Risultato della ricerca:

Denzano: che magnata e che bevuta, Viterbo: memorie di un antipapa, ipocrisia e retorica buonista, Veneto: legge sulla caccia incostituzionale, alimentazione e livello psichico…

Il Giornaletto di Saul del 17 luglio 2017 – Denzano: che magnata e che bevuta, Viterbo: memorie di un antipapa, ipocrisia e retorica buonista, Veneto: legge sulla caccia incostituzionale, alimentazione e livello psichico…

Care, cari, io e Paolo non andiamo quasi mai a pranzo fuori, solo da qualche amico, ma io da tempo volevo andare a provare la cucina della Ross, una ragazza dai modi spigliati e simpatici e dai rossi capelli. Io e Rosalba circa un anno fa stavamo andando a cercar more su per via Faellano, a Marano sul Panaro e salendo salendo (anche perché la strada è talmente stretta che si fatica a fare inversione siamo arrivate al borgo di Denzano. Abbiamo lasciato e l’auto e abbiamo un po’ perlustrato il luogo. Affacciandoci da un terrazzo sotto alla torre antica abbiamo visto del movimento, ci siamo avvicinate e chi ti trovo? La Ross! Ci ha fatto vedere il suo “regno” e me ne sono andata con la voglia di tornare. E oggi finalmente l’abbiamo fatto con Paolo, ma non abbiamo mancato di coinvolgere un paio di amici. Una non poteva che essere Rosalba e l’altro, Peppino… – (Caterina Regazzi) – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/16/denzano-16-luglio-2017-una-domenica-diversa-allassociazione-alla-locanda-di-denzano/

Mio commentino: “Avevo mangiato talmente tanto che, al ritorno a casa, sono dovuto restare un paio d’ore in pennichella profonda…”

C’era una volta l’India (e c’è ancora). Recensione – Scrive Agnese Bessone: “In C’ERA UNA VOLTA L’INDIA e c’è ancora di Antonio Ortoleva (Navarra Editore) l’autore annota le proprie impressioni sul suo primo viaggio nel Nord dell’India. Sono vari capitoli distinti per argomenti (dallo yoga alle spezie). Un capitolo molto interessante è “Consigli utili”, un insieme di suggerimenti per aiutare il nuovo turista a districarsi fra burocrazia, spese e comportamenti da tenere o da evitare…”

Viterbo. Memorie di un antipapa – Felicemente portata a termine la visita antipapale di Paolo D’Arpini, il quale è giunto a Viterbo Bagnaia in mattinata ed ha potuto incontrare tre amici al bar, raggiungendo in tal modo il totale di quattro, numero perfetto per una riunione laica. Sono state così gettate le basi per una società veramente laica nella città dei papi (e degli antipapi). “Andiamo oltre la religione e l’ideologia!” Ha affermato il D’Arpini davanti a un cappuccino bollente..” – Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/correva-lanno-di-grazia-2009-il-18.html

Le bugie di Bankitalia – Scrive Marco Palombo: “Bankitalia ha fatto nei giorni scorsi un comunicato ottimista sulla situazione economica dell’ Italia. Probabilmente il testo originale del comunicato non contiene errori formali, però è stato riportato così. Nel 2019 l’Italia avrà raggiunto il Pil pre crisi che aveva nel 2011 In realtà nell’interno degli articoli di qualche quotidiano è stato precisato che l’eventuale Pil del 2019 è ancora un 3% inferiore al Pil del 2007, ma quello che si è capito è che il Pil sarebbe tornato a crescere su tutti gli altri anni. Leggo ora Marco Revelli sul Manifesto: “Forse nel 2019 (forse !) ritorneremo ai livelli pre-crisi del “valore aggiunto” monetario, ma saremo un po’ più vicini al Medioevo nell’equità sociale” Quindi anche Revelli, pur essendo molto critico sulla situazione economica e sociale italiana, sembra aver capito che secondo Bankitalia nel 2019 il Pil sarà nuovamente quello pre-crisi. Ma così non è !”

Migranti? Ipocrisia e retorica buonista – Scrive Vincenzo Brandi: “…vorrei esprimere una personale opinione sull’ondata di retorica e di sospetto pietismo con cui viene affrontato, specie nella sedicente “sinistra” il fenomeno dei “migranti” ( ma perché “migranti” ? Migranti casomai sono gli uccelli migratori che si spostano secondo cicli naturali …). Preciso che ho sempre militato nelle file dell’estrema “sinistra” (se questo termine ha ancora un significato, fatto su cui ho molti dubbi, ma questo è un altro discorso che ci porterebbe lontano …). Sono lontanissimo da qualsiasi suggestione razzista, di superiorità dell’uomo bianco europeo o di missione dei popoli “civilizzati”. Tuttavia trovo il pietismo nei confronti del fenomeno “migranti” caratterizzato da enormi dosi di ipocrisia e falsa retorica…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/ipocrisia-e-retorica-buonista-sui.html

Commento/integrazione di Vincenzo Zamboni: La banalità del vivere che non conta più – “Ho avuto un via vai intensissimo di migranti su e giù per casa mia, per dieci anni (una amica definì questa casa “una piazza con i muri”). … Mentre uno stato che in questa epoca impoverisce i propri cittadini , spingendone parecchi nella miseria, ma finge di occuparsi di migranti extracontinentali per avere finanziamenti con cui pagare le proprie cooperative, però lascia il 40% dei giovani nella disoccupazione, nonostante l’avanzo primario annuale che gli serve per ingrassare i conti dei banchieri usurai ladri, falsi e bugiardi, che dettano legge pur mai eletti da nessuno. Forse ora i governativi cominciano ad accorgersi che la rabbia furibonda dei cittadini si sta organizzando, e non sarà frenabile…” – Continua in calce al link soprastante

Canapa. Monopolio sui semi – Scrive TerraTerra: “…sulla canapa si continuano a sperimentare ancora oggi le forme più estreme di privatizzazione, potenzialmente estendibili anche al resto del patrimonio botanico planetario, per affidarne la proprietà alle multinazionali (vedi anche: “Le mani di Big Tobacco sulla marijuana legale l’ultimo colpo grosso dei giganti della sigaretta”). Tutto ciò ci riguarda anche come agricoltori, l’esasperato controllo su ogni seme di cannabis…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/06/01/canapa-blindata-monopolio-anche-sui-semi/

Cerignola. Riscatto civico – Scrive Marcello Giansanti: “A Cerignola (Foggia), città ad altissimo tasso criminale ed in condizioni catastrofiche, la popolazione stufa dei propri prepotenti, corrotti e ladri politici (di ambedue gli schieramenti) alle ultime elezioni li hanno tutti buttati finalmente fuori dal potere sostituendoli con una lista civica. Il nuovo integerrimo sindaco con enorme fatica ha dovuto inizialmente prendere confidenza e rendersi conto di tutto per poi iniziare a realizzare tutte le opere che attendevano di essere eseguite e compiere il dovere di qualsiasi degno amministratore e dirigente. I compari di affari piazzati dai politici nella burocrazia hanno cercato di boicottare e bloccare tutto ed è stata una lunga lotta…”

Viterbo e Rosa – Scrivono Grilli viterbesi: “Forse qualcuno dovrebbe dirlo al Sindaco di Viterbo, Michelini, che il trasporto della macchina di Santa Rosa arriva ogni anno la sera del 3 settembre ormai da secoli, qualcuno dovrebbe ricordargli che ogni anno, nello stesso giorno sempre da secoli, più di 100 uomini vestiti di bianco (i facchini) con uno strano copricapo (il ciuffo) per amore della Santa e della città di Viterbo, prestano gratuitamente i loro sforzi per trasportare da San Sisto alla cattedrale di Santa Rosa una torre alta 30 metri…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/viterbo-e-rosa-ohi-quanto-ci-costo.html

L’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo – Scrive Maria Bignami a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/15/il-tempio-della-spiritualita-della-natura-e-larte-di-vivere-in-un-luogo-senza-danneggiarlo/comment-page-1/#comment-293 -: “Caro Paolo, leggendo, poco o nulla di costrutto è a me riferibile……. perché dici questo? Ti conosco da poco e poco, ma leggendo gli articoli che pubblichi, emerge che sei una persona amata e stimata e hai aiutato tante anime incontrate nel tuo cammino. Ho la sensazione che tu abbia la difficoltà ad accettare l’Amore che ti viene donato, prendine a piene mani, lo MERITI! E tutti i giorni, chi è che permette e si occupa di diffondere opinioni diverse lasciando liberi di assumersi la responsabilità di chi li scrive? Quanto lavoro c’è dietro a tutto questo? Chi ti conosce di più ne ha da aggiungere e la lista diventerebbe molto lunga….” – Continua in calce al link sopra segnalato

Veneto. Legge regionale sulla caccia dichiarata incostituzionale – Scrive Carlo Consiglio: “La LAC esprime soddisfazione per il parziale ripristino di uno standard minimo di legalità nella legislazione venatoria veneta, stigmatizzando comunque la consapevolezza con cui norme in palese contrasto con la normativa statale di settore continuano ad essere promulgate in un clima di sciatteria, incompetenza e clientelismo da una gran parte del Consiglio Regionale…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/lega-anti-caccia-dichiarata.html

Sardegna. Bombe, ricatti ed etica sindacale – Scrive Bretreff: “La società Rwm Italia, operante in Sardegna, produce bombe, un grosso quantitativo delle quali verrà spedito verso le basi che bombardano lo Yemen. Il 7 maggio u.s. sì è formato un Comitato di cittadini e lavoratori per la riconversione industriale della fabbrica. Ma Confindustria, Cisl e CGIL non vogliono la riconversione della fabbrica di bombe. La Cisl ha emesso il seguente comunicato: Femca Cisl, unica sigla sindacale insieme alla Filctem Cgil a comporre la Rsu aziendale: “Crediamo in questa azienda e ben vengano nuovi controlli anche se siamo sicuri che tutto si svolge nel rispetto della normativa. Quella che però si sta attuando è una grossa strumentalizzazione. Rigettiamo ogni ipotesi di riconversione: la fabbrica è nata per una produzione precisa e, piaccia o meno, quella deve portare avanti. A seguire fino in fondo discorsi e dettami etici si finirebbe per non fare nulla invece questo territorio ha un immenso bisogno di lavoro”

Alimentazione e livello psichico – Scrive Franco Libero Manco: “La cattiva alimentazione impoverisce le facoltà cognitive e favorisce la demenza. La droga rende apatici, assenti, modifica il pensiero e il comportamento delle persone. Il profumo inebria, calma e rilassa. Traumi in specifiche zone del cervello ledono specifiche funzioni. Certi settori del cervello coinvolti in processi emotivi lo sono anche nella elaborazione dei pensieri. Differenti emozioni attivano differenti zone del cervello e viceversa. “I nostri risultati dimostrano che ciò che si mangia influenza il modo di pensare”, ha detto Fernando Gomez-Pinilla, professore di neurochirurgia presso la David Geffen School of Medicine presso la UCLA e un professore di biologia integrativa e fisiologia nel Collegio UCLA di Lettere…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/16/franco-libero-manco-finche-gli-esseri-umani-si-nutriranno-come-le-belve-si-comporteranno-come-le-belve/

E ricomincia il solito tran tran! Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi ama veramente il suo corpo mangia solo fino al punto in cui il corpo si sente perfettamente tranquillo, equilibrato, calmo; fino al punto in cui esso non si sbilancia né verso destra, né verso sinistra, ma si trova proprio nel mezzo. È un’arte comprendere il linguaggio del corpo, il linguaggio dello stomaco; comprendere cosa è necessario, dare solo ciò che è necessario, e darlo in modo artistico, in modo estetico.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Franco Libero Manco: “Finché gli esseri umani si nutriranno come le belve si comporteranno come le belve”

I continui episodi di improvvisa violenza che si stanno verificando in Italia, e non solo, non hanno precedenti nella storia recente. Non passa giorno che non si registri una esplosione di follia con efferati risvolti drammatici di cui le vittime sono quasi sempre le donne e i minori.

Questa lunga catena di delitti, in apparenza inspiegabili, riconduce il problema al fenomeno di pochi anni fa della cosiddetta mucca pazza diventata tale perché alimentata con residui di carnami inadatti alla sua natura di animale erbivoro. L’identico effetto non lo si può non associare all’essere umano per sua natura frugivoro. Mai l’umanità ha consumato quantitativi di carne come in questo periodo storico, e siccome la carne è un alimento adatto agli animali predatori (serve a dar loro la necessaria aggressività per uccidere la preda) la logica vuole che se gli umani consumano questa sostanza è probabile che si verifichino i medesimi effetti e di conseguenza si verificheranno “inspiegabili” comportamenti aggressivi e violenti.

Se una persona si nutre di alimenti scarsi di un determinato principio nutritivo, (per esempio di piante coltivate su un terreno povero di un certo minerale), anche il suo organismo accuserà la stessa carenza e questa si riflette inevitabilmente sulle funzioni del suo organismo. Ogni nutriente può far funzionare meglio o peggio un organo del corpo e di conseguenza l’intero organismo.

Il nostro cervello è una macchina che funziona prevalentemente a glucosio, se scarseggia tale nutriente funzionerà male, con le conseguenze che si immaginano. Noi siamo quello che mangiamo e quello che mangiano determina la nostra condotta. Questo l’aveva previsto già il grande Krishna che Nella Bhagavad Gita rispondendo ad Arjuna che gli chiede come potersi salvare dalle conseguenze delle vite passate e raggiungere la liberazione dal ciclo di rinascita e morte. E il Dio risponde: “Tu sei ciò che mangi e le tue attività modellano la tua vita. Se regoli il cibo e le attività puoi vincere le tendenze demoniache e promuovere le tendenze pure dentro di te. Il cibo è la principale forza creativa: la condotta morale, le buone abitudini, o sforzo spirituale, tutto dipende dalla qualità del cibo”.

Vi sono aminoacidi (come la tirosina, di cui sono ricchi i prodotti animali) che favoriscono la concentrazione nel cervello dei neurotrasmettitori dopamina e adrenalina i quali inclinano l’individuo alla competizione, alla litigiosità, all’aggressione, alla violenza (gli yogi indiani sostengono che i carnivori non possono mai raggiungere l’estasi). Anche la fenilalanina, di cui sono ricchi le carni, i formaggi ed anche i legumi, e un eccesso di zuccheri e di colesterolo nel sangue risultano essere tra i maggiori imputati.

Per contro altri principi nutritivi presenti principalmente nei prodotti vegetali, in virtù del loro altro contenuto in amidi e fibra consentono la concentrazione di triptofano nel cervello consentendone la trasformazione in serotonina, neurotrasmettitore che favorisce uno stato di calma, di serenità, di socievolezza la di empatia, di disponibilità verso gli altri. Anche l’ossitocina, ormone dell’amore, predispone all’empatia, alla fiducia negli altri. In sostanza, è possibile aumentare o diminuire certe funzioni cerebrali, introducendo con la dieta certi aminoacidi in misura maggiore o minore di altri.

E’ documentato che grassi di origine animale, zuccheri e carboidrati raffinati compromettono la salute del cervello, mentre una dieta vegana svolge un’azione protettiva. Due importanti cardiologi (Michael Cooper e Michael Agent) hanno dimostrato come la meditazione è in grado di abbassare di un terzo il livello di colesterolo nel sangue: e se la mente è in grado di condizionare la materia allo stesso modo la materia (il cibo) è in grado di condizionare il pensiero e di conseguenza la condotta dell’individuo. In sostanza, siccome ogni cibo entra in relazione con la nostra coscienza e con la nostra mente, modificando la dieta si influisce anche sulle emozioni e sul comportamento della persona.

La cattiva alimentazione impoverisce le facoltà cognitive e favorisce la demenza. La droga rende apatici, assenti, modifica il pensiero e il comportamento delle persone. Il profumo inebria, calma e rilassa. Traumi in specifiche zone del cervello ledono specifiche funzioni. Certi settori del cervello coinvolti in processi emotivi lo sono anche nella elaborazione dei pensieri. Differenti emozioni attivano differenti zone del cervello e viceversa.
“I nostri risultati dimostrano che ciò che si mangia influenza il modo di pensare”, ha detto Fernando Gomez-Pinilla, professore di neurochirurgia presso la David Geffen School of Medicine presso la UCLA e un professore di biologia integrativa e fisiologia nel Collegio UCLA di Lettere.

Studiosi dell’University of California hanno dimostrato che anche i batteri presenti nell’intestino possono modificare alcune funzioni psichiche; in sostanza si può modificare lo stato psichico dell’uomo utilizzando specifici alimenti (intuizioni che risalgono ad Ippocrate). Modificando la flora batterica intestinale si possono influenzare le risposte psichiche, e con esse migliorare o peggiorare determinati comportamenti.

Anche gli stati d’animo e le emozioni si riflettono su tutte le cellule e le funzioni del corpo. Le emozioni negative generano disarmonia nelle funzioni fisiche e alterano i battiti cardiaci. Sentimenti come l’odio, la gelosia, la paura se persistono possono arrivare a provocare dei cambiamenti organici e quindi delle vere malattie. I capelli di una donna belga condannata a morte dai tedeschi divennero improvvisamente bianchi nella notte precedente l’esecuzione. Non solo la mente ma anche la coscienza umana è un’energia capace di modificare il mondo fisico.
La meditazione, la preghiera, giocano ruoli determinanti nei processi di guarigione. La mente ha il potere di attivare le difese immunitarie dell’organismo ed operare la guarigione. Un terzo delle persone guarisce attivando il potere della mente. Un atteggiamento attivo nei confronti della malattia influenza pesantemente il decorso. Anche l’ipnosi risulta essere un potente mezzo di guarigione. Gli esperimenti placebo sono una realtà riconosciuta anche dalla medicina ufficiale. Addirittura mente e cuore possono interagire al di fuori della dimensione spazio e tempo.

Seneca faceva notare che tra i mangiatori di carne si trovano i tiranni, gli organizzatori di eccidi, di faide e di guerre fratricide, i mandanti di assassinii, gli schiavisti, mentre coloro che si nutrono dei frutti della terra sono caratterizzati da comportamenti miti e socievoli. E Porfirio (considerato da S. Agostino il più grande dei filosofi) scriveva: “Non è tra i mangiatori di vegetali ma tra i mangiatori di carne che si trovano gli assassini, i ladri, i tiranni. Il regime vegetali più di ogni altro è adatto a dare una salute perfetta e una mente riflessiva e filosofica”. E Rousseau: “Comunque si voglia spiegare il fenomeno, è certo che i mangiatori di carne sono in genere feroci e crudeli più degli altri uomini. E’ quindi necessario non abituare i bambini a nutrirsi di carne, se non per la loro salute almeno per il loro carattere”. Lamartine: “Sono convinto che uccidere gli animali per nutrirsi della loro carne sia una delle disgrazie della razza umana. Io credo che queste immolazioni questo appetito di sangue, questa vista di carni palpitanti, siano fatti per rendere il cuore più duro e brutale”.Questo l’aveva intuito già Platone, vegetariano, che consentiva il consumo di carne solo ai soldati che partivano per la guerra.

Le popolazioni, o le comunità più pacifiche e miti, sono quelle che hanno escluso la carne dalla loro dieta, come gli Hunza del Kashmir, i russi del Caucaso, gli indiani del Toda e dello Yucatan (centro America), i Vilcabamba nell’antico Perù, gli indigeni del Monte Hagen nella Nuova Guinea, i Carani Guaranti dell’America del Sud, certe tribù dell’Africa o gruppi di Indios del Brasile nord-occidentale o gli Indios Piaroa in Venezuela. In questi non c’è traccia di aggressività e di violenza e l’odio è sconosciuto.

Franco Libero Manco

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Uniformarsi alla globalità, affrontare il degrado, la dieta migliore, Israele alla conquista del mondo, antivaccini silenziati, la schiavitù del male…

Il Giornaletto di Saul del 15 luglio 2017 – Uniformarsi alla globalità, affrontare il degrado, la dieta migliore, Israele alla conquista del mondo, antivaccini silenziati, la schiavitù del male…

Care, cari, gli umani nel tentativo di uniformarsi alla globalità hanno perso il senso della dignità e del rispetto per la diversità. Ancora ed ancora si distingue e si giudica. Ritengo comunque che per una opposta tendenza compensativa succederà che questa “alienazione” sfocerà necessariamente al ri-accostamento interiore e dell’uomo verso l’uomo. In fondo quanto possiamo separarci da noi stessi senza perire? Ecco che l’allontanamento diviene avvicinamento… La vita è elastica e non può andare in una sola direzione. Ora sorge la necessità di nuove forme di equilibrio, più radicate nella coscienza della comune appartenenza alla vita. Un avvicinamento alla coscienza universale. Infatti il senso di comune appartenenza porta alla condivisione, ad atteggiamenti simbiotici e ad uno stato di coscienza comunitario. L’evoluzione spirituale richiede che le persone non si riconoscano più nelle mode, negli sport, nel glamour, nel colore della pelle, nelle religioni o ideologie, etc. Separazione  è solo un concetto per giustificare  degli “indirizzi” personalistici ed egoici,   è una frattura radicale che spacca il mondo e l’essere in due. Il diritto di abitare nel “condominio terra”, non può essere codificato dalla nascita, dall’etnia, dalla nazionalità o dalla condizione economica, etc. bensì dalla capacità di rapportarsi al luogo in cui si vive in sintonia con l’esistente. L’uomo, la specie umana nella sua totalità, e l’ambiente vitale sono un’entità indivisibile… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/14/per-un-ritorno-allumano-la-comune-matrice-ecologica-e-spirituale-nella-casa-terra/

Intervento di Rosasolito: “….Un giorno è arrivato un gruppetto di ragazzi di origine araba non avevano un fare amichevole e guardavano male un ragazzino ucraino che giocava con gli altri a calcio. Il gruppetto ad un certo punto ha preso a lanciare sassi, non piccoli, al ragazzo ucraino… visto che le cose non si stavano mettendo bene sono intervenuta con molta autorevolezza, da loro non accolta bene, e aggredita verbalmente ho continuato il colloquio altrettanto aggressivamente, sostenendo che potevo anche essere un pubblico ufficiale e volevo capire il perché stavano agendo in questo modo. Erano rancori, stupidi rancori nati in ambito scolastico. Bene ho cominciato a farli ragionare sul tipo di comportamento nato in conseguenza a questi rancori. “Dove porta il rancore? alla guerra”, ho spiegato loro, “e così poi si va avanti se non si chiarisce, facendosi la guerra a vita, voi siete scappati dalla guerra e ricominciate a farla qui…” – Continua nei commenti all’articolo

Mia rispostina: “Dovremmo tutti ritrovare quel senso di appartenenza all’ “umano”. Non sempre però funziona come tu hai raccontato, soprattutto se non possiamo coinvolgere ed essere coinvolti positivamente. E dunque in quel caso come agire? A volte ci si ritira in silenzio a volte si reagisce per evitare di essere sopraffatti… La legittima difesa esiste ma non dovremmo lasciarci trascinare dall’odio. Ricordo una storia, raccontata dal mio guru tanto tempo fa, al riguardo di un serpente che viveva nei pressi di un villaggio…” – Continua nei commenti al link

Migranti. “Risorsa” tutta italiana – Scrive Michele Rallo: “Ma guarda un po’… francesi, tedeschi, spagnoli e tutti gli altri non hanno capito ancora che i migranti sono “una risorsa”, che serviranno a fare i lavori che i ricchi europei “non vogliono più fare”, che “pagheranno le nostre pensioni”, che “ci arricchiranno”. Non lo capiscono questi scemi di Bruxelles, di Francoforte, di Berlino… non capiscono che, così facendo, faranno arricchire soltanto l’Italia? Non capiscono – Macron, Rajoy, la Merkel e tutto il cucuzzaro – che stanno rinunziando a questa incommensurabile “risorsa” a beneficio esclusivo dell’Italia?” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/migranti-se-sono-una-risorsa-perche-gli.html

Commento di Andrea Andreini: “Niente paura, l’homo italicus è in via di estinzione. Saremo, come tutta l’Europa, un Paese colorato e meticcio, di certo meno chiuso in se stesso e più felice. Un po’ come il Brasile, che nonostante abbia mille e un problema, si ritrova, senza tante complicazioni, con una decina di razze diverse. Quel Brasile, vorrei ricordare, che da quando si liberato dal giogo coloniale portoghese, quasi due secoli fa, non ha mai mosso guerra a nessuno…”

Mia rispostina: “il Brasile è esente dagli antagonismi delle religioni, essendo un paese fondamentalmente cristiano con una popolazione sia pur di etnie diverse ma “integrata”. La situazione italiana risente di duemila anni di lotta intestina per la supremazia nel mediterraneo. I cristiani vogliono convertire i musulmani ed i musulmani vogliono convertire i cristiani, i giudei non vogliono convertire nessuno ma solo affermare la loro superiorità come razza eletta. Per il momento non vedo soluzioni a breve termine però un tentativo occorre farlo, altrimenti sarà guerra civile… Soccombere al degrado sociale ed umano o prepararsi ad affrontarlo? – Vedi: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/09/soccombere-al-degrado-sociale-o-preparasi-ad-affrontarlo/ …”

Commento di Pantaleone Colonnese: “L’Italia è un paese pronto a piegarsi ai peggiori governi. È un paese dove tutto funziona male, come si sa. È un paese dove regna il disordine, il cinismo, l’incompetenza, la confusione. E tuttavia, per le strade, si sente circolare l’intelligenza, come un vivido sangue. È un’intelligenza che, evidentemente, non serve a nulla. Essa non è spesa a beneficio di alcuna istituzione che possa migliorare di un poco la condizione umana. Tuttavia scalda il cuore e lo consola, se pure si tratta d’un ingannevole, e forse insensato, conforto. E’ proprio l’ambizione smodata del singolo…. che causa poi, in successione, il deterioramento di quella intelligenza così fertile.. di quello stesso sangue così vivido”

La dieta migliore… – Scrive Franco Libero Manco: “Negli ultimi anni imperversa un numero impressionante di diete proposte da personaggi che, tranne poche eccezioni, hanno poco o nulla a che fare con la scienza dietologica: furbastri che si arricchiscono sfruttando l’ignoranza assai diffusa in fatto nutrizionale. In sostanza c’è una dieta per ogni esigenza per gente vorrebbe dimagrire senza rinunciare a nulla, o perdere peso continuando a mangiare quel che si vuole. Ma specialmente in questo campo non è possibile avere “la botte piena e la moglie ubriaca”: o l’una o l’altra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/14/la-dieta-migliore-e-quella-che-non-si-fa/

Tignano. Terzano Terzani – Scrive organizzazione: “Segnalo con piacere l’evento in programma al FESTIVAL DI TIGNANO: sabato 15 luglio 2017, ore 21:15: TIZIANO TERZANI TRA AMBIENTE E SPIRITUALITÀ’. Con Gloria Germani e Alberto Bencistà. Ingresso libero. Info. gloria.germani@alice.it”

Giovanni Franzoni. Dipartita – Scrive Peppe Sini: “Il 13 luglio 2017 è morto Giovanni Franzoni, che non solo per me ma credo per l’intera mia generazione di militanti del movimento in lotta per la liberazione dell’umanità, di amiche e amici della nonviolenza nel suo concreto darsi, è stato uno dei maestri maggiori ed esemplare un compagno di lotte, che sempre sapeva infondere lucidità e coraggio anche nelle prove più ardue, anche di fronte a un tale oceano di dolore e ferocia che spiriti meno ardenti, intelligenze meno ardite, cuori meno traboccanti di amore del suo ne sarebbero stati sopraffatti, pietrificati, annichiliti…”

Israele alla conquista del mondo – “La potenza militare israeliana e gli agganci internazionali di cui gode Tel Aviv pongono lo Stato ebraico nelle condizioni di non aderire alla conferenza indetta dall’ONU per la creazione di una zona mediorientale libera da armi nucleari, cui invece l’Iran partecipa. Lo autorizzano a tenere “200 bombe atomiche pronte al lancio su Teheran”, gli permettono di produrre plutonio in quantità sufficienti a sviluppare ogni anno dalle dieci alle quindici bombe dalla potenza analoga a quella sganciata dalle forze aeree statunitensi su Nagasaki; gli consentono di fabbricare trizio, un gas radioattivo utile per le armi nucleari di nuova generazione come le mini-nukes impiegabili negli scenari bellici più ristretti, come ad esempio Gaza, o come gli ordigni neutronici, adoperabili in conflitti alle porte di casa perché capaci, grazie all’emissione di neutroni veloci, di garantire un elevatissimo grado di letalità, pur provocando un contenuto livello di contaminazione radioattiva.” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/israele-alla-conquista-del-mondo-suon.html

Commento di Marco Luciani: “Purtroppo sono il problema più grande dell’umanità da secoli, la loro ingordigia li porterà a volere la loro aspirata “terra promessa” che in realtà non è israele, Israele per loro è una conquista di passaggio… in realtà puntano alla Russia, in Russia però troveranno la loro fine!”

CGIL. L’ingresso di Landini in segreteria – Scrive Mattinale: “L’Assemblea generale della Cgil, che si è riunita ieri e l’altro ieri a Roma presso il Centro Congressi Frentani, ha approvato l’ingresso in segreteria nazionale dell’attuale numero uno della Fiom Cgil, Maurizio Landini. Hanno partecipato al voto 174 persone. In 166 si sono espresse a favore, i contrari sono stati 7, un astenuto. Ora la segreteria confederale nazionale della Cgil è quindi composta da Susanna Camusso, segretario generale, Nino Baseotto,  Franco Martini, Gianna Fracassi, Vincenzo Colla, Rossana Dettori, Roberto Ghiselli, Giuseppe Massafra , Tania Scacchetti, Maurizio Landini.”

Pesaro. Manifestazione antivaccini silenziata – Scrive Andrea Bizzocchi: “Siccome mi trovo negli Stati Uniti non ho avuto la fortuna di partecipare alla manifestazione antivaccini dell’8 Luglio 2017 di Pesaro. Però ho fatto del mio meglio per seguirla e soprattutto mi sono “dilettato” a vedere quale coverage ne dessero i media italiani. Quindi ho tenuto sotto controllo un po’ tutti i quotidiani. Li ho tenuti sotto controllo i giorni precedenti la manifestazione, il giorno della manifestazione e i giorni successivi alla manifestazione. Niente di niente, un silenzio veramente assordante…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/regione-marche-pesaro-non-piace-ai.html

Il dr. Hamer e le ragioni del cancro – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://retedellereti.blogspot.it/2017/07/dipartita-del-dr-ryke-geerd-hamer-e-la.html?showComment=1500048656001#c2363986213840549713 -: “Microbi e batteri assassini? Acqua. La medicina allopatica dice: “Un microbo ti ha fatto venire la malattia e ci sono tanti tipi di microbi, quindi tanti tipi di malattie.” In tal modo, come nel gioco che facevo da bambino, è lontana anni luce dalla verità. Allora è il trauma che fa ammalare! –dice Hamer. Fuochino. ..” – Continua in calce al link segnalato con riposta di Paola Botta Beltramo

Pinotti va alla guerra – Scrive Savino Ricco a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/13/pinotti-va-alla-guerra-militari-italiani-in-siria-iraq-forse-libia-ed-intanto-invia-bombe-ai-sauditi-da-gettare-sullo-yemen/ -: “Ormai senza pudore, stupisce enormemente le omissioni totali alla verità di queste guerre, sommate alle mistificazioni canaglie,e sconcerta il fatto che solo perché siamo parte attiva nella Nato, dobbiamo macchiarci di sangue umano, per fedeltà ad un patto scellerato, che ormai non si distingue minimamente dal terrorismo anzi peggio, perché il nostri e terrorismo di stato, a volte mi sorge il dubbio, possibile che tutti i politici d’Europa sono così balordi criminali?… Preferisco rimanere nel dubbio, per non esplodere di odio verso la nostra misera classe dirigente e cittadini compresi, vilmente passivi per non rivoltarsi contro…” – Continua in calce al link

La schiavitù del male… Scrive Giorgio Masiero: “La filosofia brutale di Machiavelli ha conquistato il pensiero moderno, lo ha occupato in maniera così pervasiva che neanche ce ne accorgiamo. È tutto maledettamente logico, date le premesse: nessun Dio, solo l’uomo; nessun’anima, solo corpo; nessuno spirito, solo materia; nessun dovrebbe essere, solo così è. La logica di Machiavelli è la menzogna più felice della modernità. Essa viene oggi prodotta e consumata in quantità industriale, come si deve per un’era tecno-scientifica fondata sul “funziona?” (W. Allen). Essa fa apparire il male un bene desiderabile, o almeno inevitabile; fa apparire la schiavitù del male come libertà…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/07/la-schiavitu-del-male-di-niccolo.html

Commento di Maddalena Taroni: “La virtù politica di Machiavelli non ha nulla a che vedere con la virtù in senso aristotelico-cristiano. Anzi si tratta della aretè greca, come era concepita prima della spiritualizzazione, che da essa Socrate, Aristotele e Platone avevano operato; trasformandola in ragione che opera in funzione del bene. “Il vero mondo terreste è quello dell’azione, il vero mondo celeste è quello della fede irrazionale, affettiva, sentimentale, contenuta nelle istituzioni e nei riti della Chiesa”. Machiavelli le adottò entrambe….”

Mia rispostina: “… riconosco che le idee, nell’accezione del “comune buon senso” hanno un valore ed una profondità che nessuna ideologia o religione può sognare di raggiungere. L’arrampicarsi del Machiavelli ebbe ed ha avuto un certo successo nello svolgimento del sistema politico ed ancora oggi il suo “insegnamento” viene preso ad esempio di pragmatismo (e di “ragion di stato”) che travalica le debolezze dell’umano. Mentre i buoni propositi e le riflessioni del suo conterraneo e contemporaneo Guicciardini vengono lasciate agli esami di coscienza serali dei saggi che si ritirano dal mondo. Eppure nelle idee di Guicciardini vi sono i semi di un vero e proprio cambiamento!”

Il discorso è complesso ma vale la pena farlo, Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Muoviti, incontra, apri la strada alle novità e sarai così capace di sormontare qualsiasi ostacolo si frapponga sulla via, e di essere un modello d’esempio positivo per gli amici e per tutti coloro che ti seguiranno! Ma solamente individuando da subito gli errori ti sarà possibile correggerli ed evitare il peggio. Basta sapersi guardare dentro con saggezza per trovare la strada giusta per affrontare una decisione importante. E così sarai capace di esprimere sensazioni profonde su ciò che è giusto e vero…” (R. Wilhelm)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La dieta migliore è quella che non si fa…

Negli ultimi anni imperversa un numero impressionante di diete proposte da personaggi che, tranne poche eccezioni, hanno poco o nulla a che fare con la scienza dietologica: furbastri che si arricchiscono sfruttando l’ignoranza assai diffusa in fatto nutrizionale. E così c’è

– La dieta Hig-Protein Low-Card, che prevede molte proteine e pochi carboidrati.

– La dieta Pritikin che utilizza percentuali molto elevate di carboidrati (circa il 76 % delle calorie giornaliere) a fronte di quantità ridottissime di lipidi.

– La dieta Atkins iperproteica, iperlipidica e a basso apporto di carboidrati.

– La dieta a Punti che assegna ai vari alimenti un punteggio che non bisogna superare a fine giornata.

– La dieta Beverly Hills con uno scarsissimo apporto di proteine e lipidi, che dura un mese e varia ogni settimana.

– La dieta Ornish, che propone una dieta vegetariana povera di grassi e ricchissima di carboidrati.

– La dieta del Minestrone che prevede minestroni, verdura e succhi di frutta in quantità industriali.

– La dieta dei Gruppi Sanguigni che differenzia l’alimentazione in base al gruppo sanguigno delle persone: 0, A, B, AB.

– La dieta Biogenic che suddivide i cibi in 4 gruppi in ordine decrescente di energia.

– La Crono Dieta che si basa sulla capacità dell’organismo di assimilare i nutrienti a seconda del momento della giornata.

– La dieta a Zona con una quota di carboidrati molto bassa e l’apporto di grassi e proteine del 30% delle calorie giornaliere.

– La dieta del Gelato con un gelato e una porzione di frutta al posto del pranzo.

– La dieta del Panino previsto al posto del pranzo, un tramezzino o un toast.

– La dieta Messegué che autorizza a mangiare per 6 giorni alla settimana in modo libero e poi stare a dieta al settimo giorno.

– La dieta del Pompelmo che prpone il consumo di mezzo pompelmo prima di ogni pasto.

– La dieta dell’Uovo Sodo che autorizza a mangiare in quantità illimitata un solo qualunque alimento.

– Poi c’è la dieta dell’Indice Glicemico, la dieta South Beach, la Dieta in Rete ecc. ecc.

In sostanza c’è una dieta per ogni esigenza per gente vorrebbe dimagrire senza rinunciare a nulla, o perdere peso continuando a mangiare quel che si vuole. Ma specialmente in questo campo non è possibile avere “la botte piena e la moglie ubriaca”: o l’una o l’altra. Le tremende immagini di prigionieri nei campi di concentramento o delle popolazioni indigenti del Terzo Mondo sconfessano qualunque attenuante: il solo modo per dimagrire è… quello di non mangiare.

In tutto questo pullulare di soluzioni “miracolose” è come se l’umanità fosse impegnata a cercare la sua dieta ideale; come se il leone carnivoro o la mucca erbivora cercassero la loro dieta ottimale. Mai che qualcuno degli autori delle diete più note o dei nutrizionisti televisivi si domandasse quale sia l’alimentazione adatta all’essere umano prevista da madre natura; cioè capire per quale carburante è stato progettato l’essere umano.

Si sa, ogni persona ha esigenze nutrizionali diverse a seconda dello stile di vita, della latitudine in cui vive, del lavoro e dell’attività fisica che svolge, ma per tutti gli esseri umani, ed in misure adeguate, l’alimentazione deve comprendere: vitamine, minerali, proteine, grassi, zuccheri, oligoelementi, fibra ed acqua. Qualunque dieta che non prevede questi fondamentali macro e micro nutrienti è da considerare dannosa.

Spesso le diete improvvisate hanno effetti collaterali molto gravi, specialmente in chi ha una fragile situazione psichica. Per esempio, tutte le diete ipocaloriche fanno dimagrire, anche le più banali, ma privano l’organismo dei nutrienti necessari e lo condannano al deperimento.

L’antropologia, l’anatomia comparata, lo studio degli istinti, l’immunologia ed altro ancora dimostrano chiaramente che l’uomo appartiene all’ordine dei primati, alla classe dei mammiferi, al genere homo, alla specie homo sapiens, alla categoria dei frugivori di conseguenza la sua dieta ideale dovrebbe essere frugivora, cioè fatta di frutta, ortaggi, legumi, semi e radici. A questo è da aggiungere la necessaria attività fisica, il variare il più possibile gli alimenti, possibilmente biologici, integrali e di stagione, consumando 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura ( possibilmente cruda), e masticare a lungo: più si mastica meno si mangia.

Appurato questo tutto diventa più facile in fatto nutrizionale, ricordando che la buona salute dei vegani viene non da ciò che mangiano ma da ciò che escludono dalla dieta, cioè tutti gli alimenti di origine animale e loro derivati, prodotti denaturati, industriali e raffinati.

La mia logica mi induce a credere che la principale causa di obesità è da ricercare nel consumo di cibi spazzatura che essendo scarsi, o privi del tutto, di nutrienti l’organismo richiede un quantitativo maggiore di alimenti nel tentativo di disporre di quelli necessari che troverebbe in un quantitativo minore se biologici ed integrali. Inoltre, l’organismo trattiene liquidi per diluire le tossine in circolo indotte dai cibi innaturali.

Franco Libero Manco

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’anima gemella, l’albero della vita, il vero Guru, gas inquinanti, pensieri evolutivi, morto in carcere Doddore Meloni, il grande mistero della “presenza”…

Il Giornaletto di Saul del 7 luglio 2017 – L’anima gemella, l’albero della vita, il vero Guru, gas inquinanti, pensieri evolutivi, morto in carcere Doddore Meloni, il grande mistero della “presenza”…

Care, cari, spesso in questi ultimi tempi parlando con Caterina, la mia compagna di vita, le confido la mia indifferenza verso la ripetizione di riti che hanno accompagnato l’esistenza del Circolo in tutti questi anni. Forse son diventato pigro, forse ritengo che il tempo per le celebrazioni è ormai passato, forse è sempre più difficile creare una aggregazione reale, basata sulla presenza. Ma vedo che questa tendenza a rarefare gli incontri e le manifestazioni non è soltanto un “mio” problema, mi sembra che a vari livelli stia avvenendo in diversi strati della società. La società si sta sempre più virtualizzando. Dobbiamo tenerne conto di questo precipitare nell’immaginario, di questa astrazione dal mondo che ci circonda per vivere sempre più in una scatoletta o, come diceva Platone, dentro la grotta dei nostri pensieri e delle immagini proiettate su uno schermo. Perché vi sto raccontando tutto questo? Beh il 6 luglio ricorreva la Festa dell’Anima Gemella, uno degli eventi vissuti al Circolo, nel tentativo di riscoprire un vero rapporto d’amore, fra esseri umani e la natura. Non l’abbiamo festeggiata pubblicamente, solo privatamente…

Simbologia de L’albero della Vita – Scrive Guruji: “L’albero è da sempre considerato simbolo della Vita e più specificamente dell’essere umano, in quanto la sua struttura verticale - terminante in basso con le radici ed in alto con i rami – lo rende una metafora perfetta dell’intermediazione fra Terra e Cielo. Il mito originario dell’Albero della Conoscenza ha fecondato le tradizioni di tutti i popoli..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/simbologie-misteriche-de-lalbero-della.html

La donna salverà il mondo? – Scrive Rubes Tagliazucchi a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/04/la-donna-salvera-il-mondo/ -: “AUSPICO UN SANO EQUILIBRIO TRA UOMO E DONNA, SONO IL PRIMO SOSTENITORE DI QUESTO, MA VEDO DUE ACCADIMENTI CONTRARI: IL SOSTEGNO DELLE DONNE ALLE RELIGIONI (LE RELIGIONI DI FATTO NON RICONOSCONO LA DONNA COME APPARTENENTE AI RANGHI UMANI, RIFERIMENTO UOMINI), E LA COMPETITIVITà DISTRUTTIVA TRA DONNE. LE MIE, OVVIAMENTE, SONO CONSIDERAZIONI GENERALISTE, CHE LASCIANO SPAZIO PER L’ECCEZIONI; COMUNQUE SONO OTTIMISTA ED AUSPICO CHE ACCADA, SICURAMENTE VIVERE AVREBBE UN SAPORE DIVERSO…”

Rispostina di Caterina: “La competitività fra le donne esisterà finché esisterà la famiglia patriarcale composta da un marito e una moglie (e i figli). Scomparirà quando le donne riscopriranno un tipo di famiglia “collettiva” composta da diverse donne e gli uomini che ci vorranno stare. Si riscoprirà la bellezza della sorellanza e l’inutilità delle rivalità.”

Modena. Gurupurnima – Si dice che durante la luna piena di luglio la mente sia in grado di connettersi con il Sé, la coscienza libera da identificazione, che è in realtà il Sadguru, ovvero il Maestro interiore. E questo momento di unione spirituale viene celebrato da chi segue il cammino della ricerca interiore. La celebrazione del Guru Purnima del 9 luglio 2017 si tiene presso il Centro Borgo Shanti di Modena… – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/9-luglio-2017-luna-piena-e-gurupurnima.html

Prunarolo. Picnic vegano animalista – Scrive Animal Press: “Domenica 9 luglio 2017, ore 12.00, a Prunarolo, Fraz di Vergato (Bologna), via della Chiesa Nuova 15 al rifugio “Movimento per la Tutela dell’Ambiente” picnic con raccolta fondi per gli animali. Info. animalpress@veganok.com”

Emissioni gas inquinanti – Scrive Arpat: “Le emissioni totali di gas inquinanti dell’Unione europea sono aumentate dello 0,5% nel 2015, secondo i dati dell’Agenzia europea per l’ambiente (EEA). Il trasporto ha giocato un ruolo fondamentale in tale aumento: una migliore efficienza del combustibile in questo settore non è stata infatti sufficiente a contrastare gli effetti di una crescente domanda di mobilità…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/ue-emissioni-gas-inquinanti-da-traffico.html

Sistema monetario. Schiavi compiacenti – Scrive Giuseppe Turrisi: “Dopo circa quindi anni che studio il fenomeno monetario, non mi sconvolge la sempre più feroce applicazione dell’usura, né il fatto che gli usurai sono stati capaci di fare indebitare tutti gli stati vaticano compreso, e nemmeno che l’unico onore che ci riconoscono è quello di onorare i debiti (con loro) ma l’assoluta incapacità dell’uomo “mediocre men” della bio-massa che piuttosto che studiare e capire il “fenomeno monetario” (signoraggio e dintorni) preferisce essere schiavo tutta la vita…”

Mio commentino: “Repetita iuvant: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Abitare e Anziani – Scrive Giusy Colmo di Auser Nazionale: “E’ uscito il nuovo numero della rivista Abitare e Anziani Informa. Il focus è sulla ricerca “Domiciliarità e residenzialità per l’invecchiamento attivo”, curata da Claudio Falasca. E’ possibile sfogliare la rivista direttamente su www.abitareeanziani.it”

Pensieri evolutivi – Scrive Franco Libero Manco: “Vorrei suscitare in te che leggi il senso della visione universale, ciò che consente di percepire interamente il miracolo della Vita, il sentire profondo del palpito sostanziale delle cose; suscitare l’amore per la bellezza di essere liberi e padroni del proprio destino e così valorizzare il prodigio della compassione, della bontà e della saggezza, il valore della virtù, la preziosità delle diversità biologiche, l’amore per la Terra patria di tutti i viventi…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/06/consigli-per-la-crescita-interiore-pensieri-elevati-e-massime-vegetariane/

Pitigliano. Ospedale integrato – Scrive Marco Bracci: “In Toscana, a Pitigliano (GR) è nato il primo ospedale integrato d’Italia, dove alla medicina allopatica viene affiancata la medicina naturale.”

Sardegna in lutto. Morto in carcere il “brigante” Doddore Meloni – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Su tutti i media sardi on line spicca l’irritazione e l’indignazione del popolo sardo per la morte in carcere di uno dei suoi più coraggiosi e coerenti rappresentanti, un gigante sia fisicamente che spiritualmente, che è stato letteralmente messo a tacere con la prigionia, come ai tempi dell’unificazione un secolo e mezzo fa e che la retorica risorgimentale ha distorto a suo piacimento definendoli eversivi, rivoltosi o briganti. Che sia stato imprigionato e che non gli siano stati assegnati almeno gli arresti domiciliari è stato un atto vergognoso di gretta repressione e punizione che solo uno stato autoritario, accentratore e antidemocratico poteva compiere….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/06/gli-eroi-della-liberta-per-lo-stato-italiano-son-solo-briganti-morto-in-carcere-doddore-meloni-indipendentista-sardo/

Governo o dittatura? – Scrive Paolo Sensini: “In Italia il governo va giù col pugno duro per imporre prima 12 e ora 10 vaccini obbligatori a tutti i bambini, minacciando i genitori riluttanti con multe salatissime e intimidendoli, nel caso non si piegassero ai diktat ministeriali, di arrivare persino a togliergli la patria potestà. In Europa vanno invece col cappello in mano a pietire aiuto sui finti profughi e si prendono, giustamente, dei calci in faccia da tutti gli altri Paesi. Insomma, due facce della stessa medaglia: carogne e cacasotto allo stesso tempo, come si addice a una casta di parassiti abusivi e illegittimi…”

Sostegno alla Palestina – Scrive Stefania Russo a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/gaza-deve-vivere-per-la-vita-di-tutta.html?showComment=1499367103043#c7523975506631617359 -: “Sul fronte sostegno della causa palestinese a parte i Paesi “fratelli” arabi messi maluccio, per fortuna c’è l’Iran. Potenza di grande influenza e con un grande futuro, malgrado le sanzioni e tutte le politiche aggressive degli Usa applicate dal 1979. L’Iran ha sostenuto militarmente Hamas anche durante l’operazione Margine protettivo, l’ultimo genocidio sionista a Gaza, e malgrado Hamas sia Fratellanza Musulmana e si sia comportato in modo infame durante l’attacco alla Siria. L’Iran è temutissimo dall’entità sionista, è il suo vero incubo, Hezbollah a parte. Non dimentichiamoci i recentissimi attentati a Teheran pochi giorni dopo la visita di Trump in Israele…”

Mio commentino: “Qui di seguito un articolo per capire “la mentalità” sionista, con le parole espresse dai padri d’israele: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/10/la-razza-eletta-di-menachem-begin-ed.html -”

Il grande mistero della “presenza” – Lo stato del Jnani e la Grazia da lui emanata, non è dispensazione o favore dall’Uno ai molti… è il semplice permanere nella propria natura, totalmente ed assolutamente Una e perciò indistinguibile, e che non può essere suddivisa in “gradi”. In tal senso la presenza del Jnani viene paragonata alla Presenza Divina. E chiunque entra consapevolmente in quella Presenza in essa viene assorbito e riconosce se stesso. Questo è il grande mistero della Presenza… –
Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/ramana-maharshi-la-domanda-finale-con.html

Siamo presenti, ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Rimanere in silenzio senza pensieri è il Tutto.
Rimanere senza pensieri è Nishta (permanere in ferma meditazione).
Rimanere senza pensieri è Jnana (saggezza).
Rimanere senza pensieri è Moksha (liberazione).
Rimanere senza pensieri è Sahaja (spontaneità).
Perciò, lo stato senza nessuna traccia di pensiero è lo Stato Finale di Completezza!”
(Ramana Maharshi)

Commenti disabilitati