Archivio della Categoria 'Comunicazioni di servizio'

Attento renzie… un figlio è per sempre

mela in testa a renzie,  è meglio

Da donne, già figlie e madri e zie ci siamo interrogate sulla ultima “fanta promessa” del Presidente Renzi, 80 euro per ogni nuovo bambino per tre anni dal 2015, ma forse dovremmo parlare di promessa di scambio in clima elettorale come già fu per le elezioni di maggio, gli 80 euro qualcuno li ha avuti, ma il disastro avanza, i disoccupati aumentano e siamo in deflazione…
Vorremmo chiedere al presidente RENZI: fare figli è forse un’operazione contabile?

Da cittadine, da donne, da figlie e da madri gli diciamo no.
I figli si fanno quando c’è fiducia nel futuro, e il futuro che incombe su di noi e sui nostri figli non ci piace. Dal decreto Sblocca-Italia alla trattativa sul TTIP il futuro che si prospetta ci preoccupa, lo Sblocca-italia riapre, fra l’altro, in modo anacronistico, miope e allarmante al ritorno alle energie fossili con autorizzazione a ricercare ed estrarre petrolio e gas su un territorio già fragile e compromesso e in un mare chiuso come il nostro Mediterraneo. Noi in Emilia Romagna abbiamo già pagato un caro prezzo a questa politica “fossile”, due terremoti, morti e feriti, distruzione di abitazioni e attività produttive e diciamo basta.

Il segretissimo TTIP, fortemente sponsorizzato dal Presidente Renzi, tende a scardinare le normative italiane ed Europee molto restrittive in materia agroalimentare e più in generale in tema di tutela dei consumatori e dei cittadini e porterebbe all’abbandono di fatto del principio di precauzione che, fino ad ora, ha uniformato la legiferazione europea in ogni settore a tutela della salute umana, animale e ambientale.

Un altro premier che avesse una vera visione, e non fosse un televenditore da spot pubblicitario, ripenserebbe tutto il sistema del welfare, con la possibilità, per esempio, di detrarre tutte le spese, dall’istruzione all’attività sportiva, a quella culturale a quella ludica, per ogni figlio, per ogni famiglia, fino al compimento del 18 esimo anno, perchèdallo studio al gioco, dallo sport alle visite culturali questo non sia un paese per (figli di) ricchi!

Ribadiamo “ridurre la decisione di fare o non fare figli ad una mera valutazione contabile” è mortificante e ottuso. Nel dopoguerra i figli si facevano, nei paesi del terzo mondo i figli si fanno…è la visione del futuro e la percezione della propria parabola, non economica, ma esistenziale a condizionare questo tipo di scelta, è l’andamento culturale e morale, prima che economico, a segnalare lo stato di salute di una società, di un paese e guardandoci intorno vediamo una finanza che cannibalizza uomini e risorse, una burocrazia paralizzante, una politica schizofrenica, premesse di un declino certo e inarrestabile a cui vorremmo appunto sottrarre i nostri figli.
Infine ricordiamo che un figlio c’è prima di nascere ed è per sempre, se mancano progettualità fattiva e strategie di lungo termine a cosa servono 80 euro al mese per i primi 3 anni?

A cosa si riduce questa “fanta promessa” se non ad un subdolo inganno?

Firmato dalle donne elette e attiviste del M5S e condiviso dagli uomini del M5S eletti e attivisti.

MOVIMENTO 5 STELLE Emilia Romagna

Commenti disabilitati

Vegetariani è meglio, buone notizie per gli uccelli, il senecio avanza, messaggio bioregionale dall’Abruzzo, dall’inorganico a Dio

vegetariani è meglio

Il Giornaletto di Saul del 25 ottobre 2014 – Vegetariani è meglio, buone notizie per gli uccelli, il senecio avanza, messaggio bioregionale dall’Abruzzo, dall’inorganico a Dio

Care, cari – Essere vegetariani conviene… – Scrive Ciro Aurigemma: “Oggi molti si stanno avvicinando all’alimentazione vegetariana con motivazioni diverse. Già da tempo vi erano stati altri motivi di preoccupazione per varie forme di inquinamento dovute all’uso di svariate sostanze chimiche nell’allevamento animale, alla manipolazione genetica, ecc… Oggi si assiste alla crisi del mondo occidentale e della sua cultura predatoria che tra l’altro provoca enormi sprechi di cereali, usati nella alimentazione animale e inoltre problemi alimentari di obesità, malattie cardio-circolatorie, tumori, ecc. trascurando che gran parte della popolazione mondiale soffre la fame o comunque non può nutrirsi a sufficienza, con i problemi sociali che questa disattenzione comporta, come tutti vediamo in questi giorni drammatici sotto forma di vendetta, invidia, odio, verso l’occidente, di cui sono colpiti i simboli del potere. Tuttavia non è sufficiente sapere questo per diventare vegetariani..” – Continua: http://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/24/essere-vegetariani-fa-bene-allambiente-e-alla-salute/

Scrive Caterina: “…mi è arrivato un sms da Mara che mi annunciava la partenza per altri mondi (ammesso che esistano) di Giuseppe, l’imbianchino. Ha fatto presto ad andarsene, avrei voluto salutarlo, ma non ho fatto in tempo. Lunedì scorso avevo parlato con Elena, che è sua amica e le avevo detto di salutarmelo, ma credo che neanche questi saluti gli siano arrivati. Anche il padre di Tina è in fin di vita… Sento una gran pesantezza……”

Mia rispostina: “…son convinto che chi muore è in una buona condizione, non bisogna compiangere i morti. Essi per noi sono un aiuto, ci fanno capire la transitorietà della vita, per questo dobbiamo viverla con pienezza e gioia”

Veneto. Buone notizie per gli uccelli – Scrive Andrea Zanoni: “La Regione Veneto rinuncia finalmente all’uccellagione e si piega alle norme europee che vietano la cattura degli uccelli con le reti. Da circa vent’anni la Regione Veneto autorizzava in tutte le province del Veneto il funzionamento autunnale di diverse decine di roccoli e prodine, impianti muniti di reti da uccellagione con i quali venivano catturati piccoli uccelli migratori provenienti dal nord Europa come Allodole, Cesene, Tordi, Merli, destinati poi a fare da esche vive: i cosiddetti richiami vivi….” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/24/dopo-20-anni-di-uccellagione-chiusi-i-roccoli-in-tutto-il-veneto/

Censura. Situazione informativa – Scrive Accademia della Libertà: “La situazione non certo positiva, si fa quello che si può Su la Testa di Lannes, che minaccia di chiudere per mancanza di fondi, ha già fatto la sua parte. Vada a lui un caloroso ringraziamento. Molti siti e blog sono già stati comprati e questo all’insaputa dei visitatori, altri sono in corso di perfezionamento di vendita. Parecchi molleranno per stanchezza, per intimidazioni, per la magistratura che ormai è diventata un’arma da scagliare contro i più tenaci (e informati). Contrariamente ai proclami entusiastici, la lotta langue visibilmente. Squadre di abili disinformatori, con divise amiche e argomenti accattivanti e ben presentati, stanno inoltre irrompendo sulla scena. Allegria!”

Mio commentino: ”Anche noi abbiamo le nostre rogne, a parte la assoluta mancanza di fondi (ci tengo a precisarlo) un prete “cattolico” mi ha denunciato perché ho “sparso notizie lesive alla religione ed al suo buon nome di prete”… A gennaio a Macerata ci sarà la prima udienza”

San Colombo di Barisciano. Avanzata del senecio africano – Scrive CRFA: “Avete notato quella bella margherita gialla a cespuglietto che adesso è in piena fioritura che cresce molto bene ai margini della strada, negli spartitraffico, nelle aree incolte, nelle crepe dei marciapiedi e che piano piano si sta espandendo anche nei pascoli di montagna? Bene, allora sappiate che si tratta dell’avanzata del senecio africano. Per parlarne si svolgerà l’11 novembre 2014, presso la sala convegni del Centro Ricerche Floristiche dell’Appennino (San Colombo di Barisciano – AQ), un incontro aperto al pubblico con i tecnici dell’Ente Parco nonché con vari esperti…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/san-colombo-di-barisciano-11-novembre.html

Roma. No sblocca Italia day – Scrive No Corridoio: “INCONTRO DEI COMITATI “NO Sblocca Italia Day”, Venerdì 31 Ottobre 2014 alle ore 17.00 a Roma – Via Giovanni Giolitti, 231 (vicino Stazione Termini). Lo scopo dell’incontro è quello di confrontarsi di persona, con l’intento di gettare le basi della Costituzione di un Coordinamento Permanente. Info. nocorridoio@tiscali.it”

Anidride carbonica. Cresce – Scrive D.R.: “Concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera: secondo le ultime osservazioni del centro di Mauna Loa, il confronto tendenziale (anno su anno) conferma un trend al rialzo delle concentrazioni di anidride carbonica nell’atmosfera. L’ultimo dato disponibile (relativo alla seconda settimana di ottobre 2014) ha segnalato la presenza di 395,56 parti per milione (ppm), +1,87 ppm sul dato della seconda settimana del 2013.”

Teologia neoliberista e liberazione dal “mercato” – Scrive Vincenzo Zamboni: “Da molti anni la borghesia dominante cerca di spacciare l’immagine di un “pensiero unico”, veicolato dal mito della globalizzazione “neoliberista” proiettato nel progetto del “grande secolo americano” (che si è avviato al declino prima ancora di iniziare). Il “mercato” è l’idolo metafisico di questa sorta di religione totalitaria. In realtà, si tratta solo di mediocre propaganda, visibilmente irrealistica. Al di là dell’idolatria comune per il profitto non vi è alcuna unicità di pensiero nell’economia borghese…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/teologia-neoliberista-ed-il-mercato.html

E noi aspettiamo.. – Scrive M.F.: “Il Mondo è cambiato, lo ha fatto così velocemente da non lasciarci il tempo di adattarci.. dove sono le botteghe? Dove sono le chiavi attaccate sulla porta di casa? Le riparazioni? I ritrovi? Non ci saranno più! E noi attendiamo.. stiamo continuamente sospesi ed in attesa.. dimenticandoci di vivere!”

Spedizione armi in Iraq. Isis ringrazia – Scrive V.Z.: “C’è qualcosa di profondamente surreale e tragicomico nell’invio di armi ed armati in Iraq, cui partecipa l’Italia (quarto esportatore d’armi planetario) “per combattere l’Isis”, visto che non risulta nè Isis né curdi si fabbrichino le armi da sé, in casa, con le proprie mani. Chi trascura simili particolari non capisce che le guerre sono generate esclusivamente da armaioli e banchieri, interessati ai profitti dei propri lucrosi affari. Ciò ricordato anche a beneficio e chiarimento per gli ammiratori dei “combattenti per la libertà” (”ma mi faccia il piacere!”, Totò). La guerra è esclusivamente libertà di uccidere”

Messaggio bioregionale dall’oltre Abruzzo – Scrive Ferdinando Renzetti: “bongiorn paol quest li so scritt ier , ni sacce coma e’ vid mpo tu’, bbona jurnat! Nel film toto le moko, nella casba di una citta del marocco toto intona questo canto: io non ci volevo venire, stavo così bene a napoli! E anch io non ci volevo venire, stavo così bene nell iperuranio! …Ohi..ohi…mio olivello spinoso mi hanno messo al mondo senza istruzioni per l uso, ahi non mi ci raccapezzo!…” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/gli-insegnamenti-bioregionali-di-don.html

Verona. Diritto alla risposta – Scrive Luigi Crocco: “Gentilissimi Paolo e Caterina, prima di tutto devo ringraziarvi di quanto avete fatto per il mio caso NEL MONDO col vostro discreto, SIMPATICO e gentile Giornaletto di Saul, dal primo e unico INCONTRO DI ANNI FA a VERONA nei giardini del famoso architetto Sammicheli progettista delle opere più importati della Città. Cosi ispirato comunico di aver terminato l’opera sul Euro d’oro in eurobbligazioni a favore delle imprese e dell’occupazione mondiale. Per ricevere il documento: poetalc52@gmail.com”

Viterbo. Alfieri del Lavoro – Scrive Pierluigi Serafini: “C’è anche un viterbese tra i 25 ex studenti di tutta Italia ai quali il 23 ottobre 2014 è stata conferita a Roma l’onorificenza di “Alfieri del Lavoro“. Si tratta di Gianmarco Bellucci, diplomato del Liceo ‘Mariano Buratti‘ di Viterbo, entrato a far parte della ‘rosa‘ delle giovani eccellenze studentesche italiane…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/viterbo-gianmarco-bellucci-e-stato.html

Viterbo. Raccolta aiuti scolastici per Genova – Scrive M5S: “Sabato 25 ottobre 2014 il Movimento 5 Stelle sarà con un banchetto presso piazza del Teatro a Viterbo, dalle 15 alle 20, sarà presente un punto di raccolta di materiale per la scuola da inviare a Genova tramite una nostra concittadina originaria della città ligure che in forma privata si occuperà di far giungere a destinazione quanto raccolto”

Roma. Lotta di quartiere – Scrive Comitato Porro Lambertenghi: “Domenica 26 ottobre 2014 sotto il Viadotto dei Presidenti (tra via V. Talli e via A. Bettini), Pranzo Sociale – dalle ore 12:30 – porta qualcosa anche tu e condividi insieme agli altri! Tavola Rotonda – ore 15:00. Info. http://porrolambertenghi.altervista.org/contatti/

Montesilvano. Olismo – Scrive Michele: “OLIS, Via Toscanini, 14 – Montesilvano (PE), Domenica 26 Ottobre, ore 18.00: Nutrizione Olistica con Veronica Pacella. L’unione di Corpo, Anima e Mente attraverso l’antica Terapeusi Essena con Rosa Mura. Ingresso Libero. Info. 393.2362091”

Dall’inorganico a Dio – La vita nasce dall’inorganico ma se non fosse già presente nella materia in forma germinale come potrebbe sorgere e trasformarsi in intelligenza e coscienza? Da ciò se ne deduce che la coscienza e l’intelligenza sono come una “fragranza” della materia e quindi non vi è reale separazione. La differenza è solo nella fase…. La vita è un’espressione manifestativa della materia. Partendo da questa
considerazione generale osserviamo che la spinta evolutiva di questa
intelligenza/vita si evolve attraverso stati diversi di consapevolezza. Nelle forme pensiero esistono gradi descrittivi della maturità assunta da questa intelligenza. Tralasciamo per il momento gli aspetti più vicini all’animalità, all’istinto, e prendiamo in considerazione solo gli aspetti “spirituali” del pensiero umano. … – Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/il-gioco-della-vita-dallinorganico-dio.html

Insomma, siamo vivi, malgrado tutto! Ciao, Saul/Paolo

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tu non puoi essere altro che te stesso.
Allora rilassati.
L’esistenza ha bisogno di te così come sei.”
(Osho)

Commenti disabilitati

Dopo 20 anni di uccellagione chiusi i roccoli in tutto il Veneto

uccellagione

Grazie ad un costante impegno contro questa pratica barbara ed illegale, la Regione Veneto rinuncia finalmente all’uccellagione e si piega alle norme europee che vietano la cattura degli uccelli con le reti.

Da circa vent’anni la Regione Veneto autorizzava in tutte le province del Veneto il funzionamento autunnale di diverse decine di roccoli e prodine, impianti muniti di reti da uccellagione con i quali venivano catturati piccoli uccelli migratori provenienti dal nord Europa come Allodole, Cesene, Tordi, Merli, destinati poi a fare da esche vive: i cosiddetti richiami vivi.

Sin dai primi anni di funzionamento di questi impianti di uccellagione ho combattuto tenacemente contro questa pratica che personalmente considero barbara oltre ad essere vietata dal lontano 1979, anno in cui entrò in vigore la prima direttiva dell’Unione Europea in tema di ambiente, la cosiddetta “Direttiva Uccelli” che tutela un bene transazionale che non conosce confini come i migratori e che vieta tassativamente la loro cattura tramite l’uso delle reti.

Le reti da uccellagione infatti sono un mezzo proibito perché non selettivo, con esse si possono infatti catturare non solo gli uccelli cacciabili ma anche quelli protetti, spesso rari o rarissimi ed in via di estinzione.

Sono tante le attività che ho condotto dal lontano 1995, anno di riapertura dei roccoli, per vedere rispettare anche in Italia questa Direttiva Europea: controlli in veste di guardia volontaria nei roccoli, denunce alla magistratura penale, ricorsi al TAR e al Consiglio di Stato contro le delibere autorizzative regionali e provinciali, petizioni di firme di cittadini indirizzate al Consiglio Regionale e Presidente del Veneto, manifestazioni pubbliche, ecc. per arrivare all’intensa attività in parlamento europeo con incontri con i funzionari della Commissione Ambiente, incontri con il Commissario all’Ambiente Janez Potocnik, denunce alla magistratura, interrogazioni parlamentari.

Un lavoro durato diversi anni ma che solo in veste di deputato al Parlamento Europeo è diventato incisivo e determinante per arrivare a risultati concreti; posso quindi dire con orgoglio che il risultato di vedere un Veneto libero da reti da uccellagione e in linea con le direttive comunitarie deriva da questo impegno costante negli anni scaturito con la procedura di infrazione (vedi comunicato del 26 febbraio 2014 ) aperta dalla Commissione Europea con una lettera di messa in mora del 20 febbraio scorso (vedi documento) .

La Giunta Zaia infatti quest’anno, grazie all’ennesimo parere negativo dell’ISPRA e alla messa in mora europea, dopo anni di delibere che autorizzavano l’uccellagione in decine di impianti sparsi per tutto il Veneto ha deciso di ha gettato la spugna.

Ringrazio naturalmente tutti i volontari delle associazioni di tutela ambientale e degli animali che in questi anni si sono impegnati e mi hanno aiutato a combattere per questo importante risultato invitandoli però a mantenere alta la guardia per evitare possibili futuri colpi di coda di una regione che da sempre se ne è infischiata delle norme europee e della tutela degli uccelli migratori patrimonio transazionale di tutti i 503 milioni di cittadini europei.

Andrea Zanoni

Commenti disabilitati

Libri al baretto del Grottino, Bioregionalisti pronti, questione linguistica, jainisti vegetariani, il gioco di Sion, scienza inquisitoria

Libri in circolazione a Treia

Il Giornaletto di Saul del 24 ottobre 2014 – Libri al baretto del Grottino, Bioregionalisti pronti, questione linguistica, jainisti vegetariani, il gioco di Sion, scienza inquisitoria

Care, cari, ieri sera al baretto del Grottino di Treia ho partecipato all’inaugurazione della nuova iniziativa “Libri in Circolazione” per promuovere la lettura e lo scambio gratuito di libri. Giovanna, la barista, ha creato un bell’angoletto vicino alla finestra con vista sull’Arena del Gioco col Bracciale, verso il lato mare sul promontorio del Conero. Certo ieri sera non si vedeva nulla fuori, però l’idea che ci fosse una bel panorama aiutava. Malgrado la pioggia a tamburo battente ed il ventaccio una decina di persone sono intervenute ed i libri portati abbastanza da riempire la scaffalatura. Ecco, l’iniziativa è partita con successo, il proverbio dice: “Sposa bagnata, sposa fortunata”. Andrea Mozzoni ha scattato una foto di me che sistemo le locandine per la manifestazione del 31 ottobre al Comune (presentazione di Riciclaggio della Memoria), a mia insaputa. Grazie!

Avviso ai naviganti bioregionali. L’8 novembre 2014, ci troviamo a Montecorone di Zocca (in Emilia) per la prima riunione organizzativa del prossimo Collettivo Ecologista del 2015. Al fine di conoscerci meglio ed iniziare a lavorare assieme per l’organizzazione abbiamo pensato di trovarci a casa di Pietro, verso le ore 17, per fare un primo giro di pareri e proposte. I temi che ci stanno a cuore sono quelli della agricoltura contadina, dell’economia solidale, dell’ospitalità e della collaborazione, dell’abitare in comunità, della spiritualità naturale, etc. Per info su come raggiungere il luogo ed altro scrivere a: bioregionalismo.treia@gmail.com

Chi può definirsi bioregionalista? Questo termine non denota una appartenenza etnica bensì la capacità di rapportarsi con il luogo in cui si risiede considerandolo come la propria casa, come una espansione di sé. La definizione diviene appropriata nel momento in cui si vive in sintonia con il territorio e con gli elementi vitali che lo compongono. Infatti chiunque può essere bioregionalista indipendentemente dalla provenienza originaria se si riconosce nel territorio e nella comunità in cui vive. L’approccio bioregionale comprende la visione dell’ecologia profonda e della spiritualità della natura (o laica). Questi tre aspetti sono inseparabili…” – Continua:
http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Chi-puo-definirsi-bioregionalista

Grazie renzie – Scrive Giorgio Mauri: “Sono grandi i meriti del quizzaiolo fiorentino! Dalla prima apparizione di D’Alema era chiaro che la sinistra fosse già stata sepolta viva. Dal trio Forlani Craxi Andreotti si capì subito che la democrazia, in Italia, era finita. Eppure sono milioni gli italiani che non vogliono credere a questa evidenza, e che pensano di votare a sinistra dando il proprio consenso al PD, o a SEL (e prima a Bertinotti). Renzi ha avuto il merito di far capire a quasi tutti (ci sono ancora civatiani e qualche altro macaco che resistono nella loro gabbia di sogni – civatiani sì, ma Civati no! lui sa benissimo come stanno le cose) che la sinistra, in questo paese, non esiste, e che PD e PDL sono due facce della stessa medaglia…”

Unioni civili. Il parere cristiano – Scrive Alleanza Cattolica: “L’espressione «unioni civili», come Papa Francesco ha ricordato, comprende «diverse forme», da valutare una per una. Non siamo in linea di principio contrari a testi unici o altri strumenti, i quali elenchino i diritti e i doveri che derivano dalle convivenze, anche omosessuali, ove necessario con aggiustamenti pratici di carattere amministrativo e civile. Siamo invece contrari alle «unioni civili» proposte da Renzi, perché introducono qualcosa che è uguale al matrimonio tranne che nel nome e in un limite posto all’adozione. L’esperienza inglese insegna che queste «unioni civili» dopo qualche anno cambiano nome in «matrimonio» in modo pressoché naturale e indolore….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/la-voce-dei-cattolici-in-merito-alle.html

Roma Laica – Scrive Left: “Sinistra e laicità: Elda Alvigini, Raffaele Carcano, Enzo Marzo, Massimo Fagioli, Filomena Gallo, Alessandro Gilioli. Il 26 ottobre h. 14,30. CARTIERA LATINA, APPIA ANTICA 42 ROMA. Info. enzomarzo@gmail.com”

Piumazzo. Attività associative – Scrive Almo: “Martedì 28 ottobre alle ore 21 assemblea di SpazioAlmo Via dei Mille, 167, Piumazzo, MO. Ordine del giorno: nuove proposte per il 2015; creazione di un calendario mensile. Info. 333.321058″

Arezzo. Giornate mediche dell’ambiente – Scrive ISDE: “Organizzate dall’Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia, si svolgeranno ad Arezzo, presso l’Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato, le VIII Giornate italiane mediche dell’ambiente dedicate al tema di grande rilevanza ed attualità: Agricoltura e Salute: il caso Pesticidi…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/arezzo-24-e-25-ottobre-2014-agricoltura.html

Viterbo e pediatri vegetariani – Scrive Arianna: “Salve, volevo da voi un piccolo aiuto…. sto cercando nella nostra provincia (di Viterbo) un/a pediatra disponibile ad accompagnare il mio bimbo verso uno svezzamento di tipo vegano, avete notizie in merito?”

Mia rispostina: “Gentile Arianna, non siamo più in provincia di Viterbo, comunque le consiglio di prendere contatto con l’ass. Vegana AVA di Roma, con la quale collaboriamo, che saprà darle indicazione adeguate: ava@vegetariani-roma.it”

Questione linguistica. Scrive Anna Maria Campogrande a commento di http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/06/04/anna-maria-campogrande-salvaguardare-la-pluralita-delle-lingue-in-europa-con-particolare-riferimento-allitaliano/ -: “La ringrazio per l’informazione che Lei diffonde sulla questione linguistica europea occultata e trascurata da tutti perché del tutto nuova anche se di un’importanza fondamentale nell’ambito del processo di integrazione dell’Europa. Purtroppo, tutti restano imprigionati negli schemi del colonialismo, dove la lingua è una sola quella dei conquistatori, dei padroni, allorché in seno all’Europa istituzionale che si vuole unita regna il colonialismo linguistico e culturale che, approfittando dell’ignoranza generalizzata sulla questione, è anche agricolo, industriale, economico e finanziario.

Mia rispostina: “Gentile Anna Maria, mi sono sempre interessato al linguaggio ed alla formulazione di concetti sottili. Purtroppo non ho potuto apprendere molte lingue, un po’ per pigrizia ed un po’ perché sono particolarmente affezionato all’italiano, mia lingua madre. Però ho potuto notare nel corso dei miei viaggi e dell’apprendimento obbligato del francese e dell’inglese, due lingue che ho conosciuto bene per vari motivi anche personali, che le espressioni e la capacità di questi idiomi di trasmettere immagini è decisamente diversa, per tale ragione ritengo che l’Europa debba mantenere una differenziazione linguistica, che è arricchimento culturale e mantenimento di una memoria intelligente. Tanto per fare un esempio le segnalo un mio articolo pubblicato nulla sezione telematica della rivista ecologista AAM Terra Nuova: http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Semantica-ed-immagini

Obesi per caso. Scrive Joanna: “Trovo estremamente triste quando una signora per bene dichiara pubblicamente che le persone che sono obese non hanno nessuno da incolpare, ma se stessi, e quindi chiama coloro che sono obesi “stupidi”. Qualche volta qualcuno va sovrappeso perché vuole sparire e rendersi invisibile a tutti. Molte persone non scelgono di essere così! Spesso lo sono per disfunzioni ormonali o altre malattie. “Ma che cicciona” non tutti hanno un cervello abbastanza evoluto da capire il significato di questo termine, e la gravità dell’essere considerata una persona inutile, tarda, inetta e “stereotipata”. Il sovrappeso può essere un triste ma grave problema.. magari da curare, se ancora possibile.. anzi, in tal caso sarebbe meglio parlare di RIEDUCARE, più che curare. E come ci si sente scoprendo che le persone-amiche, che abbiamo intorno, sono tutto altro? Ci si sente di merda… (per evitare i commenti pietosi, non sto scrivendo di me stessa, non questa volta). C’est la vie”

Jainisti vegetariani e nonviolenti antesignani – Scrive Franco Libero Manco: “Il Giainismo è una corrente religiosa nata all’interno dell’Induismo, fondata nel VI secolo a.C. da Mahavir (che significa il grande coraggioso, colui che ha vinto paura, lussuria, ira, ecc.), un membro dell’alta aristocrazia al tempo dei Veda. Mahavira, contemporaneo di Buddha, dedicò trent’anni della sua vita al benessere di tutte le creature viventi. Si oppose ai sacrifici animali e umani, abolì la divisione in caste e il divieto allo studio per le donne e per le classi povere. Promosse il cammino della nonviolenza (l’Ahimsa,) del distacco, dell’austerità…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/23/jainisti-vegetariani-antesignani-e-nonviolenti/

Capacità razionali ed intuitive – Scrive Paola Botta Beltramo: “Le capacità razionali servono, a volte, a sviluppare quelle intuitive e solo queste possono aiutare la ricerca metafisica. Lo sviluppo dell’intuizione è aiutato dalla consapevolezza della telepatia che è confermata dalle ricerche della fisica quantistica e da alcuni neuroscienziati per i quali il motto “penso dunque sono” si può mutare ora in “penso dunque siamo” ecc.. ma anche dalle scoperte del dr. Hamer, dall’epigenetica di Lipton, dai campi morfogenetici di Rupert Sheldrake, ecc.”

Medio Oriente. Il grande gioco sionista – Scrive Thierry Meyssan: “Israele può sperare di continuare a giocare sotto il tavolo per provocare nel medio termine l’effettiva divisione dell’Iraq in tre parti. Otterrebbe così un Kurdistan iracheno paragonabile al Sud Sudan che è stato già creato. È tuttavia improbabile che possa collegarvi immediatamente il Nord della Siria. Allo stesso modo, è improbabile che possa spodestare la missione UNIFIL nel Libano meridionale e sostituirla con Al-Qa’ida come ha fatto con la missione UNDOF alla frontiera siriana. Ma in 66 anni Israele ha preso l’abitudine di osare molto spesso per ottenere ogni volta qualcosa in più. In realtà è l’unico vincitore in questa guerra contro la Siria e all’interno della Coalizione. Non solo ha indebolito il suo vicino siriano per lunghi anni, ma è riuscito a costringerlo ad abbandonare il suo arsenale chimico. Così è oggi l’unico Stato al mondo a disporre ufficialmente sia di un arsenale nucleare sofisticato, sia un arsenale chimico e biologico….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/medio-oriente-geopolitica-ed-il-grande.html

Roma. Scrittura – Scrive Fefè: “Il Gruppo di Scrittura Collettiva propone una lezione-dimostrazione gratuita a Roma, C/O Fefè Editore, Via Antonio Gramsci 48 (int.10/A, piano IV), mercoledì 5 novembre alle ore 18,30. Info: fefe.editore@tiscali.it”

Lotta dura, senza paura – Scrive USB: “Aderire, sostenere e partecipare allo sciopero generale con mobilitazioni locali indetto dall’USB per il 24 ottobre, alla manifestazione nazionale organizzata dalla CGIL per il 25 ottobre e allo sciopero sociale del 14 novembre! Il governo Renzi-Berlusconi spreme una parte crescente della popolazione (lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi, pensionati, ecc. con tasse, imposte, tariffe), smantella o peggiora i servizi pubblici (spending review, project financing, privatizzazioni), devasta il territorio (Sblocca Italia), usa il nostro paese come retrovia delle missioni di guerra che il governo USA e i sionisti d’Israele moltiplicano in tutto il mondo. Info. resistenza@carc.it”

Ebola. Come non si contrae – Ebola si può prendere solo da persone che hanno già i sintomi della malattia: prima il virus non è presente nei fluidi. Non si contrae se si viaggia in aereo con una persona che poi ha sviluppato i sintomi o attraverso la puntura di una zanzara. Ebola si diffonde solo tra mammiferi e non non ci sono prove dirette che venga trasportato dagli insetti come avviene per esempio per la malaria con le zanzare. Al momento solo uomini, scimmie, primati e pipistrelli possono venire contagiati (e trasmettere) il virus…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/ebola-il-virus-che-viene-dal-verde.html

Roma. Antitratta – Scrive Alba: “Lotta alla prostituzione per prevenire la tratta di persone e lo sfruttamento sessuale. 28 Ottobre 2014, ore 11-13. Sala Aldo Moro, Camera dei Deputati, ingresso principale – Roma. Info. antitratta@apg23.org”

Inquisizione scientifica e libertà di ricerca – Oggi le “moderne inquisizioni” sono composte dagli stessi scienziati che però rivesto cariche di potere Accademico, politico, economico e decisionale. Oggi la lotta è tra gli “Accademici” con i loro protettori istituzionali e gli scienziati innovatori estranei a tali giochi di potere. Gli innovatori sembrano tutti ciarlatani, come se nulla potesse essere scoperto, da professionisti e scienziati, al di fuori delle università, delle accademie! Se qualcuno affermasse “nessuno può inventare nulla al di fuori di quello che noi diciamo” sarebbe un atteggiamento scientifico, aperto o una formula inquisitoria? – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/inquisizione-scientifica-la-nuova.html

Giustizia e Libertà, sempre! Ciao, Saul/Paolo

………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni volta che incontrate qualcuno, non importa quanto breve sia l’incontro, riconoscete il suo essere, dandogli la vostra completa attenzione? O lo riducete ad un mezzo per un fine, ad una mera funzione o ad un ruolo?
Quale è la qualità della vostra relazione con la cassiera del supermercato, con il guardiano del parcheggio, con il meccanico, con il «cliente»?
Un momento di attenzione è sufficiente. Come li guardate o li ascoltate, c’è una quiete vigile, forse solo due o tre secondi, forse di più. Questo è abbastanza perché possa emergere qualcosa di più reale dei ruoli che giochiamo di solito e con cui siamo identificati. Tutti i ruoli sono parte della coscienza condizionata che è la mente umana. Quello che emerge attraverso l’atto di attenzione è l’incondizionato, chi siete voi nella vostra essenza, al di là del vostro nome e della forma che avete. Non agite più come da copione; diventate reali. Quando quella dimensione emerge dalla vostra interiorità, attira anche la stessa dimensione dall’interiorità dell’altra persona” (Eckhart Tolle).

Commenti disabilitati

E’ tornato Ferdinando, circolazione di libri a Treia, congelamento ovuli, Obama è fuori di testa, report da Fano, politica e libertà

è tornato

Il Giornaletto di Saul del 23 ottobre 2014 – E’ tornato Ferdinando, circolazione di libri a Treia, congelamento ovuli, Obama è fuori di testa, report da Fano, politica e libertà

Care, cari, è tornato Ferdinando, che scrive: “paolo anch io, paolo noi, paolo voi, paolo essi, paolo per tutti! paolo tana libera tutti! eccomi sono tornato, ferdinando! sto valutando e soppesando, scrivendo e coltivando, ascoltando… parole… parole per me per noi per voi per essi per tutti! pane e cipolla! sorrido sovvengo e svenga se mi chiedo a chi appartenga! la patata! anche oggi ho perso qualche passaggio! sono preda di un pensiero debole o mi prendo in giro! mi fa piacere ascoltare quello che racconti, anche se spesso mi è poco chiaro! siamo un po lontani geograficamente! sono mesi che vivo isolato! parlo solo con i vicini, i miei amici, luigino anni 88, lulluccio anni 89, giuseppina anni 90 e mariano bravo suonatore di organetto anni 95….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/22/ferdinando-renzetti-e-tornato-e-tornato-dal-silenzio-telematico/

23 ottobre 2014, oggi, si inaugura il servizio di lettura e scambio libri (gratuito) al Baretto del Grottino di Treia. In questo periodo in cui c’è il rischio che la conoscenza della lingua italiana vada affievolendosi è importante riportare l’attenzione sui libri e sull’utilità del tempo trascorso all’apprendimento ed alla condivisione di esperienze. Infatti solo i libri possono convogliare compiutamente sentimenti, scienza ed esperienze di vita. Leggere un libro significa penetrare nell’anima di chi l’ha scritto e questa è vera condivisione. Da qui l’idea di istallare una scaffalatura, all’interno del Baretto del Grottino, in cui raccogliere libri che potranno essere letti ai tavoli, oppure portati a casa, oppure scambiati con altri libri, etc. senza alcun costo né formalità. Ognuno potrà contribuire ad arricchire questa piccola “libera biblioteca” che prende il nome significativo di “Libri in Circolazione”. Anch’io ho contribuito a rimpinguare la scorta di libri a disposizione con alcuni testi (fra cui: 2020 il Nuovo Messia, Vita senza Tempo, etc.) e dopo la presentazione ufficiale del 31 ottobre 2014 (nella sala consiliare del Comune di Treia) donerò una copia del mio “Riciclaggio della Memoria” (vedi recensione: http://www.tracce.org/D’Arpini.htm). Anche voi potete contribuire all’arricchimento degli scaffali portando vostri libri. L’evento si svolge in Piazza della Repubblica, all’interno del Baretto, alle ore 18, segue aperitivo.

Aforisma per riflettere – Scrive Roberto Anastagi: “E’ molto importante essere consapevoli che tutta la storia dell’universo è memorizzata in ognuna delle cellule del nostro corpo. Se accettiamo questo potremo capire molte altre cose.” Riflessione di Franca Oberti: “…è ormai scientificamente provato che ogni aspetto della natura riporta la storia dell’universo; per diventarne consapevoli dobbiamo studiare, leggere, informarci e leggere gli aforismi di Roberto e…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/22/riflessione-su-un-aforisma-per-riflettere/

Giornaletto e disubbidienza civile – Scrive Silvana: “Buongiorno da lunapoppi. Vorrei rispondere a Guglielmo (http://saul-arpino.blogspot.it/2014/10/il-giornaletto-di-saul-del-22-ottobre.html) riguardo alla disobbedienza civile. Per la conoscenza che ho posso dire che non bisogna essere un mendicante cioè senza avere nulla. Bisogna conoscere i gruppi che si stanno attivando per mettere in atto la disobbedienza stando nelle regole se…” – Continua in calce al link segnalato

Obama. Fuori di testa – Scrive Russia.It: “Dmitrij Medvedev ha espresso la sua preoccupazione per lo stato mentale di Barack Obama. Questa la dichiarazione del Primo Ministro in un’intervista con il canale televisivo americano CNBC. Medvedev ritiene che sia triste il fatto che il presidente degli Stati Uniti, in un discorso all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha definito la Russia la seconda più grande minaccia per l’umanità. «Elencando le minacce che affliggono l’umanità o le sfide che l’umanità ha di fronte, al primo posto ha messo la malattia – la febbre Ebola, al secondo posto la Federazione Russa e solo al terzo lo «Stato islamico»..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/22/obama-e-un-po-fuori-di-testa-secondo-dmitrij-medvedev/

Nell’universo c’è vita? – Scrive Anthony Ceresa a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/nelluniverso-ce-vita-speriamo-di-si.html -: “Caro Paolo, alla tua domanda da un milione di dollari, rispondo in modo affermativo senza dilungarmi come sono solito fare con i miei lunghi e noiosi scritti. Posso confermare in modo filosofico. Si! Nell’Universo c’è vita, altrimenti non esisterebbe l’infinito. La Natura non avrebbe creato l’Universo semplicemente per soddisfare la nostra visione del firmamento. Nell’insieme delle credenze spirituali e scientifiche che si formalizzano sul pensiero, molti credono che lasciato questo mondo la nostra anima si…” – Continua in calce al link segnalato

Fano. Report del coordinamento ecologista – Scrive Katia Mastantuono: “Invio il REPORT dell’incontro del 4 ottobre 2014 con le proposte emerse dalle esperienze presentate. Il territorio marchigiano è ricco di esperienze locali sviluppatisi armoniosamente. Alcune più recenti sono state accompagnate da altre storicamente più radicate. Tutte concorrono a promuovere nei valori e nella pratica a manutenere reti tra persone e realtà fondate su una società giusta che sviluppa non solo buona economia ma anche buona cultura, buon territorio. Da qualche tempo tra le reti marchigiane in vari ambiti, si è esplicitata la esigenza, e conseguente riflessione, sulla necessità di connettersi maggiormente in una ipotesi di cammino comune che….. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/fano-report-del-coordinamento.html

Sesso ecologico e spiritualità laica – Scrive Armando Marchesini a commento di http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/sessualita-ecologica-societa-umana-e.html -: “Caro Paolo: siccome sono curioso e aperto alle cose nuova e alternative ho direzionato il potente motore 10 cv che mi spingeva verso una specifica direzione fonte Ferrarelle di ricerca spirituale cercando di compiere il percorso di risalita verso la coscienza unitaria e misticismo devozionale differenziando la sintesi fra ciò che è spontaneo e naturale e ciò che fa parte delle aspettative della corresponsione indifferenziata che riporta l’uomo alla sua pienezza lontano dall’inquinamento dell’uso compiendo una operazione di distacco e discernimento osservando le pulsioni primordiali senza cadere nella trappola identificativa con esse e libero dal senso dell’io del mio e di mia sorella e a congiungersi carnalmente per soddisfare un bisogno fisiologico e mentale e con lo scopo di perdere almeno per un momento la coscienza di sé in quanto agente immobiliare e fondermi nell’altro.. – Continua in calce al link segnalato

Chop Act. Uniformarsi al peggio – Scrive Alessandra Daniele: “….Come saprete, il vostro collega ha perso una mano in un disgraziato incidente – esordisce in tono compunto il padrone dell’azienda parlando agli operai riuniti – il governo ha però deciso che è il momento di intervenire, e fare finalmente qualcosa di concreto per combattere le ingiustizie create dagli incidenti sul lavoro, ed è stato varato il Chop Act. Ed ora anche a tutti voi sarà amputata una mano. E verrà sostituita con una pinza metallica che vi renderà più efficienti alla catena di montaggio….” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/chop-act-una-mano-taglia-laltra-e-tutte.html

Ricettina allo zenzero – Scrive Danila: “Mi hanno regalato uno zenzero che posso fare??” – Mia rispostina: “..sulle estremità lasciate libere crescono dei cicci, quindi puoi usare una parte della radice da consumare (per cucinare buoni piatti vegetariani) ed una parte da seminare. Lo zenzero è ottimo anche per fare una tisana ringiovanente (in Cina lo zenzero era considerata la pianta dell’eterna giovinezza), taglia fettine sottili sottili e falle bollire in acqua per qualche minuto, aggiungi anche un pezzetto di peperoncino per dare più vigore alla bevanda, bevila calda o fredda a piacimento, con eventuale aggiunta di un po’ di miele. Le fettine di zenzero cotte puoi utilizzarle successivamente per condire pietanze e sughetti.”

USA. Facebook and Apple invitano a congelare gli ovuli – Scrive Today.It: “Facebook ed Apple garantiranno ventimila euro alle dipendenti per congelare i propri ovuli: maternità posticipata in cambio della carriera. Opportunità o compromesso? Un modo per spingere le donne a vendere la propria “anima” al datore di lavoro? O una gentile, e costosa, “concessione” dello stesso datore di lavoro? La Silicon Valley non sembra avere paura di rischiare interpretazioni poco positive e punta ad attrarre sempre più donne di talento, offrendo loro una nuova forma di benefit…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/femminismo-allultima-spiaggia.html

Attigliano. Verso la scoperta dell’Umano – Scrive Olivier: “Invito a: Dal mondo dello stabilito alla libertà, simposio che si terrà ad Attigliano (TR), 1 e 2 Novembre 2014, presso il Parco di Studi e Riflessione (Strada S. Eugenia, 3). L’Essere Umano non è un oggetto tra gli altri, un’entità data, sterile e immobile. Se si riduce l’umano al naturale o al puramente biologico, se lo si sottomette alla logica di ciò che è stabilito e si elimina il fondamento di creatività e libertà. Info. olivier.turquet@gmail.com”

Torino. Agricoltura Contadina – Scrive Agribio: “Incontro a Torino il 26 ottobre per parlare della proposta di agricoltura contadina. Il territorio italiano è storicamente caratterizzato da una pluralità di sistemi agrari. La grande diversità di paesaggi, di agro-ecosistemi e di condizioni socio-economiche ha prodotto nel tempo una molteplicità di forme economiche, strutture produttive e mercati di riferimento….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/torino-26-ottobre-2014-agricoltura.html

Roma. Schegge di cultura – Scrive L’Universale: “Da un progetto di Giorgio Torroni musiche, poesie e racconti di quei giorni di oltre un secolo fa. Ore 20.30 aperitivo ore 21.00 spettacolo con Marcella Foranna, Giorgio Torroni, Paola Sarcina Emanuele Carboni e Daniele Buccio. Collaborazione ai testi Maria Marzilli. Libreria Universale via F. Caracciolo 12 Roma. Offerta libera. info:3394987052”

Politica, spiritualità e libertà dalle convenzioni – Delegare la gestione della propria esistenza ad un “governo” o ad una “chiesa” equivale ad abbandonare le proprie responsabilità basandosi sul fatto che vi sono persone (altre da noi stessi) che “veramente sanno come fare a mandare avanti le cose”. Questo ovviamente vale in ogni campo dell’esistenza umana, ma per il momento lasciamo da parte l’aspetto “religioso” di questo atteggiamento “rinunciatario” e di delega e rivolgiamo la nostra attenzione all’aspetto politico. Un partito politico, e di conseguenza un governo, viene fondato per il bene del popolo, ma in realtà diviene una corporazione che serve solo a se stessa… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/politica-economia-e-spiritualita-laica.html

Siamo poco convenzionali, non ci piove, infatti ogni giorno qualcuno si cancella dalla lista. Non siamo come Beppe Grillo (epurator) ma le nostre fila si assottigliano da sé. Ciao, Saul/Paolo

……………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“I falsi buoni sono i ladri della virtù” (Lin Yutang)

………………..

“Non c’è niente di più incerto che cercare certezze” (Paolo Mario Buttiglieri)

Commenti disabilitati