Risultato della ricerca:

Carovana europea della legalità, l’altra idea di Putin, il problema ebraico, UE: tagliagole pronti a colpire, biodiversità da salvare, “spiritualità“ commerciale in vendita…

Il Giornaletto di Saul del 28 gennaio 2017 – Carovana europea della legalità, l’altra idea di Putin, il problema ebraico, UE: tagliagole pronti a colpire, biodiversità da salvare, “spiritualità“ commerciale in vendita…

Care, cari, il 17 febbraio 2017 la Carovana europea della legalità arriva alle Istituzioni europee. Il Presidente del Comitato economico e sociale europeo,  Georges Dassis, l’accoglierà. La Carovana europea della legalità è uno straordinario strumento di animazione del territorio. Si concentra sulle questioni relative alla democrazia, alla partecipazione e alla resistenza contro ogni forma di manipolazione. La Carovana collabora strettamente, da 5 anni, con la Ligue de l’enseignement in Francia, per una lotta sempre di attualità per la legalità democratica… ( Anna Maria Campogrande) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/01/17-febbraio-2017-la-carovana-europea.html

Livorno. La Nato è obsoleta? – Convegno sulla inutilità della NATO con Manlio Dinucci, Manlio Di Stefano, Roberto Benassi e Andrea Morini. Modera: Sergio Nieri. Il 5 febbraio 2017, ore 17, Hotel Palazzo, viale Italia 195 – Livorno.”

Civita Castellana, Nuova Pedagogia – Scrive Adele Caprio: “Ultimo recupero del nostro Corso di Formazione per Educatori di Nuova Pedagogia, nello specifico domenica 29 gennaio c’è il seminario di Psicologia dello Sviluppo, prima dell’incontro con le Costellazioni Familiari il 26 febbraio. Si possono anche seguire i singoli seminari come uditori prenotandosi al 3887590052…”

L’olocausto quotidiano – Scrive Giovanna Borrelli a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/26/la-memoria-del-27-gennaio-e-lolocausto-quotidiano/ -: “l’indifferenza verso il dolore,l’abitudine a vedere nel piatto solo una bistecca e i molteplici interessi economici oscurano la mente dei più e purtroppo l’olocausto animale non è considerato tale.Anche persone sensibili non riescono proprio a considerare alternative alimentari nonostante siano accertati i danni alla salute delle carni .Purtroppo non ci sono diritti per le vite di serie B…”

Alimentazione ecologica vegetariana-vegana – Scrive Antonella Pedicelli: “Esiste un filo molto sottile che lega l’uno all’altro ogni essere del nostro “uni-verso”. E’ proprio quel filo, tanto sottile e misterioso che permette di incontrare “l’altro” e di creare, nello scambio di vedute, l’arricchimento “materiale” e “spirituale”! Credo che tale “principio”, abbia guidato, in modo fortemente inconsapevole, la lettura casuale di un titolo, in libreria: “Figli Vegan” di Stefano Momentè…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/27/lalimentazione-vegetariana-vegana-come-passo-verso-lecologia/

Vignola. Pasticceria vegana – Scrive Piero Negroni: “Sabato 4 febbraio 2017, presso Agriturismo I Toschi, a Vignola, dalle ore 14.20 alle ore 19.40, con lo chef Giuseppe Binda, verranno preparati e degustati: biscotti, creme pasticcere, pan di spagna, pasta brisée e frolla, salame di cioccolato, muffin, praline, tortino di mele caramellato ai fiocchi d’avena (crumble), tirami sù veg., torta cioccolato e castagna alle pere, dessert, e tante altre buone varianti e dolci idee. Il tutto sarà a base di prodotti biologici e senza zucchero. Info e prenotazioni: Daniela 339.4685754″

L’altra idea di Vladimir Putin – Scrive Claudio Martinotti Doria: “.. vi consiglio vivamente di seguire il video al link sottostante, è in russo ma sottotitolato in italiano, si possono seguire le immagini (appropriate) mentre si legge agevolmente la traduzione. Permette di comprendere perfettamente quali siano le motivazioni della profonda avversione degli USA e dell’Occidente in genere per la Russia, quali siano le cause piuttosto recenti che l’hanno generata (non sono cause storiche e culturali remote, come alcuni vorrebbero far credere, ma molto più prosaiche e moderne)…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/01/laltra-idea-di-vladimir-putin-sui.html

Terrorismo funzionale – Scrive Boris Cyrulnik: “L’estremismo islamico non è un caso. E’ una organizzazione che esiste da molto tempo…si mette l’odio nei quartieri in difficoltà: è intenzionale, è una politica. Si mette l’odio, si selezionano questi giovani socialmente e psicologicamente sfavoriti, gli si offrono corsi d’addestramento militare. E cos’è questa organizzazione? Dei gruppi politici. Utilizzano il terrorismo come un’arma perché è efficace ed economica. Non è costosa. Si può sconvolgere una società con pochi uomini sacrificabili, è meno cara di un esercito … Una volta che questi giovani sono stati reperiti, fabbricati e sacrificati, scatenano processi politici mondiali”

Il problema ebraico, alla radice – Sulla realtà della nascita del “problema ebraico”, a cominciare dal periodo biblico sino alla fondazione di Israele… ci si lascia guidare da emozioni, da tendenze a voler credere in una verità, già accettata in quanto tale. Ovvio che questo tipo di atteggiamento non possa essere da me condiviso. Io mi sento una specie di San Tommaso, ho bisogno di mettere il dito nella piaga per credere.. E sono contento che questo mio “sentiero” mi abbia condotto a scoprire alcune verità scomode, sia per una parte che per l’altra, verità che dimostrano come sia importante comprendere gli eventi trattati attraverso il proprio “lume”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/01/giudea-e-karma-il-vero-problema-e-il.html

La posizione russa – Scrive Lista No Nato: “La Russia è per migliori relazioni con gli Stati Uniti ma ’senza farsi illusioni’ e non “contro la Cina” Questa la dichiarazione di Serghey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa…”

UE. Un esercito di 38.000 tagliagole è pronto a colpire – Scrive Michele Rallo: “Nel 2015 le armate del Califfo potevano contare su una “quinta colonna” europea di circa 5.000 uomini. Quanti sono diventati oggi, dopo un anno e mezzo di ulteriore sbracamento di fronte ad una invasione travestita da migrazione? Dopo l’accelerazione imposta per misteriosi disegni dalla signora Merkel e fiancheggiata dai due giuggioloni mediterranei, Renzi e Tsipras? Lascio la risposta alla stessa Europol, il cui vicedirettore Wil van Gemert è stato sentito, proprio in questi giorni, dalla Commissione Schengen del parlamento italiano. Ed ecco i nuovi numeri dello jihadismo europeo, riferiti da Van Gemert alla nostra commissione parlamentare…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/01/27/ue-il-jihadismo-europeo-puo-contare-su-un-esercito-in-sonno-di-ben-38-000-combattenti-pronti-alla-pugna-parola-delleuropol/

Grecia. Olive da buttare – Scrive Orazio Rosati: “Tanto per cercare di capire cos’è L’UE! L’Italia importa olio Tunisino per svariate miglia di tonnellate! Ora, la Grecia sta nell’UE (per essere impoverita sempre più!) e ricordo che nel settembre 2015 sono stato all’Isola di Thassos e c’erano tanti ulivi…già pieni di frutti ma proprio tanti ed i Greci non avevano le attrezzature per tagliare l’erba sotto e poter raccogliere quelle olive! E sapete perché?! Non avevano soldi per comprare le attrezzature ed il gasolio occorrente! Ora, dico, un’Unione Europea che non “odiasse” i suoi cittadini con un minimo sforzo avrebbe potuto permettere quella raccolta ed il PIL Greco avrebbe potuto avere un qualche incremento! Una piccola isola, Thassos, figuriamoci tutta la Grecia! Allora, continuiamo a tenerci “questa” Europa, questo €uro e questi Commissari. Feccia della feccia!”

USA. Cambio di Registro – Scrive Vincenzo Zamboni: “Negli U$A, a parole, si sono dichiarati favorevoli alla reintroduzione della Glass Steagall https://it.wikipedia.org/wiki/Glass-Steagall_Act sia Bernie Sanders (credibile, poiché votò contro la sua abolizione) che Donald Trump.. 1) Ora che uno è diventato presidente, manterrà fede al suo impegno elettorale ? 2) In Italia qualcuno ha proposto la reintroduzione della legge bancaria del 1936, che includeva la separazione tra istituti di credito e banche d’affari (come la G.S.)? Chi ?..”

Prospettive per il Collettivo Ecologista del 24 e 25 giugno 2017 – Abbiamo ricevuto proposte per ubicazioni possibili dell’incontro, in provincia di Viterbo e in provincia di Udine, https://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/collettivo-ecologista-prospettive-per.html?showComment=1485539479500#c4115169743637207792 – Sono comprese le mie risposte. Fateci sapere le vostre opinioni…”

Accoglienza milionaria – Scrive Claudio Cartaldo: “Prete ospita i migranti e chiede il pizzo per l’accoglienza: è milionario Il parroco di San Biagio di Limatola, nel beneventano, accusato di estorsione e usura ai danni dei migranti che ospitava. La guardia di finanza gli ha sequestrato beni per un milione di euro..”

L’ultima battaglia per la salvezza della biodiversità – Scrive Guido Bissanti: “Oggi si sta combattendo una nuova battaglia, non convenzionale e non molto chiara e leggibile da parte dell’Uomo. Questa guerra si combatte (oltre che nei fronti reali e sanguinosi) sui campi della diffusione di modelli di sviluppo e sociali che, se non arginati e sconfitti, potrebbero portare l’intera umanità ad un sistema di degrado e di caos senza precedenti…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/01/boregionalismo-lultima-battaglia-per-la.html

Abbattimento selettivo dei lupi – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Gli unici animali “nocivi” (concetto che esiste solo nelle menti bacate degli ignoranti protervi) che esistono veramente e costituiscono un pericolo per la società e l’ambiente sono i politici italici di professione con propensione al parassitismo (peraltro alquanto contagioso), per i quali temo, continuando di questo passo, occorrerà ricorrere alle stesse drastiche misure selettive applicate ai poveri lupi…”

Il miraggio della “spiritualità” commerciale e della “illuminazione” prematura – Scrive Mariana Caplan: “Negli ultimi 40 anni, l’Occidente è stato invaso da una marea di informazioni spirituali che ormai riempiono le pagine dei quotidiani, gli spettacoli televisivi e le riviste patinate a larga tiratura. La “spiritualità” è diventata non solo popolare, ma anche un grande affare. La New Age è un’industria multimiliardaria, e alcuni dei più famosi guru e maestri spirituali sono tra gli uomini più ricchi degli Stati Uniti. Il ricercatore, durante il suo cammino spirituale, cade facilmente vittima di un numero enorme di miraggi, che occorre sapere riconoscere e affrontare…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/01/il-miraggio-della-spiritualita.html

Richiesta parere “spirituale” – Scrive S.P.: “Gent.mo Paolo, Buonasera e spero stia bene. Posso disturbarLa? Volevo cimentarmi nello studio della Baghavat Gita e degli YogaSutra di Patanjali. Che opinione ha di queste due opere? RingraziandoLa infinitamente, La saluto ed auguro un sereno weekend…”

Mia rispostina: “La lettura della Baghavadgita è altamente consigliabile. Gli Yoga Sutra di Patanjiali non sono rientrati nei miei studi, trattando argomenti che non ho specificatamente seguito, per cui non posso esprimere giudizi in merito…”

Oggi inizia l’anno cinese del Gallo di Fuoco, quanto prima pubblicherò una analisi zodiacale sulle caratteristiche possibili del nuovo anno… Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“What you hear must enter you like an arrow and hit something deep within you. There must be an internal reaction; without the reaction what you hear won’t do you any good. You should know it when the arrow reaches its mark.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

L’alimentazione vegetariana-vegana come passo verso l’ecologia

Esiste un filo molto sottile che lega l’uno all’altro ogni essere del nostro “uni-verso”. E’ proprio quel filo, tanto sottile e misterioso che permette di incontrare “l’altro” e di creare, nello scambio di vedute, l’arricchimento “materiale” e “spirituale”! Credo che tale “principio”, abbia guidato, in modo fortemente inconsapevole, la lettura casuale di un titolo, in libreria: “Figli Vegan” di Stefano Momentè. Mi ha colpito molto l’attenzione, volutamente indirizzata alla consapevolezza che è necessario rivolgere all’alimentazione vegetariana-vegana, soprattutto se, tale alimentazione, viene rivolta ai nostri “figli”: bambini e adolescenti, per i quali un primo e corretto “approccio” verso qualunque situazione, è fondamentale, per la vita stessa… Stefano ha saputo cogliere, attraverso la sua analisi, aspetti pedagogici molto importanti e attuali. Per questo mi riempie di infinita gioia, la possibilità di potergli rivolgere alcune domande sul suo percorso e sulla “scelta” che lo vede impegnato in tanta “consapevolezza vegana”.

Alcune brevi informazioni su Stefano Momentè:

Giornalista, scrittore, editore, grafico e consulente pubblicitario. Nel mondo della comunicazione dal 1985. Giornalista dal 1988.Nel 2001 ha fondato Vegan Italia (associazione nazionale per una corretta informazione sul veganismo/vegetarismo), in seguito sito informativo, ora nuovamente associazione. Ha lanciato il circuito Ristoranti Verdi ed è stato per anni membro di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana. Promuove la scelta vegana con conferenze, corsi, seminari, articoli, libri. Veganitalia Cooking School è la sua scuola di cucina itinerante per la diffusione della cultura vegan e crudista.

INTERVISTA:

1 ) Buongiorno Stefano, vuole raccontarci, brevemente quale è stato il momento della sua vita, in cui ha scelto, con forte determinazione, di approfondire l’alimentazione vegana e perché?

E’ una scelta che ho fatto ormai 30 anni fa, a causa di un malessere interiore che avevo da un po’ di tempo e non riuscivo a spiegarmi. E ad un’illuminazione. Era il febbraio 1985. Rientrando a casa un giorno mi resi conto, guardandoli entrambi, che la mia amata cagnolina era esattamente uguale al coniglio spellato sul tavolo della cucina. Che senza peli e pelle sarebbero stati davvero identici. Così siamo tutti nell’essenza. Non ci sono categorie. L’etica è stata perciò la molla che mi ha obbligato a decidere e mi ha convinto sempre più, nel tempo, di aver fatto la scelta giusta.

2) Come è cambiata la sua vita, dopo questa determinante scelta?

Io dico sempre che è stata la scelta più importante della mia vita.

3) Ci sono stati, in passato, “personaggi chiave” che l’hanno spinta a cambiare radicalmente le sue scelte alimentari?

No, ma questo vale per tutti. Nessuno può decidere per te, le motivazioni possono arrivare solo dall’interno.

4) Ha trovato subito un ambiente favorevole al suo cambiamento, o, come immagino, ci sono stati iniziali momenti di disagio? Ci racconti qualcosa..

Bè, 30 anni fa non c’era l’informazione che c’è oggi. Chi solo si dichiarava vegetariano era visto come un alieno. Pochissimi libri, non c’era la rete, l’approccio dei più verso il mondo veg era di diffidenza e derisione. Anche da parte di chi si occupava di ristorazione e quindi avrebbe dovuto gestire ogni situazione con lo stesso criterio. Non mi va di ricordarle, ma le umiliazioni, le assicuro, sono state moltissime.

5) “Figli Vegan”, il libro che ha colpito la mia attenzione, come potrebbe aiutare i ragazzi a cambiare scelte di vita, legate all’alimentazione?

Le diete vegetariane e vegane soddisfano pienamente le esigenze nutrizionali di bambini e ragazzi. Non lo dico io, ma l’Associazione dei Dietisti Americani (ADA) che lo ripete nelle sue posizioni biennali dal 1987. Ovviamente ci vuole attenzione. Per questo ho deciso di raccogliere le mie esperienze ed i miei studi in un libro, agile ma completo. In cui ci fosse tutto.

Recenti ricerche rivelano addirittura, ad esempio, che le diete vegane per bambini superano addirittura le dosi raccomandate per molti nutrienti e come i bambini vegani abbiano un introito più elevato di fibre e ridotto di grassi totali, grassi saturi e colesterolo rispetto ai bambini onnivori. Le accuse di provocare carenze proteiche, vitaminiche (B12 e D) e di sali minerali (Calcio, Ferro e Zinco) mosse a tali diete da alcuni medici sono dovute a casi sporadici, segnalati nella letteratura medica, di bambini malnutriti per ignoranza o per fanatismo ideologico dei genitori.

Al contrario un’alimentazione vegetariana equilibrata, anche se differisce dai canoni dietetici più seguiti, non è affatto contraria alle indicazioni dietetiche espresse da organismi nazionali, quale l’Istituto Nazionale della Nutrizione, attraverso i Larn (Livelli di assunzione raccomandati dei nutrienti) e internazionali quali l’Organizzazione Mondiale per la sanità, attraverso il Codice Europeo contro il Cancro. Tali indicazioni si riferiscono, in particolare, all’opportunità di una riduzione percentuale di grassi di origine animale, in particolare, all’opportunità di una riduzione percentuale di grassi di origine animale, di un contenimento nell’assunzione di proteine animali e di una corretta assunzione di oligoelementi, di un contenimento nell’assunzione di proteine animali e di una corretta assunzione di oligoelementi, fibre vegetali e polisaccaridi complessi.

6) Quali consigli offre a coloro che hanno desiderio di approcciarsi al veganesimo, ma non riescono a trovare validi punti di riferimento?

Io preferisco chiamarlo veganismo. Sa meno di setta, di religione. Ovviamente consiglio loro di non fermarsi al primo che parla, ma di ascoltare tutto, leggere tutto. Cercare i loro punti di riferimento in chi da molti anni si batte per fornire una corretta informazione. Non su chi si improvvisa oggi.

7 ) E per concludere: ci consiglia altri suoi testi, di medesima ispirazione?

Ho cercato e cerco di affrontare in maniera ampia il tema. Da molti punti di vista. Quindi ognuno potrebbe trovare ciò che cerca, dal significato profondo dell’essere vegan, alle ricette, alla nutrizione, alla salute, all’igienismo e al crudismo.

Antonella Pedicelli

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

GAS in aiuto dei terremotati, ricetta vegetariana, “Vacanze in Italia”, “sviluppo sostenibile”, cronache da bassissimo impero, meditazione dinamica sugli opposti…

Il Giornaletto di Saul del 7 novembre 2016 – GAS in aiuto dei terremotati, ricetta vegetariana, “Vacanze in Italia”, “sviluppo sostenibile”, cronache da bassissimo impero, meditazione dinamica sugli opposti…

Care, cari, ad un incontro fra produttori e consumatori emiliani, tenuto il 6 novembre 2016 in provincia di Modena, Maria Miani del mercatino di Vignola ha detto che alcuni GAS pensano di acquistare dei prodotti delle zone terremotate, in modo da aiutare a far ripartire l’economia di quei luoghi, per cui oggi faccio un appello a chi opera nel settore… (Caterina Regazzi)… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/11/marche-ed-umbria-dopo-il-sisma.html

Treia. Incontro del Comitato Treia Comunità Ideale il 7 novembre 2016, alle ore 21, nella sede del Comitato in Via Mazzini, 27 al centro storico di Treia, per decidere definitivamente sugli spazi da utilizzare per la Fierucola dell’8 dicembre…

Una ricetta vegetariana per l’inverno – scrive Antonella Pedicelli: “Ci sono “segreti” che si tramandano di madre in figlia, con molta cura e attenzione, cercando di mantenerli tali, in modo che possano, nel tempo, mantenersi intatti. Uno di questi segreti è la cosiddetta “cottura angelica”; io l’ho appresa direttamente dalla mia mamma, la quale, nella sua tradizione di famiglia, l’aveva appresa, a sua volta, da mia nonna. Sembra un racconto d’altri tempi, eppure, credetemi, è quanto mai reale…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/11/05/ricetta-vegetariana-segreta-per-linverno/

Mio commentino: “Antonella è una cara amica dai tempi di Calcata. Spesso veniva al Circolo ed ha partecipato a parecchie delle iniziative lì portate avanti negli ultimi anni della mia permanenza. Poi quando Caterina, nel 2009, venne a prelevarmi, per portarmi via con sé, Antonella volle benedire la nostra unione, mi disse che il suo istinto le suggeriva che quella era la donna giusta per me ed a Caterina regalò una scialletto da notte in lana, a lei molto utile per via dei suoi dolori al collo…”

Inquinamento da cibo – Scrive Luca Serafini: “Ricerche approfondite hanno calcolato l’ingente impatto che l’agricoltura destinata all’allevamento ha sull’ambiente: la FAO ha affermato che l’allevamento per la produzione di carne, uova e latte risulta essere tra i primi tre fattori che causano i maggiori danni all’ambiente, sia su scala locale sia globale. L’agricoltura intensiva di foraggi per l’allevamento produce il 14,5% delle emissioni globali di gas serra” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/11/inquinamento-da-cibo-agricoltura.html

Cuperlo firma il patto satanico con renzie – Scrive M.G. “Italicum, Cuperlo firma C’è l’intesa sulle modifiche. L’ex presidente del Pd, esponente della minoranza interna, ha sottoscritto il testo elaborato dalla commissione che doveva studiare le correzioni alla legge elettorale e voterà sì al Referendum…”

Commento di S.Z.: “Caro Cuperlo, il problema non è che tu voterai si, ci mancherebbe. Il problema è che tu metti sullo stesso piatto la Costituzione e la legge elettorale. Vendi la Costituzione, che è il pilastro della nostra democrazia, per una legge ordinaria che potrà essere modificata in ogni momento. Fai un po’ tu. Per me questo è un comportamento da…”

Grande su cesso “Vacanze in Italia” – Scrive Paolo Sensini: “…non ci vuole molto a capire che la tratta degli immigrati è un buco nero che inghiotte somme gigantesche. Secondo la Fondazione Leone Moressa, gli immigrati costano infatti ogni anno il 2% della spesa pubblica, cioè circa 16,6 miliardi. A questo, se guardiamo i dati forniti da Bankitalia, vanno poi aggiunti i soldi che gli stranieri mandano nei loro Paesi che ammontano a circa 5,2 milardi ogni anno. Dunque qual è il beneficio di queste “risorse”, come ci ripetono con ossessione compulsiva i mezzi di distrazione di massa?” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/11/grande-su-cesso-vacanze-in-italia-una.html

Commento di Agnia Russo: “Basterebbero 100.000 mila italiani incazzati come si deve per epurare questi criminali che si celano dietro a finti paladini … Eppure il calcio, la tv e Facebook reclutano più fenomeni di qualunque altra sensata realtà. Italioti siamo e italioti resteremo..”

Mia rispostina: “…all’inverso basteranno 100.000 immigrati musulmani determinati a conquistare il potere in Italia – Vedi anche: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/09/lesercito-dei-migranti-e-lesercito.html -“

Roma. “sviluppo sostenibile” – Scrive DESS: “…vi invitiamo ad aderire numerosi alla “Settimana” del 21-27 novembre 2016, che si tiene a Roma sull’educazione allo sviluppo sostenibile e ad adoperarvi per coinvolgere e mobilitare il maggior numero possibile di organizzazioni e cittadini in tutte le regioni d’Italia…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/11/settimana-unesco-di-educazione-allo.html

Procedura democratica corretta, sia pur sgradita – Scrive Vincenzo Zamboni: “Silvio Berlusconi è stato eletto parlamentare dal voto del popolo. Poi è stato incaricato capo del governo ed ha ottenuto la fiducia dei parlamentari eletti dal popolo. Fino a lui la procedura è stata sempre questa. Dopo di lui, sono stati incaricati individui mai eletti dal popolo, ed hanno ottenuto la fiducia di parlamentari nominati dalle segreterie, non eletti dal popolo. Tecnicamente, non c’è più democrazia, in Italia. Infatti, i nominati di un partito che ha raccolto il 15% del voto dei cittadini (il 30% di metà aventi diritto), mai eletti da nessuno bensì scelti dalla segreteria, vogliono cambiare la Costituzione per ottenere il 51% dei seggi parlamentari. Di fronte a ciò, il 4 dicembre si può votare NO, oppure NO, o alternativamente NO. In tal modo si riaprirà la strada per la ricostruzione della democrazia….”

Firenze. Legittime proteste – Scrive Giuseppe Fabbri: “ I manifestanti (cittadini semplici) vogliono confrontarsi liberamente con coloro che di democrazia non vogliono sentire parlare. Il Renzi non accetta il confronto per migliorare la dignità umana del cittadino. Renzi giunto al potere intende essere il padrone di tutte le coscienze umane, senza pensare chi si trova senza lavoro e spesso (quotidianamente) ci sono delle persone che soffrano la quotidianità. Premesso ciò le manifestazioni di Firenze sono solo una reazione allo stato della disperazione umana. Ricordo a me stesso e a tutti coloro che non hanno mai sofferto la disperazione morale ed e motiva il Grande presidente “Pertini ” che la democrazia va difesa con ogni mezzo per difendere la propria libertà e quella del mio prossimo…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/11/06/coloro-che-dicono-no-alla-riforma-renziana-non-sono-terroristi-dinamitardi-ma-semplici-cittadini-che-intendono-far-emergere-la-verita/

Commento di A.R.: “Chi vota SI al referendum del 4 dicembre non può che essere 2 cose: corrotto strisciante o bestia ignorante; tutto il resto è quaraquaqua”

Mia rispostina: “..ci pensavo proprio stamattina, avendo degli “amici” che voteranno sì, la maggioranza lo farà per “convenienza politica” o per “disciplina di partito” ma come ebbi a dichiarare in altra sede chi si fa servitore del potere corrotto e mafioso, per timore di ritorsioni, è connivente e mallevadore di quello stesso potere. Vedi ad esempio il caso cuperlo che inneggia alla riforma ed a renzie… ormai poveretto si è definitivamente bruciato…. e lui sarebbe stato alle primarie “l’alternativa” a renzie?… si vede che era tutta una finta… tanto alle primarie mica votavano gli iscritti pd, votavano gli amici del berlusca .., Però rispetto chi onestamente ha una visione “altra” sulla riforma voluta da renzie. Avrei voluto usare un termine più politicamente corretto del tipo “diversamente abile” ma mi è venuto fuori “altra”, così senza pensarci… Ma si dice che ci sia “altra” vita su “altri” pianeti… quindi bisogna accettare il dato di fatto. E confesso di essere emarginato in casa… sono un membro del direttivo PD nel paese in cui abito (Treia), l’unico ad essere schierato per il “no” e ne ho dovuto sentire delle belle… non è facile essere minoranza e soprattutto non è facile restare nel pd dopo tutto ciò… ma insisto perché ho fiducia nell’Intelligenza umana (non propriamente “altra”).”

Cronache da bassissimo impero – Scrive Federico Dezzani: “I barbari sono alle porte. L’ultimo imperatore rischia di essere deposto dagli invasori accampati in Occidente: se le estreme difese cedono, se i barbari conquistano anche la capitale dell’impero, è la fine di un’epoca. È questo il clima crepuscolare che si respira a pochi giorni dalle presidenziali statunitensi che potrebbero eleggere Donald Trump alla Casa Bianca: le forze “populiste”, i partiti anti-establishment, hanno l’opportunità di installarsi nel cuore dell’impero già traballante, accelerandone così la dissoluzione. L’oligarchia, arroccata nei palazzi, trema: tutto può e deve essere tentato, pur di scongiurare la capitolazione…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/11/usa-cronache-da-bassissimo-impero-i.html

Commento di Vincenzo Zamboni: “Il tracollo annunciato è nella storia dell’impero romano ed è oggi la storia in fieri degli $tati Uniti, soprattutto ora che non hanno modo di aggirare i limiti posti di fatto da Russia e Cina, che non sono Afghanistan e Libia (facile fare i bulli con i piccoli, ma è diverso provarci con i grandi). Se ne è accorto anche l’economista Jeremy Rifkin (vedasi “La terza rivoluzione industriale”), il quale, senza bisogno di essere marxista, essendo intellettualmente onesto non ha potuto fare a meno di constatarlo. Anche senza bisogno di fare vera guerra bastano le esercitazioni militari e il finanziamento degli eserciti a fare pil che fa debito che fa profitti delle corporation e tasse ai cittadini… Oggi questo argomento è già ben chiaro nella mente di molti leaders repubblicani, ma non passerà molto tempo che diventerà evidente a tutti i politici euroamericani, a parer mio. Frattanto, il pil complessivo cinese ha superato quello degli U$A, altro dettaglio che induce a riflettere.”

USA. Casus Belli – Scrive Alessandro Lattanzio: “…la fazione dei Clinton e Obama si prepara ad evocare “attività nemiche” nel caso perdesse le elezioni, etichettandole come “truccate” e sospendendole con vari pretesti, magari utilizzando un autentico attacco informatico contro sé stessi come copertura e casus belli…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/11/8-novembre-2016-negli-stati-uniti.html

Come dire: “Gli USA preparano la Pearl Harbor elettorale…”

La meditazione dinamica sugli opposti – Scriveva Osho: “Ovunque volgiate lo sguardo, troverete la stessa energia che si muove in polarità e si equilibra. E questa polarità è importante per la meditazione, perché la mente è logica, mentre la vita è dialettica. Quando dico che la mente è logica, voglio dire che si comporta in modo lineare. Quando dico che la vita è dialettica, voglio dire che balza sempre all’opposto, che non è lineare: continua a saltare dal positivo al negativo e dal negativo al positivo, procede a zig-zag, usa continuamente gli opposti…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/la-meditazione-dinamica-di-osho.html

E qui vi lascio alla vostra meditazione, ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

«Tu dici che ami la pioggia,
e quando piove apri l’ombrello.
Tu dici che ami il sole,
ma quando splende ti ripari all’ombra.
Tu dici che ami il vento,
ma quando soffia chiudi le finestre.
Capisci ora perché ho paura
quando mi dici: “ti amo”?»

(Dario Canil)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

La vita non è solo acqua, terrorismo: base sion, Marche: attenti alla mafia, urbanizzazione bioregionale, ecologia casalinga, biodiversità in natura e multipolarità nel mondo…

Il Giornaletto di Saul del 28 luglio 2016 – La vita non è solo acqua, terrorismo: base sion, Marche: attenti alla mafia, urbanizzazione bioregionale, ecologia casalinga, biodiversità in natura e multipolarità nel mondo…

Care, cari, “…e chi l’ha detto che la vita ci sia solo se c’è l’acqua? L’acqua serve a noi umani ed a chi o ciò che ci dovrebbe rallegrare la vita, cioè le piante e gli animali. Su altri pianeti la vita c’è, ma senza un corpo fisico, secondo i nostri criteri, quindi l’acqua non è esclusiva matrice della vita”. (Marco Bracci) – Sì, anche questo è vero, su altri pianeti ed anche sulle stelle può esistere una forma di “vita” diversa dalla nostra e ne avevo parlato anche in questo articolo: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/11/esiste-altra-vita-nelluniverso.html

Continuando: … del discorso sulle diverse possibilità di esistenza in accordo con le espressioni vitali dei cinque elementi se ne parla tranquillamente da millenni sia in India che in Cina ma anche in America (civiltà precolombiane). Anche se quando si parla di UFO si intendono forme di vita “organica” (materiale Terra) come sono le nostre, proveniente da altri pianeti. E qualche anno fa anche a Calcata ci furono strani avvistamenti: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2013/05/23/ultima-edizione-di-calcataonline-news-gli-alieni-sono-fra-noi/

Commento di G.Q.: “” … cosi si alimenta il mistero e la gente è portata a credere agli Ufo con tanto di ominidi dalla testa ovale. Basta vedere qualche volta il programma Focus in Tv e noterete che gli extra terresti sono sempre ipotizzati come esperti delle tecnologie con cui furono costruite le piramidi. Pare che mistificatori umani e molto terrestri, abbiano anche fresato qualche pietra per alimentare la favola extraterrestre. C’è un disegno politico in tutto questo, solo pochi riescono a capire il vero motivo di questo inganno. Tutte le religioni sono un inganno, almeno in parte, e questa degli ufo è la nuova religione che anche la chiesa approva. Gli angeli cherubini e serafini presto andranno in disuso e ci vuole una sostituzione..”

Terrorismo. Correggere il Focus – Se si osserva l’espansione della canea islamo-estremista nei paesi mediorientali e del nord Africa si noterà che si pone ai lati dello stato sionista, a destra ed a sinistra, sopra e sotto. Israele resta però intoccato, anzi c’è uno stretto rapporto di collaborazione fra sion e tagliagole, come si rileva dalle continue notizie di cronaca relative all’arresto di ufficiali istruttori sionisti nelle fila islamiche o di ospedali israeliani che curano i feriti combattuti da Assad. Per non parlare di altre segrete forme di “aiuto” e “santa” alleanza. Israele ha tutto l’interesse, è nei suoi piani, che il territorio e le popolazioni ad esso circostante siano in lotta fra loro. Ad israele piace l’antagonismo fra sette musulmane, piace che gli stati vengano frammentati. Israele ha bene appreso il “divide et impera”. E ciò avviene non solo attorno ai suoi confini ma anche negli altri luoghi della terra, in forme subdole che tendono a influenzare l’andamento politico economico e finanziario dei paesi europei ed occidentali in generale, per non parlare degli USA che sono praticamente una colonia di sion (per la stessa ammissione dei sionisti). Persino la Russia deve scendere a patti e “trovare accordi” con israele. ” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/sionismo-integralismo-islamico-e-nuovo.html

Commento di Clenz Domus Venece: “…è raccapricciante.. ma allora, i veri manovratori miliardari occulti, vivono pure li o agiscono da lontano e ambiscono un giorno a trasferirsi li? se creano il caos in tutto il mondo, dove potranno stare tranquilli loro?”

Mia rispostina: “…resta sempre l’illusione dell’ultima “Arca”. La simbologia biblica è chiara (vedi anche il salvataggio da Sodoma e Gomorra)

Italia Nostra. In difesa del territorio marchigiano – Durante la prima quindicina di luglio 2016 “Italia Nostra” ha lanciato una allarmata comunicazione originata dalle dichiarazioni del Procuratore generale della Corte di Appello delle Marche, Vincenzo Macrì. Non è la prima volta che un alto magistrato lancia un grido di dolore sulle sorti di una Giustizia disastrata da inefficienze e malfunzionamenti ormai cronici e destinati a peggiorare. Ma questa volta il Capo della Procura distrettuale ha aggiunto fatti e temi non usuali, disegnando uno scenario ben più raccapricciante.” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/07/le-marche-da-isola-felice-covo-mafioso.html

Gli affari sono affari – Scrive Fernando Rossi: “Vendiamo armi alla Arabia Saudita, girando la testa dall’altra parte mentre massacrano l’inerme popolazione Yemenita ..e forniscono i terroristi in Siria ed in Iraq.. Boko Haram fu creata e sostenuta per combattere le autorità nigeriane , colpevoli di aver ‘aperto’ alla collaborazione con la Cina..ora si è alleata con l’ ISIS e quindi attraverso la Turchia e l’Arabia Saudita riceve armamenti NATO, …direttamente o conquistandole facilmente attraverso scontri militari e/o la corruzione-collaborazione dei ‘terroristi ‘buoni’, … armati da noi..”

Religione e/o democrazia? – Scrive Gianfredo Ruggiero: “Se dovessimo rivolgere lo sguardo a quei movimenti politici che oggi si ammantano di libertà e democrazia scopriremmo che le loro radici storiche, politiche e culturali – mai rinnegate – affondano nel sangue e che nel loro passato sono presenti crimini e nefandezze. Partiamo dei movimenti liberal progressisti che traggono ispirazione da quella immensa carneficina che fu la rivoluzione francese dove, tra teste mozzate…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/religione-e-democrazia-o-ammantarsi.html

No Nato e causa comune – Scrive M.P. A commento-integrazione dell’editoriale di ieri: “Un piccolo commento dopo lo scambio polemico. Non è il primo episodio di difficoltà a lavorare, o solo a comunicare, insieme che avviene attorno al comitato e purtroppo questo  succede anche in altre situazioni, direi tutte, dove si prova a mettere insieme energie per obiettivi comuni. Nello stesso tempo dalla Brexit alla Francia sotto attacco del terrorismo, attacco forse aiutato consapevolmente da alcuni ambienti francesi, al golpe tentato o recitato in Turchia, all’Ue che sta per essere travolta dall’incapacità di gestire le migrazioni, dagli Usa che vedono Trump candidato alla presidenza, lo scontro razziale e persino accenni di sinistra, tutto questo da ragione alle nostre tesi e la Nato è lo strumento principale con il quale le oligarchie tengono in piedi una supremazia che altrimenti si sgretolerebbe…”

Urbanizzazione in chiave bioregionale – Scrive Oscar Marchisio: “Il giardino come bene comune, il giardino come confine del territorio fra città e campagna, questo il nuovo morfema urbano. È quest´ultimo il nuovo registro entro cui progettare la dimensione urbana bioregionale come manifestazione di una nuova catena corta che vede la campagna in città e viceversa l´urbano seminato nella campagna. Per questo devono cambiare letteralmente le competenze e le professioni con cui progettare le città..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/07/dimensione-urbana-bioregionale-per-una.html

Ancora sulla “canapa” e sulla legalizzazione della “marijuana” – Scrive Bruno Pittau a integrazione di https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/27/lasciate-che-la-canapa-cresca-liberamente-nei-nostri-campi-e-giardini/comment-page-1/#comment-185 -: “Infatti la chiamano marijuana per occultare la CANAPA. Prima di esaminare le questioni etiche, ovvero chiedersi quanto sia lecito assumere “a scopo voluttuario” sostanze psicotrope, dovremmo esaminare gli aspetti economici della produzione di canapa e avremmo scoperto la vera ragione del proibizionismo…” – Continua in calce al link segnalato

Floriterapia naturale – Scrive Silvia Malagoli: “Il mio progetto di lavoro e di vita vuole vedere l’uso della Floriterapia (Fiori di Bach, Fiori Californiani e Fiori Australiani) come anti-parassitari naturali per contrastare insetti seppur utili poiché ogni insetto è un impollinatore, quindi fondamentale per l’esistenza di ogni essere vivente sulla faccia della terra, ma spesso motivo di disturbo o di disgusto per gli esseri umani che, tendenzialmente, cercano di eliminare fisicamente il problema…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2016/07/floriterapia-naturale-con-i-fiori-di.html

Ancora su evoluzionismo e creazionismo – Scrive Simon ad ulteriore commento su http://paolodarpini.blogspot.it/2016/07/evoluzionismo-creazionismo-e-la.html -: “Il creazionismo come descritto nella Genesi può sembrare una spiegazione per bambini. Ma forse dovresti anche sapere che il linguaggio del mito va letto trasversalmente, fra le righe, e mai preso alla lettera. Ne consegue che si tratta di una descrizione simbolica del tutto degna di attenzione. Però quello che io contesto all’ufficialità è che si nega l’esistenza di un progetto intelligente, il che, anche se in forma indiretta e non nei termini biblici comporta comunque una sorta di “creazione”. Ricordiamo di nuovo che nei testi ” sacri” dell’antichità (compresa la Bibbia in molti punti anche se per la maggior parte è opera di propaganda ebraica) c’ e’ più verità di quanto noi crediamo… dunque è sempre bene approcciarli con il rispetto dovuto e la mente aperta che è l’unica garanzia di una giusta lettura…”

Mia rispostina: “…beh, qualsiasi testo sacro può essere interpretato cum grano salis…. Tu forse sei uno specialista in bibbia, vangelo, corano ed altre simili scritture, io non ho mai sviluppato un grande interesse per questi testi preferendo quelli del filone taoista, buddista e induista. Comunque si dice che “tutte le religioni originano dalla stessa fonte” e potrebbe anche essere vero… chissà”

Commento di M.B.: “Nel libro Il lato oscuro del Cristianesimo – Tutto quello che la chiesa non vuole farti sapere”, di Helen Eberle, si parla anche di questo. E vi si dice che solo apparentemente il darwinismo è ostacolato dalla chiesa, perché in realtà, di nascosto come suo solito, lo concima, in quanto aiuta il suo intento di alienare l’uomo da Dio. Trasformando l’uomo in un essere dovuto al caso e poi che si è fatto largo fra altri esseri viventi grazie alla sua forza e capacità intellettiva, lo mette su un piedistallo e lo fa sentire onnipotente. Dio, a lungo andare, diventa superfluo … e direi che, stante il pensiero attuale, la strategia ha funzionato bene…”

Ecologia casalinga e riciclaggio – Vorrei raccontarvi come a titolo personale io abbia risolto il problema del riciclaggio cartaceo. L’amica Antonella Pedicelli tempo addietro mi inviò un articolo sul tema della “carta igienica”. In verità mi ero già occupato di questo argomento, allorché le raccontai di come risolvo il problema della “pulizia”. In primis quando sono all’aperto utilizzo alcune foglie secche (ma morbide) presenti sul terreno e successivamente un po’ d’acqua per risciacquare la parte… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/ecologia-casalinga-stavolta-parliamo-di.html

Commento di V.Z.: “Attualmente i quotidiani sono in modo particolare carta straccia per via del loro inguardabile contenuto, roba nemmeno buona come carta da cesso, visto che è carta piombata, dunque nuoce gravemente alla salute…”

Frascaro, Fiera contadina – Scrive Fabio Scaltritti: “Carissimi tutti, il 18 Settembre 2016 si tiene a Frascaro la tradizionale Fiera contadina dal titolo “FRUTTI E BUOI”. Il Comune mi chiede se riusciamo ad invitare produttori e agricoltori consapevoli, bio o comunque legati alle colture e alle pratiche tradizionali. Qualcuno vuole partecipare? Si tiene presso la Cascina della Comunità e quindi possiamo darvi un supporto logistico in più, se avete bisogno. In caso decidiate contattate il Sindaco di Frascaro, Piero Ciberti, che è disponibile. – Info. fscaltritti@gmail.com”

Come la biodiversità in natura solo un mondo multipolare potrà salvare la civiltà umana – Intervista al prof. Vladimir Golstein: “D: Come possono Russia, Iran, Cina e altre grandi potenze indipendenti fermare il bellicismo degli USA nel mondo? R: Questi Paesi potrebbero avere varie differenze e contese, ma sanno che il mondo multipolare è l’unica condizione per lo sviluppo futuro del nostro pianeta e dei suoi abitanti. Hanno visto ripetutamente come i dettami unilaterali degli USA, invece di risolvere i problemi, li aggravino. Così è, ovviamente, nel loro interesse unirsi sul tema della multipolarità e insistere, attraverso varie istituzioni o anche nuove alleanze militari, per premere sugli Stati Uniti affinché il loro solito modo d’agire non sia accettato e che gli costerà caro continuare nel loro unilateralismo…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/27/come-la-biodiversita-in-natura-solo-un-mondo-multipolare-potra-salvare-la-civilta-umana-intervista-di-fars-con-vladimir-golstein/

La mente vuota del Buddha – Scrive Sarvamangalam: “Se possiamo immaginare in qualche modo la mente possiamo figurarla come una struttura a strati di cipolla: lasciando scorrere via uno dietro l’altro quelli più superficiali riemerge sempre più vicina la natura intrinseca della mente originaria, che ci avvicina alla semplicità della mente di un Buddha, riportandoci in armonia con la natura fondamentale della moltitudine degli esseri senzienti, i quali tutti desiderano fuggire il dolore, per ottenere piuttosto benessere e felicità, e preservarli come un bene prezioso…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/07/27/la-mente-vuota-del-buddha/

E’ fatta, è fatta! Ciao, Paolo/Saul

………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Do not hurt anyone. Just go on tolerating. You will get limitless power of tolerance. Endure, with patience, the censure and harassment from one and all. Do not, as a reaction, censure that person. All foolishness is due to selfishness. Quarrels are due to selfishness. With realization (transformation of the intellect) your selfishness will come to an end.” (Nisargadatta Maharaj)

Commenti disabilitati

Risultato della ricerca:

Caffè amaro per gli statali, Omero non piace a Facebook, Roma: da Rutelli a Giacchetti, golpe globale, il più bravo del cucuzzaro…

Il Giornaletto di Saul del 26 maggio 2016 – Caffè amaro per gli statali, Omero non piace a Facebook, Roma: da Rutelli a Giacchetti, golpe globale, il più bravo del cucuzzaro…

Care, cari, è da quando son partito da Treia che non vi parlo del cappuccino bollente a dire il vero ora che sono in vacanza in Emilia il rito della colazione si è fatto più veloce, ho dovuto accelerare i tempi, si vede che l’aria emiliana è più frizzante, qui siamo al nord e non si perde tempo “bisogna laurar..”, lavorare e produrre, pagare le tasse e comprarsi la tv ultimo modello o l’ultimo tablet. Altrimenti come si fa ad essere aggiornati sulle notizie del mondo e dell’immondo? Sarà così, oppure gli è che è stata diramata una direttiva regionale, o forse nazionale non so, per cui i dipendenti pubblici non possono andare a prendere il caffè senza prima aver “smarcato”, per cui è diventato complicato anche allontanarsi dall’ufficio per soli 5 minuti. Un dirigente sanitario, evidentemente non allineato con la direttiva autoritaria, ha commentato “…e se uno deve andare a cagare, cosa fa? Smarca prima di andare al cesso?”. Ma le restrizioni valgono solo per gli impiegati, dirigenti e lavoratori semplici, mentre gli amministratori politici possono continuare a fare i loro porci comodi ed a farsi pagare cene, pranzi e merende di “lavoro”… (vedi i pranzetti luculliani, a base di aragoste, del pistolotto provinciale di Firenze). Beh, ritorno al cappuccino bollente, ieri mattina lo era davvero e così mi son attardato a leggere la prima pagina de La Stampa… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/25/nuove-norme-per-i-lavoratori-del-pubblico-impiego-obbligatorio-smarcare-per-un-caffe-e-per-andare-al-cesso/

Commento/integrazione di B.Z.: “… siccome la (s)vendita delle quote statali di Eni, Enel e Finmeccanica farebbero racimolare solo 12 miliardi di euro, il governo e i tecnici dei ministeri hanno individuato nelle utilities, cioè le società di proprietà di comuni e regioni che gestiscono beni comuni e vitali come acqua, luce e gas, come la vera miniera d’oro da vendere ai privati per fare cassa. Con la riforma del Titolo V della Costituzione in poche parole lo Stato scippa i territori della gestione di questi beni da poter poi vendere. Tutto questo viene fatto da un governo illegittimo formato da persone non elette, grazie a Napolitano…”

Post Scriprum – Quelle sopra espresse non sono notizie frutto di fantasia ma corrispondono ad un preciso disegno governativo.

Facebook. Omero si tenne troppo “lungo” ed ha avuto pochi lettori – La lunghezza massima di lettura in un colpo solo è di 420 caratteri… perciò quando si vuole che il proprio scritto venga letto (su facebook) occorre centellinare le parole, bisogna sintetizzare al massimo. D’altronde questo rispecchia il modo di dialogare con i nostri simili nella società “dell’avanzata tecnologica e virtuale”. E’ pur vero che ci sono le “note aggiunte” in cui ci si può esprimere “at lenght” (senza limiti) ma tanto chi le legge quelle note? Ormai gli “amici” fanno clic clic con il mouse solo sui “mi piace” ed al massimo si azzardano con commenti di poche righe, giusto per dare la sensazione che hanno capito. In verità quando si posta un link con un articolo composito nessuno va a leggerlo, od al massimo commentano il titolo… – Continua:
http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/05/facebook-o-fastbook-lotta-allultimo.html

Napoli. Economia – Scrive Alessandro: “Un’economia responsabile per Napoli Capitale Internazionale. “Come è possibile che si parli di crisi se non c’è nessuna scarsità reale delle risorse produttive?” Incontro con Nino Galloni, con Raffaele Cascone, Anthony M. Quattrone. Martedì 31 Maggio 2016, ore 18,00, alla International School of Naples, Via della Liberazione, 1, Napoli. (Bagnoli). Info. a.galloni@inail.it”

Roma. Economia circolare – Scrive Filippo Mariani: “Fino ad oggi nel mondo ha prevalso la cosiddetta economia lineare: prendo, trasformo, uso e getto. Tutto ciò ha determinato distruzione dell’ambiente naturale, inquinamento, emissione di gas serra in eccesso, sfruttamento sociale, salute. Per sperare di invertire questa rotta verso l’ecocatastrofe generale, anche l’economia deve fare la sua parte. Non basta più il concetto di sviluppo sostenibile, serve ora quello responsabile e ..” – Continua con appuntamento a Roma il 28 maggio: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/05/roma-28-maggio-2016-puo-leconomia.html

Bologna. In musica – Scrive Salvatore: “30 Maggio 2016, ore 21.00, “Shots from Othello” Concerto spettacolo di Gruppo Elettrogeno con Paolo Fresu e con Etta Scollo. Auditorium Teatro Manzoni Bologna. Info. info@gruppoelettrogeno.org”

Roma. Come prima peggio di prima – Scrive Fernando Rossi: “Il candidato sindaco del PDirenzi, Roberto Giacchetti, sponsorizzato da Verdini, pur essendo ora un seguace di Renzi non è certo un novello ‘rottamatore’, ma piuttosto un ‘abile navigatore-galleggiatore’ della politica; nasce sotto Pannella, poi passa con i Verdi e poi con Rutelli, di cui era diventato capo di Gabinetto, nella Margherita, approdando in ultima al PD … diventando prima ‘lettiano’ poi ‘renziano’ …” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/05/roma-da-rutelli-giacchetti-come-prima.html

Hortus Urbis. Musica nell’orto – Scrive Zappata Romana: “Domenica 29 maggio 2016, alle 11.00, attività primaverili all’aria aperta per grandi e piccini all’Hortus Urbis, nel Parco dell’Appia Antica. Laboratorio musicale per bambini, a cura di A&A Music Leggere le note giocando. Info. hortus.zappataromana@gmail.com”

Guerra permanente e golpe globale – Scrive Manlio Dinucci: “Il mondo intero viene diviso in «aree di responsabilità», ciascuna affidata a uno dei «comandi combattenti unificati» degli Stati uniti: il Comando Nord copre il Nordamerica, il Comando Sud il Sudamerica, il Comando Europeo la regione comprendente Europa e Russia, il Comando Africa il continente africano, il Comando Centrale Medioriente e Asia Centrale, il Comando Pacifico la regione Asia/Pacifico. Ai questi se ne aggiungono..” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/05/25/geografia-del-potere-guerra-permanente-e-golpe-globale/

Lotta contro il sionismo internazionale – Scrive Pressenza: “Intervista a Anonymus sul BDS – http://www.pressenza.com/it/2016/05/anonymus-le-nostre-proteste-la-persecuzione-al-bds/ - Gravi le minacce esplicite e pubbliche che pesano sulle attività nonviolente di attivisti ed hacker di tutto il mondo, il web è da anni un ring di lotta e quelle che erano le piazze si sono trasformate oggi in tastiere e cellule di gruppi sparsi nell’etere con un unico e semplice obiettivo, il sabotaggio di attività dedite a ledere la libertà dei popoli mondiali. Il movimento del BDS per il boicottaggio, disinvestimento e sanzionamento di prodotti israeliani per la tutela del popolo palestinese con a capo Omar Barghouti per la lotta non violenta,

Le perle di Treia – Scrive Antonella Pedicelli: “Andare a Treia? No problem.. basta offrire un po’ di sana pubblicità, sperando che la voglia di “viaggiare” insita dentro ciascun libero “esploratore” di questo nostro splendido Universo, si lasci catturare amichevolmente dalle nostre parole, rivolte, con immenso piacere, alla speciale città di Treia!..” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2016/05/qualche-parola-sulla-citta-di-treia-dal.html

Roma. Pax vegana – Scrive AVA: “1 giugno 2016, ore 17,30, incontro all’AVA di Roma su “Progetto Pace nel Mondo”. Aperto a sociologi, insegnanti, psicologi, antropologi, filosofi, pedagoghi, assistenti sociali, giornalisti, ecc. Info. francolibero.manco@fastwebnet.it”

Il più bravo di tutto il cucuzzaro… – Scrive Stefano Davidson: “Se c’è una cosa che non sopporto è l’elogio alla capacità di “comunicazione” renziana. Credo infatti sia come minimo da decerebrati considerare quale comunicazione un’accozzaglia di menzogne, sparate, ignoranza manifesta e tracotanza. A comunicare così sono stati capaci in tanti, troppi, e non è mai finita bene. Chi esalta le NON doti del neoducetto (oltre ad avere la lingua più umida e felpata ben aderente all’ano del mattopoldo)…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/05/mattopoldo-il-piu-bravo-di-tutto-il.html

Commento di Moni Ovadia: “Vi siete vergognati di essere stati comunisti, e siete diventati moderati. Diventati moderati, avete trasformato i lavoratori in “risorse umane”, avete fatto il job act e state attaccando la Costituzione nata dalla Resistenza e dalla lotta partigiana. SI FOTTANO I MODERATI!”

Finisce un po’ male, che ci volete fare… talvolta succede! Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’incontro con se stessi è una delle esperienze più sgradevoli alle quali si sfugge proiettando tutto ciò che è negativo sul mondo circostante. Chi è in condizione di vedere la propria ombra e di sopportarne la conoscenza ha già assolto una piccola parte del compito.” (Carl Gustav Jung)

Commenti disabilitati