Risultato della ricerca:

Erbe, alberi e magia… con Sonia Baldoni

La parola ecologia deriva dal greco oikos che significa casa, ha cioè la stessa radice di economia, e questa filiazione etimologica mi ha sempre affascinato. Infatti attraverso l’ecologia, soprattutto quella profonda, ho appreso a considerare la natura come la mia vera casa cercando inoltre di trarre da essa il mio sostentamento.

Finché un bel dì conobbi Sonia Baldoni di Jesi ed appresi attraverso le passeggiate fatte assieme a lei, o per mezzo di semplici cerimonie, a collegare l’ecologia e l’economia con la magia. Infatti quello che apprezzai maggiormente, dell’esempio fornito da Sonia, è stata la sua spontanea passione per la riscoperta e per la trasmissione dei misteri naturali, quelli che solo le piante sanno conservare. Le piante indubbiamente sono gli esseri viventi più vicini allo spirito primordiale e sono le depositarie del potere magico della vita.

Ma andiamo per ordine. Il mio primo maestro in erbe fu un pastore conosciuto a Calcata nei primi anni ‘70 del secolo scorso. Si chiamava Irmo, era diventato orbo in seguito ad un incidente di percorso nelle sue continue esplorazioni nei boschi. Irmo era originario di Amelia (in Umbria) e finché gli fu possibile era solito continuare la tradizione della transumanza. Con le sue bestie ogni anno, in primavera inoltrata, se ne partiva lungo la via Amerina sino a raggiungere le colline umbre. Gli ultimi anni, non potendo più percorrere le strade di campagna, si spostava con tutti gli armenti su un camion preso a nolo. Infine, avendo ormai messo su famiglia e non potendo più spostarsi per l’età e gli acciacchi si limitò a pascere le greggi nella valle del Treja.

Quando lo conobbi mi parlava spesso delle piante della valle e mi spiegava di aver appreso a conoscerle osservando le capre e le pecore al pascolo. Dal loro comportamento, dai gusti stagionali, dalla qualità del latte prodotto, etc. aveva imparato quali fossero le loro proprietà.

Ovvio che restai molto intrigato da questi suoi racconti e volli anch’io seguire il suo esempio e comprai qualche pecora e qualche capra per vedere se avessero avuto qualcosa da insegnarmi. Ed in verità molto mi insegnarono… Imparai da loro a riconoscere quasi tutte le erbe commestibili della valle. Tra l’altro scoprii come anche gli ovini ed i caprini fossero dediti allo sballo.. Non so se era l’aria di Calcata, che induceva un po’ tutti ad eccedere con sostanze alteranti, ma scoprii come in primavera anche gli armenti si dilettassero con i germogli freschi di cicuta, una pianta psicotropa famosa sin dall’antichità, persino dedicandosi allo stramonio ed altre pianticelle “psichiche”..

Ricordo addirittura una pecora che era talmente assuefatta allo sballo che addirittura morì di overdose, con gli occhi strabuzzanti e la bava alla bocca. Ma in questo non seguii mai quel cattivo esempio e mi limitai a raccogliere le piante selvatiche buone in cucina, cotte e crude. Non conoscevo nemmeno il loro nome, le chiamavo con nomi di fantasia. In seguito li conobbi attraverso le lezioni ricevute sul campo dal mio secondo maestro, Giuseppe Roveri, che era un erborista diplomato all’Università di Camerino e socio co-fondatore del Circolo vegetariano VV.TT..

Egli accompagnava spesso me ed altri appassionati in giro per la valle e ci raccontava tante storielle popolari sulle varie piante e sul significato dei loro nomi. Infine, trascorsi diversi anni, verso i primi di questo nuovo millennio, cominciai anch’io ad accompagnare neofiti alla ricerca di erbe e scrissi diversi articoli sulle proprietà e sul significato della forma, del colore, dell’odore di erbe e fiori e frutti.

Infine giunse la mia terza istruttrice, Sonia Baldoni e lei mi insegnò i significati magici delle piante e degli alberi, che sino a quel punto avevo trascurato. Ontano, lauro, agrifoglio, quercia… e le costellazioni collegate e gli spiriti benigni incarnati.

Il mio primo incontro con Sonia avvenne a Calcata, forse nel 2009, ad una festa di luna piena di luglio. Dopo la consueta passeggiata nella valle del Treja, avevamo predisposto una cerimonia sotto la luna, attorno al fuoco, e lì essa apparve, introdotta dall’amico psicologo Ciro Aurigemma. Dopo aver mangiato le erbe da noi raccolte, e avendo iniziato il giro di condivisione sulle esperienze karmiche con la luna piena, ecco che Sonia propose di fare un’offerta rituale al fuoco.. e diede ad ognuno di noi una manciatella di erbe e fiori da lei precedentemente mescolati affinché li offrissimo alla fiamma girando intorno al falò. E fu così che iniziai a conoscere anche le virtù magiche delle piante.

Fatalità, dopo qualche anno, mi ritrovai a Treia (in provincia di Macerata) in visita alla casa della mia compagna Caterina, era il 2010, e pensai subito di organizzarvi un primo evento, un’altra festa della luna piena ma stavolta di agosto, e chiamai Sonia a partecipare. Dall’anno seguente mi trasferii stabilmente a Treia e lì iniziò una collaborazione più fitta ed intensa fra lei e me.

Organizzammo la prima cerimonia della vigilia di Ognissanti (Samhain) in occasione dell’incontro annuale della Rete Bioregionale del 2010, che si tenne nel podere di Lucilla Pavoni (a San Severino Marche), la cerimonia fu ripetuta anche nel 2011… Nel frattempo c’era stata anche la Festa dei Precursori del maggio 2011, con riti dedicati al mondo femminile ed alla raccolta di rose e bacche di rosa canina, con preparazione di fiori di Bach, che si ripeterà anche quest’anno (2012).

Insomma sembra che con Sonia si siano ormai stabiliti due importanti appuntamenti marchigiani, uno in primavera ed uno in autunno.. I momenti migliori della natura, quelli in cui la natura prorompe in bellezza di fioriture e frutti.

Paolo D’Arpini

Articoli sulla presenza di Sonia Baldoni agli eventi del Circolo Vegetariano VV.TT.: http://www.circolovegetarianocalcata.it/page/2/?s=sonia+baldoni

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’invenzione virtuale, il fremito sismico, il primo passo, economia bioregionale, la storia di Samarth Ramdas, ecco perché il governo giallo-rosso si farà…

Il Giornaletto di Saul del 2 settembre 2019 – L’invenzione virtuale, il fremito sismico, il primo passo, economia bioregionale, la storia di Samarth Ramdas, ecco perché il governo giallo-rosso si farà…

Care, cari, …si sono inventati internet, ed in particolare i social tipo facebook o twitter, per consentire alle persone di sfogarsi davanti ad uno schermo, battendo le dita su una tastiera amorfa, per “ovviare” alla mancanza di rapporti umani reali. Però questo consente di poter guardare meglio in noi stessi e quindi non è completamente inutile. Certo se non siamo capaci di stare in solitudine l’esperienza virtuale può risultare deprimente e inconcludente… I soliti pissi pissi bau bau. Ma vedo che non è sempre così, qualche interloquire resiste. Ieri sera, ad esempio, un vecchio amico mi ha telefonato per commentare assieme alcuni argomenti da me trattati telematicamente, malgrado la censura (o forse proprio in seguito ad essa), ne è seguito un dialogo proficuo sulle forme pensiero e sull’inconscio collettivo…

Colazione fremente al baretto di Treia – La causa dei fremiti psicologici era ancora una volta in conseguenza dell’ultima scossa sismica, magnitudo 4.1, registrata nell’area tra Norcia, Arquata del Tronto ed Accumoli, durante la notte del 1 settembre 2019. Le vibrazioni sono state avvertite anche a Treia, all’incirca verso le due di notte. Qualcuno addirittura è uscito di casa mentre altri hanno pregato in silenzio. I più “fortunati”, poiché troppo stanchi, hanno saputo del fatto solo al risveglio mattutino. Sono ormai tre anni che la popolazione del centro Italia è tenuta sotto pressione psicologica e fisica a causa dei ricorrenti terremoti… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/09/01/1-settembre-2019-la-terra-trema-ancora-ma-la-speranza-non-si-infrange/

L’incubo Conte – Scrive Merit Rosae a commento dell’articolo di Fulvio Grimaldi https://paolodarpini.blogspot.com/2019/08/in-somniu-veritas-passi-avanti-del.html?showComment=1567347851653#c6160195654237252676 -: “Illazioni da un inconscio condizionato dalla perdita di fiducia totale con la consapevolezza peró che tutto e il contrario di tutto sia possibile e le conclusioni e conseguenze sono sempre più devastanti e nefaste. Magari Conte non si tinge i capelli ma curato usa una lozione, magari è meno peggio, il più onesto, fra quelli dell’establishment con cui ha da fare, magari esce fuori qualcosa di positivo, potrebbe succedere dipende da chi sarà più astuto…”

Commento di Giorgio Vitali: “Ho più volte ipotizzato in Conte, puro FUNGO spuntato nei Boschi d’Italia al momento opportuno, la gelida e nascosta manina che trasuda incenso. Tuttavia, scandagliando le possibili appartenenze ad associazioni, congreghe, sottomafie e pseudomafie, a rigor di logica ( posto che la logica appartenga a questo sistema politico), non ho trovato rispondenze plausibili. ce lo confermerà San Giorgio La Pira che ho evocato in sogno…”

Il primo passo – Scrive Tra Terra e Cielo: “Che peso ha il primo passo? Può essere pesante, impedito, impacciato. Quanta fatica possono portare le idee soltanto a pensarle. Pensare le azioni, pensare i desideri, pensare i momenti felici, pensare come sentirsi meglio: pensando e restando a pensare. Così anche i sogni diventano opprimenti…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/09/un-passo-avanti.html

Casale Monferrato. Nuove Frontiere – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Il 4 settembre 2019, alle ore 21, al Castello di Casale Monferrato, presentazione del libro “Casale capitale del Monferrato”, di Nuove Frontiere, per il rilancio e la promozione di Casale e del territorio del Monferrato. Tra i relatori vi sarò anch’io, dopo parecchi anni d’isolamento domiciliare, perché sono tra gli autori delle proposte… – Info: claudio@gc-colibri.com”

L’unica economia ecologicamente possibile è quella bioregionale – Scrive Italo Carrarini: “Edward Goldsmith è considerato uno dei maggiori precursori del movimento ecologista internazionale. Goldsmith è stato fra i primi ad intuire che l’unica economia ecologicamente possibile è quella bioregionale. Non a caso riprende uno dei principi di Gandhi, lo swadeshi, per il quale il consumo e la produzione nel solo breve periodo è minato alla base dalla moderna concezione dello sviluppo economico…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/08/edward-goldsmith-apripista-ecologista.html

Marsala. Lettera d’amore. Concorso – Scrive Roberto Tumbarello: “A Marsala c’è un’Associazione che tenta di ridare un tocco di romanticismo al rapporto sentimentale ed ha indetto un concorso nazionale per ricordare come nasceva un idillio. Suggerisco quindi di aiutare l’iniziativa trasmettendo l’indirizzo ai propri contatti: nelsegnodelsale@gmail.com – Spedire le lettere entro il 10 settembre 2019″

La storia di Samarth Ramdas – Raccontò Satya Sai Baba: “…Quando Ramdas arrivò, il re Shivaji lo ricevette con i dovuti onori e gli disse: “Riverito Maestro! Da questo momento il mio regno ti appartiene, ed io stesso sono tuo servitore!”. Al che Ramadas rispose: “Figlio mio, io sono un asceta che ha rinunciato ad ogni cosa. Non ho né il diritto, né il desidero del tuo regno ma io incorono te quale governatore del regno che mi hai offerto. D’ora in avanti sarai re con una differenza: dovrai considerare il fatto che questo regno non ti appartiene realmente ma appartiene a Dio e che tu sei solamente il Suo Strumento o l’amministratore di fiducia che…”…”- Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/08/vita-ed-opere-di-samarth-ramdas-nel.html

Yarsanesimo. Un’altra religione – Scrive Gianni Donaudi: “Secondo gli yarsani l’universo è composto da due dimensioni: l’interno e l’esterno, entrambi con il proprio ordine e le proprie regole. Nonostante gli umani percepiscano solo il mondo esterno, le loro vite sono governate dalle regole del mondo interno. Tra gli altri pilastri dello yarsanesimo vi è la credenza nella trasmigrazione delle anime. Come gli yazidi, anche gli yarsani sono stati oggetti di persecuzioni e massacri nel corso della storia…”

Ecco perché il Governo Giallo-Rosso si farà – Scrive Giulio Virgi: “Ragioni di dinamica interna, i normali rapporti di potere tra forze politiche concorrenti e alcune condizioni internazionali inducono a ritenere ormai pressoché certa la nascita di una maggioranza di diverso colore. Il pronostico resta invariato. Per proteggersi da eventuali ripensamenti individuali al Senato dove i numeri sono più incerti, i pentastellati e i democratici probabilmente assoceranno al loro esecutivo anche i Liberi ed Uguali che verosimilmente esigeranno un Ministero e qualche concessione programmatica. Se neanche questo apporto bastasse si può esser certi anche di un soccorso “azzurro” garantito da qualche seguace di Silvio Berlusconi…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/09/01/sputnik-ecco-perche-il-governo-giallo-rosso-si-fara-secondo-giulio-virgi/

Ciao, Paolo/saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Siamo solo una razza avanzata di scimmie su un pianeta minore di una stella di media grandezza. Ma possiamo capire l’universo.” (Stephen Hawking)

…………….

Post scriptum – Attenzione – Maria Sonia Baldoni raccomanda ai partecipanti dell’escursione erboristica che si tiene il 22 settembre 2019, alla Roccaccia di Treia, con partenza alle ore 10 dalla Fontanella delle due cannelle (in fondo a Porta Montegrappa di Treia) di venire muniti con un piccolo gomitolo di lana usata, per costruire durante il percorso alcuni piccoli telaietti per l’intento equinoziale. Info: 333.7843462

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: sul fondo del barile, bruciare rifiuti produce schifezze, liberarsi dalla rete dell’illusione, habitat naturale e modifiche artificiali, in attesa di un “nuovo” calendario universale…

Il Giornaletto di Saul del 13 agosto 2019 – Treia: sul fondo del barile, bruciare rifiuti produce schifezze, liberarsi dalla rete dell’illusione, habitat naturale e modifiche artificiali, in attesa di un “nuovo” calendario universale…

Care, cari, il 22 settembre a Treia, in occasione dell’equinozio d’autunno, a cura dell’Auser Treia e del Centro Adesso Yoga, si terrà un evento con aspetti misti al quale sono invitati tutti gli amici interessati al tema dell’ecologia profonda e dell’editoria impegnata. La mattina un’escursione erboristica con Sonia Baldoni, il pomeriggio un dibattito sull’auspicabile cambiamento di paradigma sociale ed ecologico. Per l’occasione avremo ospite lo scrittore e giornalista Lorenzo Merlo (di Milano), durante l’incontro potremo parlare della sua ultima produzione “Sul fondo del barile. Crisi sociale e recupero del Sé”…. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/08/treia-22-settembre-2019-celebrazione.html

Piano diabolico involutivo – Scrive S.S.: “C’è un piano nascosto che cerca di tenere le persone sul filo del rasoio, determinando la mancanza di evoluzione spirituale, poiché se gli uomini si evolvessero non sarebbe più possibile usarli. Quindi, la cosa migliore, è tenere le persone bloccate con carestie, malattie, burocrazia, problemi economici, guerre, criminalità. Questi sono tutti diversivi e distrazioni studiati per fare in modo che l’uomo, impegnato nel risolvere le necessità materiali, NON ABBIA TEMPO PER EVOLVERSI, verso il riconoscimento della propria natura spirituale…”

Schio. Bruciare rifiuti produce schifezze – Scrive Gianni Padrin: “… a Schio anche un bambino capisce che se si bruciano delle schifezze, quel fumo è facile che siano altre schifezze, se non peggio. Peggio ancora tutti i politicanti che in tempi in cui era certificato che escono dai camini solo cancerogeni, hanno fatto poco per limitarne l’arrivo dei camion pieni zeppi, come fossimo nelle terre della camorra…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/08/schio-bruciare-rifiuti-produce.html

Fano. Baratto libri – Scrive Andrea Bizzocchi: “Amigos, ho un po’ di libri da far fuori (lista scrivendomi) Per chi è in zona ci si incontra. Accetto anche baratto ma solamente con cibo (vegan) dato che non abbiamo bisogno di nulla. In ogni caso se avete proposte di baratto (oltre al cibo vegan) fatele pure. Valuteremo. Nel caso del baratto ovviamente occorre che siate di Fano o dintorni. Info: bizzo14@libero.it”

Liberarsi dalla rete dell’illusione – Affrontare un discorso sul Buddismo non è come raccontare una storia basata su avvenimenti e miracoli, in realtà il Buddismo è una teoria disgregativa di ogni forma pensiero strutturata e finalizzata all’ottenimento di uno scopo spirituale o religioso che sia. Buddha nasce per scardinare il materialismo spirituale che aveva raggiunto picchi eguagliati in occidente solo diverse centinaia di anni dopo, con l’avvento del cattolicesimo. Perciò è veramente arduo descrivere lo svolgimento di un pensiero che si prefigge di andare oltre ogni pensiero… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/08/buddismo-disincagliarsi-dalla-rete.html

Commento di U.G.: “Tutto quello che fate rende impossibile l’esprimersi di quanto è già qui. Per questo io lo chiamo lo «stato naturale». Voi siete sempre in quello stato. Quello che impedisce a ciò che è già qui di esprimersi è proprio la ricerca. La ricerca va sempre nella direzione opposta, perciò tutto quello che considerate veramente profondo, tutto quello che considerate sacro, è una contaminazione di quella coscienza. Può non piacervi la parola «contaminazione», ma tutto quello che considerate sacro, santo e profondo è davvero una contaminazione…”

Habitat naturale e modifiche artificiali – Le regole della vita sono molto semplici, ogni specie sia vegetale che animale ha una interrelazione mutualistica con il suo habitat e con tutte le specie che lo condividono. Le piante hanno bisogno degli animali per la loro riproduzione e propagazione, gli erbivori sono controllati dai carnivori e così si mantiene un equilibrio fra ambiente e suoi abitanti. Ma dove l’uomo è intervento immediatamente questo equilibrio è andato perso… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/08/bioregionalismo-habitat-naturale-e_12.html

Q.Anon. Bufala o nuova frontiera dell’informazione? – Scrive A.S.: “Se è una fiaba, è bellissima. Mentre testate di sistema l’hanno già dichiarata una bufala. Si tratta di Q-Anon, sigla-fantasma che sta invadendo il web. Distilla informazioni spesso preziose, sempre esatte, precise, coerenti. Campo d’azione: guerra psicologica. Il piano: rovesciare l’élite neoliberista planetaria, che ha in pugno i grandi media. In realtà Q.Anon è come la vita. Niente è vero, la verità risiede in cosa sei in grado di accettare come tale. Q.Anon è un traghetto che conduce in luoghi diversi da dove sei…”

In attesa di un “nuovo” calendario universale – Quale sarà il nuovo calendario per l’umanità dei millenni avvenire? Forse l’identità con l’esistenza stessa della vita sulla terra riporterà l’umanità alla considerazione del tempo circolare e magari per i calendari futuri non sarà più necessario che vadano avanti coi numeri a partire da… per finire non si sa quando, potranno cambiare -ad esempio come avviene in India- con l’avvento di ogni yuga… yuga dopo yuga.. sempre lo stesso tempo è…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/08/12/in-attesa-di-un-nuovo-calendario-universale/

È tutto surreale… – Scrive E.R.: “Grillo, in un post delirante che sembra scritto da un adolescente che si sente il nuovo Joyce, dice che bisogna assolutamente fermare l’avanzata dei “nuovi barbari”, aprendo, di fatto, a un’alleanza col PD (che fino alla settimana scorsa era “Il partito di Bibbiano”). E i “nuovi barbari” sono gli stessi che, fino letteralmente a due giorni fa, governavano assieme a lui. Che meraviglia.”

Diversa-mente è guerra… – Scrive Lorenzo Merlo: “Chi teme che la parabola discendente possa imboccare direzioni sconvenienti ai propri valori ed ideali dovrebbe analizzare il proprio passato più che giudicare il presente e premonire il prossimo di un futuro terrifico. Non significa che non ci sia nulla da fare. Nei momenti di crisi c’è un paesaggio insolito dove è possibile osservare aspetti altrimenti tenuti nascosti sotto i divani del benessere o zittiti dalle raffiche di mitra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/08/12/la-malattia-che-corrode-lanima-e-la-capacita-di-guarigione-diversa-mente-e-guerra/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Nell’età contemporanea, l’uomo ha perso la connessione con la natura e le qualità innate dell’energia maschile e femminile attraverso cui arricchire ed espandere gli orizzonti esistenziali. L’uomo moderno ha perso i benefici derivanti dalla naturale fratellanza tra gli uomini…” (Osho)

…………………

“Non si può per volontà personale o rigorosa disciplina raggiungere lo stato naturale, perché è proprio il pensiero a creare il divario, per il solo fatto di volere. Voi non potrete mai “sapere” o “conoscere” questo stato, perché tutto ciò che conoscete o definite è già falso in partenza. [...] L’inconoscibile è il nostro stato naturale.” (Uppaluri Gopala Krishnamurti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: verso l’equinozio d’autunno ed altri programmi, Italia: le bombe atomiche USA, discorso sulla spiritualità laica, l’ecologia profonda…

Il Giornaletto di Saul del 9 agosto 2019 – Treia: verso l’equinozio d’autunno ed altri programmi, Italia: le bombe atomiche USA, discorso sulla spiritualità laica, l’ecologia profonda…

Care, cari, i festeggiamenti per l’Equinozio d’Autunno, che si tengono a Treia, domenica 22 settembre 2019, iniziano  con un’escursione erboristica alla Roccaccia (San Lorenzo di Treia) in compagnia di  Maria Sonia Baldoni, denominata “La Sibilla delle Erbe”. La partenza è alle ore 10,  appuntamento in fondo a Porta Montegrappa (alla fontanella delle Due Cannelle). La passeggiata termina  con un picnic (con il cibo da ognuno portato) alla vista del meraviglioso panorama sottostante (in caso di maltempo il picnic si terrà in un luogo al coperto). Nel pomeriggio, presso il Centro Adesso Yoga di Via Bellamore 1 (al Rione Borgo di Treia) incontro, alle ore 17, per la presentazione del libro di Lorenzo Merlo, “Sul fondo del Barile”, con l’introduzione di Paolo D’Arpini e la moderazione di Barbara Rossetti… – Continua:
https://auser-treia.blogspot.com/2019/08/treia-22-settembre-2019-celebrazione.html

P.S. Per la manifestazione è stato richiesto il patrocinio morale del Comune di Treia

Aviano e Ghedi. Tutte le bombe atomiche USA – Scrive Fulvio Grimaldi: “In un articolo pubblicato in Belgio e da me segnalato al Comitato No Nato – v’è l’accidentale, ma confermata, rivelazione da parte di un politico canadese distratto della dislocazione delle armi nucleari Usa in Europa e, per l’Italia, ad Aviano e Ghedi: https://www.demorgen.be/nieuws/eindelijk-zwart-op-wit-er-liggen-amerikaanse-kernwapens-in-belgie~b051dc18/ – Lo sapevamo già, l’ho anche denunciato in un mio documentario filmato sul posto, ma questa conferma della presenza di armi atomiche in un paese che ha votato contro il nucleare e che non dispone del controllo su queste, anzi, anzi può essere costretto a farle usare, o addirittura a usarle in proprio, può fornire argomenti per iniziative parlamentari…”

Treia. Progetti e programmi autunnali 2019 in collaborazione con varie associazioni locali – Il 7 agosto 2019, alle ore 18.30, Barbara Rossetti di Adesso Yoga ed il sottoscritto di Auser Treia, hanno incontrato nella sede comunale il vicesindaco David Buschittari ed il consigliere comunale Tommaso Sileoni per proporre all’Amministrazione di Treia alcuni eventi culturali e di solidarietà sociale da svolgersi durante questo autunno… – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/08/auser-treia-progetti-e-programmi.html

P.S. Al termine dell’incontro di coordinamento presso Auser Treia, di venerdì 9 agosto ore 19, i volontari sono inviati ad una pizzata sociale in piazza…

Eventi venezuelani – Scrive Olivier Turquet: ” Mia intervista a Marinella Correggia sul Venezuela – https://www.pressenza.com/it/2019/08/venezuela-marinella-correggia-non-sono-mai-stata-in-un-posto-dove-la-gente-avesse-cosi-tanta-voglia-di-parlare/ – Buona lettura!

Solo adesso si dice che Erdogan ha invaso la Siria di terroristi – Scrive V.B.: “E nessuno fa mai ammenda degli errori e omissioni. Sempre così: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/07/siria-erdogan-pronto-a-eliminare-i-curdi-ma-nellarea-la-turchia-e-supportata-da-gruppi-jihadisti-hanno-commesso-crimini-di-guerra/5368891/ – Il “Fatto Quotidiano” ora parla perché potrebbero andarci di mezzo gli amatissimi “Curdi”, quelli che si sono venduti agli USA occupando proditoriamente un terzo della Siria, e precisamente le zone più ricche di idrocarburi. Insomma una bella lotta tra terroristi sostenuti dalla Turchia e mercenari curdi pagati degli USA. Magari si scornassero tra loro, ma non ci credo che lo faranno. Si metteranno d’accordo. Alla fine l’unica vittima è la Siria…”

Discorso sulla spiritualità laica… – Scrive Romeo Lucioni: “Gentilissimo Paolo, ho letto con molto interesse un suo breve lavoro che parla si spiritualità, tema che ultimamente sto affrontando sia per approfondire lo studio dello sviluppo psico-mentale dell’uomo, sia per dare senso compiuto all’interpretazione psicodinamica dei Tarocchi. La lettura del suo lavoro mi ha aperto molte strade che trovavo un po’ difficili anche perché mai transitate dai filosofi che sono più propensi ad una preponderanza (ossessiva) della ragione. Ho cercato di mettere insieme il suo sapere con il mio e ne è uscita una lettura che mi sembra interessante…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/08/08/laltro-nome-della-spiritualita-laica-pura-consapevolezza/

Mio commentino: “Non è tempo questo di ritirarsi su una “torre eburnea” ma è tempo di mescolarsi ai nostri simili, nella situazione in cui essi si trovano, cercando di condividere esperienze e sentimenti che possano contribuire a sviluppare un discorso evolutivo…” – Continua in calce al link soprastante

L’Ecologia Profonda. Recensione – Scrive Mario Cutuli: “Guido Dalla Casa, ingegnere elettronico, docente presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini, precisa con chiarezza espositiva “l’ecologia profonda”, un saggio senza pregiudizi, libero da condizionamenti, che intende proporre una serie di “lineamenti per una nuova visione del mondo”, come recita il sottotitolo e riannoda i temi di un dibattito reso sempre più attuale dagli evidenti limiti connessi al concetto stesso di sviluppo…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/08/lecologia-profonda-di-guido-dalla-casa.html

Cicli storici – Commento di Marco Bracci, ricevuto via email, sull’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/08/cicli-storici-dalla-civilta-alla.html?showComment=1565258035451#c2726966465996991747 -: “Sempre nel libro citato, si parla di esplosioni nucleari, sul Sinai, avvenute nel 2164 A.C., che provocarono il cosiddetto “vento del male”, che spazzò via i Sumeri in poco tempo…”

Un chiarimento sul significato di “Spiritualità Laica” – Vorrei chiarire il significato originario e concettuale di “spiritualità laica” che viene malamente indicato come un modo di esprimersi spiritualmente da parte di membri laici di una qualsiasi religione. In verità il termine laico derivante dal greco “laikos” sta a significare l’assoluta non appartenenza ad un modello religioso o filosofico e persino politico… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/08/uber-die-laizistische-spiritualitat-un.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni creazione è solo illusione. Il corpo fisico è un mezzo non un fine. Il Sé è la vera realtà. Il potere della manifestazione appartiene al Sé. Quella che è definita la “verità ultima” non è all’esterno ma all’interno dell’uomo…” (Bhagavan Nityananda)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Riscoperta della sacralità della Natura, inglese pessimo, Yin e Yang, la storia recente di Treia, meditazione e testimonianza, lo strano mondo della sinestesia…

Il Giornaletto di Saul del 15 luglio 2019 – Riscoperta della sacralità della Natura, inglese pessimo, Yin e Yang, la storia recente di Treia, meditazione e testimonianza, lo strano mondo della sinestesia…

Care, cari, l’Universo è in continua espansione e la Natura segue un percorso di sviluppo miracoloso che progredisce con l’avanzare del tempo, provvedendo al necessario per la vita dei suoi figli, siano essi fiori, piante, germi, batteri, animali o esseri umani, a formare una catena indispensabile alla vita del Pianeta. La natura è oltre il tempo e le varie epoche sono troppo distanti per noi mortali per accertare la realtà, in contrapposizione con la realtà suggerita dalla immaginazione, con delle mezze verità descritte secondo le differenti interpretazioni… (Anthony Ceresa) – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2015/07/riscoperta-della-sacralita-della-natura.html

Suggerimento per il Giornaletto – Scrive M.C.: “Caro Paolo, suggerimento “grafico” per il tuo giornaletto, che è bellissimo, metti in neretto i titoletti per i vari blocchi di informazione. Per il resto è davvero una lettura utile…”

Mia rispostina: “Grazie per il buon consiglio, faccio una prova di titoletti in grassetto, e grazie per la tua costante attenzione, un caro saluto da me e Caterina (speriamo di rivederci presto, ad esempio il 22 settembre celebriamo l’equinozio di autunno ed il 60° compleanno di Caterina, lo faremo a Treia assieme ad un gruppetto di amici che verranno appositamente Sonia Baldoni, Lorenzo Merlo ed altri) – Vedi: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/05/treia-22-settembre-2019-equinozio-di.html

Prosecco avvelenato ed inglese pessimo… – Ulteriore commento di Marinella Correggia all’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/patrimonio-unesco-prosecco-con-luva-piu.html?showComment=1563096395128#c2795164998223277532 -: “sono davvero d’accordo con Anna Maria Campogrande. Usare l’inglese è, anche se pare un ossimoro, provincialismo. Del resto, vediamo i risultati di questo dilagante non uso dell’italiano. I ragazzini delle medie non capiscono quello che leggono! Aggiungo una cosa: occorrerebbe rivalutare l’uso delle lingue locali…” – Continua in calce al link

Yin e Yang. I due emisferi cerebrali – Scrive Michele Trimarchi: “Già  negli anni ‘80 del secolo scorso  presentai alla comunità scientifica internazionale una teoria neuropsicofisiologica su come i due emisferi cerebrali codificano e decodificano le informazioni ricevute, mettendo in evidenza come la natura comunichi sulla base di scambi di informazioni le cui caratteristiche sono misurabili con la fisica…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/07/neuropsicofisiologia-applicata-e.html

Mio commentino: “Nella teoria del prof. Michele Trimarchi relativa alla “neuro-psico-fisiologia applicata”,  ho trovato estremamente interessante il suo discorso  sul funzionamento dei due emisferi cerebrali, che in qualche modo configura scientificamente la teoria dello Yin e dello Yang della filosofia confuciana e taoista…” – Continua al link sopra segnalato

La storia di “Treia: storie di vita bioregionale” – …per riconoscenza verso Caterina e verso Treia, il luogo che alcuni anni fa mi aveva accolto, pensai di scrivere il libro “Treia: storie di vita bioregionale”… In esso racconto alcune storielle minute di eventi vissuti in questa città delle Marche, da quando mi sono qui trasferito nel 2010. Le osservazioni del mio vivere a Treia sono per me significative anche perché rappresentano la fase finale della mia esistenza. Avendo già raggiunto un’età in cui solitamente un uomo si definisce anziano, infatti ho già  compiuto i settantacinque anni… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/la-storia-di-come-scrissi-treia-storie.html

Sardegna occupata. Scrive Comune Info: “Una enorme portaerei per controllare il Mediterraneo e il Nord Africa, con decine di basi della Nato. Una piattaforma per produrre ed esportare energia nel continente. Un progetto di industrializzazione monco, che ha affossato l’economia di sopravvivenza dei pastori. La Sardegna è un’isola colonizzata che resiste e si guarda allo specchio degli indipendentisti catalani. A fine giugno, Raúl Zibechi è stato invitato dal Coordinamento dei Comitati Sardi per riflettere insieme sulle esperienze di lotta contro l’ordine coloniale e la militarizzazione del territorio… – Info: newsletter@ml.comune-info.net ”

Meditazione e testimonianza – Scrisse Osho: “Quello della meditazione è un lungo pellegrinaggio. Quando dico che ‘la meditazione è essere testimoni’, si tratta dell’inizio della meditazione. E quando dico che ‘la meditazione è non-mente’, si tratta del compimento del viaggio. L’essere testimoni è l’inizio e…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/07/lessere-testimone-durante-la-meditazione.html

Lo strano mondo della sinestesia – Scrive Spiritual: “La sinestesia è una variazione percettiva in cui la stimolazione di un senso attiva una risposta automatica e involontaria di un altro senso, con un numero illimitato di combinazioni. I sinesteti possono vedere suoni, assaggiare parole o sentire una sensazione tattile sulla pelle con certi odori. Possono anche vedere concetti astratti come il tempo proiettati nello spazio intorno a loro…”

Prima l’italiano – Commento di Vito Laraspata sull’osservazione di Anna Maria Campogrande alla lettera in inglese di Giuseppe Altieri al delegato Unesco, in merito al riconoscimento del Prosecco come “bene” dell’umanità https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/patrimonio-unesco-prosecco-con-luva-piu.html?showComment=1563088797419#c1477352343933990712 -: “ Brava Anna Maria e grazie ancora per per questa Battaglia a favore della lingua italiana. Comunque, questo “sentirsi obbligato” di scrivere in inglese, a mio parere, si può ridurre i tre spiegazioni : 1) una palese VERGOGNA di scrivere in italiano ed ancora peggiore è la VERGOGNA di sentirsi italiano. 2) un probabile VANTO di mostrare una “falsa” conoscenza della lingua inglese. 3) l’idea di volere et potere ottenere il PLAUSO ed un APPREZZAMENTO di chi legge…”

Ciao, Saul/Paolo

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso.” (Confucio)

Commenti disabilitati