Risultato della ricerca:

Il senso del luogo e gli agricoltori custodi, raccolta di rifiuti e befana degli animali a Spilamberto, Libia: inizia l’occupazione di Erdogan, Medio Oriente: retroscena di un grande misfatto, finestra aperta spazio-temporale…

Il Giornaletto di Saul del 7 gennaio 2020 – Il senso del luogo e gli agricoltori custodi, raccolta di rifiuti e befana degli animali a Spilamberto, Libia: inizia l’occupazione di Erdogan, Medio Oriente: retroscena di un grande misfatto, finestra aperta spazio-temporale…

Care, cari, il soffio del cielo. Il senso del luogo. L’incantesimo della parola. La Rete degli Agricoltori Custodi. La Rete Bioregionale Italiana. L’immagine di una treccia d’aglio, in una dimensione estetica unica, riassume il lavoro che ho svolto in questi anni: l’aglio con i suoi numerosi bulbilli simboleggia l’insieme delle esperienze che ogni singola unità porta al suo interno; gli agli legati assieme da un esile filaccio rappresentano la creazione del nuovo linguaggio che si è cercato di costituire attraverso la comunicazione tra le singole unità che in qualche modo sono state coinvolte nel progetto: agricoltori custodi, ricercatori, salvatori di semi, scuole, associazioni culturali e laboratori di ricerca… (Ferdinando e Alessio Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/01/bioregionalismo-attuativo-la-rete-degli.html

Il significato di “Epifania” – Scrive Martina Trotta: Epifania: dal greco, nel significato di «apparizione, manifestazione rigeneratrice». Il termine è stato introdotto negli studi letterari dallo scrittore irlandese James Joyce. Egli, quand’era ancora studente, cominciò a comporre dei testi cui diede il nome di “epifanie”, che allora considerava come dei piccoli componimenti in prosa in sé conclusi….”

Spilaberto. Befana degli Animali. Resoconto – Scrive Caterina Regazzi: “Il 6 gennaio 2020 abbiamo compiuto il rito della Befana degli animali portando pane secco e altri avanzi delle festività da spargere lungo il percorso Natura del Panaro a Spilamberto. Eravamo pochi come al solito ma ben motivati. Si sono uniti a noi due nuovi amici (Cristiano e Anna) che erano attrezzati oltre che di cibarie per i selvatici, anche di pinze e sacchetto per raccogliete i rifiuti e ne hanno fatto una bella sporta…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/01/6-gennaio-2020-befana-degli-animali.html

Commento di Cristiano Zaccari, uno dei partecipanti: “Uno dei buoni propositi per il 2020 è quello di fare almeno una passeggiata alla settimana nella natura e con l’occasione raccogliere un po’ di rifiuti…”

Libia. Inizia l’occupazione di Erdogan – Scrive Umberto De Giovannangeli: “…con la risoluzione del 2 gennaio, Erdogan è uscito allo scoperto, dichiarando apertamente la sua volontà d’intervenire militarmente in Libia. Intanto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha messo in guardia la Turchia dall’invio di truppe in Libia: “Qualsiasi sostegno straniero alle parti in guerra” nel Paese, ha affermato, “non farà che aggravare il conflitto e complicare gli sforzi per una soluzione pacifica”. Guterres ha sottolineato in un comunicato che “le continue violazioni dell’embargo sulle armi imposto dal Consiglio di sicurezza non fanno che peggiorare le cose” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/06/erdogan-inizia-loccupazione-della-libia-le-opposte-fazioni-si-schierano-sul-campo/

Dichiarazione statunitense: “Non lasceremo l’Iraq. Dopo che il parlamento iracheno ha votato per espellere tutte le truppe straniere dalla nazione dopo l’omicidio del comandante iraniano Qasem Soleimani, Donald Trump ha dichiarato che gli USA forse si ritireranno solo dopo che Baghdad avrà pagato le spese in miliardi dollari per la base militare americana di Balad.”

Mio commentino: “Non avevo dubbi che gli USA non volessero lasciare l’Iraq, ormai stanno lì come “truppe d’occupazione permanente”. Dopo tutti i danni e le distruzioni che hanno fatto nel paese “vogliono essere anche pagati”. Ma chi glielo aveva chiesto di costruire le basi aeree? Credo che la legge del taglione, tanto cara ai loro alleati e mandanti di sion, prima o poi li ripagherà a dovere…”

Medio Oriente. Retroscena di un grande misfatto: “Nessuna persona che abbia un minimo di onestà ed avvedutezza può oggi continuare a credere che la guerra di Siria sia nata per volontà del popolo siriano di disfarsi del regime di Assad. La stragrande maggioranza degli oppositori armati provengono dall’Europa, dall’Arabia Saudita, dal Qatar, dal Marocco, dalla Tunisia, dall’Egitto, dalla Turchia, dalla Cecenia, dalla Cina, dall’Afganistan, ecc. Una coalizione internazionale a guida americana è stata costituita in Siria dove ha posto le sue basi. Quali dunque le vere cause della guerra?” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/01/medio-oriente-cause-e-retroscena-di-un.html?showComment=1578301462563#c570000534351193431

Commento di Francesco Santoianni: “Amnesty International peggio di Salvini? Si direbbe di si a leggere il tweet di Ricardo Noury, portavoce italiano di Amnesty International: “Soleimani era un assassino: basti pensare al suo ruolo nella guerra di Siria, nell’assedio di Aleppo e non solo. Nondimeno la sua è stata un’esecuzione extragiudiziale: un atto illegale per il diritto internazionale, che non tiene conto delle simpatie o delle antipatie personali.” Chissà cosa avrebbe detto se a morire in un attentato terroristico fosse stato, poniamo, il capo della CIA o del Mossad?…” – Continua in calce al link soprastante

USA. Democratici e repubblicani uniti per la guerra – Scrive UNAC: “Donald Trump is just the latest U.S. president to lay waste to the nations of the Middle East, a region whose problems can all be laid at Washington’s door. Democrats in Congress have made a great show of their impeachment but not before giving Trump everything he wanted. They agreed to remove language from the National Defense Authorization Act that would have required him to seek congressional approval before taking action against Iran. They gave him more than $700 billion in defense spending – more than ever before – and refused to end the Authorization for Use of Military Force which is the pretext for continued occupations in the region…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/06/united-national-anti-war-coalition-statement-on-iran-and-iraq/

Solidarietà contro la censura FB – Scrive Zambon Verlag: “Voglio esprimere tutta la mia solidarietà ai compagni del Comitato contro la Guerra Milano, la cui pagina (insieme a quelle dei suoi amministratori e come è già successo in passato anche a Marx21 e “Con l’Ucraina antifascista”) è stata oscurata dall’ormai abituale intervento censorio di Facebook nei confronti di chi diffonde contenuti antimperialisti e sostiene la lotta dei popoli per la loro liberazione…”

Finestra aperta spazio-temporale… – Scrive Antonella Pedicelli: “Caro Paolo, per “chiudere” l’anno in bellezza, ho pensato di raccogliere alcune tue “citazioni” da me conservate nel corso di questi anni in cui abbiamo mantenuto un solido e vivace scambio epistolare! La ricchezza di ogni giorno si manifesta anche in tutti quei pensieri e parole che siamo in grado di offrire a tutti coloro con i quali condividiamo il momento presente, quell’attimo tangibile sussurrato dalla dimensione umana, tra Cielo e Terra! Auguri a te e a tutti i lettori del Giornaletto di Saul…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/12/antologia-per-un-nuovo-anno.html

Ciao, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ci si “vende a Satana” non solo perché si fanno cose manifestamente cattive o, addirittura, criminose. Ci si “vende a Satana” anche quando ci accontentiamo di condurre una vita piatta, troppo comoda, mediocre, superficiale, pigra, indolente. Laddove lo Spirito ci invita e stimola a vivere in maniera attiva, ad osare, a rischiare, a scalare le cime e a scendere nelle profondità.” (Giovanni Lamagna)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Guerra e morte, cagare humanum est, c’era una volta Soleimani, USA: sull’orlo del baratro, Treia: passeggiata a Camporota

Il Giornaletto di Saul del 5 gennaio 2020 – Guerra e morte, cagare humanum est, c’era una volta Soleimani, USA: sull’orlo del baratro, Treia: passeggiata a Camporota

Care, cari, solo chi cerca popolarità tra gli sprovveduti esulta per la guerra. È morte, distruzione, lutti per tutti, anche per chi si crede al sicuro. È più saggio condannarla, non solo per la sacralità della vita, soprattutto per le conseguenze che possono derivare. Si attira solo rappresaglia senza alcuna convenienza. Non avremmo neppure la capacità di difenderci. Se siamo finora il solo paese d’Europa risparmiato dal terrorismo è perché persino il fondamentalismo islamico ha rispetto per l’amicizia che da millenni lega l’Italia al medioriente, prim’ancora che diventasse musulmano. Quindi, ci sono solo rischi nel plaudire chi trascura la soluzione politica… (Roberto Tumbarello)

Cagare humanum est – Egli fu giuocoforza costretto a dedurre che, anche se i letterati non ne trattavano MAI e poi MAI nelle loro opere di varia ispirazione, purtuttavia si trattava del comportamento umano più frequente e più banale… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/01/cagare-humanum-est.html?showComment=1578134467709#c3042228417161339641

Commenti di di G.Q. e di G.V.: “In tutti i libri sacri, compreso il Corano, non si parla mai di “cagare” ma di tutte le azioni da censurare e di quelle a cui attenersi. Un aspetto umano, questo, normalissimo, ma volutamente dimenticato… – “Appunto, e mi risulta che solo nel presepe spagnolo si trovano uno o più pastori intenti a questa naturalissima funzione…”

C’era una volta Soleimani… – Scrive Fulvio Grimaldi: “Qassem Soleimani, comandante della Brigata “Al Quds” (Gerusalemme) delle Guardie Rivoluzionarie iraniane, era nato nel 1957 da una famiglia di contadini nel villaggio montagnoso di Rabord, nella provincia di Kerman, vicino alle montagne dell’Afghanistan. Lo hanno assassinato coloro che, dal 2001, 11 settembre, nel nome della “Guerra al terrorismo”, terrorizzano il mondo intero con una serie di guerre terroristiche contro paesi e popoli che non si sono mai sognati di attaccarli, di cui non si vede né la fine, né l’ombra di una vittoria americana e Nato. Qassem Soleimani era la mente e il braccio strategici dell’Iran contro gli aggressori dell’Iran e dell’intero Medioriente…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/04/cera-una-volta-soleimani-guerra%c2%a0al%c2%a0terrorismo-o-guerra%c2%a0del%c2%a0terrorismo-appello-ai-5-stelle-residui-di-riprendersi-dallintossicazione-liberista/

Diritti differenziati – Scrive Giorgio Stern: “Donald Trump ha approvato un decreto con il proposito annunciato di combattere l’antisemitismo nelle università statunitensi. Immediatamente, l’organizzazione Jewish Voice for Peace è intervenuta sostenendo che la misura non intende affrontare l’aumento dell’antisemitismo nelle università, che è reale, ma piuttosto rappresenta un tentativo autoritario di mettere a tacere l’attivismo studentesco a sostegno dei diritti dei palestinesi…. E questo è sionismo!”

Sull’orlo del baratro… – Scrive UNAC: “The US assassination in Iraq of a top Iranian general and a top Iraqi Population Mobilization leader  is an act of war.  We say No War! Bring ALL the Troops Home! The United States military brought us to the brink of another disastrous war, one that could escalate to a global conflict..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/04/unac-the-us-assassination-in-iraq-of-a-top-iranian-general-and-a-top-iraqi-population-mobilization-leader-is-an-act-of-war/

Commento di S.N: “Dedico un pensiero d’amore a Qasem Soleimani, Eterno Eroe, per ringraziarlo per la bellezza della sua persona e della sua generosità in difesa delle donne siriane, irachene, palestinesi, libanesi, iraniane, yemenite, in difesa da chi le aggredisce, le violenta, le usa, le ricatta, le inganna, le deporta, le deruba, le massacra come fanno da anni le mostruose lobby dei paesi della N.A.T.O…”

Il parere di Giulietto Chiesa: https://www.youtube.com/watch?v=Xnbl-hrAvm8&fbclid=IwAR1y5fhtsSn5AhTSZybKy-EQfQOJHiBuDyaDAQlkVYf1Vpki0WJ1rSd9GPI&app=desktop

Articolo collegato: https://it.sputniknews.com/intervista/202001048485728-trump-punta-su-una-guerra-usa-iran-per-vincere-le-elezioni-2020/

Iraq e Iran. L’ “intelligence” limitata degli USA e l’errore di Trump – Scrive Patrick Henningsen: “Gli Stati Uniti potrebbero aver appena esaurito la presenza in Iraq. Qualunque cosa verrà dopo ostacolerà la presidenza Trump. A seguito di una serie di disastrose mosse dal comando centrale degli Stati Uniti, la regione ora affronta la prospettiva molto reale di un’altra conflagrazione multinazionale in Medio Oriente, che potrebbe includere lo scontro militare diretto tra Stati Uniti e Iran. Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/04/iraq-e-iran-l-intelligence-limitata-degli-usa-e-l%e2%80%99errore-fondamentale-di-trump/

Parchi naturali al servizio dei tipografi – Scrive V.M. a commento dell’articolo - https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/01/il-territorio-bioregionale-e-curato-da.html -: “C’è un libro interessante che s’intitola “L’industria della carità” che mi sembra molto pertinente: di tutti questi soldi, anche in questo caso, gli agricoltori non hanno ricavato niente. Si sono arricchiti grafici e studi vari. Speriamo almeno abbiano messo le pubblicazioni su internet…”

Camporota di Treia – Scrive Simona: “Cari amici del Seminasogni, eccoci pronti per un nuovo appuntamento per stare insieme, confrontarci e conoscerci di più. Incontriamoci DOMENICA 12 GENNAIO 2020 a CAMPOROTA di TREIA (MC). Ecco il programma: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2020/01/camporota-di-treia-12-gennaio-2020.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Si sopravvive di ciò che si riceve, ma si vive di ciò che si dona…” (Carl Jung)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Ecologia della mente, Befana degli animali, vi auguro di essere eretici, grazia per Nicoletta Dosio, togliere le armi ai nemici del mondo, si compia il volere di Zeus, l’ambiente e la storia dell’uomo…

Il Giornaletto di Saul del 3 gennaio 2020 – Ecologia della mente, Befana degli animali, vi auguro di essere eretici, grazia per Nicoletta Dosio, togliere le armi ai nemici del mondo, si compia il volere di Zeus, l’ambiente e la storia dell’uomo…

Care, cari, ad una prima analisi superficiale appare strano che anche il cosiddetto “animalismo” e “veganesimo” facciano parte di un ragionamento. A dire il vero, malgrado si pongono in opposizione (apparente) con la sopraffazione maschilista e patriarcale, in realtà ne sono un contraltare. Da una parte si opprime considerandolo un proprio diritto e dall’altra si difende in considerazione della propria “superiorità” ideologica. Nel Hua Hu Ching è detto: “Agli altri esseri comuni spesso si richiede tolleranza. Per gli esseri integrali non esiste una cosa come la tolleranza, perché non esiste nessuna cosa come le altre…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/12/ecologia-della-mente-letica-e-logica-la.html

Nota di Friedrich Nietzsche: “L’uomo che non voglia far parte della massa non ha che da smettere di essere accomodante con se stesso; segua piuttosto la propria coscienza che gli grida: sii te stesso!…”

Grazia per Nicoletta Dosio – Scrive Miriam a commento e integrazione dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/01/avanti-no-tav-nicoletta-dosio-scrive-dal-carcere/ -: “Ho appena firmato la petizione “Sergio Mattarella: Presidente Mattarella conceda la grazia alla prof. Nicoletta Dosio” e vorrei chiederti di aiutarci. Il nostro obiettivo è quello di raggiungere 500 firme e abbiamo bisogno del tuo sostegno. Grazie! – Per firmare vai qui: http://chng.it/hkJYqBHfvV…”

Commento di F.G. “Condivido questa sacrosanta petizione per la liberazione di Nicoletta Dosio, autentica bandiera della lotta per l’ambiente, la giustizia, e contro la criminalità organizzata, politica e non. Lo faccio con convinzione anche perché è mia amica e protagonista del mio docufilm “Fronte Italia-Partigiani del 2000”…”

Befana degli animali – Il 6 gennaio 2020 siamo a Spilamberto (MO) dove organizziamo una distribuzione di vettovaglie, da spargere lungo il Percorso Natura del fiume Panaro. Appuntamento alle ore 14.30 davanti a Via B. Manni 9, da dove partiremo seguendo un sentiero campestre lungo il quale spargere le cibarie (granaglie, pan secco, cibi scaduti, etc.) destinate ai nostri fratelli selvatici…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/01/02/6-gennaio-2020-befana-degli-animali-a-spilamberto/

Gli USA potrebbero perdere… – Scrive Greanville Post: “Abbiamo i militari meglio equipaggiati e più potenti che si possano comprare. Abbiamo la più grande marina, il maggior numero di sottomarini, la più grande aeronautica, il maggior numero di carri armati e artiglieria. Abbiamo oltre 800 basi in tutto il mondo. E non possiamo vincere una guerra contro Russia o Cina? Che succede? Le parole usate dalla apposita commissione militare USA dicono… (rullo di tamburi)… “di aggressione”. Esatto, non possiamo vincere una guerra di AGGRESSIONE contro la Cina o la Russia…”

P.S. – In sintesi, gli analisti militari hanno ragione nel dire che non possiamo vincere tale guerra ora. Ma possono raddoppiare, triplicare, quadruplicare il bilancio della difesa e non combinare nulla. Alcuna massa di armi distruttive produrrà mai un vincitore in un tale conflitto. L’attacco a Russia o Cina potrebbe benissimo diventare nucleare, nel qual caso non ci saranno vincitori. Non ci sarà nessuno a piantare bandiere o dichiarare vittoria…

Vi auguro di essere eretici… – Scrive Don Luigi Ciotti: “Oggi è eretico chi mette la propria libertà al servizio degli altri. Eretico è chi non si accontenta dei saperi di seconda mano, chi studia, chi approfondisce, chi si mette in gioco in quello che fa. Eretico è chi si ribella al sonno delle coscienze, chi non si rassegna alle ingiustizie…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/01/vi-auguro-di-essere-eretici.html

Australia in fiamme – Scrive Marinella Correggia: “Sofferenze indicibili: animali e alberi al rogo in Australia. Per un essere vivente, morire di fuoco è infernale, non c’è altro aggettivo che regga. Inizia dolorosamente questo 2020 – proseguendo la scia di fuoco e lutti del 2019…”

Togliere le armi ai nemici del mondo – Scrive Giuseppe Padovano: “La pace si realizzerà una volta che avremo tolto le armi dalle mani dei nemici di questo mondo e padroni della produzione economica dei paesi che fomentano le guerre per trarne benefici. Quindi oggi che le guerre si combattono tutti i giorni per “esportare” la democrazia, il libero mercato dei capitali e degli schiavi esseri umani, oggi che si porta alla guerra per difendere la gente dal terrorismo che si finanzia appunto per spaventare la stessa gente, oggi che esiste una unica terribile potenza militare globale…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/01/no-alla-guerra-ma-soprattutto-no-alla.html?showComment=1577950965017#c5773610129506068936

Commento di Marco Bracci: “Non mi stancherò mai di dire che tutte le guerre sono motivate solo dall’interesse economico di chi detiene il potere, oggi mondiale. La fase no alla Nato dell’Europa di 50 anni fa era solo un passo intermedio per poi poter arrivare a quello cui stiamo assistendo oggi…” – Continua in calce al link segnalato

Senza andata né ritorno. Si compia il volere di Zeus – Scrive Giorgio Vitali: “C’erano, un tempo, innumerevoli stirpi di uomini erranti sulla terra… la distesa di Gaia dall’ampio seno. Zeus, vedendo ciò, ebbe compassione di lei e nei suoi saggi pensieri meditò di agire per ridurre quell’affanno di Gaia (che molto risuona). A tal fine suscitò la grande contesa della Guerra di Troia, perché il peso dei mortali venisse diluito da Thanatos. E gli Eroi morivano a Troia: si compiva il volere di Zeus…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/02/senza-andata-ne-ritorno-si-compia-il-volere-di-zeus/

Abruzzo. Parchi di carta stampata – Scrive un amico di F.R. a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/01/il-territorio-bioregionale-e-curato-da.html?showComment=1577953513638#c3561347452030740917 -: “Il museo delle genti d’Abruzzo è un ritrovo di aristocratici decaduti, snob con la puzza sotto le ascelle, guidato da un reazionario classista che crede i contadini come degli esseri inferiori. Figuriamoci se possiamo aspettarci una ricerca scientifica ed antropologica seria…” – Continua in calce al link segnalato

Il clima, l’ambiente e la storia dell’uomo – Scrive Ennio La Malfa: “Il Clima ha sempre condizionato la vita su questo pianeta. Gli uomini, attraverso la fase di ominazione che da ominidi li ha portati all’homo sapiens, si sono evoluti da gruppo occasionale, a tribù, fino a comunità organizzata, fino a giungere alla scoperta dell’agricoltura, dove sono nati i primi insediamenti urbani in luoghi dove esistevano condizioni di vita ottimali. Tutte le grandi civiltà dell’Uomo infatti sono nate e si sono sviluppate lungo i corsi d’acqua, le famose civiltà dei fiumi. Ricordiamo: La valle dell’Indo, Il fiume Giallo, il Tigri e l’Eufrate, il Nilo e il Tevere…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/01/la-storia-nasce-dal-clima-in-passato.html

Treia. Burattini – Scrive Andrea Biondi: “Siamo al lavoro per la realizzazione del prossimo spettacolo dei burattini: “Fagiolino barbiere dei morti”. La rappresentazione si terrà per la Candelora domenica 2 febbraio 2020, alle 16 presso, Tam (Treia c.da Moje 34), spettacolo gratuito, prenotazione obbligatoria al 348.7255715)…”

Ciao, Paolo/Saul

………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Io sono il Tutto, il Tutto è uscito da Me, e il Tutto torna a Me. Spacca la legna: sarò là. Solleva una pietra: mi troverai” (Gesù dal Vangelo di Matteo)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

I custodi del territorio bioregionale, 2020 a Spilamberto, antisemitismo secondo IHRA, Nicoletta Dosio scrive dal carcere…

Il Giornaletto di Saul del 2 gennaio 2019 – I custodi del territorio bioregionale, 2020 a Spilamberto, antisemitismo secondo IHRA, Nicoletta Dosio scrive dal carcere…

Care, cari, oggi se si va in un qualsiasi centro visite di un parco di una riserva veniamo sommersi da materiale cartaceo e un enorme apparato iconografico senza fare formazione di una nuova leva di operatori culturali attività commerciali aziende agricole associazioni agricoltori custodi pastori e contadini che operano direttamente sul territorio bioregionale. Faccio un esempio ancora più specifico, qualche anno fa il parco del Gran Sasso e il parco della Maiella hanno ricevuto più di mezzo milione di euro di finanziamento per il progetto biodiversità, ecco la maggior parte dei fondi sono stati utilizzati per stampe di materiale cartaceo di ogni genere… (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/01/il-territorio-bioregionale-e-curato-da.html

Auguri in musica – Scrive Stefano Panzarasa: “Auguri ecopacifisti con la mia ultima canzone – https://www.youtube.com/watch?v=qiXarIDp9wg – “Se io fossi un falegname” cover di “If I were a carpenter” (Tim Hardin, Woodstock 1969)”

Spilamberto. Capodanno festeggiato con le olive di Treia… – Scrive Caterina Regazzi: “Siamo al primo dell’anno e, come da circa 10 anni a questa parte per me, molti di più per Paolo che fa questo rito anche quando stava a Calcata, ieri sera abbiamo vissuto la “Notte senza Tempo”. Come previsto nel programma si è trattato di una serata tranquilla, che si è aperta verso le 21 con una cenetta col cibo vegetariano da ognuno preparato e portato (polenta con sugo di lenticchie, zuppa di farro, insalata mista, carote grattugiate, olive di Treia in salamoia fatte da me… – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/01/e-come-dice-paolo-anche-questa-volta.html

Antisemitismo secondo IHRA – Scrive J.E.: “Ne “La definizione di antisemitismo adottata dai 31 Stati membri dell’IHRA, una frase salta subito agli occhi: ”Le manifestazioni retoriche e fisiche dell’antisemitismo sono dirette (…) verso le istituzioni della comunità ebraica. L’antisemitismo è una certa percezione degli ebrei, che può essere espressa come odio verso gli ebrei. Le manifestazioni retoriche e fisiche dell’antisemitismo sono dirette verso individui ebrei o non ebrei e / o le loro proprietà, verso le istituzioni della comunità ebraica e le strutture religiose…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/01/antisemitismo-ed-antisionismo-secondo.html

Assange sta morendo – Scrive Stop Colonialismo: “Il giornalista Vaughan Smith ha dichiarato che Assange è tenuto in isolamento per 23 ore al giorno. “Julian mi ha chiamato e raccontato come sta morendo lentamente”…”

Avanti NoTav – Nicoletta Dosio scrive dal carcere: “Sto bene, sono contenta della scelta che ho fatto perché è il risultato di una causa giusta e bella, la lotta NoTav che è anche la lotta per un modello di società diverso e nasce dalla consapevolezza che quello presente non è l’unico dei mondi possibili. Sento la solidarietà collettiva e provo di persona cosa sia una famiglia di lotta. Siamo dalla parte giusta.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/01/01/avanti-no-tav-nicoletta-dosio-scrive-dal-carcere/

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Senza dubbio il nostro tempo … preferisce l’immagine alla cosa, la copia all’originale, la rappresentazione alla realtà, l’apparenza all’essere… Per esso sacra è solo l’illusione, ma ciò che è profano è la verità. Meglio ancora, il sacro ingigantisce ai suoi occhi in relazione al decrescere della verità e al crescere dell’illusione, cosicché il colmo dell’illusione è anche il colmo del sacro (Feuerbach)”

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Pastorizia bioregionale, agricoltura ecologica, Libia: fratellanza ottomana, vaccini sì o no?, gioventù bruciata anni ‘50…

Il Giornaletto di Saul del 30 dicembre 2019 – Pastorizia bioregionale, agricoltura ecologica, Libia: fratellanza ottomana, vaccini sì o no?, gioventù bruciata anni ‘50…

Care, cari, qualche giorno fa ho incontrato, mentre passeggiavo per la città, una amica coetanea che non vedevo da tempo. Lei nei primi anni 80 aveva dei nonni in una paese vicino Pescara che facevano ancora i pastori ed è capitato spesso di andarli a trovare assieme. Vivevano in una casa di pietra, senza bagno, la nonna indossava ancora abiti realizzati con tessuti filati a mano, facevano monticazione, transumanza verticale, portavano le pecore nella vicina piana di Voltigno, oggi riserva naturale… (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/12/pastoral-pastorizia-bioregionale-che-fu.html

Nota dell’autore: “Le pecore nere siamo noi! è come la famosa storia della frase di Brecht: ci siamo seduti dalla parte del torto perché era l’unico posto che abbiamo trovato libero!”

Agricoltura ecologica – Per la difesa della salute e dell’economia sarebbe necessario puntare sull’agricoltura bioregionale  ecologica.  E’ stato appurato, da recenti studi scientifici, che l’uso dei pesticidi e di altre sostanze chimiche usate nell’agricoltura industriale, influisce sull’intelligenza umana, oltre che sulla salute… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/10/29/bioregionalismo-ed-agricoltura-e-pastorizia-ecologica/

Veneto. Albergo diffuso e distruzione del territorio – Scrive Gianluigi Salvador: “La nuova legge regionale del Veneto sull’albergo diffuso trasgredisce, tra l’altro, la 6^ raccomandazione di ICOMOS UNESCO che recita: “f) Migliorare lo stato di conservazione degli edifici nella proprietà e nella zona cuscinetto, in particolare l’architettura vernacolare, sulla base di un accurato inventario e valutazione delle condizioni”. (UNESCO – Colline prosecco – Rapporto ICOMOS). La legge regionale sull’albergo diffuso non prevede alcuna protezione “dell’architettura vernacolare” sia sulle Colline dell’UNESCO che nel Veneto. Info: gianlu.cali@libero.it”

Fratellanza Ottomana: “La libia a chi? A noi…!” – Scrive Fulvio Grimaldi: “… dopo le nuove Zone di Esclusione Economica proclamate dal sultano neo-ottomano, Erdogan, e dal governatore di un Hotel di Tripoli, Serraj, Turchia e Libia sono praticamente appiccicate via mare e quanto a giacimenti di gas e petrolio, non ce n’è più per nessuno. Né per Creta, né per Cipro, né per Libano-Palestina, né per l’Egitto. Figuriamoci per l’Italia, che già ha ricevuto le bacchettate di Erdogan sulle mani, anzi, sulle navi, quando l’ENI s’è azzardata a pescare dalle parti di Cipro!…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/12/petrolio-gas-e-mare-della-fratellanza.html

Ronciglione. Brindisi augurale per la Ferrovia dei Due Mari – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Saremmo veramente lieti della tua partecipazione al brindisi, del 30 dicembre 2019 al bar Rio Vicano di Ronciglione, per augurare la riapertura della tratta ferroviaria Capranica Sutri  Orte nell’anno 2020. La Ferrovia Civitavecchia Capranica Sutri Orte, unica nella Regione Lazio fa parte, come noto, dell’elenco allegato alla legge delle Ferrovie turistiche 128/2017. L’obbiettivo è la apertura della Ferrovia dei DUE MARI, Civitavecchia-Ancona, all’esercizio pieno: turistico, viaggiatori e merci. Info: raimondo.chiricozzi@gmail.com”

Vaccini sì, vaccini no? – Scrive Daniele Bricchi: “…il 6 gennaio 2020 iniziamo un altro ciclo di ritiri sull’Igienismo. Riguardo ai vaccini butto li una idea: chi non è completamente contrario alle vaccinazioni, su quali elementi tangibili e prove e fatti verificabili lo è? E’ una domanda che le persone dovrebbero fare ai sostenitori dei vaccini, oltre a chiedere le prove delle ragioni dell’obbligo. E’ una domanda molto semplice: perché alcuni non sono contrari ai vaccini?” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/12/vaccini-si-vaccini-no.html

Guiglia. Fine d’anno – Scrive Maria Bignami: “31 dicembre 2019 a Casa val di Sasso, via Castellino 381, Guiglia (MO). Ore 20 circa, cena, da decidere con i partecipanti se portarla da casa, o cucinare qua. Dopo il pasto si propone una camminata comoda, nei dintorni di 5 km. Al ritorno davanti al camino annunceremo gli intenti che si desidera realizzare nel 2020. Verrà aperto il salvadanaio delle offerte devolute in beneficenza, si valuteranno suggerimenti a chi destinarle. Ben vengano intrattenimenti per stare insieme in allegria! – Info: casavaldisasso@gmail.com”

Gioventù bruciata anni ‘50 – Scrive Gianni Donaudi: “Verso la fine degli anni ‘50 ero sui 12 anni e ricordo perfettamente gli allora diciotto/ ventenni di Imperia scimmiottare i “teddy boys” e i giovani  nordamericani in genere- Pochi anni  prima il film ” Gioventù bruciata ” interpretato da James Dean aveva avuto un poderoso successo. E fu così che anche da noi arrivarono gli scimmiottatori dei giovani d’oltre-oceano…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/12/gioventu-bruciata-allacqua-di-rose-nei.html

Ciao, Paolo/Saul
………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Amate i vostri nemici, benedite coloro che vi maledicono, beneficate quelli che vi odiano e pregate per coloro che vi usano torti e vi perseguitano” (Parole attribuite a Gesù Cristo)

Commenti disabilitati