Risultato della ricerca:

Essere in ciò che è, governo quasi fatto, la zucchetta abbandonata, UE: consultazione online, buoni consigli alla UE, il volontariato fa bene a chi lo fa, considerazioni sul cambiamento possibile…

Il Giornaletto di Saul del 24 maggio 2018 – Essere in ciò che è, governo quasi fatto, la zucchetta abbandonata, UE: consultazione online, buoni consigli alla UE, il volontariato fa bene a chi lo fa, considerazioni sul cambiamento possibile…

Care, cari, tutto quel che ci circonda, che noi percepiamo e che noi siamo, sono la stessa cosa. Siamo immersi in noi come acqua nell’acqua, eppure continuiamo a comportarci come fossimo separati, considerando il mondo in cui viviamo “al di fuori di noi”, come fosse “altro” da noi. C’è una meraviglia più grande di questa? Eppure la consapevolezza di appartenere a un tutto inscindibile, che è la base del bioregionalismo, dell’ecologia profonda e della spiritualità laica, non può essere nulla di nuovo ma solo un “modo descrittivo” di un qualcosa che c’è già, infatti se così non fosse che senso avrebbe esserne “consapevoli”?… – Continua: https://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/L-identita-in-cio-che-e-nella-visione-dell-ecologia-profonda-del-bioregionalismo-e-della-spiritualita-laica

P.S. Di questi temi se ne parlerà durante il Collettivo Bioregionale Ecologista che si svolge alla Cooperativa La Talea, di Santa Maria in Selva di Treia, il 24 giugno 2018.

Quirinale. Il nuovo governo è alle porte… – …pare che alla fine il Mattarella si sia “arreso” all’accordo siglato tra Lega e M5S, o se non arreso almeno chiede una tregua. Pare, da notizie apparse or ora sul web (Il Fatto Quotidiano, Today.it, Il Sole 24 Ore, Rai News ed altre testate mainstream) che il presidente della Repubblica abbia convocato Conte al Quirinale alle 17.30. Una curiosità, domani ricorre il fatidico giorno in cui l’Italia dichiarava guerra all’Austria-Ungheria, era il 24 maggio del 1915. La comunicazione della convocazione del prof. Conte al Quirinale è arrivata a sorpresa, quando quasi nessuno scommetteva più sull’incarico a Conte – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/05/23/governo-lega-m5s-mattarella-lascia-la-porta-socchiusa-al-quirinale-il-23-maggio-ricevera-giuseppe-conte-per-unanalisi-accurata-del-soggetto-incaricato/

Ultime notizie – Scrive Alberto Berlini di Today.it: “Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito ieri pomeriggio l’incarico di formare il nuovo governo al prof. Giuseppe Conte, che si è riservato di accettare. Lo ha comunicato il segretario generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti. Il primo discorso di Conte “Esporrò alle Camere un programma basato sulle intese raggiunte dalle forze politiche di maggioranza”. Queste le prime parole del premier incaricato Giuseppe Conte. “Con Mattarella abbiamo parlato della fase impegnativa e delicata che stiamo vivendo, delle sfide di cui sono consapevole”. “Sono consapevole di confermare la collocazione europea e internazionale dell’Italia. Sarà il governo del cambiamento, un governo dalla parte dei cittadini, che tuteli gli interessi di tutti gli italiani”

Commento di Marinella Correggia: “Un saggio consigliere del Cremlino dice: “A Mosca c’è simpatia verso il (probabile) nascente governo italiano, ma senza grandi entusiasmi. Resta il dubbio che, alla prova dei fatti, non manterranno fede alle loro promesse di disgelo con la Russia”. E FIGURARSI ALLORA I POVERI SIRIANI!…”

Storia della zucchetta abbandonata – A volte basta poco per interrompere un flusso e sentire che tutto ricomincia da capo. Soprattutto se intercorre un contatto forte in cui il senso di presenza, dell’essere qui ed ora, tende a cancellare il “corso” del tempo, che solitamente scorre dal passato verso il futuro, ma è così? Secondo alcuni filosofi il tempo scorre dal futuro verso il passato, ovvero la Presenza Cosciente Suprema, che è definita Dio, trascina il mondo creato all’inverso dal futuro verso il passato… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/racconto-di-un-giorno-in-cui-son.html

Il “miracolo” svizzero – Scrive C.M.D.: “L’economia della Svizzera marcia a pieno regime ed ha registrato un nuovo successo: è stato rilevato un tasso di disoccupazione ai minimi storici, pari al 2,7% della popolazione lavorativa attiva. La Svizzera, di fatto, è entrata nel cosiddetto regime di “piena occupazione“, avendo a disposizione un livello di impieghi disponibili nel mercato privato e nel settore pubblico (178mila) largamente eccedente il numero ufficiale di disoccupati (137mila), con la popolazione di senza lavoro più ristretta alimentata solo dalle residue asimmetrie tra le professionalità cercate dalle imprese e le caratteristiche dei non occupati…”

Consultazione online aperta a tutti i cittadini europei – Scrive Arpat: “La Commissione europea ha dato il via ad una consultazione pubblica online in cui chiede a tutti gli europei di indicare la direzione per l’Unione europea del futuro. La consultazione si iscrive nel più ampio dibattito sul futuro dell’Europa…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/05/12-domande-sul-futuro-dellunione-europea.html

Firenze. Terapia del cammino – Scrive Il Cammino: “ Il cammino guarisce, il cammino muove i pensieri positivi, passo dopo passo si vive in presenza mentale con meraviglia. Luca Gianotti ci parlerà di questo ed altro in un incontro pubblico dal titolo “Filosofia e terapia del cammino”, martedì 5 giugno 2018, ore 17.30, a Firenze, nell’ex convento trecentesco delle Oblate, nel centro storico di Firenze a pochi passi da Piazza Duomo, convento ora trasformato in biblioteca comunale. Ingresso libero”

Buoni consigli alla UE – Scrive Arrigo Colombo: “L’Unione Europea è la più avanzata comunità di Stati nel mondo ed è in costruzione almeno dal 1957, dal Trattato di Roma. Il suo apporto maggiore è la pace – tra popoli che si erano combattuti per secoli. E però molti di questi hanno partecipato alle guerre scatenate dagli USA in Asia, in particolare in Afghanistan e in Iraq: un fatto scandaloso e che purtroppo nessuno ha condannato; un fatto che non deve più accadere. Gli Stati dell’Unione si sono uniti per la pace e quindi rifiutano ogni guerra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/05/23/buoni-consigli-alla-ue-del-prof-arrigo-colombo-delluniversita-del-salento/

Prospettive poco rosee per l’occupazione – Scrive CGIL: “Rispetto alla media europea Pil più basso e tasso di disoccupazione  più elevato. Queste, purtroppo la poco rosee prospettive per il nostro Paese nel 2018 in mancanza di investimenti e senza un intervento per la creazione di buona occupazione”. Così Riccardo Sanna, capo area Politiche di sviluppo della Cgil Nazionale, commenta le previsioni economiche diffuse ieri dall’Istat.”

Il volontariato fa bene a chi lo fa… – Scrive Auser Informa: “Chi vive meglio fa più volontariato. E chi fa volontariato vive meglio. La doppia relazione tra il benessere personale e lo svolgimento di attività gratuite di solidarietà era già nota agli studiosi, ma il 26° rapporto annuale dell’Istat sulla situazione del paese aggiunge due nuovi elementi: più il volontariato è svolto in età avanzata e più si è soddisfatti della propria vita; e più si è in difficoltà, più intense sono le sue ricadute positive…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/05/auser-il-volontariato-fa-bene-chi-lo-fa.html

P.S. Auser Treia, con sede in Via Lanzi 18/20 – Treia (Mc) informa che l’ufficio è aperto ogni martedì, giovedì e sabato mattina dalle ore 9 alle 11. Per proposte e collaborazioni telefonare allo 0733/216293 – Il tesseramento è aperto a tutti!

Considerazioni sul cambiamento possibile – Scrive Lorenzo Merlo: “Dopo aver magnato, magnato e ben bevuto, ora siamo al rifiuto di ciò che abbiamo avuto”. -  Siamo a proporlo come soluzione, anche a chi ancora non ne ha abbastanza e anche a chi non ne ha avuto per niente…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/05/attuazione-bioregionale-e.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“…fermati e sorridi quando sarai giunto alla meta e non oserai voltarti indietro…” (M.M.)

………………………..

“Il segreto è stare in quel momento, vivere il momento. Senza badare al resto e senza avere idea di dove andrai dopo. Perché se riesci a far funzionare un momento, puoi arrivare dappertutto.” (Philip Roth)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Governo Lega + M5S. Mattarella lascia la porta socchiusa al Quirinale, il 23 maggio riceve Giuseppe Conte, per un’analisi accurata del soggetto incaricato

Conte convocato al Quirinale da Mattarella

Agonia continua. Dopo le accuse di vario genere, per screditarlo, rivolte al prof Giuseppe Conte, tra cui quella di non aver frequentato corsi di perfezionamento negli USA, notizia questa smontata dall’agenzia di notizie ADNkronos che ieri scriveva: “C’è uno scambio di mail, in possesso dell’Adnkronos, che proverebbe gli studi del professor Giuseppe Conte alla New York University. Nel curriculum del docente, indicato da Luigi Di Maio per la presidenza del Consiglio, è infatti scritto che “dall’anno 2008 all’anno 2012 ha soggiornato ogni estate e per periodi non inferiori a un mese, presso la New York University, per perfezionare e aggiornare i suoi studi…”. Ma le pulci a Conte non si fermano qui, ci sono anche illazioni su possibili evasioni fiscali, guai di vario genere con vari enti, insomma la fantasia dei debunkers dell’opposizione si è scatenata in mille modi.

Ciò non ostante pare che alla fine il Mattarella si sia “arreso” all’accordo siglato tra Lega e M5S, o se non arreso almeno chiede una tregua. Pare, da notizie apparse or ora sul web (Il Fatto Quotidiano, Today.it, Il Sole 24 Ore, Rai News ed altre testate mainstream) che il presidente della Repubblica abbia convocato Conte al Quirinale alle 17.30. Una curiosità, domani ricorre il fatidico giorno in cui l’Italia dichiarava guerra all’Austria-Ungheria, era il 24 maggio del 1915.

La comunicazione della convocazione del prof. Conte al Quirinale è arrivata a sorpresa, quando quasi nessuno scommetteva più su un incarico per il candidato premier proposto da Lega e M5s.

Ma i leader del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, e della Lega, Matteo Salvini, su espressa domanda della presidenza della Repubblica, hanno confermato la proposta di conferimento dell’incarico per la formazione del governo al professor Giuseppe Conte. E questo è un dato di fatto sostanziale che non può essere ignorato da Mattarella, detenendo le due forze politiche, assieme, la maggioranza degli eletti in parlamento.

Ma qualche seguace della Teoria di Murphy nutre ancora dubbi, pensando ad una manovra diversiva del Mattarella, per prendere tempo, sfiancare i “populisti”, ed infine proporre un suo candidato “alternativo” (con sommo gaudio del duo renzie and berlusca).

Insomma la candidatura del professore Conte è ancora a rischio, perché non sappiamo cosa succederà oggi pomeriggio nelle stanze quirinalizie. Lo sapremo più tardi….

Paolo D’Arpini

……………………………..

Commento di Marinella Correggia: “… non ci si può stupire della incertezza prolungata. Un saggio consigliere del Cremlino dice: “A Mosca c’è simpatia verso il (probabile) nascente governo italiano, ma senza grandi entusiasmi. Resta il dubbio che, alla prova dei fatti, non manterranno fede alle loro promesse di disgelo con la Russia”. E FIGURARSI ALLORA I POVERI SIRIANI!…”

Ultime notizie – Scrive Alberto Berlini di Today.it: “Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito oggi pomeriggio l’incarico di formare il nuovo governo al professor Giuseppe Conte, che si è riservato di accettare. Lo ha comunicato il segretario generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti. Il primo discorso di Conte “Esporrò alle Camere un programma basato sulle intese raggiunte dalle forze politiche di maggioranza”. Queste le prime parole del premier incaricato Giuseppe Conte. “Con Mattarella abbiamo parlato della fase impegnativa e delicata che stiamo vivendo, delle sfide di cui sono consapevole”. “Sono consapevole di confermare la collocazione europea e internazionale dell’Italia. Sarà il governo del cambiamento, un governo dalla parte dei cittadini, che tuteli gli interessi di tutti gli italiani”

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’errore del PD nei confronti del M5S, a Civitella d’Agliano i contadini vanno avanti, ecopsicologia, le donne del ‘68, anarchia e libertà sessuale, decrescita con Pallante, “creation” is imagination in matter…

Il Giornaletto di Saul del 17 maggio 2018 – L’errore del PD nei confronti del M5S, a Civitella d’Agliano i contadini vanno avanti, ecopsicologia, le donne del ‘68, anarchia e libertà sessuale, decrescita con Pallante, “creation” is imagination in matter…

Care, cari, il PD non ha saputo capire quanto di nuovo e di positivo c’era nel M5S. E però l’errore s’è fatto grave quando questa forza nuova lo ha invitato positivamente alla collaborazione, a formare un governo insieme. In questa vicenda di rifiuto dell’alleanza coi Cinquestelle, e della partecipazione al governo, Renzi e il suo gruppo sono stati determinanti e hanno commesso un grave errore, anche se non lo riconoscono. Renzi è da tempo personaggio nocivo al partito, che dovrebbe liberarsi dalla sua morsa. Martina non sembra in grado di poterlo fare… (Arrigo Colombo) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/05/16/grave-errore-del-pdrenzi-rifiutare-il-governo-col-m5s/

Commento di M.M.: “Caro Paolo, ho letto la tua lettera attentamente, e mi trovo totalmente in disaccordo con te e in accordo con la maggioranza del PD. La linea del PD è stata votata in DIREZIONE a maggioranza prima e con voto unanime poi dopo il risultato elettorale. La democrazia prevede che le decisioni prese a maggioranza vadano/debbano essere rispettate. Ti ricordo anche che Renzi, dimessosi dopo le elezioni, era stato eletto DEMOCRATICAMENTE con le ultime primarie dal 69% degli iscritti/votanti del PD. E per ultimo, cosa ci trovi di NUOVO e POSITIVO nel M5S? LA MIA POSIZIONE è CHE ABBIAMO FATTO BENISSIMO A NON ANDARE AD UN GOVERNO CON I 5 STELLE”

Mia Rispostina: “Cara M.M.: “Non volevo farne una questione polemica… solo analizzare pragmaticamente i fatti … Dopo una sonora sconfitta subita dal PD alle ultime elezioni è doveroso fare un’analisi e ripensare la politica sinora portata avanti dal Renzi. Le cose cambiano e colui che ieri era stato eletto segretario del PD alla prova dei fatti è risultato perdente, quindi un ripensamento va fatto. Non sarà sufficiente una finta dimissione restando dietro le quinte a dirigere il partito. Dici “democraticamente” è stato eletto Renzi ma oggi non credo che sarebbe confermato, anzi… Le cose cambiano. Sarà ora di cambiare anche impostazione politica se non vogliamo scendere ancora di più nel gradimento popolare… e finire con il cerino in mano! Per ultimo, non ti sei mai chiesta come mai molti simpatizzanti del centro sinistra abbiano votato M5S? Questo non lo immagino io ma lo confermano le analisi del voto compiute da professionisti in statistica seri e affidabili. Evidentemente non avevano più fiducia nella politica del PD di Renzi…”

Civitella d’Agliano. Avanti con l’agricoltura bioregionale contadina – Scrive Movimento Terra Contadina: “1 Giugno 2018, a Civitella d’Agliano (Viterbo), si terrà il primo incontro della campagna popolare per l’agricoltura contadina del Lazio, promosso ed organizzato dalle associazioni facenti parte del Movimento Terra Contadina allo scopo di rafforzare la partecipazione e creare un legame più forte e diretto fra tutte le associazioni, movimenti e reti di contadine e contadini del Lazio…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/05/civitella-dagliano-1-giugno-2018-i.html

Commento di Marinella Correggia: “Accipicchia che bella iniziativa! Non so se sarò nel Lazio…una amica spagnola insiste che andiamo in Siria a filmare la resilienza…non sono convinta che serva, però, e inoltre dovrò cercare di scrivere articoli per pagare il viaggio! Ma rischia di non servire a nulla se non a inquinare con l’aereo! Ricordi quando mi presentasti il “Comitato no aeroporto Viterbo”, là a Calcata nel 2007 il 30 luglio mio compleanno, sotto la luna?

Mia rispostina: “Cara Marinella, però non possiamo tagliarci le gambe per risparmiare energia… Io personalmente non viaggio più, non sono mai più andato fuori Italia da tanti anni,  ma credo che testimoniare direttamente una verità, mal descritta dai media mainstream, sia meritevole… anche se si consuma un po’ di kerosene… Pure stare al computer inquina ma mantenere i contatti e fare informazione è comunque utile al cambiamento che tutti auspichiamo…”

Tivoli. Decrescita con Pallante – Scrive Italo Carrarini: “Presentato il 13 maggio alle Scuderie Estensi di Tivoli. “Sostenibilità, equità, solidarietà. Un manifesto politico e culturale”. Come riporta Alessandro Lauro il libro di Maurizio Pallante si offre come uno spiraglio di luce e si pone in dialogo con tutti coloro che non vogliono farsi avvolgere dal pessimismo e dalle varie ideologie che oggi si coniugano in slogan blandi e populisti…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/05/sostenibilita-equita-solidarieta-un.html

Bologna. Error Day – Scrive Torepanu: “In occasione dell’Error Day 2018 a cura di Alessandra Giura Longo e Clelia Sedda, il 27 maggio, ore 15.00 prova, ore 16.00 concerto in via Rizzoli, vicino alle due torri a Bologna Chiunque, musicisti e non musicisti, con strumenti e voci o senza strumenti, ma con la voce, con un leggio, 4 mollette da bucato per il vento, uno strumento musicale oppure un oggetto che fa un bel suono, una pentola, un fischietto, un giocattolo, un tavolino, un pezzo di legno, un bicchiere, una gabbia per gli uccelli, un tagliauovo, una sedia purché facciano un bel suono. Per partecipare inviare una mail a info@errorday.it”

Torniamo a parlare di ecopsicologia – Nata dall’incontro tra Ecologia e Psicologia, l’Ecopsicologia si propone di promuovere la crescita personale e un superiore livello di consapevolezza individuale per permettere ad ogni singolo essere umano di essere, a pieno titolo, cittadino del pianeta terra , libero, creativo e responsabile… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/09/ecopsicologia-la-psicologia-della-natura.html

Treia. Omaggio a Dolores Prato – Scrive Picchio: “Treia rende omaggio a Dolores Prato con una giornata dedicata alla scoperta dei luoghi e delle opere della scrittrice. L’appuntamento è per sabato 19 maggio. Alle 10 il ritrovo al Centro studi Dolores Prato al Teatro Comunale, da dove partirà, in due turni (alle 10.30 e alle 15), il percorso narrativo “Zolle di prato” attraverso i luoghi vissuti e descritti dall’autrice, accompagnato da rappresentazioni teatrali ispirate ai suoi romanzi autobiografici “Giù la piazza non c’è nessuno” e “Scottature”. A cura di Victor Carlo Vitale.“

Israele e la politica del chiagni e fotti – Scrive Paolo Sensini a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/05/14/gaza-14-maggio-2018-sionisti-disumani-fanno-strage-di-palestinesi-disarmati-quanto-sta-accadendo-in-palestina-non-e-lotta-contro-il-terrorismo-ma-un-crimine-contro-lumanita/ -: “Benjamin Netanyahu ribadisce con Mosca “il diritto dello Stato ebraico a difendersi”. Una difesa che si può equiparare, come hanno precisato fonti della sicurezza israeliana, ai “più massicci attacchi aerei in Siria dal 1974″. Alla faccia della difesa! Il tutto abbinato nei giorni seguenti a una strage di una sessantina di civili e quasi tremila feriti palestinesi, bollati indistintamente come terroristi…” – Continua in calce al link

Auser. Le donne ed il ‘68 – Scrive Giusy Colmo: “…“Una storia non finita – Le donne e il ’68” è il cortometraggio promosso da Auser Nazionale e dall’Osservatorio Nazionale Pari Opportunità di Auser per ricordare e riflettere sulla storia non finita delle donne e il ‘68, un cammino iniziato molto tempo prima e che continua ancora oggi. Protagoniste del video, con le loro testimonianze di vita sei donne impegnate nell’associazione Auser…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/05/auser-le-donne-e-il-68.html

Aspettando il Giro. Eventi collaterali al Giro d’Italia – Scrive Marco Paolombo: “Appuntamenti talvolta ideali per esprimere il dissenso alla partenza del Giro da Gerusalemme. Gli appuntamenti sono in varie località italiane toccate dal Giro d’Italia. E’ possibile con qualche ricerca vedere tutti gli appuntamenti previsti da ora al 16 giugno, ma ricordo che  il Giro finisce  il 27 maggio a Roma. Tra tutti gli appuntamenti segnalo il 19 maggio a Roma, una biciclettata dalla biblioteca Mandela, via la Spezia, vicino a Piazza san Giovanni, alla biblioteca comunale del Testaccio, via Zabaglia, intitolata a Enzo Tortora. Info: palombo.marco57@gmail.com”

Anarchia e libertà sessuale – Scrive Ciurma Anemica: “Il 16 maggio 1887 nacque a Manhuassu (Brasile) Maria Lacerda de Moura è stata una anarchica, pedagogista libertaria, femminista e scrittrice. Considerata una dei pionieri del femminismo in Brasile ed una delle poche che inquadrò la condizione femminile nell’ambito della lotta di classe. Anticlericale, ha scritto molti articoli e libri sulla morale sessuale borghese, denunciando l’oppressione delle donne, specie quelle degli stati più poveri. Tra le tematiche affrontate: verginità, formazione dei giovani, amore libero…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/05/maria-lacerda-de-moura-lamore-e-libero.html

Riscoperta di sé nella Natura – Scrive Merit Rosae a commento dell’articolo – http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/05/la-riscoperta-di-se-nella-natura.html -: “Equilibrio dentro e fuori. Scegliere le situazioni, alimentazione, l’ambiente più consono a una vita sana allietata dalla creatività, l’attività fisica più vicina alla natura, e tanto amore da dare e fa ricevere!”

The “creation” is imagination in matter – The small point composed of darkness = the ego, consisting of latent tendencies, rises and expands itself in the form of what is seen, the object and the internal organ of perception.The reflected light operating in the mind must be suffused for this ego to arise. In the middle of the day a rope can not be mistaken for a snake. The rope itself can not even be seen if there is a thick darkness so that there is no possibility of exchanging it for a snake. Only in a weak or soft light can the mistake of exchanging a rope for a snake happen.The same thing happens for the Pure and Radiant Being that emerges as an ego, this is possible only in a light surrounded by darkness…” – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/05/creation-is-imagination-in-matter-la.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il senso della Libertà. Ogni cosa ha il suo posto, ogni posto ha la sua cosa. Libertà non è licenza. Libertà significa trovarsi al posto giusto nel momento giusto” (Saul Arpino)

…………

“Non cercare di conoscere la verità, poiché la conoscenza intellettuale non è vera conoscenza. Però puoi sapere che cosa non è vero, il che è sufficiente a liberarti dal falso. L’idea stessa di possedere la verità è pericolosa perché ti tiene imprigionato nella mente” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’Italia è in guerra (senza saperlo), cazari non ebrei, religione invertita, saggezza della Natura, bioregionalismo, agricoltura e biologia, la rana bollita, Treia: avanti con la promozione della lettura e della cultura…

Il Giornaletto di Saul del 13 aprile 2018 – L’Italia è in guerra (senza saperlo), cazari non ebrei, religione invertita, saggezza della Natura, bioregionalismo, agricoltura e biologia, la rana bollita, Treia: avanti con la promozione della lettura e della cultura…

Care, cari, l’agenzia Al Sura ha segnalato (il 10 aprile 2018) che una cisterna volante italiana KC-767 è entrata in Giordania dallo spazio aereo dell’Arabia Saudita. L’aereo, un Boeing, farà il rifornimento in volo dei caccia occidentali che lanceranno i missili contro la Siria. Dunque il governo Gentiloni, scaduto e senza legittimità, ha portato l’Italia in guerra contro uno Stato che non ci ha mai  fatto nulla  di male, e contro cui non abbiamo nemmeno dichiarato guerra prima di aggredirlo…. (…) – Vista la situazione drammatica che si sta venendo a creare in Siria e dintorni, con rischio di deflagrazione di una guerra mondiale, vediamo se è possibile organizzare al più presto una manifestazione per la non partecipazione dell’Italia all’attacco contro la Siria. Soprattutto dopo quanto appreso sulle mosse illegittime del Gentiloni. Infatti il governo ossequiosamente ubbidisce a tutti gli ordini dell’occupante USA/NATO ed appoggia tutte le azioni che all’occupante convengono, soprattutto in chiave militare… Pensavo perciò di proporre una protesta “sparpagliata”, in vari luoghi ma in una data condivisa, sul modello di quella contro l’intervento in Libia (del 2016), unendo le forze di tutti i pacifisti e movimenti No guerra, No Nato (senza distinzioni)… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/12/siria-litalia-entra-in-guerra-contro-assad-allinsaputa-degli-italiani/

Gentiloni conferma la sudditanza dell’Italia – Scrive Ansa: “In base agli accordi internazionali e bilaterali vigenti l’Italia ha sempre fornito supporto alle attività di forze alleate per garantirne la sicurezza e la protezione”. Lo affermano fonti di governo, in relazione agli sviluppi della situazione in Siria…”

La guerra atomica è “definitiva” – Scrive Vincenzo Zamboni: “Tenete presente che il fall out radioattivo non è controllabile. Riuscite a deviare alcuni missili che erano diretti sulle vostre città facendoli cadere su una zona desertica. L’esplosione quindi non uccide nessuno, ma il fall out radioattivo si dirige dove vuole, sospinto dai venti, senza che lo possiate fermare. Il problema è che bisognerebbe riuscire non solo ad abbattere tutti i missili, ma anche in zona di sicurezza, fuori dal territorio nazionale. Il che se è già inverosimile per gli intercontinentali in volo oceanico (qualcuno sfugge per forza) diventa completamente impossibile per i lanci dai sottomarini nel pacifico appena fuori dalle acque territoriali statunitensi: troppo poco tempo disponibile…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/la-guerra-atomica-e-definitiva.html

Commento di Massimo Bordin: “Se dovesse scoppiare la terza guerra mondiale (Dio non voglia), la prima preoccupazione di molti europei e americani, sarà quella di farsi un selfie sorridente con alle spalle il fungo atomico (ovviamente con l’intenzione poi di condividere il tutto sui cosiddetti social). Purtroppo, una buona parte della popolazione europea e statunitense, vive in una realtà virtuale costituita principalmente da “panem et circenses” e, a causa di tutto ciò, le loro coscienze sono state addormentate/anestetizzate e abituate a vivere immerse nel male, nei peccati e nella menzogna. Non sono coscienti della terribile e tragica situazione che viviamo, non sono coscienti che rischiano seriamente di perdere le loro anime per tutta l’eternità!”

Siria. L’altra verità sull’attacco chimico – Scrive Syrian Perspective: “La Russia conferma che vi sono ufficiali inglesi, statunitensi, israeliani e sauditi catturati dall’Esercito arabo siriano in un centro comando pesantemente fortificato, durante l’invasione dell’Esercito arabo siriano e dei suoi alleati del Ghuta orientale. I militari statunitensi, inglesi e israeliani catturati confermavano di avere avuto l’ordine di organizzare attacchi chimici nel Ghuta orientale dai loro governi…”

I cazari non sono ebrei – Scrive Claudio Martinotti Doria: “I cazari nei decenni a cavallo tra l’VIII ed il IX secolo si convertirono al giudaismo indotti dal Khan e dalla nobiltà, scelta dettata da motivi politici, invitando nel loro territorio numerosi rabbini e costruendo sinagoghe. Per quanto a livello storiografico l’interpretazione sia ancora molto controversa, alcuni studiosi ritengono che siano stati i cazari con questa conversione di massa a rimpinguare e rivitalizzare la religione giudaica, essendosi soprattutto dispersi nei secoli successivi nei paesi del Centro e dell’Est europeo e in Russia, che sono stati i luoghi primari di diffusione dell’ebraismo nel mondo… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/kazary-convertiti-proposito-del-popolo.html

Usa e sion alla canna del gas – Scrive Giorgio Vitali a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/siria-usa-e-sion-alla-canna-del-gas.html?showComment=1523523412427#c1792284239927800496 -: “Indubbiamente l’uccidente è perdente in Siria per ragioni GEOPOLITICHE, economiche e STORICHE che non è qui il caso di rievocare. L’operazione mediatica tuttavia NON sortisce più gli effetti desiderati anche perché negli USA il potere di Lorsignori (sionisti e Signori delle Armi) è in declino a favore della Classe media ribellatasi al loro potere…” – Continua in calce al link segnalato

La saggezza della Natura – Scrive Nicolò Raimondi: “In un libro di James Hillman, Puer aeternus, tra le numerose citazioni di Carl Gustav Jung, ve n’è una molto interessante che può offrire spunti di riflessione e che conferma quanto possiamo imparare dal mondo animale; implica quanto la Natura sia straordinaria e vada difesa, vissuta da tutti noi. Non aggiungerò altro, la parola ai testi…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/ecologia-profonda-e-la-saggezza-della.html

Douma. Bugie OMS – Scrive Marinella Correggia: “Attacco chimico a Douma: le accuse dell’OMS di Ginevra contraddette dagli operatori dell’ONU in Siria (e dalla Mezzaluna); oltre che dagli esperti russi. Quali sono allora le fonti dell’OMS? E’ l’ennesimo esempio di un circolo vizioso di organizzazioni che attingono a fonti avvelenate (in pratica, gruppi collaterali alle formazioni armate e jihadiste), le quali in questo modo vengono legittimate. Negli anni, questa legittimazione a sua volta ha legittimato il sostegno che vari paesi hanno fornito ai gruppi armati…”

Commento di J.E.: “Qua tocca contare sulla stabilità mentale di Putin. Il resto è frullato, caos, caso…”

La “Religione” dualistica invertita – Scrive René Guénon: “ …molti, lasciandosi ingannare dalle apparenze, credono nell’esistenza di due principi opposti che si contendono la supremazia del mondo: è una concezione erronea, analoga in fondo a quella comunemente attribuita a torto o a ragione ai Manichei, e che, in linguaggio teologico, mette Satana allo stesso livello di Dio; vi è senza dubbio attualmente una quantità di gente la quale, in questo senso, è “manichea” senza sospettarlo, subisce cioè gli effetti di una “suggestione” delle più perniciose…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/la-religione-dualistica-invertita.html

Siria. Allarme guerra – Scrive Paolo Sensini a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/11/allarme-ai-voli-sul-mediterraneo-per-guerra-possibile-11-aprile-2018-segnatevi-questa-data-su-un-foglietto-di-carta-forse-e-lultima-cosa-che-farete/ -: “La crisi siriana, dopo 8 anni di guerra senza interruzione, sembrava finalmente avviata a concludersi. Ma ecco che nello spazio di poche ore tutto è andato assumendo toni da apocalisse. Com’è stata possibile un’accelerazione del genere in così poco tempo? Semplice, perché il sistema dei mass media americani – come quello bancario – è concentrato per il 90% in così pochi soggetti che stanno a malapena nelle dita di una mano. Situazione che è la stessa praticamente ovunque. E su certe questioni, nel momento in cui le esigenze lo richiedono in modo perentorio, non è così difficile mettersi d’accordo e marciare uniti come un sol uomo…” – Continua in calce al link

Commento di Fernando Rossi: “E’ pur vero che esiste un teatrino della politica, ma quando avremo, O NON AVREMO, una guerra con le 113 basi USA/Nato in Italia coinvolte e bombardate, i sopravvissuti si ricordino di chi si piegò al Pentagono e di chi cercò di difendere la pace…”

La rana bollita – Il principio della rana bollita, utilizzato dal filosofo americano Noam Chomsky, fa riferimento alla società, ai popoli che accettando passivamente, il degrado, le vessazioni, la scomparsa dei valori, dell’etica, ne accettano di fatto la deriva. Questo principio può essere usato anche per il comportamento delle persone inerti, immobili, remissive, rinunciatarie, noncuranti, che si deresponsabilizzano di fronte alle scelte… – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/il-principio-della-rana-bollita.html

Plastica nel piatto – Scrive Rinnovabili: “Le microplastiche sono ovunque, non solo nelle profondità marine e nei luoghi più sperduti della Terra, ma anche nei nostri piatti. E la fonte principale di questa contaminazione non arriva dall’esterno ma direttamente dalle nostre case, portate dall’aria e dall’acqua. Lo rivela un recente studio della Heriot-Watt University che avverte: rischiamo di ingerire fino a 100 microscopiche fibre polimeriche ad ogni pasto…”

Auser Treia. Avanti con la promozione della lettura e della cultura bioregionale – All’auser Treia si sta lavorando per la promozione di scambi culturali e librari. Nella sede del Circolo sono stati raccolti, donati da vari soci, oltre un centinaio di libri e riviste. I testi saranno messi a disposizione dei soci per la lettura in sede o per l’asporto senza alcun onere o formalità. Inoltre sono previste nel corso dell’anno diverse presentazioni di libri sia di autori marchigiani e treiesi che di altre regioni…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/04/auser-treia-avanti-con-la-promozione.html

Rumori molesti condominiali – Scrive Rubes Tagliazucchi a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/rumori-molesti-condominiali-schiamazzi.html -: “Uno dei tanti precipizi culturali/sociali/umani dei cosiddetti italiani. Rispettare e non arrecare danno ad una primaria funzione fisiologica come il sonno, viene ritenuto dai più, appoggiati spesso dalle pubbliche amministrazioni, come non importante e sicuramente secondario a qualsiasi manifestazione pubblica o privata che entri nelle case della gente attraverso il rumore, e non invitata!”

Bioregionalismo, agricoltura e biologia – La piaga umana sta impestando il pianeta sino alle midolla. E come se non bastasse la produzione del cibo sta passando sempre più in mani private, sta diventando un affare economico controllato accuratamente da multinazionali, le stesse che compartecipano alla finanza mondiale, e queste multinazionali hanno in mano la produzione e possono quindi creare crisi alimentari pilotate per mantenere un controllo reale sulla popolazione del globo. Le carestie sono ormai un’arma in mano ai potentati economici… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/bioregionalismo-e-biologia-dalle.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“When you demand nothing of the world, nor of God, when you want nothing, seek nothing, expect nothing, then the Supreme State will come to you uninvited and unexpected.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Agricoltura contadina urge una legge, armi ai turchi dalla Ue, tutti contro Putin, muoia renzione con tutti gli italioti,un taxi per Fico, Treia: consuetudini alimentari dal medioevo ad oggi, è tempo di Terra Cotta…

Il Giornaletto di Saul del 28 marzo 2018 – Agricoltura contadina urge una legge, armi ai turchi dalla Ue, tutti contro Putin, muoia renzione con tutti gli italioti,un taxi per Fico, Treia: consuetudini alimentari dal medioevo ad oggi, è tempo di Terra Cotta…

Care, cari, ripartiamo dalla libertà per una legge sull’agricoltura contadina. …In realtà (sebbene sia un discorso difficilmente proponibile sul piano politico-legislativo, nel contesto culturale in cui purtroppo ci troviamo) ciò che davvero servirebbe è una legge che riconosca esplicitamente la figura di un produrre “ecosistemico” (non solo in agricoltura), definito come lavoratore autonomo non-imprenditore, il cui modello e orizzonte non siano orientati alla crescita e alla competizione/competitività, bensì all’autosostentamento e alla sostenibilità, e che sia distinto dagli altri produttori per dimensioni e impatto ambientale, dove l’ambiente include sia gli ecosistemi che l’insieme sociale… (Campagna per l’Agricoltura Contadina) – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Piccoli-passi-per-il-riconoscimento-dell-Agricoltura-Contadina

Decreto salva Ilva. Bocciato – Scrive Rete Ambientalista: “La Corte Costituzionale boccia decreto salva-Ilva del 2015. Che aveva consentito di proseguire l’attività degli stabilimenti, malgrado l’autorità giudiziaria ne avesse disposto il sequestro per reati relativi alla sicurezza dei lavoratori. La Corte: “Il governo ha finito col privilegiare in modo eccessivo l’interesse alla prosecuzione dell’attività produttiva, trascurando del tutto le esigenze di diritti costituzionali inviolabili legati alla tutela della salute e valori tutelati dalla Costituzione porta a ritenere che la normativa impugnata non rispetti i limiti che la Costituzione impone all’attività d’impresa”. La produzione continua ancora, nonostante il pronunciamento della Corte Costituzionale…”

Soldi europei per armi alla Turchia – Scrive Disarmo Peacelink: “Mezzi blindati e tecnologie militari. Comprati con i fondi dell’Unione Europea dal governo di Tayyp Erdogan in Turchia. Senza alcun controllo democratico su quanto accade al confine. Dove, raccontano i testimoni, ai civili siriani che scappano dalle stragi, si spara. L’inchiesta esclusiva di Politiken e Danwatch, sviluppata dal consorzio investigativo EIC e dall’Espresso sugli appalti pagati dalla Ue ad Ankara, è ora al centro di un’interrogazione urgente firmata dall’eurodeputata Laura Ferrara…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/27/ue-interrogazione-di-laura-ferrara-del-m5s-l%E2%80%99europa-e-complice-degli-orrori-di-erdogan/

Roma. Cervello e coscienza – Scrive La Forbice: “Conferenza del Professor Michele Trimarchi, Giovedì, 19 Aprile 2018 h. 15.00, Liceo Artistico Statale RIPETTA – Aula Magna Via di Ripetta, 77 Roma. Introduce la Preside: Professoressa Anna De Santis. Info: 06 80660484; 333 1931773; 339 7560273″

NWO. Tutti contro Putin – Scrive Vincenzo Brandi: “Mentre tutti i giornali e le TV nostrane sono impegnati sulle modeste vicende politiche di casa nostra fatte di patteggiamenti di basso livello, veti incrociati, piccoli ricatti, false promesse, a molti sfugge la drammaticità del contesto internazionale dove assistiamo ad uno scontro epocale dai risvolti molto pericolosi. Le potenze nord-atlantiche, guidate dagli USA, puntano in modo sempre più aggressivo sulla Russia di Putin, rea di non inchinarsi agli interessi imperiali statunitensi come ai bei tempi di Gorbaciov ed Eltsin…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/03/tutti-contro-putin-per-il-trionfo-del.html

Muoia renzione con tutti gli italioti – Scrive Andrea Scanzi: “Dopo aver distrutto in quattro anni un partito, Renzi e i renziani hanno partorito un’altra strategia puntualmente deficiente e sconsiderata: “tanto meglio tanto peggio”. Oppure, se preferite: “lasciamoli schiantare”. Son lì che tifano perché Di Maio vada con Salvini e magari pure con Berlusconi, per poter poi dire che anche i grillini ci hanno la rogna e che probabilmente Nicola Morra in un’altra vita è stato Goring. Non so davvero che diavolo abbia fatto l’Italia per meritarsi questo morbo che fa danni tanto quando vince (quasi mai) quanto quando perde (quasi sempre), ma sarebbe davvero ora che i non-renziani del Pd battessero un cazzo di colpo…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/03/muoia-renzione-con-tutti-gli-italioti.html

Mia integrazione: “Non è tempo di Aventino… Lettera aperta al PD. La sera del 26 marzo si è riunito a Treia il locale direttivo del PD, di cui faccio parte, per “fare il punto locale e nazionale del dopo elezioni”, ed anche per una raccolta di pareri in previsione dell’assemblea provinciale del 27 marzo. La mia opinione, minoritaria all’interno della sezione, è che il Partito Democratico e la Sinistra, dovrebbero imparare a non fare inutili e dannose…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Luigi Caroli: “Riusciranno i 5 stelle a mangiarsi il PD? Se non riusciranno a mangiare ancora fette di PD è perché rischierebbero di farne indigestione. Meglio avrebbe fatto il PD a rottamare, almeno dopo il 4 marzo, maiale e porchetta toscani. Come Craxi fece con il PSI, il maiale porterà il PD all’estinzione nonostante tante anime generose ma silenti. E’ così difficile da capire?”

Un taxi per Fico a 5 stelle – Scrive Marinella Correggia: “il neopresidente della Camera, Fico, ha affascinato media e cittadinanza compiendo un tragitto in bus a favore di telecamere, fino all’altro ieri fosse un utente di taxi. Lo dicono le pezze giustificaztive per i rimborsi ottenuti nella precedente legislatura. Già, i parlamentari non sono comuni mortali e si possono far rimborsare tutto dalla collettività tutto, dai viaggi “di studio”, agli alloggi, dalle cene alle colazioni, dalle matite ai taxi.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/27/5-stelle-e-strisce-austeri-o-furbetti-roberto-fico-eletto-presidente-della-camera-ha-preso-per-la-prima-volta-il-tram-dopo-15-mila-euro-di-taxi/

Mio commentino: “Sempre meglio del renzie che prima si è fatto l’elicottero personale e poi pure il jet…”

Rispostina di Marinella: “Paolo, certo su questo hai ragione da vendere! Ma le cose gli vanno dette qui nessuno di loro sarebbe degno di figurare fra le tue storie di santi laici; e che la Rai già gli corra dietro è sintomatico”

Agricoltura bioregionale contadina – Scrive Coordinamento: “Per il rilancio dell’iniziativa finalizzata all’ottenimento di una Legge quadro nazionale che riconosca le Agricolture Contadine italiane e definisca delle normative specifiche che ne garantiscano la sopravvivenza e che ne favoriscano la loro rinascita. Viene indetta una Prima Assemblea Nazionale 2018 per la promozione dell’agricoltura contadina, dal 14 al 15 aprile 2018, presso Mondeggi a Bagni a Ripoli (Fi)… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/agricoltura-bioregionale-contadina.html

Grandi opere. A carico dei contribuenti – Scrive Rete Ambientalista: “Tav Valsusa “grande opera” italiana: gonfiate le previsioni di traffico e strapagata per farci passare inutilmente pure le merci. Il traffico passeggeri e merci comparato con le “grandi opere” straniere per le quali i costi sono a carico dei privati: perciò i benefici non vengono sovrastimanti come invece avviene in Italia in quanto i costi sono a carico dei contribuenti. E infatti le “grandi opere” italiane costano di più. I costi gonfiati per l’Alta Velocità in Italia arrivano a 32 miliardi, mentre l’Eurotunnel sotto la Manica 13 miliardi. L’Oresund tra Svezia e Danimarca 5 miliardi (sarà ripagato con i pedaggi nei 35 anni di concessione). La spesa pubblica per ogni chilometro di binario in Italia è 155mila euro, in Francia 60mila, in Inghilterra 86mila. Per ogni Km di rete ferroviaria 215mila euro, 100mila i francesi e 169mila gli inglesi…”

Tempo di Terra Cotta – Scrive Ferdinando Renzetti: “La terra è piatta come un disco e l’universo è un grande grammofono noi siamo dentro il solco, cerco me stesso seguendo la voce in fondo al bosco… si, la prossima volta mettici più tabacco! Senti… la vita! lo faccio io il caffè! Cereja passita il cosaedro, ricordare con le mani in attesa del vento…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/03/e-tempo-di-terra-cotta.html

PD. Sarà pace armata – Scrive C.R.: “Nel centro-sinistra ci sono due anime, una liberal-dem che va da Monti alla Bonino ai Renziani ed una laburist-dem che va da Cuperlo a Zingaretti ai pochi superstiti di LeU. Confuse nello stesso partito sono destinate a una guerriglia interna permanente. Distinte ma alleate sono destinate a trovare un accordo, perché comunque sono antagoniste a populisti e sovranisti, perché sono l’una per l’altra l’unico interlocutore nel panorama politico italiano, perché contrapponendosi si indeboliscono entrambe…”

Treia. Consuetudini alimentari dal medioevo ad oggi – Scrive il prof. Alberto Meriggi: “Per riportare alla luce la storia di una comunità il ricercatore soprattutto fruga e cerca fra le varie tipologie di documenti d’archivio e la bibliografia più datata. Ho provato a ripercorrere con la mente tutto ciò che la documentazione consultata negli anni mi ha fatto conoscere riguardo al sistema alimentare nella storia di queste nostre zone, non posso negare che si è trattato sempre di un’immersione nella terra e di un tuffo nella natura. Da storico del Medioevo ci tengo a dire che mai come quando si parla di sistema alimentare si può considerare la storia ad ampio raggio senza distinguere più di tanto le varie epoche, perché dall’antichità alla contemporaneità poche sono state le variazioni riguardanti il sistema alimentare…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/03/27/treia-introduzione-di-alberto-meriggi-per-la-tavola-rotonda-consuetudini-alimentari-bioregionali-del-28-aprile-2018/

Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La disposizione d’animo di un samurai è questa: in caso di attacco: portarsi in prima linea; nella ritirata: collocarsi nelle più remote retrovie” (Yamamoto Tsunetomo)

Commenti disabilitati