Risultato della ricerca:

L’informazione del Circolo VV.TT., restiamo ciò che siamo, femina instrumentum diaboli, la pazzia come saggezza, Auser Treia, salute ed erbe bioregionali, satori e conoscenza di Sé…

Il Giornaletto di Saul del 21 settembre 2017 – L’informazione del Circolo VV.TT., restiamo ciò che siamo, femina instrumentum diaboli, la pazzia come saggezza, Auser Treia, salute ed erbe bioregionali, satori e conoscenza di Sé…

Care, cari, l’informazione passa dal Circolo vegetariano VV.TT. – Usando un termine un po’ inflazionato potremmo dire che la nostra è un’azione sulla memoria degli elementi: acqua, aria, terra, fuoco ed etere aggiungendovi l’essere umano in quanto componente della natura. Se si perde il senso di appartenenza all’intera comunità dei viventi, infatti, si va verso l’annichilimento della nostra gloriosa specie umana… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/09/20/la-memoria-e-linformazione-passano-dal-circolo-vegetariano-vv-tt/

Milano. Peta in azione – Scrive Silvia Premoli: “Indossando abiti aderenti in pelle vegana e truccate da scheletri, tre modelle, tra cui la musicista Kris Reichert, si presenteranno all’apertura della Settimana della Moda di Milano con dei manifesti recanti le scritte: “La pelle: un look letale” e “Neanche morta indosserei la pelle di un animale.” Info: re.patrizia@gmail.com”

Restiamo ciò che siamo – La mente (ego) tende ad appropriarsi delle esperienze vissute. Naturalmente non è necessario, al fine di realizzare la nostra vera natura, “negare” l’identità fisiologica (nome-forma) ma dobbiamo integrarla con il Tutto, anche perché ne facciamo parte ed il Tutto è inscindibile. Vedi il concetto di “ologramma”, in cui ogni parte che compone l’immagine è costituita dalla totalità dell’immagine stessa. Credere di essere separati dal Tutto è un’illusione… – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/09/20/restiamo-cio-che-sempre-siamo-stati/

La violenza comincia in macelleria – Scrive FLM: “Spesso vediamo immagini di un uomo inginocchiato che sa che tra pochi istanti sarà decapitato da un suo simile. Ciò è agghiacciante, sconvolge e fa capire quanto sia ancora lontana l’umanità da una cultura di pace. Ma noi che mangiamo o abbiamo mangiato la carne non ci siamo forse macchiati dello stesso delitto quando abbiamo delegato il macellaio ad uccidere allo stesso modo un vitellino, un agnellino, un coniglio o un pollo?”

“Femina instrumentum diaboli est”. La persecuzione contro le donne continua? – Scrive Fabrizio Belloni: “..dopo aver deciso per un solo voto di scarto nel Concilio di Nicea del 324-325 d.C. che anche la donna ha un’anima, per quasi duemila anni la donna ha subito le angherie culminate durante la “santa inquisizione” in deliziosi roghi ove le erboriste e le levatrici, saggiamente auto escluse dai rimbambiti che facevano i medici nel sistema retrogrado e repressivo, venivano allegramente bruciate vive, con la scusa che si erano congiunte carnalmente col diavolo, sotto forma di caprone, rigorosamente nero, o con gatti e/o simili facezie. Dopo accurata tortura, ovviamente, confessavano. L’ultima strega fu bruciata a Milano nel 1780..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/donne-sdoganate-del-gesuita-vestito-di.html

La colpa è sempre delle femmine – Scrive Aldo: “Anche per gli animali è sempre colpa delle femmine. Ad alcuni caprari avevano regalato una maiala thailandese nana, che poi era stata ingravidata da un cinghiale vagante, ma una visita a sorpresa della usl ha contestato la grave infrazione di animali incrociati, con relativa ammenda da pagare. Il cinghiale però l’aveva richiamato la maiala in estro non i caprari…”

Osho. La pazzia come saggezza – Osho quando parlava era una macchinetta infernale inarrestabile (i suoi libri possono riempire un’intera biblioteca), oppure taceva per anni di fila. Prima aveva parlato bene di tutte le religioni, facendo un discorso sincretico, poi finì per dire che tutte le religioni sono finte. All’inizio si pose come Guru ed infine negò di avere qualsiasi discepolo. I suoi seguaci poveretti subirono un bel lavaggio del cervello e coloro che resistettero –probabilmente- ne uscirono fuori veramente sanati dalla malattia del divenire e dell’apparire…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/09/osho-e-la-pazzia-come-metodo-di-saggezza.html

Commento di N.L.: “Che bel testo Paolo!!! Io di tutti i suoi testi, conosco qualche pensiero e aforisma ma un solo libro che mi è stato donato ho letto e curiosamente sto rileggendo proprio in questi giorni: Ridere la vita. Pensavo… forse il paradosso è proprio questo..”

Auser Treia. Programmi per l’autunno 2017 – Il giorno 19 settembre 2017 si è tenuta a Treia un’assemblea del locale circolo Auser Treia, per discutere delle attività previste nel trimestre autunnale. Si è trattato di programmi già in essere e di altre iniziative suggerite dai presenti. All’incontro, coordinato dal responsabile provinciale, Antonio Marcucci, e dal presidente della locale sezione Paolo D’Arpini, hanno partecipato…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/09/verbale-dellassemblea-del-circolo-auser.html

Non ricordo bene – Scrive Arianna Kellermann: “Si obbligano i bambini a trattamenti sanitari preventivi, oltretutto adducendo epidemie inventate come emergenza. Si attua una discriminazione nelle scuole su bambini perfettamente sani per ragioni di Salute Pubblica. Si sostiene apertamente che un bambino non vaccinato non ha diritto all’istruzione. Si zittiscono, ridicolizzano e rovinano professionalmente medici o scienziati che criticano le basi “scientifiche” su cui si applicano tali discriminazioni. Si dichiara pubblicamente che i bambini sono proprietà dello Stato, che ha priorità di decidere per loro rispetto ai genitori. E chi alza la mano per dire che forse stiamo un po’ deragliando è un complottista, ma si sta prontamente operando perché le sue “false notizie” siano adeguatamente censurate. Dov’è che ho già sentito avvenire cose come queste, quasi in questo stesso ordine, non ricordo bene…”

Restare in salute con le erbe bioregionali – Un bravo guaritore, esamina ad esempio l’iride, definita lo specchio dell’anima, tasta il polso, scuote le membra, legge le linee della mano, etc. per cui i sintomi manifestati non possono trarlo in inganno, egli sa che i segnali hanno sempre una più profonda radice che li origina. In verità è la stessa malattia che racchiude la sua medicina, questo per la legge ben conosciuta degli “opposti”. Così nel bioregionalismo la salute è mantenuta con i sistemi curativi naturali, partendo dalla conoscenza e dal messaggio delle piante bioregionali… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/09/mantenersi-in-buona-salute-con-le-erbe.html

Uomo nero, uomo bianco ed i cessi sudafricani – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/il-sud-africa-che-non-ce-piu-un-passato.html -: “Da noi si dice ai bambini, per farli mangiare o fare altre cose che l’adulto vuole: “Guarda che chiamo l’uomo nero!” In Mali, dopo aver visitato un’amica ammalata, esco dalla sua casa e mi immetto in un cortile a L, di cui non vedevo un lato, causa il muro di una casa. Un mio amico era più avanti di me e aveva superato l’angolo. Subito dopo sento un urlo disperato di bambina e, pochi secondi dopo, me la vedo sbucare da dietro l’angolo in lacrime disperate e correre incontro a me, nera di pelle e biancovestita. Accortasi dell’ulteriore “uomo bianco” di fronte a lei, ha aumentato ancora di più le urla e la disperazione, andandosi a rifugiare fra le braccia di una donna lì vicina. Evidentemente, in Africa, ai bambini dicono: Guarda che chiamo l’uomo bianco!”

Era il 20 settembre 1870, ricordate? – Scrive M.B. a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2017/09/era-il-20-settembre-ricordate.html?showComment=1505937067488#c223981713832918894 -: “Istituzione del signoraggio come è oggi: 1864. Un esponente della famiglia Rotschield (i banchieri del Vaticano), nel 1864, informò un cardinale presso la corte papale di una sua trovata, il signoraggio quale lo conosciamo oggi. Il cardinale al momento rifiutò la proposta, sembrandogli scandalosa, ma, dopo alcuni giorni, forse dopo averne parlato con il papa, richiamò il Rotschild e l’accettò. Da allora, piano piano, tutti gli Stati (salvo alcuni, es. Corea del Nord, Iran, Siria e pochi altri di cui una parte opportunamente demonizzati e massacrati da USAsion e soci per potervi introdurre il signoraggio bancario) sono stati schiacciati dal debito pubblico insanabile…” – Continua in calce al link segnalato

Satori e conoscenza di Sé – L’auto-conoscenza è lo stato “naturale” dell’intelligenza-coscienza in cui sia il soggetto che l’oggetto si fondono nell’ “esperienza” di un continuum inscindibile, in cui pur permanendo la consapevolezza del duplice aspetto questa non è suddivisa in opposti e diversità reali. Non è quindi una condizione di “vuoto”, nel senso che solitamente noi diamo a questo termine in quanto “assenza”, però è effettivamente il vuoto dell’ego che tende a rapportarsi con le sue stesse proiezioni… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/09/satori-il-vuoto-dellio-e-la-conoscenza.html

Ciao, Paolo/Saul
……………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“La sincerità, ovvero la “verità di ciascuno”, si apprezza principalmente nei bambini e negli anziani. Nei primi perché non sono ancora abbastanza smaliziati, nei secondi perché quasi sempre non hanno nulla da perdere. In mezzo le persone adulte la cui sincerità viene spesso sacrificata sull’altare della speculazione dell’utile.” (Michele Meomartino)

………………

[.uno.]

“Nel cielo
solo spazio vuoto…

le parole rendono poco *
come fosse un percorso

nel cielo
non vi sono strade
solo spazio vuoto

nella coscienza
come nel cielo
non c’è percorso *

la verità è
solo un miraggio

l’uno è un segno
è lo stesso per tutti
tutto è nell’uno *

come la coscienza
di una cellula
nel corpo *

ignorare è
come sognare*

davanti al silenzio
vediamo la luce
e restiamo lì”

Remix di Ferdinando Renzetti

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Libertà dalla schiavitù del denaro – Sì al signoraggio di popolo, no al signoraggio delle banche

Il primo passo da compiere, se si vuole liberare la società dal cappio del ricatto bancario e finanziario che impedisce un normale fluire dell’esistenza, è la rivalutazione del denaro in quanto mezzo di scambio per beni e lavoro e non in quanto “bene in sé”.

Sovranità e libertà. Sì al signoraggio di popolo, no al signoraggio delle banche

Il denaro non è altro che un simbolo della capacità di un popolo, ma anche di un individuo, di poter operare e attraverso la propria opera di poter disporre e scambiare quanto gli è necessario per la sopravvivenza ed il benessere.

Una società libera emette liberamente questo mezzo di scambio, garantito dalla forza lavoro e dalle ricchezze accumulate al suo interno, che esse siano naturali, culturali o di altro genere. Questo diritto all’emissione monetaria viene assicurato dalla “signoria” popolare su quanto posseduto e sulla capacità della comunità stessa di esprimere forza lavoro e creatività. Questa signoria, in termini tecnici e monetari si definisce “signoraggio”.

Attualmente il denaro prodotto dalle banche centrali (private) non è che un “buono” cartaceo, sorto dal nulla e privo di controvalore, e dato in prestito agli stati. Questo denaro produce perciò un “debito”. E tutto ciò avviene in conseguenza del “signoraggio bancario”, ovvero l’alienazione di quel “signoraggio” originale della comunità ceduto alle banche centrali.

MA COSA È IL SIGNORAGGIO BANCARIO?

Rispondo in poche parole. E’ la più grande truffa mai inventata. E’ la rinuncia alla sovranità dello stato di emettere i propri valori di scambio delegando l’operazione ad una banca privata, (come è la Banca d’Italia o la BCE), e pagando a detta banca congrui interessi.

La carta moneta emessa dalla banca centrale – la BCE nella Comunità Europea- e messa in circolazione nei vari stati viene pagata dallo stato che la riceve attraverso l’emissione di buoni del tesoro ed altri titoli, posti in vendita presso le banche commerciali, e per cui lo stato paga un ulteriore interesse.

Questo processo perverso è alla radice della formazione del cosiddetto “debito pubblico” che non è altro che l’indebitarsi da parte dello stato, ovvero del popolo, nei confronti di un privato, che è la banca.

Allora potreste chiedermi: “Perché lo stato si assoggetta a questo salasso, perché non recupera la sua sovranità monetaria?” Ed io vi rispondo: Perché il processo di commistione e di sudditanza è andato troppo avanti in questo sistema, dominato dal controllo finanziario di enti privati internazionali.

Allorché la politica non sarà più dedita alla corruzione e potrà recuperare la sua funzione primaria, che è quella di servire gli interessi del popolo e non dei potentati finanziari, che sono la causa prima della corruzione, avrà riconquistato la sua indipendenza ed autonomia operativa.

Per quel che riguarda la falsità dell’informazione sulla realtà del signoraggio bancario e la volontà di mantenere il popolo in ignoranza totale su questa triste verità, vale la stessa risposta, ovvero chi detiene il potere finanziario, e di conseguenza quello economico ed amministrativo, è in grado di controllare l’informazione in tutte le sue forme ed è quindi capace di far credere al popolo qualsiasi menzogna, pur di mantenere il potere acquisito.

Spiace dirlo ma in Italia e nel mondo non esiste alcuna libertà e verità d’informazione, se non quella “falsata ed ipocrita” ammannitaci dal potere finanziario mondiale.

Però infine la legge karmica universale (causa effetto) prevarrà sulla menzogna e coloro che l’hanno sparsa saranno costretti a “raccogliere la propria immondizia”. E ciò avverrà quando nella società umana trionferà la consapevolezza di un mondo comune a tutti, concreto e collettivo, di cui tutti siamo compartecipi, in cui le forze e le cose manifeste corrispondono all’insieme del vivente e del non vivente, in cui lo star bene della mano non comporta un danneggiamento del piede, che è l’attuale meccanismo causato dall’ignoranza dell’inscindibilità della vita.

Il senso della comune appartenenza deve affermarsi nella società, coincidendo col bene personale, ed a qual punto sarà chiaro che non possono più risaltare (nelle scelte sociali e di governo) interessi rivolti a soddisfare una parte a scapito dell’altra. Questo mondo presente di attrazioni e repulsioni, di scale di valori, di motivi personalistici e di incentivi egoici, insomma il mondo della competizione, lascerà quindi il posto al mondo della collettività, sia dal punto di vista biologico che del pensiero.

Paolo D’Arpini

Presidente del Circolo Vegetariano VV.TT. – Vicolo Sacchette 15/a – Treia (Mc) – circolovegetariano@gmail.com

Articolo di approfondimento:
http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Bastiglia delle Bastiglie, un dialogo zen, la moneta vien danzando, la sacralità della natura, lo yin e lo yang cerebrale, Milano: eataly fischiato, l’islam che avanza…

Il Giornaletto di Saul del 14 luglio 2017 – Bastiglia delle Bastiglie, un dialogo zen, la moneta vien danzando, la sacralità della natura, lo yin e lo yang cerebrale, Milano: eataly fischiato, l’islam che avanza…

Care, cari, il 14 luglio 1789 con la presa della Bastiglia iniziò la Rivoluzione Francese: https://www.youtube.com/watch?v=221UWotqwdo – Sono molto legato a questa data, anche perché sento che i tempi sono maturi per una nuova rivolta. Spero pacifica, senza inutili spargimenti di sangue. Una rivolta  morale e politica. Un avanzamento di coscienza. Ed il mese di luglio è molto indicato per i cambiamenti radicali. Questo mese si trova a cavallo fra il timido Cancro e l’irruento Leone. Luglio è un mese di fervidi intenti. L’antico calendario arcaico dei Romani lo chiamava Quintilio (il quinto mese) poi su proposta di Marco Antonio fu chiamato Iulius in memoria ed onore di Giulio Cesare. Ma oggi luglio richiama alla mente, di noi europei moderni, quello che fu il momento più entusiasmante e magico della nostra storia, ovvero la Rivoluzione Francese, e -sempre iniziando dalla Francia- venne  un’altra rivoluzione contemporanea, quella dell’estate del 1968….. “la merce del consumismo è inutile, la bruceremo”…. Dicevano i sessantottini. Ma in questo momento storico la rivoluzione che ci attende è soprattutto spirituale ed ecologica e per restare nello spirito evocato  invito gli amici laici ad un incontro serale. Appuntamento a Spilamberto, il 14 luglio 2017, alle ore 19, per una passeggiata meditativa al fiume Panaro. Info. 333.6023090

Dialogo zen per avere alloggio – Qualunque monaco girovago può fermarsi in un tempio Zen, a patto che sostenga coi preti del posto una discussione sul Buddismo e ne esca vittorioso. Se invece perde, deve andarsene via. In un tempio vivevano due confratelli monaci. Il più anziano era istruito, ma il più giovane era sciocco ed aveva un occhio solo. Arrivò un monaco girovago e chiese di sostenere il dibattito… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/storie-zen-e-contraddizioni-metafisiche.html

Rifiuti solidi urbani. “Tariffa puntuale” – Scrive Daniela Cammertoni in risposta all’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/rifiuti-solidi-urbani-decreto.html -: “Nell’ultimo consiglio comunale la sottoscritta chiedeva alla Giunta come intendesse procedere alla luce del decreto citato nella tariffazione della tari e se il Cosmari avesse allo studio la riorganizzazione del servizio in modo da giungere al principio chi più inquina più paga. Ci è stato risposto dal Sindaco in modo sibillino forse perché non preparato sulla questione. Presto intendo riproporre la questione formalizzandola…”

La moneta vien danzando… – Scrive Alfonso Luigi Marra: “Caro Paolo D’Arpini (detto anche Saul Arpino), sono Alfonso Luigi (Gino) Marra, e ti scrivo per chiederti di aderire al movimento trasversale NO-AL-SIGNORAGGIO bancario per indurre la magistratura a procedere – perché il non farlo configura una gravissima condotta omissiva – alla confisca penale delle quote di proprietà private della Banca d’Italia, così confiscando anche quel 15% della BCE di sua proprietà, e ponendo il problema sotto gli occhi del mondo, affinché sia sconfitto l’antigiuridico fenomeno…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/06/movimento-trasversale-no-al-signoraggio.html

Acquapendente. Arte marina – Scrive La Città: “Venerdì 14 luglio 2017 alle ore 18.00 sarà inaugurata la mostra “Cartapescheria e Fondali marini” alla Galleria Falzacappa Benci di Acquapendente (VT), in Via Roma n.6 dal 14 al 16 luglio 2017″

La riscoperta della sacralità della natura – Scrive Anthony Ceresa: “Il mondo fu “scoperto” millenni prima che l’occidente, rappresentato dall’uomo bianco, riuscisse a mettere piede in terre già abitate, dove prepotentemente innalzò la propria bandiera, sporcando e depredando con l’uso della forza, i suoi simili e la Natura. In uno scritto da Paolo D’Arpini, leggo il riferimento all’incomprensione umana, causata dai diversi “linguaggi” diffusi nel mondo (anche in termini culturali e politici), i quali a suo parere allontanano le Comunità umane dalla possibilità di dialogare e capirsi…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/13/riscoperta-della-sacralita-della-natura-per-migliorare-la-qualita-della-vita/

Commento di K. Ludwing Schibel: “Consegnamo il mondo in uno stato dignitoso alle generazioni future”

Hamer e la sua ricerca sul cancro – Scrive Paola Botta Beltramo a integrazione dell’articolo http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/dipartita-del-dr-ryke-geerd-hamer-e-la.html -: “…non tutti i conflitti creano cancro. Ne scrive anche Hamer: dipende dall’intensità dell’emozione e dalla durata. E l’intensità è un dato soggettivo e non misurabile. Pertanto le sue scoperte sono scientifiche ma solo a livello individuale e non possono essere protocollate. Sono una mappa che però aiuta a comprendere sia la causa che l’eventuale evoluzione biologica e questa consapevolezza aiuta le cure che possono essere infinite…” – Continua in calce al link segnalato

Milano. Fischi per Oscar – Scrive Silvia Premoli: “L’11 luglio 2017, a Milano, in tarda serata, cittadini e turisti hanno avuto la sorpresa di un blitz animalista “live”. Attivisti del movimento Iene Vegane si sono schierati dapprima all’interno e poi all’esterno del food store Eataly Smeraldo ex teatro trasformato in tempio esclusivo di cibo prevalentemente di origine animale dall’imprenditore Oscar Farinetti…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/eataly-sanguinolenta-oscar-farinetti-il.html

Aperti per ferie – Scrive Informa Auser: “Sul sito www.auser.it   per tutto il periodo estivo, sarà attiva  la sezione speciale “Aperti per ferie”  nella quale  trovare notizie utili per aiutare gli anziani e le loro famiglie ad affrontare con serenità l’estate. Il Programma dell’associazione prevede una risposta articolata e diversificata che viene  incontro ad  esigenze di aiuto concreto, di compagnia e socializzazione. Protagonista è il servizio di Telefonia Sociale  Filo d’Argento, dotato di un Numero Verde Nazionale gratuito 800-995988, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20 a cui gli anziani si possono rivolgere per informazioni e richiesta di aiuto…”

Funzionamento dei due emisferi cerebrali – Scrive Michele Trimarchi: “…i due emisferi cerebrali codificano e decodificano le informazioni ricevute, mettendo in evidenza come la natura comunichi sulla base di scambi di informazioni le cui caratteristiche sono misurabili con la fisica. La fisicità delle informazioni agisce nello stesso modo dei “telecomandi” e spesso con lo stesso tipo di energia. Tali informazioni, con le loro caratteristiche fisiche, vengono riconosciute e identificate dalle aree del cervello (relative alla sensorialità) che sono dei veri e propri monitor dei segnali in arrivo. Ciò è valido anche per entrambi gli emisferi…. ” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/13/neuropsicofisiologia-applicata-e-funzionamento-dei-due-emisferi-cerebrali/

Mio commentino: “Questo discorso sul funzionamento dei due emisferi cerebrali in qualche modo configura scientificamente la teoria dello Yin e dello Yang della filosofia confuciana e taoista. Qui toccati alcuni aspetti pratici “fisici” della teoria neuropsicofisiologica, che sono poi quegli elementi di “pulsione energetica” che si manifestano attraverso la funzione coscienziale dello stato di veglia, del sogno, della meditazione, del sonno profondo e del pre-morte ed anche oltre questo stadio. Infatti l’energia psichica del pensiero mai si può dire che sia distrutta bensì trova diversa espressione a seconda della condizione esistenziale in cui l’io cosciente si trova.”

L’oscurantismo islamico avanza – Scrive Filippo Mariani: “Quando, anni fa, è iniziata l’immigrazione molti di noi, me compreso, erano certi che in un certo senso si sarebbe attuata la tanto decantata integrazione tra i popoli. Ma poi ci si è resi conto che ai seguaci di Allah per integrazione si intendeva e si intende solo che siano i cristiani di tutto il mondo e di altri credi religiosi a sottomettersi all’Islam.  Spesso in passato  mi trovavo per studi e lavoro in Africa e in Medio Oriente con colleghi seguaci di Maometto. Fuori degli impegni di lavoro, nei momenti di relax con alcuni colleghi islamici mi dovevo sorbire le solite litanie: “ Il vero dio è Allah, tutti gli altri sono inesistenti e alla fine, comunque, tutti sarete costretti a diventare musulmani…” e poi ancora: “Cari europei prima vi invaderemo e poi vi domineremo…” ecc….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/avanzata-delloscurantismo-islamico.html

L’aiuto non richiesto non aiuta – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/maria-bignami-ricordi-condivisi-lungo.html -: “…anch’io ho avuto diverse disillusioni a causa di un atteggiamento simile al tuo, ma ora, per quanto ho capito, aiutare senza che si venga richiesto non è bene. Anzi, è male, perché in tal modo si impedisce l’azione del karma sulla persona aiutata e, quindi, ci si lega a lei in modo tale che addirittura in seguito, o in un’altra vita, possiamo dover scontare noi quel suo karma che gli abbiamo annullato per averla convinta a seguire la nostra strada e non la sua. Non aiutare è umanamente inaccettato, ma il divino non tiene conto dei nostri pregiudizi…”

Pinotti va alla guerra, in Siria, Iraq, Libia e Yemen: “Annate avanti voi che a me me viè da ride…” – Scrive Marco Palombo: “La ministra della “Difesa” Pinotti, dopo un colloquio con il suo collega USA generale Mattis, ha svelato che militari italiani potrebbero essere inviati a Raqqa in Siria, nonostante il parere contrario del legittimo governo siriano da 6 anni sotto attacco dell’Isis e di nemici vari. Ha spiegato inoltre che la nostra presenza militare in Afghanistan e Iraq sarà ristrutturata con un probabile aumento dei militari impegnati, il tutto mentre gli USA ci hanno chiesto un impegno maggiore in Libia dove già ci sono 300 militari italiani…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/13/pinotti-va-alla-guerra-militari-italiani-in-siria-iraq-forse-libia-ed-intanto-invia-bombe-ai-sauditi-da-gettare-sullo-yemen/

Armiamoci e partite… Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Hai due scelte: o segui la maggior parte degli insegnanti e passi la tua vita cercando di rimuovere e svuotare la mente. Prima dovrai scoprire se la mente esiste. Nessuno ha visto la mente. Anche se l’hai trovata, come ti proponi per pulirla? Tutti si stanno esercitando con la pulizia della mente ma non c’è nessuno finora che ha pulito. Dov’è questa idea di essere pulito? La seconda scelta è di stare in silenzio e saprai chi sei davvero. Questo è molto semplice. Non è che ti riporto nel tempo; in realtà il tempo non esiste. Non c’è niente fuori che puo’ aiutarti, devi solo fare silenzio – e ‘ tutto cio ‘ che saprai è che sei eterna. Sei l’eterna esistenza stessa.” (Elvira Ardenghi)

………………….

“Rispetta la tua voce interiore; potrà essere pericoloso, e in tal caso affronta il rischio, ma restale fedele. Ricorda sempre che la priorità è il tuo essere, non permettere a nessuno di manipolarti e controllarti. E sono tanti, tutti sono pronti a controllarti, a cambiarti. Tutti vogliono guidarti, ma la guida abita dentro di te. Essere autentico significa essere fedele a te stesso. E’ un fenomeno pericoloso, ma chiunque ci riesca giunge a uno stato di bellezza, di grazia che non riesci neppure ad immaginare.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Solstizio estivo, carcere autogestito, il calendario ciclico della vita, a sinistra di “renzie”, cloaca maxima, templari e neo-templari, regolamenti monetari internazionali…

Il Giornaletto di Saul del 21 giugno 2017 – Solstizio estivo, carcere autogestito, il calendario ciclico della vita, a sinistra di “renzie”, cloaca maxima, templari e neo-templari, regolamenti monetari internazionali…

Care, cari, ed ora alcune indicazioni generali per lo svolgimento dell’Incontro che si tiene il 24 e 25 giugno 2017, in celebrazione del Solstizio Estivo. Bisognerebbe che ognuno portasse cibo, preferibilmente vegetariano, da condividere nei due giorni dell’assemblea, ed anche  canovacci personali, asciugamani e sacco a pelo, e che la vesseille e la cucina e la pulizia dei luoghi venisse fatta in modo democratico con la partecipazione di tutti. Altro impegno è quello relativo alle tematiche ed agli interventi. Allora, tanto per iniziare ripetiamo lo scopo di questo Incontro Collettivo Ecologista, che è quello di creare un coordinamento efficace e di comune ausilio sulle iniziative portate avanti dai gruppi e dalle persone che in Italia si riconoscono nell’ecologia profonda, nel bioregionalismo, nella biospiritualità e nel riabitare la terra in modo gentile, armonico e solidale. Potremmo dire che lo scopo evidente è quello di definire i nodi della Rete delle Reti e degli operatori sensibili all’ambiente ed alla vita… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/06/e-tempo-di-bioregionalismo-ecologia.html

Il paese dell’ignoranza – Scrive Vincenzo Zamboni: “Bene, chi vuole un paese ignorante è sulla buona strada. Abbiamo già un ministro dell ‘istruzione che sbaglia le citazioni storiche in pubblico. E nessuno le dice niente, si fa finta. “Far finta di essere sani” (Gaber). “Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza”, diceva Gramsci. Prima lo ha ucciso il carcere fascista, poi lo ha ucciso una seconda volta la società dei consumi e dell’immagine….”

Per un carcere autogestito – L’altro giorno parlavo con Caterina al proposito delle modifiche che sono state apportate al sistema giudiziario riguardo a vari articoli del codice penale che -in trasgressione- vengono tradotti in ammenda, in sostituzione della pena detentiva. Le ragioni non son solo di cassa, in quanto lo stato ha un impellente bisogno di sempre nuove entrate per coprire le sue spese. I conti dello stato sono in rosso cronico ed ormai il debito pubblico risulta insanabile, per cui c’è sempre più bisogno di tasse e gabelle per tamponare gli interessi passivi – visto che non sono previste diminuzioni sugli esosi appannaggi della casta o sull’acquisto di armi e spese NATO ma solo un costante taglio delle spese sociali. Altra ragione per cui lo stato preferisce incassare ammende invece di far scontare pene detentive ai trasgressori delle leggi è che ormai le carceri sono stracolme, rimpinguate ogni giorno da nuovi reclusi stranieri, e non ci si può permettere di mantenere un esercito così numeroso di ospiti e loro custodi. Ma su questo tema già diversi anni fa ero intervenuto con una proposta risolutiva: “il carcere auto-gestito” dai detenuti stessi, in forma comunitaria e solidale. Infatti il dramma dei suicidi, del superaffollamento, del malfunzionamento e costo del sistema penitenziario in Italia sta dimostrando che è necessario un cambiamento radicale nella gestione del delitto/pena… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/20/per-un-cambiamento-radicale-nella-gestione-del-delittopena-il-carcere-auto-gestito-dai-detenuti-stessi/

Integrazione all’intervento sulle spese UE per la difesa comunitaria (vedi: http://saul-arpino.blogspot.it/2017/06/il-giornaletto-di-saul-del-18-giugno.html) – Scrive AMC: “La realtà è che l’Europa in quanto tale ha, obiettivamente, bisogno di una difesa comune, non fosse altro che per ragioni di sicurezza. Peraltro, so per certo, che, in Italia, gli USA sono gli occupanti con più di duecento basi militari sul nostro territorio nazionale. Dire che creare una difesa comune europea equivale a sottrarre delle risorse allo sviluppo sostenibile e alla tutela dell’ambiente è un riflesso della non conoscenza dell’UE…”

Replica di Amalia: “Grazie per le considerazioni su cui mediterò”

Aprire le porte? – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo di Franca Oberti http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Spalanchiamo-le-porte -: “La forza del pensiero. Anni fa, avendo iniziato ad usare una nuova applicazione internet, dovetti mettere una password e siccome le psw sono tante e spesso me le dimentico, usai la parola DIMENTICARE. Da quel momento non riuscii mai a ricordarla e ogni volta dovevo leggerla nel libro segreto delle psw. Poi mi dissi: “perché non usare la parola RICORDA?” e così feci. Ne ebbi bisogno di nuovo dopo circa 2 settimane e subito mi venne in mente senza che dovessi andare a leggerla nel libriccino delle psw. E così è anche sempre stato da allora…”

Il calendario ciclico della vita – Nell’antichità remota allorché l’uomo riconosceva la vita come un continuum, senza apparente inizio né fine, il calcolo del passaggio del tempo era immaginato su una scala ellittica/elicoidale che ripeteva cicli e stagioni secondo un ordine stabilito dalla natura. Pertanto il calendario non aveva un vero e proprio inizio bensì manteneva la funzione descrittrice dei cicli naturali ripetentesi – sia pur con variazioni comunque lentissime – (vedasi i tempi delle glaciazioni e delle inter-glaciazioni). Questo calendario “circolare” era assolutamente utile per la conoscenza di quanto andava avvenendo sulla terra e per la regolamentazione delle azioni opportune, i momenti ottimali per compiere determinati atti (semina, viaggi, feste, etc.). In questo sistema quindi si considerava il tempo come una sorte di flusso permanente in cui si riproponevano situazioni derivate dalla natura e -come avviene osservando lo svolgersi ripetitivo della vita animale e vegetale- magari basate su differenti stadi e situazioni di un Essere onnicomprensivo chiamato “Madre Terra”..- Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/06/20/il-calendario-ciclico-della-vita-basato-su-fenomeni-naturali/

Roma. A “sinistra” di renzie – Scrive Marco Palombo: “Con pochi mezzi sto cercando con altri di segnalare l’assenza del tema guerra dal percorso iniziato al Brancaccio dopo l’appello di Anna Falcone e Montanari. Ora apro il Manifesto e vedo che l’unico accenno fatto al tema guerre, che io sappia, fatto dai protagonisti dell’assemblea, Montanari ha citato “.la guerra illegale in Kossovo” ha suscitato subito la reazione di Dalema che intervistato dal Manifesto (sic!) afferma, frase messa in risalto nella grafica: “Dico a Montanari che in Kossovo non c’è stata guerra illegale. L’accusa è decaduta, chi la ripete ingiuria. Se davvero vuole unire eviti battute a caso”. Spero che lo scambio sul Kossovo faccia discutere, e invito tutti a intervenire sul tema. Ed è la dimostrazione della centralità del tema pace guerra armamenti, il problema è rompere il silenzio sul tema, è difficile giustificare guerre e alleanze dell’ Italia con la Nato e gli USA è facilissimo non parlarne. Ma non è impossibile portare il tema guerra al centro dell’ attenzione. Ognuno la pensi come vuole sul percorso iniziato al Brancaccio che comunque non è uguale ai precedenti degli scorsi anni…”

Templari e neotemplari – Scrive Claudio Martinotti Doria: “I Templari appartenevano all’Ordine Cavalleresco più famoso della Storia. Ordine che sarebbe più corretto definire “religioso militare”, ma ormai nell’uso linguistico è prevalso il riferimento all’aspetto cavalleresco, nonostante che dal punto di vista organizzativo e strutturale i cavalieri fossero solo una minoranza, essendo l’ordine composto soprattutto da fratelli laici (che si occupavano di necessità pratiche e della conduzione delle aziende agricole), sergenti (aiutanti di campo e scudieri) e cappellani sacerdoti…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/06/templari-e-neotemplari-i-templari.html

Arezzo. Fuoco sacro per il solstizio – Scrive Beatrice Udai Nath: “mercoledì 21 giugno 2017  accenderò il Dhuni (fuoco perpetuo) presso il Borgo dei Semplici, Santa Sofia, zona Badia Tedalda, Arezzo. Il dhuni è stato costruito da un gruppo di amici e fratelli che da alcuni anni hanno deciso di vivere tra queste montagne, in un borgo antico, che hanno restaurato e reso luogo di elezione per ricercatori spirituali e quanti desiderano unirsi al cammino, alla ricerca di se stessi e della comunione con la natura e lo spirito. Ho l’onore di essere stata chiamata all’accensione e alla cura del Fuoco Sacro. Vi invito a partecipare alla cerimonia del 21 giugno ed a venirci a trovare inseguito. La cerimonia del Hawan si terrà alle ore 12am. È opportuno arrivare con largo anticipo (intorno alle 10.30). Seguirà un rinfresco (bandhara), e pomeriggio e sera intorno al fuoco, con musica, mantra e satsang. Offerta libera.”

Roma. Cloaca Maxima – Scrive Fabrizio Belloni: “Non perdete la capacità di scandalizzarvi: i parassiti del potere contano sull’assuefazione della vita nel guano di tutti noi. Per poter continuare a scippare le risorse pubbliche. Quando vedete pubblicità in tv dovreste cambiare canale. Per principio. Provate, se siete pigri, a togliere almeno l’audio: morirete dal ridere, meglio di Zelig…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/06/cloaca-maxima-il-vero-simbolo-di-roma.html

Roma. CGIL, dopo il 17 giugno – Scrive Susanna Camusso: “Quella di Roma non era una manifestazione facile e scontata. Il poco tempo che abbiamo avuto per prepararla, il periodo estivo con le scuole chiuse ed il caldo terribile che tutti abbiamo sofferto, forse una certa stanchezza che appare ai più come profonda, totale indifferenza e sordità della politica alle ragioni del lavoro. Avremo modo di riflettere su tutto questo e su come proseguire la nostra Sfida X i Diritti a sostegno della Carta, a partire dall’Assemblea generale del 10 e 11 luglio prossimi ”

Strade. Fonte d’inquinamento ambientale ed acustico – Scrive Arpat: “Il briefing dell’Agenzia Europea per l’Ambiente “Gestire l’esposizione al rumore in Europa”, che si basa sugli ultimi dati forniti all’EEA dai suoi paesi membri conformemente alla Direttiva sul rumore ambientale, fornisce una stima aggiornata del numero di persone esposte al rumore in Europa e presenta, inoltre, un aggiornamento sulle misure adottate dagli Stati membri dell’UE per affrontarne i problemi correlati…” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/06/abitanti-lungo-le-strade-esposti-al.html

Altri soldi delle nostre tasse spesi in armi – Scrive Enrico Piovesana: “La scorsa settimana i rappresentanti di undici Paesi, tra cui l’Italia, hanno firmato a Baltimora, negli Stati Uniti, un memorandum d’intesa per l’acquisto nei prossimi 3 anni (2018-2020) di 440 cacciabombardieri F-35 per un valore di almeno 37 miliardi di dollari (oltre 33 miliardi di euro). La notizia è stata confermata da Jeff Babione, responsabile della Lockheed Martin per il programma JSF F-35. Per l’Italia significa acquistare in un colpo solo altri 20/22 aerei, metà dei quali in versione per portaerei (più costosa), per una spesa complessiva che si aggira – secondo le previsioni di costo sempre troppo ottimistiche fornite della Lockheed Martin – sui 2 milairdi di euro. L’ultimo contratto di acquisto definitivo firmato dall’Italia risale al 2014. Finora l’Italia ha acquistato 8 cacciabombardieri F-35 per una spesa di circa 1,2 miliardi di euro….”

Regolamenti monetari internazionali e signoraggio bancario – Scrive Sebastiano Cosenza: “Mi ricordo vivamente il Nixon shock del 15 agosto 1971 visto che allora stavo preparando la mia tesi proprio su quell’argomento. Bene, l’amministrazione USA aveva preparato nei dettagli l’atto di imperio di rinnegare gli accordi di Bretton Wood del 44, infatti con le petromonarchie del golfo aveva stipulato un accordo di assistenza militare in cambio dell’esclusiva ad ancorare e negoziare esclusivamente in us dollar le forniture petrolifere e suoi derivati. Inoltre tutte le borse mondiali di commodities dovevano trattare esclusivamente in dollari americani i loro prodotti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/06/20/regolamenti-monetari-internazionali-e-signoraggio-bancario-privato/

Commento di Piotr: “…col Nixon shock gli USA risolsero definitivamente il loro problema (almeno per alcuni decenni): il Dollaro non era più convertibile in oro, come previsto a Bretton Woods, ma c’erano solo due alternative: o lo si teneva come peso morto nelle banche centrali o lo si convertiva in Treasury Bonds per avere per lo meno un interesse. Cioè il nuovo standard internazionale diventava un debito pubblico nazionale, una cosa mai vista prima. Ma con una certa logica. C’è infatti un teorema di economia politica (il Paradosso di Triffin) che spiega che una moneta nazionale non può rimanere a lungo una valuta di scambio internazionale. E allora cosa fa il nostro Nixon boia? Decide che lo standard internazionale non è più il gold-dollar-exchange, ma il debito pubblico USA. Fantastico!…” – Continua in calce al link

Vaccini, Hamer, glifosato, batteri & Co – Scrive Paola Botta Beltramo: “Sono stata ad una conferenza del dr. Dario Miedico, radiato recentemente dall’ordine dei medici per la sua posizione sulla libertà di scelta vaccinale. E’ stata organizzata dal comitato biellese per la libertà di cura ed erano presenti in sala oltre trecento persone. Tutti conosciamo già la sua storia. Il dr. Miedico, come molti altri suoi colleghi, ripete il mantram…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/06/vaccini-hamer-glifosato-batteri-co.html

Polizia del pensiero – Scrive Paolo Sensini: “Se, come usa dire, l’inferno è lastricato di buone intenzioni, una delle mattonelle che rivestono quel pavimento è sicuramente composta dall’Osservatorio Antisemitismo della Fondazione di Documentazione Ebraica Contemporanea di Milano, il quale ogni anno stila un lungo rapporto in cui monitora e mette alla gogna chiunque osi produrre critiche di qualsiasi tipo all’indirizzo degli ebrei, dello Stato d’Israele o di quello che oggi viene rubricato come “cospirazionismo” o fake news. Con spiacevoli e talvolta pesanti conseguenze per chi venga fatto oggetto della loro occhiuta attenzione. Di fatto essi incarnano esemplarmente ciò che George Orwell definiva col nome di psicopolizia (o polizia del pensiero), per di più finanziati ogni anno dal governo italiano (300 mila euro)…”

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Smettila di sentirti in colpa! Sentirsi in colpa è come vivere all’inferno. Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago, avrai lo splendore delle stelle nella notte. Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce. I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni…” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Regolamenti monetari internazionali e signoraggio bancario (privato)

“La perdita di importanza del Dollaro nel commercio internazionale è una minaccia esiziale per gli USA, per l’Occidente, ma anche per tutto il cucuzzaro della finanziarizzazione. Ma è una minaccia esiziale perché è effetto e nel contempo causa della propria decadenza imperiale.” Mi ricordo vivamente il Nixon shock del 15 agosto 1971 visto che allora stavo preparando la mia tesi proprio su quell’argomento. Bene, l’amministrazione USA aveva preparato nei dettagli l’atto di imperio di rinnegare gli accordi di Bretton Wood del 44, infatti con le petromonarchie del golfo aveva stipulato un accordo di assistenza militare in cambio dell’esclusiva ad ancorare e negoziare esclusivamente in us dollar le forniture petrolifere e suoi derivati. Inoltre tutte le borse mondiali di commodities dovevano trattare esclusivamente in dollari americani i loro prodotti. E’ stato un autentico colpo di stato mondiale per applicare una tassa sul pianeta e garantire “in eterno” la potestà monetaria yankee. Tutto era nato dall’intenzione del governo francese di allora, ed in particolare del consigliere economico Jaques Rueff (leggasi il suo libro “ l’errore monetario occidentale” ) , di cambiare tonnellate di carta (dollari Usa) con lingotti d’oro , come previsto dagli accordi di Bretton Woods. Da qui il colpo di testa di Nixon e della dinastia Saud. L’economia USA , causa l’endemico deficit della bilancia commerciale e soprattutto il dissanguamento della guerra in Vietnam , non poteva più sostenere la convertibilità aurea della moneta. E’ vero quello che sostiene Piotr che la decadenza dell’impero americano sta lentamente rodendo il dominio della loro moneta ma è un processo estremamente lento e estremamente pericoloso causa possibili colpi di testa . Per accelerare questo processo occorre una vasta intesa di paesi terzi (non supini all’impero) a trattare i loro commerci escludendo il dollaro, non è facile , chi ha tentato in maniera non coordinata ha pagato con la vita. E’ vero che la convertibilità riguarda merci contro moneta, non moneta contro debito espresso nella stessa moneta ( TB). Ho potuto constatare di persona l’arroganza e l’assoluto imperio dell’amministrazione americana quando si utilizza la loro moneta (che è poi la moneta che hanno imposto al pianeta) : la banca francese BNP Paribas , con cui collaboravo, ha dovuto pagare una sanzione di 6,5 miliardi di dollari solo per aver utilizzato il dollaro nelle relazioni con entità finanziarie della Repubblica Iraniana . L’impero non solo ti impone la sua moneta ma decide anche con chi la puoi utilizzare e con chi no.

Mi permetto un ultimo appunto, il Signoraggio. Mi interesso di quello monetario , non di quello politico: quando chi emette moneta a corso forzoso non rappresenta la comunità ma un ente di diritto privato (come le attuali banche centrali) esprime signoraggio a scopo non sociale ma privatistico. Esiste anche il signoraggio delle banche di stato ,di diritto pubblico, ma questo va a beneficio del debito pubblico . E’ un discorso molto lungo e il compianto prof. Auriti ci ha speso una vita.

Sebastiano Cosenza

Articolo collegato: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

………………….

Commento di Piotr: “…col Nixon shock gli USA risolsero definitivamente il loro problema (almeno per alcuni decenni): il Dollaro non era più convertibile in oro, come previsto a Bretton Woods, ma c’erano solo due alternative: o lo si teneva come peso morto nelle banche centrali o lo si convertiva in Treasury Bonds per avere per lo meno un interesse.Cioè il nuovo standard internazionale diventava un debito pubblico nazionale, una cosa mai vista prima. Ma con una certa logica. C’è infatti un teorema di economia politica (il Paradosso di Triffin) che spiega che una moneta nazionale non può rimanere a lungo una valuta di scambio internazionale. E allora cosa fa il nostro Nixon boia? Decide che lo standard internazionale non è più il gold-dollar-exchange, ma il debito pubblico USA. Fantastico! Tanto di cappello a lui, e spernacchi a chi non ha mai capito cosa ciò significasse (i vecchi democristiani lo avevano capito benissimo).
La finanza privata ci vide subito il gran momento, ma per almeno 7-8 anni, in pratica fino all’ultimo anno di presidenza Carter, Washington le fece guerra con politiche espansive, perché sapeva che altrimenti doveva gestire un drammatico problema sociale e politico (e infatti così poi successe).
Poi con Reagan, l’Alta Finanza privata si vide spalancare definitivamente le porte alle peggiori speculazioni, previa deregulation, e miliardi di dollari (trainati dai petrodollari e dai depositi a Londra dei Paesi comunisti) iniziarono a dar vita all’enorme bolla finanziaria in cui siamo oggi immersi.
La UE fece a gara con gli USA nella deregolamentazione e l’Euro è frutto di questa rincorsa alla finanziarizzazione da parte delle èlite europee. I socialisti europei la guidavano (Delors). Da noi occorreva arrivare a Mani Pulite e poi ai governi di centrosinistra (quelli di centrodestra erano, per varie ragioni, più cauti, come anche in altri Paesi).
Quando si parla di “Sinistra” bisogna tenere a mente queste cose.”

Commenti disabilitati