Archivio Autore

Computer a Treia, escursione alla Roccaccia, un contatto vivente, ringraziamento alla Terra, bioregionalismo come risposta, chan…

Paolo D'Arpini al computer a Treia

Il Giornaletto di Saul del 5 luglio 2015 – Computer a Treia, un contatto vivente, escursione alla Roccaccia, ringraziamento alla Terra, bioregionalismo come risposta, chan…

Care, cari, il computer fisso è stato portato via dal tecnico, Alessandro, la diagnosi è: ventola e scheda video rotte. Spesa prevista un centinaio di euro circa fra pezzi di ricambio (anche usati) e mano d’opera. Decorso della malattia: alcuni giorni. Pertanto il Giornaletto continua ad uscire a fatica, mentre la sagra notturna della birra prosegue. Treia ridotta a landa d’ubriaconi? Mentre scrivo (sono le 18.15 del 4 luglio) cominciano le prove con i tamburi e le batterie in piazza, rumori molesti che vengono diramati dagli altoparlanti in tutto il paese, sino alla Cattedrale. Davanti alla porta della chiesa stazionano banchetti per servire birre e panini imbottiti con musica a palla. Questa la cultura che si vuole importare a Treia? La cultura dei sandwich mit wurstel e degli hooligans? Però ieri sera la musica era più sopportabile ed inoltre il collegamento con alcuni blog di gmail per un po’ stranamente ha funzionato… poi ha smesso. Che strano!

Roccaccia. Escursione – Scrive Caterina Regazzi: “Sono qui a Spilamberto con un ginocchio “infortunato”, in preda ad una bella infiammazione, che è iniziata ieri l’altro e ha avuto, al momento, il suo culmine ieri. Oggi, grazie a qualche antiinfiammatorio e al riposo assoluto, va già molto meglio. Spero pertanto per il 9 di agosto prossimo di essere in perfetta forma per partecipare a Treia alla passeggiata alla grotta di Santa Sperandia, che è ormai una nostra bella consuetudine. Infatti Paolo, il mio dolce compagno, dal primo anno di sua permanenza qui e dopo che avevamo fatto assieme la passeggiata, ha messo tutti gli anni in calendario questo “pellegrinaggio”..- Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/07/9-agosto-2015-passeggiata-santa.html

Latina. Autostrada a pedaggio – Scrive No Corridoio: “Malgrado le promesse fatte dal ministro Delrio il Parlamento ha rilanciato il project financing e il general contractor, due mostri che hanno generato devastazione e corruzione nelle grandi opere. Adesso la coppia Delrio-Zingaretti annuncia, soddisfatta, che a Settembre l’autostrada a pedaggio A12-Roma-Latina verrà re-inserita nel Piano Programmatico delle infrastrutture Strategiche. La Troika:Delrio, Zingaretti e Marino, dopo essere fuggita a ogni confronto democratico, dimostrando di aver paura delle comunità ecoresistenti, costringe i cittadini a subire decisioni di vertice, escludendoli dalla partecipazione alle scelte che li riguardano. Info. nocorridoio@tiscali.it”

Un contatto vivente – Scrisse U.G. Krishnamurti: “…Non si tratta di uno stato di onniscienza, in cui tutte le eterne questioni dell’uomo trovano risposta; è, piuttosto, uno stato nel quale le domande sono svanite. Sono svanite perché non hanno nessuna relazione col modo di funzionare dell’organismo, e il modo di funzionare dell’organismo non lascia spazio per questi problemi. […] Che cosa vi impedisce di essere nel vostro stato naturale? Voi siete in continuazione proiettati fuori di voi stessi….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/04/un-contatto-vivente-con-le-cose-messaggio-di-uppaluri-gopala-krishnamurti/

Fiastrone. Passeggiata sciamanica – Scrive Winnie: “Buongiorno Paolo, non ci conosciamo di persona ma ricevo da tempo le vostre mail. MI chiamo Elisabetta onori vivo e lavoro a Tolentino dove, con altri insegnanti, abbiamo un centro olistico, il Cerchio d’Oro (www.associazioneilcerchiodoro.it). Ti scrivo per invitarti ad una passeggiata molto speciale che si terrà il 26 luglio 2015 alle gole del Fiastrone (MC) che vede al centro un ospite d’eccezione Wakay Cicero Pontes de la Cruz un indio kariri-xocó e fulni-ô, musicista, terapeuta e  leader della Reserva Thá-fene della regione del Nord Est dello stato di Salvador de Bahia – Brasile. Wakay ha inziato 15 anni fa a parlare della cultura indigena e della natura in cui questo popolo vive e la necessità di preservare entrambi. Ha iniziato in Brasile e prosegue in tutto il mondo…per lo meno il mondo a cui riesce ad arrivare… Ho pensato che poteva interessarvi”

Ringraziamento a Madre Terra – Scrive Dolores La Cappelle : “In questo nuovo millennio sia la società capitalistica, sia ciò che rimane della società del cosiddetto “socialismo reale”, sia le società percorse da movimenti a carattere religioso – integralista, stanno mettendo terribilmente in luce tutti i loro limiti ambientali, sociali e economici. Il pericolo di una catastrofe nucleare, la guerra, l’inquinamento, l’ingiustizia sociale, sono solo tra i più eclatanti aspetti che stanno lì ad incrinare profondamente il mito di dominio e di sviluppo che sembrerebbe abbia sempre guidato queste società di tipo gerarchico nei loro pensieri e nelle loro azioni…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/07/04/ringraziamento-a-madre-terra/

Misteri d’Arabia – Scrive Fernando Rossi: “L’ ARABIA SAUDITA (Stato inventato dagli inglesi, di proprietà delle multinazionali petrolifere e gestito dalla famiglia Saud) , con la Turchia della Nato, arma e finanzia i terroristi inviati in Libia, Siria e Iraq, MA NON SOLO, DA MESI BOMBARDA UNO STATO VICINO, LO YEMEN, COLPEVOLE DI AVER DEPOSTO IL GOVERNO FILO-ISRAELIANO … IN PIU’ SI MACCHIA ADDIRITTURA DEL PEGGIORE DEI CRIMINI… MA , PIACENDO AD USA ED ISRAELE, PIACE ANCHE ALL’EUROPA ED AGLI STATI DELLE BANCHE E DELLE MULTINAZIONALI (Italia in primis…) “

Bioregionalismo come risposta – Scriveva Giuseppe Moretti: “..l’idea bioregionale ci permette di vedere e affrontare i problemi sociali e ambientali da un altro punto di vista. Essa considera il luogo in cui si vive, la propria bioregione, non più come una entità materiale da sfruttare, per l’esclusivo benessere dell’uomo, ma piuttosto come un insieme di esseri e relazioni….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/07/il-bioregionalismo-come-risposta.html

Misteri d’Italia – Scrive Aldo Nardini: “Dici che le cose vanno male, ma dai, non essere catastrofista… In fondo noi italiani siamo famosi per la moda, il design, le automobili… Ah no, aspetta, le automobili non sono più italiane… Dove hai detto che hanno la sede legale i principali brand della moda italiana? Si dai, ma vuoi mettere come si mangia in Italia? Vabbé i proprietari dei ristoranti sono cinesi ma… Il turismo, quello non ce lo toglie nessuno. Agli stranieri l’Italia piace e noi li trattiamo bene. Come? -1,5% per tutto il settore e 50% di turisti Russi in meno nel primo quadrimestre del 2015 rispetto all’anno precedente? Non vorrai mica dire che sia dovuto a piccolezze del tipo che che i trasporti fanno schifo e che non innoviamo nulla da 30 anni? a parte le tasse , unico settore con rilevanti innovazioni e incrementi. Guarda che cielooooo, guarda che mareee….. Sei anti-italiano, io con te non parlo più!”

Grecia. BRICS e solidarietà socialista – Scrive Geraldina Colotti de Il Manifesto: “..Anche il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha invitato Tsipras – che alcuni grandi media nordamericani hanno definito «il Cha­vez dei Bal­cani» — a «non aver paura» e a «tener duro nella dif­fi­cile bat­ta­glia per libe­rarsi dal giogo di chi pretende succhiare il sangue dei popoli e la ricchezza dei paesi: una battaglia che serve da esempio all’Europa affinché si svegli dal letargo»…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/04/solidarieta-socialista-la-grecia-puo-essere-salvata-dai-brics-se-vuole/

Commento di Reimund Cremér: “L’altra sera ad Atene stava accadendo qualcosa di importante, il popolo è sceso in piazza per esprimere il proprio sostegno ad Alexis Tsipras che non vuole una Grecia schiava delle banche (BCE, FMI). Chiaramente in Italia tutti i tg parlano dei saldi e della notte rosa..”

L’altra sponda ed l’ “affidamento” – Scrive Gianni Donaudi: “I “gay” o com’altro vogliamo chiamarli sono presenti in tutte le correnti politiche e ideologiche possibili e immaginabili. Si dice dai templari fino alla SA di Rhoem a diversi gerarchi fascisti del XXnnio. Senza dimenticare diversi scrittori & intellettuali di “sinistra”. Personalmente NON faccio distinzione tra omosessualità “destra” o “sinistra”. Semplicemente NON mi interessa. Ognuno è libero di dar via e/o di prendere quel che vuole. L’ importante è NON farne un problema politico. Ci sono problemi BEN PIU’ IMPORTANTI (sopratutto ECONOMICI, di questi tempi!). Su di una cosa sono personalmente contrario e cioè l’affidamento di bimbi. E parlo da “sociologo” e da “psicologo” e NON da moralista. Mi immedesimo in quel povero bambino preso in giro dai compagni di scuola e altrove: “Quale dei tuoi genitori è il tuo papà e quale è la tua mamma?”. Essi crescerebbero con traumi ben peggiori che se gli dicessero “tua mamma è una mignotta”. E, anche se nessuno ne parla, ce ne sono TANTI di “marxisti”, di libertari e/o cmq di LAICI che la pensano come me. Solo che il “coliticamente” corretto azzittisce queste voci.

Commento di Biamonte: “Ormai l’ideologia gender, divenuta dogma, è alla stregua dell’unica religione mondialista, divenuta anch’essa dogma, quella della Shoah. Altro che moralisti!”

Guiglia. Passeggiata – Scrive Maria: “Sono venuta a voi per proporvi una camminata sul Sasso di S. Andrea, il 5 luglio 2015, in mattinata. Info. casavaldisasso@alice.it”

Aleppo. Sbriciolata l’offensiva dei tagliagole – Scrive Al Manar: “Non sono bastati i petrodollari dei sauditi e del Qatar per creare un vero esercito mercenario, non è stato sufficiente l’addestramento dato dagli istruttori USA nei campi allestiti in Giordania, ne’ sono servite le armi moderne fornite dagli USA per mettere in grado questi individui di fronteggiare le forze siriane, costituite da un esercito di ragazzi di leva e di richiamati che combattono per difendere il loro paese, le loro famiglie e le loro case dall’orda dei tagliagole. Si chiama ”motivazione al combattimento”, quella che non si può comprare e che i siriani, soldati e popolazione, in oltre 4 anni di guerra,  hanno dimostrato di avere e stanno fornendo una lezione morale a tutto il mondo.”

Mahasamadi di Alberto Mengoni – Scrive Marina a commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/alberto-mengoni-ha-lasciato-il-corpo-ma.html -: “Mi spiace apprendere questa notizia, sopratutto per il fatto della causa della morte…. Conoscevo Alberto, anche se non lo frequentavo… Riposi in Pace…”

Qui ripropongo un incoraggiamento di Alberto Mengoni rivolto ai cercatori spirituali: “…perfino tra quei pochi che pure si sentono interessati, la cappa negativa degli interessi e dei desideri mondani (oltre alla obiettiva difficoltà di riconoscere validi gli insegnamenti metafisici e ultraterreni del Chan), sono di grande ostacolo alla chiara realizzazione ed alla immediata comprensione della Dottrina Segreta che porta alla Illuminazione Improvvisa. Quindi non disperate voi che sentite interesse per la pratica interiore e per la meditazione contemplativa. Siate indomiti e…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/02/chan-o-zen-la-via-per-pochi-eletti.html

Commento di Hilde: “Pochi eletti e miliardi di ignoranti, ciechi ed infelici. Vivendo nel mondo Maya dell’illusione ed essere coinvolto -dalla nascita fino alla morte- in un sistema “mondano” all’insegna dello studio di materie terrene, soprattutto marketing e business, delle volte lottando per la sopravvivenza in casi di mancanza di lavoro, catastrofi naturali e/o malattie ecc., è molto difficile approfondire e realizzare il Chan senza un Maestro (in Hindi GURU)…” – Continua in calce al link sopra segnalato

“Memento audere semper”, diceva il vate, ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un jnani (conoscitore del Sé) non può avere alcuna relazione con l’ego. L’ego c’è finché ci si identifica con la forma. Ma siccome chi ha scoperto la sua vera natura, non è più identificato con la forma corporea, la questione non si pone. Si può andare ancora più lontano: un jnani non sa di esistere; questo significa che il principio che ha realizzato la sua vera natura è il testimone della manifestazione. Il jnani osserva semplicemente la forza vitale che si unisce all’essere” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

renzie, presidente per grazia ricevuta, perché “poteva non sapere”…

Renzi è Presidente per grazia ricevuta…
ma non è quella dell’ambasciatore Israeliano, né quella di Kissinger-Napolitano, ..la grazia più importante è quella che gli ha fatto un magistrato, poi casualmente promosso, che ha deciso che lui , condannato in prima istanza su denuncia della Corte dei Conti, ‘poteva non sapere’ delle assunzioni , incarichi , ecc. quando era a capo dell’ Ente Locale toscano …
CRAXI, NON POTEVA ‘ NON SAPERE’…
BERLUSCONI, NON POTEVA ‘NON SAPERE’….
MA RENZI (essendo al LOGGIA to in Toscana ?) ,
LUI, POTEVA … ‘NON SAPERE’…

La legge Severino ha giuridicamente ‘espulso’ Berlusconi dalla politica, ma ora , essendovi rimasto impigliato un sodale del PDirenzi, quel ‘personaggetto’ di De Luca, Renzi si è impegnato a cambiare la legge ..
Davvero singolare che il Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana sia protagonista, prima, della riprova che ‘La Legge NON è uguali per tutti’ , poi che la Legge può essere cambiata a fini di parte e addirittura personali ; che era l’accusa (LEGGE AD PERSONAM) che media e PDS/DS/PD facevano a Berlusconi…
Ma l’erede di Berlusconi non può fermarsi dove si fermò il maestro…

Ed eccolo stabilire nuovi record :
Annuncia che cambierà la Legge Severino e in base a come pensa di cambiarla…cancella subito la sentenza della Magistratura, emessa sulla base della legge in vigore e, sulla base di una legge inesistente, con i poteri della Presidenza del Consiglio riabilita il ‘ NON Presidente’ della Campania..
Ma il Governo Renzi essendo un Governo politicamente fuorilegge, come tale si è comportato anche facendo una legge elettorale peggiore di quella bocciata dalla Corte Costituzionale (ma ora approvata in versione ancora peggiore, perchè Mozzarella è diventato Presidente della Repubblica e, non ricordando quello che decise come vice-Presidente della Corte Costituzionle, ‘digerisce’ tutto ciò che gli scodella Renzi per conto delle clientele e lobby PD) .

La Corte Costituzionale sentenzia che la Legge Fornero che tagliava le pensioni non è applicabile e il Governo decide, con un proprio decreto che, alla faccia della Corte, non restituirà il dovuto, ma solo il 40% a chi riceve meno di 2000 Euro lordi, il 20% a chi riceve sotto i 2500 lordi e il 10% a chi riceve tra i 2500 ed i 3000 (e Mozzarella ‘ingoia’).

La Procura di Tarando, sulla base degli accertamenti ambientali, sanitari e sulla sicurezza dei lavoratori, ha convalidato il sequestro senza facoltà d’uso dell’altoforno n°2, sprovvisto dei più elementari dispositivi idonei alla protezione dell’incolumità dei lavoratori . Da notare che, proprio mentre la direzione dell’azienda garantiva che tutto era ‘in ordine’, restava ucciso l’ operaio Alessandro Morricella … e Renzi che fa ? Ieri sera 3 luglio, ha emesso un Decreto Legge che ‘annulla’ il sequestro…(http://damatorosa.eu/ilva-limpresa-strategica-nazionale-ch…/)

E per fortuna che siamo nella Patria del Diritto ,
E per fortuna che la nostra Costituzione (del resto inapplicata in ogni sua parte dai governo DC, PCI, FI … & complici) sancisce la separazione dei poteri !

Fernando Rossi

Commenti disabilitati

Solidarietà socialista – La Grecia può essere salvata dai BRICS, se vuole….

Grecia e BRICS

La Gre­cia sal­vata dai Brics? La noti­zia ha comin­ciato a cir­co­lare a mag­gio, quando il vice­mi­ni­stro delle Finanze russo Ser­gei Stor­chak ha pro­po­sto ad Atene di aggiun­gersi come sesto paese a Bra­sile, Rus­sia, India, Cina e Suda­frica. I cin­que si sono riu­niti l’anno scorso a Bra­si­lia e si ritro­ve­ranno il 9 e il 10 luglio nella città di Ufa, in Rus­sia, paese a cui tocca la pre­si­denza di turno dell’organismo. In quella sede, la Cina pre­sen­terà i docu­menti rela­tivi alla neces­sa­ria rati­fica par­la­men­tare per la crea­zione della Banca dei Brics, che potrà ini­ziare le prime ope­ra­zioni di finan­zia­mento a par­tire dal gen­naio del 2016. Il primo passo verso l’istituzione di una moneta comune.

I par­la­menti degli altri quat­tro paesi hanno già appro­vato la par­te­ci­pa­zione alla Banca di svi­luppo: la cui fina­lità è quella di con­tra­stare l’egemonia occi­den­tale sui mer­cati finan­ziari e di con­ce­dere cre­diti ai paesi emer­genti in dif­fi­coltà senza strin­ger­gli intorno al collo il cap­pio degli “aggiu­sta­menti strut­tu­rali” modello Fmi. I cin­que som­mano una popo­la­zione di 3 miliardi di per­sone –il 40% del totale –, rap­pre­sen­tano il 26% della super­fi­cie del globo, e si con­fi­gu­rano come una gigan­te­sca riserva alimentare.

Se le cose pre­ci­pi­tano ulte­rior­mente per Atene, i Brics potreb­bero costi­tuire una sponda seria? Secondo molti ana­li­sti, le trat­ta­tive sono in corso e la que­stione verrà discussa a Ufa. Tsi­pras ha dichia­rato che qua­lun­que sia il risul­tato del refe­ren­dum, fir­merà un accordo con l’Unione euro­pea quarantott’ore dopo. Tut­ta­via, sono molte le voci auto­re­voli che con­si­de­rano l’uscita dall’euro «un’idea che sta gua­da­gnando popo­la­rità presso i lavo­ra­tori, i poveri e le classi medio-basse», come sostiene su Le Monde diplo­ma­ti­que di luglio l’economista Costas Lapa­vi­tsas, depu­tato di Syriza, mem­bro della Piat­ta­forma di sini­stra e soste­ni­tore di un’uscita del suo paese dall’Unione eco­no­mica e mone­ta­ria (Uem). Afferma: «Nes­suno vuole negare che un default e un’uscita dall’euro avreb­bero un costo sociale ele­vato, soprat­tutto nei primi tempi. Ma si trat­te­rebbe di una prova tem­po­ra­nea; e que­sto non giu­sti­fica che l’intero paese debba invece accet­tare l’austerità richie­sta all’interno della Uem… L’entrata nell’Uem si è rive­lata un grave errore. Ma il paese può ancora seguire un’altra strada. E così facendo aiu­te­rebbe l’Europa a sba­raz­zarsi di un sistema mone­ta­rio tos­sico, che soprav­vive solo gra­zie al soste­gno dei set­tori poli­tici de eco­no­mici dominanti».

Invece, il sistema dei Brics – affer­mano i paesi socia­li­sti dell’America latina, invi­tati al ver­tice dell’anno scorso – parte con un piede diverso, for­te­mente influen­zato dal segno soli­dale di altri orga­ni­smi regio­nali che com­pon­gono il Banco del Sur. E così l’Alleanza boli­va­riana per i popoli della nostra Ame­rica – Trat­tato del com­mer­cio dei popoli (Alba-Tcp) ha subito mani­fe­stato soste­gno al popolo e al governo greco con un comu­ni­cato: «per­ché la bat­ta­glia sto­rica che stanno con­du­cendo con­tro le forze distrut­trici del capi­tale neo­li­be­ri­sta trans­na­zio­nale – scrive l’Alba – è una lotta per la sal­vezza di tutta la spe­cie umana, per la vita, la libertà e l’autodeterminazione dei popoli».

Anche il pre­si­dente del Vene­zuela, Nico­las Maduro, ha invi­tato Tsi­pras – che alcuni grandi media nor­da­me­ri­cani hanno defi­nito «il Cha­vez dei Bal­cani» — a «non aver paura» e a «tener duro nella dif­fi­cile bat­ta­glia per libe­rarsi dal giogo di chi pre­tende suc­chiare il san­gue dei popoli e la ric­chezza dei paesi: una bat­ta­glia che serve da esem­pio all’Europa affin­ché si sve­gli dal letargo».

Si è fatto sen­tire anche l’economista Rafael Cor­rea, pre­si­dente dell’Ecuador, paese che ha impo­sto al Fondo mone­ta­rio inter­na­zio­nale la pro­pria sovra­nità, deci­dendo di non pagare il debito e vol­gen­dosi ai rap­porti sud-sud. «Il primo con­si­glio che mi sento di dare – ha detto Cor­rea durante una riu­nione con il Con­sejo Empre­sa­rial de Ame­rica Latina – è di non pre­stare la minima atten­zione all’Fmi né ad altre buro­cra­zie inter­na­zio­nali, le cui ricette ci ave­vano por­tato a crisi sem­pre peg­giori: per­ché a gui­dare i loro inte­ressi non sono le per­sone, ma il grande capitale».

Intanto, fanno discu­tere le dichia­ra­zioni rila­sciate al New York Times dal gover­na­tore di Porto Rico, Ale­jan­dro Gar­cia Padilla, secondo il quale il debito di 73 mila milioni di dol­lari dell’isola (3,6 milioni di abi­tanti), arri­vato a sca­denza «è impa­ga­bile». Ma non può esserci default in base alle leggi fede­rali, essendo l’isola uno stato libe­ra­mente asso­ciato agli Usa: «Non si può con­ti­nuare a chie­dere pre­stiti per sanare il defi­cit – ha detto Padilla – e aumen­tare ancora le tasse ai cit­ta­dini e a tagliare le pensioni».

L’Fmi sta «distrug­gendo Porto Rico, la cui eco­no­mia è con­trol­lata al 25% dai fondi avvol­toio», ha detto la pre­si­dente argen­tina Cri­stina Kirch­ner durante un discorso all’Organizzazione mon­diale del com­mer­cio (Wto). «Quel che sta vivendo il popolo greco – ha affer­mato — è esat­ta­mente quel che ha vis­suto il popolo argen­tino: oggi il 60% dei gio­vani greci non ha lavoro, ma la Gre­cia destina il 2,6% del suo Pil alle spese mili­tare per acqui­sti alla Fran­cia, Ger­ma­nia e Stati uniti, per­ché è un paese stra­te­gico per la sua posi­zione nel Medi­ter­ra­neo».
Invi­tata al ver­tice Brics dell’anno scorso, Kirch­ner ha denun­ciato il ricatto dei fondi avvol­toio e ha rice­vuto il pieno appog­gio dell’organismo: «La solu­zione del debito argen­tino – ha detto – non è solo un pro­blema nostro, ma una que­stione di sovra­nità che inte­ressa tutti i paesi ricat­tati dai mec­ca­ni­smi della finanza inter­na­zio­nale». E ora, anche l’esempio della Gre­cia farà scuola.

Geraldina Colotti – “Il Manifesto” 4 luglio 2015
http://ilmanifesto.info/

Commenti disabilitati

“Un contatto vivente con le cose” – Messaggio di Uppaluri Gopala Krishnamurti

U. G.

“I movimenti dei vostri pensieri interferiscono col processo del tatto, proprio come avviene per gli altri sensi. Qualunque cosa voi tocchiate viene tradotta come «dura», «soffice», «fredda», «umida», «secca» e così via. Senza rendervene conto, è il vostro pensiero che crea le vostre sensazioni corporee. [...]

Non ci sono immagini qui, non c’è posto per esse; l’apparato sensorio è totalmente occupato con le cose che osserva nel momento presente. Deve esserci un contatto vivente con le cose che sono nella stanza, non pensieri di cose che non ci sono. E così, se voi siete totalmente «in sintonia» con l’attività sensoriale, non c’è alcun posto per le paure su cosa può accadere domani, o per fare speculazioni su Dio, sulla Verità e sulla Realtà.

Non si tratta di uno stato di onniscienza, in cui tutte le eterne questioni dell’uomo trovano risposta; è, piuttosto, uno stato nel quale le domande sono svanite. Sono svanite perché non hanno nessuna relazione col modo di funzionare dell’organismo, e il modo di funzionare dell’organismo non lascia spazio per questi problemi. [...]
Che cosa vi impedisce di essere nel vostro stato naturale? Voi siete in continuazione proiettati fuori di voi stessi. Volete essere felici”

(Uppaluri Gopala Krishnamurti).

Commenti disabilitati

4 luglio 2015 – Computer fisso fuori uso e Giornaletto di Saul ridotto… attenzione leggete attentamente!

paolo al computer

Il Giornaletto di Saul del 4 luglio 2015 – Computer fisso fuori uso e Giornaletto di Saul ridotto… attenzione leggete attentamente!

Care, cari, dai e dai a qualcuno ho dato fastidio e così mi hanno messo fuori uso il computer fisso che ho qui a Treia. Sarà stato un virus o qualcosa di simile. E’ successo ieri verso sera. Ho telefonato al tecnico ma non può venire per via del blocco al centro storico, causa festa della birra in piazza. Forse verrà domani ma non si sa come e quando e se il computer tornerà operativo. Il Giornaletto di oggi l’avevo salvato in un programma di quel computer e chiaramente per ora è inutilizzabile. Vi sto scrivendo da un vecchio portatile di riserva che è qui in casa e che funziona a rilento. Così non so se riuscirò a recuperare qualcosa, magari andando nei vari blog a rilevare gli articoli pubblicati ma non potrò recuperare i commenti e le notizie aggiunte, troppo tempo ci vorrebbe… Beh, bisogna essere sempre pronti al cambiamento, adattandosi alle condizioni presenti, questa sarà una buona occasione per fare esercizio… ed ho comunque scoperto di non poter utilizzare alcuni blog, tra cui quello del Giornaletto di Saul… per cui finché non sarà riparato il guasto il Giornaletto verrà pubblicato nel blog del Circolo Vegetariano VV.TT. Calcata: http://www.circolovegetarianocalcata.it/

e nel blog della Rete Bioregionale: http://retebioregionale.ilcannocchiale.it/

Siria. Basta con l’aiuto ai terroristi – Scrive Manlio Di Stefano (M5S) al ministro Gentiloni per sapere: “..quali iniziative intenda adottare il Governo per il ripristino delle relazioni diplomatiche con la Repubblica araba siriana; quali iniziative intenda adottare il Governo affinché sia posto fine al sostegno che Paesi come Turchia, Qatar, Arabia Saudita, Israele, Giordania, offrono ai suddetti gruppi terroristici nel territorio siriano…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/07/siria-basta-con-laiuto-ai-terroristi.html

Pescara. Luna solstiziale – Scrive Ferdinando Renzetti: “Mi sento veramente in difficoltà a trovare parole per raccontare piacere o felicità che provo in questi giorni con la luna solstiziale, luce pazzesca, San Michele, varchi angelici aperti. Spettacolo condiviso con ragazzi mamme e bambini sulla spiaggia, bagni nella luce vertiginosa al tramonto…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/07/luna-solstiziale-allineata-con-il-sole.html

Mahasamadhi di Alberto Mengoni – …ho appreso, il 3 luglio 2015, della dipartita del caro fratello spirituale Alberto Mengoni, con il quale ebbi una frequentazione amichevole durata a lungo. Ora egli si è sciolto nel Tutto dal quale proveniva e nel quale noi tutti siamo. Alberto Mengoni rappresenta un pezzo della mia vita. Egli fu un compagno di viaggio spirituale e, nel corso di parecchi anni, durante la mia permanenza a Roma ed a Calcata, avemmo occasione di condividere varie esperienze. E non soltanto, come si può inizialmente supporre, nel campo della spiritualità, anche nell’impegno sociale, politico, ecologico e culturale….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/alberto-mengoni-ha-lasciato-il-corpo-ma.html

Dalle centrali nucleari alle bombe il passo è breve – Scrive Alfonso Navarra: “Dal paragrafo “I materiali per la bomba” dall’articolo: “Settant’anni con l’atomica” (Le Scienze, luglio 2015): “I materiali che possono essere impiegati per la realizzazione di ordigni nucleari sono uranio e plutonio, in particolare i loro isotopi uranio-235 e plutonio-239, detti anche fissili e quindi in grado di sostenere una reazione a catena. (…)” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/07/come-dai-reattori-nucleari-per-produrre.html

L’Europa delle oligarchie – Scrive Anna Maria Campogrande: “L’Europa di oggi è delle oligarchie mondiali dell’economia e della finanza, della cosiddetta comunità internazionale con le sue innumerevoli agenzie pensate, costruite e messe in atto nell’interesse di una sola concezione del vivere insieme che non è quella della civiltà europea, l’Europa è delle multinazionali, dei loro business, delle loro lobbies, infiltrate ovunque nelle istituzioni europee, che ne ispirano politiche, lingue-linguaggio e modi di fare…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/07/europa-delle-oligarchie-mondiali.html

Combinazioni alimentari salutari – Scrive Franco Libero Manco: “Gli animali in natura fanno pasti monotrofici, cioè generalmente mangiano un solo tipo di alimento per pasto. Così dovrebbe essere anche per l’essere umano, o al limite consumare due o tre differenti alimenti tra loro compatibili per tempi di digestione, per evitare fermentazione e difficoltà digestive. Più un pasto è semplice più è facilmente digeribile. Un pasto mal combinato può sostare nello stomaco fino a 8 ore e oltre 70 nell’intestino e generare pesantezza, sonnolenza, torpore: tipici sintomi di fatica digestiva. Anche se non sempre è agevole abbinare gli alimenti, il giusto abbinamento sarebbe auspicabile per una corretta assimilazione e digestione degli alimenti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/07/02/vegetarismo-e-combinazioni-alimentari-salutari/

Luna piena partecipativa – Scrive Giuseppe Finamore: “Credo che come è successo a me, ieri sera o stanotte; tutte le persone le quali il loro essere è influenzato maggiormente dalla luna piuttosto che da altri pianeti, abbiano sentito ad un certo punto della serata/nottata, il richiamo della grande sorella che ieri brillava in maniera ancora più sfavillante. Il plenilunio si è avuto in capricorno, il prossimo sarà in acquario ed in quel momento avremo il sole a circa 7° del leone…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/07/03/2-luglio-2015-e-stata-una-bella-luna-piena-di-richiamo-partecipativo/

Beh, ho fatto del mio meglio, vi saluto, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

La parola è importantissima per l’essere umano; senza la parola la mente non puó funzionare, non puó fare alcun ragionamento, é quella che ha permesso all’umanitá di sviluppare la mente e l’intelletto” (Roberto Anastagi)

Commenti disabilitati