Risultato della ricerca:

L’inizio della Fierucola, solidarietà ai media Russi, vivere zen, las madres, il lato oscuro della filiera alimentare, i libri del diavolo…

Il Giornaletto di Saul del 26 novembre 2016 – L’inizio della Fierucola, solidarietà ai media Russi, vivere zen, las madres, il lato oscuro della filiera alimentare, i libri del diavolo…

Care, cari, storia della Fierucola delle Eccellenze Bioregionali 2016 – Per raccontare questa storia debbo fare diversi passi all’indietro e partire da quando a Verona fondai la prima associazione di cultura “mista” d’Italia. Avvenne sulla scia del ‘68, a quel tempo le associazioni si “legalizzavano” depositando uno statuto e la lista dei fondatori alla Questura di appartenenza e così feci nel 1970 aprendo quel che si chiamava “Club Ex”, composto non solo di ex sessantottini ma soprattutto di membri della cultura locale, poeti, scrittori, artisti, cantanti, etc. Dall’ Ex passarono gruppi come i Gatti di Vicolo Miracoli, artisti come Degani e persino cantautori di “fuori porta” come Francesco Guccini ed altri. A quel tempo io stesso mi fregiavo del titolo di “artista concettuale” ed essendo un alternativo lanciai una contro-biennale (in antitesi a quella borghese e finta di Venezia) definita “itinerante” che si svolgeva lungo le strade di Verona, una specie di “marcia”che al posto dei cartelli di protesta esibiva opere d’arte portate a mano (od in motoretta) in ostensione… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/25/treia-8-dicembre-2016-storia-della-fierucola-delle-eccellenze-bioregionali/

Vaticano. La truffa dell’8 x mille – Scrive Marco Bracci a proposito di quanto dice Giorgio Vitali “di NON gratificare la chiesa abusivamente cristiana ROMANA del contributo dell’8 x 1000…”, ricordo a tutti che, mettendo la crocetta O su Chiesa cattolica, O su Stato O lasciando in bianco, per legge, il contributo va comunque alla Chiesa cattolica. Questa è un’altra truffa perpetrata da lorsignori ai danni dei cittadini non cattolici…”

Lettera di solidarietà ai giornalisti dei Media Russi – Scrive Marinella Correggia: “Ecco quello che ho mandato ad alcuni giornalisti russi, di mia conoscenza; le firme sono nell’ordine in cui le ho ricevute. Dear friends, please read and send to your fellow journalists in the Russia media. From a group of Italian journalists and activists/readers: appreciation message to the Russian media The shameful resolution approuved by the European Parliament, on November 23th, 2016, to “counter” Russian media, shows a new Maccartism in action. We are happy that very few Italian EuroMps approuved this act of ignorance…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/25/lettera-in-solidarieta-con-i-media-russi-dopo-la-vergognosa-risoluzione-ue-che-li-censura/

Roma. Il tempo delle farfalle – Scrive Dip. Cultura Roma: “Attraverso biografie, foto, poesie, arte e testimonianze la MOSTRA “Il Tempo delle farfalle” alla Casa della Memoria e della Storia, dal 25 novembre 2016 al 4 gennaio 2017, racconta di donne fuori dal tempo che cambiarono la storia del proprio Paese, la Repubblica Dominicana. Info. esterne.dipcultura@comune.roma.it”

E’ tempo che la Chiesa… – La Chiesa cattolica per essere credibile nel suo messaggio di pace dovrebbe dare il buon esempio alle altre due religioni consorelle (ebraismo e islam) rinunciando a praticare per prima la violenza all’interno della sua struttura. E il primo passo è di non offendere e torturare e violentare le anime gentili degli animali. E’ tempo che la Chiesa cattolica dimostri la validità del suo messaggio di amore universale e interpreti le nuove esigenze dello spirito umano, che valorizzi e sostenga la ricchezza morale delle nuove generazioni che chiedono rispetto per tutti gli esseri senzienti… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/appello-alla-chiesa-cattolica-per-la.html

USA. Perché Trump? Scrive Michele Rallo: “Perché l’America ha votato Trump? Un semplice “vaffa”, come fingono di credere Grillo e i conservatori travestiti da progressisti? No, assolutamente no. Il voto americano ha avuto una connotazione ben precisa: per il nazionalismo economico, contro la globalizzazione; per l’identità nazionale, contro l’utopia multietnica e l’immigrazionismo. E si potrebbe anche aggiungere, almeno per i settori più attenti della società americana: per la distensione con la Russia, contro la voglia clintoniana-obamiana di guerra mondiale.”

Credere in una religione o vivere zen? – Scrive Franca Oberti: “Impossibile spiegare a parole cosa sia lo Zen, che non è una filosofia od un credo ma una semplice intuizione spirituale profonda; un pioniere nei cammini orientali fu Alan Watts, in un suo scritto spiega che vivere zen è vivere nel rispetto di quello che siamo: attori consapevoli. “Nell’Universo c’è una sola grande energia, per la quale, in verità, non c’è un nome, ma che tuttavia è stata definita con molti nomi, Dio, Brahman, Tao, ecc… la parola ‘Dio’ è abusata, urlata, tarlata e quando sentiamo ripetere nelle preghiere ‘Dio Padre Onnipotente…’, una sorta di sbadiglio sale inarrestabile…”- Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/11/25/trovare-se-stessi-agendo-da-principianti-lontano-dalle-religioni/

Commento di Pinuccia Costantino: “Bell’articolo! Concordo che la vera consapevolezza è essere parte attiva nell’eeconomia dell’Universo, fare parte dell’unico respiro e nello stesso tempo che nulla ci appartiene individualmente! Senza saperlo, quando sono nati i miei figli…mi sono detta, come Petrolini che oltre dare la vita…ugualmente davo vita alla morte. L’altra faccia della stessa medaglia!”

Bologna. Las madres – Scrive Salvatore Panu: “Bologna, 26 novembre 2016, Las Madres. Gli attori proporranno al pubblico poesie e racconti scritti dalle Madri di Plaza de Mayo in occasione di un laboratorio di scrittura. I testi, nati dall’esigenza di dare parole ai sentimenti contrastanti che albergavano nei cuori di queste coraggiose donne, sono diventati un prezioso dono a tutte le donne gli uomini del mondo…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/11/bologna-26-novembre-2016-las-madres.html

No alle schiforme antidemocratiche – Scrive Vincenzo Zamboni: “Solo una banda di bugiardi spericolati può pretendere di farsi chiamare “partito democratio” (rigorosamente minuscolo, come gli omuncoli del gruppo) e progettare una squallida deforma che toglie il voto democratico dalle mani dei cittadini, vietando loro di eleggere i senatori. Miserabili impostori. Io chi vuole privare i cittadini del voto democratico lo chiamo politicamente omuncolo, che è un diminutivo, per diminuzione di valore, perché un uomo democratico il voto ai cittadini lo lascia, non lo toglie. Io una proposta che subordina la nazione ad una “unione europea” (minuscolo), come specificato 12 volte nella deforma degli schiformisti, unione retta da nominati mai eletti da nessuno (con un parlamento fasullo privo di potere legislativo) la dico senza dubbio “squallida”: è squallidamente contro-democratica, ovvero squallidamente tirannica, negando la sovranità del popolo. Togliere il voto ai cittadini è politicamente squallido, una vergogna. Ed è una usurpazione, negazione di sovranità e di libertà. Perciò confermo motivatamente tutto. quanto affermato…”

Genova. Lato oscuro della filiera alimentare – Scrive Giorgia Bocca: “5 dicembre 2016, al Palazzo Ducale, in piazza G. Matteotti a Genova, incontro: “Il lato oscuro della filiera alimentare”. Sarà l’occasione per presentare “Spolpati”, il nuovo rapporto curato da Terra! per la campagna Filiera Sporca, che ricostruisce il percorso dei pomodori in Italia dal campo allo scaffale del supermercato…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/genova-5-dicembre-2016-il-lato-oscuro.html

Faleria. Poche speranze – Scrive Roberto: “Cari Caterina e Paolo interrompo il mio sciopero della parola per un breve resoconto e cioè che ho trovato difficoltoso restare in silenzio in un mondo così rumoroso, se ne avessi la possibilità mi darei all’eremitaggio, ho provato anche la dieta pranica, ma un giorno passando davanti al forno di Maria a Faleria da dove usciva un irresistibile odore di pizza sfornata mi è preso un irresistibile impulso da uom delle caverne e come dicevamo noi pischelli della Garbatella: “SO ENTRATO E T’HO FATTO UNA CAMBOGIA” me so magnato pure la sora Maria. La musica che Paolo ha sentito qualche giorno fa ero io col mio gruppo regressive “Pasta e fascioli”, stavamo provando l’ultimo sforza intitolato “23asina dimensione”. Elezioni USA cosa cambierà con “Tromb”? Nulla, va avanti il programma del N.O.M. ovvero il Sistematyc Chaos. (titolo anche di un album dei Dream Theater 2007….”

I libri del diavolo – Scrive Simon Smeraldo: “Dietro ogni successo editoriale di livello planetario, come succede da qualche anno a questa parte soprattutto per un certo filone pseudo-spirituale e pseudo-esoterico, c’è sempre un’altrettanta mastodontica mistificazione. Se ci si chiede infatti perché e come certi libri di un settore tutto sommato minoritario possano vendere tanto (si parla addirittura di cento milioni di copie per il Codice da Vinci o giù di lì) il primo indizio va certamente ricercato nella sindrome del pecorone, da cui è tristemente afflitto il genere umano…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/25/i-libri-del-diavolo-grande-successo-editoriale/

E con ciò vi lascio, ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Levità
Peccato vorrei fare genialetto
ho immaginato di portarti a letto.
Ma cosa dici? Come ti permetti?
Sono famosa per i miei fioretti…
E poi…collana non ne vedo alcuna.
Provvedi. Nel tuo dire v’è lacuna.
Amica cara, allor non sei una perla;
per molto meno sarà facile averla…
Se la metti così…ti faccio sconto.
A tuo marito farò vedere il conto!
OK…m’accontenterò del tuo fervore.
Spero che sarà pari il tuo calore.

(Luigi Caroli)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Sessualità concettuale, avaaz è soros, incarnazione e processo evolutivo, fattore di dimenticanza cosmica, la funzione oscurante delle religioni…

Il Giornaletto di Saul del 12 novembre 2016 – Sessualità concettuale, avaaz è soros, incarnazione e processo evolutivo, fattore di dimenticanza cosmica, la funzione oscurante delle religioni…

Care, cari, il sesso è diventato un prodotto di consumo. Come tale si vende nei giornali, nelle televisioni, in internet, nelle strade, nelle discoteche… oppure se non si può acquistarlo lo si ruba, sotto forma di stupro e violenza o di onanismo da pornografia. Anticamente la sessualità era “trasmessa” al momento opportuno, come una qualsiasi “conoscenza” (sia pur innata) da comprendere nelle sue sfaccettature ed abilità, ciò avveniva in forme sacrali in modo che la sessualità venisse riconosciuta come un dono ed una bellezza della natura. Ciò potrebbe sembrare “amorale” secondo il giudizi morale della nostra società perbenista ed ipocrita, ma la morale finta porta solo alla perversione mentre l’amoralità mantiene la società umana in una condizione di naturalezza e… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/sessualita-naturale-e-sessualita.html

Roma. Armageddon sulla via di Damasco – Scrive Collettivo Tanas: “12 novembre 2016, alle 16.00, alla Casa del Popolo “Giuseppe Tanas”, Via Casanate 2, Primavalle (RM), presentazione del docufilm “ARMAGEDDON SULLA VIA DI DAMASCO” che denuncia i crimini dell’imperialismo dal Vietnam alla Libia e alla Siria, di cui ho avuto perlopiù esperienza diretta .Parleremo dell’attuale fase dell’imperialismo con i suoi riflessi sull’assetto dell’Europa e dell’Italia e della battaglia No Nato. Interverrà il Comitato Ghassan Kanafani. Info. fulvio.grimaldi@gmail.com,”

Avaaz – La longa manu di soros si sta già muovendo, prima ancora che il neo presidente Trump venga insediato alla Casa Bianca, per ostruirgli il passaggio e rendere difficile la sua legislatura. C’era da spettarselo i boiardi del potere bancario finanziario autodefinitisi “democratici” e “difensori della democrazia nel mondo” non potevano aspettare neanche un giorno. Sin dai risultati della vittoria di Trump hanno iniziato i “girotondi a New York”. Qualcuno sospetta, visti i precedenti, che vengano ingaggiati i tagliagole dormienti in USA per creare uno stato di guerriglia, ne più ne meno come avvenuto in Siria. Insomma si preannuncia una bella “primavera americana ” e tra i promotori non poteva mancare avaaz, la ong sionista finanziata da soros stesso. Ecco la petizione fresca fresca lanciata dai dinamitardi… – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/11/contro-donald-trump-in-preparazione-della-primavera-americana-jahdista-non-poteva-mancare-la-petizione-di-avaaz-longa-manu-di-soros-il-sionista/

Commento di Piotr: “..mi chiedevo quale sarà l’atteggiamento di Trump nei confronti dell’Alta Finanza perché leggevo che vuole smantellare il Dodd-Frank Act introdotto da Obama e che pone una serie di vincoli alle operazioni finanziarie. I sinistri già stanno dicendo che Trump sarebbe quindi a favore di una finanziarizzazione ancora più deregolata. A parte che se fosse così non si capisce perché Wall Street fosse compattamente a favore di Killary….” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Jimmie Moglia: “Anche nella politicamente modesta Portland (Oregon), da tre giorni ci sono dimostrazioni serali. Tutto sommato pacifiche, meno qualche vetrina rotta, qualche auto danneggiata, qualche cassonetto messo in fiamme. E qualche arresto tra una minoranza di anarcoidi che protesterebbe anche contro il sale perché troppo salato. Gli altri sono una combinazione mista. Ci sono i “Black lives matter” (curioso, perché con Obama la repressione e’ aumentata), ma la maggioranza sembra provenire dall’ambiente scolastico-universitario – dove Avaaz ha le radici. A comprova della stretta commistione tra accademia e sionismo….”

Commento di M.G.G.: “…in questo momento io ho paura. Non perché ha vinto Trump, avrei avuto paura lo stesso se avesse vinto Killary, è che ora tutto questo insopportabile circo è finito, non sappiamo che cosa ci aspetti quando ci sarà l’insediamento ed ancora meno abbiamo idea di cosa succederà in questi due mesi. E soprattutto cosa possiamo fare a parte spenderci un po’ per questo nostro referendum, che non sono affatto convinta che vinceremo, ma è comunque un modo per dire NO a tutto sto schifo! Su questo tema stiamo facendo troppo poco e rischiamo l’ennesima sconfitta (so benissimo che siamo eterodiretti e che l’UE se ne infischia della nostra Costituzione etc.). Credo che se questo succederà ci saremo dati la zappa sui piedi più o meno per sempre…”

Incarnazione e processo evolutivo – …occorre agire secondo natura, in chiave evolutiva, nella consapevolezza del bene comune, poiché noi siamo in ogni forma! Anche l’io individuale ha la sua importanza nel processo evolutivo globale della coscienza. Insomma dobbiamo partire da noi stessi. La specie umana è in continua evoluzione e così dovremmo poter prendere coscienza che il nostro vivere si svolge in un contesto inscindibile. Di fatto è così… solo che dobbiamo capirlo e viverlo consapevolmente, prima a livello personale e poi a livello di comunità… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/11/11/scambio-di-pareri-su-incarnazione-e-processo-evolutivo/

Un sogno come un altro – Ieri era San Martino, anzi l’estate di San Martino, e malgrado il tempo piovoso -forse per un condizionamento psicologico- percepivo un certo tepore nell’aria e anch’io avrei voluto donare metà del mio mantello a qualche poveretto trovato per strada… ma non ho trovato alcun poveretto… solo ricchi con la maglia di lana -come Paolo Stoppa nel film Miracolo a Milano. Ciononostante voglio raccontarvi il sogno fatto in prima mattina. Sognavo di essere partito da Treia e mi ritrovavo a Calcata ma ben presto cercavo di andarmene e mi mettevo sul cavalcavia a fare autostop, si fermava una ragazza che voleva trasportarmi solo per un breve tratto poi -avendo scoperto che ci conoscevamo già- accondiscendeva a riportarmi a Treia. Lungo la strada, a Faleria, facevamo tappa per comprare del pane per il viaggio e lì c’erano dei ragazzi che informalmente suonavano e cantavano belle canzoni così li invitavo a venire con me… (continuerebbe). I sogni sono sogni… ma qualcosa di vero, magari nell’inconscio, c’è sempre…”

Fattore di dimenticanza cosmica – Che gli universi fossero continuamente creati e distrutti uno dopo l’altro in una sequenza infinita è la conclusione del pensiero vedico e upanishadico, come pure di quello taoista. Tutto scorre (panta rei) tutto si trasforma tutto si scioglie tutto riprende forma. In continuo evolversi in continua trasformazione. Come dire che la sostanza primordiale è la stessa mentre gli aspetti manifesti sono diversi. Per comprendere analogicamente questa verità basterà osservare la metamorfosi della vita su questa terra… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/fattore-di-dimenticanza-cosmica-e.html

Aiuto ai contadini terremotati – Scrive Silvia Zinfollino: “Proposta: per dare una mano ai fratelli e sorelle terremotate ci sarebbe bisogno di trovare tendoni militari e yurte sia in prestito che magari usati e a poco, bene anche camper e roulotte! Chiunque abbia proposte scriva che facciamo girare voce tra loro. Inizia l’inverno quindi urgenteeeee! Confido nella magia della famiglia. Info. zysil_81@yahoo.it”

La funzione oscurante di tutte le religioni – Lo schema fideistico delle religioni, sovrimposto alla spontanea rivelazione dell’umano in noi, continua ad offuscare la semplice coscienza di esistere, di appartenere ad un tutto inscindibile di cui siamo parte integrante. Prima ancora di essere  cristiani, maomettani o buddisti, noi siamo “coscienza” ma tale consapevolezza è talmente nascosta che le nostre intrinseche qualità vengono sommerse da una pletora di idee, costrizioni e strutturazioni precostituite da vari credo religiosi. Un recinto che impedisce la libertà espressiva…- Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/11/la-libera-espressione-spirituale-e.html

Un po’ freddino, non trovate? Ciao, Saul/Paolo

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se il mattino è il vostro momento migliore, coltivate il Tao di mattina. Se la sera è il vostro momento migliore, coltivate il Tao la sera” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Annuncio della Disfida del Bracciale, buon fosforo non mente, torniamo alla canapa, la civiltà dei Falisci, la manina del diavolo, atei e vegetariani…

Il Giornaletto di Saul del 22 luglio 2016 – Annuncio della Disfida del Bracciale, buon fosforo non mente, torniamo alla canapa, la civiltà dei Falisci, la manina del diavolo, atei e vegetariani…

Care, cari, dal 29 luglio al 7 agosto 2016, la città di Treia rivive le antiche tradizioni attraverso un connubio unico di storia, cultura, sport e gastronomia, dando vita a una delle più belle e antiche manifestazioni folkloristiche d’Italia. Per l’occasione la città si veste a festa, ornandosi dei vessilli dei quattro rioni impegnati nel gioco del Pallone col Bracciale: il blu del Borgo, il verde del Cassero, il viola del Vallesacco ed il giallo dell’Onglavina. La manifestazione si apre venerdì 29 luglio, alle ore 16,00, con… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/07/treia-dal-29-luglio-al-7-agosto-2016.html

Colgo l’occasione per rinnovare l’invito a partecipare alla settimana della convivialità, e della condivisione bioregionale che si tiene qui al Circolo Vegetariano di Treia, dal 7 agosto (giorno della Finale della disfida) sino al 14 agosto. Tel. 0733/216293.

Sopravvivenza? Tutto dipende dal fosforo – Il fosforo è indispensabile per l’agricoltura e di conseguenza per la sopravvivenza dei 7 miliardi di umani che calpestano il pianeta Terra. In varie occasioni ci siamo occupati di questo “elemento” durante vari incontri bioregionali. Ricordo ad esempio l’intervento di Giovanni Damiani, biologo, ed esperto in ecologia ambientale, il quale durante il Collettivo ecologista tenuto a Montesilvano nel 2014 ha fatto un’interessantissima relazione parlando, tra l’altro, della prossima scarsità di fosforo nell’ambiente per cui sarà indispensabile a breve prevedere il recupero delle deiezioni animali e umane da utilizzare, dopo maturazione, in agricoltura…. e quindi della necessità di attrezzarsi con le “compost toilet”. Fatalità proprio in questi giorni a Ca’ Lamari… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/bioregionalismo-agricoltura-e-merda-la.html

Evidenza. Scrive Jeda: “Qualcuno si chiede: perché gli italiani non si ribellano? Semplice è la risposta: 2 milioni vivono di politica: parlamentari, ministri, consulenti, portaborse, consiglieri, presidenti, sindaci, responsabili di enti pubblici e di partiti, etc. etc. Il “giro di affari” supera i 20 miliardi annui…”

Torniamo alla canapa – Sull’argomento della canapa bioregionale mi sono già espresso in vari articoli ma ho voluto egualmente pubblicare il documento che segue, che meglio compendia le motivazioni storiche ed i retroscena economici e politici sulla proibizione e sul conseguente “proibizionismo” di questa pianta salvifica che è amica dell’uomo e che nel Mediterraneo contribuì alla sua civilizzazione… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/21/canapa-la-pianta-che-ci-manca/

Pizzone. Campo estivo – Scrive Cerchio Rurale: “Vi invitiamo al campo che si farà dal 9 al 15 agosto a Pizzone (Isernia) nel cuore delle Mainarde, catena montuosa di unico splendore all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo. Durante il campo cerchiamo di curare al meglio tutti gli aspetti, da quello emotivo dei/lle ragazzi/e alla cucina con prodotti dei nostri orti o comunque per la maggior parte locali e di provenienza ecologica, al programma delle attività che viene elaborato insieme ai/lle partecipanti all’inizio del campo e che va a stimolare la creatività, l’esplorazione del mondo naturale, il movimento corporeo, la relazione nel gruppo. Info. 3397512083”

Alla scoperta della civiltà dei falisci – Attorno al luogo sacrale del Soratte, tra il bacino del Treja e la bassa valle del Tevere, si stende il territorio, che fu abitato dal XV al III secolo avanti l’era volgare dai Falisci. Attraversare questa contrada è assai interessante per il naturalista, sebbene essa sia quasi impervia ed assai faticosa. Faleria, Calcata, Mazzano, Magliano Romano, etc. sono siti dell’alta valle del Treja o dei suoi affluenti, i paesi sparsi su un terreno ondulato, tormentato da quei profondi burroni… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/in-cerca-di-storie-alla-scoperta-del.html

Riforme da riformare. Il ritorno sulle scene del “napoletano” – Scrive Marco Travaglio: “L’Italicum va cambiato: è ancora una volta Giorgio Napolitano, con un’intervista al Foglio, a dettare la linea. In questo caso ergendosi a tutore di Matteo Renzi, al quale consiglia di prendere l’iniziativa. Perché il premier va salvato da se stesso, come Re Giorgio ha già cominciato a cercare di fare, dicendo urbi et orbi che personalizzare il voto sul referendum è sbagliato. A indicare come “retta via” elettorale il Mattarellum, o comunque un sistema senza ballottaggio, è lo stesso ex presidente della Repubblica che nel maggio 2013 si impegnò, con la forza della sua persuasione, a non far passare la mozione di Roberto Giachetti presentata alla Camera proprio per il Mattarellum, e che nel 2014 fece da “facilitatore” per arrivare alla legge attuale. L’obiettivo di Napolitano era “tagliare le ali” e fare fuori i Cinque Stelle…”

La manina del diavolo – Scrive Joe Fallisi: “Per il mondo antico, così come per il Medioevo, la destra, il diritto /retto), il davanti e l’alto erano le parti-direzioni considerate eccellenti. Se il davanti e l’alto rimandano al culminare del Sole, cioè alla sua massima luminosità, allo stesso modo la preferenza accordata al diritto e alla destra rivela un’indubbia origine astronomico-astrologica. “Il tempo che intercorre fra l’istante in cui sorge o tramonta il primo grado di un segno [immateriale] dello zodiaco e quello in cui sorge o tramonta l’ultimo grado, (…) chiamato tempo ascensionale, o tempo discensionale, (…) varia per ogni segno e…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/21/la-manina-del-diavolo-destra-o-sinistra/

Montesilvano. C’era una volta il pane – Scrive Michele Meomartino: “24 luglio 2016. READING LETTERARIO: “c’era una volta il pane”, ore 201.30, presso Olis, Via Toscanini 14 – Montesilvano (Pescara). Voci narranti: Alessandra DEL SOLE, Andrea GIAVARA e Mauro BARCA. Ingresso Libero. Seguirà Buffet Vegetariano (con il cibo da ognuno portato). Danze intorno al fuoco. Info: 393.2362091”

Le forme pensiero del tempo in cui viviamo – “La dittatura perfetta avrà sembianza di democrazia. Una Prigione senza muri nella quale i prigionieri non sogneranno di fuggire. Un sistema di schiavitù dove, grazie al consumo e al divertimento, gli schiavi ameranno la loro schiavitù”. Autore di questa breve ma significativa riflessione fu a suo tempo lo scrittore britannico Aldous Leonard Huxley in un discorso tenuto nel 1961 alla California Medical School di San Francisco. Lo scrittore pensava che avvenisse in seguito alla distribuzione di droghe alle masse, mentre il mio parere (espresso qui: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/09/05/successo-non-significa-riuscita-la-teoria-degli-pseudopodi-e-del-corpo-massa-nel-riciclaggio-della-memoria/) è che questo stato di cose sia il risultato di un’onda psichica, cioè non sono i singoli a decidere. I singoli possono però farsi trascinare dall’onda e farsene esecutori e vittime…”

Aldilà dei sogni – Scrive Simon Smeraldo: “Si va oltre le soglie della morte (fisica), nel film di Robin Williams, per comprendere che si hanno tante possibilità quante ne può concepire la mente – o meglio la coscienza- in linea con i dettami della fisica quantistica. Gli scenari fantasmagorici, uno più straordinario e ricco dell’altro, che si aprono agli occhi dell’interprete, una volta “arrivato” di là…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/21/era-lultimo-giorno-del-cancro-aldila-dei-sogni/

Mamma li turchi – Scrive A.M.: ”Qualcuno difende ancora la Turchia di Erdogan. Una nazione Islamica radicale che fa della religione la sua politica e della politica la sua religione?!”

Turchia. L’altra faccia del “golpe” (invertita) – Scrive Vincenzo Zamboni: “..Purtroppo Erdy è capace di praticare il doppio, triplo e multiplo gioco. Ma a questo punto Putin, il quale sa benissimo che nei conflitti bisogna agire in modo razionale, ha utilizzato una circostanza strategicamente favorevole, che rompe un fronte sul lungo accerchiamento prodotto da Washington. I russi sono abituati ormai da settant’anni ad organizzarsi di fronte alle continue minacce nordamericane..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/turchia-laltra-faccia-del-golpe.html

Mio commentino: “C’è anche la conferma da altre fonti: http://russia-insider.com/en/politics/russia-warned-erdogan-just-hours-attempted-coup/ri15760 -”

Commento di G.L.C.: “…l’American Enterprise Institute ha pubblicato nel marzo di questo anno un articolo dal titolo: «Ci può essere un colpo di stato in Turchia?». Poco prima si erano espressi sul Washington Post in modo analogo due ex ambasciatori in Turchia, Edelman e Abramowits. Insomma, qualcosa bolliva in pentola…”

Atei e vegetariani – Scrive Franco Libero Manco: “Dio potrebbe essere l’idea attraverso la quale l’essere umano realizza le sue speranze.  A mio avviso è molto meglio essere atei e prodigarsi per il bene di tutti i viventi che credere in un Dio che limita il suo amore alla ristretta cerchia degli umani. Ma l’ateismo che cerca il bene e l’evoluzione delle cose coincide con la volontà stessa di Dio…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/lateismo-e-la-religione-piu-indicata.html

Bene, siamo su una buona linea! Ciao, Paolo/Saul

………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Lo stato originario è privo di tempo e di forma, e ciò che si è prodotto è una pura illusione. Una volta compresa che la coscienza è venuta a voi, non vi serve niente altro. Ritornate alla vostra forma infantile per realizzare che ciò che assume questa molteplicità di forme nella manifestazione è in se stesso privo di forma. Quelli che hanno ascoltato e hanno preso seriamente queste parole arriveranno in fondo a questo mistero.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Calcataonline News, Vignola: se non è zuppa è pan bagnato, Toscana: buone notizie per gli animali, la critica del Dalai lama, pensare positivo…

Calcata Palazzo Baronale manifestazione d'addio a Paolo D'Arpini

Il Giornaletto di Saul del 6 giugno 2016 – Calcataonline News, Vignola: se non è zuppa è pan bagnato, Toscana: buone notizie per gli animali, la critica del Dalai lama, pensare positivo…

Care, cari, nei mesi di primavera ed inizio estate prima di lasciare definitivamente Calcata, nel luglio 2010, per trasferirmi a Treia, ci fu tutta una serie di incontri di commiato tenuti in varie parti della Tuscia. A Viterbo, ad esempio, si tenne l’inaugurazione della prima biennale d’arte creativa, con contemporaneo mio ultimo saluto. A Faleria ci fu la recita in piazza di Agenzia Fregoli.. ed ovviamente a Calcata stessa dove per il solstizio estivo ci furono tutta una serie di eventi con addii strappalacrime nel Centro Visite del Parco del Treja (a dire il vero erano tutti felici e contenti e nessuno mai mi chiese di restare). Allo stesso tempo, sul web, come ultimo ricordo di una mia presenza “aliena” fu pubblicata una edizione speciale di “Calcata on line News”, proprio dedicata alla dipartita degli alieni… Divertitevi a leggerla… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/06/05/da-calcata-verso-treia-rigurgito-fantascientifico-di-calcataonline-news/

Lo sapevate che… – Scrive M.A.E.: “Secondo l’Istituto Internazionale di Stoccolma la nostra adesione alla Nato è quantificabile in 72 milioni di euro al giorno. Con questa somma quanti malati potrebbero essere curati, strade riparate, scolari istruiti, persone in difficoltà aiutate? Invece sono gettati via per guerre imperialiste che seminano morte e sofferenza e di conseguenza ci pongono a rischio attentati…”

Treia. La casa della memoria – Scrive Caterina Regazzi: “La casa di Treia è la casa della mia infanzia e fanciullezza, in cui c’erano un ingresso anteriore ed uno posteriore, … Io ho trascorso lì tutte le estati da quando mia madre se l’è sentita di lasciarmi sola con mia nonna Annetta e deve essere successo molto presto, fin quando lei se ne è andata… (…). Spesso veniva a trovarmi un gruppo di ragazzini: Luciano, Piero, Donello e Gerardo. Donello e Gerardo erano i figli di un appuntato dei carabinieri che viveva nell’appartamento del piano di sopra, in affitto da mia zia Augusta. Piero se n’è andato anni fa per una qualche malattia e Luciano invece abita ancora a Treia e lo incontro spesso al mattino al bar dove andiamo io e Paolo a fare colazione…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/06/treia-la-casa-della-memoria-di-caterina.html

Tupac Amaru – Qualcosa sta cambiando – Scrive Pressenza: “Nell’ambito della campagna per la Liberazione di Milagro Sala, e per far conoscere il suo messaggio e le opere che Tupac Amaru svolge in Argentina, Repubblica e MYmovies presentano Tupac Amaru – http://www.mymovies.it/live/nuovocinemarepubblica/tupacamaru/ - , ritratto dell’associazione sociale di Milagro Sala che ha cambiato negli ultimi vent’anni il destino di migliaia di argentini. Gratis in streaming il 6 giugno, ore 21″

Roma. Cerealia – Scrive Cerealia: “Cerealia, che si tiene a Roma dal 9 al 12 giugno 2016, è un festival dedicato a tutti i cereali, come di fatto avveniva nell’antica Roma negli antichi riti delle Vestali e nei Ludi di Cerere. In una visione più ampia,  la festa è estesa ai paesi del bacino del Mediterraneo. Gli antichi rituali delle Vestali e..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/06/roma-dal-9-al-12-giugno-2016-cerealia.html

Questa è democrazia – Scrisse Fritjof Schuon: “Il regno degli inferiori, il culto della mediocrità e della volgarità, del conformismo e del qualunquismo, la protezione delle devianze, la fiacchezza psicologica verso tutte le forme di trascuratezza e di vizio, la stupidità istituzionalizzata, le chiacchiere mascherate da “cultura”, il disprezzo della “vera” scienza” (quella dello spirito), i misfatti della “falsa” scienza, atta a creare dei paraventi che nascondono la realtà e ad imporre la convinzione incrollabile che tutto ciò che ci circonda è la “vera” realtà e che non esiste altro. Questo squallido sistema di vita e di governo non è affatto conforme alla natura umana; ne è una perversione, una stortura”

Il Dalai Lama avverte il papa e la Merkel (sui migranti) – Scrive Maria Doss: “Anche da un punto di vista morale, il Dalai Lama è convinto che «i rifugiati dovrebbero essere ammessi soltanto temporaneamente» e «l’obiettivo dovrebbe essere che ritornino e aiutino a ricostruire i loro Paesi». L’argomento è scottante, il terreno è scivoloso, ma lui non ha paura a dichiararlo pubblicamente, in un’intervista alla tedesca Frankfurter Allgemeine Zeitung, consapevole che sta per farsi dei nemici. A partire dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, a cui sembra rivolto il messaggio visto il mezzo di comunicazione, ma anche le parole scelte per parlare dell’emergenza migranti: «Ce ne sono troppi adesso», ha aggiunto…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/06/il-dalai-lama-redarguisce-il-papa-e-la.html

Commento di F.F.: “Qualcuno si sta accorgendo che esiste un problema nei confronti delle donne europee proveniente dall’immigrazione di maschi allogeni nei nostri paesi. Perché questi hanno un obiettivo chiaro, la conquista della donna “bianca”. Perché loro – a differenza di noi – non sono menomati mentalmente (si fa per dire) con pensieri come “esiste solo l’essere umano, le etnie non esistono, siamo tutti uguali” e tutti quei deliri pestilenziali occidentalisti. Sanno che le “nostre” donne rappresentano la nostra stirpe; che le donne “bianche” sono la Storia biologica delle nostre Nazioni; e che facendo loro violenza agiscono per ottenere uno scopo: siamo qui per cancellarvi etnicamente e sostituirvi, impossessandoci delle vostre donne”

Vignola. Se non è zuppa è panbagnato – …per festeggiare il Solstizio prepariamo una “zuppa di beneficenza” a Vignola, al mercatino biologico di Via dei Gelsi, di mercoledì 22 giugno 2016. La manifestazione è chiamata “Se non è zuppa è pan bagnato” e consiste nella preparazione e degustazione di una broda vegetale, con aggiunta di pan secco, che verrà distribuita durante il mercatino della Bifolca, a partire dalle ore 18. Lo scopo di questa distribuzione è quello di sensibilizzare le persone verso gli amici animali che convivono con Maria: Pino il Pony, Tony la somara e la dozzina di galline con i due galli che fanno loro compagnia…. – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/06/05/vignola-22-giugno-2016-se-non-e-zuppa-e-panbagnato/

Cattolici atroci – Scrive Marco Bracci: “E poi ci meravigliamo che molti non credono che Gesù sia esistito e che i mussulmani ci considerino seguaci di Satana. Ho trovato 1 libro, “Il libro nero dell’Umanità” (le 100 peggiori atrocità mondiali), in cui si dimostra, riferimenti alla mano, che la chiesa cattolica è responsabile della morte di oltre 1 miliardo di persone tra il 151 e il 2016 D.C. Se lo leggi è impressionante…”

Toscana. Buone notizie per gli animali – Scrive Carlo Consiglio: “La Consulta ha bocciato la riforma della Regione Toscana sull’ampliamento degli Ambiti territoriali di caccia dichiarandola “illegittima”. La Consulta era stata coinvolta da un ricorso promosso dalla Presidenza del Consiglio contro la legge regionale toscana 88 del 2014, in relazione alla lettera ’s’ dell’art. 117 della Costituzione….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/06/toscana-buone-notizie-per-gli-animali.html

Benigni sponsor o sponsorizzato? Scrive Pino Iannuzzo: “Benigni si è beccato 200.000 euro per il promo in cui ha fatto campagna per il SÌ al referendum di ottobre sulle riforme renziane! Attendiamo fiduciosi dalla nostra Rai di sapere a chi affiderà il compito di spiegare le ragioni del NO. Sempre che, nel frattempo, qualcuno non faccia causa per danno erariale!”

Pensare positivo, aiuta? – Scrisse Yogananda: “Non permettere mai alla tua mente di ospitare pensieri di malattia o di limitazione: vedrai che il tuo corpo cambierà in meglio. Ricorda che la mente è il potere che governa questo corpo, quindi se la mente è debole anche il corpo diventa debole. Non intristirti o preoccuparti di nulla. Se rafforzi la tua mente non sentirai sofferenze fisiche. Non importa cosa succede…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/06/paramahansa-yogananda-pensare-positivo.html

Possiamo controllare il nostro pensiero? Forse possiamo accreditarlo o ignorarlo. Penso…! Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un granello di sabbia decide di uscire a fare una passeggiata nel Sahara.Dopo aver rotolato per un po’, preoccupato, dice tra sè: “ho l’impressione che qualcuno mi segua”. (A. Jodorowsky)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Oggi brilla il sole, l’anno rotto, malavita per il 2015, Tsipras e la NATO, Marche: mercati contadini, bioregionalismo urbano

Spilamberto con il sole

Il Giornaletto di Saul del 1 gennaio 2015 – Oggi brilla il sole, l’anno rotto, malavita per il 2015, Tsipras e la NATO, Marche: mercati contadini, bioregionalismo urbano

Care, cari, se vi aspettavate che ci fosse già il resoconto della Notte senza Tempo restate in bianco… ovviamente non mi sono messo a scrivere durante la notte. Posso solo raccontarvi qualche preliminare. Ieri mattina ho spaccato una cassetta di legno della frutta per accendere il fuoco notturno e l’ho riposta in ordine dentro una sacca di tela, assieme a fiammiferi, carta e due moccoli. Poi ho cercato dei fogli di carta per scrivere i pensierini e li ho sistemati. Nel frattempo Caterina preparava uno stufato di lenticchie in umido, per condire la polenta… Beh, comunque leggerete tutto domani intanto ricevete i nostri auguri sinceri per un 2015 luminoso, infatti oggi a Spilamberto brilla il sole!

Ah, ieri 31 dicembre 2014, ho ricevuto da Michele Meomartino la presentazione da lui redatta per il mio nuovo libro “Treia, storie di vita bioregionale”. In esso racconto alcune storielle minute di eventi vissuti in questa città delle Marche, da quando mi sono qui trasferito nel 2010. Le osservazioni del mio vivere a Treia sono per me significative anche perché rappresentano la fase finale della mia esistenza. Avendo già raggiunto un’età in cui solitamente un uomo si definisce anziano…” – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/12/31/treia-storie-di-vita-bioregionale/

Buon anno senza tempo – Scrive Ferdinando Renzetti: “caro paolo, paolo secondo terzo quarto quinto sesto settimo, ecco si…! settimo! paolo settimio non severo, direi morbido, paolo settimio morbido, ne troppo poco ne troppo molto, morbido, lucido opaco, opale ..si, ci sono! paolo settimo secondo morbido opale, questo il nome giusto per un nuovo anno! ho deciso di dedicare un po di tempo al riciclaggio del riciclaggio della memoria, te ne parlerò domani, se avrò tempo di riciclare la memoria del tempo della notte senza tempo! buon tempo a tutti i buontemponi!”

Hanno rotto i poteri “forti” – Scrive Vincenzo Zamboni: “Non sta riuscendo un bel niente, visto che il meccanismo per stare in piedi avrebbe bisogno della continua espansione fuori Europa, e con i Brics son cazzi amari, specialmente da quando è partito il nuovo fondo monetario internazionale indipendente dal dollaro, 16 luglio 2014. il 17 luglio, giorno immediatamente successivo, è stato abbattuto il volo MH17, il 18 luglio la Casa bianca ha incolpato la Russia senza prove, intanto sono uscite le registrazioni radar e foto satellitari che mostrano l’abbattimento da parte di un Sukoi SU25 ucraino. Ma il monopolio internazionale del dollaro è rotto..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/31/2015-lanno-nuovo-dei-nuovi-poteri-forti/

Vecchi/nuovi propositi – Scrive V.M.: “Ogni nuovo anno si pensa a quello che si vorrebbe cambiare della propria vita.Il giorno di Capodanno naturalmente è una convenzione niente cambia così per miracolo il primo dell’anno molto probabilmente ci si risveglierà come il giorno prima, i cambiamenti importanti infatti maturano lentamente nel profondo di noi stessi, le grandi trasformazioni nascono da dentro per poi uscire piano piano o all’improvviso (apparentemente) con una nuova visione della vita con una rivelazione che ci fa apparire il mondo diverso perché noi siamo diversi”

Nuova malavita per il 2015 – Scrive Adriano Colafrancesco: “Per anni abbiamo sguazzato in un desolante quadro che ha visto il Paese in balia dei boss della Campania e di quelli della Magliana, senza risparmiarci i Bossi della Val Trumpia. Dai Lavitola ai Tarantini, dai Batman ai Belsito – fino ad arrivare ai Buzzi e ai Carminati, ultimo approdo della deriva delinquenziale della nostra classe di governo – ne abbiamo viste davvero di tutti i colori! Malgrado questo, l’ostinazione nel conferire mandato per governarci a gente indegna non è mai venuta meno” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2014/12/altra-malavita-2015-mille-boss-per-me.html

Commento di R.C.: “Prima dell’Euro eravamo primi al mondo per risparmio privato, oggi ce lo stanno divorando, è ridotto a un quarto di allora. Abbiamo ora i redditi più bassi dell’Eurozona, le tasse sono fra il 47 e il 60%, abbiamo pensioni che al 50% non arrivano ai 1000 euro mensili, la disoccupazione giovanile è al 35% e falliscono 40.000 aziende all’anno. La nostra economia è quindi ‘deflazionata’, così che gli investitori franco-tedeschi possano fare shopping delle nostre migliori marche a prezzi stracciati citando il fatto che siamo in crisi. E sta accadendo ogni giorno. Il costrutto dell’Eurozona, cioè una moneta non posseduta da alcuno Stato, è un’aberrazione monetaria che non ha precedenti in 5.000 anni di Storia. Non deve sopravvivere. Ne va del destino di milioni di famiglie e aziende del nostro Paese, che già patiscono sofferenze sociali inenarrabili.”

Grecia. Tsipras e la NATO – Scrive Alfonso Navarra: “In Grecia si vota il 25 gennaio 2015 e Syriza è in testa nei sondaggi. Se vince, come è probabile, cosa il premier Tsipras farà sulla NATO? Sicuramente il problema non è in cima ai suoi pensieri e le posizioni del 2012 (”dobbiamo uscire!”) si sono, diciamo, ammorbidite….” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2014/12/grecia-cosa-ne-pensa-tsipras-della-nato.html

Giornaletto. Auguri: “Gli auguri per il 2015 sono inutili, se non c’è un nostro impegno personale finalizzato a fare in modo che sia davvero un anno di pace. Una cosa utile, semplice, la possiamo fare subito, aderendo al Movimento Nonviolento, per diventarne parte integrante e attiva. Info. an@nonviolenti.org”

Giornaletto. Auguri – Scrive Marco Bracci: “…a TUTTI, autori, scrittori, lettori del Giornaletto e compagni di vita (i nostri/vostri animali)”

Ampliamento ad est della NATO – Seconda parte dell’articolo di Manlio Dinucci http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/12/30/nato-astuta-per-prosperare-sinventa-la-guerra-permanente/ – “Il riorientamento strategico della Nato dopo la guerra fredda / 2 – La Nato alla conquista dell’Est. Nel 1999 inizia l’espansione della Nato nel territorio dell’ex Patto di Varsavia e dell’ex Unione Sovietica. L’«Alleanza Atlantica» ingloba i primi tre paesi dell’ex Patto di Varsavia: Polonia, Repubblica ceca e Ungheria. Quindi, nel 2004, si estende ad altri sette: Estonia, Lettonia, Lituania (già parte dell’Urss); Bulgaria, Romania, Slovacchia (già parte del Patto di Varsavia); Slovenia (già parte della Repubblica iugoslava). Al vertice di Bucarest, nell’aprile 2008, viene deciso l’ingresso di Albania (un tempo membro del Patto di Varsavia) e Croazia….” – Continua in calce al link segnalato

Precisione contadina – Scrive Rossella Muratori a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/treia-memoria-culinaria-bioregionale.html -: “cara Caterina, sei magica! leggendoti prendono vita i personaggi e ti ritrovi nella cucina della tua nonna a vedere preparare la sfoglia, tagliare con precisione, a proposito mi hai fatto ricordare la mia nonna che faceva i quadrettini da mangiare in brodo che neanche la Barilla li fa così perfettamente quadrati e piccoli! e mia nonna lavorava in campagna e mi ha sempre stupito come le sue dita così grosse e rovinate potessero essere così precise anche nel preziosi ricami che faceva!

Marche. Mercati contadini a gennaio – Scrive Giovanni: “Le realtà contadine locali proseguono a confrontarsi per costruire una rete marchigiana di Genuino clandestino, capace di essere fattivamente attiva riguardo le numerose istanze che riguardano il mondo rurale: diritto all’accesso alla terra, campagne per la libera trasformazione alimentare, contrasto al modello dell’agroindustria dominante, dell’omologazione dei saperi e dei sapori, dell’avvelenamento del pianeta e le tante iniziative….” – Continua:
http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/marche-mercati-contadini-nel-gennaio.html

Avalon. Autofinanziamento – Scrive Clara: “Vi auguro ogni bene e con gioia vi invito per la festa di autofinanziamento del 6 gennaio 2015, ad Avalon (il villaggio degli Elfi in Toscana). In questo anno senza olio e con alcune spese impreviste il vostro sostegno è prezioso! Info. clara_scropetta@hotmail.com”

Memoria culinaria bioregionale – Scrive Paola Botta Beltramo a commento di http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/treia-memoria-culinaria-bioregionale.html -: “Dopo aver letto il bel ricordo di Caterina ho ripensato alle mie nonne: si chiamavano entrambe Secondina; quella materna detta Dina e quella paterna detta Didi. La nonna materna, figlia di agricoltori un po’ benestanti ma che hanno lasciato l’intera eredità, come usava allora, al solo figlio maschio, visse modestamente  dedicandosi alla cura del marito e delle tre figlie. Verso gli ottanta anni, ha lasciato il corpo a 92, iniziò a trascorrere ore davanti ad una finestra della sua casa ad osservare il sole al tramonto…” – Continua in calce al link segnalato

Bioregionalismo applicato nelle comunità umane – Essendo vissuto per moltissimi anni in un contesto urbano con conseguente tentativo di ricostituire o -perlomeno- avviare un processo di comunità ideale (non so con quale successo…), posso affermare che massimamente il mio procedere “bioregionale” si è svolto in un ambito sociale “cittadino”. Ma attenzione, essere un cittadino non significa abitare in città bensì vuol dire riconoscersi in un “organismo” comunitario umano. Dal 2010 mi sono trasferito in una cittadina delle Marche, Treia, e questo è un successivo passo avanti verso la mia ricerca di una sistemazione sociologica ideale….” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/il-bioregionalismo-applicato-nelle.html

Per chi volesse ispirarsi sul come attuare il bioregionalismo a livello politico amministrativo l’articolo soprastante è molto indicato…. La prima versione risale a parecchi anni fa’, quando ancora stavo a Calcata, poi vi sono state aggiunte notizie per un convegno tenuto a Faleria “Città, regione, bioregione”, poi ancora altre considerazioni fatte a Treia.. e quella che leggete è l’ultima versione, aggiustata proprio ieri. L’attuazione bioregionale è un lento percorso…. (anche se ancora inattuata), almeno sta già manifestandosi nell’akasha (inconscio collettivo). Questo discorso merita un’ulterior riflessione: le nuove idee evolutive, che maturano, trovano canali d’espressione nelle persone (non solo umane) idonee a riceverne il messaggio. Queste persone, secondo il grado di maturazione, si fanno portatrici del pensiero evolutivo, ma le idee non appartengono loro, le loro menti fungono da semplici canali di comunicazione. Nella variegazione delle ricezioni dall’akasha vi sono anche canali leggermente oscuri che tendono quindi a manipolare le idee evolutive ed a appropriarsi dei loro significati, facendone un loro “prodotto”. In verità questo processo di mentazione egoica è sinonimo di “sfruttamento utilitaristico” (delle nuove forme pensiero) e chi lo mette in pratica ne “approfitta” a proprio vantaggio, aprendo botteghe intellettuali: religioni, filosofie, tecniche, mode, etc. Siatene consapevoli, poiché questo processo “appropriativo” è un meccanismo dell’ego e come tale va riconosciuto, sia all’interno che all’esterno di noi. Tenendo conto che sia nel caso di una canalizzazione “pulita” in cui non c’è appropriazione egoica, sia nel caso del riconoscimento di una tendenza egoica a far proprio il discorso, l’espressione non deve essere censurata, in quanto la condivisione (a vari livelli) è utile. Ciao, Paolo/Saul

P.S. Rammentiamo sempre il detto di Ramana Maharshi: “Conoscere la mente è importante per non farsi imbrogliare dalla mente…”

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Qualsiasi cosa vorresti evitare … non evitarla mai. … Questo è il solo modo per concluderla e farla finita. Altrimenti continuerà a seguirti come un’ombra.. e non ti abbandonerà mai”. (Osho)

Commenti disabilitati