Risultato della ricerca:

L’affare pedofilo, Osho: pazzo o saggio?, l’inglese distrugge la nostra cultura, troppa crescita porta alla “decrescita”, alimentazione e clima, the peculiarity of Advaita Vedanta philosophy…

Il Giornaletto di Saul del 22 novembre 2017 – L’affare pedofilo, Osho: pazzo o saggio?, l’inglese distrugge la nostra cultura, troppa crescita porta alla “decrescita”, alimentazione e clima, the peculiarity of Advaita Vedanta philosophy…

Care, cari, non è più possibile sopportare l’inerzia ipocrita delle istituzioni e della politica di fronte al dilagare della PEDOFILIA , dello sfruttamento schiavistico del LAVORO MINORILE e della VIOLENZA contro le donne che, in tutto il mondo cosiddetto Civilizzato si sta diffondendo come una LEBBRA e che tragicamente riempie quotidianamente le cronache! E’ ora di finirla con le “Conferenze”, le “Tavole rotonde”, i “Seminari”, mentre lor signori fanno Bla Bla Bla…, Donne e fanciulli sono vittime di bruti che li privano della serenità del vivere e della vita stessa!… (Alessandro Mezzano)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/11/se-lo-sfruttamento-minorile-diventa-un.html

Profezia di Kirill – Scrive Sputnik: “Il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill ha affermato che: la fine del mondo è tanto vicina da essere visibile ad occhio nudo. Tutte quelle persone che amano la Patria dovrebbero stare insieme, perché stiamo entrando in un periodo critico dello sviluppo della civiltà umana… bisogna essere ciechi per non vedere l’avvicinarsi di quei terribili momenti di cui ha parlato l’apostolo ed evangelista Giovanni nel libro dell’Apocalisse”

Critica a papa Bergoglio – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/20/nuovi-razzismi-e-strumentalizzazione-religiosa-dellaccoglienza-spuria-e-distinta/ -: “Diavolo: dal greco “colui che confonde”. E chi più dei proclami vaticani confonde, con la loro ossessione di dire una cosa e subito dopo affermare il contrario? Ulteriore prova, se ancora ce ne fosse bisogno, che il diavolo ha preso la residenza in San Pietro.”

Osho. La sua pazzia, la sua saggezza… – Un paio di anni dopo la dipartita di Osho (precedentemente conosciuto come Rajneesh), ricevetti una lettera da Majid Valcarenghi (un suo seguace) che mi inviava le bozze del libro Operazione Socrate, in cui si analizzano gli ultimi momenti di vita di Osho, nel testo si dava evidenza al fatto che il maestro potesse essere stato avvelenato dalla CIA, durante la sua permanenza in carcere negli USA. Majid mi chiedeva di scrivere un mio pensiero su Osho, per la pubblicazione sulla sua rivista, cosa che feci volentieri, il testo si intitolava “Ad Memoriam” ed in esso parlavo dei retroscena, osservati da… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/osho-la-sua-pazzia-la-sua-saggezza.html

Mossette strane a 5 stelle – Scrive Il Fatto Quotidiano: “Alessandro Di Battista non si ricandiderà in Parlamento alle elezioni politiche del 2018. Ad annunciarlo è lo stesso deputato, durante una diretta facebook annunciata nelle ore precedenti sulla sua pagina.”In maniera molto leale e sincera sono qui per darvi una notizia: ho deciso di non ricandidarmi in Parlamento alle prossime elezioni. È una scelta mia, non è legata al Movimento”, dice Di Battista nel video diffuso sul social network.”

Commento di Marina Salvato: “…ben venga chi dice di scegliere la famiglia invece della politica… ma permettetemi di dire che non sarà questa la verità al 100%, tenendo conto che la nuova legislatura non durerà moltissimo e che lui si sarebbe giocato il secondo mandato… suvvia siamo umani!”

La propagazione della lingua inglese distrugge la nostra cultura – Scrive Anna Maria Campogrande: “Noi Italiani, fedeli ‘sciuscià’ degli Statunitensi, abbiamo subito il lavaggio del cervello, siamo fissati con l’inglese, stiamo massacrando la nostra lingua con assurdi termini inglesi allorché le parole in italiano esistono e sono di grande chiarezza e riteniamo che si possa comunicare con il Mondo solo in questa lingua. Non è vero! …” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/la-propagazione-della-lingua-inglese.html

Blera. E’ tempo di grano – Scrive Tempo Creativo: “Quest’anno, su iniziativa dell’amica Alessandra, con un gruppo di famiglie coltiveremo in auto-produzione il grano a Blera, su un ettaro di terra messo a nostra disposizione da una cara amica, seguiremo insieme le fasi della coltivazione, dalla semina al raccolto… passando poi dal campo al mulino. I primi due incontri di lavoro sono previsti per il 3 e l’8 dicembre 2017. Chi volesse unirsi a noi, può chiamare al 3384476764 per i dettagli”

Troppa crescita porta alla “decrescita” – La soluzione alla crisi umanitaria che la nostra società sta vivendo -secondo me- sta nella così detta “decrescita” ovvero nel superamento dei modelli consumistici e dello schema sociale attuale, in primis, per ritrovare in una socialità allargata nuove espressioni per la solidarietà umana, contemporaneamente abbandonando l’ampliamento dei grandi agglomerati urbani e rinunciando ai parossismi culturali (musiche preconfezionate, televisioni, sport idioti, giochetti virtuali, etc) in modo da ricreare in noi lo stimolo primario della gioia di vita e la capacità creativa per produrre qualcosa che abbia lo spirito del necessario e del bello… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/troppa-crescita-porta-alla-decrescita.html

Attuare la Costituzione – Scrive Giuseppe Altieri: “Vi invito ad aderire alla neonata associazione “Attuare la Costituzione”, capitanata da Paolo Maddalena, insieme ai vostri esperti di elevata fiducia e qualità scientifiche e morali ai fini della tutela dei diritti costituzionali inviolabili, in primis alla salute ambientale. Info: attuarecostituzione@gmail.com”

Calamità naturali. Pensare anche agli animali – Scrivono Animalisti Italiani “E’ ormai evidente la necessità di mettere a disposizione del Paese servizi di protezione civile anche per gli animali e le loro famiglie e non è più rinviabile una decisione in merito. Il salvataggio, il recupero, la messa in sicurezza, la gestione degli animali da compagnia in occasione di calamità naturali, dai terremoti alle alluvioni, alle nevicate che isolano intere comunità, sono esigenze sempre più sentite. Perciò…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/21/in-caso-di-calamita-naturali-sia-prevista-anche-lassistenza-e-protezione-degli-animali-lo-chiedono-le-associazioni-animaliste-in-previsione-di-nuove-norme-della-protezione-civile/

Treia. Festa dell’albero – 21 novembre: Festa dell’albero – Fra le proposte fatte dal Circolo vegetariano VV.TT., andate a buon fine, ci fu quella di dichiarare “monumenti naturali” gli alberi centenari che ancora crescono nella nostra penisola. Questa proposta, avanzata verso la fine degli anni ‘80 del secolo scorso, fu poi ripresa dai Verdi e tramutata in Legge. Perciò anche noi abbiamo celebrato modestamente la giornata dell’albero e lo abbiamo fatto nel modo più semplice e modesto, cercando il loro contatto e percependo le loro vibrazioni…”

Alimentazione e clima sono correlati – Scrive Marta Antonelli: “Forse meno evidente, ma altrettanto critico, è l’impatto che le scelte alimentari quotidiane possono avere sul cambiamento climatico, modificare a livello globale le nostre abitudini può essere considerata come una delle soluzioni più efficaci: lo confermano i dati internazionali…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/alimentazione-e-clima-sono-correlati.html

Lettera ai silenti compagni di viaggio – Scrive Jo Gabel a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/lettera-ai-silenti-compagni-di-viaggio.html -: “Pur condividendo molti tuoi pezzi stavolta non mi trovo d’accordo. L’idealismo è fondamentale per illuminare l’entusiasmo e la volontá attuativa.E poi, da questa asserzione mi dissocio categoricamente: “A questi livelli di sopravvivenza “bruta” mi riferisco quando parlo dell’esperimento bioregionale, dove tutto il male e tutto il possibile bene sono presenti in egual misura” .Espressa così sembra un panegirico fazioso. Ci vuole generosità e trasparenza per infiammare le coscienze. E pace. Ognuno di noi deve essere sereno (da una compagna di viaggio che non è silente)”

Mia rispostina: “Cara Jo Gabel, non vedo differenze, se non nel pathos del momento vissuto. Comunque l’idealismo fine a se stesso è una gabbia come ogni altra ideologia, per questa ragione è detto “compi il tuo dharma senza aspettarti risultati”, il distacco se accompagnato da onestà sincerità e perseveranza aiuta la causa”

Replica di Jo: “IDEALISMO: Credo che per mantenere fede ai propri ideali, sia essenziale riservare loro la parte più profonda del proprio sentire. Considerando l’idealismo non una mera corrente di pensiero, né una mera digressione filosofica, ma l’aspetto più vero della nostra disposizione verso la creazione di opportunità.(ANCHE QUANDO ESSE CONSTINO NEL RICONSIDERARE QUANTO DI BUONO CI FOSSE NEL PASSATO). BIOREGIONALISMO: stento a vedere quanto possibile male abbia in sé (rispondendo con le tue parole) e mi chiedo perché tu ti sia espresso in modo così contraddittorio…”

Mia altra rispostina: “L’idealismo inteso come aderenza al proprio intimo sentire, è la naturale predisposizione delle persone -appunto- oneste sincere e perseveranti che perseguono il giusto “fine”, ovvero la causa comune. Nel bioregionalismo esistono disposizioni diverse che contribuiscono nel complesso a formulare le risposte alle situazioni ambientali e sociali. Pertanto possono esserci differenze nonché divisioni e separazioni nel tipo di risposta. La risposta bioregionale non è mai univoca ma tiene conto di tutte le possibili sfaccettature e differenze delle forme esistenti. Un po’ come succede negli esperimenti alchemici ove la presenza di elementi in sé non armonici trovano una sistemazione. Dall’uno al due e dal due al tre. Se ti va di approfondire: https://www.vorrei.org/persone/11050-post-utopie-la-spiritualita-laica-il-bioregionalismo-e-l-ecologia-profonda.html

Passeggiate romane – Scrive Amici del Tevere : “La rivalità in arte, le due anime del Barocco a Roma: Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini. S. Maria sopra Minerva, Sant’Ivo alla Sapienza e la Fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona. Appuntamento domenica 3 dicembre ore 9.30 in Roma davanti alla chiesa di Santa Maria sopra Minerva, di fronte all’elefantino, in Piazza della Minerva. Durata passeggiata 2 ore ca. Info e prenotazioni:  3395852777”

The peculiarity of Advaita Vedanta philosophy is that it does not relate to any personal divinity.  The Absolute non-dual is between being and not being. It is the Self (Atman), that is Attribution-free Awareness, which is the container and the content of all that is manifested, self-existent, and at the same time beyond all manifestations and thoughts. The Self enjoys its own illusion of being separate and distinguished by itself and – according to Vedanta – this comedy is made possible through five masks or “sheaths” (in Sanskrit “kosha”) that hide the Self to the self (the  absolute I  to the relative I)… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/the-sheaths-of-i-in-advaita-vedanta-le.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ci sono così tanti doni, mio caro, ancora non aperti dal tuo giorno di nascita. Oh, ci sono così tanti regali fatti a mano, spediti per la tua vita da Dio…” (Hafiz)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Bioregionalismo ultima ratio, la ricerca spirituale non è un lavoro, Macerata: l’orto che vorrei, amore verso gli animali, uscire dal concetto di “razza eletta”, …object and subject…

Il Giornaletto di Saul del 26 ottobre 2017 – Bioregionalismo ultima ratio, la ricerca spirituale non è un lavoro, Macerata: l’orto che vorrei, amore verso gli animali, uscire dal concetto di “razza eletta”, …object and subject…

Care, cari, il tentativo di frantumare gli stati in sub-entità territoriali, come pare stia avvenendo oggi in varie parti d’Europa (Italia compresa), è un modo malsano di affermare la propria autonomia. Infatti non è suddividendo in piccoli “regni” la comunità Europea che si può raggiungere un miglioramento nella gestione della cosa pubblica, poiché se la gestione nazionale e sovranazionale pecca di inefficienza e di immoralità gli stessi difetti saranno presenti in una amministrazione regionale. Anzi una amministrazione regionale corrotta può procurare ancora più danni alla comunità, con l’ampliamento dei ruoli di governo e la moltiplicazione delle clientele… (Paolo D’Arpini)… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/25/la-frantumazione-degli-stati-non-aiuta-la-democrazia-ultima-ratio-per-lauto-determinazione-e-per-lautonomia-amministrativa/

Sai cosa mangi? Biodizionario – Scrive Silvia Premoli: “il nuovo BioDizionario è stato completato anche con l’inserimento degli additivi alimentari, così che è utile anche a chi vuole saperne di più su ciò che acquista e che le etichette non dicono. Dopo una puntuale revisione curata da Erica Congiu, biologa nutrizionista, questo utile strumento si avvicina maggiormente a tutte le realtà che producono cosmetici e detergenti amici della salute e dell’ambiente, diventando uno strumento fondamentale nel food: anche in questo ambito potrà fornire gratuitamente tutte quelle informazioni solitamente taciute ai consumatori… – Info. 328 0440 635”

La ricerca spirituale non è un lavoro… è gioia di vita – Taluni ritengono che la pratica spirituale sia una sorta di “occupazione” come quella di uno studente o di un lavoratore che deve espletare specifici compiti per “ottenere” l’illuminazione o perlomeno il risveglio. Questo atteggiamento “volontaristico” crea spesso aspettative e dal punto di vista spirituale addirittura allontana dalla vera conoscenza, poiché ci si fissa sul mezzo senza guardare il soggetto che vuole raggiungere la conoscenza. Il soggetto in verità è il nostro stesso Sé ma noi lo ignoriamo e lo rendiamo un “oggetto” da perseguire. E quell’ “oggetto” è il nostro ego -come diceva Ramana Maharshi- che si traveste da poliziotto per cercare il ladro che egli stesso è…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/10/spiritualita-laica-la-ricerca.html

Ravenna. Transumanze – Scrive Torepanu: “Circolo Ravennate e dei Forestieri via Corrado Ricci, 22 – Ravenna, Sabato 28 ottobre 2017, ore 10,30. Convegno “Transumanze, storie di uomini, animali e paesaggi”, un viaggio tra parole, sapori, suoni ed immagini. Info. torepanu@tiscali.it”

Amore verso gli animali – Scrive Franco Libero Manco: “L’amore per gli animali che va manifestandosi nella società è tutt’altro che causato da una caduta di valori: è la nuova coscienza umana che, progredendo sul piano civile, morale e spirituale, si apre alla capacità di condivisione, di empatia, di sensibilità e rispetto verso tutte le forme di vita, e si esprime più giusta, più sensibile e capace di capire che gli animali, esseri come noi, hanno per natura, il nostro stesso diritto ad essere tutelati…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/10/25/nutrire-affetto-verso-i-fratelli-animali/

Macerata. L’Orto che Vorrei – Scrive Auser Informa: “Si concluderà con una grande festa e la premiazione dei vincitori della prima edizione di “L’orto che vorrei” l’iniziativa promossa da Auser Macerata con i patrocini dei comuni di Macerata e Appignano. Appuntamento il 31 ottobre 2017 ore 9.30 presso la sala convegni della Provincia di Macerata via Velluti 41 Piediripa Macerata.”

Docufilm sulle zone terremotate – Scrive Fulvio Grimaldi: “Segnaliamo un backstage di bellissime foto, scattate da Roberto Cherubini, attivista 5Stelle di Macerata, nel corso delle nostre riprese nei territori terremotati a più di un anno dal sisma, quando l’inettitudine, i ritardi, gli errori degli interventi erano diventati disastro collettivo e scandalo politico. Il capitolo fa parte del nuovo docufilm O LA TROIKA O LA VITA…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/10/docufilm-sulle-aree-terremotate-del.html?showComment=1508957008083#c7945725484458988540

Commento di Clarissa Genga: “Una folata di vento e… casette delle bambole, scoperchiate!”

Nota di Today: “E’ successo ad Accumoli, uno dei paesi maggiormente colpiti dal terremoto in Centro Italia, ci si prepara a un secondo inverno difficile. Le casette di emergenza non resistono nemmeno al vento: alcune son state scoperchiate. Una forte folata di vento ha infatti abbattuto il tetto di due casette di emergenza. “Cadono a pezzi” si legge in alcune proteste sui social network.”

Roma. Tevere e fiumi del mondo – Scrive Consorzio Tiberina: “Dal 17.11.2007 al 17.11.2017, son trascorsi quasi quasi 10 anni dall’occasione pubblica in cui nacque il progetto di “coesione” attorno al Tevere denominato UN PONTE SUL TEVERE: ancora su internet l’invito e la nota trasmessa all’epoca dal Quirinale, facendo da aggregatore per un processo di sensibilizzazione e partecipazione per …” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/10/consorzio-tiberina-tevere-ed-altri.html

Treia. Cronache dalla sezione PD – Il 21 ottobre 2017 è stato eletto alla carica di nuovo segretario del Circolo PD di Treia il prof. Alessandro Ciccardini, la nomina è avvenuta contemporaneamente alla scelta dei delegati per l’insediamento del nuovo segretario provinciale, la maggioranza delle preferenze in tutta la Provincia di Macerata è andata a Vitali, invece a Treia su 18 votanti: 14 a favore di Messi, 3 di Vitali ed uno scheda nulla, dai calcoli inviati dalla Federazione regionale del PD risulterebbero eletti dalla sezione di Treia 2 delegati per Messi ed uno per Vitali (il sottoscritto, eletto grazie ai resti). Paolo D’Arpini”

In memoria di Lorenzo De Seta – …si vede che noi di una certa generazione ci stiamo avviando sempre più verso l’uscita di scena da questa commedia chiamata vita. Il 23 ottobre 2015 ho appreso da Gianluca Aphel della dipartita di Lorenzo De Seta, un vecchio amico di Calcata che da anni ormai risiedeva in Senegal… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2015/10/lorenzo-de-seta-esce-di-scena-dalla.html

Le tre guna ed i cinque elementi – Scrive Mason Giacomo a commento dell’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/10/brahma-vishnu-shiva-le-tre-guna-o.html?showComment=1508945373032#c706613938248676194 -: “Satva deriva da sat, esistenza, che è connaturato a cit, coscienza, che si riflette in una mente sattvica cioè pacificata. Pertanto della coscienza si può conoscere solo un suo riflesso, non la coscienza stessa. Più correttamente sat rappresenta l’intelligenza che tramite l’energia, rajas, modella la materia, tamas, pertanto il modello alla base della creazione. I tre guna sono gli aspetti dinamici di Isvara (Dio-creatore) il quale giunge in apparente esistenza quando la consapevolezza (brahman) è in associazione all’ignoranza (maya). Non è ironico che l’interazione dei tre guna che hanno prodotto i cinque elementi sia un parto mai effettivamente avvenuto dell’ignoranza?”

Mia rispostina: “Yes… nella visione della assoluta Esistenza-Coscienza la creazione è un “apparire”, che si manifesta simultaneamente all’osservatore, sia pur considerata dall’osservatore stesso uno svolgimento conseguente allo scorrere del tempo nello spazio. La manifestazione è di fatto un semplice riflesso nella mente del percepente che riesce a captarla ed elaborarla solo attraverso il “fermarla” nella coscienza (un simile processo avviene ad esempio nel sogno). Un singolo fotogramma della totale manifestazione che, sia pur sempre presente nella sua interezza, viene illuminato dalla coscienza individuale, visto nella mente e srotolato nel contesto spazio-temporale e denominato “processo” del divenire”

Uscire dal concetto di “razza eletta” – Saul è il nome recuperato, considerando la mia “lontana” origine ebraica -vi ho già raccontato la storia- e quel po’ di sangue “eletto/infetto” rimastomi nelle vene ha fatto sì che io volessi conoscere la verità su quella parte di me, su quel pezzo di Paolo D’Arpini, nel bene e nel male. E la società umana, nella sua interezza come specie, va a rotoli, perché non può funzionare come un meccanismo, non è fatta di semplici ingranaggi e di numeri (di razze distinte)… Allora, si può uscire dal concetto di “razza eletta” ma si può entrarvi?” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/10/uscire-dal-concetto-di-razza.html

Rosatellum a colpi di fiducia – Scrive Federico Fornaro: “È come nel 1923 con la legge Acerbo di Mussolini, Hanno tolto pure la discussione generale sul provvedimento. Il Pd è un partito che ho contribuito a fondare e si è comportato pure peggio di Berlusconi, ma stavolta non vedo girotondi o assedi al Quirinale”

…object and subject are not separable – Until a few years ago science focused on the attitude of “objectivity”, a detached way of examining natural phenomena, including the mind, for which they were considered “mechanisms.” But a universe of mere objects is questionable. If the separating concept persists, man feels authorized to take advantage of the “objects” without remorse (because he feel them separete from himself). But today we are discovering that harm to the environment is a harm to ourselves, as subject and object can not be dissociated… – Continue (con testo Italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/a-constant-permanence-in-being-un.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se vicino alla biblioteca ci sarà un giardino… nulla ci mancherà. ” (Cicerone)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La frantumazione degli stati non aiuta la democrazia – Ultima ratio per l’auto-determinazione e per l’autonomia amministrativa è il bioregionalismo

“Una società è l’organismo; i suoi membri costituenti sono gli arti che svolgono le sue funzioni. Un membro prospera quando è leale nel servizio alla società come un organo ben coordinato funziona nell’organismo. Mentre sta fedelmente servendo la comunità, in pensieri, parole ed opere, un membro di essa dovrebbe promuoverne la causa presso gli altri membri della comunità, rendendoli coscienti ed inducendoli ad essere fedeli alla società, come forma di progresso per quest’ultima.” (Ramana Maharshi)

Il tentativo di frantumare gli stati in sub-entità territoriali etniche culturali, come pare stia avvenendo oggi in varie parti d’Europa (Italia compresa), è un modo malsano di affermare la propria autonomia. Infatti non è suddividendo in piccoli “regni” la comunità Europea che si può raggiungere un miglioramento nella gestione della cosa pubblica, poiché se la gestione nazionale e sovranazionale pecca di inefficienza e di immoralità gli stessi difetti saranno presenti in una amministrazione regionale. Anzi una amministrazione regionale corrotta può procurare ancora più danni alla comunità, con l’ampliamento dei ruoli di governo e la moltiplicazione delle clientele.

In verità nell’ottica bioregionale della gestione collettiva della Comunità Europea dovrebbe prevalere l’identità e l’autonomia ristretta ai comuni ed alle province (in qualità di ambiti bioregionali omogenei) e le attuali regioni dovrebbero scomparire (vedi: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/10/08/paolo-darpini-%E2%80%9Cil-vero-federalismo-e-solo-bioregionale-no-alle-regioni-carrozzoni-si-alle-province-espressione-della-comunita-locale-%E2%80%9D/)

Prima di tutto nella UE molte cose dovrebbero cambiare, a partire dalla costituzione europea che oggi è centrata solo sul controllo finanziario economico esercitato dalla BCE, unitamente al potere gestionale delle Commissioni che decidono il bello ed il cattivo tempo, mentre il parlamento europeo è un semplice organo notarile di conferma delle norme decise dalle Commissioni e dalla BCE.

Ma cerchiamo di andare per gradi e analizziamo la situazione italiana…

L’Italia arranca. La crisi sociale ed economica è causa di incertezza sul futuro, le soluzioni governative sono “demenziali” e l’opposizione non ha migliori idee. Ad esempio con la riforma del lavoro “Jobs Act” è aumentata la precarietà, un giovane su cinque non ci prova nemmeno a cercare lavoro… e gli altri 4 comunque non lo trovano, se non sottopagati ad ore, in squallidi callcenter o come attendenti dei potenti.

Possibile che dobbiamo dichiarare forfait senza nemmeno tentare di salvare la società umana dalle bassezze e stupidità in cui è precipitata? Possibile dunque che dobbiamo rassegnarci a diventare topi o scarafaggi sperando che in quella forma l’intelligenza trovi maggiori possibilità di sviluppo?

Allora in difesa della specie umana compiamo uno sforzo, partendo dalla consapevolezza personale di ognuno ed è giusto che ognuno operi nel proprio ambito e nella propria comunità (dice bene il proverbio “ognuno per sé e Dio per tutti), infatti se ognuno risolve i problemi interni del proprio Paese non serviranno più banchieri e finanzieri internazionali né gendarmi del mondo che vengano a “salvarci” (a spese nostre).

Perciò vediamo quali potrebbero essere le soluzioni.

Mai, come in questo momento si può constatare, senza ombra di smentita, che l’Italia sta trasformandosi in una repubblica fondata sul “capitalismo selvaggio”. Poche famiglie e loro gestori, sono in possesso del 50% del patrimonio nazionale e costoro sono sostenuti dal consenso elettorale di servitorelli rappresentanti circa il 30% dell’elettorato (trattasi di tutti coloro che vivono nel e del sistema).

Questo capitalismo selvaggio sta cancellando la definizione costituzionale di repubblica democratica fondata sul lavoro. Ed è incontestabile che quasi tutti i politici ed i parlamentari nostrani, nominati ma non eletti, di destra e di sinistra, non intendono farsi rottamare e quindi rinunciare ad una poltrona di scandalosi privilegi finanziati dal 70% di contribuenti/consumatori/elettori/lavoratori che ne pagano le spese (e che oggi apprendiamo dovranno lavorare sino a 67 anni, perché -dicono all’Istat- la durata della vita si è allungata… ma evidentemente non vengono considerati i suicidi e le morti per cancro).

Dunque, ultima ratio, se quel 70% di cittadini, indipendentemente dalla posizione politica o ruolo rivestito nella società, intende risolvere i propri problemi, non si faccia più plagiare dal 30% di succhiatori di sangue e, attraverso la disubbidienza civile ed il rifiuto dell’oppressione burocratica, si auto-organizzi in una forza laica per la riconversione ecologica di tutta l’economia e tecnologia.

Il governo deve essere composto da rappresentanti del popolo tecnicamente qualificati che si impegnino a lavorare gratuitamente per il Paese.

Qualcuno potrebbe chiedersi: “Come potrà avviarsi questo progetto di riconversione sociale? Chi inizierà questo processo?”.

Una sola riposta è possibile: “Occorre sviluppare una capacità di determinazione, o intento, che possa influire sulla psiche collettiva fino al punto che spontaneamente il processo prende l’avvio da sé…”

Paolo D’Arpini

P.S. Consiglio la lettura di Post Utopie:
https://www.vorrei.org/persone/11050-post-utopie-la-spiritualita-laica-il-bioregionalismo-e-l-ecologia-profonda.html

……………..

Commento ricevuto da Ida Rosalba Di Biase L’articolo, interessante , termina così:”occorre sviluppare una capacità di determinazione , o intento, che possa influire sulla PSICHE COLLETTIVA fino al punto che spontaneamente anche il processo prenda l’avvio da sé …”
L’autore, però, forse non sa che, lINGEGNERIA del CONSENSO ha potentissimi mezzi di PERSUASIONE della PSICHE COLLETTIVA! Per esempio il DOMINIO delle frequenze RADIO- TELEVISIVE ad esso prostituite e che esercitano un grande potere di CONVINCIMENTO sulla collettività, i cui membri sono essenzialmente video-dipendenti! È sull”HOMO VIDENS” , bellissimo saggio scritto da Giovanni Sartori nel 1997, che si dovrebbe operare per ILLUMINARE le COSCIENZE! Occorrerebbe una RIFORMA RADICALE del sistema radio-televisivo! Ma, i POTERI FORTI che lo utilizzano, non se la sognano minimamente di farla. Per ovvie ragioni!”

Mia rispostina: “Ma tu come fai ad essere certa che la spinta sottile evolutiva non possa influire sulla psiche collettiva in mancanza di mezzi di controllo “materiali” esterni? La psiche è materia estremamente sottile non grossolana. Mezzi grossolani possono influenzare solo la sua superficie e solo su quelle forme già predisposte ad essere influenzate. La coscienza collettiva si muove come una locomotiva: un passo avanti uno indietro ed un altro avanti. E’ una sorta di rincorsa prima del salto Forse dovresti leggerti questo breve articolo sulla Teoria degli pseudopodi: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/05/successo-non-significa-riuscita-la-teoria-degli-pseudopodi-e-del-corpo-massa-nel-riciclaggio-della-memoria/

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: Fierucola in progress, Macerata: in difesa di Clara Ferranti, Russia ed Israele si parlano, ottobre: la rivoluzione non russa, Almo a Piumazzo, la storia di Mastarna, agli USA piace la guerra, Siria: l’informazione è bald.Raqqa, time and space?…

Il Giornaletto di Saul del 19 ottobre 2017 – Treia: Fierucola in progress, Macerata: in difesa di Clara Ferranti, Russia ed Israele si parlano, ottobre: la rivoluzione non russa, Almo a Piumazzo, la storia di Mastarna, agli USA piace la guerra, Siria: l’informazione è bald.Raqqa, time and space?…

Care, cari, stiamo alacremente lavorando all’organizzazione della terza edizione della “Fierucola delle eccellenze bioregionali” che l’8 dicembre 2017 si terrà a Chiesanuova di Treia. Il prossimo incontro di coordinamento è previsto per la sera di Sabato 28 ottobre 2017 nell’oratorio di Chiesanuova per studiare gli spazi e abbozzare una prima stesura del programma. Chi volesse partecipare è pregato di contattarci allo 0733/216293 (Paolo) -339.4508001 (Lorenzo)… – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/10/chiesanuova-di-treia-lavori-in-progress.html

Roma. Ortaggi antiossidanti – Scrive AVA: “Domenica 22 ottobre 2017, ore 15.30, Ortaggi e vitamine, appuntamento presso AVA, p.zza Asti 5/b, Roma, con Federica Porfiri e Alessandra D’Andrea. Gli ortaggi: antiossidanti, vitamine, etc. L’importanza fondamentale degli ortaggi nell’alimentazione, orientamento all’acquisto e alla coltivazione casalinga, laboratorio pratico e degustazione. Info: 333 8520655”

Università di Macerata. No all’imposizione del silenzio al femminile e in difesa di Clara Ferranti – Da alcuni giorni si è scatenata una diatriba riguardo ad un fatto avvento in un’aula dell’università di Macerata. A metà ottobre di quest’anno una docente, Clara Ferranti, ha recitato un’Ave Maria durante la lezione, come simbolo di pacificazione per le divisioni che affliggono l’umanità. La sua azione è stata fortemente censurata negli ambiti accademici ma personalmente ritengo che una preghiera non sia un’offesa né può essere considerata fuori luogo, anche in un contesto universitario laico, se ha lo scopo di far riflettere sulla condizione in cui la società si ritrova. La preghiera in se stessa, se rivolta all’unica divinità, non è una come predica con la quale si vuole convertire l’ascoltatore ad una specifica religione. La preghiera soprattutto se dedicata alla Matrice Universale è un atto di… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/10/18/universita-di-macerata-limposizione-del-silenzio-a-clara-ferranti-e-la-solita-censura-maschilista-contro-il-femminile/

Commento di Azzurro Pellegrino: “…secondo me non è una questione di maschilismo-femminismo, ma di pregiudizio e peggio condito con la solita ipocrisia all’italiana tesa a suddividere la povera gente ingenua, chi invece ignorante: quello che dovrebbe far storcere il naso è il fatto che se la professoressa avesse dato inizio alla lezione citando un detto filosofico e pacifista con una frase tipo di un Nelson Mandela o di qualche autore classico latino o filosofo greco-romano, o qualche frase-preghiera buddista o ghandiana o aforisma di nietzsche, a nessuno avrebbe fatto allergia…” – Continua in calce al link soprastante

Iran. Deterrenza contro gli stati uniti canaglia – Scrive Shane Quinn: “Dopo l’invasione dell’Iraq del 2003, lo storico militare israeliano Martin van Creveld disse: “Il mondo ha visto come gli Stati Uniti hanno attaccato l’Iraq benché, come si è scoperto, non ne avessero motivo. Se gli iraniani non costruiranno armi nucleari, sarebbero dei pazzi“. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha recentemente scartato il JCPOA, l’accodo nucleare con l’Iran, e inoltre ha imposto nuove sanzioni al Corpo delle Guardie Rivoluzionarie islamiche, un ramo dell’Esercito iraniano. Due mesi prima, il Presidente dell’Iran Hassan Rouhani dichiarò che il suo Paese riavvierà il programma nucleare in poche ore se venivano adottate altre sanzioni…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/18/l%E2%80%99iran-e-la-deterrenza-contro-gli-stati-uniti-canaglia-in-medio-oriente/

No al glifosato – Scrive Laura Celani: “Attivisti greenpeace, il 17 u.s., hanno offerto un simbolico “aperitivo al glifosato” al ministro Beatrice Lorenzin, aprendo uno striscione con la scritta “La salute non è in vendita, Stop glifosato”, di fronte al Ministero della Salute. Nel frattempo due attivisti vestiti con tuta protettiva, maschera antigas ed erogatore di pesticidi a spalla, hanno simulato l’irrorazione con il glifosato del piazzale antistante il Ministero e di alcuni alimenti esposti. Durante la manifestazione il ministro della Salute ha raggiunto gli attivisti dichiarando che l’Italia si opporrà al rinnovo dell’autorizzazione al glifosato il prossimo 25 ottobre, quando i Paesi Ue saranno chiamati a votare….”

Dialogo franco tra Russia ed Israele – Scrive Lista Disarmo: “Il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu ha dato il via il 17.10.2017 ad una visita in Israele per discutere le questioni della cooperazione russo-israeliana, e i principali dossier regionali, in particolare la guerra in Siria. Il ministro ha incontrato l’omologo israeliano, Avigdor Lieberman, con ha avuto un punto stampa congiunto. Nel suo discorso il ministro israeliano ha dichiarato che Israele valuta in modo positivo i suoi rapporti con la Russia, dato che “un dialogo franco” aiuta a risolvere tutte le controversie…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/18/russia-israele-si-incontrano-i-due-ministri-della-difesa-per-un-dialogo-franco/

Ma noi da che parte stiamo? – Scrive Franca Oberti: “A proposito di quanto sta accadendo a livello mondiale per quanto riguarda la politica, leggo questo pensiero poetico del Giornaletto di Saul Arpino che trovo illuminante: “Quando mi trovo davanti ad una realtà conclamata mi sorge sempre il dubbio che la verità sia un’altra” (Charles Darwin). E allora ecco che penso alle tante notizie che arrivano da più parti. Penso alle tante bugie che vengono svelate sulle dichiarazioni di chi ci dovrebbe governare. Poi penso ad un colosso come gli USA e ai burattini che vengono manovrati dalle eminenze grigie per essere sbattuti in prima pagina mondiale, penso agli argomenti che vengono dibattuti in mondovisione, dove ci si espone al pubblico ludibrio per i tanti pruriti diretti o indotti. Ecco che la verità non si sa più dove sta. Ma noi, da che parte stiamo?”

Siria. Radio bald-Raqqa ha parlato… – Scrive Fernando Rossi: “Su radio24, Confindustria, come su tutti i media italiani, compreso il Fatto Quotidiano, vengono diffuse notizie false prese dalla stessa velina NATO. Media e giornalisti ‘embedded’ (che accettano limitazioni alla propria libertà) diffondono la velina della capitale ISIS conquistata dai bombardamenti USA e da truppe curde filo-USA, ma è una balla clamorosa, poiché è da gennaio che l’Isis aveva cominciato ad abbandonare Raqqa, spostando ‘ufficialmente’ la capitale del sedicente ‘Stato islamico’, a al-Mayadin, in aprile…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/10/linformazione-bald-raqqa-e-utile.html

Commento integrazione di P.P.: “Raqqa?Ci sarà poco da brindare, perché gli Usa continueranno per anni e anni in questa strategia. La speranza è che venga contenuta senza che questi criminali decidano di far finire la vita sulla Terra. Hanno ancora l’esercito più potente del mondo e lo vogliono usare. Io non sono un ottimista, ma constato che Assad è ancora a Damasco, che Aleppo è stata liberata e che tra poco lo sarà anche Deir Ezzor…”

Ottobre 2017. La Rivoluzione non russa – Scrive Antonello Ricci: “Roma. Il 28 ottobre 2017 si svolgerà un convegno internazionale che avrà per tema la rivoluzione russa: “Pietrogrado ottobre 1917, analisi di una rivoluzione globale”. L’evento, che vedrà la presenza di rappresentanti dell’ambasciata russa d’Italia e di rappresentanti delle istituzioni russe, affronterà il tema dei cento anni dalla rivoluzione bolscevica…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/10/roma-28-ottobre-2017-pietrogrado.html

Spilamberto. La famiglia cresce – Ieri mi ha telefonato Caterina tutta eccitata: “Debbo darti una bella notizia: mi sono innamorata!”. Sono rimasto un po’ stralunato poi lei ha aggiunto: “Sì, sono innamorata di una bellissima gattina trovata davanti al canile e l’ho adottata, ora è già qui a casa che mangia le crocchette”. Ecco la conferma che il gatto è l’animale domestico preferito in Italia. Perché per gli antichi era un semidio? Bisognerà indagare sull’enigmatico rapporto con l’animale di casa più misterioso e numeroso -7,4milioni i gatti in Italia- più uno a Spilamberto…”

Piumazzo. Almo riprende l’attività – Scrive Almo: “…siamo pronti per iniziare con tutto il nuovo programma di almo: corsi, visite ed eventi. Andiamo per ordine e Vi invito alla presentazione di Carlo del corso di ENNEAGRAMMA. non mi stancherò mai di e questo corso… tutti in realtà sono belli… ma questo… giovedì 19 ottobre…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/10/autunno-piumazzo-con-i-corsi-olistici.html

Nondualismo ed ecologia profonda – Scrive Gloria Germani a commento dell’articolo https://www.vorrei.org/persone/11050-post-utopie-la-spiritualita-laica-il-bioregionalismo-e-l-ecologia-profonda.html -: “Caro Paolo, complimenti! Molto bello.. anch’io sto scrivendo sul non dualismo come base della rivoluzione culturale… Vieni per caso in Toscana prossimamente?”

Mia rispostina: “Grazie Gloria per l’apprezzamento. Il nondualismo è la chiave per la consapevolezza dell’unitarietà della vita. Son contento che anche tu te ne stia occupando. Se organizzi qualcosa a Firenze passo parola a qualche amico… Un abbraccio affettuoso..”

Roma antica. La storia di Mastarna – Scrive Spazio Libero: “Quello di cui ci accingiamo ora a parlare è un capitolo della storia di Roma che manca nei racconti degli storici di età tardo-repubblicana e imperiale, cioè nella storiografia ufficiale romana, pur trattandosi di un capitolo d’importanza non trascurabile, come vedremo. È questo un esempio tra i più evidenti della distanza che intercorre tra le memorie dei tempi protostorici e arcaici e la grande stagione della letteratura latina….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/10/la-storia-di-mastarna-e-linflusso.html

Cotton fioc solo biodegradabili – Scrive Arpat: “L’associazione Marevivo vuole mettere la parola fine: una volta e per tutte, basta produrre e vendere cotton fioc in materiale non biodegradabile. Per questo Marevivo ha promosso un disegno di legge ad hoc il cui primo firmatario è Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente della Camera, con l’impegno a coinvolgere anche le altre forze politiche…”

USA. Con la guerra si risolve tutto! – Scrive Claudio Martinotti Doria: “La metà della popolazione USA è ormai convinta di essere governata da criminali e che le elezioni sono truccate. Il problema è che è tutto vero. All’élite neocons USA non rimane che scatenare una guerra pretestuosa, una volta scatenata, la popolazione volente o nolente, restia e contraria, sarà suo malgrado coinvolta e continuerà a subirne la dominazione. Al tempo stesso gli alleati riottosi saranno rimessi in riga, ed i problemi finanziari e monetari saranno per l’ennesima volta sospesi (la situazione debitoria istituzionale e privata negli USA ha raggiunto livelli parossistici e deliranti)…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/10/usa-per-tenere-bada-il-popolo-i-neocons.html

Venezuela. Verso l’ecosocialismo di Chavez – Scrive Marinella Correggia: “Ecco il progetto/petizione https://albainformazione.com/2017/10/14/18602/ “Verso l’ecosocialismo di Chavez” avviato da un gruppo di ecologisti venezuelani ma valido in realtà dovunque. Si propongono di costruire una rete fra chi pensa e agisce in questa direzione. Dall’Italia c’è fra le altre l’importante e indicativa firma di Giorgio Nebbia, ambientalista storico. Firmate!”

Time and space? – From the view point of the “ultimate truth” Einstein’s Theory of Relativity is like the discovery of hot water, in fact it is in the experience of every living being that consciousness is fixed in the present. The past is in memory and the future in the imagination. The sense of presence is constant in the immediacy of the moment lived. This is a demonstration that time and space are just “concepts”… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/tempo-spazio-ed-il-sogno-di-einstein.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“…Ciò che neghi, ti sottomette. Ciò che accetti, ti trasforma…” (Carl Gustav Jung)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Se Grillo si limitasse a…, semantica del bioregionalismo, dittatura democratica, il cervello anarchico, gender ed omofobia, prana, mutazioni climatiche e cibo, spirituality of a layman…

Il Giornaletto di Saul del 18 ottobre 2017 – Se Grillo si limitasse a…, semantica del bioregionalismo, dittatura democratica, il cervello anarchico, gender ed omofobia, prana, mutazioni climatiche e cibo, spirituality of a layman…

Care, cari, se Grillo si limitasse a fare da cassa di risonanza, sponsor e sostenitore e la leadership politica del Movimento 5 Stelle passasse ad Alessandro Di Battista (invece che a Di Maio ndr), secondo me il M5S avrebbe maggiori possibilità di raggiungere il massimo risultato possibile di consenso elettorale, in questo paese degradato, colluso, corrotto ed inquinato da decenni di parassitismo partitocratico criminale, soprattutto fornirebbe una speranza agli onesti che in questo paese sono minoranza (significativa, ma sempre minoranza) e sono sempre stati i più penalizzati, beffati, turlupinati, depredati, mortificati, ecc… (Claudio Martinotti Doria)

Mio commentino: “Come risultato della nuova legge elettorale incostituzionale “Rosatellum” si può prefigurare che l’unico governo possibile sarà il governissimo berlusca-renzie. Ma i due stanno facendo di tutto per mascherare il vergognoso contratto, il berlusca alleandosi con Salvini e renzie cercando accordi con Bersani. Ma è ovvio che dopo le elezioni queste finte alleanze cadranno e l’unica alternativa sarà… l’inciucio. L’articolo in cui se ne parla http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/10/il-duo-berlusca-renzie-va-via-col-vento.html va alla grande, ci sono stati oltre 600 ingressi dalla Russia, aggiunti a tanti altri da varie parti del mondo, evidentemente per sapere come stanno le cose in Italia debbono ricorrere al Giornaletto… (grazie anche all’humor di Adriano Colafrancesco)”

Semantica del bioregionalismo – Scrive Edoardo Zarelli: “La parola bioregione si compone semanticamente di bio, la parola greca che significa vita e regione che deriva dal latino regere, cioè governare. La vita che si autogoverna nel limite biotico di un territorio. Un territorio abitato, un luogo definito dalle forme di vita che vi si svolgono, piuttosto che da decreti legge; una regione governata dalla natura. Tutto ciò è credibile solo coltivando una rinata sensibilità per la specificità dei luoghi e delle culture, una lealtà politica verso il territorio in cui viviamo, unite a pratiche economiche e sociali indigeste al sistema mondo capitalista…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/10/semantica-del-bioregionalismo-e.html

Bizantini nell’animo – Scrive F.B.: “Evidentemente lo abbiamo nel DNA. Non riusciamo a liberarcene. L’influenza della mentalità bizantina si è sparsa come un sottile veleno ed ha intriso “l’animus italicus”. E badate che mi riferisco a Costantino il traditore che impose a Roma una religione semita ed aliena, per il suo interesse particolare. Mi riferisco alla decadenza che portò ai secoli meticci e confusi che seguirono. Bizantini, nel senso peggiorativo dell’accezione, oggi proponiamo gente come Renzi, Berlusconi, Alfano, Verdini, Salvini, Di Maio… Non sono “cattivi”, li hanno disegnati così, politicamente nulli, italianamente deleteri. Bizantini…”

Dittatura democratica ed avanzata islamica – Alcuni studi sociologici confermano che ove i musulmani arrivino al 25 o 30% essi sono in grado di assumere il potere. Questo perché la comunità musulmana è compatta e ben determinata e di fronte all’acquiscenza di una classe dirigente remissiva e “accogliente” non hanno bisogno di compiere azioni eclatanti. Basta  mettere in soggezione la popolazione con piccoli soprusi, intimidazioni, lusinghe… un po’ di violenza privata sarà sufficiente, il rimbecillimento delle leve  giovanili corrotte dalla droga e dall’ignavia farà da lubrificante…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/08/dittatura-democratica-e-integrazione-in.html

Nuovo Blog bilingue su bioregionalismo e spiritualità laica – Scrive Ettore: “Bellissimo il nuovo blog – https://bioregionalismo.blogspot.it/ – nella sua veste grafica e con la lingua inglese il tuo messaggio si espande ancora di più. Una nota tecnica… non so se dipende dalle mie impostazioni, ma la pagina del blog risulta più ampia dello schermo e un po’ disturba per leggerla. Questa cosa non avviene per gli altri tuoi blog. Grazie ancora per il tuo costante, perseverante, altruistico lavoro…”

Mia rispostina: “Sì, caro Ettore, dipende dai pixel dell’immagine… Infatti succedeva anche a me ed un po’ li ho fatti ridurre a Daniela Spurio, che è la grafica che l’ha realizzato, … (se lo schermo è quadrato l’immagine non si vede intera  ma occorre scorrerla con il cursore) ma con gli schermi più grandi non ci sono problemi.”

Il Cervello Anarchico. Recensione – Scrive Renata Rusca Zargar: “Sin dalle prime pagine, “Il Cervello anarchico” di Enzo Soresi, risulta estremamente attrattivo, nonostante sia scritto da un medico chirurgo, specialista in anatomia patologica, malattie dell’apparato respiratorio e oncologia clinica. Il nostro cervello, infatti, soggetto del testo –che non voglio chiamare saggio- è molto intrigante e, soprattutto, è ciò che guida il corpo e persino l’anima. Anzi, la dicotomia anima-corpo non esiste, noi siamo un corpo con un mondo dentro, che risponde in modo diverso agli stimoli.” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/10/il-cervello-anarchico-di-enzo-soresi.html

Roma. Voglia di volare – Scrive Silvia Premoli: “Il 29 ottobre 2017 ore 18,30 a Roma – Salone della musica “Accademia Spettacolo Italia”, barconi sul Tevere sotto Ponte Margherita. È in arrivo una novità musicale che coniuga la passione per la musica con l’amore per gli animali: “Voglia di Volare” . Il CD comprende 11 brani dedicati agli animali, scritti e prodotti da Pier Paolo Cirillo, presidente dell’associazione Animal Aid Italia, compositore e pianista. Info: animalpress@veganok.com”

Gender ed omofobia – Scrive Diego Fusaro: “Condannati come omofobici non sono soltanto coloro che usano violenza (in questo caso è giusta la piena condanna dei violenti, come del resto è giusto condannare e punire ogni violenza), ma anche quanti pensano che per natura i sessi esistenti siano due. L’ideologia mondialista gender mira alla creazione e all’esportazione di un nuovo modello antropologico, pienamente funzionale al capitalismo dilagante: l’individuo senza identità…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/17/gender-ed-omofobia-tutti-i-sessi-si-portan-via/

Pdrenzie in partenza – Scrive Fernando Rossi: “Il Governo Renziloni passa da un insuccesso all’altro, con una disoccupazione che aumenta nonostante 124.000 persone siano scappate all’estero per cercare lavoro, così come aumenta il debito pubblico (oltre 2300 miliardi). Mentre il PDirenzi parte in treno dall’Italia, (”Destinazione Italia” ?!?) e dichiara che se a intorbidire le acque sulla disoccupazione, non dovesse bastare l’attuale Job Act (che fa registrare come occupato chi ha fatto un lavoro occasionale per pochi giorni o ore), … ci penseranno loro a inventarne un altro ..”

Prana e meditazione. Ognuno di noi ha provato che nella forte emozione, o quando la nostra concentrazione è più elevata, automaticamente si interrompe il flusso del respiro “si resta senza fiato” si dice popolarmente. Questo “restare senza fiato” è anche un aspetto dello yoga in cui si cerca di ottenere il controllo sulle divagazioni mentali. Persino grandi maestri come Ramana Maharshi, che insegnava la via dell’auto-investigazione come metodo per la ricerca del Sé, raccomandava una sorta di pranayama per chi non si sentiva pronto all’indagine diretta sul “chi sono io”…. – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/10/17/prana-energia-vitale-od-orgonica-secondo-wilhelm-reich-ramana-maharshi-e-patanjali/

Falconara Marittima. Odessa: la strage impunita – Scrive Ruggero: “Si segnala questa prossima importante iniziativa – Al Centro “Pergoli” di Falconara Marittima, piazza Mazzini 2, proiezione del video, inedito in Italia: “Odessa, la strage impunita”. Venerdì 20 ottobre 2017, ore 21.15. Info: giacomiru@virgilio.it”

Mutazioni climatiche e carenza di cibo – Scrive Filippo Mariani: “Sino ad oggi parlando dei cambiamenti climatici si evidenziano i fenomeni meteo estremi, uragani, nubifragi, siccità e perdita della biodiversità planetaria, ma ancora non si parla dell’incidenza negativa che invece comincia ad interessare direttamente il nostro cibo. Secondo i ricercatori entro il 2050 il ridotto consumo di frutta e verdura, conseguente ai problemi causati all’agricoltura dai cambiamenti climatici, potrebbe portare a un aumento della mortalità, a livello globale, di oltre 500mila casi annui…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/10/cambiamenti-climatici-e-carenza-di-cibo.html

Milano. Mobilità sostenibile e biciclette in città – Scrive Genitori Antismog: “La nostra proposta semplice e a basso costo che rivolgiamo all’assessore Granelli e al sindaco Sala è quella di installare una rastrelliera da 10 posti bici ogni 20 posti auto in carreggiata. A Milano ci sono circa 250.000 stalli auto in strada, riducendo del 5% l’offerta di posti auto avremo quindi 125.000 posti bici in più, senza occupare spazio sui marciapiedi.  Parcheggi per bici utili ai tanti ciclisti che oggi, vista la carenza di rastrelliere, hanno necessariamente bisogno di assicurare il telaio della propria bici a un palo o a un cancello. Info: mailing@genitoriantismog.it”

Spirituality of a layman – Self knowledge. Once upon a time, before religions and philosophy, this natural longing for Self was simply “natural”. An urge of the inner spirit of man. This clinging to the source is just a spontaneous response in our conscience… – Continue: https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/10/spirituality-of-layman-riflessione.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“L’amore regge il mare, la terra
e il cielo. Ma se poco poco allenta
il freno tutte le cose che fino a quel
momento si amavano si faranno guerra
tra loro e si autodistruggeranno.
Felici coloro che all’interno
del loro animo hanno lo stesso amore
che regge il cielo, la terra e il mare”
(Boezio)

…………………………..

“Ogni negatività è causata dalla negazione del presente.
Disagio, ansietà, tensione, stress, preoccupazione sono tutte forme di paura.
Sono causate da un eccesso di futuro e non abbastanza Presenza.
La Presenza è la realtà che dissolve l’illusione del passato e del futuro.”
(Eckhart Tolle)

Commenti disabilitati