Risultato della ricerca:

Vaccini pesanti, M5S: masanielli si nasce?, Zen, piccoli fatti cambiano la storia, pubblico impiego a tempo determinato, proteine animali e steatosi, wu wei: l’agire spontaneo…

Il Giornaletto di Saul del 29 maggio 2017 – Vaccini pesanti, M5S: masanielli si nasce?, Zen, piccoli fatti cambiano la storia, pubblico impiego a tempo determinato, proteine animali e steatosi, wu wei: l’agire spontaneo…

Care, cari, Medicina Democratica contribuirà a contrastare i contenuti (non ancora conosciuti in dettaglio) del decreto legge che estende il numero dei vaccini obbligatori (unico paese in tutta Europa a intraprendere tale strada) e associa tale obbligo – di fatto – all’esercizio del diritto allo studio. L’arroganza di una classe politica e medica che pensa di intervenire con nuove e più forti costrizioni anziché con un vero consenso informato su trattamenti sanitari, come i vaccini e non solo, determina una deriva e una riduzione della democrazia e della scienza… (Piergiorgio Duca) – Continua: https://retedellereti.blogspot.it/2017/05/vaccini-tutti-i-costi-dario-miedico-di.html?showComment=1495985446583#c8032005724589119641

Commento Integrazione di Enrico Galoppini: “Vogliono imporre una caterva di vaccini ai nostri figli per “salvarli” da tutta una serie di malattie o non mortali o praticamente debellate a causa delle migliorate condizioni igieniche ed alimentari. Ma questi camerieri delle multinazionali farmaceutiche non fanno nulla per combattere le principali cause di mortalità: stress da vita moderna (che provoca anche i tumori), inquinamento urbano, “cibo spazzatura”, fumo, alcol e tutte quelle pratiche che conducono ai suicidi, come l’indebitamento da gioco d’azzardo. Anzi, questo simulacro di Stato fa di tutto per incoraggiare tutto ciò.” – Continua in calce al link

Masanielli si nasce? – Scrive Sergio Sambo: “…i 5 Stelle hanno fatto una figura di merda, hanno tradito vergognosamente per calcolo elettorale tutto lo spirito del moVimento, basato su principi di libertà e giustizia e sulla difesa della Costituzione. Non solo, nella sbracatura del loro volgare tradimento, hanno smascherato la fandonia dell’”uno vale uno”, hanno dimostrato di essere come tutte le altre forze di regime, capaci di passare allegramente sulla pelle della gente, e in particolare dei nostri figli, per un mero calcolo elettorale. Hanno gettato nella disperazione migliaia e migliaia di sostenitori e militanti onesti, hanno tradito le attese e le speranze dei cittadini, in particolare la parte più cosciente e responsabile dei cittadini. In un batter d’occhio, Grillo e i capoccia del moVimento, hanno distrutto un sogno…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/28/questione-vaccini-ed-altro-ancora-la-conferma-che-il-m5s-non-vuole-andare-al-governo-ma-continuare-ad-intercettare-lo-scontento-per-tener-buoni-i-grulli/

Commento di Sergio Sambo, rivolto al redattore: “Ti ringrazio per aver messo il mio intervento in quella pagina, anche se non mi ritrovo nel titolo… non sono sicuro di averlo capito bene, in ogni caso non sono per niente convinto che il M5S non voglia andare al governo (anzi: ha combinato quel casino sui vaccini proprio per andarci a tutti i costi, e non capisco a chi si riferisce quando nomina i “grulli”: chi sarebbero i grulli? I cittadini che lo votano?”

Mia rispostina: “Anch’io come te ho simpatizzato per il m5s, anche se finora non l’ho mai votato, perché ritenevo che rappresentasse un possibile miglioramento nella politica italiana. Dal punto di vista morale ancora rappresenta un tentativo di cambiamento positivo, soprattutto per l’onestà dei supporters e della gente comune che aderisce…. Poi, ben prima della questione vaccini, mi sono reso conto -approfondendo- che il m5s è semplicemente un apparato di contenimento, che usa argomenti “populisti” per tenere buone le folle. Niente rivoluzioni, niente manifestazioni di piazza… solo slogans e spettacoli all’aperto, solo boutades e prospettive appetibili … da scartare però appena possibile. Appena possono causare vero scompiglio al sistema.” – Continua in calce al link sopra segnalato

Ca’ Lamari. Il progetto della Casa di Mezzo – Scrive Pietro Rossi: “Cari amici bioregionalisti, come state? Io bene e come al solito, pioggia o no, sono sempre molto attivo e mi lascio prendere dai lavori fuori che faccio con passione anche se ho bisogno di direzionare le mie energie in altre parti di me! Sono contento che Paolo D’Arpini e Caterina Regazzi mi abbiano proposto di fare l’incontro collettivo ecologista del 24 e 25 giugno 2017, sul bioregionalismo, a casa mia, ovvero a Ca’ Lamari. Dopo aver rubato un po’ di tempo all’orto provo a mettermi alla prova con il computer con cui ho un rapporto un po’ variabile e non sono sicuro del mio talento telematico. Mi metto di buona a scrivere per spiegare meglio quale vuole essere il mio ”progetto”… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/28/la-casa-di-mezzo-di-ca-lamari-ed-il-mio-progetto-di-vita-comunitaria-lettera-di-pietro-rossi-che-ospita-lincontro-collettivo-ecologista-2017/

Zen. Scrive S.P.: “Gent.mo Paolo, Buongiorno. Spero di trovarLa in forma… Gradivo approfondire lo Zen. Che opinione ha di questa Tradizione? E se dovesse consigliarmi il o i testi fondamentali, quali mi indicherebbe? RingraziandoLa infinitamente, Le auguro una buona giornata…”

Mia rispostina: “Letture edificanti aiutano a passare il tempo ed a restare centrati con la mente nell’ipotetica ricerca di Sé. Secondo i cercatori spirituali sicuramente è meglio leggere testi spirituali che romanzetti rosa o gialli…  ma la differenza resta all’interno di una scala di valori, quindi resta  nell’opposizione dualistica. Lo zen ha il pregio di smitizzare la ricerca spirituale rendendola una attività come ogni altra, prediletta da chi ha predisposizione per l’astrazione. Come nel mio caso. Si dello zen me ne sono occupato… vedi ad esempio: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Zen-satori-e-conoscenza-del-Se

Integrazione: “Il satori, o illuminazione, non è ottenibile con un atto di volontà od uno sforzo. E’ una spontanea “rivelazione” che la coscienza trasmette alla mente. Cosa è la mente? Cosa è la coscienza? In verità sono la stessa identica cosa ma se osserviamo dal punto di vista della mente (ego) non possiamo comprenderlo. Ed allora? Ramana Maharshi diceva “indaga da dove sorge la mente e scoprirai che essa non esiste”. Chi indaga, chi scopre? Tutte domande all’interno della mente che impediscono il satori…. Per questa ragione i maestri zen ponevano ai discepoli quesiti irrisolvibili (koan) per spingere la tendenza raziocinante e speculativa al collasso. Il percorso della “spiritualità laica” è il più semplice: continuare a vivere con massima attenzione e capacità di risposta sapendo di stare in un film. E’ come navigare nel mezzo della corrente senza fermarsi sulla sponda destra o sinistra del fiume, alla fine spontaneamente si sfocia nel mare…”

Brasile. Solidarietà con i movimenti sociali – Scrive Claudia: “I movimenti sociali italiani esprimono una profonda preoccupazione per il rischio di una escalation di violenza in Brasile, dove l’illegittimo governo Temer, nato dal golpe parlamentare-mediatico-giudiziario contro la presidente Dilma Rousseff, ha schierato le forze armate contro i 200mila partecipanti della “Marcia della classe lavoratrice” del 24 maggio u.s. a Brasilia, soffocando con inaudita violenza la protesta contro le riforme neoliberiste…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/in-solidarieta-con-i-movimenti.html

Piccoli fatti cambieranno la storia – Scrive Marinella Correggia a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/24/roma-24-maggio-2017-nellanniversario-del-giorno-fatidico-dellentrata-dellitalia-nella-i-guerra-mondiale-visita-di-trump-a-roma-tre-pacifisti-con-un-cartello-scritto-a-mano-sono-stati-p/ -: “Paolo grazie come sempre per aver dato voce a questa protesta del 24 maggio purtroppo fallita… (”dei primi fanti il 24 maggio…una data tragica, che hai fatto bene a ricordalo…) e grazie per l’affetto!”

Mia rispostina: “Cara Marinella, insisto nel dire che la manifestazione non è fallita, anzi… sono questi piccoli eventi, apparentemente ignorati, che contribuiscono a cambiare la storia…”

Serra Sant’Abbondio. Convegno su Santa Ildegarda – Scrive Patrizia Cavallo: “Dal 2 al 4 di giugno 2017, si svolgerà al Monastero di Fonte Avellana (nel comune di Serra Sant’Abbondio, nella provincia di Pesaro e Urbino, alle pendici del Monte Catria) , il II Convegno sulla figura di S. Ildegarda di Bingen. Info: 3771259146”

Islam e oscurantismo sono sinonimi? – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/islam-e-oscurantismo-sono-sinonimi.html?showComment=1496002760293#c2872710569439119737 -: “Demonizzare una religione e idealizzarne un’altra, o viceversa, non fa altro che gettare benzina sul fuoco acceso da chi ha inventato le religioni, che, essendo la miglior forma di comando e di manipolazione delle menti, vigono da millenni indisturbate. Quando si capirà (e invito Giuseppe a sforzarsi di farlo) che TUTTE le religioni sono violente…” – Continua in calce al link segnalato

Per un pubblico impiego a tempo determinato – Scrive Danilo D’Antonio: “Il Pubblico Impiego divenga finalmente anch’esso solo pro tempore, concesso rigorosamente a tempo determinato: per avere un potere amministrativo e giudiziario (quindi uno Stato) democratici, aperti, inclusivi, partecipati, rinnovati periodicamente. Affinché l’Italia sia davvero una Res Publica e Democrazia…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/proposta-bioregionale-amministrativa.html

Roma. Conferenza vegana-salutista – Scrive AVA: “Conferenza vegana, in Piazza Asti5/a – Roma, 1 giugno 2017, ore 17, del prof. Vincenzo Falabella, primario psichiatra: Gli inesistenti ed ostentati benefici del consumo di pesce ed i molti danni alla salute umana e all’ambiente. Ingresso libero. Info:  3339633050

L’eccesso di proteine animali nuoce alla salute – Scrive Fabio Di Todaro: “Una dieta ricca di proteine animali eleva il rischio di sviluppare il sovrappeso, l’obesità e le malattie correlate, tra cui la steatosi epatica non alcolica, una condizione di diffusione crescente che determina l’accumulo di grasso nel fegato, che nel tempo determina la morte progressiva del tessuto, fino in taluni casi all’insufficienza dell’organo.” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/28/steatosi-epatica-non-alcolica-sotto-accusa-le-proteine-animali/

Firenze. Contro i vaccini – Scrive Vittoriano Mezzi: “Contro l’obbligo vaccinale e per la libertà di scelta vaccinale, nell’attuale clima di tensione e pensiero unico nel campo della medicina e della salute. “Libertà di cura: una scelta europea”. Convegno il 3 giugno 2017 all’Odeon di Firenze. La manifestazione avrà inizio alle ore 13:00, prevede un corteo e poi un presidio fuori dal cinema Odeon per tutti coloro i quali non riusciranno ad entrare al convegno. Info: mvittoriano@ymail.com

Il TAR Lazio applica la legge di Franceschini e Franceschini si arrabbia – Scrive Vincenzo Zamboni: “Le contraddizioni della politica sono davvero troppe per seguirle e discuterle tutte, ma talvolta viene superato anche il limite del ridicolo. E’ il caso di franceschini, che inveisce pubblicamente furioso contro una legge fatta da franceschini. La prima deduzione che da simili episodi possiamo ricavare è: la classe dirigente è completamente inaffidabile, non sa neanche ciò che fa…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/franceschini-censura-franceschini-e-poi.html

Integrazione: “Lo stato vuole essere autorevole, ma lo sarebbe se rispettasse democraticamente la volontà del popolo, unico sovrano, e le esigenze della logica elementare. Ordinare di indossare cravatte viola dopo aver legiferato proibizione di cravatte viola, insomma…. E questa gente vorrebbe legiferare cosa ci si debba obbligatoriamente inoculare in corpo e cosa no. Scherziamo? Comprereste una auto usata da franceschini ?”

Wu wei. L’agire spontaneo – Tutti agiamo in modo spontaneo, sempre, ognuno mette in pratica quel che sente. C’è un’aura che lo dimostra, c’è un odore che lo annuncia. Tu non puoi comportarti diversamente da come i tuoi pensieri indicano. Come e da dove sorgono i tuoi pensieri? Chi li sceglie? Chi decide una via di azione piuttosto che un’altra? Forse il desiderio? Forse la volontà di raggiungere un fine? E dove si raggiunge qualcosa se non nel mondo delle apparenze, nel sogno dell’esistenza?… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/wu-wei-ogni-azione-si-svolge-da-se-in.html

Vi saluto, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non accettare mai le opinioni degli altri su di te, buone o cattive, dì loro semplicemente: “Spiacente. Per favore tenete per voi la vostra opinione, io sono me stesso”. Se avrai questa semplice attenzione, nessuno sarà mai in grado di manipolarti, resterai libero. E la libertà è gioia. La libertà è difficile, ricorda, perché la società è formata da schiavi. La libertà è difficile, ma è la sola gioia che esista. La libertà è la sola danza che ci sia: è la sola porta verso Dio. Uno schiavo non raggiunge mai Dio, non può farlo.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

“La casa di mezzo di Ca’ Lamari ed il mio progetto di vita comunitaria” – Lettera di Pietro Rossi che ospita l’Incontro Collettivo Ecologista 2017


Ca’ Lamari – Montecorone di Zocca (Mo)

Cari amici bioregionalisti, come state? Io bene e come al solito, pioggia o no, sono sempre molto attivo e mi lascio prendere dai lavori fuori che faccio con passione anche se ho bisogno di direzionare le mie energie in altre parti di me! Sono contento che Paolo D’Arpini e Caterina Regazzi mi abbiano proposto di fare l’incontro collettivo ecologista del 24 e 25 giugno 2017, sul bioregionalismo, a casa mia, ovvero a Ca’ Lamari.

Dopo aver rubato un po’ di tempo all’orto provo a mettermi alla prova con il computer con cui ho un rapporto un po’ variabile e non sono sicuro del mio talento telematico. Mi metto di buona a scrivere per spiegare meglio quale vuole essere il mio ”progetto”. In origine sono venuto alla casa di Lamari per una mia espressione di autosufficienza e collaborazione. Ho attraversato parecchie vicissitudini pratiche, emotive ed economiche che mi hanno dato da fare. Alcune delle quali non certo previste! Comunque andiamo avanti e son qua alla Lamari dal 2007, in questo borghetto in mezzo ai boschi! E’ un posto molto bello, abito in vicinanza con Monica, una cara amica che abitava qui già da prima di me, abbiamo gli orti, castagne e marroni, le api e animali da cortile.

​Il mio progetto, o meglio le mie intenzioni rispetto a Lamari, in cui c’è una struttura grande, da me ricostruita con le mie mani e materiali del posto, è che sento il desiderio di condividerla per farla vivere in direzione amichevole e che possa divenire luogo di espressione ecologica e di reciproco scambio.​

​Come dire una comunità autofinanziata a cappello (auto-aiuto) facendo rete tra di noi e creando un posto in qui ci sia spazio per tabelline anche nuove, in cui ci sia di base la voglia di stare insieme, darsi una mano, condividere i propri saperi e​ quelli degli altri, per andare oltre, creando una piccola economia solidale e autogestita.

Già stiamo facendo rete con persone del posto anche se sento e vedo che non e cosi semplice comprendersi nel profondo. Comunque ci sto provando e in questo ho bisogno di collaborazione e in modo diverso un po’ tutti lo sentiamo!​

​Queste poche righe spiegano un po’ per quello che riescono, la realtà e il progetto che sento e che vorrei portare avanti e condividere, ora concludo, la testa mi frigge, non sono abituato a scrivere.

Pietro Rossi – Ca’ Lamari, Montecorone di Zocca (Mo)

Programma dell’Incontro Collettivo Ecologista del 24 e 25 giugno 2017:

24 giugno 2017
Percorso erboristico, appuntamento, alle ore 16, all’inzio di Via Ca’ Lamari per cercare erbe commestibili e fiori di campo. Segue la preparazione di un’acqua benedetta che verrà lasciata la notte ad impregnarsi di rugiada. Alle ore 18.15 si tiene un primo giro di condivisioni e presentazioni e per comunicare le proprie esperienze di vita ecologista e proporre idee ed azioni. Lo spunto viene offerto dalla ricerca di Massimo Angelini su “L’ecologia della Parola”, un libro di prossima uscita
Alle ore 20, pic nic nell’aia, ognuno porta qualcosa di vegetariano da condividere. Alle ore 21 accensione di un fuoco davanti al quale cantare e danzare passando qualche momento di gioiosità con musica poesie mantra, etc.

25 giugno 2017
Dopo la colazione, alle ore 9, sessione di yoga e visita all’orto di casa e svolgimento di qualche piccolo lavoro comunitario necessario. Segue, verso le ore 10,00, una passeggiata in collina sino al borgo antico di Montecorone, dove ci si soffermerà per un secondo sharing. Al ritorno, verso le ore 13.30, pasto all’aperto preparato da Monica con erbe di campo e cibi biologici. Segue un breve stacco di riposo pomeridiano o di attività ludiche improvvisate e, verso le 16.30, ultimo sharing di proposte e programmi. In tal contesto saranno presentati anche i libri e le pubblicazioni della Rete Bioregionale Italiana e l’amico Simon Smeraldo ci illustrerà il suo ultimo lavoro “Gli incantatori di serpenti”.

Al termine dello sharing del 25 giugno, distribuzione dell’acqua benedetta da portare a casa in apposite bottigliette (che ognuno si sarà procurate). Per chi volesse fermarsi verso le ore 19.30, è prevista una pizzata casereccia al forno a legna…

Per info. sui programmi: bioregionalismo.treia@gmail.com
Per info. logistiche: Pietro Rossi Tel: 059/989639 – 340.2148222

Come Raggiungere Ca’ Lamari di Montecorone di Zocca (Mo):

In treno – Da Bologna o Modena prendere il treno locale per Vignola. Da lì recarsi alla fermata autobus che si trova in centro città (tra Acquerello e Pegaso), partenza autobus per Zocca: 8.10 – 10.20 – 12.10 – 13.10 – 17.40 – 18.45. Scendere a fermata Sassi (subito dopo Roccamalatina), poi imboccare Via Lamari e proseguire sino alla casa di Pietro.

In auto: Da bologna o da Modena andare a Vignola e da qui prendere la strada provinciale per Zocca, passando da Guiglia. Dopo Guiglia proseguire verso Zocca e superata la frazione chiamata Roccamalatina, dopo circa 1 chilometro la strada curva a destra ma prima della curva a sinistra si vedrà il cartello che indica Via Lamari, mentre a destra si vede la traversa chiamata Via Tintoria, dirigersi con l’auto in Via Tintoria e parcheggiare dove si può e poi prendere Via Lamari a piedi. La casa di Pietro è la seconda lungo la strada a circa 400 metri dal bivio.

Nota:
Durante i due giorni dell’Incontro sarà possibile esporre e scambiare le proprie autoproduzioni artigianali ed artistiche: libri, riviste, oggetti d’uso, conserve e oli, profumi, etc. Per le spese organizzative e per l’ospitalità, si richiede una dignitosa offerta volontaria.

P.S. La partecipazione è libera, nel rispetto delle regole di convivenza ecologica e civile, pernottamento in capanne o in sala comune con sacco a pelo o in tenda propria.

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Viaggio dal Treja a Treia, storie di vita bioregionale, islam acchiappatutto, ecologia alimentare, naturalismo e salute, la roulette russa dei pesticidi…

Il Giornaletto di Saul del 28 maggio 2017 – Viaggio dal Treja a Treia, storie di vita bioregionale, islam acchiappatutto, ecologia alimentare, naturalismo e salute, la roulette russa dei pesticidi…

Care, cari, verso la fine di luglio del 2010 ho lasciato Calcata, “rapito” dalla mia amata Caterina Regazzi, e dal 3 agosto ho preso domicilio a Treia. Allora scrissi anche un articolo “Dal Treja a Treia” in cui annunciavo la partenza e lo spostamento dalle rive del Treja, il fiume che circonda Calcata, al monticello di Treia, in provincia di Macerata. Con Macerata avevo già avuto a che fare in passato, nel dicembre del 1973 tornato dall’epico viaggio che mi aveva portato prima in Africa e poi in India, ove conobbi il mio Guru, Swami Muktananda, e convalescente, per via di un epatite che mi ero beccato mangiando troppi dolcetti a Bombay, non trovai di meglio che andare nell’albergo che mio padre gestiva in quella città e vi rimasi per una quindicina di giorni a riposo. Inutile qui raccontare i vari spostamenti successivi… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/una-memoria-storica-sui-miei-primi-anni.html

Dietro le quinte – Scrive Caterina: “L’ho letto, Amore, ma è un romanzo! So già cosa pensi e cosa, forse, mi risponderai, ma quando leggo di questo tuo Passato con la P maiuscola, tremo al pensiero. O forse no, forse per una persona che ha vissuto così anche la tua situazione attuale, essendo una sfida (?) può essere avvincente. E che te ne farai tu di una vita così semplice, con persone semplici: me, Dumì, Valeria, Crispiani, Lucilla, Tommaso, Claudio il muratore, Sonia, il Sindaco Gigetto… quando hai conosciuto…” – Continua in calce al link soprastante

Treia. Storie di vita bioregionale – Ripropongo all’attenzione dei lettori il mio libro intitolato “Treia. Storie di vita bioregionale”, un volume in cui riporto alcuni eventi vissuti a Treia e dintorni, da quando mi sono qui trasferito nel 2010. Le osservazioni di questo mio vivere sono per me significative anche perché rappresentano la fase finale della mia esistenza. Avendo già raggiunto un’età in cui solitamente un uomo si definisce anziano… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/05/treia-racconti-di-vita-quotidiana-nel.html

Appignano. Teatro. Scrive Mariella Carnevali: “Vi invitiamo allo spettacolo “Il Malattore” organizzato dall’UniAuser di Appignano con gli allievi del corso di ”Teatro”, in Parrocchia il 28 maggio 2017, ore 21. Info mariellacarnevali@live.it”

Islam. O lo combatti o ti ci allei… – Scrive F.B.: “Siamo al bivio. Di male in peggio. Niccolò Machiavelli. Un genio tipicamente italico, il Niccolò: intelligente, acculturato, cinico e spregiudicato. E pure fine scrittore: il suo “Principe” dovrebbe essere un libro di testo nelle scuole superiori della Repubblica, ancorché delle banane. “Se hai un nemico, o lo uccidi, o ti ci allei”. Forse non letterale, ma sul senso ci metto la faccia. Ora vediamo un po’. Con l’islam i più liberi e virili concordano nel dire che siamo in guerra….” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/05/siamo-giunti-al-bivio-di-male-in-peggio.html

Renzi Matteo (alias Matteo Renzi) – Scrive B.B.: “Ha iniziato con il dividere in modo aggressivo e violento il suo partito. Ha dichiarato guerra al cosiddetto consociativismo, spiazzando i sindacati e auspicando un ritorno ad una sorta di corporazione unica che faciliti il dialogo con il governo, creando disorientamento tra le forze sindacali e difficoltà nel ritornare procedure di concertazione condivise. E quel che è più grave, ha fomentato conflitti generazionali istigando, profittando della crisi economica, i giovani contro gli anziani considerati, quest’ultimi, indegni di esercitare elementari diritti acquisiti legalmente nell’arco della loro età lavorativa, e da rottamare in blocco in quanto utili -forse- solo ad accogliere nella loro casa un immigrato clandestino. Ed ora si ripropone al governo in combutta con colui che gli ha fatto da padrino e mentore: Berlusconi”

Le malefatte di un partito che si dice “democratico” – Scrive Giorgio Cremaschi: “Il 28 maggio avremmo dovuto votare nel referendum promosso dalla Cgil. PD e governo hanno cancellato quello strumento di legalizzazione dello schiavismo per evitare il voto. Ora che non si vota più, sfacciatamente i voucher vengono riproposti, esattamente nello stesso modo e con le stesse motivazioni con le quali erano stati a suo tempo varati dal governo Berlusconi. Non c’è altro che la parola truffa per definire questo comportamento del PD e del governo. Truffa ai danni del lavoro…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/27/le-malefatte-di-un-partito-che-si-dice-democratico-dal-ritorno-sottobanco-dei-voucher-alle-nomine-straniere-agli-scandali-bancari-allinciucio-con-il-caimano/

Filippine. ISIS – Scrive G.A.: “Filippine… il gioco si delinea, i governi si-on-isti del potere mondiale segreto fingono di combattere gli is-is ma in realtà li appoggiano, li fanno avanzare. come in Siria (bombardando la povera gente) e in questo modo terrorizzano i popoli sudditi facendo la bella figura dei “combattenti”. Lo stesso avviene in UE, attentati continui guarda caso nei paesi più controllati dalle banche e massonerie, anche se molti attentati appaiono solo dei film…”

Ecologia alimentare e laicità di pensiero – Pur praticando da 44 anni una dieta vegetariana mi son trovato spesso attaccato da “vegani” i quali “interpretano” la dieta umana sulla base di una ideologia, che non corrisponde a fatti biologici ed anatomici. Essi non potranno essere ecologisti profondi se resteranno legati ad un sistema etico moralistico. Un paraocchi è tale che sia fatto d’oro, di bronzo o di ferro… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/27/ecologia-alimentare-e-laicita-di-pensiero/

La profezia della fine di un’epoca – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/la-profezia-di-peter-deunov-sulla-fine.html -: “…anche il Cristo ha detto le stesse cose… Una cosa che Deunov non dice, però, al contrario del Cristo, è come fare a non subire ciò che sta per arrivare. Il da farsi è questo: elevare la propria anima almeno al 4° centro di coscienza (la Serietà), il che vuol dire aver raggiunto un livello di coscienza tale che non si ha più bisogno di reincarnarsi…” – Continua in calce al link segnalato

Naturalismo, salute psicofisica ed erbe spontanee bioregionali – Durante le mie permanenze in alcune società primitive, in Africa ed in Asia, dove la tradizionale arte medica era ancora viva, ho appreso alcuni segreti basilari sui metodi semplici di guarigione utilizzando varie erbe officinali. A dire il vero queste conoscenze le ho ritrovate anche nelle comunità rurali italiane, ove la cura con le erbe ed i sistemi “empirici” non ufficializzati erano (e sono) ancora in auge in molti paesini… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/27/naturalismo-salute-psicofisica-ed-erbe-spontanee-bioregionali/

Ucraina. Messa fuori legge del partito comunista – Scrive Marx21: “Il processo per la messa fuori legge dei comunisti ucraini prosegue e, probabilmente, si sta avvicinando alla sua conclusione (il 31 maggio potrebbe essere emessa la sentenza sul ricorso presentato dal Partito Comunista di Ucraina contro il provvedimento liberticida). Continuiamo ad informare sugli sviluppi di una vicenda che, nel nostro paese, continua ad essere avvolta dal silenzio, non solo dell’apparato mediatico dominante, ma anche delle forze presenti nel nostro Parlamento. Info: info@marx21.it”

Morire di pesticidi – Scrive Giuseppe Altieri: “…i residui di pesticidi sono molto diversi nelle diverse parti dello stesso prodotto  essendo l’irrorazione sulle piante spesso molto casuale nel deposito di prodotti chimici sulle diverse parti delle piante e sui diversi frutti e prodotti, per cui chi è più sfortunato viene a contatto con maggiori residui a causa di un seme, farina, mela, verdura, più contaminata… Ma la Costituzione non può regolare un gioco d’azzardo, come la “Roulette Russa dei Pesticidi” chimici, bensì dovrebbe applicare il Principio di Precauzione…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/agricoltura-industriale-come-roulette.html

Interspecismo ed ecologia profonda – Scrive Veronica Mercatali a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/interspecismo-ed-ecologia-profonda.html -: Interspecismo.. mi piace questa parola…! Meglio di antispecista, per quanto ami gli animali non si può mettere un essere umano al livello di un anfibio, anche se il Sole splende su tutti…”

Mia rispostina: “infatti… questa è la ragione per cui mi sono inventato il termine “interspecismo” (credo che non esista in alcun vocabolario), un neologismo adatto a far comprendere che abbiamo una stessa matrice e che allo stesso tempo siamo in una scala evolutiva. Grazie per l’apprezzamento, da Scimmia a Scimmia…”

Islam ed oscurantismo sono sinonimi – Scrive Giuseppe Bracchi: “….nei confronti dell’islam credo che debbano essere fatti ulteriori passi in avanti e attraverso procedimenti che prediligano approfondimenti scevri da qualsiasi forma di piagnisteo o sentimentalismo buonisti. Che l’islam infatti sia una religione violenta è fuori discussione. E’ una religione innestata su un’ideologia dominante, onnicomprensiva e totalizzante. Una ideologia religiosa che per affermarsi e diffondersi non si è mai affidata alla ragione e alla libera adesione dei popoli confinanti, ma ha dovuto invece imporsi ed affidarsi alla guerra ed alla sottomissione…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/islam-e-oscurantismo-sono-sinonimi.html

Commento di Paolo Sensini: “Se non consideriamo pakistani e bengalesi, l’80% di coloro che quotidianamente vengono spacciati come profughi arrivano dall’Africa nera. Peccato però che l’unico paese africano dove attualmente vi sia una brutale guerra civile è la Repubblica Centraficana, dalla quale però non giunge in Italia alcun richiedente asilo….” – Continua in calce al link sopra segnalato

Treia. Cerimonia d’inaugurazione all’ex Collegio delle Visitandine – Come annunciato dal sindaco Franco Capponi, durante l’ultimo Consiglio comunale del 10 u.s., il 27 maggio 2017, c’è stata l’apertura della nuova sede delle scuole medie Paladini, precedentemente appoggiate nella parrocchia di Passo Treia. La nuova sede si trova nell’ex convento delle Visitandine, il collegio dove studiò anche la scrittrice Dolores Prato. Molti i treiesi presenti, non solo studenti e loro genitori, anche autorità -come il presidente della Provincia Pettinari, le autorità scolastiche, il sindaco e gli assessori comunali, etc.- ma anche parecchi cittadini che hanno apprezzato la cerimonia…- Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/05/treia-27-maggio-2017-listituto.html

P.S. All’interno del post c’è il link per leggere anche l’articolo de La Rucola e vedere le foto scattate da Simonetta Borgiani…

E con ciò pure oggi chiudiamo! Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La via del saggio è agire, ma non competere.” (Lao Tzu)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Ritorno a Calcata (con la memoria), pro Virginia Raggi, corpo massa e psiche collettiva, militarizzazione farmaceutica, la memoria che aiuta…

Il Giornaletto di Saul del 23 maggio 2017 – Ritorno a Calcata (con la memoria), pro Virginia Raggi, corpo massa e psiche collettiva, militarizzazione farmaceutica, la memoria che aiuta…

Care, cari, con la memoria son tornato a Calcata – A volte basta poco per interrompere un flusso e sentire che tutto ricomincia da capo. Soprattutto se intercorre un contatto forte in cui il senso di presenza, dell’essere qui ed ora, tende a cancellare il “corso” del tempo, che solitamente scorre dal passato verso il futuro, ma è così? Secondo alcuni filosofi il tempo scorre dal futuro verso il passato, ovvero la Presenza Cosciente Suprema, che è definita Dio, trascina il mondo creato all’inverso dal futuro verso il passato. Ma queste sono tutte illazioni se si considera che il tempo, come lo spazio, non è altro che il “modo” attraverso il quale si rende possibile il gioco della vita…. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/racconto-di-un-giorno-in-cui-son.html

Macelleria umana. Espianto/trapianto di organi – A ulteriore commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/macelleria-umana-espiantotrapianto-di.html -: “Gentile Paolo D’Arpini, Legga nel sito www.antipredazione.org sezione scientifico  il “J’Accuse” del prof. dr. Massimo Bondì “La volontà di salvare gli organi ad ogni costo elimina la volontà di salvare il paziente ad ogni costo”. Di persone in buona fede, perfino medici, ma preda del pensiero unico (analfabetismo del pensiero) , ce ne sono tante. Impongono la morte cerebrale giudicando utilisticamente l’organo più complesso e sconosciuto dell’universo, mentre il corpo è palesemente vivo seppur ausiliato nel respiro (purtroppo anche quando non è necessario): il cuore batte autonomamente distribuendo il sangue ossigenato in tutti i  distretti del corpo, Un corpo che viene macellato mentre la circolazione è attiva. Troppi interessi fanno capo a questo ascientifico e assurdo concetto di morte che richiede una totale fiducia in medici che hanno ampiamente dimostrato di essere corrotti e corruttibili…”

In difesa di Virginia Raggi – Scrive Anna Maria Campogrande: “Premetto che non ho votato per Virginia Raggi né per il suo avversario considerandoli entrambi non abbastanza ferrati per far fronte al dissesto del Comune di Roma. Ciò detto, una volta eletta, sarebbe stato corretto lasciare alla sindaca, perdippiù debuttante in politica, il tempo necessario per guardarsi intorno, comprendere la situazione e organizzarsi. Al contrario, Virginia Raggi è stata perseguitata, ingiuriata e fatta a pezzi sin dal primo giorno, dopo decenni di malgoverno del Comune di Roma, tutte le colpe erano sue. Devo proprio dire che detesto questo modo di fare politica…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/05/una-lancia-spezzata-favore-di-virginia.html

Commento di Eleonora Del Tale: “Ma è chiaro che allontanare la gente dalla politica e dal voto fa molto comodo. Quando ci si è costruiti una bella torre dove starsene al sicuro ed uno zoccolo duro di sodali e aggregati che ti assicurano la sopravvivenza eterna,che te ne fai di gente che potrebbe decidere di votarti contro?”

Corpo massa e teoria degli pseudopodi – Nella psiche collettiva, come avviene nella struttura dell’ameba, lo pseudopodo regressivo è incarnato da una minoranza sparuta che governa politicamente ed economicamente il mondo  in termini di sfruttamento. Ma anche nello pseudopodo evolutivo il numero di persone che avanzano, precorrendo i tempi, è limitatissimo. Infatti se pochi sono i detentori del potere economico e comunicativo e degli indirizzi sociali e religiosi (operatori occulti, coscienze astute ma votate all’illusione) altrettanto pochi saranno nella parte evolutiva (i saggi e le coscienze libere dai vincoli dell’illusione). Nel corpo massa invece imperano i grandi numeri, le grandi religioni, le classi popolari, i prestatori di opera, le folle tifose ed i seguaci di varie mode o culture. Ovvio che i componenti della massa, vittime delle consuetudini e dei credo, saranno numerosissimi, poiché il corpo massa raggruppa la stragrande maggioranza del genere umano ed è spinta all’evoluzione od all’involuzione solo da quei propulsori psichici (“pseudopodi”)”
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/05/successo-non-significa-riuscita-la-teoria-degli-pseudopodi-e-del-corpo-massa-nel-riciclaggio-della-memoria/

Immigrazione forzata e 12 vaccini 12 – Scrive Bruna Borini a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/21/l%E2%80%99inarrestabile-invasione-di-africani-e-mediorientali-e-l%E2%80%99ignavia-dei-nostri-politici/ -: “L’introduzione forsennata di africani, ha riattivato malattie quasi estinte. E quante altre ancora ne arriveranno. Non basteranno più neanche i 12 vaccini resi obbligatori..”

Vaccini dell’obbligo e militarizzazione farmaceutica della società – Scrive Fulvio Grimaldi: “QUI NON E’ IN DISCUSSIONE SE I VACCINI FACCIANO BENE O FACCIANO MALE. Probabilmente dipende. E’ in ballo un principio assoluto di civiltà e di integrità sanitaria: il principio di precauzione. Con diversità di valutazione anche in campo scientifico, ogni dogma è abuso. E’ in discussione la sovranità sul proprio corpo e gli ultimi a potersene appropriare sono i farmaceutici e i loro commessi viaggiatori ministeriali, con la storia criminale che hanno alle spalle….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/vaccini-dellobbligo-e-delitto-di.html

Roma. Avanti con l’A(g)Giunta alla Mobilità. La Raggi risolve i problemi di traffico con le nomine aggiunte – Scrive Vito De Russis: “La Sindaca, nomina gli Assessori aggiungendone uno chiamandolo Presidente della “Consulta …., Mobilità..” L’Assessore alla Mobilità, nomina il suo staff aggiungendone n. 4 che invia alla citata “Consulta …., Mobilità..” Così è completa – n. 5 persone − la cabina di comando della “Consulta …., Mobilità..” Si pensa di riempire lo spazio libero con un gruppo di componenti/membri (voce da definire) di diritto chè hanno già cariche pubbliche e non partecipano alle previste votazioni; ed un altro gruppo di simili componenti/membri di diritto che, invece, partecipano alle votazioni per eleggere n. 2 di loro. Siamo ad una forza omogenea di n. 7 persone nella cabina di comando della “Consulta …., Mobilità..” La politica sta piegando al proprio arbitrio una società consolidata nello stato di “emergenza da traffico” da oltre 10anni (e non percepisce l’intento di uscirne subito ripristinando la normalità).”

L’influenza del clima sulla civiltà umana – Scrive A.K.: “Il clima ha condizionato sempre la vita su questo pianeta incidendo profondamente sull’evoluzione dei mammiferi, dei primati e quindi di noi uomini. Quando questi ultimi da tribù si sono evoluti in comunità organizzata e, dopo la scoperta dell’agricoltura, hanno cominciato a costruire i primi insediamenti urbani, scegliendo luoghi dove esistessero condizioni di vita ottimale. Tutte le grandi civiltà dell’Uomo infatti sono nate e…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/22/evoluzione-della-civilta-umana-e-condizionamento-climatico/

Roma. Camminata sull’Appia – Scrive Amici del Tevere: “Domenica 11 giugno 2017. Passeggiata guidata lungo la Via Appia Antica, tra storia e leggende. Da Domine Quo Vadis alla tomba di Cecilia Metella. Costruita nel 312 A.C dal censore Appio Claudio, la via Appia seguì nel suo tracciato la progressiva estensione del dominio romano al Sud, raggiungendo prima Capua e infine Brindisi. Conosciuta fin dall’antichità con il nome di Regina Viarum per gli splendidi sepolcri che la affiancavano, divenne in epoca cristiana la strada percorsa dai pellegrini che si recavano a visitare i cimiteri cristiani. Info. e prenotazioni: 3395852777”

Cambiamenti per mantenere la vita sul pianeta – Scrive Caterina Regazzi: “Nei decenni del boom economico avevamo imparato che potevamo avere cibo di tutti i tipi in abbondanza e a poco prezzo, ma a prezzo (sembra un gioco di parole) della nostra salute fisica e mentale e di quella dell’ambiente. L’importante era produrre di più con la scusa di “nutrire gli affamati” e ancora ci raccontano la favola della fame nel mondo come se le morti per fame che disgraziatamente forse ancora esistono, dipendessero dalla scarsa redditività delle nostre colture e non dalla dissennatezza dei governi che comandano in questi luoghi sfortunati della terra, che non trovano di meglio che farsi guerre tra tribù e bande rivali, spendendo cifre abnormi per armamenti e in costi umani e rubare dalle casse statali per il proprio tornaconto personale, e allora giù con i pesticidi, i diserbanti ed i concimi chimici…” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/bioregionalismo-e-cambiamenti-necessari.html

Treia. Libraria. Scrive Maria Giovanna Varagona: “Domenica 4 giugno 2017, presso B&B Antichi Gelsi, di Treia. Presentazione del nuovo volume di Vincenzo Varagona: “Le potenzialità della persona – Le nuove frontiere del counseling”. Ingresso libero. Info. latela@inwind.it”

Viterbesi. Da Perugia ad Assisi, per il Reddito di Cittadinanza – Scrivono Grilli Viterbesi: “Molti abitanti della Tuscia hanno partecipato alla marcia Perugia Assisi del 20 maggio u.s. per chiedere il “reddito di cittadinanza”. Parecchi hanno approfittato del pullman che organizzato dal M5S di Viterbo e hanno chiesto, insieme a cittadini provenienti da altre zone d’Italia, che questa fondamentale proposta non venga accantonata ma realizzata quanto prima….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/05/viterbesi-da-perugia-ad-assisi-per.html

Azioni anti vaccinatorie – Scrive Giulietta del CIR: “Il 23 maggio 2017 si è svolta una riunione di referenti regionali e nazionali delle associazioni e dei comitati per la libertà di scelta riguardo l’offerta vaccinale. Abbiamo concordato contenuti e proposte e stabilito le date di alcune iniziative e manifestazioni per contrastare il decreto che introduce l’obbligatorietà per 12 vaccini e sanzioni pesantissime che ledono diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione e dalla Convenzione di Oviedo. Le date che vi chiedo di diffondere e su cui lavorare sono: – sabato 3 giugno iniziative in tutte le piazze d’Italia liberamente indette da comitati e associazioni; – sabato 10 giugno Manifestazione nazionale e presidio permanente sotto il ministero della Salute a Roma (portate la tenda, la vostra energia e i vostri cari perché rimarremo a Roma accampati i giorni seguenti); – sabato 8 luglio Manifestazione nazionale a Pesaro. Ogni altra iniziativa di informazione o protesta è certamente benvenuta e sarà rilanciata dal Coordinamento. Info. cir.informa@gmail.com”

Incontro Collettivo Ecologista 2017 – Possiamo finalmente confermare le date e l’ubicazione dell’Incontro Collettivo Ecologista, corrispondente all’incontro annuale della Rete Bioregionale, che si terrà il 24 e 25 giugno 2017, nella Casa di Mezzo di Ca’ Lamari, nel Parco dei Sassi di Roccamalatina, a Montecorone di Zocca (Modena). Prima di passare alla descrizione degli eventi previsti qualche parola sul significato dell’ecologia profonda e del bioregionalismo e della spiritualità della natura che contraddistinguono il tema di questi incontri annuali che combaciano con il periodo del solstizio estivo…” – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Incontro-Collettivo-Ecologista-24-e-25-giugno-2017

Roma. SEMINARIO DELL’AREA LAICA – Scrive Enzo Marco: “Incontro per discutere della formazione di una Consulta degli istituti, associazioni, siti, giornali, ecc, dell’area di sinistra democratica e laica, presso la Fondazione Critica liberale, venerdì 23 giugno 2017, alle ore 14, in via delle carrozze 19, Roma. Gli interessati sono pregati di inviare la propria iscrizione a info@criticaliberale.it”

Civitanova Marche. Concorso letterario sulla Memoria – Mi scrive Massimo dello SPI CGIL ed AUSER di Macerata: “…essendo stata valutata la tua opera fra le finaliste, sei invitato a partecipare all’iniziativa conclusiva del 7 giugno 2017 a Civitanova Marche presso il Teatro Cecchetti sito in via Vittorio Veneto. Nel complimentarmi porgo cordiali saluti.” Questa finale del  concorso letterario  sulla Memoria, denominato “Il tempo, La storia, Le nostre Storie”, doveva già tenersi lo scorso anno poi in seguito alla tragedia del sisma, l’evento non poté aver luogo… – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/05/civitanova-marche-7-giugno-2017.html

Giorno dopo giorno, siamo arrivati ad oggi! Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’amore, per essere vero amore, dev’essere “amore-essere”, “amore-dono”. “Amore-essere” indica uno stato dell’amore. Quando sei arrivato a casa, quando hai conosciuto chi sei, allora un amore sorge nel tuo essere. Allora la fragranza si diffonde e tu puoi donarla ad altri. Come puoi donare qualcosa che non hai? Per darla, il primo requisito essenziale è possederla…” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il satori che ci aspetta, cibo artificiale non buono, ingegneria sociale, tratta di schiavi o invasione?, verso l’estate, visioni psichedeliche pre e post mortem…

Il Giornaletto di Saul del 22 maggio 2017 – Il satori che ci aspetta, cibo artificiale non buono, ingegneria sociale, tratta di schiavi o invasione?, verso l’estate, visioni psichedeliche pre e post mortem…

Care, cari, il dubbio viene definito la porta del satori ma il satori è aldilà della ragione. Ed è proprio in questo stato “aldilà del ragionamento” che è veramente possibile godere in pieno della vita, nella sua interezza, è uno stato di perenne “comprensione” in cui è impossibile perdere, si vive momento per momento, con chiarezza, intelligenza, creatività. E’ un vivere nell’ignoto!.. – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/il-satori-e-aldila-del-ragionamento.html

Commento di Valentino Valeriani: “Ma non si può nemmeno dubitare ad oltranza, o essere scettici per partito preso.”

Mia rispostina: “Il dubbio è una energia propulsiva, è utile per indagare sulla nostra vera natura. Il sé pensò: “Come può essere tutto questo senza di me? Se l’eloquio è fatto dalla lingua, il respiro dai polmoni, la vista dagli occhi, l’udito dagli orecchi, l’odorato dal naso e la meditazione dalla mente, allora, chi sono io?” (Aitareya Upanishad) Nel dubbio ci si chiede “chi sono io?”. Anche se l’io non può essere un oggetto della nostra conoscenza poiché è il Conoscitore, il fissare l’attenzione sulla Coscienza, che è l’Io, aiuta ad uscire dalla concettualizzazione. Infatti come detto nell’articolo che segue “il nichilismo (il non credere) apre la porta del satori”. Perché è così importante il non credere? Beh, Non serve “credere” per sapere che “io sono”, lo sappiamo senza ombra di dubbio da noi stessi. Mentre per sentenziare l’assunzione di una fede o la mancanza di una fede, o l’identificazione con una persona che crediamo di essere, non possiamo fare a meno di usare il termine “credo” oppure “non credo”. Se ne deduce che l’essere ed esserne contemporaneamente coscienti è naturale ed inequivocabilmente vero, mentre sostenere qualcosa che ha il suo fondamento nel pensiero, cioè nella speculazione mentale, è solo un processo, un concettualizzare. D’altronde anche questo discorso lo è… è una indicazione di percorso, come il dito che indica la luna, non la sostanza…”

Mia integrazione: “Un approfondimento sul discorso del satori” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/06/nichilismo-porta-dingresso-del-satori.html

Giro di propaganda bellica di Trump – Scrive Marco Palombo della lista No Nato: “Dopo essere arrivato a Roma nella serata del 23, il 24 maggio Trump incontrerà a Roma Papa Francesco in mattinata,. Nel pomeriggio incontrerà al Quirinale il presidente Mattarella. Il giorno seguente sarà a Bruxelles dove chiederà che i paesi della Nato aumentino davvero le loro spese militari come hanno accettato dopo la richiesta di Obama di dedicare almeno il 2% del Pil ad armi e militari. Il 26 e 27 Trump sarà poi a Taormina al G7. A Bruxelles e nelle vicinanze di Taormina, Giardini Naxos, ci saranno iniziative di protesta. Un presidio, anche piccolo, a Roma si unirebbe a presidi vari in Belgio e Sicilia che sicuramente saranno visibili anche sui media. A Roma è prevista la sera del 23 maggio una iniziativa di cittadini statunitensi vicini al partito democratico USA. E NOI NON SI FA PROPRIO NULLA?”

Il cibo artificiale è malsano – Scrive Franco Libero Manco: “…fertilizzanti, pesticidi, diserbanti, ormoni della crescita, additivi e farmaci permangono nel nostro organismo e vengono immagazzinati nei tessuti grassi e siccome il cervello è costituito in larga misura da sostanza grassa succede che questo accumulo di tossine generi ansia, depressione, difficoltà di apprendimento ecc. Una tecnica di lavorazione degli alimenti industriali è l’irradiazione che consiste nel bombardare gli alimenti con radiazioni per uccidere i batteri….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/05/la-foto-kirlian-lo-dimostra-il-cibo.html

Strategia del caos – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Lo scopo della strategia del caos è governare con minori difficoltà, essendo l’altro mezzo ampiamente utilizzato in precedenza, molto più oneroso ed impegnativo, cioè il ricorso ad un welfare sempre più prodigo di concessioni, redistribuzione più equa della ricchezza prodotta, riduzione della povertà, ecc., cioè gestire le numerose e complesse istanze sociali con metodi almeno apparentemente democratici ed equi, molto più comodo creare le condizioni per giustificare una specie di legge marziale permanente, favorire l’apparato militare e lo stato di polizia e relegare le persone in casa davanti alla tv in attesa di essere informata sui prossimi attentati commessi o sventati o sui modelli di riferimento cui doversi adeguare.”

Ingegneria sociale – Scrive Adriano Colafrancesco: “Le classi dirigenti hanno adottato il caos come metodo di governo efficace per mantenersi al potere. Quel caos che fingono di combattere, è la loro strategia privilegiata di controllo. Jacques Attali, il futurologo ebreo che ha creato Macron, lo ha detto chiaro nei suoi scritti e nelle conferenze. I dirigenti d’oggi non perseguono che due scopi; il primo realizzare un governo mondiale; l’altro, proteggere il governo mondiale da ogni rovesciamento e nemico” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/21/lingegneria-sociale-che-avanza-nel-senso-che-ce-ne-e-anche-troppa/

Commento di Giorgio Vitali: “Ingegneria sociale è anche la manifestazione tenuta a Milano, pro immigrati, o meglio a favore della TRATTA DEGLI SCHIAVI DI COLORE. Qui l’operazione è più evidente e NON SI DISCOSTA DA VECCHIE ABITUDINI DI LORSIGNORI (vedi chi erano i MERCANTI che, nelle piazze delle Americhe, del Nord e del Sud, vendevano schiavi – http://paolodarpini.blogspot.it/2016/06/la-mdre-di-ogni-schiavismo-e-giudea-dai.html), evidentemente non sanno fare altro: sfruttamento finanziario & tratta di schiavi. Tutto il resto è funzionale…”

Macelleria umana. Espianto/trapianto di organi – Scrive C.R. a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/05/macelleria-umana-espiantotrapianto-di.html -: “A proposito della donazione di organi mi è stato spiegato (e non ho motivo di dubitarne) che il prelievo è a cervello morto e non vivo e che il cuore batte solo perché artificialmente è stato fatto ripartire, altrimenti sarebbe morto anche quello.”

Risposta di Franco Trinca: “Per quanto riguarda la domanda sul tema “espianto d’organi” la mia personale posizione è ben espressa da questo sito: http://www.antipredazione.org/sost.htm – In sostanza ho mille perplessità, sia per la mancata emanazione del decreto attuativo della L. 91/99 previsto all’art. 5 (che dovrebbe creare un albo ufficiale dei donatori e non-donatori), scavalcato d’autorità da decreti ingannevoli e contro-legge, sia perché non mi fido della buona fede di uno Stato e un Sistema che convivono da decenni con diffusi fenomeni di traffico d’organi!”

Tratta degli schiavi o invasione programmata? Il rischio dell’ignavia politica – Quello dell’accoglienza ai migranti è l’unico “affare” che ancora regge, consentendo di mantenere il PIL su un livello accettabile. Ma questa massa di stranieri non potrà essere rimpatriata. Il più delle volte non si sa nemmeno da dove provengono poiché rifiutano di farsi identificare. L’Italia si concede due anni per stabilire il diritto di accoglienza stabile agli aventi diritto gli altri vengono allontanati dagli ospizi con un foglio di via. Ma non se ne vanno. Le frontiere del nord Europa per loro sono chiuse. Di ritornare ai luoghi di origine non ci pensano nemmeno. Lavorare non possono perché privi di documenti e di permesso di soggiorno. Alternative? Finire vittime dei caporalati del lavoro nero, dedicarsi alla prostituzione, al furto, alla rapina.. oppure armarsi e conquistare un pezzo di territorio italiano in cui affermare il loro diritto all’esistenza… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/21/l%E2%80%99inarrestabile-invasione-di-africani-e-mediorientali-e-l%E2%80%99ignavia-dei-nostri-politici/

Farinetti “piace” – Scrive Giorgio Mauri: “Avere come supporter uno come Farinetti, che sprizza simpatia da tutti i pori, è una bella garanzia di successo. Se gli si accostano il vecchio porco Berlusca, l’amico Verdini, e i “renziani”, vengono davvero i brividi!..”

Dichiarazioni lisergiche – Scrive Enrico galoppini: “Titoloni Ansa sulla dichiarazione di Trump, durante la visita in Arabia: “Musulmani combattete gli estremismi”. Ogni commento è superfluo. Anzi, no: i titolisti dell’Ansa di che droga si fanno?”

Produzione energetica bioregionale – Se la produzione energetica fosse diffusa sul territorio è vero che scomparirebbe qualche inutile e dannoso posto lavoro nelle grandi centrali ma ne sorgerebbero a migliaia in altri contesti. Nella ricerca di nuovi ed ecologici sistemi di assorbimento energetico dal sole, ad esempio, o nel ripristino di chiuse idriche e ventole, nel recupero di materie organiche di scarto per il biogas, nell’utilizzo di fonti termali… e chissà in quanti altri modi si può produrre energia elettrica pulita…. Ed in quanti modi si può incentivare l’occupazione… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/05/produzione-energetica-bioregionale-la.html

Anche le api sono figlie di Dio – Scrive Nicola Saviano a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/05/19/anche-le-vespe-sono-figlie-di-dio-i-vaccini-invece-no/ -: “Eccomi a Calcata,con buone notizie per le nostre amiche api e lavorando per la vita. Da poco mi sono trasferito nel paese di Calcata e vi saluto. mi occupo di apicultura naturale, e così salvo le api dall’industrializzazione e dallo sfruttamento da parte dell’uomo riportandole ad uno stato semi-selvatico…” – Continua in calce al link segnalato

Verso l’estate con la saggezza del re Janaka – Con i Gemelli entriamo di soppiatto nell’estate. Castore e Polluce. La curiosità e la provocazione. C’è una storia indiana che può rappresentare questo modello, con una prova di saggezza. Tanto tempo fa alcuni preti vollero mettere alla prova la realizzazione dell’Uno professata da Janaka, un re che viveva l’unitarietà di tutte le cose. Essi inviarono alla sua reggia un gruppo composto da un bramino (casta sacerdotale), un intoccabile, una vacca, un elefante ed un cane… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/21/dal-21-maggio-al-21-giugno-con-i-gemelli-in-viaggio-verso-lestate/

Foga vaccinale della Lorenzin – Scrive Paolo Mario Buttiglieri a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/20/la-foga-vaccinale-della-lorenzin-e-legge-nellinteresse-di-chi/ -: “Politici, giornalisti e multinazionali farmaceutiche occupano il parlamento e proclamano la vaccinazione di massa per i bambini che ora non appartengono più alle loro famiglie ma allo Stato per chi ha nostalgia della libertà terapeutica non rimane che emigrare all’estero…”

Altro commento sul tema – Scrive Anna Maria Campogrande: “Siamo in pieno nella strategia di dominio dell’economia e della finanza globalizzata che i nostri politici accettano e sostengono avendo messo al centro della loro riflessione e azione non più il cittadino e il suo reale benessere ma gli interessi e il benessere dell’economia e della finanza mondiale e delle multinazionali. Dodici vaccini obbligatori, una vera follia!…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Visioni psichedeliche pre e post mortem – Un’esperienza psichedelica è un viaggio in nuovi reami della coscienza. Lo scopo e il contenuto dell’esperienza sono illimitati, ma le sue rappresentazioni caratteristiche sono la trascendenza dei concetti verbali, delle dimensioni spazio-tempo, e dell’ego o identità. Queste esperienze di coscienza espansa possono avvenire in una varietà di modi: privazione sensoriale, esercizi yoga, discipline di meditazione, estasi mistiche religiose o estetiche, oppure spontaneamente. Più di recente, esse sono divenute disponibili a chiunque, attraverso l’ingestione di certe sostanze psichedeliche come LSD, psilocibina, mescalina, DMT, ecc. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/allucinazioni-pre-e-post-mortem-nel.html

Sempre avanti! Ciao, Paolo/Saul

…………………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Aspettando il moro bianco,
ed infiniti cereali di mutua Cerere
arrampicandomi su ginestre e radici
sull’alto Ambro sospirando
al tuo fianco
traendo la vita ed armoniose acque
di verde incanto
sussurrando altre ciliege di fuoco,
i cinque sapori ed odori e più
io resiliente vita al tuo fianco
lussureggianti soglie terrene, stagioni 
al centro che l’orto pianto e ripianto,
e ripianto di colto fato non fatuo
dall’algida contrada
udendo biondi cieli sparsi e fronde
a testa alta, al tuo fianco.”
(Carlos Hung Drum)

……………………….

“La vita è una questione di equilibrio. Sii gentile, ma non lasciarti sfruttare. Fidati, ma non farti ingannare. Accontentati, ma non smettere mai di migliorarti.” [Buddha]

Commenti disabilitati