Risultato della ricerca:

Adesioni alla Rete Bioregionale Italiana, Genova: Pentàgora al Book Pride, giù le mai dalla Siria, Mitra: il Dio dei patti, la stimolazione magnetica modifica la moralità, dall’empirismo allo scientismo…

Il Giornaletto di Saul del 14 ottobre 2019 – Adesioni alla Rete Bioregionale Italiana, Genova: Pentàgora al Book Pride, giù le mai dalla Siria, Mitra: il Dio dei patti, la stimolazione magnetica modifica la moralità, dall’empirismo allo scientismo…

Care, cari, riporto qui di seguito il documento d’intesa della Rete Bioregionale Italiana. Per bioregionalismo si intende la volontà di ri-diventare nativi del proprio luogo, della propria bioregione. Possiamo fare tutte le scoperte possibili, usare la tecnica, la scienza; possiamo andare sulla luna e comunicare via satellite, ma alla base della nostra sopravvivenza fisica, psichica e spirituale vi sono questi alberi, queste erbe, questi animali, queste acque, questo suolo del luogo dove viviamo. L’evoluzione sociale e tecnologica è ecologicamente compatibile solo in “piccola scala”, localmente, e se rimane ancorata ad una visione olistica del sapere…. – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/10/13/bioregionalismo-documento-di-intesa-della-rete-bioregionale-italiana/

P.S. Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana è sufficiente sottoscrivere il presente documento inviando una email di conferma a bioregionalismo.treia@gmail.com

Genova. Book Pride – Scrive Massimo Angelini: “Da venerdì 18 a domenica 20 ottobre 2019, a Genova (Palazzo Ducale) si terrà il Book Pride 2019, Fiera dell’editoria indipendente, alla quale partecipiamo fin dalla prima edizione con una soddisfazione di pubblico e di attenzione che in altre fiere dello stesso genere non abbiamo conosciuto. Quest’anno cureremo uno stand doppio, con tutto il nostro catalogo…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/genova-dal-18-al-20-ottobre-2019.html

Le riforme italiane – Scrive Roberto Tumbarello: “Maria Cazzetta era una popolana romana non proprio perspicace. Anzi, un po’ lenta. Ecco perché tutto ciò che riesce male si paragona alle sue imprese e ne prende il nome. La nuova mise della nazionale italiana di calcio, per esempio, è tipica della de cuius. D’ora in poi gli azzurri indosseranno una maglia scura che ricorda la divisa dei nostri soldati a Caporetto. Dovremo chiamarli ‘verdi’? È una riforma incomprensibile, contro la tradizione, che annulla più di un secolo di storia. Vuoi vedere che il designer si è ispirato alla lotta contro le emissioni di CO2? Oddio, ancora quella Greta tra i piedi!…”

Giù le mani dalla Siria – Il WPC e FPLP, condannando l’aggressione turca chiedono il ritiro delle forze di occupazione straniera, sostenendo il diritto sovrano del popolo siriano di decidere liberamente il proprio destino per il suo futuro. Esprimiamo la nostra solidarietà al coraggioso popolo siriano, alle forze antimperialiste in Turchia e chiediamo di intraprendere azioni e iniziative per condannare l’aggressione in corso” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/13/wpc-giu-le-mani-dalla-siria/

Commento di V.B.: “La Turchia sta invadendo uno stato sovrano: la Siria, cui va espressa la nostra solidarietà. Ciò purtroppo è dovuto anche agli errori passati degli stessi Curdi che si sono alleati con gli Americani ed Israele ed hanno occupato con l’aiuto americano tutta la parte nord-orientale della Siria indebolendo lo stato siriano e mettendone in pericolo l’integrità e l’indipendenza. Oggi pagano il prezzo dei loro errori. Quindi condanna dell’attacco turco e solidarietà alla popolazione curda, ma anche solidarietà allo stato siriano invaso, la cui indipendenza ed integrità va preservata…”

Mitra, il Dio dei patti – Mitra era un dio-guerriero di origine indo-iranica. Era anche il dio che custodiva i patti. Questi due aspetti lo rendevano oggetto di particolare venerazione tra i legionari romani. Nella tradizione indo-iranica il dio combatteva accanto al dio del Bene, Ahura Mazda, nella guerra cosmica contro il dio del Male, Ahriman… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/12/ariani-versus-giudei-e-lotta-per-la.html

Roma. Manifestazioni “pacifiste” di dubbia matrice – Scrive E.B.: “A Roma si è svolta un’ennesima manifestazione a sfondo mono-etnico, osannata dai media e da tutti i partiti, incentrata solo sui “poveri curdi” . Si nascondeva il fatto che il paese invaso è la Siria, dove convivono pacificamente da secoli e millenni molte etnie (Arabi, Assiri, Armeni, Turcomanni, Curdi) e molte religioni (Cristiani di varie Chiese, Musulmani sunniti, sciiti, Alawiti, Drusi, Yazidi, ecc.). Vari compagni di NO WAR ROMA non hanno partecipato o si sono tenuti ai margini, come Marinella, perché non erano d’accordo e/o per non creare incidenti. Auspico che No War – di cui faccio parte – faccia un comunicato su tutta questa vicenda…”

Mio commentino: “Concordo assolutamente con la richiesta di E.B.”

Modificazione della moralità attraverso la stimolazione magnetica – Scrive Giuseppe Altieri: “…questo tipo di stimolazione potrebbe essere incorporata in oggetti di uso comune nel prossimo futuro, come una nuova generazione di computer in grado di leggere il pensiero, oppure altri “innocui” giocattoli per bambini che leggono le onde cerebrali, per non parlare del possibile utilizzo tramite nuovi telefoni cellulari appositamente modificati; interessante a questo proposito constatare che la zona individuata è “appena dietro e sopra l’orecchio destro”, zona che è molto vicino a dove noi teniamo solitamente il cellulare quando stiamo parlando… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/10/13/modificazione-della-moralita-attraverso-la-stimolazione-magnetica/

Milano. “Kids of Hebron” – Scrive Croce Rossa Italiana. Comitato di Milano: “Proiezione in anteprima “L’infanzia negata dei ragazzi di Hebron”. Ingresso Gratuito. 14 ottobre 2019, ore 18:30 – 22:00, presso Anteo City Life, 1 Piazza Tre Torri, Milano. Info: pediatria.alazar@gmail.com”

Dall’empirismo allo scientismo – Scrive Simon Smeraldo: “I simboli che offre la natura non sono casuali, né fini a se stessi, ma rappresentano realtà pertinenti ad un altro ordine di cose, quello non visto, ma più sostanziale. Essi sono stati modellati sulla psiche umana, affinché essa potesse percepire in modo mediato realtà superiori: nel caso del Sole che gira intorno a noi la coscienza di un progetto, di un’intelligenza il cui fine è “illuminare” l’uomo (non nel senso illuminista) fornirgli luce, calore e quell’energia che lo può elevare verso stati più alti dell’essere…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/12/dallemipirismo-allo-scientismo-e.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nell’infinito-eterno non esiste né centro né periferia, né inizio né fine, né creazione né distruzione” (P.D’A.)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’alimentazione naturale, la saggezza zen, l’intervento umano in natura, se mancano i soldi, destino o libero arbitrio?, poi è arrivata Greta…

Il Giornaletto di Saul del 10 ottobre 2019 – L’alimentazione naturale, la saggezza zen, l’intervento umano in natura, se mancano i soldi, destino o libero arbitrio?, poi è arrivata Greta…

Care, cari, la paleontologia, l’anatomia comparata, l’istintologia, l’embiologia, la biologia, ecc. affermano che il corpo umano è un corpo da frugivoro, come le scimmie antropomorfe che hanno in comune con noi il 98% del patrimonio genetico e che si nutrono di bacche, frutta, foglie, germogli, radici, semi… – (F. Libero Manco) – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/10/09/lalimentazione-ideale-per-noi-umani-e-quella-che-suggerisce-la-nostra-coscienza/

P.S. – La carne è un alimento necessario? Prova a nutrirti di sola carne e vediamo se arrivi vivo a fine mese. Ma se mangi solo vegetali vivrai cent’anni in ottima salute. “Un uomo che si accontenta di mangiare vegetali non sarà mai ridotto in schiavitù”. (Mis’aribn Kidam, mistico arabo)

Esiste il libero arbitrio o il destino? – Nel dualismo religioso, sociale, o ideologico, nella separazione dal Tutto, l’unica cosa che si può fare è cercare di ottenere buoni risultati utilizzando la propria volontà, da noi definita libera scelta, illudendoci così di pervenire a qualche esito che ingenuamente definiamo la “risposta” alla nostra ricerca materiale e spirituale. Premio e castigo sono nelle nostre mani… e con questo peso sul groppone “commerciamo” e “speculiamo” con e su Dio –se crediamo il lui- oppure con la Natura e le leggi della giungla –se siamo atei materialisti- oppure facciamo come i superstiziosi che dicono “non è vero … ma ci credo!… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2017/08/destino-o-libero-arbitrio-la-risposta-e.html?showComment=1570642844615#c4534051668976166038

Commento di Antonella Michelon: “Apprezzo, condivido e mi spingo verso la non libertà di scelta, nemmeno dell’io, contaminato da molteplici convenzioni. Si crede che esista una propria consapevolezza, ma anche i nostri pensieri sono frutto di selezione e evoluzione genetica. Ciò che reputiamo nostra consapevolezza è il risultato di millenni di modificazioni. Alcuni di noi sono più abili nel formulare pensieri ed azioni che mitigano il selvaggio mondo pulsionale del desiderio. Molto è deciso dai codici ambientali e noi li rispettiamo sapendo già senza volerlo che si fa così, ci si castra per il bene del gruppo che poi è implicitamente il solo modo per far sopravvivere i nostri geni…”

Mia rispostina: “Alla base di tutto pongo la mia esperienza, impiantata nella memoria, del momento in cui la coscienza stava illuminando la formazione di un corpo nel grembo di mia madre, essendo questa coscienza individuale denominata “anima”, in cui percepii chiaramente il decorso karmico che quella forma psicofisica (quel me stesso) era destinata a compiere…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Edo Casiraghi: “Il meccanismo della comparsa dei pensieri, viene da una fonte. La definisco fonte perché pensiamo in continuazione anche quando dormiamo. L’unica cosa che so è che è inarrestabile e che è materia come tale spirito. Se con una astronave potessimo viaggiare alla velocità della luce potremmo sfuggire al tempo ma non ai ns pensieri”

Mia rispostina: “Nel sonno profondo e nel nirvikalpa samadhi il flusso dei pensieri si interrompe, ma la consapevolezza è sempre presente. Il che dimostra che la mente senza pensieri esiste. Ma non è poi così importante che i pensieri ci siano o non ci siano. L’inseguire i pensieri è schiavitù; osservarli con distacco è affrancamento. Durante la fase del distacco ci si rende conto che gli eventi, come i pensieri, avvengono da sé. Quindi non serve preoccuparsene…” – Continua in calce al link

Replica di Edo: “Essere consapevoli significa pensare. Stai pensando di non pensare.”

Mia rispostina: “Edo, non hai colto il senso. Pensare di non pensare è pensare. Essere consapevoli è uno stato di coscienza profonda che comprende il pensare ed il non pensare. Tantissimi anni fa son passato da Ouagadougou, dove (come ho visto dal tuo profilo) tu risiedi (o dici di risiedere), a quel tempo ero in viaggio con mezzi di fortuna nell’allora Alto Volta, durante il percorso nella brousse un capotribù mi ospitò in una capanna sbilenca riservata agli ospiti, e mi offrì una cenetta a base di poulet, a me le zampe e le ali ed a lui le cosce ed il petto, forse ci siamo conosciuti lì?”

Zen. Saggezza estemporanea – Un giorno in un tempio buddista c’era stata una solenne cerimonia che aveva visti impegnati tutti i monaci. Terminati i riti il monaco che fungeva da cuoco si precipitò nell’orto e tagliata un po’ di verdura cucinò una veloce zuppa. Malgrado l’estemporaneità della preparazione tutti la trovarono particolarmente saporita ma ad un tratto il capo del monastero chiamò il cuoco e mostrandogli la sua ciotola, con dentro la testa di un serpente, gli chiese irato: “Cos’è questa..?” Al che il monaco senza perdersi d’animo prontamente rispose… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/la-saggezza-estemporanea-dello-zen.html

Riduzione parlamentari – Scrive Vincenzo Zamboni a integrazione dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/taglio-del-numero-dei-parlamentari.html?showComment=1570604378607#c5456334336755627227 -: “Aderirò alla raccolta di firme referendarie, come da art 138 in tema di modifiche costituzionali, è giunto il momento di ignorare un parlamento demagogico, che vende la rappresentatività democratica in cambio di un cappuccino…” Continua in calce al link

Roma. Riduzioni parlamentari. Le ragioni del No – Scrive Maurizio Turco: “Ridurre il numero dei parlamentari? Le ragioni del NO. Roma lunedì 21 ottobre ore 10-13, Camera dei Deputati – Sala Aldo Moro, con Felice BESOSTRI, avvocato, già deputato; Augusto CERRI, professore di Diritto Costituzionale Università Sapienza di Roma; Giovanni Maria FLICK, Presidente emerito della Corte Costituzionale; Maurizio TURCO, segretario del Partito Radicale. Info: +39 06 689 791″

Conseguenze dell’intervento umano in natura – Dove l’uomo è intervento immediatamente l’equilibrio naturale è andato perso. Lo abbiamo visto, ad esempio, con la desertificazione del nord Africa e del medio oriente causata da un esagerato incremento nell’allevamento domestico e di transumanza. Questo più l’abitudine venatoria nei confronti di specie ritenute nocive o -al contrario- utili all’economia umana hanno trasformato talmente l’habitat da renderlo irriconoscibile… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/10/09/il-bioregionalismo-e-gli-interventi-delluomo-sullhabitat-naturale/

Se l’ultimo arrivato porta male – Scrive Gianni Donaudi: “L’ultimo ad arrivare fu gambastorta, recita un vecchio detto spezzino. Io in tutti gli ambienti che ho frequentato mi sono sempre trovato male da quando è arrivato, appunto, l’ultimo – chissà perché da quel momento i miei rapporti armoniosi con gli altri non sono più stati gli stessi – stavo bene con 10 persone – doveva arrivare l’11° a rompere le palle? A influenzare e manipolare, a deviare gli scopi del gruppo? So, comunque, che come ho visto l’ultimo arrivato ho subito capito che c’era qualcosa che NON an/dava…”

Se mancano i soldi – Scrive Olga Samarina: “Un alieno giunge sulla Terra per inserire i terrestri nel catalogo delle civiltà intelligenti. Fa una domanda: “Perché con l’abbondanza della terra, dell’acqua e della luce c’è ancora la gente che fa la fame?…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/10/intelligenza-umana-alieni-e-soldi.html

Pisciarello di Moje. Seminasogni – Scrive Giovanni: “Il prossimo Seminasogni, programmato per il 27 di Ottobre 2019, si svolge in località Pisciarello di Moje (vicino a Treia). Vi ricordo che in mattinata, credo tarda, ci sarà il Cantafavole. Richiesta adesione bimbi a: Gianluca Lalli 3465125118 – giallupo@hotmail.it”

Poi è arrivata Greta… – Scrive Massimo Lupicino: “E tutto si è rivelato con una chiarezza sconosciuta. Che il fenomeno Greta fosse legato a doppio filo con la politica si poteva intuire fin dalle origini, dall’affascinante intreccio di personaggi e di storie accomunate da un retroterra ideologico ben preciso, e dalle sorprendenti coincidenze. Il resto è storia nota, la storia di una protesta “contro il Sistema” fatta a
colpi di selfie con gli esponenti più potenti e influenti dello stesso Sistema. Di comparsate agli happening più cari alle elites mondialiste…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/09/lorigine-del-male-poi-e-arrivata-greta/

Ciao, Paolo/Saul

Ultime notizie – La nostra “lettrice” Anna Maria Campogrande ci segnala un suo importante articolo, sulla questione linguistica europea, apparso su La Repubblica: https://mail.google.com/mail/u/0/#inbox/FMfcgxwDrcCfjFwRqplBCWrDkbBNDhxJ?projector=1&messagePartId=0.1


………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Abbandona l’idea di diventare qualcuno, perché sei già un capolavoro. Non puoi essere migliorato. Devi solo arrivarci, comprenderlo, realizzarlo.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Festa a Casavaldisasso, politica ed economia ecologica, neuro-psico-fisiologia, compleanno di Vladimir Putin, contro l’occupazione militare della Sardegna…

Il Giornaletto di Saul del 8 ottobre 2019 – Festa a Casavaldisasso, politica ed economia ecologica, neuro-psico-fisiologia, compleanno di Vladimir Putin, contro l’occupazione militare della Sardegna…

Care, cari, non avevo aspettative riguardo alla festa per il mio compleanno a casa di Maria e Tiziano, nella frazione di Roccamalatina a Casavaldisasso. Mi ero preparata solo facendomi preparare da una delle fornaie di Spilamberto, dove mi ero servita già in alcune occasioni trascorse, una grande crostata di amarene ed alcuni pezzi di pizza; mi ero vestita semplicemente e comoda, poi, all’orario stabilito, io ed alcune amiche tirate su strada facendo (Grazia, Patty e Gianna, mentre Rosalba alla fine ha deciso di venire con la sua macchina) siamo partite ed arrivate puntuali all’incontro, fissato per le 15 di domenica 6 ottobre 2019, a Casavaldisasso… (Caterina Regazzi) – Continua:
https://retedellereti.blogspot.com/2019/10/guiglia-casavaldisasso-dove-la.html

Aldilà delle ideologie – Scrive Jimmie Moglia a commento-integrazione dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/greta-i-gretini-e-la-fatica-di-restare.html -: “Censui et in eam ivi sententiam, che le posizioni del sottoscritto – mutatis mutandis – coincidono con quelle di Paolo D’Arpini. Dico ‘mutatis mutandis’ perché: 1) Vivo in Oregon e in ambiente politico-sociale diverso, ma sostanzialmente parallelo, per quanto riguarda l’ideologia e la sopraffazione dell’ “altro” 2) Condivido con Paolo, che non ho conosciuto personalmente, il vegetarianismo da molti anni, quando il ‘vegetarianismo’ non era ‘cool’. Peraltro, nel caso, il ‘cool’ è eccezione che conferma la regola. Vale a dire, generalmente tutto ciò che è ‘cool’, mi fa venire l’orticaria, e gli anticorpi mentali si attivano automaticamente rigettandolo. Tuttavia se il ‘cool’ aiuta a rendere popolare il vegetarianismo, che ben venga. Anche perchè il vegetarianismo non aiuta solo gli animali, ma anche – coeteris paribus – la salute di chi lo pratica. 3) Parlo degli US of A, ma se una generalizzazione è permessa, oggi la ‘destra’ è più a sinistra della ‘sinistra’ d’antan. Ergo nelle circostanze spero che anche altrove e in Italia ci se ne renda conto. E si lascino da parte pesi e macine storiche che impediscono lo sviluppo di un’ideologia comune, per combattere la peste del pensiero dominante, imposto dall’alto come se fosse quel che vogliono le masse. Vale e saluti alla bellissima e unica Calcata…”

Repetita iuvant. Denaro, economia e finanza – Il fatto è che se non viene risolto il problema economico in modo ecologico ed “etico” la società non potrà  progredire e resterà preda di tormenti consumistici e schiavitù lavorative. Il denaro che è nato come mezzo di facilitazione per lo scambio di beni necessari, ed in se stesso all’inizio aveva un valore universalmente riconosciuto (la prima moneta furono gli spiedi che avevano un uso reale), è diventato pian piano un mezzo speculativo di asservimento e di sperequazione sociale. Sia ben chiaro non è colpa del denaro in quanto tale se ciò è avvenuto ma la “colpa” sta nel modo in cui è stato utilizzato (e qui intendo proprio nel senso “utilitaristico” speculativo). Non voglio però fare una cronistoria del percorso. Fermiamoci al momento presente e cerchiamo di capire chi oggi detiene il potere di emettere denaro ed a quale prezzo per la comunità umana…. – Continua: https://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Politica ed economia ecologica – Un partito politico, e di conseguenza un governo, viene apparentemente fondato per il bene del popolo ma in realtà diviene una corporazione che serve solo a se stessa. Una amministrazione tiene le cose sotto il suo controllo e prolifera leggi di una sempre crescente complessità ed incomprensibilità. In effetti ostacola il lavoro produttivo domandando tanti rendiconti sicché il registrare quanto è stato fatto diventa più importante di quel che è stato realmente fatto. In questo modo, incrementando la burocrazia ed i cavilli, si può andare sempre più in là nell’astrazione, tuttavia nella crescente angoscia riguardante la sovrappopolazione, la massificazione culturale, la mistificazione negli interessi economici occulti, l’inquinamento e lo squilibrio ecologico, i disastri potenziali dell’incremento tecnologico militaresco, etc. soltanto di rado siamo in grado di riconoscere che i nostri governi sono diventati auto-distruttori delle istituzioni umanitarie… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/10/politics-economy-ecology-and-lay.html

Siamo gretini o anti-gretini? – Scrive J.E. a commento integrazione dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/greta-i-gretini-e-la-fatica-di-restare.html?showComment=1570374743016#c3129221963515091606 -: “Ad evitare che il fumo nasconda l’arrosto, voglio ri-segnalare l’ottimo articolo di Piero sull’argomento FFF XR Greta e collegati https://www.sinistrainrete.info/ecologia-e-ambiente/15991-piero-pagliani-due-o-tre-cose-sul-clima-e-i-fridays-for-future.html – che magari nel casino seguente a qualcuno può essere sfuggito. Notevoli pure i contenuti dei commenti al seguito. Buona polemica a tutti…”

Neuro.psico.fisiologia – Scrive ISN: “Lo psicologo Michele Trimarchi, padre della neuro.psico.fisiologia, presenterà a dicembre di quest’anno un corso rivolto a tutti per recuperare dalle memorie dal nostro io bambino quelle condizioni che ci fanno tutti potenzialmente geni. Per spiegare questo metodo Trimarchi in una sua breve nota ha affermato: È stato dimostrato che il cervello del bambino già nel ventre materno inizia a percepire tutto lo stato vibrazionale della madre, formando dentro di sé le fondamenta della sua esistenza…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/10/neuroscienze-come-ritrovare.html?showComment=1570433245584#c7683856820367550767

Mio commentino: “In diverse occasioni ed in diversi incontri ho avuto il piacere di ascoltare le allocuzioni del prof. Michele Trimarchi relative alla sua teoria della “neuropsicofisiologia applicata”. Al proposito ho trovato estremamente interessante il suo discorso sul funzionamento dei due emisferi cerebrali, che in qualche modo configura scientificamente la teoria dello Yin e dello Yang della filosofia taoista…”

7 ottobre 2019 – Compleanno di Vladimir Putin – Scrive Irina Nazarova: “Grazie alle politiche di Vladimir Putin la Russia di oggi è un Paese civile che unisce tutto il suo popolo preservando e valorizzando l’unicità di ogni etnia (195 circa), la storia viene rispettata nel suo complesso senza rinnegarla o riscriverla, questo atteggiamento insegna alle future generazioni il valore di tutte le esperienze e permette di introdurre quelle positive nel contesto attuale, imparando dagli errori passati, riacquistando l’orgoglio nazionale e valorizzando principi etici e morali come i pilastri fondamentali in un Paese-Civiltà. Buon compleanno Presidente!” – Vedi anche: http://paolodarpini.blogspot.com/2017/12/lepopea-di-vladimir-putin-realta-o.html

Salute mentale – Scrive Gigliola Rosciani: “La Giornata Mondiale della Salute Mentale, che si celebra il 10 ottobre, è un’opportunità per aumentare la consapevolezza sui problemi di salute mentale. In questa Giornata l’Heartfulness Institute e l’Istituto di Autocompassione sono felici di proporvi una conversazione tra Kamlesh Patel e Chris Germer. Info: alberochecammina@tiscali.it”

S. Antonio di Santadi. Contro l’occupazione militare della Sardegna – Scrive BDS: “BDS Italia aderisce alla Manifestazione contro l’occupazione militare che si svolgerà il 12 ottobre 2019 presso il poligono di Capo Frasca. Oltre 40 comitati, movimenti, associazioni e sindacati manifesteranno insieme in Sardegna contro le esercitazioni e l’occupazione militare. Le basi militari e i poligoni sfruttano e devastano oltre 35 mila ettari del territorio sardo sotto il vincolo delle servitù militari per attività finalizzate alle sperimentazioni di armamenti e alle esercitazioni militari…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/07/s-antonio-di-santadi-manifestada-12-ottobre-2019-contra-a-s%e2%80%99ocupatzione-militare-de-sa-sardigna/

Ciao, Paolo/Saul
…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi sa non parla
chi parla non sa.
Chiudi i sensi,
serra le porte,
smussa le punte,
risolvi le complicazioni;
armonizza la luce,
assimila il mondo.
Questa si chiama l’uguagliana misteriosa”
(Lao Tze)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Siamo gretini o anti-gretini?, Bologna: la Cina del XXI secolo, agricoltura bioregionale del non fare, visite sul bioregionalismo, amore e libertà

Il Giornaletto di Saul del 7 ottobre 2019 – Siamo gretini o anti-gretini?, Bologna: la Cina del XXI secolo, agricoltura bioregionale del non fare, visite sul bioregionalismo, amore e libertà

Care, cari, beh, almeno un risultato la ragazza Greta (o chi per lei) l’ha ottenuto, è riuscita con la sua campagna contro il “calore terracqueo” a riscaldare talmente gli animi degli ecologisti da dividerli inesorabilmente in “Gretini” ed “Anti-gretini”, ora finalmente potranno scannarsi tra loro insultandosi e apostrofandosi con vari epiteti “traditori”, “poveri illusi”, etc., mentre le fabbriche di armi, i media telematici e piombati, le banche, i grandi finanzieri, i capi religiosi, insomma i padroni del vapore, continuano ad ingrassare ed a fare affari. Greta Thunberg è come il gioco del pallone per gli italiani, quando c’è una grave crisi e si corre il rischio di una rivoluzione, il pallone risolve tutto. Me ne sono accorto allorché… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/greta-i-gretini-e-la-fatica-di-restare.html?showComment=1570374743016#c3129221963515091606

Commento di V.B.: “Non mi sento un “anti-gretino” viscerale, ma non voglio nemmeno fare la parte dell’ingenuo di fronte ad un movimento che ha troppi “pupari” che lo manovrano dall’alto per controllare ed indirizzare la massa giovanil-progressista-ecologista verso finti bersagli ed esiti innocui, e/o forse per lanciare una nuova presunta “green-economy”…”

Mio commentino: “Quelle di V.B. sono le mie stesse motivazioni. P.S. A proposito del surriscaldamento terracqueo… ieri mattina è scattato il termostato automatico che aziona l’accensione della caldaia, la partenza è regolata sui 18 gradi. Non mi è sembrato un segnale di grande aumento del “calore”. Ma forse come dicono alcuni scienziati “fa più freddo perché fa più caldo”. Beh, avrà tutto da guadagnarci la Russia da cui importiamo il gas…”

Roma animalista – Scrive ENPA: “Martedi 15 Ottobre 2019 alle ore 12, presso il “Cinema dei Piccoli” a Villa Borghese in Roma, nei pressi della “Casa del Cinema”, si terrà per la Stampa la presentazione del Docufilm “MONDOABBESTIA” girato in Sicilia, dalla piattaforma Zoome in collaborazione con ENPA , che ha raccolto le istanze di parecchi volontari locali. Sarà, inoltre, allestito un piccolo rinfresco…”

Bologna. La Cina del XXI secolo – Scrive Maria Morigi: “…la Cina è un mondo cui l’Occidente ancora guarda con timore e diffidenza, appena un po’ attutiti dalle prospettive vantaggiose di collaborazione commerciale; si continuano, infatti, a sentire fin troppe opinioni e facili ‘post-verità’ – a conferma dei nostri pregiudizi – su una Cina nemica del cristianesimo. Incontro sulla Cina presso Belzebo a Bologna, il 19 ottobre 2019…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/10/bologna-19-ottobre-2019-la-cina-del-xxi.html

Parigi. Gilet Gialli ed Extintion Rebellion pro Greta – Scrive V.B.: “…a Parigi continua la mobilitazione internazionale per il “clima”, lanciata da Greta. Gilet Gialli, Extinction Rebellion ed altri collettivi, occupano un centro commerciale. Se i Gilet Gialli, nati come movimento anti-sistema, si mettono con un movimento ambiguo “sorosiano” manovrato dall’alto, come extinction rebellion, significa che sono finiti. Spero che solo una minoranza abbia abboccato…”

Agricoltura bioregionale del non fare – Scrive Corrado Penna: “L’agricoltura del non fare: la vera agricoltura naturale e bioregionale che rispetta l’ambiente e permette di ottenere ottimi risultati con pochi sforzi. Masanobu Fukuoka è un microbiologo giapponese che ha scoperto il classico “uovo di Colombo” dell’agricoltura naturale: se in natura la frutta ed i vegetali di cui ci nutriamo crescono spontaneamente, perché dovremmo lavorare sodo per arare, concimare, diserbare, potare?…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/bioregionalismo-e-lagricoltura-del-non.html

Bioregionalismo e visualizzazioni. Scrive Luigi Caroli: “Caro Paolo, toglimi una curiosità. Linkando BIOREGIONALISMO – TREIA – BLOGSPOT, in fondo, sulla sinistra, si trova VISUALIZZAZIONI TOTALI. L’ultima lettura è 775583. Il giorno precedente era 775252. In un giorno 331 arrivi. Visto che gli americani sono – come hai sottolineato anche ultimamente – tuoi entusiasti lettori e c’è una grossa differenza, loro sono esclusi dal conteggio? Il numero che leggo a cosa si riferisce? Da tempo seguo e registro (passatempo di un pensionato) le visualizzazioni…”

Mia rispostina: “Caro Luigi, i numeri che avevo riferito recentemente erano relativi al blog “Altra Calcata … altro mondo”. Sul blog “Bioegionalismo Treia” i numeri sono inferiori, qualche centinaio al giorno, soprattutto in seguito al bannamento di facebook che non accetta più i link provenienti da quel blog , non so bene per quale ragione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/bioregionalismo-treia-visualizzazioni-e.html

Toscana. Scuola plastic free – Scrive Arpat: “Con l’avvio del nuovo anno scolastico molti studenti toscani avranno in dotazione una borraccia in alluminio, acciaio o plastica riciclata, “offerta” dai gestori del servizio idrico o dal comune o ancora dalla scuola stessa…”

Amore e libertà – Scrisse Osho: “L’amore è armonia. Il romanticismo va bene se sei un poeta, e i poeti, si sa, non sono buoni amanti né buoni mariti. Difatti la maggior parte dei poeti sono scapoli… l’Amore non è una passione. L’Amore non è una emozione. L’amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l’altro ti completa. Qualcuno ti rende un cerchio perfetto; la presenza dell’altro rinforza la tua presenza. L’amore dà la libertà di essere se stessi, non è possessività…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/osho-amore-e-liberta-recensione.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La mente (ego) tende ad appropriarsi delle esperienze vissute. Naturalmente non è necessario, al fine di realizzare la nostra vera natura, “rinunciare” alla identità fisiologica (nome-forma) ma dobbiamo integrarla con il Tutto, anche perché ne facciamo parte ed il Tutto è inscindibile. Vedi il concetto di “ologramma”, in cui ogni parte che compone l’immagine è costituita dalla totalità dell’immagine stessa. Illudersi di essere separati dal Tutto significa cadere nel dualismo separativo. Il nome-forma è come un’onda che sorge sul mare dell’Assoluto, il quale è appunto il substrato necessario all’esistenza dell’io. Realizzare che l’io è solo il Sé, riflesso nello specchio della mente, è la chiave della Conoscenza” (Saul Arpino)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Bellanova dice si agli OGM, autunno ricco, USA/arabia contro Iran, Milano: Salviamo il Paesaggio, ebola in Africa, Matteo Renzi al Rischiatutto, risveglio spirituale…

Il Giornaletto di Saul del 19 settembre 2019 – Bellanova dice si agli OGM, autunno ricco, USA/arabia contro Iran, Milano: Salviamo il Paesaggio, ebola in Africa, Matteo Renzi al Rischiatutto, risveglio spirituale…

Care, cari, Bellanova, la nuova ministra per l’agricoltura del governo m5s+pd, ci porta la bella nuova: “Sugli Ogm (e sul CETA) voglio aprire un confronto rapidamente con le parti imprenditoriali…”. Insomma apre la porta agli OGM. I tempi sono parecchio cambiati rispetto all’11 marzo 2013 in cui mi scriveva un neodeputato stelluto (che non nomino per non metterlo in imbarazzo): “Salve. Mi occupo della questione OGM, vorrei acquisire la documentazione scientifica che avvalora i rischi alla salute e all’ambiente e capire quali dossier hanno presentato gli altri paesi UE che hanno adottato la clausola di salvaguardia. Mi auguro di poterla incontrare anche di persona a Roma o in altra occasione. Il Dott. Trinca mi ha suggerito il suo contatto e dato che sono iscritto alla mailing list bioregionale le ho riscritto proprio ora. Grazie dell’attenzione.” – Mia rispostina: “Caro neodeputato, son contento della tua lettera e dell’interesse che dimostri verso il problema degli OGM… Il materiale che abbiamo raccolto nel corso degli anni è parecchio voluminoso, intanto puoi cominciare da qui:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/page/3/?s=organismi+geneticamente+modificati

Commento di Guido Dalla Casa: “…tutta l’agricoltura industriale è una terribile patologia della Terra, è un processo che distrugge la Vita. La colpa è di tutta la civiltà industriale, con il suo squallido primato dell’economia e della crescita, che ha ormai invaso il mondo intero…”

Autunno ricco – L’etimologia della parola “autunno” ci può aprire a nuove riflessioni: ci risulterà forse strano che derivi dal verbo latino “augere”, ovvero aumentare, arricchirsi e anche… saziarsi. Se ci pensiamo bene non tarderemo a capire che è proprio questa la stagione in cui si vedono i frutti di un duro anno di lavoro e di fatiche riposte su due piante che sia nella loro dimensione storica, sia in quella materiale che in quella simbolica sono da sempre tra le più importanti per l’uomo: la vite e l’ulivo… – Ed anche noi pensiamo ad arricchirci ed a saziarci con la prossima “Celebrazione dell’Equinozio d’Autunno” che si svolge a Treia il 22 settembre 2019: https://www.comune.treia.mc.it/eventi-cms/celebrazione-dellequinozio-di-autunno/

Gallese. Ferrovia dei Due Mari – Scrive Comitato: “Per redigere programmi e iniziative da portare nel territorio, in merito al progetto della Ferrovia dei Due Mari (Civitavecchia-Ancona) è fissata un’assemble a Gallese presso il Museo Scacchi il 26 settembre 2019 alle ore 18,00. Info: raimondo.chiricozzi@gmail.com”

USA/arabia contro Iran – Scrive Marco Palombo: ” Trump e Ryad sono alleati di ferro contro l’Iran, sono diverse le opposizioni alle loro politiche spesso distruttive per il mondo e per milioni di persone. La lotta al cambiamento climatico è di gran moda e stanno crescendo, accanto ai movimenti ambientalisti, reti internazionali nuove e combattive come Fridays For Future e Extinction Rebellion. Al contrario il movimento pacifista è quasi invisibile e qualche volta anche un po’ confuso…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/09/18/usaarabia-versus-iran-e-la-confusione-costruita-sulla-vicenda/

Commento di V.B.: “Ha ragione Marco quando osserva che oggi eco e pax non sono alleati. Penso che la causa di ciò sia il modo spesso superficiale e retorico con cui le manifestazioni eco sono condotte, senza andare a fondo ad esaminare i veri problemi (ad esempio, perché non si parla mai di controllo delle nascite: forse perché darebbe fastidio al papa e alle varie confessioni islamiche?). Spesso le manifestazioni sono condotte addirittura come armi di “distrazione di massa” (con l’uso sapiente di ragazzette “ingenue”) da parte degli stessi responsabili dei disastri ambientali per far dimenticare le questioni delle guerre, dell’imperialismo e del neo-colonialismo…”

I retroscena – “In Arabia il 14 settembre la raffineria di Abqait e il giacimento di Khurais sono stati attaccati da droni e forse da missili che – stranamente – nessun sistema riesce a intercettare. La produzione saudita perde 5,7 milioni di barili al giorno. L’Arabia accusa l’Iran per l’attentato che però nega decisamente ogni coinvolgimento. Mentre gli Huthi hanno ammesso di aver compiuto l’attacco in ritorsione dei bombardamenti sauditi in Yemen. Essi sono persone serie se hanno rivendicato la azione è così. Tanto più che ai sauditi, quarta potenza militare al mondo, non conviene mostrarsi talmente vulnerabili. In Iran ancora ridono…”

Milano. Salviamo il Paesaggio – Segnatevi la data e non prendete altri impegni: il nostro Forum ha definito data e luogo della sua prossima assemblea nazionale. Sarà sabato 12 ottobre 2019, a Milano presso Cascina Bellaria…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/09/milano-12-ottobre-2019-assemblea-di.html

Treia. Teatro all’aperto – Scrive Andrea Biondi: “T.A.M. – Teatro Agricolo di Montiolo, via Moje 34 – Treia (Mc) Sabato 28 settembre 16:30/18:30 presenta “Il pianeta K” di Giulia Trobbiani. Laboratorio esperienziale per adulti sulla poetica e il colore di Vassilij Kandinkij. Ingresso gratuito e prenotazioni allo 3473719369″

Negli ultimi giorni hanno ripreso a comparire notizie sulla recrudescenza di Ebola in Africa. Riporto a questo proposito un articolo di qualche tempo fa: “Rammentate le recenti paure trasmesseci dai mass media circa il rischio epidemie mortali paventate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, dall’HIV, alla febbre suina, a quella aviaria fino ad Ebola? Tutte queste nuove pandemie prospettate, ma contenute, furono manifestazioni naturali o artificiali, complice l’uomo?…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2014/08/ebola-malattia-creata-in-laboratorio.html

Commento di F.P: “…Quando Sodoma e Gomorra saranno riportate sulla terra e gli uomini vestiranno da donna e le donne vestiranno da uomini, vedrete passare la Morte cavalcando la peste bianca. E le antiche pestilenze saranno come una goccia d’acqua nel mare, rispetto alla peste bianca…” – Continua in calce al link soprastante

Matteo Renzi. Rischiatutto – Scrive Adriano Colafrancesco: “In Italia non tutto è perduto: mentre i media si affannano a dare grande spazio all’avvento di Forza Italia Viva, col rientro in scena del funambolo della menzogna, figlio arcoriano della ruota della fortuna, già premier della repubblica delle banane, nasce un nuovo partito…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/09/forza-italia-viva-matteo-renzi.html

Firenze. Leggersi in volto – Scrive Gianna: “L’antica Arte della lettura del volto. Un percorso per lo più Orientale di Fisiognomica della costituzione, salute e poi personalità, carattere e, perfino, destino (?) scritti sul volto e altri tratti del corpo. Firenze, 12 e 13 ottobre 2019, con Roberto Marrocchesi. Info: info@1virgola618.it”

Risveglio spirituale – La conoscenza una volta rivelata prende tempo per stabilizzarsi. Il Sé è certamente all’interno dell’esperienza diretta di ognuno, ma non come uno può immaginare, è semplicemente quello che è. Questa “esperienza” è chiamata samadhi. Ma dovuto alla fluttuazione della mente, la conoscenza richiede pratica per stabilizzarsi. Quindi il lavoro del cercatore consiste nell’eliminazione delle vasana… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/12/limportanza-del-risveglio-spirituale.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il Tao è stranamente incolore, eppure intenso. Ci avvolge come una poderosa ondata.” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati