Risultato della ricerca:

Cattosinistra buonista e razzista, terre mute, un lavoro bioregionale, agricoltura contadina, il male della carne, ricerca sulla canapa, Macerata: le nostre storie, lay spirituality, conoscere la mente…

Il Giornaletto di Saul del 23 novembre 2017 – Cattosinistra buonista e razzista, terre mute, un lavoro bioregionale, agricoltura contadina, il male della carne, ricerca sulla canapa, Macerata: le nostre storie, lay spirituality, conoscere la mente…

Care, cari, la natura criminale dell’immigrazione abusiva è testimoniata dal reato d’opinione con cui è stata favorita, dal lavoro nero con cui è stata sistemata economicamente, e dai discorsi razzisti con cui è stata giustificata stile “gli italiani non vogliono più lavorare e fare figli perché sono viziati e fannulloni ecc.” con cui una catto-sinistra buonista e ormai sinistrata dai propri fallimenti rinnega la realtà in cui vive e si rifugia per morire nella sua patria utopia. Ormai divenuta vero campo di concentramento mentale in quanto inutile a interpretare la realtà per salvaguardare anche il solo vantaggio personale, la semplice salvaguardia degli interessi vitali. Basta rispondere alla semplice domanda: “cosa hanno guadagnato le masse popolari,tra cui poveri,disoccupati e operai dall’immigrazione forzata? (da una lettera ricevuta)…. – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/sinistri-buonisti-cristiani-e-laltra.html

Critica a papa Bergoglio – Scrive Adriano Colafrancesco a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/20/nuovi-razzismi-e-strumentalizzazione-religiosa-dellaccoglienza-spuria-e-distinta/ -: “Caro Paolo, leggo il tuo articolo sul “diavolo in Vaticano” e mi sembra opportuno segnalarti, se ancora non lo conosci, un testo pertinente in materia: “Il contrordine di Blondet & friends” (edizioni Seegno), lettura indispensabile per capire le inquietanti derive del mondo di oggi. Buona lettura”

Terre mute… – Scrive Ferdinando Renzetti: “Ciao Paolo questa  che segue era un po’ la bozza di quello di cui vorrei parlare o proporre in mostra per l’otto dicembre 2017: ….quando viaggio guardo sempre fuori dai finestrini del treno dell autobus o dell automobile le terre che scorrono davanti ai miei occhi. in un certo senso rappresentano l’essenza del mondo che si sgretola e si consuma rinnovandosi continuamente…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/terre-mute-intervento-di-ferdinando.html

Mio commentino: “Allora se dici di venire a Treia, cerca di arrivare il 7 dicembre, perché l’8 dobbiamo essere a Chiesanuova di mattina. Tu puoi esporre al nostro tavolo dell’Auser Treia, così potrai anche proporre il laboratorio sulla terra cruda, previsto per il 28 o 29 aprile 2018, durante la Festa dei Precursori. Per la Fierucola dell’8 dicembre dovresti portare un po’ di materiale promozionale, volantini, esempi di terre, esempi di mattoncini già fatti, etc. Ci saranno anche le scuole elementari e medie così potrai parlare con le insegnanti in merito al laboratorio previsto ad aprile. Per quanto riguarda un tuo discorso, più che altro introduttivo al laboratorio, si può prevedere durante il giro di interventi previsti dalle ore 16 in poi. Facci sapere…”

Per un dignitoso lavoro bioregionale – In considerazione che la crisi economica sta sgretolando le capacità produttive della società e osservando lo stato di degrado morale e culturale in cui la nazione è sprofondata è un imperativo improcrastinabile attuare un criterio di lavoro bioregionale ed una cultura socialmente ecologica. Sulla base di questa premessa continua l’esperimento della “Fierucola delle Eccellenze Bioregionali”, che si svolge l’8 dicembre 2017 a Chiesanuova di Treia… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/11/treia-8-dicembre-2017-per-un-dignitoso.html

Genova. Arte – Scrive Satura: “Sabato 25 novembre 2017, ore 17:00, Piazza Stella 5/1 Genova – inaugurazione mostra personale di Stefano Grondona “Il negativo dell’arte” a cura di Flavia Motolese e Mario Napoli, aperta fino al 6 dicembre 2017”

Vignola. Paura della libertà – Scrive Caffè filosofico: “2 Dicembre 2017, alle ore 15,30, nella biblioteca Auris di Vignola: “La paura della libertà e l’ossessione della sicurezza” relatore Pierre Tosi. Info: caffefilosoficoitinerante@gmail.com”

Bioregionalismo terra terra… – Per lo sviluppo dell’agricoltura contadina, ed a favore di una dieta più equilibrata, la Rete Bioregionale Italiana, unitamente ad altre associazioni, ha presentato una proposta di legge che gioverebbe anche alla rivitalizzazione di zone rurali oggi abbandonate, come i terreni pedemontani, che molto si prestano ad un sistema misto agricolo-pastorale. Tale rivitalizzazione garantirebbe la sovranità alimentare del paese… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/bioregionalismo-terra-terra-partendo.html

Castelnuovo di Misericordia. Danzaterapia – Scrivono Susanna e Vittoria: “Incontro di DANZATERAPIA aperto per bambini, e mamme (anche papà), lunedì 27 novembre 2017, ore 15. Venite a conoscerci al nuovo Ludobosco a Castelnuovo di Misericordia (Li). Per informazioni Susanna 3316175628 e Vittoria 3498052747”

Il male della carne – Scrive Franco Libero Manco: “…mangiare la carne fa soprattutto male agli animali, alla nostra coscienza, alla nostra capacità di condividere le sofferenza dei più deboli; fa male perché ci abitua alla logica della supremazia del forte sul debole, all’indifferenza verso la sofferenza del prossimo; fa male all’ambiente, all’economia, alle popolazioni del terzo mondo costrette a coltivare monocolture, cioè mangimi per gli animali d’allevamento per i paesi abbienti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/22/carnivori-si-nasce-le-giustificazioni-di-chi-non-vuole-rinunciare-alla-carne/

Commento di Veggie Pride: “In un giorno ordinario di un paese in tempo di pace… Uccelli infilzati arrostiscono nelle vetrine. Corpi smembrati guarniscono gli scaffali. Sui ponti delle barche mucchi di pesci si dimenano impotenti mentre muoiono lentamente di asfissia. Negli allevamenti fetidi si consumano delle povere vite. Si tagliano al vivo e senza anestesia becchi, denti, testicoli. Si ingozzano a viva forza oche per ricavarne foie gras…” – Continua in calce al link soprastante

Lay Spirituality – I am going to tell you a nice story: “Lay spirituality” before the seventies of this last century was a non existing term. It started, by chance, with an intuition by Antonello Palieri during a meeting in Calcata’s “Circolo Vegetariano”, only because we felt the urge of describing a free and spontaneous spiritual approach to life; it was an invented word, depicting a search for self, free of bonds, a natural expression of the “I” looking for his own origin. Unfortunately, I discovered recently that this term has been used for extolling worldly (secular) religious spirituality… – Continue: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/05/09/lay-spirituality-freedom-from-duality/

Troppa crescita porta alla decrescita – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/troppa-crescita-porta-alla-decrescita.html -: “Che la crescita perenne sia una bufala madornale lo credo anch’io, ma nella situazione in cui siamo, apparentemente opulenta e dopo decenni di bengodi, sentir parlare di decrescita non fa piacere a nessuno e porta inconsciamente a opporvisi, magari facendo anche scongiuri. La nuova fase vitale che dovremmo perseguire, io la chiamerei: vita secondo Natura”

La ricerca scientifica sulla canapa continua – Scrive AK: “Il corpo umano ha due recettori primari dei cannabinoidi, il CB1 trovato soprattutto nel cervello ed il CB2 trovato soprattutto nel sistema immunitario. La natura tende sempre a risparmiare: perché allora ci sono questi recettori, quasi che il nostro organismo ne producesse di endogeni? E se così non è quale ruolo può avere avuto la cannabis nella evoluzione umana? Alcune risposte sono venute dagli studi di Devane, Howlelt, Hanul, Breuer. Insieme essi scoprirono un primo cannabinoide endogeno del cervello, un neuro-trasmettitore che battezzarono anandamide. Il secondo cannabinoide endogeno scoperto fu il 2 arachidonoil glicerolo per merito di Shimon Ben Shabart nel 1995…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/22/canapa-cannabis-marijuana-ganja-etc-la-ricerca-scientifica-sui-cannabinoidi-continua/

Bologna permissiva – Scrive P.S.: “Anche i sassi sono al corrente che nei parchi cittadini, come per esempio la Montagnola a Bologna di cui tanto si è parlato nei giorni scorsi, si spaccia droga 24 ore su 24. Ma se nessuna autorità interviene vuol dire che gli va bene così. Tutto ciò che non è vietato è consentito. Provate invece a lasciare la macchina 5 minuti senza pagare la sosta o fare un piccolo errore nella compilazione della dichiarazione dei redditi, e verificherete la celerità e l’efficienza svizzera dei parassiti pubblici…”

Macerata. Le nostre storie – Scrive Stefano Tordini: “Lo SPI-CGIL, l’Anpi e l’Auser e della Provincia Macerata organizzano la terza Edizione de “Il Tempo, la Storia, le Nostre Storie”. Si tratta di un Concorso aperto a tutti, singoli e gruppi. Dopo il successo delle prime due edizioni, gli organizzatori hanno deciso di proseguire sulla strada intrapresa, con l’intento di portare alla luce tante vicende ancora inedite che riguardano il periodo della II Guerra Mondiale e la Resistenza nel nostro territorio…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/11/macerata-il-tempo-la-storia-le-nostre.html

Il dollaro va al macero – Scrive Marco Pondrelli per Marx21.it: “La Cina, l’unico paese con la forza sufficiente per sfidare l’egemonia finanziaria statunitense, ha annunciato attraverso la sua Banca del Popolo un sistema di pagamento-contro-pagamento (PVP) per il rublo russo e le transazioni in yuan cinese per ridurre l’influenza del dollaro nelle transazioni internazionali. Il grande progetto che segue l’Iniziativa della Via della Seta ha una componente monetaria basata  sull’oro che potrà cambiare l’equilibrio del potere globale a favore delle nazioni dell’Eurasia, dalla Russia alle nazioni dell’Unione Euroasiatica fino alla Cina e tutta l’Asia…”

Conoscere la mente – Diceva Ramana Maharshi: “… è importante conoscere la mente, per non farsi imbrogliare dalla mente..”, questo in risposta alla domanda se fosse necessario studiare i meccanismi mentali che in fondo sono solo rappresentazioni dell’io individuale e quindi sinonimo di illusione. In effetti se non comprendiamo i trabocchetti e le trappole che la mente può tenderci, per farci intendere di essere lei la matrice del nostro io, non potremo mai disincagliarci dal meccanismo dell’identificazione con l’agente (l’io empirico). Pertanto è utile e necessario conoscere le caratteristiche archetipali da ognuno incarnate… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/la-via-del-mezzo-sderenato-conoscere-la.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un samurai, di solito, adotta una posizione intermedia tra il ricorso alla tecnica strategica e all’improvvisazione.” (Hagakure)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’affare pedofilo, Osho: pazzo o saggio?, l’inglese distrugge la nostra cultura, troppa crescita porta alla “decrescita”, alimentazione e clima, the peculiarity of Advaita Vedanta philosophy…

Il Giornaletto di Saul del 22 novembre 2017 – L’affare pedofilo, Osho: pazzo o saggio?, l’inglese distrugge la nostra cultura, troppa crescita porta alla “decrescita”, alimentazione e clima, the peculiarity of Advaita Vedanta philosophy…

Care, cari, non è più possibile sopportare l’inerzia ipocrita delle istituzioni e della politica di fronte al dilagare della PEDOFILIA , dello sfruttamento schiavistico del LAVORO MINORILE e della VIOLENZA contro le donne che, in tutto il mondo cosiddetto Civilizzato si sta diffondendo come una LEBBRA e che tragicamente riempie quotidianamente le cronache! E’ ora di finirla con le “Conferenze”, le “Tavole rotonde”, i “Seminari”, mentre lor signori fanno Bla Bla Bla…, Donne e fanciulli sono vittime di bruti che li privano della serenità del vivere e della vita stessa!… (Alessandro Mezzano)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/se-lo-sfruttamento-minorile-diventa-un.html

Profezia di Kirill – Scrive Sputnik: “Il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill ha affermato che: la fine del mondo è tanto vicina da essere visibile ad occhio nudo. Tutte quelle persone che amano la Patria dovrebbero stare insieme, perché stiamo entrando in un periodo critico dello sviluppo della civiltà umana… bisogna essere ciechi per non vedere l’avvicinarsi di quei terribili momenti di cui ha parlato l’apostolo ed evangelista Giovanni nel libro dell’Apocalisse”

Critica a papa Bergoglio – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/20/nuovi-razzismi-e-strumentalizzazione-religiosa-dellaccoglienza-spuria-e-distinta/ -: “Diavolo: dal greco “colui che confonde”. E chi più dei proclami vaticani confonde, con la loro ossessione di dire una cosa e subito dopo affermare il contrario? Ulteriore prova, se ancora ce ne fosse bisogno, che il diavolo ha preso la residenza in San Pietro.”

Osho. La sua pazzia, la sua saggezza… – Un paio di anni dopo la dipartita di Osho (precedentemente conosciuto come Rajneesh), ricevetti una lettera da Majid Valcarenghi (un suo seguace) che mi inviava le bozze del libro Operazione Socrate, in cui si analizzano gli ultimi momenti di vita di Osho, nel testo si dava evidenza al fatto che il maestro potesse essere stato avvelenato dalla CIA, durante la sua permanenza in carcere negli USA. Majid mi chiedeva di scrivere un mio pensiero su Osho, per la pubblicazione sulla sua rivista, cosa che feci volentieri, il testo si intitolava “Ad Memoriam” ed in esso parlavo dei retroscena, osservati da… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/osho-la-sua-pazzia-la-sua-saggezza.html

Mossette strane a 5 stelle – Scrive Il Fatto Quotidiano: “Alessandro Di Battista non si ricandiderà in Parlamento alle elezioni politiche del 2018. Ad annunciarlo è lo stesso deputato, durante una diretta facebook annunciata nelle ore precedenti sulla sua pagina.”In maniera molto leale e sincera sono qui per darvi una notizia: ho deciso di non ricandidarmi in Parlamento alle prossime elezioni. È una scelta mia, non è legata al Movimento”, dice Di Battista nel video diffuso sul social network.”

Commento di Marina Salvato: “…ben venga chi dice di scegliere la famiglia invece della politica… ma permettetemi di dire che non sarà questa la verità al 100%, tenendo conto che la nuova legislatura non durerà moltissimo e che lui si sarebbe giocato il secondo mandato… suvvia siamo umani!”

La propagazione della lingua inglese distrugge la nostra cultura – Scrive Anna Maria Campogrande: “Noi Italiani, fedeli ‘sciuscià’ degli Statunitensi, abbiamo subito il lavaggio del cervello, siamo fissati con l’inglese, stiamo massacrando la nostra lingua con assurdi termini inglesi allorché le parole in italiano esistono e sono di grande chiarezza e riteniamo che si possa comunicare con il Mondo solo in questa lingua. Non è vero! …” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/la-propagazione-della-lingua-inglese.html

Blera. E’ tempo di grano – Scrive Tempo Creativo: “Quest’anno, su iniziativa dell’amica Alessandra, con un gruppo di famiglie coltiveremo in auto-produzione il grano a Blera, su un ettaro di terra messo a nostra disposizione da una cara amica, seguiremo insieme le fasi della coltivazione, dalla semina al raccolto… passando poi dal campo al mulino. I primi due incontri di lavoro sono previsti per il 3 e l’8 dicembre 2017. Chi volesse unirsi a noi, può chiamare al 3384476764 per i dettagli”

Troppa crescita porta alla “decrescita” – La soluzione alla crisi umanitaria che la nostra società sta vivendo -secondo me- sta nella così detta “decrescita” ovvero nel superamento dei modelli consumistici e dello schema sociale attuale, in primis, per ritrovare in una socialità allargata nuove espressioni per la solidarietà umana, contemporaneamente abbandonando l’ampliamento dei grandi agglomerati urbani e rinunciando ai parossismi culturali (musiche preconfezionate, televisioni, sport idioti, giochetti virtuali, etc) in modo da ricreare in noi lo stimolo primario della gioia di vita e la capacità creativa per produrre qualcosa che abbia lo spirito del necessario e del bello… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/troppa-crescita-porta-alla-decrescita.html

Attuare la Costituzione – Scrive Giuseppe Altieri: “Vi invito ad aderire alla neonata associazione “Attuare la Costituzione”, capitanata da Paolo Maddalena, insieme ai vostri esperti di elevata fiducia e qualità scientifiche e morali ai fini della tutela dei diritti costituzionali inviolabili, in primis alla salute ambientale. Info: attuarecostituzione@gmail.com”

Calamità naturali. Pensare anche agli animali – Scrivono Animalisti Italiani “E’ ormai evidente la necessità di mettere a disposizione del Paese servizi di protezione civile anche per gli animali e le loro famiglie e non è più rinviabile una decisione in merito. Il salvataggio, il recupero, la messa in sicurezza, la gestione degli animali da compagnia in occasione di calamità naturali, dai terremoti alle alluvioni, alle nevicate che isolano intere comunità, sono esigenze sempre più sentite. Perciò…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/21/in-caso-di-calamita-naturali-sia-prevista-anche-lassistenza-e-protezione-degli-animali-lo-chiedono-le-associazioni-animaliste-in-previsione-di-nuove-norme-della-protezione-civile/

Treia. Festa dell’albero – 21 novembre: Festa dell’albero – Fra le proposte fatte dal Circolo vegetariano VV.TT., andate a buon fine, ci fu quella di dichiarare “monumenti naturali” gli alberi centenari che ancora crescono nella nostra penisola. Questa proposta, avanzata verso la fine degli anni ‘80 del secolo scorso, fu poi ripresa dai Verdi e tramutata in Legge. Perciò anche noi abbiamo celebrato modestamente la giornata dell’albero e lo abbiamo fatto nel modo più semplice e modesto, cercando il loro contatto e percependo le loro vibrazioni…”

Alimentazione e clima sono correlati – Scrive Marta Antonelli: “Forse meno evidente, ma altrettanto critico, è l’impatto che le scelte alimentari quotidiane possono avere sul cambiamento climatico, modificare a livello globale le nostre abitudini può essere considerata come una delle soluzioni più efficaci: lo confermano i dati internazionali…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/alimentazione-e-clima-sono-correlati.html

Lettera ai silenti compagni di viaggio – Scrive Jo Gabel a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/lettera-ai-silenti-compagni-di-viaggio.html -: “Pur condividendo molti tuoi pezzi stavolta non mi trovo d’accordo. L’idealismo è fondamentale per illuminare l’entusiasmo e la volontá attuativa.E poi, da questa asserzione mi dissocio categoricamente: “A questi livelli di sopravvivenza “bruta” mi riferisco quando parlo dell’esperimento bioregionale, dove tutto il male e tutto il possibile bene sono presenti in egual misura” .Espressa così sembra un panegirico fazioso. Ci vuole generosità e trasparenza per infiammare le coscienze. E pace. Ognuno di noi deve essere sereno (da una compagna di viaggio che non è silente)”

Mia rispostina: “Cara Jo Gabel, non vedo differenze, se non nel pathos del momento vissuto. Comunque l’idealismo fine a se stesso è una gabbia come ogni altra ideologia, per questa ragione è detto “compi il tuo dharma senza aspettarti risultati”, il distacco se accompagnato da onestà sincerità e perseveranza aiuta la causa”

Replica di Jo: “IDEALISMO: Credo che per mantenere fede ai propri ideali, sia essenziale riservare loro la parte più profonda del proprio sentire. Considerando l’idealismo non una mera corrente di pensiero, né una mera digressione filosofica, ma l’aspetto più vero della nostra disposizione verso la creazione di opportunità.(ANCHE QUANDO ESSE CONSTINO NEL RICONSIDERARE QUANTO DI BUONO CI FOSSE NEL PASSATO). BIOREGIONALISMO: stento a vedere quanto possibile male abbia in sé (rispondendo con le tue parole) e mi chiedo perché tu ti sia espresso in modo così contraddittorio…”

Mia altra rispostina: “L’idealismo inteso come aderenza al proprio intimo sentire, è la naturale predisposizione delle persone -appunto- oneste sincere e perseveranti che perseguono il giusto “fine”, ovvero la causa comune. Nel bioregionalismo esistono disposizioni diverse che contribuiscono nel complesso a formulare le risposte alle situazioni ambientali e sociali. Pertanto possono esserci differenze nonché divisioni e separazioni nel tipo di risposta. La risposta bioregionale non è mai univoca ma tiene conto di tutte le possibili sfaccettature e differenze delle forme esistenti. Un po’ come succede negli esperimenti alchemici ove la presenza di elementi in sé non armonici trovano una sistemazione. Dall’uno al due e dal due al tre. Se ti va di approfondire: https://www.vorrei.org/persone/11050-post-utopie-la-spiritualita-laica-il-bioregionalismo-e-l-ecologia-profonda.html

Passeggiate romane – Scrive Amici del Tevere : “La rivalità in arte, le due anime del Barocco a Roma: Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini. S. Maria sopra Minerva, Sant’Ivo alla Sapienza e la Fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona. Appuntamento domenica 3 dicembre ore 9.30 in Roma davanti alla chiesa di Santa Maria sopra Minerva, di fronte all’elefantino, in Piazza della Minerva. Durata passeggiata 2 ore ca. Info e prenotazioni:  3395852777”

The peculiarity of Advaita Vedanta philosophy is that it does not relate to any personal divinity.  The Absolute non-dual is between being and not being. It is the Self (Atman), that is Attribution-free Awareness, which is the container and the content of all that is manifested, self-existent, and at the same time beyond all manifestations and thoughts. The Self enjoys its own illusion of being separate and distinguished by itself and – according to Vedanta – this comedy is made possible through five masks or “sheaths” (in Sanskrit “kosha”) that hide the Self to the self (the  absolute I  to the relative I)… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/the-sheaths-of-i-in-advaita-vedanta-le.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ci sono così tanti doni, mio caro, ancora non aperti dal tuo giorno di nascita. Oh, ci sono così tanti regali fatti a mano, spediti per la tua vita da Dio…” (Hafiz)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Assemblea della sinistra antiliberista, autarchia bioregionale e sistema energetico da rivedere, bugie storiche delle religioni, la carne non è cibo da uomini, …it is not the same individual soul that reincarnates…

Il Giornaletto di Saul del 20 novembre 2017 – Assemblea della sinistra antiliberista, autarchia bioregionale e sistema energetico da rivedere, bugie storiche delle religioni, la carne non è cibo da uomini, …it is not the same individual soul that reincarnates…

Care, cari, si chiamerà forse Bella ciao o Potere al popolo o in un altro modo. Nessuno lo sa ma in molti sanno che ci sarà. Comunque. La “pazza idea” di una lista alternativa della sinistra antiliberista, ostile al Pd, estranea al politicismo che ha soffocato il Brancaccio, ha preso corpo al teatro Italia di Roma a metà strada tra Termini e Tiburtina. L’assemblea popolare lanciata dal centro sociale napoletano “Je so’ pazzo”, seguiranno bozza di programma e passaggi nei territori, assemblee cittadine, e un nuovo appuntamento nazionale fra due o fra tre settimane. (Checchino Antonini) – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/sinistra-antiliberista-e-cronaca.html

Buon cammino alle donne della pace – Scrive Peppe Sini: “Prende avvio oggi 20 novembre 2017 (http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/wilpf-carovana-delle-donne-per-il.html) la Carovana delle donne per il disarmo nucleare, promossa dalla “Lega internazionale delle donne per la pace e la libertà”, che fino a domenica 10 dicembre attraverserà l’Italia per chiedere che anche il nostro paese ratifichi il Trattato di proibizione delle armi nucleari (adottato il 7 luglio 2017 dall’Onu). Molte le iniziative programmate in varie città d’Italia…”

“Autarchia” bioregionale e produzione energetica sostenibile – …quelle forze politiche -che si definiscono di rinnovamento- dovrebbero essere interessate a tale decentramento ma questa scelta non piace alla grande industria ed alle multinazionali ed i conflitti di interessi sono troppo forti. Anche perché -in definitiva- tutti i sistemi alternativi di carattere bioregionale non sarebbero sufficienti a soddisfare le esigenze della grande industria del futile, della produzione consumista e delle armi. In verità per rendere l’Italia libera da ricatti energetici occorrerebbe che il modello attualmente in vigore venisse rivisto. La produzione industriale oggi è tutta tesa al superfluo ed al nocivo ed andrebbe riordinato completamente il sistema di produzione e riciclo rispettando la “sostenibilità ecologica ” e le reali necessità sociali… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/19/bioregionalismo-e-produzione-energetica-sostenibile/

Commento di Rosa Solito: “Io ormai confido in quella piccolissima parte di umanità che si rende conto della situazione drammatica in cui abbiamo messo Gaia ed è pronta al cambiamento che inizierà soltanto dopo il buio totale di Gaia… forse i nuovi Adamo ed Eva, e non è pessimismo”

Mia rispostina: “Mi viene in mente: “2020, il nuovo messia” – http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/11/2020-il-nuovo-messia-arriva-giusto-in.html -”

Roma. Pro Palestina – Scrive V.B.: “Due appuntamenti a Roma per la presentazione del libro: “Esclusi: La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento”. L’interessante libro sul colonialismo di insediamento in Palestina è presentato: – il 21 novembre, alle 16,30, presso la Facoltà di lettere dell’Università La Sapienza: – il 23 novembre, alle 15,00, a Piazza S. Luigi dei Francesi, Palazzo Beni Spagnoli, con il patrocinio del gruppo 5 Stelle presso la Commissione Esteri del Senato.”

Terroristi tornano a casa (a spese nostre) – Scrive Marco Palombo a commento integrazione dell’articolo https://retedellereti.blogspot.it/2017/11/raqqa-terroristi-islamici-pagati.html?showComment=1511081986860#c2761915212983479319 -: “Oraprosiria riporta un articolo di Piccole note. Accordo tra curdi-USA-GB e Isis per far uscire intatti da Raqqa decine di camion pieni di armi e di terroristi: http://oraprosiria.blogspot.it/2017/11/lo-sporco-segreto-di-raqqa-e-della.html

Napoli. Scoppia? – Scrive A.K.: “Un allarme rilanciato dal Financial Times con l’inquietante titolo “Il supervulcano di Napoli più vicino all’eruzione, dicono gli scienziati” che pubblica i risultati di uno studio di University College di Londra e Osservatorio vesuviano. Al di là del fatto che la Campania è anche una regione a forte rischio sismico e alluvionale (Sarno e Quindici, 1998) e nonostante l’aumentata sensibilità generale dopo il sisma del Centro Italia dell’anno scorso che ha spinto migliaia di Comuni in tutta Italia a predisporre un piano di emergenza, quella che è una delle regioni più a rischio fa poco o niente. Al 12 ottobre 2016, la Campania era il fanalino di coda tra le regioni italiane dotate di piani di emergenza e a fronte di una media nazionale dell’80%, soltanto il 39% dei suoi Comuni risultava il regola…”

Terra battente – Scrive Ferdinando Renzetti: “Continuo il mio percorso descrittivo didattico e monotematico sulla coniugazione della parola terra e dopo terra pia, terra terra, terra yoga, terra contact, terra bollente, terra inquieta, terra in quiete, terra matta, ecco terra battente…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/bioregionalismo-e-terra-battente-di.html

Bolsena e Gradoli. Passeggiata racconto – Scrive Antonello Ricci: “Domenica 26 novembre 2017 tocca a Bolsena: passeggiata/racconto tra museo Territoriale e sito di Volsini, con il direttore, l’archeologo Pietro Tamburini. Poi tocca a Gradoli (palazzo Farnese) domenica 10 dicembre. Info: antonello.ricci.viterbo@gmail.com”

Miti e bugie storiche delle religioni monolatriche di origine semitica – Scrive Joe Fallisi: “Il “Testamento” appare sempre più, allo sguardo della ragione, come un insieme di libri d’auto-narrazione mitologizzante di alcune tribù, scopiazzato in buona parte (dai mesopotamici, dai cananei, dai persiani, dagli egizi) e messo insieme nell’arco di un centinaio d’anni dopo il ritorno in Palestina dall’esilio babilonese. Le sue basi storiche sono fragili come sabbia del deserto. La pretesa dei rabbi e dei loro seguaci-concorrenti del cristianesimo ufficiale che Yahweh, lo specifico demiurgo giudaico, sia il Monos all’origine e padrone del mondo è qualcosa che appartiene più alla psicopatologia (per quanto di massa) che alla “fede”…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/11/miti-e-bugie-storiche-nel-giudaismo-e.html

Commento di Fabio Calabrese: “1. E’ assurdo pensare che un Dio sommamente buono sia all’origine di tutti i mali del mondo. 2. E’ assurdo pensare che questo Dio universale sia il dio totemico di una tribù di pastori del deserto. 3. E’ assurdo pensare che questo Dio faccia immolare suo figlio per poter perdonare l’umanità del peccato compiuto da un loro antenato mangiando una mela. Tre assurdità non fanno una cosa sensata.”

Commento di L.S.: “…secondo la teoria vichiana, il mondo antico e quindi quello giudaico, appartiene all’epoca eroica, dove prevalgono i miti. D’altra parte, appartiene all’umanità il volere e dover credere a determinati principi, che avvertiamo dentro di noi. Quindi, risulta logico che gli Ebrei, bistrattati e perseguitati per secoli, abbiano seguito la tradizione ed abbiano inventato una religione conseguente, piena di eroi e di teorie, che li avvicinasse a Dio, quale consolazione delle persecuzioni subite…”

La carne non è cibo da uomini – Il sessismo implicito nel consumo della carne è portatore di una mitologia che permea tutta la società occidentale: la carne è un cibo da uomini e mangiarla è un’attività maschile. Questo atteggiamento risale all’avvento del patriarcato ed alla conseguente utilizzazione di animali allevati per farne carne. Avvenne in seguito alla specializzazione di alcuni maschi che uscivano dal clan matrilineare per dedicarsi appunto alla transumanza nomade con gli armenti. Nel contempo la base alimentare presso il clan matriarcale continuava ad essere sostanzialmente composto da vegetali spontanei raccolti e dai prodotti delle prime forme agricole, essendo l’apporto di carne dato dalla caccia minimale e sporadico… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/la-carne-non-e-cibo-da-uomini.html

Camerino. Uomini maturi s’incontrano – Scrive Veronica Mercatali a commento dell’articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/camerino-3-dicembre-2017-9-uomini.html -: “E’ una Rivoluzione gli uomini che s’incontrano per evolvere, crescere e sperimentare.  Finalmente il Maschile maturo! Siamo veramente alle Porte di un Nuovo Mondo!”

Crocesanta. Anche le mucche mangiano – Scrive Lamento Rumeno: “Calano i riflettori sul sequestro di bovini più grande d’Italia e forse, chi inizialmente si era proposto con tanta generosità per farsi carico delle mucche di Crocesanta (Fc), facendosi altresì promotore di cospicue raccolte fondi, forse si è dimenticato che gli animali mangiano tutti i giorni. Sono spariti anche gli esimi politici virtualmente interessati alla questione: mossa mediatica forse utile per i nuovi movimenti nascenti o per chi si è recato sul posto per rispolverarsi un po’ l’immagine….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/crocesanta-anche-le-mucche-mangiano.html

Riuscirà l’umanità a sopravvivere a se stessa? – Scrive Giovanni Tafuro a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/riuscira-lumanita-sopravvivere-ai.html -: “L’ultimo “step” è ineludibile. Non c’è nemmeno bisogno di dirlo. Pare che oggi, 19/11, a Roma ci sia il blocco del traffico, non ci siamo adattati al fatto che la corrente costi di più, che il cibo costi di più (con le scuse più svariate, dal bio alle certificazioni più fantasiose). Ci stiamo a adattando e si dovranno adattare sempre di più. Ma d’altra parte non è così dall’epoca dei Neanderthal? Qualcuno è sempre morto perché qualcun’altro sopravvivesse. La storia dell’umanità è piena di questi esempi, a qualunque scala solo che nessuno ha tramandato la paura dei perdenti, lo sgomento dei “nuovi” e il rimorso di alcuni e il disinteresse di altri.”

…it is not the same individual soul that reincarnates but the set of psychic trends that seek new evolutionary solutions. The problem is that during life the soul, meaning the individual consciousness, identifies itself with the mind body and consequently feels that the evolutionary process experienced belong to him, on the contrary the process of appearing in the manifested is entirely automatic (consequential). The so-called “others” are just appearances of ourselves reflected in our mental mirror… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/from-illusion-to-self-realization.html

Commento di Fabio Amici: “Ma l’anima è un contenitore che racchiude lo spirito e mentre lo spirito può ritornare alla Fonte l’anima no, perché deve trovare necessariamente un corpo in cui manifestarsi.”

Mia rispostina: “nell’articolo si presume, come è nella visione buddista e taoista, che l’anima -meglio definita mente- non abbia esistenza propria ma sia semplicemente un aggregato di pensieri in cui la coscienza s’identifica … quindi la reincarnazione non appartiene all’anima individuale ma pertiene alle tendenze innate incompiute (desideri e repulsioni)… che appunto attirano la coscienza in una nuova incarnazione….”

Commento di K.M.: “Quindi la storia di un unico progenitore, seppur diviso in maschile e femminile (Adamo ed Eva) ha un senso?”

Mia rispostina: “Che l’identificazione della coscienza individuale si diriga verso un corpo maschile o femminile cosa cambia? E poi cosa intendi per “unico progenitore”? Esistono miriadi di infinite forme autoprodotte ed intersecantesi nella coscienza, non c’è inizio non c’è fine”

Replica di K.M.: “Non c’è inizio né fine, la nostra mente cade sempre in questa vertigine… Ma un inizio almeno della vita vissuta in questa forma, anche non soltanto una sola volta ok, avrà avuto un inizio…? Non sto facendo il rompipalle… l’argomento mi interessa.”

Mia rispostina: “…certamente, se si esamina il singolo fotogramma. Infatti la capacità della mente sta nel suo dare inizio e fine all’esperienza vissuta. Un “allucinante” potere, chiamato “maya”. Altrimenti come farebbe l’assoluto a diventare relativo? Questo è il Gioco della Coscienza.”

Ciao, Paolo/Saul
……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Luce bianca sui vetri
Con il tempo buon l’inverno che arriva è una manciata di bambini
fioriti nel parco, l’azzurro tocca il cielo senza nuvole
ogni solitudine si concede al tempo, ogni solitudine sprofonda
e si distoglie. Luce bianca, pietra e metallo nell’aria,
con il ritmo di uno scalpellino, un qualche uccello che non conosco
lascia il suo verso farsi novembre,
di punta in punta crescere e scomparire
e dappertutto non è il posto in cui cercare
nel silenzio acceso delle ossa, nella testa.
Dappertutto non è il posto in cui cercare.”
(Pierluigi Cappello)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

I gesuiti giurano, osmosi ambientale, biopolitica e bioeconomia, pax coranica, differenza nell’unità, carovana delle donne per il disarmo, l’ascolto è la miglior cura, transpersonal psychology…

Il Giornaletto di Saul del 17 novembre 2017 – I gesuiti giurano, osmosi ambientale, biopolitica e bioeconomia, pax coranica, differenza nell’unità, carovana delle donne per il disarmo, l’ascolto è la miglior cura, transpersonal psychology…

Care, cari, …quanto scritto nel Giuramento dei Gesuiti (che segue) viene attuato sia in Occidente che in Oriente, che sembrano contrapposti (e alla luce delle persone comuni lo sono), ma dietro di loro c’è un unico artefice.Diceva Goebbels, lo stratega della comunicazione nazista (anch’egli imbevuto di gesuitismo): ”Più la dici grossa e più la ripeti, una bugia, più la gente ci crederà, perché intrinsecamente desidera il bene e non può accettare che esista una persona così malvagia da commettere quello che è stato commesso.” Per cui tenderà a rimuovere dal conscio le atrocità già commesse o a non credere che saranno commesse se ancora non lo sono state…. (Marco Bracci)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/ed-i-gesuiti-lo-giurano-cosi.html

Osmosi ambientale – Scrive Christian Lovat a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/ambito-bioregionale-osmosi-ambientale-e.html -: “Belle osservazioni… vorrei capire una cosa, visto che ne so poco di bioregionalismo, ma vorrei studiare come organizzare il mio territorio secondo criteri ecologici. Che ne pensi/pensate della bioeconomia? Può aiutare a definire una organizzazione non distruttiva? Ci sono già dei metodi sviluppati?”

Mia rispostina: “Qui http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse una risposta in sintonia. Ed anche qui: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/10/bioregionalismo-ed-economia-sostenibile.html -”

San Miniato. Danza – Scrive Erica: “Sono lieta di invitarvi al prossimo incontro di DANZA TERAPIA dal titolo “Danza creativa degli elementi” che si tiene a San Miniato, sabato 25 novembre 2017, dalle 16 alle 19. Info: spiraleca@libero.it”

Nel discorso dell’ecologia va incluso anche quello della Biopolitica per trasmettere un messaggio che la Politica deve essere inserita sempre in Bios cioè nella Vita, che è un qualcosa che non appartiene solo all’uomo. E poi l’Economia Partecipativa, poiché l’economia deve tornare ad essere a misura delle cose reali e non dei mercati subliminali di borse e speculatori e noi dobbiamo tornare a ridiventare fruitori attivi (ecco il senso di Partecipazione e Sovranità) di questo mezzo di scambio che il denaro… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/biopolitica-bioeconomia-e.html

Ponente ligure. Situazionismo e vino a colazione – Scrive Gianni Donaudi: “Si sono tenute, per tutta la seconda metà del 2017, numerose manifestazioni (soprattutto nel Ponente Ligure e nel Basso Piemonte) per ricordare il 60° anniversario dell’Internazionale Situazionista. Gruppo estetico artistico-culturale, fondato a Cosio d’ Arroscia (prov. di Imperia) nel 1957. Figura di primo piano del Situazionismo fu il francese GUY DE BORD, che già da qualche anno trascorreva le vacanze nella ridente e al contempo austera località ligure quasi al confine col Piemonte, apprezzando l’ottimo vino locale detto “Ormeasco” del quale si dice ne ordinasse una bottiglia ogni mattina e quella fosse la sua colazione….”

La legge Severino è troppo severa (secondo Rotondi) – Scrive A.M.: “Gianfranco Rotondi, quello che ha rifondato la Democrazia Cristiana (con una faccia da democristiano), ha recentemente dichiarato in tv che l’eventuale prossimo governo Berlusconi, come uno dei primi provvedimenti abolirà la legge Severino in modo che Berlusconi sia riabilitato e possa candidarsi! La cosa naturalmente non ci stupisce data l’immoralità dei famigli di Berlusconi, caso mai ci stupisce che gli elettori possano non capire cosa sia implicito in quel proposito e che continuino a dare il loro voto…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/la-legge-severino-e-troppo-severa-e-va.html

Roma. Contro le banche – Scrive Giorgio Vitali: “Manifestazione antiusura e antisignoraggio bancario e pure antivaccini, martedì 21 novembre 2017 a Piazza SS Apostoli, Roma. Tutta la mattinata sino alle ore 13. Chiunque può partecipare. Chiunque può prendere la parola. giorgiovitali.vitali1@gmail.com”

Carovana delle donne per il disarmo nucleare – Scrive Peppe Sini: “Il Centro di ricerca per la pace di Viterbo esprime apprezzamento e sostegno all’iniziativa della Carovana delle donne per il disarmo nucleare che, partendo da Livorno, dal 20 novembre al 10 dicembre 2017 attraverserà l’Italia per chiedere che anche il nostro paese ratifichi il Trattato di proibizione delle armi nucleari adottato dall’Onu…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/wilpf-carovana-delle-donne-per-il.html

Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/o-la-troika-o-la-vita-presentazione-e.html?showComment=1510853912891#c2924597327786789302 -: “Faccio presente che tutto, nel mondo, ruota attorno alle predizioni e ai dettami biblici, assecondati quando fa comodo o opportunamente camuffati o riscritti quando non fa comodo (e che nulla hanno a che vedere con la Volontà di Dio). Fra i tanti casi, quello dello strapotere ebraico nel campo economico e finanziario: nel Vecchio Testamento è detto che tutti i popoli della Terra si prostreranno ai piedi di Israele e la forza del denaro è quella che li fa e li farà inginocchiare, come infatti avviene. Ma…” – Continua in calce al link

Pax coranica – Papa Bergoglio dice che “è un libro di pace”, ma forse non l’ha letto bene, comunque per i Mussulmani il Corano è il “LIBRO SACRO” per eccellenza tanto che l’Islam è definito la religione del libro e TUTTO quanto è scritto nel Corano è dogma di fede in quanto dettato a Maometto dallo stesso Allah. Orbene eccovi alcuni passi tratti dal Corano con i riferimenti alle rispettive “Sure”… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/16/pax-coranica-o-dichiarazione-di-guerra/

Si vis pacem para bellum – Scrive Fabrizio Girolami: “In Italia abbiamo solo un modo per poterci risollevare e diventare un paese civile e sviluppato: servizio militare obbligatorio per uomini e donne, minimo un anno senza obiezioni e scuse ad minchiam, tutti, inclusi i disabili e gli hipster del Pigneto. Amen”

Mia rispotina: “Caro Fabrizio Girolami, tu ci scherzi sopra, ma se dovesse esserci una guerricciola, od una grossa sedizione in Italia, saremmo nella stessa identica situazione del dopo 8 settembre 1943, nessun esercito italiano… solo lanzichenecchi stranieri al servizio della CE (eurogendfor) e pochi sderenati “mercenari” al soldo dei politicanti in carica e -soprattutto- le truppe USA stazionate nelle 123 basi NATO (presenti in Italia). Gli americani in 4 e quattr’otto occuperebbero lo stato, esattamente come fecero i tedeschi a quel tempo… Che ne dici di questo?”

Differenze nell’unità – Scrive Franco Libero Manco: “I valori morali, culturali, spirituali, scientifici, si arricchiscono al contatto con realtà differenti. Tutto ciò che è parziale, settoriale è per sua natura incompleto; avere una tale visione della realtà limita nella percezione delle cose, e questo genera esclusioni, razzismi, specismi, rivalità, guerre. Tutte le visioni parziali si sono rivelate tanto più perniciose quanto più avevano la presunzione di essere preminenti sulle altre. Armonizzare le forze eterogenee nel luminoso obiettivo del bene comune, la pace, la giustizia, l’evoluzione, l’amore, la vita, questo è il primo, fondamentale scopo dell’esistenza e ciò che rende l’esistenza dell’uomo nobile e degna di essere vissuta…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/in-una-goccia-dacqua-ce-loceano-con.html

Masaniel di maio unto da USA e vaticano – Scrive CARC a integrazione dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/15/dopo-linchino-al-muro-del-pianto-masaniel-di-maio-in-pellegrinaggio-a-washinghton/ -: “Ai militanti del M5S chiediamo: ammesso e non concesso che Di Maio ottenga l’investitura dal Vaticano, dagli imperialisti USA e compagnia, che cosa potrebbe fare un M5S investito a governare dai poteri forti se non quello che hanno fatto e fanno i partiti delle Larghe Intese? Che cosa farebbe se non sprofondare ancora di più il nostro paese nel disastro della crisi economica, della disgregazione sociale, della devastazione ambientale e delle missioni di guerra in giro per il mondo? Per di più è un tentativo velleitario. È evidente che di un M5S prostituito ai poteri forti le masse popolari non se ne farebbero niente. Ma non servirebbe neanche ai poteri forti: hanno già uomini e partiti di loro fiducia, che per loro sono ben più affidabili di Di Maio e del M5S!..”

Mio commentino: “…la stragrande maggioranza dei simpatizzanti del m5s sono persone oneste e sincere e credono nella possibilità di un cambiamento, purtroppo chi gestisce il movimento ha evidentemente scopi diversi. Il potere quando sente odore di rivolta sa come indirizzare la protesta su binari morti, a suon di fanfara…”

L’ascolto è la migliore cura – Scrive Paola Botta Beltramo: “Gli studi teosofici privilegiano da sempre la ricerca delle cause delle malattie in quanto , attraverso la comprensione delle cause, si può ampliare la conoscenza di se stessi e facilitare una più corretta diagnostica che diventa, conseguentemente, parte importante delle eventuali infinite scelte terapeutiche…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/16/nuova-medicina-la-miglior-cura-e-lascolto/

Commento di Maria Bignami: “Grazie Paolo, per aver pubblicato questo articolo. Sono testimone di questo. Una mia conoscente sotto cura da uno psichiatra, un giorno fece una seduta con una terapeuta che non prescrive farmaci, ma fa domande sul vissuto della persona….” – Continua in calce al link soprastante

Transpersonal psychology – It is better and “ecologically” preferable to live in communion with the “presence” rather than discussing the existence  in sophisticated terms. The original meaning of the word “spirit” is that of “intelligence / conscience”, the same that integrates and transcends the “Es” of transpersonal psychology. In the archetypal analysis we can not neglet the advanced psychic search, started with Jung, projected in the Wilber and Grof schemes. A synthesis of rarefied thought that reaches the limit  of the psychologically experimentable… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/deep-ecology-and-transpersonal.html

Ciao, Paolo/Saul
…………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“A meno che non conosciate la natura della mente, non riuscirete mai a risolvere nessun problema della vostra vita. Potete sforzarvi, ma se cercate di risolvere problemi singoli, individuali, siete destinati a fallire. Infatti, non esiste un solo problema individuale: la mente è il problema. Anche se risolvi questo o quel problema, non servirà a nulla, perché la radice rimane intoccata…” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

C’era una volta l’Italia, Pisa-pia… epporta a casa, Viterbo: Bullicame, fare dell’Italia un’oasi della biodiversità, Calcata: questa è una rapina, perché l’Islam piace?, vivere è il solo scopo della vita…

Il Giornaletto di Saul del 15 novembre 2017 – C’era una volta l’Italia, Pisa-pia… epporta a casa, Viterbo: Bullicame, fare dell’Italia un’oasi della biodiversità, Calcata: questa è una rapina, perché l’Islam piace?, vivere è il solo scopo della vita…

Care, cari, l’Europa in questi ultimi anni, con l’invasione dei migranti, si è letteralmente divisa, costruendo barriere e muri contro la valanga africana e mediorientale. Sta di fatto che esposta a questo evento epocale rimane soprattutto l’Italia. E’ chiaro che anche l’Italia, con le normative cautelari messe in atto dal ministro Minniti, comincia ad adottare metodologie di discernimento tra chi deve essere accolto perché rifugiato politico, che fugge da guerre e persecuzione, dai migranti economici -o peggio ancora missionari islamici- che cercano di “sbarcare il lunario” od esportare una cultura aliena qui da noi. Ma queste normative sono ora contestate dagli “accoglitori” senza se e senza ma (vedi ad esempio i ricatti della Bonino e della Boldrini e compagni) e lo stesso governo Gentiloni-renzi si sta orizzontando verso l’approvazione dello Ius Soli, con il favore del M5S… – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/14/leuropa-si-allontana-mentre-il-conflitto-si-avvicina/

Commento di Massimo Mori: “Scusate ma perché continuiamo a stupirci di questo accanimento del PD per lo Ius Soli, nelle graduatorie per le case popolari vengono sempre prima gli immigrati, le cure mediche sempre gratuite e prioritarie per gli stranieri, il lavoro non c’è per gli Italiani ma si prodigano per crearlo agli immigrati che in ogni caso hanno tutto gratis: telefonino, diaria giornaliera e donne buoniste che li consolano. Loro svolgono con tranquillità e indisturbati le loro principali attività, furti, stupri, spaccio, rapine, tanto anche se catturati il giorno dopo sono già liberi. E gli Italiani a cosa servono? Ma è ovvio: a pagare le tasse.”

Pisa-pia… epporta a casa – Scrive Adriano Colafrancesco: “Il progresso dei progressisti non ha ormai più freni inibitori. E si esprime così non solo su La Repubblica, indiscussa casa dell’intellighenzia più progredita di origini scalfariane, ma addirittura su Vanity fair, salotto di lusso della più raffinata mondanità cartacea del Paese, ove la domanda imperiosa del leader lombardo (in malcelate, inquietanti sembianze transilvane) si è levata inequivoca (malgrado la sostituzione al femminile, per probabile lapsus freudiano, della vocale finale dell’ultima parola): facciamo qualcosa di sinistra?…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/sinistra-rosso-sangue-pisa-pia.html

Omofobia. Falso allarme – Scrive Tommaso Scandroglio: “La stampa di regime auspica l’urgenza dell’approvazione della legge sull’omofobia. Ma a smentirla arrivano i dati dell’Osservatorio sulla discriminazione di Polizia e Carabinieri: appena 13 casi dall’inizio dell’anno, in calo rispetto al 2016. Gay e trans insomma sono molto meno discriminati di altre categorie, come i credenti, che sono in vetta. E quando discriminazione avviene a farla è un gay. L’omofobia come fenomeno sociale non esiste…”

Viterbo. Bullicame – Scrive Giovanni Faperdue: “L’Associazione “Il Bullicame” si è sempre battuta per la difesa del bacino del Bullicame. Nelle intenzioni della Associazione c’era l’attivazione di una pluralità di offerte termali, come potente volano di sviluppo del territorio, per la realizzazione della tanto agognata città termale. Questo nuovo assetto dello sfruttamento del bacino del Bullicame, comprendeva diverse strutture per potere offrire cure e bagni ludici a vari livelli…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/viterbo-giovanni-faperdue-e-tempo-che.html

Vietnam. O tempora o mores – Scrive Marco Bracci a commento della lettera di Enrico Galoppini, sul Giornaletto di ieri: “Caro Enrico, solo in Vietnam? Negli Stati Uniti, il popolo dei Navajo, il più fiero di tutti i popoli nativi del Nord America, si è talmente venduto che molti di loro si vestono con jeans e cappello texano, come i cowboys che li hanno distrutti. E che dire di quei nativi di tutto il mondo, che, arrivato lo straniero a conquistare le loro terre, si sono messi dalla sua parte e hanno sparato ai loro connazionali? Ehhh, la forza del denaro….”

Fare dell’Italia un’oasi della biodiversità – Occorre impedire la diffusione di coltivazioni inquinanti ed ogm in Italia. L’Italia può ancora fare qualcosa di buono per la natura, avvalendosi delle peculiarità del suo ambiente mediterraneo e montano, proponendosi come un paese conservatore di antiche sementi e della biodiversità bioregionale. E questo vuole essere un invito al Governo in carica per dichiarare la nostra penisola un’ “Oasi OGM Free”. Una sorta di riserva mondiale della natura. Un tempio della Natura… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/la-fine-del-mondo-inizia-con-la-fine.html

UE. Utili idioti – Scrive A.M.C. A mo’ di post scriptum al suo commento su http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/11/ecco-la-lista-degli-utili-idioti-al-servizio-della-russia-di-putin-secondo-una-ong-finanziata-da-soros/ -: “Perché ha disabilitato i commenti? La mia reazione dovrebbe essere conosciuta e discussa. Quanto a Prodi, che durante la sua presidenza ha massacrato e distrutto la Commissione Europea e operato contro i valori e la cultura dell’Italia, a mio parere, non è uno stupido utile ma un opportunista venduto sotto totale influenza degli USA…”

Mia rispostina al P.S.: Gentile A.M.C., forse non aveva notato che sul blog del Circolo VV.TT. di Calcata i commenti sono stati disabilitati già da diversi anni. Dovuto a problemi di spam ed hackers che bloccavano il sito. Così van le cose nel mondo dell’informazione telematica, soggetta a censura indiretta (ed a volte diretta)”

Perché l’Islam avanza in Italia? – E’ una mia lettera scritta a “Il Giornale”. Che dice che l’Islàm “attrae” perché valorizza, molto di più di ogni altra religione o ideologia, l’importanza della solidarietà e della coesione sociale. Ed è una ulteriore dimostrazione che quando una realtà è evidente, è visibile indipendentemente dalla religione che si professa. Basta essere intellettualmente onesti…” – Continua:
http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/11/lislam-avanza-in-italia-perche-da-un.html

Roma. Una stella nella notte dell’Africa – Scrive Fulvio Grimaldi: “Venerdì 17 novembre 2017, alle ore 21, a Roma, Garbatella,Via Pullino 1, circolo Arci, presento il docufilm “ERITREA, UNA STELLA NELLA NOTTE DELL’AFRICA”. E’ il racconto attualissimo di un paese che, conseguita l’indipendenza con una lotta di liberazione di trent’anni, difende gli obiettivi di quella lotta contro i tentativi di ritorno di colonialismo e imperialismo. Unico paese africano, dopo la caduta della Libia di Gheddafi, a rifiutare presenze militari Usa-Nato e condizionamenti del FMI e della Banca Mondiale, l’Eritrea paga la sua autodeterminazione e il suo modello sociale fondato sull’uguaglianza e sulla giustizia sociale con una violenta campagna di diffamazioni da parte dei governi e media occidentali e con la costante pressione bellica del potente vicino etiopico, regime cliente di Usa, UE e Israele…”

Calcata. Rapina in Via della Lira – Quella mattina del 27.02.09 arrivato al bivio della chiesetta, da dove inizia la stradina di Capomandro oppure continua la salita per via della Lira, mi sono soffermato a riprender fiato proprio davanti alla lapide che ricorda la nostra gloriosa moneta: “17 marzo 1861 – 28 febbraio 2002″, nascita e morte. Da una parte l’inizio dell’unità d’Italia e dall’altra l’entrata monetaria nella comunità europea… ben 141 anni di storia patria! Una veneranda età per davvero… Mentre osservavo pensoso la lapide già scalfita -non dal tempo ma dallo sfregio incivile del solito capo sderenato di Calcata- mi sono ricordato di quel fatidico 28 febbraio 2002… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/11/calcata-28-febbraio-2002-rapina-in-via.html

Roma. Azione sociale pro lavoratori stranieri – Scrive Coop. Coraggio: “Con la Cooperativa partecipiamo a un bando di Confagricoltura per sostenere un progetto che prevede la realizzazione del pozzo per il centro agricolo, la formazione e l’assistenza dedicata a richiedenti asilo di un centro d’accoglienza di Croce Rossa di Roma. Vogliamo continuare a garantire ancora più servizi agricoli, sociali e di fruibilità ai cittadini che frequentano il Parco agricolo Borghetto san Carlo e questo fondo è per noi essenziale a proseguire la nostra attività. Basta iscriversi qui http://www.coltiviamoagricolturasociale.it/iscriviti/ …e votare il nostro progetto “Migranti imprenditori sulle terre pubbliche”. Grazie a nome di tutte e tutti noi!”

Vivere è il solo scopo della vita – L’uomo è l’unico animale per il quale la sua stessa esistenza è un problema che deve risolvere. Se l’individuo realizza il suo io mediante l’attività spontanea, e in questo modo si mette in rapporto con il mondo, cessa di essere un atomo isolato; sia lui che gli altri diventano parti di un tutto organico; egli occupa il suo giusto posto, e così i dubbi su se stesso e sul significato della vita; quando egli riesce a vivere non in modo coatto, né da un automa, ma spontaneamente, essi scompaiono. Ha coscienza di sé come un individuo attivo e creativo e riconosce che c’è un solo significato della vita: l’atto stesso di vivere… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/vivere-e-lunico-scopo-della-vita.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“C’è un legame segreto fra lentezza e memoria, fra velocità e oblio. Prendiamo una delle situazioni più banali: un uomo cammina per la strada. A un tratto cerca di ricordare qualcosa, che però gli sfugge. Allora, istintivamente, rallenta il passo. Chi invece vuole dimenticare un evento penoso appena vissuto accelera inconsapevolmente la sua andatura, come per allontanarsi da qualcosa che sente ancora troppo vicino a sé nel tempo. Nella matematica esistenziale questa esperienza assume la forma di due equazioni elementari: il grado di lentezza è direttamente proporzionale all’intensità della memoria; il grado di velocità è direttamente proporzionale all’intensità dell’oblio.” (Milan Kundera)

Commento al pensiero poetico di Grazia: “C’è pure “L’elogio della lentezza“ del neuroscienziato L. Maffei, ma anche “Storia di una lumaca…” di Sepulveda.
Infine un “Saggio sulla stanchezza “ di Peter Handke , per non farsi mancare niente. Dimenticavo ! i proverbi “chi va piano va sano e va lontano“ come pure “la fretta è cattiva consigliera“ e “la gatta frettolosa fa i gattini ciechi“ e poi la favola della lepre e della tartaruga del buon vecchio Esopo, ma ce ne sono tante altre… A presto ma senza fretta!”

Commenti disabilitati