Archivio Autore

Siria, Deir-Ezzor – Più l’esercito siriano avanza più la vittoria finale indietreggia (grazie alle trappole dello zio sam)…

L’Esercito Arabo Siriano avrebbe attraversato l’Eufrate a Deir-Ezzor… Dopo continue voci, adesso ci sono le conferme ufficiali e i telegiornali russi le corredano con reportage dal posto. Cose che ovviamente noi non vedremo mai in TV.

Gli effetti di questa (doverosa e legittima) mossa sono molteplici:

a) Gli USA, visto che sarà molto difficile per i loro ascari dell’YPG/SDF raggiungere Deir-Ezzor da Nordest, ha quindi deciso che è meglio negoziare e ha perciò chiesto alla Russia di indire un meeting per discutere del futuro della città. Sembra che la Russia abbia già risposto inviando agli USA una cartina geografica. Non si sa come sia stata disegnata. Un’altra risposta evidente, comunque, è la copertura aerea russa ai militari siriani che stanno attraversando l’Eufrate (con somma irritazione degli USA che hanno accusato l’aviazione russa di aver attaccato anche reparti dell’YPG/SDF e persino statunitensi – chissà! forse per dargli una sveglia visto che negli ultimi giorni hanno lasciato quasi completamente in pace l’ISIS, molto probabilmente nella speranza che esso contrasti l’avanzata dell’Esercito Arabo Siriano e dei suoi alleati).

b) I curdi dell’YPG/SDF stanno perdendo il raziocino. Col risultato che non hanno più nessun pudore a mostrarsi per quelli che sono, ovvero il Califfato 2.0.
Oggi hanno infatti esortato i militanti “ribelli” di Idlib a non onorare gli accordi di de-escalation. Ovvero stanno chiedendo ad al-Qaida e ai suoi satelliti di continuare nella loro opera di terrorismo in quella provincia siriana. D’altra parte nella provincia di al-Raqqa stanno imbarcando direttamente spezzoni di ISIS.
Il motivo della richiesta dell’YPG ai “ribelli” di Idlib è stravagante, anche se nella sua stravaganza rivela molte cose: la Turchia coi colloqui di Astana starebbe “vendendo al regime di Damasco” (sic!) Idlib e altre zone controllate dai “ribelli” dopo essere stata colpevolmente incapace di rovesciare Assad (sic!).
Questo Califfato 2.0, “laico, anticapitalista e femminista” recluta praticamente su base giornaliera sconsiderati provenienti dal mondo gauchista europeo, specialmente anarchici e “Antifa” tedeschi, francesi e spagnoli innanzitutto. Evidentemente questi utili idioti pensano di far parte di brigate internazionali come nella guerra civile spagnola (non era poi quello che voleva la Rossanda quando gli USA e la Nato coadiuvati da Turchia e Arabia Saudita attaccarono la Libia? Eccola accontentata!). La differenza è che questi pseudo-internazionalisti combattono a mo’ di Legione Straniera sotto il comando niente poco di meno del Pentagono e della CIA (Che Guevara – sia sempre onore a lui! – si starà rivoltando nella tomba), a fianco di milizie che si dedicano alla pulizia etnica e devono rendere servigi all’Arabia Saudita e a Israele – i peggiori Stati di tutto il Medio Oriente – loro sponsor finanziari e politici e in the process, rendere ricchi i loro capi mafiosi e senza onore, come è successo nel Kurdistan iracheno.
Il mondo gauchista occidentale attuale si sta rivelando essere uno degli impasti politici, culturali e antropologici più miserabili dai tempi in cui lo stesso mondo applaudiva alla sanguinaria repressione della Comune di Parigi (sia sempre onore ai Comunardi!) e qualche decennio dopo sosteneva gli assassini di Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht che si opponevano all’imperialismo e alle sue guerre (e anche ai due rivoluzionari tedeschi sia sempre tributato onore!).
Questi gauchisti sono l’esatto contrario della parte nobile del movimento operaio e comunista, sono suoi acerrimi nemici. Un gauchismo fascistoide nei modi, filoimperialista negli atti pratici, idiota nelle formulazioni ideologiche, che ha disseminato la politica europea e statunitense di Masanielli opportunisti, arroganti e ambiziosi al di là di ogni pur minimo livello di decenza. Un gauchismo che è andato oltre le più pessimistiche previsioni che Pier Paolo Pasolini aveva fatto su di esso.
Se in linea teorica potrei essere indulgente con questi “idealisti”, nella cruda realtà non posso avere nessuna comprensione per questi imbecilli, perché hanno e continueranno ad avere sulla coscienza migliaia e migliaia di morti e sofferenze senza fine!

Piotr

Commenti disabilitati

Russia e Cina finiscono nella Matrix americana?

Anche Russia e Cina, obiettivi loro stesse delle sanzioni USA, stanno aiutando il governo americano. Che ci crediate o no, entrambe hanno votato come gli Stati Uniti nel Consiglio di Sicurezza ONU per imporre più sanzioni alla Corea del Nord, paese che ha l’unica colpa di non voler diventare l’ennesima vittima di golpe.

Pensavo che le due fossero un freno all’unilateralismo di Washington, ma a quanto pare non è così. Votarono infatti anche la risoluzione che sancì la guerra in Libia.

La Russia sa di essere circondata da basi nucleari e militari statunitensi. Lo stesso la Cina. La domanda è: si sono arrese per paura? Oppure la loro cooperazione con D.C. è una finta mentre preparano le contromosse? O ancora, stanno aiutando gli americani per evitare di affrontare il loro attacco militare in Corea?

Servono grandi capacità per affrontare il male e a Washington c’è probabilmente più male di quanto ci sia capacità in Russia e Cina, due paesi interessati ad arricchirsi anche a costo di perdere la propria sovranità.

Quando vedi paesi così potenti abbassare la cresta in Consiglio di Sicurezza, ti chiedi se le analisi sulle debolezze di Washington siano reali, e, se sono reali, se le due le conoscano.

Perché Putin si lamenta delle ingiustificate sanzioni contro la Russia e poi sostiene sanzioni altrettanto ingiustificate contro la Corea?

Nessuno deve temere le armi nucleari nordcoreane, se non chi voglia attaccare quel paese. Perché Russia e Cina si allineano alla politica estera U.S.A. in Corea pur sapendo che è contraria ai loro interessi?

Solo l’altro giorno il governo americano ha aumentato la presenza di navi da guerra nel Mar Cinese Meridionale, per assicurarsi che quelle diventino proprie acque territoriali. E ancora, solo pochi giorni fa altre accuse di interferenza elettorale sono state levate contro la Russia. Questa volta è Facebook il meccanismo con cui Mosca le avrebbe dirottate.

È assurdo, sembra che tutto il mondo, Russia e Cina comprese, venga trascinato nella Matrix.

Sta diventando biblico. Washington l’anticristo sta sovvertendo tutto il bene sulla Terra.

Paul Craig Roberts

Fonte: www.paulcraigroberts.org

Commenti disabilitati

Migranti in cambio di petrolio, furbizia religiosa, l’impronta del non manifestato, carne innecessaria, i deserti dell’uomo, il meteorite di Cebarcul’, crescita della coscienza, le bombe d’Israele…

Il Giornaletto di Saul del 19 settembre 2017 – Migranti in cambio di petrolio, furbizia religiosa, l’impronta del non manifestato, carne innecessaria, i deserti dell’uomo, il meteorite di Cebarcul’, crescita della coscienza, le bombe d’Israele, le bombe americane…

Care, cari, l’Arabia Saudita è una nazione petrolifera, con un regime politico islamico wahabita fondamentalista ed estremista, tant’è vero che Noam Chomsky definisce l’I$I$ “una società offshore Saudita”. Essendo grande produttore di idrocarburi, dei quali il mondo industriale ha finora molto bisogno (le tecnologie per uscire da questa era tecnologica esistono, ma non sono ancora molto incentivate e persistono finora a rimanere marginali), le relazioni dell’Italia con i Sauditi sono estremamente accondiscendenti, vien da dire quasi servili. Contro la propria stessa legislazione, che fa divieto di esportare armamenti nei paesi impegnati in guerre di aggressione contro altri, l’Italia esporta molte armi in Arabia, nonostante i Sauditi bombardino da anni senza pietà lo Yemen, che non li ha mai aggrediti. A questo punto è lecito immaginare che dietro la estrema arrendevolezza governativa rispetto alla consistente immigrazione clandestina islamica vi siano patti imposti dai Sauditi per garantire le relazioni petrolifere. In breve, i governi possono averci venduti in cambio di petrolio, e purtroppo questa ipotesi non appare affatto fantasiosa, bensì possibilissima… (Vincenzo Zamboni)

Cebarcul’ (Russia). Ricchezza e lavoro arrivano col meteorite (per finta) – Scrive Wateki Talyana Tobert: “Dopo la pubblicazione dell’annuncio “cercasi pezzi del meteorite” nel settore compravendita della gazzetta locale, cercare i pezzi del meteorite diventò l’impegno principale dei cebarculesi. Improvvisamente si affollarono file di trovatori di qualunque pietra minimamente somigliante ai preziosi frammenti. Le file duravano addirittura giorni interi ma alla fine gli abitanti della zona riuscirono a portare agli scienziati 200 kg complessivi di pietre spaziali!…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/09/18/il-meteorite-di-cebarcul-che-ha-portato-lavoro-e-ricchezza-ai-cebarculesi/

Migranti e religioni – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo -http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/09/trapianto-di-cultura-litalia-cambia.html -: “I musulmani ci invadono? Beh, cosa ci sarebbe di strano? I cattolici non hanno sempre puntato a fare la stessa cosa, cioè occupare tutto il mondo? E i Romani cosa volevano fare? E Alessandro Magno, i Persiani, I cinesi, i buddisti, ecc. ecc.? Per non parlare dell’attuale globalizzazione economica, entità diversa da quella di un Governo ma pur sempre con lo scopo di dominare tutto e tutti…”

Furbizia religiosa: soffrite qui per star bene lì (post mortem) – Scrive Antony Ceresa: “… tanto per cambiare il menù che da oltre due millenni viene riproposto sempre lo stesso ininterrottamente, da maestri che traggono profitto nel convincere tontolo sul modo di vivere, sopportare e soffrire, trasportando l’umanità sino alla nausea con gli stessi piatti, stessi condimenti, stessi criteri, oggi in vena di cambiamenti propongo un bel sughetto concentrato sulle verità manipolate dalla storia per arricchire il sapere, con la geniale trovata del Paradiso Terrestre, quel Regno utopico d’oltretomba creato da alcune Religioni per il controllo universale delle anime… – “ Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/09/18/la-grande-truffa-religiosa-soffrite-qui-per-star-bene-li-post-mortem/

Commento di Rosasolito: “La Bhagavadgita, il Corano e gli altri testi Sacri sono forse così diversi dalla Bibbia? C’è ovviamente qualcosa che li accomuna,un codice,che la maggior parte degli umani non comprende o peggio usa come potere. Forse è meglio concentrarsi a capire chi è nato prima: l’uovo o la gallina?…e lasciar perdere gli antichi testi Sacri, tradotti e ritradotti da umani secondo il loro metro interpretativo”

Mia rispostina: “Certo, tutti i così detti testi “sacri” sono stati scritti da uomini e rappresentano solo le loro opinioni ed esperienze. Ma ci sono uomini ed uomini, alcuni sono più saggi di altri ed anche se i loro libri sono stati rimaneggiati talvolta mantengono una traccia di verità. Questo -ad esempio- è il caso della Baghavad Gita…”

Siamo gli ultimi – Scrive Giuseppe Pellitteri: “Con le loro proposte su ius soli, divieto simboli fascismo, requisizione case sfitte, etc. vogliono distogliere la vostra attenzione dalle cose gravi, anzi gravissime, di cui non si occupano: – pressione fiscale reale più alta al mondo; – cuneo fiscale più alto al mondo; – fisco più complicato al mondo; – debito pubblico in valore assoluto terzo più alto al mondo; – rapporto debito pubblico /pil secondo al mondo; – disoccupazione giovanile terza più alta dopo Spagna e Grecia; – percentuale di giovani che non studiano né lavorano più alta in Europa; – produttività più bassa d’Europa; – burocrazia peggiore d’Europa: – indice della libertà economica più basso d’Europa – investimenti infrastrutturali più basso della media europea. – giustizia più lenta d’Europa.”

L’impronta del non manifestato – Disse Nisargadatta Maharaj: “Appena cominci a cercare l’impronta del non manifestato, il manifestato si dissolve. Se cerchi di capire il non manifestato con la mente, improvvisamente la oltrepassi, come quando attizzi il fuoco con un bastoncino di legno e perciò lo bruci…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/essai-da-io-sono-quello-di-nisargadatta.html

“Il Cansiglio non è in vendita”. Scrive Rete Ambientalista: “Avanti con le proteste, le associazioni ambientaliste di Veneto e Friuli continuano a chiedere alla Regione Veneto di non mettere in vendita nessuna parte della Foresta regionale, uno tra i luoghi naturali più importanti del Veneto…”

I deserti creati dall’uomo – La specie umana è fra le famiglie animali quella che maggiormente ha contribuito a creare deserti sulla terra. Non parlo soltanto dei tempi attuali, in cui per motivi speculativi abbiamo ridotto il nostro pianeta ad un immane mondezzaio pieno di veleni e rifiuti: plastica, prodotti chimici, deiezioni, radioattività, ogm, etc. La vocazione alla distruzione ha radici lontane, si comincia a manifestare con la fine del neolitico e l’avvio del sistema agricolo-pastorale. Con l’agricoltura si iniziò a tagliare le foreste e con la pastorizia si inaridì il territorio. Questa non è una favola è la realtà dei fatti! – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/09/i-deserti-creati-dalluomo.html

Mio commentino: “Ricordo che su facebook qualcuno aveva postato con letizia un albero nella savana africana completamente pieno di capre che vi si erano arrampicate per mangiare le foglie. Ho dovuto frenare l’allegria animalista ricordando agli entusiasti amici delle capre che con quel sistema si creava il deserto…”

La carne innecessaria: “Parlando di alimentazione un amico mi ha detto che “al giorno d’oggi essere vegetariani è un lusso!..” – Ovviamente non la penso come lui e gli ho risposto così: “Non sono una anti-specista, che dicono che gli esseri viventi sono tutti uguali, ma oggi per sfamarsi c’è proprio bisogno di mangiare animali? Forse dove c’è il deserto dove mangiano solo capre e pecore, ed infatti si vede nei macelli islamici ed ebraici dove si sono portati dietro certe tradizioni che…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/09/la-carne-innecessaria.html

I missionari contrari a fermare l’immigrazione – Scrive Caleidoscopio: “Presa di posizione della Conferenza degli istituti missionari cattolici italiani contro le politiche dell’Italia per fermare i migranti in Libia e contro la criminalizzazione delle Ong. La Conferenza chiede l’apertura di corridoi umanitari per chi fugge dalle guerre e una seria politica economica verso i paesi da cui provengono i migranti economici…”

Israele. 200 bombe posson bastare… – Scrive Laura Ferrari: “Israele ha 200 testate nucleari: lo scrive l’ex segretario di Stato repubblicano Colin Powell, in una delle sue migliaia di email private hackerate e diffuse da WikieLeaks. Il numero è evocato in un messaggio in cui discute con un amico della capacità delle armi nucleari del Paese mediorientale. Benché si creda ampiamente che Israele abbia sviluppato testate nucleari alcune decenni fa, il Paese non si è mai dichiarato come Stato nucleare. L’esistenza del suo programma nucleare è considerato top secret…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/09/wikileaks-distruggere-il-pianeta-200.html

Mio commentino: “Il fatto è che queste soffiate “hackerate” hanno essenzialmente la funzione di informare i nemici di sion: “State attenti che possiamo distruggervi”. La storia di Sansone e dei filistei si ripete!”

Bassano del Grappa. Venezuela – Scrive Luciano Orio: “Vi invitiamo all’incontro con la giornalista Geraldina Colotti, recentissimamente rientrata dal Venezuela, che relazionerà sulla critica situazione sociale e politica di quel paese. 22  settembre, ore 20.30, presso Sala Tolio, via J. Da ponte, 37, Bassano del Grappa. Info: 3771508711″

Ecologia e crescita della Coscienza – L’uomo nel corso della sua breve storia ha enormemente trasformato la faccia della Terra, perché egli può deliberatamente modificare quasi tutto quel che costituisce il suo ambiente naturale e controllare quel che cresce e vive in esso. La trama della vita è però tanto delicata e tanto legati sono tra loro il clima, il terreno, le piante e gli animali, che se una componente di questo complesso viene violentemente modificata, se alcuni fili vengono tagliati all’improvviso, l’intero complesso subisce una modificazione. Questo è il significato intrinseco del Bioregionalismo e dell’Ecologia Profonda… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/09/ecologia-e-crescita-della-coscienza.html

Bologna. Vaccini Scrive BBUS: “Incontro-dibattito con il giornalista Gianni Lannes. Giovedì 28 Settembre, ore 20:30, Bologna, Sala Marco Biagi – Baraccano Via Santo Stefano 119 “Vaccini dominio assoluto” Ingresso Libero. Info. belzebo@mail.com”

Governo di caccia, governo di morte… – Scrive Enpa: “Il 17 settembre è ripartito il rito di sangue delle doppiette. La stagione venatoria entra dunque nel vivo nonostante 300mila persone, attraverso i canali web di Enpa, abbiano in pochissimi giorni chiesto all’esecutivo di fermare la caccia. Uno stop reso necessario dalla gravissima emergenza ambientale per la siccità e gli incendi che ha devastato intere popolazioni di selvatici e più di 100mila ettari di territorio, in buona parte protetto. Misure straordinarie di forte limitazione della caccia le aveva sollecitate persino l’Ispra, l’istituto scientifico di riferimento per la fauna selvatica, che dipende proprio dal ministero dell’Ambiente e che in genere è sempre prudente nelle proprie valutazioni.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/09/18/17-settembre-governo-di-caccia-governo-di-morte/

Ribellarsi al sistema consumista – Scrive Andrea Ga a commento dell’articolo https://auser-treia.blogspot.it/2017/09/ribellarsi-al-sistema-consumista-per.html?showComment=1505744178973#c7879433488423728910 -: “Concordo che vivere comprando solo ciò che realmente serve e non quello che la pubblicità ci vuol far credere, comprando solo quello che siamo in grado di usare quotidianamente, oltre ad essere un traguardo personale di consapevolezza sia il miglior modo per fermare la grande industria che manipola i governi …” – Continua in calce al link segnalato

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se non respiri, il corpo muore… se non ami, muore l’anima.” (Osho)

Commenti disabilitati

17 settembre… governo di caccia, governo di morte

Grazie al silenzio-assenso del ministro Galletti e del governo tutto, premier compreso, domenica 17 settembre – dopo le preaperture di inizio mese – è ripartito il rito di sangue delle doppiette. La stagione venatoria entra dunque nel vivo nonostante 300mila persone, attraverso i canali web di Enpa, abbiano in pochissimi giorni chiesto allo stesso esecutivo di fermare la caccia. Uno stop reso necessario dalla gravissima emergenza ambientale per la siccità e gli incendi che ha devastato intere popolazioni di selvatici e più di 100mila ettari di territorio, in buona parte protetto. Misure straordinarie di forte limitazione della caccia le aveva sollecitate persino l’Ispra, l’istituto scientifico di riferimento per la fauna selvatica, che dipende proprio dal ministero dell’Ambiente e che in genere è sempre prudente nelle proprie valutazioni.

Ma, pur avendone facoltà, le Regioni – 11 delle quali avevano chiesto lo stato di calamità naturale – hanno ignorato l’emergenza, limitandosi nel migliore dei casi a qualche provvedimento di facciata, privo di sostanziale efficacia. Di fronte all’indifferenza di amministrazioni comunque molto sensibili al consenso venatorio, il ministro Galletti, cioè la figura istituzionale responsabile per la tutela del nostro patrimonio faunistico, avrebbe dovuto e potuto sollecitare un intervento del governo per fare ciò che le regioni non vogliono: adeguare i calendari venatori al parere dell’Ispra. Tuttavia il ministro, come quasi sempre ha fatto negli anni del suo dicastero, si è disinteressato degli abitanti più fragili del Paese. Proprio per questo nei giorni scorsi l’Enpa, insieme con altre associazioni (Lac, Lav e Lipu), ha inviato una diffida legale al ministro, affinché provveda in tal senso. Ma ancora oggi tutto tace.

«Se non avesse conseguenze terribili per la vita di milioni di animali, questa vicenda avrebbe i contorni del grottesco, per il preoccupante vuoto istituzionale che porta alla luce. Eccezion fatta per l’Abruzzo, non una sola istituzione in tutta la “catena di comando” prevista dalla nostra Carta Costituzionale si è assunta la responsabilità di tutelare “beni” costituzionalmente protetti quali la fauna e l’ambiente», denuncia la consigliera nazionale di Enpa Annamaria Procacci, responsabile biodiversità e ambiente per conto dell’associazione.

«Ma la caccia – prosegue Procacci – ha già mostrato quest’anno la sua faccia mortale anche per le persone: pochi giorni fa in Trentino un cacciatore è stato ucciso per errore da un suo “collega”, praticamente al buio e con maltempo. La caccia, dunque, è anche una questione di sicurezza, una minaccia per i tutti i cittadini, che la politica continua a ignorare. Per molto meno lo scorso luglio, sempre in Trentino, è stato lanciato un “allarme generale sicurezza”, con la condanna a morte di un’orsa, madre di due cuccioli. In Italia una vera emergenza è costituita da chi spara, non dai selvatici. Ma il ministro Galletti e il Consiglio dei Ministri tacciono. Ci auguriamo invece che gli italiani facciano sentire la loro voce con le elezioni ormai alle porte».

E.N.P.A Ente Nazionale Protezione Animali
Ufficio Stampa
Michele Gualano, Giovanni Losavio
Cell. 347.4736946
ufficiostampa@enpa.or

Commenti disabilitati

Terra cruda, ecologia sessuale, Gesù era vegetariano?, Fabriano: Genuino Clandestino, accettarsi per quel che siamo, energia akashika, Kim ha vinto…

Il Giornaletto di Saul del 18 settembre 2017 – Terra cruda, ecologia sessuale, Gesù era vegetariano?, Fabriano: Genuino Clandestino, accettarsi per quel che siamo, energia akashika, Kim ha vinto…

Care, cari, dico sempre che voglio abbandonare la terra cruda e passare ad un altro livello ma la terra cruda mi insegue mi cattura e mi riporta indietro e avanti allo stesso tempo anche se non mi ha ancora portato dove vorrei mi portasse cioè in un posto tranquillo dove fare ricerca in modo stabile e continuo. Comunque si sono aperti altri campi di ricerca e nuovi sviluppi di conoscenza che riguardano la spiritualità nella terra cruda, la bioenergetica del corpo umano e del suolo terrestre, l’architettura in pietra, l’archeo astronomia e anche se sembrano tutti ambiti separati fanno riferimento ad un’unica matrice che è la sapienza delle antiche civiltà bioregionali che hanno abitato la terra migliaia di anni fa… (Ferdinando Renzetti).. – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/09/terra-e-terre-e-cronaca-del-silenzio.html

Roma. L’industria farmaceutica uccide – Scrive AVA: “Conferenza di Marcello Pamio, naturologo, C/O Istituto Santa Dorotea, via Tuscolana 137 Roma, giovedì 21 settembre 2017, ore 17.30. L’industria chimico/farmaceutica genera più malattie di quante non ne debelli: 4^ causa di morte nel mondo occidentale. Info. 3339633050”

Ecologia sessuale – Scrive Uomo dei Boschi: “La società cambia e nel tiro alla fune occorre forza nella parte opposta per portare al centro. Il femminismo, parlo di quello “estremo”, mi si passi il termine, può esser negativo quanto il maschilismo ma il suo tirare nel polo opposto ha portato a riequilibrare in un centro ancora da raggiungere completamente una parità di dignità, diritti e scelte che prima era impensabile… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/ecologia-sessuale-e-pansessualita.html

Mio commentino: “Si può dire che in questo articolo si parli di sessualità senza peli sulla lingua…”

Gesù era vegetariano? – Scrive Giorgio Vitali: “…non riesco a capire i discorsi di certi cattolici che affermano che Gesù era vegetariano. Se questa persona, di cui si racconta esser vissuta in Palestina e proveniente da ceppo galileo, fosse realmente vissuta in tale luogo, la sua alimentazione sarebbe stata in prevalenza carnea. Come consuetudine di popolazioni provenienti dal deserto che a tutt’oggi si nutrono di capre. Tal quali gli abitanti della Tanzania che ignorano l’agricoltura e si nutrono di cacciagione…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/09/gesu-fu-vegetariano.html

Allah Akbar! – Scrive F.M. a integrazione dell’articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/09/trapianto-di-cultura-litalia-cambia.html -: “Tutti sanno, ormai da più di un secolo, che uno degli slogan più in uso nel mondo islamico rivolto a noi occidentali infedeli è: “Prima vi invaderemo e poi vi domineremo”, non solo questo, ma ne esistono altri che dimostrano che alla fine tutto il pianeta sarà islamizzato. Grazie ad una serie di incontri con i saggi dell’Islam abbiamo appreso che per il Corano l’Uomo nasce musulmano ma poi per problemi ambientali, culturali e superstiziosi si allontana fino ad abbracciare altre religioni. Lo scopo di un vero musulmano quindi è quello di riportare “sulla retta via la pecora smarrita”, prima con le buone e alla fine se necessario anche con le cattive.”

Genuino Clandestino nelle Marche – Scrive Seminasogni: “Siete tutti invitati al prossimo incontro nazionale di Genuino Clandestino. Non perdete l’occasione di partecipare a questo grande evento organizzato nella nostra terra marchigiana… Si svolgerà nella tenuta di San Cassiano a Fabriano, dal 6 all’8 ottobre 2017. Momento di incontro e di scambio per tutta la rete, di confronto e di abbracci…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/09/appuntamento-bioregionale-fabriano-dal.html

La storia non si cancella con una legge, e neppure gli ideali – Scrive Roberto Tumbarello: “È stupido abradere i monumenti di un’epopea ormai scomparsa. Se no, imitiamo, seppure in scala minore, ciò che deprechiamo nel comportamento di chi distrugge il patrimonio artistico di Palmira e Mosul o le statue di Buddha o i monumenti degli eroi USA della Confederazione. Una norma sbagliata può istigare i peggiori a compattarsi e incattivirsi, forse anche a moltiplicarsi. Mai a ravvedersi. Chi si ritiene fascista non auspica certo le leggi razziali né la dittatura. Rimpiange solo le conquiste e i traguardi di quel periodo, che, in effetti, ci furono…”

Accettarsi nel sì e nel no – Scrive Jeff Foster: “Se accettiamo profondamente come siamo, e profondamente accettiamo le situazioni come si presentano, e siamo in grado di accettare gli altri come sono, significa dover dire “sì” a tutto e tutti, anche se il “sì” porta ad altra violenza? In verità un tale atteggiamento ci rende passivi e lasciamo che gli altri camminino su di noi. Se diciamo “tutto è ok”, vuol dire che rinunciamo alla nostra capacità di discernere? Certo che no. L’accettazione è così vasta in profondità che comprende sia il “sì” che il “no” alle situazioni della vita….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/09/accettarsi-nel-si-e-nel-no.html

Mio commentino: “Ricordo che quando viaggiavo in Africa, a piedi, quando arrivavo in un villaggio sperduto nella savana il capo del villaggio metteva a disposizione una capanna, costruita apposta per gli ospiti, ed offriva anche un pasto, l’indomani lo stesso capovillaggio salutava l’ospite e lo invitava a riprendere il viaggio…. Questo significa che, ad esempio, anche nell’ospitalità, che è considerata sacra, bisogna saper riconoscere le possibilità reali dell’accoglienza….”

Gli animali del bosco non sono nostri nemici – Scrive Ennio La Malfa: “Per prima cosa se incontrate un plantigrado, ma anche una lince, un lupo o un cinghiale, non perdete la calma. Non scappate, non correte, ma continuate senza fissare l’animale (guardare direttamente un animale selvatico è un segno di sfida) per il vostro sentiero. Se l’animale è sul vostro sentiero noterete che questo se ne andrà via, importante non perdere la calma e dimostrare decisione nel continuare a camminare come prima…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/09/17/consigli-per-escursionisti-nei-boschi-che-si-imbattono-in-animali-selvatici-di-grossa-taglia/

NATO o morto? – Scrive Comitato No Nato: “Le potenze occidentali, con capofila gli USA, per quanto in competizione anche tra di loro, perseguono al momento una politica unitaria nei confronti delle potenze emergenti di Russia e Cina ma soprattutto nella manomissione e aggressione verso i Paesi più deboli. Di tale politica unitaria la NATO è il dispositivo principale: uno strumento di convergenza e di coordinamento degli interessi dominanti dell’imperialismo euro-atlantico, uno strumento offensivo al servizio delle mire espansionistiche ed interventistiche delle grandi potenze occidentali, a scala planetaria, che tanti disastri stanno provocando nel mondo…”

Energia akashica e Coscienza – La scienza contemporanea rivela che credere nella distinzione tra mondo materiale e spirituale sia un errore. Non c’è dualità, l’universo è prodotto da una sostanza sola e sia il mondo fisico che spirituale prendono forma da questa singola sostanza, detta anche “etere”, che compenetra ogni essere in quanto “Coscienza”. Attenzione, qui occorre precisare che la “Coscienza” non è ciò che appare nella coscienza, non è -per intenderci- sensazione, pensiero, emozione, intuizione, visione ma è quella luce che rende possibile ogni percepire. Ed infatti neanche questa spiegazione fatta di parole può qualificare o indicare la Coscienza…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/09/energia-akashica-e-coscienza.html

Pericolosità di israele – Scrive G.D.: “Egr. sig. Arpino. Leggo una sua asserzione sulla pericolosità di Israele nella zona del medio oriente e non riesco a collegare la sua tesi con il comportamento tenuto da questo stato. Può gentilmente chiarirmi il concetto? Grazie”

Mia rispostina: “…gentile signor G.D., qui potrà trovare ampio materiale esplicativo: https://www.google.it/search?rls=aso&client=gmail&q=israele+paolo+d%27arpini&authuser=0&gws_rd=cr&dcr=0&ei=Toa-WYfkBcOMgAbcg6HAAQ

Kim, zitto zitto, ha vinto! Usa impotenti contro la Corea del Nord – Scrive Alessandro Orsini: “La Corea del Nord ha messo in ginocchio gli Stati Uniti ed è incredibile come i media italiani si rifiutino di rappresentare i fatti correttamente. La realtà, in estrema sintesi, è che il paese più ricco e potente mai apparso sulla faccia della terra è stato messo in ginocchio da uno dei paesi più poveri, deboli e isolati del mondo. A causa di una serie di incredibili circostanze internazionali, tutte favorevoli a Kim Jong-un, gli Stati Uniti non possono fare altro che stare a guardare la Corea del Nord mentre sviluppa esultante il suo programma nucleare…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/09/kim-zitto-zitto-ha-vinto-usa-impotenti.html

Caterina è qui con me, ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Adorate giocosamente tutto ciò che incontrate nella vita quotidiana. In questo modo non vi dimenticherete della coscienza e vedrete la coscienza ovunque. L’essere cosmico deve essere adorato in ogni essere e in ogni non-essere. In qualunque situazione, se siete felici nella felicità, e se siete infelici nell’infelicità. Il conoscitore, la conoscenza e il conosciuto e quello che c’è oltre, è tutto coscienza, tutto è il vostro Sé. È il Sé che rivela se stesso a se stesso, e questo essere cosmico dimora in tutti gli esseri, in qualunque cosa. È questo (essere) che va adorato, venerato e onorato, ovunque andate, qualsiasi cosa fate, sentite e vedete. In questo modo, come potreste dimenticare? Ovunque siate, siete nella coscienza e la coscienza è in voi.” (Papaji)

Commenti disabilitati