Risultato della ricerca:

Giordano Bruno, le donne nella società moderna, Treia: preparativi per San Patrizio Festival, la scomparsa civiltà antalidea, Marte da pianeta verde a pianeta rosso, Roma: Hortus Urbis….

Il Giornaletto di Saul del 17 febbraio 2018 – Giordano Bruno, le donne nella società moderna, Treia: preparativi per San Patrizio Festival, la scomparsa civiltà antalidea, Marte da pianeta verde a pianeta rosso, Roma: Hortus Urbis….

Care, cari, il 17 febbraio in tutto il mondo si commemora la figura di Giordano Bruno, finito sul rogo per aver mantenuto fede alle sue intuizioni sulla non separazione fra Dio e la sua creazione. Appresi della filosofia avveniristica ed apparentemente fantascientifica del “pensatore” di Nola attraverso il libro: “La futura scienza di Giordano Bruno” di Giuliana Conforto, una professoressa di astrofisica che conobbi a Roma tanti anni fa. Affascinato dalle sue idee la invitai a vari incontri presso il Circolo Vegetariano VV.TT. e successivamente ad un convegno sulla Spiritualità Laica tenutosi a Viterbo alla fine del secolo scorso, a cui parteciparono anche Osvaldo Ercoli, Etain Addey, Arnaldo Sassi ed altri amici laici… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/la-futura-scienza-di-giordano-bruno.html

Commento di D.G.: “Che mortificazione chiedere al potere di riformare il potere. Sono trascorsi 416 anni da che è morto Giordano Bruno: non pare ieri, pare oggi. Quanta violenza accompagnò la sua morte al rogo? … non si scorda e non si separa il coraggio del genere femminile e maschile nell’affrontare il tema della laicità, del libero pensiero, malgrado tutto:  le rimozioni, la toponomastica sollecita nel variare i nomi a piazze, vie e circonvallazioni, la pletora di servitrici e servitori del pensiero unico nell’Informazione…”

P.S. Oggi, alle ore 18, ci incontriamo al Circolo vegetariano di Treia per parlare delle caratetristiche del nuoo anno cinese “Cane di Terra” e ricorderemo anche l’opera ed il pensiero di Giordano Bruno. Per partecipare chiamare allo 0733/216293

Le donne nella società moderna – Caterina Regazzi, nella sede di Auser Treia, https://www.facebook.com/luciana.montecchiesi1/videos/1668507313235498/ che parla delle donne nella società moderna, ripresa da Luciana Montecchiesi…”

Treia. Programmi per San Patrizio Festival 2018 (e molto altro ancora) – Scrive Caterina Regazzi: “Il 15 febbraio 2018 a Treia  era una serata alquanto gelida, ma ormai era deciso e non potevamo assolutamente rinunciare all’incontro al Comune. E ne è valsa veramente la pena. Siamo arrivati in orario (mi piace essere puntuale) e, all’arrivo, la presenza era alquanto scarna: ci saranno stati, oltre ai rappresentanti del Comune, si e no una dozzina di persone che sparse nella grande sala sembravano anche di meno. Dopo circa 20 minuti di attesa in cui, nel frattempo, arrivava qualche altro volenteroso, il sindaco, Franco Capponi, ha cominciato a parlare e non si è limitato ad esporre la bozza del programma del Festival di San Patrizio, ma ha parlato di tante questioni che riguardano il nostro bel “paesello”…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/16/16-17-e-18-marzo-2018-la-primavera-di-treia-comincia-con-il-festival-di-san-patrizio/

Roma. Mettiamoci in gioco – Scrive Giusy Colmo: “L’Auser Nazionale propone per lunedì 19 febbraio 2018, c/o Sala stampa della Camera dei deputati, via della Missione 4 , ore 11.30-12.30: Una legge sul gioco d’azzardo, la nostra proposta ai candidati alle elezioni politiche, info: 329 2928070″

La scomparsa dell’antica civiltà antalidea – …la verità su Calcata e sull’antichità della civilizzazione ad essa collegata mi era stata svelata già con il libro dell’archeologo Potter che negli anni ’60 fece una grande campagna di scavi su Narce, riscontrando le vetustà del sito. In un’altra occasione ricordo la visita di Marcello Creti, un sensitivo che viveva a Sutri, il quale mi raccontò di una antica civiltà Antalidea che aveva trovato rifugio qui a Calcata, attenzione non si tratta dei rifugiati di Atlantide bensì di un’altra mitica popolazione di “prima che nascessero gli dei”, secondo lui di origine extraterrestre. Io invece propendo per una provenienza terrestre, dalla valle dell’Indo (Moenjo Daro, Harappa e Dwarka) che subì un tracollo in seguito all’essiccazione del fiume Saraswati ed a una grande guerra universale… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/la-scomparsa-della-civilta-antalidea-e.html

L’Italia degli ogm e del glifosato – Scrive Veronica Mercatali: “L’insulto dell’Italia alla sua agricoltura Il voto dell’Italia a favore delle tre tipologie di mais Ogm non è stato accolto con favore dagli addetti ai lavori del settore. In particolare forti critiche sono state sollevate dal comparto bio. Paolo Carnemolla, presidente Federbio (Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica), punta il dito contro il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin da sempre schierata a favore di Ogm e glifosato”

Marte. Da pianeta verde a deserto rosso – Scrive Ennio La Malfa: “Dalle foto trasmesse dalla sonda Curiosity si sono viste pietre conficcate nei presunti letti di fiumi non appartenenti alla tipologia geologica dell’area controllata. La conclusione è che sono state trasportate, come per i nostri ciottoli di fiume, da regioni più lontane e rimaste incastrate più a valle negli anfratti dei corsi d’acqua. Quindi Marte aveva un’atmosfera, acqua, vegetazione e forme di vita. Ma cosa può essere accaduto?…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/marte-comera-marte-come-da-pianeta.html

Implicazioni della spiritualità laica – Scrive Giuseppe Agosti a commento dell’articolo http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Implicazioni-della-spiritualita-laica -: “In questo “campo” i termini sono sempre fuorvianti, incomprensibili, né psicologia né filosofia si accostano a tale sapere, da secoli l’uomo che ha raggiunto e vissuto la propria essenza, cerca di comunicare, con rischio e pericolo di inquisizione, si definisce ascesi mistica…”

Hortus Urbis. Natura in città – Scrive Zappata Romana: “La natura entra in città con le giornate per imparare e scambiare i saperi sulla cura del verde all’Hortus Urbis, l’orto antico romano nel Parco dell’Appia Antica. Natura in Città è un programma pensato da un lato per mettere in rete e valorizzare le eccellenze già attive sul territorio romano, e dall’altro lato per raccontare e far conoscere a tutti i cittadini i segreti del verde, delle sue pratiche ecologiche, partecipate e condivise, con l’obiettivo di allargare la comunità di persone che vogliono adoperarsi per una città sempre più “bioregionale”…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/hortus-urbis-natura-in-citta.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“E’ sempre il falso che ti fa soffrire, i falsi desideri, le false paure, i falsi valori e i falsi rapporti con la gente. Abbandona il falso e sarai libero dal dolore, la verità rende felici, la verità affranca.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Sé: la realtà assoluta, lo schifo in tavola, Treia: resoconto One Billion Rising, Ronciglione: progetto di tutela ambientale, turchi contro curdi… e tutti contro la Siria…

Il Giornaletto di Saul del 16 febbraio 2018 – Sé: la realtà assoluta, lo schifo in tavola, Treia: resoconto One Billion Rising, Ronciglione: progetto di tutela ambientale, turchi contro curdi… e tutti contro la Siria…

Care, cari, il Sé, che è la Realtà Assoluta, ha la natura della Conoscenza Assoluta, non nel senso di una conoscenza mentale ma in quello di Consapevolezza incondizionata in cui non appare né un soggetto né un oggetto né l’atto del conoscere. Ma quella stessa Consapevolezza, se osservata dal punto di vista della mente che è alla base della conoscenza-ignoranza empirica, produce il miraggio di nome e forma in cui la mente s’identifica… – Continua: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Implicazioni-della-spiritualita-laica

Oh luna, luna tu. E le bugie della NASA – Scrive Fabrizio Di Girolamo: “La NASA dice di essere andata sulla luna nel ‘69. Sarà mai possibile che con la tecnologia attuale, rispetto a quella di quasi 50 anni fa non sia possibile organizzare un’altra passeggiata sul suolo lunare? Cosa è successo realmente? Hanno avuto qualche tipo di “avvertimento”? Gli è stato detto di non sconfinare più? Come è possibile che nel ‘69 la NASA sia riuscita a raggiungere la luna con le tecnologia dell’epoca e a distanza di 50 anni non abbiano neanche mai provato ad organizzare un’altra GITA?!”

Lo schifo in tavola. “Vermi, vermi, fortissimamente vermi!”… – Scrive Franco Libero Manco: “Dal primo gennaio di quest’anno è entrato in vigore il regolamento europeo 2015/2283 con il quale si dà via libera all’industria alimentare per il commercio di insetti commestibili, anche in formato di farine. Molti popoli da tempo si nutrono di animali che gli occidentali escludono dalla loro dieta perché considerati ripugnanti: scorpioni, serpenti, ragni, rane ecc. anche se gli occidentali usano mangiare lumache e ogni specie di animali erbivori che certe etnie considerano sacri…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/15/lo-schifo-in-tavola-vermi-e-scarafaggi-a-colazione-a-quando-la-cacca/

Agricoltura. Cambiare politica – Scrive Associazione rurale italiana: “L’ARI si fa promotrice di quest’appello affinché le istituzioni europee e italiane si impegnino formalmente a far si che la Politica Agricola Comune, unica vera politica comunitaria, torni a perseguire i suoi obiettivi originali, quali quello di garantire una vita giusta a tutte le comunità agricole…”

Treia. Resoconto One Billion Rising 2018 – Scrive Caterina Regazzi: “Per il 14 febbraio 2018, a Treia, avevamo previsto di partecipare, con le nostre forze, alla manifestazione internazionale One Billion Rising. E così un piccolo gruppo di “coraggiosi” (dato il tempo veramente gelido) si è ritrovato in Piazza della Repubblica, con al seguito la fida Magò. In questa giornata, già da diversi anni, in diversi luoghi del mondo, si manifesta contro la violenza sulle donne. Erano venute diverse persone anche da lontano, da Ancona e Loreto: le amiche Mara e Orietta, con la nuova amica Drenka e il giovane Matteo, più diverse persone della UIL, centro anti mobbing e stalking, una tra tutte, Marina, responsabile del centro…” – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/15/resoconto-di-one-billion-rising-2018-a-treia/

Scrive Luciana Montecchiesi: “mi ha mandato un messaggio Andrea Mozzoni, dice che venerdì 16 febbraio alle 19,40, 20,40, 22,40 su canale 89 andranno in onda i video ripresi alla manifestazione One Billion Rising, tenuta a Treia il 14 u.s… P.S. Se qualcuno munito di televisore può registrare i video farebbe cosa gradita, grazie!”

Rilancio agricoltura contadina: Scrive Altro Mondo Flegreo: “Per rilanciare la CAMPAGNA, e trovare altre e nuove alleanze,  potremmo fare un’incursione nel mondo RES (Rete dell’economia solidale) che è in un importante momento di ristrutturazione (formale e sostanziale) e rilancio dei suoi valori fondativi. Vi raccomando la lettura dei documenti ultimi “FACCIAMO QUALCOSA DI SOLIDALE” e ” DAI DISTRETTI ALLE COMUNITA’. Ci siamo visti a Napoli domenica scorsa e sembra ci siano buone intenzioni. Io era piuttosto disilluso e distaccato negli  ultimi anni ma mi sono dovuto ricreder o almeno non smetto di sperare. Proviamo a fare un’incursione tematica nel loro prossimo incontro ufficiale e chiediamo di stringere alleanza (non aiuto), cooperazione (non supporto)…”

Ronciglione. Progetto di tutela ambientale – Scrive Filippo Mariani: “L’Estate non è poi così lontana e i problemi legati agli incendi di bosco, al bracconaggio e al vandalismo nelle aree boscate della Tuscia si ripropongono drammaticamente. A tal proposito il Comune di Ronciglione ha pensato di correre ai ripari creando un programma di prevenzione ambientale molto ambizioso. Per questo motivo ha chiesto la collaborazione alla storica associazione Accademia Kronos che gestisce in Italia centinaia di guardie ecozoofile…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/ronciglione-24-febbraio-2018-progetto.html

PD e + Europa. Oh Meraviglia… – Scrive Fernando Rossi: “Chi si meraviglia che il PD abbia dovuto garantire seggi ai radicali e che le tv dedichino tanto spazio in campagna elettorale a un movimento che non ha un candidato Presidente, ma che è tra gli ascari del PD, non sa chi finanziò la nascita dei radicali nè per chi lavora Avaaz, che ora paga la pubblicità Facebook per la Bonino. Nel marzo 2011 fu Avaaz a raccoglier un milione di firme sull’appello per la no-fly zone sulla Libia, voluto da Israele e NATO, cui è seguito come è noto, il terribile intervento armato.”

Siria. Turchi contro Curdi… e tutti contro la Siria – Scrive Vincenzo Brandi: “Pur essendo stato in passato un sostenitore della causa curda (quando il PKK si dichiarava comunista, marxista-leninista ed anti-imperialista) ed essendo stato varie volte nel Kurdistan turco, non parteciperò alla manifestazione di Roma, del 17 febbraio 2018. I Curdi siriani ed iracheni si sono messi di fatto al servizio dell’imperialismo USA, occupando vaste zone dei due paesi in previsione di una disgregazione e spartizione dei due stati sovrani. In Siria sono state occupate vaste zone abitate esclusivamente da Arabi, ed in particolare le zone dove si trovano i principali giacimenti petroliferi e di gas della Siria…” – Continua con articolo di Pier Francesco Zarcone: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/turchi-contro-curdi-in-siria.html

Oggi è venuto il tecnico informatico Alessandro a ritirare il vecchio computer, non si sa ancora se potrà essere riparato, comunque per fortuna avevo portato da Spilamberto un vecchio portatile mezzo scassato che però in qualche modo funge… Con questo sto redigendo il Giornaletto, ciao, Paolo/Saul

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“…«Io sono» è un fatto concreto, mentre «io sono stato creato» è un’idea. Né Dio né l’universo sono venuti a dirvi che vi hanno creato. La mente, ossessionata dall’idea di causalità, inventa la creazione e poi si domanda: «Chi è il Creatore?». La mente stessa è il Creatore, ma neppure questo è del tutto vero, dato che la creazione e il creatore sono una cosa sola. La mente e il mondo non sono separati. Comprendi che tutto ciò che pensi che il mondo sia è la tua stessa mente. Tutto lo spazio e il tempo sono nella mente.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Cane di Terra a Vignola, tienti nella tua luce, nel nome di Giordano Bruno, Erdogan a Roma, agricoltura senza terra, ferrovia dei due mari, taoism the religion of nature…

Il Giornaletto di Saul del 5 febbraio 2018 – Cane di Terra a Vignola, tienti nella tua luce, nel nome di Giordano Bruno, Erdogan a Roma, agricoltura senza terra, ferrovia dei due mari, taoism the religion of nature…

Care, cari, stasera alle ore 20.45 sarò a Vignola (Mo) al Centro di canti e meditazione, Luce di Stelle, diretto da Mara Lenzi, per tenere un discorso sulle qualità psichiche ed elementali del nuovo anno cinese del Cane di Terra che inizia tra pochi giorni. Gli amici di Modena e provincia sono invitati a partecipare. Ingresso gratuito. Info: 331.2250678

Tienti nella tua luce – La spiritualità laica, pur essendo un neologismo, ha un’origine remota, nasce nel momento stesso in cui l’uomo ha avuto la prima scintilla di auto-consapevolezza. Sarebbe infatti più corretto definirla spiritualità naturale ma per non confonderla con la new age ed anche a causa delle sovra-imposizioni religiose monoteiste, dobbiamo qualificarla “spiritualità laica” per stabilire la sua assoluta e totale indipendenza da ogni credo (ateismo compreso). Comunque sia, secondo me, la “spiritualità laica” deve comprendere anche il lasciare agli altri la libertà di pensare a modo loro, non possiamo usare la laicità per continuamente controbattere su punti che a noi sembrano ledere tale principio… Insomma dovremmo essere laici persino nei confronti della laicità. Ed in sintonia con questo predicato mi occupo della mia auto-conoscenza e lascio agli altri esseri di fare la parte che ad ognuno compete! – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/liberta-nella-spiritualita-laica.html

Milano. Difesa del verde in città – Scrive A.D’A. a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/03/milano-domenica-28-febbraio-2018-presidio-per-difendere-piazza-d%E2%80%99armi-dal-cemento/ -: “Il verde pubblico, nelle nostre città, è considerato dagli urbanisti, come complemento al cemento e palazzi. Certo, sono consapevoli che il vero scopo delle aree verdi è un altro ed infatti lo definiscono con “polmone verde”. Quando il cambiamento climatico (entro il 2050) porterà ad almeno un miliardo di migranti climatici, le cose cambieranno. A quel punto, tutti i palazzi, dovranno essere modificati. I tetti in tegola, appiattiti per renderli idonei ad ospitare gli orti condominiali…”

Treia. Nel nome di Giordano Bruno – Giordano Bruno fu arso vivo il 17 febbraio del 1600 a Roma, per volere della Santa Inquisizione. Venne bruciato, dopo essere stato torturato, perché non voleva sottomettersi a verità supposte. Quel tribunale, presieduto dal Papa-re in persona, lo dichiarò eretico. Ma eresia vuol dire scelta! E noi vogliamo continuare ad essere eretici. Di fronte ai risorgenti integralismi religiosi e politici vogliamo rimettere al centro il valore della Laicità. Il 17 febbraio 2018, alle ore 17, ricorderemo il grande filosofo morto per la libertà di pensiero… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/treia-17-febbraio-2018-commemorazione.html

Civitavecchia. Porto approvato – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Abbiamo appreso che sono in corso iniziative da parte dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centro settentrionale per il riconoscimento CORE del Porto di Civitavecchia, da parte della Unione Europea. Il giusto riconoscimento del Porto di Civitavecchia come porto Core e quindi l’inserimento nelle reti TEN-T ,  va a favore dello sviluppo delle Autostrade del mare. Il Mar Tirreno e il Mar Adriatico diventano così più vicini…”

Morire bisogna ma in buona salute è meglio… – Scrive Franco Libero Manco: “Non vi è patologia che non sia in aumento, specialmente le cronico-degenerative: le statistiche dicono che ogni 8 donne una si ammalerà di un tumore alla mammella, e una ogni 36 svilupperà un tumore al polmone, 1 uomo ogni 7 un tumore della prostata, un uomo su 10 e una donna su 17, un tumore del colon-retto. I nuovi casi di tumore aumentano costantemente dagli ultimi 50 anni ad oggi a livelli da epidemia, basta confrontare i dati degli anni Ottanta con quelli più recenti…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/02/03/morire-bisogna-ma-in-buona-salute-e-meglio/

Roma. Attenti a Erdogan… – Scrive Marco Palombo a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/01/roma-4-e-5-febbraio-2018-in-attesa-di-erdogan-attenti-a-erdogan/ – : “3 febbraio 2018. Scrivo di corsa e forse da i eri sera qualche parola da Potere al Popolo è arrivata, su Avvenire di ieri invece non c’era una parola sulla visita di Erdogan dal papa. La visita di Erdogan pone molti temi che si possono vedere da angolazioni molto diverse, anche opposte, potrebbe dimostrare però una cosa fondamentale per chi si oppone alle guerre NATO” – Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Fulvio Grimaldi: “”Giusto. Ma che questo non si risolva, come succede nelle “sinistre imperialiste” coll’esaltazione del “martire” Kilic, direttore di Amnesty International in Turchia con raggio d’azione su Siria e Iraq, il sangue sulle cui mani non si vede ma è quello di tutte le guerre promosse e sostenute dalle menzogne di questa organizzazione/dependance di Langley e del Dipartimento di Stato. Saremmo meno ipocriti e più giusti se simili striscioni li dedicheremo anche a tutti gli sciacalli ONG detti dei diritti umani…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Apicoltura ed agricoltura senza terra – Scrive Massimo Angelini: “In questi anni le api stanno subendo perdite devastanti e gli apiari si riducono drasticamente, in alcune località rischiano la scomparsa. Cosa c’è dietro questa distruzione? E quanto pesa per tutta l’agricoltura, per la quale gli insetti impollinatori come le api sono un anello fondamentale, insostituibile? Per le sue implicazioni, infatti, l’apicoltura è vera agricoltura anche se può essere esercitata da chi è senza terra…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/sarah-waring-agricoltura-per-senza-terra.html

Pianeta Terra. Via all’estinzione di massa – Scrive Guido Dalla Casa a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/via-alla-sesta-estinzione-di-massa-per.html?showComment=1517766144122#c1040864330127015907 -: “ Esistono pochissimi studi sistemici seri sul numero di umani che possono vivere sulla Terra a tempo indefinito, in funzione del livello medio di consumi. Il primo è stato forse quello dell’Università Cornell, che dava la cifra di due miliardi. Comunque il numero massimo di uno di questi studi dava circa 4 miliardi, con un livello di consumi inferiore a quello medio attuale e una dieta quasi-vegetariana. Siamo ormai il doppio già oggi, ma questo significa che stiamo “divorando la Terra” e ci troviamo in un transitorio, destinato a finire molto presto…”

Commento di Andrea Ponzio: “… A inizi ‘900 abbiamo traguardato il miliardo, ora abbiamo superato i 7 miliardi e da qualche anno cresciamo mediamente di 200 ml l’anno, nonostante tutte le guerre, le malattie e le carestie… Fino a quando ci sarà da mangiare, bere e respirare per tutti?” – Continua in calce al link sopra segnalato

Civitavecchia / Ancona. La Ferrovia dei Due Mari – Scrive Raimondo Chiricozzi: “Il Comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia – Ancona, che al suo interno vede la presenza di uomini e donne di tutte le espressioni politiche, continua nell’opera di coinvolgimento di associazioni di categorie, commercianti, artigiani e operatori turistici e amministratori comunali per la realizzazione di un grande progetto integrato, con al centro la Ferrovia dei Due Mari, finalizzato a favorire lo sviluppo del turismo e l’occupazione in tutto il Centro Italia…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/04/in-previsione-delle-prossime-elezioni-si-ripropone-a-tutte-le-forze-politiche-il-completamento-della-ferrovia-dei-due-mari-da-civitavecchia-ad-ancona/

Milano. Programma culturale Centro Sever – Scrive Lia: “FEBBRAIO 2018. Sabato 10 ore 17.00 S. Valentino. L’AMORE: L’ARTE E LE SUE FORME, collettiva – poesie e dipinti in mostra per sette giorni. Sabato 17 ore 17.00 Esposizione delle opere selezionate per la partecipazione alla 41° Edizione del SEVER D’ORO. Domenica 18 ore 10.30 PREMIAZIONE RASSEGNA D’ARTISTA: 41° SEVER D’ORO. Sabato 24 ore 17.00: IL VALORE DELLA VITA poesia di Lia Ciatto segue dibattito. L’ingresso alle manifestazioni è libero. Info: Tel 02.29002367”

Taoism. The religion of Nature – …if the true Tao to our sense of determinism appears as a nothingness, which corresponds to the race towards the emptiness of the self, it simultaneously marks the blessed return in the silent matrix, which attracts and projects the experience of empirical thought and then reabsorbs it. in the nothing from which it comes. This kenosis of the Tao proceeds by its own nature and does not presuppose any creative or destructive will. And from this we understand the Taoist non-evaluation for a personal God… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/02/taoism-religion-of-nature-taoismo-la.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Mantieniti tranquillo. Svolgi la tua opera nel mondo, ma interiormente resta quieto. Allora tutto verrà a te. Non contare su quello che fai per la realizzazione. Può giovare agli altri, ma non a te. La tua speranza, sta nel mantenere il silenzio nella mente e la quiete nel cuore. I realizzati sono molto quieti.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Cane di Terra, la terra dell’abbastanza, i segreti dei santi, ebrei non sionisti, cereali integrali, compassione e giustizia, cervello umano…

Il Giornaletto di Saul del 29 gennaio 2018 – Cane di Terra, la terra dell’abbastanza, i segreti dei santi, ebrei non sionisti, cereali integrali, compassione e giustizia, cervello umano…

Care, cari, si sentiva il bisogno dell’elemento Terra e di un po’ di equanimità e giustizia. Questo è quanto ci porterà con sé in dote l’archetipo del Cane di Terra che arriva il 16 febbraio 2018 (e sarà con noi sino al 4 febbraio 2019). L’anno del Cane di Terra porterà tutti noi ad assorbire questi influssi e ci darà la capacità di approfondire le cose alle quali andiamo incontro, ci sentiremo tutti portati verso una maggiore solidarietà nei confronti dei nostri simili. Queste qualità per manifestarsi pienamente hanno bisogno però di una finalizzazione precisa altrimenti c’è il rischio di sentirsi frustrati e di perdere lo stimolo propulsivo. Questo comporterà anche una tendenza alla preoccupazione e ad avere una visione pessimistica della vita, è perciò importante che ognuno di noi senta di perseguire con costanza e fiducia il proprio percorso dharmico, senza farsi influenzare negativamente dai risultati… – Continua: http://admin.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Previsioni-per-l-anno-del-Cane-di-Terra-dal-16-febbraio-2018-al-4-febbraio-2019

Integrazione: “Possiamo dire che la perfezione nella forma è una convenzione e come tale “perfettibile”; la perfezione per i Cinesi e gli Indiani risiede piuttosto nell’assoluto, nella coscienza interiore, nella fase che precede ogni attributo. Da qui il concetto di verità indefinibile ed ineffabile che può essere solo evocata e vissuta nello scioglimento del soggetto individuale nel soggetto universale…” – Continua in calce al link soprastante

La terra dell’abbastanza – Scrive Ferdinando Renzetti: “la materia comincia dove in fondo tutto finisce, la terra. Quella terra a volte arida e aspra a volte asciutta ed essenziale. Una terra calda spesso pure lontana, pezzo di luce quanto d’aria che respiriamo in lucenti frantumi miraggi visioni di sogni su confini naturali autentiche vibrazioni di chi attraversa paesi e mari su un guscio di noce, magnetiche emozioni che fanno parte della storia di ogni uomo… – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/01/land-la-terra-dellabbastanza-di.html

Belgio. Buone notizie per la lingua italiana – Scrive Anna Maria Campogrande: “Sono molto lieta del fatto che, apparentemente e finalmente, la scuola italiana di Bruxelles e addirittura del Belgio sia diventata una realtà e un sucesso e anche molto interessata alle informazioni che ci verranno fornite dalla Direttrice, Professoressa Perilli. Alcuni anni fa’ mi ero interessata alla questione e spero vivamente che le mie preoccupazioni di allora siano state completamente superate…”

I segreti dei santi… – Ognuno ha i propri segreti, esperienze che si tengono celate per non offuscare l’immagine di sé, oppure per evitare che ci siano dei fraintendimenti inopportuni. Anni fa, quando ancora abitavo a Calcata, mi trovavo nella grotticella, dedicata ad Amma, la mia madre spirituale, ed al Dio Ganesh, e mi capitò di rileggere la storia di Mansur Mastana, un saggio sufi che avendo ottenuto l’esperienza del Sé, lo dichiarò pubblicamente affermando “Ana’l-ahqq” che significa “Io sono Dio”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/il-segreto-della-spiritualita-laica-e.html

Canone RAI. La soluzione – Renzie dopo aver obbligato i cittadini al pagamento del canone tv con la bolletta dell’elettricità ora ha promesso che in caso di sua rielezione a presidente del Consiglio proporrà di annullare questa impopolare tassa. Non credo che ciò avverrà mai -chiunque venga eletto- poiché in Italia è quasi impossibile che una legge una volta ratificata venga annullata da un successivo governo. Ma una soluzione più equa che separa imposta e fruizione del servizio ci sarebbe…. basterebbe crittare le trasmissioni Rai. E si potrebbero così abolire anche i tetti pubblicitari.” Nel dettaglio si tratterebbe di riconferire al canone Tv la natura di imposta associata all’effettiva fruizione del servizio. Come? Utilizzando la tecnologia digitale e rendendo il servizio televisivo “escludibile”…

Ebrei non sionisti… – …non vorrei che l’appartenenza alla cultura ebraica fosse considerata di per sé motivo di giudizio negativo. Personalmente ho conosciuto decine di ebrei, in ogni ambito culturale e spirituale, e li ho sempre trovati degni di fiducia e ragionevoli interlocutori. Certo anch’io mi ponevo verso di loro con lo stesso atteggiamento. Per cui direi che spesso le situazioni di attrito contribuiscono a scatenare divisioni, rancori e vendette di ogni sorta. Ora parliamo dei sionisti. I sionisti essenzialmente si sono concentrati in Israele, appoggiati però dalla sponda sionista americana. Il sionismo è nato avendo in mente la fondazione di Israele… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/01/28/giudea-e-karma-il-vero-problema-e-il-sionismo-e-non-lebraismo/

La fine del PD – Scrive F.L.: “Renzi ha quasi completato l’opera di rottamazione di quello che una volta era un partito di centrosinistra e ora non si sa nemmeno più cosa sia. Il Pd rischia una sconfitta catastrofica e la responsabilità sarà solo sua e delle sue scelte. Casini, ex Dc e Udc e presidente della commissione che deve giudicare l’operato delle banche toscane, candidato nel collegio sicuro di Bologna. Lorenzin ex Forza Italia candidata a Modena, il figlio di De Luca in Campania e la Boschi a Bolzano, chissà perché non nella sua città Arezzo. Mi chiedo cosa diranno gli elettori. Del PD originario non c è più nulla. Immagino che dopo le elezioni cambierà anche il nome…”

Mio commentino: “Povero Gentiloni sfortunato, si vede che non ha leccato (abbastanza)… Per lui da parte di renzie una candidatura insicura, la sua collocazione non è il massimo: al proporzionale va nelle Marche (dove c’è stato il terremoto ed il PD è in caduta libera) e in Sicilia (dove il Pd è ai minimi storici)…”

Cereali integrali contro il cancro – Scrive Salute: “E’ stato possibile scoprire che l’assunzione di cereali integrali è associata con una riduzione della mortalità del 9%, del 15% tenendo conto della correlazione con malattie cardiovascolari. Lo studio ha inoltre permesso di scoprire che il tasso di mortalità scendeva del 5%, e fino al 9% per le malattie cardiovascolari, per ogni porzione di 30 grammi/giorno di cereali integrali consumata…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/01/alimentazione-e-salute-cereali.html

Mio commentino: “Forse pochi di voi sanno che, prima di fondare il Circolo Vegetariano VV.TT., fondai la prima azienda italiana di prodotti integrali. Si chiamava “Annapurna”, che è la Dea del cibo (Annam = cibo e purna = perfezione). La cosa avvenne subito dopo il mio secondo viaggio in India, nel 1975-76. All’inizio il magazzino e laboratorio era a Roma, in un vecchio seminterrato vicino a San Paolo, poi spostai il tutto a Calcata. L’azienda restò attiva fino al 1984, poi la chiusi per dedicarmi alle incombenze della paternità (ero un ragazzo padre) ed aprii il Circolo di Calcata, che dal 2010 si è trasferito a Treia”

Compassione e giustizia – Scrive Benito Castorina: “Non possiamo costruire la nostra felicità se non ci occupiamo di quella di chi ci sta intorno. Se ci convincessimo che ciò che fanno gli altri è influenzato anche dai nostri comportamenti il giustizialismo sarebbe sostituito dalla compassione, dalla ricerca insieme, di trovare una via di uscita evitando di dare a tutte le forme di potere alibi per eliminare i loro antagonisti, così come evitiamo di tagliarci un braccio per eliminare un bubbone che lo infesta.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/01/28/compassione-e-giustizia/

Orbetello. Caccia in laguna – Scrive Silvia Premoli: “In riva alla laguna di Orbetello (Grosseto) nascerà un’azienda faunistica venatoria. La stampa locale riporta che in quella zona i cacciatori tentano di riprendersi le loro tradizioni e che  l’azienda nascerà in zone a ridosso dell’area dove è già consentita la caccia. La notizia diramata dal Comune e dal Sindaco Andrea Casamenti arriva a bomba a sconvolgere chi ha una coscienza protezionista animale ed ambientale in una Regione, la Toscana, che tradizionalmente tende a tutelare i cacciatori in primis…”

Cervello umano: miracolo della natura – Scrive Luigi Campanella: “Contiene un numero di cellule pari a quello delle stelle della Via Lattea, circa 100 miliardi, in grado di formare centinaia di migliaia di miliardi di connessioni, una cifra a 14 zeri. Sono questi alcuni dei numeri da record di quella che è stata definita la materia più complessa dell’universo: il cervello umano…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/cervello-umano-un-miracolo-della-natura.html

Ciao, Paolo/Saul
……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tu sai che l’entità in quanto tale è totalmente fittizia e non ha indipendenza sua propria; che è soltanto un concetto. Ma questa entità fittizia deve vivere la sua vita normale. Dov’è il problema? È così difficile condurre una vita normale sapendo che il vivere stesso è un concetto? Hai afferrato il punto? Una volta che hai visto il falso come falso, una volta che hai visto la natura duale di ciò che chiami ‘vita’ – che in effetti è il vivere – il resto dovrebbe essere semplice; semplice quanto la condizione di un attore che recita il suo ruolo con zelo, sapendo che è soltanto un ruolo in una commedia e nulla di più.  Riconoscere questo fatto con convinzione, percepire questa posizione, è tutta la verità. Il resto è fingere.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Processo a Dante, antigiudeo, anticristiano ed antislamico, e Divina Commedia messa all’indice da giudei, cristiani e maomettani

La Divina Commedia dantesca, che è sempre stata invisa ai cattolici per le critiche più o meno velate contro il papato, è stata criticata pesantemente anche dagli esponenti delle altre due religioni di origine semitica. Erano partiti prima i giudei con la denuncia che la Divina Commedia contenesse nozioni antiebraiche, poi si sono aggregati anche gli islamici lamentando che il poeta criticò ferocemente il loro profeta Maometto. La diatriba ha ripreso vigore negli anni recenti, dal marzo 2012, in seguito ad un articolo apparso sul Corriere della Sera, e da allora la cosa è andata parecchio avanti e le “sparate” contro Dante Alighieri e la Divina Commedia, hanno fatto strada… conquistando le pagine del Web e scomodando fior di commentatori…

Infatti non solo i cristiani papalini si sentono feriti nell’onore, anche i loro fratelli maggiori giudei e pure quelli minori musulmani. Soprattutto questi ultimi in una rilettura critica hanno scoperto nella Divina Commedia una satira anti-Maometto più feroce di quella di Charlie Hebdo. Dante, il padre della Lingua Italiana, mette il profeta musulmano e Alì, suo cugino, genero e successore come Califfo, nientemeno che all’inferno, nel canto XXVIII dedicato ai seminatori di discordia. Maometto viene messo nella bolgia più “sozza” che si possa immaginare, piena di corpi mutilati e orrendamente sfigurati. Questo perché, secondo Dante, i seminatori di discordia nell’aldilà erano condannati a subire il contrappasso adeguato, soffrendo nel loro corpo le stesse mutilazioni di cui sono stati artefici in vita. Ora c’è solo da spettarsi le reazioni del papa Bergoglio per i vari suoi predecessori messi all’inferno e per le oscure idee panteiste e anticristiane espresse dal poeta.

Ma seguiamo un piccola cronistoria degli eventi…

Divina Commedia all’indice

Scriveva il sito ebraico Gherush 92, tra l’altro: “…l’insegnamento della Divina Commedia rappresenta una violazione dei diritti umani e la evidenziazione della natura razzista e antisemita del nostro paese di cui il cristianesimo costituisce l’anima. Le persecuzioni antiebraiche sono la conseguenza dell’antisemitismo
cristiano che ha il suo fondamento nei Vangeli e nelle opere che ad esso si ispirano, come la Divina Commedia. Deve essere messo in evidenza il legame culturale e tecnico-operativo con i vari tentativi di esclusione e di sterminio, fino alla Shoah. Certamente la Divina Commedia ha ispirato i Protocolli dei Savi Anziani di Sion, le leggi razziali e la soluzione finale. Chiediamo, pertanto, al Ministro della Pubblica Istruzione, ai Rabbini e ai Presidi delle scuole ebraiche,
islamiche ed altre di espungere la Divina Commedia dai programmi scolastici ministeriali…”

Ed ancora: “L’organizzazione (giudaica) Gherush92, consulente dell’ONU, ha dichiarato “Dante antisemita e islamofobo. La Divina Commedia va tolta dai programmi scolastici”. Ne ha dato notizia anche il “Corriere della sera”, riportando le affermazioni di questa benemerita setta mondialista nell’articolo seguente: http://www.corriere.it/cultura/12_marzo_12/divina-commedia-eliminare-gherush92_674465d8-6c4e-11e1-bd93-2c78bee53b56.shtml -.

Non è il caso di ribattere alle ridicole accuse di soggetti che
vomitano parole sotto l’usbergo dell’ONU per infamare la figura e
l’opera del Sommo Poeta, sommo non soltanto per aver “inventato” la
lingua italiana, ma per aver dato all’umanità l’opera poetica più
“divina” che uomo possa concepire…” (Roberto Sestito)

Alle accuse di “razzismo” mosse da islamici e giudei contro il padre
della lingua italiana rispose Maurizio Blondet con una recensione di
“insegnamenti” tratti dal “sacro libro” matrice delle tre religioni
semitiche: la bibbia. Un libro profondamente, spaventosamente omofobo, razzista, anti-animalista, per giunta anti-femminista; un libro che si rallegra di omicidi ed inganni, che prescrive furti e ordina stragi. E nonostante ciò, viene letto addirittura nelle chiese, e viene ritenuto ispirato da Dio.

«Io ti benedirò e moltiplicherò il tuo seme… la tua progenie
possiederà la porta dei tuoi nemici»
«Ed Egli darà i loro re nelle tue mani e tu estirperai i loro nomi…
finchè non li abbia distrutti».
«Oggi comincerò a spargere spavento di te fra i goym, sotto tutto il
cielo, tanto che esse si terrorizzeranno a sentire il tuo nome».
«Divora dunque tutti i popoli che il Signore tuo ti darà; l’occhio tuo
non li risparmi».
«Voi vi ciberete dei beni delle genti, e vi farete magnifici della
loro gloria» (Isaia 61,6). «Tu suggerai il latte delle genti, e
popperai le mammelle dei re». «… E i figli degli stranieri
edificheranno le tue mura».
«Chiedimi, ed io ti darò in eredità le genti e i confini della terra
per tua possessione. Tu le spezzerai con verga di ferro, li
frantumerai come vaso d’argilla» (Salmo 2, 8-9).
Fino allo spietato Salmo 137: «Figlia di Babilonia, votata alla
distruzione: beato chi prenderà i tuoi pargoli e li sbatterà contro la
roccia!».

Tralascio i passi dove Dio ordina ai suoi eletti di massacrare 40 mila
amaleciti sconfitti, e promette la totale distruzione di cananei,
filistei, amorrei; tutti passi che significano eliminazione fisica o
culturale della diversità e dunque scomparsa di popoli e culture».
Insegnato a memoria nelle scuole rabbiniche, questo orribile testo ha
formato un intero popolo all’odio e al disprezzo dei «popoli e
culture» diversi. Lo testimonia la particolarissima pedagogia che si
trova nel Talmud..

Solo alcuni pochi esempi nel gran mare di questo commento alla Bibbia: «Che significa Har Sinà, cioè monte Sinai? Vuol dire il monte dal quale si è irradiato Sina, cioè l’odio contro i popolo del mondo»
(Shabbath 80 , col.1).
«Dovunque gli ebrei arrivano, devono farsi sovrani dei loro signori»
(Sanhedrin 19, 89, 1).
«…Vi farò unici dominatori del mondo» (Chaniga, 3a, 3).
«Il migliore fra i non-ebrei, uccidilo» (Abodag Zarah, 26b, Tosefoth).
«Voi israeliti siete chiamati uomini, mentre le nazioni del mondo sono
da chiamarsi bestiame» (Baba Mezia, 114, col.2 ).
Mica è teoria, signori. Mica è simbolo. Mica è metafora e licenza
letteraria. Spesso i governanti attuali dello Stato d’Israele di oggi,
se ne escono fuori a dire che i palestinesi sono bestie, e i loro
rabbini di oggigiorno ancora insegnano che tutti i non-ebrei sono
animali: dunque macellabili, e macellati spesso effettivamente là dove
cadono nelle mani ebraiche.È un insegnamento costante.

Il filosofo Abravanel (1437-1508) ha scritto: «Il profeta (Isaia) annuncia che il Signore lo ha unto per dire agli israeliti che saranno ad essi soggetti tutti i popoli, e che le genti straniere dovranno arare e lavorare sì che ai figli d’Israele non tocchi alcun lavoro pesante, ma possano servire Dio solo pregando. A che possano però aver tempo per servire Dio benedetto, dovete mangiare i beni dei popoli» (Meshmia jeshue, 89, col.4).
Rabbi Bar Nachmani: «Al tempo del Messia gli ebrei estirperanno tutti i popoli della terra» (Bammidbar Rabba, fol. 172, col.4).
Jeshaia Hurtzitz, Scene lukhot habberit, anno 1686: «Il mondo è stato creato per gli israeliti, essi sono la polpa, gli altri popoli non
sono che la scorza».
Adolphe Crémieux (1796-1880), fondatore degli Archives Israelites: «La dottrina ebraica deve un giorno compenetrare di sé tutto il mondo (…). Non è lontano il giorno in cui le ricchezze della terra
apparterranno esclusivamente agli ebrei (…) Le nazioni
scompariranno, le religioni tramonteranno».

E il rabbino Baruch Levi così scriveva a Carl Marx nel 1848: «Il
popolo ebraico, considerato nel suo insieme, sarà egli stesso il suo
proprio Messia. La sua signoria sul mondo sarà raggiunta mediante
l’unificazione delle altre razze umane, la eliminazione delle
frontiere e delle monarchie, che sono i bastioni del particolarismo, e
mediante l’istituzione di una repubblica mondiale, che accorderà
dappertutto i diritti civili agli ebrei. In questa nuova organizzazione dell’umanità, i figli di Israele diventeranno dappertutto, senza incontrar ostacolo, l’elemento direttivo (…). I governi dei popoli compresi in questa repubblica mondiale, con l’aiuto del proletariato vittorioso, cadranno tutti senza difficoltà in mani ebraiche. La proprietà privata verrà soffocata dai dirigenti di razza ebraica, che amministreranno dappertutto il patrimonio statale. Così la promessa del Talmud sarà adempita, cioè la promessa che gli ebrei, venuti i tempi messianici, possederanno la chiave dei beni di tutti i
popoli della Terra» (Revue de Paris, anno XXXV, numero 2, pagina 574).

Ed infine, come contraltare, e dulcis in fundo, ecco la replica laica antireligiosa di François Cavanna, cofondatore di Charlie Hebdo: “Voi, i cristiani, gli ebrei, i musulmani, i buddisti, gli scintoisti, gli avventisti, i panteisti, i testimoni di questo e di quello, i satanisti, i maghi, le streghe, i santoni, quelli che tagliano la pelle del pistolino ai bambini, quelli che cuciono la passerina alle bambine, quelli che pregano ginocchioni, quelli che pregano a quattro zampe, quelli che pregano su una gamba sola, quelli che non mangiano questo e quello, quelli che si segnano con la destra, quelli che si segnano con la sinistra, quelli che si votano al Diavolo, perché delusi da Dio, quelli che pregano per far piovere, quelli che pregano per vincere al lotto, quelli che pregano perché non sia Aids, quelli che si cibano del loro Dio fatto a rondelle, quelli che non pisciano mai controvento, quelli che fanno l’elemosina per guadagnarsi il cielo, quelli che lapidano il capro espiatorio, quelli che sgozzano le pecore, quelli che credono di sopravvivere nei loro figli, quelli che credono di sopravvivere nelle loro opere, quelli che non vogliono discendere dalla scimmia, quelli che benedicono gli eserciti, quelli che benedicono le battute di caccia, quelli che cominceranno a vivere dopo la morte… Tutti voi, che non potete vivere senza un Papà Natale e senza un Padre castigatore. Tutti voi, che non potete sopportare di non essere altro che vermi di terra con un cervello. Tutti voi, che vi siete fabbricati un dio “perfetto” e “buono” tanto stupido, tanto meschino, tanto sanguinario, tanto geloso, tanto avido di lodi quanto il più stupido, il più meschino, il più sanguinario, il più geloso, il più avido di lodi tra voi. Voi, oh, tutti voi NON ROMPETECI I COGLIONI! Fate i vostri salamelecchi nella vostra capanna, chiudete bene la porta e soprattutto non corrompete i nostri ragazzi.”

E con ciò il conto è pareggiato…

Paolo D’Arpini

Comitato per la Spiritualità Laica – spiritolaico@gmail.com

Commenti disabilitati