Risultato della ricerca:

Collettivo Bioregionale Ecologista in progress, sacralità dell’armonia naturale, no TAP in Puglia, commercio di carne umana, Grillo: dall’Apocalisse alla metamorfosi, linguale anglofono, igienismo e religione, energia nucleare e Free Energy, salviamo i rospi…

Il Giornaletto di Saul del 6 maggio 2018 – Collettivo Bioregionale Ecologista in progress, sacralità dell’armonia naturale, no TAP in Puglia, commercio di carne umana, Grillo: dall’Apocalisse alla metamorfosi, linguale anglofono, igienismo e religione, energia nucleare e Free Energy, salviamo i rospi…

Care, cari, la mattina del 5 maggio, siamo andati al Comune di Treia a depositare al Protocollo la richiesta di patrocinio morale per il prossimo “Collettivo Bioregionale Ecologista” che qui si svolge il 23 e 24 giugno 2018. La manifestazione è organizzata in collaborazione tra Circolo Auser Treia e Cooperativa biodinamica La Talea, con la partecipazione della Rete Bioregionale Italiana. Abbiamo anche ricevuto l’adesione dell’associazione European Consumers… – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/05/treia-23-e-24-giugno-2019-collettivo.html

P.S. Chi volesse pernottare in loco può prendere contatto con noi per istruzioni: Tel. 0733/216293

Ecologia profonda – Una nozione che suscita un giudizio critico dell’ecosofia, da parte di pensatori umanisti, è quella del “valore intrinseco” della “Vita umana e non umana sulla Terra”, proposta come primo principio della piattaforma del movimento dell’ecologia profonda. Questo stesso principio implica un’affermazione di eguaglianza biotica di tutti gli organismi della terra in quanto partecipi di un tutto interrelato. Si tratta di un processo di sacralizzazione dell’armonia naturale che priverebbe l’uomo dell’esercizio della moralità conducendolo a una “deriva” antiumanistica…” – Continua con risposte di Eduardo Zarelli: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/ecologia-profonda-il-valore-intrinseco.html

No TAP. Puglia in subbuglio – Scrive Maria Cristina Fraddosio: “Non si ferma No Tap, la battaglia per gli ulivi. Sigilli della magistratura nell’area a vincolo paesaggistico di altri 448 alberi espiantati per far posto al gasdotto che dall’Azerbaijan, dopo la Puglia, attraverserà l’Italia per raggiungere l’Europa. Melendugno è militarizzata da mesi. La lotta non si ferma…”

Commercio di carne umana – Scrive Vincenzo Zamboni: “Alcuni conoscenti, anche di vecchia data mi hanno tolto l’amicizia dopo che ho cominciato ad evidenziare le illegalità operate nel traffico di carne umana in atto dall’Africa all’Italia. Evidentemente, secondo convenienza non bisognerebbe parlare di corda in casa dell’impiccato, poiché quando la lingua batte dove il dente duole fa male…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/05/commercio-di-carne-umana-non-vedo-non.html

Valsusa. No Tav condonati – Scrive Rete Ambientalista: “La Cassazione annulla la vendetta politica della Corte di Appello di Torino che aveva condannato i NoTav a 130 anni di reclusione. Furono due giornate di scontri il 27 giugno e il 3 luglio 2011 all’assalto delle recinzioni appena installate in Valsusa…”

Grillo. Dall’Apocalisse alla Metamorfosi – Scrive Daniele Di Luciano: “Grillo aveva capito che se gli italiani non fossero diventati proprietari della moneta, il debito e le sue conseguenze (crisi, tasse, insolvenze, suicidi) avrebbero continuato sempre a seminare morte e disperazione. Infatti nel 1998 Grillo, nel suo tour Apocalisse Morbida, denunciava il signoraggio e ripeteva quello che Auriti gli aveva insegnato. Poi però succede. Grillo nel 2004 conosce Casaleggio che lo convince ad aprire il blog. In poco tempo il blog di Grillo diventa uno dei siti più visitati d’Italia. Come mai Grillo non lo utilizza per dire le stesse cose che diceva in Apocalisse Morbida?” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/05/metamorfosi-da-grillo-a-bagatino-del-sistema-ovvero-come-far-abboccare-gli-ingenui-che-credono-in-un-cambiamento/

Mio commentino: “E’ evidente che grillo ha abbandonato l’idea di uscire dalla moneta debito, si capisce dalla finzione messa in atto in cui ora ritorna a chiedere l’uscita dell’Italia dall’Euro. Non è questo il punto… Il punto è che bisogna recuperare la sovranità monetaria ed uscire dal vassallaggio del signoraggio bancario! – Vedi: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Cinque stelle o solo meteore? Scrive Luigi Caroli a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2018/05/cinque-stelle-o-semplici-meteore.html -: “… i sondaggi odierni danno Giggino in calo ma CINQUESTELLE in crescita. E’ l’unica speranza che è rimasta per gli italiani nonostante le loro conclamate imperfezioni. Vere o false che siano, tipo i mancati contributi per la colf che operava a casa della sua compagna. Berlusconi e Renzi hanno fatto mille volte peggio con conseguenze devastanti per l’Italia…”

Risponde Michele Rallo: “Non mi sembra proprio che le meteore siano in aumento. Ma, se così fosse, per l’Italia non ci sarebbe più scampo. Non che la prospettiva di una maggioranza Salvini+Meloni+Berlusconi mi lasci tranquillo, ma certamente qualche immigrato in meno e qualche genuflessione all’UE in meno li avremmo.”

Politici dediti al sistema linguale anglofono – Scrive Anna Maria Campogrande: “Gli Italiani sono praticamente prostituiti all’inglese e non si rendono conto che in Europa e per l’Europa, al fine di renderla tangibile, colta e coesa, in grado di realizzare gli obiettivi originari della UE, ci sono lingue molto più importanti dell’inglese come il tedesco, il francese e lo spagnolo, per non parlare dell’italiano che è la lingua più amata al mondo e che gli Italiani non curano ma umiliano e trascurano infiltrandola quotidianamente di termini inglesi del tutto fuori luogo. Forse perché ricevono istruzioni in inglese e non si danno neanche la pena di tradurle in italiano, vedi il “Jobs Act”. Questa deplorabile sottomissione all’inglese sta danneggiando anche…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/05/05/i-nostri-politici-dediti-al-sistema-linguale-anglofono-provano-ad-estromettere-litaliano-anche-dallitalia-vedasi-il-jobs-act-et-similia/

Roma. Avanti con le botticelle – Scrive Giovanna Di Stefano: “La proposta di iniziativa popolare per l’abolizione delle Botticelle è stata respinta. Ero così incredula di fronte alle parole dei M5S … due interventi imbarazzanti, alla ricerca disperata di argomentazioni per difendere la loro scelta di astenersi, saltando di pane in frasca, ripetendo gli stessi concetti, accusando le giunte precedenti e vantandosi di avere nel cassetto un regolamento che, udite udite, inasprirebbe le sanzioni per i botticellari. Come se  bastasse scrivere un regolamento per cambiare le cose qui a Roma (controlli inesistenti, vigili ‘disattenti’, veterinari corrotti, etc.). Veramente ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere. Come si può arrivare a tanta ipocrisia?”

Igienismo naturale e “religione” – Scrive Daniele Bricchi: “Un avvicinamento all’igienismo naturale, in tutti i suoi concetti fondamentali, probabilmente non si può fare se ad un certo punto non si sono presentati dubbi su alcune cose che ci sono state inculcate. Parliamo quindi dei dogmi, dei condizionamenti avuti e di una possibile tendenza a riesaminare l’essenza delle idee e  dei concetti che ci sono stati trasmessi per valutare con mente aperta, oggettiva, quindi tendenzialmente più libera…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/05/religione-igienismo-naturale.html

Crociata sionista contro l’Iran – Scrive Roberto Gallo: “La situazione di pre-allarme con l’Iran presente su tutti i media e fondata come sempre sulla Sindrome pre-TSS (Stress pre-traumatico, come definita da Gilad Atzmon, studioso ebreo della materia) può avere un’interessante chiave di lettura, non religiosa e non legata alla farsa delle “armi di distruzione di massa”. La crociata contro l’Iran è da tempo presente nella stampa israeliana, al punto che un eminente Rabbino, Moshe Albertal, ha dichiarato che un attacco nucleare contro l’Iran è talmudicamente etico…”

Basta nucleare. Ci vuole più “Free Energy” – L’elettricità ricavata dal nucleare serve a corroborare -pacificamente- gli scopi dei produttori di bombe. Infatti per fabbricare bombe atomiche serve uranio arricchito (o sporco secondo i casi), plutonio, ed altre cosette, e come meglio mascherare questa produzione se non giustificandola con la scusa della produzione energetica? Ci vuole energia completamente pulita ed in tal senso ricordo la campagna Free Energy dell’associazione European Consumers…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/05/lenergia-atomica-e-cattiva-ci-vuole-piu.html

Il “grande inciucio” ritorna? – Scrive PDCI: “La Corte Pontificia, i gruppi imperialisti europei, USA e sionisti e gli altri mandanti del Presidente della Repubblica non osano affidare l’incarico di formare il governo al M5S, vincitore delle elezioni. Questo torna a onore del M5S, anche se non ha osato chiamare in piazza le masse a protestare contro le manovre della Cupola, almeno non ha dato garanzie che la sua squadra di si sarebbe prostituita agli interessi dei gruppi imperialisti europei, USA e sionisti. Nel frattempo Berlusconi ed i suoi complici del PD cercano affannosamente di comperare un numero sufficiente dei nuovi deputati e senatori per avallare con una maggioranza parlamentare una riedizione del governo delle Larghe Intese…”

Salviamo i rospi dallo schiacciamento sulle strade – Ricordate quella bella poesia in cui si descrive la gentilezza di un cavallo che traina un pesante carretto, e pur oberato dal peso e dalla fatica, quando scorge un rospo ferito da ragazzini crudeli sulla strada, si scansa con difficoltà per salvargli la vita? Ebbene la natura aiuta se stessa. In verità i rospi sono fra i migliori amici dell’uomo. Altro che pesticidi chimici ed OGM, i veri protettori dell’agricoltura sono i rospi che si nutrono di larve ed insetti nocivi…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/05/05/salviamo-rospi-e-rane-dallo-schiacciamento-sulle-strade-asfaltate/

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando vedi un’espansione, sai che ci sarà una contrazione, e quando vedi una ostentazione di forza, sai che c’è debolezza” (Wang Yiqing)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La moneta/debito – Postfazione di Giacinto Auriti al libro di Bruno Tarquini: “La Banca, la Moneta e l’Usura – La Costituzione tradita”


Signoraggio bancario invenzione di Satana

Guardiagrele (Ch) – Scrive Giacinto Auriti: “Goethe affermava che “nessuno è più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo”. Questo principio è particolarmente valido nel sistema monetario vigente. Il cittadino si illude di essere proprietario dei soldi che ha in tasca, mentre ne è debitore. La banca, infatti, emette la moneta solo prestandola, sicché la moneta circola gravata di debito.
Il segno della schiavitù monetaria è data dal fatto che la proprietà nasce nelle mani della banca o, per meglio dire, del banchiere ché emette prestando e prestare è prerogativa del proprietario.
Il valore della moneta lo crea il cittadino, tramite accettazione.
La moneta, invece, deve nascere di proprietà del cittadino perché è
lui che, accettandola, ne crea il valore; tanto è vero che, se si
mette un governatore a stampare moneta in un isola deserta, il valore
non nasce perché, mancando la collettività, viene meno la possibilità
stessa della volontà collettiva che causa questo valore. Come ogni
unità di misura (e la moneta è la misura del valore) anche la moneta è
una convenzione.

La moneta è una semplice convenzione. Quindi …..

Quando la moneta era d’oro chi trovava una pepita se ne appropriava
senza addebitarsi verso la miniera. Oggi al posto della miniera c’è la
banca centrale, al posto della pepita un pezzo di carta, al posto
della proprietà il debito. Non si può comprendere come sia stata
possibile questa mostruosità storica (nata nel 1694 con la Banca
d’Inghilterra e con l’emissione della sterlina) se non si muove dalla
definizione della moneta strumento (sterco) del demonio. La verità di
questa definizione è stata avvertita anche da S. Francesco d’Assisi
quando vietava ai padri questuanti di ricevere oboli in moneta. Noi
ora ne dimostreremo la piena fondatezza sulla base delle stesse parole
di Satana che stanno nel Vangelo.

Se Cristo avesse ascoltato Satana…

Satana, nel Vangelo, parla tre volte. Dopo il digiuno di Cristo nel
deserto, Satana Gli dice: “Tramuta le pietre in pane”. Per lo più
queste parole sono interpretate nel senso di considerarle come
tentazione in quanto Cristo era affamato e mangiare pane sarebbe stato
motivo della tentazione. Questa interpretazione non è accettabile
perché la tentazione è sempre relativa ad un peccato e mangiare pane
dopo quaranta giorni di digiuno è moralmente ineccepibile. Dunque la
giustificazione delle parole di Satana va intesa diversamente e chi ci
dice come interpretare le parole di Satana è proprio Cristo quando,
rispondendo a Satana, afferma (Mt. 4,4): “Sta scritto, non di solo
pane vive l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”. Ciò
che sorprende in questa frase di Gesù è la novità della proposta, mai
considerata dai teorici dell’interpretazione, di dedurre il
significato delle parole non dalla loro espressione letterale, ma
dalla bocca che le pronuncia. Quelle parole erano uscite dalla bocca
di Satana; sicché per interpretarle esattamente va considerata
l’ipotesi, peraltro assurda, che Cristo avesse accettato l’invito di
Satana e trasformato le pietre in pane. In tal caso avrebbe potuto ben
dire a Cristo: “Tu puoi mangiare pane per mio merito perché io Ti ho
dato il consiglio di trasformare le pietre in pane.” Quindi Cristo
sarebbe stato trasformato da “padrone” a “debitore” del Suo pane.

Da debitori a creditori: alchimia satanica della moneta nominale oggi

A ben guardare questa ipotesi si verifica puntualmente nell’emissione
della moneta nominale. Quando la banca centrale emette moneta
prestandola, induce la collettività a crearne il valore accettandola,
ma contestualmente la espropria ed indebita di altrettanto,
esattamente come Satana avrebbe fatto se Cristo avesse accettato
l’invito di trasformare la pietra in pane. Se si mette al posto della
pietra la carta, ed al posto del pane l’oro, al posto di Satana la
banca, si riscontrano nella emissione della Sterlina oro-carta e di
tutte le successive monete nominali, tutte le caratteristiche della
tentazione di Satana (Ndr.: elemento che sta alla base di tutte le
crisi economico-finanziarie dal 1694 ad oggi. Crisi pilotate ed
indotte dal sistema bancario e dai suoi complici che ruotano intorno
all’orbita della politica e vengono foraggiati dallo stesso sistema
bancario: ciò indurrà il poeta statunitense Ezra Loomis Pound a
definire i politici “camerieri dei banchieri).

Since 1694

Con la costituzione della Banca d’Inghilterra e del sistema delle
banche centrali, tutti i popoli del mondo sono stati trasformati da
proprietari in debitori ineluttabilmente insolventi del proprio
denaro. La banca, infatti, prestando il dovuto all’atto
dell’emissione, carica il costo del denaro del 200%. L’Umanità è così
precipitata in una condizione inferiore a quella della bestia.

Peggio delle bestie

La bestia, infatti, non ha la proprietà, ma nemmeno il debito. È gran
tempo ormai che si comprenda che tutti possono prestare denaro tranne chi lo emette (cioè la Banca Centrale – Ndr). Con la moneta debito l’Umanità è stata talmente degradata che non a caso si è verificato il fenomeno del “suicidio da insolvenza” come malattia sociale che non ha precedenti nella storia. Ciò conferma la Profezia di Fatima: “I vivi invidieranno i morti”.

La Terza Tentazione nel deserto e gli adoratori di Satana

Non si possono valutare esattamente le tentazioni di Satana se non le
si considerano nel loro contesto globale. Particolarmente
significativa, in questo senso, è la terza tentazione (Mt. 4, 8-9):

“… Gli mostrò tutti i regni del mondo e la loro magnificenza, poi disse a Gesù: tutto questo io Ti darò. Se Ti prostri e mi adori”.

Una curiosa e distruttiva “coicidenza”

Adorare prostrati significa mettere Satana sull’altare al posto di
Dio. Ciò spiega perché gli adoratori di Satana contestano
fondamentalmente e necessariamente l’Eucarestia Cattolica. La
circostanza che il Protestantesimo si sia basato sulla contestazione
dell’Eucarestia Cattolica ed abbia promosso la costituzione delle
banche centrali come promotrici della moneta-debito parla da se. Non a
caso il parlamento inglese approva nel 1673 il Test Act: l’editto con
cui viene dichiarata illegittima l’Eucarestia Cattolica e la
Transustanziazione. Non a caso nel 1694 viene fondata la Banca
d’Inghilterra che emette la sterlina sulla regola di trasformare il
simbolo di costo nullo in moneta, inaugurando l’era dell’oro-carta.

Subordinazione del potere religioso a quello politico

Non a caso nasce la subordinazione del potere religioso a quello
politico quando il re d’Inghilterra diventa anche capo della religione
protestante anglicana sovvertendo l’ordine gerarchico del Sacro Romano
Impero per cui l’autorità politica era autonoma ed eticamente
subordinata alla sovranità religiosa (Ndr – da notare anche la curiosa
coincidenza: il ruolo giocato dalla casa reale inglese, posta ai
veritci della “piramide massonica” internazionale – Vedi Duca di Kent
– vedi qui foto – L’origine ebraica del protestantesimo in Bernard
Lazare). Non a caso quando il protestantesimo entra in Europa
continentale non fonda una chiesa, ma una banca: la Banca Protestante il cui presidente, il Neker, diventa consigliere di Luigi XIV.

Non a caso tutte le monarchie cattoliche della vecchia Europa si
disintegrano perché si indebitano senza contropartita verso i
banchieri per la moneta satanica da questi emessa a costo nullo (vedi
qui L’essenza della truffa monetaria da Signoraggio – Il Denaro non ha
Costi di Produzione) e che gli stessi re avrebbero potuto emettere
gratuitamente per proprio conto senza indebitarsi. Non a caso in
Svizzera vige la regola di essere ad un tempo “banchieri” e
“protestanti”.

La differenza tra Sacro Romano Impero e Commonwealth britannico

Non a caso la differenza essenziale tra Sacro Romano Impero e
Commonwealth Britannico è la moneta. Lì il portatore è proprietario
delle moneta, qui è debitore. Non a caso, dopo aver tolto Dio
dall’altare con la negazione dell’Eucarestia Cattolica e fondata la
Banca d’Inghilterra, il Commonwealth raggiunge nel 1855 una estensione
di 22 milioni e 750 mila chilometri quadrati. Oggi tutto il mondo è
Commonwealth. Tutto il mondo è “colonia monetaria”. (Ndr.: Satana ha
conquistato e soggiogato il mondo con il suo sterco, diffuso dai suoi
seguaci).

Satana mantiene le promesse fatte a fin di male

Satana, principe di questo mondo, è una persona seria: mantiene le
promesse fatte a fin di male. Dopo che il male è stato fatto concede
ai suoi adoratori il dominio su tutti i popoli del mondo. Su queste
premesse ci si spiega anche la tentazione di Satana quando esorta
Cristo a gettarsi dalla cima del tempio della Città Santa. Chi è
padrone di tutto il mondo e di tutto il denaro del mondo, o perché lo
possiede o perché ne è creditore, non desidera sovranità e ricchezza
perché già le possiede, ma ha sete di vanagloria. Si giustifica così
anche questa tentazione.
Postfazione di Giacinto Auriti sull’inganno più distruttivo di tutti i tempi: la moneta-debito, dalla creazione della Banca d’Inghilterra.”

Postfazione al libro di Bruno Tarquini: “La Banca, la Moneta e l’Usura – La Costituzione tradita”

………………….

Integrazione/commento di Vincenzo Zamboni:
1) Non avevo pensato alla possibilità che il copyright delle
eurobanconote si riferisca solo al disegno dell’immagine.
Tuttavia, esso non compariva nelle vecchie banconote di stato, che
erano invece qualificate per iscritto “proprietà del popolo italiano”;
oppure “della repubblica” (che significa cosa pubblica, ovvero
proprietà comune, ovvero proprietà originale del popolo, all’atto di
emissione), e “pagabili a vista al portatore”, che ne qualificava la
proprietà del portatore di turno dopo la prima consegna successiva
alla emissione, oppure ancora “proprietà del Tesoro”; quale ufficio
della repubblica, quindi daccapo come prima.
Tutte scritte scomparse dalle eurobanconote, così come non compare più la scritta “La legge punisce i fabbricanti e spacciatori di banconote
false”.
Come mai ?
L’eurosistema è prudente: sa di agire allo stesso modo dei falsari,
come ha evidenziato il Nobel Maurice Allais, aggiungendo “cambia solo
il soggetto che ne trae beneficio”.
Infatti: invece della piccola “banda del buco” si tratta dell’
eurosistema bancario.
2) Frattanto, sono in circolazione una miriade di banconote da 20 euro
palesemente false, quali irregolari per insanabile contraddizione
interna. Si tratta della emissione di 20 euro datata 2002 e …
firmata “Mario Draghi”. Cosa c’è che non va ? Il fatto che nel 2002
Draghi Manolesta non era governatore della Bce, bensì semplicemente
direttore del Tesoro (un ministero di stato italiano, dunque) a Roma.
Insomma, noi siamo ormai abituati ad accettare e usare moneta e debito
privati (Bce, Bankitalia, che sono Spa), oppure anche “pubblici”, però
emessi a debito da chi dovrebbe emetterli in proprio come moneta
pubblica senza debito: il Ministero del Tesoro, appunto, che come
ufficio della Repubblica (”res publica”, ovvero “cosa pubblica”, cioé
di tutta la nazione, del popolo) dovrebbe emettere moneta pubblica
senza debito alcuno.
Come giustamente osservava Giacinto Auriti, la Banca d’Italia dovrebbe
svolgere pubblico ufficio di zecca dello stato, che stampa moneta
pubblica consegnandola al Tesoro senza contropartita.
3) c’è un risvolto storico tragicomico, in tutta questa faccenda. Come
è noto, la Repubblica ereditò dalla precedente monarchia una Banca
d’Italia sostanzialmente statalizzata, poiché, pur trattandosi di una
Spa, le sue quote erano state tutte acquisite dalle aziende di stato,
divenute poi il complesso Iri.
I barbarorepubblichini sono riusciti a privatizzare tutto, vendendo
ambo: Banca e Iri.
Semplicemente pazzesco: i beni pubblici, ovvero di tutti noi, sono
stati alienati (l’attuale Bankitalia è privatizzata al 95%, salvo
misero 5% di quota Inps-Inail), e dopo aver svenduto i beni comuni è
stato inventato il falso debito da signoraggio integrale (al 100% +
interesse, nemmeno i signori del feudalesimo medievale osavano tanto
!) scaricato sui cittadini. In termini marxisti, un furto di
plusvalore persino superiore al valore prodotto dal lavoro
rappresentato nominalmente dalla emissione.
Una vera catastrofe.
Alla faccia della Costituzione che “tutela il risparmio” (proprio così)…

……………………..

Commento di Giorgio Mauri: “Il modo in cui è gestito il DENARO è il vero problema di questo periodo storico, e non stupisce che i grossi problemi siano stati innescati dalla svolta fascista dei primi anni 80, iniziata in Italia con l’uccisione di Aldo Moro, e negli USA con il primo ACT a favore dell’alta finanza ad opera di quel gran figlio di buona donna che fu Carter. I democratici americani sono sempre coloro che, con l’aiuto dei laburisti inglesi di un inqualificabile Blair, chiusero il cerchio con Clinton nel 2000, un mese prima dello scadere del suo mandato, liberalizzando totalmente la gestione delle assicurazioni, che hanno fornito all’alta finanza facilitazioni enormi nel riciclaggio del denaro sporco. Perché è bene che si sappia che gli USA non danno agli italiani la cittadinanza per paura che siano membri della Ndrangeta, gli USA chiudono quando e come vogliono le pizzerie italiane per lo stesso motivo, e gli USA con la City di Londra sono coloro che riciclano la quasi totalità del denaro del crimine organizzato. Gli anglosassoni e, in generale, i popoli del nord Europa a partire dagli Olandesi, hanno una visione molto pragmatica dell’esistenza, che non guarda in faccia a nessuno. Difficile che possano reggere questa situazione a lungo.”

………………………

Articolo collegato: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Di chi è il “denaro” in circolazione? Discorso sull’emissione monetaria

Rammento che, verso il 1996 (o giù di lì), nella sede del Circolo Vegetariano VV.TT.  per lanciare un segnale facemmo una emissione simbolica di moneta alternativa, “Petecchioni”, che aveva valore legale per gli interscambi all’interno del Circolo. Ricordo che proposi a Luigi Gasperini, allora sindaco di Calcata (in cui a quel tempo il Circolo aveva sede), di fare altrettanto per l’area comunale, questo perché nella Costituzione Italiana è tuttora consentita l’emissione comunale di cartamoneta. Purtroppo il sindaco non fu abbastanza lungimirante e scartò l’idea…

Qui occorre sapere che stampare carta moneta non può essere un monopolio. Proprio perché si tratta di una Cambiale (cioè una certificazione scritta di un debito) chiunque può farlo e nessuno lo può vietare. 

Successivamente per spiegare bene al popolo cosa si celasse dietro alla truffa del signoraggio bancario, nel 2005, assieme al socio Giorgio Vitali, organizzammo nell’ex Lavatoio di Calcata un dibattito ad hoc, dopo quel primo incontro ne organizzammo vari altri, nella sede del Centro Visite del Parco del Treja di Calcata, a Faleria, a Viterbo ed anche al comune di Sant’Oreste, etc.  con numerosi esperti del settore (vedere le risultanze qui:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=moneta+debito+e+signoraggio). 

Alcuni di voi non sapranno che attualmente non è lo Stato a emettere la carta moneta ma sono delle banche private, sia pur denominate Banca d’Italia od attualmente BCE, che si sono appropriate del diritto di emettere carta moneta per conto dello Stato, il quale a sua volta ripaga questo debito con l’emissione di Buoni del Tesoro  che vengono posti in vendita dalle banche stesse guadagnandoci ulteriormente.   Perciò capirete che per risolvere il problema del debito pubblico e degli interessi pagati e restituire allo Stato la sua dignità ed autonomia finanziaria è assolutamente necessario che l’emissione cartacea del denaro ritorni allo Stato. Inoltre siccome attualmente non c’è più alcuna trasferibilità fra la moneta ed il suo equivalente in oro ciò significa che -di fatto- il denaro che circola è semplice carta colorata e che in qualsiasi momento il suo valore convenzionale può scomparire del tutto. 

Ma l’argomento che vorremmo trattare è veramente complesso e richiede alcune spiegazioni ed analisi preliminari, perciò iniziamo il discorso con l’analisi di alcune condizioni che hanno portato la nostra Repubblica all’attuale stato di cose.

Il problema è vasto e va affrontato con lungimiranza e con spirito di “comprensione”.

Chi ha detto che i gestori dell’economia finanziaria devono comandare su tutti gli altri? NESSUNO! E’ un sopruso accettato passivamente da una popolazione [europea] senza alcuna dignità. Chi ha stabilito che la BCE deve essere privata? Nessuno. E’ un sopruso. Non solo: Qualora noi e noi soli, italiani, decidessimo di nazionalizzare la Banca d’Italia, potremmo farlo perché, per il principio liberista, nessuno ci può impedire di trasformare l’assetto interno di un Ente che è uno degli azionisti della BCE. Banca d’Italia, ancorché pubblica, cioè di proprietà del Popolo italiano, sarebbe una normale azionista della banca centrale Europea.  

E’ forse Draghi a controllare la BCE? O i finanzieri internazionali organizzatori del famoso incontro umma aumma sul Britannia? Il benemerito presidente Cossiga, che stava al gioco ma non stava zitto, dichiarò che si trattava di un atto profondamente illegale.

Infatti, non si  dovrebbe nominare governatore di Banca centrale un uomo di una banca privata (Goldman Sachs). Lo hanno potuto fare perché hanno abusato di un potere assoluto, cioè senza controllo.
 
Ma qui una domanda sorge spontanea… Cosa è il signoraggio bancario?

Rispondo in poche parole. E’ la più grande truffa mai inventata. E’ la rinuncia alla sovranità popolare e dello stato di emettere i propri valori di scambio delegando l’operazione ad una banca privata, come è la Banca d’Italia o la BCE, e pagando a detta banca congrui interessi. La carta moneta emessa dalla banca, senza alcun controvalore in garanzia, viene ripagata dallo stato con l’emissione di buoni del tesoro ed altri titoli, posti in vendita presso le banche stesse, e per cui lo stato paga un ulteriore interesse. Questo processo perverso è alla radice della formazione del cosiddetto “debito pubblico” che non è altro che l’indebitarsi da parte dello stato, ovvero del popolo, nei confronti di un privato, che è la banca.

Allora potreste chiedermi: “Perché lo stato si assoggetta a questo salasso, perché non recupera la sua sovranità monetaria?” Ed io ti rispondo: Perché il processo di commistione e di sudditanza è andato troppo avanti in questo sistema, dominato dal controllo finanziario di enti privati internazionali. Allorché la politica non sarà più soggetta alla corruzione e potrà recuperare la sua funzione primaria, che è quella di servire gli interessi del popolo e non dei potentati finanziari, che sono la causa prima della corruzione, avrà recuperato la sua indipendenza ed autonomia operativa…

Per quel che riguarda la falsità dell’informazione sul signoraggio bancario e la volontà di mantenere il popolo in ignoranza totale su questa triste verità, vale la stessa risposta, ovvero chi detiene il potere finanziario, e di conseguenza quello economico ed amministrativo, è in grado di controllare l’informazione in tutte le sue forme ed è quindi capace di far credere al popolo qualsiasi menzogna, pur di mantenere il suo potere acquisito. Spiace dirlo ma in Italia e nel mondo non esiste alcuna libertà e verità d’informazione, se non quella “falsata ed ipocrita” foraggiata dal potere finanziario mondiale.

Però  infine la legge karmica universale (causa effetto) prevarrà sulla menzogna e coloro che l’hanno sparsa saranno costretti a “raccogliere la propria immondizia”. E ciò avverrà quando nella società umana trionferà la consapevolezza di un mondo concreto e collettivo, in cui tutti siamo compartecipi, in cui le forze e le cose manifeste corrispondono all’insieme del vivente e del non vivente, in cui uno star bene della mano non comporta un danneggiamento del piede, che è l’attuale meccanismo causato dall’ignoranza sull’unitarietà della esistenza.

La necessità di un bene comune deve affermarsi nella società, coincidendo col bene personale, ed a qual punto sarà chiaro che non possono più risaltare (nelle scelte sociali e di governo ambientale) interessi rivolti a soddisfare una parte a scapito dell’altra. Questo mondo presente di attrazioni e repulsioni, di scale di valori, di motivi personalistici e di incentivi egoici, insomma il mondo della competizione, lascerà quindi il posto al mondo comune a tutti, sia dal punto di vista biologico che del pensiero.

Paolo D’Arpini – Circolo Vegetariano VV.TT.

Commento di Giorgio Vitali: “Quando si parla di debito pubblico NON si intende quella tipologia di debito, che è NATURALE, perché si tratta di un debito che lo Stato contrae nei confronti del cittadino. Ma si tratta del debito che lo Stato (gli Stati) contraggono nei confronti delle cosiddette banche centrali (che sono private) per il solo fatto che queste AFFITTANO LE CARTEMONETE CHE ESSE STAMPANO A COSTO ZERO agli Stati. DI CONSEGUENZA, quando gli Stati (e i delinquenti che li rappresentano, perché costoro accettano passivamente il diritto delle banche centrali di esigere il pagamento del valore facciale e degli interessi) Si INDEBITANO CON LE BANCHE CENTRALI, il DEBITO RAGGIUNGE VALORI ASSOLUTAMENTE SUPERIORI A QUELLO DI UN DEBITO NORMALE. IN PRATICA, INESTINGUIBILE. COME SOSTENEVA Giacinto Auriti. PERTANTO, CREDERE CHE IL DEBITO PUBBLICO SIA ALIMENTATO DALLA CORRUZIONE DEI PARITI (PERALTRO SUPERIORE AD OGNI DECENZA) E’ PURA INGENUITA’. Di certo il gioco è pesante. E costellato di omicidi: Alfred Herrausen e Detlev Rowedder, due funzionari economici tedeschi che si opponevano alla sistemazione in senso privatistico della BCE. NON manchi a questo elenco anche Wim Duisberg, ANNEGATO in una piscina. (Ex governatore della BCE). NOTA: la di lui moglie fu sottoposta a processo in Olanda per “antisemitismo”. – COGLIAMO L’OCCASIONE PER RICORDARE ANCHE DUE ITALIANI MORTI O SPARITI: SBANCOR E FEDERICO CAFFE’. In questo elenco non manchino anche: l’americano Jeffry Picower e, volendo, anche il figlio di Madoff, nonchè i due Kennedy. Senza dimenticare Paolo Ungari ed Haider, nonché Moro e …. Borsellino.
La realtà che stiamo vivendo è del tutto falsa.”

Articolo collegato: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

PD: il “pacco” del “sacchetto”, debito pubblico e tasse, uomo e bio-sistema, significato della “solitudine”, uscire dalla Nato, la finta democrazia dei “democratici”, memoria dell’equinozio d’autunno 2010, save the earth…

Il Giornaletto di Saul del 3 gennaio 2018 – PD: il “pacco” del “sacchetto”, debito pubblico e tasse, uomo e bio-sistema, significato della “solitudine”, uscire dalla Nato, la finta democrazia dei “democratici”, memoria dell’equinozio d’autunno 2010, save the earth…

Care, cari, entrata in vigore la nuova tassa sui sacchetti biodegradabili …! L’obbligo di comprarli è scattato dal 1 gennaio 2018 e nei supermercati si respira già il malumore dei clienti per la «tassa sui sacchetti». Quel che non è ancora chiaro a chi fa la spesa, è chi incasserà i proventi della nuova subdola imposta. Per capire chi in queste ore sorride al pensiero dei sacchetti a pagamento bisogna mettere insieme alcuni fatti, qualche sospetto e un numero impressionante di coincidenze. Che hanno una data d’inizio: 3 agosto 2017. È il giorno in cui viene approvato in commissione, con voto compatto del gruppo del Pd, l’emendamento che introduce il balzello. In pieno clima di ferie il Parlamento sente l’esigenza di accelerare la norma infilandola in una legge che c’entra ben poco, il Dl Mezzogiorno. Col paradosso che in un provvedimento che dovrebbe portare sviluppo al sud compare un emendamento, firmato dalla deputata PD Stella Bianchi, i cui frutti saranno goduti molto più a Nord, e precisamente in Piemonte. Vedremo dopo per quali strade… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/02/pd-ed-il-pacco-di-capodanno-il-governo-delle-tasse-escogita-una-nuova-tassa-finta-ecologista-la-tassa-sui-sacchetti-della-spesa-biodegradabili/

Mio commentino: “…questi dem sono unici e micidiali nell’arte del balzello! Nemmeno Scilipoti potrebbe mostrare tanta fantasia, ricordiamocene il 4 marzo…”

Signoraggio. debito pubblico e tasse  – …non vi saranno “forze” politiche coraggiose abbastanza da sfidare il golem finanziario e bancario mondiale ormai consolidato. Prova ne siano anche le norme che dal 2014 sono entrate in vigore con il Patto di Stabilità – come scrive Loretta Napoleoni – tra queste c’è l’impegno del nostro paese a ridurre il rapporto tra debito pubblico e Pil al 60 per cento attraverso una maxi manovra finanziaria all’anno per i prossimi 20 anni. Dato che al momento questo rapporto supera il 132 per cento (equivalente a 2080 miliardi di euro circa) bisogna ridurlo di almeno 900 miliardi di euro, il che equivale a circa 45 miliardi l’anno per due decadi, in forma di diminuzione dei servizi, aumento di tasse e svendita di beni comuni. Tutto per soddisfare la cima della piramide del NWO… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/signoraggio-debito-pubblico-tasse.html

L’unità della sinistra – Scrive Arrigo Colombo: “L’unità della Sinistra è urgente, e imprescindibile in questa fase Cioè di fronte alle elezioni politiche che si avvicinano. A dire il vero è necessaria sempre, per adempiere il suo compito di costruzione di una società di giustizia. E davvero sorprendono e davvero anche indignano tutti questi nomi, questi gruppi e gruppetti, di fronte ad un compito così altamente umano e che richiede stretta unità e forza.”

Agricoltura, uomo, bio-sistema – Scrive Guido Bissanti: “L’agricoltura, i rari piani di sviluppo e quasi tutti i progetti e bandi europei parlano di mercato, produttività, concorrenzialità, ecc. senza comprendere che si stanno incrinando i due fattori principali del Pianeta, senza i quali nulla ha più senso: l’Uomo e l’Ecosistema. Ci corre l’obbligo di porre rimedio a tutto questo prima che tutto questo ponga rimedio alla specie umana e al nostro pianeta…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/12/ecosistema-tradito-dalla-tradizione.html

Anno nuovo predica vecchia. Il disco rotto del bergoglio – Scrive M.D.A.: “il papa comincia le prediche del nuovo anno  rilanciando il vecchio appello a favore dei migranti! È come un disco rotto, dalla sua bocca esce solo sollecitazioni per l’accoglienza, nessun’altra per nessuno! La sua monotonia sta diventando insopportabile e convince sempre di più che dietro alla sua apparente solidarietà ci siano interessi economici veramente grossi o imposizioni ineluttabili da parte di poteri esterni alla Chiesa, tipo ricatti di potenze musulmane..” 

Il significato della “solitudine” nella spiritualità laica – Scriveva Alberto Mengoni: “…Anche se parlare di solitudine, per la coscienza, non ha un vero e proprio significato, il concetto che essa richiama apre tuttavia lo spazio figurativo della mente proprio alla stessa situa­zione, poiché noi veniamo al mondo circondati di solitudine. E da questa solitudine sviluppia­mo poi i primi approcci col multiforme…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/01/la-coscienza-e-sempre-sola-in-se-stessa.html

Roma. Film e spaghettata vegetariana – Scrive AVA: “4 gennaio 2018 alle ore 18,00  in sede AVA piazza Asti 5/a, Roma, proiezione del filmato “UN EQUILIBRIO DELICATO”. Un documento di eccezionale interesse che denuncia, tramite dati statistici e relazioni di scienziati, medici e ricercatori indipendenti, la drammatica situazione cui versa la salute umana, il pianeta e tutti i suoi abitanti, e le possibili soluzioni. Dopo il filmato dibattito e spaghettata conviviale. Info: 333.9633050”

Uscire dalla Nato per uscire dalla guerra – Scrive Giuseppe Padovano: “La mobilitazione generale non violenta non può che essere contro la Nato e non contro generiche guerre che non scaturiscono dall’animo umano tendenzialmente cattivo (falsità biologia e genetica) ma dalla necessità dei potenti di difendersi da coloro che giudicano loro servi, dalla necessità di pochissimi di tenere a bada 7 miliardi di persone che hanno diritto a vivere non solo in pace, ma anche con piacere…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/02/no-guerra-no-nato-per-uscire-dalla-guerra-permanente-che-piace-agli-usa/

Iraq. Da non dimenticare – Scrive M.G.: “Undici anni fa (30-12-2006) la coalizione occidentale capitanata dagli USA ordinava l’assassinio del legittimo capo di Stato dell’Iraq. Da allora, grazie (anche…) al nostro intervento, l’Iraq che prima era una delle nazioni più avanzate, moderne e prospere dell’area, è travolto da guerre fra clan, etniche e religiose ed è preda del terrorismo sfrenato. Le vittime degli attentati alla cieca in undici anni sono oltre centomila,  Complimenti agli ” esportatori di democrazia” che hanno generato il caos.. La Libia di Gheddafi, giustiziato dagli stessi boia, ha seguito la stessa sorte. Morte devastazione caos miseria e barbarie…”

La finta democrazia degli esportatori di democrazia – Scrive Gianfredo Ruggiero: “Se dovessimo rivolgere lo sguardo a quei movimenti politici che oggi si ammantano di libertà e democrazia scopriremmo che le loro radici storiche, politiche e culturali – mai rinnegate – affondano nel sangue e che nel loro passato sono presenti crimini e nefandezze…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/01/la-finta-democrazia-degli-esportatori.html

2018 – Speranze comuniste – Scrive NPCI: “Che i proletari e i popoli oppressi di tutto il mondo si uniscano per porre fine al dominio della Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti! Che i comunisti di tutto il mondo si uniscano per superare i limiti che hanno impedito che portassero a compimento la prima ondata della rivoluzione proletaria! Che promuovano così la rinascita del movimento comunista e portino alla vittoria la seconda ondata della rivoluzione proletaria che avanza in tutto il mondo! Che i comunisti italiani si uniscano!”

Memoria dell’Equinozio d’autunno del 2010 – Scrive Caterina Regazzi: “…”Tanto ti dimentichi sempre di tutto”…. ed allora per aiutarmi a ricordare almeno un po’, ritiro fuori la memoria di un evento di più di 8 anni fa, settembre 2010, equinozio d’autunno e mio 51esimo compleanno. Fu un evento speciale, che suggellava il mio amore con Paolo, era si il mio compleanno, ma per me fu quasi una festa di matrimonio. Eh si, lui erano le prime volte che veniva in Emilia…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/01/torre-maina-memoria-dellequinozio.html

Commento di Mara Lenzi: “Ricordo quella serata dove per la prima volta cantavamo Mantra pubblicamente… fu una serata memorabile che ricordo con immensa gioia e gratitudine”

Mia rispostina: “Mi sembra sia stata la prima manifestazione da noi organizzata in Emilia… Ero stato molto contento che ci fossero anche i vostri canti, così abbiamo chiuso in bellezza!”

Replica di Mara: “”si, era il primo evento organizzato da voi .e fu davvero molto bello! Come vedi sono una di quelle che gli articoli li legge…”

Notte senza tempo – Commento di Giuseppe Finamore all’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/01/resoconto-della-notte-senza-tempo-2017-2018-siamo-ancora-vivi/comment-page-1/#comment-373 -: “Notte senza tempo… parto per un viaggio ma non so quando è iniziato, forse il giorno che son nato credendo di esser vivo e vivendo come morto, in un mondo in chiaroscuro con rifiuto e cuore duro… Notte senza tempo… Dentro una valle che sembra una culla dove cercando scopi non si trova nulla… e si mescolano pietanze poi si mangiano rituali per non essere morali ma soli e solo reali… Notte senza tempo… “ Continua in calce al link segnalato

Save the human civilization from decadence – Man in the course of his brief history has enormously transformed the face of the Earth, because he can deliberately modify almost everything that constitutes his natural environment and control what grows and lives in it. The net of life is however so delicate and so linked are the climate, soil, plants and animals, that if a component of this complex is violently modified, if some threads are suddenly cut, the whole complex suffers a modification. This is the intrinsic meaning of Bioregionalism and Deep Ecology… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/01/deep-ecology-and-bioregionalism-to.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Rimanere in silenzio senza pensieri è il Tutto.
Rimanere senza pensieri è Nishta (permanere in ferma meditazione).
Rimanere senza pensieri è Jnana (saggezza).
Rimanere senza pensieri è Moksha (liberazione).
Rimanere senza pensieri è sahaja (spontaneità).
Perciò, lo stato senza nessuna traccia di pensiero è lo Stato Finale di Completezza, davvero!”
(Ramana Maharshi)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

I gesuiti giurano, osmosi ambientale, biopolitica e bioeconomia, pax coranica, differenza nell’unità, carovana delle donne per il disarmo, l’ascolto è la miglior cura, transpersonal psychology…

Il Giornaletto di Saul del 17 novembre 2017 – I gesuiti giurano, osmosi ambientale, biopolitica e bioeconomia, pax coranica, differenza nell’unità, carovana delle donne per il disarmo, l’ascolto è la miglior cura, transpersonal psychology…

Care, cari, …quanto scritto nel Giuramento dei Gesuiti (che segue) viene attuato sia in Occidente che in Oriente, che sembrano contrapposti (e alla luce delle persone comuni lo sono), ma dietro di loro c’è un unico artefice.Diceva Goebbels, lo stratega della comunicazione nazista (anch’egli imbevuto di gesuitismo): ”Più la dici grossa e più la ripeti, una bugia, più la gente ci crederà, perché intrinsecamente desidera il bene e non può accettare che esista una persona così malvagia da commettere quello che è stato commesso.” Per cui tenderà a rimuovere dal conscio le atrocità già commesse o a non credere che saranno commesse se ancora non lo sono state…. (Marco Bracci)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/ed-i-gesuiti-lo-giurano-cosi.html

Osmosi ambientale – Scrive Christian Lovat a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/ambito-bioregionale-osmosi-ambientale-e.html -: “Belle osservazioni… vorrei capire una cosa, visto che ne so poco di bioregionalismo, ma vorrei studiare come organizzare il mio territorio secondo criteri ecologici. Che ne pensi/pensate della bioeconomia? Può aiutare a definire una organizzazione non distruttiva? Ci sono già dei metodi sviluppati?”

Mia rispostina: “Qui http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse una risposta in sintonia. Ed anche qui: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/bioregionalismo-ed-economia-sostenibile.html -”

San Miniato. Danza – Scrive Erica: “Sono lieta di invitarvi al prossimo incontro di DANZA TERAPIA dal titolo “Danza creativa degli elementi” che si tiene a San Miniato, sabato 25 novembre 2017, dalle 16 alle 19. Info: spiraleca@libero.it”

Nel discorso dell’ecologia va incluso anche quello della Biopolitica per trasmettere un messaggio che la Politica deve essere inserita sempre in Bios cioè nella Vita, che è un qualcosa che non appartiene solo all’uomo. E poi l’Economia Partecipativa, poiché l’economia deve tornare ad essere a misura delle cose reali e non dei mercati subliminali di borse e speculatori e noi dobbiamo tornare a ridiventare fruitori attivi (ecco il senso di Partecipazione e Sovranità) di questo mezzo di scambio che il denaro… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/biopolitica-bioeconomia-e.html

Ponente ligure. Situazionismo e vino a colazione – Scrive Gianni Donaudi: “Si sono tenute, per tutta la seconda metà del 2017, numerose manifestazioni (soprattutto nel Ponente Ligure e nel Basso Piemonte) per ricordare il 60° anniversario dell’Internazionale Situazionista. Gruppo estetico artistico-culturale, fondato a Cosio d’ Arroscia (prov. di Imperia) nel 1957. Figura di primo piano del Situazionismo fu il francese GUY DE BORD, che già da qualche anno trascorreva le vacanze nella ridente e al contempo austera località ligure quasi al confine col Piemonte, apprezzando l’ottimo vino locale detto “Ormeasco” del quale si dice ne ordinasse una bottiglia ogni mattina e quella fosse la sua colazione….”

La legge Severino è troppo severa (secondo Rotondi) – Scrive A.M.: “Gianfranco Rotondi, quello che ha rifondato la Democrazia Cristiana (con una faccia da democristiano), ha recentemente dichiarato in tv che l’eventuale prossimo governo Berlusconi, come uno dei primi provvedimenti abolirà la legge Severino in modo che Berlusconi sia riabilitato e possa candidarsi! La cosa naturalmente non ci stupisce data l’immoralità dei famigli di Berlusconi, caso mai ci stupisce che gli elettori possano non capire cosa sia implicito in quel proposito e che continuino a dare il loro voto…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/la-legge-severino-e-troppo-severa-e-va.html

Roma. Contro le banche – Scrive Giorgio Vitali: “Manifestazione antiusura e antisignoraggio bancario e pure antivaccini, martedì 21 novembre 2017 a Piazza SS Apostoli, Roma. Tutta la mattinata sino alle ore 13. Chiunque può partecipare. Chiunque può prendere la parola. giorgiovitali.vitali1@gmail.com”

Carovana delle donne per il disarmo nucleare – Scrive Peppe Sini: “Il Centro di ricerca per la pace di Viterbo esprime apprezzamento e sostegno all’iniziativa della Carovana delle donne per il disarmo nucleare che, partendo da Livorno, dal 20 novembre al 10 dicembre 2017 attraverserà l’Italia per chiedere che anche il nostro paese ratifichi il Trattato di proibizione delle armi nucleari adottato dall’Onu…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/wilpf-carovana-delle-donne-per-il.html

Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/o-la-troika-o-la-vita-presentazione-e.html?showComment=1510853912891#c2924597327786789302 -: “Faccio presente che tutto, nel mondo, ruota attorno alle predizioni e ai dettami biblici, assecondati quando fa comodo o opportunamente camuffati o riscritti quando non fa comodo (e che nulla hanno a che vedere con la Volontà di Dio). Fra i tanti casi, quello dello strapotere ebraico nel campo economico e finanziario: nel Vecchio Testamento è detto che tutti i popoli della Terra si prostreranno ai piedi di Israele e la forza del denaro è quella che li fa e li farà inginocchiare, come infatti avviene. Ma…” – Continua in calce al link

Pax coranica – Papa Bergoglio dice che “è un libro di pace”, ma forse non l’ha letto bene, comunque per i Mussulmani il Corano è il “LIBRO SACRO” per eccellenza tanto che l’Islam è definito la religione del libro e TUTTO quanto è scritto nel Corano è dogma di fede in quanto dettato a Maometto dallo stesso Allah. Orbene eccovi alcuni passi tratti dal Corano con i riferimenti alle rispettive “Sure”… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/16/pax-coranica-o-dichiarazione-di-guerra/

Si vis pacem para bellum – Scrive Fabrizio Girolami: “In Italia abbiamo solo un modo per poterci risollevare e diventare un paese civile e sviluppato: servizio militare obbligatorio per uomini e donne, minimo un anno senza obiezioni e scuse ad minchiam, tutti, inclusi i disabili e gli hipster del Pigneto. Amen”

Mia rispotina: “Caro Fabrizio Girolami, tu ci scherzi sopra, ma se dovesse esserci una guerricciola, od una grossa sedizione in Italia, saremmo nella stessa identica situazione del dopo 8 settembre 1943, nessun esercito italiano… solo lanzichenecchi stranieri al servizio della CE (eurogendfor) e pochi sderenati “mercenari” al soldo dei politicanti in carica e -soprattutto- le truppe USA stazionate nelle 123 basi NATO (presenti in Italia). Gli americani in 4 e quattr’otto occuperebbero lo stato, esattamente come fecero i tedeschi a quel tempo… Che ne dici di questo?”

Differenze nell’unità – Scrive Franco Libero Manco: “I valori morali, culturali, spirituali, scientifici, si arricchiscono al contatto con realtà differenti. Tutto ciò che è parziale, settoriale è per sua natura incompleto; avere una tale visione della realtà limita nella percezione delle cose, e questo genera esclusioni, razzismi, specismi, rivalità, guerre. Tutte le visioni parziali si sono rivelate tanto più perniciose quanto più avevano la presunzione di essere preminenti sulle altre. Armonizzare le forze eterogenee nel luminoso obiettivo del bene comune, la pace, la giustizia, l’evoluzione, l’amore, la vita, questo è il primo, fondamentale scopo dell’esistenza e ciò che rende l’esistenza dell’uomo nobile e degna di essere vissuta…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/in-una-goccia-dacqua-ce-loceano-con.html

Masaniel di maio unto da USA e vaticano – Scrive CARC a integrazione dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/15/dopo-linchino-al-muro-del-pianto-masaniel-di-maio-in-pellegrinaggio-a-washinghton/ -: “Ai militanti del M5S chiediamo: ammesso e non concesso che Di Maio ottenga l’investitura dal Vaticano, dagli imperialisti USA e compagnia, che cosa potrebbe fare un M5S investito a governare dai poteri forti se non quello che hanno fatto e fanno i partiti delle Larghe Intese? Che cosa farebbe se non sprofondare ancora di più il nostro paese nel disastro della crisi economica, della disgregazione sociale, della devastazione ambientale e delle missioni di guerra in giro per il mondo? Per di più è un tentativo velleitario. È evidente che di un M5S prostituito ai poteri forti le masse popolari non se ne farebbero niente. Ma non servirebbe neanche ai poteri forti: hanno già uomini e partiti di loro fiducia, che per loro sono ben più affidabili di Di Maio e del M5S!..”

Mio commentino: “…la stragrande maggioranza dei simpatizzanti del m5s sono persone oneste e sincere e credono nella possibilità di un cambiamento, purtroppo chi gestisce il movimento ha evidentemente scopi diversi. Il potere quando sente odore di rivolta sa come indirizzare la protesta su binari morti, a suon di fanfara…”

L’ascolto è la migliore cura – Scrive Paola Botta Beltramo: “Gli studi teosofici privilegiano da sempre la ricerca delle cause delle malattie in quanto , attraverso la comprensione delle cause, si può ampliare la conoscenza di se stessi e facilitare una più corretta diagnostica che diventa, conseguentemente, parte importante delle eventuali infinite scelte terapeutiche…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/16/nuova-medicina-la-miglior-cura-e-lascolto/

Commento di Maria Bignami: “Grazie Paolo, per aver pubblicato questo articolo. Sono testimone di questo. Una mia conoscente sotto cura da uno psichiatra, un giorno fece una seduta con una terapeuta che non prescrive farmaci, ma fa domande sul vissuto della persona….” – Continua in calce al link soprastante

Transpersonal psychology – It is better and “ecologically” preferable to live in communion with the “presence” rather than discussing the existence  in sophisticated terms. The original meaning of the word “spirit” is that of “intelligence / conscience”, the same that integrates and transcends the “Es” of transpersonal psychology. In the archetypal analysis we can not neglet the advanced psychic search, started with Jung, projected in the Wilber and Grof schemes. A synthesis of rarefied thought that reaches the limit  of the psychologically experimentable… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/deep-ecology-and-transpersonal.html

Ciao, Paolo/Saul
…………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“A meno che non conosciate la natura della mente, non riuscirete mai a risolvere nessun problema della vostra vita. Potete sforzarvi, ma se cercate di risolvere problemi singoli, individuali, siete destinati a fallire. Infatti, non esiste un solo problema individuale: la mente è il problema. Anche se risolvi questo o quel problema, non servirà a nulla, perché la radice rimane intoccata…” (Osho)

Commenti disabilitati