Risultato della ricerca:

In memoria di Lucilla Pavoni, karma e destino, scuola di vita, global warming o glaciazione?, l’invenzione di Saulo, analisi di coscienza…

Il Giornaletto di Saul del 12 gennaio 2017 – In memoria di Lucilla Pavoni, karma e destino, scuola di vita, global warming o glaciazione?, l’invenzione di Saulo, analisi di coscienza…

Care, cari, ero da poco arrivato a Treia, nell’estate del 2010, ed ebbi subito la fortuna di incontrare una persona veramente unica, Lucilla Pavoni, una aderente della Rete Bioregionale Italiana. Ed in occasione della Vigilia di Ognissanti di quell’anno organizzammo proprio a casa sua un incontro della Rete, nel suo cascinale di Ugliano, a cui parteciparono diversi amici provenienti da varie parti d’Italia. La sua accoglienza calda ed umana ci fece sentire tutti a casa… Ho saputo che l’11 gennaio 2017 Lucilla ci ha preceduti nel suo viaggio verso il Cielo. Voglio ricordarla come una appartenente della nostra comunità poiché proprio qui a Treia, l’8 dicembre del 2010, ci raccontò la sua infanzia con gli artigiani ed i contadini della provincia di Macerata… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/01/11-gennaio-2017-lucilla-pavoni-celebra.html

Integrazione di Caterina Regazzi: “Amando tanto la natura Lucilla viveva nella natura, circondata dalle sue piante, dai suoi tanti animali e dalle persone amiche. Con noi bioregionalisti era stata sempre accogliente. A casa sua si era svolto il primo raduno della Rete Bioregionale nelle Marche e diversi incontri  in occasione del Samahin, giorno in cui il mondo dei vivi è più in contatto con quello dei morti. Ma di lei oggi diciamo, pur nel dispiacere di non averla più con noi, che celebra il primo giorno della sua vita in cielo….” – Continua in calce al link soprastante

Karma e destino – …il concetto di “destino” e di azione ha un senso unicamente nella mente dell’osservatore ancora identificato con l’esterno, ovvero di un ego che si identifica con l’agente e con le sue azioni. Ma il momento  che tale identificazione è distrutta ogni altro concetto collegato scompare. La saggezza consiste nel rimanere immune dalla illusione dopo aver compresa la verità. La paura dell’agire e delle sue conseguenze (karma) permane solo in chi vede la pur minima differenza fra sé e l’altro. – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/autoconoscenza-vita-nel-mondo-e.html

P.S. – Secondo la mia esperienza il rapporto con un maestro non ha lo scopo della trasmissione di qualsivoglia dottrina o insegnamento spirituale bensì di percepire il “tocco” o “profumo” della sua realizzazione. Le sue parole sono solo un sotterfugio per trasmettere la sua “grazia” (non c’è altra parola più pertinente ed appropriata)… trascorrendo il tempo nella sua “presenza”…

Scuola di vita: “Attenzione si scivola!” – Ogni baretto è una scuola, che sia a Calcata, a Treia od a Spilamberto c’è sempre qualcosa da imparare e da conoscere. Qui a Spilamberto, ad esempio, con Caterina facciamo il giro dei bar, cambiando luogo quasi ogni mattina. In tal modo “accontentiamo tutti”. Certo dal punto di vista della soddisfazione personale alcuni baristi sono più affettuosi e attenti alle nostre esigenze (come quella insindacabile di poter avere il cappuccino bollente e senza schiuma)….” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/01/10/gennaio-al-baretto-la-scuola-di-vita-continua/

Obama e la storia – Scrive Piotr riguardo la recente decisione di Obama, prima di ritirarsi dalle scene, di inviare 3500 carri armati al confine russo: “Sarà un puro caso, ma per l’Operazione Barbarossa Hitler schierò contro l’Unione Sovietica proprio 3.500 carri armati. I generali americani evidentemente conoscono la storia. Però sanno anche come è andata a finire. Infatti vedo che Putin non si sta dando alla disperazione. E fa bene. 3.500 carri armati e 4.000 uomini sono una provocazione, non un tentativo d’invasione. Credo che l’obiettivo sia duplice: (1) far pagare a Trump un prezzo sempre più alto per la sua presidenza (anche perché dovrà spiegare al complesso industriale-militare perché ritira questo inutile ma dispendiosissimo e lucroso corpo di spedizione, se lo vorrà ritirare) e, (2) far vedere ai Paesi baltici, alla Polonia e alla Germania che gli USA rimangono i ras del quartiere…”

Commento di F.G.: “Non credo che qui si pensi a un’invasione. Nessuno dimentica le esperienze di Napoleone e Hitler e poi la tecnologia è un’altra. Il problema è il nucleare….”

Evoluzione. Sovranità personale e sovranità collettiva – Scrive Giuseppe Turrisi: “La crescita dell’intelligenza umana può avvenire insieme allo sviluppo concettuale di ordine materiale se vi è anche una “innovazione spirituale”, che completi la conoscenza naturale, e questa potrà essere tale solo se tutti possono accedere e partecipare alla intelligenza collettiva. Se mai vi possono essere delle pietre da mettere in mezzo al fiume per fermare l’inutile distruzione che avanza, non può che orientarsi alla “sovranità personale” che si realizza nella “sovranità collettiva”… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/01/11/evoluzione-la-crescita-in-intelligenza-e-coscienza-ha-i-suoi-tempi-e-modi/

Commento di Nisargadatta Maharaj: “Ogni sentiero porta all’irrealtà. I sentieri sono creazioni coll’intento di trasmettere una conoscenza. Perciò i sentieri e i movimenti (religioni) non possono condurre alla Realtà poiché la loro funzione è di coinvolgerti nella dimensione dell’apprendimento, mentre la realtà viene prima di questo.”

Tutti i danni dell’allevamento industriale – Scrive F.L.M.: “Oggi la carne, il pesce ed i prodotti caseari, vengono consumati oltre misura da ogni frangia della popolazione perché hanno un costo bassissimo, accessibile a tutti; il loro vero costo, che non paghiamo al supermercato, lo paghiamo in tasse, e lo paga anche chi sceglie di essere vegetariano.Tutto questo incide non solo sull’economia ma sulla salute delle persone, sull’ambiente mediante la deforestazione, l’erosione dei terreni, la perdita di biodiversità, il consumo enorme di acqua e di energia, l’inquinamento della terra, dell’aria, dell’acqua…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/alimentazione-ed-ecologia-profonda-i.html

Twin Towers. Ritorniamo al passato futuro – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/10/torri-gemelle-alcuni-retroscena-utili-a-capire-lattentato-dell11-9/ -: “Le voci correvano che l’incendio era stato appiccato volutamente durante una riunione di Direttori, alle 11 di notte. La versione ufficiale diceva che una delle persone presenti aveva gettato un mozzicone di sigaretta in un cestino dei rifiuti, senza accorgersi che era ancora acceso, e da lì era partito l’incendio. Non so quanto sia stato l’importo rimborsato dall’assicurazione, ma certamente non di pochi spiccioli…” – Continua in calce al link

Global Warming o glaciazione? – Scrive Monia Sangermano: “Il professor Crescenti si colloca tra i cosiddetti “scettici“, ovvero coloro che ritengono i cambiamenti climatici un fatto naturale, in netta contrapposizione ai “catastrofisti“, secondo i quali, invece, il clima sarebbe influenzato, oggi più che mai, dalle eccessive emissioni di CO2 nell’atmosfera e dunque ne ritengono responsabili l’uomo e l’antropizzazione. A supporto delle proprie opinioni gli ‘scettici’ si rifanno proprio ai cicli climatici registrati nel passato. Conoscere la storia è indispensabile per…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/11/global-warming-a-qualcuno-piace-freddo/

Commento di Oreste Caroppo: “Concordo con la denuncia dettagliatissima dal Prof. Uberto Crescenti, Professore Emerito di Geologia Applicata dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara. Anche vari docenti universitari italiani prendono pubblicamente le distanze dalle mistificazioni pseudo-scientifiche dei Global warmingers. Ciò che più mi interessa è da un lato capire la verità anche in merito al clima, quindi la difesa del paesaggio e della sua salubrità per l’ uomo, e della biodiversità autoctona ed esotica, domestica e selvatica….” – Continua in calce al link sopra segnalato

Mio commentino: “Credo sia giusto esaminare le diverse possibilità… e non chiudersi nel recinto di una “opinione” certificata. Le cose possono anche essere diverse da quelle descritte dalla scienza ufficiale, come in passato furono diverse da quelle descritte dalla religione cristiana”

Saulo Paolo – L’altra storia mai raccontata – Scrive Emilio Salsi: “La domanda da porsi è se san Saulo Paolo sia esistito veramente, oppure, come per gli altri Apostoli, verificare se questi personaggi non siano piuttosto rappresentanti ideologici di una dottrina che, obbligatoriamente, doveva essere “incarnata” in uomini prescelti e ispirati da Dio. Un non credente, che si accinge a leggere di questo san Saulo Paolo, senza essere condizionato da prediche confessionali, percepisce subito che la trovata “geniale”, di san Luca, intesa a far creare un altro Apostolo dallo stesso Gesù Cristo “post mortem”, è un contro senso assurdo, sia storicamente, come intendiamo dimostrare, sia teologicamente…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/laltra-storia-mai-raccontata-come-saulo.html

Mio commentino: “Pensavo di aver avuto una pensata originale inventandomi l’esistenza di un ipotetico Saulo Paolo… così non è, ci avevano pensato già i padri della chiesa…”

Analisi di coscienza – La coscienza non può essere spiegata solo in termini di funzionamento fisiologico e sicuramente possiede una sua propria natura e realtà. L’osservato non è mai scisso dall’osservatore, l’immagine non può sostituirsi alla sostanza. L’individuazione mentale delle forme e dei nomi non basta a completare il quadro della vita dandogli un’interezza. Perciò alla ricerca di una matrice comune, a se stante ed allo stesso tempo onnicomprensiva, mi sono interrogato ed ho indagato sulla natura di colui che si interroga. Ho chiamato questo riflettere sulla riflessione…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/11/analisi-di-coscienza-riflessioni-sulla-consapevolezza-di-se-nel-mondo/

Ogni giorno che passa è un giorno in meno…. Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un samurai era molto infastidito da un topo che aveva preso domicilio nella sua camera. Qualcuno gli disse: «Vi occorre un gatto». Il samurai ne cercò uno nel vicinato. Quello che trovò era bello, forte, molto impressionante. Ma il topo si dimostrò più furbo e, più vivo di lui, si fece gioco della sua forza.
Il samurai adottò un secondo gatto, molto astuto. Sospettoso, il topo non si mostrò più, se non quando il gatto dormiva.
Allora, portarono dal samurai un altro gatto, quello di un tempio zen. Aveva l’aria distratta, mediocre, banale e sonnecchiava tutto il tempo. Il samurai pensava: non sarà certo questo che mi sbarazzerà del topo!
Ora, il gatto, sempre sonnolento, tranquillo, indifferente, ben presto non ispirò più timore al piccolo topo. Questo passava e ripassava vicino a lui senza fare più attenzione. Un giorno, improvvisamente, con un colpo di zampa, fu intrappolato.
Così banale è il monaco zen.”
(Taisen Deshimaru)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Torri Gemelle – Alcuni retroscena utili a “capire” l’attentato dell’11.9

Donald Trump è stato il primo “complottista” dell’11 settembre 2001 a parlare in tv, quello stesso giorno, sfidando la Versione Ufficiale e dicendo chiaro e tondo che dovevano essere state usate delle bombe per fare crollare i tre edifici del World Trade Center. Sì, perché quel giorno non sono crollati solo i due enormi grattacieli che abbiamo visto milioni di volte in tv, ma ben tre, e il terzo era l’edificio WTC-7, venuto giù in perfetta verticale alle 17,20 di quello stesso 11 settembre. E Trump lo ha detto anni prima che venisse costituita l’associazione Architects & Engineers for 9/11 Truth, che ha provato e documentato scientificamente tale fatto. In questo modo The Donald confermava che gli edifici delle Twin Tower erano stati progettati e costruiti per resistere anche nel caso d’impatto di più aerei contemporaneamente, e dunque che il motivo del loro clamoroso crollo non poteva certo essere ricondotto a quella sola causa. Sembra paradossale, ma colui che può reclamare il titolo di primo complottista sul più grosso attacco che l’America abbia mai subito, è oggi insediato alla carica di Presidente degli Stati Uniti. Ed è ipotizzabile che tra le ragioni che l’hanno reso così inviso e combattuto dall’intero Establishment vi sia anche questa.

Larry Silverstein è il magnate immobiliare newyorkese che acquistò l’intero complesso del World Trade Center proprio 6 mesi prima degli attacchi dell’11 settembre. Quella fu la prima volta che nei 33 anni di storia del complesso vi fu un cambio di proprietà. Un’altra piccola “coincidenza”: Mr. Silverstein, che diede un acconto di 124 milioni di dollari su questo complesso da 3,2 miliardi di dollari, lo assicurò prontamente per la cifra di 7 miliardi di dollari. Non solo, assicurò il complesso contro “attacchi terroristici”. A seguito degli attacchi, Silverstein presentò due richieste di indennizzo per la cifra massima della polizza (7 miliardi di dollari), basate, secondo il parere di Silverstein, su due attacchi separati. La compagnia assicurativa Swiss Re, diede a Silverstein un risarcimento di 4.6 miliardi di dollari – un principesco compenso per un investimento relativamente misero di 124 milioni di dollari. Ma c’è dell’altro. Le World Trade Towers non erano proprio quell’affare immobiliare che siamo portati a credere.

Da un punto di vista economico, il Trade center – sovvenzionato fin dall’inizio dal New York Port Authority – non ha mai funzionato, né si intendeva farlo funzionare, indifeso nel disordinato mercato immobiliare di Manhattan. Come non faceva a esserne al corrente il Gruppo Silverstein? Le torri avevano bisogno di ristrutturazione e migliorie per un totale di 200 milioni di dollari, gran parte dell’ammontare relativo alla rimozione e rimpiazzo dei materiali edilizi dichiarati rischiosi per la salute fin già negli anni quando le torri vennero costruite. Era ben risaputo dalla città di New York che il WTC era una bomba all’amianto.

Per anni il Port Authority trattò l’edificio come un vecchio dinosauro, cercando in diverse occasioni di ottenere i permessi per demolire la costruzione per motivi liquidità, mai concessi a causa dei risaputi problemi riguardanti l’amianto. Inoltre si sapeva benissimo che l’unico motivo per cui la costruzione stava ancora in piedi fino all’11/9 era perché sarebbe stato troppo costoso smantellare le Twin Towers piano per piano dato che al Port Authority venne impedito legalmente di demolire gli edifici. Il costo stimato per smontare le torri: 15 miliardi di dollari. Solo il materiale da impalcatura per l’operazione venne stimato sui 2.4 miliardi di dollari! In poche parole, le Twin Towers erano strutture condannate. Che cosa conveniente, quindi, quell’attacco “terroristico” che le ha demolite completamente. L’edificio 7 era parte del complesso del WTC, e coperto dalla stessa polizza assicurativa. Questa struttura di 47 piani, in acciaio, che non venne colpita da un aereo, crollò misteriosamente su se stesso a caduta libera , otto ore più tardi nello stesso giorno (h 17,20) – esattamente nello stesso modo delle Twin Towers.

(Notizie raccolte a cura di Paolo Sensini)

Video collegato: https://www.youtube.com/watch?v=Rt-ldMj9y9w

………………

Commento di Marco Bracci: “Evidentemente quella di simulare incendi e simili è una strategia apprezzata, perché anche in una ditta che ben conosco ci fu un incendio, che distrusse 1 dei 3 edifici, pieni di amianto e costosissimi da demolire o risanare.
Con i soldi dell’assicurazione, il lavoro fu sbrigato velocemente e fu costruito un complesso di uffici nell’area vicina. Dopo di che furono demolite anche le altre due palazzine.
Le voci correvano che l’incendio era stato appiccato volutamente durante una riunione di Direttori, alle 11 di notte.
La versione ufficiale diceva che una delle persone presenti aveva gettato un mozzicone di sigaretta in un cestino dei rifiuti, senza accorgersi che era ancora acceso, e da lì era partito l’incendio.
Non so quanto sia stato l’importo rimborsato dall’assicurazione, ma certamente non di pochi spiccioli…”

…………..

Commento di Vittoriano Mezzi: ” i detentori del potere americano (ma anche italiano, europeo e mondiale ) sono massoni.(Non massoni “ordinari”, ma appartenenti a enormi logge sovranazionali, le Ur-Lodges. Lo dimostrano documenti riservati custoditi negli archivi delle Ur-Lodges. C’è una guerra in corso tra la massoneria progressista e quella conservatrice e ne sono coinvolti tutti i Paesi … dunque, anche gli Stati Uniti (vedi: http://popoffquotidiano.it/2014/11/23/la-massoneria-deviata-che-controlla-il-mondo-ecco-la-lista/).”

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Strage in programma…. era l’11 settembre del 2001

Non mi sono dimenticato della grande “beffa” dell’11/9. E sento il dovere di ricordare qualcosa di quanto accadde in quel non lontano 2001. L’11 settembre di quell’anno due grattacieli di New York, costruiti in cemento armato con intelaiature di acciaio durissimo, si sbriciolarono su se stessi in minuta polvere bianca senza toccare altri fabbricati. Il governo degli Stati Uniti dice che a causare il crollo e la morte di migliaia di persone che si trovavano nelle strutture furono due aeroplanini di linea, “dirottati da terroristi”, che si schiantarono sui fabbricati.
Uhu, uhh… Quando quel giorno mi telefonò a Calcata il caporedattore del Messaggero (edizione di Viterbo) per chiedermi un parere sull’appena avvenuto “attentato” alle twin towers (torri gemelle) immediatamente sentii la puzza di bruciato.. Non credetti assolutamente alla fola dell’attacco dinamitardo di Al Qaeda ma siccome non avevo dati sufficienti per obiettare o sostenere tesi alternative mi limitai a dire “…sono stati gli extraterrestri…”.. e con ciò sistemai la faccenda, lasciando chiaramente intuire il mio pensiero, ovvero che la fantasia degli addetti ai “servizi” è intergalattica (se ne inventano di tutti i colori..). Peccato che il giornalista non raccolse la mia dichiarazione.. che altrimenti la “bugia dinamitarda” sarebbe stata scoperta subito. Niente paura, con lo scorrere degli anni la verità vera dei fatti fu confermata da solide prove e da indizi inequivocabili sul come e perché le torri erano state buttate giù in un sol colpo…
L’America aveva bisogno d’una guerra vera, piena di morti, una guerra di tragedia, paura. Serviva una guerra che facesse sentire al popolo americano d’essere in guerra perché un grande pericolo lo sovrasta… La desideravano la guerra, una guerra che facesse provare il tremolio della vendetta, una guerra che mantenesse ad libitum il senso di pericolo imminente, che giustificasse l’occhio per occhio.
Ma… era la vendetta brutale, che l’America cercava (e cerca) oppure l’opportunità di rapinare il mondo di ogni sua ricchezza con la scusa di combattere il “nemico”? Questo è in fondo lo sporco segreto che, da quelle parti, tengono gelosamente nascosto. Rinunciando alla vergogna liberatoria di una confessione pubblica d’errore…. L’America mantiene il patto mefistofelico che aveva stretto con i “terroristi”. Ne abbiamo una prova anche oggi con le vicende dell’ISIS, con i rivoltosi di piazza Maidan, etc. etc.
Per tutto questo gli americani, “che sanno”, provano quotidianamente un senso di colpa che non riescono a cancellare. Però l’ ipocrisia è più forte: sopportano lo status quo, mangiando hamburgers e popcorn al cinema o davanti alla tv.
L’America della Libertà e morta, viva l’America finta di Hollywood!

Paolo D’Arpini

Articolo in sintonia:
http://www.europhysicsnews.org/articles/epn/abs/2016/04/epn2016474p21/epn2016474p21.html

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

11/9: sono stati gli extraterrestri, omo piace al sistema, macrobiotica bioregionale, religione olocaustica, muslim contro muslim…

Il Giornaletto di Saul del 11 settembre 2016 – 11/9: sono stati gli extraterrestri, omo piace al sistema, macrobiotica bioregionale, religione olocaustica, muslim contro muslim…

Care, cari, 11 settembre 2001. Torri gemelle e tormenti dell’anima – Non mi sono dimenticato della grande “beffa” dell’11/9. E sento il dovere di ricordare qualcosa di quanto accadde in quel non lontano 2001. L’11 settembre di quell’anno due grattacieli di New York, costruiti in cemento armato con intelaiature di acciaio durissimo, si sbriciolarono su se stessi in minuta polvere bianca senza toccare altri fabbricati. Il governo degli Stati Uniti dice che a causare il crollo e la morte di migliaia di persone che si trovavano nelle strutture furono due aeroplanini di linea, “dirottati da terroristi”, che si schiantarono sui fabbricati. Uhu, uhh… Quando quel giorno mi telefonò a Calcata il caporedattore del Messaggero (edizione di Viterbo) per chiedermi un parere sull’appena avvenuto “attentato” alle twin towers (torri gemelle) immediatamente sentii la puzza di bruciato. Non credetti assolutamente alla… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/11-settembre-2001-la-grande-beffa.html

Siria. Cessate il fuoco? – Scrive Il Velino: “C’è un nuovo piano russo-americano per la Siria, e include un cessate il fuoco che entrerà in vigore al tramonto di lunedì 12 settembre. Lo hanno annunciato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il Segretario di Stato americano John Kerry, al termine dei colloqui durati circa 15 ore a Ginevra. Le due parti hanno negoziato un piano comune volto a ridurre la violenza in Siria. Il cessate il fuoco è parte di questo accordo. Alla buona riuscita del piano, contribuirà anche la collaborazione politica e militare di Damasco…”

Commento di Vincenzo Mannello: “L’accordo Usa-Russia per cessate il fuoco, lotta comune ad Isis ed Al Nusra, aerei siriani a terra etc, anche se accettato da Damasco, non credo possa funzionare… Occorre capire quali siano gli interessi globali russi. Sono però sicuro che se Putin acconsentisse alla frantumazione della Siria, sacrificando Assad, presto pagherebbe un grosso prezzo. A prescindere dal fatto che ritengo impossibile che Assad ceda e se ne vada.. al massimo lo ammazzeranno e finirà peggio della Libia con gli Usa ed occidentali che pagheranno a loro volta un prezzo carissimo…”

Omosessualità. Perché piace al sistema? – Scrive Marco Bracci: “Mi sono sempre chiesto: “Perché oggi ci sono così tanti omosessuali?” “Forse perché se ne parla di più e loro non hanno più paura di farsi vedere come fino a pochi anni fa!” mi dicevo. E mi chiedevo anche: “Perché da qualche anno c’è tutta questa smania di ufficializzare le coppie omosessuali?” Dopo aver letto il testo della conferenza del dott. Klinghardt, ritengo di avere trovato la spiegazione alle domande di cui sopra…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/09/omosessualita-perche-piace-al-sistema.html

Nonviolenti. Banco di prova – Scrive M.P.: “Un banco di prova di un nuovo coordinamento fra tutti i veri pacifisti e non violenti potrebbe essere la manifestazione pro Curdi e contro Erdogan del 24 settembre a Roma. Intervenire in qualche modo con le nostre idee, almeno con quelle che abbiamo comuni. Inoltre ho saputo che comitati sardi contro le basi e anche no war Napoli fanno parte di un coordinamento “Rete contro la guerra”, potremmo prendere contatto e far conoscere il coordinamento anche a NoWar Roma.”

Ascoli Piceno. Il 9 settembre 2016, accompagnato da Sandro Capponi, sono stato ad Ascoli Piceno per tenere una conferenza sull’ I Ching al chiostro maggiore di San Francesco, nell’ambito dell’evento “Benessere sotto le stelle”, organizzato da Michele Meomartino. Era la prima volta che visitavo questa città. Il cui centro storico è incantevole, incastonato tra montagne che lo circondano, mi sembrava di stare in Trentino. Nella piazza principale ci siamo presi un cappuccino nel bar più antico e rinomato, quello dove producono la famosa “Anisetta”…- Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/09/10/ascoli-piceno-resoconto-della-conferenza-sull-i-ching-al-chiostro-maggiore-di-san-francesco-del-9-settembre-2016/

Commento di Sandro Capponi: “Grande successo la sera del 9 settembre per Saul Arpino, che nell’affascinante cornice del Chiostro Maggiore di San Francesco di Ascoli Piceno, ha parlato di Archetipi psichici, I-Ching e Zodiaco cinese!”

Zone terremotate. Avviata la ricostruzione “renziana” – Scrive Paolo Sensini: “Ecco i primi effetti del nuovo commissariato del popolo alla ricostruzione post-terremoto. Come scrive Antonio Amorosi, «sarà il Consorzio nazionale servizi (CNS di Bologna) a occuparsi della realizzazione delle “casette” d’emergenza per le popolazioni del terremoto in centro Italia dello scorso agosto: un colosso della cooperazione finito nell’indagine sul mondo di mezzo di Carminati e Buzzi. Fino al giorno del suo arresto, infatti, Buzzi sedeva nel consiglio di sorveglianza. E Carminati raccontava di quando lui i suoi cooperatori romani lasciassero Roma per recarsi alla sede centrale, Bologna. CNS è vincitore di una gara preventiva del Consip indetta il 9 aprile 2014, quando ancora Buzzi contava tanto, e conclusasi il 5 agosto 2015. CNS, che è finita nelle carte di Mafia Capitale e nelle trame di Buzzi, è un grande consorzio molto importante per Buzzi». Niente male come inizio!”

S’avvicina l’autunno. E’ tempo di macrobiotica bioregionale – Scrive Angela Braghin: “I consigli più importanti per seguire una corretta dieta macrobiotica sono però le seguenti regole, da rispettare scrupolosamente: 1 – Consumare frutta e verdura di stagione, evitare dunque il consumo di verdure surgelate o frutti esotici. 2 – Non usare il sale comune ma solo quello marino integrale (allo stato naturale) ed astenersi dal consumo di zucchero, caramelle, e dolci in eccesso..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/settembre-e-tempo-di-macrobiotica.html

Test. Maschile o femminile? – Ho visto che Caterina ieri ha pubblicato il risultato di un test da lei fatto per scoprire quanta percentuale del suo cervello è maschile o femminile. A lei è venuto fuori che è femminile all’80% e maschile al 20%. Di solito non faccio questi test ma siccome ero curioso di vedere se ci azzeccava sono andato al link ed ho risposto alle domande ed il risultato è che “Il tuo cervello è 50% maschile e 50% femminile! Sei una persona davvero equilibrata e questo si riflette nel tuo modo di pensare. Sembra che tu abbia trovato la via di mezzo tra due estremi, e ciò ti rende una persona molto indipendente. Anche se spesso riesci a comprendere il modo in cui gli altri pensano, in genere non sei d’accordo con loro. Non hai paura di dire quello che pensi, ma sai bene quando fermarti e quando gli altri hanno bisogno del tuo aiuto. Sei il compromesso perfetto!”

Referendum costituzionale – Dopo aver partecipato a diversi incontri sul tema, indetti dalla CGIL di Macerata e provincia, rilevo che finalmente anche il direttivo nazionale si è espresso. La Cgil conferma la posizione sul referendum costituzionale e invita gli iscritti a votare no. La decisione è stata presa dall’assemblea generale che ha approvato l’ordine del giorno dopo mesi di discussione sul merito della riforma. Come iscritto alla CGIL di Treia non posso che esprimere soddisfazione… Ed invito a leggere questo articolo in cui si evidenziano le nostre ragioni a favore di questa scelta: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/03/in-difesa-della-democrazia.html

Roma. Poche speranze di equanimità – Scrive Adriano Colafrancesco: “A vedere l’accanimento con cui i media, capeggiati dall’intero servizio pubblico televisivo, si sono scatenati negli ultimi giorni, con una campagna di aggressione senza limiti, né precedenti, contro il Movimento 5 Stelle, non possono non tornare in mente celebri parole, oggi tragicamente profetiche, di Malcom X: “Viviamo immersi in una grande finzione, con vari livelli: locale, nazionale e globale, in cui i media di massa per eccellenza si combinano e si appoggiano mutuamente per creare un mondo di teleirrealtà o di irrealtà, in cui lo spirito delle persone viene sottomesso ad un bombardamento costante per lavare il cervello. Se non siete prevenuti di fronte ai mass media, vi faranno amare l’oppressore ed odiare l’oppresso”

I dettami della nuova religione olocaustica – Scrive Costanzo Preve: “…il punto essenziale sta in ciò, che la religione olocaustica sancisce: l’asservimento dell’Europa agli USA. Non è neppure così difficile capirlo. Hitler è morto nel 1945, il nazismo non ha alcuna possibilità di ritornare, ma la Germania (chiave geopolitica dell’Europa) deve restare inchiodata per i secoli dei secoli alla colpa originaria…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/09/sionismo-e-la-nuova-religione.html

Cancro e chemio. Obbligo di morte medica – Scrive Gianni Donaudi: “È da più di una settimana che i giornali insistono, in modo martellante, sulla morte della diciottenne che ha rifiutato i trattamenti “chemio”, ridicolizzando ed accusando la famiglia e tutti coloro che, piuttosto, si rivolgono alle cosiddette CURE ALTERNATIVE, comprendendo in esse (per ignoranza ed opportunismo) qualsiasi cretineria riducendo, infine, tutto a “ciarlataneria”. Il medico che si è occupato dell’intervento chirurgico sembra aver proposto, vero delirio, un albo per chi pratica la medicina alternativa in modo da aver sotto controllo l’operato di costoro e, tollerandoli, solo se i loro suggerimenti possono essere di supporto alle terapie ufficiali, ovviamente, concordate con gli oncologi…”

Treia. Tempo di raccolta… – Anche quest’anno ho organizzato una passeggiata settembrina, prevista per il 12 settembre 2016, a Treia, per andare in giro a raccattar immondizia lungo i vialetti attorno alle mura. Poi mi sono ricordato di un qualcosa, sempre relativa alla pulizia dei luoghi, che avvenne più o meno in questo stesso periodo lo scorso anno, ero di ritorno dalla colazione quando incrociai… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/09/treia-settembre-tempo-di-passeggiate-e.html

Ue. Popoli in rivolta – Scrive Luciano Lago: “La locomotiva della UE perde stantuffi di fronte ad una marea di movimenti sovranisti che sono in crescita in tutta Europa e che richiedeno la chiusura all’ondata migratoria e il ridimensionamento della UE. Gli oligarchi della UE se la dovranno vedere con i prossimi a defilarsi, gli austriaci, gli ungheresi e poi forse i polacchi, mentre si scommette su chi sarà l’ultimo ad uscire ed a chiudere la porta tombale sul “putridume” dell’oligarchia di Bruxelles, con buona pace del banchiere di Francoforte, Draghi, quello che diceva che l’euro è irreversibile”

Muslim contro muslim. Per compiacere sion – Scrive Britesco: “il prossimo pellegrinaggio a Mecca (Hajj) sarà interdetto ai fedeli musulmani iraniani. Le ragioni politico-religiose di questo gesto blasfemo sono evidenti. Infatti, il regno dei finto-musulmani di Riad, ed i loro alleati, non possono più tollerare la santa battaglia
degli iraniani che, oltre a combattere in Libano, Yemen e Siria, si battono sul fronte della difesa del vero Islam da quello spurio dei wahabiti. Secca la risposta di Ali Khamenei, che ha definito i reali sauditi dinastia maledetta dell’ingiustizia…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/09/10/musulmani-contro-musulmani-per-compiacere-sion-pellegrinaggio-alla-mecca-i-sauditi-wahabiti-estromettono-abusivamente-gli-iraniani/

Vi saluto, ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora.” (Proverbio Cinese)

………………..

“Rivolgi lo sguardo deciso all’interno
sicuro che trovi più spesso l’inferno.
Scappa pure sulla cima del monte
sempre te stesso ti trovi di fronte.
Non trascurar ciò ch’è vicino
lascia che accada puoi chiamarlo destino.
Usa la mente come lama di un’ascia
taglia paura, anelito e angoscia.
Nulla vale cercar causa o nesso
per stare con Dio conosci te stesso.”
(Ettore Stella)

…………

“Di brace e carbone. 
Di pace e di pece.
Di lune e maree. 
Di cristalli e schegge. 
Contorniamo i volti. 
Riempiamo le palpebre. 
Ricalchiamo le bellezze.”
(Lucia Nardi)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Twin Towers, società dello spettacolo, lo specchio dell’io, le cicche di Treia, Sigonella NO NATO, macrobiotica bioregionale autunnale

torri gemelle

Il Giornaletto di Saul del 11 settembre 2015 – Twin Towers, società dello spettacolo, lo specchio dell’io, le cicche di Treia, Sigonella NO NATO, macrobiotica bioregionale autunnale

Care, cari, era l’11 settembre 2001… La storia dell’uomo ormai è vecchia, sono migliaia di anni che la specie umana cammina sul pianeta. Beh, ai giorni nostri non cammina quasi più, comunque metaforicamente si dice così. Non passa giorno che qualcosa da commemorare ci sia, non solo santi e beati, il nostro calendario si è arricchito di eventi, felici e mesti, e così ogni giorno abbiamo un bel pot-pourrì. 11 settembre? Mi pare che siano successe parecchie cose… ma una mi è rimasta più impressa nella memoria. Uhu, uhh… Quando l’11 settembre del 2001 mi telefonò il caporedattore del Messaggero (edizione di Viterbo) per chiedermi un parere sull’appena avvenuto “attentato” alle Twin Towers (torri gemelle) di N.Y. immediatamente sentii la puzza di bruciato, soprattutto per il fatto che le “torri” costruite in solido cemento armato, con intelaiature in acciaio, si erano sbriciolate in polvere minuta per l’impatto di un aeroplanino di linea. Non credetti assolutamente alla fola dell’attentato dinamitardo di Al Qaeda ma siccome non avevo dati sufficienti per obiettare o sostenere tesi alternative mi limitai a dire: “…sono stati gli extraterrestri…”. E con ciò sistemai la faccenda, lasciando chiaramente intendere il mio pensiero, ovvero che la fantasia degli addetti ai “servizi” è intergalattica (se ne inventano di tutti i colori..). Peccato che il giornalista serioso… – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/09/10/false-flag-era-l11-settembre-2001/

Ospitalità papale nelle parrocchie italiane – Commento di V.G.: “il papone ha detto che la Chiesa prenderà una famiglia per ogni parrocchia… precisiamo che le parrocchie sono a carico dello Stato italiano, come le Caritas sono a carico dei Comuni italiani. Le uniche famiglie che il papa prenderà sono due, quelle che ospiterà al vaticano. E ci sarà da ridere sulla componente di queste due…”

Società dello spettacolo – Scrive Giorgio Vitali: “La “gelida manina” avrebbe dovuto essere invisibile, invece era e permane perfettamente visibile, e ciò non solo perché nella società dell’informazione la descrizione e l’immagine si mescolano col fatto (ma già nel passato…esempio La “Sacra” Sindone…oppure le statue e gli affreschi che adornano le Chiese…) ma anche perché le SCENE che stiamo vivendo, e subendo, ricalcano verosimilmente ALTRE SCENE CINEMATOGRAFICHE di film di successo. Ed evidentemente gli sceneggiatori NON sono dei creativi, ricalcano scene già divulgate e già IMPRESSE nelle memorie affinché l’impressione della VERITA’ risulti lampante…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/09/societa-dello-spettacolo-sui-barconi.html

Commento di Diego Marchiori: “Fino ad ora abbiamo raccontato la commedia dalla parte di chi il copione l’ha scritto e lo sta recitando…”

Commento di Stelvio Dal Piaz: “Verissimo, viviamo e stiamo annegando nel “mondo virtuale dell’immagine”; pensa al film “Berretti Verdi” quali conseguenze letali abbia prodotto nel cosiddetto “mondo della destra “. Ha avuto gli stessi effetti dell’iprite! Personalmente questo spettacolo non mi provoca né riso, né pianto: mi fa schifo! Tutto questo ha riproposto per tutti i cosiddetti migranti il mito biblico della “terra promessa”. Guarda caso chi trovi sempre dietro un’immagine!? Avanti così e in alto i cuori!”

Treia e le sue cicche – …ricordate un altro giro di giostra di Terzani? Beh, il 10 settembre 2015, a Treia, dopo la consueta colazione al baretto, ho incrociato per strada i due preti aiutanti del parroco della Cattedrale. Ho preso il coraggio a due mani ed ho chiesto loro: “Perché non fate in modo che quando ci sono dei matrimoni si eviti di sparare con quei i cannoni che schizzano coriandoli di plastica? Ecco qui, guardate la strada, dopo 4 giorni dalla cerimonia è ancora piena di cuoricini e fiorellini colorati, non si possono nemmeno raccogliere per quanto son leggeri e volatili e si sono incastrati nei tombini e negli angoletti”. Mi hanno dato ragione, bontà loro, e mi hanno promesso che cercheranno in futuro di avvisare i novelli sposi che non porta bene sporcare, anzi porta male. E così ci siamo trovati d’accordo. Meglio tornare al più tradizione lancio di confetti che almeno si contenta la gola dei bambini (e anche degli anziani, come me). Ma i coriandoli di plastica per le strade non sono l’unico problema di Treia, ben più grave è la presenza di… – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/09/treia-settembre-di-matrimoni-e-di.html

Attenzione, attenzione – La data dell’incontro per fondare il Comitato “Treia: Comunità ideale” è per Giovedì 17 settembre alle ore 21, da Adriano, Via San Marco Vecchio 17/c – Passo di Treia. Info. 0733/216293”

Iran e Grecia autorizzano il passaggio di voli umanitari in Siria – Scrive Sputnik: “Teheran ha dato il via libera a tutte le richieste di Mosca per la concessione dello spazio aereo per le rotte dei voli russi con gli aiuti umanitari in Siria, ha riferito a RIA Novosti l’ambasciata russa in Iran. La Russia ha ottenuto lo stesso esito favorevole da Atene, che ha autorizzato i voli umanitari. In precedenza era stato riferito che gli Stati Uniti avevano chiesto ad Atene di chiudere lo spazio aereo ai velivoli russi diretti in Siria. Il ministero degli Esteri della Bulgaria invece ha ufficialmente annunciato il divieto di sorvolo dello spazio aereo nazionale ai voli umanitari russi diretti in Siria.”

Roma. Attività culturali varie – Scrive Comune: “Autunno Contemporaneo, la rassegna sulle arti giunta alla quarta edizione, ospita quest’anno il Festival VISITAZIONI, dedicato all’Arte Sonora con progetti realizzati da artisti italiani ed internazionali provenienti dall’ambito musicale, ma interessati a diversi aspetti della comunicazione artistica ed alla sperimentazione dei linguaggi. Una rassegna di installazioni che si svolge dal 18 settembre al 5 dicembre 2015..” – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2015/09/roma-autunno-contemporaneo-dal-18.html

Scambio terroristi via Siria e Turchia – Scrive J.O.: “L’Algeria ha informato i politici EU che a seguito della «calorosa accoglienza» della Merkel riservata ai siriani, senza alcuna distinzione, migliaia di GIOVANOTTI ALGERINI (in maggioranza tra i 18 e i 35 anni) si stanno recando attualmente in Siria e in Turchia per farsi passare come «rifugiati siriani» e beneficiare così degli «aiuti» europei. Molti di loro, una volta “sistemati” faranno i pendolari fra l’Europa e l’Algeria, altri saranno attivi come terroristi affiancandosi ai jihadisti ibn al-kalb islamici già presenti in folto numero sul continente europeo, pronti a sgozzare gli infedeli. È la compagnia aerea algerina che si è resa per prima conto di questo fenomeno constatando la massa anomala di questi giovanotti che ha saturato i sui suoi voli verso la Siria”

Nel caos sion gode – Scrive Dago: “Oggi al confine israelo-libanese del Golan le organizzazioni sanitarie dello Stato ebraico curano i feriti delle milizie jihadiste operanti nella zona. Compresi quelli del Califfato. Il quale si guarda bene dall’attaccare Gerusalemme…”

Cosa sta preparando Obama? Traduce Alessandro Lattanzio: “ …improvviso allarme dal regime di Obama su esercitazioni sulle regioni costiere orientali che disturberanno notevolmente i voli nazionali, la relazione avverte che informazioni provenienti dagli Stati Uniti mostrano che altre esercitazioni sono in programma in altre regioni. Una di tali esercitazioni, sottolinea la relazione, è stata indicata da Intellihub che ha dichiarato…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/09/notizie-false-e-tendenziose-siria-obama.html

Commento di Gabriele: “Ed intanto dall’Asia comincia a soffiare il primo sentore di una nuova crisi economica globale. Ovviamente, in questo frangente, i toni non sono quelli isterici dell’emergenza, bensì quelli dell’ottimismo e dei freddi calcoli, spalmati sulla faccia di popoli che ancora non hanno capito quanto la finanza sia un’arma di distruzione di massa, non una risorsa.”

Sigonella pulita. Manifestazione del 10 ottobre 2015 – Scrive Fernando Rossi: “Sigonella! Sicuramente ricorderete nel lontano 10 Ottobre del 1985 il braccio di ferro tra Italia e Usa, relativamente alle prevaricazioni messe in atto dagli Usa che misero in discussione la sovranità politica e territoriale dell’Italia sul proprio territorio, che indusse l’allora primo ministro Bettino Craxi ad una ferma contrapposizione! In questo momento di forte crisi economica e tensioni sociali, nostro malgrado, il N.W.O. ci impone una corsa agli armamenti (caccia F35 e navi da guerra), tutto lascia presagire essere ad un passo dalla 3° guerra mondiale tra USA e suoi alleati Nato (Italia in testa) contro Russia, Cina e India dall’altra….” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/09/10/10-ottobre-2015-sigonella-ci-piace-pulita-senza-nato/

Integrazione dell’autore: “Inghilterra, Francia e Turchia, sono i paesi della Associazione degli stati agli ordini dei militari americani (NATO), che garantiscono piena collaborazione con Israele e l’Arabia Saudita. Lo sono oggi nel sostenere i terroristi dell’ISIL (dichiarando di volerli combattere), così come lo furono ieri nel sostenere,armare e finanziare Bin Laden…”

Lo specchio dell’io – Scrive Felix D’Arpini: “Lo specchio permette all’uomo, amante dell’oro che a lui pare eterno, di specchiarsi e farsi narciso. È narciso chi si vede . Nulla può essere osservato per ciò che è,  tanto meno fermato in una descrizione. Osservarsi allo specchio e credere di essere qualcosa piuttosto che qualcos’altro è già di per sé identificazione. Fuori e dentro sono illusioni di chi si vede allo specchio…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/09/lo-specchio-dellio.html

Ladispoli. Educazione sessuale. Scrive Raffaele: “Vi invito a partecipare al convegno sull’importanza della buona educazione sessuale al servizio della crescita personale dell’individuo. Si tiene la sera di venerdì 11.9.15 nell’Aula Consiliare del Comune di Ladispoli (Roma). Armageddon è ora! Info. cavaliere.raffaele@fastwebnet.it”

Macrobiotica bioregionale autunnale – Scrive Angela Braghin: “Una breve premessa è necessaria, prima di inserire la ricetta suggerita per l’inizio dell’autunno, per spiegare cosa sia la cucina macrobiotica. Saranno così più chiari i benefici che si possono ottenere, seguendo questo tipo di alimentazione, per il corpo e per la mente. Makros e bios sono due termini che significano letteralmente vita lunga, vita piena, vita “sana”. Questa “filosofia alimentare” è stata introdotta nelle cucine americane ed europee dal medico e filosofo giapponese Nyioti Sakurazawa. Più noto con il nome di George Ohsawa, ha dedicato molti anni di studio e svolto molte ricerche scientifiche per dimostrarne i benefici…” – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Macrobiotica-bioregionale-autunnale

Leggete l’articolo, in fondo c’è una bella ricetta con la zucca, frutto tipico di stagione. Ciao, Saul/Paolo

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, di gente che sa fare il pane,
di gente che ama gli alberi e riconosce il vento.
Più che l’anno della crescita, ci vorrebbe l’anno dell’attenzione.
Attenzione a chi cade, attenzione al sole che nasce e che muore,
attenzione ai ragazzi che crescono,
attenzione anche a un semplice lampione,
a un muro scrostato.
Oggi essere rivoluzionari significa togliere più che aggiungere,
significa rallentare più che accelerare,
significa dare valore al silenzio, al buio, alla luce,
alla fragilità, alla dolcezza.”

(Franco Arminio)

Commenti disabilitati