Risultato della ricerca:

Vivere l’ecologia nel quotidiano, la torah nella religione ebraica, prima di trasferirmi a Treia, pensare positivo, procedere senza mappe lungo il sentiero bioregionale…

Il Giornaletto di Saul del 7 giugno 2019 – Vivere l’ecologia nel quotidiano, la torah nella religione ebraica, prima di trasferirmi a Treia, pensare positivo, procedere senza mappe lungo il sentiero bioregionale…

Care, cari, dobbiamo vivere l’ecologia nel quotidiano ed in noi stessi se vogliamo che venga attuata nel contesto sociale ed ambientale in cui ci troviamo.  La bioregione è la nostra casa, anzi siamo noi stessi, non un luogo esterno a noi e parimenti lo è la comunità locale. Spesso non ci accorgiamo che le nostre belle intenzioni finiscono tutte nel bidone della spazzatura, magari differenziata… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/06/vivere-in-natura-e-in-noi-stessi-come-lunica-realta-possibile/

Post Scriptum – Queste riflessioni verranno riproposte a Treia, durante il Collettivo Bioregionale Ecologista del 22 e 23  giugno, per  condividere il senso  del risveglio della nostra vera identità e della nostra presenza in ciò che ci circonda.

La Torah nella religione ebraica – Scrive Facoltà di Filosofia, Università di Calabria: “La Torah è il testo normativo dell’identità giudaica anche per gli ebrei laici o atei. I libri della Bibbia sono fissati in canoni (misure) diversi fra loro per impostazione ideologica e religiosa, fra quelli più noti c’è quello palestinese. È il frutto di una selezione fatta su libri eterogenei che ha scartato tutti quelli che non rispecchiavano le idee dei rabbini autori dell’elenco biblico. La Bibbia ebraica secondo il…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/10/torah-tradizione-giudaica-e-letture.html

Rigurgito fantascientifico… Prima di trasferirmi a Treia – Nei mesi di primavera ed inizio estate prima di lasciare definitivamente Calcata, nel luglio 2010, per trasferirmi a Treia, ci fu tutta una serie di incontri di commiato tenuti in varie parti della Tuscia. A Viterbo, ad esempio, si tenne l’inaugurazione della prima biennale d’arte creativa, con contemporaneo mio ultimo saluto. A Faleria ci fu l’ultima mia recita in piazza di “Agenzia Fregoli” ed a Calcata dove per il solstizio estivo ci furono tutta una serie di eventi con addii strappalacrime nel Centro Visite del Parco del Treja (a dire il vero erano tutti felici e contenti e nessuno mai mi chiese di restare). Allo stesso tempo, sul web, come ultimo ricordo di una mia presenza “aliena” fu pubblicata una edizione speciale di “Calcata On Line News”, dedicata alla mia dipartita… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/06/05/da-calcata-verso-treia-rigurgito-fantascientifico-di-calcataonline-news/

Udine. Conferenza sull’identità dei popoli – “Presso il Palazzo del Parlamento nel Castello di Udine, il 15 giugno 2019, ore 16.30: “Identitas”. Dalla Russia all’America questo convegno sta seguendo il percorso del sole facendo dialogare oriente ed occidente: un evento internazionale, organizzato dal filosofo Emanuele Franz, col patrocinio di Ereticamente. Info: info@ereticamente.net”

Pensare positivo, aiuta… – Scrisse Yogananda: “Non permettere mai alla tua mente di ospitare pensieri di malattia o di limitazione: vedrai che il tuo corpo cambierà in meglio. Ricorda che la mente è il potere che governa questo corpo, quindi se la mente è debole anche il corpo diventa debole. Non intristirti o preoccuparti di nulla. Se rafforzi la tua mente non sentirai sofferenze fisiche. Non importa cosa succede…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/06/pensare-positivo-aiuta-la-vita/

Torino. No ai cani abbandonati – Scrive Silvia Premoli: “Anche quest’anno, sabato 8 giugno, LEAL a Torino dice NO AGLI ABBANDONI ESTIVI e con il patrocinio della Città di Torino, organizza il “Dog Summer Day: 4 passi a 6 zampe”: una passeggiata di sensibilizzazione al rispetto alla tutela degli animali anche durante i mesi estivi quando si avvicinano le vacanze. Info: animalpress@animalpress.it”

Procedere senza mappe… lungo il sentiero bioregionale – La chiave evolutiva da noi proposta sta nel cambio radicale di visione, passando dal criterio di destra-sinistra (ormai superato dalla situazione) ad una coscienza di compresenza e compartecipazione del contesto vitale, una coscienza priva di ipocrisia e furbizia, tesa all’approfondimento dei valori della vita (nella società e nell’habitat). Infatti abbandonando il concetto ormai obsoleto di destra-sinistra possiamo tranquillamente entrare nel mondo dell’appartenenza e condivisione. La consapevolezza di essere parte integrante del tutto è l’unica strada per uscire dal vortice di una ripetitiva e rovinosa barbarie… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/procedere-senza-mappe-lungo-il-sentiero.html

Viterbo. Lettera ricevuta da Mauro Galeotti del quotidiano “La Città”: “Paolo, tu mi dici sempre “grazie per l’accoglienza”,  io ti rispondo grazie a te per ciò che scrivi e volentieri pubblico, perché rendi il “nostro” (mio e tuo) giornale importante per i nostri lettori, grazie alle opinioni che esprimi. Grazie di cuore amico mio, anche se sei così lontano, sei vicino col cuore e i sentimenti che ci accomunano….”

Mia rispostina: “Veramente troppo gentile, caro Mauro… Ti ricordo sempre con affetto e vicinanza di cuore. La distanza fisica non conta…”

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Benché la semplicità sia qualcosa di piccolo il mondo non può dominarla!” (Tao Te Ching)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Africani utilizzate i vostri talenti, invasione immigrazionista per “pagare le pensioni agli italiani”, alla scoperta della civiltà dei falisci, nichilismo cristiano, telefonia cellulare e cancro…

Il Giornaletto del 25 luglio 2018 – Africani utilizzate i vostri talenti, invasione immigrazionista per “pagare le pensioni agli italiani”, alla scoperta della civiltà dei falisci, nichilismo cristiano, telefonia cellulare e cancro…

Care, cari, “Utilizzate i vostri talenti e le altre risorse a vostra disposizione per rinnovare e trasformare il nostro continente e per la promozione della giustizia, della pace e della riconciliazione duratura in Africa. Voi siete il tesoro dell’Africa. Il vostro continente ha bisogno di voi”. Nicolas Djomo, vescovo di Tshumbe, presidente della Conferenza episcopale della Repubblica democratica del Congo, durante una riunione della gioventù panafricana… della serie: “Cristiani contro il neocolonialismo imperiale emigrazionista.”

L’invasione immigrazionista per “pagare le pensioni agli italiani” ed il cattivo “buonismo” di sistema – Scrive Vincenzo Zamboni: “La cosa surreale è che non solo la frase propagandistica “Abbiamo bisogno di immigrati perché ci paghino le pensioni” è falsa (basta dare lavoro ai disoccupati italiani), ma è pure schiavistica: riduce gli umani a meri strumenti per soddisfare i nostri bisogni. In altri termini pare a me che siamo precipitati davvero in un abisso di inciviltà neocolonialista. Che cosa è, se non schiavismo, importare tratte umane come strumento funzionale a terzi?” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/24/linvasione-immigrazionista-per-%E2%80%9Cpagare-le-pensioni-agli-italiani%E2%80%9D-ed-il-cattivo-%E2%80%9Cbuonismo%E2%80%9D-di-sistema/

Agricoltura industriale. Il vero disastro – Scrive Ruchi Shroff a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/04/agricoltura-bioregionale-contadina.html?showComment=1532416153499#c4922248767830626207 -: “È l’agricoltura la principale responsabile dell’inquinamento dell’acqua a livello planetario. “Vi è ora la necessità di promuovere e realizzare un nuovo modello: un sistema alimentare ed economico che sia ecologico, basato sulla difesa e cura del suolo, dei beni comuni, della biodiversità…”

Alla scoperta della civiltà dei falisci – Attorno al luogo sacrale del Soratte, tra il bacino del Treja e la bassa valle del Tevere, si stende il territorio, che fu abitato dal XV al III secolo avanti l’era volgare dai Falisci. Attraversare questa contrada è assai interessante per il naturalista, sebbene essa sia quasi impervia ed assai faticosa. Faleria, Calcata, Mazzano, Magliano Romano, etc. sono siti dell’alta valle del Treja o dei suoi affluenti, i paesi sparsi su un terreno ondulato, tormentato da quei profondi burroni… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/in-cerca-di-storie-alla-scoperta-del.html

Siria. Sull’”evacuazione umanitaria” degli Elmetti bianchi… – Scrive Marinella Correggia: “…ai giornalisti mainstream un po’ scarsi di comprendonio che parlano di Elmetti bianchi “siriani” che Israele ha evacuato in Giordania per “salvarli”, domanda logica: “il governo di Damasco, tramite la Croce Rossa Internazionale, ha finora garantito il salvacondotto a migliaia di  jihadisti che, incolumi e con le sole armi leggere, hanno potuto lasciare le città siriane che occupavano da anni. Perché mai i Caschi Bianchi non avrebbero potuto usufruire, anch’essi, di questo salvacondotto?”

Nichilismo cristiano – Scrive Maurizio Rubicone: “Il cristianesimo togliendo le forme di ritualità sociale, politica e religiosa ci ha portati al nichilismo, infatti solo con il cristianesimo abbiamo conosciuto il nichilismo, solo in epoca cristiana esiste – ad esempio – il tema pittorico del “Trionfo della Morte”, e allora alcuni cristianucci diranno che questa è una prova che il “buon Dio” riserva ai suoi fedeli, come Cristo ha dovuto patire l’infamia della Croce così il cristianesimo dovrà patire l’infamia del nichilismo…. ah come te la girano questi cristianucci pur di risultare credibili….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/07/24/il-senso-morale-pagano%E2%80%A6-ed-il-nichilismo-cristiano/

Israele. Razzisti per legge – Scrive Mazin Qumsiyeh: “ Finally, the Israeli Knesset puts it into words/law and is now de jure as well as de facto racist/apartheid “Jewish nation-state” . The new “law” violates international treaties and norms (including the 1976 International Convention on the Suppression and Punishment of the Crime of Apartheid). But on the bright side no one can now defend Israel as a “democracy” since it is now not by practice alone but by clearly worded “law” that it is an apartheid racist state for and by the Jewish people. Info: mazin@qumsiyeh.org”

Commento di C.C.: “La legge Stato-Nazione ebraica di Israele e sostanzialmente come le legge razziali approvate dal regime fascista in Italia. Cambia la razza superiore e cambia la razza da escludere/perseguitare: gli italian/ariani nei confronti degli ebrei allora mentre oggi gli ebrei nei confronti degli arabi palestinesi e di chi ebreo non è. Le sofferenze della Storia paiono non aver insegnato nulla…”

Telefonia cellulare e cancro – Scrivono Mark Hertsgaard e Mark Dowie: “In genere non diamo mai retta a chi dice che i cellulari sono dannosi per la salute, ma non potrebbe essere che chi li produce abbia fatto tutto il possibile per far nascere in noi tanti dubbi sugli studi che rivelano i veri legami tra telefonini e cancro?…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/correlazioni-tra-telefonia-cellulare-e.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Io non sono d’accordo con quello che penso. Sono d’accordo con quello che sento.” (Alejandro Jodorowsky)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Di chi è il “denaro” in circolazione? Discorso sull’emissione monetaria

Rammento che, verso il 1996 (o giù di lì), nella sede del Circolo Vegetariano VV.TT.  per lanciare un segnale facemmo una emissione simbolica di moneta alternativa, “Petecchioni”, che aveva valore legale per gli interscambi all’interno del Circolo. Ricordo che proposi a Luigi Gasperini, allora sindaco di Calcata (in cui a quel tempo il Circolo aveva sede), di fare altrettanto per l’area comunale, questo perché nella Costituzione Italiana è tuttora consentita l’emissione comunale di cartamoneta. Purtroppo il sindaco non fu abbastanza lungimirante e scartò l’idea…

Qui occorre sapere che stampare carta moneta non può essere un monopolio. Proprio perché si tratta di una Cambiale (cioè una certificazione scritta di un debito) chiunque può farlo e nessuno lo può vietare. 

Successivamente per spiegare bene al popolo cosa si celasse dietro alla truffa del signoraggio bancario, nel 2005, assieme al socio Giorgio Vitali, organizzammo nell’ex Lavatoio di Calcata un dibattito ad hoc, dopo quel primo incontro ne organizzammo vari altri, nella sede del Centro Visite del Parco del Treja di Calcata, a Faleria, a Viterbo ed anche al comune di Sant’Oreste, etc.  con numerosi esperti del settore (vedere le risultanze qui:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=moneta+debito+e+signoraggio). 

Alcuni di voi non sapranno che attualmente non è lo Stato a emettere la carta moneta ma sono delle banche private, sia pur denominate Banca d’Italia od attualmente BCE, che si sono appropriate del diritto di emettere carta moneta per conto dello Stato, il quale a sua volta ripaga questo debito con l’emissione di Buoni del Tesoro  che vengono posti in vendita dalle banche stesse guadagnandoci ulteriormente.   Perciò capirete che per risolvere il problema del debito pubblico e degli interessi pagati e restituire allo Stato la sua dignità ed autonomia finanziaria è assolutamente necessario che l’emissione cartacea del denaro ritorni allo Stato. Inoltre siccome attualmente non c’è più alcuna trasferibilità fra la moneta ed il suo equivalente in oro ciò significa che -di fatto- il denaro che circola è semplice carta colorata e che in qualsiasi momento il suo valore convenzionale può scomparire del tutto. 

Ma l’argomento che vorremmo trattare è veramente complesso e richiede alcune spiegazioni ed analisi preliminari, perciò iniziamo il discorso con l’analisi di alcune condizioni che hanno portato la nostra Repubblica all’attuale stato di cose.

Il problema è vasto e va affrontato con lungimiranza e con spirito di “comprensione”.

Chi ha detto che i gestori dell’economia finanziaria devono comandare su tutti gli altri? NESSUNO! E’ un sopruso accettato passivamente da una popolazione [europea] senza alcuna dignità. Chi ha stabilito che la BCE deve essere privata? Nessuno. E’ un sopruso. Non solo: Qualora noi e noi soli, italiani, decidessimo di nazionalizzare la Banca d’Italia, potremmo farlo perché, per il principio liberista, nessuno ci può impedire di trasformare l’assetto interno di un Ente che è uno degli azionisti della BCE. Banca d’Italia, ancorché pubblica, cioè di proprietà del Popolo italiano, sarebbe una normale azionista della banca centrale Europea.  

E’ forse Draghi a controllare la BCE? O i finanzieri internazionali organizzatori del famoso incontro umma aumma sul Britannia? Il benemerito presidente Cossiga, che stava al gioco ma non stava zitto, dichiarò che si trattava di un atto profondamente illegale.

Infatti, non si  dovrebbe nominare governatore di Banca centrale un uomo di una banca privata (Goldman Sachs). Lo hanno potuto fare perché hanno abusato di un potere assoluto, cioè senza controllo.
 
Ma qui una domanda sorge spontanea… Cosa è il signoraggio bancario?

Rispondo in poche parole. E’ la più grande truffa mai inventata. E’ la rinuncia alla sovranità popolare e dello stato di emettere i propri valori di scambio delegando l’operazione ad una banca privata, come è la Banca d’Italia o la BCE, e pagando a detta banca congrui interessi. La carta moneta emessa dalla banca, senza alcun controvalore in garanzia, viene ripagata dallo stato con l’emissione di buoni del tesoro ed altri titoli, posti in vendita presso le banche stesse, e per cui lo stato paga un ulteriore interesse. Questo processo perverso è alla radice della formazione del cosiddetto “debito pubblico” che non è altro che l’indebitarsi da parte dello stato, ovvero del popolo, nei confronti di un privato, che è la banca.

Allora potreste chiedermi: “Perché lo stato si assoggetta a questo salasso, perché non recupera la sua sovranità monetaria?” Ed io ti rispondo: Perché il processo di commistione e di sudditanza è andato troppo avanti in questo sistema, dominato dal controllo finanziario di enti privati internazionali. Allorché la politica non sarà più soggetta alla corruzione e potrà recuperare la sua funzione primaria, che è quella di servire gli interessi del popolo e non dei potentati finanziari, che sono la causa prima della corruzione, avrà recuperato la sua indipendenza ed autonomia operativa…

Per quel che riguarda la falsità dell’informazione sul signoraggio bancario e la volontà di mantenere il popolo in ignoranza totale su questa triste verità, vale la stessa risposta, ovvero chi detiene il potere finanziario, e di conseguenza quello economico ed amministrativo, è in grado di controllare l’informazione in tutte le sue forme ed è quindi capace di far credere al popolo qualsiasi menzogna, pur di mantenere il suo potere acquisito. Spiace dirlo ma in Italia e nel mondo non esiste alcuna libertà e verità d’informazione, se non quella “falsata ed ipocrita” foraggiata dal potere finanziario mondiale.

Però  infine la legge karmica universale (causa effetto) prevarrà sulla menzogna e coloro che l’hanno sparsa saranno costretti a “raccogliere la propria immondizia”. E ciò avverrà quando nella società umana trionferà la consapevolezza di un mondo concreto e collettivo, in cui tutti siamo compartecipi, in cui le forze e le cose manifeste corrispondono all’insieme del vivente e del non vivente, in cui uno star bene della mano non comporta un danneggiamento del piede, che è l’attuale meccanismo causato dall’ignoranza sull’unitarietà della esistenza.

La necessità di un bene comune deve affermarsi nella società, coincidendo col bene personale, ed a qual punto sarà chiaro che non possono più risaltare (nelle scelte sociali e di governo ambientale) interessi rivolti a soddisfare una parte a scapito dell’altra. Questo mondo presente di attrazioni e repulsioni, di scale di valori, di motivi personalistici e di incentivi egoici, insomma il mondo della competizione, lascerà quindi il posto al mondo comune a tutti, sia dal punto di vista biologico che del pensiero.

Paolo D’Arpini – Circolo Vegetariano VV.TT.

Commento di Giorgio Vitali: “Quando si parla di debito pubblico NON si intende quella tipologia di debito, che è NATURALE, perché si tratta di un debito che lo Stato contrae nei confronti del cittadino. Ma si tratta del debito che lo Stato (gli Stati) contraggono nei confronti delle cosiddette banche centrali (che sono private) per il solo fatto che queste AFFITTANO LE CARTEMONETE CHE ESSE STAMPANO A COSTO ZERO agli Stati. DI CONSEGUENZA, quando gli Stati (e i delinquenti che li rappresentano, perché costoro accettano passivamente il diritto delle banche centrali di esigere il pagamento del valore facciale e degli interessi) Si INDEBITANO CON LE BANCHE CENTRALI, il DEBITO RAGGIUNGE VALORI ASSOLUTAMENTE SUPERIORI A QUELLO DI UN DEBITO NORMALE. IN PRATICA, INESTINGUIBILE. COME SOSTENEVA Giacinto Auriti. PERTANTO, CREDERE CHE IL DEBITO PUBBLICO SIA ALIMENTATO DALLA CORRUZIONE DEI PARITI (PERALTRO SUPERIORE AD OGNI DECENZA) E’ PURA INGENUITA’. Di certo il gioco è pesante. E costellato di omicidi: Alfred Herrausen e Detlev Rowedder, due funzionari economici tedeschi che si opponevano alla sistemazione in senso privatistico della BCE. NON manchi a questo elenco anche Wim Duisberg, ANNEGATO in una piscina. (Ex governatore della BCE). NOTA: la di lui moglie fu sottoposta a processo in Olanda per “antisemitismo”. – COGLIAMO L’OCCASIONE PER RICORDARE ANCHE DUE ITALIANI MORTI O SPARITI: SBANCOR E FEDERICO CAFFE’. In questo elenco non manchino anche: l’americano Jeffry Picower e, volendo, anche il figlio di Madoff, nonchè i due Kennedy. Senza dimenticare Paolo Ungari ed Haider, nonché Moro e …. Borsellino.
La realtà che stiamo vivendo è del tutto falsa.”

Articolo collegato: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/Economia-ecologica-signoraggio-debito-pubblico-tasse

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Era San Martino, incarnazione e varie, Europa libera di ubbidire, sensi di colpa alimentari, sessualità virtuale e sessualità naturale, case di terra, the fideistic scheme of religions…

Il Giornaletto di Saul del 12 novembre 2017 – Era San Martino, incarnazione e varie, Europa libera di ubbidire, sensi di colpa alimentari, sessualità virtuale e sessualità naturale, case di terra, the fideistic scheme of religions…

Care, cari, …ieri era San Martino, anzi l’estate di San Martino e -forse per un condizionamento psicologico- percepivo un certo tepore nell’aria e anch’io avrei donato metà del mio mantello a qualche poveretto trovato per strada… ma non ho trovato alcun poveretto… solo ricchi con la maglia di lana -come Paolo Stoppa nel film Miracolo a Milano. Ciononostante voglio raccontarvi il sogno fatto in prima mattina…. Sognavo di essere partito da Treia e mi ritrovavo a Calcata ma ben presto cercavo di andarmene e mi mettevo sul cavalcavia a fare autostop, si fermava una ragazza che voleva trasportarmi solo per un breve tratto poi -avendo scoperto che ci conoscevamo già- accondiscendeva a riportarmi a Treia. Lungo la strada, a Faleria, facevamo tappa per comprare del pane per il viaggio e lì c’erano dei ragazzi che informalmente suonavano e cantavano belle canzoni così li invitavo a venire con noi… (continuerebbe). I sogni sono sogni… ma qualcosa di vero, magari nell’inconscio, c’è sempre…

Scambio di pareri su incarnazione etc. – …l’ipnosi, come la psicoanalisi, si ferma al livello del subconscio (sogno), ma anche se arrivasse all’inconscio (sonno profondo) resterebbe ancora al livello della manifestazione esteriore. Infatti nello yoga si parla di quarto stato (turya) come la dimensione del testimone e di Turyatita come l’assoluta presenza del Sé, tra l’essere ed il non essere. Di solito si intende che la coscienza individuale si forma karmicamente nel “causale” (equivalente al sonno profondo) ma a quel livello prevale già la “nescienza”, ovvero l’inconsapevolezza del Sé… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/11/11/scambio-di-pareri-su-incarnazione-e-processo-evolutivo/

Ius soli pericoloso – Scrive Maria Dalia: “«ius soli» ? Direi di no perché, se gli islamici prendono la cittadinanza italiana, voteranno, ovviamente, per il partito islamico già esistente in Italia dal 2 luglio 2017. Così facendo avremo leggi islamiche con tutte le conseguenze che potete immaginare…”

Lo sapevate che Harrison Ford è un utile idiota al servizio della Russia e nemico dei valori occidentali? Non lo sapevate, vero? Lo dice il prestigiosissimoooo think-tank “European Values”, una ONG, se fa pe’ di’, finanziata dalla Open Society di Soros, che fa la parte del leone col 25% delle donazioni, seguita dalla Commissione Europea, così democratica che non è stata eletta da nessuno, dal Parlamento europeo, che è eletto ma conta come il due di briscola e infine dalle ambasciate USA (leggi: dalla CIA) e UK. Perché il simpatico Harrison è un idiota utile a Putin? Perché è stato ospite di RT, un media outlet russo attivo internazionalmente. I neo-liberal-cons da un bel po’ insistono che RT è un organo di propaganda ostile agli USA e a favore di, udite udite, uno “stato nemico”, che sarebbe la Russia, ovviamente. E sempre ovviamente è anche colpa di RT se la Clinton ha perso le elezioni. Insomma, se non si passano le veline dei neo-liberal-cons allora si è automaticamente “agenti nemici”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/11/ecco-la-lista-degli-utili-idioti-al-servizio-della-russia-di-putin-secondo-una-ong-finanziata-da-soros/

Mio commentino: “C’era da spettarselo i boiardi del potere bancario finanziario autodefinitisi “democratici” e “difensori della democrazia nel mondo” non potevano demordere dalla demonizzazione di chiunque puzzi di “russo”. Qualcuno sospetta, visti i precedenti, che vengano ingaggiati i tagliagole dormienti in USA per creare uno stato di guerriglia, ne più ne meno come avvenuto in Siria. Insomma si preannuncia una bella “primavera americana ” e tra i promotori non poteva mancare la ong sionista finanziata da soros stesso…”

Commento di Giuseppe Mammoliti: “Alcuni “obbiettivi” li hanno raggiunti altri, come la Siria, Libano e l’Iran, ancora no. Da tenere presente che le suddette nazioni si trovano su un angolo di terra che interessa direttamente israele. I sionisti vogliono ricostruire la “grande israele” di davidica memoria. Essa si estendeva dal Nilo all’Eufrate. Perciò mi aspetto anche un qualcosa anche contro l’Egitto. Naturalmente, nel pieno rispetto dei protocolli sionisti, non sarà israele a muovere guerra ma gli USA (che è nei fatti la vera grande israele) o chi per loro, come accaduto in Siria. Chi vivrà vedrà!

Stati europei liberi solo di ubbidire agli USA – Scrive Global Research: “Clausole segrete della NATO stabiliscono che gli USA possono deporre i governi europei su ordine della Casa Bianca, e gli USA lo fanno. A suo tempo, Hans Otto svelò la lista di politici europei da eliminare, “nel caso X”, caso che potrebbe riferirsi, secondo lo studioso Dr. Daniele Ganser, a proteste di massa contro i governi appoggiati dagli USA, o a una vittoria elettorale di un partito genuinamente alternativo. Quando il parlamento europeo ha richiesto ufficialmente che la NATO interrompesse queste operazioni gli USA l’hanno semplicemente ignorato…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/11/stati-europei-liberi-solo-di-ubbidire.html

Nanofarmaco contro il cancro – Scrive A.K.: “Messo a punto un farmaco composto da nanoparticelle in grado di penetrare direttamente nelle metastasi causate dal cancro al seno e in organi come polmoni e fegato, distruggendole. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature Biotechnology, è frutto del lavoro di un team di ricercatori di Houston Methodist Research Institute, guidati da Mauro Ferrari, uno dei maggiori esperti di nanotecnologie in medicina a livello mondiale.”

Grottammare (Paese Alto): “Manzoni: l’uomo, l’artista” – Recensione – Scrive Sara Di Giuseppe: “Un vestito dimesso, un piglio semplice, un tono famigliare, una mite sapienza che irradia per riflessimento tutto ciò che a lui s’avvicina…”: il Manzoni che vive nella lettera di Niccolò Tommaseo a G.Pietro Viesseux, 24 novembre 1826, è anche l’uomo che in ogni via che calcò impresse un’orma indelebile” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/11/grottammare-paese-alto-manzoni-luomo.html

Risarcimenti ai delinquenti – Scrive Roberto Tumbarello: “Chi è condannato a risarcire i ladri dovrà mettersi a rubare. In Italia anche gli eredi di chi è sorpreso a rubare in casa e rimane ucciso hanno diritto al risarcimento. Vedova e orfani non debbono morire di fame per un incidente sul lavoro. Non è facile quantificare il reddito che spetta alla famiglia. Se capita di sparare a un professionista o operaio, dalla sua denuncia dei redditi si può prevedere quanto avrebbe guadagno nei prossimi anni. Più difficile è calcolare l’indennizzo di un ladro, tenendo anche conto della possibilità che di tanto in tanto, pur sopravvivendo, sarebbe finito in galera e la losca attività interrotta. C’è riuscito il magistrato. 300mila euro è la valutazione. Se la difesa è illegittima, è omicidio e va condannato…”

Sensi di colpa alimentari – Scrive F.L.M.: “E’ tendenza comune nutrire ottimismo guardando solo le cose positive della vita e soprattutto non accusare sensi di colpa per i propri eventuali errori. Certo non è possibile trattare in modo semplicistico il problema dei “sensi di colpa” che induce a sentirsi responsabili del male compiuto e che può indurre angoscia, tristezza, sconforto, dolore, depressione. Per Freud la vera colpa è la conseguenza non la causa, la cui origine è nel complesso di Edipo in quanto da esso deriva la possibilità di distinguere tra bene e male…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/11/sensi-di-colpa-alimentari/

P.S. “Ricordatevi, la concezione più oscurantista e perniciosa, quella più devastante e involutiva, quella che più di ogni altra dottrina o filosofia preclude l’evoluzione civile, morale e spirituale del genere umano è quella antropocentrica…”

Sessualità naturale e sessualità “virtuale” – Il sesso è diventato un prodotto di consumo. Come tale si vende nei giornali, nelle televisioni, in internet, nelle strade, nelle discoteche… oppure se non si può acquistarlo lo si ruba, sotto forma di stupro e violenza o di onanismo da pornografia. Anticamente la sessualità era “trasmessa” al momento opportuno, come una qualsiasi “conoscenza” (sia pur innata) da comprendere nelle sue sfaccettature ed abilità, ciò avveniva in forme sacrali in modo che la sessualità venisse riconosciuta come un dono ed una bellezza della natura. Ciò potrebbe sembrare “amorale” secondo il giudizi morale della nostra società perbenista ed ipocrita, ma la morale finta porta solo alla perversione mentre l’amoralità mantiene la società umana in una condizione di naturalezza e… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/11/sessualita-naturale-e-sessualita.html

Se non sei stata stuprata o molestata vuol dire che non piaci… Scrive T.R.: “ Sta esplodendo la denuncia allo stupratore. Chi non è stata almeno molestata non si sente donna completa. C’è pure chi esagera e chi inventa. Rivelare di avere subito una violenza è il modo più semplice per guadagnare la prima pagina o addirittura la copertina. Ci si chiede dove, togliendo le ore di lavoro e di sonno, trovassero il tempo questi sporcaccioni per fornicare con tante attrici. Sarebbe ora di smetterla. Per rispetto al dolore di tante povere vittime che vengono aggredite ogni giorno da veri bruti, non da produttori e registi famosi. Gli stupri subiti da ragazze non in cerca di successo sono in aumento, ma non se ne parla. Anzi, non sono neppure credute.”

Case di terra – Scrive Ferdinando Renzetti: “Le case di terra di Casalincontrada partecipano ad un fenomeno presente in gran parte della provincia di Chieti, Pescara e Teramo che interessa oltre 40 comuni della regione. Casalincontrada con i 122 edifici in terra cruda, presenti sul suo territorio sui totali 800 censiti dalla regione Abruzzo è il comune con la maggiore concentrazione di questo patrimonio architettonico, storico e culturale. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/11/case-bioregionali-case-di-terra.html

Roma. Risveglio Planetario – Scrive Giuliana Conforto: “Sono lieta di segnalare la mia prossima conferenza a Roma, il 17 novembre 2017, alle ore 17, presso la facoltà di Scienze Politiche Sociologia e Comunicazione. Nell’occasione sarà disponibile anche il n. 0 della rivista RISVEGLIO PLANETARIO…”

The fideistic scheme of religions, superimposed over the spontaneous revelation of the spirit  in us, continues to obfuscate the simple consciousness of being, to belong to an inseparable whole of which we are an integral part. Even before being Christians, Mohammedans or Buddhists, we are “consciousness” but such awareness is so hidden that our intrinsic nature is submerged by a plethora of ideas, constraints, and structures pre-established by various religious beliefs. A fence that prevents expressive freedom in terms of the natural spirituality of man… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/fideistic-scheme-of-religions-and.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un mare grigio silenzioso e vuoto; un bianco ossaio coperto d’alghe una foresta d’alberi… ormai morti. In fondo alla piana brulla colline bianche, blocchi perfetti, come di case. Polvere infinita e muschi appena nati. Atmosfera acre, silenziosa e immobile, nubi gialle in un cielo strano… eppure qui… c’era la vita…” (Ennio La Malfa)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: annuncio della Disfida del Bracciale, alla scoperta dei falisci, fine del mondo del fine, caldo o guerra meteorologica?, zen e poesia, “accogliamoli tutti” (dice fratel Zanotelli)…

Il Giornaletto di Saul del 24 luglio 2017 – Treia: annuncio della Disfida del Bracciale, alla scoperta dei falisci, fine del mondo del fine, caldo o guerra meteorologica?, zen e poesia, “accogliamoli tutti” (dice fratel Zanotelli)…

Care, cari, dal 28 luglio al 6 agosto 2017, la città di Treia rivive le antiche tradizioni attraverso un connubio unico di storia, cultura, sport e gastronomia, dando vita a una delle più belle e antiche manifestazioni   d’Italia. Per l’occasione la città  si veste a festa, ornandosi dei vessilli dei quattro rioni impegnati nel gioco della Disfida  del Bracciale: il blu del Borgo, il verde del Cassero, il viola del Vallesacco ed il giallo dell’Onglavina. Durante la settimana verranno giocate varie partite eliminatorie tra i diversi  Rioni, ma la Disfida  non è solo sport, folclore e divertimento,  è anche l’occasione per scoprire il patrimonio artistico-culturale della città di Treia: il Museo Archeologico, custode di rare testimonianze del culto di Iside e della Trea romana, la prestigiosa Pinacoteca, il Teatro Comunale,  l’Accademia Georgica e Villa La Quiete, meglio conosciuta come Villa Spada… (Paolo D’Arpini) – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/07/treia-dal-28-luglio-al-6-agosto-2017.html

Mio commentino: “Noi saremo presenti e ricordiamo ai soci che dal 6 agosto 2017 inizia la settimana della Condivisione “Feriae Augusti” con diversi eventi giornalieri: https://auser-treia.blogspot.it/2017/06/treia-la-storia-della-disfida-del.html?showComment=1500798304566#c1330130740852762835 – Fate ancora in tempo a prenotarvi….”

Alla scoperta della civiltà dei falisci – Attorno al luogo sacrale del Soratte, tra il bacino del Treja e la bassa valle del Tevere, si stende il territorio, che fu abitato dal XV al III secolo avanti l’era volgare dai Falisci. Attraversare questa contrada è assai interessante per il naturalista, sebbene essa sia quasi impervia ed assai faticosa. Faleria, Calcata, Mazzano, Magliano Romano, etc. sono siti dell’alta valle del Treja o dei suoi affluenti, i paesi sparsi su un terreno ondulato, tormentato da quei profondi burroni… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/in-cerca-di-storie-alla-scoperta-del.html

La mucca Lakshmi devota di Ramana Maharshi – Scrive Sritha Lakshmi a commento dell’articolo http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/lakshmi-un-corpo-animale-in-unanima.html -: “Si continua tutt’oggi a celebrare l’anniversario della sua dipartita al samadhi posto all’interno del Ramanasramam. Ci sono anche altri piccoli samadhi di animali che vissero all’ashram al tempo di Ramana.”

Roma. E l’acqua che non c’è più… – Scrive Oreste Grani: “Quindi nella terra che per antonomasia è stata, nei millenni, famosa per la capacità dei suoi abitanti di costruire acquedotti e portare l’acqua da bere e per l’igiene personale ovunque nel mondo conosciuto, ci si prepara a razionare l’oro blu!..” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/07/roma-e-lacquedotto-secco.html

Geotermia. Incontro tecnico a Viterbo – Scrive Carlo Leoni: “25 luglio 2017, ore 17.30, presso l’Associazione Solidarietà Cittadina, via Garbini 80/b, Viterbo: Geotermia (bassa, media e alta entalpia) biomasse, pirolisi, pirogassificatori, biogas, ceneri volanti, cenere di carbone, ecc. Appello ai cittadini disponibili a collaborare alla stesura di documenti per la salvaguardia del territorio, tutela della salute e tutela ambientale. Info: carloleoni16@gmail.com”

Fine del mondo del fine – Scrive Julio Cortazar: “Siccome gli scriba saranno perpetui, i pochi lettori ancora esistenti cambieranno mestiere e si faranno pure loro scriba. Sempre più le nazioni saranno fatte di scribae di cartiere e di fabbriche d’inchiostro, gli scriba di giorno e le macchine di notte per stampare il lavoro degli scriba. Prima, le biblioteche traboccheranno dalle loro sedi, e allora i consigli comunali non possono che decidere di sacrificare il verde pubblico per ampliare le biblioteche. Poi, cedono i teatri, le sale di maternità, i mattatoi, i bar, gli ospedali… – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/07/julio-cortazar-fine-del-mondo-del-fine.html

Effetto serra o guerra meteorologica? – Scrive Gianni Lannes: “Oggi per modificare il tempo meteorologico basta un telecomando bellico, vale a dire un riscaldatore ionosferico. Fantascienza? Macché: è una macchina brevettata negli Stati Uniti d’America, ormai da anni. Il termometro è sempre più incandescente? Italia: scie chimiche rilasciate dalla Nato sui centri abitati. Una cosa è certa: la Natura non c’entra, piuttosto i disumani in divisa e doppiopetto hanno fatto impazzire il clima con esperimenti segreti di ogni genere. Il cielo d’Europa è una camera a gas…”

Bracciano. Il lago in fase di prosciugamento – Scrive Accademia Kronos: “Il Lago di Bracciano sta sparendo. Si sta prosciugando giorno dopo giorno. Negli ultimi mesi, il livello delle acque si sta abbassando a vista d’occhio. L’allarme nei comuni che sorgono attorno al bacino idrico è da vera e propria emergenza….” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/07/desertificazione-lago-di-bracciano.html

Commento di Giuseppe Finamore: “Stessa sorte tocca al lago di Albano o Castelgandolfo dove ci sono tornato qualche anno fa e sono rimasto impressionato da quanti metri si era ritirato il lago… Anche se nel caso specifico il problema è doppio, da una parte gli agricoltori che utilizzano l’acqua per irrigare i campi unita all’approvvigionamento idrico dei comuni vicini, dall’altra parte la conformazione del sottosuolo che tende a far svuotare il lago finché i bacini sotterranei non siano riempiti. Ma da sempre il lago di Albano è sempre rimasto identico a se stesso, è solo negli ultimi 20 anni che ha iniziato a ritirarsi velocemente… Tenendo conto anche che Albano è collegato da canali sotterranei al vicino lago di Nemi, il che rende la cosa ancora più preoccupante…”

Accogliamoli tutti… – Scrive Fulvio Grimaldi: “….Il missionario Zanotelli avrà fatto quel che ha fatto in Sudan e poi in Kenya, ma,  come sulle altre questioni su cui pontifica disinformando, il suo appello all’accoglienza  non è altro che un invito all’informazione come manipolata e spurgata dalle voci del padrone. Il missionario è anche giornalista. Per anni, su “Nigrizia”, organo catto-colonialista, ha lastricato di cattive intenzioni e falsa informazione la via all’inferno neocolonialista. Viva la deontologia, Alex, viva le deformazioni della verità sui paesi che le malformazioni necrofile occidentali destinano al saccheggio e alla distruzione…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/07/fratel-zanotelli-accogliamoli-tutti-e.html

Immigrati. I nuovi padroni – Scrive Antonio Socci: “Gli immigrati ci cacceranno da casa nostra. Così si evince dall’ultimo numero – appena uscito – di Limes, l’autorevole rivista di geopolitica del gruppo editoriale di Repubblica ed Espresso, in cui viene pubblicato un saggio del professor Germano Dottori, che si occupa di Studi strategici presso la Luiss, ed è stato consulente presso commissioni della Camera e del Senato in materia di affari esteri e difesa…”

Solidarietà a Ri Maflow – Scrive Genuino Clandestino: “Sono passati più di 4 anni dall’inizio di questa lotta per il lavoro, il reddito e la dignità senza padroni e Ri Maflow è ancora sotto attacco attraverso norme e burocrazia che si sostituiscono alla politica e alle istituzioni assenti nel permettere una regolarizzazione delle attività e degli spazi chiesta fin da subito dalla cooperativa degli ex-dipendenti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/07/23/genuino-clandestino-in-solidarieta-a-ri-maflow-e-fuorimercato/

Povero Onorevole, costretto a passare da un partito all’altro per conservare la poltrona – Scrive Roberto Tumbarello: “Fanno a gara gli ipocriti osservatori a chi è più indignato per l’indegno spettacolo di parlamentari che si offrono al partito più conveniente. Si guardano bene, però, dal criticare i leader, veri responsabili del degrado, che li inducono a cercare la collocazione migliore. Del resto, non dovendo piacere agli elettori, che dal Porcellum in poi non possono sceglierli, è normale che chi vuole essere rieletto si prostri ai piedi di chi decide della candidatura. Gli italiani, che si fingono vittime, sono in realtà, spettatori compiacenti…”

Come nasce la poesia zen? – Minagawa Shunzaemon, poeta famoso, cultore della rima e adepto dello Zen, sentì parlare di un celebre maestro, Ikkyu, che era a capo del Tempio di Daitoky-ji nella regione dei Campi viola. Volendo divenire suo discepolo, si recò a fargli visita. Iniziarono a dialogare all’ingresso del tempio. “Chi sei?” chiese Ikkyu…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/come-nasce-la-poesia-zen_24.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“In una società migliore, formata da persone più comprensive, nessuno vorrà cambiarti. Tutti ti aiuteranno ad essere te stesso perché essere te stesso è la cosa più preziosa al mondo.” (Osho)

Commenti disabilitati