Risultato della ricerca:

Socrate tiene banco, la filosofia che non c’è più, Sadhana Forest, la consapevolezza ecologica, Geopolitica: Usa Medio Oriente e Nord Africa, chiudere i mattatoi, Quirra: teatro di guerra, passeggiando a dicembre per Treia…

Il Giornaletto di Saul del 7 dicembre 2017 – Socrate tiene banco, la filosofia che non c’è più, Sadhana Forest, la consapevolezza ecologica, Geopolitica: Usa Medio Oriente e Nord Africa, chiudere i mattatoi, Quirra: teatro di guerra, passeggiando a dicembre per Treia…

Care, cari, mi incuriosisce il tema scelto da Ferdinando Renzetti il quale tenta di rievocare Socrate, niente di meno 470 anni a.C. (vedi: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/12/05/discussione-filosofica-su-socrate-e-sulla-separazione-tra-corpo-e-anima/) mentre personalmente dubito fortemente della storia descritta sui testi ufficiali e delle tante bugie riportate sui giornali dell’oggi, dove persino la scienza si muove su cuscini d’aria per incertezze e contrapposizioni in continuo cambiamento. Sulla morte di Socrate a torto o a ragione sempre ammettendo che sia esistito, bisogna convincersi che gli interessi personali o di gruppo, guidano l’essere in modo che ogni cambiamento rivoluzionario dei sistemi in uso, destano paura, specialmente per quelle tipologie di interessi risaputi illogici o speculativi, che condizionano l’umanità nel far sopravvivere il più a lungo possibile filosofie azzardate o di personali interessi… (Anthony Ceresa) … – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/12/06/socrate-natura-societa-e-democrazia/

Commento di Giorgio Vitali: “Finalmente qualcuno, ed è proprio il benvenuto, ha riaperto il discorso su Socrate. Alla luce di quanto fino ad oggi sono andato leggendo e meditando, ed in relazione alle nuove conoscenze di sociologia , semantica, antropologia religiosa, ritengo utile esternare alcune mie considerazioni, che inevitabilmente PARTONO da SOCRATE, perché Socrate, ce lo permettano i PRESOCRATICI, Poeti Pensatori di un’epoca espressivamente MITICA, è all’origine dell’evoluzione del pensiero dalla classicità ai giorni nostri….” – Continua in calce al link segnalato

Mia rispostina: “Visto che siamo in tema, passiamo al pensiero Platonico, che sorge da quello socratico: http://paolodarpini.blogspot.it/2010/12/platone-e-considerazioni-sullomogeneita.html

Commento di Ferdinando Renzetti: “Qualcosa si muove! Sono d’accordo con Antony Ceresa su Confucio e altro, mi piace filosofeggiare, ho apprezzato il modo in cui Paolo ha introdotto il tema del dialogo (http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/la-dolce-morte.html). Si parla poco di Socrate, penso che abbia scritto le storie fantastiche più belle nella storia della umanità. Socrate ha influito tantissimo e risulta figura fondamentale, mi pare che si chiami ermeneutica la nuova disciplina che si base sulla reinterpretazione della filosofia socratica…”

La filosofia che non c’è più – Scrive Paolo Sensini: “Un tempo la filosofia era una cosa seria. Oggi è diventata puro vaniloquio imbellettato da concetti astrusi e fumisterie ideologiche. Prendiamo un esempio a caso: Donatella Di Cesare, ordinario di filosofia teoretica alla Sapienza di Roma ed ermeneutica filosofica alla Normale di Pisa. Due tra le cattedre “filosofiche” più importanti d’Italia. Per lei oggi la cosa fondamentale si riassume nella parola “coabitazione”, nel senso che i cittadini europei devono spalancare le porte di casa loro ai miliardi di “migranti intesi come cittadini del mondo”, accoglierli e mettersi in testa che tutto appartiene a tutti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/06/la-filosofia-che-non-ce-piu-ed-il-mondo-che-e-di-tutti/

Commento di M.G.: “Fosse per me farei ritornare in vita, urgentemente, Aristotele, Platone e Kant. Ma non è possibile. In Italia dobbiamo fare i conti con ciò che la vita ci offre, ora! E l’unico filosofo che riesce abilmente a rispondere sul tema dell’immigrazione è Diego Fusaro…” – Continua in calce al link segnalato

Sadhana Forest – Scrive CIR: “Perché piantare un albero? Perché è più facile piantare 10000 alberi che chiudere una fabbrica. Ecco perché. Da in paio di giorni ho iniziato il mio periodo da volontaria a Sadhana Forest insieme al mio bambino di 4 anni. Un esperienza meravigliosa che consiglio a tutti. Queste persone stanno davvero facendo una grossa differenza, ed è bello fare parte di un progetto cosi importante…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/sadhana-forest-piantiamo-gli-alberi.html

Italia. Glifosato vietato – Scrive Rete Ambientalista: “Il glifosato in Italia resta vietato. Resta il divieto dell’uso nelle aree frequentate dalla popolazione o da “gruppi vulnerabili”, nei parchi, giardini, campi sportivi e zone ricreative, aree gioco per bambini, cortili e aree verdi interne a scuole o ospedali, ma anche in campagna in pre-raccolta “al solo scopo di ottimizzare il raccolto o la trebbiatura…”

La consapevolezza ecologica bioregionale – Scrive Stefano Panzarasa: “Quando nel 1996 a Monterufeno (Vt), dopo circa tre anni di frequentazioni e amicizie varie, fu fondata la Rete Bioregionale Italiana, nonostante le giuste proteste di Paolo D’Arpini (già allora Presidente del famoso Circolo Vegetariano di Calcata), si decise di comune accordo di non affrontare, o lasciare da parte, alcune tematiche fondamentali, la caccia, l’allevamento, l’alimentazione…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/bioregionalismo-ecologia-profonda-e.html

Uragani sessuati – Scrive James Hansen: “Secondo un recente studio apparso su Proceedings of the National Academy of Science, gli uragani che portano nomi convenzionali da donna (come Katrina o Irma) causerebbero più morti di quelli etichettati con nomi maschili. Il risultato si deriva dai dati relativi ai tassi di mortalità per causa dei fenomeni. Gli studiosi hanno ipotizzato che il fatto potesse dipendere dalla percezione di maggiore pericolo insito in un nome “maschio” – “Bruno”, per esempio, più minaccioso del delicato “Camille” – cosicché la popolazione si preparasse meglio a resistere alla perturbazione maschile. Per le tempeste severe, dove un’azione protettiva avrebbe la maggiore potenzialità di salvare le vite, la mascolinità o femminilità del nome dell’uragano permette di prevedere il tasso di mortalità”, scrivono i ricercatori, adombrando poi disdicevoli motivi culturali…”

Geopolitica – Usa, Medio Oriente e Nord Africa – Scrive Piotr: “…L’Europa, di una guerra in Libano e in Iran non ne vuole sapere. Macron pur di riportare Hariri in Libano e fargli ritirare le dimissioni si è esposto agli schiaffoni diplomatici a Ryiad. E io non penso che gli USA faranno la guerra all’Iran. Certo, cercano di mettere Teheran sotto pressione, cercano di convincere Mosca a tenere a bada l’Iran. Ma una guerra contro l’Iran non la faranno. Innanzitutto, se scoppiasse la guerra lo Stretto di Hormuz sarebbe chiuso immediatamente (chi conosce come è fatto il suo fondale sa che basterebbe mezzora) mettendo in ginocchio l’approvvigionamento energetico europeo. Ma, ancora più importante, oggi gli USA la guerra all’Iran non se la possono permettere né per ragioni interne né per rapporti di forza globali…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/geopolitica-usa-e-cambiamenti-in-corso.html

Commento di Padre Daniel Maes: “La Siria e l’Iraq hanno completamente pulito il loro Paese dai terroristi in pochi giorni, ma di questo non si trova alcuna notizia nella stampa occidentale. La nostra stampa infatti non ci parla neanche dell’eroismo dei soldati Siriani, o dei sacrifici del popolo Siriano, o dei grandi sforzi di fornire tutti i possibili aiuti umanitari ai bisognosi, o dell’inferno, dell’orrore, della distruzione da parte dei terroristi, o dei massacri effettuati dalla nostra Coalizione su civili innocenti, o sul modo in cui proprio gli USA portano in salvo i leader prominenti dell’IS, o sull’entusiasmo dei Siriani al momento della liberazione da parte dell’Esercito, o sulla ricostruzione a cui partecipa tutto il Paese, o sui 440.000 Siriani che sono già ritornati dall’inizio dell’anno, e sui paesi che cercano di ristabilire relazioni con Damasco…”

Chiudere i mattatoi e diventare vegetariani – Scrive Franco Libero manco: “Dagli ultimi dati risulta che in Italia vi siano circa 5 milioni di vegetariani. Ma considerando che nelle case degli italiani vi sono circa 30 milioni di animali domestici è lecito supporre che coloro che amano gli animali possano essere almeno 10 milioni: un esercito di persone potenzialmente vegetariane…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/06/franco-libero-manco-chiudere-i-mattatoi-e-diventare-vegetariani/

Spunti dal Giornaletto di Saul – Scrive Adriano Colafrancesco a commento del Giornaletto di ieri https://saul-arpino.blogspot.it/2017/12/il-giornaletto-di-saul-del-6-dicembre.html?showComment=1512557895909#c2656908892318821257 -: “”Caro Paolo, troppi gli spunti del tuo Giornaletto per resistere alla tentazione di intervenire. Da Georgius Vitalicus con la visione “favolistica” dei Vangeli a Ferdinando Renzetti con il suo invito ad un nobilissimo simposio tra amanti della filosofia, passando per Fulvio Grimaldi e il suo fermo (e sacrosanto) accanimento sul “clericalismo”, figlio, come scrive, di un “gigantesco inghippo planetario, radicato in una storia cominciata 2017 anni fa” (di Fulvio – pur se su fronti di vista esistenziali diversi – apprezzo molti contenuti e, in particolare, uno stile narrativo pieno di intensità e colore)… “ – Continua in calce al link segnalato

Quirra. Teatro di guerra – Scrive Mariella Cao: “Al Teatro Massimo di Cagliari fino al 14/12: l’Avvoltoio. Quirra emblema della devastazione ambientale, delle vite dilaniate dagli avvoltoi di turno, sacrificate sull’altare di turpi businness. L’Avvoltoio si basa su una storia vera. Epicentro: Quirra, un piccolissimo villaggio della Sardegna sud-orientale, all’interno di un vastissimo territorio poco antropizzato e destinato al pascolo brado che ospita, dalla metà degli anni ’50, il più grande Poligono sperimentale d’Europa…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/lavvoltoio-teatro-massimo-di-cagliari.html

Fierucola a Chiesanuova di Treia – Scrive Chiara Teloni: “Ciao Paolo, sono felice che quest’anno facciate la Fierucola a Chiesanuova, l’oratorio per me è un luogo molto importante sia per le persone speciali che lo abitano e lo animano che per il ruolo sociale che riveste. Se non saremo fuori l’8 dicembre verrò a farvi un saluto…”

Passeggiando a dicembre per Treia, con il sole – Scrive Caterina Regazzi: “Stamattina, 6 dicembre 2017, al termine di una piccola ma bella passeggiata in quel di Treia sono giunta ad una conclusione (ma sono avvezza a cambiare le mie idee): non potrei mai e poi mai vivere qui lavorando. Quando sto qui a Treia mi piace avere sempre tanto, tutto il tempo a disposizione, a costo di annoiarmi quando non c’è niente, ma proprio niente da fare e il tempo è freddo e uggioso per cui attira poco a fare le mie passeggiatine. Dico “mie” perché sono le passeggiatine a mia misura…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/12/che-bello-stare-treia-senza-aver-niente.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Gli uomini non sanno vivere tranquilli perché aspirano a 4 cose: lunga vita, fama, posizione elevata e ricchezza, che, una volta raggiunte, rendono l’uomo timoroso degli spiriti, timoroso degli uomini, timoroso dell’autorità e timoroso delle punizioni. L’uomo allora è in contrasto con la Natura… ed è governato dalle condizioni esterne. Ma se egli vive secondo il suo destino, egli non desidererà queste cose… sarà un uomo in accordo con la Natura e sarà governato dal suo Io interiore” (Yang Chu)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

I colori della Valle del Treja, Roma: pensioni, les langues européennes, la condizione “bioregionale”, Chiesanuova di Treia: il presepe ci sarà, meditazione Ch’an, l’abbraccio di Amritananda…

Il Giornaletto di Saul del 30 novembre 2017 – I colori della Valle del Treja, Roma: pensioni, les langues européennes, la condizione “bioregionale”, Chiesanuova di Treia: il presepe ci sarà, meditazione Ch’an, l’abbraccio di Amritananda…

Care, cari, un percorso ad anello, dove evidenze storiche e panorami mozzafiato sulla forra si alterneranno. Esploreremo il paesaggio della Valle del Treja e scopriremo insieme la ricca vegetazione che in questo periodo ci regalerà un tappeto di colori su tutta la valle. Raggiungeremo una delle tre alture, Narce, che domina il paesaggio delle forre in una posizione privilegiata: siamo nel cuore del parco. Seguendo il percorso lungo il fosso della Mola di Magliano, tra ponticelli e i gorgoglii del fiume, arriveremo fino a Calcata… – (Libellule azzurre)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/calcata-3-dicembre-2017-i-colori.html

Bergamo. Mostra all’aperto – Scrive Franco Farina: “Domenica 3 Dicembre 2017 puoi trovarmi in città alta a Bergamo in piazza della cittadella ad esporre i miei quadri e libretti ed acquerelli. Orari dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Saremo vari artisti ed artigiani ad esporre. Info: info@quadri-ritratti.it”

Roma. Pensioni – Scrive Antonio Marcucci: “La Segreteria Nazionale della CGIL ha giudicato insufficiente la proposta avanzata dal Governo sulle pensioni proclamando una prima mobilitazione generale per il 2 Dicembre 2017. La Manifestazione si svolgerà in Roma, Piazza del Popolo, dalle ore 10.30…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/11/pensioni-partenze-dalla-provincia-di.html

Corsico. Ikea licenzia mamma con figlio disabile – Scrive M.B.: “Una donna separata con due figli a carico, di cui uno disabile, licenziata dall’Ikea di Corsico perché non rispetta l’orario di ingresso. La sua richiesta di maggiore flessibilità negli orari non aveva avuto riscontro, così in due occasioni non ha rispettato l’inizio del turno. A quel punto l’azienda ha deciso di licenziarla dopo 17 anni di lavoro. Per sostenerla è partita subito la mobilitazione dei lavoratori, che hanno organizzato una serie di assemblee e scioperi. Info: bernama@funadium.com”

L’Europa deve essere multilingue – Scrive Comitato per la democrazia linguistica: “… Les langues européennes autres que la langue dominatrice (l’anglais) perdent de plus en plus de leur importance culturelle; l’identité culturelle des pays où elles sont pratiquées est dangereusement lésée. L’Union européenne perdra son droit à l’existence si elle n’arrête pas l’évolution actuelle vers 1’unilinguisme, et….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/11/29/appello-%C2%ABres-publica-europea%C2%BB-e-realta-delle-sue-lingue/

Ferrara. Ispezione agli stabulari – Scrive Leal: “Il 27 novembre, dopo sei mesi di trattative con richieste di incontro, accesso agli stabulari e accesso di carico e scarico degli animali detenuti, il Rettore ha ricevuto il Senatore Lello Ciampolillo accompagnato dall’avvocato David Zanforlini e da Stefania Corradini, responsabile LEAL sezione Ferrara, riuscendo a ottenere per il solo Senatore Ciampolillo l’accesso agli stabulari ma non ai registri. LEAL non capisce le ragioni perché venga negato anche a un Senatore della Repubblica l’accesso ai registri dei laboratori che a differenza dei dati protetti dal segreto della ricerca dovrebbero essere consultabili…”

Vivisezione e macellazione halal e kosher. Metodi antietici per soddisfare finti religiosi e finti scienziati – Scrive Franco Libero Manco: “L’assurdità di una legge che da una parte condanna e punisce e dall’altra autorizza e giustifica la violenza agli animali. Qualsiasi crudeltà verso gli animali è teoricamente vietata. Ma come conciliare la brutalità della vivisezione e dei metodi Halal e Kosher?…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/vivisezione-macellazione-halal-e-kosher.html

Passeggiate romane – Scrive Amici del Tevere: “Roma, 3 dicembre 2017, passeggiata guidata: La rivalità in arte, le due anime del Barocco a Roma. Il percorso comprende alcune delle opere più scenografiche e curiose di un Bernini che gioca con la città e inventa nuovi scenari popolati da strani animali come nella fontana dei Quattro Fiumi o nell’elefantino della Minerva. Info: amicideltevere@unpontesultevere.com”

La condizione “bioregionale” -Questa che segue è una corrispondenza esplicativa sul bioregionalismo e sulla condizione attuale della Rete Bioregionale Italiana. – Mi scrive un amico dicendomi: “…ero abbonato a suo tempo a Lato Selvatico, una rivista interessante con dei contenuti discreti. Spero che Moretti se ne sia andato non per motivi di idee, perché già non immagino sia stato un folto gruppo, se poi perde i pezzi… Avevo già “assistito” alla presa di distanze con Eduardo Zarelli. Sai dirmi se esiste ancora una ripartizione geografica delle Bioregioni riconosciute da questa Rete all’interno della penisola italiana?” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/11/bioregionalismo-in-italia-cronistoria.html

Roma. Shaolin – Scrive Ava: “Ogni martedì dalle ore 18,30 alle 20,30 presso la sede AVA di Piazza Asti 5/a Roma, Elia Tamburella, studioso di cultura Shaolin, insegnerà esercizi per il potenziamento energetico, lo scioglimento dei legamenti e l’armonia del corpo. Chi fosse interessato dovrà munirsi di tappetino da palestra e abbigliamento comodo. Dopo è previsto uno spuntino conviviale. Info: 3495552663”

Chiesanuova di Treia. Il Presepe ci sarà… – In un momento in cui un falso rispetto umano tende a cancellare tutte le tradizioni popolari, come ad esempio quella di costruire un Presepe nelle scuole, in controtendenza alla Fierucola delle Eccellenze Bioregionali, che si tiene a Chiesanuova di Treia l’8 dicembre 2017, il  Presepe ci sarà… anzi ce ne saranno 2, uno miniaturizzato all’interno della struttura in cui si tiene l’evento ed un altro di grande formato e luminoso sulla facciata dello stesso edificio, l’Oratorio… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/11/chiesanuova-di-treia-8-dicembre-2017.html

Brennero. Fotovoltaico autostradale – Scrive Salviamo il Paesaggio: “Da più parti si sottolinea la necessità di un futuro energetico fondato sulle fonti rinnovabili come il fotovoltaico. Per risolvere un problema non se ne deve però creare un altro: quello del consumo di suolo agricolo. Questo è possibile come ci dimostra l’esempio virtuoso di una barriera autostradale fotovoltaica. Colpisce l’attenzione degli automobilisti che transitano sull’Autostrada del Brennero la barriera antirumore fotovoltaica lunga più di un km realizzata in località Marano nel comune di Isera (TN)”

Meditazione Ch’an (Zen) – Scriveva Alberto Mengoni: “La meditazione zen aiuta il vivere quotidiano… L’unico antidoto effettivo alla sofferenza è l’emancipazione coscienziale della mente, la conoscenza metafisica della vera Realtà dei fenomeni. E questa, non è un farmaco che può essere assunto subito e da tutti, proprio perché una delle prerogative della sofferenza, strettamente derivata dall’Ignoranza avidyà, è quella di rifiutare gli insegnamenti sulla Conoscenza della Verità…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/29/la-meditazione-chan-zen-non-offre-poteri-miracolosi/

CGIL. Pensioni – Scrive Auser a integrazione dell’articolo https://auser-treia.blogspot.it/2017/11/pensioni-partenze-dalla-provincia-di.html -: “ L’Auser aderisce e partecipa alla mobilitazione organizzata dalla Cgil il prossimo 2 dicembre nelle piazze di Roma, Torino, Bari, Palermo e Cagliari. “Il confronto Governo-Sindacati sulla previdenza non ha prodotto risultati soddisfacenti – sottolinea il presidente nazionale Enzo Costa - La proposta dell’Esecutivo, infatti, ignora completamente l’obiettivo di garantire fin da subito anche ai giovani una prospettiva pensionistica…” – Continua in calce al link segnalato

Amritananda. L’abbraccio selezionato: “Stavolta le indicazioni che mi sono state date son chiare e dettagliate, con tanto di piantina, disegno della laguna, alberi e barche sul mare: “Ecco qui abita Amritananda, la santa madre che tutti ama e tutti abbraccia..”. Così disse mio fratello Alessandro. E così decisi di andarla a visitare, siccome ero rimasto da poco “orfano” in seguito alla dipartita della mia adorata madre spirituale Amma Anasuya Devi, pressocché sconosciuta in occidente e poco conosciuta persino in Andra Pradesh, lo stato indiano in cui visse. La mia madre Anasuya abitava a Jillelamudi, un minuscolo villaggetto vicino alla costa meridionale del golfo del Bengala, con lei avevo trascorso intensi anni in amorosa compagnia, assieme ad un numero ristrettissimo di altri suoi “figli”. “Non ho discepoli (sisha) – diceva- ma solo figli (sishu)” E pure: “Questo non è un ashram ma è la Casa di Tutti”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/amritananda-mata-e-labbraccio.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La ricerca della realtà è la più pericolosa delle imprese, perché distruggerà il mondo in cui vivi. Ma se sei spinto dall’amore per la verità e per la vita, non hai niente da temere. Cerca di capire: ciò che tu pensi sia il mondo, in realtà è la tua stessa mente.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Cattosinistra buonista e razzista, terre mute, un lavoro bioregionale, agricoltura contadina, il male della carne, ricerca sulla canapa, Macerata: le nostre storie, lay spirituality, conoscere la mente…

Il Giornaletto di Saul del 23 novembre 2017 – Cattosinistra buonista e razzista, terre mute, un lavoro bioregionale, agricoltura contadina, il male della carne, ricerca sulla canapa, Macerata: le nostre storie, lay spirituality, conoscere la mente…

Care, cari, la natura criminale dell’immigrazione abusiva è testimoniata dal reato d’opinione con cui è stata favorita, dal lavoro nero con cui è stata sistemata economicamente, e dai discorsi razzisti con cui è stata giustificata stile “gli italiani non vogliono più lavorare e fare figli perché sono viziati e fannulloni ecc.” con cui una catto-sinistra buonista e ormai sinistrata dai propri fallimenti rinnega la realtà in cui vive e si rifugia per morire nella sua patria utopia. Ormai divenuta vero campo di concentramento mentale in quanto inutile a interpretare la realtà per salvaguardare anche il solo vantaggio personale, la semplice salvaguardia degli interessi vitali. Basta rispondere alla semplice domanda: “cosa hanno guadagnato le masse popolari,tra cui poveri,disoccupati e operai dall’immigrazione forzata? (da una lettera ricevuta)…. – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/sinistri-buonisti-cristiani-e-laltra.html

Critica a papa Bergoglio – Scrive Adriano Colafrancesco a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/20/nuovi-razzismi-e-strumentalizzazione-religiosa-dellaccoglienza-spuria-e-distinta/ -: “Caro Paolo, leggo il tuo articolo sul “diavolo in Vaticano” e mi sembra opportuno segnalarti, se ancora non lo conosci, un testo pertinente in materia: “Il contrordine di Blondet & friends” (edizioni Seegno), lettura indispensabile per capire le inquietanti derive del mondo di oggi. Buona lettura”

Terre mute… – Scrive Ferdinando Renzetti: “Ciao Paolo questa  che segue era un po’ la bozza di quello di cui vorrei parlare o proporre in mostra per l’otto dicembre 2017: ….quando viaggio guardo sempre fuori dai finestrini del treno dell autobus o dell automobile le terre che scorrono davanti ai miei occhi. in un certo senso rappresentano l’essenza del mondo che si sgretola e si consuma rinnovandosi continuamente…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/terre-mute-intervento-di-ferdinando.html

Mio commentino: “Allora se dici di venire a Treia, cerca di arrivare il 7 dicembre, perché l’8 dobbiamo essere a Chiesanuova di mattina. Tu puoi esporre al nostro tavolo dell’Auser Treia, così potrai anche proporre il laboratorio sulla terra cruda, previsto per il 28 o 29 aprile 2018, durante la Festa dei Precursori. Per la Fierucola dell’8 dicembre dovresti portare un po’ di materiale promozionale, volantini, esempi di terre, esempi di mattoncini già fatti, etc. Ci saranno anche le scuole elementari e medie così potrai parlare con le insegnanti in merito al laboratorio previsto ad aprile. Per quanto riguarda un tuo discorso, più che altro introduttivo al laboratorio, si può prevedere durante il giro di interventi previsti dalle ore 16 in poi. Facci sapere…”

Per un dignitoso lavoro bioregionale – In considerazione che la crisi economica sta sgretolando le capacità produttive della società e osservando lo stato di degrado morale e culturale in cui la nazione è sprofondata è un imperativo improcrastinabile attuare un criterio di lavoro bioregionale ed una cultura socialmente ecologica. Sulla base di questa premessa continua l’esperimento della “Fierucola delle Eccellenze Bioregionali”, che si svolge l’8 dicembre 2017 a Chiesanuova di Treia… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/11/treia-8-dicembre-2017-per-un-dignitoso.html

Genova. Arte – Scrive Satura: “Sabato 25 novembre 2017, ore 17:00, Piazza Stella 5/1 Genova – inaugurazione mostra personale di Stefano Grondona “Il negativo dell’arte” a cura di Flavia Motolese e Mario Napoli, aperta fino al 6 dicembre 2017”

Vignola. Paura della libertà – Scrive Caffè filosofico: “2 Dicembre 2017, alle ore 15,30, nella biblioteca Auris di Vignola: “La paura della libertà e l’ossessione della sicurezza” relatore Pierre Tosi. Info: caffefilosoficoitinerante@gmail.com”

Bioregionalismo terra terra… – Per lo sviluppo dell’agricoltura contadina, ed a favore di una dieta più equilibrata, la Rete Bioregionale Italiana, unitamente ad altre associazioni, ha presentato una proposta di legge che gioverebbe anche alla rivitalizzazione di zone rurali oggi abbandonate, come i terreni pedemontani, che molto si prestano ad un sistema misto agricolo-pastorale. Tale rivitalizzazione garantirebbe la sovranità alimentare del paese… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/bioregionalismo-terra-terra-partendo.html

Castelnuovo di Misericordia. Danzaterapia – Scrivono Susanna e Vittoria: “Incontro di DANZATERAPIA aperto per bambini, e mamme (anche papà), lunedì 27 novembre 2017, ore 15. Venite a conoscerci al nuovo Ludobosco a Castelnuovo di Misericordia (Li). Per informazioni Susanna 3316175628 e Vittoria 3498052747”

Il male della carne – Scrive Franco Libero Manco: “…mangiare la carne fa soprattutto male agli animali, alla nostra coscienza, alla nostra capacità di condividere le sofferenza dei più deboli; fa male perché ci abitua alla logica della supremazia del forte sul debole, all’indifferenza verso la sofferenza del prossimo; fa male all’ambiente, all’economia, alle popolazioni del terzo mondo costrette a coltivare monocolture, cioè mangimi per gli animali d’allevamento per i paesi abbienti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/22/carnivori-si-nasce-le-giustificazioni-di-chi-non-vuole-rinunciare-alla-carne/

Commento di Veggie Pride: “In un giorno ordinario di un paese in tempo di pace… Uccelli infilzati arrostiscono nelle vetrine. Corpi smembrati guarniscono gli scaffali. Sui ponti delle barche mucchi di pesci si dimenano impotenti mentre muoiono lentamente di asfissia. Negli allevamenti fetidi si consumano delle povere vite. Si tagliano al vivo e senza anestesia becchi, denti, testicoli. Si ingozzano a viva forza oche per ricavarne foie gras…” – Continua in calce al link soprastante

Lay Spirituality – I am going to tell you a nice story: “Lay spirituality” before the seventies of this last century was a non existing term. It started, by chance, with an intuition by Antonello Palieri during a meeting in Calcata’s “Circolo Vegetariano”, only because we felt the urge of describing a free and spontaneous spiritual approach to life; it was an invented word, depicting a search for self, free of bonds, a natural expression of the “I” looking for his own origin. Unfortunately, I discovered recently that this term has been used for extolling worldly (secular) religious spirituality… – Continue: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/05/09/lay-spirituality-freedom-from-duality/

Troppa crescita porta alla decrescita – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/troppa-crescita-porta-alla-decrescita.html -: “Che la crescita perenne sia una bufala madornale lo credo anch’io, ma nella situazione in cui siamo, apparentemente opulenta e dopo decenni di bengodi, sentir parlare di decrescita non fa piacere a nessuno e porta inconsciamente a opporvisi, magari facendo anche scongiuri. La nuova fase vitale che dovremmo perseguire, io la chiamerei: vita secondo Natura”

La ricerca scientifica sulla canapa continua – Scrive AK: “Il corpo umano ha due recettori primari dei cannabinoidi, il CB1 trovato soprattutto nel cervello ed il CB2 trovato soprattutto nel sistema immunitario. La natura tende sempre a risparmiare: perché allora ci sono questi recettori, quasi che il nostro organismo ne producesse di endogeni? E se così non è quale ruolo può avere avuto la cannabis nella evoluzione umana? Alcune risposte sono venute dagli studi di Devane, Howlelt, Hanul, Breuer. Insieme essi scoprirono un primo cannabinoide endogeno del cervello, un neuro-trasmettitore che battezzarono anandamide. Il secondo cannabinoide endogeno scoperto fu il 2 arachidonoil glicerolo per merito di Shimon Ben Shabart nel 1995…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/22/canapa-cannabis-marijuana-ganja-etc-la-ricerca-scientifica-sui-cannabinoidi-continua/

Bologna permissiva – Scrive P.S.: “Anche i sassi sono al corrente che nei parchi cittadini, come per esempio la Montagnola a Bologna di cui tanto si è parlato nei giorni scorsi, si spaccia droga 24 ore su 24. Ma se nessuna autorità interviene vuol dire che gli va bene così. Tutto ciò che non è vietato è consentito. Provate invece a lasciare la macchina 5 minuti senza pagare la sosta o fare un piccolo errore nella compilazione della dichiarazione dei redditi, e verificherete la celerità e l’efficienza svizzera dei parassiti pubblici…”

Macerata. Le nostre storie – Scrive Stefano Tordini: “Lo SPI-CGIL, l’Anpi e l’Auser e della Provincia Macerata organizzano la terza Edizione de “Il Tempo, la Storia, le Nostre Storie”. Si tratta di un Concorso aperto a tutti, singoli e gruppi. Dopo il successo delle prime due edizioni, gli organizzatori hanno deciso di proseguire sulla strada intrapresa, con l’intento di portare alla luce tante vicende ancora inedite che riguardano il periodo della II Guerra Mondiale e la Resistenza nel nostro territorio…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/11/macerata-il-tempo-la-storia-le-nostre.html

Il dollaro va al macero – Scrive Marco Pondrelli per Marx21.it: “La Cina, l’unico paese con la forza sufficiente per sfidare l’egemonia finanziaria statunitense, ha annunciato attraverso la sua Banca del Popolo un sistema di pagamento-contro-pagamento (PVP) per il rublo russo e le transazioni in yuan cinese per ridurre l’influenza del dollaro nelle transazioni internazionali. Il grande progetto che segue l’Iniziativa della Via della Seta ha una componente monetaria basata  sull’oro che potrà cambiare l’equilibrio del potere globale a favore delle nazioni dell’Eurasia, dalla Russia alle nazioni dell’Unione Euroasiatica fino alla Cina e tutta l’Asia…”

Conoscere la mente – Diceva Ramana Maharshi: “… è importante conoscere la mente, per non farsi imbrogliare dalla mente..”, questo in risposta alla domanda se fosse necessario studiare i meccanismi mentali che in fondo sono solo rappresentazioni dell’io individuale e quindi sinonimo di illusione. In effetti se non comprendiamo i trabocchetti e le trappole che la mente può tenderci, per farci intendere di essere lei la matrice del nostro io, non potremo mai disincagliarci dal meccanismo dell’identificazione con l’agente (l’io empirico). Pertanto è utile e necessario conoscere le caratteristiche archetipali da ognuno incarnate… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/la-via-del-mezzo-sderenato-conoscere-la.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un samurai, di solito, adotta una posizione intermedia tra il ricorso alla tecnica strategica e all’improvvisazione.” (Hagakure)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Proposte alternative del Circolo VV.TT., terremoti ed haarp, salvaguardia dei territori, chi comanda in Europa?, Gandhi non si è fermato a Mumbai, salvare la foresta amazzonica, il ciclo della vita a Macerata…

Il Giornaletto di Saul del 1 novembre 2017 – Proposte alternative del Circolo VV.TT., terremoti ed haarp, salvaguardia dei territori, chi comanda in Europa?, Gandhi non si è fermato a Mumbai, salvare la foresta amazzonica, il ciclo della vita a Macerata…

Care, cari, qualcuno dei nostri lettori obietta: “Siete sempre lì a denunciare questo o quel sopruso, questa o quella legge porcata, etc.. Ma quali sono le vostre proposte?”… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/10/31/la-societa-invertita-e-la-rivolta-permanente/

Perché i preti mangiano carne? – Commento di Marco Bracci all’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/10/30/perche-i-preti-cattolici-mangiano-carne/ -: “La mia risposta è semplice: perché i preti (e i sacerdoti di tutte le religioni in generale) sono gli avversari di Dio e non i Suoi rappresentanti. I preti sono i peggiori perché sfruttano il nome del Cristo-Dio per i loro scopi satanici, che nulla hanno a che vedere con gli insegnamenti di Gesù. Oltretutto non lo fanno direttamente, ma tramite i politici, così se qualcosa va storto, sulla forca ci vanno loro e non i sacerdoti…”

Haarp. Terremoti – Scrive Alessandro Lattanzio: “Per provocare un disastro nel posto giusto al momento giusto è necessario risolvere il problema del tempo di predizione, a lungo termine, del “punto di mira”. Perciò gli statunitensi crearono un modello digitale dettagliato dell’atmosfera terrestre e un supercomputer in grado di elaborare enormi quantità di informazioni. Ed ecco perché non si dovrebbe ‘scientificamente’ prevedere il terremoto, s’intralcerebbe il monopolio che detengono il Pentagono e le sue agenzie ‘scientifiche’ su quest’arma…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/10/dietro-ai-terremoti-ce-una-forza.html

Massa Carrara. Libraria – Scrive CSA: “10 novembre 2017 ore 17,00, Sala della Resistenza Palazzo Ducale Massa, presentazione libro “Aladino Bibolotti Padre Costituente” con gli autori: Vladimiro Bibolotti, Maria Giovanna Maestrelli, Massimo Michelucci; presenziano il Sindaco di Massa, Alessandro Volpi, ed il Presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti. La pubblicazione è promossa dall’Istituto Storico della Resistenza Apuana e dalla Sezione ANPI di Massa….”

Salvaguardia dei territori – Scrive AK: “In questi tempi di complessità e di movimenti migratori c’è un prioritario impegno civile, che pure i processi di ricerca dovrebbero saper onorare: la salvaguardia dei “territori storici”. Questa è la condizione perché tutti (nativi e immigrati, turisti e imprenditori, cultori d’arte e promotori di tecnologie) ci rendiamo conto che – senza la scienza che renda fattibile e produttivo il continuativo e programmato controllo dei fattori ambientali – si ridurranno sempre più le condizioni della durabilità delle risorse d’arte e di storia…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/salvaguardia-della-cultura-bioregionale.html

USA più vicini alla Russia – Scrive Sputnik: “Senza inutile chiasso Washington trasferisce le sue forze speciali d’èlite verso le frontiere russe, scrive il giornale americano The Nation. Solo nell’ultimo anno il numero di soldati delle forze speciali statunitensi in Europa è “quadruplicato”, e ora le unità d’èlite americane si trovano in quasi tutti i Paesi del confine occidentale della Russia, osserva il giornale americano”

Chi comanda in Europa? Chiedetelo al parlamento ebraico della UE – Forse non molti sono a conoscenza che il 18 Febbraio 2012 è stato istituito il Parlamento Ebraico Europeo, con tutti i crismi di legalità. E’ riservato ai soli Ebrei (120 membri), sta dentro al Palazzo del Parlamento Europeo di Bruxelles, ha ottenuto un riconoscimento ufficiale e inoltre la facoltà di essere “ascoltato” regolarmente dal Parlamento Europeo in merito ai provvedimenti e alle leggi discusse da quest’ultimo” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/31/chi-comanda-in-europa-chiedetelo-al-parlamento-ebraico-della-ue/

Commento di Giorgio Mauri: “La Lobby ebraica è certamente molto forte in tutto l’occidente. Le difficoltà a fronteggiare le manovre delle grandi famiglie di banchieri ebrei padroni del mondo (Rothschild su tutti) sono oramai insormontabili, vista la rete capillare del potere concretamente messa in funzione dall’alta finanza. Che la democrazia sia un ricordo del passato sta diventando sempre più vero, come è vero che dal 48 ad oggi la questione israele sia andata sempre più incancrenendosi, riducendo tutto il mediterraneo e l’Asia minore a una polveriera. E ciò non aiuta noi europei, proprio per niente! No, i conti non tornano.”

Gandhi non si è fermato a Mumbai – …a Bombay (oggi Mumbai) ove si osservano kilometri e kilometri di baracche munite di antenna televisiva, botteghe di “delicattessen” con carni appese e salsicciotti. Dove fino a trent’anni fa circolavano mucche libere a raccattare torsoli e bucce e si scorgevano le scimmie, quelle belle scimmie gialle dagli occhi furbi, sempre attente a cogliere il momento adatto per rubacchiare qualche banana dalle bancarelle, ora non vi sono più spazi adatti alla vita, tutte le strade sono un ingorgo di mezzi meccanici strombazzanti. Anzi mi sa che oggi girano più biciclette in una qualsiasi città italiana che a Mumbai… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/10/gandhi-non-si-e-fermato-mumbai.html

Renzie lascia la Sicilia per l’America – Scrive Dagospia: “Una cosa del genere non si era mai vista. Renzi è così sicuro di perdere le elezioni in Sicilia che dopo aver messo in piedi un treno (carico di fischi) e aver girato un pezzo d’Italia, molla tutto e vola per diversi giorni negli Stati Uniti. Dove? A un summit della Fondazione Obama, l’ennesima passerella americanofila completamente slegata dalle urgenze del proprio Paese…”

Amazzonia. Salvare la foresta – Scrivono i guardiani dell’Amazzonia: “Ti inviamo oggi queste parole perché abbiamo bisogno di te. I taglialegna illegali stanno invadendo la nostra foresta, proprio ora, mentre ti scriviamo. È un’emergenza. Noi pattugliamo la foresta, scoviamo i taglialegna e li mandiamo via…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/10/i-guardiani-guajajara-rischiano-la-vita.html

Celebrazione di Ognissanti – Scrive Sonia Baldoni: “Buona celebrazione di Ognissanti da Positano Amalfi. Uniti nel cuore e nel tripudio di ciò che insieme abbiamo creato… tanta gente da ovunque che arriva, tanti anni siamo stati insieme… Montepertuso Positano Meta questo il nome del luogo che domani attiviamo come Casa delle Erbe. Giacomo, il titolare viene da tre anni ai corsi di formazione ed è diventato bravissimo! Degna celebrazione!”

Quest’anno, il 31 ottobre 2017, il Ciclo della Vita è stato da me vissuto pienamente durante la manifestazione “L’Orto che vorrei”, organizzata dall’Auser di Macerata -presso la sede della Provincia. Come sapete anch’io faccio parte dell’Auser, presiedendo il locale circolo di Treia. La mattina, a partire dallo ore 10, si sono succeduti diversi interventi culturali centrati sul valore del ritorno alla terra ed al passaggio di saperi tra le vecchie e le nuove generazioni. Si è svolta poi la premiazione del concorso. Fra i premiati due classi di scolaresche, di cui una proveniente da Corridonia ed un’altra da Treia, entrambe sono state selezionate per i loro collage sulla natura, sulla produzione del cibo e sulla condivisione… – Continua:
https://auser-treia.blogspot.it/2017/10/macerata-31-ottobre-2017-con-lauser-non.html

Ciao, Paolo/Saul
……………………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“La paura impedisce a molti di essere se stessi” (Paolo Mario Buttiglieri)

………………..

“E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica.” (Friedrich Wilhelm Nietzsche)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Bioregionalism deep ecology and lay spirituality a new blog, renzie ha fiducia nel Rosatellum, alimentazione ecologica, solidarietà reato, ecologia cristiana, alleanza bioregionale, reato solidale, ombelico energetico…

https://bioregionalismo.blogspot.it/

Il Giornaletto di Saul del 12 ottobre 2017 – Bioregionalism deep ecology and lay spirituality a new blog, renzie ha fiducia nel Rosatellum, alimentazione ecologica, solidarietà reato, ecologia cristiana, alleanza bioregionale, reato solidale, ombelico energetico…

Care, cari, why a new Blog? We are at the beginning of October 2017 and for some days I wake up very early in the morning. I stay a bit in the brunt to meditate and then I get up just as soon as a faint light appears in the sky. I look out of the kitchen window, while the water for morning barley is bubbling, and watch the moon  which sets. Yes, because the moon sets in the morning and among other things these days we are in full moon and it almost seems to see a rising sun, so much the disk is big, instead it is the moon that falls behind the hill. Faced with this scene that repeats before my eyes I have been inspired to make a blog devoted to my “fading” main interests: “Bioregionalism, Deep Ecology, Lay Spirituality”… – Continua: https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/bioregionalism-deep-ecology-lay.html

Rosatello andato. Nuova legge elettorale di fiducia in fiducia – Mia integrazione all’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/09/leggi-elettorali-usa-e-getta-non-e-vino-pregiato-e-un-rosatellum-andato-a-male/ -: La “fiducia” è stata imposta per l’approvazione del “rosatello”, con il placet del mattarello. Così, fra un brindisi e l’altro, si solidifica la speranza del rottamatore di tornare a governare l’Italia, in tandem con l’inciuciato cavaliere. Renzie potrà tornare a viaggiare per il mondo con il suo Air Italy One ed a giocare con il telefonino nelle sedi internazionali. D’altronde cos’altro saprebbe fare, il saltimbanco di Rignano sull’Arno? Ma non solo questo, di fiducia in fiducia, ubbidendo agli ordini superiori, vista la paura del parlamentari piddini di non essere più ricandidati, renzie pensa di far approvare con “fiducia” anche lo ius soli, nel frattempo è stato già approvato con un’altra “fiducia” un ulteriore inasprimento delle pene e delle sanzioni previste per chi “ha dubbi sui numeri della shoà”, o ne minimizza la gravità… – Continua al link con altri commenti

Alimentazione etica ed ecologica – Scrive Franco Libero Manco: “La specie umana è destinata a superare non solo l’attuale alimentazione convenzionale erroneamente onnivora ma anche quella che fa riferimento all’alimentazione dei nostri cugini primati per passare ad un’alimentazione etica ed ecologica più consona alle nuove esigenze della vera civiltà umana. Un’alimentazione incruenta…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/11/nutrizione-etica-ed-ecologica-gli-interessi-alimentari-delluomo-non-sono-quelli-indicati-dalla-natura/

Miraggio. Reddito di cittadinanza – Scrive Claudio Martinotti Doria: “In Italia il reddito di cittadinanza o qualche provvedimento analogo, non sarà mai adottato, perché la casta parassitaria dei nostri politicanti e la pletora di cortigiani alla cui greppia attingono, temerebbero sottragga troppi fondi alla loro avidità e corruzione e al mantenimento dei loro eccessivi privilegi. Inoltre anche coloro che potrebbero essere ben intenzionati ed in buona fede, non possiedono la lungimiranza e perspicacia necessaria per valutare correttamente tale opportunità e le sue ricadute sociali ed economiche positive…”

“Il Giardino degli specchi”. Recensione – Scrive Tullia Turazzi: “Questo non è un libro con una trama apparente, non è un racconto di fantasia, anche se ad alcuni potrebbe sembrare, è una raccolta di alcune mie esperienze spirituali, realmente e pienamente vissute, un libro evocativo, iniziatico  più da sentire dentro che da leggere con i soli  occhi fisici. Ho sempre cercato dentro di me le risposte alle tante domande che gli uomini della terra si pongono da sempre, perché sono qui? Veramente tutto quello che percepiamo con in nostri sensi limitati è tutto ciò che esiste?…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/10/il-giardino-degli-specchi-lincontro-con.html

Trieste. Ebrei contro – Scrive Jure: “Libreria LOVAT, 13 ottobre 2017, ore 18.00, Jeff Halper, attivista ebreo israeliano che da sempre si batte contro il crimine di Tel Aviv della demolizione delle case palestinesi. Nel suo libro, ora tradotto in italiano, rivela come la guerra condotta da Israele contro i Nativi di Palestina, sia ora diventata un formula globale contro ogni popolo che si batte per la libertà. Info: glry@ngi.it”

Sintesi sull’ecologia profonda – Scrive Guido Dalla Casa: “L’uomo è un animale a tutti gli effetti, anche facilmente classificabile: l’uomo occidentalizzato ha iniziato a distruggere il mondo di cui comunque fa parte integrante, come un gruppo di cellule impazzite che invade l’organismo cui appartiene. E’ proprio perché ritiene di non essere un animale la causa dei guai. Il fenomeno non può durare ancora a lungo.” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/10/11/la-visione-dellecologia-profonda-in-sintesi/

Milano. Pacifismo in panetteria – Scrive Lista Disarmo: “VENERDI 13 OTTOBRE 2017, alle ore 21,00, alla Panetteria Occupata, VIA CONTE ROSSO 20 MILANO, potremo discutere e confrontarci con Antonio Mazzeo autore di numerose inchieste-analisi sui conflitti in atto e i processi di militarizzazione della società e dell’economia e le sue ricadute sociali sulla subalternità dell’educazione alle logiche di guerra e agli interessi politico-militari e geostrategici interalleati.”

Ecologia cristiana – Scrive Aurelio Rizzacasa: “L’ecologia cristiana assume nuovi significati, beneficiando della semantica di nuove denominazioni; parliamo, in tale prospettiva, ad esempio di una ecologia della pace e di una ecologia della vita, per sottolineare la crescita dinamica di un mondo che, nella duplice dimensione della vita e della spiritualità, instaura delle dinamiche di sviluppo nelle quali il conflitto non è guerra o distruzione, esprimendo piuttosto le condizioni di una crescita attraverso l’integrazione, la collaborazione e la comunione di tutte le energie di qualsiasi forma e di qualsivoglia natura…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/10/ecologia-cristiana-e-olismo-sistemico.html

5 stelluti. Pentitevi! – Scrive Vincenzo Zamboni: “Specifico che a me dispiace molto dichiarare che m5s ha progressivamente sviluppato una strategia sbagliata, perché inizialmente avevano aperto uno spazio di rinnovamento democratico che avrebbe potuto crescere positivamente per tutti. Davvero un peccato la involuzione successiva che lo ha condotto un passo alla volta in un vicolo cieco. Naturalmente anche i 5s, come chiunque, possono rivedere e cambiare le loro posizioni, abbandonando la insensata linea Di Maio. Dipende da loro cosa vogliono realizzare…”

Treia. Alleanza bioregionale – Maria, una contadina biologica emiliana, viene spesso a trovarci qui a Treia, dove ci ha aiutato anche a ripulire l’orto ed a spiegarci i vantaggi dell’agricoltura naturale durante vari incontri tenuti  in vari contesti e soprattutto durante lo svolgimento della “Fierucola delle Eccellenze Bioregionali”, che si tiene ogni anno l’8 dicembre. Credo che Maria sarà presente anche quest’anno a questa iniziativa tesa a sviluppare ed a riconoscere il valore della produzione locale, sia nel campo agricolo che in quello artigianale e culturale. Questa terza edizione è prevista presso l’Oratorio della contrada di Chiesanuova di Treia… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/10/treia-alleanza-bioregionale-in.html

PD. Programma di lotta e di sgoverno – Scrive Paolo Sensini: “Programma del PD: eliminare ogni tipo di riservatezza e privacy, soprattutto quelle relative a internet e telefonia con schedatura e controllo di ogni comunicazione personale; svuotare le tasche dei cittadini con una fiscalità da rapina e distogliere l’attenzione della gente su un mostro che non c’è. Come? Basta creare un nemico immaginario per riesumare i fantasmi del fascismo, che non esiste più da 72 anni, e farne un oggetto di odio attraverso l’uso ossessivo dei media di regime. Le truppe cammellate già ci sono: gli “utili idioti”. Serve solo sfrucugliarle un po’ e creare il giusto clima di tensione sociale. Ed ecco il programma governativo di gente come Emanuele Fiano e Yoram Gutgeld, i due astri nascenti del firmamento piddino…”

Solidarietà reato e web censurato – Scrive Piotr: “Canali web di controinformazione ormai vengono boicottati o chiusi con accuse ridicole e a volte persino senza nessuna scusa. Chiusi e basta! A questo dobbiamo resistere. Contro questo assalto alla libertà di espressione dobbiamo cercare di creare un fronte con quelli che una volta si chiamavano “sinceri democratici” (anche con alcuni di quelli che firmano petizioni che a noi non piacciono, come quella della Carta di Milano). La controinformazione è l’unico terreno su cui adesso siamo in grado di fare qualcosa. Come si è visto, è uscita per la tangente persino una cosa elementare su cui tutti – penso – siamo d’accordo, cioè la richiesta che gli immigrati siano trattati con dignità umana, una richiesta che si è tramutata in un sostegno ipocrita o idiota non agli schiavi ma ai negrieri…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/10/la-solidarieta-mal-indirizzata-diventa.html

Commento di F.G. sulla Carta di Milano: “Ahimè! Vedo il nome, tra i firmatari, del mio ex compagno di LC ed amico, lo scrittore Erri De Luca, convertitosi al Sionismo e alle guerre “umanitarie” in Jugoslavia e altrove. Vedo l’ex sindacalista della “sinistra” CGIL Agostinelli con cui collaborai anni fa, che cita l’enciclica papale. Vedo la grande virago “pacifista” Antonia Sani, i soliti Zanotelli, Gad Lerner e Noury di Amnesty, oltre a rappresentanti di MSF.”

Le profezie di Rasputin ed il complotto dei gesuiti – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Le-profezie-di-Rasputin-e-la-nostra-epoca -: “Mi scrive un amico che se ne intende: Rasputin fu assassinato dai gesuiti e dai loro emissari perché si opponeva al disegno gesuitico di creare il comunismo senza la famiglia reale. In realtà, la famiglia Romanov non fu sterminata del tutto; 2 figli entrarono nell’Ochrana (divenuto poi KGB, il più grande servizio segreto del mondo, dominato dai gesuiti) e uno di loro ne diventò colonnello. La vera storia, come sempre, si trova negli archivi dei servizi segreti, che presto saranno svelati. Intanto: Putin, allievo dei gesuiti, di origine italiana, viene dal Veneto, precisamente da Costa Bissara, in provincia di Vicenza…”

Mio commentino: “…sembra fantascienza… anche se: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/03/piccoli-putin-crescono-da-ribelle.html -”

L’ombelico energetico del mondo – C’è nell’induismo una bellissima immagine che raffigura il Creatore, Brahma, attaccato con un cordone ombelicale a Vishnu, che in questo caso raffigura l’Uno da cui tutto procede. Anche noi siamo collegati all’ombelico del cosmo, poiché siamo un’espressione vitale dell’interezza della vita, dipendenti dalla Sorgente. In una forma di meditazione zen ci si concentra sull’ombelico, hara in giapponese, che viene considerato il punto d’incontro della energia vitale. Nel Tantra corrisponde al chakra in cui brucia il fuoco eterno, il plesso solare… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/10/lombelico-del-mondo-e-lenergia.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non sono italiano
non sono omosessuale
non sono fiorenzuolano
non sono laureato
non sono eterosessuale
non sono trans
non sono vegano
non sono carnivoro
sono un raggio d’infinito
che attraversa il tuo sguardo”
(Paolo Mario Buttiglieri)

……………………

“La nostra vita non è separata dalla Vita. La nostra esistenza individuale è parte dell’Esistenza totale, inscindibilmente connesse, inseparabili…” (Saul Arpino)

Commenti disabilitati