Risultato della ricerca:

“Operette Morali” di Giacomo Leopardi, bioregionalismo ed economia sostenibile, ILVA: i veleni restano, influenza o peste bubbonica?, quel che Gad Lerner deve ancora imparare, l’origine del cristianesimo, restare in solitudine, temporaneità e limitatezza dell’ “io”…

Il Giornaletto di Saul del 7 marzo 2020 – “Operette Morali” di Giacomo Leopardi, bioregionalismo ed economia sostenibile, ILVA: i veleni restano, influenza o peste bubbonica?, quel che Gad Lerner deve ancora imparare, l’origine del cristianesimo, restare in solitudine, temporaneità e limitatezza dell’ “io”…

Care, cari, …sentivo un libro bisbigliare, cosi l’ho preso e mi sono ritrovato tra le mani le ”Operette Morali” di Giacomo Leopardi, un libro che volevo rileggere da tempo. Prose e dialoghi che hanno per protagonisti personaggi storici come Plotino e Copernico, immaginari, come folletti e gnomi, e anche figure allegoriche come Terra e Luna. I temi sono gli stessi che percorrono le liriche dei Canti: il rapporto dell’uomo con la storia, con i suoi simili e con la Natura; il confronto tra i valori antichi e la degenerazione del presente: la potenza delle illusioni, l’infelicità, la gloria, la noia… (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/03/tracce-di-ecologia-profonda-nelle.html

L’eterofilia diventa reato…? – Scrive Daniela Turrini: “Con il pretesto di voler punire le violenze contro le persone omosessuali e transessuali (violenze che sono già giustamente punite dalla legge), con le proposte dell’agenda LGBT in realtà toglieranno la libertà di espressione alla maggioranza degli italiani, a quanti credono che i sessi siano due e non intercambiabili. Infatti si vuole creare l’ambiguo reato di istigazione alla discriminazione omotransfobica”

Bioregionalismo ed economia sostenibile – Il racconto che segue è stato pubblicato sull’ultimo numero del Bullettin, l’organo del Circolo Vegetariano VV.TT., che uscì in forma di “brochure” in occasione dell’incontro della Rete Bioregionale Italiana, tenuto a Calcata (nel Tempio della Spiritualità della Natura e nella sala Consiliare del Comune) dal 9 all’11 maggio del 2003. Il tema trattato era… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/03/05/bioregionalismo-ed-economia-sostenibile-documento-storico/

UE. Basta con l’inglese – Scrive Anna Maria Campogrande: “Il Regno Unito, unico Stato Membro che aveva l’inglese come lingua ufficiale, ha lasciato l’UE e l’inglese non ha più alcun diritto di essere utilizzato nell’ambito dei Servizi delle istituzioni europee…”

ILVA. I veleni restano… – Scrive Alessandro Marescotti: “Il governo sposta al 2025 il termine della messa a norma degli impianti. La Corte Costituzionale aveva di fatto “chiuso un occhio” sul primo decreto salva-ILVA contando sul fatto che il completamento dell’AIA sarebbe stato compiuto nel 2015. Oggi invece vengono tollerati ben dieci anni di ritardo. Quali sono i punti più importanti dell’accordo fra ArcelorMittal e i Commissari dell’ILVA in Amministrazione Straordinaria?…” -
Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/03/06/ilva-nuovo-accordo-con-arcelormittal-i-veleni-restano/

Giornalista? Taci il nemico ti ascolta… – Scrive Emanuela Dei: “Viene chiamata “querela temeraria” quella messa in atto da politici, manager e aziende allo scopo di intimidire e ridurre al silenzio gli operatori dell’informazione. Ogni anno, secondo i dati dell’Osservatorio “Ossigeno per l’informazione” vengono presentate settemila denunce contro i giornalisti. I tempi per raggiungere un verdetto sono lunghi e il giornalista si ritrova a pagare ingenti spese legali. Dal momento che si viene querelati, poi, gli articoli o servizi o le inchieste che si stavano svolgendo, sul querelante in questione, vengono sospesi per non dare adito ad ulteriori atti…”

Siria. Quel che Gad Lerner deve ancora imparare… – Scrive Marinella Correggia: “Lerner (che deve ancora imparare qualcosa sulla Siria) twitta dicendo che “i profughi siriani non li ha inventati Erdogan”. E invece si’! Senza Erdogan che ha fatto fin dal 2012 della Turchia un’autostrada verso la Siria per i tagliagole di tutti i paesi del mondo, la guerra e nove anni di dolore assoluto NON ci sarebbero stati. E non ci sarebbero stati profughi. Nessuno scappava dalla Siria prima della guerra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/03/06/gad-lerner-edogan-santo-subito-assad-allinferno/

Commento di J.H.: “Mestieraccio fare il terrorista, alla lunga sicuramente “logorante”, per usare la definizione burocratica. Dopo avere nuotato nel sangue per anni, come si fa a passare a un impegno professionale più tranquillo?…”

Influenza o peste bubbonica? Business is business… – Scrive Fulvio Grimaldi: “…termocontrolli a ogni angolo, mascherine e amuchina a milionate (e milionate ai produttori, altro obiettivo raggiunto), vita sospesa, quarantena, terapia intensiva, guardati come appestati, nazione di monadi chiuse in casa. Poi verrà il vaccino. Scommettiamo che c’è già, ma lo tireranno fuori quando ci sarà certezza di impiego e di miliardi…. buttati nelle fauci di Big Pharma, o Pharma-mafia…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/03/dallinfluenza-alla-peste-bubbonica.html?showComment=1583514090232#c3790561033395905955

Commento-integrazione di Gianluigi Padrin: “La percentuale dei decessi scende allo 0,016. Viene fuori quindi una virurenza che porta a morte, simile alle altre influenze da coronavirus, quindi una “nullità %”. L’unica differenza è la fase polmonare + dura, che porta all’ospedalizzazione o comunque al maggiore controllo dei casi + gravi…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di F.B.: “Per il rifiuto o l’impossibilità di consegna delle merci prodotte dall’industria italiana, sia ai committenti esteri che del mercato interno, e per il crollo del settore turistico ricettivo, l’Italia è in questo momento particolarmente fragile ed esposta. Dobbiamo allertarci poichè è storicamente dimostrato che proprio nei momenti di fragilità, la finanza criminale assesta dei colpi micidiali ai popoli che ha deciso di ridurre in miseria e sottomettere. Ed il Popolo Italiano è fra i prescelti…”

Restare in solitudine giova alla salute – Scrive Gianfranco Bertagni: “È la realtà che ti dice che sempre ora è l’occasione della pratica, non la tua volontà, non la tua scelta, non il tuo umore. Ma ciò che ti propone l’adesso. Anche le restrizioni imposte o suggerite in riferimento al coronavirus sono il luogo della pratica: osservare quanto sono dipendente dal dover aver rapporti, dal vedere persone, dal frequentare posti, dalle abitudini del sociale, dal camminare godendo delle vetrine lucenti, dall’entrare nei bar, nei ristoranti, dal frequentare corsi, dall’appuntamento con questo o quello…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/03/restare-in-solitudine-giova-alla-salute.html

Montichiari. Animalisti assolti – Scrive Walter Caporale: “La Corte d’Appello di Brescia, nel processo bis dopo l’annullamento della prima sentenza d’appello da parte della Cassazione, ha assolto i 12 attivisti che vennero arrestati dopo che il 28 aprile 2012, data storica per l’animalismo, durante la manifestazione in cui Animalisti Italiani era in prima linea, liberarono alcuni beagle dell’allevamento di Montichiari, poi chiuso per sempre con la condanna dei responsabili per maltrattamento e uccisione di animali…”

Dialogo sull’origine del cristianesimo e sulla figura del suo “fondatore” – Scrive Marco Bracci: “…molti non credono neppure che sia esistito Gesù. Ma allora si potrebbe anche credere che non siano esistiti il Buddha o Confucio o Maometto. Che forse loro hanno lasciato scritti di propria mano? E se si, chi ci garantisce che la mano fosse la loro?” – Risponde Paolo D’Arpini: “”ah, ah… In effetti gli insegnamenti del Buddha sono stati scritti dai suoi discepoli, come onestamente risulta dalla tradizione buddista, altrettanto dicasi per quelli di Confucio, per quanto riguarda Maometto essendo egli completamente analfabeta non c’è pericolo che abbia scritto alcunché di suo pugno. In verità anche Gesù, se mai esistito, essendo figlio di un falegname non sarà stato un letterato e nemmeno i suoi discepoli lo erano, quindi i cosiddetti “vangeli”, canonici od apocrifi che siano, sono il frutto del sentito dire…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/03/dialogo-sullorigine-del-cristianesimo-e.html

Cyprus. Antiwar Movement – UNAC write: “An international conference against imperialism will be held in Larnaca, Cyprus, on March 28-29, 2020; with the theme: Confronting Imperialism’s War Machine: The Global Struggle for Peace, Social Justice, National Sovereignty and the Environment. – Info: unacpeace@gmail.com”

Temporaneità e limitatezza dell’ “io” – Scrisse Alberto Mengoni: “Esiste forse qualcuno che può dire di essere venuto al mondo per sua precisa volontà? Oppure qualcuno che può decidere di non morire mai? Chi potrebbe mai rispondere affermativamente a queste domande? Ciò può farci capire come il nostro dominio sulle cose è assai limitato, almeno per quanto riguarda l’influenza sulla nostra esistenza personale. Dobbiamo per forza ammettere che la volontà del nostro ‘io’ è soltanto temporanea ed essa deve sottostare ad una Volontà ben più alta…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/09/temporaneita-e-limitatezza-dell-io-nel.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Vivi semplicemente. Non lottare e non forzare la vita. Osserva in silenzio ciò che accade. Lascia accadere ciò che accade. Permetti a ciò che è, di esistere. Lascia cadere ogni tensione e lascia che la vita fluisca, che accada. E ciò che accade, te lo garantisco, libera.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La musica dopo Sanscemo, coronavirus: contagio e contanti, la giravolta turca in Siria, Coronavirus: contagio e contanti, no agli imperialismi, Spilamberto chiede “più ossigeno”, l’io provvisorio e l’Io eterno…

Il Giornaletto di Saul del 9 febbraio 2020 – La musica dopo Sanscemo, coronavirus: contagio e contanti, la giravolta turca in Siria, Coronavirus: contagio e contanti, no agli imperialismi, Spilamberto chiede “più ossigeno”, l’io provvisorio e l’Io eterno…

Care, cari, …molti e molti anni fa lasciavamo navigare le idee nei campi blu della leggerezza e della creatività trascorrendo l’infanzia nei cortili assolati emulando le canzoni sentite dalle opache ombre grigie dei televisori di allora: Sanremo Canzonissima e Cantagiro. Nelle gare canore ci dicevamo l’un l’altro, prendendoci in giro: bravo puoi andare a cantare a sanscemo! Questo per dire che non ho ricevuto una educazione musicale appropriata nel senso che nella periferia urbana non ho mai ascoltato musica tradizionale. Ora ascolto e studio solo registrazioni di brani bioregionali di Marche Abruzzo Molise Salento Gargano Aspromonte e Pollino imparando e studiandone tecniche e stili, .. (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/esiste-ancora-una-musica-bioregionale.html

Pisa. Campi elettromagnetici e ricerca – Scrive Arpat: “Avviata un attività su “Valutazione dei livelli di campo elettromagnetico nell’ambiente presso siti di trasmissione di segnali di telecomunicazione”: https://alboufficiale.unipi.it/wp-content/uploads/2020/02/Bando_3_Borse_Zanchetta.pdf – Al fine di sviluppare tale attività, che prevede lo sviluppo e l’utilizzo di metodologie di misura e di modelli matematici previsionali, il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa ha indetto una selezione pubblica per il conferimento di tre assegni di ricerca…”

Siria. La giravolta turca che porta alla guerra – Scrive Gian Micalessin: “Il Sultano ha disatteso tutti gli accordi sul disarmo dei ribelli alqaidisti e ora minaccia d’intervenire militarmente per bloccare l’offensiva governativa nella provincia di Idlib. Gli Usa ne approfittano per rilanciare l’alleanza con Ankara e ritardare la pacificazione siriana. Ora siamo alla resa dei conti…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/02/siria-la-giravolta-turca-che-porta-alla.html

P.S. – Mosca risponde, indirettamente, ricordando che Al Qaida rimane un obbiettivo legittimo in quanto Idlib fa parte dei territori di una Siria che ha non solo il diritto, ma il dovere di combattere i militanti jihadisti. Grazie alle ambiguità e alle doppiezze di Erdogan Idlib minaccia, insomma, di diventare il nuovo terreno di scontro tra la Nato e la Russia regalando ad Al Qaida l’inatteso ruolo di alleato degli Stati Uniti.

Coronavirus. Contagio e contanti – Scrive Michele Rallo: “In altri tempi, questo Coronavirus sarebbe rimasto un affare interno della Cina, che questa avrebbe affrontato e poi risolto senza mettere in pericolo la salute degli abitanti del mondo. Coronavirus, quindi, fa parte a buon diritto del “paniere” della globalizzazione economica e della mondializzazione che va sotto il nome di…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/02/08/coronavirus-e-globalizzazione-economica-contagio-e-contanti/

Temperatura corporea e socialità – Scrive Spiritual: “Un nuovo studio sostiene che la temperatura corporea incida sul comportamento sociale. Dai nostri primi istanti la nostra percezione di essere fisicamente vicini a qualcuno è collegata a un senso di calore più generalizzato. E qualche ricercatore ha ipotizzato che questa relazione si approfondisca fino all’età adulta, con la temperatura del corpo che influisce sulle nostre percezioni sociali…”

No agli imperialismi diversi ma concordi sulle guerra – Scrive Marco Palombo: “In queste righe ignoro completamente la politica estera di Russia e Cina, perché anche un minimo accenno ai due paesi toglierebbe attenzione a quello che invece voglio segnalare qui, cioè la presenza nei paesi occidentali di due imperialismi diversi, che sono però alleati nell’Alleanza Atlantica, ma che -ad esempio- si scontreranno aspramente nelle elezioni presidenziali USA di novembre 2020… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/02/imperialismi-diversi-ma-concordi-sulla.html

P.S. – Per firmare la petizione in cui si chiede l’uscita dell’Italia dalla NATO:
https://www.change.org/p/la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia-neutrale

Roma. Il nostro secondo cervello – Scrive FLM: “Alle ore 18,00, del 13 febbraio 2020, in piazza Asti 5/a Roma. Conferenza della dott.ssa Mariaconcetta Piromalli, psicologa: “IL PROFONDO LEGAME TRA CIBO ED EMOZIONI DEL NOSTRO SECONDO CERVELLO” – Info: francoliberomanco@fastwebnet.it”

Spilamberto. “Più ossigeno” – Scrive Caterina Regazzi: “… anche noi abbiamo partecipato ad un flash mob, oggi, a Spilamberto… A dire il vero sono già anni che ne facciamo uno a Treia, quello in occasione di One Billion Rising. (…) Comunque, l’8 febbraio 2020, un gruppetto di volenterosi, si è ritrovato nella piazza principale di Spilamberto, per dimostrare  che cosa? Indossando delle mascherine volevamo dire che siamo stanchi di respirare un’aria inquinata, una delle più inquinate d’Europa… – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/02/spilamberto-chiede-piu-ossigeno-flash.html

P.S. Significativamente Paolo ed io abbiamo voluto fare una foto davanti al monumento alla famiglia situato alla base del palazzo comunale di Spilamberto, esibendo la lettera indirizzata a Mariangela Marseglia di Amazon.

L’io provvisorio e l’Io eterno nel buddismo – Scrisse Alberto Mengoni: “…il nostro dominio sulle cose è assai limitato. Dobbiamo per forza ammettere che la volontà del nostro ‘Io’ è soltanto temporanea ed essa, il più delle volte, deve sottostare ad una Volontà ben più alta. Questa Volontà non è, attenzione, la volontà di Qualcun altro, come potrebbero far credere i dogmi di qualche religione. Essa è la Volontà di un Potere più alto dell’Io che risiede in noi stessi ed in tutte le cose…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/09/temporaneita-e-limitatezza-dell-io-nel.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Di giustizieri individuali (briganti) nella nostra regione ne abbiamo avuti molti. Uccidere è facile. Svegliare le coscienze è più difficile” (Ignazio Silone)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La posizione bioregionalista nella società, pacifismo o imperialismo?, gli “eletti” che sopravviveranno alla catastrofe, contro l’apologia della tirannide umana, stati generali dell’ecologia profonda…

Il Giornaletto di Saul del 30 gennaio 2020 – La posizione bioregionalista nella società, pacifismo o imperialismo?, gli “eletti” che sopravviveranno alla catastrofe, contro l’apologia della tirannide umana, stati generali dell’ecologia profonda…

Care, cari, la posizione assunta nella società -umana od animale che sia- di noi bioregionalisti della Rete Bioregionale Italiana è basata sulla  nonviolenza. Il che  non vuol dire accettare e subire passivamente il male. In passato di tanto in tanto si son venute a creare delle differenze d’opinione all’interno della Rete, soprattutto riguardo alla alimentazione nonviolenta od alla protesta attiva nei confronti della società consumista. Alcuni di noi si sentivano più “bombaroli” altri preferivano  ritirarsi in baite di montagna a fare gli eremiti… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/bioregionalismo-la-nonviolenza-ed-il.html

Femminicidio. E’ tutta colpa delle donne – Scrive M.B. a commendo dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.com/2012/12/femminicidio-e-tutta-colpa-delle-donne.html -: “Tutti possiamo constatare che il mondo, da che si conosce la storia, è sempre stato dominato dagli uomini a scapito delle donne (salvo qualche caso). E non si illudano le femministe (se ancora ce ne sono), perché tale movimento è stato solo una presa in giro e un ulteriore modo per sfruttare la donna, sia come madre che come forza lavoro. E sono principalmente le caste sacerdotali che promuovono la misoginia, per il semplice fatto che sono la longa mano del satanista…”

Pacifismo o imperialismo? – Scrive Vincenzo Brandi: “La recente manifestazione “pacifista”, svoltasi a Roma il 25 gennaio 2020, ha lasciato uno strascico di polemiche che hanno intasato le reti dell’informazione (ma non certamente i media che l’hanno semplicemente ignorata). Cerchiamo di fare chiarezza procedendo con ordine…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/01/pacifismo-o-imperialismo-cronistoria-di.html

Commento di Anita F.: “…ma il volantino del Coordinamento delle sinistre anti-governative mi sembra attinente ad una giornata internazionale contro la/le guerre. Chiede il ritiro di tutte le truppe italiane all’estero, uscire dalla NATO, e la NATO fuori dall’Italia, no agli F35, no all’incremento delle spese militari, no all’esercito europeo (doppione e complementare alla NATO e a guida Francia Germania). Però non fa un’analisi approfondita, non entra nel merito della matassa di alleanze che si contendono il Medio Oriente la Libia, le forniture di gas, le perforazioni in acque territoriali altrui e tutto il casino che ammazza, danneggia, distrugge VITE e VITA…”

Gli “eletti” che sopravviveranno alla catastrofe – Scrive Marco Bracci: “…coloro che hanno raggiunto o superato la Serietà, potranno percepire la chiamata per essere salvati dai “Figli di Dio, che arriveranno sulle navi che non hanno mai solcato le acque”, affinché non rimangano schiacciati dagli eventi catastrofici che precederanno il Regno della Pace dei Mille Anni. Il numero dei “superstiti” si aggirerà intorno ai 500 milioni…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/01/gli-eletti-che-sopravviveranno-nelle.html

P.S. – I veri “eletti” sanno benissimo come fare, sono gli altri che molto spesso non li seguono o, peggio, li eliminano perché mettono in luce le debolezze e gli errori altrui…

Contro l’apologia della tirannide umana… – Scrive Franco Libero Manco: “Come possiamo essere moderati pensando che miliardi di animali, uniti a noi da parentela biologica, siano oggettivizzati, mercificati dalla tirannide umana? Non ci fermeremo e grideremo la verità, con garbo e determinazione, quand’anche crollassero i cieli; difenderemo chi non può difendersi e saremo incorruttibili come la fede. Non si dice ad un uomo la cui casa brucia di dare l’allarme con moderazione; né di essere misurati nel salvare la propria moglie dalle mani del suo stupratore…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/29/contro-lapologia-della-tirannide-umana-verso-gli-animali/

Commento di Isaac Singer. “Ciò che i nazisti hanno fatto agli ebrei, gli umani lo stanno facendo agli animali”

“Stati generali dell’ecologia profonda” – Per una attuazione concreta dell’ecologia profonda, la nostra proposta è quella di organizzare, entro l’anno in corso, a Roma o zone limitrofe, un incontro di coordinamento tra le varie realtà ecologiste. Una sorta di “stati generali dell’ecologia profonda”. (…) Ci siamo ripromessi di parlarne anche durante la Festa dei Precursori che si tiene a Treia (Mc) dal 25 e 26 aprile 2020… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/01/29/bioregionalismo-e-stati-generali-dellecologia-profonda-prospettive-per-un-prossimo-incontro-di-coordinamento/

Ciao, Paolo/Saul

…………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Ungan chiese a Dogo, “Come fa il Bodhisattva Kanzeon (Avalokiteswara) ad usare tutte quelle mani e tutti quegli occhi?”
Dogo rispose, “E’ come un uomo che nel mezzo della notte si sistema il cuscino dietro alla sua testa”.
Ungan disse, “Capisco.”
Dogo disse, “Come lo capisci?”
Ungan disse, “Tutto il suo corpo è mani ed occhi.”
Dogo disse, “Ciò è molto ben espresso, ma è soltanto otto-decimi della risposta”.
Ungan disse, “E tu come lo diresti, Fratello Anziano?”
Dogo disse, “In tutto il corpo, solo mani ed occhi!”
(Hekigan Roku: Caso 89 – Selezionato da Alberto Mengoni)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Rimboschimento in città, dominazione nella politica, Appignano: “L’orto e le 4 stagioni”, la legge del karma…

Il Giornaletto di Saul del 20 ottobre 2019 – Rimboschimento in città, dominazione nella politica, Appignano: “L’orto e le 4 stagioni”, la legge del karma…

Care, cari, gli alberi ad alto fusto sono vitali per le aree urbane. Perché: – mitigano i picchi estremi del microclima cittadino (temperature, venti, umidità) – assorbono il gas serra Co2 ed emettono il prezioso O2 atmosferico (circa 70 kg/anno ciascuno) – con le potature forniscono gratis la necessaria pacciamatura delle aiuole circostanti – drenano e consolidano il suolo urbano (consolidamento idrogeologico) – garantiscono l’ombreggiamento estivo e (se a foglia caduca) il soleggiamento invernale – alimentano un prezioso ecosistema naturale (uccelli, insetti, funghi, ecc.) – occupano, al suolo, uno spazio esiguo (massimo 1 mq, se a chioma espansa) – trasformano strade e piazze in stupende scenografia paesistiche e cromatiche… (G. Falvella) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/bioregionalismo-in-citta-rimboschimento.html

Il mondo è bello perché è avariato – Scrive P.P. a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/la-russia-gli-usa-la-turchia-i-curdi-la.html?showComment=1571484359502#c6127178571879515260 -: “Il mondo è bello perché è “avariato”, come direbbe mia sorella, che infatti è medico :-) O perché è complesso, come direbbe il nostro amico Fagan. A proposito di danza kabuki. Ecco la nuova figura coreografica: Erdogan andrà martedì prossimo a Sochi a dire a Putin che gli sta bene che sia Damasco a controllare la “fascia di sicurezza”. Ovvero gli sta bene che Damasco riprenda il controllo del Nordest siriano…” – Continua al link

Dominazione nella politica – Scrive Mario Monforte: “…la ricerca di “centri”, più o meno segreti o più o meno mascherati, ma iper-potenti, i cui piani, operazioni, complotti, etc., sono “a monte e a valle” di “ciò che non va”: per esempio, le centrali del grande capitale transnazionale e della grande finanza, intrecciati fra loro (tipo Bilderberg, Trilateral, Gruppo dei Trenta, ma anche la Goldman Sachs, i Rothschild, i Rockefeller, etc.) e pervadenti «organismi» internazionali, Ue, Stati, servizi segreti, etc., nonché altrettanto pervasive “sette” oscure (centrali massoniche, “illuminati”, etc.) dagli ancora più oscuri, ma tremendi ed efficaci disegni. Si badi bene: non è, certo, che tali “centri” non esistano e non svolgano le loro “iniziative”. Ma l’errore (fuorviante) è credere, e far credere, che qui stia la causa -ultima e prima- di “ciò che non va”…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/dominazione-politica-sociale-e.html

Integrazione-commento di Fulvio Grimaldi: “Chi comanda in Bilderberg o nella Trilateral, o nell’Aspen, o nel Council of Foreign Relations, o nell’Intelligence, o nel Pentagono? E’ un vecchio difetto di tutti, assorbito dalla sinistra quando si è scordata delle classi, di darsi un’idea del nemico semplificandola nella personalizzazione…” – Continua in calce al link soprastante

Appignano. Premiazione concorso letterario su “L’orto, le 4 stagioni” – Mi scrive Antonio Marcucci: “Caro Paolo D’Arpini, con la presente ti comunico che la tua opera essendo stata valutata fra le finaliste, quindi meritevole di un riconoscimento, sei invitato a partecipare all’iniziativa culturale conclusiva sugli Orti Sociali “ORTO: Le 4 Stagioni” , che si terrà presso il Nuovo Teatro “Giuseppe Gasparrini” – via degli Impianti Sportivi, 1 – Appignano,  nella mattina del 31 Ottobre 2019…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/10/auser-macerata-lorto-e-le-4-stagioni.html

Mia annotazione: “Sono lieto che il mio scritto sugli orti urbani sia stato selezionato, per il terzo anno consecutivo della mia partecipazione al concorso, in quanto meritevole di un riconoscimento da parte dell’Auser provinciale di Macerata. Gradirei molto essere presente alla premiazione del 31 ottobre 2019 ad Appignano, nonché al pranzo sociale gentilmente offerto dall’Uniaueser, estendo l’invito a partecipare ai nostri soci e collaboratori di Treia, con la speranza che qualcuno voglia accompagnarmi. Fatemi sapere la vostra disponibilità chiamandomi in tempo utile allo 0733/216293 oppure scrivendo a: auser.treia@gmail.com”

La legge del karma – Scrisse Alberto Mengoni: “…nel mondo della manifestazione esiste la legge del Karma. E tutto quello che (ci) accade dipende da questa legge. Una persona fa (dice, o pensa) una certa cosa e questo fatto mette in moto tutta una serie di eventi e circostanze in linea con quella azione… Se l’azione è buona crea effetti buoni, se invece è meno buona, ovviamente creerà effetti spiacevoli. Il punto è che noi non abbiamo il controllo dei nostri pensieri e nemmeno… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/12/karma-azione-e-legge-di-causa-ed-effetto.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ciò che la mente inventa, la mente distrugge. Ma il reale non è inventato e non può essere distrutto” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’anima gemella, una società al femminile, sopravvivenza non garantita, papa Francesco e le speranze ecologiste, in memoria di Giorgio Nebbia, soffio vitale, Zen: la via per pochi eletti…

Il Giornaletto di Saul del 6 luglio 2019 – L’anima gemella, una società al femminile, sopravvivenza non garantita, papa Francesco e le speranze ecologiste, in memoria di Giorgio Nebbia, soffio vitale, Zen: la via per pochi eletti…

Care, cari, per dimostrare che l’amore non può e non deve essere violenza prendiamo lo spunto della commemorazione della Santa Maria Goretti, che ricorre il 6 luglio, la quale fu uccisa pur di non cedere alla lusinga di un amore venale. In questo momento storico in cui la violenza verso la donna sta raggiungendo un picco di virulenza è importante ristabilire il valore ed il significato dell’amore romantico, basato sulla capacità di produrre fra il maschile ed il femminile dei valori condivisi, come semplicità e bellezza, creatività e simpatia, solidarietà e innocenza. Per questo abbiamo pensato ad una celebrazione che unisse questi ideali senza però rinunciare al rispetto di sé e delle proprie qualità. Infatti spesso si tende ad abbassare il livello della propria dignità solo in funzione di un ottenimento sociale e di un appagamento materiale… Rifletteremo su questi temi durante una passeggiata serale, lungo il fiume Panaro, appuntamento alle ore 19.30, all’ingresso del Sentiero Natura di Via dei Gibellini a Spilamberto. Info: 333.6023090

Una società al femminile. Unica soluzione per la sopravvivenza della specie? – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Stiamo per assistere ad un cambio di paradigma politico e culturale, le donne andranno al potere e probabilmente si coordineranno tra loro. E non saranno epigoni maschili ma porteranno in politica e soprattutto nel governo attivo la loro particolare visione ed interpretazione della realtà e delle prospettive, dobbiamo attenderci maggiore lungimiranza e minore belligeranza…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/bioregionalismo-e-matrismo-la-donna.html

Commento di Michele Meomartino: “Si è persuasi che recuperando questa dimensione femminile, a lungo avversata da una cultura maschilista e prepotente, l’umanità possa arricchirsi di una saggezza, di una sensibilità, di una visione del mondo e di valori più attenti alla cura, alla pace e all’armonia, tanto più urgenti e necessari, oggi, in cui si assiste al prevalere di violenze e di ingiustizie.”

Sopravvivenza non garantita – La dura realtà, fatta di cose concrete, spazzerà infine le nebbie dell’immaginario e del sogno ad occhi aperti. Politica, finanza, potere, ricchezza… tutta immondizia più sporca di quella che si accumula nelle strade di Napoli, di Calcutta, del Cairo, di Buenos Aires, di New York… e persino del paesello sui monti. In questo momento si parla molto dell’imminente crollo sociale ed economico mondiale e di come poter risolvere i problemi della produzione alimentare ed energetica, funzionale al mantenimento della struttura tecnologica in cui la nostra civiltà sguazza e sprofonda. Sabbie mobili. Viviamo con la paura di sprofondare e siamo già con l’acqua alla gola, quindi tutto ciò che facciamo peggiora soltanto la situazione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/ecologia-profonda-e-sopravvivenza-non.html

Proposte per il prossimo Collettivo Bioregionale – Stiamo riflettendo sulla possibile ubicazione del prossimo collettivo bioregionale ecologista del 2020. La Rete Bioregionale Italiana, per l’ecologia profonda, il bioregionalismo e la spiritualità laica, propone un modo di vivere armonico nella società ed in natura. Gli incontri sono pertanto occasioni di condivisione collegiale del sentire e della pratica quotidiana, nello spirito conviviale e semplice dell’avvicinamento fra amici e fratelli. Sin d’ora prendiamo in esame proposte per il luogo dell’incontro del solstizio estivo 2020 – Scrivere a: bioregionalismo.treia@gmail.com”

Papa Francesco e le speranze ecologiste nella chiesa cattolica… – Aveva cominciato ad occuparsene il passionista Thomas Berry, con alterne fortune, ma ora l’ecologia potrebbe entrare più profondamente nella coscienza “religiosa” della chiesa cattolica. Il fatto nuovo è la scelta di Jorge Bergoglio di assumere il nome di Francesco, un santo che conobbe in profondità l’amore per la natura. Leggete l’analisi in tal senso del compianto prof. Giorgio Nebbia… – Continua con vari commenti pro e contro: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2013/03/francesco-un-papa-ecologico-forse-egli.html

Un melo per Giorgio Nebbia – Scrive Marinella Correggia a integrazione dell’articolo - https://retedellereti.blogspot.com/2019/07/giorgio-nebbia-ha-lasciato-questo-piano.html -: “Caro Paolo, torno dal funerale di Giorgio. La bara, semplice e come piccola, senza fronzoli. Una sola corona di fiori. Insomma la semplicità. Ti mando la foto dell’albero (un melo varietà abbondanza rossa) che gli ho dedicato ieri…”

In memoria di Giorgio Nebbia (23 aprile 1926 – 3 luglio 2019). Tra i fondatori dell’ambientalismo italiano, della scienza ecologica. Un riferimento umano e politico quale docente universitario, pioniere di ricerche, divulgatore di un numero incredibile di libri e articoli, poderoso archivista, militante infaticabile, sempre disponibile per ogni impegno sociale e politico volto  all’ambiente e alla pace, affabile e ironico e di una gentilezza innata. Un maestro capace di coniugare l’ecologismo scientifico con la necessità della giustizia sociale, il rigore tecnico con la spinta utopica, il marxismo e la religione con l’ecologia… (Barbara Tartaglione e Lino Balza)… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/in-memoria-di-giorgio-nebbia-il.html

Il paraocchi della “non conoscenza” – Scrive Michele Tosetto a commento dell’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/07/il-paraocchi-della-non-conoscenza.html -: “Ovvio, palese, evidente ma se non esci dal gioco, non spegni la televisione, non prendi la decisione di essere diverso e non seguire quella serie piuttosto che la politica mediatica non te ne puoi accorgere. Il prezzo che paghi è che appari strano perché i tuoi argomenti non solo quelli di tutti e non sai seguire una discussione su quel personaggio o sulla altro episodio: quello che ottieni è una maggior consapevolezza, più tristezza e più solitudine…”

Mio commentino: “…più libertà, soprattutto…”

Carola, la racketara, tiene banco negli USA – Il blog Altra Calcata altro mondo, ove è pubblicato l’articolo su Carola Rackete – http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/capitana-rackete-carola-eroina-del-mare.html - è stato visitato ieri da 2.152 utenti statunitensi. In totale durante la settimana le visite dagli USA ammontano a 12.528, contro appena 455 dall’Italia. Insomma siamo letti più all’estero che in casa…”

Soffio vitale e tranquillità mentale – Con il respiro non si assorbe solo “aria” nell’organismo ma –come viene insegnato in varie discipline esoteriche- anche “energia vitale”. Questa fu anche la ricerca intrapresa da uno psicologo contemporaneo, Wilhelm Reich, che fece molti esperimenti e studi in tal senso. Egli definì il respiro non solo aria ma “energia orgonica” (la stessa cosa in India è chiamata “prana”). Reich afferma che l’aria è solo un contenitore ma in essa è contenuto un potere chiamato “orgone” (o “elan vital”)….” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/04/respiro-meditativo-soffio-vitale-e-tranquillita-mentale/

San Pietro Vara Maissana. Scuola Familiare – Scrive Betta: “Dal 27 luglio al 4 agosto 2019, a San Pietro Vara Maissana (Sp), Cascina San Michele, Via Lungo Borsa 17. Raduno della Rete scuola familiare italiana. Un momento speciale per condividere esperienze, energie, modalità e dubbi di un percorso. Info: 347.2622932”

Gran Bretagna. Figli di un altro padre – Scrive James Hansen: “In Inghilterra il testing genetico, operato dal servizio sanitario nazionale, ha rilevato che una persona su dieci non è figlio o figlia di quell’uomo che ha sempre chiamato “Papà”. L’NHS conduce annualmente lo “screening genomico” su 220mila persone. Ne consegue che l’informazione potrebbe gettare scompiglio in oltre 20mila famiglie inglesi all’anno.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/07/05/gran-bretagna-e-dintorni-figli-di-un-altro-padre/

Ariccia. Agricoltura e yoga – Scrive Mercato Contadino: “Nel parco di Ariccia fra le querce secolari dello Sporting Club Montegentile (Via delle Cerquette, 65) troverete il Mercato Contadino ogni mercoledì, sabato e domenica, dalle 8 alle 13,30. Tante piccole aziende a conduzione familiare ti aspettano con i loro prodotti di agricoltura naturale, del territorio. Inoltre tutte le domeniche di luglio e agosto, alle ore 10, lezione gratuita di Yoga, per tutti (anche i bambini), sul prato all’ombra delle querce secolari con la maestra Barbara Paladini. Info: info@mercatocontadino.org”

Zen. La via per pochi eletti – “Qui ripropongo un incoraggiamento di Alberto Mengoni rivolto ai cercatori spirituali: “…perfino tra quei pochi che pure si sentono interessati, la cappa negativa degli interessi e dei desideri mondani (oltre alla obiettiva difficoltà di riconoscere validi gli insegnamenti metafisici e ultraterreni del Chan), sono di grande ostacolo alla chiara realizzazione ed alla immediata comprensione della Dottrina Segreta che porta alla Illuminazione Improvvisa. Quindi non disperate voi che sentite interesse per la pratica interiore e per la meditazione…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/02/chan-o-zen-la-via-per-pochi-eletti.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Oggi o fra cento secoli,
non sai quando avverrà la confisca dei beni.
In mano hai solo il momento presente.
Mente, oh mente mia,
affrettati a produrre il raccolto!
Spargi ora il seme che i tuoi maestri ti hanno dato
ed innaffialo con l’acqua dell’amore.”
(Ramprasad)

Commenti disabilitati