Risultato della ricerca:

Bioregionalismo e centri urbani, uscire dal concetto di “razza”, risistemazione globale, credo/non credo…

Il Giornaletto di Saul del 2 luglio 2020 – Bioregionalismo e centri urbani, uscire dal concetto di “razza”, risistemazione globale, credo/non credo…

Care, cari, un Centro Urbano con caratteristiche bioregionali sarebbe una valvola di sfogo impagabile per gli abitanti metropolitani che ritroverebbero nella città stessa quelle condizioni di vita “selvatica” che vanno cercando nell’hinterland extraurbano. Questo esperimento potrebbe essere inizialmente attuato in alcune aree specifiche della metropoli, meglio se le più antiche, in modo da riarmonizzare lentamente l’ambiente naturale con il costruito, mantenendo così la necessaria integrazione uomo-ambiente e conseguendo una costante ed elevata qualità della vita… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/07/il-bioregionalismo-applicato-agli.html

Nota – Il bioregionalismo e la visione bioregionale non sono applicabili solo ad un bosco, lungo un fiume, su una catena montuosa, od in mezzo a una palude, etc. Dobbiamo considerare che c’è un’altra realtà ambientale, ormai maturata in secoli di civilizzazione, ed è la realtà bioregionale di una grande città, com’è ad esempio Roma la capitale d’Italia.

Ebrei. Uscire dal concetto di “razza” – Durante i vari scambi epistolari avuti con persone di diverso credo, ho notato, a parte alcuni casi rari, che si tende a giudicare e ad esprimere pareri sulla base di una convinzione prestabilita, non corroborata cioè da una personale ricerca sui fatti avvenuti. Sulla realtà della nascita del “problema ebraico”, a cominciare dal periodo biblico sino alla fondazione di Israele, ci si lascia guidare da emozioni, da tendenze a voler credere in una verità, già accettata in quanto tale… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/10/ebrei-uscire-dal-concetto-di-razza.html

Religiosi senza morale – Scrive FLM: “…religiosi, che dite di seguire le orme di Colui che era misericordioso, ma siete insensibili ai lamenti, alle grida degli animali sgozzati, scorticati, smembrati, arpionati. Ministri di dio, prelati e uomini di chiesa voi applicate l’invito a Pietro in (Atti, 10-13) “…ammazza e mangia; Non lasciarti prendere da compassione (Sam. 15,3); Per la nostra mensa dio ha fatto gli animali per servircene a nostro piacimento” (Nuovo Catechismo Universale n.2418)…”

Risistemazione globale – Scrive Peter Koenig: “…l’ultimo caso di palese inganno. Opportunamente, dopo che la prima ondata di Covid-19 è passata, almeno nel Nord globalizzato, dove le principali decisioni mondiali vengono fatte, agli inizi di giugno 2020, il non eletto Presidente del Forum Economico Mondiale, Klaus Schwab, ha annunciato “La Grande Risistemazione”. Approfittando del collasso economico…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/07/01/post-covid-19-palese-inganno-della-bestia/

Chi è chi? – Scrive GVY: “Who is Giuseppe Conte, the Italian Prime minister who has assumed dictatorial powers unheard of in Italian history? From my research, I find that Giuseppe Conte is a Catholic by religion, even if his surname and that of his girlfriend and her mother are also used by Jews in Italy. But his association with Freemasonry is perhaps more certain…”

Credo/non credo – “Non ho alcuna convinzione personale, non ho pregiudizi, sono completamente aperto” disse Osho. Ecco la chiave di volta per un ricercatore e vorrei scolpirla nel mio cuore: Nessuna convinzione, nessun pregiudizio, apertura totale… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/06/credo-non-credo.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La morale cristiana contiene in sé la grande ed essenziale imperfezione di limitare i suoi precetti agli uomini e di lasciare senza alcun diritto il mondo animale” (A. Schopenhauer)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Agricoltura bioregionale, la politica dei contadini, la differenza tra giudizio e discriminazione…

Il Giornaletto di Saul del 1 luglio 2020 – Agricoltura bioregionale, la politica dei contadini, la differenza tra giudizio e discriminazione…

Care, cari, tra le proposte avanzate in passato dalla Rete Bioregionale Italiana, relativamente alle caratteristiche di aziende contadine che rispondano ai requisiti dell’ecologia profonda, c’era l’istituzione di un albo di aziende  o famiglie contadine che non sfruttassero gli animali. Si potrebbe individuare una nicchia di aziende in base a un criterio di rispetto per la vita animale e partendo dall’insieme di tutte le aziende agricole sia piccole che grandi… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/06/agricoltura-bioregionale-contadina-e.html

Commento con petizione – la Rete GAS Marche sostiene una Agricoltura Contadina rispettosa dell’ambiente, delle comunità locali, del lavoro giusto e del diritto di avere un cibo sano… – Continua al link soprastante con petizione a Luca Ceriscioli

Commento di Andrea Bizzocchi: “…è una bellissima proposta ed è fuori di ogni dubbio che sarà la giusta strada da intraprendere, se solo si volesse o quantomeno non si mettessero i bastoni tra le ruote a questo mare di iniziative giuste e dal basso. Staremo a vedere. Nel frattempo vi abbraccio forte e vi auguro ogni bene….”

La politica dei contadini – I contadini si collocano in una posizione strategica: componente determinante di un possibile più esteso contro-movimento e soggetti attivi al suo interno, elemento di strutturale squilibrio nel mondo tarato sulla logica liberoscambista e perno di possibili alleanze sociali più ampie. Possiamo dunque attribuire un’embrionale politicità alla riconfigurazione della ruralità in senso contadino… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/04/08/bioregionalismo-in-campagna-dalle-resistenze-rurali-ad-una-alternativa-di-sistema-la-politica-dei-contadini/

Agricoltura senza veleni – Scrive Vivere Sostenibile: “Agli occhi di molti produttori agricoli l’idea di eliminare fertilizzanti di sintesi, insetticidi e fungicidi dalle colture sembra un’utopia, possibile solo per chi ha molto tempo e può permettersi di rischiare una scarsa produzione o la perdita del raccolto. Eppure i fatti dicono proprio il contrario…”

La differenza tra giudizio e discriminazione – Ogni religione è stata “creata” per confondere, mentre per fare chiarezza occorre distinguere, rinunciando a posizioni precostituite di pensiero: “Solve et coagula” – “Per orientarti nell’infinito, distinguer devi e poscia unire” (Goethe). Ma attenzione un conto è il giudizio ed un altro la discriminazione. Il dio delle religioni monolatriche è semplice assunzione e proiezione mentale, come lo è d’altronde ogni descrizione personale dell’Uno. Poiché l’Uno non può asserire l’Uno, poiché nessun altro v’è.. – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2020/01/la-differenza-tra-giudizio-e.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“C’è solo vita. Non c’è nessuno che vive una vita. Che tu pianifichi o no, la vita continua. Ma nella vita stessa sorge un piccolo balordo nella mente, che si asseconda nelle fantasie e si immagina di dominare e controllare la vita. Contempla la vita come infinita, infinita, sempre presente, sempre attiva, fino a quando non ti rendi conto di te stesso come Uno con essa. Non è nemmeno molto difficile per te, tornerai solo alle tue condizioni naturali.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Post Utopie, la NASA dice che le scie chimiche “fanno bene”, l’era più oscura, la verità rivelata…

Il Giornaletto di Saul del 30 giugno 2020 – Post Utopie, la NASA dice che le scie chimiche “fanno bene”, l’era più oscura, la verità rivelata…

Care, cari, vogliamo soffermarci ulteriormente ad approfondire alcuni temi centrali del Bioregionalismo, lo facciamo con Paolo D’Arpini che ci aiuterà a comprenderne la sua natura profonda. I concetti possono apparire complessi, ma non lo sono affatto e anzi si potrebbe dire che non si possano nemmeno definire concetti, ma piuttosto una scoperta di ciò che già esiste, di cui la nostra naturalità ne prende semplicemente atto, come conseguenza di un’acquisizione di coscienza e consapevolezza… – (Pino Timpani) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/04/post-utopie-la-spiritualita-laica-il.html

Lazio. Emergenza sanitaria – Scrive M.P.: “Potere al Popolo ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sulla gestione dell’emergenza sanitaria nel Lazio, evidenziando l’assenza di un idoneo piano epidemiologico, la mancata attuazione della USCAR e la non trasparenza nei controlli nelle RSA private…”

La NASA dice che le scie chimiche “fanno bene” – Scrive Wakingtimes.com: “La NASA confessa di somministrare agli americani dosi-spray di Litio e altri prodotti chimici. C’è una spiegazione del perché la NASA stia spruzzando nella ionosfera il litio, un farmaco spesso usato per trattare persone affette da turbe maniacale o da disturbi bipolari e poi ci può essere anche un altro motivo…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/05/secondo-la-nasa-le-scie-chimiche-fanno.html

Oregon. Ripreso da Newsweek – Scrive J.E.: “Siamo alla follia! In Oregon mascherine obbligatorie solo per i bianchi. Il lato triste è che il 90% della popolazione mondiale è stata ormai convinta che ci sia una pandemia, e che una mascherina salverà loro la vita. E per togliersela acconsentirà a farsi sparare in vena di tutto. Poi, verranno a prendere anche me…”

Precisazione di J.M.: “Il caso delle maschere nella contea di Lincoln rappresenta intenzioni mis-interpretate. L’esenzione ai neri aveva l’intenzione di prevenire che la maschera potesse farli apparire dei delinquenti. Ma anche l’esenzione è stata presentata come razzismo, quindi è stata disdetta…”

L’era più oscura – L’andamento taoista prevede un continuo rigonfiamento e successivo sgonfiamento della forza Yin e Yang sia alla radice e indicazione degli eventi trascorsi, correnti e futuri. In periodica e successiva alternanza. Anche nella teoria induista vengono descritte delle ere che vanno dalla totale illuminazione o consapevolezza dell’Uno sino ad un digradante oscuramento della coscienza unitaria. Secondo questa teoria ora viviamo nell’era più tenebrosa… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2020/06/growth-and-decrease-of-intelligence.html

Commento di L.C.: “In una società del caos, come appare quella umana sul pianeta Terra da un po’ di tempo, assistiamo a volte sentendosi impotenti, ad un avvilimento della condizione sociale di tanta gente, resa simile a quella di robot, quindi lavorare, mangiare, procreare, il tutto al servizio dei potenti del denaro, che per alcuni saggi sono afferenti a ciò che sul pianeta è chiamata l’età del Ferro, cioè della guerra e della contrapposizione per dualità…”

La verità rivelata – Scrisse Ramana Maharshi: “Dal punto di vista della nostra percezione del mondo deriva l’accettazione di un Principio Primo in possesso di vari poteri. Le immagini relative ai nomi e alle forme, la persona che le vede, lo schermo su cui le vede proiettate e la luce attraverso cui le vede: egli stesso è tutte queste cose…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/12/ramana-maharshi-la-verita-rivelata-in.html

Ciao, Paolo/Saul

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Solo fino a quando ci si pensa legati, si pensa alla Liberazione. Quando si indaga su chi sia legato si realizza il Sé, eternamente compiuto ed eternamente libero. Quando il pensiero del legame svanisce, può sopravvivere il pensiero della Liberazione?” (Ramana Maharshi)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il bioregionalismo non è un credo, normofobia, restiamo liberi, laicità e religione, la domanda finale…

Il Giornaletto di Saul del 29 giugno 2020 – Il bioregionalismo non è un credo, normofobia, restiamo liberi, laicità e religione, la domanda finale…

Care, cari, spesso mi sono occupato di politica e di economia, sempre in chiave di ecologia profonda,  ovviamente, e sebbene queste cose corrispondano ad una mia personale esigenza di concretezza, ovvero di attuare nel possibile il nostro sentire bioregionale, sento ora la necessità di chiarire qual’è l’impulso che sta dietro alla nostra pratica ecologista e spirituale. Come nel taoismo la pratica dell’ecologia profonda non può seguire un canone di comportamento standardizzato. Non è una ideologia con precise regole e norme con le quali cercare di “adattare” la realtà al proprio pensiero. Al contrario la pratica bioregionale è una forma vitale di adesione a ciò che è… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/03/la-vita-e-un-continuo-fluire-e-non-ce.html

Normofobia e transgender – Scrive Giuseppe Altieri a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.com/2012/11/educazione-ed-ecologia-sessuale-e.html -: “E’ pronta una legge a favore della “Discriminazione della Naturalità”… con la scusa di essere contro le discriminazioni Transgenders, con minacce di 6 anni di carcere per chi viene denunciato. Fermiamoli prima che inizino con il solito giochetto per far meglio la pelle ai popoli…”

Restiamo liberi – Scrive Daniela Turrini: “E’ iniziata la campagna “restiamo liberi” per dire “No” al progetto di legge liberticida sull’omotransfobia in discussione al parlamento. L’iniziativa culminerà sabato 11 luglio con una mobilitazione in 100 piazze di tutta Italia, collegate ad un evento principale nella città di Roma…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/06/roma-11-luglio-2020-restiamo-liberi.html

Virus e stracci – Scrive Marinella Correggia: “Ricchi “esperti” e stracci che volano: il Ranieri Guerra (Oms e Cts). Confuse e isteriche quelle che reggono la pandemia Covid-19 https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/06/27/seconda-ondata-scoppia-lite-social-fra-virologo-esperto-o – Il direttore aggiunto OMS ed esperto del Comitato tecnico scientifico Prot. Civile Ranieri Guerra, ha detto “torna nella fogna” a un collega. In un mondo serio sarebbe licenziato. Già, quanto lo paghiamo?”

Laicità e religione – La spiritualità non appartiene ad alcuna religione; essa è la vera natura dell’uomo. Lo spirito è presente in tutto ciò che esiste, non può quindi essere raggiunto attraverso uno specifico sentiero, poiché esso è già lì anche nel tentativo di perseguirlo… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/07/liberta-e-forza-della-spiritualita-laica.html

Virus e oltre – Scrive Andrea Bizzocchi: “… è disponibile il mio nuovo libro “Covid 19(84) – oltre il coronavirus”. Dalla sottomissione dell’umanità a un futuro transumano. Info: bizzo14@libero.it”

La domanda finale ed alcune considerazioni sul Sé – Sri Ramana ha detto che noi, ognuno di noi, siamo in essenza realmente Jnani (conoscitori della verità), che ci muoviamo con le gambe dell’esteriorizzazione (uscir fuori da sé) e dell’interiorizzazione (entrare nel proprio sé). Tutti noi viviamo sottoposti agli stessi imperativi, ci spingiamo verso la stessa realizzazione… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/12/ramana-maharshi-la-domanda-finale-con.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un posto naturale è un posto dove le cose crescono spontaneamente” (Masanobu Fukuoka)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La proposta bioregionale, Trento: l’orso è innocente, la decrescita è felice, Covid-19 e Spagnola, l’alimentazione nonviolenta…

Il Giornaletto di Saul del 28 giugno 2020 – La proposta bioregionale, Trento: l’orso è innocente, la decrescita è felice, Covid-19 e Spagnola, l’alimentazione nonviolenta…

Care, cari, oggi si fa strada una proposta politica ambientalista più amica della natura e con la possibilità di tirarci fuori dall’attuale crisi: il bioregionalismo. In termini di scala il bioregionalismo è centrato nella regione e nella comunità; in economia, nella conservazione, adattamento, autosufficienza e cooperazione; in politica, nel decentramento e nella sussidiarietà, sulla partecipazione e sulla ricerca di consenso: nella cultura, favorisce la simbiosi, la diversità e la crescita qualitativa e inclusiva… – (Leonardo Boff) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/12/leonardo-boff-bioregionalismo-un-seme.html

Manuale di una mappa bioregionale. Recensione – Scrive Ecoistituto Cesena: “Manuale di una mappa bioregionale è stato stampato dall’Ecoistituto ed è accompagnato da due mappe bioregionali e da un quaderno di campagna per prendere appunti, disegnare durante i viaggi nella bioregione Romagna. Info. 335.5342213”

Trento. “L’orso si è solo difeso” – Scrive Carlo Consiglio: “Il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, ha firmato l’ordinanza con la quale dà mandato al Corpo forestale provinciale di monitorare l’area del Monte Peller in Val di Non, dove il 21 giugno 2020 si è verificato un incidente di cui sono rimasti vittime padre e figlio, identificare l’orso responsabile e procedere all’abbattimento dell’esemplare…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/06/trento-lorso-si-e-solo-difeso.html

Piemonte. Pacco di veleni Solvay – Scrive Rete Ambientalista: “Solvay, Regione Piemonte e Provincia di Alessandria non hanno la minima intenzione di respingere la nuova Autorizzazione AIA del tossico cancerogeno pfas C6O4, men che meno di revocare la vecchia AIA: cioè di decretare  “emissioni zero” in acqua-aria-suolo, cioè  di eliminare il C6O4.  Soprattutto Solvay necessita di queste autorizzazioni a Spinetta Marengo, per pararsi penalmente il culo dagli inevitabili risarcimenti…”

La decrescita è felice. Un racconto – Scrive Lidia: “Su un piccolo pianeta blu sperduto tra miliardi di galassie, vivevano 205 ragazzini sparsi in tutto il globo. Ciascuno di loro possedeva un pezzetto di terra, più o meno grande, con qualcosa dentro…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/06/la-decrescita-e-felice-ovvero-chi-si.html

Commentino: “…succede anche sul nostro pianeta dove le Nazioni spesso, anzi, quotidianamente, se le danno di santa ragione, tanto che sembrano una banda di ragazzini senza senno…”

Somiglianze. Covid-19 e Spagnola – Scrive Paola Botta Beltramo: “…forse può essere utile ricordare l’associazione fra guerre e pandemie. Epidemie-pandemie, da quelle antiche a quelle del secolo scorso, sono sempre iniziate nei periodi di invasioni, guerre, carestie. Anziché ricercare però le vere cause si è preferito scegliere la via per alcuni meno scomoda ovvero attribuirle a pulci, topi e uccelli, etc. creando una confusione immane al punto che attualmente non si è in grado di sapere scientificamente che cosa sono i cosiddetti presunti virus naturali…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/06/27/influenza-covid-19-simile-alla-spagnola/

Moje di Treia – Scrive TAM: “I burattini di T.A.M. si stanno preparando per il prossimo spettacolo dell’8 agosto, sempre al Teatro Agricolo di Montiòlo a Treia!”

Mio commentino: “Anche noi ci saremo!”

Verso una alimentazione nonviolenta – Scrive FLM: ”Credo che l’umanità sia proiettata verso l’alimentazione consapevole, responsabile, attenta, capace di comparare l’attuale alimentazione industriale, quanto innaturale, con quella stabilita per noi da Madre Natura e verificare se l’attuale stato di cose ci ha portato danni o benefici. Capire che gli alimenti impropri, che in passato hanno consentito la sopravvivenza umana, non sono più compatibili né con la nostra buona salute né…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/06/27/verso-una-alimentazione-nonviolenta/

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando un popolo divorato dalla sete di licenza si trova guidato da coppieri che ne versano quanta ne vuole fino ad ubriacarlo, accade allora che se i governanti tentano di resistere alle sempre più esigenze richieste dei sudditi, sono definiti tiranni…” (Platone)

Commenti disabilitati