Risultato della ricerca:

Odontoiatria a Vignola e alimentazione bioregionale, miti giudeo-cristiani, ecosofia a venire, no agli esportatori di “democrazia”, poesia o ipocrisia?, liberarsi da paura e pigrizia, il “vero” maestro…

Il Giornaletto di Saul del 3 gennaio 2019 – Odontoiatria a Vignola, alimentazione bioregionale, miti giudeo-cristiani, ecosofia a venire, no agli esportatori di “democrazia”, poesia o ipocrisia?, liberarsi da paura e pigrizia, il “vero” maestro…

Care, cari, ieri pomeriggio Caterina mi ha accompagnato a Vignola, dal nostro dentista di fiducia. Purtroppo con l’età i problemi odontoiatrici aumentano, c’è sempre qualche dente da cavare o curare. Andare dal dentista non è però un’attività mondana, soprattutto a giudicare dalle facce in sala d’attesa. Per fortuna c’erano parecchie riviste scientifiche a disposizione dei “pazienti” e ne ho approfittato per leggere un articolo sul sistema immunitario, un altro sulla fisica quantistica ed un terzo sugli accoppiamenti e mescolanze genetiche dei primi Sapiens in Europa ed in Asia. Non potevano mancare riferimenti all’alimentazione, ovviamente, così ne ho approfittato per riciclare l’articolo che segue…

Mangiar sano, possibilmente vegetariano – Questa che segue è una analisi che amplifica ed in parte supera il discorso “vegetariano” e del biologico, inserendovi anche l’aspetto del parziale consumo “carneo”. Personalmente, come forse sapete, mi considero un frugivoro e non mangio carne da 40 anni ma non posso non vedere e riconoscere che anche la carne, parzialmente s’intende, è uno degli alimenti “naturali” dell’uomo…. – Continua:
http://www.aamterranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Basta-con-la-burocrazia-del-biologico-certificato

Nuovi schiavi. – Scrive G.J: “Oggi il mio pensiero va a tutti i ragazzi che durante queste feste (e anche in altre occasioni) hanno lavorato come i camerieri, aiuto cuoco, lavapiatti a ore; tutti costretti a svolgere lavori pesanti per raccogliere qualcosa che assomigli alle briciole di una paga. È un po’ come il junk-food, il cibo spazzatura: si mangia quello che capita. Qui siamo al junk-job: si accetta quello che passa, come i contratti brevi a chiamata. In tal modo, lavorando in maniera massacrante, sono pagati meno di 2 euro l’ora, per un minimo di 11 ore al giorno di lavoro…”

Miti giudeo-cristiani – A Calcata, che è uno dei più piccoli e modesti paesi del Viterbese, si conservava, poiché la reliquia è “scomparsa” a metà degli anni ‘80, la più importante reliquia corporea di Gesù: una particella minuscola di carne che venne recisa al Bambinello durante la circoncisione e misteriosamente conservata per circa duemila anni. Com’è noto, presso gli Ebrei la circoncisione era una pratica soprattutto religiosa e spesso le famiglie usavano custodire il frammento, un po’ come in certi luoghi si usa oggi conservare per qualche tempo il primo dentino caduto al fanciullo. Così, anche la Madre del Redentore tenne presso di sé la Reliquia, alla quale aggiunse, poi, alcune gocce del sangue divino raccolte sotto la Croce…. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/calcata-ed-il-prepuzio-e-che-prepuzio.html

P.S.: “Ecco, questa è una bella testimonianza storico religiosa e vi invito a conservarla gelosamente nei vostri scrigni telematici (e non solo)…”

Ecosofia per il mondo a venire – Scrive Guido Dalla Casa: “L’Ecosofia, è un movimento filosofico e di pensiero, una visione del mondo a sfondo panteista che richiede un profondo rispetto per tutti gli esseri senzienti (e quindi anche gli ecosistemi) e per tutte le relazioni che li collegano fra loro e al mondo cosiddetto “inanimato”. Non assegna alla nostra specie un valore distaccato e particolare, ma la considera completamente parte della Natura. Vede la Terra come l’Organismo cui apparteniamo….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/per-il-mondo-venire-ecosofia.html

Il vangelo secondo ciccio (e soros) – Scrive P.S.: “E anche quest’anno ciccio l’argentino chiude col suo ritornello preferito: migranti. Dopo aver cacciato dal soglio Joseph(ine) Ratzinger è questa l’unica cantilena che si ode dal Vaticano…”

No agli esportatori di “democrazia” – Scrive Giuseppe Padovano: “…oggi che le guerre si combattono tutti i giorni per “esportare” la democrazia, il libero mercato dei capitali e degli schiavi esseri umani, oggi che si porta alla guerra per difendere la gente dal terrorismo che si finanzia appunto per spaventare la stessa gente, oggi che esiste una unica terribile potenza militare globale (cielo, spazio, mare, terra, convenzionale, atomica, chimica, batteriologica, climatica, informatica, finanziaria), oggi prima di tutto bisogna isolare e combattere questa potenza, magari con la nonviolenza…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/01/povera-umanita-in-mano-agli-esportatori.html

UE. Da rivedere – Scrive G.M.: “Questa Europa è incompatibile con il Trattato di Parigi che pose fine alla seconda guerra mondiale perché fare un’Europa egemonizzata dai tedeschi significa comunque fare quello che volevano Guglielmo II e Hitler. E bisogna vedere se le controparti inglesi (che nel frattempo stanno salutando) americani e russi sono d’accordo. Io non mi capacito di come ci siano persone che non capiscono cosa sta succedendo…”

Il vero maestro non sa di esserlo – Scrive Yin-Yang: “Un maestro non dice mai di esserlo, chi si sente maestro cerca di essere allievo in qualcos’altro perché c’è sempre da imparare; un vero maestro non ti attrae mai al suo tempio interiore, ma ti fa scoprire il tuo tempio interiore, rendendoti indipendente dal maestro stesso….” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/01/un-vero-maestro-non-dice-di-esserlo.html

Mio commentino: “Dal punto di vista della mente l’apprendimento è un esercizio costante che non ha mai fine. La simbologia del “maestro” qui riportata è relativa a questo concetto…”

Poesia o ipocrisia? – Scrive Fulvio Grimaldi: “Ricordo il mio ex-compagno a LC, Erri De Luca, in uno spettacolo pubblico anti-guerra,  a cui chiesi come mai ai tempi di Lotta Continua guidasse cortei al grido di “fe-fe-fedayin” e oggi i resistenti li chiamasse “terroristi” e stesse sempre e comunque con Israele e come mai, nel parlare contro le guerre, non si ricordasse quelle di Israele contro i palestinesi e arabi tutti a forza di stermini bombaroli, fosforo bianco, torture, distruzioni, assassinii mirati, devastazione e rapine di terre a mano armata. Ribattè De Luca: “A questo non rispondo”, si alzò e fuggì. Poi fui affrontato duramente da alcuni suoi sodali…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/01/erri-de-luca-e-le-sviolinate.html

Roma. Befana vegana – Scrive F.L.M.: “Domenica 6 gennaio alle ore 19,00 dissertazione con Franco Libero Manco sui punti fondamentali della scelta vegan e i suoi molteplici vantaggi: salutistici, etici, ambientali, spirituali, economici, ecc. In Piazza Asti 5/a Roma . Alle ore 20,00 cena con: insalata mista di stagione, gnocchetti di patate al sugo di pomodoro e basilico, risotto con radicchio, polpette di soia, lenticchie, broccoli al vapore, patate al forno, vino, acqua, olive, caffè, limoncello, torrone e spumante. Seguirà intrattenimento musicale con il chitarrista Mauro Festa e dopo musica da ballo. A tutti i partecipanti sarà regalato, a scelta, un libro di scienza alimentare vegan della collana Shelton. Per la cena vegana è necessaria la prenotazione a Luana: 339.1406256.

Liberarsi da paura e pigrizia – Scrive Caterina Regazzi: “Il 31 dicembre di ogni anno io e Paolo siamo soliti festeggiare la fine dell’anno vecchio e l’inizio del nuovo con un piccolo rito, la “Notte senza Tempo” ed uno dei passaggi fondamentali è la scrittura di pensierini o propositi su quello di cui ci vogliamo liberare. Io non ho fatto , nel mio bigliettino, tanti giri di parole. Ho scritto: voglio liberarmi di Paura e Pigrizia” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/01/2019-un-buon-anno-per-liberarsi-da.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Vi auguro di essere eretici. Eresia viene dal greco e vuol dire scelta. Eretico è la persona che sceglie e, in questo senso è colui che più della verità ama la ricerca della verità. E allora io ve lo auguro di cuore questo coraggio dell’eresia.” (Luigi Ciotti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Transurbanza bioregionale, miti giudeo-cristiani, ecosofia per la vita, resoconto della Notte senza Tempo, Iran: regime change, Barbalbero a Grottammare…

Il Giornaletto di Saul del 2 gennaio 2018 – Transurbanza bioregionale, miti giudeo-cristiani, ecosofia per la vita, resoconto della Notte senza Tempo, Iran: regime change, Barbalbero a Grottammare…

Care, cari, a chi Dio vuole mostrare una giusta benevolenza quelli lui manda nel vasto mondo. a quelli lui vuol far conoscere le sue meraviglie nelle montagne nei boschi nell’acqua e nei campi. (Eichendorff; Vita di un perdigiorno) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/transurbanza-vita-di-un-perdigiorno.html

Nota di Ferdinando Renzetti: “Questa è la prima parte di transurbanza, saranno tre in totale, se ti va leggiti questa palla che sto scrivendo magari ci trovi qualche notizia interessante, da un po di tempo sono totalmente privo di ispirazione, penserai subito: “quando mai ce l’ha avuta?…”

Miti giudeo-cristiani – A Calcata, che è uno dei più piccoli e modesti paesi del Viterbese, si conservava, poiché la reliquia è “scomparsa” a metà degli anni ‘80, la più importante reliquia corporea di Gesù: una particella minuscola di carne che venne recisa al Bambinello durante la circoncisione e misteriosamente conservata per circa duemila anni. Com’è noto, presso gli Ebrei la circoncisione era una pratica soprattutto religiosa e spesso le famiglie usavano custodire il frammento, un po’ come in certi luoghi si usa oggi conservare per qualche tempo il primo dentino caduto al fanciullo. Così, anche la Madre del Redentore tenne presso di sé la Reliquia, alla quale aggiunse, poi, alcune gocce del sangue divino raccolte sotto la Croce…. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/calcata-ed-il-prepuzio-e-che-prepuzio.html

Senza tempo – Scrive F. R.: “..una volta c’era il tempo, il tempo senza tempo, pian piano si è trasformato in tempo, il tempo con il tempo: un tempo umano interiore e profondo, biologico, dura tutta un’esistenza, scandita dal battito del cuore, un tempo collettivo quello delle generazioni che si succedono…”

Ecosofia per il mondo a venire – Scrive Guido Dalla Casa: “L’Ecosofia, è un movimento filosofico e di pensiero, una visione del mondo a sfondo panteista che richiede un profondo rispetto per tutti gli esseri senzienti (e quindi anche gli ecosistemi) e per tutte le relazioni che li collegano fra loro e al mondo cosiddetto “inanimato”. Non assegna alla nostra specie un valore distaccato e particolare, ma la considera completamente parte della Natura. Vede la Terra come l’Organismo cui apparteniamo….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/per-il-mondo-venire-ecosofia.html

Babele cosmopolitana – Scrive Susanna Bazzurri: “Babele rappresenta non l’incontro tra i popoli, tra lingue e culture diverse, tra scienza e religione, ma arroganza e confusione. Quando l’uomo pensò di poter creare un nuovo ordine all’universo creando una torre che arrivasse al cielo ed al cielo si opponesse x potenza, allora l’atto di superbia fu punito con Babele ovvero la dispersione di ciò che prima era unito…”

Resoconto della Notte senza Tempo 2017/2018 – Scrive Caterina Regazzi: “La mattina del 1 gennaio 2018, dopo  due caffè e un cappuccino veloci assieme all’amica Adriana, che se ne tornava a Bologna,  Paolo mi ha detto: “Beh, ieri notte è andato tutto benissimo, non sono neanche morto!”. Si parlava così perché il tempo oggi è gelido e grigio e piovoso, secondo me minaccia neve, mentre ieri sera era persino tiepido…. si questa era la sensazione, anche perché la cara Maria B. ci aveva condotto a fare una passeggiata notturna bellissima ma che, almeno all’andata, era quasi tutta in salita, e Paolo, un po’ per l’età, un po’ perché ormai disabituato, un po’ forse per la pancia piena, faceva alquanto fatica  e procedeva arrancando col fiatone. Comunque direi che la Notte senza Tempo è stata una serata veramente magica…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/01/resoconto-della-notte-senza-tempo-2017-2018-siamo-ancora-vivi/

Commento di Maria Bignami: “Che descrizione dettagliata!!! nei minimi particolari, non vi è sfuggito niente. Per me è stata un’esperienza molto arricchente, senza tutti voi la mia anima non avrebbe potuto esprimersi, mi sento piena di gioia….”

Iran. Regime Change in vista… – Scrive Fulvio Grimaldi: “…la Foundation for Defense of Democracies, del talmudista Mark Dubowitz, ha sintetizzato il programma di distruzione dell’Iran, nel plauso del direttore della Cia, Mike Pompeo e del segretario di Stato Tillerson, nei termini di un appello a Trump di lanciare “l’offensiva finale contro il regime di Tehran, indebolendone le finanze attraverso più massicce sanzioni economiche e minandone la direzione attraverso la mobilitazione delle forze pro-democrazia”. Al tempo stesso il Congresso ha votato cospicui finanziamenti ai terroristi del MEK, la cui presidente, Maryam Rajavi, non ha perso l’occasione peri incitare “l’eroico popolo dell’Iran” all’assassinio del dittatore Khamenei e alla liberazione dei prigionieri politici…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/01/attenti-alliran-regime-change-in-vista.html

Mondeggi in pericolo – Scrive Presidiati per Mondeggi Bene Comune: “Mondeggi è in pericolo. È chiaro ormai come la città metropolitana ed i suoi politici vogliano in tutta probabilità chiudere in primavera-estate le trattative di vendita/dismissione a privati del bene comune, al fine di lasciare agli interessati – di cui ancora sono segrete identità e proposte – il “problema” della gestione del comitato e dei presidianti che ormai da 4 anni si occupano nel concreto di valorizzare beni e territorio. La nostra proposta è quella di un incontro di due giorni, il 27 e 28 GENNAIO, qui a MONDEGGI, mirato appunto a delineare insieme lo scenario dei mesi futuri. Info: Francesco 3471840296 e Antonio 3452129924”

Grottammare Paese Alto. Barbalbero – Scrive Sara Di Giuseppe: “La trasformazione degli Ent – “lenti, strani, pazienti” – è improvvisa come l’irrompere di acque a lungo trattenute da una diga, Barbalbero è riuscito a destarli (“Noi Ent non amiamo essere destati, non ci destiamo mai, salvo che i nostri alberi e la nostra vita non corrano grave pericolo”). Ed eccoli marciare – dopo animatissimo conclave – contro le mura di Isengard e contro le forze del male lì asserragliate. Avanzano con ritmo cadenzato, Barbalbero in testa, battono il tempo percuotendo il fianco con una mano…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/la-riscossa-degli-ent-barbalbero-di.html

Mio commentino: “Tanti, tanti, anni fa mettemmo in scena nella Valle del Treja, a Calcata, “il signore degli anelli”, la commedia si svolgeva sulle rive del fiume in un ambiente pressoché incontaminato dall’uomo. Era una specie di gioco di ruolo senza però un copione prestabilito né una conclusione “certa”. Io impersonavo Barbalbero ed avrei vinto la tenzone avendo sorpreso con una imboscata il campo degli orchi e del nero signore, in realtà non potei vincere perché non ero in possesso di “poteri magici” sufficienti e fui fatto prigioniero, ma i miei compagni hobbit ringalluzziti dalla mia performance si diedero da fare ed alla fine conquistarono il campo…”

Ciao, Paolo/Saul

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’albero non pensa di esistere, gli alberi non hanno un sé (ego). Le rocce non pensano, non hanno un sé. Il cielo non ha un sé, la terra non ha un sé. Il sé è la porta sull’infelicità – il Buddha ha chiamato il sé “atta”, l’ego. Ci sentiamo infelici perché viviamo troppo nell’idea del sé.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Programma per la Befana degli Animali, io sono l’Io Sono, “pissy pissy bau bau”, il M5S dove sta?, comunicazione sensoriale, vangeli canonici concordati…

Il Giornaletto di Saul del 4 gennaio 2017 – Programma per la Befana degli Animali, io sono l’Io Sono, “pissy pissy bau bau”, il M5S dove sta?, comunicazione sensoriale, vangeli canonici concordati…

Care, cari, sono ormai diversi anni che portiamo avanti  la tradizione della Befana degli Animali, sin da quando il Circolo era ubicato nella valle del Treja. L’idea mi venne considerando la quantità di cibo che durante le feste natalizie viene gettata nei cassonetti. Ho pensato che sarebbe stato buono non mandare sprecato quel ben di Dio così iniziai ad invitare gli amici di buon cuore a portare gli avanzi ancora commestibili da noi per poi assieme recarci a fare una passeggiata nella natura e lasciare qui e lì delle offerte alimentari per gli animali selvatici. Questa distribuzione l’abbiamo continuata anche durante i miei trasferimenti, talvolta si è tenuta a Treia, nelle Marche, tal altra in Emilia, come quest’anno: appuntamento a Spilamberto… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/03/spilamberto-6-gennaio-2017-befana-degli-animali/

Mia integrazione: “Non so qual’è il confine fra l’uomo e gli animali, quali sono i loro reciproci diritti e doveri, qual’è il punto d’incontro della sopravvivenza reciproca, senza causare sconvolgimenti ecologici, non so nulla di questo, mi limito io stesso a sopravvivere come posso, a volte combatto a volte recedo, non mi pongo modelli, sono anch’io un animale che ha bisogno della natura, sono una espressione della natura.”

Io sono l’Io sono – Scrive Nereo Villa: “Ogni confessione religiosa, capace di rapportarsi consapevolmente oltre la sfera materiale delle cose, non può che chiamare la parola “Io” il “Nome dei nomi” o il “Nome impronunziabile di Dio”. Nessuno infatti può pronunciare quella parola come si fa con le altre, richiamando cioè un oggetto. Infatti la controparte oggettiva del concetto “Io” è in realtà un soggetto e ognuno lo può pronunciare solo per sé. E’ il santuario nascosto dell’anima, in cui riesce ad entrare solo chi è fatto della medesima natura di questa. Il Dio che abita nell’uomo – il cui nome, trasmesso a Mosè con le parole “Eié ascèr Eié”: “Io sono l’Io sono”, parla quando l’anima riconosce se stessa come Io….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/04/jahwe-prete-gianni-giano-bifronte.html

Giano a Treia – Scrive Simonetta Borgiani “Ho scoperto che il primo gennaio ancor prima, ma forse anche durante, la venerazione del prepuzio di Gesù, era la festa del Dio Giano… e noi treiesi pure quello ce l’avevamo, fu individuato da scavi nel 1700, indovinate dove? Il punto preciso non lo so, i reperti sono ormai dispersi, ma mi piace pensare che da qualche parte ci sia ancora un busto di Giano bifronte…”

“Pissy pissy bau bau” – L’uomo in questo ultimo secolo è divenuto il peso più grande per il pianeta Terra, siamo troppi ed inquiniamo tremendamente e rubiamo spazio al selvatico. Tutto ciò è innegabilmente vero, non posso però proporre soluzioni finali e sperare nell’armageddon, come molti illusi fanno, per risolvere il problema del mantenimento di una civiltà umana degna di questo nome. Nell’ecologia profonda si indica sempre la condizione presente come base di partenza per il successivo cambiamento o riparazione…. considero però che questa società non potrà durare a lungo ed è bene che vi siano delle “nicchie” di sopravvivenza, dalle quali ripartire con nuovi paradigmi di civiltà in cui mantenere un equilibrio fra uomo-natura-animali… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/la-comunicazione-occulta-su-internet-e.html

Commento di Giuseppe Finamore: “A volte il silenzio serve per riorientarci poiché il vivere quotidiano ci investe di preoccupazioni e ci si smarrisce… Ma è un momento poi si riparte. Credo però che svolgere le proprie “sane” incombenze quando si è soli sia il modo migliore per condividerle quando si sta insieme e ricevere cosi forza e suggerimenti che possono aiutarci….”

Ed il M5S dove sta? – Scrive Giorgio Mauri: “Non sono affatto d’accordo con il dividere gli schieramenti in sinistra, centro, destra. Oggi la distinzione va fatta tra allineati all’establishment mondiale, ai dictat del neoliberismo, contrapposti a quelli che vi si oppongono (detti populisti). In questa visione il M5S dove va collocato, visti gli incontri avuti da Di Maio con i poteri forti e la dichiarazione della Lezzi a Cernobbio “Noi forza di governo. E’ giusto parlare con le lobby e i poteri forti”? – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/03/la-rappresentanza-democratica-non-puo-essere-piu-suddivisa-in-centro-destra-sinistra-ed-il-m5s-dove-sta/

Integrazione di Vincenzo Zamboni: “Bisogna riappropriarsi della politica e ricostruire la democrazia, attualmente in stallo partitocraticobancario. “Governo di programma” è una recente dizione che rasenta il pleonastico, dal momento che ogni governo dovrebbe essere “di programma”. Ma, si badi bene, NON “di programma governativo”, bensì “di programma parlamentare”…” – Continua in calce al link soprastante

Renzi. La fine delle fini – Avete notato il silenzio cupo che si è accentrato sul rottamatore? Poco o nulla si sente dire sulle sue mosse, le tv ed i giornaloni parlano d’altro. I casi sono due o il “rottamatore” di Rignano sull’Arno, si avvia verso un’indecorosa uscita di scena sommerso dal cumulo dei suoi stessi vaniloqui oppure sta tramando nell’ombra per resuscitarsi alla prima occasione propizia. Il mariuolo ha dimostrato indubbiamente di aver stoffa in quanto ad uso di escamotages e colpi di scena. Forse però gli stessi padrini che l’hanno generato si apprestano all’aborto post nascita, quello che voleva legalizzare la “democratica” Clinton. Nella Repubblica delle banane tutto può accadere (ancorché faccia comodo al sistema)…”

Comunicazione sensoriale – Parlando un giorno a Treia con Caterina Regazzi, mia compagna di vita, delle capacità comunicative sensoriali e telepatiche mi sono ritrovato a spiegare come i 5 elementi ci aiutano a comunicare attraverso le loro energie, in forma sicuramente “ecologica” e naturale. Ognuno dei 5 elementi rappresenta uno dei 5 sensi e noi sappiamo che i cinque sensi sono diversi canali e modi comunicativi fra la mente interna e quella esterna… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/01/03/comunicazione-ecologica-sensoriale-e-telepatica/

Signoraggio, debito pubblico e tasse – Scrive Giorgio Mauri a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/signoraggio-debito-pubblico-tasse.html -: “La Napoleoni è persona seria e preparata. Ma la gente viene alimentata solo con le voci del potere: ieri sera a LA7 Gruber, Floris, Da Milano, Servegnini. Persone preparatissime nel rigirare la frittata, nel gestire il grande pubblico. I tre uomini sono tra i migliori in assoluto. Ma è un momento storico in cui serve loro una cosa: la verità…”

Vangeli canonici “concordati” – Scrive Alberto Sordi: “Epifanio, vescovo di Salamina in Cipro (IV sec.D.C.), sostiene che i primi Cristiani erano chiamati Iessaei (da Iesse, padre di Re Davide, supposto antenato di Gesù) o Nazorei e produssero un “Evangelo secondo gli Ebrei” molto diverso dai Sinottici del Canone: il perduto Protomatteo o “Fonte Q”. L´apologista Giustino Martire (circa 140-160 D.C.) scrisse il “Syntagma” contro le eresie, purtroppo scomparso. Dalle opere di Giustino che ci rimangono sembra che le Memorie Degli Apostoli cui fa riferimento non fossero identiche ai nostri quattro Vangeli canonici. I Vangeli sono il frutto di un lungo lavoro redazionale, svolto più con un intento catetetico che storico…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/giudei-cristiani-delle-origini-e.html

Missioni di guerra costose – Scrive Ermete Tilocca: “Nel 2016 il governo italiano ha investito 826 milioni di euro per le missioni delle forze armate all’estero, 58 in più rispetto al 2015. Oggi l’Italia è impegnata in 29 missioni in 20 Paesi. In testa, per numero di soldati e risorse economiche impiegati, c’è l’Iraq dove nostri contingenti sono operativi per l’addestramento delle truppe irachene e del Kurdistan iracheno impegnate nella guerra contro le milizie dello Stato Islamico e per la difesa della grande diga di Mosul, i cui lavori di ristrutturazione sono appaltati alla ditta Trevi di Cesena. L’esercito italiano è inoltre impegnato in Afghanistan, Libano, Kosovo, nel Mediterraneo, e in Libia con la nuova missione sanitaria Ippocrate. Operazioni Onu, oppure Nato o UE…”

ISIS. La paura fa 90… ma è gonfiata artatamente – Scrive Uberto Tommasi: “I mass media internazionali, ben concertati cercano di demonizzare l’Isis descrivendola come la manifestazione della parte diabolica di un dio. Invece la nascita dell’Isis è la conseguenza dell’orrenda applicazione del peggior imperialismo. Prima gli Stati Uniti decisi a distruggere il comunismo usarono la religione islamica per la guerra in Afganistan e poi giocarono agli apprendisti stregoni in Jugoslavia, Algeria, Egitto, Iraq, l’intera Africa, l’elenco sarebbe troppo lungo per cui è più facile osservare i disastri di questo comportamento. In Iraq massacrarono e perseguitarono i sunniti laici fino a che questi confluirono nell’Isis per disperazione…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/isis-la-paura-fa-90-ma-e-gonfiata.html

Italia. Lasciate ogni speranza… – Scrive Rossella Rod: “Avete mai pensato che Renzi e Angelino Alfano dovrebbero essere espulsi dall’Italia come traditori del popolo italiano? Sono certa che molti risponderanno che tanti altri dovrebbero essere espulsi ma quei due per il ruolo che hanno indebitamente occupato sono i maggiori colpevoli. Il primo ha bloccato l’Italia con riforme e leggi che sono state interamente bocciate o da rifare e trovo fatto gravissimo, forse il più grave di tutti è quando affermò che il Monte Paschi di Siena era una banca solida sui cui si doveva investire . Con questa affermazione ha tradito i cittadini in quanto risparmiatori. Poi ha “tirato” dentro al Paese masse di clandestini che continuamente minacciano la nostra vita. Ha fatto dell ‘Italia la base di lancio del terrorismo europeo (per questi motivi finora non abbiamo avuto attentati). Il 2017 sarà un anno horribilis, al momento non esiste nessuno a cui dare fiducia. Mah speriamo che il messia arrivi…”

Ciao, Paolo/Saul (http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/2020-il-nuovo-messia-arriva-giusto-in.html)
……………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Io non predico la rivoluzione. Sono profondamente contrario alle rivoluzioni. Vi dico che la mia parola per il futuro, e per quelli che sono sufficientemente intelligenti ora nel presente per capirlo, è ribellione. Ma allora qual è la differenza? La ribellione è essenzialmente un’azione individuale. Non ha assolutamente niente a che fare con la folla. La ribellione di cui parlo riguarda un cambiamento di coscienza, è il silenzio, è l’essere. E’ una metamorfosi spirituale. Ed ogni individuo che stia attraversando una ribellione non sta combattendo contro nessun altro, se non con la sua stessa oscurità interiore. Non servono spade, non servono bombe. Ciò che realmente serve è maggiore attenzione, maggiore meditazione, più amore, più devozione, più gratitudine. Circondato da tutte queste qualità sperimenterai la rinascita.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Auspici per il 2017, miti religiosi, sms da Dio, Istambul l’inizio della fine, centenario della rivoluzione socialista, la ricchezza dell’Italia…

Il Giornaletto di Saul del 2 gennaio 2017 – Auspici per il 2017, miti religiosi, sms da Dio, Istambul l’inizio della fine, centenario della rivoluzione socialista, la ricchezza dell’Italia…

Care, cari, ecco gli auspici per l’anno nuovo,  desideri rivolti a qualcosa che accada e si realizzi nella nostra esistenza, qualunque essa sia, ma di contrappasso anche una promessa con se stessi di scacciare via qualcosa che non più vogliamo ci appartenga o ci affianchi nel nostro percorso vitale. E’ con questa doppia richiesta che si è chiuso un anno e ne iniziato un altro. Così un gruppetto di anime riunite alla Bifolca di Vignola per celebrare il termine dell’anno solare (in quella che è chiamata la Notte senza Tempo), hanno espresso attraverso un rituale, le proprie richieste… (Giuseppe Moscatello).. – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/01/01/vignola-1-gennaio-2017-auspici-per-un-nuovo-anno-dopo-una-notte-senza-tempo/

Integrazione di Caterina Regazzi: “Per una mia indisposizione improvvisa dell’ultima ora (fuga al gabinetto della coop con dolori di pancia atroci e senso di svenimento e sudorazione profusa) io e Paolo siamo rimasti a casina l’ultima sera del 2016. Sono stata dispiaciuta, il rito della Notte senza Tempo ormai è entrato nelle mie abitudini e quel momento di riflessione su me stessa, sulle cose di cui liberarmi e su quelle da augurare a me e a chi mi sta vicino e lontano, in condivisione con pochi amici, mi è mancato. Lo faccio qui pubblicamente…” – Continua al link soprasegnalto

Miti giudeo cristiani – A Calcata, che è uno dei più piccoli e modesti paesi del Viterbese, si conservava, poiché la reliquia è “scomparsa” a metà degli anni ‘80, la più importante reliquia corporea di Gesù: una particella minuscola di carne che venne recisa al Bambinello durante la circoncisione e misteriosamente conservata per circa duemila anni. Com’è noto, presso gli Ebrei la circoncisione era una pratica soprattutto religiosa e spesso le famiglie usavano custodire il frammento, un po’ come in certi luoghi si usa oggi conservare per qualche tempo il primo dentino caduto al fanciullo. Così, anche la Madre del Redentore tenne presso di sé la Reliquia, alla quale aggiunse, poi, alcune gocce del sangue divino raccolte sotto la Croce…. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/calcata-ed-il-prepuzio-e-che-prepuzio.html

Un sms da Dio – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “…ero uscito di casa lasciando il cellulare sul comodino accanto al bastoncino d’incenso fumante dopo qualche ora al rientro ero andato a riprenderlo vedendo che era arrivato un messaggio il cui mittente era dio, capperina dio, non era possibile anche perché dio non ce l’avevo memorizzato, allora si era memorizzato da solo, un vero miracolo. Capperina pensavo ma è proprio un messaggio di dio, il dio che cerco fin da bambino, allora mi son fatto coraggio ed ho aperto il messaggio: “ciao Paoletto è una vita che ti cerco ma non ti fai mai trovare”. Ho lasciato cadere il telefono a terra e ho cominciato a pensare di essere io quello che lo cercava e invece anche lui mi cercava, perché non ci siamo mai trovati?”

Istambul, l’inizio della fine… – Scrive Fulvio Grimaldi: “Istambul. Non importa chi ci verrà rifilato come esecutore della strage del 1 gennaio 2017, curdi o jihadisti dell’Isis lo sono di prammatica in Turchia. Come nel caso degli attentati in Occidente si tratta di lanzichenecchi mercenari dell’Occidente e di Israele. per quanto singolarmente questi sicari e pali possano essere convinti (stati convinti) di lavorare per una causa loro. Chi ha inferto questa mazzata all’imperio di Erdogan non può che essere chi dissente dalle sue più recenti mosse di avvicinamento alla Russia e di intesa con Mosca e Tehran sulla Siria. Sulla natura e sul comportamento del velleitario sultano turco restano vaste zone d’ombra e di ambiguità, troppo recente essendo il suo ruolo di ufficiale pagatore e di rifornitore del terrorismo jihadista inteso a frantumare Iraq e Siria….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/01/istambul-1-gennaio-2017-festeggiare-il-nuovo-anno-cristiano-e-da-infedeli-ed-e-subito-strage/

Commento di Piotr: “Una delle prime cose che dobbiamo fare è stroncare sul nascere la manovra disinformativa del “Ministero della Verità”…”

Socialismo, anarchismo, sindacalismo – Scriveva Bertrand Russel: “Quando qualcuno soffre di una malattia infettiva è un pericolo per la comunità ed è necessario limitare la sua libertà di movimento. Ma nessuno ammette alcuna idea di colpa ad una situazione consimile. Al contrario, egli sarà l’oggetto della commiserazione dei suoi amici. Le misure che la scienza consiglia vengono prese per curarlo dal suo male, e di regola egli si sottopone senza riluttanza a quella limitazione della sua libertà che è resa necessaria, per un certo tempo, dalla cura. Nel trattamento di ciò che si chiama ‘delitto’ si dovrebbe applicare lo stesso metodo, nello stesso spirito…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/12/socialismo-anarchismo-sindacalismo.html

Invasione programmata – Scrive E.S.: “Ribellarsi all’immigrazione selvaggia non significa essere razzisti, significa ribellarsi ai nostri governi che sono i galoppini di quella élite che governa il pianeta e che determina i destini di intere popolazioni. Questa non è una migrazione “naturale” é indotta e il risultato sarà precarietà, azzeramento delle conquiste sociali, salari più bassi, povertà, conflitti sociali (guerra tra poveri) che poi è quello che vogliono i signori sopra menzionati, vogliono degli schiavi e a loro del colore della pelle dello schiavo non gliene può fregare di meno. Quindi in soldoni opporsi a questa invasione programmata vuol dire opporsi agli interessi del potere sovranazionale e non a questi disgraziati che giungono nel nostro paese. La realtà è che bisogna fare i conti con le contingenze non dico giorno per giorno ma quasi…”

Centenario della rivoluzione socialista – Scrive Piattaforma Comunista: “Compagne e compagni, è iniziato l’anno del 100° anniversario della Rivoluzione Socialista d’Ottobre, l’avvenimento che aprì una nuova epoca nella storia del genere umano. Proponiamo di incontrarci a Roma nella prima settimana di marzo – possibilmente in occasione del 64° anniversario della morte del compagno Stalin – per confrontarci e decidere unitariamente il percorso e il programma delle attività da svolgere…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/roma-marzo-2017-celebrazione-unitaria.html

Anno Nuovo. I comici non fanno solo ridere… – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Come ogni Capodanno da alcuni anni a questa parte, vi invio il Discorso di Capodanno di Natalino Balasso https://www.youtube.com/watch?v=JH7zOVWxKl0 che pur essendo etichettato come comico è di una saggezza impressionante. Il suo discorso contiene talmente tanti concetti elaborati e sintetizzati con tono ironico dissacratore che andrebbero riascoltati molteplici volte per essere colti tutti nei loro profondi significati sconcertanti e provocatori, rivelatori e liberatori, critici ed analitici. Una performance più unica che rara, che potrà circolare solo in rete, perché mai nessuna tv sarebbe disposta a trasmetterla, quest’anno arricchita anche dall’apporto del rapper Nitro. Imperdibile…”

Grosseto. Psicosintesi – Scrive Amleto Marzocchi: “Cari Soci, Socie, Amici e Amiche, con l’augurio che il nuovo anno porti a tutti splendide e nuove possibilità all’insegna di quella rinascita. Vi comunichiamo le attività programmate dal nostro Centro di Psicosintesi di Grosseto per il prossimo mese di Gennaio….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/01/grosseto-gennaio-e-febbraio-2017.html

La natura nella Genesi – Scrive Nicolò Raimondi: “Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse .. -  (Genesi 2,15). Chi avrebbe mai pensato che una soluzione per la salvaguardia del nostro ambiente fosse contenuta nell’Antico Testamento? Certamente, nella Bibbia sono presenti alcuni momenti in cui si scrive che la Natura, e quanto contiene, è al servizio dell’uomo. Ma bisogna tenere presente che avere al servizio qualcosa non significa piagarla e sfruttarla fino all’esaurimento. Occorre che anche noi impariamo ad essere al servizio degli altri; ciò non vuol dire però diventarne schiavi. Allo stesso modo per quanto riguarda la Natura….”

La ricchezza (negletta) dell’Italia – Scrive Luigi Campanella: “Da ricerche economiche intraprese nel settore dei Beni Culturali risulta che quest’ultimi in Italia producono all’incirca 40 miliardi di Euro l’anno, pari a 2.6% del PIL, mentre in Inghilterra rendono 73 miliardi di Euro. Se si confronta questo dato con il numero di siti dichiarati patrimonio mondiale si apprende che l’Italia occupa il primo posto in classifica con 35 siti, pari a 11.2% del patrimonio mondiale totale…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/ambiente-economia-innovazione.html

Bene, anche questa è fatta! Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Senza dubbio il nostro tempo preferisce l’immagine alla cosa, la copia all’originale, la rappresentazione alla realtà, l’apparenza all’essere … Per esso sacra è solo l’illusione, ma ciò che è profano è la verità. Meglio ancora, il sacro ingigantisce ai suoi occhi in relazione al decrescere della verità e al crescere dell’illusione, cosicché il colmo dell’illusione è anche il colmo del sacro (Feuerbach)”

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Epifania pagana, Presepe Vivente a Treia, la guerra delle banche, Nobel all’Arabia Saudita, Giano Bifronte, lo smog che piace al governo…

Il Giornaletto di Saul del 4 gennaio 2016 – Epifania pagana, Presepe Vivente a Treia, la guerra delle banche, Nobel all’Arabia Saudita, Giano Bifronte, lo smog che piace al governo…

Care, cari, io ci credo nell’Epifania. Credo nella manifestazione. Ci credo da ateo e da pagano, ci credo da credente nel Tutto e nel niente. Ci credo da studioso dei misteri e da cultore dei miti, ci credo fermamente nell’Epifania. Credo che il cielo al tramonto ci parli, come credo che due funghi strani, alieni nell’orto, mai comparsi prima, “cancello delle streghe”, clathrus ruber, aventi forme di creature invero singolari, questo e tanto altro, significhino qualcosa… (Teodoro Margarita)… – Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/epifania-della-natura.html

Mio commentino: “Ricordiamo ai lettori che il 6 gennaio saremo a Monteorsello per la Befana degli animali… il prossimo evento a favore degli animali sarà il giorno di Sant’Antonio Abate, in cui avremo l’occasione di compiere un’altra meravigliosa passeggiata nel verde, lungo il Panaro…”

Treia. Primo giorno del Presepe Vivente – Scrive Simonetta Borgiani: “Il 2 gennaio non c’era tantissima gente, in verità il tempo è stato piuttosto inclemente, ma nei prossimi giorni sicuramente ci sarà molta più gente… Ho rotto le scatole a tutti i figuranti, mi pareva giusto sparare due minchiate piuttosto che prendere la bruschetta e scappare, un evento deve essere bello ma anche divertente no?…” – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/01/03/treia-2-gennaio-2016-presepe-vivo-e-vivente/

P.S. Dell’autrice: “Il primo gennaio scopro ora che ancor prima, ma forse anche durante, la venerazione del prepuzio di Gesù, era la festa del Dio Giano…e noi treiesi pure quello ce l’avevamo, fu individuato da scavi nel 1700, indovinate dove? Il punto preciso non lo so, i reperti sono ormai dispersi, ma mi piace pensare che da qualche parte ci sia ancora un busto di Giano bifronte…”

Integrazione su Giano Bifronte – Scrive Nereo Villa: “Il simbolismo di “Giano” è altrettanto importante grazie ad un accostamento preciso con il Cristo. Si trovano infatti pubblicazioni in cui Cristo è raffigurato esplicitamente sotto le sembianze di Giano… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/04/jahwe-prete-gianni-giano-bifronte.html

Viterbo. Riflessione pacifista – Scrive Peppe Sini: “Si è svolto la mattina del 3 gennaio 2016 presso il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” di Viterbo un incontro di riflessione sul tema “Opporsi a tutte le uccisioni: la scelta della nonviolenza”. I partecipanti all’incontro hanno ancora una volta condiviso la richiesta al Presidente del Consiglio dei Ministri che il governo receda dalla insensata e illegale decisione di inviare centinaia di soldati italiani alla diga di Mosul…”

Banche. Guerra – Scrive Maria Doss: “…ogni ora in Italia muoiono 7 persone in più rispetto all’anno scorso. È un’enormità. Tanto più che per trovare una simile impennata nella mortalità bisogna risalire al 1943, in piena Seconda Guerra Mondiale. E prima di allora al 1918, con la Prima Guerra Mondiale e l’aggiunta dell’influenza spagnola. Ma cos’è che sta sterminando gli italiani come se fossimo in guerra?” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/01/03/siamo-in-guerra-con-le-banche/

Stazione truffa bancaria – Scrive Alex Focus: “Attenzione, attenzione. Truffa di 14 banche (più Veneto Banca) in arrivo sul binario (morto) di Governo dal gennaio 2015: http://alexfocus.blogspot.it/2016/01/prossima-truffa-delle-obbligazioni.html – Dedicato ai poveri borghesi che hanno comodamente adottato i diktat di regime per coprire uno scandalo bancario che grida vendetta. E che non ha ancora espresso tutta la sua micidiale potenzialità…”

Arabia Saudita candidata al Nobel per la “pace” – Scrive Vincenzo Mannello: “Non v’è dubbio che Riyad si candidi autorevolmente alla prossima conquista del prestigioso riconoscimento attribuito a Stoccolma a chi, persona fisica o meno, contribuisca alla salvaguardia, al benessere ed al progresso del genere umano. Re Salman, la sua numerosissima famiglia e la corte con tutto il suo caravanserraglio sono fulgido esempio di quanto un essere umano, un capo di governo, uno stato ed una nazione possano e debbano fare per migliorare la sorte del genere umano. E l’Arabia Saudita, grazie alla guida illuminata della stirpe reale dei Saud, in questo ha pochi rivali…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/01/altro-nobel-altro-regalo-dopo.html

Commento di Ferdinando Rossi: “L’oltraggiosa (a)rabbia saudita che piace all’occidente. L’Iran ha avvertito l’Arabia Saudita: l’esecuzione di Nimr “vi costerà cara”. Era stato condannato a morte l’anno scorso per sedizione avendo parlato in una manifestazione nel luglio del 2012, in cui aveva criticato la pedo-petro-monarchia per le repressioni, le torture e le uccisioni , in particolare verso gli sciiti e per l’appoggio al terrorismo in Siria, Yemen e Iraq. Ma per Renzi & la sua corte di banchieri, trafficanti finanziari, e imPRENDITORI (di denaro pubblico), tutto va bene … perchè USA e Israele dicono che i pedo-petro-monarchi sono i partner geopolitico-militar-petroliferi. delle loro multinazionali, …tanto che li hanno messi a capo dei Diritti Umani all’ONU!” – Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Giulietto Chiesa: “L’Arabia saudita è il vero stato canaglia. Ed è un nostro alleato. Erdogan, che inneggia a Hitler, è l’altro alleato. Nella Nato per giunta. E la Nato gli manda aiuti militari per “proteggerlo” dalla “minaccia” russa.  Non è più un delirio americano ed europeo: è un progetto politico-strategico.  A quelli che si pongono ancora la domanda, incerti, se sia il caso di aprire la questione dell’uscita dell’Italia dalla Nato, ecco un nuovo materiale di riflessione…”

Rai e Anonymous – Scrive Adriano Colafrancesco: “Una RAI indecente propina pseudo notizie, buone solo per seminare confusione e disorientamento… oltre le frontiere del ridicolo. Con vivo sprezzo dei più elementari canoni della decenza il telegiornale della televisione pubblica – masochisticamente mantenuto dagli italiani con il pagamento del canone annuale – legittima notizie anonime – attribuibili a chicchessia e senza il minimo riscontro circa l’autentica provenienza – mentre oscura fonti ufficiali…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/01/tv-di-stato-informazione-finta-e.html

Civita Castellana. Amici delle nuvole – Scrive Adele Caprio: “…il nostro laboratorio di Teatro Evolutivo procede spedito e, anzi, raddoppia, iniziando un periodo di sperimentazione presso il Liceo Artistico di Civita Castellana grazie all’interesse dimostrato da una docente della scuola. Alle nostre consuete rubriche sui benefici della Natura,  sulla Scienza dello Spirito, sulla Fratellanza Cosmica e sulla poesia spirituale, da questo mese diamo il benvenuto ad una nuova rubrica di Pedagogia Olistica che verrà tenuta da Elena Bussolotti… Info. lenuvole.yoga@live.it”

Smog. Al governo piace… – Scrive Filippo Mariani: “Ci dispiace constatare che i provvedimenti presentati il 30 dicembre dal Governo Renzi non miglioreranno la qualità dell’aria dentro le nostre città più di tanto. Ci vorrebbe ben altro! Non comprendiamo, ad esempio, la decisione di ridurre la velocità delle auto private dentro le città a 30 Km/h. Solo se fosse una questione di sicurezza per i cittadini, forse potremmo essere d’accordo. Ci chiediamo a questo punto come i consiglieri del nostro Ministro Galletti non abbiano capito che tale decisione non può cambiare i parametri dell’inquinamento atmosferico, ma in alcuni casi li peggiora…” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/01/inquinamento-se-al-governo-piace-lo-smog.html

Ne riparleremo forse con calma… Ciao, Paolo/Saul

……………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Per breve tempo, fanciulli, andammo ad ascoltare il Maestro,
Maestri poi noi stessi fummo, lieti di nostra Sapienza;
Ed ora scolta qual’è di tutte queste parola la fine:
Spuntammo su dalla Terra, e ce ne andammo col vento”
(Omar Kayam)

Commenti disabilitati