Risultato della ricerca:

Il satori che ci aspetta, cibo artificiale non buono, ingegneria sociale, tratta di schiavi o invasione?, verso l’estate, visioni psichedeliche pre e post mortem…

Il Giornaletto di Saul del 22 maggio 2017 – Il satori che ci aspetta, cibo artificiale non buono, ingegneria sociale, tratta di schiavi o invasione?, verso l’estate, visioni psichedeliche pre e post mortem…

Care, cari, il dubbio viene definito la porta del satori ma il satori è aldilà della ragione. Ed è proprio in questo stato “aldilà del ragionamento” che è veramente possibile godere in pieno della vita, nella sua interezza, è uno stato di perenne “comprensione” in cui è impossibile perdere, si vive momento per momento, con chiarezza, intelligenza, creatività. E’ un vivere nell’ignoto!.. – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/il-satori-e-aldila-del-ragionamento.html

Commento di Valentino Valeriani: “Ma non si può nemmeno dubitare ad oltranza, o essere scettici per partito preso.”

Mia rispostina: “Il dubbio è una energia propulsiva, è utile per indagare sulla nostra vera natura. Il sé pensò: “Come può essere tutto questo senza di me? Se l’eloquio è fatto dalla lingua, il respiro dai polmoni, la vista dagli occhi, l’udito dagli orecchi, l’odorato dal naso e la meditazione dalla mente, allora, chi sono io?” (Aitareya Upanishad) Nel dubbio ci si chiede “chi sono io?”. Anche se l’io non può essere un oggetto della nostra conoscenza poiché è il Conoscitore, il fissare l’attenzione sulla Coscienza, che è l’Io, aiuta ad uscire dalla concettualizzazione. Infatti come detto nell’articolo che segue “il nichilismo (il non credere) apre la porta del satori”. Perché è così importante il non credere? Beh, Non serve “credere” per sapere che “io sono”, lo sappiamo senza ombra di dubbio da noi stessi. Mentre per sentenziare l’assunzione di una fede o la mancanza di una fede, o l’identificazione con una persona che crediamo di essere, non possiamo fare a meno di usare il termine “credo” oppure “non credo”. Se ne deduce che l’essere ed esserne contemporaneamente coscienti è naturale ed inequivocabilmente vero, mentre sostenere qualcosa che ha il suo fondamento nel pensiero, cioè nella speculazione mentale, è solo un processo, un concettualizzare. D’altronde anche questo discorso lo è… è una indicazione di percorso, come il dito che indica la luna, non la sostanza…”

Mia integrazione: “Un approfondimento sul discorso del satori” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/06/nichilismo-porta-dingresso-del-satori.html

Giro di propaganda bellica di Trump – Scrive Marco Palombo della lista No Nato: “Dopo essere arrivato a Roma nella serata del 23, il 24 maggio Trump incontrerà a Roma Papa Francesco in mattinata,. Nel pomeriggio incontrerà al Quirinale il presidente Mattarella. Il giorno seguente sarà a Bruxelles dove chiederà che i paesi della Nato aumentino davvero le loro spese militari come hanno accettato dopo la richiesta di Obama di dedicare almeno il 2% del Pil ad armi e militari. Il 26 e 27 Trump sarà poi a Taormina al G7. A Bruxelles e nelle vicinanze di Taormina, Giardini Naxos, ci saranno iniziative di protesta. Un presidio, anche piccolo, a Roma si unirebbe a presidi vari in Belgio e Sicilia che sicuramente saranno visibili anche sui media. A Roma è prevista la sera del 23 maggio una iniziativa di cittadini statunitensi vicini al partito democratico USA. E NOI NON SI FA PROPRIO NULLA?”

Il cibo artificiale è malsano – Scrive Franco Libero Manco: “…fertilizzanti, pesticidi, diserbanti, ormoni della crescita, additivi e farmaci permangono nel nostro organismo e vengono immagazzinati nei tessuti grassi e siccome il cervello è costituito in larga misura da sostanza grassa succede che questo accumulo di tossine generi ansia, depressione, difficoltà di apprendimento ecc. Una tecnica di lavorazione degli alimenti industriali è l’irradiazione che consiste nel bombardare gli alimenti con radiazioni per uccidere i batteri….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/la-foto-kirlian-lo-dimostra-il-cibo.html

Strategia del caos – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Lo scopo della strategia del caos è governare con minori difficoltà, essendo l’altro mezzo ampiamente utilizzato in precedenza, molto più oneroso ed impegnativo, cioè il ricorso ad un welfare sempre più prodigo di concessioni, redistribuzione più equa della ricchezza prodotta, riduzione della povertà, ecc., cioè gestire le numerose e complesse istanze sociali con metodi almeno apparentemente democratici ed equi, molto più comodo creare le condizioni per giustificare una specie di legge marziale permanente, favorire l’apparato militare e lo stato di polizia e relegare le persone in casa davanti alla tv in attesa di essere informata sui prossimi attentati commessi o sventati o sui modelli di riferimento cui doversi adeguare.”

Ingegneria sociale – Scrive Adriano Colafrancesco: “Le classi dirigenti hanno adottato il caos come metodo di governo efficace per mantenersi al potere. Quel caos che fingono di combattere, è la loro strategia privilegiata di controllo. Jacques Attali, il futurologo ebreo che ha creato Macron, lo ha detto chiaro nei suoi scritti e nelle conferenze. I dirigenti d’oggi non perseguono che due scopi; il primo realizzare un governo mondiale; l’altro, proteggere il governo mondiale da ogni rovesciamento e nemico” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/21/lingegneria-sociale-che-avanza-nel-senso-che-ce-ne-e-anche-troppa/

Commento di Giorgio Vitali: “Ingegneria sociale è anche la manifestazione tenuta a Milano, pro immigrati, o meglio a favore della TRATTA DEGLI SCHIAVI DI COLORE. Qui l’operazione è più evidente e NON SI DISCOSTA DA VECCHIE ABITUDINI DI LORSIGNORI (vedi chi erano i MERCANTI che, nelle piazze delle Americhe, del Nord e del Sud, vendevano schiavi – http://paolodarpini.blogspot.it/2016/06/la-mdre-di-ogni-schiavismo-e-giudea-dai.html), evidentemente non sanno fare altro: sfruttamento finanziario & tratta di schiavi. Tutto il resto è funzionale…”

Macelleria umana. Espianto/trapianto di organi – Scrive C.R. a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/macelleria-umana-espiantotrapianto-di.html -: “A proposito della donazione di organi mi è stato spiegato (e non ho motivo di dubitarne) che il prelievo è a cervello morto e non vivo e che il cuore batte solo perché artificialmente è stato fatto ripartire, altrimenti sarebbe morto anche quello.”

Risposta di Franco Trinca: “Per quanto riguarda la domanda sul tema “espianto d’organi” la mia personale posizione è ben espressa da questo sito: http://www.antipredazione.org/sost.htm – In sostanza ho mille perplessità, sia per la mancata emanazione del decreto attuativo della L. 91/99 previsto all’art. 5 (che dovrebbe creare un albo ufficiale dei donatori e non-donatori), scavalcato d’autorità da decreti ingannevoli e contro-legge, sia perché non mi fido della buona fede di uno Stato e un Sistema che convivono da decenni con diffusi fenomeni di traffico d’organi!”

Tratta degli schiavi o invasione programmata? Il rischio dell’ignavia politica – Quello dell’accoglienza ai migranti è l’unico “affare” che ancora regge, consentendo di mantenere il PIL su un livello accettabile. Ma questa massa di stranieri non potrà essere rimpatriata. Il più delle volte non si sa nemmeno da dove provengono poiché rifiutano di farsi identificare. L’Italia si concede due anni per stabilire il diritto di accoglienza stabile agli aventi diritto gli altri vengono allontanati dagli ospizi con un foglio di via. Ma non se ne vanno. Le frontiere del nord Europa per loro sono chiuse. Di ritornare ai luoghi di origine non ci pensano nemmeno. Lavorare non possono perché privi di documenti e di permesso di soggiorno. Alternative? Finire vittime dei caporalati del lavoro nero, dedicarsi alla prostituzione, al furto, alla rapina.. oppure armarsi e conquistare un pezzo di territorio italiano in cui affermare il loro diritto all’esistenza… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/21/l%E2%80%99inarrestabile-invasione-di-africani-e-mediorientali-e-l%E2%80%99ignavia-dei-nostri-politici/

Farinetti “piace” – Scrive Giorgio Mauri: “Avere come supporter uno come Farinetti, che sprizza simpatia da tutti i pori, è una bella garanzia di successo. Se gli si accostano il vecchio porco Berlusca, l’amico Verdini, e i “renziani”, vengono davvero i brividi!..”

Dichiarazioni lisergiche – Scrive Enrico galoppini: “Titoloni Ansa sulla dichiarazione di Trump, durante la visita in Arabia: “Musulmani combattete gli estremismi”. Ogni commento è superfluo. Anzi, no: i titolisti dell’Ansa di che droga si fanno?”

Produzione energetica bioregionale – Se la produzione energetica fosse diffusa sul territorio è vero che scomparirebbe qualche inutile e dannoso posto lavoro nelle grandi centrali ma ne sorgerebbero a migliaia in altri contesti. Nella ricerca di nuovi ed ecologici sistemi di assorbimento energetico dal sole, ad esempio, o nel ripristino di chiuse idriche e ventole, nel recupero di materie organiche di scarto per il biogas, nell’utilizzo di fonti termali… e chissà in quanti altri modi si può produrre energia elettrica pulita…. Ed in quanti modi si può incentivare l’occupazione… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/05/produzione-energetica-bioregionale-la.html

Anche le api sono figlie di Dio – Scrive Nicola Saviano a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/19/anche-le-vespe-sono-figlie-di-dio-i-vaccini-invece-no/ -: “Eccomi a Calcata,con buone notizie per le nostre amiche api e lavorando per la vita. Da poco mi sono trasferito nel paese di Calcata e vi saluto. mi occupo di apicultura naturale, e così salvo le api dall’industrializzazione e dallo sfruttamento da parte dell’uomo riportandole ad uno stato semi-selvatico…” – Continua in calce al link segnalato

Verso l’estate con la saggezza del re Janaka – Con i Gemelli entriamo di soppiatto nell’estate. Castore e Polluce. La curiosità e la provocazione. C’è una storia indiana che può rappresentare questo modello, con una prova di saggezza. Tanto tempo fa alcuni preti vollero mettere alla prova la realizzazione dell’Uno professata da Janaka, un re che viveva l’unitarietà di tutte le cose. Essi inviarono alla sua reggia un gruppo composto da un bramino (casta sacerdotale), un intoccabile, una vacca, un elefante ed un cane… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/21/dal-21-maggio-al-21-giugno-con-i-gemelli-in-viaggio-verso-lestate/

Foga vaccinale della Lorenzin – Scrive Paolo Mario Buttiglieri a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/20/la-foga-vaccinale-della-lorenzin-e-legge-nellinteresse-di-chi/ -: “Politici, giornalisti e multinazionali farmaceutiche occupano il parlamento e proclamano la vaccinazione di massa per i bambini che ora non appartengono più alle loro famiglie ma allo Stato per chi ha nostalgia della libertà terapeutica non rimane che emigrare all’estero…”

Altro commento sul tema – Scrive Anna Maria Campogrande: “Siamo in pieno nella strategia di dominio dell’economia e della finanza globalizzata che i nostri politici accettano e sostengono avendo messo al centro della loro riflessione e azione non più il cittadino e il suo reale benessere ma gli interessi e il benessere dell’economia e della finanza mondiale e delle multinazionali. Dodici vaccini obbligatori, una vera follia!…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Visioni psichedeliche pre e post mortem – Un’esperienza psichedelica è un viaggio in nuovi reami della coscienza. Lo scopo e il contenuto dell’esperienza sono illimitati, ma le sue rappresentazioni caratteristiche sono la trascendenza dei concetti verbali, delle dimensioni spazio-tempo, e dell’ego o identità. Queste esperienze di coscienza espansa possono avvenire in una varietà di modi: privazione sensoriale, esercizi yoga, discipline di meditazione, estasi mistiche religiose o estetiche, oppure spontaneamente. Più di recente, esse sono divenute disponibili a chiunque, attraverso l’ingestione di certe sostanze psichedeliche come LSD, psilocibina, mescalina, DMT, ecc. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/allucinazioni-pre-e-post-mortem-nel.html

Sempre avanti! Ciao, Paolo/Saul

…………………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Aspettando il moro bianco,
ed infiniti cereali di mutua Cerere
arrampicandomi su ginestre e radici
sull’alto Ambro sospirando
al tuo fianco
traendo la vita ed armoniose acque
di verde incanto
sussurrando altre ciliege di fuoco,
i cinque sapori ed odori e più
io resiliente vita al tuo fianco
lussureggianti soglie terrene, stagioni 
al centro che l’orto pianto e ripianto,
e ripianto di colto fato non fatuo
dall’algida contrada
udendo biondi cieli sparsi e fronde
a testa alta, al tuo fianco.”
(Carlos Hung Drum)

……………………….

“La vita è una questione di equilibrio. Sii gentile, ma non lasciarti sfruttare. Fidati, ma non farti ingannare. Accontentati, ma non smettere mai di migliorarti.” [Buddha]

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Trump atteso dal papa, Capitini apostolo di nonviolenza, vaccini non buoni, populisti oscuri, Sauron (USA-sion), l’ISTAT che vede, denunciata Bankitalia SPA….

Il Giornaletto di Saul del 20 maggio 2017 – Trump atteso dal papa, Capitini apostolo di nonviolenza, vaccini non buoni, populisti oscuri, Sauron (USA-sion), l’ISTAT che vede, denunciata Bankitalia SPA….

Care, cari, Donald Trump sarà Roma, il 24 maggio 2017, per incontrare papa Francesco e Mattarella. Il viaggio in Europa avviene in occasione del summit della Nato a Bruxelles e del G7 a Taormina. I temi che potrebbero avere una visibilità per alcuni giorni sono dunque molto rilevanti, dal riarmo generale in un mondo già saturo di armi e in crisi economica, al disinteresse dichiarato per l’ ambiente. Sarebbe importante anche impostare al meglio contestazioni e commenti, evitando che i più superficiali cadano nella trappola Trump diavolo, Obama l’antagonista positivo, speranza per l’ ambiente e altro. Lancio l’idea in giro allora, sperando magari che qualcosa già sia stato pensato… (Marco Palombo)…

Aldo Capitini. Apostolo vegetariano della nonviolenza – Scrive Franco Libero Manco: “Per Capitini la religiosità non ha bisogno di una legge per manifestarsi, di un credo o di un culto particolare e il suo pensiero è in una posizione di equidistanza tra il laico e il religioso in cui nella religione vede l’impegno non violento mentre auspica quel rinnovamento e purificazione della religiosità da elementi dogmatici e chiusi. Capitini denuncia e condanna ogni forma di violenza, da quella brutalmente fisica a quella psicologica, da quella sugli uomini a quella sugli animali…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/05/aldo-capitini-apostolo-vegetariano.html

Renzi, da boy scout a masaniello – Scrive Giorgio Vitali: “Poiché Renzi è il signor NESSUNO, è evidente che opera per conto di ALTRI. Ma analizziamo per un momento la figura di Renzi: il personaggio emerge dal nulla e quindi è evidente che QUALCUNO lo ha valutato (sicuramente dopo Mike Bongiorno) come ATTORE di facciata per una recita a soggetto. Da questo punto di vista è un attore con adeguata faccia tosta, si presenta nel contesto internazionale come se ci fosse sempre stato. Evidentemente si tratta di uno dei tanti “costruiti”, tipo Macron …”

Le vespe sono figlie di Dio, i vaccini invece no… – Le punture di vespe sono alquanto dolorose e se numerose ed in successione possono anche provocare la morte per interruzione cardiaca. Eppure rappresentano un pericolo remoto, non come la puzza degli inquinanti, i veleni nell’agricoltura, l’attraversamento di una strada congestionata dal traffico, la dose sbagliata in discoteca, la coltellata impazzita di un ubriaco, i vaccini e le nuove malattie inventate dall’uomo (per guadagnarci sopra) almeno le vespe non hanno intenzioni, difendono semplicemente il loro nido…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/19/anche-le-vespe-sono-figlie-di-dio-i-vaccini-invece-no/comment-page-1/#comment-268

Commento di Agnia Russo: “…obbligano tuo figlio minorenne a fare il vaccino! Un vaccino per il quali i medici che hanno chiesto trasparenza sono stati radiati. Un vaccino che ha 1.000 denunce di risarcimento danni. Un vaccino che ha un modulo da far firmare al medico come assunzione di responsabilità sugli effetti collaterali e nessuno di loro lo firma. Un vaccino che dovrebbe immunizzare chi si sottopone ma stranamente per il nostro ministero resta contagiatile dato bisogna vaccinare tutti…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Fabio Castell: “Vaccini, approvato il decreto sull’obbligo fin da nidi e materne, il Governo raggiunge l’accordo: i bambini più piccoli non potranno iscriversi. Sanzioni per i genitori degli alunni non vaccinati che frequentano elementari, medie e primi due anni delle superiori. I vaccini obbligatori passano da 4 a 12”

Populisti oscuri – Scrive, a freddo, Michele Rallo: “…i populisti non hanno le idee chiare, parlano alla pancia della gente, non si rendono conto che alcuni fenomeni sono ineluttabili, che l’immigrazione non può essere fermata, che ci si deve rassegnare ai licenziamenti, alle pensioni da fame, ai cumuli di immondizia e ai malati nelle corsie degli ospedali. È, questo, l’ultimo e, per il momento, vincente strumento di chi vuole strangolare i nostri popoli, di chi vuole succhiare il sangue delle nostre nazioni. I partiti populisti devono rendersene conto e devono attrezzarsi per contrastarlo. Altrimenti, ci si dovrà rassegnare al ruolo di eterni secondi, lasciando al primo Macron di turno (o al Renzi, o al Tsipras) la possibilità di prendere per mano i nostri Stati Nazionali e di condurli al patibolo della “società aperta”.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/19/la-boutade-dopo-macron-alleliseo-ci-aspetta-renzi-al-quirinale/

Guiglia. Passeggiata nel parco – Scrive Maria Bignami: “Domenica 21 maggio 2017 dalle 15 alle 18 camminata nel parco alla “Caccia al tesoro”. A richiesta, anche condivisione argomento “Poesia del Cuore”. Partenza Casa val di Sasso via Castellino 381 Guiglia. Totale Km 6 circa. La partecipazione è libera. Tel. 059 795841”

Treia. La Favola di Donatella e Sebastian – Scrive Ferdinando Renzetti: “…durante un mio breve viaggio a Treia ho conosciuto Donatella, brava suonatrice di organetto. Così sono rimasto ospite alcuni giorni nella sua bella casa, nella campagna della Marca centrale. Donatella coltiva ortaggi, ha un orto bellissimo pieno di piante fiorite tra il selvatico naturale e il coltivato con cura e fatica: fiori di calendula, borragine; lupini brassicacee, lavande, melisse, carciofi, fragole…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/05/treia-la-favola-di-donatella-suonatrice.html

Lo disse pure Romolo a Remo – Scrive Vincenzo Zamboni: “La distruzione di muri di confine senza il consenso dei proprietari dei muri è una operazione di guerra. Pertanto, l’unione europea antidemocratica, governi europeisti complici, parlamentari governativi, movimento “nonviolento” (sedicente), ed Ong dedite alla tratta internazionale di carne umana sono organismi di guerra e violenza mafiosa golpista contro la libertà democratica dei popoli, e vanno combattuti tutti con ogni strumento di difesa necessario. La democrazia è una cosa seria.”

La minaccia di Sauron (USA-sion) – Scrive Paul Craig Roberts: “Si può credere che la Russia e la Cina potrebbero sacrificare la loro sovranità per il bene della vita sulla terra. Ma la loro stessa coscienza morale li spingerà ad opporsi al male che è Washington. Pertanto penso che il male che regna a Washington stia conducendo gli Stati Uniti ed i suoi stati vassalli alla totale distruzione. Una volta che le dirigenze russe e cinesi si sono convinte che Washington intende colpire i loro paesi in un attacco a sorpresa, la domanda è come possono reagire la Russia e la Cina?..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/la-risposta-di-russia-e-cina-alla.html

Biassono. Pro animali bisognosi – Scrive Animal Press: “E’ alla sua seconda edizione “A PASSO DI ZAMPA” un evento organizzato da Tutti In Ballo patrocinato da Regione Lombardia e del Comune di Biassono Assessorato allo Sport che vuole sensibilizzare la raccolta fondi per associazioni no profit che si occupano della cura dei nostri amici animali abbandonati e bisognosi. Info. info@tuttiinballo.it”

Roma. L’impero più corto (dedicato ai nostalgici di un trascorso e disastroso regime) – Scrive Anthony Ceresa: “L’Impero più corto della storia, che ci ricorda il film “Re per una notte”, formato non da un popolo sovrano, ma da Gerarchi i cui discendenti sono ancora presenti senza capacità e con lingue biforcute nel distruggere il nostro Paese per personali interessi. Un po’ di storia di un recente passato da dimenticare…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/limpero-piu-corto-dedicato-ai.html

Alessandria. Premio Attila – Scrive Rete Ambientalista: “Ad imperitura memoria dei nostri figli peggiori. Il premio Attila Alessandria 2016 è stato concesso alla personalità che si è particolarmente distinta a danno dell’ambiente e della salute, una giuria sul serio popolare, composta da 429 votanti in 9 assemblee in provincia, ha attribuito a Maria Rita Rossa l’alta onorificenza. Rita Rossa, nella duplice veste di sindaco di Alessandria e presidente della Provincia, vince con 213 voti. Al secondo posto con 96 preferenze: Ettore Pagani, direttore generale Consorzio COCIV TavTerzo Valico. Al terzo, con 69, Stephan Schmidheiny amministratore delegato Eternit. Quarto con 36 voti: Angelo Riccoboni amministratore delegato Riccoboni.”

L’Italia in cui viviamo, secondo l’ISTAT – Scrive Arpat: “La pubblicazione Istat “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo”, frutto anche dell’elaborazione delle informazioni contenute in due questionari somministrati ad un campione di 28000 famiglie italiane, presenta una selezione dei più interessanti indicatori statistici, che spaziano dall’economia alla cultura, al mercato del lavoro, passando dalle condizioni economiche delle famiglie, alla finanza pubblica, all’ambiente. Per quanto riguarda quest’ultimo tema, vengono affrontati alcuni argomenti…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/istat-foto-ambientale-sociale-economica.html

Sinistra. Fa piangere fa ridere – Scrive Paolo Sensini: “La “lotta di classe” non è mai stata così attuale, ma con un’avvertenza decisiva: dovrebbe indirizzarsi contro coloro che ne hanno fatto un feticcio ideologico, gli eredi di quel PCI, oggi PD, saldamente al potere in Italia, che adesso hanno spostato la lotta di classe sulla “guerra dei generi” (o transgender) ma soprattutto sull’importazione di miseria tramite i “migranti”, per poi diventare i tutori e i difensori dei loro diritti e in cambio averne il consenso e la militanza. Senza questo camouflage il re sarebbe definitivamente nudo…”

Avviato un procedimento contro Bankitalia SPA, ed altri, in seguito alla denuncia del 12.11.2016 – Scrive Orazio Fergnani: “IL 18.05.2017 HO RICEVUTO CONFERMA DI PROCEDIMENTO APERTO CONTRO BANKITALIA ED ALTRI, PER UNA MAREA DI REATI DA NOI DENUNCIATI, ECCO LA COPIA DELLA INFORMATIVA RICHIESTA AI CARABINIERI DALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI VIBO VALENTIA. VEDI QUI COSA DENUNCIAMO…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/19/18-maggio-2017-conferma-di-procedimento-contro-bankitalia-spa-ed-altri-in-seguito-alla-denuncia-di-orazio-fergnani/

Ed anche oggi abbiamo fatto il nostro dovere informativo, chissà se arriviamo a domani? Qui la corda stringe… Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

«…Non si diventa illuminati immaginando scenari luminosi, ma portando alla luce le proprie oscurità interiori…» (Carl Gustav Jung)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Canapa Libera, la durata di Trump, la Terra deve morire, il samsara è il nirvana, coscienza cosmica, lo stato naturale del realizzato…

Il Giornaletto di Saul del 19 maggio 2017 – Canapa Libera, la durata di Trump, la Terra deve morire, il samsara è il nirvana, coscienza cosmica, lo stato naturale del realizzato…

Care, cari, non sono d’accordo sulla legalizzazione della canapa per un semplice motivo ecologista la canapa è una pianta naturale utilizzata dall’uomo da millenni e proibita in Italia alla fine della seconda guerra mondiale per assecondare i desiderata dei vincitori USA. Dopo qualche anno dalla proibizione della coltivazione per usi tessili, alimentari, medicinali, ecc., comparvero sul mercato le qualità di canapa importate dalla mafia (dal Nord Africa e dal Medio Oriente) per uso da sballo e conseguentemente divenne un affare lucroso della malavita. Quella stessa pianta che per intere generazioni contribuì al benessere della popolazione, con il sopraggiungere della proibizione e dello smercio abusivo di piante allogene ricche di cannabinolo diventò “droga”. E su questa droga ci hanno campato sino ad oggi torme di malavitosi, mafiosi, camorristi, santi coronati uniti, politici corrotti, ecc. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/paolo-darpini-liberalizzazione-della.html

Scrive Marco Bruni a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/canapa-bioregionale-pianta.html?showComment=1495108358039#c5604349945376785273 -: “Legge 242/2016… L’avete voluta? Eccola. La legalizzazione all’italiana. Della proposta di liberalizzazione delle droghe (cosiddette) leggere, non ne parlo. Se fosse liberalizzata la “indica” non si porrebbero problemi per la polizia, sarebbe un impegno in meno. Non a caso invece io parlo di liberalizzazione “all’italiana”. Basta leggere la LEGGE 242/2016 per rendersi conto che la liberalizzazione, anche della indica non è stata fatta per legge, bensì di fatto.”

Mia rispostina: “Tutta una discussione sul filo di lana caprina… per mancanza di volontà di approfondire la comprensione dell’argomento trattato. La coltivazione della canapa sativa è consentita con l’acquisto delle sementi nei consorzi, sementi “trattate”. La suddivisione della canapa in “famiglie” separate è del tutto artificiale. Per quanto riguarda la canapa la famiglia è unica, le piante maschio e femmina possono incrociarsi né più né meno come un aborigeno australiano può incrociarsi con una donna esquimese. La canapa bioregionale italiana ha caratteristiche diverse dalla cannabis indica. E nell’articolo si parla di canapa bioregionale. La quantità di cannabinolo contenuta nella canapa originale coltivata in Italia è di molto inferiore alla quantità di cannabinolo contenuta nella canapa coltivata in India. Anche se le piante di canapa indiana crescessero liberamente in Italia dopo poche generazioni perderebbero la quantità di cannabinolo originale per uniformarsi alle quantità delle piante bioregionali italiane. E’ un fatto che deriva da ambiente e temperatura. Come l’uva che cresce in alto Adige è molto più povera di zuccheri di quella che cresce in Sicilia…”

Trump dura ancora? – Quanto durerà ancora la presidenza Trump? Dipende da una serie di situazioni e circostanze che si verranno a creare nel corso degli eventi correnti. Sta di fatto che la finanza apolide vuole riprendere il controllo diretto della situazione. Donald Trump, malgrado i suoi goffi tentativi di riallineamento, è troppo inaffidabile. Prima di arrivare alla soluzione “finale” del solito pazzo che gli spara per strada… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/18/donald-trump-pronto-alladdio-il-sistema-gli-sta-dando-il-benservito/

Il ritorno del Berlusca. A qualcuno piace caldo… – Scrive A.M.: “Con una faccia tosta, una prosopopea, una infingardaggine da “magliaro”, Silvio Berlusconi ha il coraggio di ripresentarsi a chiedere i voti e la fiducia dei cittadini usando sempre i solito vecchi ed abusati slogan per carpire voti e non mantenere mai le promesse elettorali fatte! E lo scopo reale è solo quello di fare da stampella al renzie!”

La Terra deve morire? Ultranazisionisti all’assalto – Scrive Fulvio Grimaldi: “Chi, a forza di scaricare i suoi lanciafiamme su Trump, non conserva neanche un po’ di brace da lanciare su agevolatori e battistrada mediatici di Rothschild e del relativo complesso predatore e necrogeno di classe, dal New York Times al “manifesto”, si deve inevitabilmente considerare complice di una manovra eversiva che punta al sovvertimento degli ultimi rimasugli delle istituzioni statunitensi. Siamo all’alto tradimento di una cosca di felloni impegnati alla definitiva realizzazione del piano neocon per il Nuovo Secolo Americano o, meglio, talmudista-statunitense. L’abbattimento di Trump, attraverso impeachment, o soluzione più drastica, qualunque giudizio si dia dello strampalato personaggio, introduce alla dittatura mondiale e a qualcosa di molto simile alla fine del mondo…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/sion-vincera-donald-trump-sprangato-dal.html

Umbria. Avanti con l’inquinamento per legge – Scrive Giuseppe Altieri a commento/integrazione dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/umbria-da-cuore-verde-cancro-ditalia.html?showComment=1495110406024#c5057083572965690347 -: “Hanno appena bocciato l’appello al Consiglio di Stato sui bandi del vecchio PSR Umbria 2007-2013 (Bando del 2009) attuato dalle aziende biologiche Umbre sulle misure inerenti i pagamenti agro-ambientali per l’agricoltura biologica e Integrata. Questi magistrati purtroppo non si rendono conto dell’enorme distrazione di risorse comunitarie “mal legalizzata” da parte delle regioni…” – Continua in calce al link segnalato

Ecologia della Parola di Massimo Angelini. Recensione – “E allora si scopre che dietro il sapere c’è il sale, dietro l’amore le stelle, dietro la cultura l’aratro, dietro il sacro il recinto, e che eterno non significa ciò che non ha inizio né fine, ma qualcosa che sappiamo tutti… E grazie? Cosa vuole dire grazie? Dall’origine di alcune parole di uso comune, alle radici del nostro tempo e della confusione che lo anima: questa è la traccia del libro, che si propone come un abbecedario o una modesta bussola per incoraggiarci a scegliere da che parte stare…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/ecologia-della-parola-di-massimo.html

P.S. La traccia che orienta il libro è semplice: ripulire le parole può aiutare a ripulire il pensiero e il modo di vedere le cose. Il libro Ecologia della Parola viene presentato nel contesto dell’Incontro Collettivo Ecologista che si tiene a Montecorone di Zocca dal 24 al 25 giugno 2017

Il samsara è il nirvana, il nirvana è il samsara – Scrive Ferdinando Renzetti: “La vera conoscenza cambia la conoscenza vera a world of words first fruits [K-Pop “4 x 2 = 8”], il samsara è il nirvana il nirvana è il samsara,  ogni forma non è mai contenuta nella forma che la precede nel continuo fluire del logos ognuno vede quel che riesce a vedere nei giardini in fiore: robiglio calendule ligustro caprifoglio e poi le fragoline di bosco fave asparagi spighe di grano rovo felice edere papiri gigaro… “ – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/05/tensioni-evolutive-per-trasformare-il.html

La via della seta – Scrive Romano: “Ho ascoltato una intervista a Caracciolo, direttore di Limes in edicola su A chi serve l’Italia, dove ha detto cose molto importanti. Ha dichiarato che sulla nuova Strada della Seta, la Cina conta molto sull’Italia come punto di arrivo delle sue merci in Europa, in Italia. Nel frattempo si sono comprati il Pireo. In questo progetto, la Sardegna deve approfittarne per la zona franca. Ma abbiamo politici che ne hanno contezza?”

Coscienza cosmica – Scrive Franco Libero Manco: “L’io individuale è un frammento dell’Io assoluto. La coscienza collettiva umana è parte della Coscienza cosmica; il pensiero individuale è un frammento dell’Intelligenza universale. Come la materia si esprime attraverso le forme così la Coscienza cosmica si manifesta attraverso la moltitudine di coscienze individuali. In sostanza la coscienza individuale è la parte più piccola dell’unica Coscienza cosmica che esiste e di cui fa parte, perché non può esistere materia, energia, percezione o intelligenza isolata: tutto ciò che esiste fa parte dell’Uno.” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/coscienza-cosmica-come-il-piccolo-cosi.html

Fiorenzuola. Giornalismo – Scrive GDL: “Sabato 27 maggio 2017, ore 17, presso la sala del bar dell’ospedale di Fiorenzuola (PC), a cura del GDL della Biblioteca Comunale. PROFESSIONE GIORNALISTA: TUTTO QUELLO CHE I LETTORI NON SANNO a cura del sociologo Paolo Mario Buttiglieri. Info. 347.2983592”

Auser Treia ha aperto i battenti (telematici) – Scrive La Rucola: “Per promuovere e informare sulle proprie attività e i programmi l’Auser Treia ha aperto un blog – http://auser-treia.blogspot.it/ – questo a seguito di quanto dichiarato dalla  Presidente Regionale dell’Auser Marche, Manuela Carloni, durante la sua visita a Treia del 22 aprile 2017: “La comunicazione è essenziale…” (immagine). Verrà avviato a breve  un corso di Yoga Facile rivolto agli anziani ma anche a ogni altra fascia di età. Le sessioni, per mantenersi giovani e in buona salute, si svolgeranno nella sede di Via Lanzi 18/20 a Treia, e saranno curate dall’insegnante Danizete Da Silva. Le lezioni di prova gratuite si terranno alle ore 19 di ogni lunedì del mese di giugno 2017…”

Ramana Maharshi. Lo stato naturale – Le strofe che seguono sono tratte dal Supplemento ai 40 versi di Ramana Maharshi. Le tre strofe rilevate, a loro volta, fanno parte del Vasishta Saram, che tratta degli insegnamenti sulla realizzazione del Sé impartiti al giovinetto Rama (una delle 10 incarnazioni di Vishnu) dal suo Guru Rishi Vasishta.Da notare come, non indicando specificatamente il modo del raggiungimento, in quanto il “raggiungimento” secondo la filosofia Advaita richiede solo l’eliminazione dell’ignoranza che il Sé è onnipresente, nelle strofe riprese da Ramana venga indicato lo “stato” interiore del realizzato… – Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/04/lo-stato-naturale-descrizione-della.html

A domani, forse, ciao, Paolo/Saul
………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il silenzio è essenziale. Abbiamo bisogno di silenzio tanto quanto abbiamo bisogno di aria, così come le piante hanno bisogno di luce. Se le nostre menti sono affollate di parole e pensieri, non c’è spazio per noi. E’ il silenzio che ci guarisce e ci nutre.” (Thich Nhat Hanh)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Celebrazione della vita, Minimal Music, Renzi Squallor, origine degli italiani, natura e Dio, DNA e contemporaneità, canapa bioregionale libera, Santa Ildegarda a Fonte Avellana…

Il Giornaletto di Saul del 18 maggio 2017 – Celebrazione della vita, Minimal Music, Renzi Squallor, origine degli italiani, natura e Dio, DNA e contemporaneità, canapa bioregionale libera, Santa Ildegarda a Fonte Avellana…

Care, cari, tutto il pensiero mediterraneo è orbitato per millenni attorno alla concezione unitaria dell’Universo con la Vita. La realtà sensibile, concreta, stabile, è impersonificata in oggetti solidi (i primi simboli della religiosità sono sassi, pietre, luoghi di passaggio, etc.) fino alle statue ed ai simboli naturali, la religiosità della natura è strettamente interconnessa con la vita nelle sue manifestazioni essenziali: corporeità, sangue, linfa, nascita, morte, sessualità. E la celebrazione della vita avviene da tempo immemorabile in corrispondenza del Solstizio estivo…. – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/17/montecorone-di-zocca-solstizio-estivo-nel-parco-di-roccamalatina-il-24-e-25-giugno-2017-con-la-rete-bioregionale-italiana/

P.S. Quest’anno celebreremo il Solstizio, il 24 e 25 giugno, a Ca’ Lamari di Zocca, nel Parco di Roccamalatina. Vedere il programma all’interno dell’articolo soprastante

Commento di Giulietta Blu – “Caro Paolo, purtroppo quest’anno non potrò essere presente alla celebrazione solstiziale, sono impegnata in Puglia, dove terrò un corso sulla Comunicazione ecologica. Dopo anni di studio ininterrotto, da un po’ sto tenendo seminari a prezzi modici, portando per mano le persone attraverso il viaggio della “Comunicazione Profonda” insegnando la base, unendo tecniche differenti, dando strumenti semplici da usare ogni giorno e in qualsiasi relazione, dalla Comunicazione Empatica di Marshall Rosemberg , alla via del Cerchio di Manitonquat, la Comunicazione Ecologica di Jerome Liss e l’Arte del Processo di Democrazia Profonda di Arnold Mindell (esplorazione dei conflitti, integrazione di parti marginalizzate)…” – Continua in calce al link soprastante

Ascoli Piceno. Minimal Music – Scrive Sara Di Giuseppe: “Hanno 162 anni in due, e Philip Glass e Arvo Pärt potrebbero far proprie le parole di Erik Satie: “Sono venuto al mondo molto giovane in un tempo molto vecchio”. Giovanissima e sorprendente è la musica che s’innalza oggi qui, fra gli archi e i travertini della Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio, gioiello romanico fra gli innumerevoli che Ascoli non merita, dall’incredibile facciata a riquadri che illumina la piazzetta un tempo incastonata nel verde, poi “riqualificata” e desertificata degli “inutili” alberi…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/05/ascoli-piceno-minimal-music-recensione.html

Sacrificati sull’altare del “buonismo” – Scrive Rino Tripodi: “Un tempo si moriva perché c’era chi credeva in comunismo, fascismo, nazismo. Oggi… per il politicamente corretto”

Renzi Squallor. Da bandiera gialla a maglietta gialla – Scrive Alessandro Robecchi: “La chiamata alle armi viene direttamente dal Capo Renzi, su Facebook, appello accorato e ordine di mobilitazione. L’adunata è per tutti i militanti, dai deputati in giù, che andranno (cito il sacro testo) “Ognuno in un Comune diverso di quelli colpiti dal sisma”. A fare che? “Ad ascoltare, a fare il punto, a portare la testimonianza di un impegno concreto”. Insomma, niente ramazze, stavolta dovrebbero bastare le orecchie. Il Pd vuole “ascoltare” i bisogni delle popolazioni terremotate del Centro Italia. ..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/17/renzi-squallor-da-bandiera-gialla-a-maglietta-gialla-le-disgrazie-come-opportunita-di-marketing/

Commento di Anna Lombroso: “Sparaballe in magliette gialle… è semplicemente il loro solito modo di prenderci per i fondelli, nella convinzione che loro sono furbi e noi grulli, che la menzogna sia una virtù del politico e la dabbenaggine un dovere della plebe, e che la nostra condizione di assoggettati, ricattati, intimoriti ci obblighi a credere alle loro pretese di innocenza, alla loro malinconia di perseguitati dalla macchina del fango che oltraggia perfino i loro affetti filiali”

L’origine degli italiani – Scrive Azione Identitaria: “L’Italia, oltre ad una base paleolitica europea occidentale, è in massima parte stata colonizzata durante il neolitico, da popolazioni europidi mediterranee. In tempi storici i loro discendenti si chiameranno Falisci, Etruschi, Reti, Sardi… a queste si aggiungono genti indo-europee, provenienti dal Centro Europa: in massima parte sono Italici come gli Umbro-Liguri, gli Umbro-Sabini, i Sanniti, i Latini, i Siculi, i Veneti. Un’altra famiglia indoeuropea, strettamente imparentata a quella italica, quella dei Celti..” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/identita-genetica-bioregionale-gli.html

Isola d’Elba. Sì ai mufloni – Scrive Serena Ruffilli: “Vogliono eradicare (leggi: ammazzare!) tutti i mufloni dell’isola d’Elba, la mia amata Elba! https://www.change.org/p/caart-coordinamento-associazioni-animaliste-regione-toscana-no-all-eradicazione-del-muflone-elbano-siamo-tutti-alloctoni – Abbiamo aperto una petizione per fermare il massacro di questo splendido e placido animale, che non dà noia a nessuno anzi, riveste un ruolo fondamentale per la pulizia dei terreni boschivi, limitando il rischio di incendi ed è da sempre un valore aggiunto per i turisti che non disdegnano di farsi foto panoramiche con i mufloni nello sfondo…”

Alla Natura nulla importa che un dio esista o non esista – Scrive Guido Dalla Casa: “Le istituzioni che rappresentano Cristianesimo, Ebraismo, Islam sono sempre state in lotta, con fasi alterne e qualche pausa. Queste istituzioni hanno come caratteristiche: – Credono fermamente in un Dio personale ed esterno al mondo, creando un dualismo fortissimo nel pensiero umano (Creatore–creatura o Dio-mondo); – Considerano semplicemente come “ambiente dell’uomo” un complesso di venti-trenta milioni di specie di esseri senzienti, con tutte le relazioni che li legano. Non hanno alcuna considerazione per il mondo naturale, visto come al servizio dell’uomo, essere del tutto privilegiato e “metafisicamente” diverso; – Non si sono ancora accorte che ci troviamo sul terzo pianeta di una stella di media grandezza, lanciata nel braccio esterno di una galassia qualunque, fra miliardi di altre galassie… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/che-un-dio-esista-o-non-esista-nulla.html

L’intelligenza del DNA è “contemporanea” – Scrive Deepak Chopra: “L’intelligenza del nostro DNA funziona contemporaneamente nel passato, nel presente e nel futuro. Dal passato prende il progetto originale della vita, dal presente solo piccolissime frazioni di informazioni necessarie al funzionamento delle cellule e riserva al futuro le informazioni che saranno importanti per il nostro futuro. La doppia elicoidale è il magazzino quantum per il nostro futuro; qui il tempo è compresso e riposto fintanto che non diventerà necessario. Al momento che siamo stati concepiti i nostri geni hanno preso il controllo degli eventi della nostra intera vita che avverranno con precisa sequenza. Per esempio le mani sono emerse nell’utero prima in una amorfa massa di cellule, poi in mozziconi che sono poi diventati come delle pinne di pesce, piedi di anfibi, zampe di animali e alla fine mani umane. Queste evoluzioni sono ancora oggi presenti come memorie nei nostri geni, come le mani della nostra infanzia, adolescenza, età adulta, e vecchiaia. A livello quantum noi viviamo tutte queste età nello stesso tempo…”

Puzza di cadavere in tavola – Scrive Franco Libero Manco: “Per capire tutto l’orrore ed il disgusto del mortifero prodotto che è la carne, è necessario partire dall’inferno degli allevamenti intensivi in cui animali, nati per essere liberi e godere dei benefici raggi solari e brucare l’erba verde dei prati, sono stipati fin dalla nascita in gabbie metalliche senza possibilità di movimento, immersi nei loro stessi escrementi, privati di qualunque diritto naturale, come quello di giocare da cuccioli…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/05/17/il-viaggio-della-carne-in-tavola-e-la-puzza-di-cadavere/

Bologna. Canapa Island – Scrive Vegan OK: “Il Vegan Festival si terrà al Sana di Bologna dall’8 all’11 settembre 2017, nel contesto del Canapa Island: nell’isola della sostenibilità. I visitatori di VeganFest si potranno addentrare nel mondo della canapa, pianta che rappresenta una risorsa naturale preziosissima per i suoi numerosi impieghi che non impattano sull’ambiente. Info. info@veganok.com”

La canapa bioregionale deve tornare libera nei nostri campi – Pianta disinquinante, fonte alimentare e tessile e per la produzione di biomassa, etc.. insomma un toccasana per la natura e per l’uomo! Ma alla fine della seconda guerra mondiale, l’Italia fu obbligata ad interrompere la produzione di canapa (le sementi furono cedute alla Francia o distrutte), con la scusa “dichiarata” di attuare il proibizionismo contro le droghe. Avvenne “di fatto” -in seguito alla visita di Alcide De Gasperi negli Usa ed all’entrata dell’Italia nella Nato- che il governo italiano all’inizio degli anni ’50 ne proibisse la coltivazione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/canapa-bioregionale-pianta.html

Ecologia della parola. Libraria – Scrive Massimo Angelini: “Buongiorno Paolo, perché ti so attento alla produzione editoriale di Pentàgora e sensibile ai temi verso i quali sono sensibile, desidero segnalarti il mio ultimo libro “Ecologia della Parola”, che uscirà il 1° di giugno p.v. La traccia che orienta il libro è: ripulire le parole può aiutare a ripulire il pensiero e il modo di vedere le cose. Info. 347.9534511”

Mia rispostina: “Ovviamente se vorrai presentare il libro durante l’incontro collettivo ecologista, di cui ti ho inviato il programma, sei benvenuto. Nel caso confermami la presenza in modo da poter integrare la scaletta…”

Serra Sant’Abbondio. Convegno su Ildegarda di Bingen – Scrive Patrizia Cavallo: “Dal 2 al 4 di giugno 2017, si svolgerà al Monastero di Fonte Avellana (nel comune di Serra Sant’Abbondio, nella provincia di Pesaro e Urbino, alle pendici del Monte Catria), il II Convegno sulla figura di Santa Ildegarda di Bingen, Monaca Benedettina vissuta nel XII secolo, intitolato: ‘Santa Ildegarda: filo d’oro tra terra e cielo’..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/monastero-di-fonte-avellana-dal-2-al-4.html

Alitalia resti all’Italia – Scrive Arrigo Colombo: “Alitalia deve restare la compagnia di bandiera. Non dev’essere né svenduta, in tutto o in parte, né privatizzata,  né mandata in fallimento, la soluzione certo più oscena. Dev’essere affidata ad un gruppo di persone competenti ma soprattutto oneste, ineccepibili nell’onestà, che la reimpostino e la riavviino, costi quel che costi. Questo vale per tante cose italiane perché l’Italia, quanto è grande cattolica tanto è grandemente corrotta, la nazione più corrotta d’Europa, una delle più corrotte del mondo.”

Leva obbligatoria o servizio civile? La discussione è aperta – La riproposizione di una qualche forma di leva obbligatoria declinata in termini di utilizzo dei giovani in ambiti di sicurezza sociale «non è un dibattito obsoleto», tanto che in Europa «si è riaperto non solo in Svezia ma anche in Francia, dove, alle ultime presidenziali, l’argomento è stato toccato da molti candidati, compreso Macron». Lo ha detto il ministro della difesa, Roberta Pinotti, a margine della sfilata degli Alpini,del 15 maggio u.s. a Treviso. Una leva, ha specificato, «non più solo nelle forze armate ma con un servizio civile allargato a tutti»… E voi cosa ne pensate?” Rispondete nei commenti: https://auser-treia.blogspot.it/2017/05/riproposizione-della-leva-obbligatoria.html?showComment=1495041227618#c5842165343427116614

E pure oggi abbiamo chiuso! Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Il senso di colpa è inutile. Appartiene alla vanità. Quando qualcuno commette un errore e poi ne diventa cosciente, si arricchisce e non si impoverisce (…) Finiamola con la colpevolezza! Non serve assolutamente a niente. Il nostro errore appartiene al passato; ha avuto lo scopo di renderci coscienti: è divino.” (Alejandro Jodorowsky)

……………………..

“Quando una persona parla molto, non è pronta, non è stanca, sta giocando ed è arrabbiata. A quel punto la cosa più utile da fare e’ litigare, bisogna dirgli subito che non c’è nulla da fare e mandarla via. Se capisce tornerà pronta per avere aiuto senza fare giochi, altrimenti avremo tutti risparmiato le nostre forze. Chi parla tanto non vuole niente”. (Bert Hellinger)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Ecopsicologia, USA: hubris 2, via dalla NATO, animalisti versus papa, democrazia o anarchia?, Treia: progetto terra cruda, ecologia: restare uniti…

Il Giornaletto di Saul del 16 maggio 2017 – Ecopsicologia, USA: hubris 2, via dalla NATO, animalisti versus papa, democrazia o anarchia?, Treia: progetto terra cruda, ecologia: restare uniti…

Care, cari, nata dall’incontro tra Ecologia e Psicologia, l’Ecopsicologia si propone di promuovere la crescita personale e un superiore livello di consapevolezza individuale per permettere ad ogni singolo essere umano di essere cittadino del pianeta terra, libero, creativo e responsabile. L’Ecopsicologia mette in relazione la sensibilità dei terapeuti, la conoscenza degli ecologi, l’esperienza e l’etica degli ambientalisti per… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/15/lecopsicologia-che-aiuta-a-vivere-in-societa-ed-in-natura/

Calcata. Tempo di passeggiate nella Valle del Treja – Scrive Alex Raccis: “Il 20 e 21 maggio 2017, partendo dai vicoli di Calcata attraverseremo il Parco, lungo un percorso caratterizzato dalla varietà di ambienti sia naturali che storici, immersi nella vegetazione rigogliosa seguendo il corso del fiume Treja fino ad arrivare alle Cascate di Monte Gelato. Rientro a Calcata con percorso ad anello. Info. 339 6616625”

USA. L’arroganza del potere e la distruzione del pianeta – Dopo aver espropriato e distrutto le pacifiche e libere popolazioni autoctone e fondato gli United States of America, in seguito a una cruenta guerra civile, i nordamericani hanno rivolto le loro mire di conquista verso le stesse nazioni europee di provenienza, oggi tutte inserite nella NATO ed asservite ai voleri statunitensi. Mancherebbe al loro dominio la Russia che è comunque circondata da basi della NATO, e che è vista da Washington come un enorme bottino, dato il vasto territorio sul quale si trovano il 60% delle risorse minerarie della Terra, acqua potabile, terreni agricoli, etc…Se tutto ciò avvenisse sarebbe comunque una “quasi fine del mondo” sia per la Russia che per gli USA e L’Europa. A salvarsi forse sarebbe l’Africa che da continente più povero del mondo ritornerebbe ad essere la “casa” degli ultimi umani (od umanoidi o mutanti in seguito alle radiazioni atomiche). Siamo a livelli di fantascienza geopolitica ma gli americani, “ingenui” come sono, potrebbero pensare di farcela a “vincere” oppure morire tutti come “consigliato” dai loro pard sionisti (“Muoia Sansone con tutti i filistei”)…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/15/hubris-nordamericano-2-muoia-sansone-con-tutti-i-filistei-ecco-il-dettame-della-politica-aggressiva-usa-sionista/

Latina. Un’altra Italia – Scrive Mattinale: “Latina, 16 maggio 2017, Facoltà di Economia, sala A, ore 9. Iniziativa pubblica: ‘Legalità tutta un’altra Italia’ . Partecipa il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra”

Bruxelles. Fuori dalla Nato e dalla guerrafondaia UE – Scrive Teoria e Prassi: “Il prossimo vertice della NATO che si terrà a Bruxelles il 24 e 25 maggio 2017, con la presenza del guerrafondaio Trump, vedrà un’ampia mobilitazione internazionale del movimento popolare per la pace e la democrazia. Noi, membri europei della Conferenza Internazionale di Partiti e Organizzazioni Marxisti-Leninisti, appoggiamo risolutamente l’azione di massa, le marce di protesta e gli incontri che si succederanno per denunciare il ruolo militarista e antipopolare della NATO e della UE…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/bruxelles-24-e-25-maggio-2017-fuori.html

Roma. Visita ai Fori – Scrive Amici del Tevere: “Domenica 21 maggio 2017: il fasto della Roma antica: la riscoperta dei Fori Imperiali. Per lungo tempo sepolti sotto la famigerata Via dei Fori Imperiali i Fori di Cesare, Augusto, Nerva e Traiano si potevano guardare parzialmente dalla strada soprastante. Un nuovo percorso, offre ora l’opportunità di scendere al livello della prima età imperiale. Appuntamento: ore 9.40 alla Colonna Traiana. Info e prenotazioni: 3395852777”

“Conosci te stesso” – Scrive Nereo Villa: “Lavorare su se stessi e cercare di comprendere il senso della nostra vita è in fondo arricchire di sapore il nostro nutrimento immaginativo. Il pericolo di far marcire quel “sale” e quel “lievito” è scongiurato nella misura in cui ci si sa rinnovare e ciò significa indagare dentro di noi il mistero dell’essere. Per far questo occorre davvero un’opera tale che il verme strisciante in terra formi l’angelica farfalla che vola alla giustizia senza schemi…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/04/jahwe-prete-gianni-giano-bifronte.html

I migliori se ne vanno… – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Oliviero Beha, uno dei pochi giornalisti d’inchiesta italiani degno di questo nome, è morto il 13 maggio 2017 a 68 anni per un tumore, dopo aver subito persecuzioni e vero e proprio bossing (che è una forma di mobbing) che lo hanno debilitato a livello psicologico rendendolo depresso e vulnerabile. L’ennesimo segno dei tempi e del grave degrado morale ed istituzionale di questo paese, che penalizza i meritevoli e premia i parassiti…”

Il papa non ama gli animali e men che meno gli animalisti – Scrive Franco Libero Manco: “Il papa invita ad interessarsi solo degli umani (crudeli, guerrafondai, stupratori, assassini, falsi, ipocriti, bugiardi ecc.) invece di animali semplici, leali, miti, generosi ecc., cioè di chi da millenni (anche o soprattutto a causa della Chiesa) ha condannato ad un inferno inimmaginabile miliardi di miliardi di creature innocenti, per soddisfare l’egoismo e la crapula umana. Possibile che questo papa non capisca che l’etica animalista è un una rivoluzione inarrestabile?…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/15/papa-francesco-non-ama-gli-animali-e-men-che-meno-gli-animalisti-parola-di-dio/

Roma. Api amiche – Scrive Zappata Romana: “21 maggio 2017 nell’orto nel Parco dell’Appia Antica, alle ore 10.00: LE API AMICHE DEI BAMBINI, a cura di Emanuela Marchini e Juri Eugeni – Un percorso per avvicinare i bambini, da 0 a tre anni, all’affascinante mondo delle api. Info. hortus.zappataromana@gmail.com”

Democrazia e anarchia. Ontologia e fenomenologia – Scrive Lorenzo Merlo: “Così come ce l’hanno raccontata, come l’abbiamo creduta, la democrazia non è mai stata. L’equilibrio al quale anelava, che pensavamo in fieri non s’è verificato. Nei campi aridi dell’avidità, lo spargimento di giustizia è seme che non ha mai attecchito. Pare che il tempo di rodaggio, non solo sia scaduto, chilometri ne ha fatti e ormai si sente odore d’olio bruciato. E chi, con crescente affanno, insisteva a rabboccarlo, si è stancato. Il sistema sta fondendo. Così ora diviene via via più popolare la consapevolezza che la democrazia non ha il dna perfetto e puro della quale le nostre speranze l’avevano sprovvedutamente investita…” – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2017/05/democrazia-piccoli-e-grandi-numeri.html

Fiorenzuola D’Arda. Cercasi tesori (culturali) nascosti – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “CERCHIAMO…tesori nascosti. Dipingi, scolpisci, scrivi poesie, racconti, hai pubblicato un libro, gestisci un blog, un sito internet, un gruppo facebook, sei impegnato nel volontariato, pratichi qualche disciplina olistica, fai teatro, qualunque interesse tu abbia il nostro gruppo di lettura è interessato a conoscerti e a far conoscere quel che fai al pubblico di Fiorenzuola e dintorni. Stiamo preparando il programma di giugno-dicembre 2017 se vuoi puoi proporre qualche tua iniziativa. Per maggiori informazioni 347.2983592”

Montecorone di Zocca. Incontro Collettivo Ecologista della Rete Bioregionale Italiana del 24 e 25 giugno 2017 – ….Durante i due giorni dell’Incontro si terranno giri di condivisione, canti, lavori di sostentamento, yoga, passeggiate, degustazioni vegetariane con verdure dell’orto… sarà anche possibile esporre e scambiare le proprie autoproduzioni artigianali ed artistiche: libri, riviste, oggetti d’uso, conserve e oli, profumi, etc. La partecipazione è libera, nel rispetto delle regole di convivenza ecologica e civile, pernottamento in capanne o in sala comune con sacco a pelo o in tenda propria. Per le spese organizzative e per l’ospitalità, si richiede una dignitosa offerta libera… – Continua con programma completo: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/programma-del-collettivo-ecologista.html

Commento di Ferdinando Renzetti: “…quel che volevo dire è che fondamentalmente (anche se molti non lo sanno) sono un artista che ha studiato per fare l’artista, poi quando mi sono reso conto che cosa rappresenta oggi l’arte contemporanea mi sono tirato indietro quasi spaventato così ho iniziato una mia ricerca viaggio facilitazione che puoi leggere nei vari racconti usciti sul Giornaletto di Saul, ho frequentato varie situazioni da genuino clandestino a rainbow family, rive, permacultura. Nel 2005 ho partecipato all’Incontro Bioregionale a Pizzone un sacco di bella gente bel posto ma non mi ha così impressionato riguardo a nuove idee e nuove opportunità di crescita, ecco in un certo senso il bioregionalismo non esiste in quanto tale se non nella mente di quei pochi che ci credono…”

Treia. Lavorare la terra cruda – Auser Treia intende proporre alle scuole primarie e secondarie di Treia un laboratorio per imparare a costruire mattoni di terra cruda e paglia, tento da Ferdinando Renzetti, che possono essere anche colorati ed utilizzati per piccole costruzioni. Il laboratorio, che può essere rivolto anche ad altre fasce d’età scolastica o addirittura a semplici cittadini che volessero apprendere la tecnica di lavorazione, è di facile conduzione e realizzazione… – Continua: http://auser-treia.blogspot.it/2017/05/lavorare-la-terra-cruda-proposta-auser.html

Commento di Caterina: “L’essere umano ha bisogno comunque di “svagarsi” e meglio svagarsi trovandosi in compagnia a fare il sapone o a impastare con la pasta madre o a fare i mattoni in terra cruda che a guardare una partita di pallone in cui i giocatori sono strapagati. Le occasioni di decrescita sono numerose, viene ormai  ”insegnata” ovunque. Nel nostro piccolo anche noi la divulghiamo, ad esempio, con le passeggiate erboristiche e la condivisione delle esperienze. Il problema secondo me è il sistema economico finanziario che comunque ci schiavizza. Non so se e come da questo sistema, si possa uscire, anche a piccoli – grandi numeri…”

Ultime Notizie su Treia – Ieri sera durante la passeggiata scopro che dall’arco della Porta Cassero, nella tarda mattinata, era caduto un mattone o due. Dopo un consulto dei tecnici (durato ore a detta di testimoni) è stato deciso di chiudere la Porta al traffico automobilistico ed anche a quello pedonale. Ora per entrare al centro storico con l’auto bisogna passare da Porta Palestro, mentre i pedoni sono dirottati alle scalette (ripide) a fianco dell’ufficio postale. Ovunque cartelli e segnali stradali che annunciano l’interruzione con l’avviso che le variazioni perdureranno sino a “fine lavori”. Lavori che -per altro- non si sa quando inizieranno… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/05/treia-15-maggio-2017-porta-cassero.html

G7. Migranti fastidiosi allontanati da Taormina – Scrive Franca Oberti: “Ai TG si sono accorti, e hanno dovuto dichiararlo, che i barconi si possono fermare e far tornare indietro. Eh… sì, perché intorno a Taormina la riunione mondiale dei G7 non poteva essere disturbata…. per loro superprotezione, per la plebe superinvasione. Due pesi e due misure! È ora di finirla! Ci raccontano micce e poi si svergognano così”

Commento di S.P.: “…le navi delle ONG, cariche di carne umana, non tornano indietro vengono dirottate in altri porti italiani. E’ chiaro che dietro all’emigrazione di massa c’è qualcosa di misterioso… Quando un barcone entra in acque internazionali parte l’Sos e subito arrivano le navi di soccorso. C’è un business sotto …l’Europa paga per ogni emigrante (ma dietro l’Europa c’è l’Italia che ne versa una quota) ed i centri di accoglienza si arricchiscono, come le ONG e come i venditori di schiavi…”

Ecologia. Restare uniti – Scrive Guido Dalla Casa: “Ci sono tanti movimenti che si occupano dell’ecologia, o della Natura, o degli esseri viventi: sono tutti in qualche modo diversi uno dall’altro, di solito non in contrasto, ma qualche volta anche in disaccordo. Proviamo a trovare un sottofondo comune, un paradigma che li rafforzi tutti e li accomuni, pur nella diversità. Animalisti, vegetariani, salutisti, ambientalisti, attivisti vari, ma quanti sono? Spesso viene usato un linguaggio intuitivo, molte volte si scivola nel solito linguaggio economico, sociale, o politico, a volte – per fortuna – si usa il linguaggio del cuore.. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/05/ecologia-profonda-come-attuarla.html

E noi restiamo uniti, il più possibile, con benevolenza… Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non agire è incessante attività. La sua tranquillità è simile all’apparente immobilità di una trottola che gira velocemente. La sua velocità non può essere seguita dall’occhio; così sembra ferma, anche se sta ruotando. Simile è l’apparente inattività del saggio. Ciò va detto perché spesso si scambia la tranquillità per inattività, non è così…” (Ramana Maharshi)

………………………….

“La saggezza è sapere che non sono niente L’amore è sapere che sono tutto. E tra le due la mia vita si muove.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati