Risultato della ricerca:

Treia: inizia la Festa dei Precursori, 1° maggio dei contadini, Trump: spaventa ed impera, olocausto armeno, vero amore…

Il Giornaletto di Saul del 23 aprile 2017 – Treia: inizia la Festa dei Precursori, 1° maggio dei contadini, Trump: spaventa ed impera, olocausto armeno, vero amore…

Care, cari, allo svolgimento della Festa dei Precursori del Circolo vegetariano VV.TT., che si svolge a Treia dal 23 al 25 aprile 2017, anche l’Auser Treia partecipa e collabora. Lo scopo della Festa dei Precursori è quello di divulgare un sistema di vita più naturale ed ecologico, portando avanti tematiche utili alla riscoperta dei valori comunitari, della solidarietà, della spiritualità laica e della cultura bioregionale. La mattina del 25 aprile 2017, nella sede Auser Treia, in Via Lanzi 18/20, alle ore 9.30, si tiene un laboratorio gratuito di ceramica neolitica, condotto dal geologo Stefano Panzarasa, responsabile per l’Educazione ambientale del Parco dei Monti Lucretili. L’organizzazione fornisce i materiali necessari a riprodurre una statuina neolitica, reperto scavato dalla archeologa Marija Gimbutas, di cui nel pomeriggio alle ore 16, nella sede del Circolo, viene presentato il libro “La Civiltà della Dea”… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/04/auser-treia-gia-allopera.html

Ronciglione. Casa delle Erbe – Scrive Paola Igliori: “Stiamo facendo delle bellissime cose con la nostra “Casa delle Erbe” Abbiamo appena creato una linea fatta da Emilia con i distillati ed oleoliti di erbe selvatiche raccolte da noi, facciamo anche dei workshops per insegnare: la cosmesi naturale, la farmacia verde, la cucina gourmet vegetariana. Info. paolaigliori@gmail.com”

Trump. Spaventa ed impera – Scrive Vincenzo Zamboni: “… tutti si sono agitati per la “terza guerra mondiale” (quale, che non è mai finita de facto la seconda?), ora però per sgonfiare la paura propagata per qualche giorno (adesso non serve più, casomai al massimo spunta qualche nuovo attentato, come quello di Parigi) mettono persino in dubbio che i nordcoreani abbiano davvero l’atomica (”al massimo baracche antiquate inservibili”, dice Repubblica). E adesso chi lo disturba più mr. Trump? Il mondo è avvisato: Se mi rompete ancora le scatole, i miei generali lanceranno qualche bombetta e qualche proclama, così vi agitate e la piantate….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/22/donald-trump-ha-capito-tutto-spaventa-ed-impera/

Post scriptum: “Trump non è mai stato stupido, ma la politica internazionale è un campo minato popolato di vipere esplosive, e bisogna stare attenti a quel che si fa. Gli U$A sono in grado di imporre quel che vogliono in Europa, ma non in Russia e in Cina, con quelli devono venire a patti, non potendoli né sconfiggere né ricattare con i trucchi da quattro soldi che usano con gli europei…”

1° maggio. Contadini in marcia – Scrive S.G.: “La negazione dei diritti sindacali e sociali dei braccianti e degli operai nella filiera agricola continua ad essere una normalità nel “Made in Italy”. Un situazione dovuta alle imposizioni della Grande Distribuzione Organizzata sulla pelle di donne e uomini nelle campagne e nelle serre in giro per l’Italia. Il 1° maggio grande marcia nel Foggiano ed a Reggio Calabria…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/foggia-e-reggio-calabria-1-maggio-dei.html

Roma. 25 aprile – Scrive ANPI Prov. Roma – Il 25 aprile 2017, anniversario del la Liberazione, corteo da Piazza Caduti della Montagnola a Porta San Paolo. La Sindaca di Roma sarà presente al corteo. La nostra associazione è fondata sull’aggregazione e sulla solidarietà verso i popoli che sono in lotta per la propria libertà, come il popolo palestinese che combatte subendo, dal Governo israeliano, stragi indiscriminate di innocenti, negazione dei diritti e della dignità personale. Info. martaturilli@yahoo.it”

Olocausto armeno e sionismo – Il 24 aprile 2017 ricorre il 102° anniversario del genocidio armeno, relativo a circa 1.500.000 cristiani armeni (cattolici e scismatici) sterminati dai Turchi. Di seguito un articolo pubblicato dal quotidiano israeliano “Haaretz”, relativo al ruolo che avrebbe avuto Theodor Herzl, padre del Sionismo, nella vicenda. Herzl sostenne il brutale sultano ottomano contro gli Armeni, credendo che questo inducesse il sultano a vendere la Palestina agli ebrei…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/olocausto-armeno-e-sionismo.html

Francia al voto – Scrive Federico Dezzani: “Domenica 23 aprile si svolgerà il primo turno delle presidenziali francesi: è l’appuntamento chiave del 2017, capace di innescare e/o accelerare dinamiche che travalicano i confini dell’Esagono per abbracciare l’intero scacchiere mondiale. Il malessere sociale e le drammatiche condizioni in cui versa l’economia della Francia, pienamente ascrivibile tra i Paesi dell’europeriferia, hanno sgretolato il sistema politico transalpino, aprendo lo scenario di un inedito ballottaggio tra populisti di destra e populisti di sinistra: Marine Le Pen contro Jean-Luc Mélenchon”

Vero amore – …l’amore se è cieco non è vero amore ed inoltre se l’amore serve solo ad aggiustare un rapporto od una situazione di solitudine non è vero amore. Quando si ama non c’è alcun problema nell’esprimere se stessi e quel che si pensa.. Certo a volte la critica può non piacere ma essa è l’unico modo per approfondire una conoscenza, per analizzare in profondità il nostro sentire…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/04/lamore-visto-con-gli-occhi-di-un-corvo.html

Firenze. Teatro – Scrive M.B.: “Ragione e sentimento, tratto dal romanzo di Jane Austen – rielaborazione artistica personale di Marco Lombardi Teatro Reims via Reims, 30 Firenze, sabato 6 maggio ore 21:00 domenica 7 maggio ore 16:45”

A risentirci domani, forse… Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Vivi senza aspettative. Affrontare la vita con aspettative porta inevitabilmente alla frustrazione, sempre e comunque. L’aspettativa è la causa alla radice della frustrazione. Solo se ti muovi senza aspettative, troverai qualcosa; altrimenti la tua mente pretenderà sempre qualcosa, si aspetterà sempre qualcosa: “Questo dovrebbe essere così, e quello dovrebbe essere cosà”. E nel mondo nessuno deve in alcun modo, corrispondere a ciò che tu pretendi, esigi, consideri giusto.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia, dal 23 al 25 aprile 2017: Festa dei Precursori – 33° anniversario della Fondazione del Circolo Vegetariano VV.TT. – Qualche storiella nella storia

Ogni giorno aprendo i giornali si svela una sequenza di fatti di cronaca nera. Omicidi, ruberie, rapine, furti, violenze, truffe, etc. etc. Possibile che la società sia cambiata talmente tanto da non poter offrire altro che nefandezze, come notizie di vita? Da cosa deriva questo degrado? E’ sempre stato insito nella storia dell’uomo oppure è in conseguenza di un sistema di vita innaturale importato assieme alla civiltà dei consumi, del benessere materiale, della “liberalizzazione”?

Ricordo che quando negli anni ’70 del secolo scorso tentando di sfuggire a questo corso di cose, allora incipiente, cercai un luogo in cui poter vivere serenamente, “con le porte aperte” come si diceva un tempo, alla fine mi stabilii in un villaggetto semiabbandonato della Tuscia: Calcata … Nel paese c’erano rimasti solo vecchietti “aborigeni” e noi nuovi venuti alternativi, ex sessantottini e “reduci” dall’India. Si lasciava la chiave sulla porta di casa e comunque c’era un forte spirito comunitario nel fare le cose. Purtroppo dopo pochi anni quando il paese aveva raggiunto una “fama” sono arrivati i “commercianti” che dovevano viverci (sfruttando l’immagine” del luogo…) e così sono giunti anche i vip, i turisti, i ristoranti, le bottegucce, gli artisti, etc. etc. e con essi anche i ladri e gli sderenati… e la legge dell’ognuno per sé e “dio” (denaro) per tutti… La “vicinanza” con Roma era troppo forte.

Non sopportando più l’andazzo ancora una volta raccattai i miei straccetti ed i miei libri, e nel 2010 -grazie alla mia nuova compagna Caterina- approdai a Treia, nelle Marche, dove sembrava che la vita offrisse ancora margini di umanità. Certo qui non c’è il consumismo e la frenesia del mondo metropolitano ma sento in alcuni momenti che anche in questo “ultimo ritiro”, l’aria comincia ad essere contaminata. Lo capisco e lo intuisco da piccole cose, dagli sguardi bassi della gente, dalla poca voglia di socializzare, mentre talvolta aumenta la tendenza all’esagerazione, alla trasgressione emulativa, alla distrazione di massa… Che stia arrivando anche qui il “demone”, o forse è il trauma post sisma che ancora tocca i cuori della gente! Ma ai treiesi dico: “Dobbiamo resistere!”

Ed io non demordo nella mia tendenza a sostenere attorno a me una “comunità ideale”, infatti due anni fa, con un gruppetto di amici, abbiamo costituito un comitato civico che persegue questo scopo e da pochi giorni abbiamo messo in piedi una sezione Auser di volontariato consapevole. Il 22 aprile 2017, Giornata mondiale della Terra, alle ore 11, si inaugura la sede di Treia, in Via Lanzi 18/20. (Vedi: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/04/treia-22-aprile-2017-inaugurazione.html)

Ah, da non dimenticare che dal 23 al 25 aprile 2017, al nostro circolo vegetariano VV.TT., si svolge La Festa dei Precursori, in celebrazione del 33° anniversario della fondazione dell’associazione…

Scaletta degli eventi e degli interventi

Tutti gli anni festeggiamo la nascita del Circolo Vegetariano VV.TT., che fu inaugurato nella Valle del Treja il 26 aprile del 1984. Ma dal 2010 l’associazione si è trasferita a Treia -appunto-, anche se sembrerebbe un gioco di parole questa è una verità. Dal Treja a Treia cambia solo una linguetta, ma si pronuncia allo stesso modo.

Qui a Treia i vegetariani non sono molti, anzi veramente pochi, ma pian piano tendono ad aumentare e lo scopo della Festa dei Precursori è anche quello di divulgare un sistema di vita più naturale ed ecologico, portando avanti tematiche utili alla riscoperta dei valori comunitari, della solidarietà, della spiritualità laica e della cultura bioregionale.

La Festa inizia la mattina del 23 aprile 2017 con una escursione erboristica lungo le rupi di Treia, accompagnati da Aurora Severini, partenza alle ore 10 da Porta Montegrappa (vicino alla fontana delle due cannelle) (https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/24/treia-festa-dei-precursori-cominciamo-dal-primo-evento-la-passeggiata-erboristica-del-23-aprile-2017-con-aurora-severini/) per fornire un esempio concreto di vita conviviale dopo la raccolta di erbe faremo un picnic nel giardino del Circolo, ognuno porta qualcosa di vegetariano. Verso le 16.00 iniziano le condivisioni di esperienze culinarie bioregionali. Tra cui menziono gli interventi di Alberto Meriggi, Fabio Macedoni, Umberto Rocchi, Adriano Spoletini, Lauretta Mattiacci. Verrà anche presentato il “Quaderno vegetariano con Gianni Rodari” (Ed. Kellermann), con la partecipazione degli autori MAVI e Stefano Panzarasa. (http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/03/donazione-libraria-della-scuola-rodari.html).

La manifestazione riprende il 24 aprile 2017, nella sede del Circolo Vegetariano VV.TT. di Treia (Vicolo Sacchette 15/a) dove alle ore 10.00 si terrà un assemblea dei soci del Circolo con proposte di programmi futuri ed una sintesi di tutto quel che è stato vissuto dalla fondazione ad oggi. Viene riproposto il libro “Riciclaggio della Memoria” (http://www.tracce.org/D’Arpini.htm) in cui sono enumerate le varie tappe del percorso sinora vissuto. Alle ore 16 si terrà una sessione poetica e musicale sul tema della “Comunità Ideale” e la presentazione del libro “Non ho tempo per la fretta” (Ed. Pentagòra), con la partecipazione dell’autore Felice Rosario Colaci (http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/treia-24-aprile-2017-non-ho-tempo-per.html). Alla condivisione poetica e musicale partecipano: Fabio Macedoni, Maurizio Angeletti, Paolo D’Arpini, Antonello Andreani, Fernando Pallocchini… ed altri.

Il 25 aprile 2017, la giornata comincia con un Laboratorio gratuito di ceramica neolitica con il geologo Stefano Panzarasa, che si tiene presso la CGIL di Treia, in Via Lanzi 18, in collaborazione con AUSER Treia. Prenotazione necessaria. Le statuine di creta realizzate dai partecipanti verranno successivamente infornate e consegnate ai richiedenti (previo rimborso dei costi di cottura). Al termine del laboratorio è previsto un picnic vegetariano nel giardino del Circolo, ognuno porta qualcosa.

La festa continua con l’evento clou di tutta la manifestazione. Alle ore 16, nella sede del Circolo Circolo VV.TT., in Vicolo Sacchette 15/a, si tiene la presentazione del testo storico “La Civiltà della Dea” di Marija Gimbutas, partecipa la curatrice e traduttrice Mariagrazia Pelaia (Stampa Alternativa) (http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2012/08/mariagrazia-pelaia-e-marija-gimbutas-il.html). Interventi di Enzo Catani, Patrizia Cavallo, Mariagemma Massi, Simonetta Borgiani, Michele Meomartino. Modera: Caterina Regazzi.

E’ previsto un saluto istituzionale da parte dei rappresentanti del Comune e della Proloco di Treia.

Al termine pizzata vegetariana facoltativa (alla romana) presso una pizzeria locale (prenotazione necessaria). Alle ore 22 La Festa dei Precursori 2017 si conclude al canto di mantra di Upahar Anand con accompagnamento di strumenti musicali indiani.

Vi aspettiamo con simpatia ed affetto a questa 33a edizione della Festa dei Precursori, offerta da tutti noi del Circolo Vegetariano VV.TT. e realizzata con l’aiuto di tanti amici e simpatizzanti, che qui ringraziamo. Ringraziamo anche il Comune e la Proloco di Treia per aver concesso il patrocinio morale all’iniziativa e la CGIL e l’AUSER di Treia per la collaborazione.

Caterina Regazzi e Paolo D’Arpini

Circolo Vegetariano VV.TT.
Vicolo Sacchette, 15/a – Treia (Mc)
Tel. 0733/216293


Treia – Imbocco di Vicolo Sacchette

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La Civiltà della Dea a Treia, la “religione” della Natura, Xeneide, “religione” dualistica invertita, richiesto arresto per donald trump…

Il Giornaletto di Saul del 13 aprile 2017 – La Civiltà della Dea a Treia, la “religione” della Natura, Xeneide, “religione” dualistica invertita, richiesto arresto per donald trump…

Care, cari, Mariagrazia Pelaia presenta a Treia, il 25 aprile 2017, al Circolo Vegetariano VV.TT., “La Civiltà della Dea” dell’archeologa Marija Gimbutas. – La storia dell’uomo comincia dalle donne… e non soltanto perché tutti deriviamo da Eva (o da Lucy, se preferite la linea evoluzionista). Ormai non è più un mistero che la civiltà neolitica fu la culla dalla quale sorse la  vera e propria civiltà umana e questo avvenne soprattutto per merito delle donne. La conferma di ciò viene da una donna, Marija Gimbutas, celebre archeologa, antropologa e studiosa del simbolismo preistorico, la quale ha illustrato le caratteristiche della cultura primigenia, basandosi su una serie di ricerche su reperti da lei reperiti e datati…. – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Mariagrazia-Pelaia-presenta-a-Treia-La-Civilta-della-Dea-dell-archeologa-Marija-Gimbutas

Treia. Preparativi per la passeggiata erboristica – Ieri siamo andati con Caterina in esplorazione nel verde per cercare un percorso adatto per la passeggiata erboristica condotta da Aurora Severini… abbiamo trovato un bel sentiero nel verde e discostato dal traffico automobilistico. Ci sono tante piante e tanti fiori. L’appuntamento è per il 23 aprile 2017, partenza alle ore 10 dalla Fontana Delle due Cannelle in fondo a Porta Montegrappa. Inf. 0733/216293

“Religione” dualistica invertita – Scrive René Guénon: “ …molti, lasciandosi ingannare dalle apparenze, credono nell’esistenza di due principi opposti che si contendono la supremazia del mondo: è una concezione erronea, analoga in fondo a quella comunemente attribuita a torto o a ragione ai Manichei, e che, in linguaggio teologico, mette Satana allo stesso livello di Dio; vi è senza dubbio attualmente una quantità di gente la quale, in questo senso, è “manichea” senza sospettarlo, subisce cioè gli effetti di una “suggestione” delle più perniciose…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/la-religione-dualistica-invertita.html

Total Revolt e karma veloce – Scrive Marco Bracci: “Ora la legge di causa ed effetto agisce più rapidamente e chi è contro Dio subirà gli effetti delle sue cause molto prima che non nelle epoche passate, in cui potevano passare anche secoli prima che l’effetto si manifestasse. Un esempio: a un presidio animalista, fatto a Pescara su una strada con anche traffico automobilistico, un autista ha sporto il braccio con il dito medio alzato, a dimostrare inequivocabilmente da che parte stava. Un secondo dopo ha tamponato l’auto che lo precedeva. E’ dovuto fermarsi e scendere per constatare i danni, fra le risate e i fischi di tutti i presenti. Per i manipolatori mondiali il karma non sarà così altrettanto veloce, ma aspettiamoci grandi eventi per coloro che hanno manipolato l’umanità, e lo tentano ancora, per secoli e millenni.”

La nuova “religione” della Natura – Bioregionalismo, ecologia profonda e spiritualità laica sono la trinità della nuova “religione” della natura. L’ecologia profonda analizza l’organismo, le componenti vitali e geomorfologiche, le loro correlazioni e funzionamento organico ed il bioregionalismo riconosce gli ambiti territoriali (bioregioni) in cui tali processi si manifestano in forma qualificata di “organi” territoriali e culturali. Come terzo elemento componente c’è “l’osservatore”, cioè l’Intelligenza Coscienza che anima il processo conoscitivo, da me definita “spiritualità laica”. Ovvero la capacità e lo stimolo di ricerca e comprensione della vita che analizza se stessa… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/04/bioregionalismo-la-nuova-religione.html

Roma. Animalisti – Scrive AVA: “Gli animali non possono più aspettare, abbiamo il dovere di combattere per i loro diritti. Non è più accettabile tollerare i soprusi che le leggi vigenti consentono senza nessun tipo di ritegno. Grande manifestazione animalista che avrà luogo a Roma il 22/04/2017 a piazza del Popolo alle ore 14:00”

Xeneide, il dono dell’Altro – Scrive Ferdinando Renzetti: “La traduzione dell’Eneide nelle lingue nei tempi e nei modi che permettono di conoscersi, è il fulcro attorno a cui ruota questo ideale spazio dell’ospitalità in cui viene trasformato Auditorium Arte. Nello spazio più interno Eutopia, la Città Ospitale, i sogni e i bisogni di ospitalità sulla mappa di un luogo da inventare, lo spazio vivo, difficile ma ricco, colto e solidale, sacro e necessario dell’incontro con l’altro.” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/04/xeneide-il-dono-dellaltro-intervento-di.html

Post Scriptum di Ferdinando: “Volevo dirti che mi piacerebbe tornare alla Festa dei Precursori il 23 24 25 aprile, fammi sapere quale vuoi che sia il mio contributo…”

Mia rispostina: “Caro Ferdinando, per la Festa dei Precursori siamo contenti se sarai dei nostri, porta un sacco a pelo ed asciugamano. Immagino che tu abbia già visto il programma:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/02/22/treia-33a-edizione-della-festa-dei-precursori-23-24-e-25-aprile-2017/ - Durante i tre giorni della Festa puoi intervenire come sempre a rotazione ai vari incontri con la memoria delle tue esperienze, sulla campagna il 23 aprile, con le tue poesie il 24 aprile, con la tua manualità con la creta la mattina del 25 aprile e con una narrazione sul forno neolitico (in terra cruda) durante la tavola rotonda del pomeriggio.”

Bomarzo. Percorsi etruschi – Scrive La Città: “Domenica 16 aprile 2017, Misteri Etruschi. La Piramide di Bomarzo. Un monumento unico, scavato in un enorme blocco di pietra sapientemente lavorato. Un luogo magico, che si raggiunge attraverso un percorso ricco di mistero, che la dottoressa Elena Ronca svelerà in ogni dettaglio. La partenza è fissata alle 10,30. Appuntamento al bar ristorante Il Quadrifoglio. Necessari scarpe da trekking e abbigliamento sportivo. Info. info@visit.viterbo.it”

Richiesto arresto per donald trump – Scrive Patrick Boylan: “La raccolta, domenica 9 aprile 2017, di firme per l’incarcerazione di Donald Trump, reo di 59 aggressioni missilistiche contro la Siria il 6 aprile scorso, è stata un successo! Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/12/mandato-cittadino-di-arresto-contro-donald-trump-per-laggressione-alla-siria-del-6-aprile-2017-con-59-missili/

Integrazione di Pars Today: “Nonostante le incalzanti richieste di stop alla guerra, Donald Trump si prepara ad un’altra operazione connessa alla precedente e cioè il trasferimento di tutte le sue forze di stanza dal 2002 nella base di Incirlik nel sud della Turchia. Queste forze erano già da tempo pronte in un trasferimento di massa verso le basi siriane già sottoposte ai lavori di espansione per permettere la piena operatività ai velivoli statunitensi.” – Continua in calce al link

Integrazione di Asia News: “La presenza di una nave da trasporto militare americana fa ipotizzare lo scarico di veicoli destinati al “Free Syrian Army” con notizie di un’imminente apertura di un fronte nel sud della Siria al confine con la Giordania. La nave militare americana Liberty Passion partita da Livono il 26 marzo scorso con a bordo 250 veicoli militari ha raggiunto – dopo una sosta in Romania fino al 6 aprile – il Canale di Suez negli stessi momenti nei quale il re di Giordania Abdallah si incontrava con il presidente americano Trump.” – Continua in calce al link

Integrazione di Alfonso Navarra: “Il filorusso Trump ci porterà alla guerra contro la Russia? Il fatto che i Cruise contro Assad siano partiti da portaerei americane della VI Flotta con comando a Napoli, mette in rilievo che l’Italia, è una fondamentale piattaforma di lancio della strategia militare Usa/Nato responsabili di una situazione di conflitto sempre più pericolosa, a cui si aggiungono le ambizioni della Russia di Putin. Noi, “popolo della pace”, non possiamo starcene con le mani in mano mentre infuria la “guerra mondiale a pezzetti” (copyright papa Francesco), aumentando il rischio sottostante di una catastrofica guerra nucleare…”

Integrazione di Vincenzo Zamboni: “Gli usa attaccano la Siria in quanto sostengono (senza esibire prove) che il suo governo abbia usato le bombe chimiche. Il governo russo esige una indagine internazionale, il problema arriva al Consiglio di Sicurezza. Gli yankee, con tutti i satelliti che hanno nella volta celeste, il sistema di spionaggio capillare sulla crosta terreste e la tecnologia d’avanguardia, perché non procurano le prove, così ci mettiamo il cuore in pace tutti, e i pennivendoli di regime non speculano sui fatti?…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Un pazzo ha in mano i destini del mondo – Scrive John Helmer : “Come governare un Paese obiettivo do guerra del capo pazzo della junta militare di un altro Paese? Non è la storia della scelta di Josif Stalin nell’agosto 1939, prima che lui e Adolf Hitler decidessero lo stratagemma per guadagnare tempo noto come Patto di non aggressione tedesco-sovietico. Né si tratta di una domanda su Bashar al-Assad e la Siria, o Kim Jong-un e la Corea democratica. E’ la domanda a cui il Presidente Vladimir Putin è obbligato rispondere sulle opzioni della Russia di fronte a un regime statunitense in cui, come il Cremlino ora riconosce, una giunta militare dirige il presidente Donald Trump. ..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/04/quel-che-la-russia-puo-fare-per.html

Chissà come andrà a finire? Io tempo addietro avevo previsto che Donald Trump…: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/03/16/quanto-durera-trump-quesito-aperto/

Ciao a domani, forse, Saul/Paolo

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il sé pensò: “Come può essere tutto questo senza di me? Se l’eloquio è fatto dalla lingua, il respiro dai polmoni, la vista dagli occhi, l’udito dagli orecchi, l’odorato dal naso e la meditazione dalla mente, allora, chi sono io?” (Aitareya Upanishad)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Rispetto-pace-armonia, USA NATO sion e UE, Roma: veganfest, attuare la Costituzione, bioregionalismo nel silenzio, uscire dalla gabbia religiosa…

Il Giornaletto di Saul del 6 aprile 2017 – Rispetto-pace-armonia, USA NATO sion e UE, Roma: veganfest, attuare la Costituzione, bioregionalismo nel silenzio, uscire dalla gabbia religiosa…

Care, cari, in risposta ad alcune domande: “Accettando la diversità di opinioni, in tutti i campi. Sì, con l’uno per cento di riserva e se per cause impreviste molto importanti sono costretta a rinunciare, chiedo scusa dispiaciuta Non do nessuna importanza, se ho la pace nel cuore la diffondo anche nelle piazze. Quella dentro e fuori di me. L’umanità è composta da tanti individui, se immagino famiglie che vivono in pace come sarebbe l’umanità? Cosa intendi per armonia? Quando tutti gli esseri diversi di credo e di culture si rispettano,creano armonia.” (autori vari fra cui Caterina Regazzi) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/04/rispetto-pace-armonia-in-risposta-ad.html

Budrio. Ha stato Putin… – Scrive Enrico Galoppini: “A proposito di russofobia sui media della colonia-Italia. Riprendo due osservazioni di Sandro Consolato: «”Igor il russo… Il russo Igor… l’ex militare russo… l’emigrato russo…” I media quando mai hanno fatto così tanto chiasso sull’appartenenza etnica di un criminale in Italia o in altro paese “libero”?». E poi: «Anche oggi continua il martellamento: “ex militare russo… ex militare russo… ex militare russo….”. I direttori di tg e quotidiani che ci costringono a cercare con il lanternino negli articoli di cronaca nera le parole “pakistano’, ‘nigeriano, ‘marocchino’, ‘rom’, questa volta lo mettono apertamente in mostra, perché è un dato qualificante del crimine la nazionalità del criminale “russo”. E poi è pure ex militare. Russo e militare: non gli sarà parso vero. Tra poco diranno che a Budrio lo ha mandato Putin in persona!”

USA, NATO, sion e UE alla canna del gas… – Che la Siria possa restare libera dalle mire egemoniche occidentali e sioniste non va giù a lorsignori. Ed ecco che sventola alta la solita “false flag” per inficiare l’imminente vittoria di Assad ed avere una scusa per aggredire la Siria e con essa la Russia… e forse anche la Cina… insomma per scatenare la solita guerra di convenienza per instaurare la pax aeterna del NWO… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/siria-cortine-fumogene-idlib-usa-nato.html

Commento di Ireo Bono: “Non credo che Assad sia responsabile del bombardamento con Sarin in provincia di Idlib perché non ci sono testimoni attendibili imparziali, le notizie vengono principalmente dall’Osservatorio siriano sui diritti umani con sede a Londra vicino a ribelli e al-Noustra, dalla BBC inglese e al-Jazeera del Qatar i cui Paesi hanno interessi in loco e perché già in precedenza Seymour Hersh aveva sventato il tentativo dell’Amministrazione Obama di attribuire ad Assad il lancio di gas tossici, inoltre non c’è sicurezza sulla documentazione delle fotografie..” – Continua in calce al link soprasegnalato

Commento di V.Z.: “L’odio sordo contro Putin e Assad non esprime una strategia, bensì un alibi distrattivo a coprire la totale mancanza di strategia dell’intero (quasi) occidente. Un puerile ma pericolosissimo gioco degli inganni fraudolenti sulla pelle dei popoli, contro la verità, contro la giustizia, contro la pace, contro la coesistenza.”

Roma. Festa nazionale vegana – Scrive AVA: “Con il patrocinio del Municipio VII di Roma, l’Associazione Vegan Animalista Onlus (AVA) in collaborazione con il Movimento Universalista, presenta la 15^ FESTA NAZIONALE DEI VEGANI – DOMENICA 7 MAGGIO 2017 ORE 9,00 – 21,00 Piazza Re di Roma a Roma. OSPITE D’ONORE (a sorpresa). Stand di cultura vegan animalista…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/05/roma-7-maggio-2017-programma-festa-vegana-in-piazza-re-di-roma/

25 aprile. Per una vera “liberazione” – Scrive Resistenza: “Il 25 aprile 2017 serve una nuova liberazione nazionale dalle forze che occupano il paese: Vaticano, imperialisti USA e UE, speculatori e banchieri. Per nascondere la verità sul corso delle cose, per intossicare l’opinione pubblica con idee, opinioni e concezioni fuorvianti e dannose e per distogliere le masse popolari dalla lotta per affermare i loro interessi, la classe dominante non risparmia soldi e inventiva, non si nega di ricorrere a residuati medievali (religioni) che danno una spiegazione del mondo buona per l’umanità di 600 anni fa, non si fa scrupoli a diffondere paure, superstizioni, pregiudizi, bisogni indotti. Viviamo in un enorme castello di cartone in cui la libertà individuale e quella collettiva vengono erette a feticcio, ma dove tuttavia la realtà, incontenibile, irrompe: ognuno, nella società della borghesia imperialista e del clero, è libero di comprare qualunque cosa, ma sempre meno persone hanno i soldi per vivere dignitosamente…”

Attuare la Costituzione – Scrive Luigi De Giacomo: “Come è noto il Costituente per evitare che la Corte costituzionale fosse gravata da un numero troppo elevato di ricorsi ha istituito un filtro stabilendo che ad essa i cittadini e le cittadine possano accedere con ricorso in via incidentale inoltrato alla Corte costituzionale da un giudice comune, che abbia vagliato la non manifesta infondatezza della legittimità…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/05/giuristi-per-lazione-popolare-attuare-la-costituzione/

La rivolta della fame – Scrive Comune Info: “Perché una storia scritta cento anni fa dai braccianti di Massafra, e raccontata da uno di loro, dovrebbe interessare ancora oggi? http://comune-info.net/2017/04/la-rivolta-della-pietra-della-fame/ – Perché certe storie di resistenza possono anche essere sconfitte ma sanno vincere il tempo. “La rivolta della pietra della fame: la miseria era tale che c’era chi, durante l’intervallo del lavoro nei campi, non avendo un tozzo di pane, per la vergogna si allontanava furtivo dagli altri con un fazzoletto in cui era nascosta una pietra per camuffare la colazione: la pietra della fame”. Articolo di Antonio Castronovi…”

Nel silenzio e nel selvatico – Scrivono Selvatici: “Mi e capitato dentro a boschi dell’appennino ligure e toscano, piccole valli alpine, torrenti infrascati … è capitato di camminare tra i rumori, i colori e gli odori di un bosco, di quelli fitti e selvaggi dove la presenza umana da tempo non lascia le sue tracce … camminare e a un tratto accorgersi che i rumori sono cessati, l’aria è immobile e persino il tempo sembra sospeso … in questo silenzio quasi irreale persino i miei passi leggeri e attenti sono fuori posto, superflui…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/ecologia-profonda-e-bioregionalismo-nel.html

Milano. Animalisti a processo – Scrive Tamara: “Il 28 aprile 2017, a Milano, prenderà l’avvio il processo ai cinque attivisti di Fermare Green Hill che, il 20 aprile del 2013, occuparono lo stabulario del Dipartimento di Farmacologia dell’Università Statale di Milano. Per quell’azione, fatta al fine di denunciare le condizioni di vita degli animali e la vera faccia della sperimentazione animale, essi rischiano ora pene severe. Per la prima volta in un’aula di tribunale si darà voce agli ultimi degli ultimi, agli animali rinchiusi nei laboratori e negli stabulari, ai conigli, ai topi…”

Uscire dalla gabbia delle religioni – Dalla nascita alla morte restiamo in una gabbia ed uscirne sembra quasi impossibile. Pian piano l’uomo si sta riconoscendo sempre più abitante della Terra e non particolarmente di una religione od etnia. Questa tendenza alla unità va aiutata attraverso la coscienza di una vera spiritualità naturale e laica, che riporti la libertà personale dell’uomo alla sua originaria manifestazione… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/dogmatismo-religioso-o-liberta-di.html

Uscire, prima o poi usciremo… o forse no, forse finalmente entreremo, nella nostra vera casa. Ciao, Paolo/Saul

…………………………………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Ricorda, caro mio Sancho, chi vale di più, deve fare di più…” (Miguel de Cervantes)

……………….

“Se desideri, desidera solo la pace. Perché ciò che pensi lo diventerai. L’acqua versata nell’oceano diventa oceano.” (H.W.L. Poonja)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Verso la Festa dei Precursori, illuminazione zen, comunicare è un dovere, immigrazione forzata, rimodellare l’Europa, la vittoria contadina…

Il Giornaletto di Saul del 2 aprile 2017 – Verso la Festa dei Precursori, illuminazione zen, comunicare è un dovere, immigrazione forzata, rimodellare l’Europa, la vittoria contadina…

Care, cari, tutti gli anni festeggiamo la nascita del Circolo Vegetariano VV.TT., che fu inaugurato nella Valle del Treja il 26 aprile del 1984. Ma dal 2010 l’associazione si è trasferita a Treia -appunto-, anche se sembrerebbe un gioco di parole questa è una verità. Dal Treja a Treia cambia solo una linguetta, ma si pronuncia allo stesso modo. Qui a Treia i vegetariani non sono molti, anzi  veramente pochi, ma pian piano tendono ad aumentare e lo scopo della Festa dei Precursori è anche quello di divulgare un sistema di vita più naturale ed ecologico, portando avanti tematiche utili alla riscoperta dei valori comunitari, della solidarietà, della spiritualità laica e della cultura bioregionale. La Festa inizia la mattina del 23 aprile 2017 con una escursione erboristica lungo le rupi di Treia, accompagnati da Aurora Severini,… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/04/01/treia-festa-dei-precursori-dal-23-al-25-aprile-2017-comunicato-stampa-e-scaletta-degli-interventi/

Roma. Eritrea – Scrive F.G.: “Roma, l’8 aprile, alle ore 16, in Via Buonarotti 12, sede CGIL, Fulvio Grimaldi presenta il docufilm ERITREA, UNA STELLA NELLA NOTTE DELL’AFRICA”. Si parlerà dei conflitti suscitati dalla nuova aggressività imperialista, con particolare riferimento all’assalto neocolonialista al continente Africano, dove l’Eritrea rappresenta una straordinaria esperienza di resistenza, progresso e autodeterminazione. Info. fulvio.grimaldi@gmail.com”

Zen. L’illuminazione alla portata di tutti – Scrisse Osho: “L’illuminazione è semplicemente il vostro stato naturale. Questo è il grande contributo dello Zen. Tutte le altre religioni vi chiedono principalmente di credere. Lo Zen no. Tutte le altre religioni vi chiedono di credere in dio, nel paradiso, nell’inferno. In tutte le altre religioni dovrete credere a un numero infinito di cose. Nello Zen non vi sarà richiesto…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/04/chiunque-e-un-illuminato-se-vuole.html

Pentole in viaggio da Blera al Cilento – Scrive CIR: “…abbiamo un onorevole compito per qualcuno munito di un mezzo spazioso. Ad oggi sono bloccate a Blera ancora tutte le pentole e gli attrezzi per fare un raimbow, serve qualcuno che le passi a prendere e le porti urgentemente in Cilento, esiste un adeguato rimborso spese per questa missione. Info. giuliettablu@hotmail.com”

Comunicare. Dovere sociale – Scrive Giorgio Vitali nel giorno del suo compleanno: “Credo nella rivoluzione informativa perché è l’unica rivoluzione possibile. Aumentare il grado di consapevolezza è l’unica VERA rivoluzione. Ritorno col ricordo a quando scrivevo su periodici liceali, e poi universitari. Negli anni cinquanta facevo lo strillonaggio di questi effimeri periodici (di cui ho ancora copie nascoste)” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/04/01/informare-e-un-dovere-sociale-il-percorso-comunicativo-di-giorgio-vitali/

Commento di Petrus Aloisius: “La vera rivoluzione è quella culturale, solo attraverso il Sapere e la vera Cultura è possibile sovvertire lo stato pessimo di cose presenti!”

Vecchie leggi elettorali. Non buone (per il m5s) – Scrive Vincenzo Zamboni: “Da una conoscente che guarda la tv sono appena stato informato che i vertici m5s hanno appena spiegato al telegiornale che il “mattarellum” non va bene perché…..è una legge vecchia, del ‘91. Il che, come motivazione, è pari all’ipotesi di invocare l’abolizione del teorema di Pitagora perché ha 2500 anni e la geometria euclidea perché ne ha 2300. Più sorprendente del fatto che i politici continuino a dire pubbliche bestialità c’è la sgradevole circostanza che enormi folle di cittadini ed elettori continuino a seguirli, credendo a simili personaggi. Non se ne può più.”

Europa. Populisti convitati di pietra – Scrive Michele Rallo: “…è proprio il populismo il convitato di pietra di questi assai strani festeggiamenti sulla fondazione della UE. Anzi, non sarebbe azzardato dire che il 60° farlocco di Roma è stato concepito per esorcizzare, dopo il trionfo del populismo inglese e l’uscita della Gran Bretagna, la possibile vittoria del populismo francese alle imminenti elezioni presidenziali d’oltralpe. Già, perché i sondaggi veri sul voto francese dicono cose ben diverse rispetto a quelli offerti al pubblico. Secondo i bollettini ufficiali…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/04/01/leuropa-festeggia-il-venticinquennale-con-libagioni-festini-e-cotillons/

Muoia renzione con tutti i renziei – Scrive Rossella Rod: “Non vi lasceremo soli” aveva detto Renzi and Company ai terremotati. Nulla è stato fatto come era prevedibile dal momento che aveva speso i loro soldi per i bonus elettorali. Ora i terremotati protestano contro il governo Gentiloni ombra del governo Renzi. E i piddini vanno a votare per Renzi alle primarie del Pd. Ma chi è questa gente? Sadomasochisti , suicidi o ciechi abbagliati dalle parole del venditore di sventure? Il Pd renziano deve essere buttato nella spazzatura e con lui tutti i suoi sostenitori? Se vogliamo bene al nostro paese dobbiamo lottare affinché ciò avvenga…”

Immigrazione forzata a caro prezzo – Scrive Fernando Rossi: “Le aree da cui milioni di persone fuggono sarebbero dei paradisi se fossero state date loro la metà delle risorse che la grande finanza e i suoi governi hanno impegnato nel fare le guerre, corrompere i collaboratori dei governi che si intendono rovesciate, armare, istruire e pagare le bande terroristiche, più i 6 miliardi dati alla Turchia per fermare i migranti prima della Grecia (già finanziariamente depredata e socialmente distrutta), più quelli dati alle bande al potere in Libia, Kosovo e Ucraina, più i miliardi spesi dai governi italiani per guerre, sostegno ai terroristi (ma ’buoni’, perché guidati dalla Nato), pattugliamenti, accoglienza migranti, finanziamento alle cooperative e Comunione Liberazione per ospitare i profughi/ rifugiati/ migranti, ecc. ecc. – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/04/linnaturale-immigrazione-voluta-dal.html

P.S. – “So che molti ‘sinistri’ (venuti meno da anni al dovere di servire il loro popolo ed accodatisi a capi aderenti a logge massoniche della grande finanza che ha voluto la globalizzazione per estendere il suo dominio sul mondo), torneranno ad accusarmi di essere un razzista e/o un rosso-bruno, ma avevo 15 anni quando ho smesso di voler piacere a tutti e in seguito ho anche sviluppato una grave allergia per le ipocrisie.”

Rimodellare l’Europa – Scrive Umberto Bianchi: “Rimodellare l’Europa si può e si deve, proprio nel nome delle differenze. Non più un unico mega stato a conduzione anglo americana o, in subordine, germanica, bensì una Confederazione di Stati Indipendenti, liberi nelle proprie scelte esistenziali, da quelle di natura meramente economica a quelle di ordine organizzativo ed istituzionale e via discorrendo, ma accomunati da un vincolo spirituale che risale alla notte dei tempi. E’ il vincolo rappresentato da quelle radici indoeuropee che tutti temono di riaffermare…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/04/rimodellare-leuropa-in-chiave-indo.html

Pasqua. Appello per risparmiare l’agnello – Scrive AVA: “Nei giorni che precedono la Pasqua milioni di animali verranno uccisi per deliziare il palato degli umani. Per il giorno delle Palme proponiamo un volantinaggio davanti il sagrato delle chiese per sensibilizzare il mondo religioso alla sofferenza degli animali. Si invita chiunque fosse disponibile a  stampare quante più copie potete e di organizzarvi, ognuno nel proprio quartiere, possibilmente in due, e distribuire la locandina nei pressi del sagrato, non sul sagrato, prima o dopo le messe nel giorno delle Palme.”

L’agricoltura contadina vincerà – Scrive ARI: “…tutti devono sapere che l’agricoltura contadina nutre l’Europa – ha detto Antonio Onorati in occasione del confronto romano del 25 marzo – I cosiddetti piccoli contadini producono oltre il 70 per cento del cibo consumato nell’Unione Europea. Danno occupazione a almeno 25 milioni di persone, dopo gli stati dunque i contadini sono il maggior datore di lavoro in Europa. Mantengono vive le aree rurali, che altrimenti si spopolano, con tutte le conseguenze ambientali e sociali che sono sotto i nostri occhi.” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/04/antonio-onorati-lagricoltura-contadina.html

Vincere, vinceremo? Ciao, Paolo/Saul

……………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se stai odiando qualcuno
forse ti stai reprimendo
lascia andare il respiro”
(Paolo Mario Buttiglieri)

Commenti disabilitati