Risultato della ricerca:

Il finale melo-catastrofico, le 4 ere dell’uomo, la memoria è nemica dello stupore, Siria: allarme guerra, la posizione della donna nelle religioni, sionismo: repetita iuvant, analisi zodiacali tra emisfero nord e sud…

Il Giornaletto di Saul del 12 aprile 2018 – Il finale melo-catastrofico, le 4 ere dell’uomo, la memoria è nemica dello stupore, Siria: allarme guerra, la posizione della donna nelle religioni, sionismo: repetita iuvant, analisi zodiacali tra emisfero nord e sud…

Care, cari, con un tono che non so se definire sarcastico, umoristico o macabro, anzi, no, lo definisco ottimistico, comunico che da parecchi anni il Cristo-Dio avvisa che l’umanità è ormai già caduta dal precipizio e che più nulla può impedire che si sfracelli al suolo. Quel poco che si salverà lo farà grazie alla Terra, che, con terremoti e maremoti di potenza inimmaginabile, fermerà la completa distruzione del pianeta da parte di quelle armi con cui gli attuali politici giocherellano e che prima o poi esploderanno. Siamo ormai prossimi al Final Katastrophal (il finale catastrofico, predetto anche nell’Apocalisse di Giovanni). Chi si salverà saranno coloro che, poi, avendo elevato la loro energia grazie all’aver fatto ogni sforzo per vivere secondo le Leggi Divine sintetizzate nei Dieci Comandamenti e nel Discorso della Montagna di Gesù, ripopoleranno la Terra, permettendo l’incarnazione ad anime dalla spiritualità elevata. Tutte quelle anime che hanno una bassa energia, un forte ego, non potranno più incarnarsi e quindi ci sarà, finalmente, il Regno della Pace, predetto da tutti gli illuminati di ogni epoca… (Marco Bracci)

I quattro stadi della vita – La storia dell’uomo è molto semplice e rispecchia i quattro mutamenti fondamentali della vita. L’uomo nella sua corsa evolutiva compie quattro salti stagionali. All’inizio egli succhia il latte, alla base del latte c’è la verdura e la carne e ciò diviene il suo cibo, poi ancora oltre c’è la terra ed ecco l’uomo che la divora ma oltre la terra c’è lo spirito e l’uomo nutrendosi di “spirito” completa un altro ciclo di spirale nella scala dell’evoluzione. Questa simbologia può essere tradotta così… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/04/bioregionalismo-ecologia-profonda-ed-i.html

Roma. “L’industria delle fake news” – Scrive Giorgio Vitali: “Sabato 21 Aprile 2018 alle ore 17 a Piazza San Salvatore in Lauro 15, Roma, presentazione del libro di Marcello Foa “Gli stregoni della notizia. Atto secondo”. Insieme all’autore interverranno Alberto Bagnai (economista e Senatore della Repubblica Italiana) e Vladimiro Giacchè (economista). Introduce Sebastiano Caputo, modera Matteo Persico. Ingresso libero. Info: lintellettualedissidente@gmail.com”

La memoria è nemica dello stupore – Scrive Pollan Michael : “Credo di avere compreso il concetto di “valvola riducente della coscienza” di Huxley, ma nella mia esperienza il meccanismo sembra leggermente diverso. Mi immagino la coscienza comune più come un imbuto o, meglio ancora, come la strozzatura di una clessidra. In questa metafora, l’occhio della mente è in equilibrio tra passato e futuro, e decide quali, tra gli innumerevoli granelli dell’esperienza sensibile, passeranno attraverso la stretta apertura del presente ed entreranno nella memoria…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/04/11/pollan-michael-la-botanica-del-desiderio-recensione/

L’arte della guerra – Scrisse Sun Tzu: “Se sono furiosi, irritateli ancora di più, assicurandovi di alimentare la loro arroganza. Se sono riposati, fate in modo di stancarli. Se l’obiettivo è vicino, fate credere che si trovi lontano. Se è distante, create l’illusione che si trovi nei paraggi. Se manifesta una debolezza è necessario sfruttarla. Per evitare che si faccia avanti, fate capire qual è il danno. Se sono uniti, costringeteli a separarsi…”

Siria. Allarme guerra – Scrive Marco Palombo: “Attorno alle 10 dell’11 aprile 2018 si ha notizia di un allarme ai voli sul Mediterraneo per possibili attacchi missilistici ovviamente sulla Siria. Un twitter del presidente USA ha avvertito i russi “che i missili arrivano”. Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU non ha approvato nessuna risoluzione delle tre presentate per veti incrociati… (…) L’ intervento USA è dato per certo, al momento, ma le prove dell’attacco chimico sono veramente debolissime. Questo purtroppo porta a prevedere un attacco rapido di USA e Francia per impedire di chiarire meglio “il presunto” attacco chimico…” – Intervento di Fulvio Grimaldi: “Gli Usa, il Regno Unito, la Francia, Israele, con la Nato al seguito, stanno minacciando e, a quanto pare, conducendo un attacco alla Siria, Stato arabo laico, democratico e socialista ancora in piedi dopo 7 anni di aggressione e massacri, attacco che inevitabilmente coinvolgerà i suoi alleati, russi, iraniani e Hezbollah e non potrà non provocare reazioni e culminare in una catastrofe planetaria, addirittura nucleare…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/04/11/allarme-ai-voli-sul-mediterraneo-per-guerra-possibile-11-aprile-2018-segnatevi-questa-data-su-un-foglietto-di-carta-forse-e-lultima-cosa-che-farete/

Commento di Paolo Sensini: “Assad è in procinto di ripulire le ultime sacche di resistenza in mano ai cannibali jihadisti e sta evacuando i civili dalle zone di combattimento: perché dovrebbe scatenare la riprovazione internazionale proprio mentre sta per cacciare gli ultimi ribelli anche da Douma?…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Vincenzo Zamboni: “In sostanza la battaglia americana tra il Deep State e la Casa Bianca mantiene sempre il mondo perlomeno apparentemente sul filo del rasoio. Una cosa però è certa: un ipotetico scontro degli Usa con la Russia sarebbe perdente senza speranza. E questo Trump, benché coinvolto in una difficilissima partita di politica interna che mette continuamente a rischio la sua presidenza, lo sa benissimo.” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Francesco Manta: “Pechino avrebbe dato l’ordine alle proprie navi da guerra presenti nel Mediterraneo di ricongiungersi con la marina russa, nella eventualità di un imminente attacco in Siria… D’altro canto, anche l’Iran sta muovendo le sue pedine: gli alti ufficiali di Teheran, rimasti feriti in uno scontro nel raid israeliano presso la base siriana T4 di Homs, sarebbero in procinto di posizionare in allerta i loro sistemi missilistici strategici…” – Continua in calce al link soprastante

Commento di J.E.: “Ultime news: “Il governo siriano ha invitato l’Organizzazione per la Proibizione delle armi chimiche (OPAC) a visitare Duma, enclave ribelle nei pressi di Damasco, dove nel fine settimana un presunto attacco di gas tossico
ha ucciso decine di persone”

La posizione della donna nelle religioni patriarcali – Oggi osserviamo che il cambiamento nelle relazioni fra il maschile ed il femminile può essere considerato un termometro per misurare il decorso della malattia nella specie umana. Tale malattia prese origine con l’avvento dell’era oscura, definita in India Kali Yuga (che si presume essere iniziato 5000 anni fa). In Europa quello stesso periodo, definito tardo neolitico, si concluse con l’affermarsi del potere maschile esercitato con la violenza e con la perdita della libertà femminile (tramite l’acquisto della donna a scopo riproduttivo, guerre di razzia, perpetuazione della patrilinearità etc)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/04/la-donna-nelle-religioni-e-come-punto.html

Programmazione di un incontro bioregionale in Emilia – Scrivono Barbara e Lorenzo: “ Il progetto bioregionale di Campiaperti in Emilia è ancora embrionale, sperimentale, e dovrà svilupparsi a seconda di come viene gestito dalle singole persone. Lo scopo è anche riuscire a coinvolgere i coproduttori, e fare in modo che i partecipanti diventino partecipi della vita nella bioregione.  Solo partecipando e proponendo si può costruire qualcosa di più  articolato. PS quando è  previsto l’incontro bioregionale a Montombraro?…”

Mia rispostina: “Credo che il bioregionalismo possa e debba essere una “pratica” e non semplicemente un argomento di discussione. Per questa ragione durante gli incontri bioregionali poniamo sempre l’attenzione sulle iniziative concrete in corso. Ad esempio all’incontro annuale della Rete, che si  terrà il 23 e 24 giugno 2018, nelle Marche (Vedi: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/bioregionalismo-treia-23-e-24-giugno.html), il tema trattato sarà quello della attuazione dell’Agricoltura Contadina, compreso un mercatino biologico, laboratorio di cucina, raccolta erbe e rapporto con gli animali, etc, in cui verranno esaminate anche le risultanze dell’assemblea nazionale del 14 e 15 aprile in Toscana. Per quanto riguarda un possibile incontro di coordinamento e condivisione progetti, tra le realtà interessate alla pratica bioregionale, da tenersi in Emilia (ospiti a Montombraro, oppure a Ca’ Lamari, od altrove ?), consiglierei una data significativa vicina alla Luna Piena, che è il venerdì 27 luglio ma potrebbe anche essere sabato 28 che è successivo alla luna piena…. Dipende dalle disponibilità e dalle preferenze “lavorative” di ognuno. Ovviamente sarebbe opportuno fare un incontro preliminare (organizzativo) da tenersi in un luogo gradito a tutti, sin dai primi di luglio… (preferibilmente un giorno festivo o prefestivo), coinvolgendo anche altri possibili interessati…”

Sionismo. Repetita iuvant – Scrive Jimmie Moglia: “Va ripetuto, anche se tutti lo sanno, che quanto sta succedendo a riguardo della Siria o di qualunque altro paese nelle mire USA, ha un’unica e sola firma, Israele, con i neocon (eufemismo per i sionisti giudaici), e i shabba goym a shabba shiksa profumatamente pagati dai padroni, in vari paesi. A descrivere la situazione  siriana e mondiale ci sono avvenimenti macroscopici, le “false flags” delle aggressioni chimiche, etc., ma anche avvenimenti di cui un Carneade o signor Travet può rendersi conto dove abita…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/04/la-siria-loccidente-e-la-parabola.html

Analisi zodiacali tra emisfero nord e sud – Scrive Paola Turrini: “Ciao caro Paolo, felice di sapere che stai bene e che il terremoto a Treia non ha causato molti danni, ti chiedo un consiglio perché un’amica mi ha chiesto l’oroscopo di suo figlio adottivo che è nato in Perù, precisamente ad Abancay-Cusco. Intuitivamente penso che sia un luogo forte di antiche pulsioni e punto energetico anche attuale della terra, l’elemento che lo può rappresentare qual’è? Fuoco per l’energia spirituale o Terra per la sua completezza? Come si fa a calcolare l’elemento di un paese straniero, non solo europeo? Come sempre un grande grazie se riesci a rispondermi perché so che sei molto impegnato ad organizzare per il meglio alcuni eventi di Treia…ho anche in serbo un qualcosina che sto scrivendo e che ti manderò appena finito…”

Mia rispostina: “Cara Paola, mi fai domande che richiederebbero profonda introspezione e capacità di espressione sottile, che non può essere estrinsecata attraverso una email. Per questo sempre ti ricordavo l’importanza di un contatto diretto… tra te e me,  per sviluppare  un rapporto aldilà della tecnica.   Dal punto di vista funzionale, riguardo all’elemento collegato ad un certo luogo, come ti dissi occorre risalire allo statuto vigente in quel luogo nel momento della nascita dell’ente. Ma non sempre è così semplice poiché in un certo stato può prevalere ufficialmente una costituzione che però non ha valore uniforme in tutta la sua estensione territoriale. Pensa ad esempio agli  stati americani o all’immensa federazione Russa, dove sussiste ancora la cultura aborigena  in vari luoghi, malgrado i confini e le legislazioni siano quelle stabilite dallo stato “ufficiale”. Più si sta all’interno della società dominante e più lo statuto dello stato ha valore per i suoi abitanti… sicuramente meno -o quasi niente- per chi vive nelle foreste e non appartiene alla cultura dominante. E per lui ci saranno altri valori. Varie, poi, sono le differenze interpretative sulle quali ragionare riguardo all’eventuale inversione dei segni nell’emisfero Sud. E questo si rivela, a mio parere, estremamente utile per chi si occupi di astrologia psicanalitica (com’è in fondo quella cinese) anche se l’utilità maggiore rimane, com’è ovvio, quella degli abitanti australi, perché è della loro identità e del loro destino che si tratta. Tanto più riflettendo su figure corrette anche dal punto di vista grafico, in cui i segni matematici, per l’emisfero Sud, procedano in senso orario, l’indovino sarà ricondotto a quella elasticità mentale che è indispensabile (non solo) nella materia di cui si occupa. La differenza tra archetipi zodiacali e segni immateriali e la necessità di mescolare nei giudizi ciò che riguarda le une e gli altri tornerà necessariamente in primo piano. Quegli archetipi animali cinesi esistono e sono riconoscibili nelle caratteristiche variegate degli individui di tutto l’emisfero settentrionale (la nostra metà del mondo), senza peraltro sapere cosa succede nell’emisfero meridionale -che teoricamente dovrebbe avere valenze rovesciate- ma ciò avviene? Per quanto riguarda le stagioni, sicuramente, poiché tra l’emisfero nord e sud esse sono invertite. Le ore e gli anni dovrebbero avere la stessa valenza. C’è poi da considerare il fatto che gli archetipi psichici studiati sia nel sistema zodiacale cinese che nell’astrologia occidentale sono parte del patrimonio culturale -esportato e fatto proprio- anche nell’emisfero sud. E quindi fa parte della psiche collettiva dell’umanità globalizzata. Su questo tema mi sono arrovellato anch’io per lungo tempo. Facendo vari oroscopi a persone nate nell’emisfero meridionale dovevo tener conto di alcune varianti ma non di un completo rovesciamento di valori. Qui subentra l’intuizione dell’analista, che non può essere basata su calcoli precisi ma sull’osservazione diretta e sulla capacità di individuazione psicologica dell’ente esaminato. Dobbiamo riprendere questo discorso a voce… nel frattempo evita di fare calcoli approssimativi su entità che non possono essere facilmente inquadrate nel contesto zodiacale di cui ci occupiamo. Ah, per quanto riguarda l’aspetto “destino” c’è da fare tutto un discorso a parte, vedi ad esempio: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/03/17/destino-concluso-o-libero-arbitrio-domanda-delle-domande-risposta-delle-risposte%E2%80%A6-auto-indagine-in-termini-di-spiritualita-laica-con-annotazioni-di-anasuya-devi-e-ramana-maharshi/

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La luna infeltrita. La quantità spaziale della rete, prima delle reti, si è persa la chiusura del cerchio, nella quotidianità fatta dell’arrangiarsi…” (Ferdinando Renzetti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Israele e la moria palestinese, libertà di seminagione bioregionale, urbanesimo e realismo ecologico, fantasie dell’oltretomba, il business dell’ecologia (finta), USA: l’arte della destabilizzazione, riabitare il luogo in cui si è…

Il Giornaletto di Saul del 31 marzo 2018 – Israele e la moria palestinese, libertà di seminagione bioregionale, urbanesimo e realismo ecologico, fantasie dell’oltretomba, il business dell’ecologia (finta), USA: l’arte della destabilizzazione, riabitare il luogo in cui si è…

Care, cari, è cominciata nel sangue la Grande marcia del Ritorno organizzata da Hamas nel 70° anniversario dell’esproprio delle terre arabe per creare lo Stato di Israele. Negli scontri con l’esercito lungo la barriera di confine con la Striscia di Gaza, secondo il ministero della Salute di Hamas, 16 palestinesi sono rimasti uccisi a colpi d’arma da fuoco dall’esercito israeliano, la più giovane delle vittime avrebbe appena 16 anni. Oltre 1.300 i feriti… (varie fonti mainstream)

Mio commentino: “…ho sentito la notizia terrificante, ieri sera alla radio del baretto di Treia, mentre bevevo il cappucino e leggevo i quotidiani marchigiani, sono rimasto shoccato, non riuscivo a capire esattamente cosa stesse succedendo… Abu Mazen ha già indetto per sabato 31 marzo un «giorno di lutto nazionale» per le vittime: «Martiri – ha detto il presidente palestinese, citato dalla Wafa – in difesa dei loro legittimi diritti a creare uno stato palestinese indipendente con capitale Gerusalemme Est e a tornare alla loro terra dalla quale sono stati espulsi»…”

Libertà di seminagione bioregionale – Scrive Effedieffe: “Già da qualche anno la Corte di Giustizia della UE ha confermato il divieto di commercializzare le sementi delle varietà tradizionali e diversificate che non sono iscritte nel catalogo ufficiale europeo. Fin dal 1998 è in vigore una direttiva della Comunità europea che riserva la commercializzazione e lo scambio di sementi alle ditte sementiere (le note multinazionali) vietandolo agli agricoltori. Ciò che i contadini hanno fatto per millenni è diventato così, di colpo, un delitto…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/biodiversita-botanica-lasciate-che-le.html

Luna blu – Il 31 marzo il nostro satellite sarà di nuovo in fase di piena, sarà la luna piena di Pasqua. Il picco della fase di piena sarà in realtà alle 14.37. Comunque dopo poche ore, al tramonto, il nostro satellite sarà ancora splendido da ammirare nella sua pienezza, tempo permettendo. Già ieri sera era bellissima…”

USA e l’arte della destabilizzazione – Scrive Alberto Negri: “Ci voleva una nuova guerra fredda perché gli Stati Uniti e la Nato sono usciti strategicamente a pezzi dal confronto con Mosca. Intanto gli europei hanno visto arrivare ondate di profughi: pur di bloccare la rotta balcanica la Germania e l’Europa si sono gettate in braccia al ricatto del presidente turco Tayyip Erdogan…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.it/2018/03/usa-e-larte-della-destabilizzazione.html?showComment=1522424475970#c6479795518296086166

Commento di Fulvio Grimaldi: “Alberto Negri è uno dei giornalisti più astutamente ambigui della scena mediatica di regime. Non per nulla sta al Sole24 ore dove deve far finta di rappresentare la voce contro. In questo pezzo, dopo aver cianciato un po’ di destabilizzazioni che tutti conoscono e aver buttato su Russia e Iran il sospetto di traditori di Damasco, arriva al nocciolo del pezzo, cioè alla falsità propagandistica che conta: la criminalizzazione di Al Sisi e la riesumazione della False Flag Regeni.” – Continua in calce al link soprastante

PD all’opposizione – Scrive B.Z.: “Bisogna chiarire un grosso equivoco: Renzi non è che stia all’opposizione per una sua scelta, come vorrebbe lasciare ad intendere al popolino che lo ha votato, Renzi sta all’opposizione perché la stragrande maggioranza degli italiani il 4 Marzo scorso lo ha sbattuto all’opposizione. Pare infatti che il buon Matteo soffra di vuoti di memoria e che si sia dimenticato che il PD ha preso soltanto il 18%, quindi necessita che di tanto in tanto glielo ricordiamo noi…”

Urbanesimo e realismo ecologico bioregionale – Scrive Luca La Ferlita: “..il bioregionalismo si propone di riprogettare gli insediamenti umani; l’obiettivo è quello di riconquistare l’autosostenibilità economica ed ecologica, di ridurre drasticamente l’influenza negativa delle economie esterne, di abbattere i consumi energetici e preservare il territorio. Il bioregionalismo riporta l’economia ad una dimensione locale preservando l’ambiente e migliorando la qualità della vita…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/03/urbanesimo-e-realismo-ecologico.html

Espulsione diplomatici russi. Atto illeggittimo – Scrive Maurizio Marrone: “L’espulsione dei due diplomatici russi va considerata illegittima alla luce delle diverse sfumature con cui la magistratura amministrativa di ogni grado ed il mondo accademico hanno affrontato il tema dei poteri attribuibili alla fase contingente del Governo Gentiloni dimissionario. Il Consiglio dei Ministri di prossima nomina, una volta ottenuta la fiducia del nuovo Parlamento, potrà legittimamente annullare l’arbitrario e infondato provvedimento di espulsione, sanando questo tipico episodio di incompetenza, se sarà animato dalla volontà politica di deliberare in tal senso…”

Fantasie dell’oltretomba – Scrive Unexplained Stuff: “Malgrado le differenze dottrinali, tutte le religioni condividono un principio fondamentale: gli esseri umani sono immortali ed il loro spirito proviene da una dimensione divina dove è dato loro di fare ritorno. Fin dalle prime forme di espressione “spirituale”, fu questa la grande promessa e speranza offerta dalle grandi religioni ai rispettivi fedeli. La risposta del credente al “cinismo” dei materialisti che affermano che la morte sia la fine…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/03/immaginazione-ed-oltretomba-se-laldila.html

Commento di Matteo Italia: “Difficile dire che gli esseri umani siano immortali. Sono più vicino al buddhismo theravada che dice che siamo temporaneamente un insieme di aggregati il cui ‘assemblaggio’ in ogni vita cambia a seconda del karma. Non ci possiamo neanche identificare col tipo di assemblaggio temporaneo essendo in continuo cambiamento e destinato a perire. Sappiamo solo che possiamo ’stoppare’ questo meccanismo perverso che genera soltanto sofferenza con la retta conoscenza e con la meditazione.”

Mia considerazione: “L’ente individuale è solo un gioco della coscienza”

Il business dell’ecologia (finta) – …a metà degli anni ‘90 del secolo scorso, assieme a diverse associazioni ecologiste e spiritualiste fondammo un comitato per la Spiritualità Laica e l’Ecologia Profonda. A quel tempo organizzammo per alcuni anni di fila una “marcia ecologista” a Roma per sensibilizzare la popolazione sui rischi di un sistema finto di protezione ambientale basato sul compromesso con i poteri economici e politici. L’ultima edizione della Marcia ci fu boicottata da un mix di Associazioni sedicenti “per la Pace”, “per l’Ecologia” e “per i Diritti Civili” che ci scippò la visibilità ed anche il luogo dell’appuntamento (fissato a Piazza Esedra il giorno di San Francesco). La Questura all’ultimo minuto ci dirottò davanti alla Stazione Termini e trasferì a Piazza Esedra (precedentemente a noi concessa) la partenza della manifestazione “finta” di Legambiente, Verdi, Movimento per la Pace, etc. Ovviamente l’intenzione era di cancellarci e rubare il messaggio, contorcendolo… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/30/il-business-dellecologia-finta/

M5S. L’euro e l’uscita dimenticata – Scrive Paolo Sensini: “…ma che fine hanno fatto le 200mila firme raccolte dal M5S per un referendum popolare sull’uscita dall’euro? Le depositarono con grandi fanfare in Parlamento nel giugno 2015, ma i presidenti Grasso e Boldrini fecero finta di niente. Perché ora che i grillini sono il primo partito e hanno Fico presidente della Camera non ripropongono con forza quel referendum su cui tanto si sono battuti? Le firme sono già depositate, non c’è più bisogno di raccogliere nulla, basterebbe solo caldendarizzarne l’iter e procedere alla consultazione popolare. Peccato che oggi, dopo aver ottenuto il semaforo verde per entrare nella stanza dei bottoni dalla gente che conta, non gli freghi più un fico secco di quella battaglia che dipingevano come fondamentale, tanto sanno che ai loro elettori possono raccontare qualsiasi cosa. E poco dopo tutti, o quasi, se ne dimenticano…”

Riabitare il luogo in cui si è… – Dopo vari spostamenti dal 2010 mi sono trasferito in una cittadina delle Marche, Treia, e questo è un successivo passo avanti verso la mia ricerca di una sistemazione sociologica ideale. Infatti Roma è abitata da 6 milioni di persone, è insomma una metropoli, Verona conta circa mezzo milione di abitanti, Calcata meno di mille, mentre Treia arriva a diecimila. Insomma sto cercando una giusta via di mezzo, adatta al mantenimento di un sano rapporto con l’ambiente senza dover rinunciare ai vantaggi della “civitas”… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/03/bioregionalismo-ri-abitare-il-luogo-in.html

Auguri pasquali – Scrive Michele Trimarchi: “Nell’auspicare una sostanziale Pasqua di Resurrezione per lo Spirito Umano e nel richiamare la sofferenza e il sacrificio di Gesù come potente stimolo e faro delle coscienze, invito tutti i docenti ad assumere la responsabilità dell’Educazione a garanzia di un futuro che sia ancora in grado di motivare la Vita sul nostro Pianeta…”

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Le prove che sosteniamo non sono fatte per distruggerci: sono fatte per sviluppare il nostro potere. Esse fanno parte della naturale legge dell’evoluzione e sono necessarie per noi per avanzare da un livello più basso ad uno superiore. Tu sei molto più forte di tutte le tue prove. Se non lo capisci adesso, dovrai capirlo più tardi.” (Yogananda)

………………………..

“Più si è distanti dal proprio sè, più si dipende dall’approvazione degli altri.” (C. G. Jung)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La pasqua di papa Francesco, la vittoria di Putin, equinozio al freddo, coperte gratuite per i bisognosi, Italia target della guerra, i semi bioregionali, geometria euclidea, religione e prostituzione, digiunare per guarire, il caso di Mario Pianesi, ipnosi regressiva e reincarnazione…

Il Giornaletto di Saul del 22 marzo 2018 – La pasqua di papa Francesco, la vittoria di Putin, equinozio al freddo, coperte gratuite per i bisognosi, Italia target della guerra, i semi bioregionali, geometria euclidea, religione e prostituzione, digiunare per guarire, il caso di Mario Pianesi, ipnosi regressiva e reincarnazione…

Care, cari, lettera aperta al papa Bergoglio. La povertà e l’austerità di san Francesco non erano un ascetismo solamente esteriore, ma qualcosa di più radicale: una rinuncia a fare della realtà un mero oggetto di uso e di dominio. Ci scusi Papa Francesco se ci siamo permessi di riprendere alcune delle sue importanti affermazioni che riguardano i pensieri profondi, di rispetto, di amore di S. Francesco verso tutte le creature, al fine di non farne “…un mero oggetto di uso e consumo”. Ci auguriamo, Santo Padre, che la Pasqua del 1 aprile 2018, sia ricordata nella storia perché Papa Francesco ha rotto questo intollerabile silenzio che dura da secoli nella Chiesa, una Chiesa antropocentrica, storicamente e teologicamente superata, e che non ha mai preso le difese dei più deboli, dei più indifesi al mondo: gli animali. (Stefania Sarsini) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/21/diciamo-no-alla-mattanza-pasquale-del-1-aprile-2018-lettera-aperta-al-santo-padre-bergoglio/

La vittoria di Putin – Scrive ‎Marco Mazzocchi‎: “La vittoria di Putin e l’analisi realista della deriva dell’Occidente, è un monito a chi si diverte a disegnare nuovi ordini mondiali sulla pelle di nazioni e popoli… un avvertimento agli alchimisti della finanza globale e ai guerrafondai umanitari che alimentano le rivoluzioni colorate, le guerre civili e il terrorismo per generare il caos funzionale ai propri progetti egemonici. Poveri quelli italioti, come Chicco Sion Mentana (la Russia non è una democrazia), e i giornalisti dello (Stra)Fatto Quotidiano (vince ‘’lo Zar’’), che non vedono il dissesto profondo nella nostra società e l‘erosione della classe media, mentre impiantano ideologie distruttive per l’identità culturale e nazionale altrui… e che si preoccupano di chi ha vinto i tagliagole in Medioriente e non di questa Europa schiava della finanza internazionale che ci sta facendo mancare sotto i piedi. Povera Italia, servile al punto da osannare i suoi nemici…”

Equinozio al freddo e al gelo – Nel 2018 l’Equinozio di Primavera, l’inizio della primavera astronomica, è stato  il 20 Marzo alle 16:15 UTC. Tradizionalmente coinciderebbe con il giorno di San Benedetto, 21 marzo,  di cui si dice che “la rondine torna sotto al tetto”, ma in realtà le date esatte di equinozi e solstizi dipendono dalla rivoluzione della Terra: fino al 2102 l’equinozio di primavera non sarà il 21 marzo, ma il 20 o il 19. E la mattina del 21 marzo 2018, a Treia, ci siamo svegliati con la neve, per fortuna solo una spruzzata che non ha disturbato il verde che sta spuntando. Speriamo sia solo un colpo di coda dell’inverno che se ne va… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/03/treia-21-marzo-2018-la-primavera-e.html

Monte Compatri. Libraria – Scrive Controluce: “Venerdì 23 marzo 2018 alle ore 18:00 nella Sala di ControlucePoint in Monte Compatri, via Giovanni dalle Bande Nere 1, l’Associazione Culturale Photo Club Controluce e il Comune di Monte Compatri presentano il libro di Aldo Onorati “L’amore è cieco… da un occhio solo”. Conduttore: Armando Guidoni Intervista l’autore: la giornalista Laura Frangini. Ingresso libero. Al termine sarà offerto un aperitivo. Info: redazione@controluce.it”

Coperte gratuite per i bisognosi – Scrive Antonio Marcucci dell’Auser Macerata: “Carissimi, come già comunicatovi nella riunione del Consiglio dei Circoli svoltasi in data 19.3.2018 a Macerata, riporto la comunicazione del Presidente Ass. Ubuntu – Responsabile Reteviva di Santa croce – Macerata, inerente le persone sole che sarebbero contente di ricevere una coperta come Segno di Solidarietà…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/03/coperte-di-solidarieta-fatte-mano-per-i.html

Napoli. Mostra di Carla Castaldo – Scrive Daniela Lombardi: “A Palazzo Venezia, via Benedetto Croce n. 19 – Napoli, nella suggestiva Sala delle Carrozze: “L’Eden ritrovato, mostra personale di Carla Castaldo” Inaugurazione: venerdì 23 marzo 2018 ore 17.30. Intervengono: Esther Basile (filosofa- Istituto Italiano per gli Studi Filosofici) e Lucia Stefanelli Cervelli (scrittrice e saggista); videoriprese di Maria Rosaria Rubulotta (medico radiologo). Info: info@danielalombardi.it”

L’Italia osteggia la Russia per compiacere gli USA – Scrive Alberto Negri: “Perché l’Italia dovrebbe fare la guerra fredda alla Russia? Uno dei ritornelli più consunti della politica internazionale che si leggono in queste ore sulla stampa italiana, dopo la scontata rielezione Putin alla presidenza russa e il caso Skripal, si chiama “solidarietà atlantica”. Ma per l’Italia in che cosa consiste? I termini militari questo: il nostro è il Paese della Nato con più ordigni nucleari americani in Europa anche se non li gestisce direttamente, oltre 70, di cui 20 nella base di Ghedi e 50 ad Aviano. Tra le testate ci sono bombe termonucleari della potenza di 50 chilotoni la cui presenza costituisce in caso di conflitto nucleare il motivo di un ipotetico attacco preventivo.” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/21/litalia-osteggia-la-russia-di-putin-e-rischia-una-guerra-nucleare-per-compiacere-gli-interessi-usa-e-nato/

Ancona, Con i piedi per terra – Scrive WWOF Italia: “Il documentario CON I PIEDI PER TERRA arriva ad Ancona! 26 marzo 2018, ore 21.30, Cinema Italia, Corso Carlo Alberto 77, 60127 Ancona. Un viaggio in giro per l’Italia alla ricerca dei protagonisti di una piccola rivoluzione silenziosa. Un bell’affresco del nuovo-antico mondo contadino italiano, fatto di bizzarri visionari che stanno riscoprendo e valorizzando il suolo come bene comune! Prodotto da Radici nel Cielo”

Savignano sul Panaro. Scambio di semi bioregionali – Scrive Piero Negroni: “Sabato 24 marzo 2018 a un sesto di giornata di scambio di semi bioregionali, presso il cortile della Casa della cultura (Ex scuola materna) a Mulino frazione di Savignano sul Panaro (MO) . Se avete sementi di ortive, cereali, leguminose, aromatiche , officinali, fiori, marze di fruttiferi, piantine… portatele per scambiarle…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/bioregionalismo-agricolo-savignano-sul.html

FB. Il re è nudo – Scrive Olivuer Turquet: “…il Re è nudo. Improvvisamente i media si sono accorti che Facebook e i social sono un potente mezzo di rastrellamento di informazioni e un gigantesco sistema di marketing. Coloro che questo lo dicevano da tempo erano fino a qualche giorno fa marcati come pericolosi sovversivi, nostalgici del vecchio internet, magari inventori di fake news. Bastava guardare quel che ti appariva nelle colonne laterali di FB per capire il giochetto, assolutamente palese; giochetto che, tra l’altro, è perfettamente legale perché uno si iscrive al giocattolino ma non legge mai che cosa ha firmato. Gratis ma a caro prezzo…”

La geometria Euclidea è stata conservata grazie agli arabi, ai cristiani non interessava – Scrive Vincenzo Zamboni: “Gli Elementi di Euclide costituiscono una interessante sistematizzazione assiomatica della matematica, prevalentemente geometrica, conosciuta dagli studiosi della Grecia classica 2.500 anni fa (e dobbiamo ringraziare gli arabi per averli tradotti e conservati, altrimenti in Europa sarebbero andati perduti, poiché la civiltà cristiana dei primi secoli non li aveva conservati)…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/03/21/filosofia-euclidea-ed-osservazione-dei-fenomeni/

Nazzano. Il Tevere tra sapori e saperi – Scrive Avventura Soratte: “Domenica 25 Marzo 2018, ore 10.15 – Nazzano (RM). Rilassante escursione per scoprire la Riserva Naturale Nazzano, Tevere-Farfa, la prima area protetta del Lazio, impreziosita dalla navigazione in battello, che ci permetterà di osservare anche “da dentro” questo interessantissimo ecosistema. Concluderemo in bellezza la giornata passeggiando tra i vicoli di Nazzano, dove si svolgerà l’iniziativa “Sapori & Saperi”, mercatino artigianale e di prodotti del territorio. Info: avventurasoratte@gmail.com”

Religione e prostituzione – Cosa non si fa per la pecunia, soprattutto quando “non olet” ma profuma di donna, A turni alterni personaggi politici di destra, sinistra o centro rispolverano la proposta di riaprire le “case chiuse” per togliere il degrado del sesso consumato per strada, garantire l’igiene dei rapporti, evitare la piaga dello sfruttamento… ma sopratutto incrementare le entrate dello stato con nuove tasse sul sesso a pagamento. Ed appare strano che il vaticano che solitamente mette bocca su tutte le iniziative sociali non si sia mai pronunciato sulla “regolamentazione della prostituzione”… Ma a pensarci bene strano non è poiché sin dai tempi del papa re le imposte sulle “puttane” contribuirono grandemente all’edificazione della chiesa. Povere puttane, vilipese, offese e sfruttate in tutti i modi… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/03/religione-e-prostituzione-con-usura.html

Toscana. Monitoraggio dell’Habitat – Scrive Arpat: “In Toscana la collaborazione tra Regione Toscana e le Università di Arezzo, Firenze e Siena coinvolte nel progetto Hascitu ha permesso d’individuare e rappresentare la cartografia degli habitat d’interesse comunitario presenti all’interno dei siti d’importanza comunitaria della Toscana. I risultati presentati all’auditorium della Regione Toscana il 22.02.2018, inerenti la raccolta di dati per la realizzazione della cartografia degli habitat nei territori toscani, hanno reso possibile la creazione di un inventario in grado di rappresentare un quadro conoscitivo generale sugli ambienti naturali e seminaturali meritevoli di conservazione e dunque oggetto del monitoraggio e di presidio…”

Il digiuno. Guarigione o malattia? – Scrive Franco Libero Manco: “Il digiuno, da sempre è stato praticato fin dagli albori della storia da tutti i popoli della terra allo scopo di  purificare il corpo e la mente, per penitenza nei percorsi spirituali, spesso per auto-disciplina, per scopi politici o come mezzo di guarigione…” – Continua:
http://retedellereti.blogspot.it/2018/03/il-digiuno-nei-secoli-guarigione-o.html

Progetto bioregionale emiliano – Scrivono gli Strulgador : “Ciao Paolo siamo Barbara e Lorenzo, gli strulgador di Zocca, gli erboristi. Beh con Campiaperti stiamo cercando di avviare una rete bioregionale tra i produttori, e visto che secondo noi è una cosa molto importante, ti scrivevamo per condividere questa scelta che stiamo facendo a Bologna. non so se poi potrebbe partire della collaborazione con la rete bioregionale italiana… Molti dei produttori ne sanno poco e hanno capito che è un tipo di federalismo… argh! Io provo a spiegarlo ma magari potrebbe essere utile che qualcuno della Rete Bioregionale sia disponibile per venire a parlarne… intanto a noi famigliola piacerebbe di venire il 24 giugno all’incontro bioregionale ecologsita di Treia per portare la nostra esperienza, e condividere un po’ di pace con voi…”

Mia rispostina: “Ciao Barbara, ciao Lorenzo… son proprio contento di leggervi. Sarebbe bellissimo se potessimo realizzare un gruppo bioregionale in Emilia, in parte abbiamo cominciato con gli incontri fatti da Maria Miani di Vignola e da Pietro Rossi di Montecorone ed a Spilamberto c’è Caterina Regazzi, referente della Rete Bioregionale per il rapporto uomo/animali. Certamente possiamo collaborare con Campiaperti, visto che anche noi, come Rete Bioregionale Italiana, facciamo parte del coordinamento della Campagna per l’agricoltura contadina: http://www.agricolturacontadina.org/ – Io al momento sono impegnato qui nelle Marche perché stiamo organizzando due importanti eventi: – Festa dei Precursori 2018 - https://auser-treia.blogspot.it/2018/03/treia-festa-dei-precursori-dal-27-al-29.html – e, l’altro (di cui siete a conoscenza, divulgato dal CIR): Treia – Incontro Bioregionale Collettivo Ecologista del 23 e 24 giugno 2018: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/bioregionalismo-treia-23-e-24-giugno.html – Tornerò in Emilia alla fine di giugno e mi fermo lì sino alla fine di luglio, potremmo organizzare qualcosa in quel periodo? Magari lì da voi…? Una buona data in sintonia con la luna piena sarebbe il 26 luglio, che ne pensate? Per quanto riguarda le informazioni basilari sul bioregionalismo vi segnalo queste due interviste:
https://www.vorrei.org/persone/11050-post-utopie-la-spiritualita-laica-il-bioregionalismo-e-l-ecologia-profonda.html – ed anche questo: https://www.pressenza.com/it/2013/12/bioregionalismo-spiritualita-laica-ecologia-profonda/ – E qui c’è anche la carta degli intenti della Rete Bioregionale: 
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/06/rete-bioregionale-italiana-carta-degli.html – Bene, spero a presto risentirvi e buon lavoro!”

L’imbroglio delle “quote rosa” – Scrive Anna Maria Campogrande a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/03/la-costituzione-piu-bella-del-mondo-e.html?showComment=1521662070630#c1740391929255503709 -: “Sono d’accordo con Paolo Sensini quanto al fatto che le quote rosa sono anti-costituzionali e resto stupefatta che nessuno in Parlamento lo abbia denunciato. Perdippiù, avendo vissuto il fenomeno in quanto funzionaria della Commissione Europea posso testimoniare che l’avvenimento della pratica delle quote rosa non ha affatto avvantaggiato tutte le donne e, in particolare le più meritevoli, ma solo e soltanto le raccomandate di ferro, quelle che non avrebbero mai fatto carriera senza le quote rosa…” – Continua in calce al link segnalato

Marche. Il caso del macrobiotico Mario Pianesi – Scrive Mauro Pasquinelli: “C’è un modo di informare assolutamente capzioso che è in realtà diffamazione e calunnia, questo è l’obiettivo delle montature di ogni tempo ed a ogni latitudine: distruggere l’immagine di una persona, Mario Pianesi, o di un movimento senza prove e neanche il rinvio a giudizio! – Difendiamo la macrobiotica e l’alimentazione naturale!”

Ipnosi regressiva e reincarnazione – Scrive Giuseppe Moscatello: “Dolores Cannon (1931-2014). Nasce a St. Louis, Missouri, Stati Uniti d’America, sposa un “marine” Johnny nel ‘51, con lui viaggia in tutto il mondo per missioni d’oltremare, nel 1968 con i figli ormai adulti, vistasi libera dalla famiglia decide di riprendere a praticare costantemente l’ipnosi, dalle sessioni condotte con migliaia di clienti, e verificando l’autenticità delle “vite precedenti”, Dolores conclude che i suoi risultati sono davvero genuini, pubblica il suo primo lavoro fortemente incentrato sulla reincarnazione…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/rettiliani-regressione-ipnotica.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Velo ingannatore che avvolge gli occhi dei mortali e fa loro vedere un mondo del quale non può dirsi né che esista, né che non esista; perché ella [Maya] rassomiglia al sonno, rassomiglia al riflesso del sole sulla sabbia, che il pellegrino da lontano scambia per acqua; o anche rassomiglia alla corda gettata a terra che egli prende per un serpente” (Arthur Schopenhauer)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Fluire con la vita, lo spirito universale che tutto abbraccia, Siria sotto attacco, il mito del “peccato originale”, Vladimir Putin a simbolo della Russia…

Il Giornaletto di Saul del 20 marzo 2018 – Fluire con la vita, lo spirito universale che tutto abbraccia, Siria sotto attacco, il mito del “peccato originale”, Vladimir Putin a simbolo della Russia…

Care, cari, fluire con la vita – Il ‘ciak’ che ha dato inizio a questa lunghissima e intricatissima soap opera prodotta dalla Mente Cosmica è scattato milioni d’anni fa. Reagire al ruolo affidato a noi attori crea solo inutili tensioni. Sintonizzarci con il suggeritore delle battute è l’unica alternativa che abbiamo. Questo equivale ad agire senza reagire. Si arriva a sorridere della nostra folle illusione e a vivere serenamente senza alcun bisogno di psicoanalisti solo quando si comprende a fondo il gioco del grande ipnotista: la Coscienza.  A quel punto non vedremo più uscire fazzoletti multicolori, colombe e conigli dal cappello a cilindro perché avremo compreso ogni trucco… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/03/fluire-con-la-vita-nel-palcoscenico.html

In memoria di Aldo Moro – Scrive M.B.: “Da quel che ho potuto leggere nel corso degli tanti anni trascorsi da quel giorno, credo che Moro sia stato ucciso per due motivi: 1 – voleva ripristinare il diritto dello Stato di battere moneta e lo fece iniziando dalle 500 Lire. 2 – aprire ai comunisti. Allora mi domando: che interesse avevano le Brigate Rosse ad uccidere Moro se era colui che lavorava per dare un qualche potere al popolo? E mi domando ancora: erano allora proprio comuniste le Brigate Rosse o non piuttosto una “fake organisation” come ce ne sono tante oggi che sconquassano Africa e Medioriente? La mia personale conclusione: il contrario di ciò che dicono TV e giornali si avvicina di più alla verità di quello che dicono…”

Lo spirito universale che tutto abbraccia – Scrive Caterina Regazzi: “Andando in giro per il paese e per la campagna, mi imbatto in opere o in “dis”opere, discariche, cose rappezzate, fabbriche mezze diroccate, sporcizia, insomma “bruttezza”. invito tutte le donne (ma anche gli uomini), ad accorgersi di questo, si sa che quando fai l’abitudine non noti più le cose e a lavorare per trasformare, anche con poco e a rendere questo mondo, bello come merita e come noi ci meritiamo, se solo ce ne rendessimo conto…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/03/lo-spirito-universale-che-tutto.html

Provincia di Macerata. Treia – Scrive Wesak Italia: “Wesak acquariano 2018. Al Circolo Vegetariano VV.TT. Vicolo Sacchette, 15/a – Treia. Wesak acquariano 29 aprile 2018, ore 21.30. Nella sala di meditazione del Circolo, bhajan con il vocalista anglo indiano Upahar Anand, accompagnato da flauto indiano e tablas, contribuisce al canto il gruppo “Luce di Stelle”, diretto da Mara Lenzi. Al termine distribuzione del prasad da ognuno portato e santificato durante i canti. Info. 0733/216293″

Siria sotto attacco – Scrive In Terris: “USA, Gran Bretagna e Francia minacciano attacchi contro l’Esercito Arabo Siriano (SAA) che combatte per liberare il territorio di Ghouta Est (presso Damasco) dai gruppi armati qaedisti. Ancora una volta, i Paesi sedicenti “civili” si mobilitano quando c’è da proteggere “l’internazionale del terrore”, convenuta in Siria da 82 Paesi del mondo non senza coperture e complicità, e le sanzioni le invocano nei confronti del governo siriano che legittimamente assolve al compito istituzionale cui ciascun governo è preposto: difendere la propria patria…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/19/siria-da-afrin-a-ghouta-dalle-bugie-americane-alle-verita-russe/

Commento di P.P.: “Spigolature dal conflitto mondiale: Europa e Siria sotto l’attacco chimico di Putin e di Assad: dal “caso Skripal” ai futuri “attacchi chimici” dell’Esercito Arabo Siriano, ai bombardamenti americani sulla Siria già pronti e in attesa. Peccato che l’organismo dell’ONU sulle proibizione delle armi chimiche abbia certificato che né la Russia né la Siria ce ne hanno. E peccato che questa certificazione sia stata firmata anche dagli USA e dagli UK. Ma che c’entra? Le firme valgono per quel che valgono e l’Impero val bene una balla. E una guerra mondiale…”

Il mito del “peccato originale” – Scrive Arrigo Colombo: “… oggi è riconosciuto che il racconto dei primi undici capitoli della Genesi non ha carattere storico ma mitologico, si tratta di antiche tradizioni popolari ebraiche. E’ infatti ovvio che Adamo non può essere il primo uomo, né Eva la prima donna, né ambedue la prima coppia; per le quali, secondo i risultati della paleoantropologia, bisognerebbe arretrare di centinaia di migliaia d’anni. Per cui non è storico né reale Adamo, come non è storico né reale il suo peccato; e tanto meno la sua trasmissione….” – Continua:
http://paolodarpini.blogspot.it/2018/03/il-peccato-originale-appartiene-solo.html

Commento di O.B.: “Sono pienamente d’accordo della lettura in senso simbolico delle “Scritture” ! A proposito dell’argomento ho trovato illuminante la teoria dell’antropologo Oscar Kiss Maerth enunciata nel suo libro “In principi era la fine” dove appunto rilegge simbolicamente il cosiddetto ‘peccato originale’ individuando nel cannibalismo che è all’origine dei primi ominidi anche i simboli dell’albero del bene e del male e di Caino e Abele…”

Russia. Vladimir Putin è il simbolo del popolo russo – Scrive Mauro Gemma: “Nel contesto delle elezioni in Russia del 18 marzo 2018, che hanno visto un consenso plebiscitario nei confronti della leadership di Mosca, considerata come la garante della difesa nazionale dalle aggressioni esterne, suonano sempre più stonate le voci di quei commentatori che non riescono a trarre alcuna lezione dal fatto che: il popolo russo, con la più alta affluenza registrata nella storia elettorale russa (67,5%, oltre 73 milioni di elettori), non ha accolto l’appello al boicottaggio lanciato da amici dell’Occidente imperialista, noti per le loro malversazioni…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/03/19/russia-il-popolo-ha-confermato-la-sua-fiducia-in-vladimir-putin/

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un vero guerriero, il quale abbia deciso di morire insieme al suo signore, come potrebbe sopravvivergli un solo giorno in più?” (Hagakure)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia – Resoconto del Capodanno Cinese celebrato il 17 febbraio 2018

Sabato 17 febbraio 2018, abbiamo fatto una piccola riunione al Circolo Vegetariano, con una dozzina di amici e simpatizzanti, per descrivere le qualità dell’anno del Cane di Terra, appena iniziato, e per ricordare il martire Giordano Bruno. Questo era anche il giorno prima della mia partenza per il ritorno a Spilamberto. La data precisa del Capodanno cinese comunque era il 16, ma essendo di venerdì si sa che tutti lavorano o hanno impegni vari. Avevamo poi saputo che lo stesso giorno, a Macerata, si sarebbe tenuto un evento anche lì, sul Capodanno cinese (che alcuni avevano interpretato come “Carnevale cinese”), con sfilate di mascheroni e forse musiche e balli, come fanno già da qualche anno.

Eh si, perché Macerata, con i suoi illustri Ricci e Tucci è una culla dello studio della civiltà cinese. Ma a noi interessava più fare un incontro per presentare le conoscenze di Paolo, acquisite in vari decenni di studio, per evidenziare, tra l’altro, che l’oroscopo cinese è un oroscopo che si basa su quello che succede sulla Terra, senza state a guardare il cielo e le costellazioni, a differenza dell’oroscopo occidentale. La struttura circolare dell’oroscopo cinese, basato sull’anno lunare di tredici lune nuove, e con 12 archetipi (animali) che si ripetono, corroborati dai 5 elementi, si ripete in un ciclo che ogni 60 anni ricomincia.

E così chi ha compiuto i 60 anni, col bagaglio di esperienza messo assieme, possiamo intraprendere l’ultimo tratto della vita con una consapevolezza maggiore, avendo la possibilità così di vivere finalmente una vita piena e senza troppi intoppi. Io ci sono ormai vicina, speriamo bene, ci confido! Errori ne fanno tutti nella vita e così anch’io ho fatto i miei, spero che mi siano serviti da lezione per il futuro.

Diversi amici vecchi e nuovi ci hanno raggiunto, tra cui: Orietta, Petra, Simonetta, Danizete, Donatello, Daniela, Nunzio, Vincenzo, Margherita, un medico bolognese di cui non ricordo il nome, Fabio e Bruno ed hanno ascoltato con me le parole di Paolo, sempre più evocative di mondi lontani ma vicini. Fernando ci ha raggiunto per la pizza che era in programma a seguire. Usciti dalla pizzeria abbiamo poi avuto la bella sorpresa di incontrare Valeria con Lucilla e il suo papà.

Per me è stata una serata veramente piacevole. Anche mentre tornavamo verso la piazza c’erano tante persone in giro ed anche tante automobili (!) e Treia, tutta illuminata, mi è sembrata più bella del solito.

Arrivederci alla prossima!

Caterina Regazzi

Album fotografico: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10214538260480727&set=ms.c.eJxNyLkRwEAMA7GOPCseT0~%3B~%3BjTmzhRCBwve0Lmnc8cQ3AXhYwxGusycbt~%3B5J3JRqjUJU9p5JqucFG~_cY9A~-~-.bps.a.10214538266840886&type=3&theater

Commenti disabilitati