Risultato della ricerca:

Nonviolenza e bioregionalismo, wikileaks: la colpa non è dello strumento, sovrappopolazione e alimentazione, Treia: Madonna Nera, il mondo va a Remengo, l’essenza dello Zen…

Il Giornaletto di Saul del 17 giugno 2019 – Nonviolenza e bioregionalismo, wikileaks: la colpa non è dello strumento, sovrappopolazione e alimentazione, Treia: Madonna Nera, il mondo va a Remengo, l’essenza dello Zen…

Care, cari, la posizione  assunta nella società -umana od animale che sia- da noi bioregionalisti della Rete Bioregionale Italiana è basata sulla  nonviolenza. Il che  non vuol dire accettare e subire passivamente il male.  In passato di tanto in tanto si son venute a creare delle differenze d’opinione all’interno della Rete, soprattutto riguardo alla alimentazione nonviolenta od  alla protesta attiva nei confronti della società consumista… (Paolo D’Arpini) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/bioregionalismo-la-nonviolenza-ed-il.html

Pace e politica – Scrive PCARC: “quel che serve è un governo di blocco popolare per mettere fine alle spedizioni militari all’estero, abolire le spese militari e i finanziamenti della grandi opere dannose o inutili, chiudere le basi militari e le agenzie spionistiche della NATO e del governo di Washington sul territorio del nostro paese e altre misure di buon senso complementari e ausiliarie, necessarie per sottrarre le masse popolari alle grinfie della comunità internazionale degli speculatori e dei guerrafondai… ”

Wikileaks. La colpa non è dello strumento… – La persecuzione che sta subendo Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, sta arrivando ad un climax. Dopo sette anni di simil-prigionia nell’ambasciata dell’Ecuador di Londra e il suo  arresto dell’11 aprile 2019  da parte della polizia inglese,  ora rischia l’estradizione negli USA. Il governo inglese ha già dato il placet. Poco importa il suo precario stato di salute, anzi meglio, così una volta negli USA se dovesse morire in carcere i suoi  aguzzini avrebbero la scusa pronta. I media non osano trattare il caso come meriterebbe… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/julian-assange-il-morituro-saluta.html

La guerra dell’acqua. No alla privatizzazione – Scrive Flavia Lepre: “Una decina di anni fa Limes usciva con pubblicazione sulle guerre del futuro per l’acqua. Quanto è accaduto poi l’ha in parte confermato, dalla Palestina all’Iran (da anni in grave emergenza idrica), al ruolo delle multinazionali dell’acqua.  L’acqua non può essere privatizzata…”

Sovrappopolazione e alimentazione – Scrive Laura Bonaventura: “Non so se sarà necessario diventare tutti vegetariani, trovo difficile fare una stima di questo genere. Credo però che sia importante cominciare a fare una scelta di salute e di etica quando facciamo la spesa, riscoprire molti sapori andati perduti, come legumi e cereali poco noti, reimparare la stagionalità dei vegetali…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/16/sovrappopolazione-e-alimentazione/

Calcio da donne – Scrive Roberto Tumbarello: “La nazionale femminile vince, seppure perdendo la palla ogni due passaggi. Il Calcio delle donne è solo una speranza. Di equità, eleganza, giustizia e soprattutto buonsenso. Si torna allo sport puro, come ai tempi di Gabetto, Maroso e Rigamonti, che oggi avrebbero appena una pensione sociale. Certo, ci deve essere differenza di compenso tra la campionessa e la gregaria ma non di tanti milioni. Per ora, invece, la vittoria dipende dal caso. Il risultato è continuamente in bilico. Fino alla fine può vincere una o l’altra squadra. È una gara divertente tra ragazzine che si comportano come adulte…”

Treia. La Madonna Nera e la Fierucola delle Eccellenze Bioregionali – Da parecchi anni qui a Treia  celebriamo l’8 dicembre con una manifestazione “matristica”. Da quando mi sono trasferito in città, nel 2010,  in cui  iniziai la serie presentando nella Sala Consiliare il bellissimo libro di memorie bucoliche, “La Figlia del Sarto”,  della compianta Lucilla Pavoni, con foto storiche del nostro Nazareno Crispiani.   Da allora  ogni 8 dicembre si è tenuta a Treia una manifestazione per valorizzare la cultura e la produzione artistica, artigianale ed  agricola del luogo…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-la-madonna-nera-che-si-festeggia.html

P.S. Anche quest’anno speriamo di poter celebrare l’8 dicembre, e stavolta contiamo di riportare La Fierucola delle Eccellenze Bioregionali al Centro Storico, ma per far questo avremo bisogno della collaborazione  del Comune… mi auguro che la nuova amministrazione sia disponibile…

Il mondo va a Remengo ed è tutta colpa di… – Scrive Simon Smeraldo: “Gli avvenimenti sempre più frequenti e più tragici con cui ci confrontiamo oggigiorno vengono di volta in volta ascritti agli islamici, agli omofobi, ai cristiani fondamentalisti, ai sionisti, agli imperialisti e compagnia bella.Tutto sbagliato. Tutti costoro che si macchiano di tanto orribili delitti sono solo ottuse pedine su di una tenebrosa scacchiera retta da mani che non si vedono, gestita da menti molto lontane dal livello umano, la cui identità è smascherata da questo passo tratto da una delle scritture sacre dei popoli: “Poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze della malvagità che sono nei luoghi celesti”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/06/15/il-mondo-va-a-remengo-ed-e-tutta-colpa-degli-islamici-o-forse-degli-arconti-oppure-dei-rettiliani/

Chi ha paura dei mini-bot? – Scrive Luigi Caroli a commento integrazione dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/chi-ha-paura-dei-mini-bot.html?showComment=1560683480542#c2226904625477689489 -: “Non avevo mai concordato con Michele Rallo e ho naturalmente dissentito dal suo sproloquio sui minibot (per una volta, non concordando con Paolo). MINIBOT UGUALE PROJECT FINANCING UGUALE VENDITA BENI PUBBLICI UGUALE PIR. Tutte apparenti buone intenzioni, ottime addirittura. Risultati?…” – Continua in calce al link indicato

L’essenza dello Zen – “Maestro ti prego insegnami la vera essenza dello Zen” – Implorò un discepolo rivolto al maestro Josshu.  Ed il maestro rispose: “Hai finito di mangiare?” – “Sì maestro,  ho finito” – “Allora vai a lavare le stoviglie!”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/12/la-saggezza-estemporanea-dello-zen.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La verità è comprovata dalla maggioranza, questo è il metodo che gli esperti adottano per guidare il mondo intero: la verità deve essere dimostrata dalla maggioranza. In realtà, è vero l’esatto opposto: la maggioranza crede sempre nelle menzogne, perché la maggioranza è costituita dagli sciocchi…” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia, 22 e 23 giugno 2019 – Collettivo Bioregionale Ecologista e celebrazione del solstizio estivo e del compleanno di Paolo D’Arpini

category Eventi Paolo D'Arpini 14 giugno 2019

“Omnia sunt communia”, per attuare questo detto, ovvero per compartecipare al bene di tutti, occorre iniziare da se stessi. Questo l’intento che ci siamo proposti per il prossimo Incontro Collettivo Bioregionale Ecologista che si tiene il 22 e 23 giugno 2019 a Treia.

Ancora ci ostiniamo a vedere la Terra come fonte di risorse inesauribili, composta di sole materie prime, ma “prime” per cosa? Per la vita o per il consumo ad esaurimento? La nostra Terra è forse unica in tutto l’Universo, prendiamo l’esempio di una foglia che non è mai uguale ad un altra dello stesso albero, o di un cristallo di neve o di un granello di sabbia, ognuno con la sua peculiarità ed individualità.

La nostra Terra è forse il solo pianeta per noi abitabile ma la nostra civiltà lo considera meno di un “valore aggiunto”. Quando i politici e gli economisti prenderanno coscienza di ciò?

Per analizzare i diversi aspetti, in chiave bioregionale ed ecologista, di una possibile integrazione tra l’habitat ed i suoi viventi, mostrando esempi di cambiamento possibile in tal senso, trascorreremo assieme i due giorni del Solstizio estivo in un contesto naturale intonso, suddividendo la nostra presenza tra un borgo antico bellissimo, Treia, e la casa di Andrea e Chiara a Moje ed una azienda biodinamica, Kikenda, che significa “una piccola luce”. Perché in effetti è dal piccolo bisogna partire se si vuole raggiungere il grande. Lo faremo esprimendo modi personali e diversi d’economia, di produzione del nostro cibo, di cultura alternativa, di solidarietà intergenerazionale con la trasmissione di conoscenze, etc. rinominando l’ambiente, la nostra vita, la nostra società, la Terra casa di tutti.

La visione bioregionale e dell’ecologia profonda, che è reintegrativa dell’insieme, è un’intuizione, una pratica, per sentirci parte -e non a parte- della Terra che talvolta con disprezzo calpestiamo.

Partendo quindi “da noi stessi” durante l’incontro saranno condivise varie proposte ed esperienze per un riequilibrio consapevole, sia del grado d’avanzamento della civiltà attuale che delle soddisfazioni di necessità basilari: mangiare, bere, respirare e godere la vita.

Paolo D’Arpini – Presidente di Auser Treia e referente della Rete Bioregionale Italiana

Programma dell’evento:

Sabato 22 giugno – Centro Storico di Treia e Passo di Treia
h. 17 – Appuntamento al Circolo Auser Treia, Via Lanzi 20, ed accoglienza degli ospiti venuti da fuori. Visita al Centro Storico.
h. 18 – Presso Villa Shop di Passo Treia. Dialogo con Giuseppe Moscatello su “L’anima individuale come descritta negli antichi testi indiani” – Segue degustazione di prodotti biodinamici a cura di Francesca e Francesco Orazi.

Domenica 23 giugno – Contrada Moje di Treia
h. 9.30 – Partenza dal Circolo Auser Treia per raggiungere la casa di Andrea e Chiara in Contrada Moje. Escursione al Rio Pisciarello per raccolta erbe aromatiche ed attingimento di acqua sorgiva al fontanile rurale.
h. 11 – Visita guidata all’azienda biodinamica “Kikenda” di Mattia Graziadei, con degustazione prodotti di stagione.
h. 12 – Primo giro di auto-presentazione dei convenuti.
h. 13.00 – Preparazione in comune del pasto. Ognuno porta qualcosa di cotto e di crudo (possibilmente vegetariano) con bevande (possibilmente naturali). Segue vaissaille e riordino.
h. 15 – Allestimento di banchetti per esibizione di prodotti bioregionali (verdure, erbe, legumi, miele, artigianato rurale, materiale culturale, etc.).
ore 16 – Secondo giro di condivisione con presentazione libri in sintonia, declamazioni poetiche, esibizioni musicali, proposte culturali e didattiche, etc. (interventi a rotazione).
h. 18.30 – Davanti ad uno scenario fantastico, con vista su Treia, recita zen con accompagnamento musicale. In collaborazione con Adesso Yoga.
h. 19.30 – Spostamento nella limitrofa azienda biodinamica Kikenda e rinfresco con prodotti locali (ognuno porta qualcosa).
h. 21 – Accensione del fuoco rituale di San Giovanni. Danze attorno al fuoco al suono di strumenti antichi (tamburelli, didjiritou, pifferi, etc.)

La manifestazione è gratuita ma occorre prenotare per poter partecipare. Chi venisse da lontano può pernottare in tenda o presso le abitazioni degli organizzatori. Info e prenotazioni: auser.treia@gmail.com – bioregionalismo.treia@gmail.com – Tel. 0733/216293 – 348.7255715 – 339.1178009

L’evento si svolge con il Patrocinio Morale del Comune di Treia

P.S. Durante il Collettivo Bioregionale Ecologista, che si tiene quest’anno a Treia il 22 e 23 giugno, saranno in distribuzione “I Quaderni di Vita Bioregionale” in formato cartaceo contenenti una summa di articoli ed interventi scritti durante l’anno sul tema del Bioregionalismo, Ecologia Profonda, Biospiritualità, Biopolitica…. ed altro ancora.

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Auser Treia si presenta, Treia: progetto per un volontariato solidale, il Dio digitale e la sua tecnologia, la fabbrica della guerra, plastica e veleni sulle nostre tavole, idea bioregionale, inquinamento Valle del Sacco, cos’è l’anima e cos’è lo spirito?…

Il Giornaletto di Saul del 9 giugno 2019 – Auser Treia si presenta, Treia: progetto per un volontariato solidale, il Dio digitale e la sua tecnologia, la fabbrica della guerra, plastica e veleni sulle nostre tavole, idea bioregionale, inquinamento Valle del Sacco, cos’è l’anima e cos’è lo spirito?…

Care, cari, il Circolo Auser Treia individua i suoi interessi nelle attività sociali, culturali, ludiche, artistiche, di educazione civica, di conservazione delle tradizioni locali, della scrittura, della poesia, della musica, della memoria collettiva, della conoscenza del territorio bioregionale, della ricerca di benessere psicofisico, del rispetto ed aiuto verso le categorie svantaggiate, della valorizzazione del ruolo femminile nella società, della divulgazione e mantenimento dei valori legati ai mestieri artigianali e contadini, nella conservazione della storia della comunità e molto altro ancora… Pertanto nel corso della sua pur breve esistenza il Circolo ha cercato di promuovere e dimostrare l’utilità sociale di quanto enunciato… – Continua:  https://auser-treia.blogspot.com/2019/06/auser-treia-calendario-delle-attivita-e.html

Facebook censura tutti… – Scrive Vincenzo Zamboni: “Un qualche ignoto imbecille mi ha segnalato questa sera, provocando la mia esclusione temporanea dalla possibilità di intervenire nei gruppi fino a tutto domani. Siccome l’unico post che ho inviato ad alcuni gruppi è quello sui minibot, devo dedurne che l’argomento è scottate. Se i suoi oppositori ne hanno così tanta paura vuol dire che non sono, in realtà, forti come cercano di far credere…”

Il Dio digitale e la sua tecnologia – Scrive Lorenzo Merlo: “Da innocuo giocattolo e utile servigio a cane da pastore. Da organismo di perdizione a spunto di redenzione. A quale domanda vuoi rispondere? A fine maggio 2018 repubblica.it titolava così un video: «Facebook, la lavata di capo del parlamentare Ue a Zuckerberg: “Hai creato un mostro»…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/06/07/il-dio-digitale-e-la-sua-tecnologia/

Commento di G.B.: “In un video che ho visto un anno fa, un video semplice, un’intervista. I temi erano i social network e le nostre reazioni psicofisiche ad essi. Il relatore sosteneva che i figli dei produttori di software non avessero il cellulare, i consapevoli papà si rifiutavano di dare loro la ‘macchina social’, preferivano giochi di legno…” 

Treia: Progetto per volontariato solidale presentato alla nuova amministrazione comunale – Scrive Catia Castellani: “Facendo seguito all’incontro tenuto presso il Comune di Treia, alle ore 10, del 6 giugno 2019, con il Vice-Sindaco David Buschittati, facente funzioni di Sindaco, con l’Assessore Donato Massei e con il funzionario dei Servizi alla Persona, Orazio Coppe, in merito ad un Progetto di volontariato indirizzato alle fasce sociali più deboli, presenti all’incontro la sottoscritta Catia Castellani, in veste di coordinatrice, ed i rappresentanti delle associazioni promotrici: Barbara Rossetti di Adesso Yoga, Romina Angelucci e Sebastiano Rubera dell’Avis Treia, Antonio Marcucci dell’Auser provinciale di Macerata e Paolo D’Arpini dell’Auser Treia, la sottoscritta riferisce quanto segue…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/06/treia-6-giugno-2019-progetto-di.html

Non tutto l’effetto serra viene per nuocere – Scrive Sputnik: “Un gruppo di climatologi russi e americani ha svolto uno studio sugli effetti del riscaldamento globale in Siberia, dove già nel 2080 si prevede un clima più mite e condizioni più favorevoli per la vita umana. Lo studio è stato pubblicato su Environmental Research Letters…”

La fabbrica della guerra e la riscossa bioregionale – Scrive Anthony Ceresa: “Se dovessimo addizionare tutti i debiti degli Stati del Mondo a causa delle continue Guerre e della corruzione Politica, la cifra sarebbe illeggibile, migliaia di migliaia di migliaia di Dollari, che la Comunità internazionale dovrà pagare. Ecco dove e come provengono le maldicenze e lo spauracchio sulla fine del mondo, per distogliere le attenzioni sulla gravità Politica di alcuni Stati…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/la-fabbrica-della-guerra-e-la-riscossa.html

Viterbo. Prefettura democratica – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Ho ricevuto l’invito per far parte del tavolo tecnico ambientalista presso la prefettura di Viterbo. L’AICS è stata invitata perché dopo l’avviso, che sarebbe stato istituito il tavolo tecnico, ho inviato una lettera al prefetto chiedendo l’inclusione. Entro il 12 giugno assicurerò la presenza dell’aics. Perché non inviate anche voi la richiesta di farne parte?”

Mia rispostina: “Giriamo la proposta all’associazione amica European Consumers, che opera attivamente nel Lazio”

La plastica ed i veleni che ovunque gettiamo ritornano sulle nostre tavole – La plastica nelle confezioni alimentari, oltre ad inquinare il cibo con sostanze tossiche cedute direttamente (solventi, plastificanti, ecc), inquina il mare e avvelena il pesce, concentrando nelle catene alimentari pesticidi e metalli pesanti …le particelle diventano invisibili… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/06/la-plastica-ed-i-rifiuti-che-gettiamo.html

Commento di Guido Dalla Casa: “Mi si stringe il cuore a scriverlo, ma la fine della civiltà industriale è ora l’ultima speranza. E che venga presto…”

Mio commentino: “…iniziamo a controllare giorno per giorno i rifiuti da noi emessi e cerchiamo di diminuirne sempre più la quantità, diventiamo vegetariani ed usciamo dal sistema consumista…”

Rete Bioregionale Italiana. Carta degli intenti – L’idea bioregionale consiste essenzialmente nel riprendere il proprio ruolo all’interno della più ampia comunità di viventi e nell’agire come parte e non a-parte di essa, correggendo i comportamenti indotti dall’affermarsi di un sistema economico e politico globale, che si è posto al di fuori delle leggi della natura e sta devastando, ad un tempo, la natura stessa e l’essere umano… – Continua:   https://retedellereti.blogspot.com/2019/06/rete-bioregionale-italiana-carta-degli.html

P.S. – Il prossimo incontro della Rete Bioregionale si svolge il 22 e 23 giugno 2019 a Treia. Info: bioregionalismo.treia@gmail.com o Tel. 0733/216293

Inquinamento Valle del Sacco – Scrive Giuseppina Aureli: “Ad oggi (6 giugno 2019) la risposta alla petizione sull’inquinamento della Valle del Sacco ci è stata fornita solo dal Ministro Sergio Costa, mostrando un interesse che in passato non c’è mai stato da parte di nessun Ministro. Ribadisco ancora che questa petizione è stata lanciata da me come cittadina residente in questa Valle del Sacco, (FR) ed ha ricevuto l’adesione di molti cittadini, il mio auspicio è che il problema venga seriamente preso in considerazione da parte di tutti i decisori indicati, ossia…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/08/inquinamento-valle-del-sacco-la-risposta-del-ministro-sergio-costa/

Vaxxed – Scrive A.D.: “NON SIAMO PIÙ’ DISPOSTI a barattare o a scendere a compromessi sulla SALUTE DEI NOSTRI FIGLI, per far semplicemente girare la macchina infernale del VILE DENARO collegata a queste VACCINAZIONI DI MASSA! Se c’è UN RISCHIO…. NON PUÒ e NON DOVRÀ ESSERCI MAI PIÙ UN OBBLIGO. Libertà di SCELTA SEMPRE”

Pazzia o risveglio? – In questo momento storico un grande miracolo sta avvenendo nella vita di tante persone, il risveglio della coscienza, per costoro la vita non sarà mai più la stessa. Uomini e donne si stanno riconnettendo con la propria anima, molti stanno soffrendo perché non si sentono più parte della società. Non si sentono compresi nel loro meraviglioso cambiamento evolutivo, proverete un allontanamento da familiari amici, e tutto ciò che vi circonda. Solitudine nella propria famiglia che inevitabilmente fa fatica a comprendere i tuoi cambiamenti così radicali, questo è il risultato di grossi cambiamenti interiori a livello di DNA e coscienza… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/no-non-siete-pazzi-forse-vi-state-solo.html

Il sistema funziona così… – Scrive F.N.: “Sono legali la guerra, lo sfruttamento, la schiavitù, la fame, l’oppressione, i debiti, i bombardamenti, le stragi, l’atomica. Ma è stata dichiarata illegale una PIANTA che può essere cibo e medicina e che può sostituire la plastica, il petrolio, la carta, le fibre sintetiche, il materiale edile, etc…. Quando dico che l’economia mondiale è la più alta espressione del crimine organizzato, non faccio una battuta, ma una ben documentata constatazione…”

Cos’è l’anima? Cos’è lo Spirito? – In sanscrito l’anima individuale viene chiamata “Jivatman”, mentre l’Assoluto viene chiamato “Paramatman”. Avrete notato che il suffisso “Atman” permane in entrambi i termini, mentre cambia solo il prefisso. Da ciò si intuisce l’identità fra le due espressioni. L’anima individuale quindi è la “coscienza personale” che illumina la particolare forma non essendo però diversa nella sua natura dalla Coscienza Universale, che viene definita anche Ishwara o Dio. Allo stesso tempo questa suddivisione in Dio, Anima e Mondo è solo funzionale alla manifestazione, che si svolge nell’ambito dello spazio-tempo, in realtà esiste solo una pura ed assoluta consapevolezza non duale e priva di ogni empiricità, essendo Unica e quindi non osservabile né conoscibile. Questa consapevolezza è lo Spirito… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/12/destino-e-libero-arbitrio-unesperienza.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Le stelle brillano nel cielo, i fiumi scorrono felici, i rami degli alberi danzano al vento e gli uccelli cantano. Dovreste chiedervi: ‘Perché sono così triste pur essendo immerso in questa gioiosa celebrazione?’” (Amritanandamayi)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Auser Treia saluta il dr. Salvatore Angieri, malattia e karma, Firenze: festa della vera transizione, free Assange, diventare vegetariani, Agro Falisco: una bioregione culturalmente omogenea, il limite dell’etica…

Il Giornaletto di Saul del 4 giugno 2019 – Auser Treia saluta il dr. Salvatore Angieri, malattia e karma, Firenze: festa della vera transizione, free Assange, diventare vegetariani, Agro Falisco: una bioregione culturalmente omogenea, il limite dell’etica…

Care, cari, oggi, Treia, 4 giugno 2019.   Auser Treia saluta il dr. Salvatore Angieri, che ha concluso il suo ruolo istituzionale  di Commissario Prefettizio  negli ultimi  circa sette mesi di governo della città. Il dr. Angieri ha svolto con competenza e attenzione l’incarico  affidatogli dal Prefetto di Macerata, Iolanda Rolli, sin da quel fatidico 25 ottobre 2018. E’ stato il dr. Angieri che ha draghettato il Comune di Treia fino alle recenti elezioni amministrative del 26 maggio 2019. Il suo compito ora è esaurito (salvo imprevisti) e stamattina egli passerà ufficialmente le competenze amministrative alla nuova Giunta rappresentata dal vice-sindaco David Buschittari, affiancato dagli assessori Donato Massei, Luana Moretti e Ludovica Medei… – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/06/4-giugno-2019-auser-treia-saluta-il.html

P.S. Quanto prima contatteremo la nuova Giunta, alla quale auguriamo buon lavoro,  per stabilire con essa un primo approccio conoscitivo in merito alla continuazione ed alla proposizione di attività sociali, culturali e ambientali che sono parte integrante del nostro Statuto associativo dell’Auser Treia.

Malattia e karma – Dal punto di vista “karmico”, ogni malattia è la causa funzionale per soddisfare le esigenze di pagamento di alcuni “debiti” contratti dall’anima. In verità la sola cosa certa una volta che l’anima ha assunto un corpo è che verrà il momento in cui questo corpo sarà abbandonato, si chiama processo di nascita-morte. Le esperienze che vengono vissute nel lasso di tempo in cui l’anima permane nella forma fisica sono tutte stabilite nel libro del destino ed hanno una funzione educativa per ricondurre l’anima alla sua vera sorgente che è lo Spirito… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/malattie-e-karma-espiazione-ed.html

Conegliano contro i pesticidi – Scrive Gianluigi Salvador: “Invito ad un incontro sull’ ”uso dei pesticidi e inquinanti in agricoltura, con tutte le conseguenze per la salute e per l’ambiente”. L’incontro avverrà a Conegliano, il 6 giugno, ore 18.00, presso la Casa Toniolo, Via Galileo Galilei 32. Info: gianlu.cali@libero.it”

Firenze. Festa della Prima Vera Transizione – Scrive Luana: “Domenica 9 giugno 2019, presso la ex Canonica in via di Montughi n.1 – Firenze. Associazioni e gruppi di abitanti del quartiere Statuto ti invitano alla seconda edizione della Prima Vera Transizione, una festa nata per immergersi, per un giorno intero, grandi e piccini, in un ambiente più sano, un quartiere più accogliente, un sistema di relazioni più umane, per capire insieme il significato della parola Transizione…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2019/06/firenze-9-giugno-2019-festa-della-prima.html

Vicchio. Trentennale dell’Auser – Scrive Giusy Colmo: “Si terrà a Vicchio (Firenze)  nel teatro intitolato a Giotto, il 12 giugno 2019 alle ore 16.00 la celebrazione del Trentennale dell’Auser (1989-2019). In questo paese toscano, patria di Giotto, è da tempo attiva la compagnia teatrale  “Indaco Teatro con l’Altro” costituita da ragazzi disabili e non, loro famigliari e  volontari Auser.  Per quell’occasione verrà messa in scena la rappresentazione “oh che bel castello!”.   L’evento che è patrocinato dal Comune, vedrà la partecipazione di delegazioni Auser provenienti da tutta Italia.”

Free Assange – Scrive UNAC: “The US has charged Julian Assange with espionage, and he now faces life in prison for telling the truth about U.S. war crimes. Assange is not a US citizen; so, if these charges hold, journalists anywhere in the world who tell the truth about the United States can be subject to prosecution if the U.S. decides the information is “classified.” In recent years, the U.S. has routinely classified information about illegal and unpopular acts committed by its military…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/03/unac-julian-assange-has-now-been-charged-with-espionage-free-julian-assange-and-chelsea-manning/

Magnago. Porci Comodi – Scrive Vita da Cani: “Stage eco-vegan a Magnago (MI). Si possono ancora prenotare gli ultimi posti, presso il rifugio Porci Comodi, per poter godere una indimenticabile vacanza a contatto con animali e la natura. Dal 30 giugno al 6 luglio 2019, settimana di formazione pratico teorica sulla gestione di rifugi e santuari per animali salvati dall’industria della carne. Info: stage@vitadacani.org”

Diventa vegetariano! Conviene all’ambiente ed alla salute – “Sapevate  che la maggiore fonte di inquinamento globale è causato  dall’allevamento industriale? Per produrre l’enorme massa di “carne” che entra nei nostri intestini, oltre un miliardo e mezzo di bovini  vengono allevati nei cinque continenti, a cui vanno aggiunti gli allevamenti intensivi di numerosi  miliardi di suini, ovini, caprini,  pennuti, etc.  Ed i costi  pesano sull’ambiente. Per invertire la rotta verso l’autodistruzione  occorre abbattere da subito  gli agenti inquinanti immessi nell’atmosfera…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/03/allevamento-industriale-principale-causa-dellinquinamento-globale/

Roma. Libraria – Scrive Altra Economia: “Presentazione del libro “colazione da Re” per una sana alimentazione delle persone anziane. Roma, 6 giugno 2019, La città dell’Altra Economia, Stazione di Posta di largo Frisullo 1, ore 11.00, seguirà lo spettacolo teatrale “Saga Salsa” di Qui e ora Residenza Teatrale. Info: 06-84407725″

Agro Falisco. Una bioregione culturalmente omogenea – Ricordo che abitando a Calcata,  la culla della civilizzazione falisca, ed avendo da poco contribuito alla fondazione della Rete Bioregionale Italiana, mi cimentai nel tentare di individuare la mia bioregione di appartenenza, considerando sia l’aspetto storico-culturale che quello geomorfologico.  Infatti sapevo che negli USA, dove il concetto bioregionale era riemerso in seguito ad una presa di coscienza sull’identità dei luoghi, si interpretava il bioregionalismo più che altro in termini geografici… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/agro-falisco-una-bioregione.html

Roma. Il Venezuela raccontato da Marinella Correggia: “Di ritorno dal Venezuela sono stata invitata da Carla delle Donne in nero per tenere con loro questo incontro a Roma, nella sede di R.C., in Piazzale degli Eroi, 9, il 7 GIUGNO 2019, alle ore 18.00. I media negli ultimi mesi ci hanno informati con notizie gravi e allarmanti sulle condizioni della popolazione ridotta alla fame, senza sicurezza e senza assistenza medica. Poi è arrivata anche la notizia di possibili interventi militari dall’esterno con il coinvolgimento degli Stati Uniti. Assieme cerchiamo di capire come stanno realmente le cose. Info: mari.liberazioni@yahoo.it”

Il limite dell’etica – L’etica appartiene al ragionamento e quindi alla mente logica che fornisce risposte precostituite basate su trascorse esperienze (conscio e subconscio) mentre la felicità è connaturata nell’inconscio  e risiede nella mente  analogica.  L’uomo, come tutti gli altri animali è felice di vivere per sua propria disposizione naturale. Vediamo cosa dicono i recenti studi scientifici basati su tecnologie, dette ‘Brain imaging’, che permettono di vedere quali parti del cervello si mettono in funzione maggiormente durante certi pensieri, parole e azioni… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/11/the-limit-of-ethics-il-limite-delletica.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Sii grato a tutti. Perché tutti stanno creando uno spazio nel quale tu possa trasformarti – persino coloro che credono di ostacolarti, persino coloro che pensano di essere tuoi nemici. I tuoi amici, i tuoi nemici, le brave persone e quele cattive, le circostanze favorevoli e quelle sfavorevoli – tutto sta creando il contesto nel quale puoi trasformarti e diventare un buddha.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Terra Nuova di giugno 2019, Treia: serve acqua fresca, come superare la crisi, sopravvivenza attiva, “il tredicesimo piano”, il Marx che non ti aspetti…

Il Giornaletto di Saul del 3 giugno 2019 – Terra Nuova di giugno 2019, Treia: serve acqua fresca, come superare la crisi, sopravvivenza attiva, “il tredicesimo piano”, il Marx che non ti aspetti…

Care, cari, grazie Paolo per l’invio in pdf dei Quaderni di Vita Bioregionale sul Collettivo Ecologista, che si tiene a Treia il 22 e 23 giugno, magari per l’anno prossimo potremmo provare a trovare una sinergia con Terra Nuova su questo evento.  Il tuo pezzo sugli alberi da ripiantare nella Pianura Padana lo trovi sul numero di Terra Nuova di giugno 2019 (nella rubrica “Spunti di vista”).  Un caloroso saluto, Nicholas Bawtree…. – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/06/e-uscito-terra-nuova-di-giugno-2019.html

Mia rispostina: “Sì, Nicholas, e potremmo trovare una sinergia anche su altri eventi,  visto che “il tempo passa e non aspetta”,  come disse il saggio, perché non sappiamo quando e come avverrà la chiamata finale. Dobbiamo perciò essere accorti e attenti nel vivere  giorno per giorno, nella consapevolezza che domani è solo un’ipotesi. Ed allora che senso ha programmare un qualcosa oltre l’oggi?…” – Continua in calce al link soprastante

Treia. Cose semplici, come l’acqua fresca… – Dal punto di vista architettonico e paesistico Treia è sicuramente affascinante, ed infatti è considerata uno dei borghi più belli d’Italia,  però non c’è (o non c’è ancora) una efficiente e funzionale biblioteca comunale, un sentiero natura completamente libero da automobili e impicci tecnologici, un bel percorso ciclabile, un servizio pubblico di trasporto  urbano ed extraurbano, una messe di iniziative culturali che si svolgano in vari luoghi durante tutto l’anno ed  anche alcuni stalli per l’acqua  eroganti  liquido fresco, depurato e frizzante… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-cose-semplici-come-le-case.html

Roma. Festa Yoga – Scrive Yoga Roma: “La Federazione italiana yoga è lieta di invitarvi all’evento gratuito presso l’ambasciata dell’India a Roma in via XX Settembre, 5 –  Domenica 16 giugno 2019 dalle 18:30 alle 20:00 “Aspettando il Solstizio d’Estate”.  Con questo evento apriamo la settimana che si concluderà con l’International Yoga Day del 21 giugno 2019. Per iscriversi: info@yogaroma.it”

Come superare la crisi? – Ancora mi tocca toccare un tema scabroso. No, non si tratta della nuova professione riservata alle donne in Cina, quella di “pugnettista”, che comunque è un simbolo di come l’asservimento della specie umana sia giunto a livelli bassissimi… – Continua: https://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

P.S. – Dicevano i nostri padri: “Errare è umano, perseverare è diabolico”. Ma a chi interessa? L’impostazione ideologica spesso segue il proprio interesse, ed è per questo che viviamo come bruti, dimenticando virtute e conoscenza.

Sopravvivenza attiva. Consigli sempre più attuali… – Scrive C.M.D.: “Credo che allo stato attuale delle cose in Italia, come persone oneste ed integre, in quanto tali desiderose di mantenersi coerenti con l’etica esistenziale finora applicata (con sempre maggiori oneri, fatica e penalizzazioni di ogni genere), non rimanga che attuare i comportamenti sotto elencati, per dare il proprio contributo al necessario cambiamento, che potrà avvenire solo per costrizione, accelerando quindi il fallimento traumatico dello stato liberticida e parassitario…” -  Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2013/12/ecologia-povera-consigli-pratici-per.html

Nuove generazioni crescono (male) – Scrive Roberto Tumbarello: “Brutta troia (e altro), non è meglio prostituirti che fare l’arbitro? Questo il saggio consiglio – però, molto più colorito – che i genitori dei giovanissimi calciatori della Treporti, a Mestre, hanno dato a Giulia Nicastro, professionista di 22 anni con una quarantina di partite alle spalle. Incoraggiato dagli insulti di tanti papà e mamme, un quattordicenne ha preso l’elegante iniziativa di abbassarsi i calzoncini per mostrare le proprie doti. Espulso, ha lasciato il campo con applausi, anziché a scapaccioni…”

“Il tredicesimo piano”. Recensione – Scrive Simon Smeraldo: “…nel mondo anglosassone il tredicesimo piano negli edifici non esiste, si passa direttamente dal dodicesimo al quattordicesimo. Qui nel film su questo piano è collocato un enorme sistema informatico sperimentale che consente all’utente di calarsi in forma simulata ma al tempo stesso reale (come nel film Matrix, chi “parte” rimane come in catalessi, in animazione sospesa) in altri luoghi e altre epoche, agendo tramite una sorta di “avatar” cioè una sua presenza che ha una identità ben precisa nella realtà simulata ma in modo che l’utente è al tempo stesso cosciente di tutto ciò…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/06/il-film-del-tredicesimo-piano-recensione.html

Macerata. Aree interne – Scrive Antonello Andreani: “Il Club per l’UNESCO di Tolentino e delle Terre Maceratesi organizza un incontro dibattito sul futuro delle aree interne delle Marche che attraversano un momento senza precedenti. 5 giugno 2019, dalle ore 17, presso Università di Macerata, dipartimento Beni Culturali”

Il Marx che non ti aspetti… – Scrive Vincenzo Brandi: “Sulla figura di Marx (1818-1883) sono stati scritti innumerevoli saggi che tentano di interpretare la sua filosofia e la sua attività politica. Sarebbe impossibile riassumerli in una breve scheda come questa, ma ci sforzeremo di tratteggiare alcune linee di interpretazione essenziali, mettendo in luce i caratteri “scientifici” del suo pensiero più maturo. E’ noto che il giovane Marx fu profondamente influenzato dalla filosofia hegeliana…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/materialismo-storico-e-quel-marx-che.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La meditazione non deve essere separata dalla vita” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati