Risultato della ricerca:

Il vero Guru distrugge l’ignoranza, Treia: condivisione continua, sciame di stelle, strumentalizzazione dell’accoglienza, vaticano e denaro, meteo e pazzia, risparmiare l’acqua…

Il Giornaletto di Saul del 11 agosto 2017 – Il vero Guru distrugge l’ignoranza, Treia: condivisione continua, sciame di stelle, strumentalizzazione dell’accoglienza, vaticano e denaro, meteo e pazzia, risparmiare l’acqua…

Care, cari, qualsiasi ricerca spirituale non può essere compiuta senza la presenza di un Maestro che ci indichi la Via. ll Sadguru (il vero Guru) è Consapevolezza – Anche nella Spiritualità laica (od atea) non si nega la funzione del Guru, che può manifestarsi all’esterno ma che esiste nella forma del Sé in ognuno di noi, quindi si intende che la ricerca spirituale debba essere indirizzata unicamente all’auto-conoscenza. Per conoscere se stessi non c’è bisogno di alcuna istruzione o azione formale ma solo di meditazione ed auto-indagine sulla vera natura della Coscienza. Nell’inno Sadguru ki Arati è detto: “Oh Sadguru che risiedi in noi nella forma di Conoscenza ed illumini ogni passo della nostra vita, quanto pazzi siamo stati a cercarti fuori di noi, bussando porta a porta e raccogliendo solo povere… Tu sei Coscienza, eterna, aldilà dello spazio e del tempo..” – Continua con il canto registrato al Circolo vegetariano VV.TT. di Treia da Morena: https://www.youtube.com/watch?v=0rGEPcX8nrA&feature=em-share_video_user

Ecologismo. Libraria – Scrive Rete Ambientalista: “”L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza” – Un giudizio di Giorgio Nebbia: “Ho appena ricevuto il tuo bel libro con la storia del tuo impegno giornalistico e delle riviste e giornali, nati, vissuti più o meno a lungo, poi in parte scomparsi a cui hai collaborato. Considero molto importante questa storia che chiamerei “minore” non perché sia meno importante ma perché è sommersa e quasi sconosciuta nel gran chiasso di cose frivole dei nostri tempi. Nel libro non parli soltanto di te e del tuo lavoro; dalle pagine emergono vari episodi della storia dell’industria italiana, delle speranze e delle delusioni, episodi di lotte popolari narrate attraverso la seconda metà del Novecento”.

Treia. La settimana della condivisione continua… – …in questi caldi giorni di agosto ci troviamo a Treia, Caterina ed io, con alcune amiche provenienti da Roma che trascorrono con noi una settimana di convivenza e condivisione, denominata Feriae Augusti. Ogni giorno compiamo qualche rito utile alla comprensione ed all’immersione nel luogo in cui ci troviamo. Spesso, malgrado le zanzare, andiamo sotto le mura a raccatar pigne per l’inverno, ripulire le stradine dalle immondizie (sempre più invadenti), riconoscere qualche erba commestibile, raccogliere qualche fico e qualche meletta selvatica. Tutto ciò lo facciamo per restare in sintonia con il messaggio bioregionale del vivere in sintonia con il luogo in cui ci si trova. Cercando di apprendere quel che il luogo può offrirci per la nostra sopravvivenza…. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/08/treia-al-naturale-con-cibo-bioregionale.html

Commento integrazione di Caterina Regazzi: “E a sera, dopo la passeggiata ed una cenetta frugale con panini al pomodoro, siamo corsi al concerto previsto a Villa Spada. Il duo Cancellieri – Catalini (lei voce e arpa celtica, lui voce) ha messo in scena un vero e proprio spettacolo.. – Continua in calce al link sopra segnalato

Piano diabolico involutivo – Scrive Simona Santantoni: “C’è un piano accuratamente nascosto che cerca di tenere le persone sul filo del rasoio, determinando la mancanza di evoluzione spirituale, poiché se gli uomini si evolvessero non sarebbe più possibile usarli. Quindi, la cosa migliore, è tenere le persone bloccate con carestie, malattie, burocrazia, problemi economici, guerre, criminalità. Questi sono tutti diversivi e distrazioni studiati per fare in modo che l’uomo, impegnato nel risolvere le necessità materiali, NON ABBIA TEMPO PER EVOLVERSI, verso il riconoscimento della propria natura spirituale…”

Sciame di stelle – Scrive Giorgio Vitali: “Nel “De cupiditate divitiarum”, Plutarco così ci illustra la processione in onore del Gran Dio Priapo, il giorno 10 di agosto e giorni seguenti: In testa è portata un’anfora di vino misto a miele, ed una ramo di vite…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/08/festa-di-san-lorenzo-o-del-dio-priapo.html

Mio commentino: “A Treia, nella contrada di San Lorenzo, sono iniziate le feste in concomitanza dello sciame di stelle, noi passeremo di là… durante il percorso per recarci alla Grotta di Santa Sperandia il 13 agosto 2017. Info. 0733/216293”

Strumentalizzazione dell’accoglienza e globalizzazione forzata – Scrive G.V.: “…non ci risulta che il vaticano abbia fatto molto per alloggiare le masse disperate.. oltre ad aver approntato alcune docce, peraltro ampiamente propagandate. Tra l’altro, proprio dopo le false dichiarazioni del PAPOCCHIO relative alla messa a disposizione dei tanti alloggi VUOTI o semivuoti, in conventi, scuole, canoniche, pievi, residenze per preti in pensione, seminari, cenotaffi, sagrestie, sinecure, monumenti trasformati in residenze turistiche, o, in alternativa e secondo i gusti, bordelli…” – Continua con due interventi esplicativi sulla mire globaliste e sull’utilizzo delle “migrazioni”…: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/08/strumentalizzazione-dellaccoglienza-e.html

Senza sovranità – Scriveva Ugo Lai: “Senza una sovranità monetaria la politica non ha più capacità di spesa ma solo di tassazione e ha perso pure la residua funzione di rappresentanza dei cittadini. Politici che non possono spendere e senza un elettorato reale di riferimento possono dirsi ancora tali? L’operazione di svuotamento della politica Italiana iniziata da Andreatta e Ciampi col divorzio tesoro-banca d’Italia e spalleggiata da Berlinguer con la sua “questione morale” può dirsi ormai conclusa e coronata da pieno successo. Ormai i “politici” si sono ridotti a meri figuranti il cui lavoro è far da bersaglio al popolo infuriato e quando la loro compagnia teatrale è in crisi semplicemente si rivolgono al capocomico di quella che va per la maggiore…”

Meteo e pazzia – Scrive Filippo Mariani: “Da qualche anno leggiamo sulla stampa e nei blog meteo nomi come Annibale, Acheronte, Cerbero, Cleopatra, ecc. tutti per designare quello che normalmente si riferisce a vaste perturbazioni, a fronti temporaleschi, alta pressione, bolle di calore, ecc. Oltre a ciò da qualche tempo per definire un forte nubifragio si legge o si sente dire in TV “bomba d’acqua”. Da qualche settimana è apparsa anche l’espressione ‘Bomba di calore’….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/meteorologia-e-nomi-pazzi.html

La Siria resiste – Scrive Marco Palombo: “In Siria continua la guerra ma si pensa anche a ricostruire. E ricostruire la vita sociale nel territorio siriano e’ la forma più utile di resistenza. Segnalo su “ora pro Siria” anche lettera di Avvenire “Aiutiamo il popolo siriano eliminando l’embargo” E articolo sul Manifesto di Michele Giorgio sul ritorno della nazionale siriana di pallacanestro nei tornei internazionali, con la presenza anche di giocatori tornati in Siria da pochi mesi…”

Commento di F.G.: “Magari parliamo anche dell’accanimento bombarolo Usa su Mosul, Raqqa e Deir Ez Zor, finalizzato a svuotare quei territori degli arabi autoctoni, riempirli di mercenari alloctoni curdi e colmare i barconi su cui campano i giannizzeri di Soros, Jugend Rettet, MSM, Save the Childrren, MOAS, Sea Eye, Open Arms e TUTTE le altre.”

Vaticano. Cambiare tutto per non cambiare nulla – Il papa accondiscende a mostrare un’immagine conveniente della chiesa senza in realtà cambiare nemmeno una virgola della struttura. Gli interessi vaticani restano: niente tasse sulle proprietà commerciali ecclesiastiche, niente modifiche reali alla banca di dio, niente cambio di marcia negli investimenti, niente spoliazione delle ricchezze a favore dei poveri, niente accoglienza diretta ai profughi, insomma niente di niente, tutto come prima, cambia solo la facciata. Gesù avrebbe definito questa facciata: sepolcro imbiancato. Intanto gli scandali sulla pedofilia e sulla sperequazione fra generi continua… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/10/vaticano-religione-e-denaro-cambiare-tutto-per-non-cambiare-nulla/

Papi dalla parte del male – Scrive Gianni Donaudi a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/08/venezuela-uomini-e-topi-e-papi-dalla-parte-del-male/ -: “…sembra strano che oggi siano tutti contro lo Chavismo – ricordo qualche anno fa che sia alcuni ambienti della SX (la collaboratrice del Manifesto GERALDINA COLOTTI scrisse un libro favorevole al Nuovo Venezuela) ed anche il quotidiano Rinascita avevano in simpatia la Rivoluzione Bolivariana. E anche il Papa stesso veniva accusato da ambienti atlantici nordamericani di essere “filo- Maduro”, “filo – Morales ” e “filo- Kristina”, possibile che in pochi mesi si siano tutti appiattiti in senso occidentalistico?”

Risparmiare l’acqua si può – Scrive Pubblicità Progresso: “La Fondazione è impegnata in una comunicazione sociale di qualità, ha lanciato già dallo scorso anno la campagna “Ci Riesco” che pone al centro l’ambiente, cercando di diffondere la cultura dei comportamenti virtuosi, declinando le modalità in cui si possono attuare, dimostrando che è utile metterli in pratica non solo per una responsabilità verso il pianeta e la natura, ma anche per il preciso tornaconto che ognuno di noi…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/08/10/siccita-incombente-consigli-per-non-sprecare-lacqua/

Povera Italia – Scrive Gesù a Conchiglia: “L’Italia che brucia… l’Italia è un lamento… L’Italia è in pericolo, molte piaghe si abbatteranno sull’Italia a livello climatico. L’Italia è il Paese più corrotto del Mondo. Avevo già detto che l’Italia era in pericolo… perché non sono stato ascoltato? Perché non mi avete creduto?”

Ciao, Paolo/Saul
………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

I may bring destruction only…. – Una volta stavo facendo un discorso con Etain Addey. Ricordo che Etain mi rimproverava di portare scompiglio ad ogni incontro a cui partecipavo e mi chiese “Perché non cerchi di essere più costruttivo, portando elementi di coesione invece che di divisione” . Al che le risposi “No, posso portare con me solo distruzione, poiché il mondo oggi costruito merita di essere distrutto se si vuole un mondo diverso…” (Saul Arpino)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’idea bioregionale, troppa informazione nuoce alla salute, taoismo e fisica quantistica, migranti e “anime candide”, ferrovie storiche ripristinate, USA: la frustrazione dell’eterno secondo…

Il Giornaletto di Saul del 4 agosto 2017 – L’idea bioregionale, troppa informazione nuoce alla salute, taoismo e fisica quantistica, migranti e “anime candide”, ferrovie storiche ripristinate, USA: la frustrazione dell’eterno secondo…

Care, cari, durante gli incontri annuali della Rete Bioregionale abbiamo spesso parlato di come attuare praticamente l’idea bioregionale, portando esempi concreti basati sul risparmio e sulla conservazione dei beni primari… Secondo il mio punto di vista la cosa più importante è sviluppare la capacità di “sopravvivenza” in qualsiasi condizione la vita ci ponga  ed è per questo che propongo la conoscenza delle erbe ed il vegetarismo  come approccio di riarmonizzazione per soddisfare  i bisogni primari reali. Ma alcuni amici mi chiedono di esporre alcune indicazioni generali sul “bioregionalismo”, per far conoscere le linee guida dell’idea bioregionale e della sua attuazione pratica… – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Tracce-di-un-percorso-bioregionale

ONG litigiose sull’acquisto dei migranti da salvare – Scrive J.E.: “Sul supplemento del Corriere una foto dove la Juventa, la nave sotto accusa dalla magistratura italiana, scarica migranti sull’ Aquarius, nave di MsF, l’ Ong più nota che ha rifiutato il codice governativo, e sul quotidiano una notiza diretta e grave. La denuncia alla Juventa è arrivata da Save the  children. Stanno litigando tra loro, mentre prima si dividevano la merce (Juventa-MSF): Si stanno rubando uno contro l’altro, infamandosi l’un l’altro (save the childen, haha) come i peggiori pushers, l’affare migranti, come sciacalli durante il terremoto. Traffico forse agli atti finali in Libia, perché se Haftar riesce nei suoi intenti l’affare salta del tutto. Poi magari ce li ritroveremo di nuovo nei Balcani o in Grecia. Addirittura qualcuno sta saltando sul carretto Minniti per rientrare in gioco. Sono loro lo schifo del genere umano, non i disperati…”

Armi d’istupidimento di massa – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Sarebbe già un risultato incoraggiante riuscire a distogliere qualcuno dall’ossessivo utilizzo dello smartphone anche mentre state parlandogli, magari solo per giocare e cazzeggiare. Perché è indubbio che “soprattutto”, la tecnologia (con i mass media) ha contribuito all’istupidimento di massa. Quello che doveva essere uno strumento, cioè un mezzo, è diventato un totem, una droga che crea dipendenza e che è assunta a grandi dosi, quasi come una flebo continua, impossibile non abusarne, ed invece di usarla per motivi validi e quindi per favorire l’intelligenza, concorre ad atrofizzarla, favorisce l’istupidimento di massa. E la stupidità è una delle ”armi di distruzione di massa”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/03/maya-arma-distupidimento-di-massa-la-prima-e-lultima-illusione/

Motivi di economia religiosa – Scrive M.M. a commento dell’articolo – http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/il-nuovo-vecchio-tempio-di-gerusalemme.html -: “I motivi delle religioni sono sempre e solo economici. Infatti Bergoglio è visibilmente servo delle logge massoniche. Nessuna religione… E’ la teoria del “economicamente corretto”. La minchiata dell’ “ama il prossimo tuo’’, è solo un pretesto, perché nei Vangeli uno dei messaggi più importanti è “NON VI È GIUSTIZIA SENZA VERITA’”. Sono riusciti a far diventare Gesù un rincoglionito, quel Gesù che cacciò a pietrate i mercanti dal tempio e che disse “ACCOGLI I BISOGNOSI NELLA TUA DIMORA, MA LASCIA FUORI LE SERPI…”

Taoismo e fisica quantistica – Niels Bohr, un pioniere della meccanica quantistica, ha scelto il simbolo taoista yin-yang per il suo stemma. Lui afferma che nella comprensione taoista dell’universo gli stati polarizzati delle particelle si completano reciprocamente, creando un bilanciamento tra yin e yang. Bohr ha studiato l’unità degli opposti e le contraddizioni presenti in natura. Molti concetti dell’antica scienza cinese corrispondono a idee che i fisici hanno scoperto solo lo scorso secolo…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/taoismo-e-fisica-quantistica-sincontrano.html

Trento. E’ sempre colpa dell’orso (anche se è lui ad essere aggredito) – Scrive Silvia Premoli: “… «Apprendo, non senza stupore, che secondo il presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, colpire a bastonate un orso, forse in compagnia dei suoi cuccioli, rappresenta un fatto irrilevante ai fini di una possibile reazione dell’animale. Apprendo dunque che, secondo il presidente della provincia, il plantigrado dev’essere catturato e finanche ucciso per non avere accolto di buon grado la bastonatura ricevuta. Un comportamento, questo, che sarebbe decisamente singolare per qualsiasi specie vivente e che, qualora fosse dimostrabile, farebbe riscrivere i fondamenti dell’etologia». Lo dichiara la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi, commentando le dichiarazioni rese a mezzo stampa dal presidente Ugo Rossi…”

Soros. Libia, ONG, migranti e “anime candide” – Scrive Fulvio Grimaldi: “Il timido tentativo che Roma, via Minniti, ha fatto per convincere la flotta sorosiana, che fa da ponte fra espulsori, mediatori, trafficanti e caporali pugliesi o mafia senegalese dello spaccio e della prostituzione, ad accettare un qualche granellino di controllo negli ingranaggi della scellerata manovra di distruzione di Africa e altri paesi dell’arma di migrazione di massa, dall’indignato Manconi è equiparato a qualcosa di peggio delle deiezioni di un ratto: “E’ una velenosa tendenza a lordare tutto”….” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.it/2017/08/altro-che-salvataggio-questa-e-tratta.html?showComment=1501787234434#c2395638894660455571

Commento di Piotr: “MSF è uno specchio fedele della deriva della sinistra europea e di come i concetti di “solidarietà” e di “diritto umano” e di molti ideali, siano diventati grimaldelli per sostenere e fiancheggiare i più grandi crimini contro l’umanità del nostro tempo…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Marco Bracci: “Perché, nonostante le evidenze negative e lo scontento del popolo italiano, i nostri ministri continuano con l’importazione di africani e mediorientali? Perché andare contro alla volontà del popolo non costa loro nulla, dato che nemmeno dentro la cabina elettorale esso ha un minimo di autorità, ma se disubbidissero a chi li comanda, come minimo perderebbero il loro posto così ben retribuito o, peggio ancora, farebbero una brutta fine…”

Commento di P.S.: “Segui il denaro, e dietro agli scafisti delle ONG trovi la manina o la manona del solito club umanitario (ONU, governi tedesco, francese, inglese, e Soros vari)…”

Venezuela. Dossier sulla situazione – Scrive Marinella Correggia: “Ai deputati e senatori italiani delle Commissioni Esteri: Venezuela, mini-dossier contro le menzogne diffuse. Per evitare altri tragici errori in politica estera, che in anni recenti hanno provocato guerre, distruzione, rovine di interi popoli. Le menzogne provocano guerre, la verità porta la pace…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/venezuela-rete-no-war-progetto-verita.html

Nuove sanzioni contro la Russia e l’Iran – Scrive Aurora a commento dell’articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/08/trump-detto-anche-donald-firma-suo.html -: “La dirigenza statunitense ha completamente piegato Donald Trump usando la debolezza della sua amministrazione per dichiarare la guerra economica totale alla Russia, dichiarava il Primo ministro Dmitrij Medvedev, aggiungendo che ciò non lascia dubbi sul fatto che i rapporti bilaterali non miglioreranno mai.”

Commento di Wade Shepard: “Gli USA inoltre hanno grande influenza sulle azioni delle imprese europee in Iran, con società come l’azienda petrolifera Total francese che ha bisogno dell’approvazione degli Stati Uniti per entrare nel mercato iraniano. Ciò lascia campo libero alla Russia. In quest’epoca di massicci commerci ed investimenti all’estero, il modo con cui i Paesi s’influenzano avviene aumentando l’attività economica e i progetti congiunti di sviluppo. In questa sfida, le sanzioni sostanzialmente escludono dai giochi e lasciano tutto il tavolo ai rivali che accumulano ricchezza e potenza. La Cina lo sa e la Russia lo sa. Putin probabilmente deve ringraziare il Congresso USA e Donald Trump… per le sanzioni”

Legge per il ripristino delle ferrovia storiche, propedeutica all’apertura della Civitavecchia / Ancona – Scrive Raimondo Chiricozzi: ”Festeggiamo l’approvazione della legge per le ferrovie turistiche che inserisce la Ferrovia Civitavecchia Capranica Sutri Orte. Primo risultato, il lavoro non è terminato con esso. Dobbiamo completare l’opera perché sia finalmente riaperta al servizio viaggiatori e merci la ferrovia Civitavechia Capranica Sutri Orte diventi realmente LA FERROVIA DEI DUE MARI poiché potrà congiungere il Mar Tirreno con il Mar Adriatico…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/08/approvata-legge-per-le-ferrovie.html

Mio commentino: “Anche noi sosteniamo il progetto ferroviario che unisca Civitavecchia ad Ancona. Ci complimentiamo con il Comitato e ci auguriamo il ricongiungimento… del Lazio e delle Marche com’è stato nel passato…”

Libia. Il marcio sorosiano e la missione militare del gentiloni – Scrive Vincenzo Brandi: “Purtroppo si continua a fare confusione tra la questione della sovranità della Libia e il dramma dei migranti. Il Gen. Haftar ha giustamente dichiarato che la missione della marina italiana viola la sovranità della Libia. Il vero scopo di questa ridicola operazione è quello di sostenere il governicchio fantoccio di Serraj, che a stento controlla alcuni quartieri di Tripoli, e i suoi alleati, ovvero le milizie assassine di Misurata, legate alla Fratellanza Musulmana più estremista…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/03/libia-migranti-ong-sorosiane-e-missione-italiana-di-guerra-le-dichiarazioni-del-gen-haftar-in-difesa-della-sovranita-della-libia/

Integrazione di Jure: “Non solo il PD anche i “fuoriusciti” del Bersani/Dalema votano sì alla guerra di Libia. Ma i libici non ci stanno… – “Grandi titoli in web e media: ‘Haftar: bombarderemo le navi militari italiane’. Ma il problema per i guerrafondai di Wall Street e di Bruxelles e dei loro cantori è un altro: è che le forze di Tobruk, oltre a controllare la Libia orientale, stanno combattendo per la patria libica in Tripolitania, ai confini con la Tunisia. Non devono farcelo sapere, i nostri media italioti, quindi è meglio dire che Haftar minaccia l’Italia e i nostri volontari soldatini…”

USA. La frustrazione americana, dell’eterno secondo – Scrive Vincenzo Zamboni: “…come non bastasse, recentemente i documenti del pentagono hanno ammesso di non potersi più considerare una potenza militare invincibile: il “secolo amerikano” vagheggiato da Bush e dai neocon è già finito ancora prima di cominciare. Perciò cercano di aggredire la Russia con altri metodi, di genere economico, come speculazioni contro il rublo (fallite), e sanzioni economiche, nelle quali trascinano i paesi Nato. Col risultato di produrre un danno limitato ai russi, che godono comunque di enormi sbocchi commerciali in Asia, ma consistenti danni a tutto il settore commerciale statunitense ed europeo che faceva affari con la Russia….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/03/frustrazione-americana-gli-usa-mordono-il-freno-vorrebbero-muover-guerra-alla-russia-ma-non-possono-perche-la-perderebbero/

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La politica è una malattia, e dovrebbe essere trattata come tale. È più pericolosa del cancro; se si rende necessario operare, si dovrebbe farlo. La politica è fondamentalmente sporca. È un fatto inevitabile, perché ci sono migliaia di persone che aspirano ardentemente a occupare una carica: lotteranno, si uccideranno, faranno qualsiasi cosa pur di ottenerla. Il nostro programma mentale è assolutamente sbagliato: ci hanno condizionato a essere ambiziosi. Per questo la politica non esiste solo nel suo campo specifico, ma ha invaso e contaminato anche la vita quotidiana…” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Decostruire, la missione libica, ebraismo e l’eresia ashkenazita/sionista, Africa lontana, i “petecchioni” del Circolo, caos poetico remix…

Il Giornaletto di Saul del 1 agosto 2017 – Decostruire, la missione libica, ebraismo e l’eresia ashkenazita/sionista, Africa lontana, i “petecchioni” del Circolo, caos poetico remix…

Care, cari, nel XX secolo abbiamo visto andare in frantumi, per irrisolvibili contraddizioni interne, tutte le unioni monetarie sperimentate in Europa (e anche altrove): il gold standard, l’unione scandinava, Bretton Woods, l’area rublo, lo SME. E’ insensato immaginare che non andrà in pezzi anche l’eurozona, unione oltretutto caratterizzata da vincoli più rigidi delle precedenti, e quindi ancora più contraddittoria, il cambio fisso immodificabile genera fenomeni prociclici che acuiscono al massimo le divergenze economiche (Vincenzo Zamboni)… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/31/messaggio-al-popolo-italiano-decostruire-quel-che-e-stato-mal-costruito/

Gentiloni e la missione libica – Scrive V.B.: “Penso che siamo tutti “contro” la missione, ma non per le “ingenue”  e superficiali ragioni “umanitarie”  di qualche anima bella, che non capisce, o finge di non capire, la situazione ed il contesto, e la strumentalizzazione della questione “migranti”. Io sono contro perché si tratta dell’ennesimo tentativo neo-coloniale di ingerenza negli affari interni della Libia, peraltro ridicolo per il suo velleitarismo…”

Fiorenzuola d’Arda. Corso di giornalismo – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “Se sei un lettore curioso, interessato a informarsi senza farsi disinformare, se sei un aspirante giornalista, se ti piace scrivere, fotografare, fare video, utilizzare facebook in modo creativo. Se vuoi imparare a promuovere con facilità ed efficacia la tua attività su internet. Ecco l’occasione che fa per te. Il 5 settembre alle 20.30 inizia il CORSO TEORICO PRATICO GRATUITO INTRODUTTIVO AL GIORNALISMO….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/settembre-fiorenzuola-darda-imparare.html

Viaggio nella vita. Recensione – Scrive Il Diario: “Viaggio nella vita, il nuovo libro di Roberto Tumbarello, esorta i giovani a non imitare noi genitori e nonni che, trasgredendo le regole più elementari della convivenza civile e assecondando una politica condotta da mediocri, gli abbiamo complicato la vita e compromesso il futuro. La nuova generazione è l’ultima che può salvare l’Italia, sorvegliando che nessuno faccia a gomitate per ostacolare i più deboli. Se no, crolla tutto. Se a corrompere e rubare sono solo i delinquenti – com’era un tempo – la società può ammortizzare il danno. Se, invece, a trasgredire sono tutti – come avviene oggi – il crack è inevitabile, anche per coloro che lo hanno causato.”

Ebraismo e l’eresia ashkenazita-sionista – Ogni cosa segue un suo percorso ciclico. E sarà così anche per il sionismo, ora che apparentemente questo “potere distintivo” del nostro secolo sembra giunto al culmine ecco che giungono le avvisaglie del suo declino. Ma iniziamo con il cercare di capire come e quando è nato questo sionismo… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/07/israele-ebraismo-e-leresia-sionista.html

“Sincretismo” cattolico, valido solo con i fratelli maggiori e minori – Il papone bacia le pile giudeo-islamiche. Ma non quelle buddiste. Un giornale “serio” il Corriere della Sera nel 2014 comunicava che papa Francesco negò l’incontro al Dalai Lama, il leader buddista tibetano, arrivato a Roma per il summit dei Nobel per la pace. Giustificandosi che “non si vuole entrare in «tensioni» con la Cina”. Però il papone non ha avuto difficoltà recentemente, malgrado i continui attentati fondamentalisti, di baciare i piedi ai muslim e di abbracciare i mullah affermando che “vangelo e corano dicono le stesse cose” né ha remore a baciare le mani dei rabbini giudei, chiamandoli “fratelli maggiori”. Ora questo atteggiamento potrebbe far pensare ad una prospettiva e progetto in corso per la “fusione delle religioni monolatriche” che le renderebbe una super potenza. Il fatto è che sicuramente il papone avrebbe ed ha interesse a fondere le tre religioni di origine semitica (giudaismo, cristianesimo ed islam) – vedi: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/il-nuovo-vecchio-tempio-di-gerusalemme.html - ma non accetterà mai di unirsi al buddismo che sostanzialmente è una non-religione atea…”

I “petecchioni” in Circolo – Rammento che, verso il 1996 (o giù di lì), nella sede del Circolo Vegetariano VV.TT.  per lanciare un segnale facemmo una emissione simbolica di moneta alternativa “Petecchioni” che aveva valore legale per gli interscambi all’interno del Circolo. Ricordo che proposi all’allora sindaco di Calcata, Luigi Gasperini, di fare altrettanto per l’area comunale, questo perché nella Costituzione Italiana è tuttora consentita l’emissione comunale di cartamoneta. Purtroppo il sindaco non fu abbastanza lungimirante e scartò l’idea… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/31/economia-sostenibile-auto-produrre-il-denaro-e-possibile-lesperimento-dei-petecchioni-del-circolo-vegetariano-vv-tt/

Acque colpevoli – Scrive Rete Ambientalista: ”Acque minerali, corsa continua: giro d’affari a 2,8 miliardi. Ottimi i profitti del settore, dovuti a costi molto bassi in Italia (ridicoli contributi ai Comuni per concessione estrazione, vergognoso contributo per l’imballaggio in plastica che va al CONAI, il costo maggiore è la pubblicità ingannevole). L’estrazione di acque minerali è fra le cause della mancanza di acqua disponibile per gli acquedotti.. Il consumo, in 36 anni, si è più che quadruplicato: 211 litri pro capite.”

Caos poetico bioregionale. Remix – Scrive Ferdinando Renzetti: “…stringo frutti dell’orto figli e succo in perenne trasformazione, che vita indossi? Indosso quel che indosso, pantaloncini blu scolorito, una maglietta pure blu scolorito con una piccola scritta bianca colore umore…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/caos-poetico-bioregionale-remix-di.html

Venezuela. La Costituente passa – Scrive Cuba Debate: “Un total de 8 089 320 venezolanos participaron en la elección de 537 miembros de la Asamblea Nacional Constituyente, cifra que representa el 41,53% del padrón electoral, informó la presidenta del Consejo Nacional Electoral (CNE), Tibisay Lucena. Lucena afirmó que este domingo “reinó la paz y el balance es extremadamente positivo”. En elecciones directas, secretas y universales se escogen 537 de los 545 diputados a la Asamblea Nacional Constituyente, que se instalará en los próximos días. La votación, recordó la Presidenta del CNE, es perfectamente auditable…”

L’acqua privata costa – Scrive Forum per l’Acqua: “L’emergenza idrica è oramai un’evidenza conclamata, con effetti nefasti sulla disponibilità per uso umano, sull’agricoltura e più in generale sull’ambiente. Si tratta di una drammatica realtà provocata dall’acuirsi dei cambiamenti climatici a cui, da oltre vent’anni, si sono sovrapposti i processi di mercificazione e privatizzazione dell’acqua…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/acqua-ecco-cosa-succede-quando-i-beni.html

P.S. Per decenni, l’assenza di una politica pubblica “nazionale” dell’acqua per tutto il ciclo lungo ha lasciato la via libera all’ipersfruttamento delle risorse idriche del Paese e ad una gestione disintegrata e predatrice del territorio.

Patrocinio gratuito. Migranti – Scrive Paolo Sensini: “Il business dei clandestini non poteva certo escludere dalla grande abbuffata la categoria degli avvocati. Tra le cifre colossali di quello che a tutti gli effetti è uno dei più grossi affari di questo periodo, bisogna includere anche gli 88 milioni di euro che ogni anno vengono pagati dai contribuenti – via ministero della Giustizia – per il gratuito patrocinio legale dovuto a ogni straniero che si appella ai tribunali italiani. Che poi, qualunque sia l’esito del giudizio, non verrà nel caso mai espulso dal Paese di Pulcinella.”

Africa lontana. Un africano risponde a fratel zanotelli, il missionario… – Scrive Daniel Wedikorbaria: “..ma forse il buon padre Alex intendeva dire che in Eritrea c’è un regime oppressivo perché si nega l’accesso all’AFRICOM, l’invasione militare statunitense in atto in tutta l’Africa? Allora, piuttosto che puntare il suo dito contro gli africani e colpevolizzare le vittime, perché non trova il coraggio di raccontare la presenza di AFRICOM in 52 paesi africani tranne che in Eritrea e nello Zimbabwe? Perché non spende due parole o anche un solo “è inaccettabile” sulla presenza massiccia di basi militari, armamenti ed aeroporti di droni motivati sempre dall’assurda idea di proteggere la sicurezza nazionale o gli interessi nazionali statunitensi?…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/31/un-africano-risponde-a-fratel-zanotelli-il-missionario/

Commento di Piotr: “Quella di Zanotelli è una parabola (a picco) comune a tutta la sinistra dei buoni, e a volte – e dico sul serio – buonissimi sentimenti. Evidentemente i buoni sentimenti non bastano affatto e se non li sosteniamo con una analisi precisa del binomio capitalismo-imperialismo degenerano in men che non di dica in pessimi sentimenti. Mi dispiace per Zanotelli, sinceramente, ma il suo pensiero odierno è raccapricciante. Evidentemente c’era un tarlo, una malformazione genetica, che agiva da tempo.

Commento di Yomo Kenyatta: “Quando i missionari vennero in Africa loro avevano la Bibbia e noi avevamo la terra. Dissero: Preghiamo e noi chiudemmo gli occhi. Quando li riaprimmo, noi avevamo la Bibbia e loro avevano la terra.”

E con ciò vi saluto, ciao, Paolo/Saul
……………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’essere umano è un centro di coscienza.
Anche un passero lo è, a suo modo.
Anche un abete lo è, a suo modo.
Anche un sasso di granito lo è, a suo modo.
Anche un atomo lo è, a suo modo.
Ciascuno caratterizzato da reattività, memoria, elaborazione.
L’universo è una manifestazione di coscienza.
Non foss’altro perché la mostra.”
(Tat Tvam Asi)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Amici gatti, annuncio dell’Acqua Cotta, vegetariani e nonviolenti, l’invenzione della bibbia, i valori del chan, invasione voluta, animali e la contraddizione alimentare, Auser: aperti per ferie…

category Lunario Paolo D'Arpini 19 luglio 2017

Il Giornaletto di Saul del 19 luglio 2017 – Amici gatti, annuncio dell’Acqua Cotta, vegetariani e nonviolenti, l’invenzione della bibbia, i valori del chan, invasione voluta, animali e la contraddizione alimentare, Auser: aperti per ferie…

Care, cari, sono nostri amici inseparabili da secoli e secoli e, con il loro fisico, ci ricordano felini ben più selvaggi e non addomesticabili. Com’è possibile, allora, che in un corpo dalle sembianze tanto aggressive si nascondano animali che con l’uomo vanno d’accordo da sempre? Una nuova ricerca scientifica basata sull’analisi del DNA lo ha scoperto. Secondo quanto appurato dalla genetista Eva-Maria Geigl dell’ ”Institut Jacques Monod“, che ha pubblicato i risultati sulla rivista “Nature Ecoloogy and Evolution”, i gatti domestici sarebbero nati circa 10mila anni fa nel vicino Oriente e avrebbero fatto amicizia con gli agricoltori della Mezzaluna Fertile che avevano scoperto la loro utilità nel cacciare i topi dai loro campi… (Huffington Post) – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/un-gatto-per-amico-da-diecimila-anni-fa.html

Mio commentino: “Gatti, gatti, sempre gatti! Qui riporto anche la mia esperienza con i gatti: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2013/11/storie-di-gatti-anzi-storia-dei-miei.html -”

Commento di Michele Meomartino: “Se per caso mi telefonate e anziché la mia voce sentite un MIAO, non mi spaventate, non avete sbagliato numero. Vi ha risposto Ciro! Ci sono voluti 3 anni per convincerlo ad accettare la mia proposta di svolgere in alcune circostanze, quando sono impegnato, la funzione di segreteria. Per ora sa solo rispondere! E’ un gatto all’antica, penso che non ami la tecnologia. In cambio, però, ha chiesto doppia razione di croccantini. E’ rimasto un felino, ma ha imparato subito i vizi degli uomini!…”

Acqua Cotta – seguendo la tradizione, come da calendario interno, anche quest’anno celebriamo la consueta ricorrenza della Festa dell’Acqua Cotta. La cerimonia viene suddivisa fra il 7 e l’8 agosto 2017. Durante la celebrazione la “comunione” consiste di acqua calda, pan secco ed erbe che siamo riusciti a raccogliere durante una passeggiata erboristica… e chi conosce la natura sa che ad agosto di erbe ve ne sono ben poche… è perciò importante che i partecipanti apprendano velocemente a riconoscerle per non lasciarsene sfuggire nemmeno una. Cerchiamo in questo modo di risvegliare nei neofiti l’amore per il necessario e la gioia di godere di quel che si ha… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/07/treia-e-piangiano-7-ed-8-agosto-2017.html

P:S. Questa manifestazione fa parte della Settimana della Condivisione Conviviale che si tiene a Treia dal 6 al 13 agosto 2017. Prenotatevi in tempo… 333.6023090

Vegetariani e Nonviolenti. Casa comune – Pochi sanno che in Italia il Movimento Nonviolento fu fondato da Aldo Capitini contemporaneamente alla fondazione della Società Vegetariana Italiana. Avvenne nei primi anni ’50 quando parlare di non violenza e di vegetarismo sembrava un’utopia. Il mondo era appena reduce da una guerra mondiale e si viveva in piena guerra fredda, mentre il messaggio americano della bistecca facile cominciava ad imporsi come modello alimentare e sociale…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/18/non-violenti-e-vegetariani-hanno-una-stessa-casa/

Vignola. Canapa – Scrive Massimo Caruso: “Vignola, presso l’azienda agricola La Bifolca, alle ore 19.00, in Via dei Gelsi: “Canapa , la riscoperta di un tesoro dimenticato”. Invece di cercare prodotti miracolosi in ogni parte del mondo e costringere aerei e camion a viaggiare per la nostra salute, sosteniamo una nostra tradizione antica e dimenticata che viene con fatica riscoperta da agricoltori coraggiosi che lottano per riportare la Canapa alla ribalta. Info. labifolca@live.com”

Mio commentino: “- http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/30/vignola-19-luglio-2017-la-canapa-bioregionale-deve-tornare-a-crescere-libera-nei-nostri-campi-e-giardini/ -, questo il nostro parere sul tema. Lo proponiamo da lontano…”

Gli ebrei e l’invenzione della bibbia – Scrive Mario Liverani: “Gli ebrei, come del resto tanti altri popoli, si sono dati un mito delle origini nel momento in cui ne avevano più bisogno. Oggi, con evidente anacronismo, ma con qualche ragione, si potrebbero accostare quelle pagine del Vecchio Testamento a un documento di “propaganda politica”. Occorreva dare un passato nobile ad un popolo che…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/oltre-la-bibbia-antica-storia-di.html

Recanati. Raccolta lupini – Scrive Gigliola: “Giovedì 20 Luglio 2017, a Fontenoce, Recanati. I lupini son ben secchi e quest’anno ne ho un bel po’ da raccogliere. Raccoglieremo dall’alba al tramonto, riposandoci nelle ore più calde. C’è posto per dormire se logisticamente può essere utile. Portatevi guanti e ginocchiere se l’avete. Prepariamo pranzo e cena insieme all’ombra del vecchio olmo. Grazie a chi potrà esserci. Insieme ce la sbrigheremo velocemente. Info: 3392528411″

Chan. La vera scala dei valori – Per una corroborazione della visione spirituale buddista pubblico volentieri questa lettera-articolo che ricevetti alcuni anni fa dall’amico e spiritualista laico Alberto Mengoni, un insegnante di Chan cinese. Il Chan è sicuramente di derivazione buddista (la parola è una storpiatura di Dhyan, che significa meditazione in sanscrito) ma questo saggio di Alberto mi ha fatto pensare alla visione di Wang Tzi, puntata sulla “rinuncia” alle cose del mondo. Ho trovato questa coincidenza di buon auspicio per il “sogno di questa vita”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/buddismo-il-sogno-di-questa-vita-e-la.html

Noi li abbiamo chiamati… – Scrive P.S.: ”Contrordine compagni: non solo i “migranti” non ci pagheranno le pensioni, come sostenuto allegramente qualche giorno fa dal presidente dell’INPS Tito Boeri, ma in futuro bisognerà lavorare fino almeno a 70 anni suonati. E non è detto neppure che la pensione sia certa… Con un po’ di fortuna, il Boeri, potrebbe passare alla storia come l’ultimo dei politici e “boiardi” a gridare ai 4 venti che abbiamo ancora bisogno di milioni di immigrati.. causando così, loro per primi, questa grande migrazione, visto che, qualche giorno dopo che l’hanno dette, le loro avventate parole si diffondono in mezzo mondo.. Sono venuti, povera gente, perché NOI LI ABBIAMO CHIAMATI…”

L’invasione voluta – Scrive Umberto Bianchi: “Giorni addietro, in un impeto di ardore misto ad un’ingenuità che ha dell’incredibile, la immarcescente onorevole Bonino ci ha candidamente comunicato che, guarda un po’, gli sbarchi dei clandestini/migranti/invasori, sarebbe stata etero diretta verso i porti della nostra penisola , grazie ad una specifica richiesta da parte del nostro amato governo. Apriti cielo! Da una parte l’indignazione e lo sdegnoso diniego del fronte pseudo-buonista dall’altra i grillotti che hanno subito colto l’occasione al balzo, per erigersi a quanto mai improbabili paladini dell’identitarismo, con dichiarazioni ed accuse, volte solo a ricuperar voti e consensi in picchiata. Da altre parti invece, reazioni tiepide ed in ordine sparso, del tipo “ma era una cosa risaputa”…E invece no!…” – Continua:http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/linvasione-voluta-la-scellerata-scelta.html

Commento di Giuseppe Turrisi: “Il movimento 5 stelle è un PD2.0 per il semplice motivo che non prende di punta il neoliberismo usuraio nel suo impianto ideologico ma ci gioca intorno, infatti echeggiano rumori, come: “competitività”, “l’europa è un opportunità” “lo IUS SOLI… non sappiamo o forse ci asteniamo”, “la responsabilità dei maggistrati UMMMM!!?? “le curi staminali? “libertà di coscienzaaaaaa”, L’euro..!? dobbiamo chiederlo alla RETE”…. e amenità varie..!! ma sotto la “emozionale” ONESTA’, ONESTA’ ONESTA’ che prende alla pancia il popolo bue (meglio definito come biomassa) ma poi quando si trovano ad amministrare nei comuni “applicano” le leggi usuraio-neoliberiste (per fare cassa, come gli autovelox, parcometri, ecc) come e peggio del PD….!?!?!”

Commento di Francesco Mazzuoli: “È il modello della società globale disegnato dai poteri forti americani, di cui l’Unione Europea è il laboratorio più avanzato; un modello anticipato e rappresentato da internet: una indistinta e virtuale rete mondiale, abitata da un essere umano de-territorializzato, che esiste appunto in questo non luogo geografico e in un non-tempo, creato mediante la simultaneità degli scambi. Per realizzare una società siffatta, naturalmente, oltre alla storia, bisogna ignorare anche la geografia, basta che i bambini facciano un buon corso di inglese, un paio – anzi una dozzina – di vaccinazioni, e non avranno problemi: ci sono tanti bei posti per emigrare… – chiedo venia: “migrare”. Io, non vorrei sbagliare, però, per i miei figli mi orienterei più per un bel corso di Cinese o di Russo…”

Animali. La grande contraddizione – Scrive Francesco Pullia: ”Molti di noi inorridiscono al solo pensiero che a tavola ci possano servire carne di cane o di gatto. Il sistema di credenze alla base delle nostre abitudini alimentari si fonda infatti su un paradosso: reagiamo ai diversi tipi di carne perché percepiamo diversamente gli animali da cui essa deriva. In modo inconsapevole abbiamo aderito al carnivorismo, l’ideologia violenta che ci permette di mangiare la carne solo perché le cose stanno così….” – Continua:http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/la-grande-contraddizione-nel-nostro.html

Perù. Deforestazione continua – Scrive salva le Foreste: “Ogni anno il Perù perde una media di 150.000 ettari di foresta naturale amazzonica a causa della deforestazione causata dall’agricoltura migratoria e dall’attività di sussistenza che devasta l’Amazzonia. Secondo l’Agenzia Peruviana Nazionale per le Foreste e per la Fauna Selvatica (Serfor), altre cause di deforestazione che mettono a rischio i 74 milioni di ettari di foreste del paese sono la il prelievo illegale di legname, l’estrazione mineraria illegale e la coltivazione di foglie di coca…”

Auser. Aperti per ferie – Scrive Auser: ”E’ a pieno regime la campagna Auser “aperti per ferie” per aiutare gli anziani  ad affrontare con serenità i disagi legati all’estate ed al caldo. Compagnia telefonica e a domicilio, consegna della spesa e dei farmaci, tante occasioni per trascorrere qualche ora in compagnia, in locali climatizzati. E’ l’estate della solidarietà dell’Auser, associazione per l’invecchiamento attivo, che dal Nord al Sud del Paese, in collaborazione con i Comuni e la rete del volontariato locale, è vicino agli anziani soprattutto a quelli  più soli e fragili….” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/07/estate-2017-auser-aperti-per-ferie.html

Toscana, Treni ad idrogeno cercasi – Scrive Arpat: “La Regione ricerca partner industriale che operi nel settore delle costruzioni di veicoli ferroviari per costituire un Consorzio per l’implementazione sulle tratte della rete ferroviaria Toscana non elettrificate di veicoli a trazione elettrica alimentati da celle a combustibile (vedi:  http://www.regione.toscana.it/-/treni-a-idrogeno). Sulla base di queste premesse Regione Toscana  intende costituire un Consorzio a cui partecipi anche il soggetto costruttore dei treni ed elaborare un Progetto anche allo scopo di intercettare eventuali risorse finanziarie nel quadro degli strumenti predisposti dalla UE.”

Incendi boschivi ed ex Forestale – Scrive USB: “I 360 ex Forestali dei Vigili del Fuoco potranno combattere gli incendi. E i seimila dei Carabinieri? Meravigliosa Italia, patria del diritto e regno dell’incertezza. Nella confusione creata dalla riforma Madia sulla lotta agli incendi boschivi, cioè l’emergenza che flagella un paese ostaggio della paralizzante burocrazia, arriva finalmente una buona novella dalla Direzione centrale per l’Emergenza dei Vigili del Fuoco: i 360 DOS (Direttore Operazioni Spegnimento) passati dall’ex Forestale ai Vigili del Fuoco possono prendere parte attiva alla lotta agli incendi boschivi. Finora erano stati costretti a girarsi i pollici dalla mancanza dei decreti attuativi della riforma Madia…”

Milano. Capitale per la mafia – Scrive Luigi Caroli: “SI’ ALLA PERCENTUALE DEL COMUNE. Lo ha confermato la SENTENZA del 17 luglio 2017 della CORTE COSTITUZIONALE: “I comuni possono acquisire una congrua percentuale dell’aumento di valore del terreno generato dai piani urbanistici, tutte le volte che una variante consenta un’utilizzazione più proficua”. Cari milanesi, è ora che vi svegliate.
Se a Roma c’è MAFIA CAPITALE, a Milano c’è il CAPITALE PER LA MAFIA!” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/18/milano-peggio-di-roma-se-a-roma-c%E2%80%99e-mafia-capitale-a-milano-c%E2%80%99e-il-capitale-per-la-mafia/

Trivelle e Regioni – Scrve M5S: “Avevamo ragione nel chiedere l’impugnazione dell’articolo 38 dello ‘Sblocca Italia’ che consentiva la ricerca, la trivellazione e lo stoccaggio indiscriminati di idrocarburi sul territorio. La Corte Costituzionale ristabilisce che la materia è concorrente tra Stato e Regione, dunque sulla ricerca di idrocarburi lo Stato non può prendere decisioni per una Regione senza consultarla.”

Corsa agli armamenti – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Contro il business della guerra non c’è nulla da fare, tutti i politici ed i burocrati si adeguano servilmente, come dei colonizzati e schiavi del sistema di potere, solo che da alcuni decenni non si tratta più di scontri diretti tra truppe sul campo dove vengono temprate e misurate le qualità individuali, se non nelle guerre regionali volutamente convenzionali, ma se dovesse esplodere un conflitto di più vaste proporzioni, le battaglie si combatteranno tramite postazioni di controllo remoto, consolle, supercomputer, sistemi satellitari, hackeraggio, sabotaggio di installazioni strategiche civili e militari, ecc., e basterà cliccare per distruggere unità navali, basi ed aeroporti militari, postazioni missilistiche, interi quartieri urbani, centrali nucleari, dighe, ponti, porti, ecc.. Non occorre ricorrere alle armi nucleari per far tornare l’umanità all’età della pietra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/18/russia-la-corsa-agli-armamenti-raggiunge-il-top-con-il-nuovo-missile-da-crociera-tsirkon-la-difesa-usa-e-resa-obsoleta/

Senato. Discussione sulle bombe vendute all’Arabia – Scrive Marco Palombo: “Con qualche sconcertante inesattezza: al Senato invece che alla Camera, e l’esito dato per scontato ma la votazione ancora non c’è stata, Avvenire è l’unico a parlare delle mozioni sullo Yeman e riporta le forti critiche di Don Renato Sacco di Pax Christi: “la posizione del governo rasenta la menzogna e l’ipocrisia quando dice che se “eventuali violazioni dei diritti umani saranno accertate…” Avvenire riporta anche il periodo tratto dal resoconto del sottosegretario Amendola: “Siamo consapevoli del moltiplicarsi di accuse…”. Ieri il tema non è stato trattato dall’aula per limiti di tempo. Oggi è l’undicesimo punto dell’odg della seduta che iniziera’ alle 9,30…”

Chiudo qui, per carità, ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’uomo nuovo sta arrivando; è in arrivo, ogni giorno. È una minoranza, è naturale. Ma sono arrivati i nuovi mutanti, sono arrivati i nuovi semi. Questo secolo, la fine di questo secolo, vedrà la morte dell’intera umanità o invece la nascita di un nuovo essere umano. Dipende tutto da te. Se resti legato al vecchio, il vecchio uomo è preparato in tutti i modi al suicidio, a un suicidio universale. L’uomo vecchio è pronto a morire, ha perso il gusto della vita. Ecco perché tutti i paesi del mondo si stanno preparando per la guerra. La terza guerra mondiale sarà una guerra totale e non ci saranno vincitori perché nessuno sopravviverà. L’uomo verrà distrutto, ma non solo, anche tutta la vita del pianeta. Stai attento! Guardati dai tuoi politicanti, sono tutti potenziali suicidi.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Vignola, 19 luglio 2017 – La canapa bioregionale deve tornare a crescere libera nei nostri campi e giardini

Dopo il bollino su gioco d’azzardo, tabacco e liquori, previste nuove entrate per lo stato (che verranno spese in armi e prebende ai politici). Trattasi della proposta di legge per la legalizzazione della cannabis. Il testo è stato già depositato dall’Intergruppo parlamentare nel 2016 e se finora non è ancora stato votato è solo per ragioni di “convenienza”, insomma è stato messo in decantazione, in attesa del momento opportuno per approvarlo. Succederà sicuramente appena subentreranno necessità urgenti di far cassa…

Infatti la “legalizzazione della cannabis” piace ai partiti “democratici” poiché legalizzare la canapa porterebbe enormi utili alle casse dello stato, e di conseguenza avvantaggerebbe i suoi amministratori… Così si apre un’altra frontiera delle tasse, dello sfruttamento popolare, e si passa alla vendita della canapa con il bollino di stato. Veramente non sarebbe la vera canapa, quella da sempre coltivata in Italia, ma una canapa “aggiustata”, da sballo…

Secondo me, non dovremmo andare verso la legalizzazione bensì verso la liberalizzazione e non chiamare questa pianta cannabis, marijuana ecc, dandogli l’accezione di “droga”, ma chiamarla con il suo nome comune: canapa. Solo la canapa esiste, un’unica pianta che a diverse latitudini e climi ha proprietà diverse, esattamente come l’uva (come scritto nel mio articolo: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/08/12/la-canapa-bioregionale-non-e-droga/).

Finché la canapa bioregionale non potrà ritornare libera nei nostri campi e giardini, assieme a tutte le altre piante medicinali, alimentari e di varia natura, non potremo mai attuare una sana ecologia botanica. Mentre la legalizzazione della “cannabis” porterà ad un ulteriore indebolimento della società, soprattutto del mondo giovanile.

La soluzione è la liberalizzazione della coltivazione della canapa bioregionale, dai molti usi e con basso tasso di cannabinolo. E di questo tema ne faremo argomento di discussione ad un incontro previsto per il 19 luglio 2017 a Vignola, presso l’azienda agricola La Bifolca, alle ore 18.30, in Via dei Gelsi. L’incontro è propedeutico per avviare una raccolta firme per una proposta di legge popolare.

Paolo D’Arpini
Rete Bioregionale Italiana

Articoli in sintonia:

http://ori-www.terranuova.it/News/Agricoltura/La-canapa-bioregionale-non-e-droga.

http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Ecologia-botanica-e-liberta-di-coltivazione-della-canapa

Commenti disabilitati