Risultato della ricerca:

Facebook censura ancora, Siria: le bugie, democrazia costituzionale, natale di Roma a Treia, il tempo la storia le nostre storie, Lorenzo Muratore, post utopie: bioregionalismo ecologia profonda spiritualità laica…

Il Giornaletto di Saul del 19 aprile 2018 – Facebook censura ancora, Siria: le bugie, democrazia costituzionale, natale di Roma a Treia, il tempo la storia le nostre storie, Lorenzo Muratore, post utopie: bioregionalismo ecologia profonda spiritualità laica…

Care, cari, l’ufficio censura di facebook mi comunica: “Ti è stato temporaneamente impedito di joining and posting to groups that you do not manage. La restrizione durerà fino a: 25 aprile alle ore 7:09…”

Mia rispostina: “Bene! Potete limitare l’espressione ma non potete eliminare il pensiero, che sia su fb o nella mente collettiva. Buon lavoro!”

Siria. Le bugie vengono a galla – Scrive Piotr: “Il giornalista inglese Robert Fisk, dell’Independent, ha visitato Duma. Ha dichiarato che si è mosso molto liberamente, senza essere né scortato né seguito dalla polizia e che non ha trovato traccia di alcun attacco chimico da parte dell’Esercito Arabo Siriano. Un medico dell’ospedale dove è stata ripresa la scena dei bambini che stavano male, ha dichiarato a Fisk che effettivamente questi bambini avevano problemi di mancanza di ossigeno però non di avvelenamento da gas: durante i bombardamenti si erano rintanati nelle cantine e nei tunnel scavati sotto casa che si sarebbero riempiti di polvere con conseguenze sulla respirazione…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/stop-war-in-siria.html

Commento di C.M.D.: “Robert Fisk, nel suo reportage da Douma, nei luoghi dove ci sarebbe stato l’attacco chimico, ha intervistato residenti e medici di Douma, ed emerge un quadro della situazione che smentisce tutta la narrativa menzognera del maistream e dei governi occidentali…”

L’Italia ripudia la guerra – Scrive Marx 21: “Non possiamo essere semplici spettatori mentre la guerra divampa, mentre aumenta il rischio di una catastrofica guerra nucleare. Dobbiamo esercitare i nostri diritti costituzionali, ripudiando la guerra nell’unico modo concreto che abbiamo: pretendere che l’Italia esca dall’alleanza aggressiva della Nato, non abbia più sul proprio territorio basi militari straniere né armi nucleari. Dobbiamo lottare per un’Italia neutrale, in grado di svolgere la funzione di ponte di pace sia verso Sud che verso Est…”

Mia rispostina: “L’Italia ripudia la guerra, manifestazione a Treia il 25 aprile 2018: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/04/17/treia-25-aprile-2018-volantinaggio-contro-la-guerra-e-per-luscita-dellitalia-dalla-nato/

Abbiategrasso. Fiera del benessere – Scrive Olistic Map: “Abbiate Benessere ad Abbiategrasso (MI). Un evento dedicato alla diffusione della cultura olistica, con prodotti naturali, servizi etici, trattamenti benessere, astrologia, angeli, tarocchi, etc. – area palco e sala conferenze per un totale di 13 eventi gratuiti giornalieri – Ristoro vegan e tanto altro! INGRESSO GRATUITO. Info: info@olisticmap.it”

Per la democrazia costituzionale – Scrive Domenico Gallo: “L’ultima assemblea nazionale dei Comitati territoriali ha deciso un rilancio della nostra iniziativa che ha al centro tre leggi di iniziativa popolare. In particolare avvertiamo difficoltà nel far comprendere esattamente le ragioni di questa importante campagna…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/18/coordinamento-per-la-democrazia-costituzionale/

No alla massiccia importazione di carne dal Sud America! – Scrive Elisa Norio: “La UE vuole concludere al più presto un accordo di libero scambio con il Sud America. Le ragioni dell’accordo sono chiare: Brasile, Argentina, Paraguay e Uruguay vogliono vendere più carne bovina e pollame, zucchero ed etanolo nella UE, favorendo l’agricoltura intensiva e le sue gravi conseguenze per l’uomo e la natura. Anche questo accordo della UE sarebbe a porte chiuse seguendo la stessa strategia stabilita per gli accordi TTIP e CETA. Info: info@salviamolaforesta.org”

Natale di Roma a Treia – Roma sorse con un messaggio di superamento delle etnie e delle appartenenze, riportiamo l’attenzione al calderone magico dei primordi, che è la Terra stessa in cui ritrovarsi vivi nella circolazione delle cose e delle persone, un fluire che porta ricchezza, e non nella distribuzione schematica e programmatica di un sistema politico-economico-religioso mal sopportato da tutti, ma in silenzio. Alla ricerca di un “nuovo respiro” e di “un’altra dignità umana” ci incontriamo a Treia, il tardo pomeriggio del 21 aprile 2018, davanti alla Torre dell’Onglavina… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/04/treia-21-aprile-2018-natale-di-roma.html

Roma. Storie del possibile – Scrive Comune Info: “Vi invitiamo a questa iniziativa promossa dalla redazione allargata di Comune “Storie del possibile, pratiche e ricerche a confronto” che si terrà a Roma il 21 e 22 aprile all’Ex Lavanderia pad. 31 Santa Maria della Pietà. Sarà un momento di approfondimento e scambio sulle esperienze diversamente connotate (solidali, sociali, mutualistiche, trasformative…) nate “dal basso” e locali, diffuse in Italia ed in altri paesi. (per partecipare è necessario iscriversi inviando una mail a: amministrazione@comuneinfo.net)”

Il tempo la storia le nostre storie – Scrive Antonio Marcucci: “Il giorno 6 giugno 2018 prevediamo di organizzare, come ogni anno, la premiazione del concorso “il Tempo, la Storia, le nostre storie III° Edizione” con una iniziativa presso il Comune di Recanati. Abbiamo suggerito di focalizzare l’attenzione sull’art. 9 (tutela del paesaggio), sull’art. 39 (ruolo del Sindacato), sull’art. 2 (uguaglianza), ma qualunque articolo della Costituzione può essere oggetto di riflessione…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/04/il-tempo-la-storia-le-nostre-storie-iii.html

Mio commentino: “Anche io, in quanto presidente dell’Auser Treia, partecipo al concorso. Ho inviato un articolo sul tema del Paesaggio come bene culturale e vitale (inteso come habitat bioregionale)…”

Lorenzo Muratore. Poeta – Scrive Gianni Donaudi: “Lorenzo Muratore nasce a Ventimiglia (Imperia ) nel 1941 e scrisse il suo primo volumetto “L’Altare della Parola” nel 1956 , cioè a soli 15 anni, insieme al suo compagno di liceo Lucio Martelli (1940/ 2006) . Tra i due vi erano allora estreme divergenze politiche e ideologiche ma ciò non impedì una solida amicizia durata mezzo secolo…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/04/lorenzo-muratore-poeta.html

Roma. Oli essenziali – Scrive Agape: “27 e 28 Aprile 2018 a Roma, Piazza San Giovanni Bosco 80, si svolgerà nella sede di Erba Sacra un Corso di Creazione Profumi con Oli essenziali, docente Renato Tittarelli. Info: info@risoessenza.it”

Post Utopie – Scrive Pino Timpani: “Vogliamo soffermarci ulteriormente ad approfondire alcuni temi centrali del Bioregionalismo, lo facciamo con Paolo D’Arpini, tra i fondatori del movimento in Italia che ci aiuterà a comprenderne la sua natura profonda. I concetti possono apparire complessi, ma non lo sono affatto e anzi si potrebbe dire che non si possano nemmeno definire concetti, ma piuttosto una scoperta di ciò che già esiste, di cui la nostra naturalità ne prende semplicemente atto, come conseguenza di un’acquisizione di coscienza e consapevolezza. Ne abbiamo ricavato un lungo approfondimento, entrando e soffermandoci in alcuni dettagli che a loro volta portano a infiniti rivoli e livelli da esplorare…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/post-utopie-la-spiritualita-laica-il.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se ci si cura di se stessi si risulterà stabili e si realizzeranno i propri intenti originari” (Yamamoto Tsunetomo)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il finale melo-catastrofico, le 4 ere dell’uomo, la memoria è nemica dello stupore, Siria: allarme guerra, la posizione della donna nelle religioni, sionismo: repetita iuvant, analisi zodiacali tra emisfero nord e sud…

Il Giornaletto di Saul del 12 aprile 2018 – Il finale melo-catastrofico, le 4 ere dell’uomo, la memoria è nemica dello stupore, Siria: allarme guerra, la posizione della donna nelle religioni, sionismo: repetita iuvant, analisi zodiacali tra emisfero nord e sud…

Care, cari, con un tono che non so se definire sarcastico, umoristico o macabro, anzi, no, lo definisco ottimistico, comunico che da parecchi anni il Cristo-Dio avvisa che l’umanità è ormai già caduta dal precipizio e che più nulla può impedire che si sfracelli al suolo. Quel poco che si salverà lo farà grazie alla Terra, che, con terremoti e maremoti di potenza inimmaginabile, fermerà la completa distruzione del pianeta da parte di quelle armi con cui gli attuali politici giocherellano e che prima o poi esploderanno. Siamo ormai prossimi al Final Katastrophal (il finale catastrofico, predetto anche nell’Apocalisse di Giovanni). Chi si salverà saranno coloro che, poi, avendo elevato la loro energia grazie all’aver fatto ogni sforzo per vivere secondo le Leggi Divine sintetizzate nei Dieci Comandamenti e nel Discorso della Montagna di Gesù, ripopoleranno la Terra, permettendo l’incarnazione ad anime dalla spiritualità elevata. Tutte quelle anime che hanno una bassa energia, un forte ego, non potranno più incarnarsi e quindi ci sarà, finalmente, il Regno della Pace, predetto da tutti gli illuminati di ogni epoca… (Marco Bracci)

I quattro stadi della vita – La storia dell’uomo è molto semplice e rispecchia i quattro mutamenti fondamentali della vita. L’uomo nella sua corsa evolutiva compie quattro salti stagionali. All’inizio egli succhia il latte, alla base del latte c’è la verdura e la carne e ciò diviene il suo cibo, poi ancora oltre c’è la terra ed ecco l’uomo che la divora ma oltre la terra c’è lo spirito e l’uomo nutrendosi di “spirito” completa un altro ciclo di spirale nella scala dell’evoluzione. Questa simbologia può essere tradotta così… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/bioregionalismo-ecologia-profonda-ed-i.html

Roma. “L’industria delle fake news” – Scrive Giorgio Vitali: “Sabato 21 Aprile 2018 alle ore 17 a Piazza San Salvatore in Lauro 15, Roma, presentazione del libro di Marcello Foa “Gli stregoni della notizia. Atto secondo”. Insieme all’autore interverranno Alberto Bagnai (economista e Senatore della Repubblica Italiana) e Vladimiro Giacchè (economista). Introduce Sebastiano Caputo, modera Matteo Persico. Ingresso libero. Info: lintellettualedissidente@gmail.com”

La memoria è nemica dello stupore – Scrive Pollan Michael : “Credo di avere compreso il concetto di “valvola riducente della coscienza” di Huxley, ma nella mia esperienza il meccanismo sembra leggermente diverso. Mi immagino la coscienza comune più come un imbuto o, meglio ancora, come la strozzatura di una clessidra. In questa metafora, l’occhio della mente è in equilibrio tra passato e futuro, e decide quali, tra gli innumerevoli granelli dell’esperienza sensibile, passeranno attraverso la stretta apertura del presente ed entreranno nella memoria…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/04/11/pollan-michael-la-botanica-del-desiderio-recensione/

L’arte della guerra – Scrisse Sun Tzu: “Se sono furiosi, irritateli ancora di più, assicurandovi di alimentare la loro arroganza. Se sono riposati, fate in modo di stancarli. Se l’obiettivo è vicino, fate credere che si trovi lontano. Se è distante, create l’illusione che si trovi nei paraggi. Se manifesta una debolezza è necessario sfruttarla. Per evitare che si faccia avanti, fate capire qual è il danno. Se sono uniti, costringeteli a separarsi…”

Siria. Allarme guerra – Scrive Marco Palombo: “Attorno alle 10 dell’11 aprile 2018 si ha notizia di un allarme ai voli sul Mediterraneo per possibili attacchi missilistici ovviamente sulla Siria. Un twitter del presidente USA ha avvertito i russi “che i missili arrivano”. Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU non ha approvato nessuna risoluzione delle tre presentate per veti incrociati… (…) L’ intervento USA è dato per certo, al momento, ma le prove dell’attacco chimico sono veramente debolissime. Questo purtroppo porta a prevedere un attacco rapido di USA e Francia per impedire di chiarire meglio “il presunto” attacco chimico…” – Intervento di Fulvio Grimaldi: “Gli Usa, il Regno Unito, la Francia, Israele, con la Nato al seguito, stanno minacciando e, a quanto pare, conducendo un attacco alla Siria, Stato arabo laico, democratico e socialista ancora in piedi dopo 7 anni di aggressione e massacri, attacco che inevitabilmente coinvolgerà i suoi alleati, russi, iraniani e Hezbollah e non potrà non provocare reazioni e culminare in una catastrofe planetaria, addirittura nucleare…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/11/allarme-ai-voli-sul-mediterraneo-per-guerra-possibile-11-aprile-2018-segnatevi-questa-data-su-un-foglietto-di-carta-forse-e-lultima-cosa-che-farete/

Commento di Paolo Sensini: “Assad è in procinto di ripulire le ultime sacche di resistenza in mano ai cannibali jihadisti e sta evacuando i civili dalle zone di combattimento: perché dovrebbe scatenare la riprovazione internazionale proprio mentre sta per cacciare gli ultimi ribelli anche da Douma?…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Vincenzo Zamboni: “In sostanza la battaglia americana tra il Deep State e la Casa Bianca mantiene sempre il mondo perlomeno apparentemente sul filo del rasoio. Una cosa però è certa: un ipotetico scontro degli Usa con la Russia sarebbe perdente senza speranza. E questo Trump, benché coinvolto in una difficilissima partita di politica interna che mette continuamente a rischio la sua presidenza, lo sa benissimo.” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Francesco Manta: “Pechino avrebbe dato l’ordine alle proprie navi da guerra presenti nel Mediterraneo di ricongiungersi con la marina russa, nella eventualità di un imminente attacco in Siria… D’altro canto, anche l’Iran sta muovendo le sue pedine: gli alti ufficiali di Teheran, rimasti feriti in uno scontro nel raid israeliano presso la base siriana T4 di Homs, sarebbero in procinto di posizionare in allerta i loro sistemi missilistici strategici…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di J.E.: “Ultime news: “Il governo siriano ha invitato l’Organizzazione per la Proibizione delle armi chimiche (OPAC) a visitare Duma, enclave ribelle nei pressi di Damasco, dove nel fine settimana un presunto attacco di gas tossico
ha ucciso decine di persone”

La posizione della donna nelle religioni patriarcali – Oggi osserviamo che il cambiamento nelle relazioni fra il maschile ed il femminile può essere considerato un termometro per misurare il decorso della malattia nella specie umana. Tale malattia prese origine con l’avvento dell’era oscura, definita in India Kali Yuga (che si presume essere iniziato 5000 anni fa). In Europa quello stesso periodo, definito tardo neolitico, si concluse con l’affermarsi del potere maschile esercitato con la violenza e con la perdita della libertà femminile (tramite l’acquisto della donna a scopo riproduttivo, guerre di razzia, perpetuazione della patrilinearità etc)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/la-donna-nelle-religioni-e-come-punto.html

Programmazione di un incontro bioregionale in Emilia – Scrivono Barbara e Lorenzo: “ Il progetto bioregionale di Campiaperti in Emilia è ancora embrionale, sperimentale, e dovrà svilupparsi a seconda di come viene gestito dalle singole persone. Lo scopo è anche riuscire a coinvolgere i coproduttori, e fare in modo che i partecipanti diventino partecipi della vita nella bioregione.  Solo partecipando e proponendo si può costruire qualcosa di più  articolato. PS quando è  previsto l’incontro bioregionale a Montombraro?…”

Mia rispostina: “Credo che il bioregionalismo possa e debba essere una “pratica” e non semplicemente un argomento di discussione. Per questa ragione durante gli incontri bioregionali poniamo sempre l’attenzione sulle iniziative concrete in corso. Ad esempio all’incontro annuale della Rete, che si  terrà il 23 e 24 giugno 2018, nelle Marche (Vedi: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/bioregionalismo-treia-23-e-24-giugno.html), il tema trattato sarà quello della attuazione dell’Agricoltura Contadina, compreso un mercatino biologico, laboratorio di cucina, raccolta erbe e rapporto con gli animali, etc, in cui verranno esaminate anche le risultanze dell’assemblea nazionale del 14 e 15 aprile in Toscana. Per quanto riguarda un possibile incontro di coordinamento e condivisione progetti, tra le realtà interessate alla pratica bioregionale, da tenersi in Emilia (ospiti a Montombraro, oppure a Ca’ Lamari, od altrove ?), consiglierei una data significativa vicina alla Luna Piena, che è il venerdì 27 luglio ma potrebbe anche essere sabato 28 che è successivo alla luna piena…. Dipende dalle disponibilità e dalle preferenze “lavorative” di ognuno. Ovviamente sarebbe opportuno fare un incontro preliminare (organizzativo) da tenersi in un luogo gradito a tutti, sin dai primi di luglio… (preferibilmente un giorno festivo o prefestivo), coinvolgendo anche altri possibili interessati…”

Sionismo. Repetita iuvant – Scrive Jimmie Moglia: “Va ripetuto, anche se tutti lo sanno, che quanto sta succedendo a riguardo della Siria o di qualunque altro paese nelle mire USA, ha un’unica e sola firma, Israele, con i neocon (eufemismo per i sionisti giudaici), e i shabba goym a shabba shiksa profumatamente pagati dai padroni, in vari paesi. A descrivere la situazione  siriana e mondiale ci sono avvenimenti macroscopici, le “false flags” delle aggressioni chimiche, etc., ma anche avvenimenti di cui un Carneade o signor Travet può rendersi conto dove abita…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/la-siria-loccidente-e-la-parabola.html

Analisi zodiacali tra emisfero nord e sud – Scrive Paola Turrini: “Ciao caro Paolo, felice di sapere che stai bene e che il terremoto a Treia non ha causato molti danni, ti chiedo un consiglio perché un’amica mi ha chiesto l’oroscopo di suo figlio adottivo che è nato in Perù, precisamente ad Abancay-Cusco. Intuitivamente penso che sia un luogo forte di antiche pulsioni e punto energetico anche attuale della terra, l’elemento che lo può rappresentare qual’è? Fuoco per l’energia spirituale o Terra per la sua completezza? Come si fa a calcolare l’elemento di un paese straniero, non solo europeo? Come sempre un grande grazie se riesci a rispondermi perché so che sei molto impegnato ad organizzare per il meglio alcuni eventi di Treia…ho anche in serbo un qualcosina che sto scrivendo e che ti manderò appena finito…”

Mia rispostina: “Cara Paola, mi fai domande che richiederebbero profonda introspezione e capacità di espressione sottile, che non può essere estrinsecata attraverso una email. Per questo sempre ti ricordavo l’importanza di un contatto diretto… tra te e me,  per sviluppare  un rapporto aldilà della tecnica.   Dal punto di vista funzionale, riguardo all’elemento collegato ad un certo luogo, come ti dissi occorre risalire allo statuto vigente in quel luogo nel momento della nascita dell’ente. Ma non sempre è così semplice poiché in un certo stato può prevalere ufficialmente una costituzione che però non ha valore uniforme in tutta la sua estensione territoriale. Pensa ad esempio agli  stati americani o all’immensa federazione Russa, dove sussiste ancora la cultura aborigena  in vari luoghi, malgrado i confini e le legislazioni siano quelle stabilite dallo stato “ufficiale”. Più si sta all’interno della società dominante e più lo statuto dello stato ha valore per i suoi abitanti… sicuramente meno -o quasi niente- per chi vive nelle foreste e non appartiene alla cultura dominante. E per lui ci saranno altri valori. Varie, poi, sono le differenze interpretative sulle quali ragionare riguardo all’eventuale inversione dei segni nell’emisfero Sud. E questo si rivela, a mio parere, estremamente utile per chi si occupi di astrologia psicanalitica (com’è in fondo quella cinese) anche se l’utilità maggiore rimane, com’è ovvio, quella degli abitanti australi, perché è della loro identità e del loro destino che si tratta. Tanto più riflettendo su figure corrette anche dal punto di vista grafico, in cui i segni matematici, per l’emisfero Sud, procedano in senso orario, l’indovino sarà ricondotto a quella elasticità mentale che è indispensabile (non solo) nella materia di cui si occupa. La differenza tra archetipi zodiacali e segni immateriali e la necessità di mescolare nei giudizi ciò che riguarda le une e gli altri tornerà necessariamente in primo piano. Quegli archetipi animali cinesi esistono e sono riconoscibili nelle caratteristiche variegate degli individui di tutto l’emisfero settentrionale (la nostra metà del mondo), senza peraltro sapere cosa succede nell’emisfero meridionale -che teoricamente dovrebbe avere valenze rovesciate- ma ciò avviene? Per quanto riguarda le stagioni, sicuramente, poiché tra l’emisfero nord e sud esse sono invertite. Le ore e gli anni dovrebbero avere la stessa valenza. C’è poi da considerare il fatto che gli archetipi psichici studiati sia nel sistema zodiacale cinese che nell’astrologia occidentale sono parte del patrimonio culturale -esportato e fatto proprio- anche nell’emisfero sud. E quindi fa parte della psiche collettiva dell’umanità globalizzata. Su questo tema mi sono arrovellato anch’io per lungo tempo. Facendo vari oroscopi a persone nate nell’emisfero meridionale dovevo tener conto di alcune varianti ma non di un completo rovesciamento di valori. Qui subentra l’intuizione dell’analista, che non può essere basata su calcoli precisi ma sull’osservazione diretta e sulla capacità di individuazione psicologica dell’ente esaminato. Dobbiamo riprendere questo discorso a voce… nel frattempo evita di fare calcoli approssimativi su entità che non possono essere facilmente inquadrate nel contesto zodiacale di cui ci occupiamo. Ah, per quanto riguarda l’aspetto “destino” c’è da fare tutto un discorso a parte, vedi ad esempio: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/03/17/destino-concluso-o-libero-arbitrio-domanda-delle-domande-risposta-delle-risposte%E2%80%A6-auto-indagine-in-termini-di-spiritualita-laica-con-annotazioni-di-anasuya-devi-e-ramana-maharshi/

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La luna infeltrita. La quantità spaziale della rete, prima delle reti, si è persa la chiusura del cerchio, nella quotidianità fatta dell’arrangiarsi…” (Ferdinando Renzetti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Le tre guna, libertà dalle religioni, restare nel silenzio e nel selvatico, l’io di fronte all’Io, M5S: “Signori si scende”, giornalismo in caduta libera, Gaza: “notitia criminis”…

Il Giornaletto di Saul del 6 aprile 2018 – Le tre guna, libertà dalle religioni, restare nel silenzio e nel selvatico, l’io di fronte all’Io, M5S: “Signori si scende”, giornalismo in caduta libera, Gaza: “notitia criminis”…

Care, cari, il 26 settembre del 2013, la mattina presto, mi telefonò  Caterina, di servizio al macello dei polli, per chiedermi alcune delucidazioni sul significato delle tre “guna”, perché mentre stava lì ad assistere alle “esecuzioni” leggeva qualche pagina della Baghavadgita, per trarne spunto al discorso introduttivo da tenere l’indomani al Concilio della Spiritualità Laica  di Monteorsello, e voleva inquadrare meglio il significato di queste “forze” che agiscono nel mondo.  In verità queste tre spinte energetiche non appartengono soltanto alla tradizione indiana, sono presenti in tutte le altre filosofie e cosmogonie elaborate in varie culture. Ma in India i cercatori della verità hanno cercato di comprenderne il “funzionamento” e… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/sattva-rajas-e-tamas-le-tre-guna-o.html

Skripal lies – Scrive J.E.: “Richieste le dimissioni per B. Johnson, Ministro degli Esteri britannico, per le false affermazioni pubbliche sul Caso Skripal…” – Scrive P.S.: “Ormai le cose stanno venendo a galla e si fa luce ogni giorno di più sulla dinamica dell’avvelenamento in Inghilterra dell’ex spia russa Sergej Skripal. Come hanno sostenuto gli esperti britannici del laboratorio di Scienza e Tecnologia di Porton Down, la sostanza che avrebbe avvelenato la spia non è riconducibile alla Russia, quindi la crisi diplomatica internazionale aperta da Gran Bretagna, Stati Uniti (e a ruota da tutti i paesi vassalli del Washington Consensus) nelle scorse settimane con la cacciata di 140 diplomatici è stata originata da una gigantesca fake news…”

Libertà dalle religioni – Prima ancora di essere cristiani, maomettani, giudei o buddisti, noi siamo coscienza ma tale consapevolezza è talmente offuscata che le nostre intrinseche qualità vengono sommerse da una pletora di idee, costrizioni e strutturazioni precostituite da vari credo religiosi. Un recinto che impedisce la libertà espressiva in termini di spiritualità naturale dell’uomo… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/04/05/dogmatismo-religioso-o-liberta-di-pensiero-la-via-di-mezzo-e-nella-spiritualita-laica/

Emergenza ambientale in Italia – Scrive Salviamo il paesaggio: “Le cave sono regolate da leggi nazionali e regionali che hanno come strumenti operativi i Piani Cave Provinciali, i quali stabiliscono dove localizzare le cave, quanto materiale può essere estratto, come deve essere ripristinata l’area di cava, chi deve controllare l’attività produttiva e i ripristini. E vengono attualmente sottoposti a Valutazione Ambientale Strategica (VAS). Come spesso succede, gli ottimi e virtuosi obiettivi del legislatore vengono disattesi e sviliti nella loro quotidiana applicazione che si risolve in atti burocratici formali, ma privi di reali contenuti…”

Restare nel silenzio e nel selvatico – Scrivono Selvatici: “Bioregionalismo ed Ecologia Profonda sono filosofie od ecosofie che ridisegnano il rapporto tra uomo e natura, sono visioni che permettono di rinnovare la nostra cittadinanza nella Terra attraverso uno stile di vita che tenga conto della necessità e del diritto per tutti, umani e non-umani, di vivere una vita dignitosa e significativa. Come spesso accade il senso intimo di questi due termini “Ecologia Profonda e Bioregionalismo” è spesso stato modificato, piegato, adattato ad altre filosofie e ideologie, a differenti modelli di pensiero…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/ecologia-profonda-e-bioregionalismo-nel.html

Politica da ridere (o da piangere)? – Scrive G.D.B.: “Assistiamo al solito gioco delle parti: “Tocca a me, non tocca a te..”. In un paese dilaniato dall’indebitamento pubblico e privato, cosa importa agli Italiani di un branco di papponi che siedono in parlamento a spartirsi quello che resta dell’Italia? Ci vuole una presa di posizione del popolo ferma decisa per un giubileo fiscale che faccia ripartire l’economia ,tutto il resto, chiamato teatrino della politica, è noia, come noiosi e mediocri sono gli attori. Per voi cari politici tutto il mio disprezzo. Dove sta la vostra coerenza visto che pur di governare state pensando ad alleanze assurde?…”

L’io di fronte all’Io – Questo discorso metafisico è alquanto strano, non c’è altri che il “Sé” eppure quando si prefigura un “io” automaticamente la mente produce un soggetto che si ritiene attore ed usufruitore di ogni esperienza vissuta, questo io, od ego, è un’identità riflessa nello specchio della coscienza, è un’immagine speculare che non potrà mai essere il vero “Io” eppure ne rappresenta le caratteristiche, in quanto coscienza, come ogni immagine speculare… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/05/il-viaggio-del-se-verso-il-se-lincontro-con-swami-muktananda/

Treia. Le campagne hanno bocche – Scrive Roberta Teloni: “Treia (MC) 8 aprile 2018, ore 17. Andrea Biondi presenta “Le campagne hanno bocche” la sua raccolta poetica d’esordio, vincitrice del concorso Faraexcelsior. Azienda Agricola Kidenda Contrada Moje 38 – Treia (MC): relatrice Guendalina Casasole, letture e musica di Verba et Soni, merenda con i prodotti dell’Azienda…”

Tram M5S. “Signori si scende…” – Scrive Aldo Giannuli: “Oggi, nel m5s vige un regolamento che nessuno ha mai approvato e che dà pieni poteri al capo politico, sino al punto di dargli la possibilità di nominare i capigruppo parlamentari non più eletti (cosa che non ha precedenti nella storia del parlamento repubblicano). Il M5s al quale mi ero avvicinato parlava di democrazia diretta, che si traduceva in un discutibile rifiuto della democrazia rappresentativa, oggi di democrazia diretta non si parla più ed è restato solo un antiparlamentarismo ancora più inquietante di ieri…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/il-m5s-cambia-strada-ed-io-scendo.html

Mulino di Savignano. Festa di Primavera – Scrive Piero Negroni: “ Il 14 aprile 2018, a Mulino di Savignano (MO), all’ex scuola materna in via A. Costa 112, dalle ore 15, musiche e balli popolari. Chiunque sa suonare può aggregarsi liberamente. Buffet: ognuno porta qualcosa da condividere. E’ anche l’ultima lezione sulla cucina naturale dedicata ai “Dolci casalinghi naturali”, che si svolge sempre lì dalle 10,00 alle 14,00 (Daniela 339.4685754). Info: 347.5632650 – negroni.piero@gmail.com”

Giornalismo in caduta libera. “Da Montanelli a Feltri” – Scrive Adriano Colafrancesco: “Siamo arrivati al Feltri dixit. Vergogniamoci, almeno, se non abbiamo il coraggio di sparare, metaforicamente, si intende, a chi ci ha trascinato così in basso. Il fenomeno Vittorino va studiato, sottoposto ad esami clinici per capire perché egli abbia sedotto una folla di lettori di tutta Italia. Una nazione degradata al punto da essere passata dalla magnificenza di uomini illustri alla bassezza di nani inguardabili del tipo di Vittorino La Giornalunque va analizzata al microscopio…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/italia-giornalismo-in-caduta-libera-da.html

Mazzano Romano. Escursione a Monte Gelato – Scrive William Sersanti: ”Domenica 8 aprile 2018 escursione ad anello, costeggiando il fiume Treja, all’interno di un ambiente di struggente bellezza, sino alle cascate di Monte Gelato. Durante la passeggiata verranno fatte delle letture poetiche sulla primavera. Partenza alle ore 10,00 in piazza Umberto I – Mazzano Romano (Rm). Info: 339 8800286”

Gaza. Annunciata da Israele “notitia criminis” – Secondo alcuni media israeliani gli abitanti della Striscia di Gaza hanno ammassato centinaia di pneumatici lungo la barriera con Israele in vista del secondo venerdì di proteste della “Marcia per il ritorno”. Da Gaza una volontaria italiana lì impegnata per la pace ci scrive: “Qui nella Striscia siamo pochissimi, credo 4 o forse 5 in tutto e ci stiamo facendo in 8 per diffondere testimonianze reali. Intanto netanyahu e lieberman, ben sostenuti dal loro popolo marcio, hanno appena dichiarato, anzi riconfermato che il 6 aprile 2018 faranno una strage ben peggiore di quella di venerdì scorso… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/05/gaza-6-aprile-2018-secondo-venerdi-di-fuoco-della-marcia-per-il-ritorno/

Commento di Jimmie Moglia: “Il lavoro di riforma della mentalità collettiva è impervio, per non dire impossibile, ma ogni iniziativa o sforzo, quantunque minimo nel contesto globale, e’ meglio che niente – nello spirito di ‘gutta cavat lapidem’ etc. La bibbia giudaica (Deuteronomio 20:16) dice, “Nelle città che il Signore vostro Dio vi da’ come eredità, non permetterete che rimanga viva alcuna creatura che respiri.”

Ciao, Paolo/Saul

……………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Piangere sopra un male passato è il mezzo più sicuro per attirarsi nuovi mali. Quando la fortuna toglie ciò che non può essere conservato, bisogna avere pazienza: essa muta in burla la sua offesa.” (William Shakespeare – in italiano: Guglielmo Frullapera))

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Giornata della Terra in progress, Pesce d’Aprile, natura e “divinità”, talmudismo e sionismo, la nascita dell’elettrochimica, il caso Skripal e la Russia, Marta Abba e Luigi Pirandello, dall’ecologia all’ecosofia…

Il Giornaletto di Saul del 1 aprile 2018 – Giornata della Terra in progress, Pesce d’Aprile, natura e “divinità”, talmudismo e sionismo, la nascita dell’elettrochimica, il caso Skripal e la Russia, Marta Abba e Luigi Pirandello, dall’ecologia all’ecosofia…

Care, cari, come ogni anno il 22 Aprile si tiene in tutto il mondo la celebrazione della Giornata della Terra. Questa iniziativa è nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Anche noi della Rete Bioregionale Italiana abbiamo utilizzato questa ricorrenza come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. In particolare ci siamo occupati del problema della cattiva alimentazione e della carenza alimentare in molti parti del mondo, con nuove punte di sofferenza e malattia. Scarsi o devastati raccolti, aumento dei prezzi di alimenti primari, sistemi agricoli insostenibili sono tra i fattori che rendono la classe popolare vulnerabile ed a rischio di sopravvivenza… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/treia-giornata-della-terra-22-aprile.html

UE. Garantire il passaggio dei mezzi NATO – Scrive Sputnik: “L’Unione Europea intende semplificare la viabilità per i mezzi militari della NATO nei suoi paesi membri. Lo ha affermato la Commissione europea. Entro la fine del 2019, l’UE controllerà tutti i ponti e le ferrovie per l’idoneità al trasporto di attrezzature militari. È stato riferito che, se necessario, verrà presa una decisione sulla ricostruzione urgente di diverse infrastrutture…”

Treia. Pesce d’aprile – L’ipotesi più credibile, che giustifichi il ripetersi di lazzi e scherzi, in questo giocoso giorno di primavera, è il legame con il “Risus Paschalis” una tradizione nordica nella quale (per tutto il medioevo) si compivano atti impudici (in corrispondenza del periodo pasquale) spesso legati a più antichi riti “bacchici” che sancivano l’inizio della primavera e del risveglio della natura… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/03/treia-1-aprile-2018-risus-paschalis-e.html

Nota – In una delle passate edizioni ebbi la sorpresa di leggere sulle pagine romane del Corriere della Sera la pubblicazione del nostro Pesce d’Aprile. Una notizia di cronaca dal duplice valore che descriveva questa iniziativa del Circolo, definendola “uno scherzo e quindi non soggetta a controlli di partecipazione”

Natura e “divinità” sono la stessa identica cosa – …malgrado la caparbia affermazione di un’entità spuria, definita “spirituale”, il processo di separazione dell’io dalla Natura non potrà mai avere compimento, resta solo una pia illusione dettata da una religione. Che prima divide e poi si arroga il diritto di “ri-unire” (religere) . La separazione fra spirito e materia, fra Natura e Dio è una falsità, un’inversione nei valori naturali ed è causa di tristezza e di un insoddisfatto desiderio di compensazione. Insomma si rinuncia alla tetta materna per attaccarsi al ciucciotto… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/03/spiritualita-laica-natura-e-divinita.html

Griciliana. Pasquetta verde – Scrive Franziska: “Festa delle Erbette di Primavera e Laboratorio di Cesteria a Gricigliana (PO), 2 Aprile 2018. Info: cisca.str@hotmail.it”

Talmudismo e sionismo alla conquista del mondo – Scrive Jimmie Moglia: “L’infiltrazione del talmudismo è globale e metastatizzata. Mi spiego a scanso di equivoci. A mio avviso termini come “sionismo”, “sionisti”, “anti-semitismo” e simili sono incorretti nella loro comune accezione e nei loro impliciti o sospettati connotati ideologici. Per non andare per le lunghe preferisco usare il termine “talmudismo” per identificare posizioni ideologiche ed essenzialmente razziste, esplicite nel “Talmud” testo equivalente al “Nuovo Testamento” per la religione cristiana…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/03/talmudismo-e-sionismo-alla-conquista.html

Vaccini nocivi – Scrive Giulio Tarro, pluricandidato al Nobel in medicina: “Dietro i vaccini obbligatori si intravedono Big Pharma e il terrorismo mediatico. L’obbligo è dannoso e pericoloso. Il vaccino è di per sé un farmaco e può avere effetti collaterali, anche gravi. Per proteggersi dalle malattie, invece che pensare ai vaccini, sarebbe più importante investire in alimentazione adeguata, istruzione, migliori condizioni igienico-sanitarie…”

La nascita dell’elettrochimica – Scrive Vincenzo Brandi: “Vediamo l’importanza di due grandi scienziati italiani: il medico, anatomista, fisiologo ed accademico bolognese Luigi Galvani(1737-1798) ed il chimico, fisico ed ingegnere Alessandro Volta (1745-1829). Uno dei loro principali campi di interesse fu il settore elettrico, ed in particolare il settore che si interessa degli effetti fisiologici dell’elettricità ed il settore elettrochimico che si interessa alle relazioni tra fenomeni elettrici e chimici…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/03/la-nascita-dellelettrochimica-luigi.html

Perfida Albione. Ci prova in tutti i modi… – Scrive Vincenzo Zamboni: “La polizia britannica ha fatto irruzione su un aereo della compagnia russa Aeroflot proveniente da Mosca e atterrato all’aeroporto londinese di Heathrow per una «perquisizione» su cui non ha voluto dare spiegazioni e che il ministero degli Esteri russo denuncia come «una provocazione». Personale dell’ambasciata russa a Londra si è recato sul posto. Mosca protesta perché la polizia britannica ha fatto scendere gli assistenti di volo durante la perquisizione e ha cercato di allontanare anche i piloti, che si sono rifiutati. Lo riferiscono le agenzie russe Interfax e Tass.”

Il caso Skripal conferma il vassallagio verso gli USA – Scrive Niccolò Locatelli: “Dopo il caso Skripal Roma prova a marcare una distinzione dal fronte più intransigente, espellendo solo due funzionari. L’Italia è tradizionalmente uno dei paesi più russofili d’Europa ed è reduce dalla vittoria elettorale di forze critiche verso le sanzioni alla Russia. L’offensiva statunitense è anche un avviso all’eventuale prossimo governo, dal quale non saranno tollerate ambiguità sull’adesione all’agenda atlantica…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/31/russia-il-caso-skripal-rivela-con-precisione-lo-stato-del-vassallaggio-europeo-verso-gli-usa/

Commento di Claudio Martinotti Doria: “Quando si parla di Russia, è Washington a dettare l’agenda. Gli alleati europei in realtà sono clienti e non c’è molto che possano fare.”

Grottammare. Carteggio tra Marta Abba e Luigi Pirandello. Recensione – Scrive Sara Di Giuseppe: “Sono trascorse più o meno due ore, quando a malincuore torniamo alla realtà e all’oggi, dopo aver fatto un giro completo intorno al nostro asse: Di Bonaventura e la sua voce ci hanno trasportato lontano l’anima e i sensi, ai primi decenni di un Novecento europeo e italiano di passione intellettuale, innovatore nel costume, nella cultura, nel teatro. Pirandello, la sua vicenda umana e artistica, la sua rivoluzionaria drammaturgia: tutto questo ci viene incontro…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/03/grottammare-marta-mia-caro-maestro-di.html

Ancora sul caso Skripal – Scrive Rete No War: “L’Italia espelle 2 diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news! Come spiegò Euclide di Megara, “ciò che è affermato senza prova, può essere negato senza prova”. Purtroppo questo principio è completamente disatteso, in quest’epoca in cui notizie non verificate e menzogne sono in grado di avallare guerre. Non c’è alcun motivo per la Russia di avvelenare in Gran Bretagna la sua ex spia Serghei Skripal e la figlia Yulia, semmai da parte della Russia ci sarebbe un motivo per non farlo! Eppure trenta paesi occidentali in servile solidarietà con il Regno Unito e su ordine degli USA hanno espulso decine e decine di diplomatici russi…”

Dall’ecologia all’ecosofia. Recensione – Scrive Luciano Valle: “Dall’ecologia all’ecosofia: ogni persona matura deve assumersi la responsabilità di elaborare la propria risposta ai problemi attuali dell’ambiente secondo una prospettiva globale. L’Ecosofia lega tra loro tutte le forme di vita e tutta la natura. La realizzazione delle potenzialità è un diritto. La vita come vasto processo storico. Il diritto universale a vivere e svilupparsi. L’unicità della specie umana non dovrebbe essere sottovalutata…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/09/bioregionalismo-dallecologia.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“E ricordati, io ci sarò. Ci sarò su nell’aria. Allora ogni tanto, se mi vuoi parlare, mettiti da una parte, chiudi gli occhi e cercami. Ci si parla. Ma non nel linguaggio delle parole. Nel silenzio.” (Tiziano Terzani)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Israele e la moria palestinese, libertà di seminagione bioregionale, urbanesimo e realismo ecologico, fantasie dell’oltretomba, il business dell’ecologia (finta), USA: l’arte della destabilizzazione, riabitare il luogo in cui si è…

Il Giornaletto di Saul del 31 marzo 2018 – Israele e la moria palestinese, libertà di seminagione bioregionale, urbanesimo e realismo ecologico, fantasie dell’oltretomba, il business dell’ecologia (finta), USA: l’arte della destabilizzazione, riabitare il luogo in cui si è…

Care, cari, è cominciata nel sangue la Grande marcia del Ritorno organizzata da Hamas nel 70° anniversario dell’esproprio delle terre arabe per creare lo Stato di Israele. Negli scontri con l’esercito lungo la barriera di confine con la Striscia di Gaza, secondo il ministero della Salute di Hamas, 16 palestinesi sono rimasti uccisi a colpi d’arma da fuoco dall’esercito israeliano, la più giovane delle vittime avrebbe appena 16 anni. Oltre 1.300 i feriti… (varie fonti mainstream)

Mio commentino: “…ho sentito la notizia terrificante, ieri sera alla radio del baretto di Treia, mentre bevevo il cappucino e leggevo i quotidiani marchigiani, sono rimasto shoccato, non riuscivo a capire esattamente cosa stesse succedendo… Abu Mazen ha già indetto per sabato 31 marzo un «giorno di lutto nazionale» per le vittime: «Martiri – ha detto il presidente palestinese, citato dalla Wafa – in difesa dei loro legittimi diritti a creare uno stato palestinese indipendente con capitale Gerusalemme Est e a tornare alla loro terra dalla quale sono stati espulsi»…”

Libertà di seminagione bioregionale – Scrive Effedieffe: “Già da qualche anno la Corte di Giustizia della UE ha confermato il divieto di commercializzare le sementi delle varietà tradizionali e diversificate che non sono iscritte nel catalogo ufficiale europeo. Fin dal 1998 è in vigore una direttiva della Comunità europea che riserva la commercializzazione e lo scambio di sementi alle ditte sementiere (le note multinazionali) vietandolo agli agricoltori. Ciò che i contadini hanno fatto per millenni è diventato così, di colpo, un delitto…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/biodiversita-botanica-lasciate-che-le.html

Luna blu – Il 31 marzo il nostro satellite sarà di nuovo in fase di piena, sarà la luna piena di Pasqua. Il picco della fase di piena sarà in realtà alle 14.37. Comunque dopo poche ore, al tramonto, il nostro satellite sarà ancora splendido da ammirare nella sua pienezza, tempo permettendo. Già ieri sera era bellissima…”

USA e l’arte della destabilizzazione – Scrive Alberto Negri: “Ci voleva una nuova guerra fredda perché gli Stati Uniti e la Nato sono usciti strategicamente a pezzi dal confronto con Mosca. Intanto gli europei hanno visto arrivare ondate di profughi: pur di bloccare la rotta balcanica la Germania e l’Europa si sono gettate in braccia al ricatto del presidente turco Tayyip Erdogan…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.it/2018/03/usa-e-larte-della-destabilizzazione.html?showComment=1522424475970#c6479795518296086166

Commento di Fulvio Grimaldi: “Alberto Negri è uno dei giornalisti più astutamente ambigui della scena mediatica di regime. Non per nulla sta al Sole24 ore dove deve far finta di rappresentare la voce contro. In questo pezzo, dopo aver cianciato un po’ di destabilizzazioni che tutti conoscono e aver buttato su Russia e Iran il sospetto di traditori di Damasco, arriva al nocciolo del pezzo, cioè alla falsità propagandistica che conta: la criminalizzazione di Al Sisi e la riesumazione della False Flag Regeni.” – Continua in calce al link soprastante

PD all’opposizione – Scrive B.Z.: “Bisogna chiarire un grosso equivoco: Renzi non è che stia all’opposizione per una sua scelta, come vorrebbe lasciare ad intendere al popolino che lo ha votato, Renzi sta all’opposizione perché la stragrande maggioranza degli italiani il 4 Marzo scorso lo ha sbattuto all’opposizione. Pare infatti che il buon Matteo soffra di vuoti di memoria e che si sia dimenticato che il PD ha preso soltanto il 18%, quindi necessita che di tanto in tanto glielo ricordiamo noi…”

Urbanesimo e realismo ecologico bioregionale – Scrive Luca La Ferlita: “..il bioregionalismo si propone di riprogettare gli insediamenti umani; l’obiettivo è quello di riconquistare l’autosostenibilità economica ed ecologica, di ridurre drasticamente l’influenza negativa delle economie esterne, di abbattere i consumi energetici e preservare il territorio. Il bioregionalismo riporta l’economia ad una dimensione locale preservando l’ambiente e migliorando la qualità della vita…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/urbanesimo-e-realismo-ecologico.html

Espulsione diplomatici russi. Atto illeggittimo – Scrive Maurizio Marrone: “L’espulsione dei due diplomatici russi va considerata illegittima alla luce delle diverse sfumature con cui la magistratura amministrativa di ogni grado ed il mondo accademico hanno affrontato il tema dei poteri attribuibili alla fase contingente del Governo Gentiloni dimissionario. Il Consiglio dei Ministri di prossima nomina, una volta ottenuta la fiducia del nuovo Parlamento, potrà legittimamente annullare l’arbitrario e infondato provvedimento di espulsione, sanando questo tipico episodio di incompetenza, se sarà animato dalla volontà politica di deliberare in tal senso…”

Fantasie dell’oltretomba – Scrive Unexplained Stuff: “Malgrado le differenze dottrinali, tutte le religioni condividono un principio fondamentale: gli esseri umani sono immortali ed il loro spirito proviene da una dimensione divina dove è dato loro di fare ritorno. Fin dalle prime forme di espressione “spirituale”, fu questa la grande promessa e speranza offerta dalle grandi religioni ai rispettivi fedeli. La risposta del credente al “cinismo” dei materialisti che affermano che la morte sia la fine…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/03/immaginazione-ed-oltretomba-se-laldila.html

Commento di Matteo Italia: “Difficile dire che gli esseri umani siano immortali. Sono più vicino al buddhismo theravada che dice che siamo temporaneamente un insieme di aggregati il cui ‘assemblaggio’ in ogni vita cambia a seconda del karma. Non ci possiamo neanche identificare col tipo di assemblaggio temporaneo essendo in continuo cambiamento e destinato a perire. Sappiamo solo che possiamo ’stoppare’ questo meccanismo perverso che genera soltanto sofferenza con la retta conoscenza e con la meditazione.”

Mia considerazione: “L’ente individuale è solo un gioco della coscienza”

Il business dell’ecologia (finta) – …a metà degli anni ‘90 del secolo scorso, assieme a diverse associazioni ecologiste e spiritualiste fondammo un comitato per la Spiritualità Laica e l’Ecologia Profonda. A quel tempo organizzammo per alcuni anni di fila una “marcia ecologista” a Roma per sensibilizzare la popolazione sui rischi di un sistema finto di protezione ambientale basato sul compromesso con i poteri economici e politici. L’ultima edizione della Marcia ci fu boicottata da un mix di Associazioni sedicenti “per la Pace”, “per l’Ecologia” e “per i Diritti Civili” che ci scippò la visibilità ed anche il luogo dell’appuntamento (fissato a Piazza Esedra il giorno di San Francesco). La Questura all’ultimo minuto ci dirottò davanti alla Stazione Termini e trasferì a Piazza Esedra (precedentemente a noi concessa) la partenza della manifestazione “finta” di Legambiente, Verdi, Movimento per la Pace, etc. Ovviamente l’intenzione era di cancellarci e rubare il messaggio, contorcendolo… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/30/il-business-dellecologia-finta/

M5S. L’euro e l’uscita dimenticata – Scrive Paolo Sensini: “…ma che fine hanno fatto le 200mila firme raccolte dal M5S per un referendum popolare sull’uscita dall’euro? Le depositarono con grandi fanfare in Parlamento nel giugno 2015, ma i presidenti Grasso e Boldrini fecero finta di niente. Perché ora che i grillini sono il primo partito e hanno Fico presidente della Camera non ripropongono con forza quel referendum su cui tanto si sono battuti? Le firme sono già depositate, non c’è più bisogno di raccogliere nulla, basterebbe solo caldendarizzarne l’iter e procedere alla consultazione popolare. Peccato che oggi, dopo aver ottenuto il semaforo verde per entrare nella stanza dei bottoni dalla gente che conta, non gli freghi più un fico secco di quella battaglia che dipingevano come fondamentale, tanto sanno che ai loro elettori possono raccontare qualsiasi cosa. E poco dopo tutti, o quasi, se ne dimenticano…”

Riabitare il luogo in cui si è… – Dopo vari spostamenti dal 2010 mi sono trasferito in una cittadina delle Marche, Treia, e questo è un successivo passo avanti verso la mia ricerca di una sistemazione sociologica ideale. Infatti Roma è abitata da 6 milioni di persone, è insomma una metropoli, Verona conta circa mezzo milione di abitanti, Calcata meno di mille, mentre Treia arriva a diecimila. Insomma sto cercando una giusta via di mezzo, adatta al mantenimento di un sano rapporto con l’ambiente senza dover rinunciare ai vantaggi della “civitas”… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/03/bioregionalismo-ri-abitare-il-luogo-in.html

Auguri pasquali – Scrive Michele Trimarchi: “Nell’auspicare una sostanziale Pasqua di Resurrezione per lo Spirito Umano e nel richiamare la sofferenza e il sacrificio di Gesù come potente stimolo e faro delle coscienze, invito tutti i docenti ad assumere la responsabilità dell’Educazione a garanzia di un futuro che sia ancora in grado di motivare la Vita sul nostro Pianeta…”

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Le prove che sosteniamo non sono fatte per distruggerci: sono fatte per sviluppare il nostro potere. Esse fanno parte della naturale legge dell’evoluzione e sono necessarie per noi per avanzare da un livello più basso ad uno superiore. Tu sei molto più forte di tutte le tue prove. Se non lo capisci adesso, dovrai capirlo più tardi.” (Yogananda)

………………………..

“Più si è distanti dal proprio sè, più si dipende dall’approvazione degli altri.” (C. G. Jung)

Commenti disabilitati