Risultato della ricerca:

Semi di amore, Agatocle: domani morirò, il male delle religioni, cambiare vita con Bizzo, San Patrizio e Treia, clima psichico, la vera forma di Shiva…

Il Giornaletto di Saul del 14 marzo 2017 – Semi di amore, Agatocle: domani morirò, il male delle religioni, cambiare vita con Bizzo, San Patrizio e Treia, clima psichico, la vera forma di Shiva…

Care, cari, …i semi di amore possono sempre germogliare, finché se ne hanno, è bene spargerli, anche a spaglio, senza un preciso intento, sperando in un opportuno destino. Con questa intenzione, il 12 marzo 2017, l’amica Maria ha proposto di fare un incontro da lei a Roccamalatina per condividere quello che di buono avevamo da raccontare: le donne un episodio o una situazione in cui si sono sentite gratificate da un uomo e gli uomini, un ringraziamento che volevano fare ad una o più donne…” (Caterina Regazzi) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/03/il-senso-dell8-marzo-vissuto-fra-donne.html

Mio commentino: “Avrei dovuto e voluto esserci anch’io a Roccamalatina, per giustamente onorare le donne e la mia compagna Caterina che tutte le rappresenta. Già da diversi anni cerco di festeggiare l’8 marzo in forme alternative, nei modi più idonei a dimostrare l’inscindibile unità del maschile e del femminile. Una unità che supera il genere e che non può avere inizio e fine, preponderanza o carenza. Donna e uomo sono l’umanità. E’ giusto quindi che questa umanità si manifesti in forme gentili come quelle dimostrate durante l’incontro tenuto il 12 marzo a Roccamalatina. Giorno di luna piena e quindi particolarmente adatto all’unione…”

Domani morirò – Scrisse Agatocle: “Io, che domani devo morire, scrivo queste parole alla luce di una torcia aspettando che faccia giorno. Contemplo lo splendore delle stelle, e il loro scintillio è molto diverso dall’oscurità che avvolge i cadaveri che si stendono davanti a me, gli stessi che tingono di rosso la melma che calpesto e il cui olezzo acre mi ripugna tanto quanto il sapere che domani sarò uno tra loro. Io, Agatocle, soldato spartano, faccio la guardia al passo delle Termopili, so che oggi ci hanno circondato, e che questo posto sarà la mia tomba, e al pensarlo il mio stomaco si contrae di freddo, come se il gelo della morte volesse invadere già il mio corpo…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/03/13/cosi-sara-e-chi-dice-il-contrario-merita-la-morte/

Augusta. No War Game – Scrive Patrick Boylan: “War games Usa e Nato in Sicilia? No grazie! No “Dynamic Manta” (il nome in codice delle esercitazioni), stop ai war games Usa e Nato in Sicilia! Presidio ad Augusta, domenica 19 marzo ore 10:30. Info. patrick@boylan.it”

Il male delle religioni – I predicatori religiosi hanno convinto il mondo intero: Voi siete peccatori!. E ciò va bene per loro, poiché se non ne foste convinti i lor affari non potrebbero prosperare. Dovete essere peccatori, solo così continueranno ad esistere chiese, moschee e templi. Il vostro permanere nel senso del peccato è la loro buona stagione, la vostra colpa è il fondamento delle chiese più potenti, più vi sentite in colpa e più le chiese continueranno a consolidarsi. Esse sono costruite sule vostre colpe, sul vostro peccato, sul vostro complesso di inferiorità… (Osho) – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/03/tutto-il-male-delle-religioni-della.html

Integrazione – commento di Vincenzo Zamboni: “Aveva ragione Hegel in “Servo e padrone”: attraverso una serie di mosse successive (e corrispondenti accettazioni) si arriva alla situazione di subordinazione; e come osservava Fromm, ci vogliono molti passi ancora prima che la subordinazione diventi irreversibile, configurando la schiavitù. In realtà il potere sociale non è mai così tanto solido come cerca di far credere attraverso la propaganda, e le sue contraddizioni intrinseche possono sempre venire amplificate da ogni dose di indipendente disobbedienza e boicottaggio di volta in volta possibili…” – Continua in calce al link soprastante

Cambiare vita in 8 mosse – Scrive Andrea Bizzocchi: “La paura è il sentimento che maggiormente dirige le nostre vite. Questo per dire che se noi associamo paura al cambiare non cambieremo mai semplicemente perché non vogliamo provare paura. Si tratta in essenza di neuro-associazioni di cui noi non abbiamo consapevolezza alcuna se non a livello intellettuale (a volte nemmeno quello). Ma agire a livello intellettuale serve a poco (tutti sappiamo che dovremmo fare “certe cose” per stare bene ma continuiamo a farne altre che invece sappiamo farci “stare male”)…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/03/13/cesena-1-aprile-2017-di-bizzo-buono-per-cambiare-vita-in-8-mosse/

Bioregioni della Terra – Scrive Pieranna Pagan a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/bioregioni-del-pianeta-terra-la.html -: “L’evoluzione del pianeta non procede naturalmente, è rapidissima in conseguenza dei guasti prodotti dalla voracità dell’uomo che non ha limiti. In queste condizioni ritengo che ogni previsione sia errata. Occorrerebbe, penso, un’inversione di marcia generalizzata, mentre mi sembra che si avanzi lentamente e in ordine sparso, senza un obiettivo comune…”

Mia rispostina: “Stiamo cercando di andare nella direzione da te auspicata anche come Rete Bioregionale Italiana, guarda su FB, abbiamo un gruppo: https://www.facebook.com/groups/196354403713283/ -“

San Patrizio e Treia – Scrive Pro Loco: “A Treia, dal 17 al 19 marzo 2017, torna il “San Patrizio Festival” organizzato dal Comune in collaborazione con Pro Loco, la Parrocchia della Cattedrale, la Confraternita e la Gi.Fra dei Frati Francescani Minori, l’Ente Disfida, La Talea Onlus, etc. Il programma si aprirà Venerdì 17 marzo a partire dalle ore 8, presso la Chiesa di San Filippo sarà esposta la Statua del Patrono San PATRIZIO, caduta dalla propria nicchia nella Chiesa del SS. Crocifisso e danneggiata dal sisma…” – Continua con scaletta particolareggiata degli eventi: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/03/treia-dal-17-al-19-marzo-2017-si.html

La fine tedesca – Scrive Soeren Kern: “I critici della politica migratoria delle porte aperte della Merkel avvertono che il recente aumento della popolazione musulmana presente nel paese – che per la prima volta nel 2016 ha superato i sei milioni di persone – ha già cambiato il volto della nazione per sempre. Il prezzo per invertire il calo demografico della Germania sembra essere l’ulteriore islamizzazione del paese con la scusa del multiculturalismo. Secondo il report, con un tasso di fecondità di 1,6 figli per donna, ben al di sotto del tasso di sostituzione di 2,1 figli per donna, la Germania avrà bisogno di un afflusso permanente di 300.000 migranti all’anno per mantenere il livello stabile della popolazione attuale fino al 2060…”

Clima psichico – Scrive Giuseppe Finamore: “…c’è un altro tipo di clima che è profondamente cambiato: hai presente quando si dice in quel paese regna un clima di violenza, o di terrore… questo è il clima che è profondamente cambiato ma non è di terrore o di violenza, peggio, c’è un clima di caos, di disorientamento, di confusione… Come possiamo pretendere che il nostro pianeta Terra, che ci contiene e del quale siamo, insieme agli altri regni, l’espressione vitale, non modifichi anche lei il suo clima, per continuare ad ospitare vita? …” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/clima-psichico-variazioni-in.html

Roma. Palazzo Colonna – Scrive Amici del Tevere: “Visita all’appartamento della principessa Isabelle a Palazzo Colonna. Il nucleo più antico del Palazzo Colonna racchiude una storia millenaria. Entrando in questo appartamento si viene trasportati indietro nel tempo in una delle residenze meglio conservate di una delle famiglie aristocratiche più potenti della città. Il palazzo sorge sui resti di un antico tempio dedicato a Serapide. Appuntamento: sabato 1 aprile ore 9.45 in Piazza S.S. Apostoli, 66 (ingresso Palazzo Colonna). Info. amicideltevere@unpontesultevere.com

Roma, Contro le celebrazioni dei Patti di Roma – Scrive Eurostop: “Il 25 Marzo 2017 verranno “festeggiati” al Campidoglio i 60 anni dalla firma del “Patto di Roma” del ‘57, con la partecipazione di 28 capi di Stato, che ha dato vita al processo che ha condotto nel tempo alla nascita della Unione Europea. In realtà questa non è affatto una ricorrenza da festeggiare in quanto la nascita della UE e l’introduzione dell’euro come moneta continentale hanno prodotto: un peggioramento netto e diffuso delle condizioni di reddito e di vita dei lavoratori, dei settori popolari e dei ceti medi spesso portati a livelli di povertà…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/03/roma-25-marzo-2017-contro-il-vertice.html

Commento di Vincenzo Brandi: “Propongo a tutti gli amici di No War Roma e Lista No Nato di aderire alla piattaforma ed alla manifestazione Eurostop del 25 marzo, magari partecipando con nostri cartelli e volantini. Benché vi siano molte perplessità su alcuni aderenti alla piattaforma, ed alcune iniziative passate di Eurostop abbiano sollevato perplessità, il testo riportato sopra è certamente un po’ meglio del solito e sostanzialmente accettabile…”

Macerata. Non è un paese per versi – Scrive Marco Di Pasquale: “Dopo le preselezioni per il primo Duma Poetry Slam, prende il via NON E’ UN PAESE PER VERSI, rassegna di ibridazioni poetiche, organizzata da Umanieventi, in collaborazione con Licenze Poetiche e LIPS – Lega Italiana Poetry Slam. Ed iniziamo appunto con una competizione a colpi di versi, dedicata a chi ha al massimo compiuto i 30 anni! Come funziona? Semplicissimo: 3 minuti a disposizione per ogni concorrente; unico strumento utilizzabile, la propria voce, per declamare i propri testi.” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/03/13/cultura-locale-non-e-un-paese-per-versi-macerata-circolo-duma-marzo-aprile-2017/comment-page-1/#comment-240

Mio commentino: “Mi ricorda molto le prime “gare poetiche” che facevamo a Calcata alla fine degli degli anni ‘70. Un gruppo di amici in “circolo” a scrivere poesie estemporanee che poi a turno venivano declamate da ognuno. L’assemblea democraticamente nominava il vincitore, le poesie venivano poi gettate tutte nel fuoco per non lasciare traccia e mantenere sempre fresca la vena poetica… – Comunque faremo qualcosa di simile a Treia durante la Festa dei Precursori, il 24 aprile 2017, è infatti prevista una lettura di brani poetici, accompagnati da note leggere di vari strumenti musicali. Non mancate a questo appuntamento…”

La vera forma di Shiva – Scrive Sritha Lakshmi: “Nella Suta Samhita è detto: la vera forma di Shiva è il Lingam, per cui il termine di Shivaligam. In seguito si realizzerà che il Supremo Essere rivelava se stesso come Linga di Fuoco. Tutto viene svelato da Shiva che è la vera essenza della Consapevolezza e Conoscenza, ma nulla può manifestare Lui. Quindi il Linga è la sola Realtà Sé/splendente, Shiva è Consapevolezza Immanifesta, mentre lo Shivalinga è Consapevolezza Manifesta…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/03/arunachala-la-montagna-sacra-emblema-di.html

Arunachala Shiva, ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“La vostra visione diventerà chiara solo quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda all’esterno, sogna. Chi guarda all’interno, apre gli occhi.” (Carl Gustav Jung)

………………………

“Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza.” (Goethe)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La sorgente del pensiero, crisi continua, la forbice sdebitista, carne in famiglia, la coscienza è ovunque, Gerusalemme imprigionata, CampiAperti a Bologna…

Il Giornaletto di Saul del 24 febbraio 2017 – La sorgente del pensiero, crisi continua, la forbice sdebitista, carne in famiglia, la coscienza è ovunque, Gerusalemme imprigionata, CampiAperti a Bologna…

Care, cari, da dove sorgono i pensieri? – Essendo coscienza nella coscienza, siamo in grado di riconoscere il flusso energetico nel quale siamo immersi e far sì che il nostro pensiero e la nostra azione siano in sintonia con la qualità dello spazio-tempo vissuto. In questo perenne rimescolamento energetico, noi siamo come navigatori senza meta… – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/02/da-dove-sorgono-i-pensieri-che-passano.html

Commento di Palmerino Simione: “Penso che vi sia un attimo prima, un’emozione, a cui subito segua un pensiero. Frazioni di secondo… Inoltre noi siamo anche la “coscienza collettiva” ovvero ci influenzano anche le memorie delle altre persone. Partendo anche solo da questi “pensieri” possiamo imparare ad osservarci senza prenderci troppo sul serio. Posso: è una scelta…”

Commento di Giovanni Brogi: “C’è un pensiero che osserva gli altri pensieri, il pensiero dell’osservatore. Quando questo pensiero se ne va, ciò che resta non è pensabile né descrivibile.

Crisi permanente? Scrive Vincenzo Zamboni: “Non rimane che imboccare la via di uscita: Rinuncia alla crescita continua, – Recupero della sovranità monetaria, – Recupero degli strumenti di politica economica monetari e doganali, – Nazionalizzazione bancaria e controllo della finanza, con riduzione della economia nominale, – Ricostruzione dell’economia fondata sulla centralità del lavoro, – Politica di decrescita, – Riduzione delle spese militari attraverso una politica di pace, coesistenza e mutua cooperazione contrattuale tra i popoli. – Riconversione industriale civile della produzione bellica eccedente le esigenze della difesa…. – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/02/riconversione-la-parola-magica-per-il.html

Commento di Marco Bracci: “…tempo fa lessi che i grandi manipolatori del mondo, i finanzieri (con a capo i Rotschild, banchieri del Vaticano) prediligono la “sinistra”, anche se sembrerebbero inclini a destra. Ecco che si stanno rivelando, almeno in Italia. Ma si sa, l’Italia è il banco di prova sulla quale vengono sperimentate le strategie “pacifiche” più spericolate, essendo nella manica della Chiesa cattolica…”

Roma. Nasce il movimento degli sdebitisti – Scrive Antonio Vento: “La situazione economica e finanziaria nel nostro Paese e in Europa non è tra le migliori in quanto, in un periodo storico di crisi globale, dovuta allo sfruttamento selvaggio delle risorse del nostro pianeta e alla parallela arroganza del capitalismo che non si è mai posto il problema della vita dei cittadini… Lo SDEBITISMO è il fine che ci poniamo, offrendo consulenza legale, finanziaria e, dove serve, anche sanitaria e psicologica…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/roma-la-forbice-per-tagliare-il-debito.html

Commento di Qyozou Enolm: “Debt, in becoming perpetual, is transformed into an income that feeds capitalistic parasitism. Regardless of the debt being the one subscribed by us, or the one labeled as public and endorsed to us by the political class, by order of the financial system.”

Carne. E liti in famiglia – Scrive Franco Libero Manco: “… Se il genitore onnivoro è consapevole dei danni che può produrre la carne, per il bene del bambino non può sostenere questo tipo di alimentazione nella volontà di scongiurare la paventata probabilità dell’isolamento del bambino dai suoi compagni. Mentre sarebbe opportuno approfondire queste tematiche, informarsi e poi decidere se aderire a questa nuova visione della vita, sicuramente più giusta e salutare…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/23/liti-in-famiglia-a-causa-della-carne/

Roma. Poesia e spaghettata vegana – Scrive AVA: “SABATO 4 MARZO 2017 ALLE ORE 17,30, IN SEDE AVA PIAZZA ASTI 5/A ROMA, SERATA DI POESIA E PROIEZIONE DEL FILMATO “MEAT THE TROUTH” (le verità nascoste sulla carne). Un’ora di libere poesie in tema e un’ora di proiezione, ognuno può leggere una sua poesia o quella di altri autori. Per chi resta è prevista una spaghettata vegana. Info. francolibero.manco@fastwebnet.it”

La coscienza è ovunque. Gli esperimenti di J.C. Bose – Scrive Giuseppe Moscatello: “J. C. Bose dimostra ad un vasto e qualificato pubblico, che le piante sono sensibili agli stimoli esterni, al calore, al freddo, ai suoni ecc. Ancora più toccante è il resoconto dell’esperimento su una pianta di felce, reso vivido dall’immagine prodotta col crescografo durante la visita presso il suo laboratorio, nel Bose Institute, da parte di Paramahansa Yogananda, il quale ricorda: ‘Fissavo con grande aspettativa lo schermo che rifletteva la sagoma ingrandita della felce. Ora si distinguevano tenui movimenti di vita; la pianta cresceva lentamente dinanzi ai miei occhi incantati…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/03/jagadish-chandra-bose-e-la-sensibilita.html

Fiorenzuola. Libraria – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “Sabato 25 febbraio 2017, ore 17, presso la sala del bar dell’ospedale di Fiorenzuola (PC)  a cura del GDL della Biblioteca Comunale. Presentazione del libro “Rumore di Tempo che passa”.Poesie di Augusto Bottioni e illustrazioni della figlia Stefania. Prefazione di Claudio Arzani. Info 347.2983592”

PD. Shis sione – Scrive Piattaforma Comunista: “Per non finire cotto a fuoco lento, Matteo Renzi ha convocato il congresso del PD, puntando alle elezioni anticipate. La forzatura ha accelerato la lotta intestina… Nella decomposizione del PD si riflette la crisi di egemonia – dunque di direzione politica e di consenso – della grande borghesia italiana. Tale crisi si approfondirà, poiché si va a indebolire un caposaldo del suo potere politico e della strategia filo-atlantica ed europeista…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/la-scissione-del-pd-le-manovre-del.html

Commento di Alessandra Chedda : “Io francamente spero che alle prossime elezioni politiche il PD che era il mio partito prenda non il 40% dei suffragi ma il 5% visto il comportamento tenuto sull’ art. 18 sulla salva banche sulla defiscalizzazione delle multinazionali e su tutto quello che il popolo ha e sta soffrendo per le loro leggi…”

Commento di Paolo Sensini: “Col “fiuto” politico che l’ha sempre contraddistinto, anche questa volta Renzi va in pellegrinaggio negli Stati Uniti giusto in tempo per vivere di persona una delle fasi politiche più delicate della nuova presidenza Trump: lo scontro sui cessi per i trans. Una questione fondamentale per i cittadini americani e che, nei calcoli dello stratega di Rignano, si bisbiglia ora consigliato da Roberto Saviano, uno che di queste cose se ne intende assai bene, potrebbe risultare decisiva per il rilancio della segreteria PD.”

Monti Cimini – No alle trivellazioni geotermiche – Scrive Filippo Mariani: “Il complesso geologico dei Cimini consta di un suo delicato equilibrio bioregionale interno, composto da camere magmatiche ormai vuote, da faglie al momento stabili, ma delicate e da molte falde acquifere. Una violenta frantumazione delle rocce causata dalla trivellazione potrebbe liberare gas e altre sostanze tossiche intrappolate da millenni sotto terra e così, come accadde anni fa a Latera, creare dei disastri ambientali…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/tuscia-difesa-del-territorio.html

NATO. Passi avanti (contro la Russia) – Scrive Manlio Dinucci: “Ulteriori passi nel «rafforzamento dell’Alleanza» sono stati decisi dai ministri della Difesa della Nato. Anzitutto sul fronte orientale, col dispiegamento di nuove «forze di deterrenza» in Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia, unito ad una accresciuta presenza Nato in tutta l’Europa orientale con esercitazioni terrestri e navali. A giugno saranno pienamente operativi quattro battaglioni multinazionali da schierare nella regione. Sarà allo stesso tempo accresciuta la presenza navale Nato nel Mar Nero…”

Gerusalemme imprigionata, capitale sionista? – Scrive Vincenzo Mannello: “Con la decisione di spostare l’ambasciata USA a Gerusalemme (se sarà davvero realizzata) e con il rinnovato attacco politico ed economico alla Repubblica Islamica dell’ Iran, fatto in combutta con Netanyahu, Trump farebbe il primo passo lungo una strada estremamente pericolosa, quella che in gergo viene definita del “Grande Satana” e che ha sempre comportato guai per gli Usa e per mezzo mondo!..” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/23/gerusalemme-capitale-dello-stato-sionista-liran-avvisa-trump-di-non-allargarsi/

Roma. Per la libertà d’espressione – Scrive Stefano Becciolini: “ROMA, PER ORGANIZZARE UNA DIFESA EFFICACE CONTRO IL DDL GAMBARO CHE CHIEDE SANZIONI E RECLUSIONE PER CHI MANIFESTA LIBERO PENSIERO IN RETE. INVITO A PARTECIPARE ALL’INCONTRO – DIBATTITO: “REGOLAMENTAZIONE DELL’ONLINE – NO A PROPOSTE LIBERTICIDE”. NELLA SALA ISMA DEL SENATO (PIAZZA CAPRANICA), IL 2 MARZO 2017 DALLE ORE 11:00. Info. contatti@pandoratv.it”

Hirpos Dionysos – Scrive Ferdinando Renzetti: “…in questi giorni ho conosciuto uno strano uomo una specie di eremita che vive nei boschi dell’Irpinia. raccoglie castagne e costruisce oggetti in legno. Barba e capelli bianchi un cappello di lana grezza sulla testa calato fino agli occhi, un pastrano ancor più grezzo una vecchia fisarmonichetta anni settanta su una spalla nelle mani un bastone, l’albero delle castagnette come lo chiama lui. Ci siamo messi a parlare dice che nei luoghi dove vive tutti lo chiamano Hirpos per la vita selvatica e solitaria che conduce…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/hirpos-dionysos-puo-darsi-che-abbiamo.html

Commento di Mario Luzi: “A volte si tocca il punto fermo e impensabile dove nulla da nulla è più diviso, né morte da vita né innocenza da colpa, e dove anche il dolore è gioia piena. Sono cose, queste, che si dicono per noi soltanto. Altri ne riderebbero. Ma dire si devono. Le annoto per te che le sai bene e per testimonianza dell’amore eterno…”

Bologna. Campi aperti e non caserme – Scrive Carlo di CampiAperti: “Sabato 4 marzo 2017 abbiamo previsto di fare un grande mercato che abbracci, fisicamente e simbolicamente, il luogo che abbiamo caro e che secondo il sindaco di Bologna dovrebbe diventare una caserma dei carabinieri. Per questo vi scriviamo per invitarvi tutte/i, in particolare chi vive e lavora nelle regioni vicine a noi, a partecipare  alla giornata di lotta…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/bologna-4-marzo-2017-campi-aperti-e-non.html

E procediamo, come possiamo! Ciao, Paolo/Saul

……………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Alcuni suoi seguaci domandarono al bandito Che: ”Anche per i ladri esiste una strada (Tao)?” – “Eh, certo che sì.. – rispose Che- Santità è intuire dove giace un tesoro nascosto, Eroismo è entrare per primo nella casa, Giustizia è uscirne per ultimo, Saggezza è distinguere il colpo che si può tentare, Umanità significa essere equanimi nel dividere il bottino. Al mondo non è mai esistito un gran ladro che non abbia manifestato queste qualità”. (Chuang Tze)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

T’ai La Pace, Kalash, Bioregionalismo ed Economia Sostenibile, psicostoria della transumanza, Roma: nasce il PDS, micro-plastiche, la Presenza nell’Uno…

Il Giornaletto di Saul del 22 febbraio 2017 – T’ai La Pace, Kalash, Bioregionalismo ed Economia Sostenibile, psicostoria della transumanza, Roma: nasce il PDS, micro-plastiche, la Presenza nell’Uno…

Care, cari, poiché nel Libro dei Mutamenti sono riprodotte le leggi di Cielo e Terra esso fornisce gli strumenti per coltivate la propria natura intrinseca, cosicché le più intime qualità buone possano dispiegarsi. In particolare due cose vengono prese in considerazione: la saggezza e l’operare, l’intelletto e la volontà. Quando intelletto e volontà sono centrati nel modo giusto anche la vita emotiva giunge alla giusta armonia. Di tutti i segni uno dei più significativi per rappresentare questa armonia è l’esagramma T’ai – La pace. L’esagramma si riferisce ad un momento in cui… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/mettiamo-frutto-le-qualita-della-pace.html

Mio commentino: “Qualcuno di voi ha espresso un certo interesse verso il metodo di auto-conoscenza attraverso il Libro dei Mutamenti e lo Zodiaco cinese, con integrazione del sistema elementale indiano. Volentieri metto a disposizione le mie conoscenze su questo tema acquisite attraverso anni di studio e meditazione. A dire il vero sarei molto contento se queste conoscenze potessero essere trasmesse perché ho potuto sperimentare nel corso di tutti questi anni la validità inestimabile di questa “via” che consente di poter vivere nel mondo con maggiore consapevolezza degli eventi e del loro significato e delle caratteristiche psichiche da ognuno incarnate. Potremmo cominciare con una serie di incontri mensili che potranno protrarsi durante l’arco dell’anno, per facilitare i partecipanti direi che tali incontri potrebbero svolgersi in giorni festivi e protrarsi dalla mattina al primo pomeriggio (che sono le ore migliori per l’assorbimento). Fatemi sapere cosa ne pensate…”

Il quid che tutto compenetra – Il racconto che segue è stato pubblicato sull’ultimo numero del Bullettin, organo del Circolo Vegetariano VV.TT., che uscì in forma di “brochure” in occasione dell’incontro della Rete Bioregionale Italiana, tenuto a Calcata (nel Tempio della Spiritualità della Natura e nella sala Consiliare del Comune) dal 9 all’11 maggio del 2003. Il tema trattato era: “Bioregionalismo ed Economia Sostenibile”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/02/bioregionalismo-ed-economia-sostenibile.html

Siria. Aiutare i bambini – Scrive Marinella Correggia: “Il giornalista Charles Glass (e non mi interessa quale sia la sua posizione in generale sulla Siria; non ho letto il suo libro Syria Burning) dice che è assurdo non accogliere i bambini siriani, almeno temporaneamente, non solo perché non sono una minaccia, sono bambini, ma anche e soprattutto perché…”…Uk, Usa e Francia, con il loro sostegno ai “ribelli”, con il loro incoraggiare una soluzione violenta in Siria, hanno aiutato la creazione di questo problema dei rifugiati, hanno reso queste persone senzacasa. Quindi c’è l’obbligo di aiutarli”…”

Pakistan. Kalash prima perseguitati e poi sfruttati – Scrive Ereticamente: “Le valli della catena dell’Hindu Kush (letteralmente: “distruttore di indiani”, per la difficoltà di superamento dei suoi alti passi) appaiono così aspre e brulle da farle ritenere inospitali. Invece, da tempi immemorabili, tra queste gole rocciose e impervie, lavorate per millenni dall’erosione eolica e dalle acque di torrenti impetuosi, vive un’etnia le cui origini sono avvolte nel mistero. I Kalash sono individui dall’aspetto indoeuropeo…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/pakistan-la-minoranza-pagana-kalash.html

Condividere “Amore” – Scrive Maria Bignami: “La chimica non sarà in grado di fabbricare un vaccino per debellare questa “malattia” allora AVANTI TUTTA a contagiare, diffondiamo questo Amore. Apriamo una “banca” dove si possa depositare Amore? può essere un suggerimento a chi chiede aiuto….o altro e chiunque possa attingere senza restituzione e senza pagare interessi. Siamo già in 4: Tiziano, io, te e Caterina. Paolo ti vedo, stai sorridendo, prendendo spunto dalla vostra amorevole unione con Caterina, invitando i lettori a condividere esperienze vissute dove emerga l’Amore, inserendole nelle belle notizie…”

Credito d’imposta per la videosorveglianza – Scrive Aldo Nardini: “Dal 20 febbraio e fino al 20 marzo, i contribuenti che nel 2016 hanno sostenuto spese per sistemi di videosorveglianza digitale, sistemi di allarme e di vigilanza potranno inviare le domande di accesso al credito d’imposta introdotto dalla Legge di Stabilità 2016. La richiesta va inviata telematicamente all’Agenzia…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/21/credito-dimposta-sulle-spese-per-sistemi-di-videosorveglianza-digitale-sistemi-di-allarme-e-di-vigilanza/

Norvegia. Scoperti isotopi radioattivi – Scrive C.M.D.: “Nell’Europa settentrionale e occidentale è stato registrato un lieve aumento del livello dell’isotopo radioattivo di iodio 131. Lo riferisce il quotidiano norvegese The Independent Barents Observer, riferendosi al comunicato delle istituzioni scientifiche, in particolare, all’Istituto francese di radioprotezione e sicurezza nucleare, l’IRSN…”

Psicostoria della transumanza – Scrive Ferdinando Renzetti: “La psico-storia è un tema che mi affascina molto, ma ci vorrebbe un piccolo gruppo di lavoro per fare luce, ne parliamo più in là, intanto ti mando questo racconto di psico-transumanza, tratto dai miei quaderni, una tra le stagioni  più belle della mia vita e riassume in modo esemplare i luoghi che ho frequentato e tutto quel che ho fatto in questi anni e in un certo senso anche il mio pensiero… Viaggio musicale in Italia meridionale…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/02/psicostoria-della-transumanza-in-musica.html

Trump, Putin e la patata calda – Scrive Jure Ellero a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/19/mccain-trump-e-gli-scemi-di-guerra/ -: “A me sembra che Putin stia tenendo la ‘patata calda’ Siria al calduccio, buona per come si trova ora per ogni trattativa, sospensione diiplomatica e/o ripresa di intervento diretto, e confronto a tutto campo sia con gli alleati Iran e co. che con i controversi Turchia e arabi vari, e in attesa per che fine toccherà a Trump, se inglobato nel sistema clintoniano, se messo fuori o fatto fuori, o se in grado di confermare un passo indipendente molto difficile da perseguire (UE esclusa da qualsiasi considerazione, agli atti: al massimo contatti con singoli Paesi ‘forti’). Russia attendista da posizione di vantaggio, e magari in recupero di mezzi per proseguire da protagonista il confronto mondiale. Gran giocatore di scacchi, il russo. Tutti i russi, non solo Putin. Anzi: tutti gli slavi. Genetica o Storia? Lasciando ad altri l’eugenetica, rimane la storia e la cultura. A Dallas e Las Vegas preferiscono il poker, dove si può barare, anzi fa onore. A scacchi no….”

Roma. Nasce il nuovo P.D.S. – Scrive Adriano Colafrancesco: “Nella stessa giornata in cui si consumavano le tribolazioni scissioniste del Partito Democratico all’Hotel Parco dei Principi, al Marriott Park Hotel dell’Eur di Roma, il polo antagonista di destra, approfittando dello stato confusionale dell’avversario, incrudeliva fondando il nuovo PDS (Popolo Della Sovranità)…” Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/roma-qualcosa-daltro-bolle-in-pentola.html

Treia. Fiera di San Patrizio – Care amiche ed amici autoproduttori di hobbystica, artigianato e prodotti culturali, il 19 marzo si tiene a Treia la Fiera di San Patrizio in piazza. Se volete partecipare siete benvenute/i, non c’è nulla da pagare. Per info. ed adesioni 3497139110”

Milano. No all’odio di palma – Indipendentemente dalle polemiche sull’addobbo floreale urbano poco in sintonia con la città di Milano rilevo che l’atto vandalico rivolto contro piante innocenti non merita alcuna giustificazione. Capirei una civile protesta ma non accetto la mutilazione di esseri viventi per sfregio al sindaco Sala… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/altra-milano-esente-da-odio-di-palma.html

Integrazione di Ivano Sartori: “Mettere palme da dattero (e non da cocco), icone evocative di paesaggi medio-orientali e nordafricani, davanti a un tempio della cristianità puzza di provocazione blasfema. Come dire: mettiamole lì e vediamo l’effetto che fa. Come accostare il diavolo e l’acqua santa per farne scaturire scintille. E le scintille ci sono state. Pubblicità a costo zero…” – Continua al link soprastante

Monitoraggio delle microplastiche nell’ambiente marino – Scrivono Michela Ria e Fabrizio Serena: “Visto il continuo utilizzo di materiale plastico e la sua dispersione nell’ambiente marino, indagini di monitoraggio sono di fondamentale importanza soprattutto in riferimento alla distribuzione delle microplastiche che possono influenzare l’ambiente marino e, in seguito a ingestione degli organismi, entrare così a far parte della catena alimentare…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/monitoraggio-delle-microplastiche.html

San Casciano. Incontro – Scrive Paola Negri: “Noi e l’Ambiente, un percorso di Ecologia Umana, Scienza, Filosofia, Spiritualità con Gloria Germani presso la Sala Conferenze della Biblioteca di San Casciano Val di Pesa, Via Roma 37, il 24 febbraio 2017, ore 18. Info. gloria.germani@alice.it”

Il mistero della “Presenza” nell’Uno – Nella coscienza non dualistica esiste solo l’Uno, senza un due, per cui ogni cosa presente, passata o futura, è considerata la manifestazione di quell’Uno e non può essere altri che Quello. Nel gioco del Divenire l’Uno si proietta nel riflesso della mente e si percepisce come separato – questo processo è definito esteriorizzazione – ma allo stesso tempo sempre è in atto la spinta inversa, ovvero del consapevole “ritorno” all’Unità primigenia. Alcuni aspetti dello stesso Uno (che definiamo entità o persone) si manifestano come  separati e diversi  -così appare nello specchio della mente- per espletare la “commedia” della creazione.” – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Ecologia-profonda-spiritualita-laica-ed-il-mistero-della-Presenza-nell-Uno

Ci siamo e ci saremo sempre… Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non si può conoscere veramente la natura e il carattere di un uomo fino a che non lo si vede gestire il potere.” (Sofocle)

………..

“Può darsi che abbiate udito la musica dell’uomo, ma non la musica della terra. Può darsi che abbiate udito la musica della terra, ma non la musica del cielo.” (Chuang Tzu)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Intenti per la Festa dei Precursori 2017, dirigibili: avanti!, misteri spaziali, messaggio rivoluzionario bioregionalista, destino e karma…

Il Giornaletto di Saul del 12 febbraio 2017 – Intenti per la Festa dei Precursori 2017, dirigibili: avanti!, misteri spaziali, messaggio rivoluzionario bioregionalista, destino e karma….

Care, cari, qualcuno dei lettori si sarà chiesto “perché Paolo se ne è tornato al freddo di Treia, che stava tanto bene al caldo a Spilamberto, con la sua bella Caterina?”. Presto detto, il mio senso del dovere mi obbliga a compiere azioni ricorrenti che servono a concretizzare il nostro percorso evolutivo. Ed una di queste azioni, forse la più importante per il nostro Circolo, è la “Festa dei Precursori”, in cui celebriamo la fondazione del sodalizio, e questo festeggiamento non può tenersi che nella sede ufficiale della associazione, cioè a Treia. La manifestazione deve essere organizzata con un certo anticipo e le date dell’evento sono già fissate, dal 23 al 25 aprile 2017… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/11/treia-intenti-per-la-festa-dei-precursori-del-23-24-e-25-aprile-2017/

P.S. Chi avesse proposte da fare per arricchire l’incontro prenda contatto con me: 0733/216293 o circolovegetariano@gmail.com

Dirigibili. Avanti… – Scrive Pressenza: E’ da vari anni che il Professor Antonio Dumas si occupa, insieme a colleghi di varie parti del mondo, di progetti connessi con le energie rinnovabili, i trasporti e le telecomunicazioni. Il progetto MAAT (Multibody Advanced Airship for Transport) ha ricevuto il finanziamento della Comunità Europea per studiare le concrete possibilità di un utilizzo moderno, ecologico ed efficace dei “vecchi” dirigibili…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/02/i-dirigibili-tornano-di-moda.html

Roma. Curare gli animali – Scrive AVA: “Giovedì 16 febbraio 2017, ore 17, in piazza Asti 5/a Roma, conferenza di Giulia Milesi: “Le opportunità naturali per tutelare i nostri animali e prevenire le loro malattie” Ingresso libero. Info. 333 9633050”

Misteri spaziali e terrestri – Scrive Amleto Marzocchi: “Secondo la studiosa Marina Popovitch gli scienziati ritengono che il caos emozionale umano perturbi molto la Terra, la quale reagisce in modo sempre più violento a tale saturazione. Ciò deve essere assolutamente portato a conoscenza delle popolazioni ed innescare un cambiamento radicale in tutti i nostri comportamenti. C’è da notare che da qualche anno su questo tema sono state rivelate molte cose da personalità del mondo militare, specialmente da astronauti e da personaggi di alto livello russi e americani…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/02/i-grandi-misteri-dello-spazio-rivelati.html

Abbondanza contadina – Scrive Michele Meomartino: “Antonio è un contadino che ha un orto in campagna vicino casa mia. Viene dai colli con l’apetto quasi tutte le mattine. L’altro giorno, dopo la visita di due zelanti Testimoni di Geova, Antonio si è fermato un momento davanti casa, gli ho offerto un caffè e lui mi ha parlato dei danni provocati dalle gelate di Gennaio e in particolare ad una piccola serra crollata sotto il peso della neve. Prima di andar via gli ho detto: “Antò, se passi nei prossimi giorni, portami due rape…Sai, vorrei mangiarle con le orecchiette che ho portato dalla Puglia.” E lui, che di solito è preciso fino al millesimo, questa volta ha abbondato e me ne ha portate una chilata! E meno male che gli avevo detto portami due rape! Forse Antonio avrà letto il proverbio latino: Melius est abundare quam deficere? Vai a capire questi contadini – intellettuali!”

Gossip e media – Scrive Adriano Colafrancesco: “Cosa sia accaduto al mondo dell’informazione, con l’avvento in politica del m5s, è sotto gli occhi di tutti: dallo squadrismo giornalistico, con agguati giornalieri sotto casa della vittima designata, all’onanismo mediatico dei mezzi busti televisivi, in una vera e propria escalation di vandalismo senza precedenti…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/02/gossip-e-media-dopo-la-patata-bollente.html

Commento di G.V.: “Una perfetta organizzazione di FALSARI. Di fronte a precise contestazioni cominciano a vacillare secoli di menzogne a sostegno della Casta sacerdotale. Vedi: Golding Premio Nobel: Il Signore delle Mosche. Descrizione della nascita di una Casta Sacerdotale…”

Corno d’Africa – Eritrea – Scrive Fulvio Grimaldi: “Il 12 febbraio 2017, a Bologna, anteprima nazionale del docufilm: “ERITREA, UNA STELLA NELLA NOTTE DELL’AFRICA”. L’Africa nuovamente preda ambita dai neocolonialisti, il Corno d’Africa della brutale storia coloniale italiana e della conflittualità presente tra popoli e predatori occidentali e, in tutto questo, un paese, l’Eritrea, collocata sul Mar Rosso e sullo Stretto di Bab el Mandeb, tra Mediterraneo e Oceano Indiano, tra Africa e Asia” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/11/eritrea-una-stella-nella-notte-dellafrica-di-fulvio-grimaldi/

Commento di Jimmie Moglia: “Senza che i piu’ se ne accorgano, siamo nel vortice al cui fondo c’è il New World Order. Dopo aver guardato il bellissimo documentario sull’Eritrea, chi ha voglia o tempo può occhieggiare il blog  “War Among Poor.” http://wp.me/p2e0kb-228 – PS. Ieri una congressista democratica, ripetendo pappagallescamente le solite accuse, ha detto (sic), “Putin si appresta ad aggredire la Corea.” (i.e. Crimea = Corea, e’ solo questione di un erre).”

Zugliano. Tutto è uno – Scrive Sergio De Prophetis: “Zugliano, il 4 marzo 2017, dalle ore 9:00 alle ore 19:00. Convegno internazionale dedicato alle attuali prospettive filosofiche, religiose,artistiche e scientifiche sulla visione unitaria della Realtà pensata e vista.”

Messaggio rivoluzionario bioregionalista – Scrive Indipendenza: “… non necessariamente il ritorno di un gran numero di “cittadini metropolitani” alla vita di campagna, auspicato da alcune frange primitiviste del movimento bioregionale, può essere considerato un fatto positivo per la salvaguardia e l’ampliamento delle residue zone di wilderness ancora esistenti sul territorio nazionale. Un parere questo, condiviso anche da quello che è forse il principale esponente bioregionalista americano, Peter Berg…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/la-proposta-politica-dellecologia.html

Avvertenza – Scrive Jalsha: “Vivere qui e ora è un concetto che negli ambienti della nuova coscienza viene con facilità adottato, ma nel concreto rimane qualcosa di nebuloso e astratto. In genere non si è mai “qui” dove si vivono le proprie giornate, e non si è mai al momento presente. I nostri propositi e le nostre energie sono in genere sempre focalizzate altrove…”

Reincarnazione e karma – La reincarnazione? E’ come la ricorrente fioritura e fruttificazione di un albero. I risultati del processo vitale possono variare in seguito alle condizioni ambientali e temporali. La capacità di adattamento e risposta a tali condizioni è insita nella “coscienza” della pianta. Le modificazioni, sia a livello di mutazioni esterne che di adattamenti interni, non sono espressione di “volontà”, quindi non comportano una responsabilità diretta (quale risultato di una “scelta”). Insomma il risultato è in conseguenza di una serie di fattori congiunti e collegati inestricabilmente gli uni agli altri. Dal punto di vista naturalistico, vediamo che la vita, nella sua assolutezza, è indipendente da ogni descrizione e senso di identificazione delle sue diverse forme e dei singoli processi vitali. Fiori, foglie, corteccia, rami, radici, pioggia, vento, sole, terra… Non si possono imputare separati scopi e ragioni alle parti. Tutto avviene in un contesto inscindibile che possiamo chiamare “Tao”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/02/la-reincarnazione-non-esiste-e-nemmeno.html

In qualche modo, amici cari, malgrado non abbia avuto praticamente quasi tempo a disposizione, essendo arrivati a Treia ed avendo dovuto occuparci di varie incombenze, sono riuscito ad accroccare questo numero del Giornaletto, ciao, Paolo/Saul

………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

In memoria di Lucilla Pavoni, karma e destino, scuola di vita, global warming o glaciazione?, l’invenzione di Saulo, analisi di coscienza…

Il Giornaletto di Saul del 12 gennaio 2017 – In memoria di Lucilla Pavoni, karma e destino, scuola di vita, global warming o glaciazione?, l’invenzione di Saulo, analisi di coscienza…

Care, cari, ero da poco arrivato a Treia, nell’estate del 2010, ed ebbi subito la fortuna di incontrare una persona veramente unica, Lucilla Pavoni, una aderente della Rete Bioregionale Italiana. Ed in occasione della Vigilia di Ognissanti di quell’anno organizzammo proprio a casa sua un incontro della Rete, nel suo cascinale di Ugliano, a cui parteciparono diversi amici provenienti da varie parti d’Italia. La sua accoglienza calda ed umana ci fece sentire tutti a casa… Ho saputo che l’11 gennaio 2017 Lucilla ci ha preceduti nel suo viaggio verso il Cielo. Voglio ricordarla come una appartenente della nostra comunità poiché proprio qui a Treia, l’8 dicembre del 2010, ci raccontò la sua infanzia con gli artigiani ed i contadini della provincia di Macerata… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/01/11-gennaio-2017-lucilla-pavoni-celebra.html

Integrazione di Caterina Regazzi: “Amando tanto la natura Lucilla viveva nella natura, circondata dalle sue piante, dai suoi tanti animali e dalle persone amiche. Con noi bioregionalisti era stata sempre accogliente. A casa sua si era svolto il primo raduno della Rete Bioregionale nelle Marche e diversi incontri  in occasione del Samahin, giorno in cui il mondo dei vivi è più in contatto con quello dei morti. Ma di lei oggi diciamo, pur nel dispiacere di non averla più con noi, che celebra il primo giorno della sua vita in cielo….” – Continua in calce al link soprastante

Karma e destino – …il concetto di “destino” e di azione ha un senso unicamente nella mente dell’osservatore ancora identificato con l’esterno, ovvero di un ego che si identifica con l’agente e con le sue azioni. Ma il momento  che tale identificazione è distrutta ogni altro concetto collegato scompare. La saggezza consiste nel rimanere immune dalla illusione dopo aver compresa la verità. La paura dell’agire e delle sue conseguenze (karma) permane solo in chi vede la pur minima differenza fra sé e l’altro. – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/autoconoscenza-vita-nel-mondo-e.html

P.S. – Secondo la mia esperienza il rapporto con un maestro non ha lo scopo della trasmissione di qualsivoglia dottrina o insegnamento spirituale bensì di percepire il “tocco” o “profumo” della sua realizzazione. Le sue parole sono solo un sotterfugio per trasmettere la sua “grazia” (non c’è altra parola più pertinente ed appropriata)… trascorrendo il tempo nella sua “presenza”…

Scuola di vita: “Attenzione si scivola!” – Ogni baretto è una scuola, che sia a Calcata, a Treia od a Spilamberto c’è sempre qualcosa da imparare e da conoscere. Qui a Spilamberto, ad esempio, con Caterina facciamo il giro dei bar, cambiando luogo quasi ogni mattina. In tal modo “accontentiamo tutti”. Certo dal punto di vista della soddisfazione personale alcuni baristi sono più affettuosi e attenti alle nostre esigenze (come quella insindacabile di poter avere il cappuccino bollente e senza schiuma)….” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/10/gennaio-al-baretto-la-scuola-di-vita-continua/

Obama e la storia – Scrive Piotr riguardo la recente decisione di Obama, prima di ritirarsi dalle scene, di inviare 3500 carri armati al confine russo: “Sarà un puro caso, ma per l’Operazione Barbarossa Hitler schierò contro l’Unione Sovietica proprio 3.500 carri armati. I generali americani evidentemente conoscono la storia. Però sanno anche come è andata a finire. Infatti vedo che Putin non si sta dando alla disperazione. E fa bene. 3.500 carri armati e 4.000 uomini sono una provocazione, non un tentativo d’invasione. Credo che l’obiettivo sia duplice: (1) far pagare a Trump un prezzo sempre più alto per la sua presidenza (anche perché dovrà spiegare al complesso industriale-militare perché ritira questo inutile ma dispendiosissimo e lucroso corpo di spedizione, se lo vorrà ritirare) e, (2) far vedere ai Paesi baltici, alla Polonia e alla Germania che gli USA rimangono i ras del quartiere…”

Commento di F.G.: “Non credo che qui si pensi a un’invasione. Nessuno dimentica le esperienze di Napoleone e Hitler e poi la tecnologia è un’altra. Il problema è il nucleare….”

Evoluzione. Sovranità personale e sovranità collettiva – Scrive Giuseppe Turrisi: “La crescita dell’intelligenza umana può avvenire insieme allo sviluppo concettuale di ordine materiale se vi è anche una “innovazione spirituale”, che completi la conoscenza naturale, e questa potrà essere tale solo se tutti possono accedere e partecipare alla intelligenza collettiva. Se mai vi possono essere delle pietre da mettere in mezzo al fiume per fermare l’inutile distruzione che avanza, non può che orientarsi alla “sovranità personale” che si realizza nella “sovranità collettiva”… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/01/11/evoluzione-la-crescita-in-intelligenza-e-coscienza-ha-i-suoi-tempi-e-modi/

Commento di Nisargadatta Maharaj: “Ogni sentiero porta all’irrealtà. I sentieri sono creazioni coll’intento di trasmettere una conoscenza. Perciò i sentieri e i movimenti (religioni) non possono condurre alla Realtà poiché la loro funzione è di coinvolgerti nella dimensione dell’apprendimento, mentre la realtà viene prima di questo.”

Tutti i danni dell’allevamento industriale – Scrive F.L.M.: “Oggi la carne, il pesce ed i prodotti caseari, vengono consumati oltre misura da ogni frangia della popolazione perché hanno un costo bassissimo, accessibile a tutti; il loro vero costo, che non paghiamo al supermercato, lo paghiamo in tasse, e lo paga anche chi sceglie di essere vegetariano.Tutto questo incide non solo sull’economia ma sulla salute delle persone, sull’ambiente mediante la deforestazione, l’erosione dei terreni, la perdita di biodiversità, il consumo enorme di acqua e di energia, l’inquinamento della terra, dell’aria, dell’acqua…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/alimentazione-ed-ecologia-profonda-i.html

Twin Towers. Ritorniamo al passato futuro – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/10/torri-gemelle-alcuni-retroscena-utili-a-capire-lattentato-dell11-9/ -: “Le voci correvano che l’incendio era stato appiccato volutamente durante una riunione di Direttori, alle 11 di notte. La versione ufficiale diceva che una delle persone presenti aveva gettato un mozzicone di sigaretta in un cestino dei rifiuti, senza accorgersi che era ancora acceso, e da lì era partito l’incendio. Non so quanto sia stato l’importo rimborsato dall’assicurazione, ma certamente non di pochi spiccioli…” – Continua in calce al link

Global Warming o glaciazione? – Scrive Monia Sangermano: “Il professor Crescenti si colloca tra i cosiddetti “scettici“, ovvero coloro che ritengono i cambiamenti climatici un fatto naturale, in netta contrapposizione ai “catastrofisti“, secondo i quali, invece, il clima sarebbe influenzato, oggi più che mai, dalle eccessive emissioni di CO2 nell’atmosfera e dunque ne ritengono responsabili l’uomo e l’antropizzazione. A supporto delle proprie opinioni gli ‘scettici’ si rifanno proprio ai cicli climatici registrati nel passato. Conoscere la storia è indispensabile per…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/11/global-warming-a-qualcuno-piace-freddo/

Commento di Oreste Caroppo: “Concordo con la denuncia dettagliatissima dal Prof. Uberto Crescenti, Professore Emerito di Geologia Applicata dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara. Anche vari docenti universitari italiani prendono pubblicamente le distanze dalle mistificazioni pseudo-scientifiche dei Global warmingers. Ciò che più mi interessa è da un lato capire la verità anche in merito al clima, quindi la difesa del paesaggio e della sua salubrità per l’ uomo, e della biodiversità autoctona ed esotica, domestica e selvatica….” – Continua in calce al link sopra segnalato

Mio commentino: “Credo sia giusto esaminare le diverse possibilità… e non chiudersi nel recinto di una “opinione” certificata. Le cose possono anche essere diverse da quelle descritte dalla scienza ufficiale, come in passato furono diverse da quelle descritte dalla religione cristiana”

Saulo Paolo – L’altra storia mai raccontata – Scrive Emilio Salsi: “La domanda da porsi è se san Saulo Paolo sia esistito veramente, oppure, come per gli altri Apostoli, verificare se questi personaggi non siano piuttosto rappresentanti ideologici di una dottrina che, obbligatoriamente, doveva essere “incarnata” in uomini prescelti e ispirati da Dio. Un non credente, che si accinge a leggere di questo san Saulo Paolo, senza essere condizionato da prediche confessionali, percepisce subito che la trovata “geniale”, di san Luca, intesa a far creare un altro Apostolo dallo stesso Gesù Cristo “post mortem”, è un contro senso assurdo, sia storicamente, come intendiamo dimostrare, sia teologicamente…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/laltra-storia-mai-raccontata-come-saulo.html

Mio commentino: “Pensavo di aver avuto una pensata originale inventandomi l’esistenza di un ipotetico Saulo Paolo… così non è, ci avevano pensato già i padri della chiesa…”

Analisi di coscienza – La coscienza non può essere spiegata solo in termini di funzionamento fisiologico e sicuramente possiede una sua propria natura e realtà. L’osservato non è mai scisso dall’osservatore, l’immagine non può sostituirsi alla sostanza. L’individuazione mentale delle forme e dei nomi non basta a completare il quadro della vita dandogli un’interezza. Perciò alla ricerca di una matrice comune, a se stante ed allo stesso tempo onnicomprensiva, mi sono interrogato ed ho indagato sulla natura di colui che si interroga. Ho chiamato questo riflettere sulla riflessione…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/11/analisi-di-coscienza-riflessioni-sulla-consapevolezza-di-se-nel-mondo/

Ogni giorno che passa è un giorno in meno…. Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un samurai era molto infastidito da un topo che aveva preso domicilio nella sua camera. Qualcuno gli disse: «Vi occorre un gatto». Il samurai ne cercò uno nel vicinato. Quello che trovò era bello, forte, molto impressionante. Ma il topo si dimostrò più furbo e, più vivo di lui, si fece gioco della sua forza.
Il samurai adottò un secondo gatto, molto astuto. Sospettoso, il topo non si mostrò più, se non quando il gatto dormiva.
Allora, portarono dal samurai un altro gatto, quello di un tempio zen. Aveva l’aria distratta, mediocre, banale e sonnecchiava tutto il tempo. Il samurai pensava: non sarà certo questo che mi sbarazzerà del topo!
Ora, il gatto, sempre sonnolento, tranquillo, indifferente, ben presto non ispirò più timore al piccolo topo. Questo passava e ripassava vicino a lui senza fare più attenzione. Un giorno, improvvisamente, con un colpo di zampa, fu intrappolato.
Così banale è il monaco zen.”
(Taisen Deshimaru)

Commenti disabilitati