza, riporta tanti bei titoli ma nessuna informazione. Attualmente il sito che dovrebbe essere “il Comune” e rappresentare la sua “porta d’accesso” principale, con tutto ciò che ne consegue in termini di trasparenza, viene utilizzato quasi esclusivamente come bacheca politica od organo di informazione “di partito” con i racconti mirabolanti del fantastico mondo in
cui la maggioranza sembra vivere…”

Cosa fare nei boschi incontrando orsi, lupi, cinghiali. Consigli utili per escursionisti – Scrive Ennio La Malfa: “Va subito detto che gli animali selvatici hanno paura dell’uomo e lo aggrediscono solo se rappresenta un pericolo soprattutto per la loro prole. Difficilmente comunque si potranno incontrare linci e lupi, è più facile imbattersi in qualche orso o cinghiale. Ecco quindi alcuni consigli. Per prima cosa se incontrate un plantigrado, ma anche una lince, un lupo o un cinghiale, non perdete la calma. Non scappate, non correte, ma continuate senza fissare l’animale (guardare direttamente un animale selvatico è un segno di sfida ) per il vostro sentiero. E’ importante non perdere la calma e dimostrare decisione nel continuare a camminare come prima dell’incontro…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/cosa-fare-se-nel-bosco-sincontrano-orsi.html

Bologna. Musica sarda – Scrive Salvatore: “Venerdì 19 settembre 2014, concerto di Salvatore Panu (organetto diatonico, fisarmonica e voce), presso lo spazio del Circolo Sardegna di Bologna – Parco Nord. Ingresso gratuito. Inizio concerto ore 22:00”

Tivoli. Microchip gratuiti – Scrive Lorena: “28 settembre dalle 10 alle 17, a Tivoli presso l’anfiteatro di Bleso: “VOGLIO ESSERE CITTADINO ANCHE IO”. Tante le attività animaliste previste nel corso della giornata: Previo appuntamento, sarà possibile microchippare GRATUITAMENTE il proprio cane. Info. 320.2827906”

Accettarsi nel sì e nel no – Scrive Jeff Foster: “Se accettiamo profondamente come siamo, e profondamente accettiamo le situazioni come si presentano, e siamo in grado di accettare gli altri come sono, significa dover dire “sì” a tutto e tutti, anche se il “sì” porta ad altra violenza? In verità un tale atteggiamento ci rende passivi e lasciamo che gli altri camminino su di noi. Se diciamo “tutto è ok”, vuol dire che rinunciamo alla nostra capacità di discernere? Certo che no. L’accettazione è così vasta in profondità che comprende sia il “sì” che il “no” alle situazioni della vita….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/accettarsi-nel-si-e-nel-no.html

Non possiamo far altro che accettarci per quel che siamo (e non quello che ci fanno credere di essere)… Ciao, Paolo/Saul

………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non è la libertà che manca; mancano gli uomini liberi.” (Leo Longanesi)

Commenti disabilitati

La Terra è casa nostra, ecologia sessuale, inversione dei poli, disintossicarsi dalla disinformazione, marcia della pace, il pesco cinese…

La casa Terra

Il Giornaletto di Saul del 17 settembre 2014 – La Terra è casa nostra, ecologia sessuale, inversione dei poli, disintossicarsi dalla disinformazione, marcia della pace, il pesco cinese…

Care, cari – Per centinaia di anni -e soprattutto nell’ultimo secolo- l’uomo è stato la causa di deturpazioni, stermini ed alterazioni profonde… e questo malgrado la sua contemporanea capacità di creare abbellimento ed armonia. Il potere intellettivo che consente all’uomo di progettare e costruire è lo stesso che gli consente di distruggere. Con l’aumento smisurato della popolazione umana la capacità di procurare danni materiali come pure l’affinamento del pensiero e della riflessione sono cresciuti esponenzialmente. Purtroppo questa nostra Terra non è un Paese di Bengodi od un corno dell’eterna abbondanza… le risorse del pianeta, pazientemente accumulate e risparmiate nel suo ventre, sono ora in fase di esaurimento. (…) Umanità non è solo simbolizzata da questi bipedi antropomorfi e non è solo un agglomerato organico definito “corpo”. Possiamo dire che Umanità è la capacità di riconoscersi con tutto ciò che vive e pulsa energeticamente dentro e fuori di noi. La Terra è la nostra casa, l’abbiamo avuta in eredità da un lento e laborioso processo globale della vita, ma siamo sicuri di poterla lasciare a nostra volta alle generazioni future nella stessa integrità e opulenza nella quale noi l’abbiamo ricevuta? La dignità umana si gioca anche in questo, accettiamo dunque la sfida posta alla nostra intelligenza… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/la-terra-e-la-nostra-casa-e-umanita-e.html

Commento di Chicca: “Meraviglioso articolo, grazie per le tue parole che profumano di Amore per la Madre Terra, la Madre Divina, la Creazione, la Natura e ogni forma di manifestazione della Vita… Grazie per la tua opera di riconoscimento a tutti i livelli… Grazie per quello che stai facendo, ti abbraccio e ti ringrazio per il sostegno che dai a tutti”

Ecologia sessuale (e sociale) – Beh, nell’immaginifico dell’alienazione dal genere si comincia con poco, con innocenti modellini. Prima unisex, poi bisex, infine transex e trangender e l’uomo e la donna scompaiono. Insomma l’alienazione dal genere diventa una forma di alienazione sociale. La specie umana diventa una specie di alieni… Angeli o demoni che siano. Infatti gli angeli e i demoni anche nella fantasia “religiosa” non hanno un preciso genere, sono neutri e dimostrano un sesso ambivalente secondo la “necessità” o l’utilità… – Continua: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Ecologia-sociale-e-sessuale-senza-maschere

Vasto. Cercasi grano duro popolazione antica – Scrive Alessandro: “Sono alla ricerca di grano duro per la prossima stagione. Cerco seme di Saragolla, Cappelli, Korashan Biologici. A proposito conoscete qualcuno in grado di pulire il grano a domicilio? L’anno scorso ho coltivato della solina (non certificata), ho anche ceci (pascià e ceci neri) prodotti e certificati, da scambiare. Info. info@masserialapalombara.it”

Sole settembrino – Scrive Ferdinando Renzetti: “Passeggio nel borgo inondato di luce intensa e calda, soprattutto al mattino, mi sto riempiendo le tasche di questo calore mattutino, come si dice da noi, le saccocce, ma non so se per quest’inverno mi basterà, allora sto usando barattoli di vetro, li riempio di luce e calore, poi quest’inverno li aprirò e le stanze si riempiranno di dolce calore mattutino settembrino. Stamane ho scritto a Gigliola, se fai il bagno di nascosto acqua in bocca, se entri in mare con la radio prendi più onde e se porti il fieno dai da mangiare ai cavalloni. Lei ha risposto con una risata…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/16/passeggio-nel-borgo-inondato-di-luce-intensa-e-calda/

Firenze. Giornata sostenibile – Scrive Luana: “Il 21 settembre 2014, in occasione del vertice ONU di New York sui cambiamenti climatici, nella città di Firenze si propone una GIORNATA DEDICATA ALLE BUONE PRATICHE. Inizia con una biciclettata con ritrovo e partenza da piazza Giorgini alle h. 10. Una parte del gruppo raggiungerà il presidio per la pace presso il piazzale Michelangelo. Poi si prosegue con varie attività e laboratori. Info. luanabruccu@gmail.com”

Dichiarazione d’intenti. Lista Civica versus M5S – Scrive Roberto Brambilla: “Lista Civica italiana ha inviato una lettera aperta al Movimento 5 Stelle per chiedere a Beppe Grillo di chiarire quale è il vero obiettivo del suo movimento. Alcune scelte fanno infatti pensare che, a parte l’aspetto battagliero, si voglia evitare di adottare strategie veramente efficaci per cambiare la società italiana. La lettera deve aver colpito nel segno visto che comincia a far breccia nel M5S e a generare interessanti reazioni da parte degli attivisti…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/09/dichiarazione-dintenti-lista-civica.html

Calcata celtica – Scrive LA273: “20 Settembre 2014, ore 11.30, partenza da Calcata vecchia – Escursione nella Valle del Treja in uno dei percorsi meno frequentati, lungo la forra del fosso del Peccato. Al termine della passeggiata, per finire in bellezza, ritorno al paesino di Calcata Vecchia dove, dalle ore 17.00 e fino alle ore 24.00, si svolgerà il Celtic Festival tra le viuzze del borgo. Info. 329-8194632″

Roma. Area metropolitana, accolto il ricorso – Scrive Giorgio Vitali a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/15/orazio-fergnani-accolto-il-ricorso-e-ludienza-per-la-sospensione-ed-annullamento-dellistituzione-della-citta-metropolitana-di-roma-capitale/ -: “Questi nostri attori erano tutti degli Spiriti e si sono dissolti in aria, in aria sottile. Così come l’aereo eifizio di questa visione, si dissolveranno le torri, le cui cime toccano il cielo (qualsiasi riferimento alle Twin è arbitrario!), i sontuosi palazzi, i solenni templi,l o stesso globo terracqueo e tutto ciò che esso contiene e, al pari di questo incorporeo spettacolo svanito, non lasceranno dietro di sé la più piccola traccia. Noi siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i nostri sogni e la nostra breve vita è coronata da un sonno. Fin qui Shakespeare (La tempesta, ultimo dramma shakespeariano). MA NOI ANDIAMO OLTRE. SOGNINO E DORMANO GLI ALTRI. NOI AFFERMIAMO NOI STESSI…” – Continua in calce al link segnalato

Puoi disintossicarti se vuoi… – Scrive Vincenzo Zamboni: “…ogni giorno è un giorno nuovo, da riempire con le decisioni di oggi. Sicché consiglio ancora perlomeno il passo iniziale di de-auto-ipnosi tramite l’abbandono dei mass media (di regime). Chiunque lo decida, si troverà qualche soldo in più in tasca, e molta segatura mentale in meno nel cervello, un ottimo inizio per ricominciare a vivere meglio, con più spazio disponibile per le proprie emozioni, riflessioni, esperienze e progetti, singolari o collettivi che siano. Buona de-auto-ipnosi a tutti i bisognosi, dunque…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/09/anche-tu-sei-responsabile-ma-puoi.html

Commento di F.P.: “Renzi parla ancora di ridurre le tasse riproponendo le solite lagne sentite milioni di volte da quando sono nata. Intanto, Bruxelles, impone l’ennesimo diktat: aumentare l’IVA! L’unico, il solo modo di uscire dall’ “abbraccio” usurario della BCE, è quello di recuperare la nostra Sovranità Monetaria e Nazionale. Tutto il resto è solo aria fritta”

Viterbo. Passeggiata termale – Scrive Giovanni Faperdue: “28 settembre 2014, passeggiata termale dal titolo “22 litri sono troppi”, alle ore 9,30, rendez vous davanti ai cancelli delle Terme ex Inps, in fondo alla Strada Terme. Poi da lì andremo fino alla Callara del Bullicame, per richiamare l’attenzione sui nuovi quantitativi assegnati dal Comune alle Teme dei Papi. Info. giovannifaperdue@libero.it”

Inversione dei poli magnetici – Durante questi ultimi anni, il campo magnetico terrestre si è indebolito e il nord ha cambiato posizione. Un invertimento completo è già avvenuto 780.000 anni fa ed è ancora possibile, ma ora potrebbe danneggiare i nostri sistemi elettrici e comunicazioni. Il campo magnetico della terra è essenziale per la vita sul pianeta, poiché esso devia particelle cariche e la radiazione del sole. Ma numerose missioni scientifiche… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/16/inversione-dei-poli-terrestri-e-gia-successo-780-000-anni-fa/

Ildegarda a Jesi. Piccolo spaccato – Scrive Daniela Spurio per informarci sugli eventi in corso a Jesi, in onore di santa Ildegarda di Bingen: “Caro Paolo, tra gioie e dolori tutto fila… Se non hai la macchina per venire chiedi a Sonia come funziona -blablacar- io non sono iscritta ma puoi viaggiare con privati che vanno nella stessa zona spendendo poco ma ti devi iscrivere. Scusami se non ti chiamo ma sono o in fondazione a seguire l’evento che poi ti racconterò meglio….”

Mia rispostina: “..son contento che tutto proceda bene… Proverò a guardare questo blablacar. Comunque aspetto una tua relazione ed anche foto…”

Assisi. Marcia della Pace – Scrive Daniela: “Il prossimo 19 ottobre 2014, possiamo fare una cosa tutti insieme, unire le nostre voci, le nostre facce, le nostre gambe, le nostre preoccupazioni, denunce, domande, proposte e speranze e dare corpo a una grande, grandissima, manifestazione di pace: la Marcia Perugia Assisi – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2014/09/19-ottobre-2014-marcia-perugia-assisi.html

Cure naturali e truffa della melatonina – Scrive G.V.: “Prima, quando era usata in solitario dal prof. Di Bella, la melatonina NON serviva a nulla. Anzi! Era anche boicottata perché era venduta -giustamente- al di fuori del solito circuito. OGGI, che si è appurata la genialità tipicamente italiana di un ricercatore solitario, illegalmente l’hanno brevettata (ma cosa hanno realmente brevettato? Si può brevettare SOLO un prodotto SINTETICO) poi hanno imposto la RICETTA di modo che sia acquistabile solo in farmacia, al di fuori dei circuiti delle erboristerie. Mi auguro che qualcuno reagisca..”

Milano. Libraria – Scrive Parallelo Palestina: “25 settembre 2014, ore 20, CAM Garibaldi C.so Garibaldi n° 27 – Milano. GIANNI VATTIMO e UGO TRAMBALLI discutono il libro di Paolo Sensini: DIVIDE ET IMPERA Strategie del caos per il XXI secolo nel Vicino e Medio Oriente. Info. paolo.sensini@fastwebnet.it”

Genere neutro e cultura scandalistica – Scrive Saro a commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/genere-neutro-e-cultura-scandalistica.html -:“Cari Paolo, Caterina, Saul e tutti, seguo come posso i vostri dibattiti sempre stimolanti. Certo i tempi ci costringono a veri ‘tour de force’ per poter esprimere un punto di vista critico sui molti temi che ci angosciano, continuiamo a farlo”

Le pesche sono “invenzione” di un cinese – Scrive AK: “Viene dalla Cina il primo esempio di domesticazione di un albero da frutto. La datazione al radiocarbonio di antichi noccioli dimostra che la pesca che conosciamo oggi si sia discostata dai suoi antenati selvatici 7500 anni fa. Una ricerca archeologia e antropologia guidata da ricercatori cinesi in collaborazione con colleghi canadesi hanno scoperto che il progenitore della pesca, così come la conosciamo oggi, risale a…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/le-pesche-esistono-grazie-ad-un.html

Mio commentino: “I cinesi dicono sempre che tutte le invenzioni fatte dall’umanità provengono dalla loro terra. Spesso hanno ragione, come ad esempio nel caso della polvere da sparo (usata però solo per i fuochi artificiali) o della cartamoneta (utilizzata per le offerte ai defunti) e tante altre cosette… E forse hanno ragione anche a definire la Cina “Terra di mezzo”, ovvero il centro del mondo, che equivale al “Paradiso Terrestre” originario. E la notizia sopra riportata ne è un’altra riprova…”

La Cina è sempre più vicina… Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Maestro ti prego insegnami la vera essenza dello Zen” – Implorò un discepolo rivolto al maestro Josshu. Ed il maestro rispose: “Hai finito di mangiare?” “Sì maestro, ho finito” “Allora va a lavare le stoviglie!” (Storia Zen)

Commenti disabilitati

Memorie spicciole di Treia, mele pulite a Malles, la Roma metropolitana che non piace, bombardieri “amici”, Redipuglia utopica, identità femminile

Monastero Francescano del SS Crocifisso a Treia

Il Giornaletto di Saul del 16 settembre 2014 – Memorie spicciole di Treia, mele pulite a Malles, la Roma metropolitana che non piace, bombardieri “amici”, Redipuglia utopica, identità femminile

Care, cari – Ieri al baretto ho fatto quattro chiacchiere con un anziano artigiano di Treia, che ha appena festeggiato i 50 anni di matrimonio, si chiama Luigi Lausdei (Gigetto di soprannome), mi ha raccontato, oltre che parlarmi della sua famiglia, alcune storie interessanti sugli eventi locali, ad esempio mi ha detto che lui era il muratore “ufficiale” del monastero del SS. Crocifisso, costruito sopra le rovine di un antico tempio dedicato ad Iside, ove in epoca romana insisteva l’antica città di Trea (che poi in epoca medioevale si spostò sulla collina attuale). Egli afferma di aver assistito a tutti gli scavi effettuati dagli archeologi di Macerata per recuperare le vestigia antiche ed i reperti rinvenuti furono poi suddivisi fra il museo di Macerata e quello di Treia. Attualmente alcuni piccoli cocci incastonati nel frontale del monastero, in cui sono raffigurati Iside, un cinghiale ed altri simboli, sono in realtà delle copie. Poi mi ha fatto vedere una foto di una riproduzione di un famoso quadro della Madonna, che lui conserva a casa sua, ereditata da suo nonno, l’originale è attualmente custodito nel Duomo, di cui nei prossimi giorni si festeggia il bicentenario. Infine mi ha anche detto di aver abitato per un certo periodo nella casa in cui ora risiedo, e di averci fatto dei lavori di restauro. La cosa successe parecchi anni fa quando per una serie di circostanze si trovò senza casa e fu ospitato da Annetta, la nonna di Caterina. Mi ha narrato anche altre cosette interessanti, come ad esempio di quella volta che difese il padre di Caterina, Fausto, dall’aggressione di un “destrorso” (che non aveva gradito di essere stato da lui invitato ad una manifestazione comunista)… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/treia-lartigiano-che-conosce-bene-i.html

Uno Mattina. TV di stato e chiesa – Scrive Marco Bracci a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/14/uno-mattina-vegani-e-calabrese-contro/ -: “Dice Franco; “Come è possibile che Uno Mattina…..” – Eccone il motivo, essendo la Stampa, la TV e la Radio soggette ai voleri della Chiesa. Quanto segue è tratto dal Catechismo cattolico, una vera e propria opera d’arte diabolica…” – Continua in calce al link segnalato

Malles Venosta. Mele pulite – Scrive Augusto Baldini : “Il paese di Malles Venosta nella provincia autonoma di Bolzano è il primo comune italiano che, finalmente, ha detto no ai veleni in agricoltura. Il referendum indetto dal comune su sollecitazione degli ambientalisti locali e dal comitato “ Malles, Comune libero da pesticidi” per bandire dal proprio territorio l’uso dei fitofarmaci chimici, ha avuto un risultato strepitoso, oltre il 70 % dei voti dei 5.000 abitanti hanno detto no ai pesticidi…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/basta-veleni-in-agricoltura-da-malles.html

Friuli infestato. Tornano gli OGM – Fidenato è stato ben pagato, appena ottenuto il dissequestro del suo terreno, in cui aveva seminato mais OGM non autorizzato, ha subito provveduto ad una nuova semina. Indossando una maglietta con la scritta “OGM: vietato vietare” il jihadista agricolo ha sparso a piene mani le sementi transgeniche, motivando il suo gesto col fatto che “né l’Italia né la Regione Friuli Venezia Giulia possono proibire la semina di OGM, che è garantita dalla sentenza di un tribunale internazionale (USA) in cui si dichiara che gli OGM potranno essere seminati finché non venga dimostrata giudizialmente la loro nocività”. La Monsanto, produttrice delle sementi, generosamente ringrazia!”

Adotta una stazione – Scrive Ilaria: “…migliaia e migliaia di metri quadri di stazioni ferroviaria fuori uso si possono “adottare”. Rete ferroviaria italiana ha avviato un progetto per dare in concessione i locali attraverso un comodato d’uso gratuito: tieni gli spazi puliti e ti occupi della loro manutenzione e d’affitto non paghi nemmeno un euro. Dietro c’è una finalità sociale. Gli “aspiranti genitori” sono associazioni di promozione sociale e turistica, gruppi di Protezione civile, Pro loco, Croce Rossa, enti che assistono i poveri: quando una sede non ce l’hanno, spesso la trovano nella stazione del paese…”

Roma. Ricorso contro la “città metropolitana” – Scrive Orazio Fergnani: “E’ STATO ACCOLTO IL RICORSO E L’UDIENZA PER LA SOSPENSIONE ED ANNULLAMENTO DELL’ISTITUZIONE DELLA “CITTA’ METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE”. LA DISCUSSIONE SI TERRA’ IL GIORNO 24 SETTEMBRE 2014. ABBIAMO INVIATO AI SINDACI DELLA PROVINCIA DI ROMA IL SEGUENTE AVVISO E COMUNICAZIONE DI INTENTI…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/15/orazio-fergnani-accolto-il-ricorso-e-ludienza-per-la-sospensione-ed-annullamento-dellistituzione-della-citta-metropolitana-di-roma-capitale/

Mio commentino: “In tal senso segnalo la nostra proposta per il riassetto bioregionale: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/06/proposta-di-riforma-bioregionale-per-il.html

Prima eroi, poi terroristi – Scrive L.S.: “L’Espresso scopre che fra i jiadisti che decapitano gli americani ci sono Kossovari addestrati a Camp Bondstee (base USA in Kosovo). Se non fosse una tragedia sarebbe da ridere. Chissà fra vent’anni anni, quando avremo a che fare con orde di nazifascisti, l’Espresso ci racconterà che i loro capi sono stati addestrati dai servizi occidentali in Ucraina in funzione anti Putin…. con il beneplacito dei democratici europei”

Ucraina e mani legate – Scrive Fuori Subito: “Ogni giorno in Ucraina ci sono persone normali (come te che stai leggendo) che i media occidentali chiamano “separatisti filo-russi”. Essi combattono contro un colpo di stato nazista ufficialmente coordinato da FBI e CIA. Un colpo di stato finanziato da UE-USA. Ogni giorno queste persone chiedono e supplicano Putin di intervenire e difenderli dalla violenza del governo ucraino. Purtroppo Putin ha le mani legate: https://www.youtube.com/watch?v=NQ-7EKK-4II – Da qui vi rendete conto che il cosiddetto “occidente” non è altro che la più forte alleanza di criminali, terroristi, imperialisti e guerrafondai della storia…. e noi ne facciamo parte. In prima linea….”

Mio commentino: “Interessante e da visionare anche questa intervista a Giulietto Chiesa, giornalista e scrittore, rilasciata a Venezia per il processo del Tribunale Russell sui crimini di guerra nel Donbass: http://youtu.be/bL2xjYHjTms

Appello pacifista di Alex Zanotelli – Scrive Massimo a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/non-armi-ma-opere-di-bene-alex.html -: “Appello sacrosanto, sì. Io ci aggiungerei però, tra le varie guerre citate anche quella che l’essere umano da sempre fa nei confronti della natura, delle risorse del pianeta. Che poi è la “madre di tutte le guerre”! La manifestazione di Firenze del 21 settembre, tra l’altro, si svolgerà lo stesso giorno in cui prende il via ufficialmente la stagione venatoria e quando in tutto il mondo si svolgeranno varie iniziative affinché i governi lottino davvero contro i cambiamenti climatici…”

Siria. Reloaded – Scrive P.S.: “Sembra un remake delle precedenti “guerre umanitarie”, con gli sfracelli che ora abbiamo tutti sotto gli occhi (Afganistan, Iraq, Libia,…). O la minaccia di un nuovo incubo da “esportazione della democrazia”. Buttati fuori dalla porta, i Signori della Guerra d’”Occidente” cercano di rientrare in Siria dalla finestra, capitanati dagli USA. E quale migliore e provvidenziale occasione poteva presentarsi che impaurire le platee televisive con il Babau dei cattivoni-barbuti-Allahu-Akbar dell’ISIS? Detto fatto. Il presidente francese François Hollande ha invitato a sostenere ‘con ogni mezzo’ le forze dell’opposizione ‘democratica’ in Siria…. ma per il momento -prudenzialmente- si esime dal voler bombardare il suolo siriano, lo faranno -per ora. i droni americani ed inglesi che prevedono anche incursioni via terra… (purché non ci restino “sotto” ndr)”

Commento di V.M.: “Mostrare le immagini delle decapitazioni? Discettano alla radio “esperti” vari ma nessun accenno alle immagini censurate dei bimbi ammazzati dagli israeliani a Gaza e delle migliaia di civili assassinati dai droni di BombObama.”

Mio commentino: “Al-Qaida combatteva i sovietici in Afghanistan quindi all’epoca era una coorte di “eroi” per la libertà. Poi hanno scoperto che sono dei terroristi….”

Altra Storia. Bombardamenti alleati durante la II guerra mondiale – Scrive Filippo Giannini: “Churchill inviò bombardieri della Raf con l’ordine di colpire centri abitati in Germania, allo scopo di provocare la reazione tedesca e questo per smuovere l’opinione pubblica americana così da coinvolgere gli Usa nel conflitto. Dato che inizialmente i tedeschi non reagirono, a conferma di quanto scritto, propongo La testimonianza di Charles De Gaulle il quale in quei momenti era ospite dello statista britannico, ebbene, De Gaulle nelle sue Memoires descrive così lo stato d’animo di Churchill: “Mi par ancora di vederlo, al Chequers, un giorno d’agosto: alzava i pugni verso il cielo e sibillava: “Non vengono quei maledetti!” Ma ha tanta fretta – gli chiesi – di vedere le sue città ridotte in macerie? “Vede – mi spiegò – “se bombardassero una tale ondata di indignazione si solleverebbe negli Stati Uniti, che l’America entrerebbe in guerra!”. E ancora George N. Crocker, opera sopra citata a pag. 209: “…fu soltanto la decisione presa a freddo dal ministro dell’aviazione britannica l’11 maggio 1940, non la crudeltà di Hitler, a scatenare la cosiddetta guerra totale” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/09/laltra-storia-quella-dei-bombardamenti.html

Vasto. La fine dei capodogli – Scrive Alessio Di Florio: “7 capodogli che si arenano su una spiaggia, arrivando alcuni anche a morire ed altri ad avere fortissime difficoltà a riprendere il mare, sono una catastrofe ecologica di notevole portata. La mobilitazione di oltre 150 cittadini che, accanto ad associazioni, istituzioni, enti scientifici, si sono prodigati per ore ad aiutare i capodogli è stata una commovente espressione di sensibilità e impegno civile. La commozione di un momento, passata l’emergenza immediata, ora deve lasciare spazio alla consapevolezza e ad un impegno verso le possibili cause. Il Presidente del Centro Studi Cetacei Onlus di Pescara Vincenzo Olivieri è stato netto e preciso: “il disorientamento che porta i cetacei a spiaggiarsi solitamente è dovuto a diversi fattori tra cui sicuramente l’uso in zona di sonar militari e le ricerche petrolifere”

Esseri evoluti versus discendenti di Adamo ed Eva – Scrive Anthony Ceresa: “Da qualsiasi angolazione guardiamo il nostro Pianeta, troviamo desolazione e morte. Prendendo come esempio il nostro vecchio mondo formato da tanti piccoli Stati Europei, incluso lo Stato più piccolo ma il più potente del mondo, con i suoi sommi filosofi e rappresentanti del Divino, i quali si manifestano come la culla del sapere e delle coscienze candide, possiamo notare la mancanza di volontà a uscire dal tradizionale vicolo cieco, dove tutti gli esseri del Creato “a parole”, sono virtualmente sovrani, ma nella realtà non contano proprio nulla, come greggi di pecore sopraffatte da contrastanti proselitismi ideologici sorretti dai Partiti e dai religiosi, “i lupi” che..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/09/lo-scontro-inevitabile-fra-gli-evoluti.html

Sutri. In memoria degli Equipe 84 – Scrive Doriana: “16 settembre 2014 A SUTRI (VT) NELLA PIAZZA DEL COMUNE ORE 21 MAURIZIO VANDELLI CON LA SUA BAND I MIRANDA, IN CONCERTO. IO CI SARO’ CON I SOLITI 4 GATTI, CONTATECI: QUASI CHE NON SIANO PASSATI 47 ANNI…(ingresso libero)”

Redipuglia. Follia ed utopia – Scrive Fabrizio Belloni: “A Redipuglia Francesco ha assunto la faccia da tregenda ed ha pontificato: “la guerra è follia”. E definire la guerra “follia”, come ha fatto il gesuita vestito di bianco, è uno spot pubblicitario, sottolineato da acconcia espressione del viso. Ma è immorale. Certo, il papa dovrebbe cancellare duemila anni di antropocentrismo e di sottomissione al potere ecclesiale, e non si può pretendere troppo, dal sovrano di Roma. Ma l’Uomo è altro, ed anche la chiesa se ne sta accorgendo. Corre e correrà ai ripari, cercando di toccare le corde del sentimento, della paura, dei generosi e altruistici aspetti dell’animo umano. Ma…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/09/redipuglia-follia-della-guerra-e-utopia.html

Carignano. 250° del Duomo – Scrive Paola Castagno: “Mostre, concerti, eventi religiosi ed una suggestiva visita notturna al Duomo il 20 settembre, dalle ore 21 alle ore 24 (ultimo ingresso h. 23,30). Il 21 settembre alle ore 11, sarà possibile assistere gratuitamente alla XVII edizione del Festival “Poeti in Aia. Info. 3381452945”

Restare quel che siamo – …la cancellazione dell’identità delle donne sta avvenendo sotto lo sguardo di tutti ma senza che vi sia un’adeguata reazione, nemmeno da parte delle donne medesime. E la riprova l’ho avuta non molto tempo fa, sfogliando le pagine del pretenzioso “Corriere della Sera” in cui si mostravano alcune immagini di donne intente a radersi il viso, come maschi, per sancire una nuova cultura del “maschile/femminile”. Lo vediamo anche nelle icone burlesque alla Lady Gaga, Madonna, Pussy Riot, o di quell’ibrido israeliano con la barba di cui non ricordo il nome… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/genere-neutro-e-cultura-scandalistica.html

Commento di Caterina: “Le donne vere esistono ancora e tutti i giorni si alzano per fare il loro dovere cercando magari anche di avere un aspetto piacevole, per se e per gli altri, ma non siamo mutanti e non lo saremo mai! Basta guardarle queste donne, negli occhi, e vedere che sono ancora capaci di essere se stesse e sorridere, nonostante i chili di troppo, la stanchezza che sento sempre più diffusa, il tempo che non basta mai, anche per godersi i propri affetti, ma si riesce sempre a strappare a tutte loro un sorriso!”

Facciamo il nostro dovere, anche noi, nei limiti del nostro possibile.. Ciao, Paolo/Saul

……………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Solo se riusciremo a vedere l’universo come un tutt’uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove siamo. Altrimenti saremo solo come la rana del proverbio cinese che, dal fondo di un pozzo, guarda in su e crede che quel che vede sia tutto il cielo”.
(Tiziano Terzani)

Commenti disabilitati

Eternità a Treia, pro Palestina, Uno Mattina, Borsellino è passato da Viterbo, Iraq Siria Iran nel mirino NATO, Zen e talità, energia pulita

Paolo nell'orto di Treia

Il Giornaletto di Saul del 15 settembre 2014 – Eternità a Treia, pro Palestina, Uno Mattina, Borsellino è passato da Viterbo, Iraq Siria Iran nel mirino NATO, Zen e talità, energia pulita

Care, cari – L’Eternità è un attributo del Divino ma non per questo in essa è contenuta anche l’immutabilità… Ed è una fortuna! Questo è un mondo transeunte.. la terra trema e fa tremare i cuori della gente…. ma è sveglia… lei…. è viva…. lei…. e ribelle… già ribelle! La ribellione, in senso umano, deve tramutarsi in cambio abitudini e allontanamento sulla sudditanza al sistema. Si chiama “sopravvivenza bruta”, cioè bisogna essere pronti a rinunciare in toto ad appoggiarsi a questa società consumista e totalitaria. All’inizio sarà una ribellione di “nicchia” ovvero basata solo sul non incremento della nostra adesione al sistema.. poi pian piano sarà necessario uno scollamento definitivo e non so se questo potrà avvenire a livello globale ma sicuramente deve avvenire a livello personale e di piccoli gruppi. Intanto si può partire da cose fattibili: interrompere gli acquisti di qualsiasi bene innecessario, abiti, oggetti, macchine, vizi, etc. e limitarsi agli alimenti di sopravvivenza. Nel frattempo tentando di incrementare l’indipendenza alimentare attraverso piccoli orti, anche sui terrazzini di casa, raccolta erbe selvatiche, scelta vegetariana, etc. Ieri sera tornando a casa dall’abituale passeggiata son passato davanti alla bottega dell’ultima verduraia (l’altro ha chiuso mesi addietro), che era chiusa per ferie, ho visto che hanno cambiato il cartello dove prima diceva “riapre il 15 settembre” ora c’è scritto “il negozio rimane chiuso per cambio di gestione”. Ma possiamo cantare il De Profundis. Figurarsi… cambio di gestione, in un negozietto che vendeva poco o nulla, un buco malmesso e umido e con vecchi infissi traballanti… chi se lo prende? Se la vecchia gestione non campava perché corcata dalle tasse, malgrado i proprietari avessero un terreno dal quale ricavavano parte delle verdure e della frutta, chi se la sente di gestire un negozietto al centro storico di Treia in cui gli abitanti sono scarsi e quasi tutti vecchi (e quindi in via di esaurimento)? Meno male che abbiamo un orticello sotto casa, certo non ci sono coltivazioni sofisticate, solo cicorie selvatiche, un po’ di bieta, tanta parietaria, finocchiella, salvia, topinambur e quattro ulivi e -Caterina ed io- abbiamo piantato un fico, un melograno e vorremmo piantare anche un melo… Ma intanto per farsi un’insalatina giornaliera ce n’è abbastanza. Finché dura c’è verdura, si dice a Roma. – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/15/treia-lultima-verduraia-ed-i-tempi-che-cambiano/

La verità che fa male – A commento ed integrazione di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/10/ricorre-l119-nellamerica-di-hollywood-torri-gemelle-e-tormenti-dellanima/ scrive A.F.: “In un’intervista censurata dalla BBC (2007), Benazir Buttho rivelava che ‘Osama bin-Laden è morto a fine 2001′, due mesi dopo è stata assassinata. Ma non solo questo, va ricordato che i capi assassini hanno creato non solo il casus belli del 11 settembre 2001, ma anche il Lusitania, la Baia dei Porci, Pearl Harbor, etc. etc., a costo di migliaia di vite dei propri stessi connazionali e di milioni di vite nei paesi che hanno colonizzato in modo sanguinoso, brutale, genocida (come i 90 milioni di nativi americani, detti pellerossa, sterminati tra il 1604 ed il 1860). Questi capi “democratici” compiono qualunque nefandezza in qualunque parte del mondo ma senza mai colpire i propri interessi economici, nemmeno per sbaglio, e mentono talmente tanto e talmente spesso da credere quasi alla proprie bugie. Noi siamo quasi tutti vittime della propaganda, sia quella spacciata dai media, sia quella sparsa a piene mani dalla maggior impresa pubblicitaria del mondo (Hollywood). Sono gli stessi capi che hanno creato tutte le crisi economiche dal nulla, riuscendo in tal modo a rubare quasi tutto a quasi tutti…”

Celermente in Iraq e Siria (e presto in Iran) – Scrive Radiazione: “Data la grande velocità con cui gli avvenimenti si susseguono e vista la grande confusione creata ad arte dai media mainstream, tentiamo, nel nostro piccolo, assieme a un compagno del collettivo Tazebao, di cercare di fornire qualche strumento interpretativo per comprendere la guerra in corso in Iraq. Il regime di Al Maliki, con l’oppressione contro le masse arabo sunnite del centro nord del paese, ha determinato le condizioni affinché buona parte del popolo di queste zone appoggiasse i fautori del califfato come liberatori. Oggi, per i regimi sunniti, l’avanzata jihadista è un’occasione per destabilizzare e limitare l’influenza iraniana a Baghdad e, nel contempo, un’occasione per gli Usa per tornare a bombardare….” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/09/isil-una-buona-scusa-per-bombardare.html

Commento/integrazione di V.Z.: “..dal momento che il sedicente presidente Usa promette bombardamenti sul suolo siriano con la scusa dell’Isis, egli si rende ancora una volta colpevole di progettare terrorismo (azione militare contro civili non combattenti, gli abitanti delle città che verrebbero colpite dai bombardamenti), sicché deve venire arrestato e processato per istigazione a delinquere ed associazione a banda armata terroristica internazionale. Tutto ciò vada dunque recepito come ordine di cattura internazionale esecutivo nei confronti dell’abbronzatissimo Oblabla-ma Bin Barak, sedicente presidente degli stati uniti…” – Continua in calce al link soprastante

Roma. Pro Palestina – Scrive Antonio Castronovi: “Fervono i preparativi per la PRIMA MANIFESTAZIONE NAZIONALE DEI PALESTINESI in Italia. E’ stata convocata dal Coordinamento Nazionale delle Comunità Palestinesi d’Italia per il 27 settembre 2014 a Roma. L’appuntamento è per le ore 14 in Piazza della Repubblica, da dove ci si muoverà in corteo passando per Via Cavour, Largo Ricci, Fori Imperiali e piazza Venezia sino a piazza Santi Apostoli, dove parleranno l’Ambasciatore Palestinese in Italia ed il Coordinatore Nazionale delle Comunità Palestinesi.” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/09/roma-27-settembre-2014-due-bandiere-per.html

Capo Frasca. No bombe – Scrive Doriana: “Grande successo della manifestazione del 13 u.s.: “Chiusura dei poligoni in Sardegna, bonifiche a terra e a mare e riconversione economica”, è quanto hanno chiesto, fra l’altro, indipendentisti e antimilitaristi dal palco allestito poco distante dall’ingresso della base di Capo Frasca dove si svolge la manifestazione contro le servitù militari nell’isola. “Sa terra sarda a su populu sardu” e “Indipendentzia” sono alcuni degli slogan risuonati fra le migliaia di manifestanti.”

Uno Mattina. Disinformazione – Scrive Franco Libero Manco: “Come è possibile che Uno Mattina consulti nutrizionisti, come il prof. Calabrese, che danno interpretazioni personali in contrasto con gli studi più aggiornati in fatto di nutrizione che da decenni affermano che la carne non solo non è necessaria ma che è altamente nociva per la salute? Considerato che è in gioco la salute ed anche la vita delle persone, perché alla carne sono imputabili le peggiori patologie moderne, invogliare la gente a consumare tale prodotto significa rendersi responsabili di cattiva e nociva informazione. Intanto invitiamo i vegetariani e vegani di non sintonizzarsi sui canali Rai fino a quando i Dirigenti Rai non provvederanno a sostituire il prof. Calabrese con altro nutrizionista più responsabile ed informato, diversamente il Movimento Vegan organizzerà una manifestazione di protesta nella sede di viale Mazzini..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/14/uno-mattina-vegani-e-calabrese-contro/

Giornaletto. La vita continua – Scrive Valentino a commento dell’editoriale di ieri http://saul-arpino.blogspot.it/2014/09/il-giornaletto-di-saul-del-14-settembre.html -: “Caro Paolo buon giorno! hai aperto una grande ferita che ho all’altezza del cuore proprio da tanti anni, sono infatti 18 anni che mia figlia (che vive a 30 km. da me) non vuole parlare con me e non mi ha mai detto il motivo… mentre continuavo a darle gli alimenti (lei aveva 36 anni) … due anni fa ho saputo da estranei che da alcuni anni si era sposata e che aveva una figlia…”

Mia rispostina: “Caro Valentino, non posso far altro che ripetere quel che ho già riportato della poesia di Kabir, che ti invito a rileggere… Però qualcosa voglio aggiungere. A volte le parole possono molto… ma occorre che tocchino al cuore l’interlocutore, altrimenti vanno disperse. Ma anche in quest’ultimo caso possono sottilmente sortire un effetto, infatti le forme pensiero, le emozioni -quando molto lucide e forti- sono in grado di entrare nella psiche e spingere verso l’alto le menti degli esseri sensibili… E’ così che sostanzialmente si manifesta la spinta evolutiva”

Commento di Caterina allo stesso editoriale: “Intanto che tu scrivevi quelle cose (l’editoriale) io ancora dormivo, ma mi sono alzata presto per andare al mercatino e mentre, dopo aver fatto il giro e controllato, stavo un po’ nell’ufficietto, sentivo i polli che strillavano un po’ e pensavo: “Guarda io sto qua comoda, loro sono là e fra un po’ forse saranno in pentola…..”. Una volta non mi venivano mica in mente queste cose!”

Viterbo. Borsellino è passato di qua – Scrivono Grillini viterbesi: “Siamo riusciti ad incontrarlo! …è stata una grande emozione… dopo averlo aspettato assieme ad altri ragazzi del Movimento 5 Stelle di Viterbo alla fine di Strada San Lorenzo, vicino al cimitero, eccolo arrivare… Salvatore Borsellino, il fratello di Paolo, è stanco… gli fanno male i piedi: ci racconta che è partito dal Gran San Bernardo il 3 agosto… ha percorso la Via Francigena a piedi e da solo, per pensare; per meditare, ci confida poi, su quello che farà una volta tornato a casa… il suo progetto forse sarà quello di dedicarsi a portare la sua testimonianza ai giovani, solo ai giovani…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/09/salvatore-borsellino-e-passato-viterbo.html

Alberi. Libraria – Scrive Stefano Pamzarasa: “E’ uscito il libro “Parlare con gli alberi” (Ed. Quasar) del Parco dei Monti Lucretili di cui sono il curatore. C’è il racconto di tutte le attività didattiche che abbiamo realizzato insieme alle scuole dal 2001. Ci sono articoli, racconti, poesie e filastrocche, fotografie e disegni e il cd con le nostre canzoni ecopacifiste in particolare dedicate a Gianni Rodari”

Zen e Talità – Scrive Esperto zenista: “…cos’è la Talità? Se la nostra mente non è idonea a percepire la Talità, in primo luogo, noi non possiamo realmente fare una tale offerta. Noi certamente potremmo chiamare la nostra offerta “Talità” e giocare con le parole, che è una cosa facile da fare. Ma questa non è l’autentica Talità. I Buddha sarebbero molto scontenti della nostra offerta perché essa non è la vera Talità. La vera Talità è molto più delle parole, o giochi di parole. Sperimentare la vera Talità è conoscere e vedere la luce spirituale della Pura Mente….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/zen-e-talita-tale-e-quale.html

“Dopo l’occidente” di Ida Magli. Recensione – Scrive G.V.: “HO SEMPRE AVUTO GRANDE STIMA VERSO IDA MAGLI, autrice di “Dopo l’Occidente” e di tanti libri che contemplano gli eventi storico-culturali e geopolitici conseguenti, voglio rilevare che la COMPRENSIONE DEGLI AVVENIMENTI NON PUò PRESCINDERE DALL’ANTROPOLOGIA (CULTURALE e TRANS-CULTURALE), dalla sociologia conseguente, dalla filosofia e dalla scienza VISITATA attraverso la filosofia (epistemologia). Senza questi parametri di riferimento, che sono sottoposti anche al giudizio della LOGICA, non è possibile formulare giudizi accettabili e men che meno fare previsioni”

Energia pulita per mantenere la vita – Scrive Vincenzo Zamboni: “Il mondo sarà più sicuro sostituendo alla combustione di idrocarburi l’impiego di fonti energetiche rinnovabili, diffuse su tutta la superficie terrestre e delle quali il pianeta dispone in modo continuativo. Sviluppare ed applicare queste tecnologie costituisce dunque un impulso non solo al progresso dell’efficienza tecnologica, ma anche alla stabilizzazione della pace invece che del conflitto tra i popoli, un aspetto, quest’ultimo, da non trascurare, poiché anche le scelte scientifiche hanno il proprio peso nel determinare il corso della storia. Sostenere lo sviluppo e la applicazione delle energie alternative rinnovabili è un contributo fondamentale per la stabilità sia tecnologica che politica della vita umana” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/dal-sole-energia-pulita-per-cinque.html

La vogliamo mantenere ’sta vita, o no? Ciao, Saul/Paolo

……………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Guarda un filo d’erba al vento e sentiti come lui. Ti passerà anche la rabbia.” (Tiziano Terzani)

…………………..

Io non parlo per me, ma per noi tutti.
Forse che questa è la Casa di Priamo?
No, questo è il mondo immenso in microcosmo,
una sola faccenda di Famiglia.
Da bimbi noi davamo ai genitori
il biasimo per ciò che ci spiaceva;
adulti riversiamo sugli Dei,
sulle leggi economiche e d’ambiente,
ogni nostra stoltezza.
Non esiste
se non dentro di noi ciò chiamiamo
Dei, Sorte o Fato.
Se Troia o se Sparta
cadono, che importa alle divinità?
Esse son già cadute e, insieme ad esse,
chi vive d’ingordigia, di paura,
e d’inganno.
Gli Dei non curano chi cade o come.
Gli Dei vivono solo nell’istante,
nell’acuta canzone meridiana
della cicala, nel sentore fresco
di pioggia fra gli abeti, nella sera,
nella gioia che dà la differenza
reciproca agli amanti estasiati,
o come quando qui stasera, allegri,
si ride insieme.
Atena, la saggezza occhi–lucente,
prende forme svariate, e più il silenzio.
Il Dio si mostra in ciò che non ci dice.
O creature umane che capite,
voi sensitive più d’ogni altro bruto,
agili come rane e costruttrici
come formiche, nulla vi minaccia
se da voi stesse non vi condannate.
Distruggetevi almeno nella gioia!
E che gli Dei vi vedano!

Commenti disabilitati

La vita continua, cuccioli senza collare, Firenze per la pace, La Repubblica (dei matti), Cimitero di San Lazzaro, il vuoto di Nagarjuna

Paolo D'Arpini con i nipotini Sava, MIla e Teo

Il Giornaletto di Saul del 14 settembre 2014 – La vita continua, cuccioli senza collare, Firenze per la pace, La Repubblica (dei matti), Cimitero di San Lazzaro, il vuoto di Nagarjuna

Care, cari – “La vita è una grande recita. Passa da una vita all’altra”. Così diceva Osho e così sembra essere, pur non volendo credere nella reincarnazione, al ritorno delle anime in corpi diversi, per soddisfare le esigenze di molti destini. Son qui che rifletto stamattina ben sveglio, ancora sdraiato nel letto, aspettando che il sole sorga.
Sorgerà di sicuro. Come è sicuro, quando sarà sorto, che ognuno affronterà la propria giornata. Caterina sarà al mercatino dei polli di Spilamberto, a svolgere il suo servizio domenicale di veterinaria della ASL, per controllare controllare come sono tenuti gli animali in vendita, nelle gabbie. Animali che una volta venduti finiranno perlopiù ad allietare i pranzi di amanti della carne fresca e ruspante. Tutto ciò succede mentre si leggono in continuazione appelli per salvare gli orsetti orfani di Daniza, che forse non ce la faranno a passare l’inverno. Mentre nello stesso tempo migliaia (milioni) di altri cuccioli di altri animali vengono sgozzati per soddisfare mode culinarie. Mentre continuano a sbarcare profughi raccolti dalle nostre navi nel “mare nostrum” (solo ieri in Sicilia erano 1700). Mentre in Palestina bambini piangono, come pure altri bimbi, madri, padri piangono in Ucraina, in Siria, in Iraq, in varie parti dell’Africa, dell’Asia e del mondo intero. Quanti sono quelli che piangono? Anche in Italia piangono, piangono quelli che son rimasti senza casa, senza lavoro, senza cibo, quelli che hanno un parente suicida per debiti, quelli che impazziscono, quelli che si drogano, quelli che perdono ogni speranza… Ma versano lacrime amare anche i ricchi, i potenti, i politici che arraffano perché anch’essi sanno che il loro tempo si avvicina, che dovranno un giorno passare sotto il giudizio di Dio o del karma. Ed ognuno, insomma, ha i suoi crucci. Anche io ne ho. Ad esempio non so più che fine stanno facendo i miei nipotini Sava, Mila e Teo dopo la separazione dei loro genitori,  dove sono, come vivono, quali speranze hanno di trascorrere sereni l’inverno? Proprio come i cuccioli di Daniza, proprio come tutti gli altri umani ed animali che sono nati su questa terra. Eppure Kabir disse: “L’amore è la chiave segreta che schiude la soglia dell’esistenza. Ridi, ama, sii vivo, danza, canta, diventa un bambù cavo e lascia che il suo canto fluisca attraverso di te”. E così io faccio, perché solo questo posso fare. Perché non posso risolvere i problemi del mondo e nemmeno i miei personali. Posso solo vivere, finché mi è dato vivere, senza sprecare nemmeno un attimo. – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/14/la-vita-continua-considerazioni-del-14-settembre-2014/

Salvare i cuccioli di Daniza. Lettera da inviare a: serv.foreste@provincia.tn.it – “Chiediamo un intervento immediato che possa garantire l’incolumità e libertà dei cuccioli dell’orsa Daniza. Preoccupa infatti l’imminenza dell’inverno e della stagione venatoria; inoltre i piccoli dipendono dalla madre fino ai 2 anni d’età. In ultimo, non in ordine di importanza, sta destando forte preoccupazione l’applicazione del collare ad uno dei 2 cuccioli (nessuno di noi, purtroppo, ha infatti dimenticato la lunga ed atroce agonia del povero orso Bruno, strozzato dal collare applicatogli da mani incapaci di considerare che Bruno sarebbe cresciuto). Solo così Daniza si abbandonerà in pace al suo letargo eterno e al suo universo nello spirito guida in tutte le dimensioni. Glielo dobbiamo! (firma)”

Firenze. Non armi ma opere di bene. Appuntamento il 21 settembre 2014, a Firenze, dalle ore 11 alle 16, al Piazzale Michelangelo – Scrive Alex Zanotelli: “Mi sembra di vedere il ‘cavallo rosso fuoco’ dell’Apocalisse: ”A colui che lo cavalcava fu dato potere di togliere la pace della terra e di far sì che si sgozzassero a vicenda, e gli fu consegnata una grande spada.” (Ap.6,4) E’ la “grande spada” che è ritornata a governare la terra. Siamo ritornati alla Guerra Fredda tra la Russia e la NATO che vuole espandersi a Est, dall’Ucraina alla Georgia. Nel suo ultimo vertice, tenutosi a Newpost nel Galles (4-5 settembre 2014), la NATO ha deciso di costruire 5 basi militari nei paesi dell’Est, nonché pesanti sanzioni alla Russia. Il nostro Presidente del Consiglio, Matteo Renzi ha approvato queste decisioni e ha anche aderito alla Coalizione dei dieci paesi, pronti a battersi contro l’ISIS, offrendo per di più armi ai Curdi. Inoltre si è impegnato a mantenere forze militari in Afghanistan e a far parte dei “donatori” che forniranno a Kabul 4 miliardi di dollari….” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/09/non-armi-ma-opere-di-bene-alex.html

Milano. Corsa vegetariana – Scrive Società vegetariana: “Milano, la Camminalonga del BuonEssere, gara podistica non competitiva, con punto di ristoro finale vegan. Milano – Parco Forlanini 9 Novembre 2014: Camminalonga del BuonEssere – km.10 (aperta a tutti/e) – Camminalonga del BuonEssere – Km.3,5 (aperta a tutti/e e adatta a chi parteciperà con bambini/e). Info. info@societavegetariana.org”

Paolo di Tarso. Come inventarsi una religione e vivere felici – Scrive David Donnini: “…dobbiamo individuare il motivo fondamentale per cui sarebbe stata operata la revisione del messianismo tradizionale degli ebrei e la sua trasformazione in una teologia destinata a staccarsi dalla matrice giudaica o, addirittura, a porsi in conflitto con essa per i secoli successivi. La figura su cui ricade il massimo della responsabilità di questo processo è quella che la tradizione cristiana riconosce nella persona di San Paolo. Chi era San Paolo? E perché avrebbe inventato il cristianesimo?..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/09/la-religione-cristiana-e-frutto-della.html

Commento di J.F.: “”Considerazioni giustissime e illuminanti. Si tenga del resto presente che a giudizio (ponderato e motivato) di un altro grande cristologo non conforme, Emilio Salsi, è la stessa figura di “San Paolo” a NON essere storica, bensì frutto di un’opportuna invenzione ad usum Delphini, attraverso la narrazione di “Luca”, della gerarchia pretesca che andava formandosi nei primi secoli…” – Continua in calce al link soprastante

La Repubblica (dei matti). Recensione – Scrive Vincenzo Zamboni: “Oggi ho avuto casualmente modo di osservare con cura la prima pagina di “Repubblica”, una sgradevole pubblicazione molto diffusa, dunque ad alto impatto culturale ed ideologico, che continua a fornire molta materia di lavoro agli spazzini del pensiero, quelli che si occupano dei rifiuti solidi urbani dell’intelligenza decaduta, insomma. Avrei voluto provare a leggere, ma si trattava di una impresa improba. Compariva una collezione manicomiale di titoli da neurodeliri, accompagnata da fotografie dei matti: in fondo è logico che il manicomio sia popolato da matti….” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/09/13/la-repubblica-dei-matti-recensione-di-vincenzo-zamboni/

Piove – Scrive Fabrizio Belloni: “Un noto adagio popolare, in modo apparentemente irriverente, recita: ” Piove, governo ladro!” Saggezza popolare! Infatti, da quando C’è al Governo Renzi in Italia non ha smesso di piovere. Vox populi, vox dei….”

Susegana. Tecnologie russe – Scrive Manuela: “Seminario sulle tecnologie russe di Grigori Grabovoi “Pilotaggio della realtà e sviluppo armonico” 4 – 5 ottobre 2014 – Susegana (TV). Info. info@oltrelinfinito.it”

Viterbo. San Lazzaro, fiori e zanzare – Non si narra della famosa Fiera di San Lazzaro, della quale Guccini cantava, e non si tratta dello scambio di piccioni, bensì qui si parla del cimitero di San Lazzaro e delle zanzare, ben più piccole dei piccioni ma pure più fastidiose…. Ecco qui la lettera di alcune ragazze Grilline di Viterbo che denunciano un fatto increscioso da loro testimoniato: “La mattina del 11.09.14, intorno alle 10:30, sotto una pioggia battente, ci siamo recate presso il Cimitero di San Lazzaro. I grigi cancelli erano chiusi, con un avviso affisso sugli stessi in data 10.09.14 (e cioè appena il giorno prima, come risulta dal timbro di protocollo)…” – Continua con suspence: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/09/viterbo-non-fiori-ma-opere-di-bene.html

Giornaletto. Corrispondenza – Scrive Ferdinando: “Ciao Saul-Paul non ricordo se già ti ho detto che grazie alla tua opera di giardinaggio sociale. empatia social gardening, abbiamo riallacciato una amicizia che ci lega da tempo io e Gigliola, per ora ci sentiamo via mail e per telefono, presto forse ci incontreremo. Voglio altresì dirti che leggo con interesse il Giornaletto, anche più volte la stessa edizione, purtroppo non riesco a memorizzare quello che leggo come mi succede con la parola scritta. Ora voglio provare a concentrarmi e magari leggere ancora più volte, e’ che sono un po lento nell’apprendimento, poi mi piacerebbe sempre fare un sacco di domande.. come ho già scritto tempo fa anche con la carta stampata impiego molto tempo, ho la memoria un po farraginosa, anche le cose che scrivo dopo un po le dimentico. ora sto leggendo un bellissimo libro, ve lo consiglio di Woody Guthrie che guarda caso si intitola una casa di terra e’ un romanzo bellissimo poi l’unico scritto dal folk singer americano uscito l’anno scorso, il manoscritto e’ stato ritrovato dopo 50 anni l’ho già letto due volte ci sono dei passaggi grandiosi da leggere forte.”

Mia rispostina: “Grazie, caro Ferdinando, per la tua attenzione e per gli scritti molto poetici che mi mandi. Sì, conosco Gigliola, lei verrà il 31 ottobre qui a Treia per aiutarci nella presentazione del libro “Riciclaggio della Memoria”, su bioregionalismo ed ecologia profonda, che sarei lieto di farti leggere se vorrai anche tu partecipare. Dall’Abruzzo viene anche Michele Meomartino, che abita a Montesilvano, magari puoi metterti d’accordo con lui, così venite assieme con la sua macchina.”

Il popolo della terra – Scrive Ferdinando Renzetti: “…a caccia di corrispondenze tra il microcosmo dell’individuo e la complessità che pressa e delizia ciascuno di noi nel vivere sociale. casa di terra parola dall’immenso potere emotivo che ha assunto valenza di un saper fare come metafora della vita degli uomini che le hanno costruite e vissute. Oggi nel vacuo chiacchiericcio del villaggio globale e la comunicazione in tempo reale, la casa di terra incrocia ogni giorno i nostri passi, con voci autentiche nel buio lacerato dai luccicanti spot pubblicitari delle televisioni per parlare di architetture tradizionali e sperimentazione dei materiali come la terra e la paglia in…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/09/questa-terra-e-la-tua-terra.html

Giornaletto e la scomparsa dell’Universo – Commento di Marco Bracci all’affermazione di Hawking http://saul-arpino.blogspot.it/2014/09/il-giornaletto-di-saul-del-12-settembre.html -: “Tranquilli, con il Suo sacrificio e con le parole “E’ compiuto” Gesù scongiurò per sempre la retrocessione dell’Universo al vuoto assoluto. Perciò quanto paventato da Stephen non accadrà mai. Tant’è che anche Satana/Lucifero, dopo aver sentito quelle parole e “visto” l’energia cristica suddividersi in miliardi di particelle e insediarsi nelle anime incarnate e in quelle disincarnate, riconobbe che non avrebbe mai potuto vincere e…” – Continua in calce al link menzionato

Nagarjuna e la negazione dei fenomeni – “Nomen est Omen” dicevano i latini… e loro sì che se ne intendevano poiché per loro, come per tutte le popolazioni di cultura indoeuropea, il nome portava con sé un significato. Mica come al giorno d’oggi in cui i nomi si portano appresso solo la storia di un ipotetico “santo” della cristianità. No, una volta, per gli antichi popoli pre-cristani il nome stabiliva una qualità, era una sorta di auspicio, di “emblema” con il quale il nuovo nato veniva insignito. Ed allora vediamo quale è il destino assegnato a “Nagarjuna” analizzando il suo nome. Tanto per cominciare Naga, che sta anche per nudo, indica un serpente. Un sacro cobra, una divinità (non quel serpente demoniaco della bibbia), mentre Arjuna significa letteralmente “il puro”. Sia nell’accezione di “nudo” che di “puro” si sottintende una pulizia, una sincerità, una onestà, una semplicità.. insomma una saggezza. E Nagarjuna confermò queste qualità…. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/nagarjuna-nudo-e-puro.html

Ci vuole un input per elaborare nuove teorie e storie.. Ciao, Paolo/Saul

……………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Proprio come un miraggio sembra essere acqua
ma non è acqua e di fatto non esiste [in quanto tale],
così gli aggregati sembrano essere il sé
ma non sono il sé e di fatto non esistono.”
(Nagarjuna)

Commenti disabilitati