Risultato della ricerca:

Roma Nord: il trenino si ferma, canapa la pianta che ci manca, Parma: no all’accecamento dei macachi, il ritorno alla Madre Universale, Tuscia: monocoltura della nocciola e acqua potabile, la creazione è senza intenzione…

Il Giornaletto di Saul del 2 luglio 2019 – Roma Nord: il trenino si ferma, canapa la pianta che ci manca, Parma: no all’accecamento dei macachi, il ritorno alla Madre Universale, Tuscia: monocoltura della nocciola e acqua potabile, la creazione è senza intenzione…

Care, cari, dal 1 luglio 2019 sono state ridotte corse urbane, extraurbane e soppresse le navette sostitutive del treno, ma il problema sarà proprio l’entrata in vigore del nuovo regolamento. Prevediamo quindi una apocalisse di soppressioni in tratta extraurbana e quelle poche corse effettuate saranno lentissime… al limite dello sfinimento per il povero e (sempre più) martoriato pendolare della Roma Nord. Si potrà prendere il treno forse solo di domenica, quando ci saranno meno corse e meno utenti, e questo è veramente PARADOSSALE… (Comitato pendolari Roma Nord)… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/07/roma-nord-la-tratta-piazzale-flaminio.html

Mio commentino: “Quel trenino che parte da Roma da Piazzale Flaminio, ed arriva a Rignano Flaminio, per talvolta proseguire verso Civita Castellana e infine Viterbo, lo presi tante volte quando ancora abitavo a Calcata. Lo chiamavo il trenino indiano del West dove poter stare tranquilli in scompartimenti di legno a guardare il panorama, passando da allevamenti di vacche allo stato brado, cavalli al pascolo, campi di grano, frutteti, boschetti e tanta natura… La vita bella è finita…”

Canapa la pianta che ci manca! – Sull’argomento della canapa bioregionale mi sono già espresso in vari articoli  ma ho voluto egualmente pubblicare questo documento che meglio compendia le motivazioni storiche ed i retroscena economici e politici sulla proibizione e sul conseguente “proibizionismo” di questa pianta salvifica che è amica dell’uomo e che nel Mediterraneo contribuì alla sua civilizzazione…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/21/canapa-la-pianta-che-ci-manca/comment-page-1/#comment-461

Mio commentino: “Nell’ambito della rivalutazione dell’agricoltura contadina riteniamo che la canapa bioregionale debba ritornare ad essere considerata una pianta naturale, spontanea o coltivata che sia, come è sempre stata in Italia per millenni, prima delle restrizioni e proibizioni volute dagli USA e subentrate al termine del secondo conflitto mondiale…”

Parma. No all’accecamento dei macachi – Scrive Silvia Premoli: “Tony Curcio, attivista vercellese dell’Associazione Vegani Italiani, continua lo sciopero della fame iniziato domenica 23 giugno per protestare conto la sperimentazione dei macachi che inizierà dopo l’estate presso l’Università di Parma in collaborazione con il Dipartimento della Facoltà di Psicologia dell’Università di Torino. La coraggiosa decisione di Tony sta interessando i media locali e nazionali, mentre attivisti di ogni città si recano a Parma, vicino a piazza Garibaldi e al Municipio, per sostenerlo…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/07/vivisezione-laccecamento-dei-macachi-e.html

La capitana del racket ed il PD – Scrive Luigi Caroli a commento poetico dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/capitana-rackete-carola-eroina-del-mare.html?showComment=1561992704398#c8322387121103772316 -: “Hai dubbi su chi è del PD peggiore? Madre Natura lo nomò “migliore”. E chi – tra tutti – più smodato ha l’io? E’ facile da dir: Grazian Del Rio. Laddove ‘ndrangheta raduna i capannelli ciancian comari. Esulta Zingarelli…”

Tuscia. I veleni della monocultura della nocciola – Scrive Raimondo Chiricozzi: “A seguito della proposta di estendere la monocoltura della nocciola attorno al lago di Bolsena e alla levata di scudi dei Sindaci, il Prefetto di Viterbo ha preso una buona iniziativa istituendo un tavolo tecnico sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari sulle colture agricole. Alla prima riunione d’insediamento abbiamo avuto modo di esprimere alcune considerazioni. Tra queste la più importante che vogliamo ricordare riguarda il lago di Vico e i bacini idrici di acque superficiali della Regione e cioè le contraddizione di leggi che vietano e nello stesso tempo favoriscono l’uso di pesticidi…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/tuscia-i-veleni-della-monocultura-della.html

Pietralunga. Capre in vendita – Scrive Seminasogni: “Fabio, pastore di Pietralunga (PG), vende le sue 25 capre buone lattifere, pascolatrici abituate ai cani. Gregge intero o a blocchi. Sbizzarritevi! Divertitevi! Info: 3339309557”

La persona ed il ritorno alla Madre Universale – Scrive Subramanyam: “…ci sono interpretazioni dei termini “persona” ed “antropocentrismo” che trovo deleteri, poiché pretendono di conferire agli uomini il diritto di sfruttare la Natura vivente quasi fosse un oggetto disanimato radicalmente distinto da sé. Se invece si pensa che la persona umana rappresenta il momento eminentemente coscienziale della Natura, fungendo da trait d’union tra il sensibile e il sovrasensibile, allora si possono comprendere espressioni quali “Custode, Amico dell’Esistenza” e non possono non apparirci in tutta la loro evidenza la sua grande responsabilità, unita alla sua spontanea devozione per la Madre dalla quale proviene e attraverso la quale deve necessariamente passare-ritornare per accedere a superiori stati dell’Essere…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/ecologia-profonda-la-persona-ed-il.html

La cultura dominante – Scrive Vincenzo Zamboni: “Nella cultura della Grecia classica il lavoro manuale, “banausía”, era considerato con dichiarato disprezzo dalla classe dominante, che lo reputava esplicitamente indegno degli uomini liberi, benché costoro avessero bisogno dei suoi frutti. Ne risultava una società divisa in due caste: quella dei lavoratori manuali, che dovevano obbedire, e quella di chi ne era esente, destinato a comandare. Fondamentalmente questa concezione sociale rimase inalterata nella storia occidentale…”

La creazione è senza intenzione – La manifestazione appare nell’Assoluto attraverso uno spontaneo “olo-movimento”, o “Potere” (Shakti) in esso intrinseco. L’Assoluto non crea… egli semplicemente è. Non ha volontà né desiderio. Nel non-dualismo tutto l’esistente è una naturale espressione dell’energia propria dell’Essere, non c’è compimento deliberato o finalità nella manifestazione. Dal punto di vista “empirico” la spiegazione che viene data dell’evento “creativo” è quella del movimento energetico, un “gradiente” che viene a formarsi in seguito all’apparizione nello specchio della mente cosmica del concetto di spazio e di tempo. Una sorta di capacità della mente di proiettarsi in quel “continuum” attraverso la formazione di una serie incessante di “fotogrammi”, definiti “momenti” e “luoghi”… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/11/creation-occurs-without-intent-la.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il tempo e lo spazio sono come parole scritte sulla carta; la carta è reale, ma le parole sono solo una convenzione. Il tempo è infinito, benché limitato, l’eternità avviene nello spaccato del momento presente. La manchiamo perché la mente fa la spola fra il passato e il futuro e non si ferma a mettere a fuoco il presente. Ma questa è una cosa che si può fare abbastanza facilmente, se si desta l’interesse.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il senso d’identità, identità e territorio, le scie chimiche fanno bene alla salute, la memoria “contadina”, il peso del clero…

Il Giornaletto di Saul del 25 maggio 2019 – Il senso d’identità, identità e territorio, le scie chimiche fanno bene alla salute, la memoria “contadina”, il peso del clero…

Care, cari, la consapevolezza di appartenere a un tutto inscindibile, che è la base del bioregionalismo, dell’ecologia profonda e della spiritualità laica, non può essere nulla di nuovo ma solo un “modo descrittivo” di un qualcosa che c’è già, infatti se non ci fosse che senso avrebbe esserne “consapevoli”? Perciò bioregionalismo, spiritualità laica ed ecologia profonda sono la stessa cosa e sono un semplice modo descrittivo del nostro esistere nell’insieme di ciò che esiste…  Questa pura consapevolezza è purtroppo spesso macchiata da immagini sovrimposte, create dalla nostra mente, che sono ciò che noi abbiamo immaginato possa essere la nostra presenza nel mondo… (Paolo D’Arpini) – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/05/24/il-senso-didentita-nella-visione-dellecologia-profonda-del-bioregionalismo-e-della-spiritualita-laica/

Censura continua su Facebook – Ancora una volta l’ufficio censura di Facebook mi comunica che “Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti a gruppi che non gestisci e pubblicarvi contenuti. La restrizione durerà fino a: 30 maggio alle ore 20:41″ ho risposto che: “mah, non saprei proprio cos’è che vi da così fastidio dei miei post… forse lo saprete solo voi o chi mi segnala…”

Identità e territorio – Scrive Pietro Stara: “In un mondo marcato dalla crisi generalizzata delle istituzioni e dei grandi sistemi di integrazione sociale, l’affondamento dello Stato-nazione e la crescente insignificanza delle frontiere territoriali hanno visto riapparire sotto forma di comunità e di reti di rapporti, una formidabile sete di ri-radicamento. La società civile si ristruttura spontaneamente, ricreando gruppi e ‘tribù’ che cercano di rimediare all’indifferenza crescente dei ruoli (…) ricorrendo alla democrazia diretta e al principio di sussidiarietà…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/02/territorio-identita-e-comunita.html

Iran, Usa pronti all’attacco – Scrive Sputnik: “Il comando dell’esercito USA ha chiesto di rafforzare la difesa. Questo potrebbe portare all’invio di 5-10 mila soldati in Medio oriente per contrastare l’Iran. Il rafforzamento della difesa potrebbe prevedere anche l’installazione di un sistema missilistico antiaereo Patriot e il collocamento di più navi militari nella regione. Al momento attuale in Medio Oriente prestano servizio da 60 a 80 mila soldati americani, tra cui 14 mila in Afghanistan, 10 mila in Qatar e in Kuwait, 5 mila in Iraq e 2 mila in Siria…”

Il Comune di Treia, che ringraziamo, ha concesso il Patrocinio Morale alla prossima iniziativa del Circolo Auser Treia “Collettivo Bioregionale Ecologista”, che si tiene nel territorio treiese dal 22 al 23 giugno 2019. Nel sito del Comune è stata pubblicata una nota degli intenti e la locandina: http://www.comune.treia.mc.it/eventi-cms/collettivo-bioregionale-ecologista-2/

Treia. Volontariato attivo – Auser Treia, con sede in Via Lanzi 18/20 – Treia (Mc) informa che l’ufficio è aperto ogni martedì, giovedì e sabato mattina dalle ore 9 alle 12. Per informazioni, proposte e collaborazioni telefonare allo 0733/216293

Le scie chimiche fanno bene alla salute… parola di NASA – Scrive Edward L. Bernays: “Il personale della NASA se ne è uscito dicendo che il lithio, insieme ad altre sostanze chimiche potenzialmente dannose, vengono intenzionalmente e regolarmente sparse nell’ambiente in cui viviamo. Come scrive Wakingtimes.com: La NASA confessa di somministrare agli Americani  dosi-spray di Lithio & Altri Prodotti Chimici. C’è una spiegazione ufficiale del perché la NASA stia spruzzando nella ionosfera il litio, un farmaco spesso usato per trattare persone affette da turbe maniacali o da disturbi bipolari e poi ci può essere anche un altro motivo….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/05/secondo-la-nasa-le-scie-chimiche-fanno.html

“Te l’avevo detto…!”. Fidarsi dell’intuito – Scrive C.M.: “Il sesto senso è la capacità di poter accedere ad una realtà extrasensoriale. Questa qualità si manifesta in varie maniere, come per esempio riuscire a prevedere degli accadimenti. Il sesto senso, spesso negato da esperimenti scientifici, esiste ed è generato dalla ghiandola pineale conosciuta come epifisi…”

Tracce di memoria “contadina”. Lettera aperta inviata 3 anni fa alla Regione Marche: “Appello per l’agricoltura contadina. Considerando che non si può fare a meno della biodiversità, ovvero i sistemi naturali che sostengono la sopravvivenza di noi tutti. Osserviamo che anche qui nelle Marche avanza la desertificazione (non soltanto siccità bensì perdita dell’humus in seguito al dilavamento dei terreni di superficie), la deforestazione, l’utilizzo improprio dei terreni per produzione elettrica, l’impoverimento dei suoli dovuti a monoculture, la modifica dell’ambiente e, in generale, la dispersione del patrimonio biologico delle specie animali e vegetali, tutti aspetti che determinano una perdita economica considerevole nell’economia regionale…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.com/2016/05/proposta-avanzata-alla-regione-marche.html

Roma e Livorno. Musica in piazza – Scrive CIR: “Unite in Babylon a Roma e Livorno il 2 giugno 2019. Venite numerosi colorati e con strumenti musicali!  Riappropriamoci delle nostre città!  Siamo nella lista degli eventi nel mondo . coordinatori di Unite international ci ha inviato una mail con tutte le linee guida da seguire per focalizzare l’evento. Info: cir.informa@gmail.com”

Il peso del clero nella religione… – L’istituzione del clero nasce  come forma di controllo dell’istituzione religiosa, ciò è soprattutto evidente in ambito cattolico.  Nella Chiesa cattolica  l’appartenenza al  “clero” è consentita esclusivamente agli uomini che hanno ricevuto il sacramento dell’ordine nei suoi tre gradi: diaconato, presbiterato, episcopato, non ne sono quindi incluse le suore e le monache. Questa tra l’altro è una grande sperequazione ed una forma di specismo interno alla chiesa cattolica,  in cui la donna viene considerata elemento umano inferiore, non degna di assurgere al sacerdozio ed al sistema  di “gestione” della fede e… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/05/il-peso-del-clero-nelle-religioni.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi si abbatte nei periodi di sconforto non può arrecare alcun beneficio agli altri” (Yamamoto Tsunetomo)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Genetliaco di Baba Muktananda, canapa: l’altra campana, la nuova corsa all’oro, convincimento occulto, Treia: vivere in una comunità ideale, felicità contadina, le piante e la cura di sé, agricoltura biologica, la creazione è immaginazione nella materia…

Il Giornaletto di Saul del 16 maggio 2019 – Genetliaco di Baba Muktananda, canapa: l’altra campana, la nuova corsa all’oro, convincimento occulto, Treia: vivere in una comunità ideale, felicità contadina, le piante e la cura di sé, agricoltura biologica, la creazione è immaginazione nella materia…

Care, cari, oggi ricorre l’anniversario della nascita del mio amato Guru, Baba Muktananda, nato il 16 maggio del 1908 (anno della Scimmia di Terra). Personalmente ho avuto una grande fortuna nella vita. Considero questo mio corpo e questa mia mente estremamente benedetti e santi poiché attraverso di loro ebbi la possibilità di incontrare un grande Maestro che diede alla mia esistenza vero significato. Dimostrandomi come il distacco ed allo stesso tempo l’attenzione siamo importanti per restare focalizzati nel Sé…. nell’auto-consapevolezza. “Due volte nato” si dice di chi nasce allo Spirito. E senza alcun merito particolare da parte mia ciò è avvenuto allorché incontrai nel 1973 il mio padre spirituale, Swami Muktananda, il quale risvegliò la mia coscienza individuale alla consapevolezza del Sé. “Medita sul tuo Sé, cerca il tuo Sé, inchinati al tuo Sé, onora il tuo Sé, adora il tuo Sé, poiché Dio vive in te, sei tu..!” Questo il messaggio profondo e liberatorio che egli mi trasmise…

Baba Muktananda disse: “Do not give up your worldly life. Do not rush around in search of God in the four directions, nor lose your own souls while seeking inner peace and comfort. Live in your own homes with your spouses and children, making full use of your artistic talents, or running your businesses or factories. In whatever position your destiny has placed you whether you are millionaires or laborers, kings or beggars, God  already  is inside you…”

Canapa… l’altra campana – Recentemente persino il vescovo di Macerata, monsignor Nazzareno Marconi,  è entrato a piè pari nella diatriba “canapea”, appoggiando una politica “repressiva”. Quest’odio viscerale dimostrato dal presule verso una innocente pianta, coltivata per secoli e millenni dall’uomo per le sue qualità,  mentre egli tace sui problemi delle sostanze legali, vendute con il beneplacito dello stato, alcol, tabacco, gratta e vinci, tranquillanti chimici,  etc.,  mi lascia pensare… – Continua:    https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/05/canapa-laltra-campana.html

Mio commentino: “La via d’uscita dalla situazione ridicola in cui l’Italia si è cacciata  risiede nella totale liberalizzazione della coltivazione della canapa bioregionale, allo stato naturale, e non nel proibizionismo, che avvantaggia le mafie e la corruzione” 

La nuova corsa all’oro – Scrive Auvesta: “Le banche centrali stanno indicando la strada, alcune di quelle più grandi sono ancora in pieno giorno di shopping. Nel primo trimestre del 2019, secondo il Consiglio mondiale dell’oro, tanto oro quanto non è più presente nelle scorte della banca centrale dal 2013 (primo trimestre). Anche gli investitori privati dovrebbero  prestare attenzione…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/05/la-nuova-corsa-alloro.html

Convincimento occulto – Scrive S.M.: “Le élite di potere hanno una sorta di codice d’onore: dire la verità sotto mentite spoglie (films pubblicità canzoni cartoni animati ecc.). Ci avvertono e ci preparano, e quando mettono in atto i loro intendimenti nella realtà le masse accettano tranquillamente perché nel loro inconscio hanno già elaborato l’idea…”

Felicità contadina – Scrive Enio Concarotti: “Mantienti in casa tre grossi pani nella madia, l’acqua fresca del fontanino nel secchio di rame, una donna sempre calda e amica per miracolo d’amore, un po’ di vinello brusco per la tua allegria…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/05/15/mantienti-i-comandamenti-della-felicita-contadina/

Unesco. Ricandidatura delle Colline del Prosecco Conegliano Valdobbiadene – Scrive Gianluigi Salvador: “Gentili interlocutori, nell’ultimo incontro a Conegliano del Forum Stop Pesticidi ben trentanove Associazioni e Comitati locali, regionali e nazionali hanno approvato un documento che chiede alla Commissione UNESCO di valutazione dei siti, di rifiutare anche quest’anno la certificazione delle “Le Colline del Prosecco Conegliano Valdobbiadene” visto che permangono numerosi problemi che la monocoltura “industriale” della vite sta apportando al capitale naturale con conseguenti forti disagi alla popolazione residente.”

Treia. Vivere in una comunità ideale nello stato naturale – Un saggio disse che noi non possiamo essere altro che una parte integrante della manifestazione totale e del totale funzionamento ed in nessuna maniera possiamo esserne separati. Eppure l’uomo tende a dare maggiore importanza al contesto urbano in cui egli vive. Ma è nella comunità umana, con le sue esigenze e movimenti, che si fa la storia e si sancisce la caratteristica di un posto, senza dimenticare l’appartenenza al tutto e l’inscindibile co-presenza della natura e degli animali. Ma per manifestare una vera “idealità” dovremmo riscoprire le nostre radici naturali, continuando a prendere ad esempio un certo modo naturale di vivere il luogo e nel luogo… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/05/treia-come-vivere-il-luogo-e-nel-luogo.html

Schio. Cammino profondo – Scrive Il Cammino: “Ancora qualche posto disponibile per il corso di Deep Walking che Luca Gianotti terrà a Schio, con base nell’ospitale agriturismo Il Maggiociondolo, sull’affascinante altopiano del Tretto, dal 23 al 26 maggio 2018. Un seminario per esplorare gli aspetti interiori, spirituali e terapeutici del camminare, provando alcuni esercizi di camminate dell’attenzione, camminate consapevoli, meditazioni. Info: luca@camminoprofondo.it”

La natura, le piante, la cura di sé… – In natura tutto segue uno schema di corrispondenze. Ogni forma vivente assume aspetti psicosomatici che corrispondono alle qualità incarnate. Questo fatto era noto sin dalla più remota antichità, all’uomo ed agli animali. Infatti confidando nella innata comprensione essi si curavano sentendo attrazione o repulsione per certe specifiche piante o alimenti… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/01/forma-colore-sapore-delle-piante-e-loro.html

Api a rischio – Scrive Greenpeace: “Le api sono a rischio, e dipende solo dall’uomo evitare la catastrofe. Però la Bayer ha appena messo in commercio un nuovo pesticida, il Sivanto, pubblicizzato dalla multinazionale come sicuro per api, bombi e coccinelle: un team di ricercatori ha però rivelato che anche questo pesticida è in realtà letale per le api, se combinato con altre sostanze. Ecco che si fa un passo avanti e uno indietro…”

Agricoltura biologica ultima speranza – Scrive F.L.M.: “…si muore di opulenza e nello stesso tempo di denutrizione, perché ci si sazia senza fornire all’organismo le sostanze necessarie; carenze che indeboliscono le difese immunitarie e ci predispongono ad ogni patologia. Per svincolarsi dal potere delle lobbies chimiche, agro-alimentari-zootecniche la nostra sola speranza è l’agricoltura biologica…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/05/15/agricoltura-biologica-ultima-speranza/

Indicatori relativi al clima – Scrive Arpat: “Il clima ha un impatto importante sulla qualità e lo stile di vita delle persone. Se da una parte i sempre più frequenti eventi estremi hanno un impatto diretto sulla salute umana, dall’altra agiscono indirettamente anche sui determinanti della salute.  Nell’edizione 2019 verranno introdotti 10 indicatori relativi al clima; questi vanno a formare insieme il nuovo  Indice del clima, elaborato sulla base dei dati forniti al Sole 24 Ore da 3BMeteo.” 

La creazione è immaginazione nella materia… – …il mondo non può essere “indipendente” dalla sua Sorgente, ed è così che l’Unico Essere diventa molti. Il Potere che manifesta questo Gioco dell’Esistenza è davvero grande! E la realizzazione della propria originale Natura è lo scopo gioioso della vita… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/05/la-creazione-e-immaginazione-nella.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nelle nostre vite il cambiamento è inevitabile, la perdita è inevitabile. Nell’adattabilità e facilità con cui sperimentiamo il cambiamento, si trova la nostra felicità e libertà…” (Buddha)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: entra nel vivo la Festa dei precursori, spiritualità laica, cronaca di un 25 aprile, economia bioregionale, ma se sei un uomo?

Il Giornaletto di Saul del 27 aprile 2019 – Treia: entra nel vivo la Festa dei precursori, spiritualità laica, cronaca di un 25 aprile, economia bioregionale, ma se sei un uomo?

Care, cari, entra nel vivo la Festa dei Precursori, alle ore 10 del 27 aprile 2019, Caterina Regazzi vi aspetta nella sede dell’Auser, in via Lanzi 20, per accompagnarvi in una visita dei ricordi nei luoghi di Treia. Al ritorno chi vorrà esserci potrà partecipare al picnic nel giardino del Circolo Vegetariano (ognuno porta qualcosa da condividere), alle ore 16, in Via Sacchette 15/a (vicino la casa di Don Vittorio) si tiene un incontro per parlare delle fedi e dei santi di Treia, con relazione di Alberto Meriggi, segue presentazione del libro “Ramana Maharshi. Meditazione Olistica” a cura del traduttore Giuseppe Moscatello con interventi del pubblico a rotazione e recita di poesie spirituali. La sera nella sala di meditazione del Circolo, il solista Upahar Anand guiderà una sessione di Bhajan con accompagnamento di strumenti indiani. La manifestazione è libera ed aperta a tutti ma per questioni di spazio ed organizzative è necessario comunicare la propria presenza. Info: 0733/216293 – 333.6023090 – circolovegetariano@gmail.com

Spiritualità Laica – La coscienza non può essere spiegata solo in termini di funzionamento fisiologico e sicuramente  possiede una sua propria natura e realtà. L’osservato non è mai scisso dall’osservatore,  l’immagine non può sostituirsi alla sostanza. L’individuazione mentale delle forme e dei nomi non basta a completare il quadro della vita dandogli un’interezza. Perciò alla ricerca di una matrice comune, a se stante ed allo stesso tempo onnicomprensiva, mi sono interrogato ed ho indagato sulla natura di colui che si interroga. Ho chiamato questo riflettere: Spiritualità Laica…. – Continua: https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/04/physiological-consciousness-and.html

Agricoltura Contadina – Scrive Elisabetta Monti: “In Trentino Alto Adige ho partecipato ad una conferenza l’11 aprile u.s. dal titolo: sviluppo sostenibile ed accesso alla terra.  In  quell’ambito ho parlato della nostra campagna per l’agricoltura contadina presentandole linee della proposta di legge per l’agricoltura contadina. Pregherei chi altri si trovi in incontri pubblici a parlare dell’agricoltura Contadina di comunicarlo  per una migliore condivisione. Info: agricolafonte@gmail.com”

San Benedetto del Tronto (Marche). Cronaca di un 25 Aprile – Scrive Sara Di Giuseppe: “Per il terzo anno consecutivo dell’era Piunti, per espresso diktat del sindaco la banda cittadina non ha suonato, nel celebrare la Liberazione dal nazi-fascismo, quello che ne è l’Inno intramontabile, ufficiale, universalmente conosciuto e riconosciuto. Così, durante la cerimonia tenuta a San Benedetto del Tronto, presso il monumento in centro città, Bella ciao ce la siamo suonata e cantata solo noi: gruppetti auto-convocati separatamente e ritrovatisi insieme senza saperlo…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/04/san-benedetto-del-tronto-bella-ciao.html

Eolico pesante – Scrive Guido Dalla Casa a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/01/eolico-pesante-se-le-rinnovabili.html -: “L’energia eolica è una follia: le pale sono orribili e uccidono gli uccelli, esseri altamente senzienti. L’unico modo di “produrre” o meglio “utilizzare”, energia in modo accettabile è quello solare diretto, cioè i pannelli solari termici per riscaldamento e acqua calda (posizionati sui tetti). Qualcosa può venire dal geotermico, ma si tratta di quantità molto piccole. Naturalmente bisogna consumare molto, ma molto di meno. “L’unico introito legittimo di energia del nostro pianeta è costituito dall’irraggiamento solare, e ogni crescita economica che consumi più energia di quella che riceviamo dal sole, irretisce l’economia mondiale in una spirale debitoria, che ci consegnerà a un creditore spietato…” (Konrad Lorenz). Il Creditore Spietato, evocato da Lorenz, non è un fantasma del futuro, ma ogni giorno si porta via della vita vivente, però ci lascerà fino all’ultimo lo sviluppo….”

L’economia bioregionale – Scrive Leonardo Boff: “L’economia bioregionale si propone di soddisfare i bisogni umani (in contrasto con la soddisfazione dei desideri) e realizzare il ben vivere e convivere, rispettando le possibilità e i limiti di ogni eco-sistema locale. Innanzitutto dobbiamo interrogarci sul senso della ricchezza e del suo uso. Invece di avere come obiettivo l’accumulazione materiale al di là di ciò che è necessario e decente, dobbiamo cercare un altro tipo di ricchezza, questa sì umana veramente, come il tempo per la famiglia e i figli, per gli amici, per sviluppare la creatività, per godersi incantati lo splendore della natura, per dedicarsi alla meditazione e al tempo libero. Il senso originario dell’economia non è l’accumulazione di capitale ma creazione e ri-creazione della vita…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/leconomia-bioregionale-secondo-leonardo.html

Il vantaggio dello scambio a mercato nero – Scrive C.M.D.: “Con l’economia sommersa si garantiscono anche un minimo di rispetto e sicurezza, diminuendo il rischio di rivolte violente da parte delle classi deboli. Tramite il mercato e il lavoro nero, in quelle circostanze particolari, si garantisce la distribuzione della ricchezza dalle classi agiate a quelle povere tramite transazioni private e volontarie, cosa che evidentemente lo stato non è riuscito a fare…”

Ma se sei un uomo? – Come un giovane leone che viene scacciato dal branco in cui è nato,  quando ha raggiunto l’età matura. Poi, dopo un periodo di girovagare senza scopo, in cui si aggrega ad altri leoni nella sua stessa condizione, la natura  lo spinge a sfidare  il vecchio  capo di un branco, usurpare il  suo posto ed appropriarsi delle femmine, generare una propria prole ed il ciclo si ripete…  Un intermezzo, una soddisfazione fugace derivata dal senso di potere  nell’ottenimento delle  “necessità”  di vita: sesso, cibo e compagnia.  Non c’è molto da fare se questo è il sistema dei leoni, se sei un leone, ma se sei un  uomo?… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/04/baba-muktananda-calls-it-freedom-baba.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La primavera è il tempo delle dichiarazioni spavalde. In autunno è difficile trovare qualcosa di assoluto. La vita è mistero e ambiguità…” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il PD ama soffrire, Treia: grazie agli ulivi ed agli asini, Viterbo: dove l’acqua è cara, pasto sulle spoglie libiche, per l’autonomia alimentare, laicità e naturismo, come comportarsi nella comunità…

Il Giornaletto di Saul del 15 aprile 2019 – Marino: il PD ama soffrire, Treia: grazie agli ulivi ed agli asini, Viterbo: dove l’acqua è cara, pasto sulle spoglie libiche, per l’autonomia alimentare, laicità e naturismo, come comportarsi nella comunità…

Care, cari, fa bene il PD a non scusarsi con Marino, sarebbe un gesto da grandi. Caso unico nella storia della democrazia, l’ex Sindaco di Roma sfiduciato dal proprio partito. Era accusato di pagare le cene private con la carta di credito del Comune. La Cassazione lo ha assolto con formula piena. Durante la gestione di quell’ inadeguato si stavano rifacendo le strade piene di buche, non c’erano immondizie sparse ovunque per terra, nel 2024 avremmo avuto le olimpiadi. La critica più spinta degli avversari era la Panda della moglie parcheggiata nella ZTL E poi, che noia quell’elezione col 68% dei voti. Non se ne poteva più di vincere. C’è più goduria adesso, ridotti al 18%…. (Roberto Tumbarello)

Treia. Domenica delle Palme – Il 14 aprile 2019, domenica delle Palme, giunge a Treia la mia compagna Caterina Regazzi,  la cosa è di buon auspicio, e per questo scrivo  qualcosa sulla consuetudine di offrire rami d’ulivo in chiesa e sull’asino, umile  compagno di viaggio del Cristo. L’asino è un animale molto intrigante, simboleggia ignoranza e intelligenza. Giuseppe su un’asina condusse Maria e Gesù in Egitto, e Cristo su un’asina bianca entrò a Gerusalemme la domenica delle Palme…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/04/14/treia-14-aprile-2019-domenica-delle-palme-siano-ringraziati-lasino-e-lulivo/

Imperia. Ecovillaggio – Scrive Matteo Lodi: “Ciao. Siamo un ecovillaggio sul mare a Imperia, meditamare.it. Cerchiamo nuovi membri temporanei o stabili. No soldi ingresso. Si molta ecologia pratica e spirituale. Whatsapp 3356262838…”

Viterbo. Dove l’acqua è cara… – Scrive Massimo Erbetti: “Da anni gli scienziati di tutto il mondo ribadiscono che l’acqua è un bene prezioso che non va sprecato. Ci si aspetta che gli amministratori di una Città siano i primi a dare il buon esempio nel salvaguardare, appunto, ambiente e portafogli.  Non è così per Viterbo, purtroppo…” - Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/04/viterbo-la-citta-dellacqua-cara.html

Appello del padre di Assange – Scrive Sputnik: “John Shipton, il padre di Julian Assange, ha esortato il primo ministro australiano Scott Morrison a portare a casa suo figlio che si trova a fronteggiare l’estradizione negli Stati Uniti: “Ho visto il modo in cui l’hanno trascinato giù per le scale i poliziotti, non aveva un bell’aspetto. – ha detto il padre di Assange- Io ho 74 anni e sto meglio di lui che ne ha 47, è uno shock. Per mesi e mesi ha vissuto come un prigioniero, non poteva nemmeno andare in bagno. C’erano telecamere che sorvegliavano ogni sua mossa”…”

Pasto sulle spoglie libiche. Convenevoli tra il Conte e l’Emiro – Scrive Marinella Correggia: “La Libia è stata distrutta anche grazie al concorso dei Fratelli musulmani sponsorizzati da Turchia e Qatar (per non dire di quello che hanno fatto in Siria). Il Qatar è grande finanziatore dei macellai di Misurata – le milizie più feroci e razziste della Libia e terroristi principali a sostegno del governo fantoccio di Serraj. Nella indifferenza generale, il Conte incontra l’emiro del Qatar al Thani, sulle spoglie della Libia…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/04/14/libia-a-pezzi-tra-mille-convenevoli-il-conte-di-vulturara-appula-riceve-commosso-lemiro-del-deserto-qatariota/

Ungheria anti OGM – Scrive A.D.: “L’Ungheria distrugge tutte le sementi OGM, il paese non ha più un solo frutto proveniente da materiale geneticamente modificato. L’ Ungheria ha sfidato senza paura la gigante Bayer-Monsanto prendendo una decisione drastica e coraggiosa. Ha bruciato ben 1000 acri di mais OGM”

Proposta per l’autonomia alimentare e l’agricoltura contadina – Per lo sviluppo dell’agricoltura biologica contadina ed a favore di una dieta più equilibrata, la Rete Bioregionale Italiana, unitamente ad altre associazioni, ha presentato una proposta di legge che gioverebbe anche alla rivitalizzazione di zone rurali oggi abbandonate, come i terreni pedemontani, che molto si prestano ad un sistema misto agricolo-pastorale. Tale rivitalizzazione garantirebbe la sovranità alimentare del paese…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/04/bioregionalismo-agricoltura-e.html?showComment=1555235656834#c3784857585517514242

P.S. – Questi temi verranno trattati anche durante il prossimo collettivo bioregionale ecologista che si terrà a Moje di Treia il 22 e 23 giugno 2019 – Info: bioregionalismo.treia@gmail.com”

Testimonianza dal Venezuela – L’Antidiplomatico ha appena caricato un video: https://www.youtube.com/watch?v=yKDTBhL1ZmA&feature=em-uploademail – Intervista a Marinella Correggia tornata dal Venezuela

Laicità e naturismo – …sostanzialmente la laicità, intesa nel senso originario, non dovrebbe assolutamente essere confusa con una “non religiosità” ma come espressione di una spontanea “spiritualità naturale”, che deriva da Naturismo. Com’è noto agli antropologi e storici le prime forme di spiritualità sono tutte naturalistiche. Nei dizionari migliori il termine “Naturismo” ha anche il significato di Religione della Natura…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/04/laicita-naturismo-e-spiritualita.html

Rieti. Semi e frutti antichi – Scrive Marco Tiberti: “Si è svolto a Rieti l’11 aprile u.s., presso l’Aula Magna del Polo Universitario, il convegno “Semi e frutti antichi” organizzato da European Consumers e Sabina Universitas di Rieti. Ottimo e abbondante il buffet offerto ai partecipanti dal Bar Ducale al termine del convegno…”

Come comportarsi nella comunità…? – …In questo decimo capitolo noi aggiungiamo la conversazione fra Yoganatha Yati e Ramana Maharshi. Certamente i cuori dei fratelli spirituali gioiranno in  essa. Yoganatha chiese: “Oh Maharshi Ramana! Qual’è il rapporto tra la società ed i suoi membri costituenti? Per favore illuminaci per il bene collettivo.” Ramana Maharshi rispose… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/11/on-community-how-to-behave-in-society.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Dio non risiede solo negli esseri umani, ma anche negli animali e in tutte le forme di vita. Dio è nelle montagne, nei fiumi, nelle valli, negli uccelli, negli alberi, nelle nuvole, nelle stelle, nel sole e nella luna, ovunque. Dio dimora nel ’sarvacharachara’, in tutto ciò che è animato e inanimato. Come può una persona che comprende questo uccidere e distruggere?” (Amritananda Mata)

Commenti disabilitati