Risultato della ricerca:

L’anima gemella, una società al femminile, sopravvivenza non garantita, papa Francesco e le speranze ecologiste, in memoria di Giorgio Nebbia, soffio vitale, Zen: la via per pochi eletti…

Il Giornaletto di Saul del 6 luglio 2019 – L’anima gemella, una società al femminile, sopravvivenza non garantita, papa Francesco e le speranze ecologiste, in memoria di Giorgio Nebbia, soffio vitale, Zen: la via per pochi eletti…

Care, cari, per dimostrare che l’amore non può e non deve essere violenza prendiamo lo spunto della commemorazione della Santa Maria Goretti, che ricorre il 6 luglio, la quale fu uccisa pur di non cedere alla lusinga di un amore venale. In questo momento storico in cui la violenza verso la donna sta raggiungendo un picco di virulenza è importante ristabilire il valore ed il significato dell’amore romantico, basato sulla capacità di produrre fra il maschile ed il femminile dei valori condivisi, come semplicità e bellezza, creatività e simpatia, solidarietà e innocenza. Per questo abbiamo pensato ad una celebrazione che unisse questi ideali senza però rinunciare al rispetto di sé e delle proprie qualità. Infatti spesso si tende ad abbassare il livello della propria dignità solo in funzione di un ottenimento sociale e di un appagamento materiale… Rifletteremo su questi temi durante una passeggiata serale, lungo il fiume Panaro, appuntamento alle ore 19.30, all’ingresso del Sentiero Natura di Via dei Gibellini a Spilamberto. Info: 333.6023090

Una società al femminile. Unica soluzione per la sopravvivenza della specie? – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Stiamo per assistere ad un cambio di paradigma politico e culturale, le donne andranno al potere e probabilmente si coordineranno tra loro. E non saranno epigoni maschili ma porteranno in politica e soprattutto nel governo attivo la loro particolare visione ed interpretazione della realtà e delle prospettive, dobbiamo attenderci maggiore lungimiranza e minore belligeranza…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/bioregionalismo-e-matrismo-la-donna.html

Commento di Michele Meomartino: “Si è persuasi che recuperando questa dimensione femminile, a lungo avversata da una cultura maschilista e prepotente, l’umanità possa arricchirsi di una saggezza, di una sensibilità, di una visione del mondo e di valori più attenti alla cura, alla pace e all’armonia, tanto più urgenti e necessari, oggi, in cui si assiste al prevalere di violenze e di ingiustizie.”

Sopravvivenza non garantita – La dura realtà, fatta di cose concrete, spazzerà infine le nebbie dell’immaginario e del sogno ad occhi aperti. Politica, finanza, potere, ricchezza… tutta immondizia più sporca di quella che si accumula nelle strade di Napoli, di Calcutta, del Cairo, di Buenos Aires, di New York… e persino del paesello sui monti. In questo momento si parla molto dell’imminente crollo sociale ed economico mondiale e di come poter risolvere i problemi della produzione alimentare ed energetica, funzionale al mantenimento della struttura tecnologica in cui la nostra civiltà sguazza e sprofonda. Sabbie mobili. Viviamo con la paura di sprofondare e siamo già con l’acqua alla gola, quindi tutto ciò che facciamo peggiora soltanto la situazione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/ecologia-profonda-e-sopravvivenza-non.html

Proposte per il prossimo Collettivo Bioregionale – Stiamo riflettendo sulla possibile ubicazione del prossimo collettivo bioregionale ecologista del 2020. La Rete Bioregionale Italiana, per l’ecologia profonda, il bioregionalismo e la spiritualità laica, propone un modo di vivere armonico nella società ed in natura. Gli incontri sono pertanto occasioni di condivisione collegiale del sentire e della pratica quotidiana, nello spirito conviviale e semplice dell’avvicinamento fra amici e fratelli. Sin d’ora prendiamo in esame proposte per il luogo dell’incontro del solstizio estivo 2020 – Scrivere a: bioregionalismo.treia@gmail.com”

Papa Francesco e le speranze ecologiste nella chiesa cattolica… – Aveva cominciato ad occuparsene il passionista Thomas Berry, con alterne fortune, ma ora l’ecologia potrebbe entrare più profondamente nella coscienza “religiosa” della chiesa cattolica. Il fatto nuovo è la scelta di Jorge Bergoglio di assumere il nome di Francesco, un santo che conobbe in profondità l’amore per la natura. Leggete l’analisi in tal senso del compianto prof. Giorgio Nebbia… – Continua con vari commenti pro e contro: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2013/03/francesco-un-papa-ecologico-forse-egli.html

Un melo per Giorgio Nebbia – Scrive Marinella Correggia a integrazione dell’articolo - https://retedellereti.blogspot.com/2019/07/giorgio-nebbia-ha-lasciato-questo-piano.html -: “Caro Paolo, torno dal funerale di Giorgio. La bara, semplice e come piccola, senza fronzoli. Una sola corona di fiori. Insomma la semplicità. Ti mando la foto dell’albero (un melo varietà abbondanza rossa) che gli ho dedicato ieri…”

In memoria di Giorgio Nebbia (23 aprile 1926 – 3 luglio 2019). Tra i fondatori dell’ambientalismo italiano, della scienza ecologica. Un riferimento umano e politico quale docente universitario, pioniere di ricerche, divulgatore di un numero incredibile di libri e articoli, poderoso archivista, militante infaticabile, sempre disponibile per ogni impegno sociale e politico volto  all’ambiente e alla pace, affabile e ironico e di una gentilezza innata. Un maestro capace di coniugare l’ecologismo scientifico con la necessità della giustizia sociale, il rigore tecnico con la spinta utopica, il marxismo e la religione con l’ecologia… (Barbara Tartaglione e Lino Balza)… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/in-memoria-di-giorgio-nebbia-il.html

Il paraocchi della “non conoscenza” – Scrive Michele Tosetto a commento dell’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/07/il-paraocchi-della-non-conoscenza.html -: “Ovvio, palese, evidente ma se non esci dal gioco, non spegni la televisione, non prendi la decisione di essere diverso e non seguire quella serie piuttosto che la politica mediatica non te ne puoi accorgere. Il prezzo che paghi è che appari strano perché i tuoi argomenti non solo quelli di tutti e non sai seguire una discussione su quel personaggio o sulla altro episodio: quello che ottieni è una maggior consapevolezza, più tristezza e più solitudine…”

Mio commentino: “…più libertà, soprattutto…”

Carola, la racketara, tiene banco negli USA – Il blog Altra Calcata altro mondo, ove è pubblicato l’articolo su Carola Rackete – http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/capitana-rackete-carola-eroina-del-mare.html - è stato visitato ieri da 2.152 utenti statunitensi. In totale durante la settimana le visite dagli USA ammontano a 12.528, contro appena 455 dall’Italia. Insomma siamo letti più all’estero che in casa…”

Soffio vitale e tranquillità mentale – Con il respiro non si assorbe solo “aria” nell’organismo ma –come viene insegnato in varie discipline esoteriche- anche “energia vitale”. Questa fu anche la ricerca intrapresa da uno psicologo contemporaneo, Wilhelm Reich, che fece molti esperimenti e studi in tal senso. Egli definì il respiro non solo aria ma “energia orgonica” (la stessa cosa in India è chiamata “prana”). Reich afferma che l’aria è solo un contenitore ma in essa è contenuto un potere chiamato “orgone” (o “elan vital”)….” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/04/respiro-meditativo-soffio-vitale-e-tranquillita-mentale/

San Pietro Vara Maissana. Scuola Familiare – Scrive Betta: “Dal 27 luglio al 4 agosto 2019, a San Pietro Vara Maissana (Sp), Cascina San Michele, Via Lungo Borsa 17. Raduno della Rete scuola familiare italiana. Un momento speciale per condividere esperienze, energie, modalità e dubbi di un percorso. Info: 347.2622932”

Gran Bretagna. Figli di un altro padre – Scrive James Hansen: “In Inghilterra il testing genetico, operato dal servizio sanitario nazionale, ha rilevato che una persona su dieci non è figlio o figlia di quell’uomo che ha sempre chiamato “Papà”. L’NHS conduce annualmente lo “screening genomico” su 220mila persone. Ne consegue che l’informazione potrebbe gettare scompiglio in oltre 20mila famiglie inglesi all’anno.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/07/05/gran-bretagna-e-dintorni-figli-di-un-altro-padre/

Ariccia. Agricoltura e yoga – Scrive Mercato Contadino: “Nel parco di Ariccia fra le querce secolari dello Sporting Club Montegentile (Via delle Cerquette, 65) troverete il Mercato Contadino ogni mercoledì, sabato e domenica, dalle 8 alle 13,30. Tante piccole aziende a conduzione familiare ti aspettano con i loro prodotti di agricoltura naturale, del territorio. Inoltre tutte le domeniche di luglio e agosto, alle ore 10, lezione gratuita di Yoga, per tutti (anche i bambini), sul prato all’ombra delle querce secolari con la maestra Barbara Paladini. Info: info@mercatocontadino.org”

Zen. La via per pochi eletti – “Qui ripropongo un incoraggiamento di Alberto Mengoni rivolto ai cercatori spirituali: “…perfino tra quei pochi che pure si sentono interessati, la cappa negativa degli interessi e dei desideri mondani (oltre alla obiettiva difficoltà di riconoscere validi gli insegnamenti metafisici e ultraterreni del Chan), sono di grande ostacolo alla chiara realizzazione ed alla immediata comprensione della Dottrina Segreta che porta alla Illuminazione Improvvisa. Quindi non disperate voi che sentite interesse per la pratica interiore e per la meditazione…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/02/chan-o-zen-la-via-per-pochi-eletti.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Oggi o fra cento secoli,
non sai quando avverrà la confisca dei beni.
In mano hai solo il momento presente.
Mente, oh mente mia,
affrettati a produrre il raccolto!
Spargi ora il seme che i tuoi maestri ti hanno dato
ed innaffialo con l’acqua dell’amore.”
(Ramprasad)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Una lettera da Caracas, Auser Treia alla ribalta, la malattia è solo squilibrio, manifesto sdebitista, il Venezuela democratico, mareggiata di plastica, se il sesso aiuta la causa spirituale…

Il Giornaletto di Saul del 22 febbraio 2019 – Una lettera da Caracas, Auser Treia alla ribalta, la malattia è solo squilibrio, manifesto sdebitista, il Venezuela democratico, mareggiata di plastica, se il sesso aiuta la causa spirituale…

Care, cari, ciao, sono qua a Caracas da ieri sera ma chiusa in casa dai miei amici per finire dei lavori… Comunque a parte il cercare di capire come funziona la questione dell’inflazione, poco fa ho parlato con un vicino di Attilio (gli ho portato i farmaci), interessante conversazione, è ovviamente chavista e devo cercare di ricordare bene il discorso sulla contingenza ma anche geopolitico… Sto pensando di registrare cose brevi della serie ”incontri venezuelani”, nelle quali riferisco di questi incontri. I registrati si mandano facilmente per email…. (Marinella Correggia) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/02/21/incontri-venezuelani-una-lettera-da-caracas-di-marinella-correggia/

Mia rispostina: “Cara Marinella, la tua esperienza in Venezuela, soprattutto i in forma scritta, ci interessa moltissimo e saremo lieti di divulgarla nei nostri canali, se possiamo aiutarti in qualche modo faccelo sapere (anche mandandoci un tuo ibam bancario per contribuire sia pur modestamente alle tue spese, grazie!

Venezuela. Le menzogne mediatiche non prevarranno – Scrive Álvaro Verzi Rangel: “In Venezuela siamo nel bel pieno di una guerra di quinta generazione (G5G), in cui viene verificato l’assassinio della verità e il tentativo di sostituirla con una realtà virtuale che serve a minare, spezzare i popoli, assassinare idee laddove armi e strumenti vecchi non sono più utili. “La verità è la prima vittima della guerra”, disse Esquilo, 2500 anni fa. La realtà virtuale manipolata in tutto il mondo dai media egemonici e dalle reti digitali, vuole mostrare un Venezuela in guerra civile, ma dove le due marce di domenica 10 (chavista ed opposizione) confermano l’esistenza di una democrazia solida. Non è stato registrato un singolo incidente…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/02/venezuela-la-democrazia-e-solida-le.html

Fauna. Problemi tra allogeni ed autoctoni – Scrive Maurizio Sapora: “Senza pretesa di proporre ricette però mi chiedo: l’importazione di conigli in Australia, dove non esistevano predatori naturali per loro, ha causato problemi enormi, che ha costretto a misure drastiche e a spese ingenti per proteggere le colture che venivano devastate da ondate incontenibili di conigli.  La storia commovente della sula Nigel, morta dopo 5 anni di vita solitaria su un’isola, è conseguenza di un abbandono dell’isola dalle sule a causa di una invasione di ratti, portati sull’isola dove non erano presenti in natura e che divoravano uova e pulcini delle sule. I cinghiali importati dall’est Europa stanno prevalendo, a causa della maggior resistenza e stazza, sulla specie autoctona e stanno creando problemi seri agli agricoltori… Tutto regolare? Tutto secondo natura?”

Attività solidali – Si consolida e guarda al futuro l’Auser di Treia (MC). Tante le iniziative e gli eventi in programma per questo nuovo anno, a cominciare dall’incontro di coordinamento tra varie  associazioni di volontariato, previsto per il 7 marzo 2019, “Volontariato al servizio della comunità”, per promuovere assistenza di vario genere (comprese attività culturali e ludiche) verso le fasce sociali più deboli: anziani, malati, invalidi, giovani donne bisognose con prole, persone emarginate ecc. – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/02/auser-treia-sulle-pagine-di-auser.html

Salvini, le ONG e la magistratura – Scrive F. G.: “La magistratura italiana è divisa per bande. Così due istanze giudiziarie di Catania hanno archiviato la  ridicola accusa, un’altra l’ha rilanciata. In ostaggio i migranti sono stati tenuti non da Salvini, che comunque è quel  ceffo poliziesco e neoliberista che è, ma dalle Ong finanziate da Soros e dall’UE in combutta  con i trafficanti di schiavi che stanno svuotando l’Africa  delle sue giovani e produttive generazioni, per far posto alla depredazioni  delle multinazionali e, nel contempo, destabilizzare socialmente Grecia e  Italia…”

La malattia è solo squilibrio. Le piante ci aiutano – Quando la malattia appare significa che uno o più degli aspetti energetici elementali sono squilibrati. Con il sistema medico attuale, basato sull’assunzione di medicinali chimici, non si potrà mai raggiungere un saldo equilibrio. In quanto la “forzatura” medicinale aggiusta da una parte e rompe dall’altra, ed inoltre crea dipendenze e rende impossibile le forme spontanee di auto-guarigione. “Vera medicina è tutto ciò che contribuisce a ristabilire armonia senza altre alterazioni” afferma l’erborista Carlo Signorini…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/02/21/la-malattia-e-solo-squilibrio-le-erbe-ci-aiutano-a-riequilibrarci/comment-page-1/#comment-444

Post Scriptum – Sonia Baldoni, la Sibilla delle Erbe, ci informa che venerdì 22 febbraio 2019, presso la Casa delle Erbe di Amandola (nelle Marche) sarà presente il semplicista Carlo Signorini, che tempo fa abbiamo ospitato anche noi qui al circolo vegetariano di Treia. Carlo Signorini, persona molto sensibile, è autore del libro “Il vecchio che parlava al vento” e di altre pubblicazioni salutistiche. Consigliamo perciò di andare a conoscerlo. Info: 333.7843462

Manifesto sdebitista – Scrive Marco Della Luna: “I manovratori fanno abbondare la moneta per la grande finanza speculatrice, e la fanno scarseggiare per l’economia reale, gli investimenti, la vita della gente – anzi li ingessano nell’indebitamento innescando una spirale negativa: questa è l’essenza del malandare economico. Le false dottrine sulla scarsità della moneta (che oggi, essendo sganciata dall’oro, è solo un simbolo numerario, quindi senza costi né limiti di produzione, ma vincolata solo alla bontà del suo impiego)…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/02/manifesto-sdebitista-di-marco-della.html

Commento di Vincenzo Zamboni: “Il “debito inestinguibile” (così da alcuni detto) è un non problema: esso viene continuamente ripianato e riacceso dallla circolazione perenne dei soldi tra stato e cittadini. Si tratta semplicemente dei soldi che abbiamo in tasca ed impieghiamo per le nostre compravendite. Il problema è tutt’altro: chi sia il creditore ed a quali condizioni…”

Mareggiata di plastica – Scrive Vittorio G. Rossi: “Ogni volta che c’è una spiaggia, e c’è una mareggiata, io ci vado; mi piace il suono metallico dei ciottoli che strisciano sui ciottoli; mi piace quell’odore intrepido di mareggiata; mi piace cercare; non so cosa cerco, tutta la bellezza del cercare è qui; cercare qualcosa, che non si sa. Ora sulle spiagge dopo la mareggiata qualcosa è cambiato; c’è una cosa che prima non c’era; è una cosa che non è giovane, non vecchia; non viva, non morta; non animale, non vegetale, non minerale; non digiuna, non sazia; non ricca, non povera; non allegra, non malinconica; non fredda, non calda; non buona, non cattiva; non legnosa, non terrosa, non vitrea; senza memoria, senza rimpianti; senza odore, senza sapore; già conclusa definitivamente; senza ore, senza giorni, senza anni, senza secoli, perché la vita non è esserci, ma portarne il segno. E’ quella cosa che è la plastica… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/20/sensibilizzazione-ambientale-e-racconto-sulla-plastica-da-%E2%80%9Ccalme-di-luglio%E2%80%9D-di-vittorio-g-rossi/

L’intervista (che verrà, quando verrà) – Scrive Lorenzo Merlo: “Intervista – Scrive Lorenzo Merlo: “Ciao Paolo, Ti avevo annunciato il desiderio di farti un’intervista. Nonostante le mie previsioni di chiudere certi lavori e trovare dunque il tempo per venire a trovarti, non sta andando così. Resta vero che al momento giusto mi farò vivo. Quindi, ci credo ancora… Un saluto a Caterina”

Mia rispostina: “Quest’anno, caro Lorenzo, abbiamo due occasioni d’incontro qui a Treia: La Festa dei Precursori dal 25 al 28 aprile e il Collettivo Ecologista dal 23 al 24 giugno, scriviti le date…”

Quando il sesso aiuta la causa spirituale – Scriveva Alberto Mengoni: “…nel buddismo il sesso non è mai esplicitamente vietato. Al contrario, noi troviamo che viene solo raccomandato di ‘non fare sesso scorretto’, il che significa che vi sono circostanze, periodi e persone in cui e con le quali il sesso NON si deve fare. Ed è facile capire quali siano le persone, le circostanze e i periodi in cui bisogna astenersi dal fare sesso. Sono tutte quelle volte in cui il sesso produce dolore e sofferenza. Cioè, quando si fa soffrire qualche persona a causa del voler ricercare il nostro personale piacere e quindi, ogni volta che si provoca un dolore nella mente di un’altra persona…” – Continua:   https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/02/anche-il-sesso-se-ecologico-aiuta-la.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Hai un centro, ma non una periferia. La periferia continua a espandersi, sempre di più. Tutto lo spazio ne è circondato. Entrano le stelle. Terre nascono e si dissolvono. I pianeti sorgono e tramontano. Tutto il cosmo diventa la tua periferia” (Osho)

……………

“L’ignorante non sceglie perché sospinto  da una forza misteriosa in lui riposta, che lo muove secondo le predisposizioni e qualità incarnate, in una sorta di agire automatico. Il compimento dell’azione e le sue conseguenze sono in verità una semplice proiezione della forza energetica dell’Uno. Il saggio parimenti non sceglie poiché consapevole che tutto proviene dall’Uno e quindi da se stesso” (Saul Arpino) 

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Sopravvivere alla meglio, “più che l’amore”, la “solitudine” della Coscienza, prevenire il collasso della “civiltà” umana, campi elettromagnetici, Festival della Laicità 2013…

Il Giornaletto di Saul del 4 gennaio 2019 – Sopravvivere alla meglio, “più che l’amore”, la “solitudine” della Coscienza, prevenire il collasso della “civiltà” umana, campi elettromagnetici, Festival della Laicità 2013…

Care, cari, cosa fare per sfuggire minimamente alla catena e magari lanciare un messaggio di cambiamento? La mia soluzione è semplice: diventare vegetariani, ridurre od eliminare i consumi di prodotti industriali, ritirare i fondi dalle banche e operare economicamente in modi ed ambiti ecosolidali. Forse dovremmo anche ripensare il nostro stato sociale, restringere la delega allo Stato e cominciare ad attuare forme di auto-organizzazione modello banca del tempo. Perché semplificando i bisogni, cercando l’essenziale e scartando il superfluo, avremo sempre meno bisogno di soldi e di tempo per soddisfarli… insomma sopravvivere in silenzio. Come dice I Ching: in tempi bui il nobile si ritira nella sua virtù, non accetta cariche pubbliche né emolumenti in modo da non confondersi con il malgoverno…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2017/01/signoraggio-debito-pubblico-tasse.html

Livorno. Canti popolari sardi – Scrive Torepanu: “Bimbombimbom. Canti di tradizione orale della Sardegna. Laboratorio pratico a cura di Salvatore Panu – fisarmonica e voce. Sabato 5 gennaio 2019, ore 15-18, c/o Circolo ARCI, via San Jacopo in Acquaviva 86, Livorno. In collaborazione con Associazione Vivi San Jacopo e Rete Quartieri Uniti Eco Solidali. Info: torepanu@tiscali.it”

Grottammare: “Più che l’amore”. Recensione – Scrive Sara Di Giuseppe: “… “La mia sete io non la estinguerò se non ai pozzi di Aubàcar”: le parole di Corrado al fraterno amico Virginio dicono la febbre bruciante di conoscenza e scoperta, la rivolta contro “l’ordine che mi opprime”, contro le “risposte ambigue, i sorrisi prudenti e vili” che l’Italietta dei burocrati e dei ministeri oppone alla sua ansia di volo…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/01/grottammare-piu-che-lamore-recensione.html

No agli esportatori di “democrazia” – Scrive G.R. a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/01/povera-umanita-in-mano-agli-esportatori.html -: “Se dovessimo rivolgere lo sguardo a quei movimenti politici che oggi si ammantano di libertà e democrazia scopriremmo che le loro radici storiche, politiche e culturali – mai rinnegate – affondano nel sangue e che nel loro passato (e nel loro presente) risiedono crimini e nefandezze…”

La “solitudine” della Coscienza – Scrisse Alberto Mengoni: “Nisargadatta Maharaj ammoniva i discepoli che gli chiedevano il mezzo per la Liberazione e il modo per superare le illusioni samsariche, dicendo loro che essi dovevano ritrovare in se stessi quello stato originario, lo stato in cui erano prima del concepimento. E, nello Zen, si legge che uno dei principali Kung-an (Koan) è quello di chiedersi come era il nostro volto prima della nascita dei nostri genitori. Questo per far capire che proprio quel senso di Essere (che si prova vivendo) è diretta discendenza dello stato di Non-Essere e che lo stato di Pura Coscienza non conosce, come elementi conoscibili, né l’Essere né il Non-Essere, in quanto non ancora generati come concettualizzazione…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/01/la-coscienza-e-sempre-sola-in-se-stessa.html

Lotta alla ricchezza – Scrive Mauro Armanino: “Lo scarto tra i più ricchi e i più poveri, al Nord come al Sud del mondo, è ormai un abisso. La lotta alla povertà si è trasformata, in fretta e fin dall’inizio, in lotta a tempo indeterminato contro i poveri, anche grazie alle Agenzie “umanitarie” di riproduzione del sistema. La riduzione delle persone a vittime della povertà, in perenne bisogno di soccorso, è quanto di più nefasto possa accadere alla dignità umana. Non resta che una opzione. Invece della lotta alla povertà, dichiariamo che il prossimo obiettivo sarà la lotta alla ricchezza…”

Prevenire il collasso della “civiltà” umana – L’uomo nel corso della sua breve storia sul Pianeta ha enormemente trasformato la faccia della Terra, perché egli può deliberatamente modificare quasi tutto quel che costituisce il suo ambiente naturale e controllare quel che cresce e vive in esso. La trama della vita è però tanto delicata e tanto legati sono tra loro il clima, il terreno, le piante e gli animali, che se una componente di questo complesso viene violentemente modificata, se alcuni fili vengono tagliati all’improvviso, l’intero complesso subisce una modificazione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/01/ecologia-profonda-e-bioregionalismo-per.html

Carta di Roma. Appello urgente – Scrive Arpat: “Per evitare una tragica evoluzione degli effetti che l’inquinamento potrebbe avere sulla specie umana, è necessario cominciare fin da ora a garantire l’equilibrio degli ecosistemi e invertire la tendenza verso un consumo sostenibile che rispetti la natura e protegga la salute. È questo il senso di molte indicazioni specifiche contenute nella Carta di Roma, siglata alla sessione conclusiva del simposio Health and Climate Change…”

Campi elettromagnetici – Scrive Vincenzo Brandi: “Gli studi sui rapporti tra fenomeni elettrici e magnetici furono incrementati dall’opera dell’intelligente scienziato francese Andrè-Marie Ampere (1775-1836 ) erede della grande tradizione di fisica di Laplace. Ampere fu anche in grado di sviluppare un’adeguata teoria che lo portò ad affermare che i fenomeni elettrici e magnetici sono due facce della stessa realtà e che il magnetismo sarebbe legato al fatto che intorno ad ogni molecola di materia esistono delle mini-correnti che creano piccoli campi magnetici…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/01/le-leggi-dellelettrochimica-linee-di.html

USA. La società della falsità – Scrive D.F.: “Vivo in USA da 20 anni. La vera disoccupazione è intorno al 20% e non al al 3.9 come dicono le finte statistiche! Sapete come la calcolano? Basta che lavori 1 ora a settimana e sei considerato occupato! Uno che fa il barista, poi magari Uber la domenica e consegna pizze il sabato è considerato che ha 3 lavori anche se lavora meno di 40 ore a settimana. In più quelli che non sono iscritti a liste di collocamento non vengono contati. In USA è tutto falso, a cominciare dal mito della società multietnica perfetta. Balle, i neri nel 2018 sono l’11% popolazione e commettono il 60% di tutti i reati. Dati FBI. Ma in tv ti fan vedere bianchi e neri che vivono in armonia sorridenti. Tutto falso…”

Milano. Conferenza animalista – Scrive LEAL: “MALTRATTAMENTO ANIMALE: DALL’ETICA AL DIRITTO. QUALI PROSPETTIVE? A cura di Silvia Premoli e Simone Sollazzo. Palazzo Reale Piazza Duomo, 14 – Milano. Ingresso libero…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/01/milano-12-gennaio-2019-conferenza.html

Liberarsi da paura e pigrizia – Commenti ricevuti all’articolo di Caterina Regazzi https://retedellereti.blogspot.com/2019/01/2019-un-buon-anno-per-liberarsi-da.html?showComment=1546530760226#c830133210243606873 -: “Scrive Fabrizio Mazzoni: “Si può fare, ci vogliono idee chiare, e, senza dubbio, è comunque un rischio, quindi metti in conto degli imprevisti ed energia per superarli. Le soddisfazioni arriveranno? Non lo so, i risultati sono lenti, a volte lentissimi, ma quando arrivano vanno almeno saputi apprezzare, guai a bruciare le tappe, non ci resterebbe in mano l’esperienza di aver volato per un attimo oltre le nuvole perché troppo intenti alla meccanica del volo…” – Scrive Ferdinando Renzetti: “…l’altra sera ho visto delle ombre fuggire via spaventate! erano proprio loro due: paura e pigrizia! bene…! bene..!” Rispostina di Caterina Regazzi: “Di sicuro non brucerò nessuna tappa. Non gioirò né mi avvilirò per successi o insuccessi, prometto a me stessa… Forse questo proposito provocherà in me modificazioni esternamente impercettibili.”

Spiritualità Laica al Festival della Laicità – Il 25 ottobre 2013 partecipai come relatore all’apertura del “Festival della Laicità” di Pescara, una tre giorni ricca di idee e stimoli. Fu una giornata intensa e piena di emozioni, parole, sguardi, amicizie vecchie e nuove, in un clima di accoglienza perfetta. Il tema da me trattato verteva essenzialmente sulla libertà espressiva in chiave di spiritualità laica…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/01/spiritualita-laica-al-festival-della.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non c’è niente da praticare. Per conoscere te stesso, sii te stesso. Per essere te stesso, smettila di immaginarti di essere questo o quello. Basta essere. Lascia emergere la tua vera natura. Non disturbare la mente con la ricerca.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Arrivano i primi auguri, terrorismo: chiedetelo a Rita Katz, le religioni in TV, USA: pronti alla guerra preventiva, avanti con l’Istanza “stop al glifosato”, il senso del luogo, ripulire la mente…

Il Giornaletto di Saul del 16 dicembre 2018 – Arrivano i primi auguri, terrorismo: chiedetelo a Rita Katz, le religioni in TV, USA: pronti alla guerra preventiva, avanti con l’Istanza “stop al glifosato”, il senso del luogo, ripulire la mente…

Care, cari, lettore caro, tu sarai meco senza fine (*) cive della Milano ov’è il danar sovrano e questa volta “IL SALVAGENTE ROSA” (il nuovo brand di Milano) ti salverà dalla corriva prosa. Il tuo candor sarà, lady, protetto se cercherai rifugio nel mio letto. Dear Beppe, me too in your good company! Is your property over ten million dollars?… No words (senza parole). Believe me! My camp–bed  is not too large (Credimi! Il mio letto da campo non è troppo largo). Il rosso è sol dipinto sulla guancia ché, di sinistra, riman sol mal di pancia. Sarà perché molto han digiunato oppure perché qualcuno ha sbafato? Se decuplica almeno quanto costa perché chiamarlo ausiliario della sosta? A Milano non v’è più fazzoletto che dalle strisce blu non venga infetto. Incasso del Comun langue lo stesso? Tra i controllori ascoso è un finto fesso! Buon Natale. (*) fino a che a Dio piacerà… (Luigi Caroli da Milano)

Terrorismo? Chiedetelo a Rita Katz… – Scrive Adriano Colafrancesco: “Il terrorista solitario di Strasburgo è stato ucciso, quindi non racconterà come si è “radicalizzato”. Che noia! I suoi atti sono stati rivendicati da DAESH, che è un’organizzazione islamica creata dagli USA, e i suoi amici nella NATO, pagata dai sauditi per abbattere il governo di Assad. La rivendicazione è avvenuta tramite il SITE di Rita Katz. Del resto il nome e l’identità del terrorista sono apparsi sui social israeliani solo 3 ore dopo la strage. Come sempre, loro sanno già tutto “prima”…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/12/pubblicita-il-prossimo-attentato.html

Commento di J.E.: “Stavolta ci vengono a prendere e buttano la chiave…”

Le religioni in TV – Scrive Critica Liberale: “Iniziativa per la laicità delle istituzioni. Sala Stampa della Camera dei Deputati via della Missione, 6 – Roma, martedì 18 dicembre 2018. Viviamo in un’epoca in cui l’integralismo, non solo religioso, e l’abuso di approcci sociali e politici basati sul fideismo più cieco, stanno lentamente e inesorabilmente intaccando il principio di ragionevolezza e la laicità delle istituzioni. Crediamo sia importante, invece, promuovere la forza della ragione e un approccio logico e laico alle questioni sociali, culturali e politiche…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/12/15/ricerche-sulla-secolarizzazione-e-sulla-presenza-delle-confessioni-religiose-in-tv-roma-18-dicembre-2018/

Viterbo. “L’assassinio del Bullicame” – Scrive Massimo Erbetti: “La mattina del 14 dicembre 2018 si è tenuto un Fashmob di fronte alle Terme Salus per accendere un faro e riportare sotto i riflettori lo stato della “Callara” del Bullicame il cui livello continua inesorabilmente a scendere. Occorre fermare questo scempio.”

USA. Pronti alla guerra preventiva – Scrive Manlio Dinucci: “Sarà una tragedia – avverte la Commissione – se gli Stati uniti permettono che i propri interessi nazionali siano compromessi per mancanza di volontà di fare “scelte dure e necessari investimenti”. Propone quindi un ulteriore aumento della spesa militare statunitense, soprattutto per accrescere il dispiegamento di sottomarini, bombardieri strategici, missili a lungo raggio. La visione strategica che emerge dal rapporto congressuale USA – ancora più preoccupante se si pensa che la Commissione è formata pariteticamente da repubblicani e democratici – non lascia dubbi…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/12/usa-pronti-alla-guerra-preventiva.html

I debiti sono tutti redimibili. Basta volerlo… – Scrive Marco Giacinto Pellifroni: “Oggi i governi usano l’insolvibilità dei debiti a leva in una rinnovata lotta di classe. Che i debiti irredimibili si possano cancellare con semplici artifici contabili (simili a quelli con cui sono stati creati) viene sostenuto da altri economisti, come Richard Werner, Richard Duncan, Michael Rowbotham, ma anche da ex (l’ex è d’obbligo) dirigenti di organismi come la Banca Mondiale, ad es. Peter Koenig…”

Il senso del luogo – Non è necessario tornare alle “caverne” ma semplicemente ad uno stile di vita consapevole dello spirito del proprio luogo. J. Muir “per vivere la natura selvaggia ed una vera vita” dava molta importanza allo sviluppo del senso del luogo. La bioregione può essere giustamente definita come la migliore organizzazione naturale nel rapporto tra gli individui che cooperano tra di loro e lo spazio intimamente integrato ed unitario che li circonda… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/bioregionalismo-essere-nel-luogo-in-cui.html

Per sopportare il karma ci vuole pazienza – Scrisse Alberto Mengoni: “…nel nostro mondo di manifestazione esiste la legge del Karma e tutto quello che (ci) accade dipende da questa legge. Una persona fa (dice, o pensa) una certa cosa e questo fatto mette in moto tutta una serie di eventi e circostanze in linea con quella azione.  Se l’azione è buona crea effetti buoni, se invece è meno buona, ovviamente creerà effetti spiacevoli. Il punto è che noi non abbiamo il controllo dei nostri pensieri…”

Ripulire la mente? – Scrisse Osho: “Hai tutta questa immondizia nella mente e deve essere eliminata. Non la butti e quindi continua a rigirarti dentro. Niente è un problema, sei tu che lo crei. La gente continua a tenere tutta quella spazzatura, non la butta mai via. È come accumulare rifiuti in casa senza buttarli, poi puzzano e quando diventano troppo ti danno fastidio. Ovunque ti giri ci sono rifiuti, dappertutto…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/12/osho-fermare-la-mente-no-bisogna.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nessun altro ti costringe a vivere in un inferno: sei tu a sceglierlo. La mente vede il negativo e lo diventa, perpetuando così la miseria: più negatività hai nella mente, più negativo diventi e più negatività accumuli. Il simile attrae sempre il simile e questo va avanti da vite intere! Manchi l’estasi della vita a causa di questo approccio negativo” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La piaga umana, RAI: Marcello Foa, il lavaggio del cervello, il potere dell’identificazione, contorni bioregionali, Gaia Fiera, spaccato di memoria…

Il Giornaletto di Saul del 29 settembre 2018 – La piaga umana, RAI: Marcello Foa, il lavaggio del cervello, il potere dell’identificazione, contorni bioregionali, Gaia Fiera, spaccato di memoria…

Care, cari, la piaga umana sta impestando il pianeta sino alle midolla e come se non bastasse la produzione del cibo sta diventando un affare economico controllato accuratamente da multinazionali, le stesse che compartecipano alla finanza mondiale, e queste multinazionali hanno in mano la produzione e possono quindi creare crisi alimentari pilotate per mantenere un controllo reale sulla popolazione del globo. Le carestie sono ormai un’arma in mano ai potentati economici… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2012/11/ecologia-profonda-bioregionalismo-e.html

Commento di Caterina Regazzi: “Secondo me, dopo una prima fare di euforia distruttiva e di menefreghismo nei confronti dell’ambiente, sta subentrando una certa coscienza, che, pur essendo ancora il sistema in mano alle multinazionali, sta facendo si che ci sia un minimo di maggiore attenzione…” – Continua in calce al link

Marcello Foa mi piace perché… – Scrive Paola Botta Beltramo: “Sono contenta che Marcello Foa sia stato eletto presidente della RAI perché, anche se il potere del presidente è meno importante di quello del direttore generale, con lui sono in molti a sperare in un miglioramento dell’informazione…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2018/09/marcello-foa-mi-piace-perche_28.html

Ferrara. Animali – Scrive Linda Guerra: “The other side of the Earth”. Ferrara, 6 ottobre 2018, ore 20:30. Spazio Polivalente, Via Giacomo Puccini, 5. Una serata fra Scienza, Letteratura e Storia sull’Antropocentrismo. Letture dell’Attrice Cinzia Vaccari. Parte scientifica dell’Etologa Linda Guerra. Info: liandcy@gmail.com”

Lavaggio del cervello – Scrive Marco Attard: “IL LAVAGGIO DEL CERVELLO è fare in modo che noi pensiamo ciò che il potere vuole che pensiamo, dettandoci così anche i nostri comportamenti. I “giornalisti” e altre persone nell’ambito dei mezzi di comunicazione di massa sono dei lavatori di cervelli, ma la maggior parte di essi forse neppure lo sa. Riportando una falsa versione degli eventi, costoro portano le persone a pensare in modo tale da assecondare la struttura del potere…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/09/il-mondo-orwelliano-e-gia-realta-anche.html

Milano. Animali – Scrive Animal Press: “Il 28, 29 e 30 settembre a Milano presso la sede USB, Via Paolo Giacometti 11, il primo festival sulla LIBERAZIONE ANIMALE. Tre giorni di incontri, concerti, performance, film e installazioni. Presentazione di nuovi libri e dibattiti sull’attivismo ma anche mostre, proiezioni, musica e cibo vegan a prezzi popolari. Info: animalpress@animalpress.it”

Il potere dell’identificazione – Scrisse Alberto Mengoni: “La legge di causa ed effetto influisce anche sul rapporto tra il ruolo nel quale siamo identificati e il nostro “sostrato” interiore. Quanto maggiore sarà l’identificazione nel ruolo, tanto meno saremo capaci di riconoscere “ciò che siamo realmente”. La nostra essenza, chiusa in un involucro, non riuscirà a manifestarsi alla coscienza. Ciò che il Buddha chiama “ignoranza” è proprio questa forma di imprigionamento della coscienza nei contenuti mentali: saremmo tutti potenziali Buddha se non fossimo vittime di un primordiale errore che ci impedisce il riconoscimento della nostra vera natura…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/09/28/il-potere-dellidentificazione-e-la-legge-di-causa-ed-effetto/

Orban ripensato – Scrive Vincenzo Zamboni: “La Camera ha approvato un emendamento M5S – Lega (che, quindi, dispone della maggioranza anche al Senato) che impegna il governo a porre il veto in Consiglio Europeo riguardo le sanzioni contro l’Ungheria. Avendolo già annunciato il governo polacco, l’aggiunta di quello italiano è un surplus non strettamente necessario, ma certamente gradito, perché contribuisce a rompere il silenzio, l’omertà e la complicità con cui finora il disgraziato macchinario europeista ha cercato di schiacciare tirannicamente la democratica libertà di scelta delle nazioni e dei popoli…”

Mestre. Gaia Fiera – Scrive Michele Boato: “Vi ricordo che GAIA-FIERA 2018 si tiene Sabato 29 settembre dalle 14.30 a Mestre, in via Verdi (100 mt da piazza Ferretto – v. Poerio). Si intitola DIRE FARE CREARE – Festa della Creatività
ed è organizzata dal Via Verdi Viva con Ecoistituto del Veneto…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.com/2018/09/mestre-gaia-fiera-dal-29-al-30.html

P.S. – La Fiera continua Domenica 30 settembre, ore 15, al Centro Città Aperta in via Col Moschin 20 (400 mt dalla stazione di Mestre). Incontro col gruppo fiorentino CHE ARIA TIRA? Col Forum dell’aria di Mestre e consegna delle prime centraline di misurazione autogestita dell’inquinamento dell’aria.

I contorni bioregionali – La visione bioregionalista è ecocentrica, riconosce che l’equilibrio ecologico esige una profonda trasformazione nella percezione rispetto al nostro ruolo nell’ecosistema planetario. Questa consapevolezza, che oggi sembra rappresentare una novità culturale, ha in realtà le sue radici negli antichi saperi popolari e nelle grandi tradizioni spirituali occidentali e orientali. Questa visione propone un modo più appropriato di ri-abitare la terra, non soltanto definito da leggi e regolamenti, ma attraverso la relazione diretta dei singoli e delle comunità con il luogo in cui vivono… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2015/12/bioregionalismo-come-metodo-descrittivo.html

Ferrara. Teatro – Scrive Paolo Ricci: “Cari amici, finalmente posso annunciare che sabato 6 Ottobre 2018 debutterà a Ferrara la performance teatrale “The other side of the Earth”, sul tema dell’antropocentrismo, trattato in chiave letteraria/filosofica e scientifica, e interpretato dalla bravissima attrice e mia amica Cinzia Vaccari, e da me. Ringrazio chi vorrà essere presente. – Info: info@bailador.org”

Spaccato di memoria – La nostra è una continua ricerca nel pensiero. Oggi ho capito che nella nostra esistenza “rincorriamo” -cercando di afferrarlo- il presente. C’è una continua corsa, ma è solo apparente, dovuta all’attenzione che poniamo nel particolare, questa attenzione ci da l’illusione di divenire consci del nostro presente, di tutto ciò che ci circonda, essendo in grado di descriverlo ed inserirlo in “memoria” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/09/spaccato-di-memorie-sullassurdita-delle.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

«Quando un giardiniere non vede crescere ortaggi che non ha seminato, non si stupisce. Dice semplicemente: «È normale, caro mio: visto che non hai avuto tempo di seminare carote, non hai carote; ma puoi avere insalata, basilico e ravanelli, dato che li hai seminati» (Omraam Mikhaël Aïvanhov)

Commenti disabilitati