Archivio Autore

Turchia – Uccisa Serena Shim, brava e bella reporter PressTv, aveva scoperto supporto di OMS e Ong varie a ISIS e co…. ?

Serena Shim

Serena Shim, giornalista della Press Tv iraniana in Turchia,
e’ morta, il 19 ottobre 2014, in un drammatico incidente stradale, a pochi metri dal confine con la Siria.

Americana di origini libanesi, madre di due figli, la Shim stava
tornando in albergo dopo aver concluso un servizio da Suruc, nella
provincia turca di Sanliurfa, per raccontare il dramma di Kobane,
citta’ curda della Siria, assediata dai terroristi dell’Isis.

Proprio laggiù e’ morta la giornalista: l’auto in cui viaggiava Serena
è stata travolta improvvisamente da un camion. Questa la cronaca dello
“strano” incidente: l’auto sulla quale si spostava abitualmente con il
suo operatore, che è rimasto gravemente ferito ma non sarebbe in
pericolo di vita, e’ stata improvvisamente travolta da un tir. Un tir
“fantasma”: non si sa chi fosse alla guida, né il tipo di camion. E
anche la dinamica è incomprensibile: si sa solo di un’auto distrutta.
Di un cadavere. Di un ferito.

A fare accendere i fari sulla strana morte di Serena, un suo messaggio
inviato dalla giovane giornalista venerdì scorso: come si legge sul
sito web di Press Tv, la giornalista aveva riferito di essere stata
“accusata dall’intelligence turca di spionaggio probabilmente a causa
di alcune sue inchieste riguardo la posizione della Turchia rispetto
ai miliziani dello Stato islamico a Kobane e nei dintorni”.

Serena stava seguendo la questione dell’ingresso dei terroristi in
Siria attraverso il territorio turco. Diceva di essere in possesso di
documenti per mostrare che i militanti takfiri (estremisti filo al
Qaeda) entravano in Siria a bordo dei camion dell’Oms e delle Ong
turche. Una inchiesta che avrebbe comprovato la complicità delle
autorità turche con le organizzazioni dei terroristi che operano in
Siria. Per questo aveva detto di temere per la sua vita.

“Il governo turco deve chiarire la morte di questa coraggiosa
giornalista, corrispondente della Press TV in lingua inglese”, lo ha
dichiarato Ibrahim Musawi , un analista politico libanese nel corso di
un intervista alla Press TV.

“Il modo in cui Serena Shim ha perso la vita fa sorgere molti
sospetti; la giornalista era stata accusata di spionaggio dalle
autorità turche poichè indagava sui rapporti del governo turco con la
rete dei terroristi dell’ISIS (Daesh in arabo), lei stessa lo aveva
denunciato”; ha dichiarato Musawi.

I familiari della giornalista si ritengono che il governo di Ankara
sia coinvolto in quanto accaduto alla Serena Shim e si preparano ad
una azione legale contro le autorità turche. Si aspetta una reazione
da parte del governo degli Stati Uniti, visto che la giornalista aveva
la nazionalità statunitense.

Fonti: Italian Irib – Hispantv
http://www.controinformazione.info/

Commenti disabilitati

Tutti i sei milioni di ebrei morti… ed intervista di David Cole: “Dietro i cancelli di Auschwitz”

Lunario Paolo D'Arpini 21 ottobre 2014

Dietro i cancelli....

Prima di leggere l’articolo che segue ascoltate un’interessante intervista di David Cole: “Dietro i cancelli di Auschwitz”. David Cole è uno storico revisionista ebreo, e in quanto tale più difficilmente attaccabile dalla critica e agevolato nello studiare l’olocausto senza il timore di essere bollato come antisemita… https://www.youtube.com/watch?v=dati277iWTg

Prefazione di Andrea Carancini “Sorprendentemente, il numero dei sei milioni di vittime è ritornato più volte nei giornali americani di prima della guerra, ben prima anche che il nazionalsocialismo e il suo concetto di soluzione finale, decretata nel 1942 (Conferenza di Wannsee) si manifestino….” (http://andreacarancini.blogspot.it/2011/04/la-cifra-dei-sei-milioni-prima-della.html)

1900 – Stephen S. Wise, New York Times, 11 Giugno 1900
“Ci sono 6.000.000 di vita, sanguinante, sofferente argomenti a favore del sionismo. ”

1902 – Encyclopaedia Britannica, 10th Edition, vol. 25, 1902, pagina 482
“Mentre ci sono in Russia e Romania sei milioni di ebrei che vengono sistematicamente degradati … ”

1902 – Samuel W. Goldstein, New York Times, 27 Novembre 1902
” ECCEZIONE PER SIONISMO … In rispondere direi: Fa il dottor Silverman rappresentano i 6.000.000 di ebrei in Russia, 300.000 in Romania e 1.000.000 in Galizia “?

1903 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 18 Settembre 1903, pagina 6
“… sei milioni di fratelli oppressi . ”

1904 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 19 febbraio 1904, pagina 2
“… dove cinque o sei milioni di persone esistevano sotto la persecuzione. ”

1904 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 7 Ottobre 1904, pagina 1
” … la liberazione finale e definitiva dei sei milioni di russo, rumeno e galiziani ebrei … il trasporto di cinque osei milioni . persone oltre il mare ”

1904 – Israel Zangwill, New York Times, 20 ottobre 1904
“Il problema non non riguardano gli ebrei americani, ma al 6.000.000 in Russia, il governo russo ha acconsentito a permettere agli ebrei di lasciare “.

1905 – New York Times, 29 gennaio 1905
“, ha dichiarato che un libero e un felice la Russia, con la sua 6.000.000 ebrei, sarebbe forse significare la fine del sionismo, dal momento che l’abolizione della autocrazia sarebbe praticamente eliminare le cause che hanno portato il sionismo all’esistenza “.

1905 – New York Times, 1 novembre 1905
“Dal 1800 al 1902 ha causato 6.000.000 famiglie ebraiche a essere espulso dalla Russia … ”

1906 – New York Times, 25 Marzo, 1906
“… la condizione e il futuro della Russia 6.000.000 di ebrei sono stati effettuati il 12 marzo a Berlino per la riunione annuale della centrale ebraico Relief Lega di Germania da Dr. Paul Nathan … Ha lasciato San Pietroburgo con la ferma convinzione che la politica studiato dal governo russo per la “soluzione” della questione ebraica è lo sterminio sistematico e omicida. ”

1907 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 18 ottobre 1907, pagina 13
“… per sei milioni di persone non possono emigrare.

1908 – Deseret Evening News, 17 marzo 1908
“… la povertà, la fame e le malattie sono le afflizioni che oggi assillano i sei milioni di ebrei in quel paese e Romania. ”

1908 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 7 agosto 1908
“… quando sei milioni di ebrei russi piangono … ”

1911 – Encyclopaedia Britannica, 11 ° edizione, vol. 2, 1911, pagina 145
“Mentre rimangono in Russia e Romania più di sei milioni di ebrei che vengono sistematicamente degradati … ”

1911 – Max Nordeau Parlando al 1911 Congresso Sionista. Hecht, Ben. Perfidy . NY; Julian Messner. 1961 pagina 254
“Ma gli stessi governi giusti, che sono così nobilmente, industriously attivi per stabilire la pace eterna, stanno preparando, per loro stessa confessione, annientamento completo per sei milioni di persone, ”

1911 – Fort Wayne Journal Gazette (IN), 4 giugno 1911, pagina 15
“PRINCE, SACERDOTE e contadine guerra contro SEI MILIONI DI EBREI ”

1911 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 18 Agosto 1911, pagina 14
“Molto presto un fervido patriottismo russo regnerà in ogni Ghetto, e la fusione-up della gara iniziano Ma questo assorbimento dei cinque o. sei milioni di ebrei … ”

1911 – Max Nordeau, The Jewish Chronicle (Londra), 18 agosto, 1911, pagina 14
: “… la caduta di sei milioni di creature … per nessuna guerra è mai ancora distrutto sei milioni di vite umane. ”

1911 – Il criterio ebraica (Pittsburgh), 25 agosto 1911
“… sei milioni di ebrei sono ancora geme sotto il più terribile giogo “.

1911 – Max Nordeau, The Criterion ebraica (Pittsburgh) 1 settembre 1911, pagina 3
“… la caduta di sei milioni di creature … per la guerra non ha mai ancora distrutto sei milioni di vite umane. ”

1911 – Max Nordeau, La Riforma Advocate (Chicago), 9 set 1911
“… la caduta di sei milioni di creature … per nessuna guerra è mai ancora distrutto sei milioni di vite umane. ”

1911 – New York Times, 31 ottobre 1911
“The 6.000.000 ebrei di Russia sono scelto per l’oppressione sistematica e di persecuzione a causa di processo di diritto. ”

1912 – American Jewish Year Book 5672 (23 settembre 1911 – 11 settembre 1912), pagina 308
“La Russia ha dal 1890 ha adottato un piano deliberato per espellere o sterminare sei milioni di suoi abitanti per nessun altro motivo che che si rifiutano di diventare membri della Chiesa greca, ma preferisco rimanere ebrei.

1912 – il criterio ebraica (Pittsburgh), 5 gennaio 1912
“… più di sei milioni di ebrei risiedono in piccole città e villaggi non è questione di sabato “.

1912 – rabbino Stephen S. Wise, New York Tribune, 11 settembre 1912, pagina 9
“La Russia è ormai asfissiante gli ebrei. Esso non osa offendere le nazioni di spargimento di sangue, quindi è lentamente, ma inesorabilmente macinare la vita di 6.000.000 di ebrei “.

1913 – Fort Wayne Journal Gazette (IN), 18 ottobre 1913, pagina 4
: “Ci sono sei milioni ebrei in Russia e il governo è ansioso di annientarli con metodi che provocano le proteste dal mondo civilizzato “.

1914 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 10 Luglio 1914, pagina 9
“… dove sei milioni di ebrei stanno soffrendo .. . ”

1914 – New York Times, 2 Dicembre 1914, pagina 12
“APPELLO PER AIUTI PER EBREI. … La situazione di più di 6.000.000 di ebrei … il popolo ebraico, più di nove milioni dei quali vivono in paesi in guerra e più di sei milioni dei quali nella zona di guerra reale in Polonia, Galizia e tutta russa frontiera “.

1915 – New York Times, 14 gennaio 1915, pagina 3
“Nel mondo di oggi ci sono circa 13.000.000 ebrei, di cui più di 6.000.000 sono nel cuore della zona di guerra;Ebrei le cui vite sono in gioco e che oggi sono sottoposti a ogni sorta di sofferenza e di dolore … ”

1915 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 19 marzo 1915
: “Come la fusione di sei milioni di persone nel più profondo abisso di servitù e di fuorilegge è quello di alleviare la tensione non possiamo capire. ”

1915 – The Sun (NY), 6 Giugno 1915, sezione 5, pagina 1
” Sei milioni di ebrei, la metà del popolo ebraico in tutto il mondo, vengono perseguitati, braccato, umiliati, torturati, morti di fame. … sei milioni di ebrei in Russia … vengono torturati senza pietà “.

1915 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 25 giugno 1915
“L’annientamento dei sei milioni di ebrei ora congregated nei domini russi va avanti in un pozzo definito e modo sistematico.

1915 – Jacob de Hass, il 26 Boston Globe Domenica, Settembre, 1915, pagina 46
In effetti l’unico punto che tutti gli elementi in conflitto vengono concordati è che alla fine del dell’olocaustodegli ebrei e la Palestina sarà più da vicino correlate rispetto a quello attuale.

1915 – New York Tribune, 14 ottobre 1915
“Quello che i turchi stanno facendo per gli armeni è un gioco da ragazzi rispetto a ciò che la Russia sta facendo per sei milioni di ebrei, i propri sudditi. ”

1915 – Il 4 ° Mercurio, dicembre, 1915
“… sei milioni di ebrei russi e polacchi sono oggi le vittime da compiangere più di odio che razza e che il fanatismo razza che sono stati il credo della Germania … ”

1916 – Gli ebrei nella zona di guerra orientale, La americana Jewish Committee, 1916
“… dove sei milioni di esseri umani colpevoli solo di adesione alla fede ebraica sono costretti a vivere la loro vita nello squallore e miseria, nel terrore costante di massacro … stimato in sei milioni o più .. . di questi sei milionidi persone … una sorta di prigione con sei milioni di detenuti … Le persone più colpite, i sei milioni di ebrei di Russia … Gli ebrei sono leali e coraggiosi, ed è più consigliabile a perseguire una politica che potrebbe convertiresei milioni di soggetti in nemici. … I sei milioni di ebrei di Russia continuarono … quasi tre dei sei milioni … ”

1916 – Notizie Sausalito (CA), 22 Gennaio, 1916, pag.1
“… sei milioni di ebrei polacchi che muoiono di fame in la guerra dei paesi colpiti d’Europa “,

1916 – Oakland Tribune (CA), 25 gennaio 1916, pagina 1
“Il presidente degli Stati Uniti- 6.000.000 Starving, senzatetto, persone e 27 gennaio Perché dovrebbe il Presidente, dalla proclamazione della gente della nazione, fissare su 27 gennaio come il giorno per contribuire al sollievo di oltre sei milioni di ebrei situato nella zona di guerra dell’Estremo Oriente “?

1916 – Oakland Tribune (CA), 26 gennaio 1916, pagina 1 (PRIMA PAGINA ANNUNCIO 2 giorni consecutivi)
“Il presidente degli Stati Uniti- 6.000.000 Starving, senza fissa dimora, persone-e 27 gennaio Perché il Presidente, con un proclama al popolo della nazione, fissare su 27 gennaio come il giorno per contribuire al sollievo di oltre sei milioni di ebrei si trovano nella zona di guerra dell’Estremo Oriente? ”

1916 – Il 28 Tacoma Times, febbraio 1916
“… c’erano 6.000.000 ebrei in Europa assolutamente senza cibo o risorse. ”

1916 – New York Times, 28 febbraio 1916
” Quasi sei milioni di ebrei sono rovinate nella più grande miseria morale e materiale; milioni di loro sono rifugiati, che dipende dalla buona volontà dei loro fratelli “.

1916 -. L’Kalamazoo Gazette (Kalamazoo, MI), Mercoledì, 1 marzo 1916, pag.1
“GUERRA MAVE MUOVERE 6.000.000 EBREI … Quasi sei milioni gli ebrei sono rovinate; ”

1916 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 3 Marzo 1916
“Quasi sei milioni di ebrei sono rovinate. ”

1916 – New York Herald, 5 Marzo 1916, Sezione III, p.10.
” Sei milioni di ebrei, vecchi, donne e bambini, soffrono la più grande calamità che ha colpito Israele in quanto la schiavitù egiziana “.

1916 – North Devon Journal, 9 marzo 1916, pagina 7
“In Polonia, in Russia meridionale e occidentale, sei milioni di ebrei risiedeva quando la guerra scoppiò.Vivevano lì nel chiaro di insediamento, nella povertà, ed erano terribilmente sovraffollate “.

1916 – Fort Wayne Journal Gazette (IN), 12 Marzo 1916, pagina 34
“… sei milioni . ebrei hanno riferito di morire di fame nei paesi in guerra ”

1916 – Il criterio ebraica (Pittsburgh), 31 Marzo 1916, pagina 6
“Posizione degli ebrei in Russia. Gli ebrei in Russia, la numerazione circa sei milioni , vengono negati i diritti politici e civili pieni e sono economicamente oppressi “.

1916 – El Paso Herald, 22 aprile 1916, pagina 5
” Sei milioni di ebrei sono privati ​​della Papers dalla censura russa. … Sei milioni di ebrei sono stati derubati dei loro giornali. ”

1916 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 4 agosto 1916
“… sei milioni di ebrei … ”

1917 – Corsicana Daily Sun, 16 Feb 1917, pag 2
” Sei milioni di ebrei vivono in terre in cui sono oppressi, sfruttati, schiacciate e derubato di ogni diritto umano inalienabile. ”

1918 – Fort Wayne Notizie e Sentinel (IN), 22 giugno 1918, pagina 1
“Nella zona di guerra di Europa ci sono sei milioni di ebrei che sono stati peggiori malati della guerra, ”

1918 – Il 28 Chronicle Columbus ebraica, giugno, 1918, pagina 1
“Sinistri Palestina ha spazio per sei milioni … “E ‘del tutto possibile per la Palestina a trovare in camera per cinque o sei milioni … 800.000 ettari saranno sufficienti per produrre il cibo di sei milioni di persone, ”

1918 – The Bakersfield Californian, 30 luglio 1918, pagina 4
: “… la sei milioni di affamati ebrei in Polonia, Galizia e altre province colpite orientali … ”

1918 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 5 set 1918
“… la Russia, dove la maggior parte del popolo ebraico al numero di oltre sei milioni ancora dimorare, è una terra di sangue e mezzanotte tenebre “.

1918 – Il Jewish Chronicle Colombo, 13 Settembre, 1918, pag 1
“Il rapporto descrive la devastazione della guerra ha causato tra i sei milioni di ebrei di Russia. Spinto dagli eserciti invasori, gli ebrei sono stati costretti a fuggire dalle loro case, ”

1918 – New York Times, 18 ottobre 1918
” Sei milioni di anime avranno bisogno di aiuto per riprendere la vita normale Quando guerra è finita. … Comitato di ebrei americani Lays Piani per la più grande operazione umanitaria della storia. … 6.000.000 ebrei hanno bisogno di aiuto “.

1919 – Il 1 ° Bourbon News, Aprile, 1919, p.4
“… sei milioni di ebrei in Polonia, Lituania, Galizia, Palestina, Turchia e Siberia che stanno morendo di fame, ”

1919 – Il 3 ° Corsicana Daily Sun, aprile, 1919, p.5
” SEI MILIONI stanno morendo di fame … Si stima che ci sono sei milioni di donne ebree, bambini e uomini di età compresa tra realtà che muoiono di fame.

1919 – Il Galveston Daily News, Aprile 4, 1919, pagina 3
” Sei milioni di ebrei in Polonia, Lituania, Galizia, Palestina, Turchia e Siberia stanno morendo di fame. … Questi sei milioni di anime disperate sono totalmente dipendenti dalla generosità americana per le necessità primarie della vita. ”

1919 – The Watchman e Southron, 5 Aprile 1919
” Sei milioni di ebrei in Polonia, Lituania, Galizia, Palestina, Turchia e Siberia stanno morendo di fame … Questi.sei milioni di anime disperate sono totalmente dipendenti dalla generosità americana per lo stretto necessario di vita. ”

1919 – Il 5 ° Galveston Daily News, Aprile, 1919, pagina 5
” Sei milioni di ebrei stanno morendo di fame. ”

1919 – Il 6 ° Galveston Daily News, Aprile, 1919, pagina 8
“The Jewish Relief Committee americano sta cercando di salvare dalla fame sei milioni di ebrei che sono vittime inermi del terrore tedesco. ”

1919 -. El Paso Herald, 7 APRILE 1919
“… per salvare dalla fame sei milioni di ebrei che sono vittime inermi del terrore tedesco “.

1919 – San Antonio Express 8 aprile 1919, pagina 15
“The Jewish Relief Committee americano sta cercando di salvare dalla fame sei milioni di ebrei che sono vittime inermi del terrore tedesco. ”

1919 – Il Corsicana Daily Sun, 9 aprile 1919 , pagina 8
“IL COMITATO RELIEF EBRAICA americano è CERCANDO PER SALVARE fame sei milioni di ebrei che sono vittime inermi del TERRORE TEDESCO ”

1919 – San Antonio Express 9 aprile 1919, pagina 12
“In nessun altro momento nella storia di il popolo ebraico è stato il bisogno così grande come ora. Sei milioni di nostri fratelli e sorelle stanno morendo di fame. L’intera razza è minacciata di estinzione “.

1919 – Quotidiano Kentucky New Era, Mercoledì 9 aprile 1919, P.4-5
“The Jewish Relief Committee americano sta cercando di salvare dalla fame sei milioni di ebrei che sono vittime inermi del Terrore tedesco “.

1919 – Il Leader Wellington (TX), 11 aprile 1919, pagina 1
“Desideriamo richiamare l’attenzione del nostro popolo alla grande unità che si trova su di raccogliere fondi per il sollievo dei sei milioni di ebrei che sono morire di fame nei distretti di guerra cavalcato dell’est. ”

1919 – Il Corsicana, Semi-settimanale Luce, 11 Aprile, 1919, pagina 5
“IL COMITATO RELIEF EBRAICA americano è CERCANDO PER SALVARE fame sei milioni di ebrei che sono vittime inermi del TERROR TEDESCO ”

1919 – The Daily Courier (PA), 4 agosto 1919, la sezione 2, pagina 1
“ricorsi in America per agire in fretta se le vite di alcuni SEI MILIONI DI EBREI DEVONO ESSERE SALVATO … La vita di circa sei milioni di persone sono in gioco “.

1919 – Il Fulton Patriot, 3 settembre 1919, pagina 4
ebraismo mondiale a maggior Leader crisi in America sforzando di salvare Race in Europa dalla distruzione. … Tutto sommato, molti milioni di cristiani e più di 6.000.000 di ebrei in paesi diversi dagli Stati membri sono direttamente aiutati dai fondi di soccorso ebraiche americane “.

1919 – New York Times, 8 settembre 1919, pagina 6
“127.000 ebrei sono stati uccise e 6.000.000 sono in pericolo. … 6.000.000 anime in Ukrainia e in Polonia hanno ricevuto comunicazione attraverso l’azione e parola che essi stanno per essere completamente sterminati – questo fatto sta davanti al mondo intero come la questione fondamentale dei nostri giorni “.

1919 – The Fort Wayne Notizie e Sentinel, 17 settembre 1919, la sezione 2, pagina 1
“… sei milioni di ebrei stanno morendo di fame e dove un gran numero di li-innocenti vittime delle devastazioni della guerra-vagare senza fissa dimora, e di stracci. ”

1919 – Trenton .. Evening Times (Trenton, NJ), Domenica 28 Settembre 1919, p 4
” sei milioni di ebrei Segnalato indigenti in Europa orientale. ”

1919 – Rushville quotidiano repubblicano 29 settembre 1919, pagina 4
“Il pensiero che mentre cammino le strade di questa città properous e felice ci sono 6.000.000 di abitanti di altri Paesi senza cibo, riparo e vesti è inquietante. … Quando ho letto, come ho letto tutta la mia vita, della persecuzione e il massacro degli ebrei io non sono orgoglioso della mia razza o la mia religione. … Sei milioni di persone perire “!

1919 – Tipton Tribune, 29 settembre 1919, pagina 2
“Il pensiero che mentre cammino per le strade di questa città properous e felice ci sono 6.000.000 di abitanti di altri Paesi senza cibo, riparo e vesti è inquietante. … Quando ho letto, come ho letto tutta la mia vita, della persecuzione e il massacro degli ebrei io non sono orgoglioso della mia razza o la mia religione. … Sei milioni di persone perire “!

1919 – Fort Wayne Journal Gazette, 1 ottobre 1919, pagina 4
“Il pensiero che mentre cammino per le strade di questa città prospera e felice ci sono 6.000.000 di abitanti di altri Paesi, senza cibo, riparo o vesti è inquietante. … Quando ho letto, come ho letto tutta la mia vita, della persecuzione e il massacro degli ebrei io non sono orgoglioso della mia razza o la mia religione. … Sei milioni di persone periscono “!

1919 – Il 2 ° Washington democratico, ottobre 1919, pagina 1
“Il pensiero che mentre cammino per le strade di questa città properous e felice ci sono 6.000.000 di abitanti di altri Paesi senza cibo, riparo e vesti è inquietante. … Quando ho letto, come ho letto tutta la mia vita, della persecuzione e il massacro degli ebrei io non sono orgoglioso della mia razza o la mia religione. … Sei milioni di persone perire “!

1919 – Il Colorado Springs Gazette, 2 ottobre 1919
” SEI MILIONI DI EBREI formulario giornaliero IN UNA LINEA PANE … Sei milioni di ebrei, uomini, donne e bambini, un numero così grande come la popolazione dello stato dell’Illinois tra cui Chicago, formare la linea di pane in Europa ogni giorno. ”

1919 – Janesville quotidiano Gazette (WI), 4 ottobre 1919, pagina 4
: “… la festa di Rosh Hasnoah. Non è stato un giorno di festa per alcuni sei milioni di ebrei affamati d’Europa, perché ogni giorno per gli ultimi quattro anni è stato un giorno di digiuno per loro. … Il digiuno cinque anni che è stato il sacco di 6.000.000 di ebrei in Europa. ”

1919 – Sheboygan Press (WI), 4 ottobre 1919, pagina 2
“… la festa di Rosh Hasnoah. Non è stato un giorno di festa per alcuni sei milioni di ebrei affamati d’Europa, perché ogni giorno per gli ultimi quattro anni è stato un giorno di digiuno per loro. … Il digiuno cinque anni che è stato il sacco di 6.000.000 di ebrei in Europa “.

1919 – The Pittsburgh Gazette tempi – 5 ottobre 1919, la sezione 6, p.16
“Ancora non vivo questi 6.000.000 indifesi, affamati, senza casa persone … GUERRA EBRAICA RELIEF COMITATO ”

1919 – Il Fort Wayne Journal-Gazette (IN), 6 ottobre 1919, pagina 3
“Con sei milioni di loro popolazione nel bisogno assoluto, non sono in grado da soli di rendere gli aiuti sufficienti … Ci sono oggi da trovare nelle dieci province della Russia, la Polonia e le quindici province chiamato ‘Pale di liquidazione’ sei milioni di queste persone pacifiche e rispettosi del diritto … non vediamo con i nostri occhi le testimonianze di mancanza e il degrado in cui sei milioni di ebrei sono stati gettati improvvisamente non per colpa loro “.

1919 – Indiana settimanale Messenger, 9 ottobre 1919, pagina 1 e 4
“La vita per sei milioni in ombra di morte! … Sei milioni significano che cosa? … Sei milioni di anime, vecchi, donne, vecchi e bambini piccoli in Polonia, Lituania, Russia, Palestina, Glaicia, Turchia, Siria, Romania, Grecia e Bulgaria sono in imminente pericolo di morire di fame questo inverno. … La responsabilità di mantenere in vita questi sei milioni di malati poggia su ogni uomo e donna negli Stati Uniti … Aiutare gli ebrei nella loro estremità non sta aiutando i bolscevichi “, l’altoparlante enfaticamente dichiarato.”

1919 – Schenectady Gazette, 16 ottobre 1919, pagina 15
: “Oggi 6.000.000 di ebrei si trovano ad affrontare i giorni più bui mai conosciuto nella lunga storia della Razza. ”

1919 – Titusville Herald, 18 Ottobre, 1919, pagina 4
“… Jewish Relief Fund … Contribuire Oggi, ultimo giorno e contribuire a salvare da morte sei milioni di affamati “.

1919 – San Francisco Chronicle, 19 ottobre 1919, pagina 18
” 6.000.000 di ebrei in PANE LINE, Straus SCRIVE più di Terzo di tutto il genere nel mondo ridotto a. Disperazione in Europa …. Sei milioni di ebrei, fuori dalla 16.000.000 nel mondo … ”

1919 – Cape Vincent Aquila, 23 ottobre 1919
“… ci sono sei milioni di abitanti di altri Paesi senza cibo, riparo e vesti . è inquietante … Quando viene letto, come ho letto tutta la mia vita, della persecuzione e il massacro degli ebrei io non sono orgoglioso della mia razza o della mia religione. ”

1919 – The American Hebrew, 31 Ottobre 1919, pagina 582
“La crocifissione degli ebrei deve fermarsi! Dal attraverso il mare sei milioni di uomini e donne che chiedono il nostro aiuto … Al loro interno risiedono le possibilità illimitati per il progresso della razza umana come naturalmente dovrebbe risiedere in sei milioni di esseri umani. … In questa catastrofe, quando sei milioni di esseri umani sono stati vorticavano verso la tomba da un destino crudele e implacabile, solo i suggerimenti più idealistiche della natura umana dovrebbero influenzare il cuore e muovere la mano. Sei milioni di uomini e donne stanno morendo da mancanza di mezzi di sussistenza [...] brama bigotto di sangue ebraico. In questo minacciatoolocausto della vita umana in nome dell’umanità di Mosè a sei milioni . uomini e donne affamati Sei milioni diuomini e donne stanno morendo … sei milioni di uomini e donne ebree sono interpretato da tutti i mari … ”

1919 – The Evening Tribune Provvidenza, 31 ottobre 1919, pagina 11
“Nel bel mezzo della nostra campagna per il sollievo dei sei milioni di ebrei dell’Europa orientale … ”

1919 – The Record (Johnson City, NY), 1 novembre 1919, pagina 8
“Ci sono 6.000.000 di ebrei in Europa orientale che la guerra ha lasciato dipende l’America per l’aiuto. ”

1919 – Beatrice Daily Sun (NE) 8 novembre 1919, pagina 2
“Il territorio che Hoover ha visitato non è che una parte di quello in cui 6.000.000 ebrei, soffre della guerra e della guerra di altrettanto orribile dopo-matematica, stare in piedi impotente oggi, … Il bisogno: SEI MILIONI . Starving ANIME Sei milioni di ebrei in Polonia, Lituania, Galizia, Palestina, Turchia e Siberia stanno morendo di fame. … Questi sei milioni di anime disperate sono totalmente dipendenti dalla generosità americana per le necessità primarie della vita. L’oggetto: 35 milioni dollari per 6.000.000 vita ”

1919 – Libano Daily News (PA), 11 novembre 1919, pagina 2
“fame e malattie IN POLONIA Lieut. Wright racconta di Half Starved Persone vestiti di stracci PANE di foglie Dice6.000.000 affrontare la morte questo inverno Salvo Dato sollievo immediato … 6.000.000 affrontare la morte …Sei milioni di ebrei in Europa orientale di fronte alla morte durante il prossimo inverno, ”

1919 – Felix M . Warburg, New York Times, 12 novembre 1919
“Gli ebrei sono stati i peggiori malati in guerra. I successivi colpi di eserciti contendenti hanno tutti, ma spezzato la schiena di ebrei europei e hanno ridotto di tragicamente incredibile povertà, fame e malattie circa 6.000.000anime, o la metà della popolazione ebraica della terra “.

uomini e donne di razza che hanno contribuito a fare la più grande opera al mondo sono in calo nella tomba! …sei milioni di uomini e donne affamati ora girano gli occhi muti di appello … ”

1919 – Chester Tempi (PA), 28 novembre 1919, pagina 15
“Non ci sono 6.000.000 di ebrei in Europa orientale che la guerra ha lasciato dipende da noi per gli aiuti “.

1919 – Ironwood News Record (MI), 6 dicembre 1919, pagina 9
” Per prima volta nella storia della gara, gli ebrei chiedono altri per aiuto. … Lo stanno facendo perché sei milioni di ebrei in Europa orientale e centrale sono in realtà bisogno di cibo in questo momento. … Il problema di6.000.000 affamati uomini, donne e bambini dovrebbe essere il problema di tutta l’umanità “.

1919 – Lima News (OH), 24 dicembre 1919, pagina 3
: “Oggi sei milioni di ebrei si trovano ad affrontare i giorni più bui mai conosciuto Nella storia della razza. ”

1919 – Il Toledo News-Bee, 27 Dicembre 1919
” Sei milioni di esseri umani stanno soffrendo le torture della malattia, fame e morte … American Jewish Relief Committee ”

1920 – Van Wert Daily Bulletin (OH), 5 gennaio 1920, pagina 3
“… ebraica lavoro di soccorso in Europa e in Asia. Ci sono sei milioni di ebrei nei due continenti, che a causa della guerra sono stati fatti indigenti “.

1920 – Manti Messenger (Utah), 19 MARZO 1920
“Proprio ora alcuni sei milioni di ebrei, ottocentomila dei quali solo i bambini, sono in imminente pericolo di morire di fame in Europa orientale. ”

1920 – Tulsa giornaliero Mondo 11 aprile 1920, la sezione B, pagina 14
: “Oggi 6.000.000 di ebrei si trovano ad affrontare i giorni più bui mai conosciuto nella lunga storia della Razza ”

1920 – Utica Herald- Dispatch, 20 Aprile 1920, pagina 9
: “Oggi 6.000.000 ebrei si trovano ad affrontare i giorni più bui mai conosciuto nella lunga storia della Razza. ”

1920 – New York Times, 1 maggio 1920, pagina 8
“Solo un’altra unità, ma le Vite di 6.000.000 di esseri umani sperano la risposta “.

1920 – New York Times, 2 maggio 1920, pagina 1
“… sei milioni di esseri umani, senza cibo, alloggio, vestiario o trattamento medico. ”

1920 – New York Times, maggio 3rd, 1920, pagina 11
“è necessario il vostro aiuto per salvare la vita di sei milioni di persone in Europa centrale e orientale.

1920 – New York Times, 5 Maggio 1920, pagina 9
: “… per salvare sei milioni di uomini e donne in Europa dell’Est da sterminio per fame e malattie “.

1920 – New York Times, 5 maggio 1920, pagina 19
” Sei milioni di affamati, malati di febbre colpite in devastato dalla guerra in Europa appello a noi “.

1920 – New York Times, 7 maggio 1920
“… chi soffre di guerra ebraici in Europa centrale e orientale, dove sei milioni affrontano condizioni orribili di carestia, malattia e morte.

1920 – si legge in un manifesto legato a un lampost in una fotografia nel 1 ° giugno, edizione 1920 (Vol. 1, No.3) di ebraico Notizie dai soccorsi
“RILIEVO CAMPAGNA guerra giudaica (-) 2 maggio al 9 (-) sei milioni muoiono di fame ANIME ”

1920 – Montgomery Advertiser (Montgomery, AL), martedì 29 giugno 1920, p.5 .
“Deve Essi pagano il prezzo Vittime della guerra-in e il Sentiero dei Cinque Eserciti? [.] Sei milioni di ebrei sono stati saccheggiati, saccheggiata, mal-trattati, guidato per il paese come bestiame. ”

1920 – Ogden standard Examiner, Agosto 8, 1920, pagina 9
“PUSH DRIVE FOR RELIEF EBRAICA … Mr. Bond ha dichiarato oggi che ci sono sei milioni di ebrei (sic) in Europa orientale e centrale, che la guerra ha lasciato dipende l’America. ”

1920 – The Ogden Standard- Examiner, 20 agosto, 1920
“… ci sono sei milioni di ebrei in Europa orientale e centrale, che la guerra ha lasciato dipende l’America. ”

1920 – New York Tribune, 29 AGOSTO 1920
” Sei milioni di ebrei sono stati effettuati senza tetto di cinque anni di guerre straniere e nazionali. ”

1920 – Brooklyn Daily Eagle, 29 Agosto 1920
” Sei milioni di ebrei era stato fatto senza casa, affamati, nudi e la peste cavalcato da cinque anni di guerre nazionali ed esteri che hanno colpito la Polonia “.

1921 – Pamphlet apparentemente emesso nel 1921 per i membri di American Jewish Distribution Committee, pieni di “Fatti per parlare” durante le riunioni pubbliche.
“LA VOSTRA ABBONDANTEMENTE CON SEI MILIONI DI GUERRA malati che sono affamati, laceri e appestati … SUFFERERS Guerra Giudaica … L’ posizione dei Ebreo oggi in Europa è molto precaria. Ci sono circa sei milioni diebrei in Europa centrale e orientale al di fuori della Russia sovietica ”

1921 – New York Times, 20 luglio 1921, pagina 2
“implora AMERICA SAVE 6.000.000 IN RUSSIA. Della Russia 6.000.000 ebrei si trovano ad affrontare lo sterminio da massacro “.

1922 – Il New York chiamata, Lunedi, January 2 1922 p.2
“EBREI SI INCONTRANO QUI gennaio 15 Per pianificare CAMPAGNA PER 6 milioni dollari PER SOLLIEVO ”

1922 – Lowell Sun (MA), 22 marzo 1922, pagina 14
“Gli ebrei nel distretto immediato per i quali l’aiuto di campagna di malati di guerra è quello di dare un numero superiore a sei milioni . … Oltre 300.000 orfani, oltre 150.000 donne descrated, oltre sei milioni di ebrei erranti piedi, strisciando nella loro miseria, nutrendosi della corteccia degli alberi e le erbe che drow nel dimenticatoio “.

1925 – Lawrence Journal-World (Kansas), 29 giugno 1925, p.5
“Jewish National Fund investe quasi 6.000 mila dollari in Palestina ”

1926 – Encyclopaedia Britannica, 13th Edition, Vol 1, 1926, pagina 145.
“Mentre rimangono in Russia e Romania più di sei milioni di ebrei che vengono sistematicamente degradata … ”

1926 – Canadian Jewish Review, 9 aprile 1926, pagina 4
: “… l’estremo bisogno di 6.000.000 di ebrei in Russia e Polonia, ”

1926 – New York Times, 21 Aprile, 1926
“, in nome del cielo, Suscitare gli ebrei d’America! Quota di New York: 6.000 mila dollari United Campagna ebraico di New York ”

1930 – The Daily Times (PA), 15 marzo 1930, p.5
“alzerà 6.000 mila dollari per edificazione Palestina e riabilitare gli ebrei dell’Europa orientale ”

1931 – The Montreal Gazette, 28 dicembre 1931, pagina 25
” SEI MILIONI DI EBREI morire di fame. PAURE … CRISI A PORTATA DI MANO. … sei milioni di ebrei in Europa orientale faccia la fame, e peggio ancora, durante il prossimo inverno “.

1932 – Sinfonia di sei milioni , cinema, 29 aprile, 1932
Regia di Gregory La Cava, scritto da Fannie Hurst (storia), J . Walter Ruben, Bernard Schubert (sceneggiatura), interpretato da Ricardo Cortez.

1933 – New York Times, 29 marzo 1933
“E ‘ora attivo in rilievo e il lavoro di ricostruzione in Europa orientale, dove 6.000.000 di ebrei sono coinvolti. ”

1933 – New York Times, 1 giugno 1933, pagina 6
“Dr. Margoshes ha detto di aver ricevuto una lettera del poeta a Zurigo, pochi giorni fa, affermando che si era ’scappata dal dell’olocausto … ‘”

1933 – Il Bollettino ebreo occidentale, 21 Settembre 1933
“In questo periodo di persecuzione umana e di distruzione umana, quando la vita, specialmente la vita ebraica ha cessato di essere di qualsiasi valore nella terra crudele della sanguinosa Germania, quando la vita di centinaia di migliaia di persone vengono torturate e in bilico – durante questo olocausto … ”

1935 – New York Times, 8 Settembre 1935, pagina 26
“La sessione preliminare della prima conferenza mondiale della Federazione degli ebrei polacchi stanno partecipando una sessantina di delegati provenienti da diciotto paesi che rappresentano 6.000.000 di ebrei … ”

1936 – cabbalista e sionista Jacob de Hass, . B’nai B’rith Magazine: The Jewish Monthly Nazionale Volume 50, Numero 6, . marzo 1936
” Sei milioni di ebrei sono interessati da questa paura onnipresente (”di un’altra guerra mondiale”) ”

1936 – New York Times, 31 maggio , 1936, pagina 14
“Gli americani appello per RIFUGIO EBRAICA. La petizione, nell’esprimere il parere della leadership cristiana illuminata negli Stati Uniti, favorendo una immigrazione ebraica in Palestina più grande, ha sottolineato le sofferenze intollerabili di milioni di ebrei in “europeo Olocausto . ” … Per salvare questi sfortunati milioni dalla distruzione totale … ”

1936 – Il Bollettino occidentale ebraica, il 2 giugno 1936, pagina 3
“la Gran Bretagna ha in sé il potere di spalancare le porte della Palestina e lasciare in vittima e perseguitato gli ebrei in fuga dal europea dell’olocausto “.

1936 – La Montreal Gazette, 8 agosto 1936, pagina 5
“I delegati di 32 Nazioni Rappresenti sei milioni . Ebrei ”

1936 – Chaim Weizmann, il discorso davanti alla Commissione Peel sulla Palestina, King David Hotel a Gerusalemme, 25 novembre 1936
: “Se si va più lontano (in Europa), e prende le Jewries di Romania, Lettonia, Lituania, Austria, quelli che vedono praticamente la stessa immagine, e non è esagerato da parte mia dire che oggi sei milioni – non parlo degli ebrei in Persia e in Marocco e tali luoghi, che sono molto inarticolato, si sente molto poco di loro – in quella parte del mondo sono condannati a essere repressa in luoghi dove non sono volevano,. .. Queste sei milioni di persone a cui ho cui sono condannati a vivere alla giornata. … Colpisce il destino di sei milioni di persone “.

1936 – Chaim Weizmann, Il Bollettino ebreo occidentale, 11 dicembre 1936, pagina 3
: “… dove sei milioni . ebrei sono in una posizione che non è né la vita né la morte ”

1936 – New York Post, 11 dicembre 1936, pagina 19
“SOLLIEVO EBRAICA CONSIGLIO DI SENTIRE LEHMAN SUDAY Gathering considerare la crisi confronto 6.000.000 diebrei in Europa centrale e orientale, ”

1937 – Fitchburg Sentinel, 17 febbraio 1937, pagina 1 e 11
“Affermare che” 6.000.000 di ebrei in Europa centrale hanno né la vita né la morte a causa della estrema persecuzione, “la signora Emanuel Halpern della città di New York, membro del consiglio nazionale di Hadassah ha esortato … Oggi ci sono 6.000.000 milioni (sic) gli ebrei nel centro Europa che non hanno né la vita né la morte “.

1937 – The Criterion ebraico, 3 Settembre 1937
“la posizione dei sei milioni di ebrei dell’Europa centrale e orientale con cui esistenza la JDC “era” così vitale preoccupato “.

1937 – Albany Evening News (NY), Mercoledì, 27 maggio 1937, p.6.
“La condizione dei sei milioni di ebrei in Europa è un atto d’accusa eccezionale contro la spietatezza delle dittature che hanno pensato bene di utilizzare metodi incivili e completamente non-cristiane nella persecuzione dei minoranze, al fine di ottenere le loro conquiste personali ed egoistici. E ‘nostro dovere cercare di alleviare le condizioni precarie dei giovani in Germania e Polonia, ed è dovere di ogni Ebreo di aiutare ad aumentare la quota che viene assegnato a usare [ recte: noi] “.

1.937 – Chaim Weizmann discorso (4 agosto 37), alla Conferenza Mondiale Sionista, Svizzera, The Manchester Guardian (UK), Lunedi, August 9 1937, p.13
“Ho detto la Commissione Reale [in Palestina, Nov 25, 1936] che le speranze di 6.000.000 gli ebrei sono centrati sull’emigrazione. La mi è stato chiesto: “Ma posso portare 6.000.000 in Palestina? ” Ho risposto:. “No. Sono conoscere le leggi della fisica e della chimica e so che la forza dei fattori materiali Nella nostra generazione divido la cifra per tre, e si può vedere in che la profondità della tragedia-due milioni di ebrei dei giovani, con la loro vita prima di loro, che hanno perso il più elementare dei diritti, il diritto al lavoro. ” I vecchi passeranno, che porteranno il loro destino o non lo faranno. Sono polvere, polvere economica e morale in un mondo crudele “.

1937 – Bollettino ebreo occidentale, 31 dicembre 1937
“Il numero di sei milioni è spesso usato per descrivere la popolazione ebraica dell’Europa centrale e orientale “.

1938 – New York Times, 9 Gennaio, 1938, pagina 12
“ebrei perseguitati VISTO IN AUMENTO. 6.000.000 VITTIME osservato. … Cinque a sei milioni in tutto sono oggi le vittime del governo antisemitismo … ”

1938 – New York Times, 23 febbraio 1938, pagina 23
“Un quadro deprimente di 6.000.000 di ebrei in Europa centrale privati ​​della protezione o economica opportunità, lentamente morendo di fame, ogni speranza spariti … Ora l’antisemitismo si è diffuso in tredici nazioni europee, e minaccia l’esistenza stessa di milioni di ebrei “.

1938 – Times Domenica-Advertiser (Trenton, NJ), 20 marzo 1938
“Il semplice fatto è che il destino di sei milioni di ebrei in Polonia, Romania, Germania e Austria è in bilico. ”

1938 – The Criterion ebraica (Pittsburgh), 1 Aprile 1938, pagina 15
: “Non commenterò sulla prima se non per ricordare che sei milioni di ebrei in Europa stanno lottando tra la vita e la morte “.

1938 – Il 4 ° Guardian, aprile, 1938, pagina 11
” Sei milioni di ebrei in questo momento sono intrappolati come topi … ”

1938 – New York Volte, 2 maggio 1938
“la crescente ondata di antisemitismo in Europa oggi, che ha privato più di 6.000.000 di ebrei e non-ariani di un diritto di nascita … ”

1938 – Gli ebrei dell’Europa centrale di Jacob Lestshinsky, in Frontier ebraica , vol. 5, No.6, Giugno 1938, pagina 13
“Ogni nazione è moralmente obbligato ad affrontare l’amara verità. Questo articolo non è scritto con l’intento di lamentando nostra situazione, ma per arrivare ad un calcolo fatto dello stato di sei milioni ebrei in Europa centrale e orientale e delle prospettive che esistono nelle terre di immigrazione. ”

1938 – Port Arthur Notizie, 9 giugno 1938, pagina 1
” Si stima che circa sei milioni di ebrei sono stati cacciati dalle loro case da oppressori spietati e spogliato non solo di loro proprietà, ma il loro diritto a lavorare per vivere “.

1938 – Rochester Democrat and Chronicle, 16 Giugno 1938, pagina 18
” Il giudice Lewis ha esortato i membri americani della gara di swing poteri morali e finanziarie nei circuiti evacuare alcune 6.000.000 ebrei in Palestina “.

1938 – Turtle Mountain Star, Rolla, Dakota del Nord, 6 ott 1938
“Cinque o sei milioni di ebrei, sradicate dalla dittatura e sballottati dalle tempeste economiche, potrebbe essere necessario dipendere lo sviluppo di Terra Santa, sotto mandato britannico, come soluzione alle loro difficoltà. Ma affrontare l’ostilità degli arabi che vi abitano , i cui interessi economici e religiosi conflitto con loro. … protegge i coloni dalle incursioni degli arabi. … Gli arabi Are Coming! … I razziatori maomettani temute sono stati avvistati da un colono vicino di casa … ”

1938 – Il 22 Times, novembre 1938
“emigrazione di massa degli ebrei in Palestina per due anni e la formazione di una assemblea nazionale ebraico è stato sostenuto da Sir John Haslam, MP, in un messaggio che ha inviato ad un incontro pubblico presso il Kingsway Hall . ieri sera tenuto dall’Organizzazione Sionista Nuovo Il messaggio afferma che il problema ora coinvolto circa6.000.000 ebrei “.

1939 – New York Times, 15 gennaio 1939, pagina 27
: “Rabbi Argento voluto assistenza alla emigrazione ebraica salvaguardato in modo che i governi europei dovrebbero realizzare che ‘è impossibile evacuare 6.000.000 ebrei. ‘”

1939 – Il Binghampton Press, 18 gennaio 1939, pagina 8
“PLEA IRISH – Vice Robert Briscoe, unico membro ebreo del Parlamento irlandese, arriva a New York per iniziare una campagna di di arruolare gli americani in un piano di reinsediamento circa 6.000.000 ebrei in Palestina. ”

1939 – The Jewish Chronicle canadese, 27 gen 1939
“Solo sei milioni di ebrei rimangono al momento sicuro Ma essi dovranno portare il peso “..

1939 – L’ Quotidiano Sentinel (Roma, NY), 31 Gennaio, 1939, pagina 11
“Il signor X crede davvero che se Hitler ottiene il controllo della Spagna, con l’aiuto di Franco, che la vita in Spagna sarà diverso di quanto lo sia oggi in Germania, Austria e Cecoslovacchia dove 6.000.000 ebrei sono stati assassinati , … ”

1939 – Chaim Weizmann, The Palestine Post, 14 febbraio 1939
“Il destino di sei milioni di persone era in equilibrio … ”

1939 – The Criterion ebraico, 17 febbraio, 1939, pagina 20
“Il destino di sei milioni di persone è in bilico. … Hanno sostenuto il loro stand con una dichiarazione che gli ebrei non aveva bisogno di immigrazione senza restrizioni in Palestina, per quanto ad oggi, con 6.000.000 diprofughi ebrei in cerca di un rifugio. ”

1939 – The Evening Independent, 22 febbraio 1939, pagina 1
” 6.000.000 Helpless. … Ci sono sei milioni di ebrei in Europa oggi lottano disperatamente contro l’intolleranza e la disperazione. Per loro il sostegno del ricorso unito è cruciale “.

1939 – Il Bollettino ebreo occidentale, 3 mar 1939
” SEI MILIONI DI EBREI OLTREMARE affrontare la persecuzione, la discriminazione e la rovina economica … ”

1939 – The Advocate, 17 marzo 1939 L’ Advocate: Jewish Journal America Vols 95-98 1939 pagina 47…
“Se i sei milioni di ebrei che costituiscono la scena europea sono stati rimossi dalle terre dove ora abitano le forze della brutalità e spietatezza sarebbe ancora continuare ad operare. ”

1939 – Il criterio ebraica, 7 aprile 1939, pagina 4
“Not in mani di Hitler, nella tua … il destino di sei milioni di ebrei europei ”

1939 – The Criterion ebraica, 7 aprile 1939, pagina 33
“… sei milioni ebrei che hanno un disperato bisogno oggi “.

1939 – The Criterion ebraico, 14 apr 1939, pagina 4
“I recenti avvenimenti in Europa centrale hanno portato a 6.000.000 il numero totale degli ebrei nei paesi dell’Europa centrale e orientale colpiti da attività antisemite ”

1939 – The Criterion ebraico, 14 Aprile, 1939, pagina 6
: “… se i nostri 6.000.000 connazionali potranno vivere o morire … Più di un milione di profughi, affamati, torturati, paura stordito, è stato trascinato dalle loro case , separati dalle loro famiglie, espulsi dai loro paesi.Cinque milioni in più , attendono con orrore il momento questa miseria li colpirà … ”

1939 – Chester Tempi (PA), 20 aprile 1939, pagina 6
” Sei milioni di ebrei sono l’ figliastri del destino oggi in Europa “.

1939 – The Criterion ebraico, 21 aprile 1939, pagina 15
: “… l’angoscia e la sofferenza di 6.000.000 di ebrei in Europa. … HAI fatto il vostro dovere? IL REGNO EBRAICO FONDO HA BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO PER indifesi 6.000.000 IN EUROPA

1939 – The Criterion ebraico, 28 Aprile 1939, pagina 3
“… 6.000.000 di altri ebrei che sono in difficoltà di oggi. ”

1939 – Le cascate del Niagara Gazette, 1 ° maggio, 1939 pagina 15
“ITHACA RABBI dice che gli Ebrei libero deve aiuti molestato fratelli sei milioni di ebrei sono rifugiati, i membri del B’nai B’rith Lodges Told. Tre ottavi della popolazione ebraica mondiale di 16.000.000 persone, pari a circa6.000.000 persone, sono potenziale . rifugiati … Rabbini Fischoff dichiarato che i 6.000.000 di ebrei o cristiani di estrazione ebraica sono in reale pericolo imminente a causa della diffusione del totalitarismo nel mondo “.

1939 – The Criterion ebraica, 5 Maggio 1939, pagina 9
“situazione di 6.000.000 … I 6.000.000 di ebrei europei … ”

1939 – The Criterion ebraico, 12 Maggio 1939, pagina 7
“L’anno del 1939 è l’anno della lotta più critica di 6.000.000 ebrei europei “.

1939 – Western Morning News ( Devon, Regno Unito), 8 giugno 1939, pagina 6
dramma dei INUTILI … A poco più di un mese fa Signore Winterton, presidente del Comitato Evian, ha dichiarato che il potenziale problema riguardava cinque o sei milioni di ebrei “.

1939 – Ohio Jewish Chronicle, 30 giugno, 1939, pag 1
“La crisi che gli ebrei d’Europa si trovano ad affrontare oggi le buste di gran lunga più di sei milioni di anime. ”

1939 – Record ebraica contemporanea, vol. 2, No.5, settembre-ottobre del 1939, p.3 (Pubblicato dalla Jewish Committee)
“… la venuta reparto sarebbe l’annientamento dei sei milioni di ebrei in Europa orientale e centrale. ”

1939 – The Sentinel ( . Chicago, IL), 12 Ottobre 1939
: “… la venuta reparto sarebbe l’annientamento dei sei milioni di ebrei in Europa orientale e centrale. ”

1939 – The Criterion ebraico, 13 Ottobre 1939, pagina 2
“… la venuta reparto sarebbe l’annientamento dei sei milioni di ebrei in Europa centrale e orientale “.

1939 – Samuel Broncheck, Syracuse Herald-Journal, 30 ottobre 1939, pagina 15
: “… nella sola Polonia ci sono 6.000.000 di ebrei che sono ora soggetti a persecuzioni di Hitler o di Stalin “” comunistizzare. ”

1939 – L’israelita, 28 novembre meridionale, 1939
“… la venuta reparto sarebbe l’annientamento dei sei milioni di ebrei in Oriente e in Europa centrale. ”

1940 – Mason City Globe Gazette (Iowa), 20 gennaio 1940, pagina 16
“Mr. Tannenbaum ha sottolineato che la Palestina ha offerto l’unica soluzione per i sei milioni di ebrei che sono senza casa, affamati e malati in Europa centrale e orientale oggi. ”

1940 – L’israelita 3 maggio meridionale 1940
“Quasi sei milioni di ebrei si trovano sull’orlo della fame e di sterminio. La loro unica speranza è l’aiuto che gli ebrei d’America può estendere a loro. Il successo della United Jewish Appeal determinerà il loro destino.

1940 – Robert W. Schiff, Ohio Jewish Chronicle, 17 maggio 1940, pagina 1
“Più di sei milioni di ebrei in Europa centrale e orientale sono affrontate con grande pericolo di annientamento come il risultato della scansione di guerra e di oppressione. ”

1940 – New York Times, 25 Giugno 1940, pagina 4
” Sei milioni di ebrei in Europa sono condannati alla distruzione, se la vittoria del nazismo deve essere definitiva … Le possibilità di emigrazione di massa. e il reinsediamento degli ebrei europei sembra essere remota, e gli ebrei europei affrontare il pericolo di annientamento fisico Anche i 4.000.000 di ebrei sotto il regime sovietico, anche se esente da discriminazione razziale, non sono sicuro in caso di una vittoria nazista finale “..

1940 – Joplin Notizie Herald (Missouri), il 25 giugno 1940, pagina 3
” Sei milioni di ebrei in Europa sono condannati alla distruzione. ”

1940 – Ohio Jewish Chronicle, 28 Giugno 1940, pagina 1
“Le vite di sei milioni di ebrei sono stati sradicati dalla psicopatici, ambizioni politiche dei leader totalitari “.

1940 – The Palestine Post, 1 luglio 1940, pagina 6
«Né dobbiamo disperare che sei milioni di ebrei per sempre perdere traccia del loro patrimonio storico. ”

1940 – The Criterion ebraico, 15 novembre, 1940
“JNF a Raise 6.000 mila dollari per la Palestina Durante prossimo anno. … Il Fondo Nazionale Ebraico d’America ha votato per raccogliere 6000 mila dollari per la guerra della terra santa ha bisogno durante il prossimo anno “.

1941 – Salt Lake Tribune, 5 febbraio 1941, pagina 2
“nazisti Preparare Blueprint Of All World Enslaved … Più tardi , i sopravvissuti saranno tutti inviati a qualunque “riserva” i nazisti finalmente si decide di impostare il tutto sei milioni di ebrei d’Europa “.

1941 – New York Times, 2 Ottobre 1941
“… al fine di evitare il rischio di un altro olocausto . ”

1941 – The Criterion ebraico, 28 Novembre 1941
” 6.000.000 di ebrei in Europa Cercare in America per gli aiuti, Says Warburg. Completamente sei milioni di ebrei in Europa … ”

1942 – The Spectator ebraica, Volume 7, 1942, pagina 53
: “Ora, anche la tragedia indicibile di quasi sei milioni di ebrei sotto il dominio nazista non si ritiene sufficientemente importante per essere discusso “.

1942 – The Palestine Post, 1 nov 1942
“Il Rabbino capo, che ha parlato a nome di Empire ebraismo e gli ebrei delle Nazioni Unite, così come di tutti i sei milioni di ebrei in Europa, ha detto che l’estinzione deliberata di tutta la casa d’Israele veniva effettuata da sadici e collaborazionisti di Hitler su una scala senza paragoni anche negli annali di Israele “.

1942 – New York Times, 13 dicembre 1942, pagina 21
: “Rabbi Israel Goldstein a Temple B’nai Jeshurun, Eighty-ottavo Via , vicino a Broadway, ha dichiarato: “i rapporti autenticati indicano 2.000.000 di ebrei che sono già stati uccisi da ogni sorta di barbarie satanico, e piani per lo sterminio totale di tutti gli ebrei su cui i nazisti possono mettere le mani Il massacro di un terzo del. popolazione ebraica nel dominio di Hitler e il massacro minacciato di tutti è un olocausto senza precedenti “.

1942 – The Courier-Mail (Brisbane), 19 dicembre 1942
“CRIMINI HORROR TEDESCHI; ALLEATI PROMETTO GIUSTIZIA. Le dichiarazioni rilasciate contemporaneamente a Londra, Washington e Mosca, ha detto a barbarie tedesca e della prova della determinazione nazista di sterminare gli ebrei. … La decisione di Hitler di sterminare gli ebrei … Si stima che ci siano tra i cinque ei sei milioni di ebrei nell’Europa occupata … nazista Slaughter House. … Spesso ripetuta l’intenzione di Hitler di sterminare il popolo ebraico in Europa. ”

1942 – Barriera Miner (Australia), 23 Dicembre 1942
“Mr. Silverman ha suggerito che l’Australia e il Canada potrebbe assorbire ogni 6.000.000 di ebrei. PIÙ … sono condannati … Il Congresso ebraico dichiara che 2.000.000 di ebrei sono stati sterminati finora. ”

1942 – Il massacro di un popolo: Quali le democrazie possono fare, 1943 Il seguente articolo è un eccezione da “Let My People Go “, un opuscolo scritto il giorno di Natale del 1942, a Londra.
“Dei sei milioni di ebrei o giù di lì che vivevano allo scoppio della guerra in quello che è attualmente occupata dai nazisti in Europa, una proporzione tra-alta uno e due milioni-sono stati deliberatamente assassinati dai nazisti e dai loro satelliti. … A meno che qualcosa di efficace viene fatto , nel giro di pochi mesi, questi sei milioni diebrei saranno tutti morti, ”

1943 – Il Consiglio di emergenza americano sionista (a partire dal 1970: movimento sionista americana) – “Palestina” – Volumes 1-5 (1943)
“le vittime civili ebrei saranno vicini ai sei milioni … ”

1943 – “Dibattiti: Camera dei Comuni, relazione ufficiale, il volume 5, Canada 1943
“vorrei leggere un po ‘da un opuscolo intitolato” Let My People Go, “scritto da Victor Gollancz: Dei 6.000.000 ebrei o giù di lì che vivevano allo scoppio della guerra in quello che è attualmente occupata dai nazisti in Europa, una percentuale elevata -say tra uno e due million- sono stati deliberatamente assassinati dai nazisti e loro satelliti … nel giro di pochi mesi. questi sei milioni di ebrei saranno tutti morti … ”

1943 – The Canberra Times, 25 gen 1943
“… gli ebrei vengono sottoposti come parte del piano di Hitler di sterminare sei milioni ebrei nell’Europa occupata. ”

1943 – The (Londra) Times, 25 gennaio 1943
“Essi rilevano inoltre che lo sterminio già svolto parte del trasporto in vigore della spesso ripetuto l’intenzione di Hitler di sterminare il popolo ebraico in Europa, che significa, in effetti lo sterminio di circa 6.000.000 persone nei territori su cui il governo di Hitler è stato esteso.

1943 – Lowell Sun (MA), 26 gennaio 1943, pagina 9
“Di questi sei milioni di ebrei, quasi un terzo sono già stati massacrati da tedeschi, rumeni e ungheresi e il più conservatore di scorekeepers stimano che prima della fine della guerra, almeno un altro terzo sarà stato fatto per la morte “.

1943 – Il 27 Guardian, gennaio, 1943, pagina 4
, “una proposta per salvare gli ebrei .. . Alcune sei milioni di vite rimaste in pericolo imminente “.

1943 – La Rassegna ebreo canadese 29 gennaio 1943, pagina 1
“… Hitler davvero destinato a sterminare 6.000.000 più esseri umani. ”

1943 – La Rassegna sionista, 29 Gennaio 1943 , pagina 3
” Una dichiarazione che invita il governo a dichiarare la propria disponibilità a cooperare nella ricerca di un rifugio immediato per tutti i profughi ebrei dalla morte per mano dei nazisti è stato rilasciato da arcivescovi di Canterbury (Dr. Tempio), York (Dr. Garbett), e il Galles (Dr. Green). … Essi rilevano, inoltre, che lo sterminio già effettuato è parte dell’attuazione pratica di spesso ripetuto l’intenzione di Hitler di sterminare il popolo ebraico in Europa, il che significa che in effetti lo sterminio di circa 6.000.000 persone nei territori su cui regola di Hitler è stato esteso.

1943 – Hull Daily Mail, 30 gennaio 1943, pagina 3
“Mr Gollancz afferma che dei sei milioni di ebrei che vivevano allo scoppio della guerra nelle attuali zone nazisti dominata, tra uno e due milioni sono stati deliberatamente ucciso “.

1943 – Record ebraica contemporanea, vol. 6 No. 1, febbraio 1943 (Pubblicato dalla Jewish Committee)
“Improvvisamente, durante l’estate del 1942, l’opinione pubblica mondiale è rimasto scioccato dal suo letargo dalla consapevolezza che i nazisti avevano decretato l’estinzione completa di sei milioni di ebrei e che un terzo delle vittime aveva già periti “.

1943 – Western Morning News (Devon UK), 5 FEBBRAIO 1943, pagina 2
: “Ci sono alcuni che sostengono che scopo set di Hitler è lo sterminio degli ebrei in Europa occupati, numerazione su sei milioni . … Siamo in grado né di ospitare sei milioni di ebrei qui né dettare l’atteggiamento di altri Governi. ”

1943 – Ben Hecht, Reader Digest, febbraio 1943, pagina 108
“Di questi 6.000.000 ebrei quasi un terzo sono già stati massacrati dai tedeschi, rumeni e ungheresi, e il più conservatore dei segnapunti stimano che prima della fine della guerra, almeno un altro terzo sarà stato fatto a morte. ”

1943 – New York Times, 2 Marzo 1943
“… sconvolgente è il fatto che coloro che proclamare le Quattro Libertà hanno finora fatto molto poco per garantire anche la libertà di vivere per 6.000.000 dei loro compagni ebrei da uomini pronti a salvare coloro che potrebbero ancora fuggire tortura nazista e macelleria “.

1943 – La Rassegna ebreo canadese, 14 marzo 1943 , pagina 8
. “Due milioni di ebrei sono già stato fatto per la morte sei milioni in metà Europa sono condannati a morire. ”

1943 – Wallace R. Deuel, Cumberland Evening Times, 23 marzo 1943, pagina 1
“I nazisti enunciato in principio per distruggere interi popoli. Si aspettavano di cancellare dalla terra non meno di6.000.000 di ebrei come un inizio. ”

1943 – The Advertiser (Adelaide, Australia), 15 Maggio 1943
“… la possibilità di l’eliminazione completa di sei milioni di ebrei se qualcosa non è immediatamente fatto per assicurare un porto di rifugio “.

1943 – La Rassegna ebreo canadese, 13 agosto 1943, pagina 8
“Due milioni di ebrei su Europa sei milioni sono già stati massacrati dai nazisti; la maggior parte del resto sembrano condannati,

1943 – Toledo Blade, 27 Agosto 1943
“, 3.000.000 ebrei di sinistra in Europa – 5.300.000 . segnalato per avere Perished popolazione ebraica in Europa è stato ridotto da 8.300.000 a 3.000.000 durante i 10 anni, i nazisti sono stati al potere, dice l’Istituto degli affari ebraici “.

1943 – 21 luglio 1943, lo show di Ben Hecht ‘We Shall Not Die’ in scena all’Hollywood Bowl, California
“I tedeschi uccisi 2.000.000 di civili ebrei, senza problemi, i tedeschi stanno uccidendo i superstiti 4.000.000 dicivili ebrei di Europa senza problemi. ”

1943 – . The Yorkshire Post e Leeds Mercury, Martedì 7 dicembre 1943, pag.1
“Hitler aveva pronunciato una sentenza di morte sui 6.000.000 . ebrei d’Europa I nazisti avevano già ucciso due milioni a macchina -gun e da camera letale, con la tortura e la fame, e ora erano occupati sterminare la terza milioni. ”

1944 – Il 23 Palestine Post, gennaio 1944
“Solo una manciata di ebrei polacchi sopravvissuti allo sterminio erano ora sia con i partigiani. le foreste o da vivere come cripto-giudei. Il bilancio delle vittime è stato sei milioni , hanno dichiarato. ”

1944 – Il polacco ebreo Observer (sezione della città e East London Observer ), Venerdì, 4 febbraio 1944, p.1.
” 6.000.000 EBREI ucciso? Che il [sic] spaventose totale di 6.000.000 di ebrei siano stati macellati in Polonia è stato testimoniato dai due membri del movimento clandestino polacco che si sono appena arrivato in Palestina.[...] La cifra di 6.000.000 ucciso, si diceva, inclusi gli ebrei deportati in Polonia da vari paesi europei. ”

1944 – The Montreal Gazette, 18 Marzo, 1944, pagina 11
“Ci deve essere l’assicurazione che i tedeschi, impenitente come erano dopo l’ultima guerra, non preparare un altro olocausto . ”

1944 – Rabbi Michael Dov Ber Weissmandl, 15 maggio 1944
“E tu – i nostri fratelli in Palestina, in tutti i paesi della libertà, e voi, ministri di tutto il regno – come si fa a tenere in silenzio di fronte a questa grande omicidio? Silenzioso mentre migliaia su migliaia, raggiungendo ora asei milioni di ebrei, sono stati assassinati. E ora silenzio mentre decine di migliaia di persone sono ancora in fase di assassinati e in attesa di essere ucciso? I loro cuori distrutti grido a voi per un aiuto in quanto lamentano la vostra crudeltà. Brutal siete e assassini anche voi siete, a causa del sangue freddo del silenzio in cui si guarda. ”

1944 – Il rabbino Michael Dov Ber Weissmandel, 31 maggio 1944
“… capi di governo e della radio deve annunciare ciò che è stato fatto al nostro popolo nella casa di macellazione di Belzec, Malkinia (Treblinka), Sobibor e Auschwitz. Fino ad ora sei volte un milione di ebrei provenienti dall’Europa e dalla Russia sono state distrutte “.

1944 – Moshe futuro PM Sharett israeliano, 15 giugno 1944 Citato in un telegramma (stesso giorno) da Alto Commissario britannico della Palestina al segretario coloniale a Londra (TNA Kew, T 161/1167)
” Shertok deriva l’impressione che le motivazioni nemici sono stati mescolati, e potrebbe essere tutto o una qualsiasi delle seguenti: – (a) l’oggetto puramente realistica di ottenere vari prodotti da noi attraverso l’unico mezzo di scambio disponibile; (b) la speranza che ottenendo qualche credito nei nostri occhi per non macellazione 2.000.000 di ebrei si sarebbero scappare con il fatto che avevano macellato 6.000.000 di ebrei già, ”

1944 – United Electrical, Radio e la macchina Workers of America Convention Proceedings, Settembre 25o al 29o 1944
“CHE: La storia registra alcun parallelo alle crudeltà bestiali inflitte agli ebrei d’Europa da parte dei nazisti e dei loro satelliti, il cui programma freddamente calcolato di sterminio di tutti gli ebrei europei quasi riuscito, quasisei milioni di ebrei essendo stato assassinato a sangue freddo … ”

1944 – Youngstown Vindicator (Ohio), 27 novembre 1944
“A cinque volumi” libro nero “che contiene una documentazione della strage tedesca di circa 6.000.000 di ebrei europei è in fase di preparazione da parte della casa editrice Stato . ”

1944 – The Pittsburgh Press, 28 novembre 1944, pagina 5
” sei milioni di ebrei Quotate macellati. A cinque volumi “libro nero” che contiene una documentazione del massacro tedesco di circa sei milioni di ebrei europei era in preparazione oggi dalla casa editrice Stato. … Il lavoro era sotto la direzione generale di Ilya Ehrenburg e il comitato di redazione incluso poeta-drammaturgo Konstantin Simonov, Writer Vsevold [Vsevolod] Ivanov e poetessa Vera Imber.

1944 – Il 28 Leader, novembre 1944
“russo” Black Book ” elenca i crimini tedeschi. Il primo volume di un “libro nero” in cinque volumi russo registrare la forma documentaria della strage tedesca di circa 6.000.000 di ebrei europei è stato completato dallo Stato sovietico casa editrice … L’opera in cinque volumi è sotto il editoriale generale di Ilya Ehrenburg, ha osservato scrittore sovietico e corrispondente di guerra, con un comitato di redazione che include poeta-drammaturgo Kanstantin [Konstantin] Simonov, scrittore Vsevold [Vsevolod] Ivanov e poetessa Vera Imber. redattori del lavoro -che sarà pubblicato sia in russo e inglese in tirature di centinaia di migliaia di stima delle copie di partire dai dati attualmente disponibili che i tedeschi uccisi tra 5.000.000 e 6.000.000 . ebrei in Russia, in Polonia e nell’Europa occidentale Essi credono un ulteriore 500.000 ora vengono assassinati in Ungheria “.

1944 – Il 28 Palestine Post, novembre, 1944
” SEI MILIONI assassinato. Lo Stato sovietico Casa Editrice sta preparando la pubblicazione di un altro “Black Book”, una documentazione del massacro tedesco di circa sei milioni di ebrei europei. … Secondo i redattori sovietici, i tedeschi uccisero tra i cinque ei sei milioni di russi, polacchi ed ebrei dell’Europa occidentale, e un milione e mezzo supplementare vengono uccisi in Ungheria adesso “.

1944 – The Criterion ebraico, 1 DICEMBRE 1944
“. .. 5.500.000 ebrei sono stati uccisi in Germania e nei territori occupati dai tedeschi dopo lo scoppio della guerra. … Sì, i tedeschi uccisero vicino ai sei milioni di ebrei … ”

1944 – Il presidente della Organizzazione Sionista Chester, Rabbi Neftali Frishberg, Chester Tempi (PA) 2 dicembre 1944, p.6
“Con sei milioni di morti all’estero , come può il Consiglio il giudaismo … ”

1944 – Springfield Republican (Springfield, MA), Lunedi, 4 December 1944, p.2
” 6.000.000 di ebrei morti, conseguenza della guerra … Le perdite di guerra del mondo ebraico [ sic], compresi quelli uccisi in azione, ora totale più di 6.000.000 , il dottor Nahum Goldman ha detto ai membri del comitato esecutivo della divisione New England del Congresso ebraico americano oggi “.

1944 – Nahum Goldmann, ebreo Bollettino occidentale, 8 dicembre 1944
“… a parte le perdite ebraiche in servizio combattimento, 5.500.000 ebrei sono stati uccisi in Germania e tesritories occupati dai tedeschi [ recte : territori], poiché lo scoppio della AWR [ recte : la guerra]. Queste cifre superano il numero previsto anche per i più pessimisti. … Sì, i tedeschi uccisero vicino ai sei milioni di ebrei … ”

1944 – Ilya Ehrenburg, Notizie Guerra Sovietica, 22 dicembre 1944
“Nelle regioni hanno sequestrato, ucciso tutti gli ebrei tedeschi, dai vecchi ai bambini in armi . Chiedi eventuali prigionieri tedeschi perché i suoi connazionali annientato sei milioni di persone innocenti … ”

1945 – Ilya Ehrenburg, Notizie Guerra Sovietica, 4 gennaio 1945
“Nelle regioni hanno sequestrato i tedeschi uccisero tutti gli ebrei dal vecchio folk neonati in braccio. Chiedete a qualsiasi prigioniero tedesco perché i suoi connazionali annientate sei milioni di persone innocenti e lui risponde semplicemente: “. Perché erano ebrei”

1945 – New York Times, 8 gennaio 1945
“, 6.000.000 . EBREI MORTI La popolazione ebraica in Europa è stata . ridotto da 9.500.000 nel 1939 a 3.500.000 Dei 6.000.000 di ebrei europei che sono morti, 5.000.000 avevano vissuto nei paesi sotto l’occupazione di Hitler “.

1945 – New York Times, 11 febbraio 1945, pagina 10
“1.200.000 ebrei sopravvissuti di 6.000.000 che aveva stato sotto il dominio tedesco durante la guerra, e che la maggior parte di loro erano desiderosi di venire in Palestina “.

1945 – New York Times, 17 febbraio 1945
“Dr. Joseph Schwartz, direttore europeo del Jewish Joint Distribution Committee, stimato oggi che 500.000 in Europa 6.000.000 ebrei erano sfuggiti distruzione dall’emigrazione e che solo 1.000.000 a 1.500.000 di Europa6.000.000 di ebrei sono stati ora lasciati sul continente “.

1945 – Ilya Ehrenburg , Pravda, 1 Marzo 1945
“Il mondo ora sa che i tedeschi hanno ucciso sei milioni ebrei. Hanno ucciso tutti gli ebrei – dai neonati al seno per gli anziani “.

1945 – Ilya Ehrenburg , Notizie Guerra Sovietica, 15 marzo 1945
“Il mondo ora sa che la Germania ha ucciso sei milioni di ebrei “.

1945 – Joseph Thon, presidente della Organizzazione Nazionale degli ebrei polacchi in America, 22 marzo 1945
“Mi accusano tutto il popolo tedesco che negli anni 1939-1945 hanno macellato verso l’alto di 15.000.000 uomini,tra i quali ci sono stati 6.000.000 ebrei. … Il popolo tedesco ucciso, a sangue freddo, di oltre 6.000.000 di ebrei europei, tra i quali più di 3.000.000 di ebrei polacchi. ”

1945 – Ilya Ehrenburg, The Advertiser (Adelaide), 27 MARZO 1945
“… i tedeschi torturato il ultima manciata di ebrei. I tedeschi hanno ucciso sei milioni di ebrei -all gli ebrei di Polonia, Ungheria, Ucraina, Lituania, Byelo-Russia, Europa occidentale e, naturalmente, la Germania “.

1945 – News Army (Darwin, Australia), 11 apr 1945
“NAZISTI hanno assassinato Sei milioni di ebrei. Su una popolazione di 16 milioni di ebrei nel mondo prima della guerra, più di sei milioni erano stati assassinati dai nazisti. ”

1945 – New York Post, 21 aprile 1945, pagina 9
“I leader nazisti sentito non avevano nulla da temere.” Hanno ucciso sei milioni di ebrei, ma nulla è stato fatto.Nelle parole del delegato ceca al London crimini di guerra della Commissione, ”

1945 – Stephen S. Wise, maggio 1945; Amici Infatti: il rapporto speciale di Israele e Stati Uniti, Norman Finkelstein, 1998, pagina 33
“Il mondo cristiano, ed includo l’Inghilterra, naturalmente, nel mondo cristiano, ha subito sei milioni della gente di Gesù di Nazareth a morire in un modo più orribile. Il mondo cristiano deve ebrei qualche riparazione. ”

1945 – New York Times, 2 maggio 1945
“… stimato che solo 1.000.000 di 6.000.000 di ebrei in Europa nel 1939 erano ancora in vita “.

1945 – The Pittsburgh Press, 13 maggio 1945
“nazisti Distruggi sei milioni di ebrei. … Degli otto milioni di ebrei che vivono in Germania e nei paesi occupati dai tedeschi prima della guerra, 6,2 milioni sono morti da entrambe esecuzione, trattamento crudele o fame, secondo gli ultimi dati compilati da organizzazioni assistenziali ebraiche qui “.

1945 – New York Times, maggio 20, 1945, pagina 7
“… apparentemente flussi infiniti di ex” schiavi “da tutte le parti d’Europa e dalle enormi acquartieramenti delle vittime liberate del nazismo. Più di sei milioni di loro sono stati liberati … ”

1945 – Dr. Jacob Robinson (avvocato), 11 giugno (12), 1945; Nuremberg: The Last Battle , David Irving, 1996, pag 61
: “Come grande erano queste perdite , domandò [Robert H.] Jackson, ricerca di una figura per utilizzare al processo a venire. ‘ Sei milioni , ‘rispose il dottor Robinson, e ha indicato che il dato includeva ebrei in tutti i territori occupati dai nazisti “dal Canale di Stalingrado’ … Jackson ha notato quel giorno: ‘Ero particolarmente interessato a conoscere la fonte e l’affidabilità di la sua stima ne so nessun dato autentiche su di esso ‘. ”

1945 – Chaim Weizmann, presidente della (Mondo) Organizzazione Sionista, discorso a Londra al Congresso Sionista mondiale il 1 ° agosto del 1945. “Una risposta al signor Bevin da Chaim Weizmann ” Spettatore ebraica , Vol.X, No.5, settembre 1945
“Il popolo ebraico, con i suoi sei milioni di vittime in Europa, ”

1945 – David Ben Gurion, discorso a Londra al Congresso Sionista Mondiale il 2 agosto, 1945 Footage visibile acriticalpast.com
“I sei milioni di ebrei massacrati. ”

1945 – The Canadian Jewish Chronicle, 3 agosto 1945, pagina 7
“Questa commissione è la raccolta di tutti i materiali, documenti e fotografie che illustrano il martirologio di ebrei polacchi e degli ebrei di tutta l’Europa. Ciò dimostra che i tedeschi uccisi sei milioni di ebrei europei in Polonia “.

1945 – Alexander L. Easterman, segretario politico del Congresso Mondiale Ebraico, lettera al capo del processi per crimini di guerra britannici Generale di Brigata Henry Shapcott 8 agosto 1945, in UK NA:. WO 309/424, p.102B
“Come vi informo, il World Jewish Congress è stato in rapporti con le nazioni Unite per crimini di guerra della Commissione e con i vari governi sulla questione dell’aspetto ebraico di crimini di guerra. Nel memorandum formali e in molte discussioni con tali autorità, il Congresso ha espresso le proprie opinioni sul carattere specifico dei crimini commessi contro gli ebrei in Europa dal governo nazista della Germania e dei loro satelliti, crimini che sono culminate nello sterminio, come risultato di una cospirazione calcolata e pianificata contro il popolo ebraico, di circa sei milioni di ebrei, uomini donne e bambini “.

1945 – La Rassegna ebreo canadese, 10 agosto 1945, pagina 1
“, mentre gli ebrei, che avevano perso 6.000.000 vittime di nazismo in Europa, ”

1945 – The Times (Londra), 14 agosto 1945
“… un po 6.000.000 uomini, donne e bambini – sono stati messi a morte dai nazisti e dai loro satelliti. ”

1945 – The Evening Post (Nuova Zelanda), 21 Ago 1945, pagina 5
«Due quinti di tutto il mondo ebraico-quasi 6.000.000 di uomini, donne e bambini, furono massacrati. ”

1945 – Il 5 ° Guardian, settembre, 1945, pagina 8
“Complessivamente, si stima che sei milioni di ebrei hanno stato ucciso “.

1945 – Il 6 ° Canberra Times, settembre, 1945
” sei milioni di ebrei uccisi dai tedeschi. Durante la guerra i tedeschi uccisi 6.000.000 di ebrei, il numero a sinistra in Europa è di circa 1.600.000 … la maggior parte dei sopravvissuti ebrei desideravano emigrare in Palestina. L’agenzia prevede di inviare sei gruppi di sei uomini ciascuno per aiutare gli ebrei nei campi tedeschi…. Si prevede di erigere un monumento sulla vetta del Monte Scopus per commemorare gli ebrei morti. Esso sosterrà i nomi di tutti i 6.000.000 , inclusi soldati, partigiani e combattenti del ghetto. Tutti i documenti culturali ebraici e oggetti religiosi rimasti in Europa centrale e orientale sono da raccogliere in Palestina. ”

1945 – The Evening Post (Nuova Zelanda), 6 SETTEMBRE 1945, pagina 7
«I tedeschi hanno ucciso 6.000.000 di ebrei durante la guerra, ha detto Il signor Eliahu Dobkin, capo del dipartimento immigrazione dell’Agenzia Ebraica, al suo ritorno a Gerusalemme dall’Europa centrale. ”

1945 – Bollettino occidentale ebraica, 7 settembre 1945, pagina 43
“Quasi 6.000.000 di ebrei furono spazzati via nel corso di questi anni, ”

1945 – Bollettino occidentale ebraica 7 settembre 1945, pagina 47
“In tutto il mondo vi è una crescente indignazione sopra la barbarie e la crudeltà indicibile degli omicidi di massa di sei milioni di ebrei da parte dei nazisti, ”

1945 – New York Times, 17 Settembre 1945
” Sei milioni di ebrei sono morti come martiri e il loro sangue grida dalla terra. ”

1945 – Dr. Joseph Tenenbaum Presidente della Federazione Americana degli ebrei polacchi, il criterio ebraico, 21 settembre 1945, pagina 7
“a causa di atrocità tedesche e Allied abbandono sei milioni di ebrei sono stati massacrati. ”

1945 – Consiglio americano sionista Emergency, New York Post, Settembre 27, 1945
“E ’stata la nostra molto infelice convinzione fin dall’inizio che la responsabilità per l’estinzione di sei milioni diebrei in Europa non era solo l’intero azioni mondiali cristiane di Hitler che la responsabilità.. ”

1945 – La Review ebreo canadese, 28 settembre 1945, pagina 8
“Piangiamo sei milioni di morti adulti, gli anziani, i giovani ei piccoli bambini ebrei Li ricordiamo. ».

1945 – 30 settembre 1945 durante una manifestazione sionista al Madison Square Gardens di New York, un enorme striscione di circa 50 piedi di lunghezza e 2.5FT alto, appeso sopra il palco sul quale i relatori hanno affrontato il pubblico. Il banner ha detto:
“non sono 6.000.000 ? morti ebrei basta ”

1945 – New York Post, 1 Ottobre 1945, pagina 15
“, mentre” abbiamo aspettato pazientemente per la fulfiliment degli impegni della Gran Bretagna per il popolo ebraico “, hanno detto,” sei milioni di ebrei furono uccisi in Europa. … “… Non sono 6.000.000 ebrei morti Enough? ”

1945 – The Evening Post, 2 ottobre 1945, pagina 7
«I 6.000.000 di ebrei che erano stati uccisi … ”

1945 – The Manhattan sionista Club, New York Messaggio 3 ottobre 1945, pagina 21
“Per anni abbiamo aspettato pazientemente per l’adempimento degli impegni della Gran Bretagna per il popolo ebraico, abbiamo aspettato invano Nel frattempo,. sei milioni di ebrei furono uccisi in Europa, ”

1945 – The Jewish canadese Cronaca 5 ottobre 1945, pagina 6
«È ora propone di continuare a mantenere queste porte chiuse contro i nostri sopravvissuti, dopo sei milioni della nostra gente perì, per la cui morte il tuo paese [la Gran Bretagna] non è senza colpa. ”

1945 – The Chester Times, 10 ottobre 1945
“E ’stata la nostra molto infelice convinzione fin dall’inizio che la responsabilità per l’estinzione di sei milioni diebrei in Europa non era da soli tutta quote mondo cristiano di Hitler che la responsabilità.. ”

1945 – The Observer, 14 ottobre 1945, pagina 5
“All’ingresso al suo ufficio, un grande poster pone la domanda di ricerca: Sei milioni di ebrei sono stati uccisi in tutto il mondo, dove è la tua coscienza? ”

1945 – La Review ebreo canadese, 26 Ottobre 1945, pagina 12
“Sembrano circa ed ecco la tragica sofferenza di Israele negli ultimi dieci anni in cui sei milioni di ebrei sono morti e hanno visto a vedere Israele come una nazione sconfitta. ”

1945 – The Observer, 2 novembre 1945, pagina 10
“L’orrore del Medioevo con tutte le forme di tortura è stato portato su di Israele europeo con il risultato che sei milioni di ebrei morti “.

1945 – Libano Daily News (PA), 9 novembre 1945, pagina 11
” Sei milioni di ebrei sono morti, vittime dei nazisti ”

1945 – Peter Gay, The Gateway (Uni. di Alberta), 9 novembre 1945, pagina 2
“… sei milioni di ebrei sono stati assassinati e le poche rimanenti sono negato un paradiso … ”

1945 – Chaim Weizmann, presidente della WZO, discorso o n November 19th, 1945, al convegno dell’Organizzazione Sionista d’America ad Atlantic City.’Rimprovero di Weizmann di Bevin’, The Jewish Chronicle 30 novembre 1945, p.1.
“, dopo il massacro di sei milioni di ebrei, il resto di un milione e mezzo di implorare il riparo della patria ebraica? Che epitaffio scusate l’ nuova dichiarazione di politica cerca di scrivere sopra le tombe di sei milioni . dei nostri morti Il suolo europeo è saturo di sangue innocente “.

1945 – The Indian Express (Madras) – Nov 19, 1945, p.4
“Il mondo non hanno pace finché gli ebrei non hanno alcuna possibilità di determinare il proprio destino nella propria terra Sappiamo dalla sanguinosa esperienza che l’omicidio di massa di. sei milioni di ebrei è stato reso possibile solo a causa del loro senzatetto e apolidia “.

1945 – Randolph Churchill, Winston Churchill figlio, quotidiano Boston Globe, 22 novembre 1945, pagina 9
” Sei milioni di ebrei sono stati assassinati negli ultimi sei anni e il problema di trovare una casa per i due o tre milioni di ebrei europei che restano è uno di urgente importanza. ”

1945 – Herbert Seliqmann, Capo dell’Ufficio Ebraica Telegraphic Agency di Washington, The Criterion ebraica, 30 novembre 1945, pagina 7
“… dopo il massacro di sei milioni di ebrei in Europa … ”

(ultimo aggiornamento pubblicato da The Black Rabbit di Inlé: 11 Settembre 2014: 10 in lista .; 17 settembre 2014: 1 add .; 12 ottobre 2014: 4 add)

fonte:
http://winstonsmithministryoftruth.blogspot.it/2012/02/145-references-to-6000000-jews-prior-to.html?zx=c9af44420efd1e72

video:
https://www.youtube.com/watch?v=Dda-0Q_XUhk

Commenti disabilitati

Marino (sindaco di Roma) e Boldrini (presidente della Camera) querelati per istigazione a disobbedire alla Leggi dello Stato

Marino sposa i gay

Al Comando stazione dei Carabinieri SEDE

Alla Procura Della Repubblica Competente

E, p.c. Ad Altri

QUERELA/DENUNCIA Contro :

1) Il Presidente della Camera Laura Boldrini

2) Il sindaco di Roma Ignazio Marino

3) Il Presidente del consiglio dei ministri Matteo Renzi;

4) Il consiglio dei ministri del governo Renzi:

5) Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

6) Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano;

7) Il Presidente del Senato Pietro Grasso;

8) Tutti i componenti dello governo dei tecnici nominati da Matteo Renzi;

9) Tutti i Parlamentari attualmente insediati;

10) Ed eventuali altri qui non citati aventi responsabilità penalmente rilevanti e sanzionabili.

Per le ipotesi dei reati p. e p. dagli articoli:

1) Circostanze aggravanti (art.112 c.p.);

2) Abuso d’uffico (art.323 c.p.);

3) Omissione di atti d’ufficio (art.328 c.p.);

4) Istigazione a delinquere (art.414 c.p.);

5) Istigazione a disobbedire alle leggi (art.415 c.p.);

6) Falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.476 c.p.);

7) Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici (art.479 c.p.);

8) Ed eventuali altre fattispecie di reato che venissero rilevate nel corso delle indagini.-

Persone offese: la Repubblica italiana, tutti i Cittadini italiani, la Nazione italiana.

RIFERIMENTI

1 ) COSTITUZIONE ITALIANA ART. Art. 28.

I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

2) COSTITUZIONE ITALIANA ART. Art. 54.

Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

I FATTI

I funzionari e dipendenti dello Stato …. E la Laura Boldrini (Presidente della camera ) e l’Ignazio Marino (Sindaco di Roma) entrambi dimostrazioni viventi degli infimi momenti che attraversiamo…

SONO DIPENDENTI DELLO STATO E PAGATI CON SOLDI PUBBLICI SOTTRATTI AI CITTADINI, CHE AVREBBERO POTUTI UTILIZZARLI PER BEN PIU’ VALIDE RAGIONI….

In ogni caso, molto indegnamente occupano posizioni, ruoli ed incarichi di tutto prestigio….

Però continuamente svilendo la loro funzione e loro carica ad ogni piè sospinto…

Come appena sopra riportato… gli articoli della Costituzione sono chiarissimi…

Art. 28 Costituzione : I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

e…..
art. 54 Costituzione : Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi.

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

Questi due indecorosi rappresentanti delle Istituzioni nell’arco di poche ore l’altro ieri 18 ottobre nell’ordine mettono in atto tutta una sequela perfettamente consapevole e colposa di reati…

A) Il Sindaco Ignazio Marino mettendo in atto la squallida manifestazione da basso impero in assoluta violazione di legge (ribadita in più occasioni in questi giorni dal Ministro Alfano) della illegittima ed illegale registrazione anagrafica degli atti di matrimonio fra omosessuali contratti all’estero… (abuso d’atti d’ufficio art. 323 c.p.), violando così una precisa normativa in merito;

B) La Presidente della Camera Laura Boldrini sostenendo la validità del comportamento del Marino, così che con la sua affermazione, dall’alto della carica che occupa, con l’amplificazione mediatica che tale comportamento ha avuto, ha instillato il convincimento nell’opinione pubblica della legalità e legittimità di tale comportamento…. Mentre la legge stabilisce l’esatto contrario…

C) Il tutto da entrambi i denunciati poi più volte reiteratamente e convintamente sostenuto pubblicamente…..Mi sembra che in tutto questo ci sia ben poca “disciplina” e ben nullo onore.

Lo “spessore” dei due personaggi non merita ulteriore trattazione, né ulteriore perdita di tempo… solo una repentina riflessione sul fatto che davvero è il caso di riesumare il classico “o tempora, o mores”….

Nei tempi andati di fine ottocento o inizio novecento.. ci si suicidava per molto meno… oggi, non solo non lo si fa. (e nessuno lo pretende) ma magari una lettera di dimissioni… non ci sarebbe stata male.

In ogni caso questo sta a darci l’esatta dimensione dei due rappresentanti delle Istituzioni,… e parallelamente ed inversamente la dimensione delle Istituzioni oggi rappresentate da costoro….

Mi auguro che il procuratore che ci legge sia di natura e dimensione diversa e abbia competenza e senso dello Stato di qualche taglia superiore… Lo speriamo per lui… noi non ci aspettiamo ormai più nulla dai rappresentanti delle Istituzioni…. Ma se si aprisse un procedimento sarebbe un buon segnale di speranza…

TUTTO CIÒ PREMESSO CHIEDIAMO :

b) di voler procedere con gli atti di competenza in ordine alla gravità di lesione di immagine delle Istituzioni, delle funzioni e delle cariche pubbliche;

c) di procedere per la penale punizione dei colpevoli, ai fini di impedire la continuazione dei reati ravvisati in calce;

Ricordo, sottolineo ed enfatizzo ad uso di chi mi legge rammentando l’ obbligatorietà dell’azione penale (art.112 Costituzione) in caso di evidenti violazioni di legge e l’altrettanto obbligatorio arresto in caso di flagranza di reato, ricordo altresì il giuramento prestato nei confronti della Legge, delle Istituzioni, della Repubblica, dello Stato e dei Cittadini italiani tutti, a cui l’operato di questo giudice si deve uniformare e deve rispondere, e di cui noi a nostra volta saremo severi giudici.

Ci riserviamo inoltre di costituirci parte civile nell’instaurando procedimento penale;
e, ai sensi dell’ex art. 408 c.p.p., chiediamo di essere avvisati in caso di richiesta di archiviazione.

Chiediamo inoltre di essere avvisati in caso di proroga del termine delle indagini preliminari, ex art. 405 c.p.p., e di essere sentiti personalmente

ROMA, 20/10/2014 – IN FEDE:

(Primo firmatario) Orazio Fergnani
costellazione.della.lira@gmail.com
http://youtu.be/kLEkR4-sNzY

Commenti disabilitati

Il Borgo dei borghi, governo possibile, ciclisti asfaltati, la diga di Sivens, bugie sulla Siria, l’ideale immaginario, continuum spaziotemporale

Treia

Il Giornaletto di Saul del 21 ottobre 2014 – Il Borgo dei borghi, governo possibile, ciclisti asfaltati, la diga di Sivens, bugie sulla Siria, l’ideale immaginario, continuum spaziotemporale

Care, cari – Il Borgo dei borghi – Il 19 ottobre 2014 Treia ed Offida, due cittadine delle Marche, si sono sfidate nel corso della trasmissione Kilimangiaro di Rai Tre per ottenere la palma di “Borgo più bello”. La tenzone ha risvegliato lo spirito campanilistico dei due luoghi e, per quanto ho potuto assistere, qui a Treia, c’è stato un gran parteggiare per la città del cuore. “Ogni scarraffone è bello a mamma sua” recita un proverbio napoletano, ma in questo caso debbo dire che lo scarraffone Treia è veramente bello, tant’è che ci abito anch’io. A dire il vero non ho mai visitato Offida e non dubito che anche quel centro sia particolarmente attraente, come lo sono tutti i centri storici d’Italia, arroccati su colline e circondati da solide mura, il che ci fa intuire che furono costruiti in periodi di insicurezza politica. Forse quei tempi stanno tornando ed è per questo che persino la televisione, simbolo di una società distratta e consumista, si sta interessando al destino delle piccole città d’Italia. Beh, Treia ha vinto la gara del “Borgo dei Borghi”…. – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/20/treia-come-era-e-treia-come-e/

Governo. Eliminazione possibile? – Scrive Vincenzo Zamboni: “Il governo va semplicemente eliminato. Probabilmente bisognerebbe aumentare le forme di boicottaggio contro di esso. Voi che modi proponete per abbatterlo?”

Mia rispostina: “Caro Vincenzo Zamboni, ti voglio bene. Voglio però essere crudo: finché vige la paura quotidiana per garantirsi la sopravvivenza, il desiderio di mantenere il proprio stipendiuccio, la propria posizione nella società, la necessità di soddisfare le esigenze di famiglia, dei figli, dei nipoti, dei nonni, etc. etc. non ci saranno speranze di uscire dal tunnel… E lo vediamo dalla situazione in cui siamo, anche se ormai non vanno più a votare almeno il 50% dei cittadini, si fanno i governi d’inciucio, destri e sinistri, per mantenere lo status quo… Finché anche solo un terzo degli italiani appoggerà questo sistema, ovvero finché un terzo della popolazione ci mangerà dentro e sopra (ivi compresi militari, poliziotti, statali, regionali, provinciali, comunali, enti, etc. etc.) non se ne esce. Mettiti l’animo in pace e continua a nuotare nella melma, campa finché puoi. Certo non rinunciando a “combattere” nei modi consentiti (ovvero non correndo rischi di galera, omicidio e suicidio)…. Agire nel possibile è consentito… per tutti”

Commento di Paolo Bonacchi: “Per cambiare pacificamente la forma di stato e di governo occorre in primo luogo conoscere la altre forme di stato e di governo. Fra queste, ignorata volutamente dai media che sono organizzazioni al servizio dello stato centralista, la forma di stato FEDERALE che in Italia pochissimi conoscono, perché letteralmente distrutta dell’ignoranza di Bossi e adesso del centralista Salvini, con la complicità dei giornali e della televisione…”

Mia considerazione: “…in tal senso ricordo l’opzione bioregionalista: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/03/federalismo-ecocompatibile-per-una.html

Ebola. Conviene – Scrive Libre: “Rubare l’Africa agli africani: è il piano del dottor Ebola. Ebola è una psyop costruita dalla Cia per indebolire la popolazione africana, impedendole l’accesso alle sue enormi risorse…”

Savignano. Salvatori di semi – Scrive Aldo Nardini: “27ottobre 2014, c/o la Fontana – Via Belvedere 4- Garofano di Savignano sul Panaro (Modena), incontro aperto ai soci di Agri.Bio, Civiltà Contadina e a altri interessati: conservazione della biodiversità, nuovi progetti e in particolare ampliamento dell’orto sperimentale a Spilamberto ed attività del locale gruppo seed savers. Info Palbel@libero.it”

Roma. Ciclisti asfaltati – Scrive Gianfranco di Pretoro: “Cari amici ciclisti, guardiamo in faccia la realtà. Sulle strade asfaltate provinciali e statali romane si rischia troppo. Mentre l’alta velocità degli automezzi potrebbe essere controllata, l’umore omicida e la distrazione folle di chi guida NO! A questo punto chi può scappi da quest’ambiente. Lo so, costa tanto, ma è una guerra che abbiamo perso perché gli amministratori della Capitali e quelli della Regione Lazio se ne fregano di noi sognatori senza tempo. Mica pensano a difendere i deboli….” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/10/roma-ciclisti-asfaltati-causa-mobilita.html

Sivens. Manifestazione – Scrive Isabella: “25 ottobre 2014 nel bosco di Sivens: no alla diga! – Vi invitiamo a conoscere il movimento che si sta formando attorno all’ennesimo scempio ambientale inutile, finanziato da fondi comunitari. Ci rendiamo conto che le distanze sono notevoli e sarebbe meraviglioso poter sempre manifestare fisicamente, con la propria voce, con il proprio corpo il dissenso, la ribellione ma…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/10/25-ottobre-2014-diga-di-sivens.html

Syria? No problem: lie – Scrive Declan Hayes: “Syria is like a hunted animal, being slowly killed one American arrow at a time. In Syria’s north east, the Islamic State forces, obviously trained, supported and supplied by their regional allies, Turkey in particular, inflict heavy losses on the outgunned Syrian Arab Army forces. In the north, roving bands of Western armed and funded “moderate” gangs, aided and assisted by Turkey, plunder isolated Christian communities at will, slaughtering the inhabitants and, crucially, ripping the heart out of these communities. …” – Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2014/10/obamas-option-syria-problem-solved-lie.html?showComment=1413806525268#c4346173119146091412

Commento di G.A.: “…USa-ti/IsrEnglishDeutchIt… fanno finta di combattere l’ISIS e invece li appoggiano con i caccia, scaricando la colpa sugli altri. La Siria non cadrà!”

Scandicci. Vita dopo la morte – Scrive Il Sentiero: “20 Ottobre 2014, ore 19,30, CONFERENZA CON RAUL MICIELI “LA VITA DOPO LA MORTE”; cosa succede quando moriamo, l’aldilà, processo post-mortem, ad OFFERTA LIBERA . Il Sentiero, Piazza Modigliani 5 Scandicci (Fi). Info. il-sentiero@hotmail.it”

Nicolosi. Museo vulcanologico chiuso – Scrive Vincenzo Mannello: “Chiuso per inventario, rigorosamente scritto con pennarello in (solo) italiano. Così recita il foglio di carta posto all’ingresso del Museo Vulcanologico dell’Etna di Nicolosi. Per inventario, come un qualsiasi negozio di una normale attività commerciale. Con una, prima, evidente differenza: la mancanza della banalissima indicazione “dal…. al…”. – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/20/nicolosi-museo-vulcanologico-delletna-chiuso-per-inventario-permanente/

Ringraziamenti dalla Siria – Scrive Ouday Hr Soso: “Un grazie di cuore alla delegazione Solid che si è recata in Siria in segno di solidarietà portando aiuti concreti al mio popolo siriano. Un altro ringraziamento al gruppo dei giornalisti indipendenti che ha voluto accertare del complotto contro la Siria. Inoltre, ringrazio il dott. Giamal che insieme al sottoscritto ha reso possibile tutto ciò. Infine, un grazie di cuore al Popolo Siriano che sta insegnando al mondo i valori della Sovranità, Libertà e Resistenza. Viva la Siria, viva il suo Presidente Bashar Al Assad”

Un mondo comunitario (immaginario) – Scrive V.Z.: “Immaginiamo un mondo in cui ogni luogo di lavoro esiste in forma cooperativa, nel senso che i suoi lavoratori, indipendentemente dai loro compiti specifici, siano ciascuno proprietario della quota corrispondente a 1/n della proprietà globale. Per essere più precisi, ognuno è proprietario della quota corrispondente al rapporto n/m tra le sue ore lavoro individuali e il monte ore complessivo, quota che viene determinata alla fine di ogni mese, in corrispondenza alle ore di lavoro effettuate. La gestione delle decisioni è democraticamente determinata attraverso discussioni confronto e votazioni nelle quali…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/10/un-mondo-comunitario-ed-armonico.html

Settignano vegano – Scrive Camilla Lattanzi: “Sabato 1 e Domenica 2 novembre 2014 c/o la Casa del Popolo di Settignano (Firenze): progetto vegano con Restiamo Animali. Info. e programma: milladp@gmail.com”

Continuum spazio-temporale – Il computo del tempo (la nascita del calendario) è un’operazione puramente convenzionale basata sull’idea di voler fornire continuità ad un evento ritenuto particolarmente importante per una data civiltà che -da quel momento- sancisce la sua fioritura. Sappiamo infatti che sono esistiti ed esistono vari calendari, ognuno con un suo particolare inizio. Alcuni inizi sono stati più significativi e sono perdurati nei secoli altri invece sono stati effimeri e si sono esauriti dopo breve tempo, basti pensare ad esempio al calendario fascista.. che durò pochi decenni. Nell’antichità remota l’uomo riconosceva la vita come un continuum, senza apparente inizio né fine, il calcolo del passaggio del tempo era immaginato su una scala ellittica che ripeteva cicli e stagioni secondo un ordine stabilito dalla natura… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/il-computo-del-tempo-yuga-dopo-yuga-e.html

E’ tutto un continuum… Ciao, Saul/Paolo

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Having understood what the consciousness is and the life force is, I have never gone to anyone and asked whether my view is correct or incorrect. Once you have understood the whole point, there is no need for you to stay here any longer. As to myself, having understood this life force and the consciousness, I do not have any interest at all in either one.” (Nishargdatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Nicolosi – Museo vulcanologico dell’Etna chiuso per inventario permanente

chiuso per inventario

“Chiuso per inventario”, rigorosamente scritto con pennarello in (solo) italiano. Così recita il foglio di carta posto all’ingresso del Museo Vulcanologico dell’Etna di Nicolosi. Per inventario, come un qualsiasi negozio di una normale attività commerciale. Con una, prima, evidente differenza: la mancanza della banalissima indicazione “dal…. al…”.

Troppo lusso per una struttura pubblica, specie in Sicilia e pure dipendente dalla (ex?) Provincia regionale di Catania. Sempre all’avanguardia noi nelle pubbliche attività!! Dato che sono passati circa 15 giorni dalla chiusura e, passo spesso davanti all’ingresso, vedendo sempre il portone chiuso e nessuna traccia degli addetti mi è passato per la testa il pensiero (cattivo) che il Museo abbia chiuso per non piú riaprire.

Conosco (mai a sufficienza) le cose siciliane, sempre a Nicolosi un piccolo ma funzionale impianto di pattinaggio sul ghiaccio (giustamente ubicato in prossimità dell’Etna e non sul bagnasciuga alla Plaia) dopo il successo iniziale venne chiuso e mai piú riaperto. E la struttura, fatiscente, è divenuta uno dei tanti monumenti al dio “spreco” di denaro pubblico.

Ed allora, il Museo Vulcanologico di Nicolosi che fine ha fatto o farà? Chi lo deve comunicare ai cittadini che paghiamo (e pure a quelli che non contribuiscono) le tasse ? Qualcuno ci sarà che abbia la doverosa competenza…, no ? Nell’attesa il foglietto scolorisce…. qualche straniero non capisce cosa ci sia scritto e vede solo il portone sprangato: usi e costumi di ogni popolo!

Grazie per l’attenzione

Vincenzo Mannello

Commenti disabilitati