Risultato della ricerca:

Milagro Sala ai domiciliari, UE: la pace è possibile?, terrorista morto non parla, islam in redazione, Italia: bergoglio promuove la sostituzione, l’imbroglio scientifico, la forza dell’amore femminile…

Il Giornaletto di Saul del 23 agosto 2017 – Milagro Sala ai domiciliari, UE: la pace è possibile?, terrorista morto non parla, islam in redazione, Italia: bergoglio promuove la sostituzione, l’imbroglio scientifico, la forza dell’amore femminile…

Care, cari, il presidente del CIDH, Francisco Eguiguren, in una intervista rilasciata a Radio Rebelde ha dichiarato: “Gli arresti domiciliari si realizzano nel domicilio abituale dell’accusato o in un domicilio proposto dalla difesa” ha detto Eguiguren, commentando l’incredibile decisione di mandare Milagro Sala in una casa diroccata e recentemente saccheggiata, dove mancano le infrastrutture minime…” (Pressenza) – Continua: https://www.pressenza.com/it/2017/08/la-cidh-condanna-modo-cui-stati-concessi-domiciliari-milagro-sala/

Attentati. Bugie certificate – Scrive V.Z.: “Gli uomini politici non possono essere creduti quando esprimono fraudolentemente indignazione e condanna dell’attentato terroristico di Barcellona, perché sono individui cinici falsi e bugiardi. Essi mentono quando fingono di condannare la violenza, poiché sono gli stessi criminali internazionali che con il proprio voto hanno ordinato i bombardamenti terroristici su Irak, Somalia, Jugoslavia, Libia, Afghanistan, Siria. Solo i pochi che si sono astenuti da complicità con tali atti delinquenziali possono essere creduti…”

UE. La pace è possibile…? – Scrive Fernando Rossi: “Di fronte alla bufala diffusa da media e partiti del centrodestrasinistra , in base alla quale l’UE avrebbe ‘almeno’ (sic) garantito la pace , dopo le sofferenze causate dalla seconda guerra mondiale in Europa, è bene precisare che la UE/NATO a gestione USA ha dato al mondo…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/08/ue-unaltra-pace-e-possibile-si-chiama.html

USA. Sempre più invadenti – Scrive Mauro Gemma: “Gli Stati Uniti costruiscono basi militari in Ucraina, sulla costa del Mar Nero. Lo riferisce “Pravda”, l’organo del Partito Comunista della Federazione Russa…”

Commento di Sputnik: “Singoli incidenti militari tra la Russia e gli stati membri della NATO sono del tutto possibili. Lo sostiene l’esperto del Consiglio russo per gli affari internazionali Prokhor Tebin. Le relazioni tra la Russia e gli Stati Uniti e la NATO rimangono molto tese. Nessuno scontro può essere casuale, ma piuttosto un’azione deliberata”, ha detto Tebin al club di discussione Valdaj…”

Intervista ad una monaca buddista. Parla Tashi: “La paura della sofferenza deve essere abbandonata perché in questa vita sperimenteremo comunque la sofferenza in quanto abbiamo un corpo,esso porta in sé la natura della sofferenza, sperimenteremo inevitabilmente malattie, disagi, invecchiamento e così via, questo cesserà solo al momento della morte. Mentre la speranza è attinente al desiderio di realizzare in futuro la felicità, ma in questo momento il futuro non esiste, quindi sorgono soltanto aspettative illusorie; anch’esse sono sofferenza, perché difficilmente si realizzeranno…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/parla-tashi-intervista-ad-una-monaca.html

Terrorista morto non parla – Scrive Marco Palombo a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2017/08/barcellona-terrorista-morto-non-parla.html?showComment=1503401610605#c4865122470518044535 -: “La lista di presunti terroristi uccisi al momento della cattura è lunghissima. E non sembrano militanti irriducibili di ferro, usciti da una selezione naturale tra i militanti più convinti e capaci, ma sono spesso giovani confusi che uccidono in nome della religione e nello stesso tempo frequentano discoteche e fanno uso di droghe. Cose normali ma non per integralisti religiosi. Sicuramente alcuni di loro potevano essere catturati vivi e avrebbero potuto essere utili a combattere il terrorismo. Qualcosa non è chiaro…”

Integrazione di F.G.: “Non credo che siano giovani confusi che uccidono nel nome della religione. Non credo a una parola del ridicolo pasticcio allestito dalle due contrapposte polizie, spagnola e catalana. Credo che questi “jihadisti” più o meno adolescenti, non c’entrino una mazza e siano solo dei capri espiatori a copertura del solito attentato di regime. Avete visto anche una sola foto dei vari ammazzamenti? in un mondo e tempo dove telecamere e macchine fotografiche sono ovunque h24? E i “falsi positivi” colombiani non ricordano le “cinture esplosive” appioppate agli uccisi?”

Integrazione di J.E.: “Magari li hanno ammazzati semplicemente perché non erano loro i ‘terroristi’. Mi pare più semplice e serio, piuttosto di inventarsi kafkiane e psicanalitiche teorie di ‘impazzimento collettivo’. E questo qua, da solo tra i campi non era catturabile da un esercito intero di cacciatori superattrezzati? E dopo 4 giorni girava ancora con ‘il suo furgone’ a 50 Km da Barcellona e coi documenti in tasca? E scoperto in mezzo alla vigna da una vecchietta, LUI scappa, mica lei, per lasciarla andare a chiamare gli sbirri, senza nemmeno tirarle un cazzotto in testa?…”

Commento di Alba Giusi: “L’ultimo era disarmato, aveva le mani alzate, urlava no. Non opponeva resistenza. L’uccisione non sembrava affatto necessaria. Ma evidentemente questi terroristi devono sempre morire. La loro sopravvivenza non è contemplata…”

L’islam in redazione. Recensione – Scrive Rino Tripodi: “Nel volumetto “L’islam in redazione”, edito dal quotidiano “La Verità”, Maurizio Belpietro e Francesco Borgonovo rivendicano il diritto al libero pensiero e alla libera stampa e smascherano le bugie buoniste su una religione intrinsecamente aggressiva…“ – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/08/lislam-in-redazione-recensione.html

Commento di Paolo Mario Buttiglieri: “…le religioni per loro natura sono autoritarie e sono l’ostacolo principale alla ricerca spirituale che è sempre basata sulla libertà”

Mio commentino: “Questo è anche il mio pensiero… e ciò risulta vero soprattutto nel caso delle religioni patriarcali di origine semitica…”

Bergoglio promuove la “sostituzione” – Scrive Andrea Stefano Marini Balestra: “Tutti gli organi di informazione hanno dato notizia che Papa Francesco ha esternato in modo esplicito e grave su un problema politico che ci riguarda da vicino: la proposta di istituzione di una legge che attribuisce al nato sul suolo nazionale la qualifica di cittadino italiano, la così detta legge jus soli. Personalmente, in quanto cattolico praticante, seguo l’insegnamento pontificio, ma solo per quanto riguarda le questioni di fede e non posso ammettere che un capo di una chiesa cristiana si intrometta in affari di uno stato libero e sovrano quale è, fino a prova contraria, lo Stato Italiano…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/22/ex-italia-bergoglio-promuove-la-sostituzione/

Commento di M.M.: “Siamo di fronte a svolte epocali. Mai come oggi (sto parlando degli ultimi anni) si stanno affrontando tematiche religiose così approfondite. Il Cattolicesimo è messo in discussione dal COMPORTAMENTO e dai CONCETTI portato avanti da un Papa che di CATTOLICO ha ben poco (…e di CRISTIANO ancor meno!)”

Se la scienza non è più “scientifica” – Scrive M.G.Evangelista: “Io non posso giurare che sia vero, ma si tratta di Lancet e, come ho detto diverse volte, leggere le stesse testimonianze da varie fonti fa venire un legittimo dubbio: “Nell’edizione di aprile 2015 della rivista medica “Lancet”, il caporedattore Richard Horton ha dichiarato: «Il caso contro la scienza è molto semplice: gran parte della letteratura scientifica, forse la metà, può essere dichiarata semplicemente falsa. La scienza ha preso una direzione verso le tenebre»…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/08/se-la-scienza-non-e-piu-scientifica-ma.html

Sarzana. Festival della mente – Scrive Torepanu: “A Sarzana, 2 settembre ore 17.30 / 3 settembre ore 10.30, alla Biblioteca Civica. Noemi Bermani, Salvatore Panu presentano “Suoni di c/arte”. Quante cose si possono fare con un foglio di carta? E quanti suoni possiamo ottenere? Un Laboratorio in cui passando dall’esplorazione alla composizione istantanea creeremo un repertorio di suoni informali per arrivare ad una conduzione musicale collettiva. Info. torepanu@tiscali.it”

Marina di Massa. Conclusa la Festa della Riscossa Popolare – Scrive CARC: “A Marina di Massa dal 11 al 15 agosto si è tenuta la Festa nazionale della Riscossa Popolare. Il respiro nazionale dell’appuntamento è stato vivo e continuo per tutta la durata della manifestazione organizzata dal Partito dei CARC e tante organizzazioni operaie e popolari del territorio massese, toscano e nazionale. I ricchi contenuti dei dibattiti hanno dato alla festa un profondo legame con la lotta di classe…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/22/marina-di-massa-conclusa-la-festa-della-riscossa-popolare-carc/

Guiglia. – Scrive Carla Verderosa: “Sabato 23 settembre 2017 ore 16 in Piazza Belvedere a Guiglia. Dire, fare, giocare in piazza! Giornata Mondiale Alzheimer 2017. Un modo per tenere attiva la mente e una buona vita sociale a qualsiasi età. In caso di pioggia l’iniziativa si svolgerà nella Sala degli Scolopi in Via di Vittorio. Info: centrofamiglie@terredicastelli.mo.it”

Firenze. Vecchia e Nuova Europa – Scrive Museo Novecento: “Si aprono inedite ed affascinanti prospettive riguardo agli inizi della civiltà greca ed alla stessa preistoria europea. Non solo, il comune retaggio culturale che unisce il Baltico al Mediterraneo potrebbe favorire un diverso approccio all’idea di unità dell’Europa, basata non tanto sull’economia e sulla finanza, quanto sulla cultura e sulla memoria delle nostre comuni origini. Museo Novecento, Piazza Santa Maria Novella 10, Firenze, il 30 agosto 2017, ore 17.30. Intervengono Syusy Blady, Gianni Glinni, Karl Kello, Felice Vinci e Ülle Toode. Info: comunicazione.cultura@comune.fi.it”

Spiritualità, trascendenza e forza dell’amore femminile – Scrive Romeo Lucioni: “Con la verità e soprattutto con la sicurezza la donna rende possibile la voglia di stare con gli altri e di stare insieme (pensa lei a risolvere i problemi). In questo modo, l’opera del potere femminile sviluppa quello che possiamo chiamare “altruità cognitiva” che sta alla base della nascita di: socievolezza, altruismo, asimmetricità affettiva, sussidiarietà, pari opportunità ed anche di quei sentimenti ecologici che portano alla difesa dell’altro, della natura, degli esseri viventi…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/trascendenza-spiritualita-e-lamore.html

Ciao, Saul/Paolo

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni giorno,
quello che scegli,
quello che pensi
e quello che fai,
è ciò che diventi.”
(Eraclito)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Auser Onlus, il ritorno della Grande Madre, il miracolo di Ginevra Di Marco, Buddha in parole semplici, obsolescenza programmata, numerologia e filosofia…

Il Giornaletto di Saul del 20 agosto 2017 – Auser Onlus, il ritorno della Grande Madre, il miracolo di Ginevra Di Marco, Buddha in parole semplici, obsolescenza programmata, numerologia e filosofia…

Care, cari, Auser Onlus, nata nel 1989 per iniziativa della CGIL e del Sindacato dei pensionati SPI-CGIL, si propone di contrastare ogni forma di esclusione sociale, migliorare la qualità della vita, sostenere le fragilità, diffondere la cultura e la pratica della solidarietà e della partecipazione, valorizzare l’esperienza, le capacità, la creatività e le idee degli anziani, sviluppare i rapporti di solidarietà e scambio con le generazioni più giovani.. – Continua con notizie sulla sezione di Treia: https://auser-treia.blogspot.it/2017/08/auser-nazionale-onlus-storia-e-finalita.html

La strategia di Vladimir Putin – Scrive Michael Rosenblum: “Dopo il crollo dell’Unione Sovietica gli Stati Uniti sono diventati l’unica superpotenza, e né la Russia, né qualsiasi altro paese poteva rivaleggiare con gli USA e la sua incredibile potenza di fuoco. Dunque Putin sapeva che, se egli non avesse agito, gli Stati Uniti avrebbero governato il mondo ancora per un altro secolo. Tuttavia Putin non è solo un’abile spia, ma anche un maestro di judo, uno sport nel quale il combattente più debole usa la forza del suo avversario contro quello stesso. Per il presidente russo, essendo di piccola statura, questo era l’unico metodo per battere i suoi avversari…”

Commento di Roberto Calcini: “Basta leggere il cognome del sedicente giornalista per capire tutto senza nemmeno leggere l’articolo …la redde rationem sta per arrivare per gli “auto – eletti”…”

Il ritorno della Grande Madre: “Il potere della “Grande-Madre” (Signora del Cobra) ha in sé la forza del sapere sciamanico salvifico e divinatorio, espresso anche dalla “Sibille” e da tutte le ancelle-rappresentanti della Dea. Questo potere suscitava reazioni distruttive e disruptive nelle Gerarchie del monoteismo mosaico, paternalista e maschilista, che, proprio per paura di perdere i loro privilegi, diventano estremamente pericolose e una continua minaccia per la stabilità sociale e politica…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/08/la-grande-madre-ritorna.html

Striscia di Gaza. Contribuire a mantenere aperta la Biblioteca – Scrive Amalia Navoni: “Chi volesse aiutare il ragazzo Mosab Abu Toha a far funzionare e continuare a tenere aperta la biblioteca nella striscia di Gaza, può inviare un contributo. Info: amalia.navoni@fastwebnet.it”

Consumismo ed obsolescenza programmata – Scrive Carlos Murgia: “L’obsolescenza programmata è la pratica industriale in forza della quale un prodotto tecnologico di qualsiasi natura è deliberatamente progettato dal produttore in modo da poter durare solo per un determinato periodo, al fine di imporne la sostituzione. I metodi con cui sarebbe attivato tale processo sono l’utilizzo di materiali di qualità inferiore o componenti facilmente deteriorabili o talvolta l’utilizzo di sistemi elettronici creati ad hoc. I costi di riparazione poi risultano superiori a quelli di acquisto di un nuovo modello…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/08/consumismo-obsolescenza-programmata-e.html

Obama. Bombarolo accurato – Scrive C.M.: “…un amico del M5S ha postato una notizia su Obama: “solo nel 2016 il premio Nobel per la Pace, Obama, ha permesso che fossero sganciate ben 26.172 bombe su ben sette Paesi sovrani (Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Yemen, Somalia e Pakistan)”. Adesso leggendo un articolo del Pacco Quotidiano trovo la notizia che “solo nel 2016 il premio Nobel per la Pace, Obama, ha permesso che fossero sganciate ben 26.172 bombe su ben sette Paesi sovrani (Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Yemen, Somalia e Pakistan).” – SEMBRANO UGUALI? Infatti lo sono! Ma possibile che nessuno si chieda COME MAI LE “BOMBE DI OBAMA” furono proprio 26.172 e non 26.173 o ‘74 o ‘75? Caspita che precisione!”

San Cesario sul Panaro. Il miracolo di Ginevra Di Marco – Scrive Caterina Regazzi: “Ormai quando arriva lo fiuto nell’aria e, complice feisbuk, avevo saputo già da giorni che sarebbe arrivata proprio vicino a casa mia, a San Cesario sul Panaro, nell’ambito del festival “Arcipelaghi Sonori” del 18 agosto 2017. Poi quando lei arriva si instaura una specie di tam-tam: gli amici che ormai come me, la conoscono, cominciano a mandare sms e mail e a scambiarsi la notizia e un “Ci sei?”, come se un dono prezioso fosse lì a disposizione di tutti e…. come non approfittarne? Ma mi rendo conto di non averla ancora nominata, lei è Ginevra Di Marco…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/san-cesario-sul-panaro-il-miracolo-del.html

Post Scriptum – Ho scritto al Gruppo della Di Marco per sondare la possibilità di un eventuale concerto a Treia. Ci sono due situazioni là dove vi vedrei bene: o nel bellissimo teatro ottocentesco o nel parco di Villa Quiete detta anche Villa Spada. Sono già un paio di estati che questo ultimo luogo viene utilizzato per concerti di piccoli gruppi che fanno musica “colta”: arpa celtica, blues, ecc. Per quest’anno credo sia ormai tardi, ma non si sa mai…”

Buddha, in parole semplici e chiare – Scrive Rita De Angelis: “Nel mondo attuale conviviamo ormai con molteplici religioni e dottrine di vita, una tra queste il Buddismo ed il suo stile di vita, che accompagna nel cammino dell’esistenza i Monaci ed i loro seguaci. Si narra il che Buddha nacque introno al 465 a. C. da una ricca famiglia della stirpe Shakya che dominava una parte dell’India himalayana.  Fu allevato e crebbe nel lusso principesco, si sposò ed ebbe anche un figlio. Ma anche lui conobbe le miserie umane, un vecchio, un cadavere ed un mendicante…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/08/19/buddha-e-buddismo-in-parole-semplici-e-chiare/

Petacciato (Cb). Camminate consapevoli – Scrive Emanuela: “Da giovedì 7 a domenica 10 settembre 2017 si camminerà, partendo a piedi dalla Fattoria Di Vaira, e si arriverà a piedi alla spiaggia della pineta di Petacciato. I posti sono limitati (una quindicina in tutto). Il Deep Walking sono tecniche mutuate da diverse tradizioni (zen, orientali, sciamaniche) e rielaborate da Luca Gianotti per usare il camminare come strumento di armonia e consapevolezza. Info: info@fattoriadivaira.it”

Numerologia, religione e filosofia – Scrive Angela Braghin: “Il più illustre filosofo e pensatore che si dedicò all’approfondimento dello studio dei numeri è Pitagora, che di quella “scienza psichica” che comunemente è conosciuta con il nome di “numerologia” ne ha fatto un vero e proprio strumento che è servito da faro a tutti gli studiosi che lo hanno seguito sullo stesso sentiero di indagine, poiché i suoi studi sono serviti da premessa per scienze quali la geometria e l’astronomia. Padre dell’aritmetica, ai suoi studenti, che selezionava in base alla capacità di associare un messaggio ad un simbolo, egli soleva dire: tutto è numero…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/08/la-simbologia-dei-numeri-numerologia.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Il popolo, la democrazia, sono belle invenzioni: cose inventate a tavolino, da gente che sa mettere una parola in culo all’altra e tutte le parole nel culo dell’umanità.” (Leonardo Sciascia)

…………………….

“Se vuoi cambiare il mondo prima devi cambiare il tuo paese, per cambiare il tuo paese devi cambiare la tua famiglia, per cambiare la tua famiglia devi cambiare te stesso” (Confucio)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Mahasamadhi di Bhagawan Nityananda, animali come esseri umani, emozioni in poesia, il genere umano è in pericolo, il messaggio ecologista del Circolo VV.TT., il concetto di Dharma (secondo Sri Krishna)…

Il Giornaletto di Saul del 8 agosto 2017 – Mahasamadhi di Bhagawan Nityananda, animali come esseri umani, emozioni in poesia, il genere umano è in pericolo, il messaggio ecologista del Circolo VV.TT., il concetto di Dharma (secondo Sri Krishna)…

Care, cari, oggi ricorre il Mahasamadhi di Bhagawan Nityananda, ovvero il giorno della sua “dipartita” che avvenne l’8 agosto del 1961. Di un santo si dice che “ha lasciato il corpo” ma anche questo modo elusivo di descrivere la sua continuità non è propriamente corretto. Un realizzato non va e non viene, non prende e non lascia, egli semplicemente è… Ma nei modi formali della rimembranza, per quanto riguarda le cose del mondo, ricordiamo la sua “venuta” sulla Terra -che ci ha consentito di conoscere Nityananda in quella forma. Egli è il mio “nonno” spirituale, il Guru del mio Guru, ed il nonno si ricorda sempre con affetto e rispetto. Perciò oggi nel canto del mezzogiorno lo ricorderemo, Caterina ed io e chi vorrà esserci. Stasera, 8 agosto 2017, andremo con un gruppo di amici a Contrada Fontenoce di Recanati, per una cenetta vegana sotto la luna piena, con le verdure dell’orto di Gigliola Rosciani.

Animali = esseri umani – …a partire dalla fine degli anni ‘80 sino ai primi anni ‘90 del secolo scorso, quando ancora il circolo vegetariano VV.TT. aveva sede a Calcata, abbiamo raccolto migliaia di firme affinché lo status di “esseri umani” venisse riconosciuto a tutti gli animali, erbivori compresi. Ovviamente se ciò avvenisse comporterebbe immediatamente la chiusura di tutti gli allevamenti e di tutti i mattatoi. Ricordo che inviai agli allora governanti quella richiesta, cercando di sensibilizzare anche l’allora presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/08/07/anche-gli-altri-animali-sono-esseri-umani/

USA. Assassini senza pietà – Non contenti di aver sganciato la prima bomba atomica sul Hiroshima, il 6 agosto 1945, umiliando un Giappone che stava trattando la resa, gli USA reiterano il delitto gettando un altro ordigno nucleare su Nagasaki il 9 agosto dello stesso anno. In tutto uccisero 280.000 innocenti, per non parlare delle centinaia di migliaia che morirono negli anni successivi per gli effetti delle radiazioni. Per questo e per tutti gli altri ignominiosi crimini commessi durante la loro tragica storia gli USA pagheranno una penale molto pesante… la legge di causa/effetto non perdona!”

Emozioni… (chiamale se vuoi) – Scrive Simon Smeraldo: “ alla base della maggior parte delle poesie e dei poeti c’è la descrizione di un’emozione, parola grossa che definisce qualcosa che è diventato un altro idolo – parallelo e alternativo alla scienza – dei nostri giorni e del nostro mondo fatto di escapismo e di alienazione. Ci si rifugia nell’alibi dell’ “emozione” per giustificare qualsiasi sciocchezza – o anche solo il chiudersi a riccio per evitare gli oltraggi del mondo. Ecco che per costoro le emozioni sono il non plus ultra dell’evoluzione umana, dimostrandoci quanto poco ( o niente) ci si sia evoluti, giacché le emozioni le provano financo gli animali….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/08/07/emozioni-tu-chiamale-se-vuoi-la-mia-fine-e-il-mio-inizio/

La scoperta della “siccità calda” – Scrive Greenpeace: “Ciao Paolo, quest’estate in Italia gli effetti del caldo torrido si stanno facendo sentire. Tra questi, la siccità, fino ad ora erroneamente trascurata, è sotto gli occhi di tutti. I bacini lacustri si stanno ritirando, i letti dei fiumi sono ormai in secca. Siamo in “emergenza acqua” ed è previsto che l’Italia rimarrà sotto la morsa della siccità fino a fine estate….”

Mio commentino: “Sarà opportuno che iniziamo tutti a risparmiare acqua… Non sprechiamone nemmeno una goccia, se possibile, e ricicliamola al massimo!”

Il genere umano è in pericolo – Scrive Mario Marietto: “…i processi psichici primitivi che abbiamo dentro vengono proiettati all’esterno e incontrano quelli degli altri e si amplificano… diventano meta comunicazione sociale e creano tendenze sempre + strutturate distruttive,che creano caos e aumentano l’entropia nel pianeta l’organizzazione, l’ordine diventano sempre più pallidi e incerti e il grado di disordine aumenta sempre di + ma questo grado di disordine non è solo fisico, ma soprattutto psichico…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/08/07/il-genere-umano-e-in-pericolo/

Diceva Lucio Anneo Seneca: “Sono più le cose che ci spaventano di quelle che ci minacciano effettivamente, e spesso soffriamo più per le nostre paure che per la realtà.”

Brescia. Buone nuove per le volpi – Scrive Carlo Consiglio: “L’Ufficio territoriale regionale di Brescia aveva autorizzato l’abbattimento per 5 anni delle volpi adulte e cuccioli, anche nelle tane. Le associazioni LAC, LIPU, ENPA e LAV ricorrevano al TAR della Lombardia, sezione di Brescia, che il 6 agosto 2017 con ordinanza 385/2017 sospendeva il decreto impugnato. Nell’ordinanza il TAR osserva che il concetto di prevenzione di danni zoo-agro-forestali non si può estendere alla produzione di selvaggina e che gli abbattimenti non possono essere affidati a persone diverse dalle guardie provinciali. Il ricorso sarà discusso nel merito il 13 giugno 2018 e quindi il piano di abbattimento è congelato per quasi un anno…”

Il rame aiuta l’igiene – Scrive Rita De Angelis: “Il rame ha un alto potere antibatterico, infatti l’80% delle infezioni che si diffondono toccando oggetti contaminati da virus e batteri, che rimangono sugli oggetti creati con comuni materiali quali per esempio la plastica, non sussiste se questi ultimi sono antibatterici, come nel caso del rame e delle sue leghe. Per queste ragioni la tecnologia moderna sta studiando la realizzazione di un mouse in rame antibatterico, creato per lavorare a computer senza pericolo di diffondere o creare infezioni!…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/08/il-rame-aiuta-ligiene.html

Torture contro l’infanzia – Scrive Giuseppe Altieri: “Qualcuno mi spieghi che utilità ha iniettare 30 secondi dopo il parto alluminio nel cervello dei bambini (vedi: https://2.bp.blogspot.com/-ANTY6Dn0ilo/WYTn00evcXI/AAAAAAAAUe8/owJmGd9-PlMSOmKD42wvsJjTpntWW7rxwCLcBGAs/s400/20638733_10211295895608032_4852066948024272330_n.jpg -) questa non è medicina è tortura, rifiutatevi di far fare inutile vitamin K ai neonati, per giunta col mortale Alluminio!”

Messaggio ecologista in Circolo – Finché si continua a vedere l’uomo e la donna come separati dal resto del mondo non avviene quel processo alchemico trasmutativo della coscienza in termini di condivisione globale dell’uomo nella natura. Il nostro è un viaggio verso ciò in cui siamo sempre stati: la casa Terra. Ed una volta realizzato che siamo già a casa possiamo cominciare a prendere in considerazione un ritmo diverso, uno stile di vita diverso della nostra presenza sul pianeta. Possiamo definirlo Armonia?.. – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/08/lattuazione-bioregionale-ed-il.html?showComment=1502098134981#c4558671387567517759

P.S. – L’obiettivo sociale del circolo vegetariano VV.TT. è quello di creare una rete fra i vegetariani, gli ecologisti e gli spiritualisti laici e sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi trattati. Per questo realizza, nel corso dell’anno, numerose iniziative pubbliche, tra le quali segnalo l’escursione alla grotta di Santa Sperandia, in collaborazione con Auser Treia. Partenza dalla sede del Circolo Vegetariano, Vicolo Sacchette 15/a, (Treia, in prossimità di Porta Mentana o Montegrappa) alle ore 10.00 del 13 agosto 2017. Portare cibo vegetariano da condividere per un picnic che si terrà in prossimità delle grotta stessa. La manifestazione è libera e non è coperta da polizza assicurativa (ognuno partecipa a proprio rischio e pericolo). Info. 0733/216293

Treia. Conclusa la XXXIX disfida del Bracciale – Scrive Caterina Regazzi: “Domenica 6 agosto 2017, a Treia, nell’arena Carlo Didimi (al quale il Leopardi dedicò una famosa ode) c’è stata l’attesa finalissima della XXXIX Disfida del Pallone col bracciale. Era la prima edizione post terremoto e quindi da una parte la popolazione è provata dalle difficoltà e dalla paura (c’è chi sente ancora scosse specie di notte), dall’altra c’è un forte desiderio di ripresa, complice anche l’amministrazione comunale, che mi pare si sia data parecchio da fare per consentire una buona riuscita…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/08/treia-finalissima-della-xxxix-disfida.html

Volontari ben pagati – Scrive Luleonin: “Si definiscono “volontari”, gli operatori di Iuventa – grazie a Dio non sono tutti uguali – ma dimenticano di dire che alcuni di loro vengono ricoperti d’oro, per i servigi di taxisti del mare: fino a 10.000 euro. Un fuori-busta che la volontà la farebbe venire a chiunque, specie in tempo di crisi e di licenziamenti. Altro che balle sulla solidarietà, il “salvare vite”, la fratellanza universale e via dicendo. Altro che seguire i precetti cristiani, gli appelli di papa Francesco. Qui non c’è il Dio Trino ma il Dio Quattrino. Questo traspare dopo l’inchiesta che ha portato al sequestro della nave utilizzata dai tedeschi di Iugend Rettet per trasportare i migranti dalla Libia all’Italia. I volontari dal sorriso a 32 denti andavano a prendere i migranti nelle acque libiche, a un miglio dalla costa, senza che le imbarcazioni dei disperati fossero in effettivo pericolo. Ma soprattutto facevano tutto in totale accordo con gli scafisti…”

Il concetto di Dharma secondo Krishna – Nella Bhagavad Gita viene affermato egualmente che “Tutto è Uno” e che l’Atman (L’Io Assoluto) è già perfetto in se stesso ed è presente, come intima natura, in ognuno di noi, ma allo stesso tempo vengono impartiti dei consigli sul come realizzare questa verità. In un certo senso nel testo il saggio Krishna rivolgendosi metaforicamente ad Arjuna, il suo discepolo, lo incita ad agire, come se il piccolo io (ego), che egli riconosce come il suo sé, fosse reale. Allo stesso tempo lo istruisce a non considerare come propri i vantaggi o gli svantaggi del suo agire ma come semplice conseguenza di un espletamento dharmico…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/08/il-concetto-di-dharma-nella-baghavad.html

Un saluto, ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tenendo conto del tuo dharma, non devi tentennare. Per un guerriero, non c’è niente di meglio che combattere il male. Il guerriero che affronta una guerra siffatta dovrebbe essere contento, Arjuna, perché essa si presenta come un cancello aperto per il cielo. Ma se non partecipi a questa battaglia contro il male, subirai l’onta, violando il tuo dharma e il tuo onore.” (Bhagavad Gita II, 31-33)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Crocchette per poveri umani, elemosina libera ad Alessandria, riciclare è bello, la mucca Lakshmi, National Health Federation antivaccini, terrorismo mediatico…

Il Giornaletto di Saul del 23 luglio 2017 – Crocchette per poveri umani, elemosina libera ad Alessandria, riciclare è bello, la mucca Lakshmi, National Health Federation antivaccini, terrorismo mediatico…

Care, cari, vorrei lanciare un crowdfunding in rete per promuovere un progetto imprenditoriale a favore dei pensionati al minimo, degli anziani indigenti e di tutte le famiglie che vivono in località dove l’acqua potabile è imbevibile, per produrre e commercializzare un’acqua oligominerale low cost. Circa cinque anni fa ebbi già l’idea di produrre delle crocchette per alimentazione umana destinate soprattutto a garantire la sopravvivenza degli anziani indigenti, in particolare a causa della riforma Fornero, che prevedetti avrebbe causato molte difficoltà finanziarie a milioni di persone ultracinquatacinquenni negli anni successivi, come infatti avvenne. Solo che all’epoca non mi venne in mente di ricorrere al crowdfunding in rete e così l’idea venne archiviata come provocazione sarcastica, mentre invece sia dal punto di vista imprenditoriale che umano e sociale aveva la sua bella… (Claudio Martinotti Doria)… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/22/miseria-da-legge-fornero-a-mali-estremi-estremi-rimedi-crowdfunding%C2%A0benefico-per-produrre-crocchette-per-umani-indigenti-ed-acqua-potabile-a-basso-costo/

Avanti con l’islam – Scrive Vincenzo Zamboni a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/20/italia-avanti-con-lislamizzazione-ed-il-ritorno-al-medioevo-profondo/ -: “L’islam oggi in Italia è un tabù. Due volte quest’anno ho scritto poche righe contro le violenze efferate istigate dal corano (limitandomi alla Sura 8). Pigliare il corano e criticare il suo feroce contenuto in sé, neanche parlarne, è un tabù, mamma non vuole, babbo nemmeno. Bene, abbiamo conferma che il dottor Freud aveva ragione; scrisse totem e tabù perché essi esistono.
Più vivi che mai…” – Continua in calce al link segnalato

Alessandria. Manifestazione per l’elemosina libera – Scrive Lino Balza: “Il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica, ha emesso “come primo passo” (sic) una “ordinanza di urgenza” (sic), che vieta di chiedere l’elemosina in città…. Rivolgo un appello a cristiani e laici: stabiliamo un giorno in cui ritrovarci tutti a chiedere la carità. Vediamo cosa succede. Se il sindaco ci multa tutti e, siccome non paghiamo…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/alessandria-lino-balza-manifestazione.html

Rubbish – Scrive Anthony Dawson: The great drive to keep plastics out of the oceans. Educating people, charging deposits for plastic bottles etc… But hang on… I pay a small fortune each year to have my plastics properly disposed of after I have differentiated my rubbish into 5 different categories! So how does educating me going to improve the work of who’s responsibility is to recycle the plastics I have disposed of? Perhaps central governments should start looking into what their local governments contractors do with the garbage they are contracted to recycle or safely dispose of!”

Riciclare è bello (ed anche ecologico) – Scrive Rita De Angelis: “…una cosa agli italiani non bisogna certo toglierla, la voglia di festeggiare, vuoi nel settore sportivo, così come per normali ricorrenze quali compleanni matrimoni e perché no anche onomastici. In genere al festeggiato è d’obbligo, e di buon augurio, portare un regalo per ricordare piacevolmente la ricorrenza. Ma se la festa finisce e ne rimarrà un lieto ricordo, magari con un video girato da amici e qualche foto da rivedere tutti insieme, dopo i festeggiamenti rimangono i regali. In genere la maggior parte graditi ed apprezzati, alcuni inutili e soprattutto molti superflui…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/riciclare-e-bello-ed-anche-ecologico.html

Mio commentino: “Che il riciclaggio sia utile soprattutto in tempi di crisi è una verità indiscutibile. Non ce la facciamo più nemmeno ad affrontare le spese correnti figurarsi se possiamo permetterci l’acquisto di regali… Rovistando negli angoli della casa, o in soffitta ed in cantina, si trovano migliaia di “regali vintage” -magari che si potrebbero far passare come oggetti d’arte retrò- ed il gioco è fatto! Da alcuni anni ho preso l’abitudine di fare così.. basta regali consumisti, solo regali ecologisti (di recupero). Caterina ed io abbiamo già predisposto gli oggetti, faremo dei bei pacchettini, regolarmente con carta da regalo riciclata, e quando andremo alle varie feste a cui siamo stati invitati abbiamo già pronti, od in mente, una bella serie di pacchetti colorati…”

….il commovente racconto della mucca Lakshmi, devota di Ramana Maharshi – Scrisse Muliadar: “Lakshmi veniva all’ashram per pascolare ogni giorno e sedersi nella hall accanto a Ramana. Ramana Maharshi aveva un grande rispetto per tutti gli animali e disse in un’occasione: non è vero che la nascita nello stato umano è necessariamente la più alta, e che la realizzazione possa essere raggiunta soltanto da un essere umano, anche un animale può raggiungere l’auto-realizzazione…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/lakshmi-un-corpo-animale-in-unanima.html

Iglesias. Consiglio comunale dice no alle bombe – Scrive Marco Palombo: “Il consiglio comunale di Iglesias ha votato all’unanimità per la riconversione del Rwm Italia che nel suo territorio produce le bombe che colpiscono lo Yemen. Il mov. dei Focolari chiede un pronunciamento analogo alla Camera che dovrà votare le mozioni presentate in aula il 17 luglio. Il movimento si augura un impegno di tutto il nostro paese in sostegno al raggiungimento dell’obiettivo della riconversione.”

National Health Federation si oppone all’incostituzionale vaccinazione obbligatoria voluta dal (sotto)governo gentiloni/lorenzin – Scrive Sarah Boo: “… ci siamo uniti e costringeremo il governo italiano a FERMARE QUESTO DECRETO CHE VIOLA IN MODO VIOLENTO LE LEGGI SUPERIORI e intenteremo AZIONI GIURIDICHE contro OGNI GOVERNO DELL’UNIONE EUROPEA CHE CERCHI DI VOTARE LEGGI DEL GENERE, totalmente INCOSTITUZIONALI…” – Continua: . http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/national-health-federation-esprime-la.html

San Benedetto del Tronto. Conferenza ecologica – Scrive Agernova: “ NEW HUMANISM TOUR + BIO ECONOMIC ART a San Benedetto del Tronto, sabato 22 luglio 2017, h 20. Interventi del Prof. Giuseppe Altieri e del Dr. Luigi Montano”

Terrorismo mediatico – Scrive Adriano Colafrancesco: “Bastano e avanzano gli strombazzamenti imbecilli e in mala fede della televisione pubblica, che gioca al gioco del terrore, disattendendo totalmente la funzione di servizio pubblico a cui, in teoria, sarebbe preposta! Capisco l’esigenza dell’audience. Capisco la tradizione degli strilloni delle notizie, ma stiamo parlando di terrorismo, ca….volo! …” – Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/se-il-terrorismo-e-sponsorizzato-dai.html

Infatti, quelle poche volte che mi tocca sorbettarmi la tv (al baretto durante la colazione) mi sembra di assistere ad un film dell’orrore. Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando conosci la mente e i suoi poteri miracolosi e rimuovi quello che l’ha avvelenata – ossia che sei una persona separata e isolata – lasci che essa si dedichi in tutta tranquillità alle faccende quotidiane….” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Politica taroccata, immagini, punti di vista, prospettive… e tutte le bugie dei media mainstream

Cortei imponenti o ammucchiate accroccate alla bell’e meglio si possono vedere indifferentemente su una stessa circostanza. Basta alzare o abbassare l’angolo di visuale. Il fatto è, però, che se la realtà vera del corteo imponente è reale, è una cosa, se invece di tratta di una accozzaglia posticcia, è tutt’altro: una truffa (qualunque siano le ragioni che l’hanno determinata) o, peggio ancora, è un reato!

Che la rappresentazione giornalistica dei fatti debba prevedere e consentire “sceneggiature ad arte” per incidere emotivamente sui destinatari dei messaggi, a me sembra non solo scorretto ma anche oltre il limite della legalità ed è, senza attenuanti, indice di malafede e dolo.

E la malafede e il dolo non generano la “dietrologia” ma piuttosto la sgradevole sensazione di “essere presi per il di dietro”, che è tutt’altro.

Potrei andare molto avanti nella spiegazione di questi principi, tutti riconducibili al tema della criminosità dell’uso che, a mio avviso, si fa dei mezzi di informazione nell’epoca attuale, ma mi fermo qui, rimandandovi solo, per approfondimenti, al manifesto in calce, che non manca certo di spunti documentati su cui ragionare insieme … con chi volesse partecipare.

“Temo che se non ci risvegliamo sarà anarchia! Cominciamo col confrontarci seriamente, allora, perché credo davvero che tutti insieme si possa fare molto per debellare la patologia dell’informazione cancerogena che ammorba il nostro Paese!

Adriano Colafrancesco
(Via B. Brandolini 20 – 00139 Roma – detesto gli anonimi – 3357722977)

Video collegato: https://mail.google.com/mail/u/0/#inbox/15cc976322a6719b?projector=1

Documento menzionato:

Manifesto per la rivendicazione del servizio pubblico televisivo in Italia mediante azione legale di tutela collettiva

La storia d’Italia, dal dopo guerra a oggi, è caratterizzata da un unico tragico filo conduttore, costellato di eventi solo apparentemente disgiunti tra loro. Da Portella della Ginestra alle stragi più recenti, passando per non poche vittime illustri – Mattei, Pasolini, Moro e chi più ne ha più ne metta – è un continuo susseguirsi di vicende accomunate da una costante inequivoca e incontrovertibile: sono tutte storie con punti interrogativi gravi che non hanno mai avuto risposta e sospetti più che ragionevoli di inquietanti ingerenze esterne. La ragione di quelli che potremmo chiamare, ribattezzando il nostro inno nazionale, “sfracelli d’Italia”
https://www.youtube.com/watch?v=bI5kuJQzMbA

è semplice: l’Italia, come diceva il “venerabile Gelli”
https://www.youtube.com/watch?v=oKARRcHjLxs

ha un posizionamento geo-politico molto più rilevante di quello che si possa immaginare. ”Molo importantissimo del mediterraneo” come si avvicendano a dire da sempre i nostri politici, è in verità molto più che un semplice polo logistico per scambi internazionali. E’ avamposto strategico in ottica di presidio tattico, militare e politico su scala internazionale e per questo di altissima appetibilità. Se non si parte da questo quadro di riferimento, tutto risulta vano rispetto ai fini della comprensione autentica della nostra storia contemporanea.

In questo quadro si inserisce e va letta una delle più gravi responsabilità imputabili al soggetto pubblico che, per definizione, dovrebbe concorrere con attributi di chiarezza, completezza e correttezza, al servizio della società civile: il sistema dell’informazione ed in particolare il servizio pubblico televisivo, la Rai Radio Televisione Italiana, ente a ciò preposto e sostenuto per questa ragione con soldi dei contribuenti.

Due espressioni, tra loro agli antipodi, rendono bene la natura del problema affrontato in queste video-pagine:
“Considero il giornalismo un servizio pubblico come i trasporti pubblici e l’acquedotto. Non manderò nelle vostre case acqua inquinata” Enzo Biagi
“Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media”, Licio Gelli.
Da un lato la visione corretta, fondata sulla consapevolezza autentica della funzione civile dei mezzi di informazione, dall’altro la visione strumentale, fondata sulla consapevolezza delle potenzialità abnormi del controllo dell’informazione a fini di condizionamento sociale.

In buona sostanza la televisione è questo: una risorsa preziosa per accompagnare nel modo più nobile la crescita della società civile, oppure uno strumento micidiale per le capacità di impatto negative che può avere col suo uso ingannevole e manipolatorio. Per queste ragioni, per le sue potenzialità di influenza, in particolare nel nostro Paese, è stata ridotta ad ancella della politica.

Tutti sono consapevoli della irregolarità del servizio pubblico televisivo in Italia
https://www.youtube.com/watch?v=Q-4xv1G4Xqw

ma dichiarazioni di denuncia verbale a parte, nulla si è mai fatto per contrastare la presenza di questa grave anomalia, per ovvii interessi di tutela del sistema.

Negli ultimi mesi, per giunta, il governo a guida del mai eletto premier Matteo Renzi, in un più generale quadro di devastanti e illegittime riforme costituzionali, ha prima annunciato e poi messo mano ad interventi che, concepiti all’insegna di un nuovo corso del servizio pubblico televisivo nel nostro paese, si sono in realtà rivelati di consolidamento e, più ancora, peggiorativi, rispetto al quadro esistente.
L’annuncio da parte di Matteo Renzi della introduzione del Capo d’azienda in Rai
https://www.youtube.com/watch?v=ok6t5p1kNLg

punto estremo di perversione della sua proposta di riforma, è di indiscutibile “ispirazione Arcoriana” (dunque bipartisan, ammesso e non concesso che nel nostro Paese si possa parlare di bipolarismo politico effettivo), come dimostrano le affermazioni pubbliche del 15/11/2012 di Giorgio Lainati (Popolo della Libertà) Vice presidente della Commissione di Vigilanza
https://www.youtube.com/watch?v=i-jv_tzkkBI

Questo per una ragione semplicissima, che nessuno denuncia con la dovuta chiarezza: Matteo Renzi è in tutta evidenza la carta di sostituzione di Silvio Berlusconi, nello stesso e unico processo di sottomissione del Paese a poteri diversi da quelli della autentica volontà popolare. Carta di sostituzione preparata con cura e allevata in tivvù….

La preparazione dell’avvento di Matteo Renzi (inciuccio tivvù)
https://www.youtube.com/watch?v=kudzrdGiv0g

….quella stessa tivvù, venuta da molto lontano… sciatta e cafona
https://www.youtube.com/watch?v=-BkA-03QwUU

…..che aveva preparato ancor prima l’avvento di mister B con l’iscrizione a libro paga nelle sue televisioni di due beniamini del grande pubblico….

Vianello & Bongiorno promoter di Forza Italia
https://www.youtube.com/watch?v=_yWUPpDI9PY

Quella tivvù storicamente accreditata presso la gente comune….

Il primo televisore
https://www.youtube.com/watch?v=dmTrBBlQpJY

….per la sua autorevolezza quasi oracolare… Arbore, Frassica e Troisi/Brazzi
https://www.youtube.com/watch?v=0Njqmvf68Oc

…..erogatrice oggi di un servizio pubblico mostruosamente snaturato, che ha messo il nostro Paese, in balìa da anni di una perversa dittatura della cattiva televisione concepita, con finalità e scopi ben precisi: “Bisogna tenere la gente isolata, e nella nostra società ciò significa incollarla alla televisione. Una strategia perfetta. Sei completamente passivo e presti attenzione a cose completamente insignificanti, che non hanno alcuna incidenza. Sei obbediente. Questo è il trucco. Questo è ciò che i media hanno il compito di fare. Se si esaminano i programmi trasmessi dalla televisione si vedrà che non ha molto senso interrogarsi sulla loro veridicità. E infatti nessuno si interroga su questo. L’industria delle pubbliche relazioni non spende miliardi di dollari all’anno per gioco. L’industria delle pubbliche relazioni è un invenzione americana che è stata creata all’inizio di questo secolo con lo scopo, dicono gli esperti, di controllare la mente della gente, che altrimenti rappresenterebbe il pericolo più forte nel quale potrebbero incorrere le grandi multinazionali” *

Dittatura imposta perché funzionale agli interessi di un sempre più chiaro quadro di involuzione democratica in atto su scala internazionale

“Le democrazie europee sono al collasso totale, indipendentemente dal colore politico dei governi che si succedono al potere, perché sono decise da burocrati e dirigenti non eletti che stanno a Bruxelles. Questa rotta è la distruzione delle democrazie in Europa e la conseguenza sono dittature. Il neoliberismo è un grande attacco alle popolazioni mondiali, il più grande attacco mai avvenuto da quarant’anni a questa parte” *

* (Noam Chomsky – 24/01/2014 – Festival delle scienze, Auditorium Parco della Musica di Roma)

Dittatura imposta spudoratamente con modalità “piratesche”, come denunciano senza mezzi termini personalità storiche, vere fondatrici, della televisione italiana

I pirati del ventunesimo secolo (da una intervista a Ugo Gregoretti)
https://www.youtube.com/watch?v=3P97JYC39nU

Dittatura imposta per un uso di propaganda partigiano sfacciato, degno dei migliori tempi dell’Istituto Luce
https://www.youtube.com/watch?v=vKtkH0SzLI4

Dittatura imposta in un recente passato attraverso portatori di interessi di parte, messi alla
direzione del primo tiggì della televisione pubblica
https://www.youtube.com/watch?v=Fk4qWU3WRek

ridotto a farsa di cronache stereotipate e ripetitive, in cui primeggiava il gossip come corollario ideale per mascherare l’uso strumentale del mezzo… tg monitor 29 giugno 2011
https://www.youtube.com/watch?v=PX92Qva35Wg

Una tivvù, già capace di vera e propria, manipolazione delle notizie (Mills)
https://www.youtube.com/watch?v=uD0Cm0_WCNE

oggi impunemente autrice di vera e propria denigrazione dell’avversario politico
https://www.youtube.com/watch?v=pkBqHJkh4E0

con speculare, al tempo stesso, esaltazione di figure di patetico profilo istituzionale (e, quel che è peggio, internazionale) americani a Roma
https://www.youtube.com/watch?v=6Pe6qfryiEg

abilissimi nell’arte di mentire fino al punto di riuscire persino a rinnegare se stessi senza pudore “o passi dal suffragio elettorale o non sei credibile”
https://www.youtube.com/watch?v=wcgAPysZsAs

In questo contesto – nel quadro di evidente uso manipolatorio del mezzo – si colloca e spiega senza altre interpretazioni possibili, il reato più grave contestabile alla televisione di stato:

L’OMISSIONE DI SERVIZIO PUBBLICO TELEVISIVO

ampiamente documentabile ai fini di supporto di una auspicabile azione legale di tutela collettiva. Il REATO di omissione di servizio pubblico televisivo nel nostro Paese è infatti testimoniato da documenti inconfutabili, di cui la Rai finge di ignorare l’esistenza.

Molto attenta, infatti, alla pubblicazione di notizie ridicole, di fonte anonima e concepite essenzialmente per puri scopi di “distrazione di massa”, come quella che segue…

Isis, annuncio video di Anonymous
“L’attentato sventato era a Firenze”
https://www.youtube.com/watch?v=Em9Q0if3VBE

…..viene meno al compito “grave” per cui è pagata dagli utenti e oscura notizie di grande rilevanza nel drammatico scenario internazionale, su cui incombono pesanti minacce al mantenimento della pace stessa nel mondo, come quelle che seguono, tutte riferite a testimonianze autorevoli e di indubbio valore informativo e formativo della pubblica opinione …..

Michael T. Flynn, Defense Intelligence Agency, USA.- “Armare i Salafiti, Al Qaeda e i Fratelli Musulmani in Siria? Fu “una deliberata decisione del Governo USA”
Servizi segreti USA
https://www.youtube.com/watch?v=m0Xli7y_Jxc&list=PLimc7jftHxGX03Y-osGsA4AnjyFb8vy-L&index=1

Lawrence Wilkerson, ex colonnello della Us Army, già consigliere della sicurezza nazionale e segretario di Stato con Colin Powell, sotto George Bush: “Gli ufficiali militari appena vanno in pensione dall’esercito, sono assunti dai produttori di armi, o dai media per rendere i media a favore della guerra. Gli Stati Uniti sono sempre più orientati, primo, ad aumentare il potere, secondo, a diventare ricchi. Lo scopo della politica estera statunitense è quello di sostenere il complesso che abbiamo creato nello stato di sicurezza nazionale che è alimentato, finanziato, e continuamente potenziato dall’interminabile guerra”. L’Impero non ne ha mai abbastanza. Questa è la natura del potere imperiale: essere insaziabile. Non ha mai uno status quo stabile. Ha uno status quo sempre più instabile…….Una forte minoranza, o anche maggioranza, dei cittadini statunitensi deve levarsi in piedi e dire: ne ho abbastanza. Questo significa fare una rivoluzione? E sia”.
“Questa nave sta affondando” dice l’ex Ufficiale di Bush
https://www.youtube.com/watch?v=kgig1QVU2lY

Raymond Mc Govern, analista della CIA dal 1963 al 1990, a capo del National Intelligence Estimates (sedici agenzie della Intelligence Community USA), estensore del briefing giornaliero del Presidente USA, insignito della Intelligence Commendation Medal.
“Quando gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno attaccato l’Iraq si è trattato di una guerra di aggressione pura e semplice, secondo la definizione stabilita dal processo di Norimberga…..oggi (con la complicità di media come il New York Times e il Washington Post) ci stanno spingendo verso una nuova guerra in modo molto simile a quello che accadde nel 2002/2003 quando invademmo l’Iraq con il nostro esercito, per fermare il terrorismo……”
Intervento al Parlamento Europeo del 1* dicembre 2015
https://www.youtube.com/watch?v=yKi_ng1w3t0

Boris Cyrulnik – University of the South, Toulon-Var, Prix Renaudot 2008. “L’estremismo islamico non è un caso. E’ una organizzazione che esiste da molto tempo…si mette l’odio nei quartieri in difficoltà: è intenzionale, è una politica. Si mette l’odio, si selezionano questi giovani socialmente e psicologicamente sfavoriti, gli si offrono corsi d’addestramento militare. E cos’è questa organizzazione? Dei gruppi politici. Utilizzano il terrorismo come un’arma perché è efficace ed economica. Non è costosa. Si può sconvolgere una società con pochi uomini sacrificabili, è meno cara di un esercito … Una volta che questi giovani sono stati reperiti, fabbricati e sacrificati, scatenano processi politici mondiali”
Toutes les guerres sont manipulées par le meme groupe occulte
https://www.youtube.com/watch?v=iTRyjNiUKnI

Giulietto Chiesa “We must consider the scope of the news that has come out these past few days. That the United States is looking into 9/11 again. What happened is that the Senator Bon Graham made a very important statement during a broadcast of CBS’s famous “60 minutes”.
The United States reopened the case on 9/11
https://www.youtube.com/watch?v=YV49b4p0jvI

Fulvio Grimaldi “L’immigrazione è quella che deve convincere il popolo bue, decerebrato dal costante martellamento dei mezzi di informazione falsi e bugiardi, obbedienti e servili, tentacoli del potere…… sono raccapriccianti le immagini che arrivano dalla Grecia, paese che già è stato scarnificato dalla comunità europea, con il concorso di tutta la comunità internazionale che ha assistito al martirio della culla della nostra civiltà…”

L’immigrazione? E’ una strategia Usa per controllare l’Europa
(fonte Byoblu di Claudio Messora)
http://www.byoblu.com/post/2015/08/18/limmigrazione-e-una-strategia-usa-per-controllare-leuropa-fulvio-grimaldi.aspx#more-35860

Maurizio Blondet “In Francia è stato notato che lo “spontaneo” ammassarsi di immigrati al Pas de Calais, da cui cercano di giungere in Gran Bretagna sotto il tunnel ferroviario, è gestito da una organizzazione che si chiama No Border, di militanti anarchici e dei centri sociali”.
La Commissione Europea finanzia i militanti pro-immigrati

http://www.maurizioblondet.it/la-commissione-europea-finanzia-i-militanti-pro-immigrati/

….. oltre che a compendi informativi che da soli possono condizionare totalmente la corretta interpretazione dei fatti, come quelli dei comprovati falsi video sulle bombe all’aeroporto di Bruxelles
https://www.youtube.com/watch?v=CjQzmG1WdDc&spfreload=10

o delle “esercitazioni di polizia in atto” (San Bernardino 2015)
https://www.youtube.com/watch?v=WoxQpwfeTj0

svolte in concomitanza con tutti gli attentati terroristici degli ultimi anni

WTC del 1993, Oklahoma City del 1995, 11 settembre 2001, Londra del 2005,
Boston 2013, Parigi Bataclan 2015, – Fonte Massimo Mazzucco –http://www.luogocomune.net/LC/index.php/15-terrorismo/4338-terrorismo-fatto-in-casa

Tutto ciò a conferma, ancora una volta, dell’uso manipolatorio dei media, denunciato in tempi non sospetti da una delle voci più accreditate del giornalismo televisivo italiano di ieri e di oggi, che sarebbe bello risentire in proposito

“I nostri governanti vogliono farci vivere nel migliore dei mondi televisivi.
Purtroppo questo Paradiso è l’Inferno della democrazia”
Lilli Gruber contro la manipolazione mediatica
https://www.youtube.com/watch?v=68INRAL_ryA&feature=em-subs_digest-g

magari in un confronto professionale aperto al pubblico, con qualificati operatori del mondo della comunicazione, seriamente attenti al tema della manipolazione dei media
(intervista a Marcello Foa – fonte Byoblu di Claudio Messora)
https://www.youtube.com/watch?v=6luR0RS5fWI
“I giornalisti mostrano evidenti lacune nella copertura di eventi drammatici come quello del terrorismo, oscillando fra un’informazione mainstream fin troppo ingenua e che su certi aspetti va contestata e un atteggiamento complottista a prescindere che mira non a verificare i fatti ma a trovare riscontri a idee precostituite. I governi e i servizi segreti tendono, dopo gli attentati, a coprire i propri errori, anche sviando l’opinione pubblica e con una sovrabbondanza di dettagli sorprendente e contraddittoria rispetto ai tempi di un’indagine e al segreto istruttorio. Organizzazioni come l’Isis hanno imparato le tecniche per amplificare l’eco della loro propaganda. E poi c’è chi ha interesse ad ingigantire la percezione delle minacce dell’Isis, manipolando filmati che vengono attribuiti allo Stato islamico ma che molto verosimilmente non sono opera dei terroristi islamici, come dimostrato da esperti di tecniche cinematografiche e dai giornalisti che hanno colto dettagli rivelatori, ma sistematicamente ignorati dalla stampa mainstream, che ama le visioni in bianco e nero. E il cui coraggio intellettuale è alquanto intermittente”.

In conclusione

La centralità del tema del “dovere di servizio” nel campo della comunicazione – di quella televisiva in special modo – è del tutto evidente. E molto più pesante di quanto possiamo immaginare! La televisione, medium per definizione, subìto spesso in modo passivo, perché non cercato, come avviene nel caso di tutti gli altri mezzi di comunicazione, se ha in passato concorso in modo importante alla formazione del modello identitario del paese, oggi ancora di più, col suo ruolo accresciuto e consolidato negli anni, ha responsabilità di faro nell’orientamento dell’opinione pubblica, come a nessun altro medium è dato di avere!

E questa responsabilità del servizio pubblico televisivo è il primo vero bene comune da tutelare e difendere, a salvaguardia della società civile.

Di fronte alla riforma del servizio pubblico televisivo proposta dal governo Renzi, ridefinire RAI come acronimo di Rapina Agli Italiani è quanto mai pertinente e opportuno!

Di fatto ci prendono in giro con finti cambiamenti del sistema televisivo pubblico, perché ben consapevoli che la televisione può tutto. Nel bene e nel male.
· “Sta avendo luogo una rivoluzione molto più significativa di qualsiasi cambiamento del potere economico. Sotto l’impatto della propaganda, le vecchie costanti del nostro pensiero sono divenute variabili. Ad esempio, non è più possibile credere nel dogma originale della democrazia”. Walter Lippmann.
· “Viviamo immersi in una grande finzione, con vari livelli: locale, nazionale e globale, in cui i media di massa per eccellenza si combinano e si appoggiano mutuamente per creare un mondo di teleirrealtà o di irrealtà, in cui lo spirito delle persone viene sottomesso ad un bombardamento costante per lavare il cervello. Se non siete prevenuti di fronte ai mass media, vi faranno amare l’oppressore ed odiare l’oppresso”. Malcom X

In questo scenario, di fronte ad un uso sempre più spregiudicato della televisione pubblica, in un quadro di drammatica aggressione ai dettami costituzionali, la sola risposta possibile sta nella mobilitazione civile, da attuare con una azione legale collettiva. Se ciò accade…….”questa potrebbe essere la prima puntata di una nuova Tivvù…… eventualmente, sarà sempre meglio essere contestati per aver provato a dire delle verità, che continuare a patire a prezzo di certi patteggiamenti!”(Enzo Biagi).

Repertorio interviste ed eventi sul tema della riforma del servizio pubblico televisivo in Italia

“La Rai ai cittadini”, MoveOn Italia
https://www.youtube.com/watch?v=jGzX4cPrEl8

Alessandro Gilioli (L’Espresso)
Il conflitto di interessi è un tabù. Il problema è che su questo problema manca la trasparenza.
https://www.youtube.com/watch?v=cSodcqflKN8

Andrea Melodia (Presidente Unione Cattolica Stampa Italianai)
Avere un cattivo sistema di comunicazione pubblica, significa avere un sistema di comunicazione cattivo in generale
http://www.youtube.com/watch?v=44m20iLYDEE

Angelo Bonelli (Federazione dei Verdi)
Pluralismo nell’informazione è anche impedire l’espulsione dei temi che riguardano la vita quotidiana
https://www.youtube.com/watch?v=pOp4naWCajg

Anna Lodeserto (EIMP)
Alla riforma della Rai manca una cornice adeguata: la legge sul conflitto di interessi e sull’antitrust. Questa è una questione che tenteremo di risolvere anche con altri partner dei paesi europei
https://www.youtube.com/watch?v=NtJq1lFc-xs

Antonello Falomi – Italia dei Valori
Occorre che non siano i partiti nella commissione parlamentare di vigilanza a nominare i membri del coniglio della Rai. Occorre che questo sia rimesso nelle mani dei legittimi proprietari: i cittadini utenti del servizio pubblico
https://www.youtube.com/watch?v=NCJUogysz3U

Antonio Turri (Cittadini contro le mafie)
La democrazia in questo paese è malata. C’è un problema di democraticità dell’informazione intensa come difficoltà di accesso all’informazione. C’è la tendenza nel nostro paese mettere bavagli e censure
https://www.youtube.com/watch?v=W7hHkHT8ci8

Carlo Rognoni (PD)
La Rai non può permettersi di avere un consiglio di amministrazione nominato con la legge Gasparri
http://www.youtube.com/watch?v=BPWpStA5UXs

Carlo Tecce – (Il Fatto Quotidiano)
La televisione deve “servire” nel senso più aulico della parola, deve far sì che il cittadino da inconsapevole diventi sempre più consapevole e preparato.
http://www.youtube.com/watch?v=oa9HOXLZjVA

Carlo Verna (ex segretario Usigrai)
Noi chiediamo a tutti i partiti di presentare, in campagna elettorale, una riforma della governance della Rai
http://www.youtube.com/watch?v=ChRlosmGXvc

Carmine Fotìa (giornalista – Articolo 21)
L’occupazione della Rai da parte dei partiti prosegue ancora oggi. La Rai cambierà soltanto attraverso l’azione dei cittadini
https://www.youtube.com/watch?v=BSyNgXsCOC0

Corradino Mineo (PD)
Nel sistema attuale la Rai è anche una televisione commerciale
http://www.youtube.com/watch?v=3JTj_bYPO_A

Daniela de Robert (Giornalista Tg2)
Continuiamo a credere che il fatto che la Rai non abbia funzionato come servizio pubblico televisivo non abbia funzionato, non significa che non possiamo farne a meno
https://www.youtube.com/watch?v=cogikAuWECc

Domenico D’Amati (Articolo 21)
E’ indispensabile mettere le mani nella riorganizzazione della Rai. Non può continuare la Rai ad essere esposta a pesanti influenze politiche e partitiche
https://www.youtube.com/watch?v=1QPNR_qGEJQ

Ettore Bernabei – (ex DG Rai)
Oggi solo gli inglesi usano la BBC come servizio pubblico, come pilastro della sicurezza culturale, civile…..
http://www.youtube.com/watch?v=hdkWA9OcDbQ

Fabio Granata – (FL)
Bisogna cancellare la legge Gasparri, far uscire i partiti dal consiglio di amministrazione della Rai.
http://www.youtube.com/watch?v=cDsPj91qoEs

Flavia Perina (FL)
Il vero problema del servizio pubblico è quello di tirare fuori i partiti
http://www.youtube.com/watch?v=qsRQN5MWq-Q

Flavio Lotti (Tavola della pace)
Cara Rai o ti apri o ti spegni! Noi chiediamo che la Rai si doti di una struttura editoriale e di un format dei diritti umani. C’è Rai sport, ci deve essere anche iuna Rai per i diritti umani
https://www.youtube.com/watch?v=iBTj_UbklW4

Francesca Fornario (Giornalista e autrice satirica)
La Rai non risponde agli interessi dei cittadini. Io penso che i cittadini dovrebbero informarsi del progetto di MoveOn che permette di partecipare alla gestione della televisione pubblica, come avviene in altri paesi, ad esempio, l’Inghilterra con la BBC.
http://www.youtube.com/watch?v=wywZCvuVuvg

Franco La Torre (Libera)
Le mafie sono cresciute enormemente, non sono più visibili. Questo vuol dire che la mafia può fare meglio i suoi interessi….La Rai ci deve aiutare a capire questo. La Rai ci deve aiutare a non girare la testa dall’altra parte!
https://www.youtube.com/watch?v=A_2Ao7qSsP4

Fulvio Fammoni (Fondazione Di Vittorio)
In Italia bisogna intervenire sul macigno del conflitto di interessi e bisogna intervenire sulla legge Gasparri
https://www.youtube.com/watch?v=7uXGQK4eH2w

Furio Colombo (PD)
E’ evidente che il dominio partitico non è desiderabile perché ha portato fatalmente, non per incidente, la Rai allo stato deplorevole in cui si trova
http://www.youtube.com/watch?v=3d0_eKEl0es

Gian Mario Gillio (Direttore Confronti)
Quello che ci sembra è che la Rai non rappresenti il pluralismo che abbiamo in Italia
https://www.youtube.com/watch?v=MDz_YiyB8rk

Gianfranco Mascia (Popolo Viola)
La corruzione parte da un fenomeno culturale e morale ed è la televisione che, come ci ha educato negli anni 50 e 60 anche a imparare l’italiano, deve rieducare anche dal punto di vista etico per portare giovamento al nostro paese
https://www.youtube.com/watch?v=OexG8lCuE7c

Giovanni Anversa
Più che della Rai ai cittadini, parlerei della Rai dei cittadini
http://www.youtube.com/watch?v=NXPcfiiQyqw

Giovanni Valentini (La Repubblica)
Fino a che la Rai sarà di proprietà del Tesoro e quindi del governo, controllata dai partiti, non si riuscirà a risolvere in modo organico la questione.
http://www.youtube.com/watch?v=dcnJbvANf-s

Giulia Innocenzi (conduttrice televisiva)
E’ soltanto attraverso una riorganizzazione della Rai, della più grande azienda culturale di questo paese, possiamo mettere al centro il cittadino
http://www.youtube.com/watch?v=JAcmOC9yR5Y

Giulietto Chiesa (giornalista)
Noi siamo stati espropriati di una parte di frequenze che sono andate a finire in mani private, cosa che ha rappresentato la causa del disastro morale, intellettuale e politico del nostro paese. Poi c’ è l’espropriazione da parte dei partiti….
http://www.youtube.com/watch?v=O2G6K3v752A

Giulio Cavalli (attore, scrittore e regista)
Se c’è un luogo come l’informazione e ancora di più nel suo senso più pieno la Raiche dovrebbe essere un presidio e invece diventa una spelonca di servitori, vuol dire che c’è qualcosa che non va e camminiamo sulle macerie democratiche
https://www.youtube.com/watch?v=D2Ez7a7TSxQ

Giuseppe Bomprisco (Uni On)
Come studenti crediamo che il freno della ingerenza politica nella Rai rappresenti un freno alle sue potenzialità e responsabilità di servizio
http://www.youtube.com/watch?v=e9Lms7BHQ_Y

Giuseppe De Marzo (Libera)
La situazione dell’informazione nel nostro paese diventa più difficile poiché il potere economico ha assunto un controllo molto forte sull’informazione
http://www.youtube.com/watch?v=TciO1fR6A_w

Giuseppe Giulietti (Articolo 21)
La questione del conflitto di interessi, della libertà nella comunicazione, è vitale per la democrazia
http://www.youtube.com/watch?v=324Ej7b0zPM

Linda Brunetta e Giovanna Koch – Anart e Scat (intervista)
Il problema del rapporto della Rai con noi autori è grave in quanto non riscontriamo il rispetto della nostra figura professionale e questo ha un riverbero abbastanza evidente nella qualità dei prodotti che vengono mandati in onda
http://www.youtube.com/watch?v=NDQHRAFfO6k

Lorella Zanardo (autrice e scrittrice)
Chiedere le riforme che chiedete, a cui noi abbiamo aderito, è fondamentale perché la televisione continua ad essere un agente di socializzazione importantissimo nell’età formativa
http://www.youtube.com/watch?v=j5FtRq9uYlg

Loris Mazzetti (Capostruttura di Rai 3)
Sono convinto che in tutti questi anni c’è stato un soggetto che è rimasto completamente escluso da tutto il dibattito che riguarda il sistema radio televisivo: l’utente, il telespettatore.
http://www.youtube.com/watch?v=R7Aj6HRXb2c

Luca Borgomeo (AGCom utenti)
In evidenza il declino della Rai come servizio pubblico
http://www.youtube.com/watch?v=pzl-8RKakRE

Lucia De Angelis (Indignerai)
Siamo qui per chiedere alla politica di liberarci dalla legge Gasparri. Siamo qui per dirvi che siamo quella Rai che abbiamo conosciuto e che vorremmo rivedere presto, contstualizzandola alla modernità per raccontare tutta l’Italia
https://www.youtube.com/watch?v=qfT6gad2ftQ

Luigi De Magistris
Dobbiamo liberare il servizio pubblico dalla lottizzazione partitocratica e dei poteri forti, espressione talvolta, attraverso i colletti bianchi, dello stesso sistema partitocratico
https://www.youtube.com/watch?v=0sWHJi2iByg

Marcello Masi – (Direttore Tg2)
In questi ultimi anni abbiamo vissuto purtroppo situazioni complicate, rese ancora più complicate da situazioni di ingerenza della politica nell’informazione, da parte di tutti i soggetti politici italiani
https://www.youtube.com/watch?v=2P-A-sIIfDY

Marco Mele (Sole 24 ore)
Nei fatti la Rai, come azienda, non può definirsi servizio pubblico…. La Corte Costituzionale lo ha detto più volte: la Rai percepisce il canone in quanto rappresenta il pluralismo e tutte le opinioni presenti nella società e non tra i partiti
http://www.youtube.com/watch?v=eQIdcYBWMzs

Marco Pierani (Altroconsumo)
Noi sulla questione della Rai abbiamo lanciato una azione di classe a favore dei cittadini perché la Rai torni a rispondere agli interessi dei cittadini e all’interesse generale del paese
http://www.youtube.com/watch?v=NoivsvxY2xw

Mario Sechi (Il Tempo)
La Rai è un patrimonio pubblico che va valorizzato e sviluppato. Le idee di inserire la Rai nel mercato tout court, non mi hanno mai convinto del tutto
https://www.youtube.com/watch?v=B7gaTWHDnEg

Massimo Marnetto (Libertà e Giustizia)
Da anni sappiamo che la Rai funziona da estensione dei partiti e per questo non è e non fa servizio pubblico
http://www.youtube.com/watch?v=cWUqMb6znbY

Matteo Orfini (PD)
Pensiamo che la Rai vada liberata dal controllo dei partiti. Ma da subito però! Non……..
http://www.youtube.com/watch?v=W3VqMZXYedY

Maurizio Sciarra (100)
La Rai è una azienda che dovrebbe produrre cultura e informazione ma che invece è bloccata da troppo tempo e non riesce più a raccontare il paese come peraltro è stato per il passato
http://www.youtube.com/watch?v=dWIFiITZ6Y0

Moni Ovadia
Una televisione come bene comune e a servizio dei cittadini non è un’utopia di anime belle. Con MoveOn è una proposta di legge che si propone di armonizzare il servizio pubblico televisivo sia nelle forme che nei contenuti
http://www.youtube.com/watch?v=wls9iDtU8UQ

Nichi Vendola (SeL)
In questi anni, la Rai è stata umiliata dall’occupazione selvaggia e dalle pressioni mafiose che ha subito, da un mondo del potere politico economico tracotante
http://www.youtube.com/watch?v=LwxoHCtN_A0

Nicola D’Angelo
Ci vuole qualcuno che garantisca la qualità del servizio pubblico e lo faccia per statuto, per legge.
Nicola D’Angelo – AGCom (intervista)
http://www.youtube.com/watch?v=z-gXLRsUcIc

Oliviero Beha (giornalista)
La Rai è un’azienda che potrebbe essere fondamentale per un rinascimento, una svolta, una ricostruzione di questo paese… la questione rai non è avvertita come dovrebbe essere, non è una questione aziendale, ma una questione politica profonda!
https://www.youtube.com/watch?v=oIwRQG5Ma2I

Paolo Gentiloni (PD)
La Rai è in una condizione molto grave
http://www.youtube.com/watch?v=WETyF-7Qdcg

Paul Ginsborg (Storico – Docente Universitario)
Un problema, quello del servizio pubblico, che non possiamo delegare ad altri
http://www.youtube.com/watch?v=qWzi8zrN1IE

Piero Badaloni (giornalista)
Trovo che la proposta MoveOn sia quella giusta per ridare ruolo agli utenti, cosa che ho potuto constatare nella mia esperienza pluriennale di corrispondente da altri paesi d’Europa
https://www.youtube.com/watch?v=GgkwNO3mJX8

Roberto Fico
L’informazione è il problema centrale del paese. Se non si riesce a superare questo problema anche la crescita di comunità del paese, di conoscenza e di libertà ne resta penalizzata.
https://www.youtube.com/watch?v=VG3e_9KzjuI

Roberto Natale (già segretario FNSI – SeL)
Con tutta evidenza la Rai così com’è non regge
http://www.youtube.com/watch?v=TkekfYeASVY

Roberto Zaccaria (PD)
La Rai rappresenta in qualche modo, nella sua dimensione di servizio pubblico un bene di tutti
http://www.youtube.com/watch?v=z-E1zC030-s

Sergio Bellucci (net left)
Se il servizio pubblico diventa un concorrente del mercato radiotelevisivo, non assolve al compito che gli viene affidato dalle leggi
http://www.youtube.com/watch?v=_bo4AFKxHEs

Stefano Fassina (PD)
La Rai ha bisogno di una riforma profonda
http://www.youtube.com/watch?v=oBAqndPz4Us

Tana de Zulueta (giornalista)
Quando parliamo di Rai, non stiamo parlando di televisione in astratto. Stiamo parlando di una Rai dei cittadini…di un bene pubblico
http://www.youtube.com/watch?v=Ohtaxhqh8cE

Ugo Mattei (Giurista)
L’unica resistenza possibile è quella di un’opinione informata
http://www.youtube.com/watch?v=zAOTJ3NTVSI

Ugo Gregoretti (giornalista – regista)
La mia convinzione è che il servizio pubblico è stato ucciso, o per lo meno ferito gravemente, dalla dottrina della privatizzazione
https://www.youtube.com/watch?v=tbtcyCr0HM8

Vincenzo Vita (PD)
La Rai oggi è un bene comune, da tutelare
http://www.youtube.com/watch?v=3MC-LftrDkw

Wolfgang Achtner (giornalista)
Nella mia esperienza internazionale di giornalista, ho potuto constatare che c’è un legame indissolubile e la buona informazione
http://www.youtube.com/watch?v=Sac5S1qCSAo

Commenti disabilitati