Archivio della Categoria 'Comunicazioni di servizio'

Come risolvere la crisi ambientale?, Miveg: milano vegana, auto-ricostruzione post sismica, l’anomalia spirituale di Giordano Bruno, Russia e Cina unite contro l’imperialismo USA e UE, ritorno al naturalismo…

Il Giornaletto di Saul del 15 ottobre 2019 – Come risolvere la crisi ambientale?, Miveg: milano vegana, auto-ricostruzione post sismica, l’anomalia spirituale di Giordano Bruno, Russia e Cina unite contro l’imperialismo USA e UE, ritorno al naturalismo…

Care, cari, avete ancora bisogno di ascoltare i dibattiti e ragionare sui dati per sapere che la casa è in fiamme che l’inquinamento fuori è identico a quello dentro l’umano che tu per primo stai bruciando e che basta la tua attenzione gentile che ti fermi adesso, che respiri, che ti vedi che basta il tuo cuore aperto e vulnerabile per curare tutto il mondo? A me basta… (Giordano Ruini) – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/10/come-risolvere-la-crisi-ambientale.html

Commento di Maurizio Di Gregorio: “Jane Fonda si è fatta arrestare a Washington in una manifestazione. Jane Fonda ha lottato una vita contro le guerre e gli armamenti, per la pace. A 81 anni manifestava contro il cambiamento climatico, per l’ecologia. Jane Fonda ci ricorda che l’impegno civile, politico e morale è fatto di azioni, non solo e non tanto di parole…”

Milano. Miveg – Scrive Sara D’Angelo: “Miveg, Milano Vegana, che si svolge dal 19 al 21 ottobre 2019, è un evento no profit interamente gestito da volontari e dedicato completamente agli animali e a coloro che vogliono scoprire il crescente movimento culturale ed etico basato sul loro rispetto. Con abbigliamento, food, accessori, letture; si conferma con questo appuntamento come sia semplice fare scelte etiche e di vita quotidiana che coniughino impegno sociale e buon cibo…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/miveg-milano-vegana-19-20-e-21-ottobre.html

Terre maceratesi. La nostra casa da ricostruire – Scrive Stefano: “Finalmente la nostra pratica per accedere al contributo per la ricostruzione post sisma è stata sbloccata, iniziamo quindi a fare i documenti necessari per iniziare tutta la procedura. Giovedì 17 ottobre 2019 avrei bisogno di 2-3-4 persone che mi aiutano a smontare una tettoia ed e a sistemare tutto il materiale che contiene. Inizio lavori in mattinata (dalle 9 in poi), ricco buffet a pranzo e souvenir per tutti i presenti. Info: 349.6282338″

Mio commentino: “Ricordo a chi fosse interessato che è stata avanzata la proposta di auto-ricostruzione post sismica al Commissario Piero Farabollini. Vedere: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/search?q=autoricostruzione

Busto Arsizio. Libraria – Scrive Excalibur: “Presentazione del libro di Gianfredo Ruggiero “LE VERE CAUSE DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE”, mercoledì 23 ottobre 2019, alle ore 21, presso la sala conferenze di Comunità Giovanile a Busto Arsizio (VA), Vicolo Carpi, 5 – Info: circolo.excalibur@libero.it”

Raduno Autunnale Arcobaleno – Scrive CIR: “Raduno Rainbow healing retreat” in Sicilia. Chiusura del fuoco centrale e pulizia dei luoghi il 28 Ottobre 2019. Ci raduniamo nell’amore e per purificarci, scambiarci conoscenze spirituali e guaritrici, cantare, suonare e danzare, sperimentare la libertà dalle dipendenze, condividere. L’Arcobaleno chiama ogni persona a celebrare la vita in mezzo alla natura rispettandola con attenzione. L’incontro è un esperimento di luce che vuole portare più consapevolezza in ognuno…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/raduno-arcobaleno-in-sicilia-chiusura.html

Siriani uniti – Scrive Marinella Correggia: “Pare che finalmente i curdi siriani si alleino con l’esercito del loro paese, per fortuna la realtà a volte si impone. Speriamo bene!”

L’anomalia spirituale di Giordano Bruno – Giordano Bruno fu troppo vicino nella sua espressione filosofica al “Sanathana Dharma”, l’eterna legge dell’Essere (e del non essere), ben descritta dai saggi d’oriente. E allora che posto avrebbe avuto un papetto qualsiasi, un roseo cardinaletto, un curato di campagna nel contesto di tale verità? Semplici figure immaginate e pretenziosamente costituite in veste istituzionale. Purtroppo l’abisso nel pensiero ed il rischio che questo avrebbe comportato alla continuità religiosa cristiana fu inaccettabile per i meschinelli capi religiosi della cristianità (una religione inventata a tavolino). Così fu necessario che Giordano Bruno fosse immolato sul rogo, nel tentativo di distruggere assieme al suo corpo martoriato anche il suo pensiero. Ma andò così?… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/10/giordano-brunos-spiritual-anomaly-in.html

Intanto Bruxelles finanzia Soros – Scrive Murizio Blondet: “Con 426 voti a favore contro 152 contrari, il parlamento UE ha creato un nuovo programma europeo, dal titolo “Diritti e valori”. Il programma sarà finanziato con 1,8 miliardi di euro. Ciò è avvenuto durante la sessione plenaria a Strasburgo nel 17 gennaio, ma lo si sa solo adesso – da un giornale ungherese, che era andato a spulciare le carte dei processi verbali. Si tratta di una grande vittoria di Georges Soros, della sua opera di lobby e dei suoi “alleati fidati”: è praticamente il programma della sua Opens Society, che adesso viene finanziato dai contribuenti UE. Con i buoni auspici del Bergoglio…”

Russia e Cina unite contro l’imperialismo USA e UE – Scrive Andre Vltchek: “Il mondo capitalista è in declino. L’occidente marcisce. Rabbia e nichilismo si riversano dall’impero i cui cittadini sono frustrati; non in pace con se stessi. Il Nord America e l’Europa imperialisti sono furiosi con Paesi come Venezuela e Cuba perché i loro pensatori e leader smascherano il terribile deterioramento dei valori che scade dai Paesi neo-colonialisti e storicamente imperialisti. Ma sono Cina e Russia ad essere in prima linea nonostante le nazioni occidentali e i loro propagandisti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/14/russia-e-cina-unite-contro-limperialismo-usa-e-ue/

Adesione alla Rete Bioregionale. Corrispondenza intercorsa – Scrive Lapo a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/documento-di-intesa-della-rete.html?showComment=1571045625943#c6090859854174256579 -: “Ciao Paolo,
Sono Lapo, del Consiglio direttivo della Rive. Da diverso tempo mi sto interessando anche di bioregionalismo e sento che è una delle strade principali che dobbiamo e possiamo percorrere per restituire senso al vivere e allo stare su questa Terra. In questi mesi sto pensando a come coniugare la visione Bioregionale alle innumerevoli innovazioni che si sono e si stanno sviluppando nelle comunità intenzionali…” Continua al link segnalato

Mia rispostina: “Caro Lapo, mi ha fatto molto piacere ricevere la tua lettera. La RIVE è una realtà che ho sempre considerata vicina alla Rete Bioregionale, non dimentichiamo infatti che uno dei primissimi esperimenti di ecovillaggio fu proprio tentato da me a Calcata, come scritto diversi anni fa da Manuel Olivares nel suo prima libro sugli Ecovillaggi in Italia (Edizione Malatempora) e come testimoniato anche su “Pressenza” (https://www.pressenza.com/it/2013/12/bioregionalismo-spiritualita-laica-ecologia-profonda/). Agli inizi della Rete Bioregionale c’era stato un proficuo coordinamento con i nascenti ecovillaggi, con AAM Terra Nuova e successivamente anche con la RIVE…” – Continua al link sopra segnalato

Commento di Roberto: “Ciao Paolo D’Arpini, sono con te per quanto riguarda le idee bioregionaliste, però rinuncio ad iscrivermi alla Rete. Sono in diverse comunità virtuali: la rete ecologista, la rete di cooperazione educativa, l’amicale, la familiare, quella artistica del museo locale e quella dopolavoristica. Solo a leggere e seguire le comunicazioni passano si perde una grande quantità di tempo…” – Continua al link sopra segnalato

Mia rispostina: “Caro Roberto, l’importante è essere operativi nel luogo in cui si vive, cercando di mettere in pratica bioregionalismo ed ecologia profonda. Se in futuro vorrai intervenire ad uno del nostri incontri, per guardarci in faccia e scambiarci idee e progetti, ne saremo lieti. Nel frattempo se vuoi puoi iscriverti tra i lettori fissi del nostro blog, per restare in contatto. Ciao”

Vivibilità sul pianeta e ritorno al naturalismo – Scrive Olivier Turquet: “In tema di ecologia profonda e bioregionalismo condivido questa mia intervista a Guido Dalla Casa: https://www.pressenza.com/it/2019/10/guido-dalla-casa-e-necessario-uscire-dal-modo-di-vivere-della-civilta-industriale/ – Un abbraccio”

Ciao, Paolo/Saul
……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se vuoi dare felicità, sii felice!
Cogli l’Unico che tutto muove
E rimetti tutto a Lui
Astieniti dal desiderio e dalla paura
Abbandona ogni controllo
E ogni senso di responsabilità”
(Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Adesioni alla Rete Bioregionale Italiana, Genova: Pentàgora al Book Pride, giù le mai dalla Siria, Mitra: il Dio dei patti, la stimolazione magnetica modifica la moralità, dall’empirismo allo scientismo…

Il Giornaletto di Saul del 14 ottobre 2019 – Adesioni alla Rete Bioregionale Italiana, Genova: Pentàgora al Book Pride, giù le mai dalla Siria, Mitra: il Dio dei patti, la stimolazione magnetica modifica la moralità, dall’empirismo allo scientismo…

Care, cari, riporto qui di seguito il documento d’intesa della Rete Bioregionale Italiana. Per bioregionalismo si intende la volontà di ri-diventare nativi del proprio luogo, della propria bioregione. Possiamo fare tutte le scoperte possibili, usare la tecnica, la scienza; possiamo andare sulla luna e comunicare via satellite, ma alla base della nostra sopravvivenza fisica, psichica e spirituale vi sono questi alberi, queste erbe, questi animali, queste acque, questo suolo del luogo dove viviamo. L’evoluzione sociale e tecnologica è ecologicamente compatibile solo in “piccola scala”, localmente, e se rimane ancorata ad una visione olistica del sapere…. – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/10/13/bioregionalismo-documento-di-intesa-della-rete-bioregionale-italiana/

P.S. Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana è sufficiente sottoscrivere il presente documento inviando una email di conferma a bioregionalismo.treia@gmail.com

Genova. Book Pride – Scrive Massimo Angelini: “Da venerdì 18 a domenica 20 ottobre 2019, a Genova (Palazzo Ducale) si terrà il Book Pride 2019, Fiera dell’editoria indipendente, alla quale partecipiamo fin dalla prima edizione con una soddisfazione di pubblico e di attenzione che in altre fiere dello stesso genere non abbiamo conosciuto. Quest’anno cureremo uno stand doppio, con tutto il nostro catalogo…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/genova-dal-18-al-20-ottobre-2019.html

Le riforme italiane – Scrive Roberto Tumbarello: “Maria Cazzetta era una popolana romana non proprio perspicace. Anzi, un po’ lenta. Ecco perché tutto ciò che riesce male si paragona alle sue imprese e ne prende il nome. La nuova mise della nazionale italiana di calcio, per esempio, è tipica della de cuius. D’ora in poi gli azzurri indosseranno una maglia scura che ricorda la divisa dei nostri soldati a Caporetto. Dovremo chiamarli ‘verdi’? È una riforma incomprensibile, contro la tradizione, che annulla più di un secolo di storia. Vuoi vedere che il designer si è ispirato alla lotta contro le emissioni di CO2? Oddio, ancora quella Greta tra i piedi!…”

Giù le mani dalla Siria – Il WPC e FPLP, condannando l’aggressione turca chiedono il ritiro delle forze di occupazione straniera, sostenendo il diritto sovrano del popolo siriano di decidere liberamente il proprio destino per il suo futuro. Esprimiamo la nostra solidarietà al coraggioso popolo siriano, alle forze antimperialiste in Turchia e chiediamo di intraprendere azioni e iniziative per condannare l’aggressione in corso” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/13/wpc-giu-le-mani-dalla-siria/

Commento di V.B.: “La Turchia sta invadendo uno stato sovrano: la Siria, cui va espressa la nostra solidarietà. Ciò purtroppo è dovuto anche agli errori passati degli stessi Curdi che si sono alleati con gli Americani ed Israele ed hanno occupato con l’aiuto americano tutta la parte nord-orientale della Siria indebolendo lo stato siriano e mettendone in pericolo l’integrità e l’indipendenza. Oggi pagano il prezzo dei loro errori. Quindi condanna dell’attacco turco e solidarietà alla popolazione curda, ma anche solidarietà allo stato siriano invaso, la cui indipendenza ed integrità va preservata…”

Mitra, il Dio dei patti – Mitra era un dio-guerriero di origine indo-iranica. Era anche il dio che custodiva i patti. Questi due aspetti lo rendevano oggetto di particolare venerazione tra i legionari romani. Nella tradizione indo-iranica il dio combatteva accanto al dio del Bene, Ahura Mazda, nella guerra cosmica contro il dio del Male, Ahriman… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/12/ariani-versus-giudei-e-lotta-per-la.html

Roma. Manifestazioni “pacifiste” di dubbia matrice – Scrive E.B.: “A Roma si è svolta un’ennesima manifestazione a sfondo mono-etnico, osannata dai media e da tutti i partiti, incentrata solo sui “poveri curdi” . Si nascondeva il fatto che il paese invaso è la Siria, dove convivono pacificamente da secoli e millenni molte etnie (Arabi, Assiri, Armeni, Turcomanni, Curdi) e molte religioni (Cristiani di varie Chiese, Musulmani sunniti, sciiti, Alawiti, Drusi, Yazidi, ecc.). Vari compagni di NO WAR ROMA non hanno partecipato o si sono tenuti ai margini, come Marinella, perché non erano d’accordo e/o per non creare incidenti. Auspico che No War – di cui faccio parte – faccia un comunicato su tutta questa vicenda…”

Mio commentino: “Concordo assolutamente con la richiesta di E.B.”

Modificazione della moralità attraverso la stimolazione magnetica – Scrive Giuseppe Altieri: “…questo tipo di stimolazione potrebbe essere incorporata in oggetti di uso comune nel prossimo futuro, come una nuova generazione di computer in grado di leggere il pensiero, oppure altri “innocui” giocattoli per bambini che leggono le onde cerebrali, per non parlare del possibile utilizzo tramite nuovi telefoni cellulari appositamente modificati; interessante a questo proposito constatare che la zona individuata è “appena dietro e sopra l’orecchio destro”, zona che è molto vicino a dove noi teniamo solitamente il cellulare quando stiamo parlando… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/10/13/modificazione-della-moralita-attraverso-la-stimolazione-magnetica/

Milano. “Kids of Hebron” – Scrive Croce Rossa Italiana. Comitato di Milano: “Proiezione in anteprima “L’infanzia negata dei ragazzi di Hebron”. Ingresso Gratuito. 14 ottobre 2019, ore 18:30 – 22:00, presso Anteo City Life, 1 Piazza Tre Torri, Milano. Info: pediatria.alazar@gmail.com”

Dall’empirismo allo scientismo – Scrive Simon Smeraldo: “I simboli che offre la natura non sono casuali, né fini a se stessi, ma rappresentano realtà pertinenti ad un altro ordine di cose, quello non visto, ma più sostanziale. Essi sono stati modellati sulla psiche umana, affinché essa potesse percepire in modo mediato realtà superiori: nel caso del Sole che gira intorno a noi la coscienza di un progetto, di un’intelligenza il cui fine è “illuminare” l’uomo (non nel senso illuminista) fornirgli luce, calore e quell’energia che lo può elevare verso stati più alti dell’essere…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/12/dallemipirismo-allo-scientismo-e.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nell’infinito-eterno non esiste né centro né periferia, né inizio né fine, né creazione né distruzione” (P.D’A.)

Commenti disabilitati

Passo di Treia: Paolo Maurensig all’Arrocco Festival, santi biblici, Siria invasa dai turchi, orti urbani a Pescara, Advaita Vedanta…

Il Giornaletto di Saul del 13 ottobre 2019 – Passo di Treia e l’Arocco Festival, santi biblici, Siria invasa dai turchi, orti urbani a Pescara, Advaita Vedanta…

Care, cari, …scacco matto al re od all’Arrocco? Mi son chiesto parafrasando il titolo dell’Arrocco Festival organizzato nella Torre medioevale di Passo Treia (edificata come opera di difesa per preservare il molino annesso dalle ruberie dei briganti e dei signori di paesi vicini) iniziato il 12 ottobre 2019. Nel primo pomeriggio qui si è svolta una interessante manifestazione culturale dedicata al gioco degli scacchi. Per l’occasione è stato invitato lo scrittore Paolo Maurensig che ha presentato il suo libro “Il gioco degli Dei”. E di nuovi Dei, come vengono definiti i personaggi che oggi contano in società, all’incontro ce n’erano parecchi, amministratori di vario grado, da quello parlamentare al regionale sino al comunale, docenti universitari e di scuole secondarie, intellettuali e poeti, rappresentanti di enti e di associazioni, fotografi, giornalisti… insomma la creme della creme della società, il bel mondo di Treia e dintorni… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/10/passo-di-treia-12-ottobre-2019-il-gioco.html

P.S. – Avevo preso talmente tanti appunti da poter scrivere io stesso un romanzo… mi sono frenato in tempo sapendo che tanto su internet più di una paginetta i lettori non leggono… Comunque se volete saperne di più potete contattare Andrea Biondi e Maurizio Angeletti con i quali mi sono confidato…

Giosuè si comportò peggio di un colonnello delle SS – Fece distruggere Jerico e ne fece uccidere TUTTI gli abitanti (compresi gli animali) – Di fronte a Jerico, Boves, Marzabotto e Sant’Anna di Stazzema sono piccolezze – NON riusciamo a capire certi “gosp hell” battisti afroamericani che inneggiano a “Gerico” come esempio positivo… (Ax) – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/10/bibbia-e-dintorni-i-santi-che-non-ti.html

Guiglia. Benessere – Scrive Maria Bignami: “Sabato 19 ottobre ore 15.00 a Casa val di Sasso via Castellino 381 Guiglia. Giorgio Siligardi parlerà di: “RITROVARE BENESSERE ATTINGENDO DALLA NATURA”. La partecipazione è libera, un’offerta sarà gradita e devoluta in beneficenza. Tel 059-795841″

Siria invasa, per gas e petrolio – Scrive V.B.: “In Italia sono in corso varie manifestazioni che si limitano ad invocare solidarietà ai Curdi, dimenticando la necessità di difendere l’indipendenza e l’integrità della Siria tutta. Purtroppo l’integrità dello Stato siriano è stata messa in discussione anche dagli errori passati degli stessi dirigenti Curdi che si sono alleati con gli Americani ed Israele e con l’aiuto degli USA hanno occupato tutta la Siria nord-orientale, quella più ricca di gas e petrolio…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/12/proteste-contro-linvasione-della-siria-da-parte-dellesercito-turco/

Commento di Jurček: “Nessuna solidarietà alla dirigenza curda siriana che si è venduta agli Usa. Un’unica parola d’ordine: Siria indipendente e sovrana, bombe sugli invasori e sui balcanizzatori. Manifestare per i Curdi equivale a lavorare per chi la Siria ha cercato di distruggerla, e ancora sta nei suoi piani farla a pezzetti tra Turchia-Nato, Curdi-Usa, Israele e bande Isis scorrazzanti. Chi va in piazza con D’Alema (leggetevi le sue porcate sui giornali) è lo stesso che ha coperto a sinistra la distruzione della Jugoslavia…”

Pescara. Orti urbani, permacultura e lavorazione terra cruda – Scrive Ferdinando Renzetti: “Agricoltura naturale urbana: esperimento di permacultura urbana nella periferia di Pescara, talee ortaggi piante officinali oleoliti, un piccolo laboratorio dove si può impastare la terra cruda con la paglia, coltivi anche direttamente sulle balle o sul materiale vegetale secco auto-prodotto nel giardino stesso…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/10/pescara-orti-urbani-permacultura-e.html

Lugano. L’ARTE DEL SILENZIO E DEI RUMORI – Scrive Allegra Ravizza: “Piano sperimentale 1 | Musica Futurista. Inaugurazione martedì 15 ottobre 2019. ore 18.00. La mostra continua fino al 16 novembre 2019 in  Via Nassa 3/A | Lugano ”

Advaita Vedanta – Il Nondualismo è l’espressione più sottile e “scientifica” del pensiero umano. Agli effetti pratici non può essere definita una filosofia, in quanto si pone “prima” ed “aldilà” del pensiero, quindi non potrà mai divenire un argomento di studio o di dibattito. Il Non-dualismo è stato intelligentemente rappresentato da uno dei suoi più recenti fautori, Sri Poonja di Lucknow con queste parole: “Immagina l’Uno non seguito dal due e poi abbandona il concetto stesso di Uno”… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/10/advaita-vedanta-il-nondualismo-da.html?showComment=1570888153086#c9176489750646984117

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ti sorprenderà sapere che tutto ciò che vedi è stato inventato da persone giocose, non dalle persone serie. Le persone serie sono troppo orientate verso il passato, continuano a ripetere il passato, perché sanno che funziona. Non sono mai inventive. Sognare crea…” (Osho)

Commenti disabilitati

Il coraggio delle proprie idee, favole evangeliche, zodiaco e solidarietà al femminile, agricoltura bioregionale, non ho l’età…?, la Turchia invade la Siria, il fattore di dimenticanza cosmica…

Il Giornaletto di Saul del 12 ottobre 2019 – Il coraggio delle proprie idee, favole evangeliche, zodiaco e solidarietà al femminile, agricoltura bioregionale, non ho l’età…?, la Turchia invade la Siria, il fattore di dimenticanza cosmica…

Care, cari, io credo che bisogna avere il coraggio di esporre le proprie idee, anche quando queste non rientrano nel politically correct. Bisogna avere il coraggio di esporsi, di uscire allo scoperto: è questa una delle condizioni prime per creare rapporti veri. L’alternativa è avere rapporti in cui c’è magari molto rispetto reciproco, ma anche molta freddezza e distacco; in alcuni casi, addirittura, ipocrisia… (Giovanni Lamagna)

Favole evangeliche ed il Cristo decontestualizzato – Scrive GiorgioVitali: “I racconti evangelici, nella loro astrazione -come fossero racconti fiabeschi- non permettono di identificare un elemento concreto. Questo il loro fascino ma anche il loro limite. Al contrario, la Fascinazione Mitica, alla quale i creatori dei Vangeli si sono sicuramente ispirati, permette una continua traslazione nella tradizione del mito…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/12/fantareligione-vangeli-canonici-ed-il.html?showComment=1570772619825#c832266330935191806

Commento di Carlo Maiorana: “Togliendo il testimonium flavianum un trafiletto falso astutamente inserito nell’opera storica Antichità Giudaiche dello storico ebreo del 1 secolo, Giuseppe Flavio (nel terzo secolo da Eusebio di Cesarea) in tutte le opere dello storico nonchè ex comandante militare giudeo durante la guerra ebraica contro i Romani, non c’è assolutamente traccia di questo predicatore galileo di nome Gesù…” – Continua in calce al link soprastante

Mio commentino: “Mi sembra un’analisi corretta. Infatti qualcosa di simile è stata da noi pubblicata qui: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/01/la-favola-di-cristo-il-cristianesimo.html

Malattie e pensiero – Scrive Paola Botta Beltramo: “Nella trasmissione Border Nigts n. 321 del 8 /10/2019 – a 1.39’ ca – il dr. Giuseppe Di Bella, alla domanda del conduttore Fabio Fabretti circa l’importanza del pensiero, del cervello, sulla malattia, come ricordato in appendice del suo libro “La scelta antitumore” da don Paolo Spoladore, risponde: “hanno un’influenza reale e molto sottovalutata …. il pensiero diventa chimica …. non è raro vedere un tumore al seno dopo un evento traumatico che ha colpito nel profondo la psicologia della donna… “

Zodiaco e solidarietà al femminile – Dal paradiso terrestre siamo stati scacciati, almeno così dice la Bibbia, forse però questa è solo una bugia “religiosa” – magari anche un po’ pretenziosa – poiché sulla terra ci siamo ancora e forse potremmo immediatamente ritrovarci in quel paradiso perduto il momento stesso che la nostra esperienza tornasse all’armonia fra natura, animali e società umana…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/zodiaco-e-solidarieta-spirituale-al.html

Avigliana. Resistenza indigena – Scrive Torepanu: “Nel “dia de la resistencia indigena”, il 12 ottobre 2019, ad Avigliana (TO), presso la Casa di Carità, in Via IV Novembre 19. L’associazione Lisangà culture in movimento ti invita ad una giornata di conoscenza ed approfondimento. Info: lisanga.cim@tiscali.it”

Agricoltura bioregionale. Il “non fare” è utopia – Scrive Alberto Grosoli: “Mi è arrivato un messaggio con un articolo dal titolo “Bioregionalismo e l’agricoltura del non fare”. La lettura mi ha provocato una reazione e un relativo commento torrentizio, avrei potuto tranquillamente ignorarlo e continuare a vivere tra i miei campi, prati, boschi e animali, ma mi sento di dover questa volta replicare con questo che mi permetto di inviarti di seguito: Ah! Fukuoka! Eccone un altro. Di quelli che hanno letto la bibbia del “non fare” e si sono illuminati, hanno capito tutto del come ricavare alimenti dalla natura senza dover far fatica, arare, zappare, sarchiare e diserbare e, molto probabilmente e verosimilmente, senza aver mai toccato terra…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/discorso-sullagricoltura-bioregionale.html

Grande stampa e grandi opere – Scrive T.P.: “…sappiamo che Corriere cioè RCS e gruppo GEDI (cioè Repubblica, La Stampa, il Secolo XIX, l’Espresso, ecc.) e ancora altre testate sono tutti ossessivamente schierati per la Grandi opere e per gli inceneritori, cioè al servizio delle grandi lobby che hanno rovinato il paese e negano il futuro ai nostri figli … si pensi a chi sono le lobby delle auto, del petrolio, ENI in testa -vedi Libia affairs- del cemento insomma -grandi opere- oltre al capitalismo di stato (vedi ILVA e altre perle italiane fra le quali l’industria militare che fa i suoi comodi abituali nell’uso di tangenti e di intermediari per vendere armi che finiscono anche a chi bombarda lo YEMEN e ai terroristi dell’ISIS e all’ “amico” Erdogan…”

Non ho l’età…? – Scrive Antonio Marcucci, presidente provinciale Auser Macerata: “RAI 3 ci chiede se abbiamo una storia d’amore nata dopo i sessant’anni tra i soci dei nostri circoli. Sarebbe un’occasione preziosa anche per raccontare cosa facciamo…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/10/treia-non-ho-leta-la-vita-e-senza-tempo.html

Mio commentino: “Caterina ed io abbiamo raccontato la nostra storia nel  libro “Vita Senza Tempo (recensione: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/07/vita-senza-tempo-di-caterina-regazzi-e.html) (Paolo D’Arpini, presidente Auser Treia, e Caterina Regazzi, membro del Direttivo)

Siria. Fermiamo l’invasione turca – Scrive Michele Boato: “Collaboriamo a fermare l’invasione della Siria e lo sterminio turco contro i curdi col boicottaggio economico: i dollari dei turisti e dei partner commerciali finanziano la guerra contro il popolo curdo. La Turchia è al 15° posto mondiale per le spese militari e l’Italia è il suo terzo fornitore di armi dopo Usa e Spagna. Grazie ai 6 miliardi di euro dell’accordo Ue-Turchia sui profughi, la Ue finanzia il riarmo e le pretese egemoniche turche…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/11/contro-l%e2%80%99invasione-turca-della-siria-usiamo-il-boicottaggio/

Ha dichiarato Walid al-Mouallem all’ONU in merito all’invasione turca della Siria: “Certamente alcuni governi hanno danneggiato la Siria e danneggiato la sua gente. Tuttavia, non tratteremo nessuno secondo una logica di odio o di vendetta, ma piuttosto a partire dagli interessi del nostro paese e del nostro popolo, dal nostro desiderio di portare pace, stabilità e prosperità in Siria e nella regione…”

L’altra campana sui Curdi – Scrive Sarah Abed: “I curdi ottennero popolarità grazie al marketing efficace sul pubblico occidentale come “combattenti della libertà” rivoluzionari, femministi e marxisti dal desiderio ardente di creare la loro utopia in cui regnasse la pace per tutti, un’immagine che Stephen Gowans recentemente criticava in “Il mito dell’eccellenza morale delle YPG curde”. Ciò che in realtà cercano di creare è uno Stato autonomo illegale ricavato da Paesi sovrani. La libertà che cercano è decisa massacrando i nativi nei Paesi che vogliono balcanizzare e dividere su linee settarie. Imposero arre prive di popolazioni indigene, utilizzando paura e forza supportati dai loro sponsor, ma violando diritti umani accettati a livello globale. Concordare con la loro causa è essere d’accordo col genocidio che, in sostanza, strappa persone dalle loro case e terre mentre si adattano convenientemente alle opinioni imperialiste delle nazioni occidentali…”

Il fattore di dimenticanza cosmica – Uno dei limiti della teoria del Big Bang, descritta matematicamente da Einstein, è che in un dato momento tutta la materia era concentrata in un punto con volume zero e massa ed energia infinite. Secondo le leggi della fisica, impossibile. Ora gli scienziati dell’università di Pennsylvania State University, coordinati da Bojowald, dicono che prima della nascita del nostro universo ce n’era uno simile che però collassava su se stesso. Unendo la teoria della relatività ad equazioni di fisica quantistica, alla Penn State è nato il primo modello che descrive sistematicamente l’esistenza di un universo preesistente al nostro… – Continua: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/10/the-factor-of-cosmic-forgetfulness-il.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Rimanere in silenzio senza pensieri è il Tutto.
Rimanere senza pensieri è Nishta (permanere in ferma meditazione).
Rimanere senza pensieri è Jnana (saggezza).
Rimanere senza pensieri è Moksha (liberazione).
Rimanere senza pensieri è sahaja (spontaneità).
Perciò, lo stato senza nessuna traccia di pensiero è lo Stato Finale di Completezza, davvero!” (Ramana Maharshi)

Commenti disabilitati

Il selfie del mondo, preghiera sincretica, Terra: salvare il salvabile, fine del mondo: gli americani si preparano, etica ecologica, i limiti dell’accoglienza, la via del “ritorno”…

Il Giornaletto di Saul del 11 ottobre 2019 – Il selfie del mondo, preghiera sincretica, Terra: salvare il salvabile, fine del mondo: gli americani si preparano, etica ecologica, i limiti dell’accoglienza, la via del “ritorno”…

Care, cari, il turismo è l’industria più pesante, più importante e più impattante del XXI secolo, tanto che ormai si parla dell’Età del turismo riferendosi alla nostra era. Ovviamente l’etichetta Unesco non è causa del turismo, ma ne è certificato di garanzia, e copertura ideologica (istituzione cosidetta “a fin di bene”). L’etichetta Unesco ha aperto all’industria turistica una nuova, meravigliosa, sconfinata terra di conquista… – (Marco D’Eramo, dal suo libro “Il selfie del mondo”) – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/10/marco-deramo-il-selfie-del-mondo.html

Ancona. Moneta Positiva – Scrive Babele: “Sabato 19 ottobre 2019, ore 17.30, parleremo di MONETA POSITIVA. Che cos’è? Per scoprirlo vieni a trovarci insieme a Fabio Conditi, all’Accademia di Babele (ex Fiera della Pesca) di Ancona. L’ingresso all’evento è libero e gratuito…”

I limiti dell’accoglienza – Scrive Jeff Foster: Se diciamo “tutto è ok”, vuol dire che rinunciamo alla nostra capacità di discernere? Certo che no. L’accettazione è così vasta in profondità che comprende sia il “sì” che il “no” alle situazioni della vita. A volte onorare la vita è espresso da un “No” forte, amorevole e intelligente. Quel “No” esprime chiarezza e verità, senza odio, senza violenza, senza attaccamento a qualsiasi risultato, senza cercare di mantenere una delle seguenti foto di te è davvero un grande Sì alla vita…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/09/i-limiti-dellaccoglienza-ed-il-coraggio.html

Mio commentino: “Ricordo che quando viaggiavo in Africa, a piedi, quando arrivavo in un villaggio sperduto nella savana il capo del villaggio metteva a disposizione una capanna, costruita apposta per gli ospiti, ed offriva anche un pasto, l’indomani lo stesso capo villaggio salutava l’ospite e lo invitava a riprendere il viaggio… Questo significa che, ad esempio, anche nell’ospitalità, che è considerata sacra, bisogna saper riconoscere le possibilità reali dell’accoglienza…”

Preghiera sincretica universale – In una divertente storiella zen in cui si narra di un contadino che chiamò un prete per svolgere una cerimonia di benedizioni alla sua famiglia. Il monaco stava per iniziare il rito quando l’uomo gli chiese se ne avrebbe avuto beneficio anche la sua consorte che era deceduta qualche tempo prima.. “Certamente –assicurò il prete- tutti gli esseri senzienti vivi o morti ne trarranno beneficio” – “Tutti… proprio tutti?” Indagò ancora il contadino, ed il monaco: “Tutti gli esseri condividono la natura di Buddha e quindi tutti saranno beneficiati e ricordati nella funzione” – Ed il contadino: Ma, veramente vorrei che… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/preghiera-sincretica-ed-universale.html

Modena. Salute umana – Scrive Linda Guerra: “Segnalo a chi potesse interessare, che mercoledì 16 Ottobre 2019 allo  Spazio Nuovo a Modena in Via IV Novembre 40 alle 18.30 terrò un incontro gratuito in cui parlerò del legame fra case farmaceutiche, salute umana e sperimentazione animale: Info: lospazionuovomodena@gmail.com”

Pianeta Terra. Salvare il salvabile – Oggi il treno umano sta deragliando con scintillio di schegge impazzite: OGM, avvelenamento chimico metodico della terra e dell’acqua, energia atomica sporca, deperimento sociale e morale, urbanizzazione selvaggia, distruzione delle risorse accumulate in millenni dalla natura, etc. L’uomo nel corso della sua breve storia ha enormemente trasformato la faccia della Terra, perché egli può deliberatamente modificare quasi tutto quel che costituisce il suo ambiente naturale e controllare quel che cresce e vive in esso… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/10/10/la-terra-e-la-nostra-casa-e-umanita-e-la-capacita-di-riconoscersi-con-tutto-cio-che-vive/

Commento di Marco Bracci: “Niente paura! L’uomo è fatto dello stesso materiale del nostro bel Pianeta e, quindi, non potrà mai allontanarsi più di tanto da esso. Grazie a ciò, l’Universo è salvo dalle nostre umane/diaboliche interferenze. Oltre che lo Spazio è ancora integro e inviolato..” – Continua in calce al link sopra segnalato

Fine del mondo. Gli americani si preparano – Il mondo moderno sembra l’ideale per provocare la fine del mondo. Quasi ogni anno, e talvolta più volte l’anno, le persone sono pronte alla fuga per paura e fanno shopping, per l’acquisto di carne in scatola, grano saraceno e sottaceti, per poi, senza perdere tempo, portare le derrate in un loro luogo di salvezza dalla guerra atomica, dalla rivoluzione globale, dalla caduta di un meteorite o inondazione. Allo stesso tempo è abbastanza difficile immaginare quanto tempo dopo la scomparsa della vita sulla terra, le persone potranno sopravvivere, mangiando sottaceti e conserve, seduti da qualche parte nelle fogne… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/10/usa-come-lamericano-medio-si-prepara.html

Milano. Follia sionista – Scrive L’Antidiplomatico: “Follia della lobby filosionista in Italia: Università Statale di Milano cancella evento con un attivista medico israeliano filopalestinese dopo una lettera intimidatoria della Comunità ebraica…”

Evoluzione, intelligenza ed etica ecologica – Scrive Franco L. Manco: “Man mano che nell’uomo aumenta l’intelligenza positiva e la sensibilità del cuore apprezza e tutela il valore della vita in tutte le sue manifestazioni. Alle origini l’uomo limitava il suo interesse a se stesso, successivamente al suo nucleo familiare, poi al suo gruppo, alla sua etnia, fino ad espanderlo a tutti gli essere umani, o quasi. L’evoluzione in fase successiva chiama gli esseri umani ad estendere i codici del diritto all’esistenza, alla libertà e alla vita dall’uomo ad ogni essere senziente, comprese le piante… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/13/cibo-vegetariano-ed-evoluzione-umana/

Impedire lo smantellamento della produzione italica – Scrive NPCI: “Nessuna azienda deve essere chiusa, smembrata, ridotta di dimensioni, venduta a gruppi stranieri! Alitalia, Whirlpool, FCA, CNH-Iveco, ex Lucchini, Ilva, Embraco, Bekaert, Electrolux, … procede inesorabile la liquidazione delle aziende che producono beni e servizi. È una distruzione che ha radici lontane. Prima i governi del CAF (Craxi, Andreotti, Forlani) e poi quelli delle Larghe Intese (PD con partitini satelliti, Berlusconi con Lega e gli attuali Fratelli d’Italia) hanno fatto dell’Italia un terreno libero per le scorrerie dei gruppi imperialisti che comprano, chiudono, smembrano e delocalizzano aziende industriali. Occorre nazionalizzare senza indennizzo le aziende che i capitalisti vogliono vendere, smembrare, ridurre, delocalizzare!…”

La via del “ritorno” – Il riconoscimento della nostra vera natura avviene come nel passaggio dal sogno alla veglia, è naturale ed intrinseco in ognuno di noi. Quando sogniamo siamo immersi nel sogno e quella è per noi la sola realtà. Quando giunge il momento del risveglio ci sono delle avvisaglie che ci fanno percepire l’imminente cambiamento di stato. Come dire, abbiamo sentore dell’imminente uscita dalla illusione del sogno. Certo questa è semplice analogia poiché nel sogno e nella veglia, che sono condizioni mentali, non vi è vera illuminazione e realizzazione. Quel “risveglio” di cui parlo è l’intima essenza indivisibile, inavvicinabile dalla mente, ma la sua realtà è sperimentabile nello stato di pura consapevolezza. ” – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/10/the-way-back-to-ones-true-nature-la-via.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Mentre ai tempi di Hegel e Schopenhauer, ma anche ai tempi di Adorno, gli intellettuali erano generalmente più intelligenti delle persone comuni, oggi ci troviamo in una situazione nuova: gli intellettuali sono nella stragrande maggioranza più stupidi delle persone comuni…” (Costanzo Preve)

Commenti disabilitati