Risultato della ricerca:

No al matrimonio, in qualsiasi combinazione, e sì al “libero amore”

Con tutti i problemi di carattere economico, sociale e umano in cui la popolazione italiana si dibatte i nostri politici non hanno di meglio da fare che perseguire scopi completamente futili, mascherandoli da “riforme” innovative. Mi riferisco in particolare ai matrimoni fra membri dello stesso sesso, spacciati come istituzioni di giustizia e di progresso.

Il matrimonio è una forma di contratto che uccide l’amore, allargarlo alle coppie omosessuali (dopo che ha rovinato le coppie eterosessuali) dimostra una caparbia volontà di nuocere alla specie umana.

Se proprio si vuole affrontare il problema della parità fra i sessi e della libertà espressiva in campo sessuale, in primis, evitiamo il vincolo matrimoniale che è la causa prima della perdita di spontaneità e dignità nei rapporti fra esseri umani.

Togliendo l’obbligo istituzionale (e religioso) della “famiglia”, composta da coniugi di sessi diversi, o dello stesso sesso, e recuperando una morale interpersonale di spiritualità laica, si possono facilmente ricreare soluzione fantasiose, unioni di fatto e famiglie aperte, o “piccoli clan”, che tra l’altro stanno già nascendo più o meno di straforo e senza alcun riconoscimento ufficiale. Prova ne sia il bellissimo film “L’albero di Antonia” di Marleen Gorris, una femminista olandese, in cui si esamina l’esperienza della famiglia allargata, con più femmine e maschi assieme in combinazione prediletta, con una loro specifica dignità di rapporto (https://it.wikipedia.org/wiki/L%27albero_di_Antonia).

L’abolizione dell’istituzione matrimoniale in ogni sua forma è l’unica speranza per risollevare le sorti della solidarietà e cooperazione fra cittadini, giovani e vecchi, che oggi non trovano una dimensione umana e culturale a loro consona. Si può definire “ecologia sociale”, una sezione dell’ecologia profonda.

Alcune persone mi scrivono chiedendomi: “dov’è che c’è una comune od un eco-villaggio senza schemi in cui potrei andare a vivere?”, questo è già un segnale che la famiglia allargata sta entrando nella mentalità sociale corrente. Solo che uno vorrebbe trovare la pappa fatta, ovvero la comune idilliaca già bella e pronta e collaudata, invece per un risultato “veritiero” occorre rimettersi in gioco e soprattutto smetterla con i criteri speculativi del “do ut des” e del cercare gli stessi “conforts” (e conseguenti limitazioni) della società consumista pure nelle aggregazioni sessuali alternative.

Il “libero amore” (senza vincoli giuridici), forse, se accompagnato da sincerità e pulizia di cuore e di mente, e corresponsabilità verso la prole ed i conviventi, farebbe nascere nuovi esempi di “pansessualità” nella società umana.

Paolo D’Arpini

Rete Bioregionale Italiana – Via Mazzini, 27 – Treia (Mc)

…………………….

Articolo correlato:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/02/teoria-della-pansessualita-e-memoria-su.html

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La Russia è in Siria, attenti al Dragone, omologazione via meticciato, il gender incombe, identità di genere, cristiani-pagani…

Grazie Russia e Cina dalla Siria

Il Giornaletto di Saul del 6 settembre 2015 – La Russia è in Siria, attenti al Dragone, omologazione via meticciato, il gender incombe, identità di genere, cristiani-pagani…

Care, cari, allora sembra confermata la presenza in Siria di truppe russe dotate di mezzi pesanti. Le notizie d’intelligence non parlano più di “semplici forniture di aerei e mezzi al regime siriano” ma di vera e propria presenza russa sul teatro di guerra siriano. Usa/sion hanno fatto di tutto per attirare la Russia in questa trappola… non posso pensare che questo intervento sia un vantaggio per la Russia, al massimo è un modo per testare l’operatività dell’esercito sul campo di battaglia, cercando allo stesso tempo di puntellare il governo di Assad, quale garante della concessione della base navale russa a Tartus. Sicuramente la Russia pagherà uno scotto per questa alleanza, ci saranno ripercussioni e attentati da parte dei soliti tagliagole sul territorio russo. Tutto ciò gioverà alle mire di sion/usa che persegue una politica del caos e della destabilizzazione. Infatti abbiamo visto come tutta la politica statunitense abbia negli ultimi anni favorito la perdita d’autonomia di alcuni stati, cominciando dalla ex Jugoslavia, poi Afganistan, Iraq, Libia ed ora Siria. E senza contare tutte le altre mosse destabilizzanti compite in vari stati africani, nell’America latina ed ultimamente in Ucraina. Ne hanno bisogno per far passare il loro nwo… La riprova che gli usa/sion stiano cercando di trovare un ulteriore motivo di scontro con la Russia lo vediamo dal recente annuncio dell’intervento turco, via terra… – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/05/siria-la-contemporanea-presenza-di-truppe-russe-e-turche-impegnate-in-campi-avversi-avvicina-il-rischio-di-guerra-aperta-fra-i-due-blocchi-intercontinentali/

Commento di F.T.: “Sì, tutto vero ed è quello che sapevamo già… ma la decisione della Russia indica vitalità, coraggio, determinazione e questo è quello che conta. La Cina, dal canto suo, sta mandando messaggi militari altrettanto chiari, è pronta alla guerra con gli USA! Poi, che non sia una passeggiata per nessuno è scontato”

Commento di Palestina Felix: “La guardia costiera greca ha bloccato al largo di Creta una nave proveniente da Iskenderun/Alessandretta (territorio siriano occupato illegittimamente dai Turchi) che navigava verso Misurata, il porto libico in mano ai terroristi di Fajr Libya. A bordo sono stati trovai 5000 fucili, mezzo milione di cartucce e altre armi. Il mercantile è stato sequestrato e portato al porto di Heraklion. La nave batte bandiera boliviana ma la società armatoriale è riconducibile ad ambienti turchi. Questo sequestro dimostra che la Turchia di Erdogan è una delle principali forze dietro la diffusione a macchia d’olio del terrorismo takfiro in Medio Oriente e in Nordafrica. A quando sanzioni ed embargo contro Ankara?”

USA e Giappone. Attenti al Dragone (cinese) – Scrive Luca Romano: “L’allarme è stato lanciato dal “Council on foreign relations”, la nota associazione Usa composta da uomini d’affari e leader politici, che vigila su ciò che accade nel mondo e, spesso, lo pilota. Secondo il Council on foreign relations, alcuni ambienti dell’esercito cinese avrebbero pubblicato un video in cui si vedono alcune armate cinesi attaccare una base americana che assomiglia moltissimo a quella di Okinawa…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/messaggio-cinese-americani-non.html

Viterbo. Imposimato è presente – Scrivono Grilli viterbesi: “Incontro con il presidente onorario della Suprema Corte di Cassazione Ferdinando Imposimato che si terrà il 10 settembre 2015 presso la sala dell’ex tribunale in Piazza Fontana Grande a Viterbo dalle ore 16.30 alle 19.00. Il presidente Imposimato parlerà dei pericoli nascosti nella famigerata L.107/15 (Buona scuola) assieme alla prof.ssa Valeria Bruccola e ai portavoce del Movimento 5 stelle. Info. grilliviterbesi@gmail.com”

Parco del Treja. Uscito il numero nuovo del “Giornale” – Scrive Parco: “Notizie: “L’inaspettata bellezza del teatro di Capomandro a Calcata”, o “Riapertura del Mulino del Treja presso le Cascate di Monte Gelato”, o “Un’aula didattica all’aperto” sono alcuni dei titoli degli articoli – che riguardano lavori fatti dal Parco – descritti in questo nuovo numero del giornale…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/il-parco-del-treja-se-ne-esce-con-un.html

Ladispoli. Pericolo gender – Scrive Raffaele Cavaliere: “Vi aspetto tutti venerdì, 11.9.15 ore 18 per il convegno sull’ideologia gender, in Aula Consiliare  del Comune di Ladispoli (p.zza Falcone). Con l’ideologia gender praticata nelle scuole (DL “buona scuola” art. 16 che rimanda alle leggi del 2013, direttive UNAR) sarà difficile realizzare il Dharma della Nuova Era! Info. cavaliere.raffaele@fastwebnet.it”

Europa. Omologazione via meticciato – Scrive Olga Chetverikova: “I più profondi ricercatori sull’ “integrazione europea” indicano che essa conduce a una grande ridisegno dello spazio europeo, che può essere definita una vera e propria rivoluzione geopolitica. Il vero scopo di questo è lo smantellamento della pubblica istruzione nazionale e l’eliminazione dei confini politici per garantire la libera circolazione dei capitali transnazionali e consolidare il controllo sulla sua parte per le aree chiave del continente. Tuttavia, questa rivoluzione geopolitica è accompagnato da non meno profonda rivoluzione nel campo della demografia, che gli scienziati chiamano “catastrofe demografica”..- Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/europa-globalizzazione-ed-omologazione.html

Catastrofismo? – Scrive Nicoletta Varnier: “Catastrofismo? Siamo ignoranti confusi dispiaciuti e persone perbene nelle mani della mafia bellica e della mafia dell’emissione di denaro. Le civiltà sono smantellate nell’anima, si è perso lo stato di diritto, ogni ministero non ha la sua funzione corretta, i diritti universali dell’uomo sono norme programmatiche e altro ancora. Io sono logica di sano sentimento e credo sia non solo giusto ed intelligente ciò che sostengo, credo che sia un esempio di grande civiltà per tutti i popoli. Il popolo di un territorio deve essere indipendente e dichiarato tale! Solo con l’indipendenza può correggere e sanare. Chi ha il comando dell’Italia su carta e in tutte le istituzioni dovrà accettarlo!”

Europa. Il gender che incombe – Scrive Matteo Cattaneo: “..caro Paolo D’Arpini, ormai sai già tutto dell’emergenza gender nelle scuole italiane, poiché hai letto e condiviso articoli sul tema. La relazione Rodriguez, la cui votazione è prevista per l’8 settembre 2015 al Parlamento Europeo, vuole imporre l’ideologia gender come orientamento educativo in tutte le scuole dell’Unione Europea. Si chiede ai governi nazionali di adottare una prospettiva gender nelle linee guida sull’istruzione e di incentivare la produzione di nuovi libri scolastici con questo orientamento…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/05/parlamento-europeo-8-settembre-2015-si-vota-per-limposizione-dellideologia-gender-nelle-scuole-invito-a-firmare-la-petizione/

Roma. Marino in piazza (vuota) – Scrive A.V.: “Il 3 settembre sit-in di marino (“contro la mafia”) in piazza a Roma. Fatto proprio nel momento in cui i romani non vogliono neppure sentir pronunciare il nome di Ignazio Marino. Giunto in piazza, tutto abbronzato dopo le lunghe vacanze ai Caraibi, in un agosto che per la Capitale è stato un incubo. Fischi e insulti. Il Pd ha detto che la manifestazione, in fondo, non è andata male. Giusto, è andata malissimo. Il sindaco contestato, con i video che hanno fatto il giro del web, e pochissime persone in piazza, giusto i fedelissimi iscritti al partito chiamati a raccolta disperatamente. Un tracollo, un suicidio politico”

Identità di genere ed ecologia sessuale – Nell’immaginifico dell’alienazione dal genere si comincia con poco, con innocenti modellini. Prima unisex, poi bisex, infine transex e trangender e l’uomo e la donna scompaiono. Insomma l’alienazione dal genere diventa una forma di alienazione sociale. La specie umana diventa una specie di alieni… Angeli o demoni che siano. Infatti gli angeli ed i demoni anche nella fantasia “religiosa” non hanno un preciso genere, sono neutri e dimostrano un sesso ambivalente secondo la “necessità” o l’utilità….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/pansessualita-ecologica-e-spirituale.html

Busseto. Fiera dell’orto – Scrive Presso Villa Pallavicino – Busseto PR, 12 – 13 settembre 2015. Ortocolto è il luogo d’incontro per chi sa apprezzare i fiori, i frutti, i sapori, oggetti e creazioni artigianali di pregio, per chi ha cura del propria salute in armonia con erbe, oli ed essenze. Info. s.mezzadri@ortocolto.it”

Iniziative per la Giornata della Nonviolenza – Scrive Peppe Sini: “Occorre fare del 2 ottobre una manifestazione mondiale contro tutte le guerre e contro tutte le uccisioni. La Giornata internazionale della nonviolenza, indetta dall’Onu nell’anniversario della nascita di Gandhi, è infatti la migliore delle occasioni per far emergere nitida e forte la volontà dell’umanità cosciente che chiede pace, disarmo..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/09/2-ottobre-2015-giornata-della.html

La natura è misericordiosa, a volte – Ho saputo ieri sera da mio Figlio Felix che un vecchio amico di Calcata, Lorenzo Lazzari, detto Lorenzone, più giovane di me di qualche anno, è deceduto. La cosa è avvenuta in India, stava salendo su una montagna ed a un certo punto è crollato, probabilmente un infarto. Il corpo sarà cremato, come era suo desiderio, nella Madre India, dove trascorse parecchio tempo nel corso degli anni. A Calcata i suoi amici faranno una festa in suo ricordo. Infatti quando un amico muore non bisogna piangere ma ricordarlo in allegria e benevolenza, pensando a lui con il cuore in pace… “E’ bello volersi bene!”

Pagani o cristiani? Come si è arrivati alla “fede attuale” – Scrive Cristianesimo.It: “Perché la chiesa cattolica impose come “verità” molte leggende “pagane”? Perché sa benissimo che così facendo, la gente si “abitua” ad obbedire passivamente. Più sono assurdi i dogmi da credere, più sottomesso e servile sarà l’atteggiamento mentale del fedele. E’ una tecnica ben conosciuta anche dai capi militari, che a volte impongono comandi illogici proprio per “addestrare” ad una cieca obbedienza…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/come-la-chiesa-da-cristiana-divenne.html

Anche oggi sono riuscito a chiudere questo Giornaletto, non potrò spedirlo perché Gmail non me lo permette più e nemmeno Libero ed Alice… Sono stato punito!
Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Esistono due stati d’amore: uno in cui l’amore è una relazione, l’altro in cui l’amore è uno stato dell’essere” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: la Festa continua, maturazione della coscienza, perché i 5 stelle…?, liberarsi dal male “italicum”, maturazione della coscienza

Treia storie di vita bioregionale

Il Giornaletto di Saul del 26 aprile 2015 – Treia: la Festa continua, maturazione della coscienza, perché i 5 stelle…?, liberarsi dal male “italicum”, maturazione della coscienza

Care, cari, la Festa dei Precursori continua. Oggi seconda ed ultima giornata della Festa a Treia: alle ore 10.30 partenza dal Circolo (via Sacchette 15/a) per andare a visitare la casa di terra, con spiegazioni sulla tecnica costruttiva. Alle ore 13 nel Giardino del Circolo (tempo permettendo) si terrà un picnic vegetariano, ognuno porta qualcosa (in caso di maltempo il picnic si tiene al coperto. Alle ore 15 visita alla cooperativa Talea di Santa Maria in Selva di Treia per una escursione erboristica, Sempre alla Talea, alle ore 16, anteprima della presentazione del libro “Treia: storie di vita bioregionale” con intermezzi musicali e poetici e con rinfresco vegano finale. Poi si torna nella sede del Circolo dove si terranno canti di mantra, meditazione e saluti. Info. 333.6023090

Qualche notizia storica su Treia – Scrive Franco Capponi: “Fondata dai Sabini nel 380 a.C., Treia sorgeva a circa due chilometri dall’attuale posizione, nella località oggi detta del SS. Crocifisso. Dapprima colonia romana e poi, nel 109 a. C., Municipio, raggiunse ragguardevole estensione urbana e notevole importanza, come testimoniano gli scavi archeologici e memorie storiche. Dall’essere situata su un “diverticulum” della Flaminia, Treia trasse enormi vantaggi economici e sociali durante il fiorire dell’impero romano, ma anche, purtroppo, lutti e rovine quando quella stessa via venne percorsa dagli eserciti barbarici diretti a Roma. Così all’inizio del decimo secolo, i superstiti, stanchi delle ricorrenti distruzioni, decisero di rifugiarsi in posizione più sicura, costituita da tre colli che sorgevano poco distante, e..” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/04/25/treia-qualche-notizia-storica-sulla-citta/

Perché i 5 stelle….? – Scrive Stefano: “Il Movimento stelle con Alessandro Di Battista dimostra si grande coraggio! è che non basta.. mentre ha tutto sapor del gatto che s’insegue la coda e di fatto lo è e non per pessimismo anzi!.. è da anni ormai anche questo coraggio oppositivo..non solo non sortisce concreto effetto di reale coscienza collettiva quanto implementano degradi e ingiustizie.. tutti si lamentano e sempre tanti alimentano e son funzionali a questo distorto e contronatura sistema.. facendo comunque in molti inconsapevoli il loro gioco.. perché M5s dato il loro larghissimo bacino d’utenza e penetrazione nell’audit degli Italiani essendo testimoni di svariati attentati alla costituzione ed ancor continui progressivamente crescenti soprusi.. perché i M5S non si Attivano a raccogliere Firme ovunque e soprattutto nelle piazze trai il popolo per decretare la defraudata volontà degli italiani di disconoscere questo governo disumano e mandar a casa tutti questi parassiti statali e pseudo-sociali?”

Maturazione della coscienza ecologista, spirituale e bioregionale – Stamattina, al solito baretto in piazza a Treia, spulciavo le notizie catastrofiste pubblicate sui giornali, inutile enumerarle, sappiamo bene che la situazione in Italia è alquanto complessa e non promette nulla di buono. E mi chiedevo: “Chissà che non giunga un tempo di fioritura e rinnovamento?”. La vocina mi rispondeva: “Speriamo di sì e che finalmente gli italiani vogliano riprendere un po’ in mano la situazione o almeno che sorga il desiderio di un cambiamento, a cominciare da ognuno di noi!” In effetti è così, non possiamo sperare in un cambiamento che non sia già presente in ognuno di noi. E questo a tutti i livelli, nel senso che dovremmo iniziare a considerare l’altro come noi stessi e non più ad anteporre l’interesse egoistico nel nostro relazionarci con l’altro… – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Maturazione-della-coscienza-ecologista-spirituale-e-bioregionale

Gay e pensiero – Scrive Enrica: “Io penso che un gay è una persona normale esattamente come un etero, come è stabilito dall’OMS, non ha devianze di alcun tipo, chi la pensa diversamente da me esprime un’opinione o è un razzista?”

Mia rispostina: ”Non esistono gay, né altre categorie sessuali, esiste solo la “pansessualità”, che si esprime in varie forme. Vedi: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/02/teoria-della-pansessualita-e-memoria-su.html

Liberazione dal male “italicum” – Scrive Vito De Russis: “…la “nuova” Camera dei deputati viene prodotta dalla legge c.d. Italicum, in votazione, nella quale diviene membro della Camera dei deputati chi occupa il primo posto della lista, cioè, il capolista. Alla scadenza della presentazione delle liste e con la conoscenza delle candidature delle singole liste – quindi, molto tempo prima di quanto faranno i circa 50 milioni di elettori – in 30 minuti, ogni cittadino, volendo, sarà in grado di conoscere le persone che occuperanno il seggio nella Camera dei deputati. Gli occupanti dei seggi rimasti “liberi” si conosceranno “dopo” le elezioni perché gli occupanti saranno quei candidati che avranno ricevuto il voto di preferenza dagli elettori. Pertanto, nella “nuova” Camera dei deputati siederanno accanto il nominato e l’eletto, così lontani per rispettare il citato dettato Costituzionale…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/04/26/liberazione-dal-male-%E2%80%9Citalicum%E2%80%9D/

Di più non posso fare, qui la Festa continua… Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“In verità ogni singola parola è importante!” (Hagakure)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Difendersi dal Codacons, contadini alla riscossa, pesticidi nocivi, Roma mammona, de reditu suo, pansessualità ecologica e spirituale…

Vittorio Marinelli

Il Giornaletto di Saul del 16 novembre 2014 – Difendersi dal Codacons, contadini alla riscossa, pesticidi nocivi, Roma mammona, de reditu suo, pansessualità ecologica e spirituale…

Care, cari – Difendersi dal Codacons. Scrive Vittorio Marinelli: “Ho appena saputo dall’eccellente collega penalista, collega di studio, Giuseppe Iannotta, che il CODACONS mi avrebbe denunciato per diffamazione. Questo in quanto nell’ormai lontano 2008 inviai ai miei contatti di posta elettronica l’invito a votarmi in quanto mi ero candidato alle elezioni comunali a Roma. In questo invito, tra le varie cose, indicavo che cosa avevo fatto in passato e tra questo anche il fatto che avevo militato presso il CODACONS per sette anni, ero stato responsabile del Dipartimento assicurazioni del medesimo sodalizio ed ero uscito da questa associazione da vicepresidente nonché legale rappresentante, dopo aver firmato tra le denunce più pericolose in Italia, anche in quanto le associazioni dei consumatori, in buona sostanza, secondo il mio parere erano ormai colluse con le assicurazioni….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/11/codacons-denuncia-ex-vicepresidente-per.html

Mio commentino: “Nell’archivio del sito del Circolo Vegetariano ho ritrovato questo articolo in cui si annunciava, nel 2008, la costituzione di European Consumers: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/02/29/vittorio-marinelli-e-la-battaglia-etica-di-european-consumers/ di cui anche noi facciamo parte. Per quanto riguarda le vicende giudiziarie capitate fra capo e collo al fulgido Vittorio Marinelli, suo fondatore, esprimo la mia totale solidarietà all’amico fraterno, vittima di un madornale errore di valutazione. Non c’è sulla faccia della terra avvocato più onesto e sensibile di Vittorio che ha combattuto mille battaglie, a proprio rischio e pericolo, contro le ingiustizie sociali. Spero che la Magistratura voglia fare chiarezza sulla oscura vicenda nella quale è stato trascinato…”

Orvieto. Contadini alla riscossa – Scrive Agricoltura Contadina: “Venerdì 21 novembre 2014, ad Orvieto, nella Sala del Governatore, ore 17.30, si terrà la presentazione del libro di Sergio Cabras “Terra e futuro. L’agricoltura contadina ci salverà” a cui seguirà una conferenza di alcuni esponenti della Campagna popolare per l’Agricoltura Contadina, per spiegare le ragioni, i contenuti e gli obiettivi di una Campagna nazionale cui aderiscono decine di associazioni contadine da tutta Italia..” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/sergio-cabras-terra-e-futuro.html

Patti firmati all’insaputa di – Scrive G.V.: “Senza entrare nel merito, perché sarebbe cosa lunga, c’è un fatto importante ed inquietante da considerare: l’Italia, in questi ultimi anni, ha firmato molti trattati internazionali con i quali accetta tutta una serie di convenzioni e di consuetudini legali di cui i magistrati NON hanno contezza (e tanto meno dimestichezza), ma che permettono a tanti LORSIGNORI di fare legalmente i propri comodi alle nostre spalle. SAREBBE BENE INFORMARSI, ed operare…”

Contro l’uso di pesticidi – Scrive Giuseppe Altieri: “Si fa appello ai sindaci per il divieto d’uso di pesticidi sul proprio comune, attivando i Territori Biologici, Biodistretti che godono di enormi sostegni comunitari agroambientali anche attraverso i GAL. E al Ministero della Sanita e alla Magistratura, per stabilire l’obiettivo di assenza e, intanto, la definizione delle sommatorie massime ammesse dei diversi residui chimici negli alimenti, che tengano contro delle categorie più deboli e del principio di precauzione.Attraverso la semplice formula di..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/per-una-magistatura-agroecologia-contro.html

Commento di Caterina Regazzi: “Certo i sindaci possono invitare gli agricoltori del proprio territorio a diminuire o escludere l’uso di pesticidi chimici ma lo stimolo maggiore per un cambiamento sarebbe la richie4sta da parte dei consumatori di prodotti biologici”

San Marcello. Teatro – Scrive Trucioli: “Sabato 22 novembre 2014, ore 21.15, TEATRO COMUNALE “FERRARI” di SAN MARCELLO, “Come quando il gallo canta”, regia di Gemma Scarponi. Info. mencarelliriccardo2@libero.it”

Roma mammona – Scrive Adriano Colafrancesco: “C’è poco da meravigliarsi delle esplosioni di rabbia della gente, come quelle recenti a Roma, se girando nel cuore della capitale, a tutte le ore, assisti impotente a scene raccapriccianti di miseria passando tra gente che dorme nei cartoni, poveri invalidi vessati dallo sfruttamento della mendicazione, vecchie e vecchi barboni che bivaccano nelle loro feci tutti i giorni, come biglietto di presentazione per i turisti, nella piazza della stazione Termini, circondate da schiere di irregolari che, è lecito supporre, solo nell’illecito possono verosimilmente trovare forme di sopravvivenza….” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/roma-mammona-le-miserie-aumentano.html

Roma. Contratto di fiume – Scrive Athos De Luca: “28 novembre 2014, dalle 9.30 alle 13.00, convegno a Roma presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare in Lungotevere Flaminio 45 dal titolo “Tevere e Litorale: Roma Capitale per il Contratto di Fiume”, con la presenza di Roma Capitale, Regione Lazio, Autorità di Bacino del Tevere, Acea, Consorzio Tiberina, etc. Info. redazione@unpontesultevere.com”

“Il ritorno”. Recensione – Vi è narrata la storia di Claudio Rutilio Namaziano, patrizio romano del V secolo d.c. Film italiano diretto dal regista Claudio Bondì, realizzato con risorse molto limitate (e ad onor del vero la cosa è evidente), con attori provenienti dalla “gavetta”, è tratto dall’opera dello stesso Namaziano “De Reditu suo”, scritta appunto negli anni della sincope della tradizione romana…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/15/a-volte-ritornano-il-ritorno-di-claudio-rutilio-namaziano-recensione/

Treia. Consulta giovanile – Scrive Alessia Savi: “6 dicembre 2014, Sala Trea, ore 21, Treia. La consulta giovanile di Treia rinnova le cariche tra musica e spettacolo. Per raccontarvi di cosa si occupa la Consulta Giovanile vi invitiamo a partecipare alle tre serate informative con inizio alle ore 21:00: giovedì 20 novembre a Treia – Mediateca Comunale; venerdì 28 novembre a Passo di Treia, Oratorio; martedì 2 dicembre a Chiesanuova, Oratorio. Info. consultagiovanile@comune.treia.mc.it – 0733.218731″

Integrare dentro, non mutare fuori – Stiamo diventando un popolo di mutanti e ancora non lo sapevamo. Mutiamo il genere all’esterno. Siamo trans-gender: siamo uomini che decidono di diventare femmine e donne che hanno deciso di diventare maschi. Ma l’essere umano in realtà non è esclusivamente maschio o femmina nella forma esteriore. Nella “anima” ognuno di noi è mezzo yang e mezzo yin. Se si fa la pace fra le due parti, anzi se le due parti lavorano all’unisono allora l’esperimento riesce, il matrimonio interiore è una alchimia riuscita, l’unità è raggiunta. La chiave?…. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/pansessualita-ecologica-e-spirituale.html

Essere quel che si è .. è importante, ciao, Saul/Paolo

……………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Do not undervalue attention. It means interest and also love. To know, to do, to discover, or to create you must give your heart to it – which means attention. All the blessings flow from it.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

San Martino, Italia nel cemento, scrigno dei ricordi, sovranità monetaria, sinistra borghese morta, comportamenti dei primati, destati oh uomo…

San Martino

Il Giornaletto di Saul del 11 novembre 2014 – San Martino, Italia nel cemento, scrigno dei ricordi, sovranità monetaria, sinistra borghese, comportamenti dei primati, destati oh uomo…

Care, cari, oggi è San Martino, anzi è l’estate di San Martino e malgrado il tempo piovoso in effetti c’è un certo tepore e anch’io vorrei donare metà del mio mantello a qualche poveretto trovato per strada… ma  qui a Spilamberto non ho trovato alcun poveretto.. solo ricchi con la maglia di lana -come Paolo Stoppa nel film Miracolo a Milano. Ciononostante voglio raccontarvi il sogno fatto in prima  mattina…. Sognavo di essere tornato a Calcata ma ben presto cercavo di andarmene e mi mettevo sul cavalcavia a fare autostop, si fermava una ragazza che voleva trasportarmi solo per un breve tratto poi -avendo scoperto che ci conoscevamo già- accondiscendeva a portarmi fino a Treia. A Faleria facevamo tappa per comprare del pane per il viaggio e lì c’erano dei ragazzi che informalmente suonavano e cantavano belle canzoni così li invitavo a venire con me… (continuerebbe)

Dallo scrigno dei ricordi – Scrive Michele Meomartino: “Dallo scrigno dei ricordi di mia madre attingo, non senza curiosità e ammirazione, una perla di saggezza paesana. Alludo ad un’antica costumanza, il latte in prestito, che ordinava la vita di tanti contadini nel mio paese natale, in uso fino agli inizi degli anni ’60. L’usanza, che probabilmente ha origine remote, nasceva dalla necessità di instaurare rapporti di reciprocità con il proprio vicinato. La dura vita di campagna, i lavori usuranti, l’esito incerto dei raccolti, le malattie, le disgrazie, ecc… esponevano le piccole comunità rurali a vivere in uno stato di perenne precarietà e di incertezza, fisica ed economica…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/latte-in-prestito-dallo-scrigno-dei.html

Commento di Yolanda: “…quando il conforto di antiche usanze e contiguità di pensieri si traduceva in atti ..non virtuali..”

Italia cementata. Il decreto “Sblocca-Italia” (che dopo il voto al Senato del 5 novembre è stato convertito in legge) è una minaccia per la democrazia e per il nostro futuro. I motivi sono molteplici: incentiva e finanzia infrastrutture pesanti (autostradali ma anche energetiche), porta all’estremo la deregulation in materia edilizia, facilita la privatizzazione dei beni demaniali, scommette sui combustibili fossili, affossa i meccanismi di controllo istituiti dallo Stato nell’interesse pubblico.

Non più Terra – Scrive Salviamo il Paesaggio: “Ancora due anni. E in due anni, a questo ritmo, l’Italia avrà perso almeno altri 480 chilometri quadrati di territorio. E’ questo lo scenario che si prospetta al nostro Paese nella cornice d’azione europea. Lo ha detto chiaramente Pia Bucella della direzione generale Ambiente della Commissione europea: “Dopo sette anni di discussione, la Commissione ha deciso di ritirare la propria proposta di direttiva per l’opposizione di alcuni Stati membri. Tra due anni presenteremo un’altra proposta con un diverso approccio che punta a raccogliere il sostegno necessario alla sua approvazione….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/la-terra-viene-rivestita-dal-cemento.html

Alluvioni in Friuli ed altrove – Scrive Franca Oberti a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/08/friuli-strano-a-novembre-isonzo-in-piena-e-mele-ed-arance-importate-dallestero/ -: “Caro Paolo, ho letto con attenzione crescente il bell’articolo di Fabrizio Belloni ma vorrei aggiungere una mia considerazione. La scorsa settimana, dopo l’ennesima alluvione in Liguria, ero poco distate, nella mia valle Trebbia; mi sono permessa di andare in comune e osservare che le cunette erano piene di terra ed erbacce, nonché foglie secche. Ho ricordato che sono ormai anni che nessuno le pulisce e con le piene dei fiumi si rischiava anche di minare le già tanto tartassate strade. L’acqua scivola via e non si raccoglie dove dovrebbe. Risposta laconica: “eh, sì… hai ragione… ci stiamo lavorando, ci stiamo pensando…”. Basita sono uscita, mi mancava una risposta appropriata che non fosse un’imprecazione….” Continua in calce al link segnalato

Bologna. Canto armonico – Scrive Nora: “Marc Drost terrà una presentazione sul canto armonico/overtones, giovedì 20/11 al “Posto Umano” di Bologna (che richiede 5 euro per la sala), dalle 21 alle 23. Info. norapag@hotmail.it”

Inquinamento e problemi psicosomatici – Scrive F.O. A commento dell’articolo http://retedellereti.blogspot.it/2014/11/inquinamento-e-problemi-psicosomatici.html -: “Secondo me è per questo che tagliano fondi per l’agricoltura, che bistrattano il mondo contadino, per poter avere il controllo sulle masse… però c’è il ritorno delle malattie da inquinamento che rende bene alle industrie farmaceutiche… ma qualcuno ha mai sentito parlare di microrganismi effettivi? Non potrebbe essere la soluzione per il futuro per affrontare l’inquinamento?”

Euro e sovranità monetaria – Grillo annuncia che da novembre il M5S comincia a raccogliere le firme per uscire dall’euro, il mio commentino è che senza sovranità monetaria l’uscita dall’euro è completamente inutile. Ripropongo qui un vecchio articolo in tal senso: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/05/senza-sovranita-monetaria-siamo-fottuti.html

Roma. Salute – Scrive G.V.: “L’Associazione “Giuseppe Dossetti è lieta di invitarLa al convegno: STATI GENERALI della SALUTE. Martedì, 25 novembre 2014, ore 08.30 – 14.00. CAMERA DEI DEPUTATI, Palazzo San Macuto – Sala del Refettorio, Via del Seminario, 76 – Roma. Info. segreteria@dossetti.it”

Misteri sul decesso di Stefano Cucchi – Scrive Richard: “Pietro Grasso, ha chiesto pubblicamente che “i rappresentanti delle istituzioni che sono certamente coinvolti in questo caso” rompano il silenzio e forniscano particolari su quanto accaduto nelle notti tra il fermo di Stefano Cucchi operato il 15 ottobre 2009 dai Carabinieri e la morte del geometra romano avvenuta nel reparto detentivo dell’ospedale Pertini di Roma il 22 ottobre. info@richarderichard.com”

Decesso della sinistra borghese – Scrive NPCI: “La sinistra borghese continua a parlare e non sa di essere già morta. Questo è il pensiero che viene alla mente leggendo l’articolo Ombre danzanti sulle macerie – Dov’è la festa che Luciana Castellina ha pubblicato su il Manifesto di sabato 8 novembre 2014, a commento della caduta del muro di Berlino. Anche se un simile articolo valesse solo per il credito che Luciana Castellina ancora riscuote e per l’influenza che un suo articolo esercita, sarebbe comunque utile mettere in allarme ogni persona preoccupata del ..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/10/la-sinistra-borghese-continua-a-parlare-e-non-sa-di-essere-gia-morta/

Incontro preliminare a Montecorone – Scrive Danusia a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/montecorone-preparazione-degli-eventi.html -: “…alla fine temerari ci siamo avviati lo stesso fino a Montecorone, fiduciosi di incontrarvi chiedendo informazioni, ma non è accaduto. Volevo solo segnalare che è opportuno la prossima volta segnalare anche un indirizzo – non farlo è come inibire la possibilità di nuovi incontri…..- chissà forse ci riproviamo…”

Mia rispostina: “Cara Danusia, hai ragione.. ed in effetti in altre comunicazioni era stato segnato anche un indirizzo.. ma quel posto è abbastanza sperduto e il semplice indirizzo serve a poco, ci vuole una particolareggiata descrizione del percorso. Comunque il coordinamento organizzativo è stato riaggiornato al 1 febbraio 2015, se sei interessata chiama al 3202148222 oppure 059/983639 per info logistiche”

Comportamenti comuni ai primati – Scriveva Desmond Morris: “Quando ci troviamo in momenti di intensa tensione aggressiva tendiamo a ritornare alle attività di spostamento del tipo che abbiamo in comune con le altre razze di primati, e i nostri modi di sfogarci diventano più primitivi. In una situazione del genere uno scimpanzé compie agitati e ripetuti movimenti di grattamento, di un tipo particolare e diverso dalla normale  reazione al prurito, limitati soprattutto alla zona del capo o o talvolta delle braccia, e piuttosto stilizzati. Noi ci comportiamo all’incirca nello stesso modo, compiendo azioni di pulizia e di spostamento, di tipo pomposo. Ci grattiamo la testa, ci mordiamo le unghie, ci ‘laviamo’ la faccia con le mani, ci tiriamo la barba e i baffi se li abbiamo, ci aggiustiamo la pettinatura, ci strofiniamo, ci pizzichiamo, ci fiutiamo, ci carezziamo i lobi delle orecchie e ci puliamo il condotto uditivo, ci strofiniamo il mento, ci tocchiamo le labbra, o ci strofiniamo le mani…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/11/strani-comportamenti-di-primati-umani-e.html

Mio commentino: “L’essere umano, a differenza degli altri primati, è un animale parlante, che ha cioè trasferito gran parte della sua comunicazione dal livello gestuale a quello verbale. Ma questo non significa che non continui istintivamente a comunicare ed a rivelare le sue emozioni attraverso gesti. I gesti restano e vengono osservati e decifrati (quasi inconsciamente) dall’osservatore, sia esso animale od umano… ed è per questo che i nostri cani e gatti sono in grado di comprenderci…”

Comportamenti sessuali negli animali e nell’uomo – Scrive Monica: “Se qualcuno vi dice che un certo comportamento sessuale è contro natura, fategli leggere il libro di Lisa Signorile: La vita sessuale degli animali (Codice edizioni). In tutta probabilità dovrà ricredersi o, quantomeno, specificare meglio a quale concetto di natura fa riferimento (2.500 anni di dibattito filosofico hanno prodotto parecchie definizioni del termine a cui attingere). Qualche esempio? I serpenti giarrettiera del Manitoba si accoppiano in vere e proprie ammucchiate dove qualche maschio, già che c’è, non disdegna di travestirsi da donna attraverso l’uso di feromoni simili a quelli delle femmine della sua specie.”

Mio commentino: “Nella teoria della pansessualità si evidenzia come la sessualità umana, nell’arco di una vita o di epoche storiche, possa assumere diverse forme espressive, questo è un pensiero salvifico attraverso il quale si riconosce come “naturale” la completa gamma sessuale dell’uomo. Le forme della sessualità umana (ma anche nel mondo animale) non sono specificatamente ed esclusivamente indirizzate al rapporto etero (necessario comunque alla riproduzione) ma assumono diverse manifestazioni che comunque rientrano nella normalità delle pulsioni sessuali innate. Se siamo in grado di riconoscere la presenza di questa “natura” pansessuale, all’interno del bagaglio genetico e comportamentale umano, automaticamente scompare ogni negatività di giudizio nei confronti delle differenze”

Viterbo. Violenza contro le donne – Scrive Peppe Sini: “In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a Viterbo si svolgeranno due iniziative: il 25 novembre la celebrazione istituzionale promossa dalla Prefettura; il 26 novembre presso la Sala Regia del Comune di Viterbo con inizio alle ore 16,30 un incontro pubblico promosso dall’associazione Erinna – centro antiviolenza di Viterbo”

Destati, oh uomo – Destati, oh uomo, dall’illusione della superficialità e della separazione. Riconosci la tua appartenenza inscindibile alla vita. Nel tuo viaggio di ritorno a casa hai dimenticato chi sei, inebriandoti nella vanità del possesso materiale. Hai avuto paura di nuotare nel grande flusso della vita e ti sei fermato sulle sponde duali dell’istinto e della ragione. Scopri orsù l’Ulisse indomito che è in te, oh uomo, non arrenderti alle sirene dell’oblio. Perché ti limiti a vagare nelle nebbie oscure, seguendo tracce in tondo in tondo, ignorando l’intuizione dell’intelletto? Scopri ora il segreto della tua vera identità, non manipolare i segnali chiari della conoscenza interiore, assicurati che il loro significato ti sia comprensibile… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/08/destati-oh-uomo-benedetto.html

Sarebbe ora…. Ciao, Paolo/Saul

………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando hai capito che la destinazione è la strada e che tu sei sempre sulla strada, non per giungere a destinazione, ma per godere della sua bellezza e della sua saggezza, la vita cessa di essere un dovere e diventa semplice e naturale, una beatitudine in sé e per sé.” (Sri Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati