Risultato della ricerca:

Gurumayi Chidvilasananda, l’ecologia inizia con la fantasia, relazione ecologica, USA: il troppo stroppia…

Il Giornaletto di Saul del 24 giugno 2019 – Gurumayi Chidvilasananda, l’ecologia inizia con la fantasia, relazione ecologica, USA: il troppo stroppia…

Care, cari, ieri, oltre che San Giovanni ed il Sostizio Estivo abbiamo festeggiato anche il mio compleanno, ringrazio tutti gli amici di Treia e dintorni che hanno voluto partecipare alla Festa del 23 giugno o che in qualche modo mi hanno ricordato. Oggi ricorre il compleanno della mia sorella spirituale Gurumayi Chidvilasananda, http://www.circolovegetarianocalcata.it/2008/11/14/gurumay-chidvilasananda-mia-sorella-che-e-anche-guru/ – Stamattina accompagno la mia adorata compagna Caterina che torna a Spilamberto. Mi fermerò con lei per il suo ed il mio piacere e gioia. Il prossimo appuntamento è fissato a Vignola per il 14 luglio, in occasione del Guru Purnima, con la partecipazione del fratello spirituale Upahar Anand e e le sorelle spirituali di Luce di Stelle. Insomma tutta una sorellanza e fratellanza…

L’ecologia comincia dalla fantasia – Nell’ecologia profonda si indica sempre  la condizione presente come base di partenza per il successivo cambiamento o riparazione….  considero però che questa società non potrà durare a lungo ed è bene che vi siano delle “nicchie” di sopravvivenza, dalle quali ripartire con nuovi paradigmi di civiltà in cui mantenere un equilibrio fra uomo-natura-animali (dice una poesia: o si salvano o si perdono insieme)… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/fanta-ecologia-bioregionale-ogni.html

Buon compleanno – Scrive Hari Atma: “La giornata di oggi mi offre la possibilità di offrirti i miei più cari auguri, per il tuo Compleanno. Ognuno di noi, nascendo, si offre all’altro, con tutte le proprie sfaccettature cromatiche. A me piace associarti al verde e al marrone: la terra e le sue piante, quelle piante che abbiamo raccolto insieme e che ancora non riconosco (ahimè)…”

Relazione ecologica fra uomo, natura ed animali… – Siamo tutti in una grande bolgia chiamata vita e non fa bene scindere gli uni dagli altri. Quindi diciamo no allo sfruttamento incondizionato ma sì al contatto empatico. L’uomo da animale istintuale e raccoglitore di cibo sparso, si è trasformato in un lavoratore che ricava attraverso il suo ingegno cibo e modi di crescita. Siamo in una scala evolutiva che in parte noi umani abbiamo percorso, ci manca ancora molto per arrivare alla cima della comprensione ecologica e spirituale, possiamo però aiutare coloro che sono ai primi gradini senza doverci vergognare.  Sapendo che il loro bene è anche il nostro. Questo vale anche per le piante, per l’aria, per l’acqua, per le risorse accumulate sulla terra nei milioni di anni… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/bioregionalismo-e-relazione-ecologica.html

Prosecco e Baku – Scrive Gianluigi Salvador: “il 7 luglio a Baku l’UNESCO dovrà decidere se il sito “culturale” delle Colline del prosecco diventerà “Patrimonio dell’Umanità. Colgo l’occasione per informare che il 25 giugno, dalle 12.00 alle 13.30, interverremo a Radio Cooperativa di Padova, 92.70 MHz in FM, per spiegare le nostre motivazioni…”

USA. Il troppo stroppia – Scrive Andrea Visconti: “Perché gli americani sono obesi e incapaci di limitare le spese? E perché sono infelici? È colpa della storia. E di un gene. L’ America è un esperimento genetico che ha portato a una selezione della specie. È un ‘affermazione azzardata che avrebbe un sapore razzista se fosse avanzata da membri del Ku Klux Klan, o da seguaci di un gruppo neonazista. A sostenerlo invece è Peter Whybrow, un 64enne tranquillo neurobiologo britannico che…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/06/il-troppo-stroppia-la-
devianza-genetica.html

Paolo/Saul

…………………….
Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La persona intelligente non si attacca al passato morto, non trasporta cadaveri. Per quanto belli siano stati, per quanto preziosi, non si porta dietro i cadaveri. Ha finito col passato; è andato e andato per sempre” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Il farsi incontro, animali da compagnia, la scimmia e il Kalaò, la realizzazione è sempre presente, USA: GPS disturbati, il bioregionalismo del qui ed ora…

Il Giornaletto di Saul del 20 giugno 2019 – Il farsi incontro, animali da compagnia, la scimmia e il Kalaò, la realizzazione è sempre presente, USA: GPS disturbati, il bioregionalismo del qui ed ora…

Care, cari, ci stiamo avvicinando senza ritegno al momento del massimo fulgore della luce: il solstizio d’estate. Questo momento   rappresenta l’incontro tra Cielo e Terra. Tra maschile e femminile. Anzi…  è propriamente il femminile a farsi incontro al maschile per soddisfare le esigenze di una continuità.  In questa fase auspiciosa a Treia si tengono due importanti avvenimenti, il primo si svolge il 20 giugno 2019, come fase preparatoria, presso il centro Adesso Yoga di Via Bellamore 1, in cui alle ore 21 inizia il corso gratuito sulla divinazione  e sulla conoscenza di sé, connessa al Libro dei Mutamenti (I Ching) ed allo zodiaco cinese.  L’esagramma  dell’I Ching  collegato è proprio quello del “Farsi Incontro”.   Poi dal 22 al 23 giugno 2019 si svolgono le celebrazioni del Solstizio d’estate, che si tengono tra Treia, Passo Treia e Moje di Treja con un ricco programma di eventi… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-farsi-incontro-al-solstizio.html

Lettera ricevuta – Gentile signor Paolo D’Arpini, buonasera! Leggo sempre gli articoli che lei pubblica su “lacitta.eu”. Mi interessano le sue idee, alcune le apprezzo ma con altre sono in disaccordo. Intanto sono un razionalista che non crede in nessuna forma di fideismo; inoltre non sono vegetariano, anzi sono un convinto onnivoro anche se riconosco che l’alimentazione consumistica sta creando notevoli danni all’ambiente. Le idee che lei ha esposto nel suo ultimo articolo, quello sull’abuso degli animali da compagnia – http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/umani-da-compagnia-animale-per-carenze.html – mi trovano pienamente d’accordo. E quelle idee le ho già esposte anch’io, e più volte, su “la citta.eu” (alla quale collaboro regolarmente come scrittore di racconti). Un cordiale saluto da Agostino G. Pasquali – agopas7.2015@gmail.com
 
Mia rispostina: “Gentile Agostino Giovanni Pasquali, la condivisione di idee è sempre positiva, non è necessario essere sempre d’accordo l’importante è accettare che gli altri si possano esprimersi secondo la loro esperienza personale. In tal modo può sempre esserci un arricchimento reciproco. Sono contento che entrambi siamo collaboratori de La Città, che l’amico Mauro dirige con grande capacità da parecchi anni, è una piazza aperta utile a tutta la comunità. Resto  a sua  disposizione per uno scambio di pareri e di informazioni  e la saluto con stima…”

Abidjan. La scimmia e il Kalaò – Dopo un mese ad Abidjan mi sembrava di aver conosciuto tutto della città, perlomeno nell’ambito dei rapporti e dei luoghi che mi erano consentiti. Chiacchierate attorno alla piscina dell’hotel più “in” (quello dove andavano i turisti americani) per stare a contatto con i ricchi, puntate nelle taverne plus africaine (in compagnia di prostitute e gente di malaffare), nottate passate in terrazze della città vecchia fra i tamburi che ripetono senza sosta il loro richiamo verso l’istinto, qualche festa o cena nella villa di qualche annoiato patron francaise e soprattutto permanenze pomeridiane al famoso Kalaò, il bar riferimento dei viaggiatori e della scenografia, una specie di Harris Bar in Costa d’Avorio… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/01/incontri-con-i-santi-la-scimmia-ed-il.html

Canzone semplicee – Scrive Stefano Panzarasa: “Care amiche e amici, ecco UN MONDO SEMPLICE, https://www.youtube.com/watch?v=3X58M7EqrWs   la mia ultima canzone (con il testo e l’illustrazione di Gerardo Rodriguez Val).  Amate i gatti? I libri? Vorreste un mondo migliore?  Allora buon ascolto…”

La realizzazione è sempre presente – Certamente è possibile per chiunque, ed in ogni condizione, conoscere la propria vera natura poiché essa è assolutamente vera e reale, è l’unicum per ognuno. Infatti lo stato di puro Essere è comune a tutti ed è la diretta esperienza di ciascuno. Vivere la propria vera natura questo si intende per auto-realizzazione, poiché il sé è presente qui ed ora. Il pensiero di sentirsi separati è il solo ostacolo alla realizzazione dell’Essere onnipervadente ed onnipresente…” – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/06/lay-spirituality-and-life-in-world.html

Commento di E.S.: “Molte volte in questi ultimi due anni della mia vita, ho sentito l’impulso di dover abbandonare tutto e ritirami in solitudine in una vita “ascetica”. Poi, guardando più a fondo, mi sono reso conto che questa sarebbe stata l’ennesima fuga da me stesso e dalle mie responsabilità. Stare nel mondo, confrontarsi con gli altri vuol dire confrontarsi con se stessi, con i propri attaccamenti, paure, desideri, ed ho capito che questa era per me la più grande palestra che potessi mai avere. Chissà se un giorno potrò dire di essere nel mondo ma non del mondo…”

Mia rispostina: “Essere nel mondo e del mondo… Il Sé è ovunque”

GPS USA. Troppo disturbati – Scrive Sputnik: “I disturbatori di frequenze russi sono in grado di disabilitare completamente i ricevitori GPS americani e sono diventati un vero “mal di testa” per gli Stati Uniti, scrive il portale cinese Sina. Come dichiarato nel materiale, i sistemi russi possono paralizzare i sistemi GPS del Pentagono, motivo per cui gli Stati Uniti subirebbero “una sconfitta dopo l’altra”. La mancanza di un segnale GPS riduce significativamente la capacità di combattimento…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/gps-usa-troppo-disturbati-dai-russi.html

Roma. Presidio – Scrive No Corridoio: “Invito a partecipare al Presidio del 28 giugno 2019 ore 15,00 davanti al MIT in Piazza di Porta Pia, 1 Roma, per scongiurare la costruzione della devastante autostrada a pedaggio Roma-Latina e per riaffermare la necessità di adeguare in sicurezza tutta la Via Pontina e non una minimale manutenzione ordinaria. Entrambi i mostri di cemento e asfalto dell’autostrada-bretella, non devono devastare il nostro territorio! Info: nocorridoio@tiscali.it”

UE. L’Italia merita l’eutanasia… – Scrive Marco Fontana: “Non stupisce che l’affondo della Commissione europea contro il governo italiano venga definito dal senatore ed economista Alberto Bagnai come l’ennesimo esempio della UE delle minacce, dei trattati approvati alla chetichella dopo negoziati opachi e viziati da ricatti. Bagnai, presidente della Commissione Finanze del Senato, spiega come questo tipo di politica non incontri più il favore dei cittadini, nemmeno nei Paesi che sembrano forti…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/19/ue-litalia-merita-leutanasia-economica/

Fiorenzuola. Cercasi giornalista volontario – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “La redazione di News Fiorenzuola e dintorni cerca aspirante giornalista con conoscenze informatiche per collaborazione gratuita. Chi è interessato o vuole maggiori informazioni chiami il 347.2983592″

Il bioregionalismo del qui ed ora – …qual’è la differenza fra il restare assorbiti quietamente nella coscienza del momento presente, rispondendo alle esigenze e agli stimoli della vita con spontaneità e leggerezza, e la reazione spasmodica di un comportamento prefissato, basato sull’assunzione di concetti ideologici? Solo nell’essere presenti dove siamo, e come siamo, possiamo vivere la pratica dell’ecologia profonda e del bioregionalismo, non nella vuota accettazione e narrazione di esotici teoremi… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/vivere-il-bioregionalismo-giorno-per.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Condanno le religioni organizzate nello stesso modo in cui condanno i politici – i preti non sono nient’altro che politici mascherati da religiosi. Perciò quando dico che le persone spirituali dovrebbero essere rispettate, onorate, non intendo i membri delle religioni organizzate; parlo degli individui spiritualmente liberi. E tali persone non sono ne indù ne cristiane ne musulmane. Dio stesso non è indù, non è musulmano, non è cristiano.” (Osho)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Acqua alla base della vita, Camerino: il papa è venuto, non è tutto “berlinguer” quel che luccica, lasciate che i pargoli dicano la verità, umani da compagnia, la fine del MAD, la storia della vita sul pianeta Terra, esperienza e conoscenza…

Il Giornaletto di Saul del 18 giugno 2019 – Acqua alla base della vita, Camerino: il papa è venuto, non è tutto “berlinguer” quel che luccica, lasciate che i pargoli dicano la verità, umani da compagnia, la fine del MAD, la storia della vita sul pianeta Terra, esperienza e conoscenza…

Care, cari, l’acqua è praticamente la componente principale di molti alimenti nonché dell’ambiente e del corpo umano. Se si riflette al fatto che essa non fornisce calorie quando assunta, si capisce come la sua funzione vitale sia legata alla necessità di essa da parte della cellula, espressione universale della vita. In assenza di acqua la vita è inibita e la scoperta di nuovi mondi parte sempre (v. il recente caso di Marte) dalla ricerca su quei suoli inesplorati dell’acqua… (Luigi Campanella)… – Continua:   https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/lacqua-e-alla-base-della-vita-ma-luomo.html

Treia. Commenti al resoconto del Consiglio Comunale del 14 giugno 2019 https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-14-giugno-2019-resoconto-del.html di Antonio Cristofanelli Broglio e Franco Capponi postati su F.B.   nei due giorni successivi alla pubblicazione dell’articolo nel Gruppo Treia News… ” Continua in calce al link segnalato

“Tira più un pel de f… che un carro di buoi…” – Il detto popolare nelle Marche andrebbe cambiato in “tira più una tiara de F….. che un carro di buoi”. E qui si fa riferimento alla recente visita di Francesco a Camerino, il 16 giugno 2019, vigilia della luna piena.  E piene, lunedì 17, erano le pagine dei giornali locali con le immagini pontificali e con le notizie particolareggiate di ogni mossa e mossetta del vicario. Il Resto del Carlino  riserva al papa  la prima pagina più altre cinque, ancora più solerte il Corriere Adriatico che oltre alla prima pagina gliene dedica ben altre sei…” – Continua:  https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/camerino-16-giugno-2019-il-santo-padre.html

Italia. Meno morti ma più malati – Scrive Osserva Salute: “In Italia si muore sempre meno: in particolare è diminuita la mortalità prematura nella fascia di età tra i 30 e i 69 anni, del 26,5 per gli uomini e del 17,35 per le donne. E’ alto invece l’allarme per la mortalità da infezioni contratte in ospedale;  si è passati da 18,668 decessi del 2003 al 49,301 del 2016. L’Italia conta tutte le morti per sepsi nei 28 paesi dell’Ue…”

Non è tutto “berlinguer” quel che luccica – Scrive NPCI: “Ricorre in questi giorni il trentacinquesimo anniversario della morte di Enrico Berlinguer (11 giugno 1984). I partiti borghesi e la sinistra borghese ne decantano le gesta di dirigente politico, di statista, di uomo. Le loro lodi sperticate a Berlinguer contrastano in modo eclatante con la denigrazione che gli stessi sistematicamente fanno dei primi paesi socialisti, dell’URSS di Lenin e di Stalin, dell’Internazionale Comunista, della Repubblica Popolare Cinese di Mao Tse-tung. Lodi sperticate e denigrazione rabbiosa da parte della borghesia sono direttamente proporzionali a quanto… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/17/enrico-berlinguer-e-morto-la-lotta-comunista-continua/

Roma. Conferenze vegane – Scrive AVA: “Sala Vegan – Piazza Asti,5/A – Roma. 24 Giugno ore 20:00: Comprendere  a quale delle 8 chiavi inconsce comportamentali tu appartieni per poter raggiungere  l’equilibrio psico-fisico. 1 Luglio ore 20:00: Le Relazioni Affettive Esistono delle regole in amore? Info: 3939253109″

Lasciate che i pargoli dicano la verità… – Un missionario cristiano svolgeva la sua opera in uno sperduto villaggio nella foresta amazzonica. L’apostolato si presentava bene, prima aveva preso in cura i malati, poi era passato ad assistere gli anziani ed i poveri infine aveva costruito una chiesa con un oratorio per insegnare la religione ai bambini. Un giorno stava spiegando la bibbia e…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/17/mission-senza-peccato-non-ce-redenzione/

Roma. Yoga in piazza – Scrive Yoga Roma: “La Giornata Mondiale dello Yoga, che si celebra ogni anno il 21 di giugno,  a Roma si terrà in Piazza del Campidoglio con una lezione aperta che inizierà alle 18.30. Gli insegnanti della Federazione Italiana Yoga  presenti in Piazza saranno lieti di accogliere i partecipanti  con un nastro arancione da indossare. Info: yogaroma@yogaroma.it”

La fine del MAD… – Scrive Matthew Ehret: “Russia e Cina invitano gli USA a controllare il feroce serpente della distruzione reciproca. Il Presidente Putin insieme a Sergei Lavrov e al Presidente Xi Jinping segnalavano la fine dell’era della MAD con un importante appello a una nuova dottrina sulla sicurezza internazionale basata su un “nuovo sistema operativo”. Uscendo dal vertice economico di San Pietroburgo, il 6 giugno 2019, Putin disse “se non teniamo sotto controllo questo serpente feroce, se lo lasciamo uscire dalla bottiglia questo porterebbe a una catastrofe globale…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/17/piu-mad-di-cosi-si-muore/

Vignola. Guru Purnima – La celebrazione del Guru Purnima di quest’anno cade il 14 luglio, fatalità corrisponde anche alla ricorrenza della Presa della Bastiglia. La manifestazione si tiene nel campo della Bifolca, a Vignola (in Via dei Gelsi), con inizio alle ore 17, prevede la presentazione di testi spiritali sul Guru e continua con l’accensione di un fuoco rituale e canti sacri sotto la luna piena con l’accompagnamento di strumenti indiani. Partecipano il solista anglo-indiano Upahar Anand e il gruppo bhajan Luce di Stelle diretto da Mara Lenzi. Info. 333.6023090″

Umani da compagnia… – Siamo sicuri che è lecito, dal punto di vista dell’ecologia profonda, imprigionare od addomesticare animali per le nostre necessità emozionali o estetiche? Cominciamo con il chiederci se va bene continuare a far riprodurre in modo abnorme ed innaturale cani e gatti, da utilizzare come pets nelle nostre case, essi sono i nostri ostaggi, i nostri prigionieri dipendenti per tutta la loro vita, soprattutto se viviamo in città, ed a nostra volta anche noi diventiamo ostaggi e prigionieri dipendenti per tutta la nostra vita… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/umani-da-compagnia-animale-per-carenze.html

La ministra Grillo parla con gli animalisti – Scrive LEAL: “Il Presidente della Lega Antivivisezionista, Gian Marco Prampolini, ringrazia la Ministra Grillo per aver istituito il “Gruppo di lavoro” sui metodi alternativi all’impiego di animali, e sui metodi senza animali, e auspica che trovi tutta l’attenzione possibile per fermare gli esperimenti e per rivedere le procedure sui permessi agli esperimenti su animali…”

La storia della vita sul pianeta Terra – Scrive David Blanco Laserna: “La nostra conoscenza della narrazione evolutiva è abbastanza frammentaria. … Dopo tre miliardi e mezzo di anni si stima che un trilione di specie abbia accompagnato la Terra nel suo lungo peregrinare intorno al Sole. Più del 99% si sono estinte. Tra di esse, la frazione che ha lasciato testimonianze fossili è minima. I fossili determinano una visione distorta della vita scomparsa, e non offrono una selezione rappresentativa di esemplari. La natura ha scarsi imbalsamatori ma molti necrofagi e riciclatori…” – Continua con intervento di Vincenzo Zamboni: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/la-storia-della-vita-sul-pianeta-terra.html

Commento di Orazio Fergnani: “Fra le due scuole principali quella evoluzionista appare la più logica. Ma certo riuscire a capire attraverso quanti miliardi di successive mutanti evoluzioni sia necessario passare per derivare dalla forma di ameba unicellulare ad un essere complesso come l’uomo o gli animali superiori, con oltre 100 miliardi di cellule che interagiscono coordinatamente e contemporaneamente mi risulta un po’ indigesto…” – Continua in calce al link  

Esperienza e conoscenza – …c’è già all’interno della mente un “seme” che consente la comprensione di concetti sottili, che non hanno corrispondenza nel mondo materiale. Ad esempio quando un bambino apprende a parlare ed a scrivere, non segue solo esempi concreti: tavolo, cibo, cane, etc.  Vi sono pure i concetti e sentimenti che vengono “riconosciuti” intuitivamente, per una sorta di ammissione interna che va aldilà dell’esempio. In questo caso si presuppone che vi sia già una pre-conoscenza innata di tali concetti, il linguaggio insomma non è altro che descrizione di un qualcosa che abbiamo già dentro… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/11/categories-of-thought-and-categories-of.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi segue il Tao non vuole la pienezza. Proprio perché non vuole la pienezza, può vivere appieno senza chiedere altro” (Tao Te Ching)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Finalità del Collettivo Bioregionale Ecologista, mini-bot della discordia, libertà di gestione del cadavere, una comunità ideale bioregionale, sinistre burlesque e destre a disposizione, ho fatto un sogno…

Il Giornaletto di Saul del 15 giugno 2019 – Finalità del Collettivo Bioregionale Ecologista, mini-bot della discordia, libertà di gestione del cadavere, una comunità ideale bioregionale, sinistre burlesque e destre a disposizione, ho fatto un sogno…

Care, cari, nel discorso dell’ecologia va incluso anche quello della Biopolitica per trasmettere un messaggio che la Politica deve essere inserita sempre in Bios cioè nella Vita, che è un qualcosa che non appartiene solo all’uomo. E poi l’Economia Partecipativa, poiché l’economia deve tornare ad essere a misura delle cose reali e non dei mercati subliminali di borse e speculatori e noi dobbiamo tornare a ridiventare fruitori attivi (ecco il senso di Partecipazione) di questo mezzo di scambio che è nostro. Durante gli incontri del  Collettivo Bioregionale  Ecologista, che  si tengono ogni anno in corrispondenza del Solstizio Estivo,  si  crea un coordinamento efficace e di comune ausilio sulle iniziative portate avanti dai gruppi e dalle persone che in Italia si riconoscono nell’ecologia profonda, nel bioregionalismo, nella biospiritualità… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/06/14/solstizio-estivo-e-tempo-di-bioregionalismo-ecologia-profonda-biospiritualita-biopolitica-ed-altro-ancora/

P.S. Durante il Collettivo Bioregionale Ecologista, che si tiene quest’anno a Treia il 22 e 23 giugno, saranno in distribuzione “I Quaderni di Vita Bioregionale” in formato cartaceo contenenti una summa di articoli ed interventi scritti durante l’anno sul tema del  Bioregionalismo, Bioeconomia, Biospiritualità, Biopolitica ed altro ancora. Info.  bioregionalismo.treia@gmail.com  

Mini-bot della discordia… – Scrive Michele Rallo: “C’era da aspettarselo: l’approvazione della mozione che apre la strada alla emissione dei “mini-bot” ha fatto saltare i nervi ai paladini dei mercati. Il più arrabbiato, il più acido, il più cupo di tutti sembra essere il governatore uscente della BCE, Mario Draghi, il quale ha scandito che i mini-bot o sono un titolo di debito (e in questo caso aumentano il debito pubblico complessivo) o sono una valuta parallela (e in questo caso sono illegali)…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/chi-ha-paura-dei-mini-bot.html

Trump proclama la pace e prepara la guerra – Scrive Bye bye uncle Sam: “Durante la ricorrenza del 75° anniversario dell’assalto degli Alleati alla Francia occupata dai nazisti, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e gli altri leader della NATO hanno emesso un “Proclama del D-Day”. In suo nome, si sono impegnati a “non ripetere mai più l’orrore della seconda guerra mondiale”. Gli Stati Uniti e altre 15 nazioni, tra cui Gran Bretagna, Francia e Canada, hanno anche dichiarato il loro impegno a “risolvere pacificamente le tensioni internazionali”. Se il cosiddetto annuncio del D-Day suona come un carico di sciocchezze, è perché lo è. Appare evidente che sia stato frettolosamente messo insieme a scopo rasserenante mentre Trump e gli altri commemoravano l’Operazione Overlord al suono di una banda di ottoni dell’esercito e l’inno dei tempi della guerra di Vera Lynn “We’ll meet again”. I nobili sacrifici di soldati e civili nella sconfitta del nazifascismo avrebbero dovuto ricevere qualche segno di decoro sotto forma di un proclama di pace, così sembra. Tuttavia, la proclamazione di Trump e della sua banda di guerrafondai della NATO deve essere considerata nient’altro che una cinica adesione di facciata.”

Ecologia e libertà di gestione del cadavere – Nella nostra proposta di legge popolare, presentata alla Camera negli anni ‘90, oltre alla libertà di inumazione del defunto nella nuda terra nel proprio terreno o nel luogo prescelto (parchi, riserve, immersione in acque, esibizione su alture, etc.), facevamo specifica menzione alla possibilità di incenerimento con sistemi ecologici, in particolare con l’uso di specchi ustori o di pire funerarie, etc. Questo per evitare sprechi energetici ed inquinamento…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/14/cremazione-e-sepoltura-ecologica-proposte-dal-circolo-vegetariano-vv-tt/

Commento di Arpat: “La Legge sulle disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri, prevede l’emanazione di uno specifico provvedimento in materia, da parte di Regioni e Provincie, non ancora però intervenuto…”

Commento di G.V.: “…qualora un conflitto di proporzioni “atomiche” dovesse lasciare sulla Terra un numero indefinito di carcasse i roghi sarebbero l’unica soluzione. D’altronde i roghi furono adottati per le vittime dei bombardamenti a tappeto sulla Germania…” – Continua in calce al link soprastante

Attuare una comunità ideale bioregionale – Come possiamo far parte di una collettività “ideale” e socialmente integra se non consideriamo anche –forse in questo momento storico direi “soprattutto”- le necessità del mantenimento delle dignità umane, della riscoperta dei valori morali e spirituali? Dovremmo  essere attivi nel contesto sociale in cui viviamo, osservando le cose con l’occhio dell’ecologia profonda, nell’habitat, nella società e nell’ambito istituzionale ed amministrativo… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/manifesto-per-la-realizzazione-di-una.html

Guerre fredde. In vista dello scioglimento dei ghiacci – Scrive James Hansen: “Non c’è più molto da “arraffare” sulla faccia della Terra. Poi, improvvisamente, per via dello scioglimento della calotta, si presenta la possibilità di accedere a chissà quali ricchezze minerarie sotto i ghiacci polari. I cinesi provano a camuffarsi da eschimesi, Russia e Danimarca si contendono il possesso del Polo Nord geografico, americani e canadesi sviluppano motoslitte  “stealth” per trasportare le truppe sul ghiaccio nel caso qualcuno volesse combattere per il controllo dell’Artico (e dell’Antartico ndr)…”

Rivoluzioni colorate e Media. Sinistre burlesque e destre a disposizione – Scrive Fulvio Grimaldi: “Con tutti i tumulti, le sollevazioni, i casini che succedono in giro per il mondo, dal Sudan all’Algeria, da Haiti al Kazakistan, da Hong Kong all’Albania e in decine di altri posti, diventa sempre più difficile non prendere cantonate nelle analisi e distinguere il piombo dall’oro. Qualche criterio è relativamente affidabile. Quando il cattolico unanimismo destre in ghingheri e pseudo-sinistre in putrefazione sostiene un movimento di contestazione al governo ci sono buone ragioni per ritenerlo “rivoluzione colorata” mirante al regime change …” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/rivoluzioni-colorate-e-media-sinistre.html

Roma. Tevere Nostrum – Scrive Un Ponte sul Tevere: “Convegno Tevere Nostrum – Roma 17 giugno 2019 – Sala Polifunzionale Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Contratto di Fiume “Tevere a Roma” sarà idoneamente rappresentato nella sessione “Fiume Partecipato. Un fiume Parco Nazionale”, organizzata dall’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale. Info: iniziative@unpontesultevere.com”

Ho fatto un sogno… – …ho sognato Amma, la mia madre spirituale, che parlava in italiano con me e mi comunicava qualche messaggio importante. Lei veramente non ha mai parlato nemmeno l’inglese, comunicava con il cuore. Malgrado queste cose non succedano per caso non collegai il sogno con la data del 12 giugno, che era il giorno in cui Amma Anasuya Devi ha lasciato il corpo. Accadde il 12 giugno del 1985 a Jillellamudi, il villaggio in cui visse gran parte della sua vita… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/06/amma-anasuya-devi-di-jillelalamudi-la.html

Ciao, Paolo/Saul

Post Scriptum – Facebook. Ulteriore censura. L’ufficio controllo del pensiero di FB mi comunica che “Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti e pubblicare nei gruppi. La restrizione durerà fino a: domani alle 18:20…” – Il che significa che non posso pubblicare nemmeno nei gruppi da me gestiti. Questa limitazione si aggiunge alla precedente, in vigore sino al 20 giugno, per la quale non posso pubblicare nei gruppi a cui sono iscritto. Pur consapevole dell’inutilità della mia risposta ho scritto all’ufficio censura: “siamo alle solite… come faccio a capire cosa è consentito pubblicare e cosa no… se non me lo comunicate?”

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il presente è presente solo in un luogo ed in un momento” (Deng Ming Dao)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia, 22 e 23 giugno 2019 – Collettivo Bioregionale Ecologista e celebrazione del solstizio estivo e del compleanno di Paolo D’Arpini

category Eventi Paolo D'Arpini 14 giugno 2019

“Omnia sunt communia”, per attuare questo detto, ovvero per compartecipare al bene di tutti, occorre iniziare da se stessi. Questo l’intento che ci siamo proposti per il prossimo Incontro Collettivo Bioregionale Ecologista che si tiene il 22 e 23 giugno 2019 a Treia.

Ancora ci ostiniamo a vedere la Terra come fonte di risorse inesauribili, composta di sole materie prime, ma “prime” per cosa? Per la vita o per il consumo ad esaurimento? La nostra Terra è forse unica in tutto l’Universo, prendiamo l’esempio di una foglia che non è mai uguale ad un altra dello stesso albero, o di un cristallo di neve o di un granello di sabbia, ognuno con la sua peculiarità ed individualità.

La nostra Terra è forse il solo pianeta per noi abitabile ma la nostra civiltà lo considera meno di un “valore aggiunto”. Quando i politici e gli economisti prenderanno coscienza di ciò?

Per analizzare i diversi aspetti, in chiave bioregionale ed ecologista, di una possibile integrazione tra l’habitat ed i suoi viventi, mostrando esempi di cambiamento possibile in tal senso, trascorreremo assieme i due giorni del Solstizio estivo in un contesto naturale intonso, suddividendo la nostra presenza tra un borgo antico bellissimo, Treia, e la casa di Andrea e Chiara a Moje ed una azienda biodinamica, Kikenda, che significa “una piccola luce”. Perché in effetti è dal piccolo bisogna partire se si vuole raggiungere il grande. Lo faremo esprimendo modi personali e diversi d’economia, di produzione del nostro cibo, di cultura alternativa, di solidarietà intergenerazionale con la trasmissione di conoscenze, etc. rinominando l’ambiente, la nostra vita, la nostra società, la Terra casa di tutti.

La visione bioregionale e dell’ecologia profonda, che è reintegrativa dell’insieme, è un’intuizione, una pratica, per sentirci parte -e non a parte- della Terra che talvolta con disprezzo calpestiamo.

Partendo quindi “da noi stessi” durante l’incontro saranno condivise varie proposte ed esperienze per un riequilibrio consapevole, sia del grado d’avanzamento della civiltà attuale che delle soddisfazioni di necessità basilari: mangiare, bere, respirare e godere la vita.

Paolo D’Arpini – Presidente di Auser Treia e referente della Rete Bioregionale Italiana

Programma dell’evento:

Sabato 22 giugno – Centro Storico di Treia e Passo di Treia
h. 17 – Appuntamento al Circolo Auser Treia, Via Lanzi 20, ed accoglienza degli ospiti venuti da fuori. Visita al Centro Storico.
h. 18 – Presso Villa Shop di Passo Treia. Dialogo con Giuseppe Moscatello su “L’anima individuale come descritta negli antichi testi indiani” – Segue degustazione di prodotti biodinamici a cura di Francesca e Francesco Orazi.

Domenica 23 giugno – Contrada Moje di Treia
h. 9.30 – Partenza dal Circolo Auser Treia per raggiungere la casa di Andrea e Chiara in Contrada Moje. Escursione al Rio Pisciarello per raccolta erbe aromatiche ed attingimento di acqua sorgiva al fontanile rurale.
h. 11 – Visita guidata all’azienda biodinamica “Kikenda” di Mattia Graziadei, con degustazione prodotti di stagione.
h. 12 – Primo giro di auto-presentazione dei convenuti.
h. 13.00 – Preparazione in comune del pasto. Ognuno porta qualcosa di cotto e di crudo (possibilmente vegetariano) con bevande (possibilmente naturali). Segue vaissaille e riordino.
h. 15 – Allestimento di banchetti per esibizione di prodotti bioregionali (verdure, erbe, legumi, miele, artigianato rurale, materiale culturale, etc.).
ore 16 – Secondo giro di condivisione con presentazione libri in sintonia, declamazioni poetiche, esibizioni musicali, proposte culturali e didattiche, etc. (interventi a rotazione).
h. 18.30 – Davanti ad uno scenario fantastico, con vista su Treia, recita zen con accompagnamento musicale. In collaborazione con Adesso Yoga.
h. 19.30 – Spostamento nella limitrofa azienda biodinamica Kikenda e rinfresco con prodotti locali (ognuno porta qualcosa).
h. 21 – Accensione del fuoco rituale di San Giovanni. Danze attorno al fuoco al suono di strumenti antichi (tamburelli, didjiritou, pifferi, etc.)

La manifestazione è gratuita ma occorre prenotare per poter partecipare. Chi venisse da lontano può pernottare in tenda o presso le abitazioni degli organizzatori. Info e prenotazioni: auser.treia@gmail.com – bioregionalismo.treia@gmail.com – Tel. 0733/216293 – 348.7255715 – 339.1178009

L’evento si svolge con il Patrocinio Morale del Comune di Treia

P.S. Durante il Collettivo Bioregionale Ecologista, che si tiene quest’anno a Treia il 22 e 23 giugno, saranno in distribuzione “I Quaderni di Vita Bioregionale” in formato cartaceo contenenti una summa di articoli ed interventi scritti durante l’anno sul tema del Bioregionalismo, Ecologia Profonda, Biospiritualità, Biopolitica…. ed altro ancora.

Commenti disabilitati