Risultato della ricerca:

Le TAP sono tante… lungo il percorso della decadenza e dell’irreversibilità

La Rete Ambientalista scrive: “Via libera del nuovo governo al TAP. In continuità con l’esecutivo precedente, con l’allungamento della scadenza della illegittima Valutazione ambientale, fila liscia la costruzione del mega gasdotto (600 Km), sulla base di presunte penalità poi smentite dagli stessi uffici ministeriali, nonostante le innumerevoli criticità nell’area marina protetta e le due indagini penali in corso che convergono sulla mancata valutazione degli effetti cumulativi dell’intera opera: assenza di autorizzazioni ambientali, idrogeologiche, paesaggistiche ed edilizie…”

Ecco la ri-conferma che nella politica, originata dai partiti, e nella burocrazia, in tutte le pieghe organizzative della sussidiarietà verticale, che governa l’assetto amministrativo della Repubblica Italiana, le TAP sono tante ed emblematiche. Anche i fondi europei e i bandi che ne derivano, sviluppano una parcellizzazione organica della società, che porta a dividere in miriadi di organismi giuridici la torta degli studi, delle ricerche, della didattica ecc., senza produrre interventi utili al recupero ambientale effettivo, se non in direzioni pesate dalla convenienza, e di ogni specie.

Eppure l’economia circolare, l’ecologia profonda, la decrescita felice, fino alla pace e alla quiete del bioregionalismo, provano a indicare una strada, quando è la distopia il pane nel piatto della vita.

Nel senso, che è sacro l’obiettivo del benessere nella pace, ma non è alla portata dell’Umanità, per come è il modello artificiale del neoliberismo che lo sostiene. Penso alla Valle del Sacco e ad Augusta, al Pfaf contenuto nell’acquedotto di Vicenza, all’Ilva di Taranto…ai vaccini e all’autismo che autismo non è, ma è una cosa nuova che gli somiglia, alle statistiche sulla nascite di un bambino con quella sindrome ogni 90 nascite, ai morti per le molteplici e nuove forme di cancro che, strano a pensarlo, il sistema immunitario, evoluto assieme alla distruzione dell’ambiente, non riconosce più come intruso.

Così, la decadenza scivola verso l’irreversibilità e l’Io non riesce a tradursi in Noi, richiamando dalla sfera emotiva, ancestrale, le risorse etiche della coscienza comune, per riconoscere che il campo è diviso irrimediabilmente tra pastori e garzoni dei pastori, mentre il gregge umano pascola, avendo tra loro cani pastore che obbediscono ai garzoni.

Un appello, gridato con la forza del cuore e della ragione: approfittiamo di una nuova sensibilità collettiva, che è entrata nel nostro sistema cognitivo, avvertito sul piano emotivo dalle tante mancanze subite, fino al diritto ai diritti, nonostante siano garantiti dalla Costituzione e sul piano globale, dalle Carte sui diritti umani.

Un appello per costruire tra noi un processo di aggregazione, che tratti di bellezza e benessere, cominciando qui, a casa nostra. Sembra stridente dirlo, cominciando tra noi, in qualità di pensionati, lavoratori, imprenditori, professionisti. Cioè, cominciamo dai contribuenti italiani che consentono allo Stato di produrre la sua previsione finanziaria annuale e il bilancio che l’accompagna, caricandoci di sopportarne le spese, indebitandoci, senza avvertire che finanziamo la ricchezza di altri, per esempio, attraverso la TAP, come emblema di quel che capita ogni giorno e per 365 giorni l’anno.

Perché è giusto che il punto di partenza sia la capacità, da radicare nell’anima di ciascuno di noi contribuenti, consapevoli di poter arrivare ad essere 41 milioni, di riconoscere che lo “Stato siamo Noi”, come diceva Pietro Calamandrei e se siamo “Popolo sovrano”, per Costituzione, significa che sul piano culturale, sociale, economico, ambientale, politico, nulla ci è precluso, neanche fare a meno di questa classe politica eterodiretta. Per farlo, però, occorre essere attrezzati sul piano culturale, della volontà di agire in comune e sul piano infrastrutturale, intessendo metodologia, a nostra volta, induttiva.

Cioè, utilizzare i medesimi strumenti che ci costringono al pascolo obbligato, ma per uscirne, in pace e senza strappi. Come? Parliamone, costruendo un nucleo iniziale che sappia astrarsi da sé, per concentrasi sul metodo. Non sfugga che il metodo ha in sé la capacità di riassorbire gli esclusi per mancanza di denaro, gli attuali non contribuenti, assieme ai concittadini, che non possono per cause fisiche e psichiche e che abbisognano di cura, per sé e per le loro famiglie.

Che la buona vita sia con voi.

Giovanni Tomei – gtomei@advocacy.it

Articolo collegato: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/08/tap-storia-di-un-gasdotto-che-viaggia.html

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Troppa grazia zio Sam, la crisi come occasione di scelta, la vera spiritualità è laica, prima della religione, 1939: l’invasione della Polonia rivisitata, ultimo messaggio di San Francesco…

Il Giornaletto di Saul del 27 agosto 2019 – Troppa grazia zio Sam, la crisi come occasione di scelta, la vera spiritualità è laica, prima della religione, 1939: l’invasione della Polonia rivisitata, ultimo messaggio di San Francesco…

Care, cari, “Pace, sicurezza, stabilità, sovranità, ed integrità territoriale”. Considerate tali parole che gli USA utilizzano per giustificare le proprie sanzioni alla Russia, e pensate ancora a cosa sta succedendo nel mondo in questi ultimi trenta anni. Gli USA e i suoi alleati si sono preoccupati della “sovranità e integrità territoriale” della Repubblica Federale di Jugoslavia quando bombardarono il Paese per 78 giorni nel 1999, per conquistare e raggiungere “l’indipendenza” del Kosovo? Gli USA e i suoi alleati si sono preoccupati della “pace, sicurezza e stabilità” quando hanno illegalmente invaso l’Irak nel 2003, facendo sprofondare il Paese nel caos e in un bagno di sangue, con la carneficina che continua ai nostri giorni? Si sono preoccupati di queste cose molto nobili quando hanno bombardato la Libia, un Paese con i più alti standard di vita nell’intera Africa, rispedita all’Età della Pietra, nel 2011? O nei loro tentativi di destabilizzare e balcanizzare la Repubblica Araba Siriana? Gli USA amano punire altri Paesi, ma non hanno l’autorità legale né morale di essere il giudice, giuria e boia mondiale. E’ giunto il momento che siano tenuti a rispettare gli stessi standard che essi chiedono agli altri, e quando opportuno, che siano soggetti alle stesse pene… (Neil Clark)

La crisi come occasione – La crisi non va solamente intesa nel suo significato comune ma può anche indicare: “l’attimo della scelta, quel momento meraviglioso in cui la gente all’improvviso si rende conto delle gabbie nelle quali si è rinchiusa e della possibilità di vivere in maniera diversa”. Difatti lo stesso termine “crisi “, nella sua origine greca significa “decisione”… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2014/03/ecologia-profonda-e-bioregionalimo.html

Commento di J.J.B.: “Nemmeno il ragionamento più “razionale” potrà mai essere “giusto” al 100%. La certezza della “giustezza”, dell’incontrovertibilità della “ragione” è un pensiero ottuso. Molti ancora ciecamente vi si affidano. Però vi sono stati scienziati come Bohm, Planck ed altri che hanno addirittura messo in discussione il principio della causa-effetto… Concetti come “matematicamente certo” “scientificamente provato” appartengono ormai al passato…”

La via di mezzo. Prima della religione – La nostra vera natura spirituale, se ascoltata con rispetto, è aldilà del dualismo. Purtroppo lo schema mentale delle religioni continua ad offuscare la semplice coscienza di esistere, di appartenere ad un tutto inscindibile di cui siamo parte integrante. Prima ancora di essere cristiani, maomettani o buddisti, noi siamo coscienza ma tale consapevolezza è talmente offuscata che le nostre intrinseche qualità vengono sommerse da una pletora di idee, costrizioni e strutturazioni precostituite da vari credo religiosi… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/03/the-middle-way-is-in-lay-spirituality.html

Governo di scopo (per l’inferno) – Scrive Alsessio Trovato: “Ipotesi di governo di scopo, o come lo volete chiamare. Un governo che fa il minimo indispensabile e che non disturba nessuno, soprattutto a livello internazionale. Un limbo nel quale tutti danno la colpa di tutto agli altri e alle elezioni successive vince chi è riuscito ad insultare di più e fare più populismo. Intanto ti prendi le ONG, continui a fare le sanzioni a chi ti dicono di farle, partecipi a tutte le attività NATO, compri gli F-35, stai zitto e buono. L’ipotesi non sarà quella più vantaggiosa per il popolo ma quella preferita da spread, mercati, contesto internazionale, alleati euroatlantici e UE…”

Il nome della Spiritualità Laica: “pura consapevolezza” – Scrive Romeo Lucioni: “La spiritualità che caratterizza il genere-umano è intesa dal buddismo-zen come “…pura consapevolezza”. Ciò significa che la spiritualità è in sé un sentimento laico, quindi non legato a nessun contesto religioso o sociale…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/08/26/il-nome-della-spiritualita-laica-%e2%80%a6-pura-consapevolezza%e2%80%9d/

Mio commentino: “…nel discorso spirituale quel che conta maggiormente, secondo il mio criterio, è la condivisione di esperienze e la tua lettera mi sembra in sintonia con questo agire costruttivo e concreto. Ti ringrazio e benvenuto nel “movimento” della spiritualità laica….” – Continua in calce al link soprastante

1939. L’invasione della Polonia rivisitata – Scrive Aldo Calcidese: “Uno dei cavalli di battaglia dei pennivendoli del sistema capitalista-imperialista è il patto Molotov-Ribbentrop firmato fra l’Unione Sovietica e la Germania nazista, presentato come ”l’alleanza fra due dittatori”. Voglio sottolineare come certi ‘’storici” ”dimenticano” di parlare di tutti i tentativi fatti dal governo sovietico, già a partire dal 1925, per promuovere una coalizione che potesse opporsi alla politica guerrafondaia delle potenze fasciste. Tutte le proposte sovietiche vennero respinte dai governi della Gran Bretagna e della Francia, che sognavano di scagliare la belva fascista contro il primo Stato proletario…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/08/svastica-e-falce-e-martello-non-sono-la.html

Nota – La cricca reazionaria che dirige l’Unione Europea sta portando avanti da tempo un mostruoso disegno: quello di mettere sullo stesso piano il simbolo degli assassini e dei torturatori fascisti (la svastica) e il simbolo delle lotte per l’ emancipazione dei lavoratori, per la libertà, per la giustizia sociale (la falce e il martello). Si parla di ”regimi totalitari” per mettere sullo stesso piano le dittature fasciste e i regimi socialisti. Per realizzare questo disegno vengono utilizzati, distorcendoli, vari avvenimenti storici.

Ultimo messaggio di San Francesco – Quando Francesco morì, Frate Rufino consegnò a Chiara, che restò con il Santo fino all’ultimo, la sua bisaccia. Quando Chiara l’aprì, all’interno c’era la sua ciotola di legno, il suo cucchiaio, alcuni semi, una penna, un piccolo vaso d’inchiostro, e poi una pergamena più volte ripiegata, tutta accartocciata. Con le mani che le tremavano Chiara dispiegò la pergamena e decifrò le goffe lettere che Francesco aveva faticosamente vergato negli ultimi istanti della sua vita… e non poté mai più dimenticarne il contenuto!… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/08/26/ultimo-messaggio-di-san-francesco-a-santa-chiara/

Ciao, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quello che viene non ha nessuna importanza – buono, cattivo, sacro, profano. Chi può dire: «Questo è bene; questo è male»? – è tutto finito. Si è come ricondotti alla sorgente. Ci si ritrova in quello stato di coscienza puro, primordiale, che potete chiamare consapevolezza o come vi pare. In quello stato le cose accadono, ma non c’è nessuno che ne sia interessato, che presti loro attenzione. Vanno e vengono così, come lo scorrere delle acque del Gange..” (U.G.)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

I vecchi di una volta, grazie dottor gatto!, Hong Kong: perfida Albione e zio Sam sposi, Potenza Picena: il radar che ammala, alimentazione bioregionale, Grande Madre: la religione universale…

Il Giornaletto di Saul del 19 agosto 2019 – I vecchi di una volta, grazie dottor gatto!, Hong Kong: perfida Albione e zio Sam sposi, Potenza Picena: il radar che ammala, alimentazione bioregionale, Grande Madre: la religione universale…

Care, cari, sino a pochi decenni fa chi sopravviveva alle dure condizioni di vita era di gran lunga più forte e robusto degli anziani contemporanei. I nostri nonni lavoravano i campi fino a tarda età per 10-12 ore al giorno, e chi sa cosa significa zappare la terra può rendersi conto della forza e dell’energia necessaria. Qualunque palestrato oggi credo non sarebbe in grado di zappare o spaccare la legna solo per un’ora. Gente che durante la giornata mangiava pane, olive e fichi e la sera, quelli più fortunati, legumi e verdure di campo. A 70 anni erano scarniti ma duri come l’acciaio… (Franco Libero Manco) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/08/18/aumenta-la-durata-della-vita-o-della-sofferenza/

“Saper invecchiare è il capolavoro della sapienza, e uno dei più difficili capitoli della grande arte di vivere.” (Henri Amiel filosofo)

Grazie dottor Gatto! – Scrive Riccardo Lautizi: “Il gatto è un trasformatore di energia che aiuta nella guarigione. Ci insegna ad amare, non a sottometterci. Ci insegna quell’amore gratuito che fa la differenza. Infatti tante persone hanno difficoltà a vivere con i gatti trovandoli “animali interessati”. In primo luogo, si deve guadagnare la fiducia del gatto. Quindi bisogna imparare a rispettarla…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/08/18/il-dottor-gatto-che-ci-aiuta-a-guarire/

L’Italiano (maiuscolo) – Scrive Anna Maria Campogrande a commento dell’articolo – https://paolodarpini.blogspot.com/2019/08/manipolare-necesse-est.html?showComment=1566141112043#c5378339142181648141 -: “L’italiano così come lo scrivete voi con la i minuscola è un aggettivo (esempio: il vino italiano, il territorio italiano, la cucina italiana, ecc…) per indicare il cittadino italiano è necessario utilizzare il sostantivo e scriverlo con la I maiuscola l’Italiano… (esempio: gli Italiani sono creativi, il mio vicino di casa è un Italiano, sono Italiana da sempre e lo resterò, ecc…) – Continua in calce al link segnalato

Hong Kong. Perfida Albione e zio Sam sposi – Scrive Fulvio Grimaldi: “I riottosi di Hong Kong dicono che non gradissero una legge che permetteva di estradare in Cina, ma anche a Taiwan e altrove perseguiti dalla giustizia per crimini commessi in Cina e fuggiti a Hong Kong. Un centro di malaffare finanziario, come testimonia Pino Arlacchi, e covo della peggiore criminalità mafiosa di mezzo mondo…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/08/hong-kong-la-perfida-albione-e-lo-zio.html

Italia. Ma, allora, come mai non siamo il paese più progredito e ricco del mondo? – Scrive Roberto Tumbarello: “A leggere i giornali economici e scientifici sembriamo un grande popolo, all’avanguardia in tutti i settori. Soprattutto nella cultura, nell’arte e nella scienza. L’Inghilterra ricorre a Trenitalia per assicurare il collegamento ferroviario tra Londra e Edimburgo. Gli Emirati considerano un fiore all’occhiello il nostro padiglione all’Expo di Dubai 2020, dove verranno esposte le tecnologie più avanzate Ovunque i laboratori di ricerca sono affidati alla guida di scienziati italiani. Molti vengono persino dal geniale Meridione, di cui sono orgoglioso…”

Potenza Picena. Il radar che ammala – “ Scrive G.M.M.: “La provincia di Macerata, in particolare Potenza Picena, registra un macabro primato italiano: un numero record di tumori, morbo di Crohn, ictus, cardiopatie ischemiche, suicidi, interruzioni di gravidanza, sterilità maschile, nascita di bambini con patologie congenite, convulsioni senza febbre, sclerosi, cataratte e disturbi psicosomatici…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/08/potenza-picena-chiede-aiuto-contro-la.html

Nota di Manlio Dinucci “Che gli Stati uniti mantengano bombe nucleari in cinque paesi della Nato – Italia, Germania, Belgio, Olanda e Turchia – è provato da tempo (in particolare dalla Federazione degli scienziati americani). La Nato però non l’ha mai ammesso ufficialmente…”

Aspetti alimentari bioregionali – Scrive Caterina Regazzi: “Tra le varie componenti che entrano a far parte del vivere in sintonia con l’ambiente naturale e sociale secondo il bioregionalismo il rapporto uomo-animali è l’argomento a me più “congeniale”. Sono veterinaria e mi occupo principalmente di allevamenti, allevamenti di animali tenuti per la produzione di alimenti di origine animale…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/12/previsioni-prossime-poco-rassicuranti.html

P.S. – “…per me ecologia profonda vuol dire: amore per la vita, per la natura, per gli esseri viventi, solidarietà umana, ognuno secondo la propria natura e le proprie possibilità: una tendenza a…. nei limiti del possibile. I cambiamenti non avvengono in un giorno, ma ognuno di noi può fare la sua parte”

Le religioni patriarcali e la Religione Universale – …da due o tremila anni a questa parte assistiamo ad una lotta cruenta per l’egemonia tra i fautori delle varie religioni monolatriche. Sembra che tali “religioni” invece di unire l’umanità godano a volerla dividere. Ma questo atteggiamento di conquista violenta è strettamente collegato al carattere combattivo di maschi contro altri maschi. Tanti spermatozoi in antagonismo fra loro che cercano la via d’accesso nell’ovulo da fecondare. La simbologia è idonea se osserviamo il periodo antecedente a questa situazione…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/08/le-religioni-transitorie-e-la-religione.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non è tempo questo di ritirarsi su una “torre eburnea” ma è tempo di mescolarsi ai nostri simili, nella situazione in cui essi si trovano, cercando di condividere esperienze e sentimenti che possano contribuire a sviluppare un discorso evolutivo…” (Saul Arpino)

………………….

“Il mio spirito è invitto, la mia anima eternamente libera…” (Cavallo Pazzo)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: sul fondo del barile, bruciare rifiuti produce schifezze, liberarsi dalla rete dell’illusione, habitat naturale e modifiche artificiali, in attesa di un “nuovo” calendario universale…

Il Giornaletto di Saul del 13 agosto 2019 – Treia: sul fondo del barile, bruciare rifiuti produce schifezze, liberarsi dalla rete dell’illusione, habitat naturale e modifiche artificiali, in attesa di un “nuovo” calendario universale…

Care, cari, il 22 settembre a Treia, in occasione dell’equinozio d’autunno, a cura dell’Auser Treia e del Centro Adesso Yoga, si terrà un evento con aspetti misti al quale sono invitati tutti gli amici interessati al tema dell’ecologia profonda e dell’editoria impegnata. La mattina un’escursione erboristica con Sonia Baldoni, il pomeriggio un dibattito sull’auspicabile cambiamento di paradigma sociale ed ecologico. Per l’occasione avremo ospite lo scrittore e giornalista Lorenzo Merlo (di Milano), durante l’incontro potremo parlare della sua ultima produzione “Sul fondo del barile. Crisi sociale e recupero del Sé”…. – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/08/treia-22-settembre-2019-celebrazione.html

Piano diabolico involutivo – Scrive S.S.: “C’è un piano nascosto che cerca di tenere le persone sul filo del rasoio, determinando la mancanza di evoluzione spirituale, poiché se gli uomini si evolvessero non sarebbe più possibile usarli. Quindi, la cosa migliore, è tenere le persone bloccate con carestie, malattie, burocrazia, problemi economici, guerre, criminalità. Questi sono tutti diversivi e distrazioni studiati per fare in modo che l’uomo, impegnato nel risolvere le necessità materiali, NON ABBIA TEMPO PER EVOLVERSI, verso il riconoscimento della propria natura spirituale…”

Schio. Bruciare rifiuti produce schifezze – Scrive Gianni Padrin: “… a Schio anche un bambino capisce che se si bruciano delle schifezze, quel fumo è facile che siano altre schifezze, se non peggio. Peggio ancora tutti i politicanti che in tempi in cui era certificato che escono dai camini solo cancerogeni, hanno fatto poco per limitarne l’arrivo dei camion pieni zeppi, come fossimo nelle terre della camorra…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/08/schio-bruciare-rifiuti-produce.html

Fano. Baratto libri – Scrive Andrea Bizzocchi: “Amigos, ho un po’ di libri da far fuori (lista scrivendomi) Per chi è in zona ci si incontra. Accetto anche baratto ma solamente con cibo (vegan) dato che non abbiamo bisogno di nulla. In ogni caso se avete proposte di baratto (oltre al cibo vegan) fatele pure. Valuteremo. Nel caso del baratto ovviamente occorre che siate di Fano o dintorni. Info: bizzo14@libero.it”

Liberarsi dalla rete dell’illusione – Affrontare un discorso sul Buddismo non è come raccontare una storia basata su avvenimenti e miracoli, in realtà il Buddismo è una teoria disgregativa di ogni forma pensiero strutturata e finalizzata all’ottenimento di uno scopo spirituale o religioso che sia. Buddha nasce per scardinare il materialismo spirituale che aveva raggiunto picchi eguagliati in occidente solo diverse centinaia di anni dopo, con l’avvento del cattolicesimo. Perciò è veramente arduo descrivere lo svolgimento di un pensiero che si prefigge di andare oltre ogni pensiero… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/08/buddismo-disincagliarsi-dalla-rete.html

Commento di U.G.: “Tutto quello che fate rende impossibile l’esprimersi di quanto è già qui. Per questo io lo chiamo lo «stato naturale». Voi siete sempre in quello stato. Quello che impedisce a ciò che è già qui di esprimersi è proprio la ricerca. La ricerca va sempre nella direzione opposta, perciò tutto quello che considerate veramente profondo, tutto quello che considerate sacro, è una contaminazione di quella coscienza. Può non piacervi la parola «contaminazione», ma tutto quello che considerate sacro, santo e profondo è davvero una contaminazione…”

Habitat naturale e modifiche artificiali – Le regole della vita sono molto semplici, ogni specie sia vegetale che animale ha una interrelazione mutualistica con il suo habitat e con tutte le specie che lo condividono. Le piante hanno bisogno degli animali per la loro riproduzione e propagazione, gli erbivori sono controllati dai carnivori e così si mantiene un equilibrio fra ambiente e suoi abitanti. Ma dove l’uomo è intervento immediatamente questo equilibrio è andato perso… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/08/bioregionalismo-habitat-naturale-e_12.html

Q.Anon. Bufala o nuova frontiera dell’informazione? – Scrive A.S.: “Se è una fiaba, è bellissima. Mentre testate di sistema l’hanno già dichiarata una bufala. Si tratta di Q-Anon, sigla-fantasma che sta invadendo il web. Distilla informazioni spesso preziose, sempre esatte, precise, coerenti. Campo d’azione: guerra psicologica. Il piano: rovesciare l’élite neoliberista planetaria, che ha in pugno i grandi media. In realtà Q.Anon è come la vita. Niente è vero, la verità risiede in cosa sei in grado di accettare come tale. Q.Anon è un traghetto che conduce in luoghi diversi da dove sei…”

In attesa di un “nuovo” calendario universale – Quale sarà il nuovo calendario per l’umanità dei millenni avvenire? Forse l’identità con l’esistenza stessa della vita sulla terra riporterà l’umanità alla considerazione del tempo circolare e magari per i calendari futuri non sarà più necessario che vadano avanti coi numeri a partire da… per finire non si sa quando, potranno cambiare -ad esempio come avviene in India- con l’avvento di ogni yuga… yuga dopo yuga.. sempre lo stesso tempo è…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/08/12/in-attesa-di-un-nuovo-calendario-universale/

È tutto surreale… – Scrive E.R.: “Grillo, in un post delirante che sembra scritto da un adolescente che si sente il nuovo Joyce, dice che bisogna assolutamente fermare l’avanzata dei “nuovi barbari”, aprendo, di fatto, a un’alleanza col PD (che fino alla settimana scorsa era “Il partito di Bibbiano”). E i “nuovi barbari” sono gli stessi che, fino letteralmente a due giorni fa, governavano assieme a lui. Che meraviglia.”

Diversa-mente è guerra… – Scrive Lorenzo Merlo: “Chi teme che la parabola discendente possa imboccare direzioni sconvenienti ai propri valori ed ideali dovrebbe analizzare il proprio passato più che giudicare il presente e premonire il prossimo di un futuro terrifico. Non significa che non ci sia nulla da fare. Nei momenti di crisi c’è un paesaggio insolito dove è possibile osservare aspetti altrimenti tenuti nascosti sotto i divani del benessere o zittiti dalle raffiche di mitra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/08/12/la-malattia-che-corrode-lanima-e-la-capacita-di-guarigione-diversa-mente-e-guerra/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Nell’età contemporanea, l’uomo ha perso la connessione con la natura e le qualità innate dell’energia maschile e femminile attraverso cui arricchire ed espandere gli orizzonti esistenziali. L’uomo moderno ha perso i benefici derivanti dalla naturale fratellanza tra gli uomini…” (Osho)

…………………

“Non si può per volontà personale o rigorosa disciplina raggiungere lo stato naturale, perché è proprio il pensiero a creare il divario, per il solo fatto di volere. Voi non potrete mai “sapere” o “conoscere” questo stato, perché tutto ciò che conoscete o definite è già falso in partenza. [...] L’inconoscibile è il nostro stato naturale.” (Uppaluri Gopala Krishnamurti)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Treia: verso l’equinozio d’autunno ed altri programmi, Italia: le bombe atomiche USA, discorso sulla spiritualità laica, l’ecologia profonda…

Il Giornaletto di Saul del 9 agosto 2019 – Treia: verso l’equinozio d’autunno ed altri programmi, Italia: le bombe atomiche USA, discorso sulla spiritualità laica, l’ecologia profonda…

Care, cari, i festeggiamenti per l’Equinozio d’Autunno, che si tengono a Treia, domenica 22 settembre 2019, iniziano  con un’escursione erboristica alla Roccaccia (San Lorenzo di Treia) in compagnia di  Maria Sonia Baldoni, denominata “La Sibilla delle Erbe”. La partenza è alle ore 10,  appuntamento in fondo a Porta Montegrappa (alla fontanella delle Due Cannelle). La passeggiata termina  con un picnic (con il cibo da ognuno portato) alla vista del meraviglioso panorama sottostante (in caso di maltempo il picnic si terrà in un luogo al coperto). Nel pomeriggio, presso il Centro Adesso Yoga di Via Bellamore 1 (al Rione Borgo di Treia) incontro, alle ore 17, per la presentazione del libro di Lorenzo Merlo, “Sul fondo del Barile”, con l’introduzione di Paolo D’Arpini e la moderazione di Barbara Rossetti… – Continua:
https://auser-treia.blogspot.com/2019/08/treia-22-settembre-2019-celebrazione.html

P.S. Per la manifestazione è stato richiesto il patrocinio morale del Comune di Treia

Aviano e Ghedi. Tutte le bombe atomiche USA – Scrive Fulvio Grimaldi: “In un articolo pubblicato in Belgio e da me segnalato al Comitato No Nato – v’è l’accidentale, ma confermata, rivelazione da parte di un politico canadese distratto della dislocazione delle armi nucleari Usa in Europa e, per l’Italia, ad Aviano e Ghedi: https://www.demorgen.be/nieuws/eindelijk-zwart-op-wit-er-liggen-amerikaanse-kernwapens-in-belgie~b051dc18/ – Lo sapevamo già, l’ho anche denunciato in un mio documentario filmato sul posto, ma questa conferma della presenza di armi atomiche in un paese che ha votato contro il nucleare e che non dispone del controllo su queste, anzi, anzi può essere costretto a farle usare, o addirittura a usarle in proprio, può fornire argomenti per iniziative parlamentari…”

Treia. Progetti e programmi autunnali 2019 in collaborazione con varie associazioni locali – Il 7 agosto 2019, alle ore 18.30, Barbara Rossetti di Adesso Yoga ed il sottoscritto di Auser Treia, hanno incontrato nella sede comunale il vicesindaco David Buschittari ed il consigliere comunale Tommaso Sileoni per proporre all’Amministrazione di Treia alcuni eventi culturali e di solidarietà sociale da svolgersi durante questo autunno… – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2019/08/auser-treia-progetti-e-programmi.html

P.S. Al termine dell’incontro di coordinamento presso Auser Treia, di venerdì 9 agosto ore 19, i volontari sono inviati ad una pizzata sociale in piazza…

Eventi venezuelani – Scrive Olivier Turquet: ” Mia intervista a Marinella Correggia sul Venezuela – https://www.pressenza.com/it/2019/08/venezuela-marinella-correggia-non-sono-mai-stata-in-un-posto-dove-la-gente-avesse-cosi-tanta-voglia-di-parlare/ – Buona lettura!

Solo adesso si dice che Erdogan ha invaso la Siria di terroristi – Scrive V.B.: “E nessuno fa mai ammenda degli errori e omissioni. Sempre così: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/07/siria-erdogan-pronto-a-eliminare-i-curdi-ma-nellarea-la-turchia-e-supportata-da-gruppi-jihadisti-hanno-commesso-crimini-di-guerra/5368891/ – Il “Fatto Quotidiano” ora parla perché potrebbero andarci di mezzo gli amatissimi “Curdi”, quelli che si sono venduti agli USA occupando proditoriamente un terzo della Siria, e precisamente le zone più ricche di idrocarburi. Insomma una bella lotta tra terroristi sostenuti dalla Turchia e mercenari curdi pagati degli USA. Magari si scornassero tra loro, ma non ci credo che lo faranno. Si metteranno d’accordo. Alla fine l’unica vittima è la Siria…”

Discorso sulla spiritualità laica… – Scrive Romeo Lucioni: “Gentilissimo Paolo, ho letto con molto interesse un suo breve lavoro che parla si spiritualità, tema che ultimamente sto affrontando sia per approfondire lo studio dello sviluppo psico-mentale dell’uomo, sia per dare senso compiuto all’interpretazione psicodinamica dei Tarocchi. La lettura del suo lavoro mi ha aperto molte strade che trovavo un po’ difficili anche perché mai transitate dai filosofi che sono più propensi ad una preponderanza (ossessiva) della ragione. Ho cercato di mettere insieme il suo sapere con il mio e ne è uscita una lettura che mi sembra interessante…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/08/08/laltro-nome-della-spiritualita-laica-pura-consapevolezza/

Mio commentino: “Non è tempo questo di ritirarsi su una “torre eburnea” ma è tempo di mescolarsi ai nostri simili, nella situazione in cui essi si trovano, cercando di condividere esperienze e sentimenti che possano contribuire a sviluppare un discorso evolutivo…” – Continua in calce al link soprastante

L’Ecologia Profonda. Recensione – Scrive Mario Cutuli: “Guido Dalla Casa, ingegnere elettronico, docente presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini, precisa con chiarezza espositiva “l’ecologia profonda”, un saggio senza pregiudizi, libero da condizionamenti, che intende proporre una serie di “lineamenti per una nuova visione del mondo”, come recita il sottotitolo e riannoda i temi di un dibattito reso sempre più attuale dagli evidenti limiti connessi al concetto stesso di sviluppo…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/08/lecologia-profonda-di-guido-dalla-casa.html

Cicli storici – Commento di Marco Bracci, ricevuto via email, sull’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/08/cicli-storici-dalla-civilta-alla.html?showComment=1565258035451#c2726966465996991747 -: “Sempre nel libro citato, si parla di esplosioni nucleari, sul Sinai, avvenute nel 2164 A.C., che provocarono il cosiddetto “vento del male”, che spazzò via i Sumeri in poco tempo…”

Un chiarimento sul significato di “Spiritualità Laica” – Vorrei chiarire il significato originario e concettuale di “spiritualità laica” che viene malamente indicato come un modo di esprimersi spiritualmente da parte di membri laici di una qualsiasi religione. In verità il termine laico derivante dal greco “laikos” sta a significare l’assoluta non appartenenza ad un modello religioso o filosofico e persino politico… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/08/uber-die-laizistische-spiritualitat-un.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ogni creazione è solo illusione. Il corpo fisico è un mezzo non un fine. Il Sé è la vera realtà. Il potere della manifestazione appartiene al Sé. Quella che è definita la “verità ultima” non è all’esterno ma all’interno dell’uomo…” (Bhagavan Nityananda)

Commenti disabilitati